Giorgio Parisi scienziato dell'anno

La Royal Society decide di assegnare al ricercatore italiano, professore a La Sapienza di Roma, un prestigioso riconoscimento per il suo lavoro nella teoria quantistica

Roma – Un giorno di festa quello di oggi per Giorgio Parisi, celebre professore di Teorie Quantistiche a “La Sapienza” di Roma, che la Royal Society , ossia l’Accademia nazionale delle scienze britannica, ha voluto insignire del Premio per la Scienza in Europa 2007- Microsoft European Science award per i risultati ottenuti nella teoria quantistica e nello sviluppo in Europa della scienza computazionale.

Il ricercatore “È un riconoscimento importante per uno dei più grandi fisici italiani – ha dichiarato Umberto Paolucci, vicepresidente di Microsoft Corp – e allo stesso tempo, più in generale, per la ricerca scientifica nel nostro Paese, che anche in un ambito complesso e avanzatissimo come quello delle scienze computazionali e della biologia dei sistemi offre elementi di eccellenza di riferimento per l’Europa intera e per il mondo”.

Le ricerche condotte da Parisi, già direttore del Centro di ricerca e sviluppo SMC (Statistical Mechanics and Complexity) dell’Istituto Nazionale per la Fisica della Materia, sono state considerate “di importanza fondamentale” dalla Royal Society. Parisi nel 2006 aveva già ricevuto il prestigioso Premio Galilei per la Fisica .

Dei 250mila euro della borsa del premio Microsoft, 7.500 andranno allo stesso Parisi e il rimanente servirà a finanziare le ricerche da lui coordinate. In particolare lo stesso Parisi ha dichiarato che ne farà uso per la realizzazione dello IANUS, che la Society in una nota spiega come una macchina di nuova generazione basata su FPGA (field-programmabile gate array)”. Un sistema “che consentirà il calcolo di variabili boleane che potranno simulare sistemi complessi”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • StiStitch scrive:
    percentuali di mercato
    CHROME FOREVER
  • francias scrive:
    netscape navigator
    sara' buonom come dicono?
  • nelu cornel scrive:
    video
    :)([img]love[/img] :))(love)
  • Loris Batacchi scrive:
    Accanimento terapeutipo
    Questa smania di non lasciar morire Netscape mi sembra solo un accanimento.Oltretutto gli hanno fatto cosi' tanti "trapianti" che del browser originale sembra sia rimasta solo la N.Per non parlare delle "caratteristiche distintive" introdotte... niente di veramente distintivo, il Link pad e' utile come un secondo cestino nel cestino (in pratica come un deretano senza ano), il minibrowser a lato si' che ' una svolta... se il sito non ha il menu verticale a sinistra e' inutilizzabile (non che se il menu fosse cosi' lo sarebbe molto di piu'). Per quanto riguarda la correzione automatica degli url... che novita' e'?
  • danieleNA scrive:
    Safari
    se posso permettermi ... sto usando Safari 3 beta per Windows.Non è poi tanto male.Mi permetto di suggerire di provare Safari anziché Netscape di AOL.Anche se poi. dopo un po', vi verrà voglia di disinstallarlo poiché non offre niente in più di altri. Anzi, ad es., fa partire i download senza chiedere conferma e manca il comodo pulsante per tornare alla start page. Se migliorassero i dettagli, prendendo esempio da Firefox o Opera, non sarebbe affatto male. Secondo me, poi ... chissà.
    • oggetto scrive:
      Re: Safari
      - Scritto da: danieleNA
      se posso permettermi ... sto usando Safari 3 beta
      dettagli, prendendo esempio da Firefox o Opera,
      non sarebbe affatto male. Secondo me, poi ...
      chissà.molto bello il motore di rendering derivato da khtml, molto leggero e questo eh, è raro di questi tempi:) il coso attorno che lo rende propriamente safari invece trovo che ha un aspetto come dire, un po' troppo itunes :)
    • chetefrega scrive:
      Re: Safari

      fa partire i download senza
      chiedere conferma non lo trovo un difetto.per quale motivo dovrebbe chiedermi conferma? non sto facendo un operazione di cui potrei pentirmi.certo che con IE tutte le operazioni sono a rischio :-)
  • Aresio scrive:
    quanti ricordi
    i miei primi passi su internet li ho mossi al politecnico di Milano, nei primi anni 90, proprio con Netscape.questo nome disseppellisce in me pensieri e suggestioni di un periodo davvero lontano tecnologicamente, in cui un mondo nuovo stava emettendo i primi vagiti. peccato sia arrivata la petulante zia Microsoft a sminchiare tutto come al solito.
    • double scrive:
      Re: quanti ricordi
      - Scritto da: Aresio
      i miei primi passi su internet li ho mossi al
      politecnico di Milano, nei primi anni 90, proprio
      con
      Netscape.

      questo nome disseppellisce in me pensieri e
      suggestioni di un periodo davvero lontano
      tecnologicamente, in cui un mondo nuovo stava
      emettendo i primi vagiti.


      peccato sia arrivata la petulante zia Microsoft a
      sminchiare tutto come al
      solito.la tua filosofia è alquanto curiosase un software soccombe è colpa sua e non di chi lo supera, altrimenti non si spegherebbe la quota del 30% raggiunta da firefox in così breve tempo
      • Shu scrive:
        Re: quanti ricordi
        - Scritto da: double
        se un software soccombe è colpa sua e non di chi
        lo supera, altrimenti non si spegherebbe la quota
        del 30% raggiunta da firefox in così breve
        tempoIl discorso di IE e` "leggermente" diverso.Non ha conquistato il 98% del mercato perche` era migliore, ma perche` era preinstallato sul 98% dei PC venduti, quindi nessuno andava a cercare qualcos'altro.A me piacerebbe un mondo dove IE, FF e O hanno il 33% ciascuno...
  • gennaro scrive:
    e Internet Explorer?
    ricordo che una caratteristica di NetScape era quella di offrire la possibilità di cambiare da FireFox a I.E.mah!?Mi sa che fa la stessa fine di Safari: un browser interessante. Niente di più.
    • Olmo scrive:
      Re: e Internet Explorer?

      ricordo che una caratteristica di NetScape era
      quella di offrire la possibilità di cambiare da
      FireFox a
      I.E.Che significa?
      • Barak scrive:
        Re: e Internet Explorer?
        - Scritto da: Olmo

        ricordo che una caratteristica di NetScape era

        quella di offrire la possibilità di cambiare da

        FireFox a

        I.E.

        Che significa?Significa che la versione 8 del mammozzone di AOL supportava entrambi i motori, Gecko e quello di interdet exploder.
    • Silvione scrive:
      Re: e Internet Explorer?
      Motivi per continuare ad usare Netscape Navigator invece di Firefox non ne vedo; le parti si sono invertite da tempo: ora e' Netscape ad attingere al codice di Mozilla, quindi lo sviluppo di Navigator e' sempre in ritardo rispetto a Firefox.Per la compatibilita' IE si puo' usare su Firefox l'estensione IETab https://addons.mozilla.org/en-US/firefox/addon/1419Se uno invece usa Linux e ha assoluto bisogno di usare IE per testare le pagine che scrive, c'e' sempre il modo di far girare IE sotto Linux: http://www.tatanka.com.br/ies4linux/page/Main_Page
  • visitatore saltuario scrive:
    Ha ancora senso promuovere Netscape?
    Non è una questione di validità del programma... semplicemente una questione di "marchio". Ormai Netscape (che alla fine è Firefox con qualche funzionalità in più... quindi di per sè un ottimo browser) è un ricordo del passato, una scelta che ormai l'utente medio non prende nemmeno in considerazione, già è difficile attaccare IE oggi (che comunque perde quote di mercato)... poi Netscape di suo è finito nel dimenticatoio.Ha senso quindi spendere risorse su un Firefox brandizzato e con qualche funzionalità in più? Tanto vale spenderle per contribuire al progetto generale... oppure per usarle per qualcos'altro (anche di commerciale, perchè no).
    • 123 scrive:
      Re: Ha ancora senso promuovere Netscape?
      piu scelta c'è meglio è, secondo me.non esistono solo IE FF e Opera. ce ne sono a bizzeffe, molti hanno un po di Mozilla Corp. nell'anima ed altri sono costruiti per scopi specificivedi per esempio Amaya che è un editorbrowser utile ai webmaster fatto dalla W3dai un occhiohttp://it.wikipedia.org/wiki/Browserchi sa che non abbandoni quello che stai usando ora e trovi quello piu utile per te :)
      • Fuffo Fufazzi scrive:
        Re: Ha ancora senso promuovere Netscape?

        piu scelta c'è meglio è, secondo me.
        A meno che tu come lavoro non crei siti web o intranet / extranet.In quel caso sono solo rogne. Centinaio di ore di lavoro che se ne vanno perchè una cosa si vede bene con un browser e non con un altro.Senza considerare che i comportamenti dei browser spesso cambiano in base alla versione e al sistema operativo su cui vengono usati.Insomma, 2-3 browser sono gia' tanti da tenere sott'occhio.
        • ... scrive:
          Re: Ha ancora senso promuovere Netscape?
          Centinaia.. se hai capacità e hai creato la struttura giusta risolvi in pochi minuti. Dipende tutto dalla progettazione e da ciò che usi. Le differenze si notano quando si lavora con i CSS, se lavori con le tabelle le differenze sono minimali. Da questo punto di vista IE 7 è migliorato molto, interpreta i CSS, quasi come Firefox. Ci sono ancora delle differenze ma si gestiscono facilmente.
          • Fuffo Fufazzi scrive:
            Re: Ha ancora senso promuovere Netscape?
            ... "Pochi minuti" ?????... "se lavori con le tabelle le differenze sono minimali"... ??????Possibile che da 10 anni a questa parte solo io abbia a che fare con i problemi di compatibilità dei browser ?????
          • oggetto scrive:
            Re: Ha ancora senso promuovere Netscape?

            Possibile che da 10 anni a questa parte solo io
            abbia a che fare con i problemi di compatibilità
            dei browser
            ?????ah, quanti !important e hack vari di commenti annidati ho dovuto mettere in questi anni, ogni volta sentendomi un po' più sporco dentro :)
        • anoninona scrive:
          Re: Ha ancora senso promuovere Netscape?
          Esistono gli standard: se i produttori li rispettassero, le pagine si vedrebbero tutte uguali.Oh, guarda, le differenze più grosse si hanno con IE... che casualità...
    • dacho scrive:
      Re: Ha ancora senso promuovere Netscape?

      Ha senso quindi spendere risorse su un Firefox
      brandizzato e con qualche funzionalità in più?
      Tanto vale spenderle per contribuire al progetto
      generale... oppure per usarle per qualcos'altro
      (anche di commerciale, perchè
      no).Sinceramente me lo chiedo anch'io (che sono andato avanti anni con navigator). Ammetto che può essere utile avere anche tre browser diversi aperti contemporaneamente, ad esempio per sfruttare tre utenze diverse dello stesso servizio senza far 'confusione' coi cookie, ma la cosa finisce la.La molto utile logica delle estensioni cancella ogni vantaggio pure nell'ipotesi di browser specializzati (i.e. per sviluppatori).Aldilà di ciò navigator va benissimo, e posso solo dire che col nuovo Winamp (su Win) fa abbastanza pendant per avere un desktop "fighetto".
Chiudi i commenti