GeForce 6 spinta sui PC economici

Nvidia ha lanciato una nuova serie di GPU GeForce 6 destinate agli utenti più attenti al portafogli ma non meno interessati a farsi una partita a Doom 3


Roma – La scorsa primavera, in occasione del debutto della serie di acceleratori grafici di fascia alta GeForce 6800 , Nvidia anticipò che, nel corso dell’anno, avrebbe rilasciato nuove serie di GeForce 6 più economiche. Così ha fatto con il recente lancio del chip grafico GeForce 6600 e, oggi, con l’introduzione del GeForce 6200.

Diretto avversario del Radeon X600 di ATI, il GeForce 6200 si colloca sul mercato consumer di fascia medio-bassa, un segmento in cui fa il suo ingresso mettendo in mostra il supporto alla specifica Shader Model 3.0 delle DirectX 9 e alla giovane tecnologia d’interconnessione PCI Express.

Seppure destinato alle schede grafiche mainstream, con prezzo inferiore ai 150 euro, Nvidia affrma che il suo nuovo processore è pronto per affrontare la complessità grafica di giochi come Far Cry o il recentissimo Doom 3 .

Il GeForce 6200 ha 4 pipeline di rendering, la metà rispetto al 6600GT e un quarto rispetto al 6800 Ultra, un’interfaccia con la memoria di 128 bit e un RAMDAC da 400 MHz. Rispetto ai fratelli maggiori, capaci di supportare le più veloci memorie GDDR 3, il nuovo GeForce supporta unicamente le DDR: il chip manca inoltre del supporto al texture filtering a 64 bit e della compressione dello z-buffer e delle texture. Nvidia dichiara prestazioni di 225 milioni di vertici al secondo e 1,2 miliardi di texel al secondo.

Le tecnologie di Nvidia supportate dal GeForce 6200 sono CineFX 3.0, Digital Vibrance Control 3.0, Intellisample 3.0, nView e UltraShadow II: il significato delle denominazioni è riportato qui , sul sito italiano di Nvidia.

Le prime schede grafiche equipaggiate con la nuova GPU sono attese sul mercato a partire da novembre.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Domanda
    Scusate ma a che distanza "tirano" le attuali tecnologie wireless? (intendo i dispositivi tipo Access Point, router, schede wireless etc per i comuni PC e tutti quelli alla portata di un utente privato).Se la distanza fosse abbastanza potremmo cablarla adesso una rete privata metropolitana del tutto indipendente (evitando provider e centri di controllo vari!).Grazie, Ciao
  • Anonimo scrive:
    480Mbit ...
    ... rivaleggia con le dorsali telefoniche primarie. Se il raggio d'azione fosse intorno ai 100 metri, potremmo dire di poter cablare una citta' in pochi minuti.mah. troppo bello per essere vero. Magari ha una portata di 4 cm, oppure consuma 1.2 "gigowatt" :P
    • Anonimo scrive:
      Re: 480Mbit ...
      - Scritto da: Anonimo
      ... rivaleggia con le dorsali telefoniche
      primarie. Se il raggio d'azione fosse
      intorno ai 100 metri, potremmo dire di poter
      cablare una citta' in pochi minuti.

      mah. troppo bello per essere vero. Magari ha
      una portata di 4 cm, oppure consuma 1.2
      "gigowatt" :pAlla base della tecnologia UWB c'e un'idea rivoluzionaria: invece di modulare ampiezza di banda o la frequenza come nelle trasmissioni radio normali, si trasmette un impulso binario tu tutte le frequenze, miliardi di volte al secondo. Questo da una parte richiede energie di trasmissione di qualche ordine di grandezza inferiore rispetto alle trasmissioni radio tradizionali, ma dall'altra richiede una sofisticatissima tecnologia a valle e a monte della trasmissione del segnale.Per la sua stessa natura, quindi, dubito che con la tecnologia UWB si potranno raggiungere distanze, anche in futuro, superiori ai 100 metri (e bisognera vedere con che banda). Per ora di parla di 5/10 metri.
      • Anonimo scrive:
        Re: 480Mbit ...
        Inoltre:"Grosse preoccupazioni per le pericolose interferenze che potrebbero derivare dall'utilizzo massiccio di questa nuova tecnologia sono state espresse da oltre 900 aziende produttrici, anche se rimane da chiedersi allora com'è possibile che i militari lo abbiano utilizzato per 40 anni senza al cun problema. Forse perchè questa tecnologia è realmente efficace, probabilmente le preoccupazioni sono più di livello competitivo che altro... "Da: http://www.wireless-italia.com/modules.php?name=NukeNews&req=article&sid=6
        • Anonimo scrive:
          Re: 480Mbit ...

          "Grosse preoccupazioni per le pericolose
          interferenze che potrebbero derivare
          dall'utilizzo massiccio di questa nuova
          tecnologiaIl fatto di poter usare una banda da (massimo) una decina di gigahertzper trasmettere un segnale da nell'ordine delle centinaia di megabit permettedi trasmettere a potenze inferiori al rumore termico; in pratica il pc accesoemette più potenza del trasmettitore UWB.
      • Anonimo scrive:
        Re: 480Mbit ...
        su tutte le frequenze???se il raggi di azione e basso allora dovremo tenere in casa una aspecie di antenna trasmisttente spararadiazioni?no grazie! alla salute ci tengo...
        • Anonimo scrive:
          Re: 480Mbit ...
          - Scritto da: Anonimo
          su tutte le frequenze???
          se il raggi di azione e basso allora dovremo
          tenere in casa una aspecie di antenna
          trasmisttente spararadiazioni?
          no grazie! alla salute ci tengo...Puoi sempre usare i segnali di fumo, come Tex Willer. Lui è 40 anni che li usa e sono più veloci di qualunque tecnologia moderna......Blateri di radiazioni e poi stai davanti ad un monitor e tieni al tuo fianco quella specie di forno a microonde del tuo pc...e magari usi tutto il giorno il telefono cellulare......ma dai!!!!:p
        • avvelenato scrive:
          Re: 480Mbit ...
          - Scritto da: Anonimo
          su tutte le frequenze???
          se il raggi di azione e basso allora dovremo
          tenere in casa una aspecie di antenna
          trasmisttente spararadiazioni?
          no grazie! alla salute ci tengo...di elettronica ne capisce più Del Piero o Totti, eppure non li ho mai sentiti fare commenti così sagaci relativi alle radiazioni elettromagnetiche.==================================Modificato dall'autore il 12/10/2004 17.53.02
      • Anonimo scrive:
        Re: 480Mbit ...
        - Scritto da: brunposta
        Alla base della tecnologia UWB c'e un'idea
        rivoluzionaria: invece di modulare ampiezza
        di banda o la frequenza come nelle
        trasmissioni radio normali, si trasmette un
        impulso binario tu tutte le frequenze,
        miliardi di volte al secondo.Quella alla quale fai riferimento tu è chiamata Impulse RadioUWB; era in effetti la tecnica originale. Quando l'FCC ha definitoper gli Stati Uniti l'UWB, se n'è uscita con una definizione moltoblanda, tanto che i propugnatori dell'OFDM ci hanno infilatopure la loro tecnica.E l'articolo parla di OFDM, ale a dire di trasmissioni continue nel temposu pportanti ortogonali, non di Impulse Radio, trasmissioni impulsatea basso duty cycle.
      • Anonimo scrive:
        Re: 480Mbit ...

        Per la sua stessa natura, quindi, dubito che
        con la tecnologia UWB si potranno
        raggiungere distanze, anche in futuro,
        superiori ai 100 metri (e bisognera vedere
        con che banda). Per ora di parla di 5/10
        metri.140 metri, su pista d'aeroporto, 340 kb/s, con kit dellaTimedomain di due anni fa.
        • avvelenato scrive:
          Re: 480Mbit ...
          - Scritto da: Anonimo

          Per la sua stessa natura, quindi,
          dubito che

          con la tecnologia UWB si potranno

          raggiungere distanze, anche in futuro,

          superiori ai 100 metri (e bisognera
          vedere

          con che banda). Per ora di parla di 5/10

          metri.

          140 metri, su pista d'aeroporto, 340 kb/s,
          con kit della
          Timedomain di due anni fa.se non erro esiste anche un'implementazione uwb destinata al lunghissimo raggio (~50km) ma bassissima banda dati.
  • AdessoBasta scrive:
    Fantastico ma...
    ...della sicurezza di questa roba 'senzafili' non si parla mai, all'inizio e poi si finisce per scoprire che ha dei buchi clamorosi, e così a 480 gli hackeri ti si ciucciano un hd in meno di dieci minuti, bello no?Il war-driver: "Sai, passavo davanti a casa tua, cosi ho pensato di dare un'occhiatina al tuo pc per vedere se avevi qualche bel film nuovo da scaricare:D"E per finire date un occhiata qui:http://www.tomshardware.com/column/20040430/index.htmle scoprirete che c'è chi si diverte a entrare nei wireless bucati anche...con l'aereo!Perciò prima parlatemi di sicurezza, poi vediamo quant'è veloce.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fantastico ma...
      La cosa agghiacciante e' che in pratica tutte le reti si trovavano SOTTO l'aereo ... pensa quanti router wireless ci sono in ammmerica. Meleoni e meleoni di router, in mano ad eserciti di ammmericani, notoriamente tre volte piu' babbei degli italiani.Ora capisco il perche' degli sniffer per il pda: cammini a piedi o in macchina e ne trovi a bizzeffe: perche' pagare una adsl se solo stando a casa tua riesci a raggiungere un pacco e mezzo di reti?bah.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fantastico ma...
      - Scritto da: AdessoBasta
      ...della sicurezza di questa roba
      'senzafili' non si parla mai, all'inizio e anche perché si tratta di una tecnica di trasmissionee non di comunicazione; poi sopra ci metti quello che vuoi!
    • avvelenato scrive:
      Re: Fantastico ma...
      - Scritto da: AdessoBasta
      ...della sicurezza di questa roba
      'senzafili' non si parla mai, all'inizio e
      poi si finisce per scoprire che ha dei buchi
      clamorosi, e così a 480 gli hackeri
      ti si ciucciano un hd in meno di dieci
      minuti, bello no?

      Il war-driver: "Sai, passavo davanti a casa
      tua, cosi ho pensato di dare un'occhiatina
      al tuo pc per vedere se avevi qualche bel
      film nuovo da scaricare:D"

      E per finire date un occhiata qui:

      www.tomshardware.com/column/20040430/index.ht

      e scoprirete che c'è chi si diverte a
      entrare nei wireless bucati anche...con
      l'aereo!

      Perciò prima parlatemi di sicurezza,
      poi vediamo quant'è veloce.l'uwb è un sistema di trasmissione wireless concettualmente estraneo ad ogni sistema (consumer) prima esistente.al di là che la connessione uwb è pensata soprattutto per fornire una velocità immensa a distanze ravvicinate (
Chiudi i commenti