Germania, filtri preventivi per RapidShare?

I detentori dei diritti festeggiano: il cyberlocker sarebbe stato obbligato a monitorare le attività di caricamento da parte dei suoi utenti. Ma il testo della sentenza non è ancora arrivato. La piattaforma resta in attesa

Roma – Ad aprire il fuoco legale erano stati i vertici della collecting society tedesca GEMA, supportata dagli editori locali De Gruyter e Campus . Nel mirino, la nota piattaforma di file hosting RapidShare, che avrebbe permesso il caricamento illecito di materiale protetto dal diritto d’autore .

La testata online TorrentFreak racconta la decisione di una corte regionale di Amburgo, che avrebbe obbligato la piattaforma svizzera a monitorare costantemente le attività di caricamento dei file da parte dei suoi utenti. Nello specifico attraverso un sistema di filtraggio dei contenuti per prevenire le violazioni del copyright .

Un cinguettio su Twitter ha però risposto alla stessa redazione di TorrentFreak , sottolineando come la decisione del giudice tedesco non riguardi il filtraggio degli upload . “La corte ha in realtà confermato che caricare qualcosa su RapidShare non è equivalente a renderla pubblica”. La situazione non sembra chiara, dal momento che nessuno ha ancora diramato il testo del verdetto.

Il portavoce di RapidShare Daniel Raimer ha bacchettato la German Booksellers Association , accusata di aver gioito prematuramente. Le motivazioni alla base della sentenza del giudice di Amburgo non sono ancora pubbliche, e potrebbero non essere tanto radicali. Si attende l’ufficialità nei prossimi giorni per vederci chiaro.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • conigliobia nco scrive:
    Il titolo e' obbligatorio
    Peccato che nella news precedente parlavate di distro legata ad Anonymous. Quindi o siete incoerenti o prendete news random scopiazzando a destra e a manca.
  • zona 4bitabil3 scrive:
    che senso ha?
    Che senso ha proporre un sistema del genere quando esiste già da diverso tempo questo?http://www.backtrack-linux.org/
  • Video Smentita scrive:
    Video Smentita
    http://anon-video.blogspot.com/2012/03/video-smentita-sistema-operativo-anon.html
  • abcbuntu scrive:
    non capisco...
    perchè cercare il nome "Anonymous" in un sistema che vuole difendere la privacy degli utenti quando si può usare direttamente la mia versione di ubuntu che è anni che è online e va bene? boh... (non metto il link per non passare per spammer)
    • Voice of Truth scrive:
      Re: non capisco...
      - Scritto da: abcbuntu
      perchè cercare il nome "Anonymous" in un sistema
      che vuole difendere la privacy degli utenti
      quando si può usare direttamente la mia versione
      di ubuntu che è anni che è online e va bene?
      boh... (non metto il link per non passare per
      spammer)Spammone indiretto
  • oltrelamente scrive:
    confermo
    Posso confermare che non è ne un gruppo di criminali, ne un gruppo di terroristi informatici, ne un gruppo organizzato. Ognuno di noi puo essere anonymous. Ce solo un piccolo (ma piccolo eh) fondo di verità e nient'altro. Tutto il resto sono le solite XXXXXXX dei giornali x fare notizia
  • Nome e Cognome scrive:
    dfsfsf
    Secondo me le vulnerabilità sono le stesse di quella XXXXX di ubuntu... linux per i poveri di spirito... ma fatevi una debian! o una slack oppure passate a freebsd
    • iome scrive:
      Re: dfsfsf
      - Scritto da: Nome e Cognome
      Secondo me le vulnerabilità sono le stesse di
      quella XXXXX di ubuntu... linux per i poveri di
      spirito... ma fatevi una debian! o una slack
      oppure passate a
      freebsdpoche parole ma chiare. ma anche openBSD non e' male in quanto a sicurezza.
    • Shiba scrive:
      Re: dfsfsf
      - Scritto da: Nome e Cognome
      Secondo me le vulnerabilità sono le stesse di
      quella XXXXX di ubuntu... linux per i poveri di
      spirito... ma fatevi una debian! o una slack
      oppure passate a
      freebsdChissà cosa ti sei fatto tu!
    • steveacab scrive:
      Re: dfsfsf
      è arrivato l'hacker del secolo a parlare -.-'
  • daniele_dll scrive:
    mmm ...
    non mi risulta che questo"""However, as the day progressed, various security experts have had a chance to take a look at whats really in this distribution, and verify that it is indeed a security risk, and not merely a distribution of security-related utilities, as the project page implies."""si possa tradurre con"""I responsabili di SourceForge hanno infatti analizzato Anonymous OS a livello di sicurezza. I risultati non sono stati buoni: il software sarebbe pieno di vulnerabilità, veicolo perfetto per la distribuzione di malware tra tutti i suoi downloader."""principalmente nella parte in cui si parla degli esperti di sicurezza
    • iome scrive:
      Re: mmm ...
      - Scritto da: daniele_dll
      non mi risulta che questo
      """
      However, as the day progressed, various security
      experts have had a chance to take a look at
      whats really in this distribution, and verify
      that it is indeed a security risk, and not merely
      a distribution of security-related utilities, as
      the project page
      implies.
      """

      si possa tradurre con

      """
      I responsabili di SourceForge hanno infatti
      analizzato Anonymous OS a livello di sicurezza. I
      risultati non sono stati buoni: il software
      sarebbe pieno di vulnerabilità, veicolo perfetto
      per la distribuzione di malware tra tutti i suoi
      downloader.
      """

      principalmente nella parte in cui si parla degli
      esperti di
      sicurezzaamico, sei su PI, qui l'inaffidabilita' traduttoria eletta a sistema.
  • pagliaccio scrive:
    come volevasi dimostrare
    linux è una garanzia, se fai un sistema bucato e/o pieno di malware ti sgammano quasi subito
    • SDU scrive:
      Re: come volevasi dimostrare
      Sgamare si scrive con una M sola
      • eeeeeep scrive:
        Re: come volevasi dimostrare
        PI è una garanzia: se scrivi doppie dove non servono ti beccano subito ;-)
      • Voice of Truth scrive:
        Re: come volevasi dimostrare
        - Scritto da: SDU
        Sgamare si scrive con una M solaQuella è l'unica cosa che fa ridere di quel pagliaccio.
    • collione scrive:
      Re: come volevasi dimostrare
      - Scritto da: pagliaccio
      linux è una garanzia, se fai un sistema bucato
      e/o pieno di malware ti sgammano quasi
      subitoovvioil primo criterio è rilasciare i sorgenti, cosa che non è stata fatta in questo casochiaramente dai sorgenti è facilissimo risalire ad eventuali backdoor
  • Davide Baglieri scrive:
    Imprecisione
    Pieno di vulnerabilità o di malware?Sono cose assai diverse...
  • Davide Baglieri scrive:
    Imprecisione
    Pieno di vulnerabilità o di malware?Sono cose assai diverse...
    • eeeeeep scrive:
      Re: Imprecisione
      Dipende se le vulnerabilità erano native di Ubuntu (improbabile), e quindi presenti da prima della personalizzazione oppure no.Nel secondo caso si può quasi pensare che siano state inserite apposta come backdoor
    • collione scrive:
      Re: Imprecisione
      ovviamente si tratta di malware non di vulnerabilitàdifficile che si siano messi a modificare i sorgenti per introdurre delle vulnerabilità
    • Bifer scrive:
      Re: Imprecisione
      - Scritto da: Davide Baglieri
      Pieno di vulnerabilità o di malware?
      Sono cose assai diverse...Vero, ma su PI non lo sanno... a volte chiamano i malware "software non sicuri"... (rotfl)(rotfl)(rotfl)
Chiudi i commenti