GdF indaga sui pirati delle aste online

Le indagini si sono focalizzate su 18 persone, che ora rischiano milioni di euro di multa

Roma – Non si hanno ancora tutti i dettagli dell’operazione che il Nucleo operativo della Guardia di Finanza di Udine sta svolgendo ma si sa che riguarda la vendita online illegale di contenuti pirata, una vicenda che tocca 18 persone, tutte indagate e ora multate.

Si ritiene che gli indagati abbiano tutti utilizzato le più diffuse piattaforme per la vendita all’asta via Internet per spacciare i materiali contraffatti, in aperta violazione della legge sul diritto d’autore che, come noto, per le operazioni effettuate con scopo di lucro prevede delle aggravanti specifiche. I materiali oggetto dell’inchiesta erano frutto di duplicazioni illegali dai supporti originali (CD e DVD) oppure erano file che erano stati scaricati illegamente dalla rete, “riconfezionati” e proposti all’asta.

In una prima fase delle indagini, le Fiamme Gialle hanno eseguito perquisizioni in Veneto, Sicilia e Friuli Venezia Giulia. Perquisizioni che – spiega una nota – hanno portato al sequestro di computer, masterizzatori, stampanti e via dicendo: tutto hardware e software che secondo gli inquirenti è stato usato per organizzare le aste illegali.

In una seconda fase la Guardia di Finanza ha potuto contare sul supporto tecnico degli esperti della Federazione contro la pirateria sull’audiovisivo (FAPAV) e della Federazione contro la pirateria musicale (FPM), assieme ai quali sono stati individuati 600mila file illegali , contenenti software, film e musica.

Vista la mole dei materiali individuati, spiega la nota, ai 18 indagati sono state contestate violazioni per milioni di euro : la legge, come noto, prevede che la sanzione nei casi più gravi possa superare i mille euro per ogni opera contraffatta.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fede scrive:
    La Drrrroga...
    Ai miei tempi si vociferava che fuori dalle elementari ci fossero loschi figuri che regalavano caramelle ai bimbi, e che nelle caramelle ci fosse DRRRROOOGA....oggi si regalano vecchi pc con XP per creare nuovi schiavi di Microsoft...chissà perchè non li regalano con Win98, che è molto più leggero e ci si può lavorare bene...ma quanti polli esistono al mondo?Credevo che l'aviaria li avesse decimati...vai Darwin, pensaci tu a fare un po' di "selezione naturale"...hehehe
  • luca di luca scrive:
    pc ricondizionati
    sono un negoziante di computers .mi capitano dei computers che possono andare ancora avantima per quanto riguarda xp chi ce lo mette? ce qualche iniziativa di microsoft a chi aderisce ?mi fate sapere al riguardo perche si bittano tanti di quei computer da far paura.fdl computers sasviale europa 25 bismontesilvano PE085 4453839ps : io ci posso mettere del mio,ma la licenza chi ma la da?grazie ciao auguri di buon natale e di un buon inizio di anno.
  • coaèpwy scrive:
    UBUNTU O KUBUNTU O SIDUX
    UBUNTU O KUBUNTU O SIDUX sono gli unici SO da usare non solo nei pc datati ma in TUTTI i PC da quelli delle scuole a quelli della ferrari!!!
  • Tristo Mietitore scrive:
    Piccolo particolare.
    Anche se fornisce solo il supporto online e produrle le costa circa 1$ se fornisce il CD di installazione e il depliant con le istruzioni di installazione, MS quelle licenze se le detrae dalle tasse almeno al prezzo di vendita all'ingrosso. Alla fine è possibile che ci guadagni pure. E' un paradosso che non vale per i beni materiali donati e neanche per tutti i beni immateriali, che se donasse un servizio dovrebbe pagare degli stipendi a chi lo effettua, ma solo per il SW che sia privo di supporto "premium" aggiuntivo, e infatti tale SW è la voce principale fra le donazioni effettuate da MS.
  • Italyanker scrive:
    Vergognaaaaa!!!!!
    Vergogna!!Non vi vergognate di rifilare dei vecchi pc a delle organizzazioni non profit con Windows, dimodo che così diventino inutilizzabili!Fate schifo, Mai-cro$oft!
    • Samuele C scrive:
      Re: Vergognaaaaa!!!!!
      - Scritto da: Italyanker
      Vergogna!!
      Non vi vergognate di rifilare dei vecchi pc a
      delle organizzazioni non profit con Windows,
      dimodo che così diventino
      inutilizzabili!
      Fate schifo, Mai-cro$oft!
  • pippo75 scrive:
    per partecipare
    per partecipare o avere info su questo progetto qualcuno sa dove chiedere, se ci sono riferimenti sul sito MS, al momento non ne ho trovati.grazie
  • picard12 scrive:
    se ci credete allora siamo messi male..
    donare Xp ad associazioni varie è un altro modo per evitare che linux spopoli, ma più che altro è un astuto stratagemma per poter comunque vicolare, allo stesso modo di quello che sta facendo con i paesi in via di sviluppo, le persone meno economicamente disponibili... ti regalo una cosa, ma ti faccio pagare i miei prodotti più costosi...ma quale filantropia... solo un pesce lesso crede a sta cosa... se vogliono regalare veramente qualcosa alla comunità, regalino dei formati aperti supportati e visibili da tutti... non porprietari, cosi i sui doc etc se li mette nel.....
    • Marco Mosellini scrive:
      Re: se ci credete allora siamo messi male..
      Mah, semplicemente mi sembra responsabilità sociale applicata al business. Se poi uno si scandalizza.Non ci vedo nulla di male se una Microsoft prende PC vecchi da qualche azienda che li dismette, li ripulisce, ci carica XP (che per molti è meglio di Vista) e li dona alle scuole.Ah, certo, Microsoft è il nemico. Muoia Microsoft e tutti quelli che aiuta.Ma poi non ho capito una cosa con certi soggetti che scrivono: vuoi usare Linux? Usalo!
      • OddId scrive:
        Re: se ci credete allora siamo messi male..
        Penso che ogni ogni operazione che fa del bene a qualcuno vada valutata prima per l'effetto benefico che ha, poi per chi l'ha fatta e perchè.In ogni caso mi sembra abbastanza ipocrita proporsi per risolvere il problema dello smaltimento precoce di hardware a posteriori quando si ha un ruolo essenziale nel causarlo (vedi vista e le aziende che cambiano il computer ogni due anni agli utenti che guardano la posta e basta).
  • obo scrive:
    mah
    perchè mettere XP quando esiste linux che è gratuito e meno esoso di risorse... mah... io ci faccio andare anche computer di 5 anni fa
    • pippo75 scrive:
      Re: mah
      - Scritto da: obo
      perchè mettere XP quando esiste linux che è
      gratuito e meno esoso di risorse... mah... io ci
      faccio andare anche computer di 5 anni
      faXP va con PC di 7 anni fa :), non vedo cosa ci siam di male.Linux è bello perchè gratis, poi capisco che venerdì viene Cubasia a dire che gli informatici prendono poco, la gente vuole solo programmi non a pagamento :).Perchè se i programmi non li pago, poi devo pagare gli informatici?
      • nome cognome scrive:
        Re: mah
        - Scritto da: pippo75
        - Scritto da: obo

        perchè mettere XP quando esiste linux che è

        gratuito e meno esoso di risorse... mah... io ci

        faccio andare anche computer di 5 anni

        fa

        XP va con PC di 7 anni fa :), non vedo cosa ci
        siam di
        male.Linux va molto meglio con pc di 7 anni fa ;)Su un pc di sette anni fa Xp va bene per poco tempo, fai gli aggiornamenti, installa qualche programmino, poi magari formatta di nuovo quel pc ed aggiungi un po' di ram per metterci un antivirus :D
        Linux è bello perchè gratis, poi capisco che
        venerdì viene Cubasia a dire che gli informatici
        prendono poco, la gente vuole solo programmi non
        a pagamento
        :).
        Perchè se i programmi non li pago, poi devo
        pagare gli
        informatici?140 euro per un Windows XP Professional, oltre 200 euro per Office Professional..... uhm... lento su un vecchio PC, ho pagato tutti questi soldi e non posso permettermi un nuovo PC.0 euro Linux, 0 euro OpenOffice.... ed in più basta un vecchio PC per avere un ottimo sistema, non ho nemmeno bisogno di un nuovo pc... ... per Internet, ufficio ed altro ancora Linux è gratuito, economico, sicuro, veloce e stabile.
        • nome.cognom e scrive:
          Re: mah

          0 euro Linux, 0 euro OpenOffice.... ed in più
          basta un vecchio PC per avere un ottimo sistema,
          non ho nemmeno bisogno di un nuovo pc...


          ... per Internet, ufficio ed altro ancora Linux è
          gratuito, economico, sicuro, veloce e
          stabile.Fa il caffè, lava la macchina, tromba la segretaria e soprattutto non pulisce il water. Ma ti possiamo toccare?
  • TSANI CARLA MADDALENA scrive:
    CIAO
    CIAO
  • unoqualunqu e scrive:
    Sui pc vecchi è meglio Windows 2000
    Be c'è anche Windows 2000. L'ho messo su un portatle vecchio e funziona benissimo, addirittura con soli 64KB di RAM. Pc vecchio software vecchio: è un binomio naturale che evita problemi, e permette di riusare software anch'esso rottamato. Chi ricicla pc aziendali ha già le licenze OEM. Gli sticker si trovano su centinai di case (ma nei mercatini c'è anche chi li stacca industrialmente con la sega dai pc demoliti). Perché farsi del male aggiornando il SO a XP? Non ho nulla contro M$$$ ma se uno è un po' smart M$$$ ritorna MS. Poi è ovvio che sperino di vendere nuove licenze e nuovo software.
    • Lillo scrive:
      Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000
      M$ non tornerà mai MS se ti ostini ad usare i suoi prodotti.Davvero credi di stare facendo una furbata riciclando l'adesivo staccato da un vecchio case?Sarai sempre uno schiavo di M$ che non studierà altri sistemi, non li conoscerà, non vorrà trovarli al lavoro e neppure li consiglierà a colleghi, amici e parenti.
      • unoqualunqu e scrive:
        Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000
        Guarda al mio userid e capirai. C'è forse scritto "uno-che cambierà-il-mondo"?. Passare a Linux è una scelta verso il nuovo, che richiede un minimo d'investimento. Per chi fa una scelta di riciclo tecnologico (è quindi dà priorità al basso impatto e ai bassi costi, rispetto che all'innovazione) ha senso riciclare anche il software e le competenze.Poi trovo normale che una Microsoft cerchi di vendere in tutti i mercati, o che un Lillo immagini di poter cambiare il mondo partendo dalla spazzatura informatica. Nel mio caso Ubuntu girava solo in noacpi e con limitazioni; col 2000 uso le stesse applicazioni del desktop nelle versioni più vecchie di cui avevo già la licenza. In fondo non ho masterizzato nulla, non ho pagato nulla, non ho perso tempo: ho riciclato!
        • nome.cognom e scrive:
          Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000

          Per l'inquinamento e la crisi energetica siamo
          tutti chiamati ad un cambio di rotta ed un
          contributo seppur nel nostro piccolo e qui non
          dovremmo pretendere di cambiare le
          cose?E riempire il mondo in via di sviluppo di pc obsoleti, che consumano il doppio, con su linux che ha dimostrato di gestire così male il risparmio energetico da consumare più di qualsiasi altro SO sarebbe una soluzione? E' esattamente quello che hanno fatto le grandi case automobilistiche quando hanno venduto le vecchie linee di produzione in India ... che ora si ritrova con milioni di ape piaggio diesel scoreggianti che inquinano come un nostro SUV.
          E allora perché non si deve dare una chance anche
          Linux per affrancarci da questa tassa sull'IT che
          paghiamo tutti indirettamente perché in tanti si
          ostinano a non voler provare alternative libere e
          fare pressioni affinché produttori di hardware e
          software le
          supportino...Perchè è il modo più stupido di farlo.
          • www.aleksfa lcone.org scrive:
            Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000

            E riempire il mondo in via di sviluppo di pc
            obsoleti, che consumano il doppio, con su linux
            che ha dimostrato di gestire così male il
            risparmio energetico da consumare più di
            qualsiasi altro SO Dimostrato? A chi? Mi risulta il contrario: vai a vedere gli studi al riguardo di Intel (li trovi sul sito), che di PC qualcosa conosce...Comunque i Paesi in via di sviluppo avrebbero solo da guadagnare nell'abbracciare software libero piuttosto che cadere nelle trappole di quello proprietario. La scelta che uno dopo l'altro stanno adottando mi da ragione.
            E' esattamente quello che hanno fatto le grandi
            case automobilistiche quando hanno venduto le
            vecchie linee di produzione in India ... che ora
            si ritrova con milioni di ape piaggio diesel
            scoreggianti che inquinano come un nostro SUV. Appunto: non è affatto saggio demandare la diffusione tecnologica a chi ha interessi economici. Meglio la libertà.
            è il modo più stupido di farlo.Lo dicevano anche della Rivoluzione Francese, di quella Americana e della spedizione dei Mille, e di tante grandi imprese. Per chi non riusciva a capire era sempre un modo "stupido" di fare qualcosa...
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000
            - Scritto da: www.aleksfa lcone.org

            E riempire il mondo in via di sviluppo di pc

            obsoleti, che consumano il doppio, con su linux

            che ha dimostrato di gestire così male il

            risparmio energetico da consumare più di

            qualsiasi altro SO

            Dimostrato? A chi? Mi risulta il contrario: vai a
            vedere gli studi al riguardo di Intel (li trovi
            sul sito), che di PC qualcosa
            conosce...http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&item=880&num=1Non vedo invece il link al tuo articolo.
            Comunque i Paesi in via di sviluppo avrebbero
            solo da guadagnare nell'abbracciare software
            libero piuttosto che cadere nelle trappole di
            quello proprietario. La scelta che uno dopo
            l'altro stanno adottando mi da
            ragione.Certo certo... ma non credere a tutto quello che leggi su slashdot.
            Appunto: non è affatto saggio demandare la
            diffusione tecnologica a chi ha interessi
            economici. Meglio la
            libertà.Gia facciamo un po' quel che ci pare.
            Lo dicevano anche della Rivoluzione Francese, di
            quella Americana e della spedizione dei Mille, e
            di tante grandi imprese. Per chi non riusciva a
            capire era sempre un modo "stupido" di fare
            qualcosa...Lo dicevano anche a Chernobil.
          • www.aleksfa lcone.org scrive:
            Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000

            Non vedo invece il link al tuo articolo.Hai difficoltà a trovare www.intel.com?
            Certo certo... ma non credere a tutto quello che
            leggi su slashdot.Vanno bene Corriere della Sera, Repubblica, Punto-informatico, Reuters, AGI... (Ansa no, non mi piace il sito)?Ovviamente poi si passa sui siti istituzionali per verificare le notizie, vero?E di Wall Street che migra a GNU/Linux da HP/UX cosa ne pensi?
            Gia facciamo un po' quel che ci pare. Hai una idea distorta di libertà, non avrai paura di compiere una scelta? E' una nevrosi molto diffusa tra gli schiavi del software proprietario...
            Lo dicevano anche a Chernobil.Allora è questo! E' la paura del nuovo che non ti permette di liberarti: orsù, affronta il tuo problema con coraggio, sii uomo libero e prova anche tu una bella distro Live, chessò Knoppix, Ubuntu o quella che preferisci... si può scegliere, sai!
        • outkid scrive:
          Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000
          ma anche: http://www.cenbg.in2p3.fr/heberge/DDV/Wine_dating2.pdf
      • outkid scrive:
        Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000
        - Scritto da: Lillo
        M$ non tornerà mai MS se ti ostini ad usare i
        suoi
        prodotti.

        Davvero credi di stare facendo una furbata
        riciclando l'adesivo staccato da un vecchio
        case?

        Sarai sempre uno schiavo di M$ che non studierà
        altri sistemi, non li conoscerà, non vorrà
        trovarli al lavoro e neppure li consiglierà a
        colleghi, amici e
        parenti.e da quando il fine dell'umanità e' sperimentare nuovi sistemi e fare proselitismo?le spari un po' a caso.
        • www.aleksfa lcone.org scrive:
          Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000

          e da quando il fine dell'umanità e' sperimentare
          nuovi sistemi e fare
          proselitismo?
          le spari un po' a caso.Nemmeno tu sai dove tirare...Il progresso umano E' risultato di sperimentazioni. Ma in questo caso non c'entra. Qui si tratta di software libero, ovvero che garantisce a chi l'usa la libertà di usarlo, adattarlo, copiarlo, migliorarlo e diffonderlo. Era così all'inizio, finché gli affaristi hanno pensato bene di vietare l'aiuto reciproco fra le persone sottraendo questi diritti. E' progresso questo? Io credo di no. Non è "fare proselitismo" ma liberare chi è stato privato delle sue libertà.
      • pippo75 scrive:
        Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000


        Sarai sempre uno schiavo di M$ che non studierà
        altri sistemi, non li conoscerà, non vorrà
        trovarli al lavoro e neppure li consiglierà a
        colleghi, amici e
        parenti.a casa mia invece sono schiavi della fiat.al momento sto decidendo se diventare schiavo canon oppure nikon.prima sono stato schiavo della ferrero ( ho preso le fieste ).in questo momento sono schiavo san benedetto ( sto benendo l'acqua ).una volta si diceva clienti, ora si dice schiavi ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sui pc vecchi è meglio Windows 2000
      64... Kilobytes ?Per un attimo in mezzo a tanta imbecillità credevo di aver trovato un commento intelligente ma ho dovuto ricredermi in fretta...
  • Enel scrive:
    Ma cosa conviene davvero ?
    Anche ammettiamo di volerci fare solo un firewall...Conviene usare un vecchio pc da 200Mhz con 64Mb di ram che ciuccia costantemente 250-300 Watt (i consumi mi pare fossero quelli per un pc del tempo... lontani dai 400-500 di adesso ma sempre alti)Oppure una schedina Via C7 embedded che con 40-60 watt fa MOLTO DI PIU di quello che puo fare quel sistema ??
  • CCC scrive:
    ubuntu light, fluxbuntu, ...
    ci sarebbe Ubuntulight...http://www.nicoladagostino.net/articoli/ubuntulight.htmlci sarebbe Fluxbuntu...http://fluxbuntu.org/js.htmlma M$ deve fare "social" marketing... deve continuare a diffondere il suo virus nel mondo... deve "mangiare" anche nei paesi più poveri... continuare a togliere il pane di bocca alla gente... ci prendono per il c...da un lato il trashware con XP (sic!)e dall'altro Window$ (S)Vista, il sw più inquinante della storia...http://badvista.fsf.org/http://www.no1984.org/Fermiamo_Windows_Vista!
    • Abarai Renji scrive:
      Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
      belli i link che hai messo. Mi hai aperto davvero gli occhi.A quando vi immolerete per gli ideali di Linux?
      • CCC scrive:
        Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
        - Scritto da: Abarai Renji
        belli i link che hai messo.
        Mi hai aperto davvero gli occhi.
        A quando vi immolerete per gli ideali di Linux?eccone un altro senza argomenti...solo chiacchiere e distintivo M$...FUD e solo FUD...
        • Abarai Renji scrive:
          Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
          Allora vediamo di argomentare:Microsoft è il male, controlla i pc degli utenti, monopolizza il mercato, fa sciogliere i ghiacciai, installa Explorer su Windows, stermina le foche, obbliga la gente a cambiare Pc, affonda le petroliere per spargerne il contenuto.Quindi è giusto combatterla!Come fate voi, dai link "boicottiamo Vista", dando degli "utonti", pensando che chi non usa una CLI è un povero ignorante informatico.Invece pensa un poco che bello, io usavo CLI ai tempi del DOS, anche solo per lanciare monkey island (ma non ero un programmatore come molti linuxiani sono convinti di essere).Difendete a spada tratta il vostro credo Open Source ma non calpestate la dgnità degli altri.Vi vedo insultare, accanirvi, compatire gli altri (sia win che osX) portando avanti i vostri ideali e perdendo ogni line adi educazione.Complimenti continuate la vostra crociata!P.S. Anche il sig. Linus Torvalds (ovviamente diventato milionario grazie all'Open Source) produce spazzatura in casa sua e se non fa la raccolta differenziata inquina!
          • CCC scrive:
            Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
            - Scritto da: Abarai Renji
            Allora vediamo di argomentare:
            Microsoft è il male, controlla i pc degli utenti,
            monopolizza il mercato, fa sciogliere i
            ghiacciai, installa Explorer su Windows, stermina
            le foche, obbliga la gente a cambiare Pc, affonda
            le petroliere per spargerne il
            contenuto.
            Quindi è giusto combatterla!ah bravo! queste sarebbero argomentazioni???travisare ed alterare la lettera ed il senso di ciò che dice l'interlocutore, generalizzare, banalizzare, trarre conclusioni ("il "quindi") da premesse false o inesistenti,... questo sarebbe argomentare???è solo polemismo di bassa lega... tanto che chiamarlo FUD è addirittura un complimento
            Come fate voi, voi? voi chi? continui a generalizzare
            dai link "boicottiamo Vista",
            dando degli "utonti", pensando che chi non usa
            una CLI è un povero ignorante
            informatico.chi? chi lo ha detto? chi lo pensa?perché non inizi a pensare per te anziché decidere tu cosa pensano gli altri?
            Invece pensa un poco che bello, io usavo CLI ai
            tempi del DOS, anche solo per lanciare monkey
            island (ma non ero un programmatore come molti
            linuxiani sono convinti di
            essere).ancora? quali sono questi "linuxiani"? cosa sono?è lo stesso che dire "winari"... generalizzazioni del c..o
            Difendete chi?????????? e basta dai!!!!
            a spada tratta il vostro credo Open
            Source cosa? il credo open source??? siamo al delirio!!!
            ma non calpestate la dgnità degli
            altri.chi calpesta cosa? ed io (ti ricordo che stai parlando con me) cosa ho calpestato? quando?
            Vi vedo insultare, accanirvi, compatire gli altri
            (sia win che osX) portando avanti i vostri ideali
            e perdendo ogni line adi
            educazione.
            Complimenti continuate la vostra crociata!ah ecco... adesso la tecnica n. 2: rovesciare la realtà ed i fatti!!!qui intatnto a insultare e a prendere in giro gli "altri" di sicuro ci sei tu! rileggiti!...e non venire a parlarmi di educazione...
            P.S. Anche il sig. Linus Torvalds (ovviamente
            diventato milionario grazie all'Open Source)
            produce spazzatura in casa sua e se non fa la
            raccolta differenziata
            inquina!mamma mia! la perla finale... davvero delle belle argomentazioni eh! chiacchiere, vento,... FUD FUD FUD
          • Abarai Renji scrive:
            Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
            ti hanno messo il gatto nel pc con windows per avercela tanto???va che nel primo Post l'hai messo te i link "stop Vista" "badVista" mica mia sorella...Iniziare a chiamare m$ Winzozz è indice di intelligenza come se io dicessi Linuxcaccapupù.Quando vi fa comodo siete una comunità, quando non fa comodo "io non ho mai detto nulla"!Evvai con la comunità open!Poi noi generalizziamo... Arriva la news su Vista ed eccoli!Le cavallette! Eh ma occupa tutta la ram! vista fa schifo!1) la news è per vista? Go home2) Se non sai come gestisce la ram vista stai zitto. L'ho pagata? C'è disponibile? è giusto che la usi. poi toh la svuota appena serve! no ma avete ragione voi (generalizzo dato che se vai in un qualsiasi post di vista siete peggio delle formiche rosse)Che ci fai in una news per che parla di XP? Ovvio Trolli per dire che Microsoft toglie il pane! dai ti vogliamo bene lo stesso!
          • busc scrive:
            Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
            - Scritto da: Abarai Renji
            Iniziare a chiamare m$ Winzozz è indice di
            intelligenza come se io dicessi Linuxcaccapupù.Bhe... Fallo ! E' proprio quello il livello di questo forum, non l'avevi ancora capito ?
          • CCC scrive:
            Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
            - Scritto da: Abarai Renji
            ti hanno messo il gatto nel pc con windows per
            avercela
            tanto???Win lo uso solo al lavoro...
            va che nel primo Post l'hai messo te i link "stop
            Vista" "badVista" mica mia
            sorella...verissimo: ci prendono per il c...da un lato il trashware con XP (sic!)e dall'altro Window$ (S)Vista, il sw più inquinante della storia...http://badvista.fsf.org/http://www.no1984.org/Fermiamo_Windows_Vista! l'ho messo in un preciso contesto e con un senso legato all'articolo, non così per caso tanto per dire...
            Iniziare a chiamare m$ Winzozz è indice di
            intelligenza come se io dicessi
            Linuxcaccapupù.beh... infatti preferisco chiamarlo M$ Window$...
            Quando vi fa comodo siete una comunità, quando
            non fa comodo "io non ho mai detto
            nulla"!se ti fa piacere non ho problemi a confermare che la M$ (come società multinazionale) mi fa schifo e che ritengo Window$ (in particolare (S)Vista) un s.o. scadente
            Evvai con la comunità open!viva!
            Poi noi generalizziamo... Arriva la news su Vista
            ed
            eccoli!ancora!!! eccoli chi???e inoltre questo articolo era sul trashware fatto con XP... di che parli???
            Le cavallette! Eh ma occupa tutta la ram! vista
            fa
            schifo!si abbastanza schifo in effetti
            1) la news è per vista? Go homeripeto: questo articolo era sul trashware fatto con XP e nel mio post il link a BadVista era ben contestualizzato...di che parli???
            2) Se non sai come gestisce la ram vista stai
            zitto. lo so benissimo invece (purtroppo)... quindi parlo...
            L'ho pagata? C'è disponibile? è giusto che
            la usi. e chi ha detto il contrario???
            poi toh la svuota appena serve! no ma
            avete ragione voi (generalizzo dato che se vai in
            un qualsiasi post di vista siete peggio delle
            formiche
            rosse)si generalizzi eccome!comunque è inutile... tanto non ci riesci a farmi rispondere con cose tipo "voi winari" e menate simili...
            Che ci fai in una news per che parla di XP?
            Ovvio
            Trolli per dire che Microsoft toglie il pane! daiguarda che l'argomento è il trashware... l'articolo parla di trashware e di come lo "intende" M$...per cui mi sa proprio che invece sei tu che trolli
            ti vogliamo bene lo
            stesso!ma anche io VI (contento?) voglio bene!!!
          • www.aleksfa lcone.org scrive:
            Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...

            Microsoft controlla i pc degli utenti,E' vero!
            monopolizza il mercatoE' così!
            installa Explorer su Windows, Esatto!
            dando degli "utonti", pensando che chi non usa
            una CLI è un povero ignorante
            informatico.No, un "utonto" è tale perché non si rende conto della libertà sottrattagli dal software proprietario. Come se essere liberi sia qualcosa di poco conto.
            Difendete a spada tratta il vostro credo Open
            Source ma non calpestate la dgnità degli
            altri.Difendere l'ideale della libertà non mi pare che calpesti la dignità di nessuno. Difendere il software proprietario, invece, è patetico, oltre che non dignitoso.
            Vi vedo insultare, accanirvi, compatire gli altri
            (sia win che osX) portando avanti i vostri idealiCompatire chi non vuole essere libero è una reazione del tutto umana. Cosa fare? Insistere, se necessario trascinare gli "utonti" incalliti fuori della loro gabbia. Dopo ci ringrazieranno.
            P.S. Anche il sig. Linus Torvalds (ovviamente
            diventato milionario grazie all'Open Source)Trascurando il fatto che Torvalds non è diventato milionario, nessuno (nemmeno Richard Stallmann) ha mai sostenuto che col software libero non si deve guadagnare bene. Se fosse immorale allora davvero il programmatore più ricco (B.G., di MS) sarebbe il male assoluto... o no?
            produce spazzatura in casa sua e se non fa la
            raccolta differenziata inquina!La fa, la fa... ;-)
    • unoqualunqu e scrive:
      Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
      Be c'è anche Windows 2000. L'ho messo su un portatle vecchio e funziona benissimo, addirittura con soli 64KB di RAM. Pc vecchio software vecchio: è un binomio naturale che evita problemi, e permette di riusare software anch'esso rottamato. Chi ricicla pc aziendali ha già le licenze OEM. Gli sticker si trovano su centinai di case (ma nei mercatini c'è anche chi li stacca industrialmente con la sega dai pc demoliti). Perché farsi del male aggiornando il SO a XP? Non ho nulla contro M$$$ ma se uno è un po' smart M$$$ ritorna MS. Poi è ovvio che sperino di vendere nuove licenze e nuovo software.
      • CCC scrive:
        Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
        - Scritto da: unoqualunqu e
        Be c'è anche Windows 2000. L'ho messo su un
        portatle vecchio e funziona benissimo,
        addirittura con soli 64KB di RAM. Pc vecchio
        software vecchio: è un binomio naturale che evita
        problemi, e permette di riusare software
        anch'esso rottamato. Chi ricicla pc aziendali ha
        già le licenze OEM. Gli sticker si trovano su
        centinai di case (ma nei mercatini c'è anche chi
        li stacca industrialmente con la sega dai pc
        demoliti). infatti W2k richiede molte meno risorse di XP (sarà anche perchè XP = W2k + fuffa grafica + fuffa security + fuffa "antipirateria" ?)...chissà mai perché M$ invece vuole usare XP nei pc ricondizionati... ;-)
        Perché farsi del male aggiornando il
        SO a XP? Non ho nulla contro M$$$ ma se uno è un
        po' smart M$$$ ritorna MS. Poi è ovvio che
        sperino di vendere nuove licenze e nuovo
        software.sperano di vendere (imporre) licenze...sw è da un bel pò che non ne fanno/vendono...
    • lamu scrive:
      Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
      sei il re della minchiata o della fetecchia?
    • www.aleksfa lcone.org scrive:
      Re: ubuntu light, fluxbuntu, ...
      No, non hai capito, NOI siamo LIBERI. Chi usa software a libertà sottratta non è libero nemmeno di sapere cosa fa il proprio computer.
  • pippo75 scrive:
    Linux e biblioteche
    Tutti a parlare bene di linux, vene, mi dite il nome di un programma per la gestione della biblioteca:- facile da usare, da installare e da mantenere, meglio se avete le istruzioni per installarlo.che permetta:- deve funzionare offline ( senza internet )- avere le gestione prestiti- gestione archivi libri- gestione archivi soci- stampare etichette libri, quella da mettere sul dorso.- stampa del cartellino, deve stampare codice, titolo autore del libro su un cartellino ( quello da mettere dentro il libro stesso con i prestiti.- nel normale funzionamento deve essere semplice da usare, richiedere il minor numeri di campi possibile ( es: codice socio e codice libro ).Mi piacerebbe poi un qualcosa di simile ad encarta ( deve funzionare anche questo offline, per motivi burocratici ).Per la videoscrittura siamo ok, osiamo Openoffice da circa 3 anni e siamo contenti.Per l'accesso ad internet possiamo usare firefox/opera.
    • doc scrive:
      Re: Linux e biblioteche
      Un software Windows che lo fai girare sotto Wine non ti va bene? O magari vedi anche questo ISIS:http://www.dba.it/dba/modules/news/
      • pippo75 scrive:
        Re: Linux e biblioteche
        - Scritto da: doc
        Un software Windows che lo fai girare sotto Wine
        non ti va bene? O magari vedi anche questo
        ISIS:
        http://www.dba.it/dba/modules/news/la soluzione wine è in fase di controllo, devo scoprire come risolvere alcuni problemi poi potro' giudicarla meglio.per il programma dell'unesco, sto scaricandolo adesso.ciao
    • paolopoz scrive:
      Re: Linux e biblioteche
      Beh, ci sarebbe Koha http://www.koha.org/ di cui tra un po' uscirà la versione 3.0, completamente rinnovata.Poi per le funzioni più particolari è impossibile trovare un software già preconfezionato, ma allora puoi rivolgerti ad un programmatore Linux o al LUG più vicino o direttamente al team di sviluppo.In fondo è anche questo il bello dell'Open Source.
      • poveretto scrive:
        Re: Linux e biblioteche
        ...
        Poi per le funzioni più particolari è impossibile
        trovare un software già preconfezionato, ma
        allora puoi rivolgerti ad un programmatore Linux
        o al LUG più vicino o direttamente al team di
        sviluppo....e che ci va a fare al lug? a farsi regalare i cd di ubuntu?
    • Lillo scrive:
      Re: Linux e biblioteche
      Ma perché quello che hai con Wine non funziona?Sono quei programmi che spesso si trovano fatti in visual basic e che hanno buone possibilità di girare con Wine.Comunque il progetto più grosso è Evergreen usato dalle più importanti biblioteche americane, oppure per le piccole c'è Koha della stessa azienda di Evergreen. Hanno istruzioni per fare funzionare versioni Windows su Wine qualora quella Linux non fosse ancora disponibile.http://liblime.com/products/kohaPoi guarda quanta roba in questa pagina dedicata a Linux nelle biblioteche:http://loll.sourceforge.net/linux/links/Software_Applications/Linux_for_Libraries/index.html
      • Lillo scrive:
        Re: Linux e biblioteche
        Scusa, la versione opensource di Koha è a questo link, quello che ho riportato su è quello dell'azienda che produce la versione commerciale, un po' come se ti avessi dato il link di MySQL AG invece che quello del progetto MySQL libero.http://koha.org/
      • pippo75 scrive:
        Re: Linux e biblioteche
        - Scritto da: Lillo
        Ma perché quello che hai con Wine non funziona?si e no, purtroppo non ho molto tempo per fare molte prove, diciamo, da programmi linux vedo la stampante, da progammi wine no.
        http://liblime.com/products/kohaprovero' a dare un occhiata anche a questo.

        Poi guarda quanta roba in questa pagina dedicata
        a Linux nelle
        biblioteche:

        http://loll.sourceforge.net/linux/links/Software_Agrazie
  • Marco P. scrive:
    UBUNTU
    Ma perchè usare Xp?Insomma abbiamo ad esempio l'ottimo UBUNTU, facilissimo da installare, compatibilissimo, leggero, gratuito...Non capisco, non capisco proprio...Ma quanta Co2 consumano alla Microsoft per inventare, commercializzare e pubblicizzare software?
    • nome cognome scrive:
      Re: UBUNTU
      Beh anche io penso che Linux sarebbe un'ottima alternativa al costoso e malfunzionante Windows.Direi che Linux puo essere usato da tutti quegli utenti medi che chattano, navigano, scrivono etc etc.Molti escludono a priori Linux perchè sembra un altro pianeta, però si ritrovano ad usare Vista che in realtà è quanto di male dicono di Linux. Problemi di compatibilità, facilità d'uso ridotta, maltrattamento dell'hardware (basti pensare a quanti Gb occorrono per farlo girare decentemente, escludendo le pesantezze grafiche), eppure la gente pur lamentandosi di Vista, usa Vista essendo imposto dai produttori tramite accordi commerciali che prendono in giro solamente l'utente finale.Un portatile con Celeron Mobile e 512MB di Ram andrebbe riportato in assistenza come difettoso avendo Vista preinstallato.Un sistema operativo serve a far lavorare una macchina nel miglior modo possibile, non di certo rendendola obsoleta per gli effetti grafici inutili che impediscono il corretto utilizzo del computer.A chi importa di questi effetti? La gente ci lavora anche con il computer ed è ridicolo mettere certe fesserie di default, specialmente quando le conseguenze sono la lentezza del pc ed a volte anche il malfunzionamento.
  • ammatwain scrive:
    C'era già XP dentro...
    ... perciò li buttavano ... (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 11.30-----------------------------------------------------------
  • anonimo scrive:
    la faccia come il culo
    Microsoft che favorisce il riciclo di PC? BWAHWAHWAHEAH :D
    • Sargon Kenji scrive:
      Re: la faccia come il culo
      hahahhaha per darti un'idea io con un p4 che ha solo 768 mega di ram faccio praticamente TUTTO l'UNICO limite di Linux rispetto a windows ora come ora è la disponibilità di programmi ad uso commerciale..ps.scusa non ho capito perchè andare sui siti a cercare driver quando in 20 min e dico 20 mi ritrovo col pc installato con tutti i driver(compresi quelli della scheda tv) e i programmi che mi servono mentre con vista sono tutti in prova..
    • Anonimo scrive:
      Re: la faccia come il culo
      sinceramente l'aumento dei pc l'hai notato solo tu...io acquisto e vendo pc e vedo semplicemente un normale aggiornamento dell'hw che fa aumentare periodicamente il prezzo...ma da qui a dire che il tutto è una cospirazione MS dovuta al lancio di Vista ce ne vuole di fantasia...dimmi come si chiama il tuo pusher perchè ha roba davvero buona... :)
    • Lillo scrive:
      Re: la faccia come il culo
      Il laptop per ora vanno forte, se ne vendono più dei desktop e per forza di cose il loro prezzo sale, perché c'è forte domanda.Prendi MSI (Microstar) se vuoi risparmiare, li vende senza sistema operativo a buon prezzo e sono fatti molto bene.
      • www.aleksfa lcone.org scrive:
        Re: la faccia come il culo
        Oppure si PRETENDE il rimborso del software preinstallato dal produttore. E' un diritto, riconosciuto dalla Corte Europea e ci sono precedenti in Italia. Se una raccomandata non basta, ci si rivolge al Giudice di Pace. Recentemente (settembre) HP ha dovuto rimborsare 140 ad un utente per il SO del portatile (più 2300 di spese legali, più interessi). Se pretendiamo il rispetto dei nostri diritti, anche i colossi devono cambiare. Se HP dovesse rimetterci 2500 per ogni portatile da 800 venduto, smetterebbe di imporre MS. Ne guadagneremmo tutti in libertà.
    • tonzie scrive:
      Re: la faccia come il culo
      Oppure ci sono dei Dell su cui si può scegliere l'O.S. o gli Elettrodata o gli ottimi Santech (io ne ho ordinato uno da poco)!!
  • Gussie scrive:
    Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
    Metti solo LINUX su i PC uovi e vecchi !!! Per favore dovete promuovere il software libero in Italia, tutti staranno meglio.
    • MarcoMos scrive:
      Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
      Sì, specie quelli che ci guadagnano sopra...Bah, almeno Microsoft lo dice che punta al business e all'mmagine e non fa piagnistei ideologici.
    • J.Titor scrive:
      Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
      - Scritto da: Gussie
      Metti solo LINUX su i PC uovi e vecchi !!! Per
      favore dovete promuovere il software libero in
      Italia, tutti staranno
      meglio.Linux lo chiami software libero ??Libero di cosa ?Di non perdersi in un mare di distribuzioni confusionarie e poter andare sul sicuro sapendo al primo colpo qual'è quelal giusta ?O Libero di installare linux su un pc e poi comodamente scaricare tutti i driver di cui hai bisogno dai siti dei produttori senza alcun problema ?Libero di sapere di avere una macchina che funziona senza bisogno di dover togliere mettere spostare ricompilare il microkernel piu obsoleto del C64 ?A COSA SERVE UN MICROKERNEL ? Quando al giorno d'oggi abbiamo pc con 2Gb di ram ???Perchè non rivedere invece totalmente l'architettura X86 ??Andrebbe studiata in maniera totalmente diversa...I processori ora sono multicore, si potrebbe dedicare un core esclusivamente al sistema operativo.Una parte di ram riservata al solo kernel, chiamiamola Kernel-Ram, di 1Gb a solo ed unico utilizzo del SO.Gli altri core e l'altra ram verranno utilizzati per i processi figli...Cosi funzionerebbe. altro che linux, vecchio hardware, vecchi sistemi operativi anni 70...Linux è utile SOLO a scopo didattico.
      • Lorenzo scrive:
        Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
        Linux ha un microkernel?Ma che stai farneticando?E comunque un microkernel è molto più stabile di un kernel monolitico (basti pensare a QNX)...Perchè non rivedere un po' di libri sui sistemi operativi?
      • nome.cognom e scrive:
        Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi

        I processori ora sono multicore, si potrebbe
        dedicare un core esclusivamente al sistema
        operativo.Ellamadonna...
        Cosi funzionerebbe. altro che linux, vecchio
        hardware, vecchi sistemi operativi anni
        70...Secondo me è un'ottima ricetta per trasformare un potente dual core in un tranquillo P4.
      • the_m scrive:
        Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
        MWUHAHAHAHAH che spasso vedere toni da saccenti e modi da professore in gente che non sa *nulla* di ciò di cui sta parlando!!!!!!Avesse scritto una sola frase a segno!grande PI Forum mi rallegra sempre la giornata! :-D :-D
        • Lillo scrive:
          Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
          È un ragazzino e neppure tanto sveglio. Me ne ero accorto da un po'... :)
          • acno scrive:
            Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
            E io che pensavo lavorasse al centro ricerche Intel :-)
        • iceman81 scrive:
          Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
          - Scritto da: the_m
          MWUHAHAHAHAH che spasso vedere toni da saccenti e
          modi da professore in gente che non sa *nulla* di
          ciò di cui sta
          parlando!!!!!!
          Avesse scritto una sola frase a segno!

          grande PI Forum mi rallegra sempre la giornata!
          :-D
          :-Dquoto tutto e sottoscrivo
      • Lillo scrive:
        Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
        Ciao ragazzo!!!Arrivi tardi sai?La critica che viene fatta spesso anche su questi forum nei confronti di Linux è proprio quella di evere un kernel monolitico che era quello che andava più in voga negli anni '70, quando coi costosi mainframe il sistema operativo ti veniva fornito gratuitamente con tutti i sorgenti perché le aziende potessero modificarselo, patcharlo o aggiungerci driver.Mentre poi negli anni '80 venne fuori la moda dei microkernel, che però avevano grossi problemi nel multithreading nel context switching. E non avevano poi questo granché di prestazioni e vantaggi.Linux ha risolto brillantemente la situazione diventando un monolitico modulare ad inserimento asincrono dei moduli che possono lavorare sia in user space che in kernel space.La critica verso il kernel di Linux viene anche dai sostenitori di Winzozz perché questo derivando da VMS (da NT in poi) è una specie di Microkernel, che però stranamente va riavviato ad ogni installazione di driver e software di una certa importanza.Sta cosa della migliore architettura kernel ormai è diventata come le discussioni tra le varietà di grappe tra i montanari...
        • spannocchia tore scrive:
          Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
          "Sta cosa della migliore architettura kernel ormai è diventata come le discussioni tra le varietà di grappe tra i montanari..."fantastica
      • Cobra Reale scrive:
        Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
        - Scritto da: J.Titor
        - Scritto da: Gussie

        Metti solo LINUX su i PC uovi e vecchi !!! Per

        favore dovete promuovere il software libero in

        Italia, tutti staranno

        meglio.

        Linux lo chiami software libero ??

        Libero di cosa ?

        Di non perdersi in un mare di distribuzioni
        confusionarie e poter andare sul sicuro sapendo
        al primo colpo qual'è quelal giusta
        ?Scegliere non è poi così difficile (tra l'altro, nell'ambito delle distribuzioni user-friendly la scelta si restringe drasticamente), semmai con Linux c'è l'imbarazzo della scelta, con Windows no... Nel senso che se Windows ti gira da schifo sulla tua macchina non puoi... cambiare distribuzione! :'(
        O Libero di installare linux su un pc e poi
        comodamente scaricare tutti i driver di cui hai
        bisogno dai siti dei produttori senza alcun
        problema
        ?Dipende dall'hardware che hai: certe porcate come i winmodem solitamente sono supportati solo sotto Windows, ma quella roba a volte ti da problemi anche sotto Windows. Ad esempio, il mio Pentium da 150 MB si era rallentato oscenamente dopo aver stabilito la connessione telefonica con uno di questi modem su scheda! :|Con le distribuzioni recenti, non è necessario scaricare alcunché, perché solitamente hanno tutto. Se poi è necessario qualcosa... Il PC che sto usando è un PIII da 700 Mhz con 192 MB, ha una scheda video Riva TNT2 e la Xubuntu ha prelevato ed installato automaticamente i driver ufficiali nVIDIA! 8)
        Libero di sapere di avere una macchina che
        funziona senza bisogno di dover togliere mettere
        spostare ricompilare il microkernel piu obsoleto
        del C64
        ?Più obsoleto del C64? A parte il fatto che Linux nacque nel 1991 e che allora il C64 c'era già da un pezzo...
        A COSA SERVE UN MICROKERNEL ? Quando al giorno
        d'oggi abbiamo pc con 2Gb di ram
        ???TU hai un PC con 2 GB di Ram, ma non tutti hanno la tua stessa fortuna. Inoltre, far lavorare macchine vecchie ma ancora buone per certe cose (ed in giro ci sono ancora tantissime di queste macchine) vuol dire risparmiare sulla bolletta della corrente elettrica e non appesantire ulteriormente le discariche (geek)Forse il problema principale sarebbe dei produttori, che avrebbero difficoltà a convincere chi vuole solo navigare e scrivere lettere, ad acquistare le loro ultime creazioni con processore dual core.
        Linux è utile SOLO a scopo didattico.Non solo. Anche come PC desktop, e non solo sulle macchine più vecchie.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 10.49-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi


          TU hai un PC con 2 GB di Ram, ma non tutti hanno
          la tua stessa fortuna. Inoltre, far lavorare
          macchine vecchie ma ancora buone per certe cose
          (ed in giro ci sono ancora tantissime di queste
          macchine) vuol dire risparmiare sulla bolletta
          della corrente elettrica e non appesantire
          ulteriormente le discariche
          (geek)
          Forse il problema principale sarebbe dei
          produttori, che avrebbero difficoltà a convincere
          chi vuole solo navigare e scrivere lettere, ad
          acquistare le loro ultime creazioni con
          processore dual
          core.
          purtroppo non è sempre così, molti pc vecchi utilizzano tecnologie che consumano più corrente dei nuovi.In questo ambito sono stati fatti passi da gigante, dove prima usavi 10 chip ora ne utilizzi la metà o meno ancora, le Ram sono più performanti e consumano di meno, così pure i processori e alcuni dischi rigidi...ovviamente sarebbe da vedere se inquina di più un vecchio pc in discarica o il risparmio energetico prodotto dai nuovi pc... :)
          • Darshan scrive:
            Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
            "Linux è utile SOLO a scopo didattico."Allora installatelo e impara qualcosa
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
            - Scritto da: Anonimo



            TU hai un PC con 2 GB di Ram, ma non tutti hanno

            la tua stessa fortuna. Inoltre, far lavorare

            macchine vecchie ma ancora buone per certe cose

            (ed in giro ci sono ancora tantissime di queste

            macchine) vuol dire risparmiare sulla bolletta

            della corrente elettrica e non appesantire

            ulteriormente le discariche

            (geek)

            Forse il problema principale sarebbe dei

            produttori, che avrebbero difficoltà a
            convincere

            chi vuole solo navigare e scrivere lettere, ad

            acquistare le loro ultime creazioni con

            processore dual

            core.



            purtroppo non è sempre così, molti pc vecchi
            utilizzano tecnologie che consumano più corrente
            dei
            nuovi.Sono contento dei passi da gigante che ci sono stati, specie se consideriamo la voracità dei Pentium 4. Mi auguro di potermi comprare un mini-ITX della VIA al più presto, intanto mi tengo questo (che ha un alimentatore da 300 W ma che si accontenta di molto meno) e soprattutto un altro, piccolo Pentium III da 550 Mhz con alimentatore da 150 W.
          • Anonimo scrive:
            Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi

            Mi auguro di potermi comprare un
            mini-ITX della VIA al più presto, intanto mi
            tengo questo (che ha un alimentatore da 300 W ma
            che si accontenta di molto meno) e soprattutto un
            altro, piccolo Pentium III da 550 Mhz con
            alimentatore da 150
            W.ottima scelta !! ;)
      • www.aleksfa lcone.org scrive:
        Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
        @J. Titor:
        Linux lo chiami software libero ??GNU/Linux è software libero. Garantisce al'utente la libertà che il software proprietario sottrae. Un utente di software libero è libero di usarlo in ogni modo e su qualunque macchina, è libero di vedere come funziona, è libero di modificarlo secondo le proprie necessità, è libero di copiarlo e redistribuirlo come preferisce, in forma gratuita o dietro pagamento.
        Di non perdersi in un mare di distribuzioni
        confusionarie e poter andare sul sicuro sapendo
        al primo colpo qual'è quelal giustaE' un modo di ragionare di chi non è abituato a pensare in termini liberi. E' piuttosto singolare lamentarsi della troppa scelta, ma è tipico quando si è abituati alle imposizioni. Che senso ha lo scegliere di fronte ad una unica alternativa? E poi chi è in grado di scegliere "al primo colpo" quale sia la versione "giusta" di Windows Vista? In questo l'utente MS mostra tutta la sua patetica e cieca schiavitù.
        O Libero di installare linux su un pc e poi
        comodamente scaricare tutti i driver di cui hai
        bisogno dai siti dei produttori senza alcun
        problema?Questo si fa dopo l'installazione di Windows: con GNU/Linux oggi è tutto pronto dopo l'installazione.Con Vista invece è inutile: i driver non esistono ancora... a volte nemmeno i software.
        spostare ricompilare il microkernel piu obsoleto
        del C64?L'architettura di Linux NON E' basata su microkernel, anzi, ne è addirittura l'opposto. Microkernel è tutt'altro, come ad esempio HURD, o MACH... anche Windows 7, da quel che si dice in giro, avrà un microkernel. Tu sai cosa vuol dire?
        A COSA SERVE UN MICROKERNEL ? Quando al giorno
        d'oggi abbiamo pc con 2Gb di ram???E' delirio: cosa c'entra l'architettura di un kernel con la RAM? Come dire che non ci servono le auto a benzina perché oggi abbiamo i bagagliai più grandi. Delirio puro.
        Perchè non rivedere invece totalmente
        l'architettura X86??
        Andrebbe studiata in maniera totalmente diversa...
        I processori ora sono multicore, si potrebbe
        dedicare un core esclusivamente al sistema
        operativo.Certo, e siccome abbiamo motori a dieci cilindri potremmo dedicare due cilindri esclusivamente al riscaldamento dei sedili. Hai una vaga idea di quale sia l'architettura di un microprocessore? E quale sia il suo rapporto con le altre componenti di un PC? E tra questo ed il software?Hai qualche nozione di informatica o sei qui a far ginnastica digitale (alle dita)?
        Una parte di ram riservata al solo kernel,
        chiamiamola Kernel-Ram, di 1Gb a solo ed unico
        utilizzo del
        SO.
        Gli altri core e l'altra ram verranno utilizzati
        per i processi figli...Non sai quel che dici... non hai la più pallida idea di quale sia l'architettura di un computer. Studia, prima di parlare. Hai una concezione molto limitata di un sistema operativo. Non c'è alcun processo in RAM che si chiami "Sistema Operativo": TUTTI INSIEME costituiscono il sistema. Anche il software aggiuntivo fa parte del Sistema. Se vuoi capire cosa sia un SO, installa una distribuzione GNU/Linux e studiala. Con Windows non lo capirai mai.
        Cosi funzionerebbe. altro che linux, vecchio
        hardware, vecchi sistemi operativi anni
        70...Linux è un kernel monolitico tra i più avanzati tecnologicamente. Probabilmente BSD è più solido, potendo contare su una base più collaudata (è degli anni '70). Linux è invece nato negli anni '90. Windows NT deve moltissimo a BSD, utilizzandone parzialmente il codice (la licenza BSD lo permette: è libera), seppure non nel modo migliore.
        Linux è utile SOLO a scopo didattico.Come no, vallo a spiegare alla borsa di New York (NYSE), quella conosciuta come "Wall Street", che ha iniziato la migrazione da HP UX (la versione HP di Unix) a GNU/Linux. E' evidente che ne sanno meno di te... o no?GNU/Linux è OTTIMO a scopo didattico, ma anche per una infinità di altre applicazioni specifiche proprio per le infinite possibilità di adattamento. E poi è libero.PS: tecnicamente so quel che dico, lavorando quotidianamente su sistemi misti AIX, Solaris, Red Hat e Windows Server, Single e Multi-core.
      • Anonimo scrive:
        Re: Metti solo LINUX su i PC nuovi e vecchi
        1GB solo per il kernel ? Alaminkia ! Mi sa che allora un kernel di linux di "soli" 8MB va considerato come un microkernel
  • J.Titor scrive:
    FREE XP !!!
    Allora...Se Microsoft sta puntando in tutto e per tutto su quella boiata di Vista.Se, e come è vero, molte ma molte persone sono affezionate a XP, si trovano bene, trovano che sia un buon sistema operativo, un giusto compromesso tra facilità di utilizzo/compatibilità/semplicità di configurazione...Se Microsoft davvero vuole cessarne lo sviluppo/mantenimentoAllora perchè non renderlo completamente gratuito ? Sarebbe la morte di linux... tanto ormai non guadagnano piu tanto con XP dato che non lo vendono piu...Rendendolo libero ammazzerebbero il pinguino... e ci farebbero un ottima figura ricreditandosi con tutti quelli che scrivono "M$" "Winzoz" "Micro$oft" ecc...
    • Lillo scrive:
      Re: FREE XP !!!
      - Scritto da: J.Titor
      Allora perchè non renderlo completamente gratuito
      ? Sarebbe la morte di linux... tanto ormai non
      guadagnano piu tanto con XP dato che non lo
      vendono piu...Ahahahahahhahah buona questa, non lo vendono più...Ma quanti anni hai? Cosa sei un prodotto del marketing compulsivo dell'era moderna?Tu hai una visione talmente annacquata e ristretta del mercato dei prodotti Micro$oft che credere veramente a quello che hai scritto è come credere alle offerte GRATIS PER SEMPRE VERSO TUTTI delle compagnie di telefonia mobile italiane.Non c'è propaganda, azione, offerta, parola scritta, sito internet, omaggio di qualsiasi azienda multinazionale specie di quelle dell'IT e d Micro$oft in particolare che non siano mirate al guadagno, sia nell'immediato che nel lungo termine.NULLA E MAI NULLA È REGALATO DA QUESTI SIGNORI.Per inciso XP è ancora a listino e viene pagato dai produttori come prodotto OEM per il preinstallato di coloro che lo chiedono espressamente al posto di Vista.Solo nel mondo del software libero trovi il regalo più grande, l'atto creativo e il tempo che vi ha dedicato un appassionato di informatica e di sistemi che nascano e restino liberi, di tutti e per tutti.
      • AMEN scrive:
        Re: FREE XP !!!
        - Scritto da: Lillo
        NULLA E MAI NULLA È REGALATO DA QUESTI SIGNORI.
        virtual pc? virtual server? SQL express? visual studio express?Ciauz
        • Lillo scrive:
          Re: FREE XP !!!
          - Scritto da: AMEN
          virtual pc?
          virtual server?
          SQL express?
          visual studio express?Cosa non hai capito in questa frase?"Non c'è propaganda, azione, offerta, parola scritta, sito internet, omaggio di qualsiasi azienda multinazionale specie di quelle dell'IT e d Micro$oft in particolare che non siano mirate al guadagno, sia nell'immediato che nel lungo termine."Anche Internet Explorer era apparentemente regalato.Oggi ci troviamo un Web "annacquato" che quasi appartiene a Micro$oft a causa dei siti che funzionano solo con il browser fuori standard.Perché anche i tool di sviluppo di M$ generano codice HTML annacquato.Virtual PC serve per contrastare l'avanzata di Vmware, Xen e VirtualBox nel mondo della virtualizzazione che è il business del futuro in ambito server.SQL Server, per contrastare MySQL e la sua diffusione come database per i CMS e i siti dinamici. E di conseguenza anche di Linux e altri Unix perché si sposa con PHP e funziona molto meglio in quei sistemi che su Winzozz.Visual Studio express, per creare futuri programmatoricchi Windows-only, per evitare che troppa gente preferisca tool gratuiti e potenti come Eclipse e simili.Naturalmente da notare le limitazioni delle versioni Express di questi prodotti, mentre nel mondo opensource sono programmi completi senza limitazioni.Nulla è gratuito.Ti regalo qualcosa oggi perché ne avrò un introito domani quando tutti sapranno usare solo i miei prodotti.
          • AMEN scrive:
            Re: FREE XP !!!
            - Scritto da: Lillo
            - Scritto da: AMEN

            "Non c'è propaganda, azione, offerta, parola
            scritta, sito internet, omaggio di qualsiasi
            azienda multinazionale specie di quelle dell'IT e
            d Micro$oft in particolare che non siano mirate
            al guadagno, sia nell'immediato che nel lungo
            termine."quindi anche le tanto osannate Apple, Novell, RedHat, ecc,ecc,ecc
            Perché anche i tool di sviluppo di M$ generano
            codice HTML annacquato.Quello lo fanno i programmatori annacquati!
            SQL Server, per contrastare MySQL e la sua
            diffusione come database per i CMS e i siti
            dinamici. SQL server è a pagamento ed esiste da anni....
            Visual Studio express, per creare futuri
            programmatoricchi Windows-only, per evitare che
            troppa gente preferisca tool gratuiti e potenti
            come Eclipse e simili.Siamo liberi di scegliere. NON è questa la libertà? Sono gratuiti, se mi va li usoAh, no, non è possibile che MS faccia qualcosa di decente, sono il MALE

            Nulla è gratuito.Nemmeno linux??
            Ti regalo qualcosa oggi perché ne avrò un
            introito domani quando tutti sapranno usare solo
            i miei prodotti.Si chiama mercato. E, a differenza di quello che pensano gli estimatori di Chavez, è LEGALECiauz
          • Collagene scrive:
            Re: FREE XP !!!
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: Lillo

            - Scritto da: AMEN

            "Non c'è propaganda, azione, offerta, parola

            scritta, sito internet, omaggio di qualsiasi

            azienda multinazionale specie di quelle dell'IT
            e

            d Micro$oft in particolare che non siano mirate

            al guadagno, sia nell'immediato che nel lungo

            termine."
            quindi anche le tanto osannate Apple, Novell,
            RedHat,
            ecc,ecc,ecc


            Perché anche i tool di sviluppo di M$ generano

            codice HTML annacquato.
            Quello lo fanno i programmatori annacquati!



            SQL Server, per contrastare MySQL e la sua

            diffusione come database per i CMS e i siti

            dinamici.
            SQL server è a pagamento ed esiste da anni....


            Visual Studio express, per creare futuri

            programmatoricchi Windows-only, per evitare che

            troppa gente preferisca tool gratuiti e potenti

            come Eclipse e simili.
            Siamo liberi di scegliere. NON è questa la
            libertà? Sono gratuiti, se mi va li
            uso
            Ah, no, non è possibile che MS faccia qualcosa di
            decente, sono il
            MALE

            Nulla è gratuito.
            Nemmeno linux??

            Ti regalo qualcosa oggi perché ne avrò un

            introito domani quando tutti sapranno usare solo

            i miei prodotti.
            Si chiama mercato. E, a differenza di quello che
            pensano gli estimatori di Chavez, è
            LEGALECerto che e' legale : basta avere i soldi per pagare le multe http://www.groklaw.net/article.php?story=20041228040645419In fondo anche Al Capone era un bravo ragazzo che ha dato lavoro ad un sacco di gente finito ingiustamente nei guai per una banale questione di tasse.
    • Luca69 scrive:
      Re: FREE XP !!!
      Anche se Windows XP diventasse gratuito, senza il codice nessuno, Microdoft a parte, potrebbe aggiornarlo e quindi morirebbe in ogni caso!
    • Di ME scrive:
      Re: FREE XP !!!
      Posso garantirti che ne io, ne la mia ditta, ne tanti miei clienti che usano Linux installerebbero XP, anche se microsoft regalasse 50 euro per farlo.
    • liga scrive:
      Re: FREE XP !!!
      magari lo rilasciano sotto gpl3!ahahahahahahse scrivono M$ ci sarà un motivo no... poi il pinguino e il diavoletto o il pesce palla non morirebbero x così poco.
    • Antonio Marsicola scrive:
      Re: FREE XP !!!
      XP Gratuito? Magari Opensource? Non lo faranno mai. Sono troppo stupidi.
  • frank hillary scrive:
    freenas, m0n0wall, freebsd..
    Certo che coi pentium 1 ci si tira fuori molto poco con quel golem fatto di guano che e' il widos.. Mentre diventerebbero ottimi (non buoni) server mail, server web, server squid, firewall, network attach storage, e ...desktop unix ovviamente il tutto basato su FreeBSD e non su quella copia accrocchiata che e' il linux...
    • gohan scrive:
      Re: freenas, m0n0wall, freebsd..
      ma che affidabilità avrebbero dei pc ricondizionati per fare da server?
    • marco bassi scrive:
      Re: freenas, m0n0wall, freebsd..
      La lotta tra i poveri
    • J.Titor scrive:
      Re: freenas, m0n0wall, freebsd..
      Bello.. mettiamo su un bel mail-server con un OTTIMO P-200MMX con scheda madre AT... (non ATX, non miniATX)5 mesi dopo un arduo lavoro di mail server, si brucia l'alimentatore... AT...Ora... trova un alimentatore AT da sostituire quello che hai....E se si brucia un banco di ram ?E se vuoi collegargli un gruppo di continuità con supporto ACPI ? hey ma il tuo P200 non ha il supporto ACPI...L'hardware obsoleto è semplicemente OBSOLETO.
      • Lillo scrive:
        Re: freenas, m0n0wall, freebsd..
        Beh e perché ripararlo? Lo si sostituisce con un altro rottame funzionante preso dal mucchio...
    • nome.cognom e scrive:
      Re: freenas, m0n0wall, freebsd..
      - Scritto da: frank hillary
      Certo che coi pentium 1 ci si tira fuori molto
      poco con quel golem fatto di guano che e' il
      widos.. Mentre diventerebbero ottimi (non buoni)
      server mail, server web, server squid, firewall,
      network attach storage, e ...desktop unix
      ovviamente il tutto basato su FreeBSD e non su
      quella copia accrocchiata che e' il
      linux...Ohi geniale, nei paesi in via di sviluppo, nelle scuole,ecc hanno un incredibile bisogno di firewall, server mail, web ecc. Quanto al desktop unix su pentium 1... appena smetto di ridere... se smetto, rispondo.
    • CognomeNome scrive:
      Re: freenas, m0n0wall, freebsd..
      - Scritto da: frank hillary
      Certo che coi pentium 1 ci si tira fuori molto
      poco con quel golem fatto di guano che e' il
      widos.. Mentre diventerebbero ottimi (non buoni)
      server mail, server web, server squid, firewall,
      network attach storage, e ...desktop unix
      ovviamente il tutto basato su FreeBSD e non su
      quella copia accrocchiata che e' il
      linux...Io lo faccio, di macchine pentiumII/III se ne trovano a bizzeffe, e spesso e volentieri le riuso per fare quel che dici tu, in particolar modo firewall, per altri usi sarebbero poco affidabili secondo me, l'unico accorgimento, una bella compact flash con dentro m0n0wall al posto dell'HD.. poi se si rompe qualcosa semplicemente si recupera dalla pila di pc accatastati in magazzino perchè non piu performantiSe invece il cliente vuole spendere, un bel firewall basato sempre su m0n0wall su hardware embedded :-)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: freenas, m0n0wall, freebsd..
      contenuto non disponibile
      • OddId scrive:
        Re: freenas, m0n0wall, freebsd..
        Faccio trashware da un paio d'anni (http://isf.polimi.it/trashware):I Pentium 200 si possono usare come client in una configurazione LTSP.MEtti una macchina carrozzata a fare da Server LTSP, i client fanno da terminali stupidi e con un HP LH3000 PIII(dismesso da un'azienda (ma ormai anche con un PC dismesso in ingiustamente causa Vista (le aziende ci offrono i primi Athlon 64 e i PIV))) si è riusciti a far usare Firefox e Openoffice in un'aula informatica di 5-10 computer in maniera dignitosa.
  • Clemente Utente scrive:
    Linux & Retrocomputing
    Visti:1. I tempi di sviluppo e debug dei driver2. il dogma free-software "NON C'E'? CHE VUOI QUINDI? SCRIVITELO INVECE DI CHIEDERLO!PIGRONE!E' SOLO COLPA TUA!"Linux e' il sistema operativo perfetto da far girare su hardware vecchio.Winzozz? No grazie!
    • frank hillary scrive:
      Re: Linux & Retrocomputing
      Preferisco FreeBSD, e' molto meno accrocchiato di linux, e' stabile, maturo, indistruttibile, e funziona da dio sul "vecchio" hardware...
      • Alessandrox scrive:
        Re: Linux & Retrocomputing
        - Scritto da: frank hillary
        Preferisco FreeBSD, e' molto meno accrocchiato di
        linux, e' stabile, maturo, indistruttibile, e
        funziona da dio sul "vecchio"
        hardware...Si per un server e' il meglioo anche per il desktop... dell' amministratore di rete-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 12.45-----------------------------------------------------------
    • bill scrive:
      Re: Linux & Retrocomputing
      ma... c'è anche da dire che linux è di gran lunga molto molto più esigente di memoria di xp... provate un po' a far girare su una macchina con 64 o 128 di ram il server X e firefox... il disco inizierà a frullare e fare swap di continuo... mentre con xp riesci ancora a cavartela... quindi dipende da che macchine sono...
  • Adz scrive:
    già fatto..
    non buttate i vostri vecchi pc.. sono sempre utili.
  • Lemon scrive:
    Mio parere sulle prestazioni
    PC vecchiotti a mio avviso NON hanno nessun problema a girare con XP, anche con dischi o memoria limitata. Il problema, parliamoci chiaro, è che con un qualsiasi sistema Windows ci devi anche mettere un antivirus... e li iniziano i dolori perchè non solo ciuccia RAM ma fa anche continui accessi al disco e utilizzo di CPU.
    • Fabrizio scrive:
      Re: Mio parere sulle prestazioni
      - Scritto da: Lemon
      PC vecchiotti a mio avviso NON hanno nessun
      problema a girare con XP, anche con dischi o
      memoria limitata. Il problema, parliamoci chiaro,
      è che con un qualsiasi sistema Windows ci devi
      anche mettere un antivirus... e li iniziano i
      dolori perchè non solo ciuccia RAM ma fa anche
      continui accessi al disco e utilizzo di
      CPU.non sono pienamente d'accordo qui in ufficio il livello medio dei pc è Pentium III 500 con 128 mb di ram hai mai provato a farci girare xp? manco si muoverebbe (fa fatica win 98 con 2/3 programmi aperti). Su questo pc molti distro linux volerebbero xp ci metterebbe una decina di ore per l'install e una 15ina per il boot
      • Luigi scrive:
        Re: Mio parere sulle prestazioni

        non sono pienamente d'accordo qui in ufficio il
        livello medio dei pc è Pentium III 500 con 128 mb
        di ram hai mai provato a farci girare xp? manco
        si muoverebbe (fa fatica win 98 con 2/3 programmi
        aperti). Su questo pc molti distro linux
        volerebbero xp ci metterebbe una decina di ore
        per l'install e una 15ina per il
        bootScusa, senza polemica, mi fai un esempio di qualche distro user frendly che sia innanzitutto compatibile con l'hardware di un pc di 5-6 anni fa e sui cui addirittura volerebbe?Per farti un esempio, OpenSuse, che in teoria dovrebbe essere una delle distro più compatibili con hardware non recentissimo, mi ha dato non pochi problemi su un pc di 3 anni fa con ben 1gb di ram!
        • ... scrive:
          Re: Mio parere sulle prestazioni
          Dipende dalla periferica che non ti ha riconosciuto, se il driver non è mai sviluppato sei mesi o tre anni contano poco.
        • Cobra Reale scrive:
          Re: Mio parere sulle prestazioni

          Scusa, senza polemica, mi fai un esempio di
          qualche distro user frendly che sia innanzitutto
          compatibile con l'hardware di un pc di 5-6 anni
          fa e sui cui addirittura
          volerebbe?Xubuntu standard, Xubuntu alternate, Puppy, DamnSmallLinux (quest'ultima gira discretamente bene anche su un Pentium da 150 Mhz con 96 MB di mem e scheda video da 2 MB).Anche la nuova Debian, che è più pesante, con Gnome è user friendly e gira bene su un Pentium III da 550 Mhz con 312 MB di memoria (gli altri 8 dei 320 sono riservati al video). Le altre sono molto più leggere.
          Per farti un esempio, OpenSuse, che in teoria
          dovrebbe essere una delle distro più compatibili
          con hardware non recentissimo, mi ha dato non
          pochi problemi su un pc di 3 anni fa con ben 1gb
          di
          ram!Non la conosco. Forse non l'hai configurata a dovere.
          • Luigi scrive:
            Re: Mio parere sulle prestazioni

            Xubuntu standard, Xubuntu alternate, Puppy,
            DamnSmallLinux (quest'ultima gira discretamente
            bene anche su un Pentium da 150 Mhz con 96 MB di
            mem e scheda video da 2
            MB).Xubuntu è più leggera e compatibile con hardware vecchiotto rispetto a Ubuntu? Te lo chiedo perchè se fai questo percorso: http://www.zegeniestudios.net/ldc/index.php, Ubuntu viene sconsigliato per pc di qualche anno fa. L'unico, secondo loro, sarebbe Opensuse.

            Per farti un esempio, OpenSuse, che in teoria

            dovrebbe essere una delle distro più compatibili

            con hardware non recentissimo, mi ha dato non

            pochi problemi su un pc di 3 anni fa con ben 1gb

            di

            ram!

            Non la conosco. Forse non l'hai configurata a
            dovere.Beh, se non riconosce neanche il primo HD pata ma solo il secondo HD sata e vuole installarsi solo su quello, c'entra poco la configurazione, credo. Entrambi erano formattati NTFS, poi ho anche provato a cancellare le partizioni senza formattarle, ma niente. Più altri problemi vari (risoluzione scheda video, assenza connessione internet, nonostante il segnale arrivasse direttamente alla scheda di rete dal router già collegato, etc.).
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Mio parere sulle prestazioni
            - Scritto da: Luigi

            Xubuntu standard, Xubuntu alternate, Puppy,

            DamnSmallLinux (quest'ultima gira discretamente

            bene anche su un Pentium da 150 Mhz con 96 MB di

            mem e scheda video da 2

            MB).

            Xubuntu è più leggera e compatibile con hardware
            vecchiotto rispetto a Ubuntu? Te lo chiedo perchè
            se fai questo percorso:
            http://www.zegeniestudios.net/ldc/index.php,
            Ubuntu viene sconsigliato per pc di qualche anno
            fa. L'unico, secondo loro, sarebbe
            Opensuse.Io sto usando Xubuntu su questo PC: Pentium III da 700 Mhz, 192 MB di RAM e disco fisso da 80 GB, ma per quanto riguarda l'HD si accontenta di molto meno (lo so perché in un altro PC la Debian, che è similare, è installata su un HD da 3 GB, anche se con tutta la roba che ho installato sta un pò strettina)


            Per farti un esempio, OpenSuse, che in teoria


            dovrebbe essere una delle distro più
            compatibili


            con hardware non recentissimo, mi ha dato non


            pochi problemi su un pc di 3 anni fa con ben
            1gb


            di


            ram!



            Non la conosco. Forse non l'hai configurata a

            dovere.

            Beh, se non riconosce neanche il primo HD pata ma
            solo il secondo HD sata e vuole installarsi solo
            su quello, c'entra poco la configurazione, credo.
            Entrambi erano formattati NTFS, poi ho anche
            provato a cancellare le partizioni senza
            formattarle, ma niente. Più altri problemi vari
            (risoluzione scheda video, assenza connessione
            internet, nonostante il segnale arrivasse
            direttamente alla scheda di rete dal router già
            collegato,
            etc.).Non ho provato la OpenSuse, ma ti posso assicurare che con la Xubuntu (lo ripeto: è quella che sto usando in questo momento) ho partizionato il disco IDE da 80 GB facilmente, ed in fase di installazione lei mi ha visto al primo colpo tutto, anche la scheda ethernet RTL8139, altrimenti non sarei potuto entrare in PI!A proposito, è stato un gioco da ragazzi anche assegnare alla mia macchina un IP interno fisso, altrimenti aMule e BitTorrent non sarebbero funzionati bene ma sarebbero risultati "firewalled" (nel caso di aMule, avrei avuto l'ID basso).Per quanto riguarda la scheda video, dopo l'installazione la Xubuntu ha prelevato ed installato automaticamente i driver ufficiali nVIDIA.Le schede audio supportate sono tutte dell'ALSA, oltre a qualsiasi altra scheda di cui esistono i driver per Linux (ma non so se in quest'ultimo caso sia necessario installarli manualmente).Per quanto riguarda l'NTFS ed il SATA, ho provato lo stesso CD di installazione su un HP Pavilion con processore Athlon 64 e Windows XP SP2 preistallato, e sono entrato tranquillamente nel suo disco fisso SATA, regolarmente formattato in NTFS. Non ho provato ad installarlo, ma credo che con i PC recenti sia consigliabile installare il sistema su un piccolo HD IDE (diciamo dai 10 GB in su) di "partenza", per poi accedere ai dischi SATA una volta che il caricamento del S.O. è terminato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 14.09-----------------------------------------------------------
          • Motocarro Ape scrive:
            Re: Mio parere sulle prestazioni
            - Scritto da: Cobra Reale
            Non la conosco. Forse non l'hai configurata a
            dovere.Tavola delle leggi dei discepoli di Linux:1) Se qualcosa non funziona, la colpa è _sempre_ dell'utente.2) Se un software non è disponibile per Linux, vuol dire che non serve a niente.3) Se il software di cui sopra dovesse servire a qualcosa, è comunque un programma del c@zzo.4) Se la vostra modernissima distro Linux (Ubuntu, tanto per non fare nomi) non è nemmeno in grado di configurare correttamente la risoluzione video di un banalissimo monitor LCD 17", nel senso che imposta 1280x1024, ma poi lo schermo è a 640x480 con desktop esteso che scorre su e giù e a destra e sinistra, la colpa è vostra che _prima_ di comprare il monitor, dovevate informarvi della sua compatibilità con Linux. (ndr: Un po' come comprare un televisore e chiedere se è compatibile con Italia 1...)5) Linux non ha bug. Tutto ciò che potrebbe sembrare un bug o una mancanza, è in realtà una caratteristica (feature). E' voluta perché è giusto così e se non siete in grado di capirlo, siete stupidi, cioè utonti.NB. Quanto sopra non è un tentativo di flame, sono risposte di vari Linux-Evangelisti a dei poveracci che hanno avuto la sventura di chiedere qualche chiarimento sui "problemini" di alcune distribuzioni Linux su vari forum e NG.
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Mio parere sulle prestazioni
            - Scritto da: Motocarro Ape
            - Scritto da: Cobra Reale

            Non la conosco. Forse non l'hai configurata a

            dovere.

            Tavola delle leggi dei discepoli di Linux:
            1) Se qualcosa non funziona, la colpa è _sempre_
            dell'utente.Non lo sapevo! Allora ho fatto male a dirgli che forse non l'aveva configurata a dovere, ma la ritenevo la più probabile spiegazione che riuscivo a dare a tutti i problemi che aveva lamentato, e senza escludere che la colpa fosse della distro in sé! Ti prego, onnipotente dio pinguino, PERDONAMIII!!! :'(
            2) Se un software non è disponibile per Linux,
            vuol dire che non serve a
            niente.Azz! Non sapevo minimamente nemmeno questa! :| E pensare che avevo maledetto la Microsoft perché avevo sentito dire che, dopo aver acquisito parte di Corel, ne aveva fatto chiudere la sezione Linux! Per la seconda volta, onnipotente dio pinguino, supplico il tuo PERDONOOO!!! :'(
            3) Se il software di cui sopra dovesse servire a
            qualcosa, è comunque un programma del
            c@zzo.Idem come sopra.Per la terza volta, onnipotente dio pinguino, supplico il tuo PERDONOOO!!! :'(
            4) Se la vostra modernissima distro Linux
            (Ubuntu, tanto per non fare nomi) non è nemmeno
            in grado di configurare correttamente la
            risoluzione video di un banalissimo monitor LCD
            17", nel senso che imposta 1280x1024, ma poi lo
            schermo è a 640x480 con desktop esteso che scorre
            su e giù e a destra e sinistra, la colpa è vostra
            che _prima_ di comprare il monitor, dovevate
            informarvi della sua compatibilità con Linux.
            (ndr: Un po' come comprare un televisore e
            chiedere se è compatibile con Italia
            1...)Mah! Sul mio LCD Samsung da 15'' (1024x768) e sull'Acer 17'' (1280x1024) di un mio amico funziona correttamente, ma resta il fatto che NON sapevo nemmeno questo comandamento!Si mette male... A questo punto, credo proprio che l'onnipotente dio pinguino non perdonerà la mia ignoranza, però glielo imploro lo stesso: NELLA TUA INFINITA MAGNANIMITÀ, TI SUPPLICO, PERDONAMIII!!! :'(
            5) Linux non ha bug. Tutto ciò che potrebbe
            sembrare un bug o una mancanza, è in realtà una
            caratteristica (feature). E' voluta perché è
            giusto così e se non siete in grado di capirlo,
            siete stupidi, cioè
            utonti.Non sapevo nemmeno questa! :| :| :|Grazie saggio Motocarro Ape, per avermi illuminato con la tua saggezza ed avermi aperto gli occhi, ora potrò affrontare la giusta punizione del rogo con serenità.O onnipotente dio pinguino, espierò le colpe di cui mi sono macchiato con la mia ignoranza delle tue sacre e giustissime leggi, cospargendomi di benzina e dandomi fuoco. Che tu possa avere pietà almeno della mia anima.
            NB. Quanto sopra non è un tentativo di flame,ma un grande sfoggio di cultura: la cultura di un troll che si atteggia a persona seria, senza sapere nemmeno la differenza tra "forse" e "sicuramente"! (rotfl)
            sono risposte di vari Linux-Evangelisti a dei
            poveracci che hanno avuto la sventura di chiedere
            qualche chiarimento sui "problemini" di alcune
            distribuzioni Linux su vari forum e
            NG.Mi dispiace, o saggi linux-evangelisti, per non aver ascoltato in tempo la vostra santa parola! :'(:'(:'(-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 dicembre 2007 21.40-----------------------------------------------------------
        • BuDuS scrive:
          Re: Mio parere sulle prestazioni
          Nell'ufficio dove lavoro ho un "Server Linux" di questo calibro: P120Mhz, 76Mb di RAM, 2Gb Hd (sono 2 dischi da 1Gb, 1 per il SO e l'altro per i dati).Nell'ordine svolge le seguenti attivita':1) Server FTP (1Gb di spazio, all'occorrenza ampliabili montando una directory con SAMBA su quello che usiamo come Storage Server per i Dati, cioe' una macchina separata e dedicata).2) Server HTTP; il sito ce lo abbiamo su un hosting, quello sul "serverino" lo usiamo per l'accesso FTP "facilitato" o per l'accesso VNC o altre cose.3) Server POP e IMAP ad uso della Intranet (alcuni client condividono la posta con IMAP, altri scaricano via POP); la posta che "passa" controllata dall'Antivirus (vedi [4]) che, chiaramente, non serve certo per Linux ;)4) Controllo Antivirus sulla posta e sulle macchine in rete (si auto-aggiorna regolarmente da anni).5) Condivisione File con SAMBA e NFS; abbiamo delle Workstation UNIX AIX IBM e PC con varie versioni di Windows, ma e' come avere "un solo disco", perche' indipendentemente da dove si trovano le risorse, tutte le macchine vedono la stessa roba (e non mi pare poco ...).6) Firewall + NAT; dall'esterno accedono al nostro "serverino" e da li' posso ad esempio decidere al volo che possono, via VNC, vedere un ben determinato desktop (e l'IP sorgente lo decido io in base a chi si connette all'HTTP [2]), cosi' da evitare accessi indesiderati.7) Controlli di vario tipo, dalla "pulizia" delle cartelle quando uno mette i dati dove non dovrebbe, fino al controllo di "attacchi informatici", ecc...8) Motore di Ricerca Dati "alla Google", che pero' mi cerca su database di dati con tipologie diverse (parliamo di sistemi CAD diversi, ognuno "architettato" a suo modo, ma i dati vengono individuati a prescindere ...)Fa anche dell'altro, ma mi sembra che quanto sopra possa bastare. Sfido chiunque a fare altrettanto e con le medesime prestazioni (che chiaramente non sono stratosferiche, a volte bisogna attendere un po', ma i tempi sono accettabili) non dico con WinXP, ma anche con un 2000 che e' nettamente piu' leggero.Per la cronaca: uso una Debian che, tra l'altro, mantengo aggiornata e che tramite ML mi manda gli annunci di sicurezza (e, tra l'altro, sempre il "serverino" mi informa quando e' installato che un pacchetto risulta vulnerabile).Il tutto a COSTO ZERO e funziona ininterrottamente da oltre 4 anni.Questo per quanto riguarda un "Server".A livello "Desktop", e' sufficiente installare un'interfaccia come XFCE, senza quindi ricorrere a mattoni come KDE o Gnome, per avere una roba pure piu' SEMPLICE di Windows e con prestazioni che non sono paragonabili.Io ho usato fino a 3 anni fa un "desktop" con un P200 e 128Mb di ram e non ti elenco cosa ci facevo. WinXP non ho nemmeno mai osato installarlo, andava a malapena il 2000 !Quindi, per favore, evitiamo di fare paragoni proprio laddove non ce ne' proprio ...
          • next scrive:
            Re: Mio parere sulle prestazioni
            Certo,1 GB per un fileserver!Usate solo files txt compressi?
          • BuDuS scrive:
            Re: Mio parere sulle prestazioni
            - Scritto da: next
            Certo,
            1 GB per un fileserver!
            Usate solo files txt compressi?E' evidente che non hai letto. Quello che tu chiami "Fileserver" io l'ho chiamato "Storage Server" ed e', come scritto, una macchina a parte (con il suo sistema RAID da oltre 100Gb).1 GB lo uso giusto per quando si deve trasferire qualcosa via FTP: raramente supera tale dimensione (quando succede, redirigo il tutto in modo "trasparente" sulla macchina di cui sopra).
          • Timetravel_ 0 scrive:
            Re: Mio parere sulle prestazioni
            - Scritto da: BuDuS
            Nell'ufficio dove lavoro ho un "Server Linux" di
            questo calibro: P120Mhz, 76Mb di RAM, 2Gb Hd
            (sono 2 dischi da 1Gb, 1 per il SO e l'altro per
            i
            dati).

            Nell'ordine svolge le seguenti attivita':

            1) Server FTP (1Gb di spazio, all'occorrenza
            ampliabili montando una directory con SAMBA su
            quello che usiamo come Storage Server per i Dati,
            cioe' una macchina separata e
            dedicata).

            2) Server HTTP; il sito ce lo abbiamo su un
            hosting, quello sul "serverino" lo usiamo per
            l'accesso FTP "facilitato" o per l'accesso VNC o
            altre
            cose.

            3) Server POP e IMAP ad uso della Intranet
            (alcuni client condividono la posta con IMAP,
            altri scaricano via POP); la posta che "passa"
            controllata dall'Antivirus (vedi [4]) che,
            chiaramente, non serve certo per Linux
            ;)

            4) Controllo Antivirus sulla posta e sulle
            macchine in rete (si auto-aggiorna regolarmente
            da
            anni).

            5) Condivisione File con SAMBA e NFS; abbiamo
            delle Workstation UNIX AIX IBM e PC con varie
            versioni di Windows, ma e' come avere "un solo
            disco", perche' indipendentemente da dove si
            trovano le risorse, tutte le macchine vedono la
            stessa roba (e non mi pare poco
            ...).

            6) Firewall + NAT; dall'esterno accedono al
            nostro "serverino" e da li' posso ad esempio
            decidere al volo che possono, via VNC, vedere un
            ben determinato desktop (e l'IP sorgente lo
            decido io in base a chi si connette all'HTTP
            [2]), cosi' da evitare accessi
            indesiderati.

            7) Controlli di vario tipo, dalla "pulizia" delle
            cartelle quando uno mette i dati dove non
            dovrebbe, fino al controllo di "attacchi
            informatici",
            ecc...

            8) Motore di Ricerca Dati "alla Google", che
            pero' mi cerca su database di dati con tipologie
            diverse (parliamo di sistemi CAD diversi, ognuno
            "architettato" a suo modo, ma i dati vengono
            individuati a prescindere
            ...)

            Fa anche dell'altro, ma mi sembra che quanto
            sopra possa bastare. Sfido chiunque a fare
            altrettanto e con le medesime prestazioni (che
            chiaramente non sono stratosferiche, a volte
            bisogna attendere un po', ma i tempi sono
            accettabili) non dico con WinXP, ma anche con un
            2000 che e' nettamente piu'
            leggero.

            Per la cronaca: uso una Debian che, tra l'altro,
            mantengo aggiornata e che tramite ML mi manda gli
            annunci di sicurezza (e, tra l'altro, sempre il
            "serverino" mi informa quando e' installato che
            un pacchetto risulta
            vulnerabile).

            Il tutto a COSTO ZERO e funziona
            ininterrottamente da oltre 4
            anni.

            Questo per quanto riguarda un "Server".

            A livello "Desktop", e' sufficiente installare
            un'interfaccia come XFCE, senza quindi ricorrere
            a mattoni come KDE o Gnome, per avere una roba
            pure piu' SEMPLICE di Windows e con prestazioni
            che non sono
            paragonabili.
            Io ho usato fino a 3 anni fa un "desktop" con un
            P200 e 128Mb di ram e non ti elenco cosa ci
            facevo. WinXP non ho nemmeno mai osato
            installarlo, andava a malapena il 2000
            !

            Quindi, per favore, evitiamo di fare paragoni
            proprio laddove non ce ne' proprio
            ...Complimenti amico, sarebbe un sogno riuscire a configurarmi un serverino del genere ;)
        • poveretto scrive:
          Re: Mio parere sulle prestazioni

          Scusa, senza polemica, mi fai un esempio di
          qualche distro user frendly che sia innanzitutto
          compatibile con l'hardware di un pc di 5-6 anni
          fa e sui cui addirittura
          volerebbe?
          Per farti un esempio, OpenSuse, che in teoria
          dovrebbe essere una delle distro più compatibili
          con hardware non recentissimo, mi ha dato non
          pochi problemi su un pc di 3 anni fa con ben 1gb
          di
          ram!user friendly di che? linux, come windows, in biblioteca come in un museo come in un qualsiasi ufficio non lo installa chi lo usa ma l'addetto a tale mansione.poi le applicazioni sono usabili su entrambi i SO.le chiacchiere stanno davvero a zero, sotto questo punto di vista.per la mia esperienza su questo pc http://www.flickr.com/photos/chomsky/457706967/ ci gira windows xp che ho ritenuto MOLTO piu' performante per i miei scopi di linux (vedere la tv + mulo) anzi.. win 2k letteralmente VOLA. la tv non era ben supportata quindi ho evitato.il punto e', quindi, un altro.cosa, e dove, non lo deve valutare il politico ma il tecnico in base a vari fattori tra i quali il budget.il politico deve limitarsi a garantire gare d'appalto eque in modo che non ci si ritrovi con l'avere un tuttologo che ti sa solo installareformattare windows quando ci sono ragazzetti delle superiore che lo sanno fare meglio, prima e per meno altrimenti queste offertone saranno sempre appetibili.. scanso poi doversi proccupare di licenze annesse e connesse.se si avesse gente piu' competente si potrebbe avere un'analisi dei costi migliore, il panorama sarebbe molto piu' eterogeneo e nessuno ne farebbe una questione di religione.
      • Giocatore110 scrive:
        Re: Mio parere sulle prestazioni
        Probabilmente perchè il tuo win
      • monossido scrive:
        Re: Mio parere sulle prestazioni
        un xp pulito gira anche su un pentium2 (ma almeno 128di ram)....il punto è che poche ore di utilizzo si appesantisce tutto
        • iceman81 scrive:
          Re: Mio parere sulle prestazioni
          - Scritto da: monossido
          un xp pulito gira anche su un pentium2 (ma almeno
          128di ram)....il punto è che poche ore di
          utilizzo si appesantisce
          tuttofaccio notare che "mantenere xp pulito" equivale a "non utilizzare il computer"
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Mio parere sulle prestazioni
            - Scritto da: iceman81
            - Scritto da: monossido

            un xp pulito gira anche su un pentium2 (ma
            almeno

            128di ram)....il punto è che poche ore di

            utilizzo si appesantisce

            tutto

            faccio notare che "mantenere xp pulito" equivale
            a "non utilizzare il
            computer"Solo se è tanto tarocco da avere il registro rovinato già all'installazione. Ma in quel caso lamentati con chi l'ha craccato da 2 soldi non con M$.Con un po' di ordine anche windows funziona correttamente.
      • Lemon scrive:
        Re: Mio parere sulle prestazioni
        - Scritto da: Fabrizio
        - Scritto da: Lemon

        PC vecchiotti a mio avviso NON hanno nessun

        problema a girare con XP, anche con dischi o

        memoria limitata. Il problema, parliamoci
        chiaro,

        è che con un qualsiasi sistema Windows ci devi

        anche mettere un antivirus... e li iniziano i

        dolori perchè non solo ciuccia RAM ma fa anche

        continui accessi al disco e utilizzo di

        CPU.
        non sono pienamente d'accordo qui in ufficio il
        livello medio dei pc è Pentium III 500 con 128 mb
        di ram hai mai provato a farci girare xp? manco
        si muoverebbe (fa fatica win 98 con 2/3 programmi
        aperti). Su questo pc molti distro linux
        volerebbero xp ci metterebbe una decina di ore
        per l'install e una 15ina per il
        bootMeno hai e più lento gira, mi sembra che la cosa non si possa discutere. Bisogna poi vedere da che punto in poi il sistema è "usabile" e qui il discorso è soggettivo. Di certo memoria e disco sono i punti cruciali, il processore un pò meno. Io ho avuto risultati decenti semplicemente sostituendo dischi ata33 in dischi ata133.Comunque io non discuto sulle prestazioni, il punto del mio discorso è che non basta avare un PC sul quale gira XP decentemente, bisogna anche prevedere tutti i ca--i e mazzi che ci vanno dietro.Pensa che ogni minchiatina che installi adesso vuole l'MSDE... ma questi programmatori ci pensano o no ad ottimizzare un attimo i loro applicativi? Se compri una stampante o uno scanner da 30 euro devi adeguare la tua RAM per 100 euro ormai, senza parlare dello schermo che deve supportare i 1600x1200 per riuscire a vedere tutte quelle icone nel system tray! E' ora di finirla.Scusate lo sfogo.
      • pippo franco scrive:
        Re: Mio parere sulle prestazioni
        mettici anche solo 64 MBytes di più e vanno benissimo.Esperienza personale (anche con con macchine inferiori : P-II @ 400 MHz).Ciao !
  • universitar io scrive:
    interessante
    beh, la cosa e' interessante. purtroppo non sempre un sistema gnu/linux puo' bastare, alcuni applicativi esistono solo per windows e giocoforza bisogna accollarselo.bisognerebbe vedere pero' che se danno winxp.flp allora stiamo freschi.. non ci gira quasi una mazza....
    • silvio napoli scrive:
      Re: interessante
      con un pò di volontà e *conoscenza* si possono risolvere problemi normali di passaggio da windows a linux.wine ne risolve molti, consente di lanciare parecchie applicazioni windows,basta informarsi sulle evoluzioni nell emulazione che sono costanti. peccato che windows è sempre in vantaggio, visto che è una rincorsa impari.concordo che non è elegante affidarsi a un emulatore, ma a parte i file .exe il resto si può aprire spesso con programmi nativi o programmi open-source
    • mirko scrive:
      Re: interessante
      quali applicativi?mica ci devi mettere photoshop,per una biblioteca basta firefox.e attivi la modalità chiosco,così nessuno ci può smanettare sopra.ciao ciao
  • m0nt0 scrive:
    Costi di licenza?
    Questa cosa già la si fa con linux, gratuitamente e con hardware molto meno potenti di quelli richiesti per XP, una xbuntu e via, col mio lug lo facciamo per un'associazione no profit che poi manda i c recuperati in Africa.A parte questo mio piccolo punto di vista, qui non vengono citati i costi di licenza di XP, sbaglio o vanno pagati?Se si, la scelta di MS non la vedo proprio interessata al verde, bensi ai "verdoni" delle licenze in piu....Ovviamente tutto IMHO.
    • pinco pallino qualunque scrive:
      Re: Costi di licenza?
      Sarà tutto IMHO ma l'"hardware meno potente" puoi anche toglierlo dalla tua frase, perché è decisamente falso.Le attuali distribuzioni linux destinate ad un uso "desktop" sono alquanto esose in termini di risorse (memoria e tempo cpu).
      • Un altro anonimo scrive:
        Re: Costi di licenza?
        - Scritto da: pinco pallino qualunque
        Sarà tutto IMHO ma l'"hardware meno potente" puoi
        anche toglierlo dalla tua frase, perché è
        decisamenteQuesta affermazione è decisamente falsa, alcune distro linux sono fatte per funzionare su pc con hardware datato, tra queste troviamo la già citata Xubuntu, ma anche Damm small Linux e altre.
        falso.
        Le attuali distribuzioni linux destinate ad un
        uso "desktop" sono alquanto esose in termini di
        risorse (memoria e tempo
        cpu).La citata Xubntu funziona anche su vecchi Pentium 2 e per quanto la memoria sul sito ufficiale di Xubuntu si trova scritto questo:"Minimum system requirementsTo run the Desktop CD (LiveCD + Install CD), you need 128 MB RAM to run or 192 MB RAM to install. The Alternate Install CD only requires you to have 64 MB RAM.To install Xubuntu, you need 1.5 GB of free space on your hard disk.Once installed, Xubuntu can run with 64 MB RAM, but it is strongly recommended to have at least 128 MB RAM".
        • Anonimo scrive:
          Re: Costi di licenza?
          Alla faccia delle basse richieste hardware... mi auguro almeno che il tutto sia reattivo non come fanno certi produttori che pur di vendere calano di molto i req. minimi
    • nome.cognom e scrive:
      Re: Costi di licenza?
      - Scritto da: m0nt0
      Questa cosa già la si fa con linux, gratuitamente
      e con hardware molto meno potenti di quelli
      richiesti per XP, una xbuntu e via, col mio lug
      lo facciamo per un'associazione no profit che poi
      manda i c recuperati in
      Africa.Lol... Minimum system requirementsTo run the Desktop CD (LiveCD + Install CD), you need 128 MB RAM to run or 192 MB RAM to install. The Alternate Install CD only requires you to have 64 MB RAM.To install Xubuntu, you need 1.5 GB of free space on your hard disk.Once installed, Xubuntu can run with 64 MB RAM, but it is strongly recommended to have at least 128 MB RAM.e ... Di seguito sono indicati i requisiti minimi, ovvero quelli che rendono possibili le funzioni essenziali. I requisiti effettivi possono essere diversi in base alla configurazione del sistema, ai programmi e alle funzioni che si sceglie di installare. Se l'installazione di Windows XP avviene in rete, può essere necessario ulteriore spazio su disco.I requisiti hardware minimi per l'installazione di Windows XP Home Edition comprendono: Processore Pentium a 233 MHz o superiore (sono consigliati 300 MHz) Almeno 64 MB di RAM (sono consigliati 128 MB) Almeno 1,5 GB di spazio libero sul disco rigido Unità CD-ROM o DVD-ROM. Tastiera e mouse Microsoft o dispositivo di puntamento compatibile Scheda video e monitor con risoluzione Super VGA (800 x 600) o superiore Scheda audio. Altoparlanti o cuffie. Poveracci sti linari... non si stancano mai di prendere schiaffoni.
      • staza scrive:
        Re: Costi di licenza?
        non vorrei giurare, ma le caratteristiche di xp che hai menzionate dovrebbero essere riferite ad xp senza nessun service pack, ed allora concordo... funziona bene su macchine con 128 di ram e processori dai 500Mhz in su...hai citato ubuntu.. immagino perchè è la più "popolare"... ma sappi che cmq esiste xubuntu, volendo... o ancora meglio, altre distribuzioni linux che richiedono molte meno risorse di quanto immagini...arch linux (xfce4 su un portatile 700Mhz con 128MB di ram, va benone)slackwareDSLdebiane tante altre... poi logico, se ci vuoi mettere grafica 3d allora che sia xp o linux sotto devi avere un pc "relativamente" potente....cmq, sono curioso di sapere pure io in merito ai costi di licenza per i pc ricondizionati...magari, non sono citati, perchè la microsoft deduce che essendo moltissime licenze OEM, dovrebbe già esserci attaccato il codice di attivazione al pc stesso... quindi, la licenza non si paga in quanto già pagata...ma se il codice non ci sta?
        • nome.cognom e scrive:
          Re: Costi di licenza?

          hai citato ubuntu.. immagino perchè è la più
          "popolare"... ma sappi che cmq esiste xubuntu,
          volendo... o ancora meglio, altre distribuzioni
          linux che richiedono molte meno risorse di quanto
          immagini...
          arch linux (xfce4 su un portatile 700Mhz con
          128MB di ram, va
          benone)
          slackware
          DSL
          debian
          e tante altre... poi logico, se ci vuoi mettere
          grafica 3d allora che sia xp o linux sotto devi
          avere un pc "relativamente"
          potente....Forse non ti è chiaro cosa di cosa è composta a grandi linee una qualunque distro linux, sia dsl, sia ubuntu, sia xubuntu (che poi è quella che ho citato). C'e' un kernel, che è uguale per tutti, volendo lo puoi ottimizzare per la macchina per renderlo minimale compilandoci dentro tutti i driver ma chi lo fa per ogni pc ricondizionato? C'e' un server X che è uguale per tutti. C'e' un WM su cui puoi giocare ma le operazioni di base le dev supportare ed infine ci sono degli applicativi che sono uguali per tutti.Indi, la distro che scegli è del tutto ininfluente, al massimo ti occuperà meno spazio su disco, il grosso lo fa il window manager... a sistema fermo, poi ci sono le applicazioni che sono le stesse.E considera che fluxbox o openbox o schifezze similari non occupano poco perchè fanno miracoli, occupano poco perchè mancano di funzionalità...
          • Un altro anonimo scrive:
            Re: Costi di licenza?

            Forse non ti è chiaro cosa di cosa è composta a
            grandi linee una qualunque distro linux, sia dsl,
            sia ubuntu, sia xubuntu (che poi è quella che ho
            citato).Vedo che invece a te è chiaro...ma solo in parte.

            C'e' un kernel, che è uguale per tutti, volendo
            lo puoi ottimizzare per la macchina per renderlo
            minimale compilandoci dentro tutti i driver ma
            chi lo fa per ogni pc ricondizionato?Può sempre essere ottimizzato per andare con cpu meno mpotenti, e se non sbaglio in alcune distro come dsl viene fatto proprio questo.
            C'e' un
            server X che è uguale per tutti.Si questo è vero, come è vero che la differenza la possono fare i moduli che vengono caricati, naturalmente tu sei che xorg è modulare?

            C'e' un WM su cui puoi giocare ma le operazioni
            di base le dev supportareSi, ma un conto è un WM con operazioni di base, un'altro è un deskto enviroment come KDE e GNOME i quali occupano molta memoria. ed infine ci sono degli
            applicativi che sono uguali per
            tutti.No, vengono scelti dalle distro, e le distro orientati ad hardware datato non mettono applicativi comuni ad altre distro proprio per via dell'hardware-target, del resto la cosa è anche logica, su un computer Pentium 2 solo un pazzoide potrebbe pensare di mettere office 2003 o Photoshop CS3, tuttalpiù se servono si mettono versioni più vecchie.
            Indi, la distro che scegli è del tutto
            ininfluente, al massimo ti occuperà meno spazio
            su disco, il grosso lo fa il window manager... a
            sistema fermo, poi ci sono le applicazioni che
            sono le
            stesse.Quasi giusto, camia però se c'è un window manager o un desktop enviroment inoltre le applicazioni non sono sempre le stesse.
            E considera che fluxbox o openbox o schifezze
            similari non occupano poco perchè fanno miracoli,
            occupano poco perchè mancano di
            funzionalità...Questa te la potevi risparmiare, d'altronde voi fanboy di sistemi operativi non capite che le funzionalità sono decise in base al target per cui un prodotto è pensato, se fluxbox o openbox sono così è perché sono destinate a un target che l'interfaccia grafica la usa solo per eseguire programmi mentre per l'amministrazione e l'accesso alle risorse usano la shell. Ad ogni modo Xubuntu usa Xfce, che è una via di mezzo tra i D.E. come KDEe Gnome e iWM minimali come quelli che hai citato tu.
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Costi di licenza?

            Può sempre essere ottimizzato per andare con cpu
            meno mpotenti, e se non sbaglio in alcune distro
            come dsl viene fatto proprio
            questo.A) Sbagli il kernel di DSL è un classico debian e B) secondo te chi si mette a ottimizzare il kernel per tutte le possibili configurazioni di un pc recuperato?
            Si questo è vero, come è vero che la differenza
            la possono fare i moduli che vengono caricati,
            naturalmente tu sei che xorg è
            modulare?Ovvero carichi tastiera, mouse e driver video, un paio di font. Inutile spiegarti vero, che xorg è diventato modulare semplicemente per problemi di sviluppo. Non riuscivano più a gestire quel mattone che era.
            Si, ma un conto è un WM con operazioni di base,
            un'altro è un deskto enviroment come KDE e GNOME
            i quali occupano molta
            memoria.E io che ho detto? Occupano molta memoria perchè hanno più funzionalità. Ovvero recuperi memoria ma perdi in funzionalità che poi normalmente aggiungi a posteriori (tipo il configuratore grafico per blackbox e palle varie).
            No, vengono scelti dalle distro, e le distro
            orientati ad hardware datato non mettono
            applicativi comuni ad altre distro proprio per
            via dell'hardware-target, del resto la cosa è
            anche logica, su un computer Pentium 2 solo un
            pazzoide potrebbe pensare di mettere office 2003
            o Photoshop CS3, tuttalpiù se servono si mettono
            versioni più
            vecchie.Per favore, si sta parlando di computer ricondizionati per un uso generale, parliamo di un browser ... che scelte hai? Parliamo di wordprocessor, che scelte hai?
            Quasi giusto, camia però se c'è un window manager
            o un desktop enviroment inoltre le applicazioni
            non sono sempre le
            stesse.Certo che cambia... solo un pazzo può pensare che linux faccia miracoli e che a parità di funzionalità faccia "volare" una macchina vecchia. Togli pezzi, metti versioni vecchie, e vedrai che la macchina vola ma stai pur sempre andando con 3 ruote.
            Questa te la potevi risparmiare, d'altronde voi
            fanboy di sistemi operativi non capite che le
            funzionalità sono decise in base al target per
            cui un prodotto è pensato, se fluxbox o openbox
            sono così è perché sono destinate a un target che
            l'interfaccia grafica la usa solo per eseguire
            programmi mentre per l'amministrazione e
            l'accesso alle risorse usano la shell. Ad ogni
            modo Xubuntu usa Xfce, che è una via di mezzo tra
            i D.E. come KDEe Gnome e iWM minimali come quelli
            che hai citato
            tu.E quindi? Il concetto che volevi esprimere qual'e'? Xubunto per inciso ha gli stessi - identici - requirement hardware di windows xp.
          • staza scrive:
            Re: Costi di licenza?
            - Scritto da: nome.cognom e

            Può sempre essere ottimizzato per andare con cpu

            meno mpotenti, e se non sbaglio in alcune distro

            come dsl viene fatto proprio

            questo.

            A) Sbagli il kernel di DSL è un classico debian e
            B) secondo te chi si mette a ottimizzare il
            kernel per tutte le possibili configurazioni di
            un pc recuperato?
            Gentoo? compilando ogni singolo pacchetto non si ottimizza alla macchina su cui è installata? (escludiamo per ora i tempi necessari per le compilazioni etc etc)Ma questo è un campo/distro che non conosco, quindi lascio campo agli esperti delucidarmi su quanto da me detto.... In ogni caso, anche se gentoo ottimizzasse il sistema su cui è installata, di quanto si avrebbe guadagno in termini di prestazioni rispetto ad una linux generica o rispetto ad xp? insomma, il gioco ne varrebbe la candela?

            Si, ma un conto è un WM con operazioni di base,

            un'altro è un deskto enviroment come KDE e GNOME

            i quali occupano molta

            memoria.

            E io che ho detto? Occupano molta memoria perchè
            hanno più funzionalità. Ovvero recuperi memoria
            ma perdi in funzionalità che poi normalmente
            aggiungi a posteriori (tipo il configuratore
            grafico per blackbox e palle varie).



            No, vengono scelti dalle distro, e le distro

            orientati ad hardware datato non mettono

            applicativi comuni ad altre distro proprio per

            via dell'hardware-target, del resto la cosa è

            anche logica, su un computer Pentium 2 solo un

            pazzoide potrebbe pensare di mettere office 2003

            o Photoshop CS3, tuttalpiù se servono si mettono

            versioni più

            vecchie.

            Per favore, si sta parlando di computer
            ricondizionati per un uso generale, parliamo di
            un browser ... che scelte hai? Parliamo di
            wordprocessor, che scelte hai?

            appunto, quante cose butta dentro KDE, gnome nei loro DE? tante, e molte superflue tante volte...quindi, meglio optare per un windows manager scarno, e poi come dici tu installare a posteriori quanto ti serve...processo che cmq ti occuperà sempre meno risorse che installando kde/gnome...

            Quasi giusto, camia però se c'è un window
            manager

            o un desktop enviroment inoltre le applicazioni

            non sono sempre le

            stesse.

            Certo che cambia... solo un pazzo può pensare che
            linux faccia miracoli e che a parità di
            funzionalità faccia "volare" una macchina
            vecchia. Togli pezzi, metti versioni vecchie, e
            vedrai che la macchina vola ma stai pur sempre
            andando con 3 ruote.

            vero quanto dici, ma visto che si parla di pc ricondizionati molto probabilmente il fatto di installare applicazioni "vecchie" non è influente sul lavoro cui saranno destinate...se invece vi fosse necessità di usare applicazioni "recenti", bhe... credo che allora andare su un pc ricondizionato non sia la scelta più giusta poi, quanti progressi portano in genere le nuove applicazioni? Semplificano il lavoro? Facilitano il lavoro? o tante volte è solo un "capriccio" il volere l'ultima versione di autocad, office, etc etc?In certi ambiti, si potrebbe lavorare tranquillamente con versioni vecchie di alcuni prodotti... e qui entriamo nel vero discorso del recupero di vecchi pc...

            Questa te la potevi risparmiare, d'altronde voi

            fanboy di sistemi operativi non capite che le

            funzionalità sono decise in base al target per

            cui un prodotto è pensato, se fluxbox o openbox

            sono così è perché sono destinate a un target
            che

            l'interfaccia grafica la usa solo per eseguire

            programmi mentre per l'amministrazione e

            l'accesso alle risorse usano la shell. Ad ogni

            modo Xubuntu usa Xfce, che è una via di mezzo
            tra

            i D.E. come KDEe Gnome e iWM minimali come
            quelli

            che hai citato

            tu.

            E quindi? Il concetto che volevi esprimere
            qual'e'? Xubunto per inciso ha gli stessi -
            identici - requirement hardware di windows
            xp.
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Costi di licenza?

            Gentoo? compilando ogni singolo pacchetto non si
            ottimizza alla macchina su cui è installata?
            (escludiamo per ora i tempi necessari per le
            compilazioni etc
            etc)
            Ma questo è un campo/distro che non conosco,
            quindi lascio campo agli esperti delucidarmi su
            quanto da me detto....Gentoo non si ottimizza, si ricompila. La configurazione dei moduli la devi decidere tu, esattamente come faresti con qualsiasi altra distro.
            In ogni caso, anche se gentoo ottimizzasse il
            sistema su cui è installata, di quanto si avrebbe
            guadagno in termini di prestazioni rispetto ad
            una linux generica o rispetto ad xp? insomma, il
            gioco ne varrebbe la
            candela?Di nulla, per quanto riguarda l'ottimizzazione del codice ma escludere moduli dal kernel e compilarci dentro solo i moduli necessari all'hardware dello specifico pc permette di risparmiare memoria.
            appunto, quante cose butta dentro KDE, gnome nei
            loro DE? tante, e molte superflue tante
            volte...
            quindi, meglio optare per un windows manager
            scarno, e poi come dici tu installare a
            posteriori quanto ti
            serve...
            processo che cmq ti occuperà sempre meno risorse
            che installando
            kde/gnome...Se sono superflue perchè metterle? E comunque installandole in seguito peggiori le performance.
            vero quanto dici, ma visto che si parla di pc
            ricondizionati molto probabilmente il fatto di
            installare applicazioni "vecchie" non è influente
            sul lavoro cui saranno
            destinate...E allora a cosa serve installare un so recente? Utilizzino il vecchio sistema operativo W98. Qui si parla di installare un nuovo so per questioni si sicurezza, quindi non puoi mettere linux o windows xp per chiudere dei buchi e poi aprirne migliaia installando applicazioni obsolete.
            poi, quanti progressi portano in genere le nuove
            applicazioni? Semplificano il lavoro? Facilitano
            il lavoro? o tante volte è solo un "capriccio" il
            volere l'ultima versione di autocad, office, etc
            etc?
            In certi ambiti, si potrebbe lavorare
            tranquillamente con versioni vecchie di alcuni
            prodotti... e qui entriamo nel vero discorso del
            recupero di vecchi
            pc...Vedi sopra. E poi si, generalmente le nuove versioni semplificano il lavoro.
          • AtariLover scrive:
            Re: Costi di licenza?
            - Scritto da: staza

            Gentoo? compilando ogni singolo pacchetto non si
            ottimizza alla macchina su cui è installata?
            (escludiamo per ora i tempi necessari per le
            compilazioni etc
            etc)
            Ma questo è un campo/distro che non conosco,
            quindi lascio campo agli esperti delucidarmi su
            quanto da me detto....
            Da utente Gentoo ti dico che è vero che puoi ottimizzare parti del sistema operativo al meglio (kernel e compilatore in primis) ma la vera forza di Gentoo è che non installa pacchetti inutili oltre a quelli che servono a te.Peraltro anche a livello di kernel è molto innovativa come distribuzione, includeva molte patch per le prestazioni come quelle di Kolivas.Il guadagno lo hia per il kernle e per i pacchetti che essendo compilati in maniera "ottimizzata" risparmano risorse.

            In ogni caso, anche se gentoo ottimizzasse il
            sistema su cui è installata, di quanto si avrebbe
            guadagno in termini di prestazioni rispetto ad
            una linux generica o rispetto ad xp? insomma, il
            gioco ne varrebbe la
            candela?
            Se devo essere sincero, attualmente no.Quando uscirono le prime release si, gentoo era molto più veloce rispetto ad altre distro sopratutto per le modifiche al kernel e a gcc. Ora come ora non guadagni motlissimo dalle ottimizzazioni.Tuttavia ti permette di farti una distro "come la vuoi tu", senza pacchetti che non ti garbano.Per il tempo di compilazione, è possibile compilare Gentoo su una macchina potente per una macchina meno potente.Ad esempio io ho compilato Gentoo per un Pentium 3 sul pc desktop che è un Core2.In questo modo sfrutti la potenza di hardware nuovo per produrre un Gentoo ottimizzato anche su macchine vecchiotte che starebbero settimane a compilare il sistema ;)
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Costi di licenza?

            Può sempre essere ottimizzato per andare con cpu
            meno mpotenti, e se non sbaglio in alcune distro
            come dsl viene fatto proprio
            questo.A) Sbagli il kernel di DSL è un classico debian e B) secondo te chi si mette a ottimizzare il kernel per tutte le possibili configurazioni di un pc recuperato?
            Si questo è vero, come è vero che la differenza
            la possono fare i moduli che vengono caricati,
            naturalmente tu sei che xorg è
            modulare?Ovvero carichi tastiera, mouse e driver video, un paio di font. Inutile spiegarti vero, che xorg è diventato modulare semplicemente per problemi di sviluppo. Non riuscivano più a gestire quel mattone che era.
            Si, ma un conto è un WM con operazioni di base,
            un'altro è un deskto enviroment come KDE e GNOME
            i quali occupano molta
            memoria.E io che ho detto? Occupano molta memoria perchè hanno più funzionalità. Ovvero recuperi memoria ma perdi in funzionalità che poi normalmente aggiungi a posteriori (tipo il configuratore grafico per blackbox e palle varie).
            No, vengono scelti dalle distro, e le distro
            orientati ad hardware datato non mettono
            applicativi comuni ad altre distro proprio per
            via dell'hardware-target, del resto la cosa è
            anche logica, su un computer Pentium 2 solo un
            pazzoide potrebbe pensare di mettere office 2003
            o Photoshop CS3, tuttalpiù se servono si mettono
            versioni più
            vecchie.Per favore, si sta parlando di computer ricondizionati per un uso generale, parliamo di un browser ... che scelte hai? Parliamo di wordprocessor, che scelte hai?
            Quasi giusto, camia però se c'è un window manager
            o un desktop enviroment inoltre le applicazioni
            non sono sempre le
            stesse.Certo che cambia... solo un pazzo può pensare che linux faccia miracoli e che a parità di funzionalità faccia "volare" una macchina vecchia. Togli pezzi, metti versioni vecchie, e vedrai che la macchina vola ma stai pur sempre andando con 3 ruote.
            Questa te la potevi risparmiare, d'altronde voi
            fanboy di sistemi operativi non capite che le
            funzionalità sono decise in base al target per
            cui un prodotto è pensato, se fluxbox o openbox
            sono così è perché sono destinate a un target che
            l'interfaccia grafica la usa solo per eseguire
            programmi mentre per l'amministrazione e
            l'accesso alle risorse usano la shell. Ad ogni
            modo Xubuntu usa Xfce, che è una via di mezzo tra
            i D.E. come KDEe Gnome e iWM minimali come quelli
            che hai citato
            tu.E quindi? Il concetto che volevi esprimere qual'e'? Xubunto per inciso ha gli stessi - identici - requirement hardware di windows xp.
        • iceman81 scrive:
          Re: Costi di licenza?
          - Scritto da: staza
          non vorrei giurare, ma le caratteristiche di xp
          che hai menzionate dovrebbero essere riferite ad
          xp senza nessun service pack, ed allora
          concordo... funziona bene su macchine con 128 di
          ram e processori dai 500Mhz in
          su...dire che windows senza service pack funziona bene mi sembra un po' azzardato
          • staza scrive:
            Re: Costi di licenza?
            - Scritto da: iceman81
            - Scritto da: staza

            non vorrei giurare, ma le caratteristiche di xp

            che hai menzionate dovrebbero essere riferite ad

            xp senza nessun service pack, ed allora

            concordo... funziona bene su macchine con 128 di

            ram e processori dai 500Mhz in

            su...

            dire che windows senza service pack funziona bene
            mi sembra un po'
            azzardatobisognerebbe dare un significato al termine "bene" e su questo discutere :)bene intendo che gira, funzionana, il pc non è piantato...poi, se si passa alla "sezione" sicurezza allora è un altro paio di maniche... ma se prendi il pc con xp senza service pack e lo metti in una stanza senza internet non hai problemi (poi, se su questo ci vuoiinstallare applicazioni recenti potresti incontrare delle difficoltà... esempio stupido, acrobat reader 8 richiede windows installer 3.1... )
      • The_GEZ scrive:
        Re: Costi di licenza?
        Ciao nome.cognom e !

        manda i c recuperati in

        Africa.
        Lol...
        Minimum system requirements
        To run the Desktop CD (LiveCD + Install CD), you
        need 128 MB RAM to run or 192 MB RAM to install.
        The Alternate Install CD only requires you to
        have 64 MB
        RAM.
        To install Xubuntu, you need 1.5 GB of free space
        on your hard
        disk.
        Once installed, Xubuntu can run with 64 MB RAM,
        but it is strongly recommended to have at least
        128 MB
        RAM.BRAVISSIMO !!!!Ci hai messo i requisiti di sistema di una versione di Linux fatta per essere "equivalente" ad un XP e che da per scontato un hardware attuale ...Prova a fare QUESTO con windows XP ...http://damnsmalllinux.org/ Damn Small is small enough and smart enough to do the following things: * Boot from a business card CD as a live linux distribution (LiveCD) * Boot from a USB pen drive * Boot from within a host operating system (that's right, it can run *inside* Windows) * Run very nicely from an IDE Compact Flash drive via a method we call "frugal install" * Transform into a Debian OS with a traditional hard drive install * Run light enough to power a 486DX with 16MB of Ram * Run fully in RAM with as little as 128MB (you will be amazed at how fast your computer can be!) * Modularly grow -- DSL is highly extendable without the need to customize
        Poveracci sti linari... non si stancano mai di
        prendere schiaffoni.sicurosicuro ?
        • nome.cognom e scrive:
          Re: Costi di licenza?

          Prova a fare QUESTO con windows XP ...

          http://damnsmalllinux.org/
          Damn Small is small enough and smart enough to
          do the following
          things:

          * Boot from a business card CD as a live
          linux distribution
          (LiveCD)
          * Boot from a USB pen drive
          * Boot from within a host operating system
          (that's right, it can run *inside*
          Windows)
          * Run very nicely from an IDE Compact Flash
          drive via a method we call "frugal
          install"
          * Transform into a Debian OS with a
          traditional hard drive
          install
          * Run light enough to power a 486DX with
          16MB of
          Ram
          * Run fully in RAM with as little as 128MB
          (you will be amazed at how fast your computer can
          be!)
          * Modularly grow -- DSL is highly extendable
          without the need to
          customize



          Poveracci sti linari... non si stancano mai di

          prendere schiaffoni.

          sicurosicuro ?Certo certo, prova pure a farla girare su un 486. E prova pure a farla girare con 128 mega di ram, non ci vuole molto... creati una VM assegna 128 mega. Poi lancia il boot, guarda "how fast".
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Costi di licenza?
            - Scritto da: nome.cognom e

            Prova a fare QUESTO con windows XP ...



            http://damnsmalllinux.org/

            Damn Small is small enough and smart enough
            to

            do the following

            things:



            * Boot from a business card CD as a live

            linux distribution

            (LiveCD)

            * Boot from a USB pen drive

            * Boot from within a host operating system

            (that's right, it can run *inside*

            Windows)

            * Run very nicely from an IDE Compact Flash

            drive via a method we call "frugal

            install"

            * Transform into a Debian OS with a

            traditional hard drive

            install

            * Run light enough to power a 486DX with

            16MB of

            Ram

            * Run fully in RAM with as little as 128MB

            (you will be amazed at how fast your computer
            can

            be!)

            * Modularly grow -- DSL is highly extendable

            without the need to

            customize






            Poveracci sti linari... non si stancano mai di


            prendere schiaffoni.



            sicurosicuro ?

            Certo certo, prova pure a farla girare su un 486.
            E prova pure a farla girare con 128 mega di ram,
            non ci vuole molto... creati una VM assegna 128
            mega. Poi lancia il boot, guarda "how
            fast".Io l'ho fatta girare su un Pentium da 150 Mhz con 96 MB di RAM e video S3 da 2 MB, ed in modalità grafica, e non era affatto male. :)Ho vinto qualche cosa?
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Costi di licenza?

            Io l'ho fatta girare su un Pentium da 150 Mhz con
            96 MB di RAM e video S3 da 2 MB, ed in modalità
            grafica, e non era affatto male.
            :)
            Ho vinto qualche cosa?Si belle macchine i p1 150 mhz, io ci ho fatto girare vista e office 2007 andava piuttosto bene...
          • next scrive:
            Re: Costi di licenza?
            - Scritto da: nome.cognom e

            Io l'ho fatta girare su un Pentium da 150 Mhz
            con

            96 MB di RAM e video S3 da 2 MB, ed in modalità

            grafica, e non era affatto male.

            :)

            Ho vinto qualche cosa?

            Si belle macchine i p1 150 mhz, io ci ho fatto
            girare vista e office 2007 andava piuttosto
            bene...Io ms-dos e va meglio di linux.Con certa gente è inutile parlare..
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Costi di licenza?
            - Scritto da: nome.cognom e

            Io l'ho fatta girare su un Pentium da 150 Mhz
            con

            96 MB di RAM e video S3 da 2 MB, ed in modalità

            grafica, e non era affatto male.

            :)

            Ho vinto qualche cosa?

            Si belle macchine i p1 150 mhz, io ci ho fatto
            girare vista e office 2007 andava piuttosto
            bene...Io non volevo essere ironico, tutt'altro. Posso dimostrarti quello che ho scritto, e sono sicuro che non avrai difficoltà a trovare qualcuno che possa dimostrartelo al posto mio.Tu invece, non sai un bel niente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 13.52-----------------------------------------------------------
          • staza scrive:
            Re: Costi di licenza?
            io ho installato, per tentare di recuperare 5 macchine, dsl su dei pI come i tuoi credo (o forse meno cpu)... di certo avevano 16MB di ram...il recupero serviva per metterle in terminal server tramite rdesktop integrato nella distroper installare ho installato... ma decisamente non è andato na mazza...la prima volta andato anche rdesktop, poi incriccato tutto il pc (ammetto problemi hw)provato su un secondo pc... risultati peggiore del primooltre non sono andato... quando avrò tempo proverò le altre 3 macchine per vedere se sono problemi hw o se è dsl che dice un sacco di fesserie :)
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Costi di licenza?
            Effettivamente, tra 96 e 16 MB c'è una bella differenza :)Dovresti provare a portare la ram di una di quelle macchine ad almeno 64 MB e vedere se funziona. Se no, probabilmente è un problema dell'hardware (con macchine così vecchie può capitare)
          • staza scrive:
            Re: Costi di licenza?
            ho voluto provare proprio perchè sul sito della dsl sbandierano di far andare la loro distro su un 486 con 16Mb di ram....vi sono altre distro che potrebbero fare al caso mio, ma questa già aveva integrato il programmino rdesktop...sotto le feste dovrei aver tempo per fare un po di prove...vi possono essere probl hw per quello, ma erano macchine usate fino a 12 mesi fa, prese e messe via perchè sostituite con un terminal server windows... quindi questi pc dovrebbero andare...vabbè, si vedrà :)
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Costi di licenza?
            Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 13.52
            --------------------------------------------------Gia'... non ho difficoltà a dimostrarmi da solo che DSL su un P1 a 150 MHz gira di merda ... altro che molto bene. Su un 486 con 16Mb come spacciano sul sito semplicemente non boota e se ti va bene si schianta appena apri un'applicazione.
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Costi di licenza?

            Gia'... non ho difficoltà a dimostrarmi da solo
            che DSL su un P1 a 150 MHz gira di merda ...Scusa, ma tu ce l'hai una macchina del genere? Se sì, allora fallo, perché dubito che tu lo abbia installato e provato davvero. Inoltre, io ribadisco che avevo 96 MB (che non è poco su una macchina di quella generazione). Certo, in modalità "live" 96 MB sono pochini e gira male, ma per la modalità "live" il sito raccomandava almeno 128 MB! ;)Non ho provato con quantità inferiori di RAM, così come non ho provato ad installare XP, ma su un P1 quello sì che girerebbe di merda... :D
            altro che molto bene. Su un 486 con 16Mb come
            spacciano sul sito semplicemente non boota e se
            ti va bene si schianta appena apri
            un'applicazione.Io non ho detto che girava molto bene, ma discretamente bene, dato che i limiti di quel processore sono quelli che sono. Naturalmente, se la DSL non ti piace, puoi sempre installare Windows XP oppure Vista, tanto tu stesso hai detto che Vista ed Office 2007 ci girano PIUTTOSTO bene, quindi... (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 20.58-----------------------------------------------------------
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Costi di licenza?

            Scusa, ma tu ce l'hai una macchina del genere? Se
            sì, allora fallo, perché dubito che tu lo abbia
            installato e provato davvero. Inoltre, io
            ribadisco che avevo 96 MB (che non è poco su una
            macchina di quella generazione). Certo, in
            modalità "live" 96 MB sono pochini e gira male,
            ma per la modalità "live" il sito raccomandava
            almeno 128 MB! Gira malissimo su un P2 con 128 MB.
            Non ho provato con quantità inferiori di RAM,
            così come non ho provato ad installare XP, ma su
            un P1 quello sì che girerebbe di merda... :DPer provare con meno ram ti basta usare una macchina virtuale. XP non vanta tra i requisiti minimi di poter girare su 486 con 16MB, e soprattutto se lo facesse non ci crederebbe nessuno.
            Io non ho detto che girava molto bene, ma
            discretamente bene, dato che i limiti di quel
            processore sono quelli che sono. Naturalmente, se
            la DSL non ti piace, puoi sempre installare
            Windows XP oppure Vista, tanto tu stesso hai
            detto che Vista ed Office 2007 ci girano
            PIUTTOSTO bene, quindi...
            (rotfl)Io ti stavo chiaramente prendendo in giro, perchè dire che DSL gira discretamente bene ... o molto bene o benissimo è una cazzata. Boota...questo si, ma probabilmente lo fa anche windows 2000 su una macchina del genere. Poi appena apri un'applicazione qualunque si freeza, questo non è girare bene. Capisco che il linaro medio al solo vedere il desktop colorato con conky che gli fa vedere le scrittine vada in estasi ma quello non è girare bene.
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Costi di licenza?
            - Scritto da: nome.cognom e

            Scusa, ma tu ce l'hai una macchina del genere?
            Se

            sì, allora fallo, perché dubito che tu lo abbia

            installato e provato davvero. Inoltre, io

            ribadisco che avevo 96 MB (che non è poco su una

            macchina di quella generazione). Certo, in

            modalità "live" 96 MB sono pochini e gira male,

            ma per la modalità "live" il sito raccomandava

            almeno 128 MB!

            Gira malissimo su un P2 con 128 MB.Forse l'hai masterizzato su un riscrivibile, che è più lento di un normale CD-R. Se non vuoi "sacrificare" un CD-R, prova ad installarlo. La discussione riguardava essenzialmente l'installazione, non l'uso in modalità "live". ;)

            Non ho provato con quantità inferiori di RAM,

            così come non ho provato ad installare XP, ma su

            un P1 quello sì che girerebbe di merda... :D

            Per provare con meno ram ti basta usare una
            macchina virtuale. XP non vanta tra i requisiti
            minimi di poter girare su 486 con 16MB, e
            soprattutto se lo facesse non ci crederebbe
            nessuno.Innanzitutto, la mia battuta su XP era riferita ad un P1, lo so che su un 486 non girerebbe... e nemmeno su un P1, se è per questo! :D

            Io non ho detto che girava molto bene, ma

            discretamente bene, dato che i limiti di quel

            processore sono quelli che sono. Naturalmente,
            se

            la DSL non ti piace, puoi sempre installare

            Windows XP oppure Vista, tanto tu stesso hai

            detto che Vista ed Office 2007 ci girano

            PIUTTOSTO bene, quindi...

            (rotfl)

            Io ti stavo chiaramente prendendo in giro, perchè
            dire che DSL gira discretamente bene ... o molto
            bene o benissimo è una cazzata. Boota...questo
            si, ma probabilmente lo fa anche windows 2000 su
            una macchina del genere. Poi appena apri
            un'applicazione qualunque si freeza, questo non è
            girare bene.Davvero credevi che non l'avessi capito che mi stavi chiaramente prendendo in giro? (newbie)Comunque, con poca RAM qualsiasi "live" gira male se su riscivibile. Io avevo masterizzato la xubuntu su un CD-RW proprio per poterla installare, si freezava spesso su più macchine quando provavo ad usarla in "live" ma lo scopo per cui avevo usato un CD-RW non era quello: mi bastava avviare l'installazione dopo la visualizzazione dell'interfaccia grafica. Ecco, la xubuntu è la distribuzione che sto usando adesso (installata su un altro PC, un P3, partendo proprio da RW)
            Capisco che il linaro medio al solo vedere il
            desktop colorato con conky che gli fa vedere le
            scrittine vada in estasi ma quello non è girare
            bene.Non sono andato in estasi, ho solo detto che il suo look non era affatto male, specie se consideriamo i limiti della macchina :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 dicembre 2007 09.27-----------------------------------------------------------
      • AtariLover scrive:
        Re: Costi di licenza?
        Hai dimenticato di dire che con la distro linux hai già tutti i software installati.Metti sul XP home antivirus e firewall e vediamo se ti bastano quei requisiti minimi ;)
        • nome.cognom e scrive:
          Re: Costi di licenza?
          - Scritto da: AtariLover
          Hai dimenticato di dire che con la distro linux
          hai già tutti i software
          installati.

          Metti sul XP home antivirus e firewall e vediamo
          se ti bastano quei requisiti minimi
          ;)Metti un cento milioni di indiani che spippolano su linux e vediamo quanto ci vuole prima di avere bisogno dell'antivirus.
          • Alessandrox scrive:
            Re: Costi di licenza?
            - Scritto da: nome.cognom e
            - Scritto da: AtariLover

            Hai dimenticato di dire che con la distro linux

            hai già tutti i software

            installati.



            Metti sul XP home antivirus e firewall e vediamo

            se ti bastano quei requisiti minimi

            ;)
            Metti un cento milioni di indiani che spippolano
            su linux e vediamo quanto ci vuole prima di avere
            bisogno
            dell'antivirus.veramente gli antivirus ci sono e ci sono anche le versioni di queli X windows... e quando girano nemmeno te ne accorgi da quanto sono leggeri
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Costi di licenza?

            veramente gli antivirus ci sono e ci sono anche
            le versioni di queli X windows... e quando girano
            nemmeno te ne accorgi da quanto sono
            leggeriSisi... fa i miracoli sto linux, riscrive anche il software.
          • AtariLover scrive:
            Re: Costi di licenza?
            - Scritto da: nome.cognom e
            Sisi... fa i miracoli sto linux, riscrive anche
            il
            software.Uno dei migliori antivirus per linux (non che serva per linux, ma per proteggere le macchine win) è ClamAV.Esiste anche per Windows, provalo e vedrai che è davvero leggero.Ad ogni modo, i cento milioni di indiani li paghi tu? :D
          • Alessandrox scrive:
            Re: Costi di licenza?
            - Scritto da: nome.cognom e

            veramente gli antivirus ci sono e ci sono anche

            le versioni di queli X windows... e quando
            girano

            nemmeno te ne accorgi da quanto sono

            leggeri

            Sisi... fa i miracoli sto linux, riscrive anche
            il
            software.molt piui' semplicemente Funziona senza impallare il sistema: 2 miracoli rispetto a windows
    • uibbs2 scrive:
      Re: Costi di licenza?
      - Scritto da: m0nt0
      Questa cosa già la si fa con linux, gratuitamente
      e con hardware molto meno potenti di quelli
      richiesti per XP, [...]Se ne parlo' tempo fa. Mamma Microsoft fornisce gratuitamente i dischi del sistema operativo nella condizione in cui tale macchina SIA NATA con una licenza di XP oem o retail e nella condizione in cui l'ente/associazione/societa' che dismette la macchina rinunci in toto all'uso della eventuale licenza OEM su altre macchine, e ancora nella condizione in cui i dischi con le licenze di Windows a distanza di anni siano stati smarriti/dispersi/distrutti/etc. ma sulla macchina di cui sopra sia presente l'adesivo di conformita' a XP home/pro.Di per se, ignoro se macchine fornite con licenza di windows 2000 1-2CPU possano essere aggiornate ad XP gratuitamente grazie al programma, ma lo dubito fortemente.Quindi attenzione, in questo caso non si parla di vendita dell'acqua calda, bensi' di ri-riscaldamento dell'acqua calda che nel frattempo si e' raffreddata...(ghost)
    • pentolino scrive:
      Re: Costi di licenza?
      diciamo che quoto; magari non sarebbe da metterci per forza xubuntu, vedrei più una distribuzione "small" però per il resto sono d' accordo.Windows XP anche no, grazie
    • MarcoMos scrive:
      Re: Costi di licenza?
      Nella scuola di mio nipote qui in Calabria lo stanno facendo. Se non sbaglio si parla di 3 dollari a licenza. Mi sembra accettabile visto che poi la scuola non deve accollarsi costi di manutenzione, ecc.
    • skldfehbfbf kjnjgv scrive:
      Re: Costi di licenza?
      Costi di licenza ..... 0.00 euriCi pensa il pirata :Dhttp://thepiratebay.org/tor/3936306/Windows_XP_Professional-Integrated-December_2007
  • NeCoSi scrive:
    MS arriva tardi, ma ci arriva!
    I ragazzi trash hanno gia avviato il progetto da anni ormai: http://trashware.linux.it/Microsoft come ogni cosa che fa, arriva in ritardo, e copia le cose, ma sempre aggiungendo una buona dose di imperfezione che la caratterizza :)forza microsoft, un giorno forse riuscirai ad inventare qualcosa di tuo!PS: non ho mai conosciuto un cretino capace di lavorare gratis per l'azienda piu' ricca del mondo, piuttosto che lavorare per un progetto umanitario e sociale PER DAVVERO!CAPITE CHE MS FA STA COSA SOLO PER UN RITORNO DI IMMAGINE? MS MERDA! :)Stallman rulez! :)
    • Lillo scrive:
      Re: MS arriva tardi, ma ci arriva!
      No no, lo fa per un ritorno economico sul lungo termine.I poveri o gli studenti che avranno questi computer ed impareranno ad usare solo Winzozz, vorranno Winzozz anche quando potranno permettersi un computer, e lì lo pagheranno.
      • innominato scrive:
        Re: MS arriva tardi, ma ci arriva!
        - Scritto da: Lillo
        No no, lo fa per un ritorno economico sul lungo
        termine.
        I poveri o gli studenti che avranno questi
        computer ed impareranno ad usare solo Winzozz,
        vorranno Winzozz anche quando potranno
        permettersi un computer, e lì lo
        pagheranno.Eh già infatti, perché altrimenti nelle organizzazioni non profit ci sarebbero solo computer con linux giusto?Perché ovviamente un'organizzazione non profit dalla risorse scarse se deve prendersi un pc si sbatte per trovarne uno senza Windows incluso o si sbatte per farsi rimborsare la licenza.Contando poi che le vere ragioni sono scritte 300 volte nell'articolo...
        • Lillo scrive:
          Re: MS arriva tardi, ma ci arriva!
          Le vere ragioni non sono quelle che dice un responsabile di marketing o un dirigente di Micro$oft!Le vere ragioni sono economiche, sempre e solo economiche. Per stabilire e mantenere uno status di dipendenza e di rendita.Glielo hanno detto chiaramente in faccia e senza mezzi termini il presidente del Brasile Lula e quello del Venezuela Chavez che non sono propriamente dei minchioni come i nostri politici...
          • AMEN scrive:
            Re: MS arriva tardi, ma ci arriva!
            - Scritto da: Lillo
            Glielo hanno detto chiaramente in faccia e senza
            mezzi termini il presidente del Brasile Lula e
            quello del Venezuela Chavez che non sono
            propriamente dei minchioni come i nostri
            politici...Ancora! Ma allora sei proprio comunista fino al midolloTi avevo già detto che mancava solo Fidel nella tua lista (tra l'altro ci andrei piano con il portare "ad esempio" un tipino come Chavez)...Magari pure Saddam usava linux :-P
          • AMEN scrive:
            Re: MS arriva tardi, ma ci arriva!
            - Scritto da: Lillo
            Ma cosa ne sai tu di Chavez? Un presidente
            democratico che ha sempre vinto democraticamente
            ogni elezione? Fu fatto un golpe organizzato
            dagli oligarchi del petrolio in combutta con
            l'inteligence americano, e fu liberato dal suo
            stesso popolo.Ma non si stava parlando di OS, mica di geopolitica internazionale....Ah, ma i linari sono sempre pronti a sbordare....Potevi portare la Svezia come esempio, ma no, Chavez!!Rotfllll
          • Lillo scrive:
            Re: MS arriva tardi, ma ci arriva!
            Io ero perfettamente in topic, perché Lula ha avuto le palle per dire a Bill Gates che fa esattamente come gli spacciatori davanti alle scuole che regala Windows a studenti e professori per poi creare una generazione di Windows-dipendenti.E Chavez ha fatto come altri paesi obbligando la P.A. a prendere in considerazione l'opensource prima di qualsiasi prodotto commerciale e se necessario uno di questi a giustificarne i motivi. Ed ha lanciato il Computer Bolivariano. Un desktop a basso costo per l'alfabetizzazione delle famiglie meno ricche del paese con su una distribuzione Linux preinstallata.http://www.venezuelanalysis.com/news/2441
    • saxpax scrive:
      Re: MS arriva tardi, ma ci arriva!
      il trashware fatto con Linux, è solo un modo per far diffondere Linux, non centra con questa notizia, Microsoft lo fa per uno scopo ben preciso e se leggi l'articolo perbene, capirai....
    • Ultime Notizie scrive:
      Re: MS arriva tardi, ma ci arriva!
      Ultime notizie di cronaca: grossa azienda sostiene progetti umanitari in cambio di un ritorno di immagine. Approfondimento e testimonianze tra pochi minuti su STUDIO APERTO!- Scritto da: NeCoSi
      I ragazzi trash hanno gia avviato il progetto da
      anni ormai:
      http://trashware.linux.it/

      Microsoft come ogni cosa che fa, arriva in
      ritardo, e copia le cose, ma sempre aggiungendo
      una buona dose di imperfezione che la
      caratterizza
      :)

      forza microsoft, un giorno forse riuscirai ad
      inventare qualcosa di
      tuo!

      PS: non ho mai conosciuto un cretino capace di
      lavorare gratis per l'azienda piu' ricca del
      mondo, piuttosto che lavorare per un progetto
      umanitario e sociale PER
      DAVVERO!

      CAPITE CHE MS FA STA COSA SOLO PER UN RITORNO DI
      IMMAGINE? MS MERDA!
      :)
      Stallman rulez! :)
  • alterix scrive:
    Usare Windows FLP no?
    Versione leggera di Win XP per vecchi PC:http://it.wikipedia.org/wiki/Windows_Fundamentals_for_Legacy_PCsehttp://detectiveconan.forumcommunity.net/?t=6724677&st=0Funzionerà il SP3 x WinXP anche su WinXP FLP?
    • pinco pallino qualunque scrive:
      Re: Usare Windows FLP no?
      - Scritto da: alterix
      Versione leggera di Win XP per vecchi PC:[CUT]Veramente interessante, non lo sapevo esistesse.Peccato per la mancanza di outlook express.
      • anta scrive:
        Re: Usare Windows FLP no?
        Veramente interessanti questi link
      • k4zzz scrive:
        Re: Usare Windows FLP no?
        - Scritto da: pinco pallino qualunque
        - Scritto da: alterix

        Versione leggera di Win XP per vecchi PC:
        [CUT]

        Veramente interessante, non lo sapevo esistesse.
        Peccato per la mancanza di outlook express.LOL che cesso outlook exp ,che ci fai?? ce ne sono tanti migliori..
        • Pinco Pallino scrive:
          Re: Usare Windows FLP no?
          - Scritto da: k4zzz
          - Scritto da: pinco pallino qualunque

          - Scritto da: alterix


          Versione leggera di Win XP per vecchi PC:

          [CUT]



          Veramente interessante, non lo sapevo esistesse.

          Peccato per la mancanza di outlook express.
          LOL che cesso outlook exp ,che ci fai?? ce ne
          sono tanti
          migliori..Io ci scarico la posta e mi ci leggo i newsgroup.Non ne ho ancora visto uno con le stesse funzioni che sia così veloce e leggero.Hai mai provato Thunderbird? Io si... e sono tornato indietro dopo che ho visto la lentezza indecente.
          • Prydeson scrive:
            Re: Usare Windows FLP no?
            Concordo, OE è fichissimo... cioè non c'è giorno che non mi incazzi per tutta una serie di cose che mi piacerebbe cambiare, ma sono così abituato ad usarlo che non lo abbandonerei mai! :-)
  • orso scrive:
    LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
    senza di te non avremmo mai potuto avere office a 70 euro, ne xp gratis su computer ricondizionati.L'open source e' davero grande e fa bene all'umanita'.
    • pinco pallino qualunque scrive:
      Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
      - Scritto da: orso
      senza di te non avremmo mai potuto avere office a
      70 euro, ne xp gratis su computer
      ricondizionati.

      L'open source e' davero grande e fa bene
      all'umanita'.Concordo. Il prossimo passo per eliminare del tutto Windows è quello di convincere la maggiorparte dei programmatori su linux che non si può gestire un sistema usando una cli e pensare che quello sia il sistema del futuro (o se si preferisce: il più diffuso in futuro).In altre parole: una utopia, dato che la cli fa troppo "figo", "underground", ed "esperto", per cui più che altro per una questione di immagine non cambieranno mai idea in proposito.
      • marco scrive:
        Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
        guarda io non ci vedo nulla di male ne di complicato o comunque fuori dalle possibilità di chiunque usare un terminale.se poi il cervello di alcuni ha assunto una microsoft forma mentis e appena vede qualcosa di diverso va in panico, beh mi dispiace molto...e comunque non so se hai mai usato linux in questi ultimi 2 anni, ma il terminale, volendo, non sai neanche che cosa sia perchè non devi aprirlo.eppure mi sembra che ai tempi di ms dos l'utente medio usasse una cli no? oppure si è ristretto il cervello medio?
        • AMEN scrive:
          Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
          - Scritto da: marco
          guarda io non ci vedo nulla di male ne di
          complicato o comunque fuori dalle possibilità di
          chiunque usare un
          terminale.
          Ho clienti che vanno in panico se non vedono la loro icona sul desktop esattamente nello stesso posto in cui è da anni....e tu gli parli di terminale?Dai, siamo seri.....
          • Fai il login o registrati scrive:
            Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: marco

            guarda io non ci vedo nulla di male ne di

            complicato o comunque fuori dalle possibilità di

            chiunque usare un

            terminale.


            Ho clienti che vanno in panico se non vedono la
            loro icona sul desktop esattamente nello stesso
            posto in cui è da anni....e tu gli parli di
            terminale?
            Dai, siamo seri.....Ma di che terminale parlate? Io a una mia amica ho installato e configurato Kubuntu Dapper quando uscì, e questa il terminale non sa proprio cosa sia. Anzi, per essere sicuri le ho pure cancellato il collegamento a konsole dal suo account normale...
          • AMEN scrive:
            Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
            - Scritto da: Fai il login o registrati

            Ma di che terminale parlate? Di quello che mi è servito (inutilmente) per cercare di configurare la mia chiavetta usb wireless.....
        • Pinco Pallino scrive:
          Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
          - Scritto da: marco[CUT]
          eppure mi sembra che ai tempi di ms dos l'utente
          medio usasse una cli no? oppure si è ristretto il
          cervello
          medio?Il dos era una merda. La GUI no l'ha certa inventata microsoft e non è certo un male semplificare i comandi: e per semplificare non intendo ridurre le possibilità di configurazione!Come diceva un personaggio famoso, il cervello è bene che si occupi di qualcosa di più importante di fare dei calcoli.... e sinceramente usare della memoria biologica per ricordarsi stringhe di comandi è IMHO ridicolo nel 2007 e umiliante.Molti programmatori linux non hanno mai visto un Amiga ad esempio e sono convinti che nella definizione di Sistema operativo non ci debba entrare l'interfaccia utente: è una idea contorta nata solo perché hanno sempre basato il loro pensiero su una unica visione di sistema operativo, quella "unix like".
        • BUDSPANZER scrive:
          Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
          Anch'io ho clienti che se non possono cliccare sulla stessa icona manco pensano di andarla a cercare in start-programmi-ecc. Ma io stesso che non ho grandi problemi, se non una leggera dislessia che mi fa sempre sbagliare i comandi, ho optato per "sudo nautilus" e se devo navigare come root ho risolto. Però, credimi, se vuoi che un sistema venga diffuso, lo devi rendere a prova di instupidito(informaticamente parlando s'intende).
      • BLah scrive:
        Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
        Ma che stai dicendo? Ti sei giocato il cervello e anche qualcos'altro?Eliminare Windows? Convincere i programmatori? Perché mai? Cos'è una dittatura Linux adesso? La rovina di Linux sono proprio i suoi utenti, ahiahiahiai...Questo è andato ragazzi.
        • J.Titor scrive:
          Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
          Linux è come il Comunismo Staliniano....Prima promette libertà muove le masse...Poi questa libertà diventa obbligatoria... cioè sei obbligato a essere libero, obbligato a pensare "comunismamente"Fino al punto incui non sei piu libero.LINUX = STALIN.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
            - Scritto da: J.Titor
            Linux è come il Comunismo Staliniano....

            Prima promette libertà muove le masse...

            Poi questa libertà diventa obbligatoria... cioè
            sei obbligato a essere libero, obbligato a
            pensare
            "comunismamente"

            Fino al punto incui non sei piu libero.

            LINUX = STALIN.Mi tocca dire che guardando come sono andate le cose, concordo: il 90% è legato alla sua interfaccia ed al suo modo di "stratificare" la programmazione e non c'è verso di fargli cambiare mentalità... anzi, ti offendono pure se gli parli di visioni alternative del metodo di interfacciamento dell'hardware con l'utente (da notare che ho scritto hardware/utente e non hardware/applicazioni...dato che quest'ultima è la sola cosa che riescono a capire)
          • Domokun scrive:
            Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
            Come sempre siamo arrivati agli insulti gratuiti... voi utenti si che siete diversi da noi linari, decisamente MIGLIORI, grazie di esistere.Spero un giorno di potere anche io pensare nel vostro sublime ed erudito modo... ma forse il mio piccolo cervelletto dedito a ricordare stupide stringhe di codice non riuscirà mai ad avvicinarsi al vostro :(
          • BUDSPANZER scrive:
            Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
            Ci sono persone che lanciano grida di battaglia contro window ma ce ne sono altre che la battaglia la stanno combattendo davvero: brevetti! Forse non ti sei informato di cosa accade su quel fronte. C'è davvero una parte di industrie che si accapiglia per ottenere brevetti su codice, idee, invenzioni. Alcune potrebbero essere di uso talmente comune che finiresti per pagare una roialty per ogni click o comunque se non lo fai sei fuori legge. Esagero? Ok, non parliamo di software e di standard come l'mp3 o flash, parliamo di mais allora. Anche li ci sono aziende che brevettano sementi, stipulano contratti pesantissimi con gli agricoltori per poi costringerli a ricomprare da loro la semente per l'anno successivo. Le armi sono la potenza economica in grado di piegare il mercato e decidere che tu, se non fai parte del loro gioco, non lavori più. Pensa se tutti lavorassero solo con i *.DOC, e un giorno il detentore dei diritti su quel sistema decidesse di mettere una limitazione... tu dici che allora chi non lo vuole più usare è libero di scegliere. Già, ma se hau un archivio di milioni di doc che fai? converti tutti i file? Cambi tutti i sistemi dei tuoi uffici? Rischioso, costoso...meglio comprare una licenza, o anche due. Quindi ti rispondo che Linux=Libertà e che io non sono per niente comunista, anzi.
      • Silvione scrive:
        Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE

        Concordo. Il prossimo passo per eliminare del
        tutto Windows è quello di convincere la
        maggiorparte dei programmatori su linux che non
        si può gestire un sistema usando una cli e
        pensare che quello sia il sistema del futuro (o
        se si preferisce: il più diffuso in
        futuro).Non e' tanto che sia il piu' diffuso, ma e' il piu' comodo, il piu' potente e sicuramente il piu' indicato in un mondo fatto di drivers di schede grafiche rigorosamente closed source, dove quando ricompili il kernel il sistema 9 volte su 10 poi riparte in modalita' testuale. Se non bastasse questo, calcola che attualmente una scheda grafica media rappresenta piu' del 50% del consumo di corrente di un PC medio: se stai mettendo su una batteria di server, o un cluster, da lasciare acceso 24/7 e dici al tuo capo che deve spendere oltre il doppio in energia perche' non sai usare bash, al mio paese hai appena perso il lavoro.Aggiungerei il mondo embedded e dei tanti sbc che se non fossero amministrabili da un terminale seriale diventerebbero fermaporte in tempo zero.Il succo del discorso e' che sotto Linux la gestione, intesa come amministrazione, testuale integrata nel sistema e' un must: se togli quella togli uno dei punti fondamentali della superiorita' di Unix rispetto a Windows. Eventualmente le si puo' affiancare quella grafica, a patto che replichi tutte le funzionalita' di quella testuale e funzioni bene, e qui naturalmente ti scontri con i programmatori che dopo anni passati a scrivere codice sotto Linux ormai lo conoscono bene e non hanno piu' ne' il bisogno ne' la motivazione per avere uno strumento come la gestione grafica.
        In altre parole: una utopia, dato che la cli fa
        troppo "figo", "underground", ed "esperto", per
        cui più che altro per una questione di immagine
        non cambieranno mai idea in
        proposito.La command line non fa ne' figo ne' underground: quindici anni fa le segretarie sapevano a memoria le sequenze di tasti di Wordstar e si formattavano i dischetti da sole perche' non li trovavi gia' formattati; oggi se apri una shell in un ufficio passi per Einstein.Ma Linux non c'entra niente, e gli informatici "fighi" nemmeno. Semplicemente l'essere umano si abitua a strumenti sempre piu' semplici e tende a perdere memoria di quello che sapeva fare prima di averli, soprattutto nei campi nei quali non e' specializzato. Per lo stesso motivo, non molti di noi, salvo cacciatori, macellai e conciatori, saprebbero cacciare un animale, prepararne le carni per la conservazione e le pelli per farne vestiti perche' sono secoli che c'e' chi lo fa per lavoro. E' un processo del tutto naturale che puo' piacere o non piacere, ma resta comunque naturale.Non preoccuparti, sotto Linux di gente a cui piace la grafica spettacolare ce n'e' a profusione, senno' non ti spiegheresti Compiz che fa le chiappe a cubetti ad Aero e gira pure su una macchina di tre anni fa.Il problema dello sviluppo di software "grafico" (per desktop) sotto Linux e' da ricercare altrove. Non e' che manchi la voglia di scriverlo, ma che gli strumenti per farlo sono antidiluviani. Oggi come oggi non esiste nulla sotto Linux che permetta la velocita' di sviluppo che permetteva persino Delphi 2 dieci anni fa.Anzi, ad essere sinceri esiste, ed infatti e' un clone di Delphi.http://www.lazarus.freepascal.org/E ce n'e' pure un altro:http://home.planet.nl/~groe2579/vdkbuilder/Anche questo e' un quasi (C++) clone di Delphi, pero' lo sviluppo di questo sfortunatamente e' fermo da parecchio tempo; non gira bene sulle distro moderne e per compilarlo si deve modificare il codice qua e la'.Fra quelli fatti bene aggiungerei anche Gambashttp://gambas.sourceforge.net/Che pero' e' sfortunatamente un clone di Visual Basic, con tutti gli svantaggi del caso, il che pero' non sminuisce la qualita' con cui e' stato realizzato.Anche questo e' interessante, nonche' multipiattaforma.http://www.widestudio.org/EE/index.htmlConsiglio vivamente di provarne qualcuno.Chi ha le risorse e la capacita' per contribuire ad un progetto Open Source dovrebbe considerare questi, soprattutto i primi due, prima di finire sui soliti costruttori di interfacce tipo Glade, QtDesigner, per non parlare di robe a base di linguaggi interpretati o, peggio, Java.
        • Pinco Pallino scrive:
          Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
          - Scritto da: Silvione[CUT]
          Non e' tanto che sia il piu' diffuso, ma e' il
          piu' comodo, il piu' potente e sicuramente il
          piu' indicato in un mondo fatto di drivers di
          schede grafiche rigorosamente closed source, dove
          quando ricompili il kernel il sistema 9 volte su
          10 poi riparte in modalita' testuale.E' quello che non dovrebbe fare (il partire in modalità testuale): siamo seri, è roba da anni '70!
          Se non bastasse questo, calcola che attualmente
          una scheda grafica media rappresenta piu' del 50%
          del consumo di corrente di un PC medio: se stai
          mettendo su una batteria di server, o un cluster,
          da lasciare acceso 24/7 e dici al tuo capo che
          deve spendere oltre il doppio in energia perche'
          non sai usare bash, al mio paese hai appena perso
          il
          lavoro.E' evidentemente un paese di merda, dato che l'RDP (remote desktop protocol) esiste da una vita e non ha bisogno di scheda grafica.
          Aggiungerei il mondo embedded e dei tanti sbc che
          se non fossero amministrabili da un terminale
          seriale diventerebbero fermaporte in tempo
          zero.Appunto, è uno schifo. Con la tecnologia attuale tutto dovrebbe essere gestito in forma grafica. Ti ricordo che lo faceva Amiga con 512KiB di RAM.
          Il succo del discorso e' che sotto Linux la
          gestione, intesa come amministrazione, testuale
          integrata nel sistema e' un must: se togli quella
          togli uno dei punti fondamentali della
          superiorita' di Unix rispetto a Windows.Non dire cazzate per favore. E' l'unico punto a sfavore di Linux! Altrimenti se fosse gestibile tutto via GUI sarebbe già diffuso alla pari di Windows in meno di un anno.
          Eventualmente le si puo' affiancare quella
          grafica, a patto che replichi tutte le
          funzionalita' di quella testuale e funzioni bene,
          e qui naturalmente ti scontri con i programmatori
          che dopo anni passati a scrivere codice sotto
          Linux ormai lo conoscono bene e non hanno piu'
          ne' il bisogno ne' la motivazione per avere uno
          strumento come la gestione
          grafica.Questo è il punto incriminato. Ma non dovrebbe *affiancare* ma *sostituire del tutto*. La memoria attualmente non è un problema per fare questo.

          In altre parole: una utopia, dato che la cli fa

          troppo "figo", "underground", ed "esperto", per

          cui più che altro per una questione di immagine

          non cambieranno mai idea in

          proposito.

          La command line non fa ne' figo ne' underground:
          quindici anni fa le segretarie sapevano a memoria
          le sequenze di tasti di Wordstar e si
          formattavano i dischetti da sole perche' non li
          trovavi gia' formattati; oggi se apri una shell
          in un ufficio passi per
          Einstein.Mio zio ha fatto una bella gavetta e quindi devi farla anche tu.... ma che discorsi sono??
          Ma Linux non c'entra niente, e gli informatici
          "fighi" nemmeno.C'entra eccome, altrimenti non si spiegherebbero le offese da scaricatore di porto sollevate ogni qualvolta si parla male delle CLI (e quindi del tempo inutile perso da chi ormai si è imparato tutto a memoria).
          Semplicemente l'essere umano si
          abitua a strumenti sempre piu' semplici e tende a
          perdere memoria di quello che sapeva fare prima
          di averli, soprattutto nei campi nei quali non e'
          specializzato.Mi sembra giusto: l'obiettivo è raggiungere risultati, non imparare come ha fatto il programmatore a strutturare il software.[CUT]
          Non preoccuparti, sotto Linux di gente a cui
          piace la grafica spettacolare ce n'e' a
          profusione, senno' non ti spiegheresti Compiz che
          fa le chiappe a cubetti ad Aero e gira pure su
          una macchina di tre anni
          fa.Me la spiego sempre con il solito discorso che fa più figo.Non hanno imparato un cazzo ed invece di semplificare l'interfaccia spostando la gestione di *tutto* il sistema via GUI a partire dalla gestione del kernel, la rendono più pesante e graficamente gradevole.Questo è successo in microsoft con l'arrivo di Vista e continua a succedere con le distribuzioni linux Desktop oriented.
          Il problema dello sviluppo di software "grafico"
          (per desktop) sotto Linux e' da ricercare
          altrove. Non e' che manchi la voglia di
          scriverlo, ma che gli strumenti per farlo sono
          antidiluviani.Sempre per il solito discorso di prima: chi si occupa di kernel ha il paraocchi.
          • BUDSPANZER scrive:
            Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: Silvione
            [CUT]

            Non e' tanto che sia il piu' diffuso, ma e' il

            piu' comodo, il piu' potente e sicuramente il

            piu' indicato in un mondo fatto di drivers di

            schede grafiche rigorosamente closed source,
            dove

            quando ricompili il kernel il sistema 9 volte su

            10 poi riparte in modalita' testuale.

            E' quello che non dovrebbe fare (il partire in
            modalità testuale): siamo seri, è roba da anni
            '70!


            Se non bastasse questo, calcola che attualmente

            una scheda grafica media rappresenta piu' del
            50%

            del consumo di corrente di un PC medio: se stai

            mettendo su una batteria di server, o un
            cluster,

            da lasciare acceso 24/7 e dici al tuo capo che

            deve spendere oltre il doppio in energia perche'

            non sai usare bash, al mio paese hai appena
            perso

            il

            lavoro.

            E' evidentemente un paese di merda, dato che
            l'RDP (remote desktop protocol) esiste da una
            vita e non ha bisogno di scheda
            grafica.


            Aggiungerei il mondo embedded e dei tanti sbc
            che

            se non fossero amministrabili da un terminale

            seriale diventerebbero fermaporte in tempo

            zero.

            Appunto, è uno schifo. Con la tecnologia attuale
            tutto dovrebbe essere gestito in forma grafica.
            Ti ricordo che lo faceva Amiga con 512KiB di
            RAM.


            Il succo del discorso e' che sotto Linux la

            gestione, intesa come amministrazione, testuale

            integrata nel sistema e' un must: se togli
            quella

            togli uno dei punti fondamentali della

            superiorita' di Unix rispetto a Windows.

            Non dire cazzate per favore. E' l'unico punto a
            sfavore di Linux! Altrimenti se fosse gestibile
            tutto via GUI sarebbe già diffuso alla pari di
            Windows in meno di un
            anno.


            Eventualmente le si puo' affiancare quella

            grafica, a patto che replichi tutte le

            funzionalita' di quella testuale e funzioni
            bene,

            e qui naturalmente ti scontri con i
            programmatori

            che dopo anni passati a scrivere codice sotto

            Linux ormai lo conoscono bene e non hanno piu'

            ne' il bisogno ne' la motivazione per avere uno

            strumento come la gestione

            grafica.

            Questo è il punto incriminato. Ma non dovrebbe
            *affiancare* ma *sostituire del tutto*. La
            memoria attualmente non è un problema per fare
            questo.



            In altre parole: una utopia, dato che la cli
            fa


            troppo "figo", "underground", ed "esperto",
            per


            cui più che altro per una questione di
            immagine


            non cambieranno mai idea in


            proposito.



            La command line non fa ne' figo ne' underground:

            quindici anni fa le segretarie sapevano a
            memoria

            le sequenze di tasti di Wordstar e si

            formattavano i dischetti da sole perche' non li

            trovavi gia' formattati; oggi se apri una shell

            in un ufficio passi per

            Einstein.

            Mio zio ha fatto una bella gavetta e quindi devi
            farla anche tu.... ma che discorsi sono??


            Ma Linux non c'entra niente, e gli informatici

            "fighi" nemmeno.

            C'entra eccome, altrimenti non si spiegherebbero
            le offese da scaricatore di porto sollevate ogni
            qualvolta si parla male delle CLI (e quindi del
            tempo inutile perso da chi ormai si è imparato
            tutto a
            memoria).
            e tende
            a

            perdere memoria di quello che sapeva fare prima

            di averli, soprattutto nei campi nei quali non
            e'

            specializzato.

            Mi sembra giusto: l'obiettivo è raggiungere
            risultati, non imparare come ha fatto il
            programmatore a strutturare il
            software. senno' non ti spiegheresti Compiz
            che

            fa le chiappe a cubetti ad Aero e gira pure su

            una macchina di tre anni

            fa.

            Me la spiego sempre con il solito discorso che fa
            più
            figo.
            Non hanno imparato un cazzo ed invece di
            semplificare l'interfaccia spostando la gestione
            di *tutto* il sistema via GUI a partire dalla
            gestione del kernel, la rendono più pesante e
            graficamente
            gradevole.
            Questo è successo in microsoft con l'arrivo di
            Vista e continua a succedere con le distribuzioni
            linux Desktop
            oriented.


            Il problema dello sviluppo di software "grafico"

            (per desktop) sotto Linux e' da ricercare

            altrove. Non e' che manchi la voglia di

            scriverlo, ma che gli strumenti per farlo sono

            antidiluviani.

            Sempre per il solito discorso di prima: chi si
            occupa di kernel ha il
            paraocchi.Scusa Pinco, se non hai mai gestito cluster, server aziendali o altro, forse dovresti avere meno cattiveria nel tuo scritto. La modalità testuale cell'hai solo perchè le aziende closed non scrivono driver per le schede grafiche, quindi qualcuno fa reverse engineering. Comunque anche su windows se i driver non sono giusti ti fermi, e il bello è che non hai neppure la shell su cui lavorare. Ma non sei costretto a usare linux. Per quanto riguarda Compiz, la curiosità e l'inventiva, per non dire la genialità di moltissimi programmatori, ha portato funzioni di grafica avanzata su linux. Via grafica puoi anche gestire il Kernell, in modo abbastanza semplice. Aggiungo che non sei per niente costretto ad usare la shell, puoi usare le gui sempre per tutto il lavoro. La shell la usi solo per la gestione avanzata o per l'installazione... non hai bisogno dell'esperienza dello zio. Permettimi, non è vero quello che sostieni, è evidente che hai poche informazioni e molti preconcetti. In ogni caso non ti preoccupare, perchè l'ignoranza si cura, studiando. Io sono ignorante, quindi studio. Fallo anche tu e vedrai che aumenterà anche la produttività. Buon Natale.
          • Silvione scrive:
            Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE

            E' evidentemente un paese di merda, dato che
            l'RDP (remote desktop protocol) esiste da una
            vita e non ha bisogno di scheda
            grafica.Credo che qui si stia equivocando sul rapporto fra interfaccia testuale e grafica: la GUI non e' una evoluzione della command line; fra di esse non c'e' il minimo rapporto se non che sono entrambe astrazioni necessarie per permettere ad un umano solido di comandare un'entita' incorporea all'interno di una macchina (sistema operativo), ma dire che una e' migliore dell'altra in senso assoluto e' sbagliato. La command line e' venuta prima perche' era piu' semplice ed immediata da implementare, visto che richiedeva un solo salto creativo dal concetto di tty (parlo di telescriventi solide, non terminali virtuali), mentre la seconda ha richiesto tempo per ideare ulteriori livelli di astrazione (desktop, icone, ecc.) e le risorse hardware per implementarli.Di qui a dire che la GUI e' una evoluzione della command line pero' ce ne passa: prova a scrivere un filtro non troppo banale con sed e awk su una sola riga, poi cronometra il tempo necessario a fare la stessa cosa con un pulsante. Risultato: non puoi, a meno di banalizzare il tutto con un pulsante che richiama quella stessa command line.Per sostituire *completamente* l'interfaccia testuale con una grafica bisogna ripensare completamente il modo di rappresentare graficamente dati ed algoritmi e far interagire dette rappresentazioni. Qualcuno ci ha provato, ma e' un lavoraccio. Prova a dare un occhio alla homepage di Wouter van Oortmerssen.http://strlen.com/proglang/index.html(Si, e' proprio il veccio Wouter dello stupendo Amiga E)Il succo della questione e' che la GUI, cosi' come la intendiamo oggi, e' adatta a macro operazioni adattabili al tipo di astrazione (carica il programma, sposta documento nel cestino, stampa questo, imposta il dato X a N tramite un cursore, ecc.) mentre la command line ha una granularita' molto maggiore che ti permette cose che la gui potrebbe fare solo a patto di renderla inusabile e confusionaria per il numero eccessivo dei widgets da implementare.
            Appunto, è uno schifo. Con la tecnologia attuale
            tutto dovrebbe essere gestito in forma grafica.
            Ti ricordo che lo faceva Amiga con 512KiB di
            RAM.Se sali di risoluzione e profondita' di colore sali anche con i consumi di memoria, occhio che 640x256 x 4 bit colore e 1024x768 minimi a 24 bit minimi non sono la stessa cosa.Questo senza tenere conto di un aspetto che in situazioni critiche diventa fondamentale: ogni riga di codice in piu' e' un bug potenziale in piu'. Se su un sistema embedded, magari destinato ad operazioni critiche, mi aggiungi uno strato di software che parla direttamente con l'hardware (GUI -
            driver video) solo perche' non sai scrivere un file di configurazione, hai nuovamente perso il lavoro:)
            Non dire cazzate per favore. E' l'unico punto a
            sfavore di Linux! Altrimenti se fosse gestibile
            tutto via GUI sarebbe già diffuso alla pari di
            Windows in meno di un
            anno.Tralasciando le provocazioni, ti ricordo che esistono distribuzioni che si installano e si configurano praticamente quasi da sole. Gli utenti Windows non usano Linux perche':1 - Windows se lo trovano installato di default.2 - Su Linux non ci gira l'ultimissimo gioco strafigo.(Appena usci' Half Life 2 Ep2 lo installai perfettamente sotto Wine e lo finii in pochi giorni, ma se adesso al Windowsaro medio non dai Crysis, Linux per lui fa schifo.)3 - Su Linux gli equivalenti di molto software usato sotto Windows non esistono, o sono inferiori, o se sono superiori spesso l'utente non vuole comunque imparare una cosa nuova perche' quella che ha gia' gli va bene. A Roma si dice: "Peppa pe' Peppa, me tengo la Peppa mia!":).Tutto il resto e' fuffa: la gente comune usa windows piratato ed e' stata indottrinata a considerare normale reinstallare tutto ogni qualche mese, cosi' se ne strafrega di filosofia open source, costi, virus, spyware e altro.
            C'entra eccome, altrimenti non si spiegherebbero
            le offese da scaricatore di porto sollevate ogni
            qualvolta si parla male delle CLI (e quindi del
            tempo inutile perso da chi ormai si è imparato
            tutto a memoria).E tu fregatene. Ci sono modi molto sottili per prenderti gioco di chi ti offende nei blog, specialmente quelli che sparano cazzate e poi ti invitano a non fare altrettanto:)

            Il problema dello sviluppo di software "grafico"

            (per desktop) sotto Linux e' da ricercare

            altrove. Non e' che manchi la voglia di

            scriverlo, ma che gli strumenti per farlo sono

            antidiluviani.

            Sempre per il solito discorso di prima: chi si
            occupa di kernel ha il
            paraocchi.Ho riquotato anche me per un motivo ben preciso: mi riferivo alla qualita' degli strumenti di sviluppo per programmi che devno girare sul desktop. Il kernel per fortuna non c'entra nulla, gli sviluppatori sono altri, ma sfortunatamente pur essendo dedicati alla creazione di strumenti per lo sviluppo grafico continuano a fare gli stessi errori che altrove sono stati risolti da molto tempo.C'e' un motivo se dico che Delphi 2, che risale mi pare al 1996, rompe le chiappe in tutti i sensi a qualunque cosa esistente ora su Linux. E guarda caso quelli che si salvano sono o quelli che ripensano tutto come Widestudio, oppure quelli che non si vergognano di reimplementare i concetti di Delphi e C++ Builder.E non entro nel merito della qualita' delle librerie. Qt e' ben fatta, ma esiste un solo costruttore di interfacce (QTDesigner) che brilla per i contorsionismi che richiede per essere usato.Mezzo linux grafico gira invece con GTK, che fa sonoramente schifo in quanto ad implementazione (qualcuno mi spieghi perche' un filerequester GTK2 deve impiegare oltre venticinque secondi per aprire /usr/bin piu' altri cinque per stabilizzarsi, su una installazione fresca su un core2 con disco sata e 2 gb ram), e per il quale esistono pallidi tentativi di fare qualcosa che somigli ad un costruttore di interfacce (Glade, Gazpacho, Stetic e altri), ma anche senza scomodare lo spietato confronto con Delphi 2, chi ai tempi di Amiga ha usato cose come PowerWindows, arp.library prima, poi asl.library e reqtools.library, infine MUI, ha la sensazione di essere fermo nel tempo da quindici anni.In definitiva, se vogliamo piu' programmi grafici sotto Linux, dobbiamo fare in modo che i programmatori traggano spunto dai RAD fatti bene per crearne uno in grado di rendere veloce e produttivo lo sviluppo grafico.Attualmente sotto Linux, e lo ripeto senza timore di smentite, non c'e' nulla che offra lo stesso grado di produttivita' di Delphi 2 (non oso fare confronti con i successivi) che e' uscito almeno dieci anni fa.E se dovessi consigliare uno fra i progetti ai quali contribuire, direi senza dubbio alcuno Lazarus (lazarus.freepascal.org), che cerca di ricrearne le funzionalita' ed e' gia' a buon punto.
    • frank hillary scrive:
      Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
      Quindi il mondo ringrazi anche e soprattutto FreeBSD, cioe' il sistema unix opensource di cui Linux e' una brutta copia accrocchiata... (a detta del suo "inventore", non avrebbe mai iniziato linux se avesse saputo che era gia' esistente BSD)
      • J.Titor scrive:
        Re: LINUX, GRAZIE DI ESISTERE
        - Scritto da: frank hillary
        Quindi il mondo ringrazi anche e soprattutto
        FreeBSD, cioe' il sistema unix opensource di cui
        Linux e' una brutta copia accrocchiata... (a
        detta del suo "inventore", non avrebbe mai
        iniziato linux se avesse saputo che era gia'
        esistente
        BSD)LINUX = STALIN.FBSD = FIDEL CASTRO.
  • Cobra Reale scrive:
    Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
    Forse la discussione relativa a questa notizia sarà piuttosto accesa...Buonanotte :-o
    • franco scrive:
      Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
      Heheeheh stavo per dirlo io!!pensa un pò te!
    • Bastard Inside scrive:
      Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
      - Scritto da: Cobra Reale
      Forse la discussione relativa a questa notizia
      sarà piuttosto
      accesa...

      Buonanotte :-oTutti e due in dual boot?Usando FF e TB si può facilmente condividere i profili fra Windows e Linux, così non si hanno doppioni o la posta sparsa un po' per parte fra i due SO, i bookmark salvati durante una sessione di uno dei due SO sono disponibili anche facendo il boot con l'altro, si risparmia spazio disco, etc.
    • Ullallà... scrive:
      Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
      Parole sante.. ...molto accesa, MOLTO accesa...Redazione? Preparate gli estintori!Anche perché mi domando che razza di PC ricondizionati intendono. Per farci girare sopra XP (HOME o Pro) standard. Per un funzionamento decente servono 512MB di RAM ed un PIII da 550MHz con una scheda video ragionevole. Configurazione su cui arranca ma è utilizzabile. Un linux configurato decentemente vola bene qua sopra.Bah... sotto a chi tocca. :-)
      • floriano scrive:
        Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
        - Scritto da: Ullallà...
        Parole sante.. ...molto accesa, MOLTO accesa...
        Redazione? Preparate gli estintori!
        Anche perché mi domando che razza di PC
        ricondizionati intendono. Per farci girare sopra
        XP (HOME o Pro) standard. Per un funzionamento
        decente servono 512MB di RAM ed un PIII da 550MHz
        con una scheda video ragionevole. Configurazione
        su cui arranca ma è utilizzabile. Un linux
        configurato decentemente vola bene qua
        sopra.

        Bah... sotto a chi tocca. :-)comincio io... premesso che con il service pack xp andrà amcora più veloce.io ho pii 733 e 256mb ram 16 mb scheda video e xp va più che bene (era meglio la versione bvase senza service pack)linux non mi è mai sembrato quella leggerezza che descrivono (forse a meno di usare interfacce minimali). probabilmente con kde4 qualcosa cambierà.
        • 123 scrive:
          Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
          evidentemente non ti sei messo a cercare di configurare linux per le tue esigenze, anzi l'hai mai almeno provato linux?che c'entra kde è solo un DM... puoi anche non usarlo.xp non è che sia sto gran che editabile, monolite hai monolite tieni... togli un pezzo si rompe tutto.linux ha un kernel smanettabile, configurabile, compilabile, usabile come pare a te.quello che non vuoi lo leviquello che vuoi lo tieniquello che vuoi modificare lo modifichise sei capace lo rendi una scheggia anche su un tostapane.. e funziona.per un ricondizionato guerriero di vecchia data non ci metterei mai XP, al massimo il win95 o 98...
          • Lemon scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati


            che c'entra kde è solo un DM... puoi anche non
            usarlo.
            Si, direi che per scuole e biblioteche eviterei pure mouse e tastiera...
          • staza scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            - Scritto da: Lemon



            che c'entra kde è solo un DM... puoi anche non

            usarlo.



            Si, direi che per scuole e biblioteche eviterei
            pure mouse e
            tastiera...ed un bel cartello "guardare ma non toccare" :Dkde si porta via un sacco di ram... c'è poco da dire, essa, come altri DM di tale livello...meglio xfce4 (minimale ma non troppo) o altri ancora meno esosi...
          • Moref scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            Stai parlando di office? Perchè qui si parla di windows xp, O la microsoft regala una licenza di office per questi PC ricondizionati?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            contenuto non disponibile
          • AtariLover scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            - Scritto da: unaDuraLezione
            [CUT]

            Poi puoi dirmi che Linux occupa 3k, ma non è una
            questione di gara... con 256Mb XP gira
            perfettamente, casomai la fruizione completa
            dipende da quali programmi si usano e
            come.

            [CUT]Da linaro ti dico che questo è un discorso sensato.Sia Lin che Win se configurati bene sono abbastanza leggeri (linux se configurato bene in verità è molto più leggero di XP, ad ogni modo su 256MB di ram girano entrambi).Sono i programmi che richiedono più potenza!
          • Santos-Dumont scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: 123


            xp non è che sia sto gran che editabile,
            monolite

            hai monolite tieni... togli un pezzo si rompe

            tutto.

            nonono.
            evidentemente... non hai mai provato a
            configurare
            XP.

            Il kernel è una cosa non ricompilabile, ma il
            kernel non occupa
            100Mb.
            Quello che "appesantisce" XP (tra virgolette
            perchè ormai è leggerissimo rispetto all'hardware
            odierno) sono i servizi
            inutili.
            Il mio XP pro l'ho configurato per essere
            perfettamente funzionante e protetto (con
            software non MS) e occupa 180Mb dopo il login
            (compreso task manager e desktop,
            dunque).

            Poi puoi dirmi che Linux occupa 3k, ma non è una
            questione di gara... con 256Mb XP gira
            perfettamente, casomai la fruizione completa
            dipende da quali programmi si usano e
            come.Si vede che non hai mai provato un Celeron 1.5 Ghz con 256 mega di RAM (di cui 8 per la scheda video), facendoci girare Firebird 2 e un applicativo in Java. Roba da strapparsi i capelli (e già ne ho pochi).Se poi mi dici che il PC verrà usato al massimo con Word aperto o con Opera, allora tanto vale metterci Ubuntu con OpenOffice, usare Epiphany per navigare e ci dimentichiamo del sovraccarico di antivirus e antispyware. O anche una Debian, o una Xubuntu, meno "esose".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 22.50-----------------------------------------------------------
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            contenuto non disponibile
          • rover scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            Dal che si comprende la tua scarsa conoscenza della materia.Meglio Win 2000 che è ababstanza leggero, più di Ubuntu, e va più che bene con un P3 550 + 256 Mb Ram, e con un HD da 10Gb (anche meno).
        • nome.cognom e scrive:
          Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati

          linux non mi è mai sembrato quella leggerezza che
          descrivono (forse a meno di usare interfacce
          minimali). probabilmente con kde4 qualcosa
          cambierà.E infatti non lo è, il vantaggio che hai è di poter scegliere componenti minimali togliendo funzionalità. Alla fine se vuoi grafica X ce lo devi mettere, poi invece di KDE o Gnome ci metti fluxbox, blackbox, openbox, xbox o uno della miriade di wm tutti uguali. Impazzisci un pò per la configurazione e sei a posto col tuo desktop castrato ma più o meno funzionante ... ovviamente se vuoi le stesse cose di windows hai lo stesso peso di windows (e anche qualcosa di più).
        • frank hillary scrive:
          Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
          Forse perche' tutti si ostinano a pensare che unix opensource sia Linux, sbagliando. Linux ha dei pro e contro, e' un ottimo sistema *nix ma e' molto accrocchiato e non regge sotto certi punti di vista il confronto. Prendiamo ad esempio e paragone invece il vero Unix, il BSD, e non ce n'e' per nessuno in quanto a portabilita', compatibilita' e fruibilita' su tutto l'hardware, compreso cio' che e' reputato da widows "vecchio o obsoleto"... mantenedo stabilita' maturita' e potenza del kernel sempre e regolarmente aggiornato che a differenza di linux NON e' accrocchiato e distribuito in miriadi di versioni con kernel "vecchi", monchi del symmetric multiprocessing e mai aggiornati...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 09.10-----------------------------------------------------------
          • Guybrush scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            - Scritto da: frank hillary
            Forse perche' tutti si ostinano a pensare che
            unix opensource sia Linux, sbagliando. Linux ha
            dei pro e contro, e' un ottimo sistema *nix ma e'
            molto accrocchiato e non regge sotto certi punti
            di vista il confronto. Prendiamo ad esempio e
            paragone invece il vero Unix, il BSD, e non ce
            n'e' per nessuno in quanto a portabilita',
            compatibilita' e fruibilita' su tutto l'hardware,
            compreso cio' che e' reputato da widows "vecchio
            o obsoleto"... mantenedo stabilita' maturita' e
            potenza del kernel sempre e regolarmente
            aggiornato che a differenza di linux NON e'
            accrocchiato e distribuito in miriadi di versioni
            con kernel "vecchi", monchi del symmetric
            multiprocessing e mai
            aggiornati...Vediamo di fare un po' di chiarezza.Se non viene aggiornato, qualsiasi sistema operativo funziona se e soltanto se ne sta per i fatti suoi.Lo metto su una macchina, ci aggiungo gli applicativi che mi servono e metto un gorilla armato fino ai denti, pronto a trucidare chiunque osi cambiare un solo bit di configurazione.Configurata in questo modo la macchina funzionera' esattamente come il primo giorno, fino a che gli dura il disco rigido.Purtroppo c'e' internet di mezzo. Purtroppo ci sono i videogiochi, purtroppo c'e' una miriade di applicativi che esce ogni giorno e purtroppo per tutti gli esseri umani sono curiosi e gli piace sperimentare cose nuove.Morale della fiaba:sottoposto ad un simile trattamento un pc con windows (95,98,NT,ME,2k,XP, Vista) necessita di formattone ogni 12-24 mesi (e adesso saltera' fuori il solito cretinetti che dira' che il suo PC con win e' bello stabile da 4 anni senza bisogno di formattone), pena la perdita delle prestazioni e la crescita del registro di sistema a dimensioni elefantiache.Un sistema linux, al limite, finisce lo spazio su disco, ma non soffre dei cali prestazionali dovuti all'utilizzo.Sulla portabilita' dell'hardware: alla fin fine sei tu che cacci i soldi. La scheda video che cerchi tanto ha il supporto per linux? La compri, viceversa no. Chi ci rimette e' il bytevendolo, non l'utente.Se invece abbiamo l'utonto che "tanto linux e' open" e si compra qualcosa senza prima aver verificato (sul sito del produttore, sui forum di discussione, sul sito della propria distro) l'esistenza di un driver o qualcosa di analogo (ndis wrapper per il wifi, ad esempio) ecco che scatta il palo infilato la' dove non batte il sole e le inevitabili litanie su"Windows e' piu' compatibile, linux e' un sistema accrocchiato" e altre amenita'.Ah, il sistema accrocchiato (un athlon 1200 con radeon 9600 e 256MB ram) ha fatto girare Posix e mostrato qualche simpatico effetto 3D, vista non ha ancora smesso di ridere quando ha visto le caratteristiche del PC.GT
          • AtariLover scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            - Scritto da: frank hillary
            [CUT]

            a differenza di linux NON e'
            accrocchiato e distribuito in miriadi di versioni
            con kernel "vecchi", monchi del symmetric
            multiprocessing e mai
            aggiornati...Non a caso esistono i vanilla sources :)il kernel "ufficiale" e stabile è uno solo, poi ogni distro più o meno lo personalizza, ad ogni modo quelli monchi come li chiami tu puoi tranquillamente evitarli prendendo una distro attiva (invece di Yggdrasil).
        • Ullallà... scrive:
          Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
          Strano, l'hard disk dovrebbe andare come pochi swappando a tutto spiano. Questo appena carichi qualche applicazione.Se ti va di provare una distribuzione linux sulla stessa macchina senza rischi prova la xubuntu (xubuntu.org) oppure la versione "alternative desktop" di ubuntu, sono entrambe per macchine con "poca" ram.Entrambe le puoi far partire "live".Per il resto, si usa quel che è meglio per quel che si ha da fare. XP o Linux purché si riesca a fare quel che serve.Ciao.
      • innominato scrive:
        Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
        - Scritto da: Ullallà...
        Un linux
        configurato decentemente vola bene qua
        sopra.

        Bah... sotto a chi tocca. :-)Perché ovviamente nella biblioteca o in chissà che altro posto vanno ad installare una distro con fluxbox come window manager (ne sparo uno a caso) e la configurano anche per benino...Probabilmente se andasse in porto un progetto del genere verrebbe comunque scelta una distro il più possibile diffusa quindi alla fine la solita ubuntu, che leggerissima non è di certo.
        • Cobra Reale scrive:
          Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
          Ubuntu non è l'unica soluzione: la Xubuntu è altrettanto amichevole, l'interfaccia grafica XFCE non è affatto minimale come si dice ma fa la sua bella figura, e gira bene anche con 192 MB di memoria. Se poi la Xubuntu - configurata come si deve - ti sembra pesante, ci sono sempre la Puppy e la DSL.
          • Smegma scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            - Scritto da: Cobra Reale
            Ubuntu non è l'unica soluzione: la Xubuntu è
            altrettanto amichevole, l'interfaccia grafica
            XFCE non è affatto minimale come si dice ma fa la
            sua bella figura, e gira bene anche con 192 MB di
            memoria. Se poi la Xubuntu - configurata come si
            deve - ti sembra pesante, ci sono sempre la Puppy
            e la
            DSL.Io ho l'impressione che la community ubuntu consideri (a torto) Xubuntu come una versione assolutamente secondaria e per questo non supportata bene come ubuntu.Inoltre con il passare delle versioni stò notando che anche Xubuntu stà diventando sempre più esosa in termini di risorse...fino alla 5 viaggiavia bene anche con solo 128M.Puppy da questo punto di vista è sicuramente meglio (ora è pure basata su slakware) ma per il mancato supporto in lingua italiana risulta troppo ostica per un'utenza medio-bassa.Auspico per il futuro che la comunità ubuntu si renda conto che creare una distro leggera e facile da usare sia una delle armi più efficaci per scardinare la posizione dominante di windows.P.S.Flux è considerata talmente "collaterale" che è ancora ferma alla RC 7.10 :(
        • J.Titor scrive:
          Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
          - Scritto da: innominato
          - Scritto da: Ullallà...

          Un linux

          configurato decentemente vola bene qua

          sopra.



          Bah... sotto a chi tocca. :-)

          Perché ovviamente nella biblioteca o in chissà
          che altro posto vanno ad installare una distro
          con fluxbox come window manager (ne sparo uno a
          caso) e la configurano anche per
          benino...
          Probabilmente se andasse in porto un progetto del
          genere verrebbe comunque scelta una distro il più
          possibile diffusa quindi alla fine la solita
          ubuntu, che leggerissima non è di
          certo.Ubuntu è un mattone... e soprattutto funziona male...Non è possibile che per una cacchio di scheda wireless da configurare, me la installa come vuole lui, cioè senza supporto WPA, che a me serve. metto il wpa-supplicant (che gia il nome... wpa ti supplico di funzionare...) lo supplico e non funziona... lo ri supplico e non funziona... riavvio il sistema... non riesce ad arrestare il wpa supplicant.... provo di tutto... non riesce.Spengo di botta col tasto... cosa che con windows non mi capita piu dai tempi del 98/ME...Riaccendo... carica tutto... arriva al caricamento del wpa-supplicant... si impianta...e ora ???Bello linux....
          • AtariLover scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            che scheda wireless hai?Siccome ne ho configurate un po (non su Ubuntu), magari posso esserti di aiuto, ammesso che tu non abbia desistito
          • J.Titor scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            Texas Instruments ACX 111.... nota per il non funzionamento in WPA :(
          • AtariLover scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            - Scritto da: J.Titor
            Texas Instruments ACX 111.... nota per il non
            funzionamento in WPA
            :(Tristemente nota direi... Mi spiace :(
          • Lillo scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            Che versione hai provato?Dal kernel 2.6.22 (Ubuntu Gutsy) c'è tutto il nuovo stack wireless che funziona una meraviglia compreso il wpa-supplicant.
          • J.Titor scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            Funziona tutto... tranne la ACX111 della Texas Instruments... c'è scritto ovunque che il wpa non va... ho provato a forzare il funzionamento di wpasupplicant e mi sa che devo re-installare ubuntu gusty...e un po mi spiace perchè avevo configurato il tutto davvero per benino... funzionava praticamente tutto tranne quella dannata scheda...Ero persino riuscito a far funzionare correttamente un lettore mp3 della sony particolarmente ostico tramite un programmino in java..
          • Lillo scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            È una scheda esterna su USB o PCMCIA o interna PCI? Buttala o rivendila su ebay e prendine una supportata, costano pochissimo, qual'è il problema? Tu ti precludi la possibilità di usare e studiare Linux per una micragnosissima scheda di 25 euro?
          • Portos scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            - Scritto da: J.Titor
            - Scritto da: innominato

            - Scritto da: Ullallà...


            Un linux


            configurato decentemente vola bene qua


            sopra.





            Bah... sotto a chi tocca. :-)



            Perché ovviamente nella biblioteca o in chissà

            che altro posto vanno ad installare una distro

            con fluxbox come window manager (ne sparo uno a

            caso) e la configurano anche per

            benino...

            Probabilmente se andasse in porto un progetto
            del

            genere verrebbe comunque scelta una distro il
            più

            possibile diffusa quindi alla fine la solita

            ubuntu, che leggerissima non è di

            certo.

            Ubuntu è un mattone... e soprattutto funziona
            male...
            Non è possibile che per una cacchio di scheda
            wireless da configurare, me la installa come
            vuole lui, cioè senza supporto WPA, che a me
            serve. metto il wpa-supplicant (che gia il
            nome... wpa ti supplico di funzionare...) lo
            supplico e non funziona... lo ri supplico e non
            funziona... riavvio il sistema... non riesce ad
            arrestare il wpa supplicant.... provo di tutto...
            non
            riesce.
            Spengo di botta col tasto... cosa che con windows
            non mi capita piu dai tempi del
            98/ME...
            Riaccendo... carica tutto... arriva al
            caricamento del wpa-supplicant... si
            impianta...
            e ora ???
            Bello linux....
          • BUDSPANZER scrive:
            Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati
            Beh, devo dire che con win ci sono i driver è vero. Ubuntu, la sto usando anche ora, non mi piace come mandriva o altre, ma ha il grandissimo vantaggio di avere una comunity attuvissima e disponibile, la rimetto su in 2 ore in tutto se faccio casini sperimentando e non l'ho pagata nulla. Per quanto riguarda l'uso del bottone di stop a caldo, purtroppo io l'ho usato su window, anche con driver scritti apposta. Tornando all'argomento dell'articolo, per un progetto di ricondizionamento come quello di cui si parla qui, è normale che MS abbia proposto XP, ma trovo insensato l'uso di un sistema proprietario quando il destinatario è un no profit. Ma la scelta tocca a chi ci opera. Personalmente sfrutterei la cosa usando l'open source, con cui si lavora molto bene. Per alcuni è una fede e una battaglia al contempo contro Bill Gates, per altri come me, è un modo per evitare il più possibile la pirateria, i programmi craccati che non comprerei mai e che con Linux posso usare quando occorre. Oltre che una grandissima esperienza nell'uso di macchine affascinanti come i computer.
      • silvio napoli scrive:
        Re: Metti XP o Linux sui PC ricondizionati

        Parole sante.. ...molto accesa, MOLTO accesa...
        Redazione? Preparate gli estintori!se funzionano! sai.. con i tempi che corrono!:|
Chiudi i commenti