Giappone, PlayStation 3 batte Wii

La guerra delle console di ultima generazione procede senza esclusione di colpi. Sony, attuale fanalino di coda, riesce per la prima volta a vendere più di Nintendo in madrepatria
La guerra delle console di ultima generazione procede senza esclusione di colpi. Sony, attuale fanalino di coda, riesce per la prima volta a vendere più di Nintendo in madrepatria

Se non è un risultato storico poco ci manca: PlayStation 3 batte Wii in Giappone, e per la prima volta in sedici mesi a marzo la console legata a filo stretto al destino del formato Blu-ray vende un numero di unità superiore a quelle della concorrente Nintendo , grazie alla pubblicazione di due titoli da “tripla A” che hanno contribuito a far lievitare gli acquisti dell’hardware.

Secondo i dati comunicati da Enterbrain , in Giappone le vendite di home console nelle cinque settimane che hanno preceduto il 29 marzo risultavano così composte: PS3 in prima posizione con 146.948 unità , Wii in seconda con 99.335 console e Xbox 360 all’ultimo posto con 43.172 unità.

La macchina Sony ha giovato grandemente della pubblicazione di Ryu Ga Gotoku 3 (Yakuza 3) da parte di Sega Sammy e del quinto capitolo di Resident Evil 5, la saga marcata Capcom che del “survival horror” originale ha oramai ben poco ma che evidentemente continua a essere apprezzata dal grande pubblico.

I due titoli sono finiti in prima e seconda posizione nella classifica delle vendite software, trascinando con sé quelle della PS3. Al di là dell’ exploit mensile evidenziato dalle cifre di Enterbrain, ad ogni modo, gli analisti finanziari non vi leggono un segno particolarmente significativo sulle mutate fortune della divisione videoludica di Sony, eterno fanalino di coda dietro a Nintendo e Microsoft da oltre due anni a questa parte.

Le stime di VG Chartz.com parlano di 49 milioni di Wii, 29,76 milioni di Xbox 360 e 21,55 milioni di console PS3 vendute in tutto il mondo, e l’analista di Mizuho Investors Securities Etsuko Tamura prevede che anche dopo i risultati di marzo ben difficilmente Sony e PlayStation 3 riusciranno anche solo a intaccare lo strapotere commerciale di Nintendo , tanto più che i principali publisher stanno focalizzando una sempre maggiore quantità di investimenti proprio per lo sviluppo di software specifico per essere giocato con la Wii.

Anche se non vende più come una volta, Nintendo continua comunque a fare profitti a palate: se il prezzo di PS3 ancora non ha raggiunto il pareggio tra costi e ricavi, Wii è stata una macchina “stampa-soldi” sin dall’inizio . Ora lo è molto, molto di più in virtù della riduzione dei costi di produzione: secondo indiscrezioni provenienti dal Giappone sarebbero scesi del 45% grazie al raffinamento dei processi tecnologici.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 04 2009
Link copiato negli appunti