Giuda.com/ Rai.it, con solo 300 miliardi

In tempi in cui la NewEconomy non se la passa bene, Rai.it piange perché ha un budget ridotto. Giusto qualche centinaio di miliardi


Dal sito della satira – Quando si dice, hanno la faccia come il XXXX! Eravamo infiltrati alla festa per l’attribuzione del premio WWW assegnato dal Sole 24 Ore ai migliori siti Internet. Tra i premiati, per la categoria “Media”: www.rai.it .

Ritirava il premio il presidente Rai Net Salvatore Catalano. Uno che di Internet evidentemente sa ben poco, della situazione della New Economy ancora meno e che, di certo, ignora il senso della parola “decenza”. Salito sul palco, il buon Catalano ha dimenticato di contare fino a dieci prima di iniziare il suo discorso di ringraziamento che, infatti, si è trasformato in un monologo comico di rara bellezza e trascendenza: “…molti pensano che noi abbiamo alle spalle Mamma Rai – ha detto in tono orgoglioso Catalano – ma non è vero. Noi non abbiamo grandi fondi e grandi strutture… pensate che abbiamo dovuto arrangiarci con un budget di soli 300 miliardi in 3 anni. E con questi pochi fondi siamo arrivati dove siamo arrivati” (si riferiva al premio ricevuto, il poveretto… manco avesse vinto l’Oscar, tra l’altro?).

Ovviamente la sala ha iniziato a rumoreggiare, i primi “bravo, bravo” sono iniziati a volare ironici verso la sua faccia di bronzo che, però, non si è scomposta di molto: “300 miliardi possono sembrare tanti – si è giustificato Catalano, unendo il ridicolo al dilettevole – ma per adesso ne abbiamo avuti solo 100. E pensate che stiamo lavorando con un quarto della gente che ci servirebbe”.
A questo punto un urlo si è levato: “Assumeteli, i soldi li avete!”. Ma subito, a bassa voce, qualcuno ha puntualizzato: “beh, non avranno trovato raccomandati a sufficienza”.

Catalano, a quel punto, ha capito che continuare non era il caso ed è sceso dal palco salutato da una salva di ironici applausi e ancora da urla di “bravo bravo”. A rigirare il coltello nella piaga ci si è messo, poi, il caso. Ironia della sorte il premio successivo è stato assegnato, per la categoria “Associazioni, organizzazioni e ordini”, al sito di Emergency . Costruito, a dire dei suoi autori, con un budget vicino allo zero.

Giuda.com, il sito che non tradisce

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    prove pratiche di monopolio
    prima incominciano a non funzionare piu` gli altri browser poi gli altri sistemi operativi:http://www.macitynet.it/macity/aA07136/index.shtmlinfine tutti i server microsoft faranno passare solo richieste di chi usa windows XP e IE, a quel punto chi usera` un computer (MS) dovra` pagare tutto e salato quello che finora ha creduto di aver avuto gratis
    • Anonimo scrive:
      Re: prove pratiche di monopolio
      - Scritto da: Pietro
      prima incominciano a non funzionare piu` gli
      altri browser poi gli altri sistemi
      operativi:
      http://www.macitynet.it/macity/aA07136/index.
      infine tutti i server microsoft faranno
      passare solo richieste di chi usa windows XP
      e IE, Sta agli utenti capirla.Girando alla larga da siti come quelli.Personalmente, quando incontro un sito che da problemi con Opera, se sono di buon umore (o il sito si presenta _veramente_ interessante) gli dedico un secondo tentativo con Netscape.Altrimenti (o se va male anche con Ns) quel sito è definitivamente cancellato dalle mie future navigazioni.
      a quel punto chi usera` un computer (MS)
      dovra` pagare tutto e salato quello che
      finora ha creduto di aver avuto gratis no credo che sarò fra quelli.
      • Anonimo scrive:
        Re: prove pratiche di monopolio
        - Scritto da: Salkaner
        Altrimenti (o se va male anche con Ns) quel
        sito è definitivamente cancellato dalle mie
        future navigazioni.Se possibile, io faccio seguire una mail di insulti al webmaster ,e una ai contatti commerciali che segnala come purtroppo abbiano perso un potenziale cliente.
  • Anonimo scrive:
    Quanto so bravi alla MS!
    Tentando di accedere a Passport con Mozilla 0.9.5, ecco il messaggio che si riceve:«La versione del browser Web in uso non è più supportata da Microsoft® .NET Passport. Effettua l'aggiornamento a un browser Web più recente quale Microsoft Internet Explorer versione 4.0 o successive o Netscape Navigator versione 4.8 o successive.»Alla faccia!Complimenti a Microsoft, si distingue sempre.O c'è della malafede (ed è difficile dubitare che non sia così), o i suoi tecnici si sono diplomati al Cepu, e di Web, di usabilità, di accessibilità non capiscono una emerita sega. Farebbe sorridere se accadesse nel sito di qualche newbie che si diletta con html, ma non fa più ridere quando capita su uno dei servizi più sfruttati al mondo, che con XP farà un ulteriore passo avanti in quanto a popolarità.Il classico "utente medio", se mai dovesse usare un browser differente per visitare queste pagine, crederà di avere tra le mani un prodotto antiquato e di scarsa qualità, quando invece...Tutto perché la gente si fida di Microsoft, sembra incredibile a dirlo, ma si fida di quello che dice Microsoft...Ma quand'è che si prenderanno la smerdata che si meritano?Non è per le classiche ripicche pro/contro, ma se c'è qualcuno che fino adesso è passato indenne sotto le smerdate che meritava, è proprio Microsoft.
  • Anonimo scrive:
    cambiano la prog. perché non sanno usarla!
    sono come quelli che cambiano le regole perché non sono capaci di usarle, non perché sono inadeguate per tutti.
  • Anonimo scrive:
    Ma con Konqueror.
    Konqueror, per chi non lo sapesse, e' un potente browser inserito nel desktop environment KDE (www.kde.org); pur essendo un prodotto potente e' ancora in via di sviluppo, per quanto abbia raggiunto una buona stabilita'. Con Konqueror allo stato attuale delle cose non e' possibile accedere direttamente ai siti communities.msn.it/quarcheccosa. Questo perche' l'ingresso a MSN e' vincolato al passaggio per Passport, che e' un servizio di autenticazione e come tale e' criptato. E' noto che Konqueror ha avuto qualche problema con le proprie librerie SSL, ma tutto questo sembra attualmente superato, dal momento che QUALUNQUE ALTRO SITO in https e' perfettamente visibile (non li ho testati tutti, ovviamente, ma per quelli su cui ho verificato siamo al 100?). Volete sapere una cosa curiosa? Se invece di andare su communities fate login a partire da www.hotmail.com e chiedete di mantenere la connessione Passport aperta per tutti i siti che usano questa certificazione, dopo l'ingresso in hotmail potete "spostarvi" sulle communities e riuscire ad accedervi... MA chi scrive il codice di questi siti? Topolino? In ogni caso sono grato a Microsoft per questa disattenzione (bug?): cosi' almeno posso continuare ad utilizzare i loro servizii anche da Linux.
  • Anonimo scrive:
    I contenuti di MSN...
    C'è anche da dire che accedendo a MSN.it ci si trova davanti anche contenuti coi controç@%%|...Articolo su Clarence di qualche tempo fa: http://www.clarence.com/contents/tecnologia/noiaportale/np006/msn.htmlfa riferimento a questo: http://content.communities.msn.it/PTourMilano/ildatabasedimilano.msnwtutto vero, potete controllare (con Explorer naturalmente)
  • Anonimo scrive:
    "Ma e` davvero cosi?": va a cagare!
    MA cazzo! l'hai anche scritto che tramite i link di verifica del w3c che e` MSN a non essere conforme agli standard!!!!Morale: gli ha voluti tagliare fuori!
    • Anonimo scrive:
      Re:

      MA cazzo! l'hai anche scritto che tramite i
      link di verifica del w3c che e` MSN a non
      essere conforme agli standard!!!!Calma: la domanda finale riguardava il fatto che Opera fosse o meno una minaccia per MS, non il fatto che le motivazioni fossero pretestuose o che MS avesse o non avesse voluto tagliare fuori Opera.In ogni caso, Opera è quello che (giustamente) ci ha guadagnato la migliore pubblicità, ma il blocco, seppur in modi diversi, è stato rilevato anche dagli utenti di altri browser, quindi qui non si parla solo di Opera, ma di MS contro tutti gli altri.
    • Anonimo scrive:
      Re:
      Mai provato a leggere bene un messaggio e ciò a cui si riferisce? Sarebbe più utile, forse...Saluti
  • Anonimo scrive:
    "Ma è davvero così?": cosa?
    In che senso?Cosa voleva dire l'autore con questo "Ma è davvero così?" alla fine dell'articolo?Le "accuse" di Opera (ma non solo) non mi sembrano troppo inventate e si sa che la Microsoft non usa politiche molto "liberaliste" nei confronti della concorrenza...Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re:
      Beh non credo che Opera sia un problema per Explorer :-)- Scritto da: MaurizioB
      In che senso?
      Cosa voleva dire l'autore con questo "Ma è
      davvero così?" alla fine dell'articolo?

      Le "accuse" di Opera (ma non solo) non mi
      sembrano troppo inventate e si sa che la
      Microsoft non usa politiche molto
      "liberaliste" nei confronti della
      concorrenza...

      Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re:
        - Scritto da: fracanappa
        Beh non credo che Opera sia un problema per
        Explorer :-)da come si sta comportando M$, direi l'esatto contrario
        • Anonimo scrive:
          Re:
          FOrse che la qualità di un programma progettato da un'azienda miliardaria tema la concorrenza di un prodotto nato come "alternativo"? ;)Complimenti M$, come sempre... oggi il browser, domani marca e modello del computer :(
      • Anonimo scrive:
        Re:
        - Scritto da: fracanappa
        Beh non credo che Opera sia un problema per
        Explorer :-)tu non usi linux, vero?
      • Anonimo scrive:
        Re:
        fracanappa scrisse:
        Beh non credo che Opera sia un problema per
        Explorer :-)Infatti, ancora non è un problema; ma lo sarà molto presto!
    • Anonimo scrive:
      Re:
      Certo che avete una dose di faziosità sconfinata.Cerchiamo di analizzare i fatti per come sono.Microsoft ha un sito che lo 0.5% degli utenti non riescono a vedere correttamente. Siccome per Microsoft è immorale fare quello che TUTTI i produttori di software fanno, vale a dire suggerire l'adozione del proprio prodotto, Microsoft modifica il proprio sito penalizzando il 90% degli utenti che usano IE togliendo gli aggiornamenti per consentire allo 0.5% di viaggiare sul sito.E' come se in parlamento si evitasse di promulgare un miglioramento a una legge perché il deputato del Sud-Tirol Volkspartei è contrario.Ma Microsoft è rapace, monopolista, bla, bla bla bla blabla- Scritto da: MaurizioB
      In che senso?
      Cosa voleva dire l'autore con questo "Ma è
      davvero così?" alla fine dell'articolo?

      Le "accuse" di Opera (ma non solo) non mi
      sembrano troppo inventate e si sa che la
      Microsoft non usa politiche molto
      "liberaliste" nei confronti della
      concorrenza...

      Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re:
        - Scritto da: Darth Vader
        Certo che avete una dose di faziosità
        sconfinata.

        Cerchiamo di analizzare i fatti per come
        sono.

        Microsoft ha un sito che lo 0.5% degli
        utenti non riescono a vedere correttamente.
        Siccome per Microsoft è immorale fare quello
        che TUTTI i produttori di software fanno,
        vale a dire suggerire l'adozione del proprio
        prodotto, Microsoft modifica il proprio sito
        penalizzando il 90% degli utenti che usano
        IE togliendo gli aggiornamenti per
        consentire allo 0.5% di viaggiare sul sito.Mi sembra che il discorso sia diverso: la MS ha introdotto un controllo per impedire la visualizzazione di alcuni suoi siti ad un browser (probabilmente piu' di uno). Browser che altrimenti sarebbe perfettamente in grado di visualizzare quei siti. Tant'e' che quando i programmatori di Opera hanno provato a cambiare la stringa di identificazione del loro browser sono riusciti a visualizzare le pagine.
      • Anonimo scrive:
        Re:
        - Scritto da: Darth Vader
        Cerchiamo di analizzare i fatti per come
        sono.

        Microsoft ha un sito che lo 0.5% degli
        utenti non riescono a vedere correttamente.ti sei dimenticato gli utenti Netscape
        Siccome per Microsoft è immorale fare quello
        che TUTTI i produttori di software fanno,
        vale a dire suggerire l'adozione del proprio
        prodotto,suggerire..... o imporre l'uso del proprio prodotto (MSIE) per poter utilizzarne un altro (MSN)?CMQ... M$ non puo' dire che non ammette gli utenti Opera perche' non standard.. quando il LORO sito NON passa la validazione W3CQuesta e' l'unica scorrettezza che ravviso.Se avesse semplicemente scritto "Con Opera o Netscape non si entra qui", non sarebbe stata scorretta. Avrebbe soltato fatto un sito di m___a. Ma correttamente.
        • Anonimo scrive:
          Aggiornatevi
          Ah non lo sai? M$ ha esautorato il W3C dai suoi compiti di promulgatore di standard e si e' autonominata l'unico ente in grado di varare standard per internet (e non solo) e di certificarli. Chi le da il potere di fare tutto questo? Milioni di utenti, acquirenti ed utilizzatori dei suoi prodotti (non necessariamente le due tipologie di utenti coincidono) piu' o meno consapevoli di quello che fanno. Per cui nemmeno in questo c'e' scorrettezza. Va tutto bene, parola del POPOLO.- Scritto da: Salkaner
          CMQ... M$ non puo' dire che non ammette gli
          utenti Opera perche' non standard.. quando
          il LORO sito NON passa la validazione W3C

          Questa e' l'unica scorrettezza che ravviso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiornatevi
            - Scritto da: §o§e
            Ah non lo sai? M$ ha esautorato il W3C dai
            suoi compiti di promulgatore di standard...Secondo me non rispettano neanche gli "standard" che loro stabiliscono
      • Anonimo scrive:
        Re:
        - Scritto da: Darth Vader
        Certo che avete una dose di faziosità
        sconfinata.Sei imparziale tu.
        Cerchiamo di analizzare i fatti per come
        sono.Se sono come dici tu.
        Microsoft ha un sito che lo 0.5% degli
        utenti non riescono a vedere correttamente.
        Siccome per Microsoft è immorale fare quello
        che TUTTI i produttori di software fanno,
        vale a dire suggerire l'adozione del proprio
        prodotto...Direi, promuove e a volte costringe ad usare i propri prodotti avvantaggiandosi di posizioni dominanti. Promuove explorer grazie al suo portale. Promuove il suo portale grazie al suo sistema operativo (XP). Piu' che immorale, e' illegale. Lo ha fatto in passato, lo fa ora. Il processo in prima istanza ha stabilito questo. E non sarai tu a cambiare questa verita'.Non sto obiettando che microsoft sia l'unica a farlo (la legge e' uguale per tutti e va rispettata sempre). Semmai, Microsoft eccelle in questa materia.
        Microsoft modifica il proprio sito
        penalizzando il 90% degli utenti che usano
        IE togliendo gli aggiornamenti per
        consentire allo 0.5% di viaggiare sul sito.Allora, esistono degli standard che Microsoft e' liberissima di usare. Se questo vuol dire che su altri browser il loro sito si veda male o funzioni peggio, e' un problema degli altri non di Microsoft. Concordo. Ma da qui' a preventivamente tagliare fuori qualsiasi browser che non sia IE ce ne passa. In base a quale principio? Perche' e' nell'ordine naturale delle cose che gli altri facciano male le cose? Non puo' esistere un browser in grado di funzionare bene anche con il loro superfichissimo sito? E poi, a ben vedere, perche' non si preoccupano prima di rispettare realmente gli standard, invece di fare certe cagate?

        E' come se in parlamento si evitasse di
        promulgare un miglioramento a una legge
        perché il deputato del Sud-Tirol Volkspartei
        è contrario.Il paragone e' fuorviante. Microsoft non e' la maggioranza in parlamento. E' una azienda come le altre. Guai se non fosse cosi'.
        Ma Microsoft è rapace, monopolista, bla, bla
        bla bla blablaNon e' bla bla. E' una sentenza di un tribunale. Questo l'hai capito o no? Oppure consideri le sentenze dei tribunali solo "bla bla"?Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re:

        E' come se in parlamento si evitasse di
        promulgare un miglioramento a una legge
        perché il deputato del Sud-Tirol Volkspartei
        è contrario.Se arrivi a paragonare una politica aziendale ad un organo democratico, vuol dire che Microsoft ce l'ha fatta :-)Non nego che la situazione da te dipinta sia abbastanza irreale, ma ti ricordo che la base della democrazia e' la tutela delle minoranze.
      • Anonimo scrive:
        Re:
        - Scritto da: Darth Vader
        Certo che avete una dose di faziosità
        sconfinata.Visto che non riesco a rispondere senza essere volgare, ti rimanderei a questo sito:http://web.siliconvalley.com/content/sv/2001/10/26/opinion/dgillmor/weblog/tbl.htm"Fazioso" anche lui?
      • Anonimo scrive:
        Re:
        - Scritto da: Darth Vader
        Certo che avete una dose di faziosità
        sconfinata.Ah e tu?Scusa, ma mi sembra un po' ipocrita la tua affermazione...
        Microsoft ha un sito che lo 0.5% degli
        utenti non riescono a vedere correttamente.
        Siccome per Microsoft è immorale fare quello
        che TUTTI i produttori di software fanno,
        vale a dire suggerire l'adozione del proprio
        prodotto, Microsoft modifica il proprio sito
        penalizzando il 90% degli utenti che usano
        IE togliendo gli aggiornamenti per
        consentire allo 0.5% di viaggiare sul sito.Adesso mi devi spiegare *DOVE* e in *COSA* Microsoft ha penalizzato il 90% degli utenti... Quali aggiornamenti ha tolto? QUALI???L'unico, ripeto, UNICO cambiamento che hanno fatto l'altro ieri è stato concedere l'accesso ai browser che non siano IE. Stop. Non mi sembra che gli utenti ne siano stati penalizzati... O forse intendi che siano stati penalizzati dal fatto che ora MSN non è più disponibile alla pura razza IE ed ora si trovino a dover condividere le pagine con gente che naviga usando browser che non siano il sacro IE???
        E' come se in parlamento si evitasse di
        promulgare un miglioramento a una legge
        perché il deputato del Sud-Tirol Volkspartei
        è contrario.No, forse non hai capito com'è andata la cosa. Usiamo il tuo esempio.E' come se in parlamento si volesse continuare a promulgare un miglioramendo ad una legge ma senza far entrare in aula il deputato del Sud Tirol, che non è contrario, ma poveretto, è una minoranza. Massì, lasciamolo fuori, sai com'è, secondo noi non capisce che cosa stiamo dicendo, visto che noi parliamo italianico grammatoso correttamenta...
        Ma Microsoft è rapace, monopolista, bla, bla
        bla bla blablaHai argomentazioni che possano confermare la tua posizione antitetica?Saluti
  • Anonimo scrive:
    Motivazioni inconsistenti
    Se non è così, perlomeno le dichiarazioni iniziali di MS sono state completamente pretestuose. Un conto è 'avvertire' che con un certo browser la visione non sarà corretta, e un conto è bloccare completamente l'accesso dicendo che la visualizzazione non sarebbe stata corretta. Come se non bastasse, ci sono vari sistemi, anche se fuori della portata dell'utente medio, per accedere al sito anche con Opera o con qualsiasi altro Browser, e la tanto decantata 'esperienza' indicata dai responsabili MS si è dimostrata tutt altro che cattiva.L'unico risultato di questa politica sarà far sì che Opera possa camuffare completamente lo user-agent che invia ai server web: già ora può 'apparire' come se fosse Internet Explorer o netscape, però è sempre presente il nome 'Opera', così come il sistema operativo utilizzato. E' facilmente immaginabile che le prossime versioni conterranno un parametro di configurazione per 'nascondere completamente' il nome Opera, oppure per fornire uno user-agent arbitrario.
    • Anonimo scrive:
      Re: Motivazioni inconsistenti
      macche...utente medio significa gia uno che sa usare il computer...
      fuori della portata dell'utente
      medio,
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivazioni inconsistenti

        macche...
        utente medio significa gia uno che sa usare
        il computer...Vabbé, dirò allora che certi sistemi per mascherare lo user-agent sono solo alla portata dell'utente esperto. In ogni caso solo una percentuale molto bassa di utenti sarebbe in grado di usarli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Motivazioni inconsistenti
      Explorer e' gratis. Se uno vuole Opera per accedere a MSN che s'arrangi.- Scritto da: DPY
      Se non è così, perlomeno le dichiarazioni
      iniziali di MS sono state completamente
      pretestuose. Un conto è 'avvertire' che con
      un certo browser la visione non sarà
      corretta, e un conto è bloccare
      completamente l'accesso dicendo che la
      visualizzazione non sarebbe stata corretta.
      Come se non bastasse, ci sono vari sistemi,
      anche se fuori della portata dell'utente
      medio, per accedere al sito anche con Opera
      o con qualsiasi altro Browser, e la tanto
      decantata 'esperienza' indicata dai
      responsabili MS si è dimostrata tutt altro
      che cattiva.
      L'unico risultato di questa politica sarà
      far sì che Opera possa camuffare
      completamente lo user-agent che invia ai
      server web: già ora può 'apparire' come se
      fosse Internet Explorer o netscape, però è
      sempre presente il nome 'Opera', così come
      il sistema operativo utilizzato. E'
      facilmente immaginabile che le prossime
      versioni conterranno un parametro di
      configurazione per 'nascondere
      completamente' il nome Opera, oppure per
      fornire uno user-agent arbitrario.
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivazioni inconsistenti
        - Scritto da: Redmond
        Explorer e' gratis. Se uno vuole Opera per
        accedere a MSN che s'arrangi.Anche Opera.E se vedo un sito che non mi fa entrare perche' non ho il browser come lo vogliono loro, lo classifico immediatamente come "non degno d'essere visto"
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivazioni inconsistenti

        Explorer e' gratis. Se uno vuole Opera
        per accedere a MSN che s'arrangi.
        (1) Anche Opera è gratis(2) Explorer esiste solo per Win e Mac(3) Sono libero di scegliermi il browser(4) Se mi succede una cosa del genere quel sito viene eliminato dai miei bookmarks(5) La professionalità (e soprattutto la mancanza di professionalità) si vede soprattutto in questi casiciao.TeO:-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Motivazioni inconsistenti
          non posso che darti ragione ma dal dire al fare c'e' di mezzo il mare...ho appena aperto il link w3c per la validazione a cui si riferisce il boss di opera...ho provato un po' di siti a caso...nessuno rispetta la certificazione !!!e intendo proprio nessuno di quelli che ho provato... a parte opera ovviamente...vabbe'... io uso explorer perche' lo ritengo il migliore (almeno attualmente sul mercato) ma non riesco a non provare che una amara tristezza...
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivazioni inconsistenti
        Explorer gratis? Buona questa! Explorer e' integrato all'interno di un sistema operativo che e' a pagamento! E se non lo paghi, violi le regole sul diritto d'autore! Prova ad installarti una distribuzione gratuita di Linux, e poi installa Opera per Linux (che e' disponibile, stabile, complessivamente un buon prodotto; gli manca solo il supporto a java): solo a quel punto e' sentato parlare di GRATUITO (se anche per te, come per me, vuol dire a costo 0).
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivazioni inconsistenti

        Explorer e' gratis. Se uno vuole Opera per
        accedere a MSN che s'arrangi.bel ragionamento! allora blocchiamo l'accesso ai siti a pagamento con IE perchè è gratuito! chi vuole accedere si arrangi. Ma da uno con il nick redmond non c'è da aspettarsi che stronzate...
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivazioni inconsistenti
        - Scritto da: Redmond
        Explorer e' gratis.mi stupirebbe il contrario visto come funziona, e ti parla uno che e' costretto a usarlo per lavoro
        Se uno vuole Opera per
        accedere a MSN che s'arrangi.chiariamo, se MSN vuole usare l'html o xhtml o xml o dhtml allora per definizione tutti i browser html, xhtml, xml, dhtml devono poterci entrare. se invece MSN vuole essere un sito per quelli che hanno internet explorer allora e' un altro conto, e avresti ragione, ma mi pare che questo non sia mai stato detto dai responsabili di msn.il fatto che io sia buttato fuori da un sito perche' il mio browser non e' quello che fa comodo a te e' per quanto mi riguarda una bastardata, a meno che tu non me lo dica esplicitamente. giustificarlo come (stando all'articolo) ha fatto il responsabile di MSN, e' non solo una bastardata ma arrangiata male.punto e fine(non ce l'ho con te eh! :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivazioni inconsistenti
        Redmond scrisse:
        Explorer e' gratis. Se uno vuole Opera per
        accedere a MSN che s'arrangi.E che cavolo di motivazione sciocca è questa?Anche Opera è gratis, se ti becchi la pubblictà; e allora?
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivazioni inconsistenti !!
        - Scritto da: Redmond
        Explorer e' gratis. Se uno vuole Opera per
        accedere a MSN che s'arrangi.è gratis per quelli come te. io non uso alcun softwar MS, e se i signori di Redmond vogliono discriminarmi io sono pronto a un boicottaggio, come molti altri.
Chiudi i commenti