Geekness? Questione di cinema

Un lettore segnala un piccolo evento cinematografico che si terrà nei prossimi giorni in alcune sale italiane. La magìa in un nuovo tipo di.. occhiale

Roma – Spett.le redazione di Punto Informatico, volevo segnalarvi che dall’8 giugno in alcuni cinema, per la prima volta in Italia, verrà proiettato un film (il film di animazione della Disney “I Robinson”) in stereoscopia, utilizzando un sistema con occhiali attivi.

In sostanza, al posto degli occhiali un po’ vintage con una lente rossa ed una ciano, gli occhiali che verranno utilizzati occludono alternativamente uno due occhi in sincrono con ciò che viene proiettato. Inoltre tutte le proiezioni, considerato il sistema utilizzato, saranno necessariamente in digitale, quindi con un’ottima resa visiva.

Alcuni link:
padova.cinecity.it/index.php?id=427
(è la pagina più completa e corretta per quanto riguarda la spiegazione)

multiplexarcadia.com/mostraEvento.do
(nella spiegazione c’è un errore in quanto gli occhiali attivi non sono polarizzati)

giometticinema.com/rec%20digital3d.htm

multiplexlebefane.it
(accedendo al sito si apre un pop-up che annuncia il film)

Inoltre la cosa verrà ripetuta dal 19 ottobre 2007 con il film di animazione della Disney “Ratatouille”.

Alberto

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Roberto Lombi scrive:
    mah...
    ma domandatevi perchè questo con una laurea è arrivato in italia e s'è messo a spacciare.... ne ho conosciuti di ragazzi africani con laurea che in italia non hanno nessun diritto di praticare una professione che renda giustizia alle loro capacità intellettive...tutti i commenti qualunquisti letti qui rispecchiano soltanto che l'italia è un cazzo di paese di bifolchi, magari crollasse l'economia e tutti a far la fame riderei di gusto provate a mangiarvi la tv e i cellulari
  • Luigi Meis scrive:
    La detenzione non è a spese dello Stato
    Molti nei commenti stanno sottolineando come non sia giusto che un carcerato si laurei a spese dello Stato.In realtà mi risulta che già le ordinarie spese di detenzione ("vitto" e "alloggio", per intenderci) vengano addebitate al reo. Per cui, a maggior ragione, escluderei che la laurea sia stata pagata dal contribuente.
    • chojin scrive:
      Re: La detenzione non è a spese dello Stato
      Ti risulta male. Ma che stai dicendo ? Certo che un carcerato paga migliaia e migliaia di euro per la detenzione, vero ? Ma dove ??! In Italia non di certo !Siamo noi tutti cittadini onesti che paghiamo !
    • Luigi Meis scrive:
      Re: La detenzione non è a spese dello Stato
      Guarda, informati. Telefona ad un tribunale e fatti passare un cancelliere qualsiasi.
    • Luigi Meis scrive:
      Re: La detenzione non è a spese dello Stato
      Ecco qui, fenomeno, dal codice penale:Articolo 188 - Spese per il mantenimento del condannato. Obbligo al rimborsoIl condannato e' obbligato a rimborsare all'erario dello Stato le spese per il suo mantenimento negli stabilimenti di pena, e risponde di tale obbligazione con tutti i suoi beni mobili e immobili, presenti e futuri, a norma delle leggi civili. L'obbligazione non si estende alla persona civilmente responsabile, e non si trasmette agli eredi del condannato.
    • Caleb scrive:
      Re: La detenzione non è a spese dello Stato
      - Scritto da: Luigi Meis
      Molti nei commenti stanno sottolineando come non
      sia giusto che un carcerato si laurei a spese
      dello
      Stato.
      In realtà mi risulta che già le ordinarie spese
      di detenzione ("vitto" e "alloggio", per
      intenderci) vengano addebitate al reo. Per cui, a
      maggior ragione, escluderei che la laurea sia
      stata pagata dal
      contribuente.Lui sarà un fenomeno, ma tu ci vai vicino ;-)mia sentito parlare di detenuti non lavoratori in carcere e nullatenenti dopo la carcerazione, che quindi non rimborsano un bel niente?
      • Giocatore110 scrive:
        Re: La detenzione non è a spese dello Stato
        Lasciami indovinare, quelli arruolati nella malavita che non fanno più notizia?
  • wazoo scrive:
    Complimenti ai forcaioli che rosicano
    PI cambia look ma continua a catalizzare la feccia della rete. Complimenti, mi siete piaciuti tanto. Invece di riflettere e imparare qualcosa da questa vicenda, continuate a marcire nella vostra ignoranza e rosicate perché lui è riuscito dove voi avete fallito.Ma forse per voi era preferibile che lui passasse il tempo in carcere a marcire e incattivirsi, per poi uscire, venirvi a trovare a casa vostra per aprirvi il cranio come una cozza. Preferivate questo?
    • Barbara Visconti scrive:
      Re: Complimenti ai forcaioli che rosicano
      Concordo pienamente! l'avrei detto in maniera piu' violenta, grazie per avermi privata di questa "gioia" :)Barbara
    • chojin scrive:
      Re: Complimenti ai forcaioli che rosicano
      Oh, certo.. adesso è diventato buono, ama il prossimo.. ci ama tutti.. non farà più cose cattive.. eh? Ma per favore ! E' ora di finirla con le cavolate del '68 !E basta !
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: Complimenti ai forcaioli che rosicano

      Ma forse per voi era preferibile che lui passasse il tempo
      in carcere a marcire e incattivirsi,
      per poi uscire, venirvi a trovare a casa vostra
      per aprirvi il cranio come una cozza.quasi... io direi "era preferibile che lui passasse il tempo in carcere a marcire." e basta; punto.forcaiolo? forse. ma prima sistemiamo le cose, e mi pentirò poi, e ci sarà sicuramente qualcuno disposto a perdonarmi.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Complimenti ai forcaioli che rosicano
      a ragione chi ha iniziato il topic, siete prevenuti..... e di TANTO
  • freeeak scrive:
    ma che centra se..
    per queelo che si chiama "esempio da lodare" scusa ma che minchia centra se sei italiano o altro? guarda che per quanto riguarda la criminalita siamo abbastanza famosi anche noi...ma guarda un po.
  • chojin scrive:
    Laurea in chimica = aprirà raffineria...
    ... visto che è uno spacciatore arrestato e condannato... ora che lo Stato gli ha dato la laurea in chimica con lode potrà aprire una bella raffineria di droga.. a spese nostre. Che bella l' Italia, eh ?
    • Esempio Da Lodare ? scrive:
      Re: Laurea in chimica = aprirà raffineria...
      - Non era Ingegneria Informatica ?...... Chimica..... Allora ha dato solo l'esame, finale, il resto già lo sapeva ..... LOL- Lavorerà direttamente alla cameradal produttore al consumatore.....Che Figata !!!!
  • Gigi scrive:
    Bello sforzo...
    Mi sarei meravigliato di piu' se si fosse laureato un minatore con 3 figli a carico.
  • alelazza scrive:
    Non capisco i commenti...
    Questa persona sta pagando un debito con la giustizia (13 anni di carcere non mi sembrano una barzelletta) ed ha utilizzato questo periodo di privazione della libertà per studiare (indubbiamente aiutato dallo Stato) e per ottenere dei brillanti risultati.Quando uscirà avrà la possibilità di essere utile e sopratutto potrà evitare di riprendere a delinquere.Cosa volete di più?Una volta tanto che il carcere assolve la sua fuzione "rieducativa" in maniera efficente...Anche a me i delinquenti non piacciono (ed è giusto che paghino per i propri errori - cosa per altro abbastanza rara in Italia), ma se quando hanno finito di pagare il loro debito con la giustizia sono in grado di non riprendere a deliquere la cosa non può farmi che contento!
    • aaabbb scrive:
      Re: Non capisco i commenti...
      il punto non e' che un carcerato non dovrebbe avere la possibilita' di riabilitarsi (anzi), ma che non dovrebbe farlo con i soldi dei contribuenti; e' pieno di gente che si fa il cu*o a tarallo lavorando e nel contempo studiando per laurearsi, non vedo perche' un carcerato non dovrebbe pagarsi i suoi studi con lavori socialmente utili
    • Esempio Da Lodare ? scrive:
      Re: Non capisco i commenti...
      Me ne frega niente, un carcerato deve pagare, non studiarese vuole, studierà dopo, in carcere, si PAGA !!I lavori forzati come negli USA, ci sono molte miniere diRAME, inattive in italia, vedrai che dopo 13anni di picconee pala, ci ripenserà un milione di volte, altro che, CEPU gratis.Vallo a dire alle madri dei figli, che ora sono schiavidella droga che adesso il tipo ha studiato e lavorerànelle migliori università, perchè a quella gente un governo DC da solo i migliori posti, mica è un Italianomedio ora che è l'Eroe dello Stato Italiano.MINIERA ALTRO CHE CEPU GRATIS !!
      • Giocatore110 scrive:
        Re: Non capisco i commenti...
        Negli usa da DECENNI si permettono gli studi in carcere, proprio per evitare il ripresentarsi dei detenuti nei centri di custodia.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Non capisco i commenti...
      Mamma mia che commenti..... sempre a lamentarsi, uno studia in carcere per riabilitari, invece no!!! Deve essere trattato come un animale......Avete una concezzione di pena molto distorta-....
  • the smoker scrive:
    [OT]Ragazzo
    La distorsione italiana dell'età39 anni ...RAGAZZO !!!anche io ... 41 ??GERONTOCRAZIA italiana ... fanc...!!!
    • Esempio Da Lodare ? scrive:
      Re: [OT]Ragazzo
      Anche la Rita Levi è una ragazza..... LOLPURA POLITICA !!!Ormai siamo alla frutta, non c'è governo che faccianiente di serio.
    • Sgabbio scrive:
      Re: [OT]Ragazzo
      Oo per cosa perchè uno ha detto ragazzo a quel tipo solo perchè ha 39 anni ... ?
  • Esempio Da Lodare ? scrive:
    Mi viene da ridere, per non piangere !
    - Quello che mi fa incazzare di questo tipo di fattiè come un Onesto Cittadino, non abbia mai le stessepossibilità, di chi fa Cagate, rovina la vita deigiovani Italiani (Droga, mica furtarello) e ne esceda eroe.- Possibile che un Italiano normale si fa un culospende soldi, e se non si iscrive alla mafia legalizzatachiamata CEPU e SOCI all'università non ne esce....o se ne esce finisce precario a vita !!- Mentre Chi è in galera e studia, viene aiutato in tuttoe per tutto e gli offrono pure il lavoro !- Poi su Report si legge che in un comune, per installareOpenOffice, è dovuto arrivare uno dall'estero !!!!Rimango IndignatoPS: Si è uno sfogo di rabbia, ma a mio avviso quì si stasuperando il limite, l'esempio lampante che ne esce è ...RAGAZZI, SPACCIATE DROGA E FATEVI ARRESTARE POI STUDIATECHE NE USCIRETE MEGLIO CHE UN ITALIANO !
    • Luigi Meis scrive:
      Re: Mi viene da ridere, per non piangere !
      Be' vabbe' dai. L'Italia fa ridere, sono il primo a dirlo.Ma adesso per *uno* che si è laureato in carcere (e il fatto stesso che il caso faccia notizia dimostra come sia isolato) arrivare a dire che conviene farsi arrestare...
    • Sgabbio scrive:
      Re: Mi viene da ridere, per non piangere !
      sei percaso un leghista? No perchè il discorso si trova a quei livelli, basso/sotto terra :(
  • Gabriele Levy scrive:
    Ti offro un lavoro
    Caro Uchenna Benneth,se ti interessa lavorare nel settore dei sistemi ERP, contattami. Ti offro un lavoro nel tuo campo.Cordialmente,Ing. Gabriele Levyhttp://gabriele-levy.neurona.com
    • Gigi scrive:
      Re: Ti offro un lavoro
      E' meglio che specifichi il campo visto che si e' beccato 13 anni.Se prendi uno che anziche' spacciare droga (che significa uccidere gente che e' in ginocchio) faceva il cameriere 6 ore tutte le sere mentre si e' laureato fai un gesto migliore.
    • prss scrive:
      Re: Ti offro un lavoro
      Che bel modo di farsi pubblicità.... Complimenti
    • Esempio Da Lodare ? scrive:
      Re: Ti offro un lavoro
      Meriteresti di perdere tu il tuo, ci sonomoltissimi laureati in italia che sono perstrada, nei CALL CENTER, me ne frega nientequeste sparate da buon samaritano meglio chete le risparmi, chissà se qualche bravo HackerItaliano non Spacciatore, ti trasformi il Blogin qualcosa di più consono.Per il resto, questo post è spam, gratuitopaga un annuncio di ricerca lavoro come fannotutti gli altri.
  • guerrierodipace scrive:
    delusione
    certo che leggere commenti tanto qualunquisti su un sito tanto auterovole fa cadere le braccia....:(
  • Nome e cognome scrive:
    e le tasse universitarie?
    Onore al cittadino nigeriano, ma non voglio proprio sapere chi ha pagato le tasse universitarie! Purtroppo succede spesso che dei detenuti frequentino l'universita' e a pagare e' lo stato con le nostre tasse. E con tutto il rispetto, non sono d'accordo, visto che io da cittadino onesto la mia laurea me la sono sudata anche dal punto di vista finanziario!
    • Gonzo the Great scrive:
      Re: e le tasse universitarie?
      Scusa, ma tu preferisci pagare le tasse universitarie al neo dottor Uchenna Benneth Emenike, oppure pagare lo stipendio ai poliziotti che sarebbero andati a rincorrerlo nel caso fosse rimasto un delinquente?Se il dottor Uchenna Benneth Emenike esce dal carcere prima per buona condotta e va a lavorare e paga le tasse non e' meglio?
      • geta... scrive:
        Re: e le tasse universitarie?
        preferisco non pagare le tasse universitarie a nessuno (visto che nessuno paga le mie, ed è per questo che non faccio l'università) e non dover rincorrere mamadsaaasd o chi per esso ma semplicemente pensare al lavoro che ho da fare e che mi permette di non rubare nulla a nessuno...buona sera.andrea.
  • Nome e Cognome scrive:
    va bene, ma non bisogna dimenticare...
    spero che il "fattaccio" della droga rimanga evidente...ce ne sono già troppe di "riabilitazioni" che fanno rivoltare nella tomba le vittime dei reati e i loro familiari, che si vedono presi in giro dall'ondata di buonismo che serve per promuovere un programma televisivo, o peggio, per raggranellare qulche voto in più alle successive elezioni...
    • picchio9999 scrive:
      Re: va bene, ma non bisogna dimenticare...
      forse e` stata una riabilitazione apparente, perche` finito dentro solo in quanto nero.avete presente il film "una poltrona per due" con murphy ed aykroyd?
    • chojin scrive:
      Re: va bene, ma non bisogna dimenticare...
      Sì, vabbè.. ancora con le storielle del presunto razzismo.. è nero ed allora viene punito perchè è nero.. ma dove ? Nei film di sinistra che tira fuori Hollywood magari ! La realtà è sempre stata diversa, la verità è che questi criminali si fanno forti del razzismo alla rovescia e del buonismo imperanti nella nostra società e così assassini, spacciatori, terroristi prendono tutti per fessi sfruttando la demenza diffusa per farsi scarcerare o non arrestare affatto.
    • Eternity scrive:
      Re: va bene, ma non bisogna dimenticare...
      Tutto quello che ha a che fare con la droga è assolutamente uno schifo, ma non me la sento di giudicare un unomo che magari è stato coinvolto dagli eventi ed ha datto quel che ha fatto, ma sicuramente bisogna apprezzare il suo impegno, anche perchè uno stupido non era, dottore in chimica, non è una passeggiata. Magari tutti i detenuti in carcere coltivino loro stessi... IMHO
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: va bene, ma non bisogna dimenticare...

      non me la sento di giudicare un unomo che magari
      è stato coinvolto dagli eventi ed ha datto quel che ha fatto... e magari no. Tutto può essere. Ma con questo riagionamento alla fine si può giustificare tutto e il contrario di tutto.ci sono le eccezioni, purtroppo, ma bisogna appunto considerarle come tali.Non si prendono 13 anni per errore.Lodevole la sua laurea, ma ciò non estingua il reato e non crei un nuovo eroe...
    • Scaf0man scrive:
      Re: va bene, ma non bisogna dimenticare...
      Lodevole la sua laurea ?????????Cioè, a me il bel paese italia stupisce sempre più, si incarcerano criminali ( non giudico l'uomo ma l'atto commesso che a quanto pare è stato giudicato, quindi di presunzione d'innocenza nisba), poi si permette ( e sottolineo) A SPESE DELLO STATO ( ovvero dei contribuenti) che i suddetti studino e si laureino, mentre i cittadini comuni le tasse universitarie ( costantemente in aumento a fronte di servizi inesistenti offerti) se le devono pagare...Sarà lodevole l'impegno per ottenere la lode, non si discute, ma a me queste cose fanno un pò girare gli zebedei, e indipendentemente dall'idologia politica che uno possa avere..Cercasse lo Stato di riscattare questi soldini in un qualche modo nel periodo post-scarcerazione.
    • MiX scrive:
      Re: va bene, ma non bisogna dimenticare...
      Mi pare che abbiamo perso la bussola: con tutti i condannati in via definitiva seduti in parlamento, ci preoccupiamo di chi in galera ci è effettivamente andato per pagare giustamente e veramente i propri errori, solo perchè ha preso una laurea? Cosa vorreste fare: lasciarli marcire e basta, che così quando escono son peggio di prima?Se vogliamo guardare ai principi non è certo per questo fatto che dobbiamo indignarci.E' proprio perchè la vita in carcere è così gratificante che i nostri politici e i vari furbetti del quartierino se ne stanno fuori in tutti i modi possibili.Ma dai, va!
    • Sgabbio scrive:
      Re: va bene, ma non bisogna dimenticare...
      Scusami Scaf0man, ma uno in carcere non dovrebbe essere riabilitato per essere rimesso nella società? Ti arrabbi perchè si è laureato in carcere? Ma dico...si esagera qui. Non ti dovresti lamentare del fatto che questo è stato pagato dallo stato, visto che l'istruzione è una cosa pubblica e tutti ne hanno diritto compreso i carcerati! Considera che i detenuti sono già mantenuti dallo stato visto che le carceri sono appunto degli edifici pubblici e non gestiti da privati.Caso mai si dovrebbe lodare chi, dopo tanti anni di prigione, s'impegna a diventare realmente una persona migliore.Poi cavoli abbiamo dei deputati condannati in via definitiva, che non vengono messi in prigione.... quello si che è un fatto per fargi indignare....
Chiudi i commenti