Gli hard disk di Maxtor toccano vetta 320GB

Il produttore ha annunciato l'introduzione di una nuova generazione di dischi UltraATA e Serial ATA in grado di spingersi a capacità di 320 GB


Milpitas (USA) – Dopo aver annunciato, la scorsa settimana, l’introduzione di piatti da 80 GB per la sua popolare linea di hard disk DiamondMax, Maxtor ha ora svelato una nuova linea di driver ATA per il settore enterprise, detti MaXLine, che oltre a vantare il più alto MTTF (mean time to failure), superiore al milione di ore, raggiungono la capacità record di 320 GB.

Maxtor sostiene che il prezzo di questa sua nuova linea di hard disk, compreso fra i 300$ e i 400$, è altamente competitivo con quello di ogni altro prodotto per lo storage. Questo gigante, che lo scorso anno ha inghiottito Quantum HDD, spera di rendere i suoi nuovi hard disk un’alternativa economica e affidabile a quella dei nastri magnetici e dei media ottici, soprattutto là dove le aziende hanno la necessità di accedere ai propri archivi di dati in modo istantaneo.

La linea di hard disk MaXLine si compone di due famiglie: la “II”, in grado di raggiungere capacità fino a 320 GB e velocità pari a 5.400 RPM (rotazioni per minuto), e la “Plus II”, che offre invece modelli con capacità massima di 250 GB e velocità pari a 7.200 RPM.

I modelli di entrambe le famiglie di hard disk arrivano in due distinte versioni: una che adotta l’interfaccia Fast Drive (il nome commerciale dell’UltraATA/133), di cui Maxtor dichiara un transfer rate massimo di 133 MB al secondo; ed una che adotta invece la nuova interfaccia Serial ATA , capace, sempre secondo Maxtor, di raggiungere i 150 MB/s di transfer rate massimo. C’è da dire che mentre l’ UltraATA 133 le prestazioni ottenibili sono assai più basse di quelle teoriche e inficiate da overhead di varia natura, il Serial ATA può effettivamente raggiungere velocità molto vicine a quelle nominali.

Sebbene Maxtor abbia già iniziato la commercializzazione di alcuni modelli di MaXLine, la produzione in volumi inizierà soltanto all’inizio del prossimo anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti