Genova, cloni sequestrati

Cellulari provenienti dalla Cina ma privi delle dovute certificazioni. Ora il negoziante che li aveva importati dovrà pagare una multa

Genova – Telefoni cellulari con aspetto e nome simile a quello di più blasonati prodotti dell’industria mobile. Ma anche cordless, tutti rigorosamente senza marchio CE , importati illegalmente. Per questo la Polizia Postale del capoluogo ligure ha proceduto a sequestrare una intera partita di materiale, fatto arrivare in Italia da un negoziante locale che ora dovrà pagare una multa salata.

I cloni, giunti a Genova direttamente dalla Cina, tentano di imitare i maggiori successi di mercato persino nel nome: ci sono i Nokai e i Nokla N95, e non mancano le imitazioni (anche piuttosto ben riuscite) del popolarissimo iPhone.

La questione verte, oltre che sull’evidente tentativo di contraffare il marchio e i modelli altrui, sulla compatibilità dei dispositivi con le norme dello spettro vigenti in Italia e con le regole in materia di tossicità dei materiali impiegati nella costruzione. In questo caso, ad esempio, l’indagine è partita da una segnalazione della torre di controllo dell’aeroporto di Pescara: gli strumenti erano stati messi in crisi da una interferenza non identificata, che si è scoperto essere originata da un cordless simile a quelli sequestrati, fornito dalla stessa ditta.

Al negoziante, cui sono stati sequestrati circa 25 apparecchi senza fili oltre ad una sessantina di telefonini, è stata anche comminata una sanzione da 22mila euro . Si tratterebbe del primo caso registrato di import finalizzato direttamente alla rivendita al dettaglio. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • anonimo scrive:
    Copioni!
    La differenza tra noi e i tedeschi sta nel fatto che ora a quelli li buttano dentro, gli spioni nostrani invece...
    • Funz scrive:
      Re: Copioni!
      - Scritto da: anonimo
      La differenza tra noi e i tedeschi sta nel fatto
      che ora a quelli li buttano dentro, gli spioni
      nostrani
      invece...Verissimo, da noi è successo molto di peggio, con tanto di servizi segreti nazionali e stranieri, gente "suicidata" misteriosamente, intercettazioni non autorizzate a gogo ai danni di potenti e poveracci.E cosa è successo? Uno scandaletto che le TV (ovviamente) non si sono filate minimamente, sgonfiato in fretta.I colpevoli? Non si sa, ma probabilmente sono ancora tutti lì a fare danni, al massimo spostati di posizione nella versione moderna dell'"ammuina"Ovviamente la gente comune non sa, non gliene frega un ca**o e proprio non vuole sapere, popolo bue rincretinito che merita quanto di peggio si possa immaginare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 maggio 2008 09.35-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti