Giochi e 3G, matrimonio possibile?

Indiscrezioni lasciano intravedere uno scenario futuro fatto di console videoludiche portatili dotate di interfacce wireless di terza generazione. Molte le prospettive, mentre in Giappone si prepara un super-network

Roma – Sta facendo rumore l’indiscrezione originata da Ryuji Yamada, presidente del maggiore carrier wireless giapponese NTT Docomo che annuncia di essere in contatto con “vari player di mercato” per l’aggiunta di funzionalità di connessione “permanente” al network cellulare in prodotti videoludici.

“I produttori di videogame sanno che per far progredire le macchine videoludiche portatili verso il prossimo passo evolutivo – ha detto Yamada – hanno bisogno della comunicazione wireless”. Sia DS di Nintendo che PSP di Sony offrono attualmente questo genere di funzionalità ma solo nel caso in cui sia disponibile un hot-spot WiFi.

Nel contempo, gli smartphone di ultima generazione sono in grado di garantire livelli prestazionali ampiamente superiori alle “vetuste” architetture hardware specializzate di PSP e del DS “classico” risalenti ad almeno 4 anni fa. E l’adozione dei network 3G sarebbe proprio una risposta all’ aumentata aggressività dei dispositivi MID nei confronti del mercato videoludico tradizionale .

Ma Yamada non va oltre la semplice indiscrezione e non riferisce chi, tra Sony e Nintendo, sia l’attore interessato alla connettività 3G sulla prossima revisione del suo hardware giocoso. O magari le comunicazioni cellulari potrebbero fare gola a entrambe le multinazionali, visto che le specifiche per il 3DS sono ancora in divenire e le voci sulla prossima versione di PSP si fanno sempre più insistenti e spericolate.

L’unica cosa certa al momento è il continuo evolvere del mercato del wireless nipponico, che presto potrà vantare un network, messo a disposizione dal carrier EMOBILE , dotato di una velocità di 42 Megabit per secondo (oltre 5 Megabyte/sec.). Ericcson fornirà le apparecchiature necessarie all’attivazione della rete – una soluzione HSPA a doppia cella che fornirà dati su due blocchi di spettro in simultanea – mentre le prime zone metropolitane interessate includono Tokyo, Tokai e Osaka.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ercole69 scrive:
    e tutta politica
    La cosa scandalosa è MS licenzi qualcuno: ha chiuso l'anno 2009 con circa 14.5 MILIARDI di dollari di utile netto (diviso per gli 88000 dipendenti circa vuole dire che ogni dipendente ha reso all'azienda circa 164.000$ oltre al suo stipendio...)
    • bertuccia scrive:
      Re: e tutta politica
      - Scritto da: ercole69
      La cosa scandalosa è MS licenzi qualcuno: ha
      chiuso l'anno 2009 con circa 14.5 MILIARDI di
      dollari di utile netto (diviso per gli 88000
      dipendenti circa vuole dire che ogni dipendente
      ha reso all'azienda circa 164.000$ oltre al suo
      stipendio...)purtroppo (per loro) hai ragione,avevo letto etempo fa un articolo diun ex dipendente MS, le risorse le hanno eccome,hanno programmatori e ingegneri con le palle,ma per via di lotte interne di potereva sempre tutto a puttane..trovato!era Dick Brass (ex Vice Presidente all'epoca) a lamentarsihttp://www.nytimes.com/2010/02/04/opinion/04brass.html "For example, early in my tenure, our group of very clever graphics experts invented a way to display text on screen called ClearType. It worked by using the color dots of liquid crystal displays to make type much more readable on the screen. Although we built it to help sell e-books, it gave Microsoft a huge potential advantage for every device with a screen. But it also annoyed other Microsoft groups that felt threatened by our success.Engineers in the Windows group falsely claimed it made the display go haywire when certain colors were used. The head of Office products said it was fuzzy and gave him headaches. The vice president for pocket devices was blunter: hed support ClearType and use it, but only if I transferred the program and the programmers to his control. As a result, even though it received much public praise, internal promotion and patents, a decade passed before a fully operational version of ClearType finally made it into Windows." Another example: When we were building the tablet PC in 2001, the vice president in charge of Office at the time decided he didnt like the concept. The tablet required a stylus, and he much preferred keyboards to pens and thought our efforts doomed. To guarantee they were, he refused to modify the popular Office applications to work properly with the tablet. So if you wanted to enter a number into a spreadsheet or correct a word in an e-mail message, you had to write it in a special pop-up box, which then transferred the information to Office. Annoying, clumsy and slow.
      • nome e cognome scrive:
        Re: e tutta politica

        purtroppo (per loro) hai ragione,
        avevo letto etempo fa un articolo di
        un ex dipendente MS, le risorse le hanno eccome,
        hanno programmatori e ingegneri con le palle,
        ma per via di lotte interne di potere
        va sempre tutto a puttane..E la differenza con il resto del mondo dove starebbe?
        • bertuccia scrive:
          Re: e tutta politica
          - Scritto da: nome e cognome

          E la differenza con il resto del mondo dove
          starebbe?che a loro va tutto a puttane per davvero :D
  • angros scrive:
    Microsoft è bollita
    Office verrà rimpiazzato da OpenOffice, IE da Mozilla e Chrome, Windows da linux (Ubuntu sui pc, android su netbook e tablet)
    • ruppolo scrive:
      Re: Microsoft è bollita
      - Scritto da: angros
      Office verrà rimpiazzato da OpenOffice, IE da
      Mozilla e Chrome, Windows da linux (Ubuntu sui
      pc, android su netbook e
      tablet)Windows rimpiazzato da Linux? Se mai rimpiazzato da Mac, che continua a segnare +50% sulle vendite. Per non parlare poi del software, su Linux mancano quasi tutti i principali programmi.
      • mr_caos scrive:
        Re: Microsoft è bollita
        quando parti da meno del 5%, devi fare +50% per un sacco di anni consecutivi prima di sostituire microsoft
      • panda rossa scrive:
        Re: Microsoft è bollita
        - Scritto da: ruppolo
        su Linux
        mancano quasi tutti i principali
        programmi.Aggiornati Ruppolo, e' in cantiere un porting di iFart anche per linux.
      • angros scrive:
        Re: Microsoft è bollita

        Per non parlare poi del software, su Linux
        mancano quasi tutti i principali
        programmi.Mancano solo i malware, tutto il resto c'è.
      • p4bl0 scrive:
        Re: Microsoft è bollita
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: angros

        Office verrà rimpiazzato da OpenOffice, IE da

        Mozilla e Chrome, Windows da linux (Ubuntu sui

        pc, android su netbook e

        tablet)

        Windows rimpiazzato da Linux? Se mai rimpiazzato
        da Mac, che continua a segnare +50% sulle
        vendite.

        Per non parlare poi del software, su Linux
        mancano quasi tutti i principali
        programmi.tante grazie, linux non vende per natura, come fai a sapere che la crescita di mac è maggiore?
    • shevathas scrive:
      Re: Microsoft è bollita
      - Scritto da: angros
      Office verrà rimpiazzato da OpenOffice, IE da
      Mozilla e Chrome, Windows da linux (Ubuntu sui
      pc, android su netbook e
      tablet)beh questo è l'anno di linux...
    • Mbdf scrive:
      Re: Microsoft è bollita
      (troll)Devo smettere di leggere i commenti su PI. Mi fanno girare molto le p...
      • Francesco scrive:
        Re: Microsoft è bollita
        MA sei sicuro di volere abbandonare il fortum di PI?E' uno spasso, tante cassate in pochi colpi di mouse.bye
    • p4bl0 scrive:
      Re: Microsoft è bollita
      - Scritto da: angros
      Office verrà rimpiazzato da OpenOffice,che schifo!
      IE da
      Mozilla e Chrome,questo va bene
      Windows da linux (Ubuntu sui
      pc, android su netbook e
      tablet)ho qualche dubbio
Chiudi i commenti