Giocare a Counter-Strike è da terroristi

Curioso sillogismo in Texas, dove l'attualità corre tra paura dei videogame e discriminazione razziale. Quando basta una mod per rovinare la vita di uno studente

Roma – Un giovane diplomando texano di origini cinesi è stato espulso dalla scuola e arrestato per aver realizzato una mappa per un game dai contenuti forti spesso finito nel mirino dei benpensanti: Counter-Strike . La mod riproduceva la pianta del liceo frequentato dal ragazzo, ed era stata scoperta dopo che alcuni genitori avevano segnalato la sua esistenza alla direzione della scuola. Allo studente verrà probabilmente impedito di conseguire il diploma assieme ai suoi compagni di corso, troppo scabrosa è l’idea che si possa giocare con armi e munizioni virtuali in un ambiente virtuale che riproduce l’istituto scolastico reale.

La vicenda ha avuto inizio lo scorso 17 aprile, solo un giorno dopo i tragici fatti avvenuti in Virginia che hanno visto protagonista un giovane di origini coreane , quando il preside della scuola è stato informato da una telefonata dell’esistenza della mappa di gioco: scovato in rete il sito personale del ragazzo e verificata la presenza della mod , il preside aveva convocato la polizia per approfondire la vicenda.

Dopo aver perquisito l’armadietto dello studente senza trovare alcuna traccia significativa, il diciassettenne è stato prelevato dalla sua classe e condotto nell’ufficio del preside. Il ragazzo si è mostrato stupito per l’attenzione prestata ad un “semplice gioco”, ma ha compreso la gravità del fatto alla luce dei recenti avvenimenti di cronaca e si è detto disposto a cancellare la mappa e a promettere di non realizzarne altre in futuro.

Una successiva perquisizione in casa dello studente, la cui identità resta protetta dal più stretto riserbo, non ha prodotto alcuna prova indicante potenziali minacce: sarebbero state rivenute unicamente cinque spade decorative da collezione, non affilate, e un martello che, secondo i familiari, il giovane impiega per sistemare il suo letto traballante . Tali rinvenimenti non hanno mancato di suscitare ironia e sarcasmo nella blogosfera.

uno shot del celebre game Sebbene fonti vicine alla polizia parlino di circostanze attenuanti per la posizione del ragazzo, la vicenda è stata classificata di livello 3 : questo tipo di minaccia implica il rischio di un attacco terroristico ai danni della scuola e, secondo il regolamento vigente nel distretto, impone il trasferimento dello studente presso una struttura educativa correttiva . Per questo lo studente rischia ora di ripetere l’intero anno scolastico, nonostante il suo ottimo profitto .

La vicenda ha assunto risvolti politici quando due membri del consiglio distrettuale scolastico hanno convocato una riunione d’urgenza , per ridiscutere le misure disciplinari contro il ragazzo. Una piccola folla di un centinaio di componenti della comunità cinese di Fort Bend ha presenziato alla riunione, per sostenere la famiglia dello studente e invitare il consiglio a rivedere la propria decisione .

A causa dell’ assenza di più di metà dei membri del consiglio, la riunione è stata annullata: si avvicinano le elezioni nel distretto, e i candidati sospettano che le azioni di qualcuno siano legate ad un tentativo di raccogliere consensi cavalcando la questione razziale . Al momento la situazione del giovane resta complessa, e lo slittamento del riesame della sua pratica comporterà quasi sicuramente la fine delle sue speranze di diplomarsi con i suoi amici.
Nel frattempo ars technica segnala un nuovo studio che tenta di fare luce sulla relazione tra aggressività e videogame. Patrick M. Markey e Gary W. Giumettia della Villanova University hanno suddiviso in due macro-categorie i pazienti da loro analizzati: i soggetti calmi e quelli dalla personalità irascibile .

Dopo aver sottoposto campioni di entrambi i gruppi a sessioni di videogaming violento e non, hanno misurato il loro livello di aggressività invitandoli a completare alcune storie con venti risposte su come avrebbero agito in una determinata situazione.

Il risultato delle analisi mostra una leggerissima prevalenza di risposte aggressive da parte dei soggetti con personalità irascibile: la differenza tuttavia è di soli 2 individui, un risultato che i ricercatori sottolineano sia per altro assimilabile ad altri esperimenti compiuti ponendo i pazienti in stanze con temperature elevate.

uno shot del celebre game Tra le conclusioni più interessanti della ricerca c’è senz’altro la considerazione che, sebbene i videogame violenti possano influire sul comportamento degli individui dalla personalità aggressiva, l’eliminazione degli stessi non implica un particolare vantaggio : restano inalterati gli influssi di altri media che possono veicolare contenuti violenti, come TV e film, ed introducono invece un fattore di privazione nella vita dei soggetti.

Come sottolineato da ars , ogni nuovo studio sull’argomento non fa altro che introdurre ulteriore confusione sull’argomento: la letteratura in questo campo è vastissima e spesso i risultati di una singola ricerca possono essere impiegati per sostenere ipotesi diametralmente opposte . Certo è che i videogiochi non possono uccidere le persone : sono le pistole a farlo.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Vai a lavorare !
    E lascia stare le telecamere dove sono. Tanto chi deve mettercelo ..... ci riesce anche senza le telecamere.
  • Anonimo scrive:
    Calamari e' PARANOICO e IPOCRITA
    Non so quale sia la piu' grave, e Punto Informatico e' in malafede, mi spiego:E' PARANOICO perche' si perde in problemi inutili e cervellotici: i luoghi pubblici non sono privati, quindi qualche poliziotto in borghese in meno e qualche telecamera in piu' non fa differenza, pero' gli fa COMODO pubblicare i suoi articoli su Punto Informatico che logga ogni indirizzo IP di ogni intervento (e questa e' giusto una piccola ipocrisia... la grande e' spiegata piu' avanti)http://www.demauroparavia.it/79347E' IPOCRITA perche' sarebbe il primo a urlare allo scandalo perche' per esempio e' illegale possedere un jammer, un dispositivo anche di dimensioni contenute che quando e' in funzione distrugge tutte le comunicazioni radio entro un certo raggio, a proposito ci sono state infinite discussioni su questo sito.http://www.demauroparavia.it/59977...e lo farebbe andando a gridare allo scandalo "UN JAMMER E' COME UN COLTELLO!DIPENDE COME LO USI!ALLORA RENDIAMO ILLEGALI TUTTI I COLTELLI!"Solite giustificazioni trite e ritrite che si leggono (solo) su Punto Informatico, il tutto per giustificare l'esistenza di hacker (i cracker buoni no?si certo, son tutti hacker buoni!), poveri virus writer che vengono arrestati dai governi cattivi, I Robin Hood dell'informatica.Perche' Calamari non dice "Evviva le telecamere!Mica le possiamo rendere tutte illegali!Sono come i coltelli!le puoi usare bene e le puoi usare male!" ?Tra tutte le possibilita', a me viene il sospetto (legittimo come a lui vengono le paranoie a vedere le telecamere) che Calamari abbia un ritorno di fama o di altri interessi nel portare avanti questa bandiera, c'e' molta gente che fa carriera terrorizzando la gente o portando avanti campagne terili inutili e naive.Che Calamari si occupi piuttosto di CHI tratta e COME vengono trattate quelle informazioni PIUTTOSTO di gettare fumo demagogico per schierare gli ignoranti (ma solo quelli) contro le telecamere senza se' e senza ma!Che Calamari si preoccupi invece dell'arretratezza della Repubblica Italiana nel campo della giustizia, che sicuramente non sarebbe in grado di punire chi abuserebbe del materiale registrato (vedi quanto tempo c'e' voluto per far saltar fuori lo scandalo Telecom), QUELLO-E'-IL-PROBLEMA.Ma evidentemente c'e' un ritorno di immagine a sbandierare.......Certo come no, niente CCTV in giro, niente caccia ai pedofili in internet, pero' ognuno puo' andare in giro liberamente con coltelli e jammer....e non solo!Dobbiamo avere il massimo sospetto contro le CCTV ma dobbiamo essere tutti liberi di tenere in casa il materiale necessario per costruire bombe o armi biologiche senza che cio' possa destare alcun SOSPETTO!(vedi articoli e interventi di mesi fa o un anno fa.... perche' hanno arrestato un'anarchico che aveva in casa della roba, e ovviamente Punto Informatico l'ha INTERVISTATO! OVVIO NO?)e' questo il mondo in cui volete vivere? Io no.Non avete idea di cosa sia la Liberta', voi sfruttate solamente il suo nome.Non cominciamo poi a parlare del software ibero, per carita'...Detto questo, se le paranoie di Calamari sono lecite, a me viene il dubbio che punto informatico non sia un quotidiano d'informatica come dice di essere.Oltre ad essere un luogo in cui si agitano le acque e basta (p2p siiiiiiii! p2p no! p2p siiiiiii!! dvd john siiiiiii!! gli hacker arrestati? pooooooooooveri!!!), probabilmente solo per incassare soldi dalla pubblicita... e' bensi' un luogo virtuale da cui si fa, usando l'informatica come vettore, propaganda politica o anarchica (si perche' a leggere molti articoli e moltissimi interventi altro non e'), gli articoli non sono scritti a caso ma vengono scelti sistematicamente di una certa orientazione, ogni tanto mettono un articolo di direzione opposta tanto per creare un'eccezione (che conferma la regola).
    • Anonimo scrive:
      Re: Calamari e' PARANOICO e IPOCRITA
      - Scritto da:
      Non so quale sia la piu' grave, e Punto
      Informatico e' in malafede, mi
      spiego:

      E' PARANOICO perche' si perde in problemi inutili
      e cervellotici: i luoghi pubblici non sono
      privati, quindi qualche poliziotto in borghese in
      meno e qualche telecamera in piu' non fa
      differenza, pero' gli fa COMODO pubblicare i suoi
      articoli su Punto Informatico che logga ogni
      indirizzo IP di ogni intervento (e questa e'
      giusto una piccola ipocrisia... la grande e'
      spiegata piu'
      avanti)

      http://www.demauroparavia.it/79347

      E' IPOCRITA perche' sarebbe il primo a urlare
      allo scandalo perche' per esempio e' illegale
      possedere un jammer, un dispositivo anche di
      dimensioni contenute che quando e' in funzione
      distrugge tutte le comunicazioni radio entro un
      certo raggio, a proposito ci sono state infinite
      discussioni su questo
      sito.

      http://www.demauroparavia.it/59977

      ...e lo farebbe andando a gridare allo scandalo
      "UN JAMMER E' COME UN COLTELLO!DIPENDE COME LO
      USI!ALLORA RENDIAMO ILLEGALI TUTTI I
      COLTELLI!"

      Solite giustificazioni trite e ritrite che si
      leggono (solo) su Punto Informatico, il tutto per
      giustificare l'esistenza di hacker (i cracker
      buoni no?si certo, son tutti hacker buoni!),
      poveri virus writer che vengono arrestati dai
      governi cattivi, I Robin Hood
      dell'informatica.

      Perche' Calamari non dice "Evviva le
      telecamere!Mica le possiamo rendere tutte
      illegali!Sono come i coltelli!le puoi usare bene
      e le puoi usare male!"
      ?

      Tra tutte le possibilita', a me viene il sospetto
      (legittimo come a lui vengono le paranoie a
      vedere le telecamere) che Calamari abbia un
      ritorno di fama o di altri interessi nel portare
      avanti questa bandiera, c'e' molta gente che fa
      carriera terrorizzando la gente o portando avanti
      campagne terili inutili e
      naive.

      Che Calamari si occupi piuttosto di CHI tratta e
      COME vengono trattate quelle informazioni
      PIUTTOSTO di gettare fumo demagogico per
      schierare gli ignoranti (ma solo quelli) contro
      le telecamere senza se' e senza
      ma!

      Che Calamari si preoccupi invece
      dell'arretratezza della Repubblica Italiana nel
      campo della giustizia, che sicuramente non
      sarebbe in grado di punire chi abuserebbe del
      materiale registrato (vedi quanto tempo c'e'
      voluto per far saltar fuori lo scandalo Telecom),
      QUELLO-E'-IL-PROBLEMA.

      Ma evidentemente c'e' un ritorno di immagine a
      sbandierare.......

      Certo come no, niente CCTV in giro, niente caccia
      ai pedofili in internet, pero' ognuno puo' andare
      in giro liberamente con coltelli e
      jammer.

      ...e non solo!Dobbiamo avere il massimo sospetto
      contro le CCTV ma dobbiamo essere tutti liberi di
      tenere in casa il materiale necessario per
      costruire bombe o armi biologiche senza che cio'
      possa destare alcun SOSPETTO!(vedi articoli e
      interventi di mesi fa o un anno fa.... perche'
      hanno arrestato un'anarchico che aveva in casa
      della roba, e ovviamente Punto Informatico l'ha
      INTERVISTATO! OVVIO
      NO?)

      e' questo il mondo in cui volete vivere? Io no.

      Non avete idea di cosa sia la Liberta', voi
      sfruttate solamente il suo
      nome.

      Non cominciamo poi a parlare del software ibero,
      per
      carita'...

      Detto questo, se le paranoie di Calamari sono
      lecite, a me viene il dubbio che punto
      informatico non sia un quotidiano d'informatica
      come dice di
      essere.

      Oltre ad essere un luogo in cui si agitano le
      acque e basta (p2p siiiiiiii! p2p no! p2p
      siiiiiii!! dvd john siiiiiii!! gli hacker
      arrestati? pooooooooooveri!!!), probabilmente
      solo per incassare soldi dalla pubblicita... e'
      bensi' un luogo virtuale da cui si fa, usando
      l'informatica come vettore, propaganda politica o
      anarchica (si perche' a leggere molti articoli e
      moltissimi interventi altro non e'), gli articoli
      non sono scritti a caso ma vengono scelti
      sistematicamente di una certa orientazione, ogni
      tanto mettono un articolo di direzione opposta
      tanto per creare un'eccezione (che conferma la
      regola). PROT!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Calamari e' PARANOICO e IPOCRITA
      Sai che ti quoto?Ormai leggo e commento PI come se dovessi leggere e commentare il topolino. Poi news interessanti passano, ma tengo conto 0 del parere di chi le scrive.
    • castigo scrive:
      Re: Calamari e' PARANOICO e IPOCRITA
      - Scritto da:
      Non so quale sia la piu' grave, e Punto
      Informatico e' in malafede, mi
      spiego:

      E' PARANOICO perche' si perde in problemi inutili
      e cervellotici: i luoghi pubblici non sono
      privati, quindi qualche poliziotto in borghese in
      meno e qualche telecamera in piu' non fa
      differenza, pero' gli fa COMODO pubblicare i suoi
      articoli su Punto Informatico che logga ogni
      indirizzo IP di ogni intervento (e questa e'
      giusto una piccola ipocrisia... la grande e'
      spiegata piu'
      avanti)parli solo perchè hai la lingua in bocca.le registrazioni effettuate nei luoghi pubblici sono soggette a restrizioni proprio perchè potrebbero violare la privacy dei cittadinipi logga gli ip perchè ci sono leggi italiane ed europee che glie lo impongono, oltre che per tutelarsi nel caso venisse citato in giudizio per, ad esempio, "calunnie" espresse da un suo utente.
      E' IPOCRITA perche' sarebbe il primo a urlare
      allo scandalo perche' per esempio e' illegale
      possedere un jammer, un dispositivo anche di
      dimensioni contenute che quando e' in funzione
      distrugge tutte le comunicazioni radio entro un
      certo raggio, a proposito ci sono state infinite
      discussioni su questo
      sito.

      http://www.demauroparavia.it/59977

      ...e lo farebbe andando a gridare allo scandalo
      "UN JAMMER E' COME UN COLTELLO!DIPENDE COME LO
      USI!ALLORA RENDIAMO ILLEGALI TUTTI I
      COLTELLI!"

      Solite giustificazioni trite e ritrite che si
      leggono (solo) su Punto Informatico, il tutto per
      giustificare l'esistenza di hacker (i cracker
      buoni no?si certo, son tutti hacker buoni!),
      poveri virus writer che vengono arrestati dai
      governi cattivi, I Robin Hood
      dell'informatica.

      Perche' Calamari non dice "Evviva le
      telecamere!Mica le possiamo rendere tutte
      illegali!Sono come i coltelli!le puoi usare bene
      e le puoi usare male!"
      ?

      Tra tutte le possibilita', a me viene il sospetto
      (legittimo come a lui vengono le paranoie a
      vedere le telecamere) che Calamari abbia un
      ritorno di fama o di altri interessi nel portare
      avanti questa bandiera, c'e' molta gente che fa
      carriera terrorizzando la gente o portando avanti
      campagne terili inutili e
      naive.

      Che Calamari si occupi piuttosto di CHI tratta e
      COME vengono trattate quelle informazioni
      PIUTTOSTO di gettare fumo demagogico per
      schierare gli ignoranti (ma solo quelli) contro
      le telecamere senza se' e senza
      ma!ecco vedi?tutto quel gran discorso per poi darti da solo la zappa sui piedi.infatti, stante la classe politica di farabutti che ci ritroviamo, TUTTE le telecamere devono essere eliminate, perchè non possono che essere usate male.....
      Che Calamari si preoccupi invece
      dell'arretratezza della Repubblica Italiana nel
      campo della giustizia, che sicuramente non
      sarebbe in grado di punire chi abuserebbe del
      materiale registrato (vedi quanto tempo c'e'
      voluto per far saltar fuori lo scandalo Telecom),
      QUELLO-E'-IL-PROBLEMA.e le telecamere servirebbero solo a stringere ulteriormente la sorveglianza sul CITTADINO dato che, come il recente episodio ha dimostrato, la loro deterrenza nei confronti dei criminali è NULLA!!!
      Ma evidentemente c'e' un ritorno di immagine a
      sbandierare.......

      Certo come no, niente CCTV in giro, niente caccia
      ai pedofili in internet, pero' ognuno puo' andare
      in giro liberamente con coltelli e
      jammer.con jammer non saprei, ma tu prova a farti beccare per la strada con un coltello da un poliziotto.....
      ...e non solo!Dobbiamo avere il massimo sospetto
      contro le CCTV ma dobbiamo essere tutti liberi di
      tenere in casa il materiale necessario per
      costruire bombe o armi biologiche senza che cio'
      possa destare alcun SOSPETTO!(vedi articoli e
      interventi di mesi fa o un anno fa.... perche'
      hanno arrestato un'anarchico che aveva in casa
      della roba, e ovviamente Punto Informatico l'ha
      INTERVISTATO! OVVIO
      NO?)guarda che le bombe puoi farle anche con gli ingredienti che usi per cucinare..... e allora siamo TUTTI terroristi :D
      e' questo il mondo in cui volete vivere? Io no.

      Non avete idea di cosa sia la Liberta', voi
      sfruttate solamente il suo
      nome.si, infatti tu ne hai talmente rispetto che vuoi limitarla pesantemente.... che furbacchione ;)
      Non cominciamo poi a parlare del software ibero,
      per
      carita'...

      Detto questo, se le paranoie di Calamari sono
      lecite, a me viene il dubbio che punto
      informatico non sia un quotidiano d'informatica
      come dice di
      essere.

      Oltre ad essere un luogo in cui si agitano le
      acque e basta (p2p siiiiiiii! p2p no! p2p
      siiiiiii!! dvd john siiiiiii!! gli hacker
      arrestati? pooooooooooveri!!!), probabilmente
      solo per incassare soldi dalla pubblicita... e'
      bensi' un luogo virtuale da cui si fa, usando
      l'informatica come vettore, propaganda politica o
      anarchica (si perche' a leggere molti articoli e
      moltissimi interventi altro non e'), gli articoli
      non sono scritti a caso ma vengono scelti
      sistematicamente di una certa orientazione, ogni
      tanto mettono un articolo di direzione opposta
      tanto per creare un'eccezione (che conferma la
      regola).ti consiglierei vivamente di leggerti questo, prima di parlare a sproposito di Anarchia:http://it.wikipedia.org/wiki/Anarchiaquanto alle notizie riportate pi non fa altro che seguire una linea editoriale ben chiara, come d'altronde fanno i quotidiani mainstream tipo repubblica o il corriere, che tu sicuramente leggerai avidamente conscio della veridicità di tutto quel che riportano (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    CHI NON HA NULLA DA NASCONDERE NON HA
    nulla da temere.Voglio più sicurezza, per me e i mie figli, anche se questo significa limare qualcosina a certe libertà.E non venite a citare franklin che è sotto due metri di terra da un bel pò.Grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: CHI NON HA NULLA DA NASCONDERE NON H
      - Scritto da:
      E non venite a citare franklin che è sotto due
      metri di terra da un bel
      pòAnche il tuo italiano. "Un po'" si scrive con l'apostrofo, troglodita... AHAHAHAHAHAHA... ma cosa ne dici di tornare alle elementari? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Grande Calamari
    "uso il portatile parcheggiato in una piazza"Wi-Fi a scrocco ? (rotfl)
  • pppaolo scrive:
    Strisce pedonali
    Temo che Calamari abbia, almeno in parte, ragione. Abito a Parma, la citta' e' piena di telecamere di sorveglianza, ma la delinquenza non fa che aumentare, e persino le automobili che non rallentano ne' tanto meno si fermano, come dovrebbero, alle strisce pedonali, anzi a volte fanno degli slalom o soppressano anziani e non, non mi risulta vengano identificate e i loro conducenti puniti.Solo un business, quasi del tutto inutile.Paolo
  • Anonimo scrive:
    non voglio le telecamere
    non voglio le telecamere:1) perchè io non ho nulla da nascondere, quindi la spesa è ingiustificata2) perchè quelli che gestiscono i dati delle telecamere sono nascosti.PERCHE' SI NASCONDONO? COSA HANNO DA NASCONDERE?SE NON HANNO NULLA DA NASCONDERE, PERCHE' NON POSSO VEDERE COSA FANNO DEI MIEI DATI?3) perchè io non ho precedenti di reato, mentre i governi sì, quindi siano i governanti ad essere spiati, non io.
    • Anonimo scrive:
      Re: non voglio le telecamere
      Non fa niente se non le vuoi: NOI le vogliamo, e siamo di più. Adeguati.
      • Anonimo scrive:
        Re: non voglio le telecamere
        - Scritto da:
        Non fa niente se non le vuoi: NOI le vogliamo, e
        siamo di più.
        Adeguati.non mi risulta alcun referendum a riguardo.Cosa ti fa pensare di essere in maggioranza?
        • Anonimo scrive:
          Re: non voglio le telecamere

          non mi risulta alcun referendum a riguardo.
          Cosa ti fa pensare di essere in maggioranza?Vai a chiedere in strada. Facciamolo pure il referendum, però poi non mettetevi a piangere e a minacciare di farvi male da soli.
          • Anonimo scrive:
            Re: non voglio le telecamere
            - Scritto da:


            non mi risulta alcun referendum a riguardo.

            Cosa ti fa pensare di essere in maggioranza?
            Vai a chiedere in strada. a chi precisamente?
            Facciamolo pure il
            referendumECCO.FACCIAMOLO.
            però poi [...]POI UN CAZZO.COMINCIAMO A FARLO 'STO REFERENDUM.
          • Anonimo scrive:
            Re: non voglio le telecamere


            Vai a chiedere in strada.

            a chi precisamente?
            A chi vuoi. Fai un bel sondaggio. Ma chiedi a tutti, non ai soliti quattro paranoici.

            Facciamolo pure il

            referendum

            ECCO.
            FACCIAMOLO.
            Bene. Ma rispetterete i risultati o comincerete con la storia del "popolo bue" se non verrà fuori il risultato che volete voi?
          • Anonimo scrive:
            Re: non voglio le telecamere
            - Scritto da:
            A chi vuoi. Fai un bel sondaggio. Ma chiedi a
            tutti, non ai soliti quattro
            paranoici.vediamo come porre la domanda:"sei d'accordo di permettere essere spiato e registrato anche 24 ore al giorno da telecamere di sorveglianza, da quando esci di casa fino a quando non rientri, senza avere alcuna garanzia chi gestisce le informazioni non abusi delle stesse?"prova andare in giro tu a fare questa domanda.

            ECCO.

            FACCIAMOLO.



            Bene. Ma rispetterete i risultati o comincerete
            con la storia del "popolo bue" se non verrà fuori
            il risultato che volete
            voi?COMINCIAMO A FARLO.
      • clg scrive:
        Re: non voglio le telecamere
        - Scritto da:
        Non fa niente se non le vuoi: NOI le vogliamo, e
        siamo di più.
        Adeguati.http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1022773http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1022776E' roba datata, ma per me vale sempre.
      • Anonimo scrive:
        Re: non voglio le telecamere
        - Scritto da:
        Non fa niente se non le vuoi: NOI le vogliamo, e
        siamo di più.
        Adeguati.Sei un coglione. (cylon)
  • Irto scrive:
    Calamari, fai un esempio concreto
    Ammetto che e' la mia ignoranza, e assicuro che non ho intenti polemici, a spingermi a riflettere su questo: quando mi trovo in un luogo pubblico, se c'e' una telecamera io non provo nessun fastidio. E non solo perche' non ho nulla da nascondere, ma perche' non mi interessa. Ed e' sicuramente per mia ignoranza che non capisco quali siano gli svantaggi, ben piu' pesanti dei vantaggi, rappresentati da una telecamera attiva in un luogo pubblico (della cui operativita' devo comunque essere informato).Per questo chiedo quali possono essere i seri, reali e concreti elementi negativi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Calamari, fai un esempio concreto
      - Scritto da: Irto
      Ammetto che e' la mia ignoranza, e assicuro che
      non ho intenti polemici, a spingermi a riflettere
      su questo: quando mi trovo in un luogo pubblico,
      se c'e' una telecamera io non provo nessun
      fastidio. E non solo perche' non ho nulla da
      nascondere, ma perche' non mi interessa. Ed e'
      sicuramente per mia ignoranza che non capisco
      quali siano gli svantaggi, ben piu' pesanti dei
      vantaggi, rappresentati da una telecamera attiva
      in un luogo pubblico (della cui operativita' devo
      comunque essere
      informato).
      Per questo chiedo quali possono essere i seri,
      reali e concreti elementi
      negativi.Come, non l'hai capito? Ti registrano per 15 anni mentre ti scaccoli e scoreggi alla stazione metropolitana, poi arriva il regime, impugnano tutti quei filmati che non sono stati cancellati perchè calamari dice che c'è il far west, quindi tu che sarai un oppositore vieni terribilmente ricattato: o stai zitto o pubblichiamo i tuoi peti.
      • Irto scrive:
        Re: Calamari, fai un esempio concreto
        - Scritto da:
        Come, non l'hai capito? Ti registrano per 15 anni
        mentre ti scaccoli e scoreggi alla stazione
        metropolitana, poi arriva il regime, impugnano
        tutti quei filmati che non sono stati cancellati
        perchè calamari dice che c'è il far west, quindi
        tu che sarai un oppositore vieni terribilmente
        ricattato: o stai zitto o pubblichiamo i tuoi
        peti.Ma facciano pure :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Calamari, fai un esempio concreto
          - Scritto da: Irto


          pubblichiamo i tuoi

          peti.

          Ma facciano pure :D Li ho preceduti: i miei peti sono su YouTube. (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari, fai un esempio concreto
            - Scritto da:
            Li ho preceduti: i miei peti sono su YouTube.
            (rotfl)Aulico e raffinato
    • Anonimo scrive:
      Re: Calamari, fai un esempio concreto

      Ammetto che e' la mia ignoranza, e assicuro
      che non ho intenti polemici, a spingermi a
      riflettere su questo: quando mi trovo in un
      luogo pubblico, se c'e' una telecamera io non
      provo nessun fastidio. E non solo perche' non
      ho nulla da nascondere, ma perche' non mi
      interessa. Ed e'sicuramente per mia ignoranzaIn un mondo perfetto avresti assolutamente ragione.La realtà dei fatti, purtroppo, è diversa: al mondo esistono gli integerrimi (pochissimi), i trasgressori occasionali ed i criminali "veri"... e l'unica categoria che trae vantaggio da un simile sistema di controllo, paradossalmente, è proprio l'ultima, perché ha i mezzi per conoscere con esattezza le contromisure da adottare. Gli altri hanno solo da patirne: i trasgressori occasionali potranno essere perseguitati oltre ogni ragionevolezza per fatti di minima rilevanza (basta parcheggiare male l'auto... o immettere in rete un singolo file senza averne i diritti); e anche gli integerrimi potranno sempre cadere in qualche macchinazione a loro danno resa possibile dall'utilizzo in malafede degli strumenti di cui sopra (paparazzate et similia nel mondo reale, furto di IP nel mondo virtuale e così via).
      che non capisco quali siano gli svantaggi, ben
      piu' pesanti dei vantaggi, rappresentati daUno svantaggio su tutti?La presenza delle telecamere costituisce UN TROPPO COMODO ALIBI per chi dovrebbe controllare sul campo, per prevenire e contrastare efficacemente e soprattutto tempestivamente.Pensa agli autovelox che mandano multe a raffica, a distanza di mesi (fai la multa a chi consideri "pericoloso", ma non ti prendi la briga di fermarlo); pensa ai titoloni per l'arresto di chissà quanti pericolosi cybernauti, (presunti) rei di "gravissimi" reati su Internet... mentre violenze e attentati, per natura, possono essere commessi solo nel mondo reale (ma indagare in quest'ultimo costa molta più fatica che navigare e intercettare comodamente seduti in ufficio, e dà anche meno visibilità).
      una telecamera attiva in un luogo pubblico
      (della cui operativita' devo comunque essere
      informato).Qui ti contraddici: l'obbligo di essere informati, e dunque la possibilità di sapere non tanto quando si è spiati, ma soprattutto quando NON si è spiati (aggiungi eventuali nullità processuali), induce a trasgredire ben più di quanto non faccia il timore di poter essere controllati per caso (magari da qualche *serio* appartenente alle F.d.O. di passaggio). PS: il fatto di Roma, in sè grave quanto tanti altri passati sotto silenzio, non dimostra proprio nulla, se non la scandalosa gestione della vicenda da parte di autorità, politica e media. Chiunque abbia qualche nozione di elemento soggettivo del reato conosce la differenza tra dolo (anche eventuale o alternativo) e preterintenzione, e sa a cosa mi riferisco. A prescindere dal reale svolgimento dei fatti (allo stato ignoto), l'ombrello, secondo l'id quod plerumque accidit, NON è un'arma (impropria) letale. Il resto è fuffa mediatica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Calamari, fai un esempio concreto
        - Scritto da:

        Ammetto che e' la mia ignoranza, e assicuro

        che non ho intenti polemici, a spingermi a

        riflettere su questo: quando mi trovo in un

        luogo pubblico, se c'e' una telecamera io non

        provo nessun fastidio. E non solo perche' non

        ho nulla da nascondere, ma perche' non mi

        interessa. Ed e'sicuramente per mia ignoranza

        In un mondo perfetto avresti assolutamente
        ragione.In un mondo perfetto non c'e' bisogno di telecamere
        • Anonimo scrive:
          Re: Calamari, fai un esempio concreto
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Ammetto che e' la mia ignoranza, e assicuro


          che non ho intenti polemici, a spingermi a


          riflettere su questo: quando mi trovo in un


          luogo pubblico, se c'e' una telecamera io non


          provo nessun fastidio. E non solo perche' non


          ho nulla da nascondere, ma perche' non mi


          interessa. Ed e'sicuramente per mia ignoranza



          In un mondo perfetto avresti assolutamente

          ragione.

          In un mondo perfetto non c'e' bisogno di
          telecamereMa che frase senza sugo.(anonimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: Calamari, fai un esempio concreto
      Beh, ad esempio se sei un giornalista che sta raccogliendo informazioni su violazioni di parte della Polizia (Genova?), se stai raccogliendo informazioni su un politico in posizione di governo (Archivio Pompa?), se stai raccogliendo informazioni su comportamenti non leciti della società che gestisce la parte tecnica delle telecamere (o i Telefoni?), se sospetti che agenti di un altro paese violini le leggi del tuo paese con la complicità di una parte dei servizi segreti del tuo paese (Abu Omar?), se i dati vengono accentrati e poi qualcun altro spinge per accedere a quei dati (Major e archivi antiterrorismo?).Sono esempi molto concreti.Ogni qualvolta crei un archivio accentrato, stai tranquillo che qualcuno trova il modo di utilizzarlo in modo profittevole. Basta ricordare che nel caso Polis d'Istinto, i dossier sui pedinamenti per i casi di divorzio erano corredati con dati estratti dall'archivio della Polizia di Stato (che teoricamente dovrebbe essere inviolabile...)Leggi il memorandum pubblicato oggi dai Garanti Europei: la quasi totalità dei database creati per uno scopo sono stati utilizzati poi per una molteplicità di altri scopi. "L'occasione fa l'uomo ladro" diceva la mia nonna.Vivendo in uno stato tutto sommato ancora abbastanza libero, il ricorso a strumenti di "controllo" a tappeto con evidenti asimmetrie (il controllato non può direttamente controllare il controllore, come nel caso di uno che ti segue) dovrebbe essere limitato a casi "eccezionali" in cui il danno alla "libertà di fare qualunque cosa che non sia espressamente vietata" e al "diritto all'oblio" sia già compromesso da altro.Oggi una telecamera può essere legalmente messa in una zona pubblica in cui la criminalità CONCLAMATA è alta. Se ti hanno sfasciato 10 treni, il Garante ti autorizza a mettere la telecamera, ma se l'ultima volta che hanno aggredito uno su un vagone è stato due anni fa, il diritto dei 10.000.000 di pendolari onesti a farsi i fatti propri in santa pace supera quello dell'uno che viene aggredito.Perché ricordiamoci che uno arrestato grazie ad una telecamera va in TV, uno che manomette una telecamera ci va solo se lo beccano a distribuire registrazioni degli spogliatoi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Calamari, fai un esempio concreto
        - Scritto da:
        Ogni qualvolta crei un archivio accentrato, stai
        tranquillo che qualcuno trova il modo di
        utilizzarlo in modo profittevole. Basta ricordare
        che nel caso Polis d'Istinto, i dossier sui
        pedinamenti per i casi di divorzio erano
        corredati con dati estratti dall'archivio della
        Polizia di Stato (che teoricamente dovrebbe
        essere
        inviolabile...)
        Ma che esempi fai? E' logico che un utilizzo illecito di dati carpiti da una videoripresa sia un motivo valido per non volere le telecamere.Allora vietiamo anche le centrali dei rischi!BAH
        • Anonimo scrive:
          Re: Calamari, fai un esempio concreto

          Ma che esempi fai? E' logico che un utilizzo
          illecito di dati carpiti da una videoripresa sia
          un motivo valido per non volere le
          telecamere.
          Allora vietiamo anche le centrali dei rischi!
          BAHSei ironico vero ?No perchè ne ho lette da non saper più se ridere o piangere
  • Anonimo scrive:
    Inutile arrampicarsi sugli specchi...
    La tragica vicenda di Roma dimostra una volta di più l'inconsistenza degli argomenti dei fanatici della privacy a tutti i costi (che, ricordiamo, nei luoghi pubblici non esiste) e la malafede di chi si oppone alla politica di prevenzione del crimine.Certo, le telecamere non hanno impedito la tragedia, ma hanno consentito uno svolgimento più rapido delle indagini. I malintenzionati ora sanno che la certezza dell'impunità sta scomparendo, proprio grazie alla diffusione capillare della sorveglianza elettronica.Chi si oppone alla sorveglianza ha torto, è ingenuo, o ha un interesse concreto in un anonimato che non ha ragione di essere nella società civile.Non siamo "spiati" per strada più di quanto lo siamo nei grandi magazzini che sono dotati, da decenni, di telecamere a circuito chiuso.Gli impianti sono a tutela degli onesti, e state certi che nessun poliziotto ha interesse a buttare via tempo per controllare se comprate riviste porno dall'edicolante all'angolo.Per cui, voi che vi opponete stolidamente ad una politica di sicurezza nell'interesse dei cittadini onesti, mettetevi il cuore in pace: le telecamere verranno installate, e verranno usate. I vostri argomenti sono, francamente, ridicoli. Le vostre paure fanno sorridere. La stragrande maggioranza delle persone la pensa come me, e la sparuta e vocifera minoranza dei contrari può essere e sarà tranquillamente ignorata, come è giusto che sia.
    • rumenta scrive:
      Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi...
      giusto!a proposito, sono aperte le prenotazioni per la sonda anale.il NWO ti ringrazia per la tua pronta partecipazione al programma di controllo globale :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..
        - Scritto da: rumenta
        giusto!
        a proposito, sono aperte le prenotazioni per la
        sonda
        anale.
        il NWO ti ringrazia per la tua pronta
        partecipazione al programma di controllo globale
        :DRidicolo! Perché non ti lamenti che Punto Informatico registra gli IP da cui scrivi? Perché quando vai a pagare con la carta di credito, il commesso vuole vedere un tuo documento, in cui è scritta la tua età, i tuoi segni particolari, ecc...? Perché non gli dici che per "privacy" non glielo vuoi dare?Perché quando vai in albergo devono registrare chi sei, dove sei, quanto tempo hai soggiornato, con chi sei stato, ecc...? Chi ti dice che queste informazioni non possono essere consegnate alla CIA? Immagina uno che vuol fare una sveltina con la propria amante. Il proprietario dell'albergo sa chi sei, e sa chi è la tua donna. E allora? che fai? La vostra è la classica battaglia donchisciottiana contro i mulini a vento.Per fortuna siete in pochi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..
          - Scritto da:

          - Scritto da: rumenta

          giusto!

          a proposito, sono aperte le prenotazioni per la

          sonda

          anale.

          il NWO ti ringrazia per la tua pronta

          partecipazione al programma di controllo globale

          :D

          Ridicolo! Perché non ti lamenti che Punto
          Informatico registra gli IP da cui scrivi? Perché
          quando vai a pagare con la carta di credito, il
          commesso vuole vedere un tuo documento, in cui è
          scritta la tua età, i tuoi segni particolari,
          ecc...? Perché non gli dici che per "privacy" non
          glielo vuoi
          dare?

          Perché quando vai in albergo devono registrare
          chi sei, dove sei, quanto tempo hai soggiornato,
          con chi sei stato, ecc...? Chi ti dice che queste
          informazioni non possono essere consegnate alla
          CIA? Immagina uno che vuol fare una sveltina con
          la propria amante. Il proprietario dell'albergo
          sa chi sei, e sa chi è la tua donna. E allora?
          che fai?
          Infatti non si va in un albergo dove registrano tutto ( a meno che l'amante sia ufficialmente conosciuta dalla moglie.. :D ), ma presso un affitacamere a ore compiacente e sicuramento meno invasivo con la richiesta di dati...Come si nota la tua scarsa conoscenza sul dribbling di certe cose... :)

          La vostra è la classica battaglia
          donchisciottiana contro i mulini a
          vento.

          Per fortuna siete in pochi.Ne sei proprio convinto?
        • Anonimo scrive:
          Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..

          Perché quando vai in albergo devono registrare
          chi sei, dove sei, quanto tempo hai soggiornato,
          con chi sei stato, ecc...? Chi ti dice che queste
          informazioni non possono essere consegnate alla
          CIA? Immagina uno che vuol fare una sveltina con
          la propria amante. Il proprietario dell'albergo
          sa chi sei, e sa chi è la tua donna. E allora?
          che fai?Basta prenotare una scrivania alla casa bianca :D la donna te la passano loro :D
        • rumenta scrive:
          Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..
          - Scritto da:

          - Scritto da: rumenta

          giusto!

          a proposito, sono aperte le prenotazioni per la

          sonda

          anale.

          il NWO ti ringrazia per la tua pronta

          partecipazione al programma di controllo globale

          :D

          Ridicolo! Perché non ti lamenti che Punto
          Informatico registra gli IP da cui scrivi? perchè comunque abbiamo la eu con la data retention.non serve lamentarsi con pi, bisogna segare l'europa ;)Perché
          quando vai a pagare con la carta di credito, il
          commesso vuole vedere un tuo documento, in cui è
          scritta la tua età, i tuoi segni particolari,
          ecc...? Perché non gli dici che per "privacy" non
          glielo vuoi
          dare?veramente le volte che ho pagato con carte di credito nessuno mi ha chiesto documenti.oggi poi uso solo contanti.....
          Perché quando vai in albergo devono registrare
          chi sei, dove sei, quanto tempo hai soggiornato,
          con chi sei stato, ecc...? Chi ti dice che queste
          informazioni non possono essere consegnate alla
          CIA? Immagina uno che vuol fare una sveltina con
          la propria amante. Il proprietario dell'albergo
          sa chi sei, e sa chi è la tua donna. E allora?
          che fai?come si vede che non sei mai stato in albergo :Dce ne sono alcuni che non sono troppo "invasivi", soprattutto i motel per fare le sveltine (rotfl)
          La vostra è la classica battaglia
          donchisciottiana contro i mulini a
          vento.

          Per fortuna siete in pochi.ne riparleremo tra qualche tempo, se sarà ancora possibile.se non lo sarà più, invece, avrò una gran consolazione: tu che "non hai niente da nascondere" sarai già stato ampiamente trombato grazie alla massa di dati che gli avrai lasciato (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi...
      - Scritto da:
      Chi si oppone alla sorveglianza ha torto, è
      ingenuo, o ha un interesse concreto in un
      anonimato che non ha ragione di essere nella
      società
      civile.L'anonimato è LA BASE della società civile. Solo le società CIVILI si preoccupano di difendere l'anonimato, mentre le dittature si premurano di eliminarlo. Chi ha il GRANDE FIREWALL? La Cina o la Svezia? l'Iran o la Finlandia?Noi purtroppo veniamo da una dittatura che è ancora molto presente nella nostra legislazione (quella carta di identità che devi obbligatoriamente portarti dietro, e che gli inglesi avevano eliminato perché limitava gli onesti più dei disonesti, indovina quando è divenuta obbligatoria?)Ricordi chi ha fondato Polizia di Stato e Prefettura? Per controllare le Forze dell'Ordine che a quel tempo erano principalmente i Carabinieri, ma che, non avendo abolito la costituzione, dipendevano dal Re e non dal Primo Ministro.L'anonimato è garantito in moltissime delle leggi di questo stato (ad esempio quando voti, in caso di rinuncia ad un figlio, in caso di denuncia sindacale, in caso di denunce a carico dell'azienda per la quale si lavora) e l'esistenza dell'anonimato è la precondizione richiesta per la libera espressione: un giornalista ha il diritto di mantenere anonime le sue fonti.Scrivere una lettera è anonimo, telefonare da una cabina pubblica è anonimo. Ci stupiremmo se per imbucare una lettera ci chiedessero la carta di indentità.O forse no, non più. il "Se non hai nulla da nascondere non devi temere" di fascista memoria ormai si sta sdoganando.Quando si parla di telecamere si dimentica il principio di proporzionalità: se uno pedina per il 99.999% attività legali e per lo 0.001% attività disoneste, non è un investigatore, è un controllore.Tra l'altro è di oggi la pubblicazione del memorandum dei Garanti Europei della Privacy che ribadiscono quello che molti dicono da tempo: una volta che il database c'è ci pescano dentro tutti, anche quelli per cui quel database non era stato inizialmente pensato.Le telecamere in luoghi dove ANTECEDENTEMENTE all'installazione le attività criminali si sono dimostrate superiori alle media SONO GIA' AUTORIZZATE dal Garante. Quello che il Garante non consente, a mio giudizio a ragione, è la INSTALLAZIONE A TAPPETO, perché viola il principio di Pertinenza e Proporzionalità.Detto in un'altro modo: in una piazza in cui negli ultimi 10 anni ci sono stati un furto di portafogli ed una rissa tra ubriachi NON E' PROPORZIONATO registrare un popolo di onesti per la paranoia di qualcuno.In un sottopassaggio dove sono già state aggredite due donne, una telecamera E' SACROSANTA per un periodo DETERMINATO di tempo (2 anni?). Se non succede nulla per due anni si toglie. Perché come dimostra Roma, la telecamera è un aiuto alle indagini, non un deterrente. Barba, baffi e Cappelli li hanno inventati molto prima delle telecamere...E visto che questa è l'attuale giurisprudenza EUROPEA, non credo neanche che siamo così pochi a pensarla cosi. Forse siamo solo un po' meno rumorosi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..

        L'anonimato è LA BASE della società civile. Seee, perchè puoi girare in strada con una maschera o il casco con la visiera abbassata?Fammi il piacere.
        L'anonimato è garantito in moltissime delle leggi
        di questo stato (ad esempio quando voti, in caso
        di rinuncia ad un figlio, in caso di denuncia
        sindacale, in caso di denunce a carico
        dell'azienda per la quale si lavora) e
        l'esistenza dell'anonimato è la precondizione
        richiesta per la libera espressione: un
        giornalista ha il diritto di mantenere anonime le
        sue
        fonti.
        Appunto: ma è garantito SOLO nei casi in cui è necessario. Non SEMPRE.
        Quando si parla di telecamere si dimentica il
        principio di proporzionalità: se uno pedina per
        il 99.999% attività legali e per lo 0.001%
        attività disoneste, non è un investigatore, è un
        controllore.
        Vallo a dire alla direzione del centro commerciale di togliere le telecamere perchè i furti sono rati in proporzione al numero di clienti, vediamo cosa ti rispondono. :)
        Tra l'altro è di oggi la pubblicazione del
        memorandum dei Garanti Europei della Privacy che
        ribadiscono quello che molti dicono da tempo: una
        volta che il database c'è ci pescano dentro
        tutti, anche quelli per cui quel database non era
        stato inizialmente
        pensato.
        Qual'è il problema? Che tu lo voglia o meno, che tu lo sappia o meno, sei già stato schedato da tempo e nemmeno lo sai. Chi ha bisogno dei tuoi dati, li ha. Hai perso prima ancora di sapere che c'era una lotta in corso.
        E visto che questa è l'attuale giurisprudenza
        EUROPEA, non credo neanche che siamo così pochi a
        pensarla cosi. Forse siamo solo un po' meno
        rumorosi.No, siete rumorosi. E fastidiosi. Pazienza, tanto non potete fare nulla. (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..
          - Scritto da:


          L'anonimato è LA BASE della società civile.

          Seee, perchè puoi girare in strada con una
          maschera o il casco con la visiera
          abbassata?

          Fammi il piacere.
          Essere anonimi NON vuol dire potersi nascondere dietro ad una maschera per fare ciò che si vuole.Solo questa tua affermazione inficia tutte le altre...e dimostra che non hai afferrato il senso del discorso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..
      - Scritto da:
      La tragica vicenda di Roma dimostra una volta di
      più l'inconsistenza degli argomenti dei fanatici
      della privacy a tutti i costi (che, ricordiamo,
      nei luoghi pubblici non esiste) e la malafede di
      chi si oppone alla politica di prevenzione del
      crimine.

      Certo, le telecamere non hanno impedito la
      tragedia, ma hanno consentito uno svolgimento più
      rapido delle indagini.
      cut...Ciao,mi spiace ma le tue argomentazioni non reggono, e lo dici pure te stesso "Certo le telecamere non hanno impedito la tragedia.."Le telecamere non aumentano la sicurezza, aumentano solo il controllo e sono due cose ben distinte. Preferisci sapere che il tuo assassino finisce in galera o restare vivo?Io preferirei restare vivo, per questo preferisco di gran lunga un bel poliziotto a una telecamera..di crepare in mondovisione con un ombrello piantato in testa non mi interessa. Il fatto che spendano soldi per le telecamere (che costano migliaia di euro) e non per assumere poliziotti mi fa incazzare, ed il fatto che poi cerchino di spacciare il controllo per sicurezza ancora di piu'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..
      - Scritto da:
      La tragica vicenda di Roma dimostra una volta di
      più l'inconsistenza degli argomenti dei fanatici
      della privacy a tutti i costi (che, ricordiamo,
      nei luoghi pubblici non esiste) e la malafede di
      chi si oppone alla politica di prevenzione del
      crimine.Dobbiamo distinguere. Si possono fare delle concessioni alla sorveglianza per i luoghi pubblici, in particolare i luoghi di transito dove l'unica cosa che puoi fare è transitare... E allora non danno nessun fastidio. Il pericolo è che in forza della relativa utilità che possono avere in questi luoghi, si passi demagogicamente al principio che la sorveglianza è un bene, come stai facendo tu. Ed è questo il senso dell'articolo di Calamari: le telecamere in metropolitana non sono l'espressione di un bene. Al limite sono il male minore. Non c'è confronto tra le telecamere in metropolitana e la data retention.

      Certo, le telecamere non hanno impedito la
      tragedia, ma hanno consentito uno svolgimento più
      rapido delle indagini. I malintenzionati ora
      sanno che la certezza dell'impunità sta
      scomparendo, proprio grazie alla diffusione
      capillare della sorveglianza
      elettronica.Allora, hai detto una cosa importante. Le telecamere non hanno impedito la tragedia. Perché di tragedia si tratta. Forse la presenza di guardie l'avrebbe impedita, ma quelle stanno solo davanti alle banche.

      Chi si oppone alla sorveglianza ha torto, è
      ingenuo, o ha un interesse concreto in un
      anonimato che non ha ragione di essere nella
      società
      civile.Stai dicendo delle false banalità.

      Non siamo "spiati" per strada più di quanto lo
      siamo nei grandi magazzini che sono dotati, da
      decenni, di telecamere a circuito
      chiuso.I magazzini sono luoghi pubblici a metà. L'altra metà appartiene a chi mette le telecamere per proteggere la propria merce. Non sono imposte dallo Stato.

      Gli impianti sono a tutela degli onesti, e state
      certi che nessun poliziotto ha interesse a
      buttare via tempo per controllare se comprate
      riviste porno dall'edicolante
      all'angolo.Ma quali onesti! Onesti non sono solo le peersone ligie alla legge. La legge può anche legalizzare la disonestà e rendere illegale l'onestà. L'onestà ha bisogno di libertà di organizzarsi ed esprimersi per diventare legge. Libertà di parola e di associazione soprattutto. La sorveglianza capillare potrebbe impedire tutto questo e portare il paese a derive illiberali. Il 900 non ti ha insegnato nulla? Dimentichi che la politica non sono i palazzi, ma quello che la gente riesce ad esprimere liberamente?

      Per cui, voi che vi opponete stolidamente ad una
      politica di sicurezza nell'interesse dei
      cittadini onesti, mettetevi il cuore in pace: le
      telecamere verranno installate, e verranno usate.
      I vostri argomenti sono, francamente, ridicoli.Bene, aspetto i tuoi argomenti contro la necessità di garanzie liberali per continuare a vivere in un paese liberale.
      Le vostre paure fanno sorridere. La stragrande
      maggioranza delle persone la pensa come me, e la
      sparuta e vocifera minoranza dei contrari può
      essere e sarà tranquillamente ignorata, come è
      giusto che
      sia.
      Trollata degna del forum dei Troll.
      • Anonimo scrive:
        Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..



        Le vostre paure fanno sorridere. La stragrande

        maggioranza delle persone la pensa come me, e la

        sparuta e vocifera minoranza dei contrari può

        essere e sarà tranquillamente ignorata, come è

        giusto che

        sia.



        Trollata degna del forum dei Troll.Quanto hai impiegato ad accorgertene? Certo che i troll non devono faticare molto per mangiare...
        • Anonimo scrive:
          Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..
          - Scritto da:





          Le vostre paure fanno sorridere. La stragrande


          maggioranza delle persone la pensa come me, e
          la


          sparuta e vocifera minoranza dei contrari può


          essere e sarà tranquillamente ignorata, come è


          giusto che


          sia.






          Trollata degna del forum dei Troll.


          Quanto hai impiegato ad accorgertene? Certo che i
          troll non devono faticare molto per
          mangiare...Gli sprovveduti sono condizionati anche dai troll, e sempre gli sprovveduti non capiscono che anche i troll sono un'occasione per dire la propria
          • Anonimo scrive:
            Re: Inutile arrampicarsi sugli specchi..
            aggiungo: ci sono anche i troll ignari (di trollare), pressoché indistinguibili dagli altri e per loro mi prodigo
  • Anonimo scrive:
    nuove leggi in arrivo
    a proposito di privacyhttp://www.beppegrillo.it/2007/04/gli_ombrelli_non_finiscono_mai.html
  • Anonimo scrive:
    Faremo dirigere la polizia a calamari
    Così potrà togliere tutte le telecamere che vorrà, non catturare nemmeno quei due delinquenti (ah, calamari si dimentica ovviamente degli altri casi in cui le telecamere posizionate in LUOGO PUBBLICO sono servite a catturare degli assassini - vedi caso del poliziotto ucciso a messina e di tutti gli ultras delinquenti catturati), e tutti vissero felici e contenti. In particolare i delinquenti che non riuscirà a catturare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Faremo dirigere la polizia a calamari
      - Scritto da:
      Così potrà togliere tutte le telecamere che
      vorrà, non catturare nemmeno quei due delinquenti
      (ah, calamari si dimentica ovviamente degli altri
      casi in cui le telecamere posizionate in LUOGO
      PUBBLICO sono servite a catturare degli assassini
      - vedi caso del poliziotto ucciso a messina e di
      tutti gli ultras delinquenti catturati), e tutti
      vissero felici e contenti. In particolare i
      delinquenti che non riuscirà a
      catturare.Calamari dimentica anche tutti i casi in cui un potenziale reo ci ha ripensato per la presenza di telecamere, e alla fine non ha trovato l' "angolo buio" per poter commettere il reato sicuro di non esser ripreso.Tuttavia fa bene a chiedere garanzie sul trattamento delle riprese.
    • Anonimo scrive:
      Re: Faremo dirigere la polizia a calamar

      (ah, calamari si dimentica ovviamente degli
      altri casi in cui le telecamere posizionate in
      LUOGO PUBBLICO sono servite a catturare degli
      assassini - vedi caso del poliziotto ucciso a
      messina e di tutti gli ultras delinquenti
      catturati), e tutti vissero felici e contenti.Veramente da quello che racconta la stampa i video non hanno dato nessuna risposta sicura ma solo indizi (peraltro contrastanti tra loro), poiché naturalmente in genere le telecamere nei luoghi pubblici (ammesso che funzionino, o che non risultino "magicamente" spente: vedi rivolta dei cinesi a Milano) riprendono ciò che avviene poco prima, poco dopo o poco distante, quasi mai il fatto vero e proprio. Diverso ovviamente il caso della sorveglianza diretta di punti a rischio (es: rapine in negozi etc). Ma, anche in questo caso, i benefici sono davvero minimi, perché le telecamere:a) non impediscono il fatto;b) hanno sì un effetto deterrente, ma solo sulle persone perfettamente lucide (no tossicodipendenti, no manifestanti in subbuglio) e comunque già poco propense alla trasgressione (per gli altri basta un casco o passamontagna...);c) non sempre il colpevole viene riconosciuto e catturato;d) LE TELECAMERE NON ELIMINANO LA CRIMINALITA', AL MASSIMO LA SPOSTANO VERSO ZONE NON CONTROLLATE, oppure -peggio- spingono semplicemente i criminali ad organizzarsi meglio (il passamontagna di cui sopra, documenti falsi, conti all'estero, connessioni criptate o rubate ad altri ignari, e così via).PS:http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/200704articoli/20478girata.asphttp://www.gazzetta.it/Calcio/SerieA/Primo_Piano/2007/04_Aprile/14/raciti.shtmlPPS:le telecamere esistono da tempo, eppure quella gente (purtroppo a volte "entrambe" le fazioni) va lì apposta per cercare lo scontro...
  • Anonimo scrive:
    Calamari sei fuori strada ;)
    La telecamera di sorveglianza in luogo pubblico (LUOGO PUBBLICO) non viola la privacy di nessuno.Quando sei in mezzo alle altre persone chiaramente ti devi comportare in modo consono, come stabiliscono le comuni regole dell'educazione e della legge vigente in italia.Qualcuno ha di te un immagine mentre ti scaccoli in attesa del treno ?Beh...non mi pare un gran danno, anche se di queste immagini facessero un archivio.E se invece le immagini suddette venissero sfruttate per "schedarti" ?Anche qui : nessun danno, perche' oggigiorno per schedare una persona basta pedinarla per qualche mese, usare un videofonino da 100 e prender nota al Catasto e al PRA di quali siano i suoi possedimenti.Tutto legale, anche se fatto da privati cittadini.Quindi la morale qual'e' ?Semplicemente che una telecamera costa 1/10 rispetto ad un tutore dell'ordine, non e' corruttibile, riprende e ricorda con infallibile precisione i volti e le azioni compiute, puo' essere mimetizzata, cosi' da cogliere in fallo chi delinque pensando di farla franca (l'assassina della metro, per esempio...).Privacy e pubblica sorveglianza sono due cose distinte.Io non voglio telecamere in casa mia, ma certo voglio una telecamera nei punti a rischio, cosi' se invece di ammazzarmi mi derubano, so chi andare a cercare ;)
    • rumenta scrive:
      Re: Calamari sei fuori strada ;)
      - Scritto da:
      La telecamera di sorveglianza in luogo pubblico
      (LUOGO PUBBLICO) non viola la privacy di
      nessuno.

      Quando sei in mezzo alle altre persone
      chiaramente ti devi comportare in modo consono,
      come stabiliscono le comuni regole
      dell'educazione e della legge vigente in
      italia.

      Qualcuno ha di te un immagine mentre ti scaccoli
      in attesa del treno
      ?
      Beh...non mi pare un gran danno, anche se di
      queste immagini facessero un
      archivio.e quando faranno una legge contro gli scaccolamenti chi sta dentro l'archivio potrebbe godere un sacco ;)
      E se invece le immagini suddette venissero
      sfruttate per "schedarti"
      ?
      Anche qui : nessun danno, perche' oggigiorno per
      schedare una persona basta pedinarla per qualche
      mese, usare un videofonino da 100 e prender nota
      al Catasto e al PRA di quali siano i suoi
      possedimenti.
      Tutto legale, anche se fatto da privati cittadini.

      Quindi la morale qual'e' ?
      Semplicemente che una telecamera costa 1/10
      rispetto ad un tutore dell'ordine, non e'
      corruttibile, riprende e ricorda con infallibile
      precisione i volti e le azioni compiute, puo'
      essere mimetizzata, cosi' da cogliere in fallo
      chi delinque pensando di farla franca
      (l'assassina della metro, per
      esempio...).non è la telecamera a preoccupare, ma chi ci sta dietro.a londra (oltre 4.000.000 di telecamere!!), durante gli attentati le telecamere sul bus erano "guaste", come pure quelle sui treni. anche quando hanno ammazzato il brasiliano erano "guaste".... ovviamente solo quelle della stazione dove è avvenuto il fattaccio ;)coincidenza??beh, se credi in queste "coincidenze" allora puoi credere a qualsiasi cosa :D
      Privacy e pubblica sorveglianza sono due cose
      distinte.no, altrimenti non si capirebbe perchè i volti degli altri utenti della metro vengano oscurati ;)
      Io non voglio telecamere in casa mia, ma certo
      voglio una telecamera nei punti a rischio, cosi'
      se invece di ammazzarmi mi derubano, so chi
      andare a cercare
      ;)ed in effetti con tutte le telecamere di sorveglianza furti, scippi, rapine ed omicidi sono molto diminuiti, si si (rotfl)
      • MeX scrive:
        Re: Calamari sei fuori strada ;)

        e quando faranno una legge contro gli
        scaccolamenti chi sta dentro l'archivio potrebbe
        godere un sacco
        ;)non penso la faranno mai... si lo so eri ironico... ma non faceva ridere :)
        non è la telecamera a preoccupare, ma chi ci sta
        dietro.un HD o un nastro che registra.
        a londra (oltre 4.000.000 di telecamere!!),
        durante gli attentati le telecamere sul bus erano
        "guaste", come pure quelle sui treni. anche
        quando hanno ammazzato il brasiliano erano
        "guaste".... ovviamente solo quelle della
        stazione dove è avvenuto il fattaccio
        ;)
        coincidenza??
        beh, se credi in queste "coincidenze" allora puoi
        credere a qualsiasi cosa
        :Dfonti?In ogni caso ti contraddici... sostieni quindi che se funzionassero sarebbe stato meglio no?

        Privacy e pubblica sorveglianza sono due cose

        distinte.

        no, altrimenti non si capirebbe perchè i volti
        degli altri utenti della metro vengano oscurati
        ;)perchè se trasmettono in TV hanno bisogno di una liberatoria per lo sfruttamento dell'immagine...
        ed in effetti con tutte le telecamere di
        sorveglianza furti, scippi, rapine ed omicidi
        sono molto diminuiti, si si
        (rotfl)la gente non fa i furti perchè non ci sono le telecamere ma perchè ha bisogno di soldi... se ci sono le telecamere faranno sempre furti... ma almeno sarà più facile beccarli
        • Anonimo scrive:
          Re: Calamari sei fuori strada ;)


          no, altrimenti non si capirebbe perchè i volti

          degli altri utenti della metro vengano oscurati

          ;)

          perchè se trasmettono in TV hanno bisogno di una
          liberatoria per lo sfruttamento dell'immagine...:| Questo è il cane che si morde la coda. E la liberatoria perché serve? Per difendere la privacy, o il diritto all'usucapione del terrazzo del vicino?
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            allora te lo spiego meglio.La telecamera non viola la tua privacy, lo sfruttamento della tua immagine non è questione di privacy... ma è solo una "liberatoria" con cui rinunci ad ogni diritto sulla tua immagine.Ti spiego ancora meglio:Se fai la comparsa in un film e vieni pagato ad ore... firmi la suddetta liberatoria... per evitare che poi tu un domani possa pretendere di essere pagato con una percentuale sull'incasso.... capito? L'oscuramento è per LO SFRUTTAMENTO DELLA TUA IMMAGINE non per la TUA PRIVACY-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 maggio 2007 10.39-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX
            allora te lo spiego meglio.
            La telecamera non viola la tua privacy, lo
            sfruttamento della tua immagine non è questione
            di privacy... ma è solo una "liberatoria" con cui
            rinunci ad ogni diritto sulla tua
            immagine.
            Ti spiego ancora meglio:
            Se fai la comparsa in un film e vieni pagato ad
            ore... firmi la suddetta liberatoria... per
            evitare che poi tu un domani possa pretendere di
            essere pagato con una percentuale
            sull'incasso.... capito? L'oscuramento è per LO
            SFRUTTAMENTO DELLA TUA IMMAGINE non per la TUA
            PRIVACY
            Quindi, essendo le immagini delle due incriminate trasmesse senza oscuraramenti di sorta e senza che queste abbiano firmata una liberatoria in merito (al momento non risultano notizie in merito) potranno fare una barcata di soldi citando le TV, giornali e chiunque altro le abbia pubblicate, trasmesse, fatte vedere senza la loro liberatoria..INTERESSANTE!
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            no perchè la loro diffusione rientra nel "diritto di cronaca"... così come le immagini della franzoni che esce dal tribunale, devo spiegarti altro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX
            no perchè la loro diffusione rientra nel "diritto
            di cronaca"... così come le immagini della
            franzoni che esce dal tribunale, devo spiegarti
            altro?Allora leggiti il codice in merito al diritto di cronaca...Fino a prova contraria le due persone fatte vedere erano "presunte" assassine ed il fatto che sia stata fatta vedere la loro faccia viola comunque il diritto alla privacy, a meno che le immagini siano fornite dalla polizia, cosa che non è stata detta in alcun modo...ergo se volessero la causa per violazione della privacy ci sta tutta, in quanto le immagini sono state rese visibili "prima" di una loro condanna.
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            guarda avete ragione ho preso un granchio su diritto di cronaca etc... qui si parlava cmq della bontà o meno di telecamere amiche... il resto non mi interessa starci a discutere più tanto...A quanto pare i Calamari fans stavolta non hanno argomentazioni valide...
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX
            guarda avete ragione ho preso un granchio su
            diritto di cronaca etc... qui si parlava cmq
            della bontà o meno di telecamere amiche... il
            resto non mi interessa starci a discutere più
            tanto...
            A quanto pare i Calamari fans stavolta non hanno
            argomentazioni
            valide...Per rimanere sul tema di telecamere amiche, posso essere d'accordo sul fatto che potrebbero essere utili, ma conoscendo l'animo umano la certezza che verrebbero usate in maniera "onesta" non c'è quindi il dubbio che potrebbero essere usate da chi le controlla per ottenere informazioni da usare contro di me anche a sproposito esisterà sempre...
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)

            Per rimanere sul tema di telecamere amiche, posso
            essere d'accordo sul fatto che potrebbero essere
            utili, ma conoscendo l'animo umano la certezza
            che verrebbero usate in maniera "onesta" non c'è
            quindi il dubbio che potrebbero essere usate da
            chi le controlla per ottenere informazioni da
            usare contro di me anche a sproposito esisterà
            sempre...è l'incoveniente di avere una faccia, potresti anche vivere in un mondo senza telecamese ed essere pedinato...
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX

            Per rimanere sul tema di telecamere amiche,
            posso

            essere d'accordo sul fatto che potrebbero essere

            utili, ma conoscendo l'animo umano la certezza

            che verrebbero usate in maniera "onesta" non c'è

            quindi il dubbio che potrebbero essere usate da

            chi le controlla per ottenere informazioni da

            usare contro di me anche a sproposito esisterà

            sempre...

            è l'incoveniente di avere una faccia, potresti
            anche vivere in un mondo senza telecamese ed
            essere
            pedinato...Vero, però in un mondo senza telecamere al massino può essere controllata/pedinata metà della popolazione, non TUTTA la popolazione da uno solo... :)
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da:

            - Scritto da: MeX


            Per rimanere sul tema di telecamere amiche,

            posso


            essere d'accordo sul fatto che potrebbero
            essere


            utili, ma conoscendo l'animo umano la certezza


            che verrebbero usate in maniera "onesta" non
            c'è


            quindi il dubbio che potrebbero essere usate
            da


            chi le controlla per ottenere informazioni da


            usare contro di me anche a sproposito esisterà


            sempre...



            è l'incoveniente di avere una faccia, potresti

            anche vivere in un mondo senza telecamese ed

            essere

            pedinato...

            Vero, però in un mondo senza telecamere al
            massino può essere controllata/pedinata metà
            della popolazione, non TUTTA la popolazione da
            uno solo...
            :)guarda... se ti siedi sul balcone... e osservi tutte le macchine che passano dalla strada potresti scoprire a che ora escono dal lavoro, quanti km fanno, con chi sono in macchina se infrangono il limite di velocità... un conto è "potenzialemnte potrei..." un conto è farlo...Ora... anche se tu avessi accesso a tutte le telecamere del mondo non potresti sapere tutto di tutti ... avere un miliardo di dati equivale a non averne nemmeno uno
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX

            - Scritto da:



            - Scritto da: MeX



            Per rimanere sul tema di telecamere amiche,


            posso



            essere d'accordo sul fatto che potrebbero

            essere



            utili, ma conoscendo l'animo umano la
            certezza



            che verrebbero usate in maniera "onesta" non

            c'è



            quindi il dubbio che potrebbero essere usate

            da



            chi le controlla per ottenere informazioni
            da



            usare contro di me anche a sproposito
            esisterà



            sempre...





            è l'incoveniente di avere una faccia, potresti


            anche vivere in un mondo senza telecamese ed


            essere


            pedinato...



            Vero, però in un mondo senza telecamere al

            massino può essere controllata/pedinata metà

            della popolazione, non TUTTA la popolazione da

            uno solo...

            :)

            guarda... se ti siedi sul balcone... e osservi
            tutte le macchine che passano dalla strada
            potresti scoprire a che ora escono dal lavoro,
            quanti km fanno, con chi sono in macchina se
            infrangono il limite di velocità... un conto è
            "potenzialemnte potrei..." un conto è
            farlo...
            Ora... anche se tu avessi accesso a tutte le
            telecamere del mondo non potresti sapere tutto di
            tutti ... avere un miliardo di dati equivale a
            non averne nemmeno
            unoEvidentemente non hai capito il senso del ragionamento e proverò a spiegartelo meglio: in una società dove pochi hanno il potenziale ed i mezzi per sapere cosa fanno molti (inteso nel senso di dove sono, con chi, quante volte vanno al c***o, quante sco***o, etc.etc., ed in più la certezza della trasparenza dei controllori non esiste e non è controllabile personalmete preferisco essere uno degli invisibili. Se poi a te piace far sapere tutto su quello che fai è e resta una tua libera scelta, ma non la puoi imporre per forza agli altri.
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)

            Evidentemente non hai capito il senso del
            ragionamento e proverò a spiegartelo meglio: in
            una società dove pochi hanno il potenziale ed i
            mezzi per sapere cosa fanno molti (inteso nel
            senso di dove sono, con chi, quante volte vanno
            al c***o, quante sco***o, etc.etc., ed in più la
            certezza della trasparenza dei controllori non
            esiste e non è controllabile personalmete
            preferisco essere uno degli invisibili. Se poi a
            te piace far sapere tutto su quello che fai è e
            resta una tua libera scelta, ma non la puoi
            imporre per forza agli
            altri.eih per adesso realisticamente parlando possono sapere che eri in metro se devono usare una registrazione per indagare su un omicidio.. sennò non lo sa nessuno, o quando sale il controllore sul treno lo accechi per non farti riconoscere?
          • rumenta scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX
            guarda avete ragione ho preso un granchio su
            diritto di cronaca etc... qui si parlava cmq
            della bontà o meno di telecamere amiche... il
            resto non mi interessa starci a discutere più
            tanto...
            A quanto pare i Calamari fans stavolta non hanno
            argomentazioni
            valide...perchè, le tue lo sono????ma LOLLLLLLL (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: rumenta
            - Scritto da: MeX

            guarda avete ragione ho preso un granchio su

            diritto di cronaca etc... qui si parlava cmq

            della bontà o meno di telecamere amiche... il

            resto non mi interessa starci a discutere più

            tanto...

            A quanto pare i Calamari fans stavolta non hanno

            argomentazioni

            valide...

            perchè, le tue lo sono????

            ma LOLLLLLLL
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) più di un LOLLLLLLL sicuramente :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            L'oscuramento è per questione di Privacy, non per questioni di sfruttamento dell'immagine.Infatti quando riprendono gli spalti dello stadio, le manifestazioni in piazza, i passanti in Piazza Navona durante una sfilata di moda NON coprono i volti.Inoltre, siccome hai sicuramente visto la famosa puntata di Report sulla SIAE, dovresti sapere che i servizi giornalistici non sono coperti da Copyright (non sono assimilate a Opere di Ingegno, ma ad Informazione).Perciò non c'è nessun diritto da sfruttare, almeno finché quelle immagini le usi per fare giornalismo.Invece la 196/2003 (Art.2) tutela "la dignità dell'interessato" e stabilisce un principio di necessità e pertinenza nel trattamento (Art.3).Diffondere il volto dell'oggetto della notizia allo stesso livello di dettaglio dei passanti implica diverse violazioni della 196/2003, sia a livello di pertinenza che di necessità, e l'accostamento ad un presunto reo potrebbe dar luogo a violazione della "dignità" ed ad una causa per diffamazione.Inoltre anche la diffusione del volto dei presunti rei è di norma vietata dalla 196/2003 e la sua diffusione deve avvenire dietro autorizzazione del giudice, che riconosce prevalente la necessità di rintracciare il presunto reo rispetto alla difesa della sua riservatezza. Le tv possono trasmetterlo solo perché glieli ha dati la Polizia.(Ricordiamoci che i vari Corona & Co, lavorano su personaggi che sono o pubblici amministratori o che fanno attività che implicano la pubblica notorietà, per i quali il Diritto alla Privacy è specificatamente ridotto. Ecco perchè l'intervento del nuovo Garante sul servizio delle Iene sui politici, mi ha fatto rimpiangere Rodotà)La "liberatoria per la TV", che è qualcosa antecedente addirittura alla 675/96 era relativa al solo trattamento della Diffusione, ed era anch'esso legato al divieto di diffondere immagini di cittadini che non avessero pubblica notorietà (giusto per ricordare che non è che prima della 675/96 in Italia non esistessero norme a tutela della Privacy....).
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            ne sai sicuramente più di me... ma non è di questo che si stava parlando...
        • MeX scrive:
          Re: Calamari sei fuori strada ;)

          guaste, ragazzo, "not working" significa guaste ;)perchè... se tiro una martella su una telecamera non diventa "guasta" ?
          mah, c'era una "esercitazione" in corso, proprio
          nelle stesse stazioni dove, vedi il caso e la
          coincidenza, si sono verificati gli "attentati".
          proprio come la mattina del
          11/9....quindi? che esercitazioni? "come fare esplodere un bus a Londra facendo credere che è AlQueda"

          E se avessero detto che sono rotte perchè

          volevano procedere con più cautela nelle

          indagini? o se fossero state rotte davvero dagli

          attentatori proprio per lasciare meno

          tracce?

          guaste, ragazzo, "not working" significa guaste ;)e se avessere detto che sono GUASTE perchè volevano procedere con più cautela nelle indagini? o se fossero stata MANOMESSE davvero dagli attentatori proprio per lasciare meno tracce?
          non mi stupirei, sapendo chi è il padre ;)ah... boh dai allora salutami il principe quando lo chiami eh!

          funziona per i bulletti... non certo per chi ci

          vive di

          furti

          appunto.ma nel contempo... possono essere di vitale importanza nell'identificare gli attori di crimini come nel caso della ragazza armata di ombrello
          se le ragioni sono inconsistenti stai pur sicuro
          che non le sento
          :Dperchè come ho detto senti solo ciò che vuoi sentire... il complottismo sai a cosa serve? alla stessa cosa che credere negli alieni... mentre testano un velivolo segreto... fa molto più comodo che la gente parli di "alieni" e non di nuovi "armi" :)
          • rumenta scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX



            guaste, ragazzo, "not working" significa guaste
            ;)

            perchè... se tiro una martella su una telecamera
            non diventa "guasta"
            ?non è più "not working" ma "broken".ma se a casa tua le parole hanno siglificati diversi faccelo sapere, ci adegueremo subito :D

            mah, c'era una "esercitazione" in corso, proprio

            nelle stesse stazioni dove, vedi il caso e la

            coincidenza, si sono verificati gli "attentati".

            proprio come la mattina del

            11/9....

            quindi? che esercitazioni? vedo che sei molto informato."come fare esplodere
            un bus a Londra facendo credere che è
            AlQueda"vedi?? ci sono riusciti benissimo :Da proposito di al quaeda, se vai sul sito dell'FBI vedrai che bib laden NON è ricercato per il 9/11.... che mistero misterioso ;)


            E se avessero detto che sono rotte perchè


            volevano procedere con più cautela nelle


            indagini? o se fossero state rotte davvero
            dagli


            attentatori proprio per lasciare meno


            tracce?



            guaste, ragazzo, "not working" significa guaste
            ;)

            e se avessere detto che sono GUASTE perchè
            volevano procedere con più cautela nelle
            indagini? o se fossero stata MANOMESSE davvero
            dagli attentatori proprio per lasciare meno
            tracce?non esiste, considerando che pochi giorni dopo l'attentato diffondevano le foto dei presunti "terroristi" suicidi mentre entravano in stazione.

            non mi stupirei, sapendo chi è il padre ;)

            ah... boh dai allora salutami il principe quando
            lo chiami
            eh!uno che auspica la quasi estinzione della razza umana?? LOL, al massimo gli mando un chilo di tritolo con innesco a miccia corta :D


            funziona per i bulletti... non certo per chi
            ci


            vive di


            furti



            appunto.

            ma nel contempo... possono essere di vitale
            importanza nell'identificare gli attori di
            crimini come nel caso della ragazza armata di
            ombrellocerto.peccato che dichiarano di metterle per "prevenire" i crimini.

            se le ragioni sono inconsistenti stai pur sicuro

            che non le sento

            :D

            perchè come ho detto senti solo ciò che vuoi
            sentire... il complottismo sai a cosa serve? alla
            stessa cosa che credere negli alieni... mentre
            testano un velivolo segreto... fa molto più
            comodo che la gente parli di "alieni" e non di
            nuovi "armi"
            :)bravo, vai a raccontare le favolette alle centinaia di migliaiai di civili irakeni morti perchè bush si è inventato le armi di distruzione di massa.....
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)

            non è più "not working" ma "broken".
            ma se a casa tua le parole hanno siglificati
            diversi faccelo sapere, ci adegueremo subito
            :Dcapisco che non hai niente di meglio che dissertare sul significato di parole straniere... ora dobbiamo discutere sull'interpretazione di "not working" ?

            quindi? che esercitazioni?

            vedo che sei molto informato.scommetto che tu sai la verità, sei uno dei pochi che potrebbe salvare l'umanità con le informazioni che custodisci!
            vedi?? ci sono riusciti benissimo :Dora mi spieghi perchè il governo inglese avrebbe avuto interessi nel far credere di aver subito un attentato terroristico?Qual'è il vantaggio?
            a proposito di al quaeda, se vai sul sito
            dell'FBI vedrai che bib laden NON è ricercato per
            il 9/11.... che mistero misterioso
            ;)uao... e ti sei iscritto anche alla mailinglist che ti manda le foto dei ricercati? che lavoro fai? il cacciatore di taglie?
            non esiste, considerando che pochi giorni dopo
            l'attentato diffondevano le foto dei presunti
            "terroristi" suicidi mentre entravano in
            stazione.quindi ste benedette telecamere funzionavano o no? deciditi!
            uno che auspica la quasi estinzione della razza
            umana?? LOL, al massimo gli mando un chilo di
            tritolo con innesco a miccia corta
            :Dfallo, così ti arrestano... ma poi tu dirai che era tutto un complotto per mettere in buona luce il principe Carlo!

            ma nel contempo... possono essere di vitale

            importanza nell'identificare gli attori di

            crimini come nel caso della ragazza armata di

            ombrello

            certo.
            peccato che dichiarano di metterle per
            "prevenire" i
            crimini.se... TomCruise in minority report preveniva i crimini... le mettono per sorveglianza putno e basta... in banca mettono le telecamere per "prevenire" le rapine?
            bravo, vai a raccontare le favolette alle
            centinaia di migliaiai di civili irakeni morti
            perchè bush si è inventato le armi di distruzione
            di
            massa.....le favolette le racconto a te che crede alle favole dei complottisti che sostengono che le torri gemelle sono state fatte esplodere dal governo americano... come se Bush avesse bisogno di far saltare le torri gemelle per inventarsi una scusa per fare una guerra... tu che sostieni che il governo inglese ha fatto gli attentati terroristici (non si sa poi per quale motivo...) chi è dei due che crede alle favole?
    • Anonimo scrive:
      Re: Calamari sei fuori strada ;)
      Concordo in pieno. In un luogo pubblico non viene violata la privacy. D'altra parte, figuriamoci se quelli dietro una telecamera stanno a perdere tempo a riconoscere una per una le persone che vengono filmate. A Londra ci sono 4000000 di telecamere? A maggior ragione, non c'è pericolo che l'immagine venga visionata per trovare dove il mio amico Gigi si scaccola.Dice Calamari: "Non si fa un piccolo torto ogni volta che un onesto cittadino viene inutilmente ripreso da una telecamera amica?" No!"Non ci sono lati negativi nell'essere osservati e video registrati nella maggior parte dei luoghi pubblici?" No! Ma quali lati negativi ci sono? Chi se ne frega se l'agente 121 mi vede a braccio con una donna che non e' mia moglie! E che sarà mai! Allora, la stessa cosa mi puo' capitare per strada. Dovrei accecare ogni persona che mi vede... "Non si corrono gravi rischi nel riprendere in maniera pervasiva tutta la popolazione e memorizzare quanto ripreso senza efficaci e formalizzate procedure di controllo e cancellazione?" No, per me le immagini possono rimanere memorizzate per 10 anni! La privacy vale meno (e non più) della vita. E consegnare alla giustizia dei criminali è un bene. Se, come dice Calamari, le telecamere possono essere sostituite da poliziotti, per come funziona la legge italiana, tutti metterebbero in dubbio ciò che dice il poliziotto (sappiamo che "politicamente" la polizia non è ben vista da chi tende a sinistra, tra cui molti magistrati).Senza andare tanto lontano, Punto Informatico memorizza l'IP da cui sto scrivendo. La dicitura è: "Viene memorizzato ma non reso pubblico". Se fossi Calamari, mi irriterei parecchio, visto che "potrebbero" risalire a me (esattamente come la polizia potrebbe risalire al mio amico che si scaccola). Inoltre PI non mi dice chi vede i log, chi li cancella, se li cancella, quando li cancella.Se fossi Calamari, girerei in macchina senza targa: perché devo far sapere al vigile chi sono, dove sono e dove sto andando? Via la targa!Mah... Ognuno, naturalmente la pensa come vuole. Ma essere privato dell'idea che un criminale solo, anche su un miliardo, la faccia franca è una cosa che mi fa salire su tutte le furie. Se mi vedono mentre mi scaccolo, sinceramente non me ne può fregare niente...Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Calamari sei fuori strada ;)
        Quoto in pieno quanto detto dall'utente sopra di me e aggiungo :Da noi c'e' una concezione di privacy volta a coprire non gli affari della sfera personale, ma "gli affari propri"...Se io commetto un illecito in pubblico, perche' devo andarmi a lamentare che la telecamera viola la mia privacy ?E se invece non lo commetto, chi se ne frega di chi mi vede in pubblico ?Per lo stesso motivo dovrei denunciare tutti i turisti che fanno foto in piazza del duomo a Milano, solo perche' magari mi hanno ripreso ?SE le telecamere fossero usate in modo specifico per commettere reati all'insaputa di chi viene ripreso, allora non ci sarebbero da rimuovere le telecamere, ma chi le controlla (la polizia).D'altronde, di recente i vigili possono usare i telefonini per scattare foto alle auto che violano il codice della strada (multe non contestabili).Se usassero male questo strumento, i vigili in oggetto sarebbero da rimuovere, ma fino a quando lo usano per far rispettare le regole a tutti, non vedo chi si debba (e come possa) lamentarsi per la privacy ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Calamari sei fuori strada ;)
        - Scritto da:
        Chi se ne frega se l'agente 121 mi vede a braccio
        con una donna che non e' mia moglie!Supponiamo che sia la *sua* ex moglie di cui è ancora invaghito e che sia molto geloso.
        • MeX scrive:
          Re: Calamari sei fuori strada ;)
          - Scritto da:
          - Scritto da:


          Chi se ne frega se l'agente 121 mi vede a
          braccio

          con una donna che non e' mia moglie!

          Supponiamo che sia la *sua* ex moglie di cui è
          ancora invaghito e che sia molto
          geloso.
          è la stessa probabilità di essre incrociato per strada o in metropolitana... tanto più che se hai una relazione clandestina non penso passeggi sotto braccio in metropolitana? no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX
            è la stessa probabilità di essre incrociato per
            strada o in metropolitana...errore grande come una casa.Il 'controllore' può seguire gli spostamenti della sua ex con la telecamera mentre lavora.
            tanto più che se hai
            una relazione clandestina non penso passeggi
            sotto braccio in metropolitana?perchè clandestina?Se vado con una che è divorziata non c'è nulla di clandestino.
            no?NO.
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)

            errore grande come una casa.
            Il 'controllore' può seguire gli spostamenti
            della sua ex con la telecamera mentre
            lavora.certo... perchè a Roma mi stai dicendo che c'è un polizziotto qualunque che si siede in una stanza con 100 monitor e può starci quanto tempo vuole a controllare tutte le telecamere pubbliche di Roma... o forse le telecamere "registrano" e in caso di necessità si guarda la registrazione di tal ora a tal giorno? eddddaiii!
            perchè clandestina?perchè supponevo un tizio che avesse una relazione di cui ci fossero cose da nascondere...
            Se vado con una che è divorziata non c'è nulla di
            clandestino.dal punto di vista morale magari no... ma se per esempio il matrimonio è appena finito male e sai che il suo lui ti vuole uccidere.. meglio non andare insieme al bar sottto casa a far colazione?

            no?

            NO.SI :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX
            certo... perchè a Roma mi stai dicendo che c'è un
            polizziotto qualunque che si siede in una stanza
            con 100 monitor e può starci quanto tempo vuole a
            controllare tutte le telecamere pubbliche di
            Roma... o forse le telecamere "registrano" e in
            caso di necessità si guarda la registrazione di
            tal ora a tal giorno?
            eddddaiii!e' esattamente quello che succedeva con le intercettazioni telecom illegali.Si devideva chi doveva essere spiato e lo si faceva.

            Se vado con una che è divorziata non c'è nulla
            di

            clandestino.
            dal punto di vista morale magari no...magari?????
            ma se per
            esempio il matrimonio è appena finito male e sai
            che il suo lui ti vuole uccidere.. perchè dovrei saperlo?quando esco con una donna libera di stato, mica devo chiederle se c'è qualcuno che potrebbe uccidermi per il sempkice fatto che esco con lei.Lei non me lo dice e potrebbe anche non saperlo.
            SI :)sì, certo...
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)

            e' esattamente quello che succedeva con le
            intercettazioni telecom
            illegali.
            Si devideva chi doveva essere spiato e lo si
            faceva.certo... e spiavano la moglie di Mario Bianco vero? sveglia...
            magari?????
            si "magari" usato in senso rafforzativo... cos'è qui? l'accademia della crusca?

            ma se per

            esempio il matrimonio è appena finito male e sai

            che il suo lui ti vuole uccidere..

            perchè dovrei saperlo?
            quando esco con una donna libera di stato, mica
            devo chiederle se c'è qualcuno che potrebbe
            uccidermi per il sempkice fatto che esco con
            lei.
            Lei non me lo dice e potrebbe anche non saperlo.la vita guarda che non è fatta diif then else...

            SI :)

            sì, certo...concordi? ciao bello!
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX

            e' esattamente quello che succedeva con le

            intercettazioni telecom

            illegali.

            Si devideva chi doveva essere spiato e lo si

            faceva.

            certo... e spiavano la moglie di Mario Bianco
            vero? sveglia...spiavano *CHI VOLEVANO*Per soldi, spiavano i potenti, ma per passione/odio/vendetta potevano spiare *CHI VOLEVANO*.Questo non ti riesce ad entrare in testa: per evitare abusi chi controlla deve essere controllato in modo totalmente trasparente *PROPRIO DA CHI E' CONTROLLATO*

            magari?????



            si "magari" usato in senso rafforzativo... cos'è
            qui? l'accademia della
            crusca?Quel tuo 'magari' era una concessione, come dire "passi, va".E non ci stava minimamente.
            la vita guarda che non è fatta di
            if then else...questa frase non vuole dire un cazzo, ma soprattutto non dimostra un cazzo nè porta un granello di ragione alle tue inesitenti argomentazioni.L'unica argomentazione che hai portato è "chissenefrega se hanno abusato della privacy di gente famosa, tanto io sono un mario bianchi qualunque"E questo mostra cosa sei realmente.
            concordi? sai quando si fa finta di assecondare le richieste di una persona stravagante?Ecco.
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)

            spiavano *CHI VOLEVANO*
            Per soldi, spiavano i potenti, ma per
            passione/odio/vendetta potevano spiare *CHI
            VOLEVANO*.potevano o facevano?
            Questo non ti riesce ad entrare in testa: per
            evitare abusi chi controlla deve essere
            controllato in modo totalmente trasparente
            *PROPRIO DA CHI E'
            CONTROLLATO*spetta che prendo un aspirina...
            Quel tuo 'magari' era una concessione, come dire
            "passi,
            va".
            E non ci stava minimamente.questa è la tua interpretazione del mio uso di "magari"... ora vuoi intavolare una discussione etica morale sul divorzio o possiamo parlare delle telecamere di sorveglianza legalmente installate in luoghi PUBBLICI?

            la vita guarda che non è fatta di

            if then else...

            questa frase non vuole dire un cazzonon usare parolacce... che poi sembri volgare.Se tu non l'hai capita non c'è bisogno di usare un linguaggio così basso.
            ma
            soprattutto non dimostra un cazzo nè porta un
            granello di ragione alle tue inesitenti
            argomentazioni.il tuo linguaggio scurrile invece a cosa porta?
            L'unica argomentazione che hai portato è
            "chissenefrega se hanno abusato della privacy di
            gente famosa, tanto io sono un mario bianchi
            qualunque"vedo che continui a non aver afferrato il senso di ciò che ho scritto, magari scrivo male, o magari tu non leggi bene.
            E questo mostra cosa sei realmente.davvero? mi dici quanto ti devo di parcella caro mio psicologo?

            concordi?

            sai quando si fa finta di assecondare le
            richieste di una persona
            stravagante?
            Ecco.
            con stravagante intendi "malato di mente" fai discriminizioni? metti in ballo l'handicap... ovvio che no.. sai stavo giocando a fare il tuo giochetto dell'interpretazione "becera"No comunque è vero dai... hai ragione tu... sei il migliore hai vinto tu bravo, complimenti, scusami ancora!Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX
            potevano o facevano?Che risposta da troll.Hai l'evidenza che potevano, hai l'evidenza che non avevano scrupoli per farlo (visto che lo facevano con la persone famose), cosa vuoi di più?CHE LO FACCIANO DIRETTAMENTE A TE?per il resto del tuo messaggio non fai altro che attaccarti alla forma e a non rispondere ad alcun argomento.
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da:
            - Scritto da: MeX


            potevano o facevano?

            Che risposta da troll.sto rispondendo a trolls
            Hai l'evidenza che potevano, hai l'evidenza che
            non avevano scrupoli per farlo (visto che lo
            facevano con la persone famose), cosa vuoi di
            più?
            CHE LO FACCIANO DIRETTAMENTE A TE?no però non mi risulta l'abbiano fatto... non mi risulta che milioni di utenti telecom hanno avuto l'evidenze di essere intercettati... se parliamo delle attivazioni di teleconomy allora siamo d'accordo... ma... le intercettazioni che io sappia erano fatte solo a "VIPS"
            per il resto del tuo messaggio non fai altro che
            attaccarti alla forma e a non rispondere ad alcun
            argomento.mi sono solo adattato allo stile di chi mi risponde...
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            va tutto bene' è patetico.
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            va tutto bene' è
            patetico.il mio ragionamento non è quello ma:non fate i paranoici... non ti intercettano per sapere quando tuo mamma butta la pasta... ma intercettano solo persone che sono coinvolte in certe situazioni di potere (cosa cmq gravissima)
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX

            da quando telecom deve riferire a te?

            perchè riferiscono a te invece?no.Ma tu non puoi sapere che non abbiano abusato dei comuni cittadini.Tu, da brava scimmietta, dirai che allo stesso modo io non posso dire il contrario, ma di fatto loro hanno dimostrato di non avere ascrupolo alcuno perchè lo hanno fatto peri vip, per soldi.Se lo fanno per soldi, lo possono fare anche per vendetta personale (che è un movente molto più forte dei soldi).
            il mio ragionamento non è quello ma:
            non fate i paranoici... non ti intercettano per
            sapere quando tuo mamma butta la pasta... ma
            intercettano solo persone che sono coinvolte in
            certe situazioni di potere (cosa cmq
            gravissima)e perchè non dovrebbero intercettare anche le persone verso cui covanno rancori personali?Attendo una ragionata risposta.
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)

            Tu, da brava scimmietta, dirai che allo stesso
            modo io non posso dire il contrario, ma di fatto
            loro hanno dimostrato di non avere ascrupolo
            alcuno perchè lo hanno fatto peri vip, per
            soldi.beh tanta gente fa tante cose "per soldi"
            Se lo fanno per soldi, lo possono fare anche per
            vendetta personale (che è un movente molto più
            forte dei
            soldi).mah dipende che tipo di persona sei... i soldi servono a fare tante cose... la vendetta... è fine a se stessa
            e perchè non dovrebbero intercettare anche le
            persone verso cui covanno rancori
            personali?non dovrebbero intercettare nessuno... poi se gli va di rschiare avranno agito secondo loro motivazioni più o meno forti...
            Attendo una ragionata risposta.sai quanti programmini da installare sui nokia 3g esistono per spiare una persona? molto più semplice e indolore che rischiare così tanto facendolo direttamente da Telecom!
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX
            beh tanta gente fa tante cose "per soldi"La pizza è buona
            mah dipende che tipo di persona sei... i soldi
            servono a fare tante cose... la vendetta... è
            fine a se
            stessala vendetta è il movenete più grande per l'essere umano.Per vendetta gli uomini sono disposti a morire, per soldi no.
            non dovrebbero intercettare nessuno... poi se gli
            va di rschiare avranno agito secondo loro
            motivazioni più o meno forti...Quindi non ti sembra ovvio che si debba intervenire in modo forte per evitare che chi può, abusi?

            Attendo una ragionata risposta.

            sai quanti programmini da installare sui nokia 3g
            esistono per spiare una persona? molto più
            semplice e indolore che rischiare così tanto
            facendolo direttamente da
            Telecom!Cambiare discorso non è una risposta ragionata.
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da:
            - Scritto da: MeX


            beh tanta gente fa tante cose "per soldi"

            La pizza è buonasi, sia d'inverno che d'estate
            la vendetta è il movenete più grande per l'essere
            umano.
            Per vendetta gli uomini sono disposti a morire,
            per soldi
            no.beh io non mi sono mai vendicato in vita mia... sono anormale? o forse sono semplicemente abbastanza sicuro di me da non dover applicare la vendetta per sentirmi forte?
            Quindi non ti sembra ovvio che si debba
            intervenire in modo forte per evitare che chi
            può,
            abusi?ho mai scritto il contrario?
            Cambiare discorso non è una risposta ragionata.era un esempio... non un cambio di discorso... come la tua asserzione sulla pizza :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da: MeX
            beh io non mi sono mai vendicato in vita mia...
            sono anormale? No.Sei irrilevante.
          • MeX scrive:
            Re: Calamari sei fuori strada ;)
            - Scritto da:
            - Scritto da: MeX


            beh io non mi sono mai vendicato in vita mia...

            sono anormale?

            No.
            Sei irrilevante.
            uuuhhhhhh adesso devo vendicarmi per questo post!
    • Anonimo scrive:
      Re: Calamari sei fuori strada ;)
      Dimentichi inoltre di dire che il vantaggio fondamentale delle telecamere è che casualmente si rompono proprio quando i poliziotti fanno qualche cazzata (esempio: il brasiliano ucciso a londra in the underground).A parte questa vena polemica comunque sono d'accordo con te.
  • Anonimo scrive:
    la morale
    la morale è: se delle persone abbastanza influenti decidono di piazzarci le telecamere per strada (oggi per strada, domani chissà) i modi per convincere la gente si trovano.E' la trasposizione in tempo di pace del classico: "Che abbia voce o no, il popolo puo' essere sempre portato al volere deicapi. È facile. Tutto quello che dovete fare e' dir loro che sono attaccati,e denunciare i pacifisti per mancanza di patriottismo e in quanto espongonoil paese al pericolo. Funziona allo stesso modo in tutti i paesi." (Goering) La criminalità è solo un aspetto del potere, se fosse in antitesi i criminali resterebbero in carcere o avrebbero la vita distrutta, invece di essere protetti. Il potere che invoca le telecamere è lo stesso che svuota le carceri con l'indulto, che fa uscire i mafiosi perchè manca una fotocopia, che fa dei minorenni degli intoccabili per addestrarli alla delinquenza, che seleziona gli immigrati da far venire a rimescolare il popolino tra quelli disposti a pagare la mafia e a vivere ai confini della legge per arrivare qui. Il tutto mentre i politici fanno finta di litigare o litigano su questioni di principio o di riforme istituzionali. Alibi perfetti per non cambiare un tubo di problemi concreti.La "criminalità" che non fa comodo, semplicemente viene ignorata il più possibile. Pregasi confrontare lo spazio dato a rapiti da islamici con quello dato ai rapiti sul delta del niger. Rischieranno meno la vita, pero' essere meno considerati di qualunque minchiata faccia Kate Moss mi pare indicativo.
    • Pejone scrive:
      Re: la morale
      Quello che scrivi è tristemente vero.Ma forse le telecamere possono avere anche un effetto deterrente se non sempre probatorio in ambito processuale.
    • Anonimo scrive:
      Re: la morale
      - Scritto da:
      La criminalità è solo un aspetto del potere, se
      fosse in antitesi i criminali resterebbero in
      carcere o avrebbero la vita distrutta, invece di
      essere protetti. Il potere che invoca le
      telecamere è lo stesso che svuota le carceri con
      l'indulto, che fa uscire i mafiosi perchè manca
      una fotocopia, che fa dei minorenni degli
      intoccabili per addestrarli alla delinquenza, che
      seleziona gli immigrati da far venire a
      rimescolare il popolino tra quelli disposti a
      pagare la mafia e a vivere ai confini della legge
      per arrivare qui. *brrrr*Mi hai fatto paura, davvero.La legge non protegge i criminali, ma cerca di minimizzare la possibilita' che degli innocenti vengano condannati, anche a costo di lasciare che qualche criminale vero la faccia franca, a fronte di una fotocopia fatta male.Una volta condannato per un dato reato, un cittadino non va semplicemente rinchiuso da qualche parte a cercare di salvarsi il cubo, ma va inserito in un istituto di correzione, nel quale si cerchera' di recuperarlo all'utilita' civile, insegnandogli dove e come ha sbagliato e aiutarlo a capire cosa dovra' fare della propria vita da li' in poi.Che poi questo non venga quasi mai attuato, limitandosi alla mera detenzione, beh, denuncia uno stato di fatto che smentisce il mandato. Bisogna fare una bella revisione, IMO.Lo stesso e di piu' vale per i minorenni, in quanto soggetti in formazione, quindi piu' facilmente recuperabili (ma allo stesso tempo piu' difficili da "gestire"), per cui vanno trattati con molte maggiori attenzioni (assolutamente da evitare l'impiego di esseri autocentrici quali la MR Parsi).L'indulto e' servito per vari motivi, primo fra tutti il sovraffollamento delle carceri. Inoltre, ha riguardato solo quanti avevano ancora una parte minima della pena da scontare (tre anni, se ricordo bene), per cui questi individui da li' a poco sarebbero stati comunque rilasciati. Quindi, si e' pensato, tre anni in piu' o in meno avrebbero fatto poca differenza, mentre ridare vivibilita' alle carceri ne avrebbe fatta di piu'.Alcuni indultati si sono immediatamente ridati al crimine, al limite assassinando qualche innocente? Peccato. Siamo sicuri che se fossero usciti da li' a tre anni dopo non avrebbero fatto esattamente lo stesso, solo con vittime diverse ma sempre innocenti? Si tratta di un rischio calcolato; forse calcolato male, perche' a questo punto si sarebbe dovuto valutare meglio la pericolosita' di certi individui e seguire un percorso diverso. Ma stiamo piangendo sul latte versato; molto meglio imparare dagli errori precedenti.La parte sugli immigrati non l'ho capita benissimo...Cmq, siamo di fronte a due fattori: gli italiani non fanno figli e non vogliono impiegarsi in lavori umili (diciamo che non vogliono sporcarsi le mani; la tivu insegna che chiunque ha diritto a una paccata di soldi solo perche' esiste, giusto?).(Qui partirebbe una filippica enooorme sul costo della vita, sul costo delle case e in genere sulle politiche sociali e per la famiglia (famiglia che riempie le bocche dei politici, ma lascia vuote le tasche di chi vorrebbe farsela, una famiglia), ma poi non la finisco piu').La soluzione UNICA e' l'immigrazione.Anche qui, partirebbe una luuuunga cosa, che comprenderebbe il fatto che piu' sono strette le maglie ufficiali, piu' s'incrementa la via criminale...; stringendo il campo, diciamo che assieme al grosso degli immigrati che vengono per lavorare e rinfoltire e rinverdire la popolazione, ci becchiamo anche una percentuale di criminali, che siano cosi' in partenza o costretti dalle circostanze.Pero', vediamo di puntualizzare un paio di cose: i reati sono raggruppabili per lo piu' in tre categorie: furto, droga e prostituzione (per quanto attiene i reati economico/patrimoniali, quelli non riguardano specificamente il nostro caso, ma anche se non soprattutto politicanti e finanzieri e commercianti e quant'altro). A parte il furto (che cmq spesso non e' slegato dagli altri), droga e prostituzione possono esistere solo a fronte di una RICHIESTA; ne consegue che parecchi delinquenti si troverebbero di fronte a una mancanza di "lavoro", se non ci fosse una MASSICCIA domanda da parte dei bravi cittadini italiani.k1
      • Anonimo scrive:
        Re: la morale
        - Scritto da:
        La soluzione UNICA e' l'immigrazione.Se fossimo una nazione con bassa densita di popolazione e non avessimo quasi un terzo del territorio con pendenze oltre i 20% forse si.Ma non siamo la Germania, che ha una densità più alta ma che è coperta solo in minima parte da montagne, o la Gran Bretagna, che ha una densità più alta ma è fatta quasi esclusivamente di dolci colline (le Highlands non sono poi così High).Siamo il paese europeo con il maggior rapporto popolazione/territorio utile (escluso Monaco, San Marino e Città del Vaticano): forse non vogliamo più fare alcuni lavori, ma forse anche le risorse territoriali che abbiamo sono finite.L'energia di una centrale idroelettrica non aumenta con l'aumentare della popolazione, la pianura fertile ancor meno (anzi diminuisce per effetto dell'edilizia). Le spiagge deserte ed incontaminate, ottime per il turismo, diventano difficili da mantenere se in molti luoghi la costa è l'unica striscia di terra pianeggiante nei dintorni.Gli italiani fanno meno figli per suddividere meno le risorse e diventare mediamente più ricchi. Forse invecchieremo anche, ma l'unico figlio eredita i beni di due genitori che ereditano quelli dei quattro nonni: quadruplicamento del capitale in due sole generazioni. E chiunque sa che nel primo mondo il lavoro è capital intense, non labour intense.Con il trend attuale in due sole generazioni, 60 anni, gli italiani sarebbero 15 Milioni su una superficie con le stesse risorse di quella attuale. Un quarto dei riscaldamenti ed un quarto dei condizionatori. Un quarto delle automobili. A pari importazioni di carburanti tre quarti di energia in più da dedicare ad attività produttive.Perciò A CHI SERVE L'IMMIGRAZIONE? A chi oggi ha attività labour intense e non si è riconvertito e nemmeno ha esportato la produzione in un altro paese (pensateci: se la fabbrica è in Bulgaria, quei bulgari non dovranno venire in Italia...)A chi oggi coltiva pomodori in quantità industriale e non ha mai meccanizzato la raccolta, a chi produce uva e punta sulla quantità.A chi ha una persona da curare ma deve lavorare 16 ore al giorno per guadagnare abbastanza per vivere (e non può perciò permettersi di pagare il giusto stipendio per un lavoro, quello della badante, che meriterebbe uno stipendio prossimo a quello di una infermiera professionista privata)Con questo lungi da me affermare che IMMIGRAZIONE = MALE, ma vorrei instillare qualche dubbio sulla granitica affermanzione:"La soluzione UNICA e' l'immigrazione".A volte apparenti soluzioni creano anche nuovi e più grossi problemi.
        • Anonimo scrive:
          Re: la morale
          Già, inoltre l'immigrazione tiene viva e gonfia la "bolla speculativa" immobiliare, ed inoltre garantisce manodopera a basso costo (e prezzo)
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: la morale
            Concordo con entrambi!
          • Anonimo scrive:
            Re: la morale
            Tutte le volte che sento qualche 'buonista' tuonare che l'immigrazione serve perchè c'è bisogno di manodopera, mi chiedo quanti ancora se la credono...Non siamo ciechi: tutti vedono gli italiani che corrono come folli nelle nostre città perchè sono sempre cronicamente in ritardo tra un lavoro e un altro, correndo da un incarico a un appuntamento, tra il capo e la famiglia dalla mattina alla sera.In cambio ci sono posti dove abbondano gli immigrati, appoggiati mollemente a chiacchierare, gridare, gesticolare, litigare, guardare la TV senza far nulla dalla mattina alla sera (parlo di biblioteche, centri ricreativi, associazioni, sale pubbliche, tutti posti belli comodi e caldi)Guardano gli italiani che corrono e loro non si muovono, tanto c'è il sussidio... Gli addetti fanno finta di non vederli, nessuno gli dice niente, sotto di loro si allarga la sporcizia che poi tocca ad altri pulire, coi soldi delle nostre tasse (ovvio che loro le tasse non le pagano, perchè trovano sempre il modo di dimostrare che non hanno un euro, anche se spacciano droga e fanno più soldi di 10 italiani messi assieme).Ci dicono che sono indispensabili per certi lavori manuali, ma qualcuno li ha osservati quando lavorano? Io vedo spesso le ditte di muratori e i lavori che certi vecchi muratori italiani facevano in 5 giorni con tanta passione per far bene le cose, questi ci mettono 5 mesi: svogliati, sempre appoggiati a qualcosa fumando e con la testa in aria, aspettando che arrivi l'ora del pranzo per potersene andare...Pero scommettiamo che se andiamo noi in Germania o in Svezia pensando di fare gli immigrati mantenuti e coccolati, fanno presto a rimandarci indietro in maniera non proprio gentile!
          • Anonimo scrive:
            Re: la morale
            - Scritto da:
            Tutte le volte che sento qualche 'buonista'
            tuonare che l'immigrazione serve perchè c'è
            bisogno di manodopera, mi chiedo quanti ancora se
            la
            credono...
            Non siamo ciechi: tutti vedono gli italiani che
            corrono come folli nelle nostre città perchè sono
            sempre cronicamente in ritardo tra un lavoro e un
            altro, correndo da un incarico a un appuntamento,
            tra il capo e la famiglia dalla mattina alla
            sera.

            In cambio ci sono posti dove abbondano gli
            immigrati, appoggiati mollemente a chiacchierare,
            gridare, gesticolare, litigare, guardare la TV
            senza far nulla dalla mattina alla sera (parlo di
            biblioteche, centri ricreativi, associazioni,
            sale pubbliche, tutti posti belli comodi e
            caldi)
            Guardano gli italiani che corrono e loro non si
            muovono, tanto c'è il sussidio...

            Gli addetti fanno finta di non vederli, nessuno
            gli dice niente, sotto di loro si allarga la
            sporcizia che poi tocca ad altri pulire, coi
            soldi delle nostre tasse (ovvio che loro le tasse
            non le pagano, perchè trovano sempre il modo di
            dimostrare che non hanno un euro, anche se
            spacciano droga e fanno più soldi di 10 italiani
            messi
            assieme).

            Ci dicono che sono indispensabili per certi
            lavori manuali, ma qualcuno li ha osservati
            quando lavorano? Io vedo spesso le ditte di
            muratori e i lavori che certi vecchi muratori
            italiani facevano in 5 giorni con tanta passione
            per far bene le cose, questi ci mettono 5 mesi:
            svogliati, sempre appoggiati a qualcosa fumando e
            con la testa in aria, aspettando che arrivi l'ora
            del pranzo per potersene
            andare...

            Pero scommettiamo che se andiamo noi in Germania
            o in Svezia pensando di fare gli immigrati
            mantenuti e coccolati, fanno presto a rimandarci
            indietro in maniera non proprio
            gentile!Ma parli seriamente? Quanto sei becero! Intanto l'italia è l'unico paese della comunità europea che non ha gli ammortizzatori sociali. Quella gente che tu vedi non fare un cazzo ha la tua stessa dignità per non volersi schiavizzare per un lavoro sottopagato. Troppo difficile da capire? Forse per te e per la tua cultura da maiale ingrassato è normale che chi ha soldi debba sfruttare chi non li ha.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: la morale
            Non fare di tutta l'erba un fascio. Guardando qualche caso certo viene facile pensarla così, e neppure tanto a torto: però c'è anche chi si fa un mazzo, e gente che viene da situazioni disperate.Quello su cui concordo è che dubito che il sistema Italia abbia tutta questa capacità di assorbire immigrati. Se non per i lavori "che nessun altro vuol fare" ma basta una paga decente e diventano lavori come gli altri. In ogni caso poi i figli degli immigrati farebbero l'università e per quei lavori, che più neppure loro vogliono fare, chi si chiama? Altri immigrati?L'Italia è sovrappopolata, occorre gestire la fase di calo demografico frenandone gli inconvenienti, per avere finalmente una popolazione equilibrata per le risorse del territorio.Gli immigrati li vuole una certa politica che ha bisogno di gente semplice e ignorante, che voti la cordata di clientele che le procura la casa, il lavoro eccetera. Ma quelli che arrivano sono organizzati e politicizzati, pronti a creare i loro partiti. Così facendo questa politica pianifica un suicidio collettivo con la sua miopia.I Romani integrarono i Goti nell'esercito, e s'è visto com'è andata a finire. Vortigerno pensò bene di chiamare i Sassoni per far fare loro i suoi affari, e s'è visto pure lì. Nessuno impara dal passato.
      • Anonimo scrive:
        Re: la morale
        Quoto tutto. Finalmente qualcuno dotato di cervello. Non se ne vedevano da tempo su PI. :
      • Anonimo scrive:
        Re: la morale
        Ciò che fa paura e la tua totale inconsapevolezza di quello che ti gira intorno.Non prendo punto per punto il tuo post, ma riassumo Dove mangio io sono contento di far mangiare anche altri, altri due :), altri tre :) anche quattro, magari alla fine avremo ancora un po' di fame, ma poi si vedrà il da farsi, con ottimismo.Non accetto che invece davanti al mio solo piatto ci si ponga in venti, vedi, non per cattiveria, ma per matematica, cioè alla fine o prima, verremmo alle mani. Le risorse in Italia, non ci sono, non ostante in TV ti dicano il contrario, ovvero che basta entrarvi per trovare la casa del mulino bianco. Altri stati in europa avrebbero molte più risorse disponibili, il conto non l'ho fatto io, ma se googli un po' vedrai che capirai.Capirai a cosa ed a chi serve l'immigrazione, non certo per "rinverdire" la popolazione. A proposito, ti sei mai chiesto il perchè in Italia di bimbi non ne nascono più, non sarà mica il frutto di tutte le stro#@#te che ci hanno fatto passare?Te lo sei mai chiesto?
  • Anonimo scrive:
    Soffiatona.....
    Altro che telecamere,le due tipe erano note ai carabinieri del quartiere di Roma dove "lavoravano" (loro clienti?) e la cattura e' avvenuta grazie alla "solita" soffiatona..........Miky
    • Anonimo scrive:
      Re: Soffiatona.....
      - Scritto da:
      Altro che telecamere,
      le due tipe erano note ai carabinieri del
      quartiere di Roma dove "lavoravano" (loro
      clienti?) e la cattura e' avvenuta grazie alla
      "solita"
      soffiatona..........Questo dopo essere venuti a conoscenza dei loro faccioni, grazie alle telecamere.Ritenta, la prossima volta potresti risultare più convincente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Soffiatona.....
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Altro che telecamere,

        le due tipe erano note ai carabinieri del

        quartiere di Roma dove "lavoravano" (loro

        clienti?) e la cattura e' avvenuta grazie alla

        "solita"

        soffiatona..........

        Questo dopo essere venuti a conoscenza dei
        loro faccioni, grazie alle
        telecamere.

        Ritenta, la prossima volta potresti risultare più
        convincente.
        Infatti i volti ripresi sono stati riconosciuti dopo che i testimoni le hanno descritte permettendo l'identikit...Qualcuno ha notato qualcosa di particolare nel il video?No?Allora per gli accecati:Qualità dei fotogrammi al limite del visibile...Fermo immagine col quale nenche i programmi fantascientifici di C.S.I. riuscirebbero a cavarci qualcosa...Insomma la facenda puzza di marcio lontano un miglio!
        • Anonimo scrive:
          Re: Soffiatona.....

          Insomma la facenda puzza di marcio lontano un
          miglio!Solo per te e gli altri quattro sfigati barricati nella saletta computer della vostra scuola, mentre fuori aspettano con i cellulari pronti che usciate per la mazzolata quotidiana. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Soffiatona.....
            - Scritto da:


            Insomma la facenda puzza di marcio lontano un

            miglio!

            Solo per te e gli altri quattro sfigati barricati
            nella saletta computer della vostra scuola,
            mentre fuori aspettano con i cellulari pronti che
            usciate per la mazzolata quotidiana.
            :)Non sono barricato nella saletta computer della scuola e quasta l'ho finita da un po' di anni, e comunque anch'io sono dotato di telecamere nascoste per riprendere chi mi segue o mi passa vicino...Non si sa mai quello che può capitare! :D
Chiudi i commenti