È già l'ora di HDMI 2.1

Presentata al CES la nuova interfaccia che supporta risoluzioni 8K e 4K, Dynamic HDR e Game Mode VRR. Pronto anche un nuovo cavo da 48 Gbit/secondo

Roma – Aumenta la definizione delle immagini per i display e l’interfaccia HDMI si adegua. In occasione del CES di Las Vegas, HDMI Forum ha annunciato la disponibilità di una nuova versione della ormai diffusissima HDMI, la 2.1. La nuova interfaccia di connessione supporta le risoluzioni 8K 60fps e 4K 120fps, Dynamic HDR e permette un aumento di larghezza di banda con un nuovo cavo 48G. La HDMI 2.1 è stata sviluppata dal Technical Working Group dell’HDMI Forum e, naturalmente, è retrocompatibile con le precedenti versioni.

“La nuova versione 2.1 offre un’ampia gamma di caratteristiche avanzate per aumentare l’esperienza di intrattenimento e fornisce importanti soluzioni al settore AV”, ha dichiarato Robert Blanchard di Sony Electronics, presidente di HDMI Forum. “Tutto ciò fa parte della missione dell’HDMI Forum di sviluppare le specifiche per gli eco-sistemi HDMI, a fronte di una crescente richiesta di prestazioni più elevate”.

Descrizione immagine

Le specifiche HDMI 2.1 comprendono: nuovi cavi 48G che consentono una larghezza di banda trasmissiva di 48 Gbit/secondo, per video non compresso fino a risoluzione 8K e HDR. I nuovi cavi possono essere utilizzati anche con apparecchi muniti delle precedenti release dell’interfaccia HDMI. Inoltre, l’eARC (Enhanced Audio Return Channel) supporta i più avanzati formati audio, come l’audio basato sugli oggetti, e abilita capacità avanzate di controllo dei segnali, compresa l’auto identificazione dei dispositivi.

Di particolare importanza è la caratteristica Game Mode VRR, che abilita il tasso di refresh variabile e il processore grafico 3D in modo da mostrare le immagini nel momento in cui si formano, con una minima latenza, per una maggiore fluidità e un migliore dettaglio di gioco e per ridurre o eliminare i più comuni disturbi di visione. La frequenza variabile di refresh permette a un monitor di cambiare frequentemente il ritmo di aggiornamento dell’immagine sullo schermo. Questo è importante per eliminare i difetti che si possono riscontrare nella visualizzazione di alcuni giochi. Grazie alla specifica Game Mode VRR di HDMI 2.1, alcuni modi di sincronizzare il frame variabile saranno inseriti direttamente nelle specifiche HDMI.

Non è un fatto del tutto nuovo: lo standard Display Port offre qualcosa di simile, che va sotto il nome di Adaptive Sync. Considerata la massiccia presenza della HDMI nell’elettronica di consumo e il largo supporto dell’industria, però, il Game Mode VRR potrebbe avere un impatto significativo. Se ne saprà di più quando la specifica sarà ultimata, alla fine di quest’anno. La nuova versione HDMI 2.1 sarà rilasciata, invece, nel secondo trimestre 2017 e sarà disponibile per i produttori che hanno già adottato la HDMI 2.0.

Pierluigi Sandonnini

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • danylo scrive:
    bluetooth
    Per maggiore sicurezza usare una serratura Bluetooth.(la miglior battuta di sempre!)
  • Il fuddaro scrive:
    A tutti i lettori di PI
    Ma che XXXXX credevate che gli articoli fossero bi pugno degli autori?Se si, allora siete alla pari dei macachi ma almeno state un gradino sotto visto che voi non venerate san Steve Lavori. (rotfl)
  • Centro avanti di scrive:
    sfondamento
    La chiave a cosa serve? aprono le serrature con l'azoto liquidoL'alternativa esiste e si chiama "forno crematoio"
  • Il copione scrive:
    ...
    Ehi redazione, ma non è che - così per puro caso - avete copiato l'articolo da qualche parte? ;) LOL!http://www.komputerswiat.pl/artykuly/redakcyjne/2016/11/klucz-z-drukarki.aspx
    • ... scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Il copione
      Ehi redazione, ma non è che - così per puro caso
      - avete copiato l'articolo da qualche parte? ;)
      LOL!


      http://www.komputerswiat.pl/artykuly/redakcyjne/20pi e' specializzata nella traduzione di articoli altrui e nel dare il XXXX ad apple/microsoft. per il resto e' solo miseria umana.
    • Il fuddaro della redazione scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Il copione
      Ehi redazione, ma non è che - così per puro caso
      - avete copiato l'articolo da qualche parte? ;)
      LOL!


      http://www.komputerswiat.pl/artykuly/redakcyjne/20Per caso no, siamo sempre impegnati nel trovare qualcosa da copiare per il web, giusto per mantenere i flame che voi fate e che a noi portano advertsing da spararvi in faccia a tutto schermo! ha ha ha!
      • ma bbasta scrive:
        Re: ...


        Per caso no, siamo sempre impegnati nel trovare
        qualcosa da copiare per il web, giusto per
        mantenere i flame che voi fate e che a noi
        portano advertsing da spararvi in faccia a tutto
        schermo! ha ha
        ha!adblock lo hanno tutti gli svegli
  • Qualcuno scrive:
    Chiavi magnetiche
    Se hai acXXXXX alla chiave, basta fare uno stampo con gli appositi siliconi in pochi secondi e si ottiene lo stesso risultato con molta meno tecnologia.Comunque: le chiavi magnetiche non sono duplicabili con nessuno di questi metodi. Es. Evva MCS, non mi risulta sia mai stata scassinata (se non con metodi distruttivi).
    • Il fuddaro della redazione scrive:
      Re: Chiavi magnetiche
      - Scritto da: Qualcuno
      Se hai acXXXXX alla chiave, basta fare uno stampo
      con gli appositi siliconi in pochi secondi e si
      ottiene lo stesso risultato con molta meno
      tecnologia.
      Siliconi? Basta un'accendino oppure un pennarello e del nastro isolante e prendi tutti i calchi che vuoi. Poi della rame sottile oppure delle carte di credito ed è fatta la chiave.
  • Harvester scrive:
    Se le aprite con iPhone
    è sicura.Perché Apple è sicura.
  • David Cartei scrive:
    che gran XXXXXXXta
    Giusto per precisare il "che gran XXXXXXXta":notare che hanno aperto uno schedario dove le chiavi sono molto semplici, per aprire qualcosa di più tosto con chiavi che hanno scanalature dentini etc etc non ci riuscirebbero mai ancora meno se la chiave è pure codificata, e poi c'è da considerare che il materiale di una stampante 3D non è resistente come l'acciaio e quindi se la serratura opponesse un po' di resistenza la chiave si spezzerebbe o comunque si deformerebbe
    • James Kirk scrive:
      Re: che gran XXXXXXXta
      - Scritto da: David Cartei
      Giusto per precisare il "che gran XXXXXXXta":
      notare che hanno aperto uno schedario dove le
      chiavi sono molto semplici, per aprire qualcosa
      di più tosto con chiavi che hanno scanalature
      dentini etc etc non ci riuscirebbero mai ancora
      meno se la chiave è pure codificata, e poi c'è da
      considerare che il materiale di una stampante 3D
      non è resistente come l'acciaio e quindi se la
      serratura opponesse un po' di resistenza la
      chiave si spezzerebbe o comunque si
      deformerebbe
      • James Kirk scrive:
        Re: che gran XXXXXXXta
        - Scritto da: James Kirk
        - Scritto da: David Cartei

        Giusto per precisare il "che gran XXXXXXXta":

        notare che hanno aperto uno schedario dove le

        chiavi sono molto semplici, per aprire
        qualcosaInfatti solo uno che ha visto una stampante 3D in foto può scrivere una cosa del genere. Una serratura da cassettiera/schedario si apre con poco più di un cacciavite. Quella prova non ha alcun senso.
  • David Cartei scrive:
    che gran XXXXXXXta
    che gran XXXXXXXta
  • Npme e cognome scrive:
    Serratura elettronica
    Con quelle elettroniche non occorre forzare nulla: il produttore aggiorna il software, quindi chiunque accede ai suoi computer apre tutte le porte.
  • vrtdveg scrive:
    Anche qui una backdoor
    Qui il problema non è solo la stampa delle chiavi, è la mania del governo americano di avere backdoor dappertutto. Non sapevo che le serrature delle valigie accettassero un passepartout, questo potrebbe spiegare come molti acquisti spariscono dalle valigie imbarcate sull'aereo anche se non ci sono segni di manomissione. Mi sa che i furti scoperti a Fiumicino e alla Malpensa sono solo la punta dell'iceberg.
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Anche qui una backdoor
      - Scritto da: vrtdveg
      Non sapevo che le serrature
      delle valigie accettassero un passepartout,Solo quelle a standard TSA. L'alternativa a volte è quella per cui ti sfondano la valigia.
      questo potrebbe spiegare come molti acquisti
      spariscono dalle valigie imbarcate sull'aereo
      anche se non ci sono segni di manomissione. Sono anni che viaggio in giro per il mondo e negli USA e sono anni che non chiudo la valigia. Non mi hanno rubato mai niente. Gli oggetti di valore li tengo nel bagaglio a mano.
  • Non le solo chiavi scrive:
    ...sono copiabili
    http://www.komputerswiat.pl/artykuly/redakcyjne/2016/11/klucz-z-drukarki.aspx
    • andrea scrive:
      Re: ...sono copiabili
      AH AH AHgrande!i miei complimenti alla redazione : (
    • nessuno scrive:
      Re: ...sono copiabili
      infatti mi sembrava strano che quelli di punto-informatico fossero capaci a fare queste cose.Che figura di merxa avete fatto, neanche a citare la fonte...
      • Fasano scrive:
        Re: ...sono copiabili
        - Scritto da: nessuno
        infatti mi sembrava strano che quelli di
        punto-informatico fossero capaci a fare queste
        cose.
        Che figura di merxa avete fatto, neanche a citare
        la
        fonte...Vabbè, ma tu pensi che questi qui scrivano tutto di loro?Il 95% degli articoli è roba tradotta e copiata.
        • bubba scrive:
          Re: ...sono copiabili
          - Scritto da: Fasano
          - Scritto da: nessuno

          infatti mi sembrava strano che quelli di

          punto-informatico fossero capaci a fare queste

          cose.

          Che figura di merxa avete fatto, neanche a
          citare

          la

          fonte...

          Vabbè, ma tu pensi che questi qui scrivano tutto
          di
          loro?
          Il 95% degli articoli è roba tradotta e copiata.si, ma anche se "traduci e copi", per dio, non scrivi "I NOSTRI test di laboratorio: È veramente così semplice? ABBIAMO sperimentato questo "metodo" e in effetti "almeno se hai una certa dignita' :) qui han XXXXXXto fuori
          • Sg@bbio scrive:
            Re: ...sono copiabili
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: Fasano

            - Scritto da: nessuno


            infatti mi sembrava strano che quelli di


            punto-informatico fossero capaci a fare
            queste


            cose.


            Che figura di merxa avete fatto,
            neanche
            a

            citare


            la


            fonte...



            Vabbè, ma tu pensi che questi qui scrivano
            tutto

            di

            loro?

            Il 95% degli articoli è roba tradotta e
            copiata.
            si, ma anche se "traduci e copi", per dio, non
            scrivi "I NOSTRI test di laboratorio: È
            veramente così semplice? ABBIAMO sperimentato
            questo "metodo" e in effetti
            "
            almeno se hai una certa dignita' :) qui han
            XXXXXXto
            fuoriHanno pure cercato di tagliare le immagini per evitare di risalire alla fonte, onestà zero.
  • Nome e cognome scrive:
    ...
    Va bene, riusciranno anche ad aprire la porta ma se io sono in casa non escono vivi!
    • nessuno scrive:
      Re: ...
      deje rambo faglie vede' chi sei!A parole siamo tutti grandoni ma la realtà è sempre diversa....
    • Il fuddaro scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Nome e cognome
      Va bene, riusciranno anche ad aprire la porta ma
      se io sono in casa non escono
      vivi!Aspeta di trovarti me davanti poi vediamo chi esce vivo e chi morto! (rotfl)
Chiudi i commenti