Gli occhiali da sole incontrano gli LCD

E vi proteggono dai raggi solari con pixel neri dinamici. Un progetto vicino alla realizzazione

Diciamolo francamente: gli occhiali da sole non sempre svolgono egregiamente il loro compito. Esistono situazioni in cui la luce solare è talmente forte e diretta da rendere le lenti dell’accessorio completamente inutili, mentre in altre occasioni, le lenti sono talmente scure da non consentire una visuale perfetta del mondo che ci circonda. A questo proposito, c’è chi ha pensato di re-inventare completamente gli occhiali da sole, sostituendo alle lenti due LCD.

Secondo Chris Mullin, PhD in fisica presso l’università californiana di Berkeley, gli occhiali da sole del futuro permetteranno di bloccare i raggi solari in modo selettivo, senza però impedire il passaggio di tutti i fasci luminosi, in quanto i due LCD inseriti nella montatura saranno controllati da un sensore in grado di seguire e di reagire alle sorgenti luminose molto forti con l’annerimento dei soli pixel attraverso i quali potrebbe passare la luce, proteggendo dai raggi solari diretti e permettendo comunque all’occhio di percepire la luminosità esterna.

occhiali LCD

L’annerimento in sequenza dei differenti pixel segue esattamente la direzione dei raggi più forti, per cui l’area di attenuazione sugli LCD cambia anche in base ai movimenti della testa, ma con un ritardo talmente piccolo da essere quasi impercettibile.

L’azienda DynEye lavora da anni sul prototipo e ha compiuto passi da gigante, integrando tutta l’elettronica direttamente nella montatura degli occhiali, anche se ancora si è alla ricerca di un metodo per inserire nelle stecche dell’accessorio le batterie ricaricabili necessarie al funzionamento del gadget. A tal proposito, gli interessati potranno donare 400 dollari per l’ulteriore sviluppo di questi occhiali da sole, assicurandosi così di essere fra i primi ad averli, quando verranno commercializzati.

Altre informazioni sono disponibili sul sito di DynEye o sul portale Kickstarter .

( via Engadget )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • UTO UTI scrive:
    Capitalismo
    Come quel XXXXXXXXXXXXXX di Marchionne...
  • we hate you all scrive:
    major patetiche
    se non altro, questo costringerà le mejor vecchiarde a rivedere finalmente i loro modelli di business vecchi come matusalemme.In pratica, presto o tardi, si troveranno senza piu supporti su cui registrare le loro canzoncine tanto "preziose" e a uniformarsi a strumenti piu moderni. Esistono i microonde, le macchinette del caffè...Il grammofono della nonna ormai va bene giusto per l'indifferenziata (rotfl)Anzi, prendete in considerazione l'idea di gettarvi voi stessi nel cassone indifferenziato insieme ai rottami, sarebbe un sollievo per tutti quelli che vi stanno "costringendo" a gettare il grammofono di vostra nonna in carriola. (rotfl)Sino ad ora hanno riciclato il questo vecchio grammofono: per loro usare un vinile o un cd non cambiava proprio nulla, ma adesso ce la ridiamo.Voglio proprio stare a vedere come finisce.E sopratutto se riescono a capire una buona volta che vendere un dischetto è roba da anni 70.Siamo oltre il 2010...Come chiamarli se non patetici manager vintage :DMa adeguatevi un po, siete vecchi e puzzate di muffa e naftalina.
    • lellykelly scrive:
      Re: major patetiche
      se chi gestisce i pifferai si accorda con le major, se chi vuole vivere di rendita si affida a loro, magari la colpa è da cercare in altre direzioni.e i costi della distribuzione classica e non? chi rischia di produrre un album e non vendere? questo modello di businness funziona fin tanto che sia che chi fa musica e chi la compra passino per li.ci sono molti cantautori in america che fanno tutto da soli, contattano i locali, si spostano da soli, ecc, e non diventano ricchi. vivacchiano.chi si prende la briga di promuoverli senza ricavarci molto?le major o le loro evoluzioni non smetteranno di esistere fin che verrà data corda agli artisti famosi e finchè ci saranno abbastanza introiti da permetterlo.
  • lellykelly scrive:
    supporto duraturo
    cd o dvd stampato contro altro supporto: chi vince?
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: supporto duraturo
      Prova a stamparti i cd e dvd che usi per il backup...
      • lellykelly scrive:
        Re: supporto duraturo
        nel senso, un cd originale ha i buchi, e se lo usi correttamente durerà molto tempo, forse più di noi. gli altri supporti attuali come flash drive, hd (non dico nastri e supporti masterizzati perchè fanno ridere) e altri non impressi meccanicamente, quanto durano? ogni 3/4 anni bisogna duplicare tutto?
    • lellykelly scrive:
      Re: supporto duraturo
      ho dei cd originali che hanno più di 15 anni e vanno ancora. se intendevi quelli masterizzati ovvio che non durano, ma neppure le chiavette sono eterne, hanno comunque dei cicli di scrittura/lettura e sono soggette ai campi magnetici.
      • higgybaby scrive:
        Re: supporto duraturo
        - Scritto da: lellykelly
        ho dei cd originali che hanno più di 15 anni e
        vanno ancora. se intendevi quelli masterizzati
        ovvio che non durano, ma neppure le chiavette
        sono eterne, hanno comunque dei cicli di
        scrittura/lettura e sono soggette ai campi
        magnetici.Pensa ho dei vinili che hanno 50 anni e ancora funzionano, ancora non sappiamo se tra 35 anni i tuoi e miei cd saranno ancora ascoltabiliciaoIgor
        • lellykelly scrive:
          Re: supporto duraturo
          i tuoi vinili se sono stati letti da un giradischi standard, sono usurati di più da un canale, e quindi anche in questo caso niente di eterno...
    • MacBoy scrive:
      Re: supporto duraturo
      - Scritto da: lellykelly
      cd o dvd stampato contro altro supporto: chi
      vince?CD/DVD. Io compro ancora i CD ogni tanto, ma è raro che li uso. Appena comprati vengono rippati e li sento in streaming sullo stereo di casa via airtunes. Comodissimo.Ma avere il backup "fisico" di plastica originale mi piace e mi fa stare più tranquillo :)Per i DVD è lo stesso, ma i film è più raro che li compri. Ma mi capita però di farne il "backup" se quello affittato mi è piaciuto. Certo in quel caso sono ben cosciente che non durerà in eterno... ma d'altra parte il formato DVD è già obsoleto oggi e lo sarà sempre di più negli anni, quindi non è importante.
      • Redpill scrive:
        Re: supporto duraturo
        - Scritto da: MacBoy
        - Scritto da: lellykelly

        cd o dvd stampato contro altro supporto: chi

        vince?

        CD/DVD. Io compro ancora i CD ogni tanto, ma è
        raro che li uso. Appena comprati vengono rippati
        e li sento in streaming sullo stereo di casa via
        airtunes.
        Comodissimo.
        Ma avere il backup "fisico" di plastica originale
        mi piace e mi fa stare più tranquillo
        :)

        Per i DVD è lo stesso, ma i film è più raro che
        li compri. Ma mi capita però di farne il "backup"
        se quello affittato mi è piaciuto. Certo in quel
        caso sono ben cosciente che non durerà in
        eterno... ma d'altra parte il formato DVD è già
        obsoleto oggi e lo sarà sempre di più negli anni,
        quindi non è
        importante.Che poi siamo tutti schiavi del vizio consumistico di portare a casa il dvd di un film con tanto di custodia imbellita da locandine e titoli, ma quanta polvere prendono a stare li sullo scaffale in eterno? Pochi film valgono veramente la pena di avere "fisicamente" per poterli vedere e rivedere. E' che in fondo siamo sempre tutti presi da mania di collezionismo. Molto meglio scaricare (legalmente) e tenersi tutto su un bell'HD, o magari più di uno per sicurezza.
  • gab06 scrive:
    Non ci stò..
    Per me se ne pentiranno.. io adoro comprare un Cd Originale proprio perchè con il digitale non ho "Emozioni " nello scarto e l'inserimento dello stesso.Io sono contrario!
    • Funz scrive:
      Re: Non ci stò..
      - Scritto da: gab06
      Per me se ne pentiranno.. io adoro comprare un Cd
      Originale proprio perchè con il digitale non ho
      "Emozioni " nello scarto e l'inserimento dello
      stesso.(rotfl)ma chi se ne importa dello scartare la plastica (rottura di palle, produzione di rifiuti) e infilare il disco nel lettore (da fare ogni volta per ogni disco, ogni volta rischiando di rovinarlo).
      Io sono contrario!Perché non ti compri i vinili? Danno molta più soddisfazione a vederli, molta più pellicola di plastica da scartare, molti più rischi di rigarli :p
  • Kimirtyn scrive:
    5 anni fa l'ultimo cd/dvd che masterizai
    Ormai vado avanti ad hd, chiavette usb e quant'altro, persino il so ce l'ho su chiavetta e alla peggio monto tutte le iso che mi servonox questo saranno passati 5 anni dall'ultimo cd o dvd che ho masterizzato
    • Joe Tornado scrive:
      Re: 5 anni fa l'ultimo cd/dvd che masterizai
      Anche io ho abbandonato i CD/DVD come principale supporto di back up : questo perchè periodicamente qualche supporto - anche di buona marca e ben masterizzato - diventava illegibile. Tuttavia, continuo ad usare CD e DVD per il lettore dell'auto, cd audio, PS-X, scambio dati con amici e altre cosine !
  • Sborone di Rubikiana memoria scrive:
    Drive ottico quasi superfluo
    Sono l'unico che usa il dvd-rw del portatile 1-2 volte l'anno e solo perché costretto? :s
    • CHKDSK scrive:
      Re: Drive ottico quasi superfluo
      Direi di no, io avrò usato il masterizzatore dvd/lettore blueray del mio portatile 10 volte in tutto in 2 anni, cui la metà per necessità non mie!
    • rover scrive:
      Re: Drive ottico quasi superfluo
      Io forse neppure quello!Sul portatile non so neppure se funziona il driver.Questo per i dati.Però per la musica in casa il CD è ancora validissimo.
      • linaro triste scrive:
        Re: Drive ottico quasi superfluo
        - Scritto da: rover
        Sul portatile non so neppure se funziona il
        driver.
        Dipende: hai linux? Allora di sicuro non funziona :D
    • ruppolo scrive:
      Re: Drive ottico quasi superfluo
      - Scritto da: Sborone di Rubikiana memoria
      Sono l'unico che usa il dvd-rw del portatile 1-2
      volte l'anno e solo perché costretto?
      :sNon so, ma io sono anni che non uso più quei dischi da 12cm.
    • Redpill scrive:
      Re: Drive ottico quasi superfluo
      - Scritto da: Sborone di Rubikiana memoria
      Sono l'unico che usa il dvd-rw del portatile 1-2
      volte l'anno e solo perché costretto?
      :sProbabilmente si. Non ricordo l'ultima volta che ho masterizzato su di un RW. Anni almeno.Ma perché sei costretto?
      • Redpill scrive:
        Re: Drive ottico quasi superfluo
        - Scritto da: Redpill
        - Scritto da: Sborone di Rubikiana memoria

        Sono l'unico che usa il dvd-rw del portatile 1-2

        volte l'anno e solo perché costretto?

        :s

        Probabilmente si. Non ricordo l'ultima volta che
        ho masterizzato su di un RW. Anni
        almeno.

        Ma perché sei costretto?Chiedo venia. Ho frainteso il drive con il supporto.
  • INFORMAZION I SU PI scrive:
    E chissenefrega
    E chissenefrega di Sony...
    • Filuz scrive:
      Re: E chissenefrega
      - Scritto da: INFORMAZION I SU PI
      E chissenefrega di Sony...non leggere l'articolo allora
    • ruppolo scrive:
      Re: E chissenefrega
      - Scritto da: INFORMAZION I SU PI
      E chissenefrega di Sony...Sony è una delle poche aziende che innova quindi se dobbiamo dire chi se ne frega diciamo chi se ne frega di te.
      • INFORMAZION I SU PI scrive:
        Re: E chissenefrega
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: INFORMAZION I SU PI

        E chissenefrega di Sony...
        Sony è una delle poche aziende che innova(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Jacopo Monegato scrive:
          Re: E chissenefrega
          si. play station a parte ne ha tirate fuori di veramente favolose negli anni
          • INFORMAZION I SU PI scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: Jacopo Monegato
            si. play station a parte ne ha tirate fuori di
            veramente favolose negli
            anniMa se saranno 30 anni che non ha tirato fuori un cappero di innovativo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: E chissenefrega
            Hanno fatto i DAT (se non erro) e i SACD, peccato che il primo fu affondato delle stesse major nell'ignoranza, il secondo è diventato di nicchia.
          • INFORMAZION I SU PI scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: Sgabbio
            Hanno fatto i DAT (se non erro) e i SACD, peccato
            che il primo fu affondato delle stesse major
            nell'ignoranza, il secondo è diventato di
            nicchiaBeh ok, il primo risale non a 30 anni ma comunque un'eternità fa, il secondo fu una collaborazione con Philips (come il CD) ma " the first two generations of Sony's PlayStation 3 (PS3) game console were capable of reading SACD discs. Starting with the third generation (introduced October 2007), SACD playback was removed altogether " tanto per dirti quanto gliene frega a Sony dell'innovazione e della qualità...
          • Sgabbio scrive:
            Re: E chissenefrega
            lasciamo perdere la ps3 che è uno dei più mostrousi flop di gestione da parte di sony, cioè la ps3 è stata la console che invece di aggiungere feature le toglievano.Prima hanno levato le parti HW della ps2 per la retrocompatibilitàPoi hanno levato le porte delle schede di memoria e diminuito le porte usbPoi con l'ultima revisione HW hanno levato il supporto per gli altri sistemi operatvi e con un aggiornamento hanno levato tale opzione alle prime ps3Poi hanno messo dei blocchi su molte periferiche terze, per la somma gioia di chi aveva speso 100 eurozzi per uno stick arcade.
          • ruppolo scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: Sgabbio
            Hanno fatto i DAT (se non erro) e i SACD, peccato
            che il primo fu affondato delle stesse major
            nell'ignoranza, il secondo è diventato di
            nicchia.E i floppy da 3" e mezzo?E il Trinitron?E il BetaCAM?Il Video8?L'U-matic?Il Walkman?I dischi magneto ottici?Il minidisc?Il Blu ray?Ma anche il CD, insieme a Philips.Quello che ha detto chissenefrega di Sony è un emerito ignorante, insulso, individuo.
          • illegale scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Sgabbio

            Hanno fatto i DAT (se non erro) e i SACD,
            peccato

            che il primo fu affondato delle stesse major

            nell'ignoranza, il secondo è diventato di

            nicchia.

            E i floppy da 3" e mezzo?
            E il Trinitron?
            E il BetaCAM?
            Il Video8?
            L'U-matic?
            Il Walkman?
            I dischi magneto ottici?
            Il minidisc?
            Il Blu ray?

            Ma anche il CD, insieme a Philips.

            Quello che ha detto chissenefrega di Sony è un
            emerito ignorante, insulso,
            individuo.Tu sei insulso e ignorante. Minidisc? Blu ray? Ma che razza di innovazioni sarebbero mai queste? E le altre risalgono al paleozoico, tecnologicamente parlando. Ci vuole del coraggio a dire che Sony ha innovato qualcosa dopo il 1990. La sua "gloria" risale ad un passato lontanissimo.
          • ruppolo scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: illegale
            Tu sei insulso e ignorante.Ah si? Ho detto quale inesattezza? Sottolinea pure quale... oppure torna A CUCCIA!
            Minidisc? Blu ray? Ma
            che razza di innovazioni sarebbero mai queste?Allora che razza di innovazioni sarebbero tutti gli hard disk che hanno seguito il primo da 5MB?
            E
            le altre risalgono al paleozoico,
            tecnologicamente parlando.Se sei stato scodellato di recente, non è colpa nostra.
            Ci vuole del coraggio
            a dire che Sony ha innovato qualcosa dopo il
            1990.E chi ha scritto questo, oltre te?
            La sua "gloria" risale ad un passato
            lontanissimo.Ah si?Se e quando vedrai una troupe televisiva al lavoro, guarda la marca delle apparecchiature che utilizza, così sarai un po' meno ignorante.
          • Sgabbio scrive:
            Re: E chissenefrega
            ma ha ragione il blue ray non è una rivoluzione alla fine.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: E chissenefrega
            Quanti laser a luce blu vedi in commercio?A luce verde e rossa ce ne sono a tonnellate, ma blu?
          • deactive scrive:
            Re: E chissenefrega
            si il DAT pero' era di un delicato che la meta' basta... era sempre in riparazione dannato trabicolo !
        • Regur Mortis scrive:
          Re: E chissenefrega
          innova? la playstation non è stata la prima console, il blueray? nato per soffocare le alternative libere e per favorire l'interessi dell'industria?, oppure la psp? una console portatile come il gamegear inventato 30 anni prima :DIl sucXXXXX della sony è dovuto solo all'impero economico maturato negli anni, ricordiamo che sony è in qualsiasi mercato d'intrattenimento dai videogiochi ai cellulari per passare alle TV, la musica il cinema ecc...E la Playstation ha avuto sucXXXXX solo grazie ai CD pirata...
          • INFORMAZION I SU PI scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: Regur Mortis
            innova? la playstation non è stata la prima
            console, il blueray? nato per soffocare le
            alternative libere e per favorire l'interessi
            dell'industria?, oppure la psp? una console
            portatile come il gamegear inventato 30 anni
            prima
            :D
            Il sucXXXXX della sony è dovuto solo all'impero
            economico maturato negli anniEsattamente. Sony prodotti di qualità e innovativi? (rotfl)Ma per favore...
          • ruppolo scrive:
            Re: E chissenefrega
            CAPRA IGNORANTE!
          • illegale scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: ruppolo
            CAPRA IGNORANTE!XXXXXXXX, XXXXXXXXX, CRETINO, SUBNORMALE, XXXXXXXXXX, XXXXX
          • ruppolo scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: illegale
            - Scritto da: ruppolo

            CAPRA IGNORANTE!

            XXXXXXXX, XXXXXXXXX, CRETINO, SUBNORMALE,
            XXXXXXXXXX,
            XXXXXVa vedi di andartene a fare in XXXX, sbarbatello.
          • illegale scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: illegale

            - Scritto da: ruppolo


            CAPRA IGNORANTE!



            XXXXXXXX, XXXXXXXXX, CRETINO, SUBNORMALE,

            XXXXXXXXXX,

            XXXXX

            Va vedi di andartene a fare in XXXX, sbarbatello.Suicidati, XXXXXXXXX. Non e' un caso che ti prendano tutti per il XXXX, qui. Dici tante di quelle XXXXXXX che non ci si crede, e litighi se ti insultano i tuoi "idoli". Manco ci lavorassi tu, in quelle ditte. Tu sei sicuramente uno di quei poveracci che si fanno prendere per il XXXX dalle multinazionali e compra sempre le ultime XXXXXXX spacciate come le "innovazioni" salvo dopo doverle buttare dopo 3 anni. Sei patetico. XXXXXXXXX.
          • Sgabbio scrive:
            Re: E chissenefrega
            La sony ha avouto sucXXXXX con la playstation anche perchè i concorrenti che potevano sbriciolarla facilmente, fecero idiozie mega galattiche (Nintendo e XXXX).
          • higgybaby scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: Sgabbio
            La sony ha avouto sucXXXXX con la playstation
            anche perchè i concorrenti che potevano
            sbriciolarla facilmente, fecero idiozie mega
            galattiche (Nintendo e
            XXXX).C'è da dire che la prima Playstation era l'evoluzione del lettore di cd che sarebbe dovuto uscire per Snes, in pratica Nintendo ha servito su un piatto di argento la console alla Sony!Ora però Nintendo si e ripresa ciò che aveva lasciatociaoigor
          • Sgabbio scrive:
            Re: E chissenefrega
            A dire il vero, sony e nintendo collaboravano per la realizzazione di una nuova console, ma l'accordo sfumo quando discuterono per le quote da spartirsi.Molti affermano che HW della prima PS doveva essere originariamente la console che doveva succedere al super nintendo, altri dicono invece che se l'accordo non fosse saltato, il Nintendo 64 avrebbe avuto un ottimo lettore CD, con l'aggiunta di alcune tecnologie sviluppate da Sony ecc ecc.
          • higgybaby scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: Sgabbio
            La sony ha avouto sucXXXXX con la playstation
            anche perchè i concorrenti che potevano
            sbriciolarla facilmente, fecero idiozie mega
            galattiche (Nintendo e
            XXXX).C'è da dire che la prima Playstation era l'evoluzione del lettore di cd che sarebbe dovuto uscire per Snes, in pratica Nintendo ha servito su un piatto di argento la console alla Sony!Ora però Nintendo si e ripresa ciò che aveva lasciatociaoigor
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: E chissenefrega
            - Scritto da: Regur Mortis
            il blueray? nato per soffocare le
            alternative libere e per favorire l'interessi
            dell'industria?Quali alternative libere?l'HDDVD di Microsoft e compagnia cantante?
      • panda rossa scrive:
        Re: E chissenefrega
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: INFORMAZION I SU PI

        E chissenefrega di Sony...
        Sony è una delle poche aziende che innova quindi
        se dobbiamo dire chi se ne frega diciamo chi se
        ne frega di
        te.Se ti sentisse ruppolo!!!Solo Apple innova! Tutte le altre copiano!
        • mura scrive:
          Re: E chissenefrega
          - Scritto da: panda rossa
          Se ti sentisse ruppolo!!!
          Solo Apple innova! Tutte le altre copiano!Ma te li leggi i nomi delle persone che postano o scrivi solo ad minXiam per trollare ?
        • Funz scrive:
          Re: E chissenefrega
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: INFORMAZION I SU PI


          E chissenefrega di Sony...

          Sony è una delle poche aziende che innova quindi

          se dobbiamo dire chi se ne frega diciamo chi se

          ne frega di

          te.

          Se ti sentisse ruppolo!!!
          Solo Apple innova! Tutte le altre copiano!Secondo me invece lo stai prendendo in giro, 9/10 :D
  • Terenzio scrive:
    Ancora una vita lunga, altrochè.......
    Sì, la domanda di media ottici si sta contraendo, ma è ben lungi dalla sparizione.Al momento è impensabile, ad esempio, rinunziare al CD per la buona musica in alta fedeltà. Pensare ad una "registrazione" di qualità TELARC con il migliore MP3 è pura follia. Come minimo di dovrebbe usare il FLAC ma, data la pesantezza dei file generati (pesanti perchè di buona qualità), il problema sarebbe punto e a capo.No, il CD Audio, con tutti i suoi difetti ed i suoi innumerevoli pregi, tali e tanti che a tutt'oggi il DVD audio è e rimane un concetto astratto, continuerà ancora a popolare le nostre provate discoteche.
    • il signor rossi scrive:
      Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
      Invece secondo me sono maturi i tempi del FLAC.Con il FLAC l'equivalente di un CD pesa 300-400 mega. Qualche anno fa erano ancora troppi, oggi con ADSL si possono scaricare in poco tempo, altro che tempi di download lunghi come dice l'articolo, e in ogni caso anche a lasciarli a scaricare prima di andare a letto e trovarseli sul computer la mattina dopo ci vuol meno che andare fisicamente in negozio.Lo spazio occupato è ancora molto superiore a mp3, ma per chi non è disposto a scendere a compromessi sulla qualità potrebbe essere accettabile. Ora che un hard disk da 1 tera costa 50 euro non è un problema l'archiviazione, e ora che le schede digitali da 16, 32 e fra poco 64 giga stanno pian piano diventando abbordabili non sarà un problema portarsi tutto quello che serve sul nostro smartphone/laptop in formato FLAC.Mi spiace per il CD, è stato un bel supporto, ma la comodità del digitale "totale" è troppo superiore. Ancora adesso io comunque se acquisto qualcosa voglio la massima (beh, quasi...) qualità, perciò non sono disposto a pagare per acquistare degli mp3 o aac. Ma è solo per questo che quando acquisto musica acquisto ancora solo CD. Mi diano i FLAC e sarò ben lieto di scaricarli da uno store online.Certo, c'è il problema di quando ti si scassa l'hard disk e perdi migliaia di euro di musica che hai acquistato... :-)- Scritto da: Terenzio
      Sì, la domanda di media ottici si sta contraendo,
      ma è ben lungi dalla
      sparizione.

      Al momento è impensabile, ad esempio, rinunziare
      al CD per la buona musica in alta fedeltà.
      Pensare ad una "registrazione" di qualità TELARC
      con il migliore MP3 è pura follia. Come minimo di
      dovrebbe usare il FLAC ma, data la pesantezza dei
      file generati (pesanti perchè di buona qualità),
      il problema sarebbe punto e a
      capo.

      No, il CD Audio, con tutti i suoi difetti ed i
      suoi innumerevoli pregi, tali e tanti che a
      tutt'oggi il DVD audio è e rimane un concetto
      astratto, continuerà ancora a popolare le nostre
      provate
      discoteche.
      • pippO scrive:
        Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
        - Scritto da: il signor rossi
        Certo, c'è il problema di quando ti si scassa
        l'hard disk e perdi migliaia di euro di musica
        che hai acquistato...
        :-)
        Puoi sempre farti i backup su...cd audio :-)
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
          Certo: ma se per caso scopro che mi hai messo il drm e i backup non funzionano, me li dovrai risuonare nota per nota dal primo all'ultimo!
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
            i Flac non prevedono DRM da quel che so.Comunque su punto informatico avevano parlato di un negozio che vendeva la musica in file FLAC perccato però che chiedevano prezzi non poco altini.
          • il signor rossi scrive:
            Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
            - Scritto da: Sgabbio
            i Flac non prevedono DRM da quel che so.
            Comunque su punto informatico avevano parlato di
            un negozio che vendeva la musica in file FLAC
            perccato però che chiedevano prezzi non poco
            altini.sì, mi pare fosse la stessa Sony... ora io capisco che occupando più banda c'è un costo maggiore per il download per il gestore, tuttavia la differenza di prezzo mi sembrava veramente troppa. La sensazione era che loro "ci marciassero", nel senso: vediamo se c'è qualche pollo che è disposto a pagare di più per il flac e lo spenniamo.Eppure secondo me, se adeguatamente pubblicizzata, la versione flac dei pezzi, anche con un picolo sovrapprezzo, potrebbe spingere molti a migrare sugli shop online.Il vero problema dei flac, diciamocelo, è la mancanza di drm. Per questo gli store non li usano, oppure li vendono a un prezzo molto più alto per compensare la mancanza di drm.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
            Era un negozio online che si rivolgeva a gente che non amava molto comprare file in formato lossy, vendevano file FLAC e all'occorrenza pure MP3 con il massimo del bitrate disponibile.La sony ha un suo formato audio Antrac se non erro che ha pure una variante lossless.Comunque il DRM per la musica e quasi tramontato, basti vedere itunes store.
      • illegale scrive:
        Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
        - Scritto da: il signor rossi
        Lo spazio occupato è ancora molto superiore a
        mp3, ma per chi non è disposto a scendere a
        compromessi sulla qualità potrebbe essere
        accettabile. Ora che un hard disk da 1 tera costa
        50 euro non è un problema l'archiviazione, e ora
        che le schede digitali da 16, 32 e fra poco 64
        giga stanno pian piano diventando abbordabili non
        sarà un problema portarsi tutto quello che serve
        sul nostro smartphone/laptop in formato
        FLAC.
        Mi spiace per il CD, è stato un bel supporto, ma
        la comodità del digitale "totale" è troppo
        superiore. Ancora adesso io comunque se acquisto
        qualcosa voglio la massima (beh, quasi...)
        qualità, perciò non sono disposto a pagare per
        acquistare degli mp3 o aac. Ma è solo per questo
        che quando acquisto musica acquisto ancora solo
        CD. Mi diano i FLAC e sarò ben lieto di
        scaricarli da uno store
        onlineQuoto assolutamente. La differenza tra un mp3 in 256kbps e un CD non si nota quando lo senti in cuffia, ma se lo metti su un impianto serio si sente ECCOME. Non c'e' paragone.
        • illegale scrive:
          Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
          - Scritto da: illegale
          - Scritto da: il signor rossi

          Lo spazio occupato è ancora molto superiore a

          mp3, ma per chi non è disposto a scendere a

          compromessi sulla qualità potrebbe essere

          accettabile. Ora che un hard disk da 1 tera
          costa

          50 euro non è un problema l'archiviazione, e ora

          che le schede digitali da 16, 32 e fra poco 64

          giga stanno pian piano diventando abbordabili
          non

          sarà un problema portarsi tutto quello che serve

          sul nostro smartphone/laptop in formato

          FLAC.

          Mi spiace per il CD, è stato un bel supporto, ma

          la comodità del digitale "totale" è troppo

          superiore. Ancora adesso io comunque se acquisto

          qualcosa voglio la massima (beh, quasi...)

          qualità, perciò non sono disposto a pagare per

          acquistare degli mp3 o aac. Ma è solo per questo

          che quando acquisto musica acquisto ancora solo

          CD. Mi diano i FLAC e sarò ben lieto di

          scaricarli da uno store

          online

          Quoto assolutamente. La differenza tra un mp3 in
          256kbps e un CD non si nota quando lo senti in
          cuffia, ma se lo metti su un impianto serio si
          sente ECCOME. Non c'e'
          paragone.In cuffia sul computer intendo, con le classiche cuffie compatte di bassa qualita'.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
            senti le differenze anche con delle buone casse, credimi :D
      • ziovax scrive:
        Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
        - Scritto da: il signor rossi
        Invece secondo me sono maturi i tempi del FLAC.
        Con il FLAC l'equivalente di un CD pesa 300-400
        mega. Qualche anno fa erano ancora troppi, oggi
        con ADSL si possono scaricare in poco tempo,
        altro che tempi di download lunghi come dice
        l'articolo, e in ogni caso anche a lasciarli a
        scaricare prima di andare a letto e trovarseli
        sul computer la mattina dopo ci vuol meno che
        andare fisicamente in
        negozio.Possibile. Poi, magari, chi si accontenta dell'mp3 paga un po' di meno.
        Lo spazio occupato è ancora molto superiore a
        mp3, ma per chi non è disposto a scendere a
        compromessi sulla qualità potrebbe essere
        accettabile. Ora che un hard disk da 1 tera costa
        50 euro non è un problema l'archiviazione, e ora
        che le schede digitali da 16, 32 e fra poco 64
        giga stanno pian piano diventando abbordabili non
        sarà un problema portarsi tutto quello che serve
        sul nostro smartphone/laptop in formato
        FLAC.
        Mi spiace per il CD, è stato un bel supporto, ma
        la comodità del digitale "totale" è troppo
        superiore. Ancora adesso io comunque se acquisto
        qualcosa voglio la massima (beh, quasi...)
        qualità, perciò non sono disposto a pagare per
        acquistare degli mp3 o aac. Ma è solo per questo
        che quando acquisto musica acquisto ancora solo
        CD. Già... io acquisto solo CD, li dumpo in flac e li ascolto con il mio lettore cowon. Poi il CD torna nella custodia e difficilmente viene riutilizzato.Il mio cowon è un po' vecchio (8gb) e non ci potrà mai stare tutta la mia discografia (ma non entrerebbe nemmeno in 256Gb), ma mi basta per l'album che ascolto al momento e li sostituisco, tramite PC, con rapidità.Gli mp3 (o aac) possono andarmi bene solo per un ascolto occasionale, non sono disposto a pagare 1 euro e 30 centesimi a brano.
        Mi diano i FLAC e sarò ben lieto di
        scaricarli da uno store
        online.Quoto. Anzi, mi va bene qualsiasi loseless, poi ci penso io.
        Certo, c'è il problema di quando ti si scassa
        l'hard disk e perdi migliaia di euro di musica
        che hai acquistato...
        :-)Non sia mai!I miei dump li ho sul disco del PC e ho due backup su due dischi esterni (oltre ad avere i CD sugli scaffali).
    • Sgabbio scrive:
      Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
      IL DVD audio non ha preso perchè i lettori costavano uno sprofondo e poi le stesse major avevano preteso una protezione che però uccideva la qualità audio del supporto, costringendo a rimandare il tutto.
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
      Disconosco il titolo (:P) e confermo: anche secondo me i supporti fisici hanno una lunga vita davanti a loro.Per quanto mi riguarda, io ancora spendo fortune su eBay collezionando giochi per PC su floppy disk del 1987, quindi... :-P
      • ruppolo scrive:
        Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Disconosco il titolo (:P) e confermo: anche
        secondo me i supporti fisici hanno una lunga vita
        davanti a
        loro.

        Per quanto mi riguarda, io ancora spendo fortune
        su eBay collezionando giochi per PC su floppy
        disk del 1987, quindi...
        :-PQuindi continueranno a produrre floppy perché ci sei tu che li collezioni...
        • illegale scrive:
          Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Alfonso Maruccia

          Disconosco il titolo (:P) e confermo: anche

          secondo me i supporti fisici hanno una lunga
          vita

          davanti a

          loro.



          Per quanto mi riguarda, io ancora spendo fortune

          su eBay collezionando giochi per PC su floppy

          disk del 1987, quindi...

          :-P

          Quindi continueranno a produrre floppy perché ci
          sei tu che li
          collezioni...Ah secondo te voleva dire quelli? Ma ci fai o ci sei? (rotfl)
        • Alfonso Maruccia scrive:
          Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
          esatto :D
      • panda rossa scrive:
        Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Disconosco il titolo (:P) e confermo: anche
        secondo me i supporti fisici hanno una lunga vita
        davanti a
        loro.

        Per quanto mi riguarda, io ancora spendo fortune
        su eBay collezionando giochi per PC su floppy
        disk del 1987, quindi...
        :-PEcco chi e' quello che mi fa concorrenza alle aste! :p
      • ullala scrive:
        Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Disconosco il titolo (:P) ah marù ma famme capì chi li scrive i titoli?Mica sei stato chiaro!
        • Alfonso Maruccia scrive:
          Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
          No è che il proXXXXX di revisione degli articoli a volte prende anche i titoli. E in questo caso dico appunto che lo disconosco perché non sono d'accordo :-P
    • deactive scrive:
      Re: Ancora una vita lunga, altrochè.......
      tanto e' vero che si usa ancora il nastro per fare i backup in molte aziende.
  • il solito bene informato scrive:
    Al rogo!
    Al rogo i supporti ottici!Anzi, meglio di no... inquinano.Al riciclaggio! John Riccitiello, il CEO di Electronic Arts (cut) loda la facilità d'uso di un qualsiasi media ottico contro i lunghi (o lunghissimi) tempi di download necessari a scaricare i contenuti di maggiori dimensioni. insomma... tempi di acXXXXX lunghissimi (rispetto ad una memoria usb), consumo di energia, rumorosità, altissima probabilità di degradazione dei supporti (specialmente quelli scrivibili), eccessiva sensibilità dei laser a sporcizia ed imperfezioni. Diciamocelo: i supporti ottici sono spesso una pigna nel cu*o.A quanto pare sono la via di mezzo che, ora, non va bene a nessuno: dati (non) recenti danno i dischi in vinile in crescita (anche se lieve) oltre agli store online.Non mi mancheranno.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2011 17.02-----------------------------------------------------------
    • Terenzio scrive:
      Re: Al rogo!
      Vinile?Ma vogliamo scherzare? Dal Neolitico al Cambriano medio?Quelli sì, i dischi in vinile, che si rovinano a guardarli!Per non parlare dell'inaccettabile fruscìo......
      • Filuz scrive:
        Re: Al rogo!
        - Scritto da: Terenzio
        Vinile?

        Ma vogliamo scherzare? Dal Neolitico al Cambriano
        medio?

        Quelli sì, i dischi in vinile, che si rovinano a
        guardarli!
        Per non parlare dell'inaccettabile fruscìo......anche la 500 e la vespa (quelle old style) sono primitive se paragonate ai mezzi di oggi, ciò non toglie che per motivi vari siano mezzi in voga. è una questione che non riguarda la qualità, ma il design e a cosa sono associate.la stessa cosa per i vinile
      • PGStargazer scrive:
        Re: Al rogo!
        - Scritto da: Terenzio
        Vinile?

        Ma vogliamo scherzare? Dal Neolitico al Cambriano
        medio?

        Quelli sì, i dischi in vinile, che si rovinano a
        guardarli!
        Per non parlare dell'inaccettabile fruscìo......Se ti capita di andare in giappone evita in negozi di musica di dire che il vinile fa schifoti avverto che i giapponesi vanno matti proprio per il vinile
      • il solito bene informato scrive:
        Re: Al rogo!
        - Scritto da: Terenzio
        Vinile?

        Ma vogliamo scherzare? Dal Neolitico al Cambriano
        medio?

        Quelli sì, i dischi in vinile, che si rovinano a
        guardarli!
        Per non parlare dell'inaccettabile fruscìo......Con un impianto adatto (purtroppo costosissimi) un vinile può arrivare a suonare meglio di un CD
        • higgybaby scrive:
          Re: Al rogo!
          - Scritto da: il solito bene informato
          -



          ...

          Con un impianto adatto (purtroppo costosissimi)
          un vinile può arrivare a suonare meglio di un
          CDDiciamo che con l'impianto giusto un cd registrato bene può arrivare a suonare come un disco in vinileciaoigor
      • ciccio scrive:
        Re: Al rogo!
        Be se tu non 6 mai stato in grado(o forse come i più delle persone anni 80 neanche sapevano che la maggior parte giradischi al primo uso andava per lo meno dimato!basta farlo bene una volta poi per anni 6 apposto)sono cavoli tuoi!se ben regolata una macchina per vinile e relativo supporto sono eterni!alla faccia del digitale che sene dica non lo è affatto ;).
        • Futuro scrive:
          Re: Al rogo!
          Si vabbhe! anche la radiolina di mio nonno suonava bene a quei tempi :D
          • Redpill scrive:
            Re: Al rogo!
            - Scritto da: Futuro
            Si vabbhe! anche la radiolina di mio nonno
            suonava bene a quei tempi
            :DAnche una cassetta a nastro suonava bene, ma al giorno d'oggi uno stereo con tanto di piatto per il vinile lo trovi ancora in quasi tutti i centri commerciali, un mangianastri meno...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Al rogo!
            il digitale è eterno, quello che non è eterno caso mai e il supporto.
        • Matrix scrive:
          Re: Al rogo!
          L'enorme pressione dello stilo sulle pareti del solco, equivalente a circa una tonnellata per centimetro quadro per ogni grammo di peso in una scala microscopica, causa una deformazione delle pareti del solco generata dal calore e la conseguente distorsione sonora.
    • il signor rossi scrive:
      Re: Al rogo!
      - Scritto da: il solito bene informato

      insomma... tempi di acXXXXX lunghissimi (rispetto
      ad una memoria usb), consumo di energia,
      rumorosità, altissima probabilità di degradazione
      dei supporti (specialmente quelli scrivibili),
      eccessiva sensibilità dei laser a sporcizia ed
      imperfezioni. Diciamocelo: i supporti ottici sono
      spesso una pigna nel
      cu*o.beh... questo vale per i cd masterizzati, ma i cd audio stampati sono molto più resistenti (i miei cd acquistati negli anni '80, non appena uscì la tecnologia, funzionano ancora perfettamente). I tempi di acXXXXX in un lettore cd sono velocissimi: accendere il lettore, inserire il disco, premere play. Molto meno che avviare l'ipad, collegarlo a un amplificatore ecc ecc. Ovvio che se si usa il cd sul computer da quando inserisci il cd a quando ascolti il pezzo passano parecchi secondi, ma ti assicuro che non è colpa del cd... mettilo in un lettore cd da impianto hi-fi e parte praticamente subito. Detto questo penso che la morte del cd prima o poi arriverà sicuramente. Ma il cd audio (quello stampato) è stato ed è ancora un grande supporto.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Al rogo!
        Anche perchè qualitivamente parlando non c'è ancora un rimpiazzo degno di questo nome. Doveva essere il DVD audio....ma hanno voluto troppo (protezioni assurde) e preteso l'impossibile (impianti che costavano una follia).
      • Aleph72 scrive:
        Re: Al rogo!
        - Scritto da: il signor rossi
        I
        tempi di acXXXXX in un lettore cd sono
        velocissimi: accendere il lettore, inserire il
        disco, premere play. Molto meno che avviare
        l'ipad, collegarlo a un amplificatore ecc ecc.È risaputo, infatti, che il carburatore degli iPad fa le bizze durante l'avviamento.Poi però se usi un filtro decente e cambi le spazzole dello spinterogeno, puoi arrivare a tempi di avviamento rapidissimi!
      • Redpill scrive:
        Re: Al rogo!
        - Scritto da: il signor rossi

        beh... questo vale per i cd masterizzati, ma i cd
        audio stampati sono molto più resistenti (i miei
        cd acquistati negli anni '80, non appena uscì la
        tecnologia, funzionano ancora perfettamente).Dipende dalla qualità del cd e della masterizzazione. Paradossalmente duravano più i primi di molti di quelli attuali.
        I tempi di acXXXXX in un lettore cd sono
        velocissimi: accendere il lettore, inserire il
        disco, premere play. Eh oddio, velocissimo no ma accettabile.
        Molto meno che avviare
        l'ipad, collegarlo a un amplificatore ecc ecc.Ecc ecc = premere play?
        Ovvio che se si usa il cd sul computer da quando
        inserisci il cd a quando ascolti il pezzo passano
        parecchi secondi, ma ti assicuro che non è colpa
        del cd... mettilo in un lettore cd da impianto
        hi-fi e parte praticamente subito. Detto questo
        penso che la morte del cd prima o poi arriverà
        sicuramente. Ma il cd audio (quello stampato) è
        stato ed è ancora un grande
        supporto.Diciamo pure che è stato un validissimo supporto anche a livello mobile (auto e lettori portatili) per la musica. Sono ancora affezionatissimo al mio lettore cd portatile Sony che quando le vibrazioni erano eccessive (in treno) mi chiedeva scusa per l'interruzione, appariva Sorry sul display :)Ma già le memorie portatili come le chiavette usb hanno di gran lunga soppiantato i raccoglitori di cd che ti mettevi in macchina pieni zeppi.In casa invece ormai tutto è digitalizzato, computerizzato, mediacenter ovunque collegati ai televisori, computer, ipod sulle loro dock station con qualità sonore sempre più alte. Il cd è un tantino anacronistico ormai, nemmeno come back up ha più senso.
    • PGStargazer scrive:
      Re: Al rogo!
      - Scritto da: il solito bene informatoCUTDiciamocelo: i supporti ottici sono
      spesso una pigna nel
      cu*o.Infatti apple li ha tolti per prima-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2011 19.56-----------------------------------------------------------
      • Sgabbio scrive:
        Re: Al rogo!
        i supporti ottici ? A me risulta che a parte il macbook air, tutti i computer apple hanno il loro bel lettore DVD/CD che masterizza pure.
      • Stiv Giobs scrive:
        Re: Al rogo!
        Modificato dall' autore il 13 gennaio 2011 19.56
        --------------------------------------------------Eh certo Apple non ha nessun'interesse infatti nel vendere musica in formato digitale giusto ?
Chiudi i commenti