Gli USA spingono la biometria di frontiera

Washington estende i nuovi strumenti di controllo su chi entra nel paese a tutte le più frequentate vie d'accesso agli Stati Uniti. Impronte digitali e controllo del volto hanno già dato risultati considerati importanti


Washington (USA) – Non si ferma l’amministrazione statunitense sul fronte del controllo biometrico delle frontiere ed anzi rilancia: ad un anno dall’inizio della sperimentazione che tanta attenzione ha suscitato , il Governo ha annunciato un sostanziale ampliamento delle infrastrutture di monitoraggio elettronico .

I 50 punti di accesso via terra più frequentati, sia dal Canada che dal Messico, sono stati dotati di quei dispositivi che consentono alla polizia frontaliera di infilare nel database federale i dati di chi entra nel paese .

In particolare il sistema, già adottato in via sperimentale, si basa sulla fotografia digitale dei volti, i cui tratti caratteristici vengono registrati per poter essere successivamente confrontati, e sulla mappatura dell’indice di entrambe le mani . L’idea è che incrociando queste diverse registrazioni biometriche si possano ridurre quasi del tutto errori di identificazione.

Ad annunciare la novità sono stati i funzionari del Dipartimento per la Homeland Security, divisione creata all’indomani dell’11 settembre, che ha lo specifico compito di rimediare a quei buchi nei sistemi di sicurezza che i sanguinosi attentati del 2001 hanno messo in luce.

Stando a quanto dichiarato, nell’ultimo anno i sistemi di identificazione biometrica hanno consentito alle autorità di confine di respingere o arrestare 372 individui su quasi 17 milioni di controlli. Si tratta di persone che in molti casi erano ricercate per crimini federali, perlopiù legati all’immigrazione clandestina. Tra loro anche evasi e persone condannate per rapina o altri crimini violenti. Il fatto che in nessun caso si sia verificato un arresto legato ad attività terroristiche, però, non viene letto come un mancato raggiungimento dell’obiettivo primario quanto invece come un successo per il buon funzionamento del sistema.

Secondo Asa Hutchinson, l’ormai celebre sottosegretario che guida la sicurezza frontaliera per il Dipartimento, il cosiddetto US-Visit (che sta per “U.S. Visitor and Immigrant Status Indicator Technology”) è infatti divenuto ormai “lo standard d’eccellenza in fatto di sicurezza e comodità”. La comodità viene legata dal Dipartimento al fatto che con i nuovi sistemi i tempi di attesa per l’ingresso sono scesi in alcuni casi del 50 o 60 per cento.

Entro la fine di quest’anno si prevede che anche i più remoti confini statunitensi saranno presidiati dai nuovi sistemi biometrici , così come accadrà per 115 aeroporti e 15 porti marittimi. Va detto che oggi sono pochi i messicani e i canadesi che vengono “scrutati” dai nuovi apparati, che si focalizzano invece sugli immigrati asiatici e sudamericani nonché su quelli europei provenienti dai paesi nei quali per l’accesso agli USA è richiesto un visto.

Ad ogni modo, Hutchinson non intende fermarsi qui. Nel mezzo della sperimentazione, lo scorso gennaio, il funzionario americano ha infatti iniziato a spingere per la creazione di un grande database federale degli stranieri , un progetto faraonico da sviluppare nel corso dei prossimi dieci anni per mettere insieme i dati finanziari, biometrici e di polizia ed integrarli dinamicamente nelle attività di controllo dei confini. Un progetto che si ritiene costerà, se portato avanti dall’amministrazione, almeno 10 miliardi di dollari.

Non tutti sono però convinti che US-Visit sia ciò che Hutchinson dichiara. Moira Whelan, membro democratico della Commissione parlamentare che vigila sulle attività del Dipartimento, ha proprio in queste ore messo l’accento sul fatto che l’intero programma ha fin qui pesato sulle casse del paese per 700 milioni di dollari senza, a suo parere, raggiungere gli obiettivi. “Alla fine dei giochi – ha dichiarato al Los Angeles Times – uno si chiede: ok stiamo spendendo tutti questi soldi ma i terroristi vengono individuati ed arrestati?”

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • @rK4 scrive:
    Qual'è la verità ? La verità e....
    La verità è che fatti come questo ci dimostrano quanto i sistemi di sicurezza informatica siano insicuri.Esistono un sacco di persone in italia (non so fare una stima, se qualcuno della polizia informatica ha dei dati li posti) che hanno le conoscenze teoriche e pratiche per fare frodi informatiche. Ce ne sono anche tanti in grado di costruire delle bombe (non è poi così difficile) e tanti in grado di clonare una carta di credito. A parte questo: avere le conoscenze non significa essere dei criminali !!! (altrimenti saremmo nei guai).I criminali sono quelli che le mettono in pratica.E allora vi chiederete: che cosa spinge uno ad avere queste conoscenze se non la volontà di metterle in pratica? VI STATE STATE SBAGLIANDO DI GROSSO Nessun appassionato di informatica va a cercare i bug di un sistema operativo con lo scopo di entrare nei pc degli altri.Nessun appassionato di chimica cerca di produrre della nitroglicerina per far esplodere un palazzo etc etc etc.La motivazione è la passione, punto e basta.Ovviamente poi c'è chi usa la propria passione per scopi non proprio puliti. QUAL' E' LA SOLUZIONE ??? La soluzione non c'è !! Anzi, una ci sarebbe: quando succede una frode informatica si dovrebbe mettere in galera, oltre al cracker anche il responsabile della falla che costui ha sfruttato dato che una grossa responsabilità è anche sua.Questo comporterebbe che a breve sparirebbero i sistemi di sicurezza perchè nessun programmatore sarebbe così scemo da poter garantire la sicurezza dei prodotti che sviluppa rischiando la galera in caso contrario. Quindi sparirebbero i sistemi di pagamento informatico e tutto ciò che è correlato e quindi parlare di frodi informatiche non avrebbe piu senso.Tornando alla notizia:La triste verità è che nella descrizione di questo "cracker bombarolo" io mi ci posso riconoscere...Appassionato di chimica, maghetto dell' elettronica, soprattutto digitale, programmatore di alto e basso livello. Cosa mi differenzia da questo ladruncolo?? Essenzialmente io ho una certa etica (almeno credo) che mi permette di usare le mie conoscenze solo per arricchirmi culturalmente e magari per stupire gli amici dando fuoco a qualche sasso di carburo :)==================================Modificato dall'autore il 06/02/2005 0.31.46
  • Ics-pi scrive:
    ECCOLO: GINO71 famosissimo hacker
    Lo si capisce dai software che usa; non e' certo da tutti usare tali marchingegni capaci di siffatte nefandezze!!!http://tinyurl.com/4povl
  • Anonimo scrive:
    Re: Forse lo avrai visto tu
    E siete andati da cagliari a prendere uno a riccione perchè organizzava i corsi sui POS? Ma prendere delinquenti veri no eh? :|
  • Anonimo scrive:
    Re: Altri dettagli: il giorno
    Sbagli della vicenda si interessa il personale della sezione informatica del Comando Proviniciale Carabinieri di Cagliari, che nella sua attività giornaliera continua a monitorare i numeri IP relativi a chat e Forum, cosi da carpire gli eventuali professori in materia che non rispettano le leggi vigenti
  • Anonimo scrive:
    Re: Forse lo avrai visto tu
    Mai visto in compenso ti scrive un addetto alla sezione informatica del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Cagliari.
  • Anonimo scrive:
    Re: Avrai modo di valutare alle udienze
    Visto troppe volte Hackers 2 ? :
  • Anonimo scrive:
    Re: Avrai modo di valutare alle udienze
    sei sicuro di conoscerlo bene. Ti garantisco che non abbiamo fatto un buco nell'acqua cosi come tu dici e ne avrai la certezza quando il tuo amico CUOMO sarà giudicato dal Tribunale di Rimini. Ti invito a presenziare alle udienze, cosi avrai modo di valutare tu personalmente. Te lo dice chi lo ha incontrato in albergo e arrestato.
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    - Scritto da: Anonimo
    ohhh poveri bimbi...se la prendono solo con
    loro...ruba soldi alla gente ed è un
    eroe....ha un manuale per costruire bombe ma
    è solo un hobbie....voglio vedere se
    trovavano una roba del genere a un militante
    di forza nuova...comunistacci schifosicapisco che senza la licenza elementare sia difficili ma almeno leggili i messaggi prima di rispondere.
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
  • Ics-pi scrive:
    Re: lo conosco
    Dacci qualche dettaglio...di cosa e' accusato? E' dentro o fuori? Pagherà lui anche per gli hacker veri? Gli hanno sequestrato mezza casa immagino, potrebbe trasformare l'acqua in pericolosissimi espolosivissimi detonantissimi H e O2 cioè idrogeno (esplosivo) e ossigeno (infiammabile).Gli auguro comunque che gli finisca bene, avete notato che quando a finir dentro e' un poveraccio mettono sempre nome e cognome e quando invece e' una persona importante mettono le iniziali puntate oppure tengono il massimo riserbo? :@
  • Anonimo scrive:
    lo conosco
    conosco l'hacker in questione. i giornali locali lo hanno definito in tantissimi modi, ma quello che hanno scritto e' al 90% sbagliato."hacker anarchico", a dire che è un "fascistone" è poco."hacker" di hacker ha ben poco, è il classico smanettatore"bombarolo anarchico" ha sempre avuto la passione per la chimica e tutto quello che faceva, era per hobby (c'e' chi va al bar, chi va allo stadio, chi gioca con il pc,ecc) ma non si è mai messo a far esplodere auto o chissa chè"rubava dalle banche" , dato il suo tenore di vita, lo escluderei (ma non ci metto la mano sul fuoco)"carte di credito clonate" , carte di credito scadute o demo, date ai vari corsi tecnichi per installatori pos.Parere personale. Hanno fatto un buco nell'acqua e vogliono farlo passare come chissa quale delinquente.E' una persona timida che vive sola, con la passione per il pc e conduce una vita molto modesta, Quello che ha fatto, secondo me, era solo per tirare su qualche soldo extra (intendo il corso).con questo non lo voglio diffendere, ma ho voluto scrivere alcune cose che nessun giornale ha riportato.
  • Anonimo scrive:
    Re: IL GIORNALISMO NAVIGA ..
    - Scritto da: Anonimo

    ... NELL'IGNORANZA .. ( PURTROPPO )Certo fa comodo tenere la gente ignorante
  • Anonimo scrive:
    Re: Visto anche in TV!
    - Scritto da: Anonimo
    Mha! Ovviamente se le forze dell'ordine non
    condiscono a dovere una notizia..Almeno lo hanno beccato, evidentemente si spiegano poco meglio di un pappagallo ma agiscono meglio di quanto parlino, quello che è preoccupante è come in campo informatico i nostri cronisti rimangano a bocca aperta anche quando parlano i questurini, che già l'italiano lo hanno sempre maltrattato, figuriamoci il gergo informatico (io mi immagino un Catarella che illustra l'operazione ai giornalisti rapiti in un estasi mistica)
  • Anonimo scrive:
    Re: IL GIORNALISMO NAVIGA ..
    - Scritto da: Anonimo

    ... NELL'IGNORANZA .. ( PURTROPPO )Guarda, stiamo nuotando in internet!
  • Anonimo scrive:
    Re: Altri dettagli: il giorno
    - Scritto da: Ics-pi
    Si infatti questo articolo e' scritto coi
    piedi (per essere buoni): non si capisce
    cosa siano questi codici, al massimo
    avrà i codici di alcuni utenti delle
    banche, NON delle banche.
    Inoltre piu' che un'hacker da quello che si
    capisce qui era uno che riprendeva la
    digitazione del codice sulla tastiera del
    bancomat e clonava il bancomat con dei
    lettori di banda magnetica, non e' che
    "penetrava" nelle banche tipo John Connor in
    T2 ....
    E poi le bombe? E la storia dei corsi? Ha
    organizzato dei corsi per aumentare il
    numero degli attacchi e non farsi scoprire:
    ROTFL!
    E hanno pure dimenticato altri raccapriccianti particolari, tipo "teneva un nano vivo in un armadio e ne abusava" (cit.)
    Stendiamo un lenzuolo pietoso, davveroSi, così il cronista informatico ha il nuovo titolone: "Spettro infesta la soffitta dell'achèr. Della inquietante vicenda si occupa il NEI, Nucleo Esorcicci Informatici della GdF" :D
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    - Scritto da: Anonimo
    ovviamente ci voleva il riferimento agli
    anarchici qui in sardegna sempre così
    quando arrestano qualcuno...sempre
    incolpando gli anarchici...Gli utili idioti sono sempre molto utili per fare il lavoro sporco e prendersi le colpe.E ovviamente non conoscono un acca di marxismo e leninismo, altrimenti non si infognerebbero nei partiti vetero- e post- comunisti che li odiano di cuore, visto che anarchia vera e statalismo non vanno molto d'accordo.Dove voglio andare a parare?Che magari ora Bertinotti e Cossutta per la convenienza del momento potrebbero far finta di difendere il buon nome degli anarchici, ma quando dai loro addosso non ti sbagli, sotto sotto fai contenti tutti, a destra, al centro e pure a sinistra.( E quando i fessacchiotti saltano in aria assieme ai tralicci c'è caso che facciano contente pure le vedove eredi... alludere? Chi, io? )
  • Anonimo scrive:
    Se fosse stato davvero un grande
    Non avrebbe svuotato i conti dei clienti, ma quelli delle banche e magari avrebbe anche cercato e pubblicato prove del dolo delle banche nel collocamento dei bond merdargentini e delle obbligazioni spazzatura.
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    - Scritto da: Anonimo
    ohhh poveri bimbi...se la prendono solo con
    loro...ruba soldi alla gente ed è un
    eroe....ha un manuale per costruire bombe ma
    è solo un hobbie....voglio vedere se
    trovavano una roba del genere a un militante
    di forza nuova...comunistacci schifosiSe un militante di Forza Nuova ha del materiale per esplosivi e' per difendere il paese, se li ha un anartico e' per distruggere il sistema ! ! ! !
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    ohhh poveri bimbi...se la prendono solo con loro...ruba soldi alla gente ed è un eroe....ha un manuale per costruire bombe ma è solo un hobbie....voglio vedere se trovavano una roba del genere a un militante di forza nuova...comunistacci schifosi
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    é colpa di Berlusconi e Bush...
  • Anonimo scrive:
    Re: E' un grande
    Si clonava i bancomat e le carte di credito di chi??? sempre a difendere, è un grande, è un eroe....poi voglio vedere se vi mandava in fallimento cosa avreste detto....l'Italia va di merda perchè la gente come voi pensa solo al suo quadratino di terra....ma nn eravate comunisti??
  • Anonimo scrive:
    Re: Visto anche in TV!
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    - Scritto da: Anonimo
    Quindi secondo voi se ho una bandiera
    fascista in casa è molto poco
    probabile che sia fascista?direi poco probabile allo 0,5%. Nella fattispecie pero' giurerei che la determinazione della matrice "anarchica" e' peregrinamente discesa dai tipi di manuali che gli hanno trovato.Mi ricordo di un documentario (forse bowling at columbine) dove un ragazzotto di una highschool era stato messo all'indice perche' trovato in posseso del "manuale dell'anarchico" che per l'appunto insegnava a fare bombe ed altro. Bhe', il tipo era ben lungi dall'essere un anarchico. Detto cio' mi pare che gli anarchici ci si mettano d'impegno a fare cose che con l'Anarchia non c'azzeccano, ma che rendono molto fruttuoso per taluni l'usarli come capro espiatorio.hola
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    no sei sfigato :)
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    - Scritto da: Anonimo
    Quindi secondo voi se tengo in casa una
    bandiera della Juve sono Juventino?no, sei solo sfigato :D
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    No una pera Williams :|
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici

    Se trovano un manifesto anarchico secondo te
    cosa devono fare?Se trovavano un manifesto della Ferrari avrebbero detto che si trattava di un Ferrarista ?
  • Anonimo scrive:
    Re: E' un grande


    "svuotato le banche ladre"? Di' meglio,

    "rapinato i cittadini poveracci"(troll)
    hemmm.... guarda che se rapinano la mia
    banca:
    1) è assicurata;
    2) mica me li detrae dal conto corrente, i
    soldi rapinati :DPer quel che ne sappiamo potrebbe darsi che alleggerisse non le banche ma i conti dei clienti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Installatore di trojan e keyloggers...

    ... se l'han beccato, solo questo può
    essere!Se solo questo era, come ha fatto a farsi beccare?
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    - Scritto da: Anonimo
    Quindi secondo voi se tengo in casa una
    bandiera della Juve sono Juventino?Beh, è abbastanza probabile...
  • Anonimo scrive:
    Re: E' un grande
    ...e tu un piccolo :|
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    Quindi secondo voi se tengo in casa una bandiera della Juve sono Juventino?
  • Anonimo scrive:
    Re: E' un grande
    Ma possibile che tutto sia opera di Berlusconi?Allora quest'uomo non è un uomo, è Dio! Si propone, pertanto, di rividere, come qui di seguito indicato, la famosa frase "Non si muove foglia che il BERLUSCA non voglia"
  • rumenta scrive:
    Re: E' un grande
    - Scritto da: Anonimo
    "svuotato le banche ladre"? Di' meglio,
    "rapinato i cittadini poveracci"(troll)hemmm.... guarda che se rapinano la mia banca:1) è assicurata;2) mica me li detrae dal conto corrente, i soldi rapinati :Dtu devi avere poche idee..... ma ben confuse, vero?? :D
  • Anonimo scrive:
    Installatore di trojan e keyloggers...
    ... se l'han beccato, solo questo può essere!
  • Anonimo scrive:
    Re: E' un grande
    "svuotato le banche ladre"? Di' meglio, "rapinato i cittadini poveracci"(troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Chissa' quante lauree aveva...
    Da quello che avevo capito dal tiggi' era LUI un consulente informatico per le banche. Magari mi sbaglio o magari il giornalista ha fatto un po' di confusione. Per giudicare quanto questo e' bravo bisognerebbe sapere come e' entrato.
  • Ics-pi scrive:
    Re: Altri dettagli: il giorno
    Si infatti questo articolo e' scritto coi piedi (per essere buoni): non si capisce cosa siano questi codici, al massimo avrà i codici di alcuni utenti delle banche, NON delle banche.Inoltre piu' che un'hacker da quello che si capisce qui era uno che riprendeva la digitazione del codice sulla tastiera del bancomat e clonava il bancomat con dei lettori di banda magnetica, non e' che "penetrava" nelle banche tipo John Connor in T2 .... E poi le bombe? E la storia dei corsi? Ha organizzato dei corsi per aumentare il numero degli attacchi e non farsi scoprire: ROTFL! Stendiamo un lenzuolo pietoso, davvero
  • Anonimo scrive:
    Re: Altri dettagli: il giorno
    - Scritto da: Ics-pi
    RIMINI
    era in possesso dei codici di
    rete di tutte le banche italiane.

    Ovvero: aveva gli indirizzi dei siti delle banche...
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Quindi secondo voi se ho una bandiera

    fascista in casa è molto poco

    probabile che sia fascista?

    è apologia di reatoNo, e` solo collezionismo. Apologia di reato e` andare in giro a tessere lodi del reato in questione. Oppure tutti quelli che si interessano della storia del ventennio sono ammiratori di Mussolini solo perche tengono in casa qualche libro dhe ne parla?
  • Anonimo scrive:
    Re: Chissa' quante lauree aveva...
    - Scritto da: Anonimo
    per poter violare le impenetrabili difese
    dei server bancari.
    Le banche avranno senz'altro assunto fior
    fior di consulenti per occuparsi della
    sicurezza quindi questo qui deve essere come
    minimo un "cervellone" plurilaureato.

    Non e' possibile che il primo che passa
    riesca ad aprire senza tanto sforzo le
    "cassaforti informatiche" delle banche,
    questo potrebbe voler dire che gli
    amministratori sono degli incompetenti :| :|
    :| :|Questo VUOL DIRE che gli amministratori sono degli incompetenti !!
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici

    è apologia di reatoVabè...ho scelto un'ideologia politica a caso che fa scandalo ^^
  • aenigma scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    Ogni spunto é valido per fare notizia...
  • Anonimo scrive:
    IL GIORNALISMO NAVIGA ..
    ... NELL'IGNORANZA .. ( PURTROPPO )
  • Anonimo scrive:
    tv e carta stampata
    Impero dell'ignoranza .. non ho parole.
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    - Scritto da: Anonimo
    Quindi secondo voi se ho una bandiera
    fascista in casa è molto poco
    probabile che sia fascista?è apologia di reato
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    Quindi secondo voi se ho una bandiera fascista in casa è molto poco probabile che sia fascista?
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    - Scritto da: Anonimo
    bè non credo neanche che l'abbiamo
    trovato quel manifesto :) e poi non centra
    niente se hai un manifesto anarchico non
    significa che sei anarchico...e comunque
    anarchica non è mettere bombe come
    pensano loro...Magari in casa gli hanno trovato una copia de "The Anarchist Cookbook" :DA quanto pare l'abito fa il monacohttp://www.google.it/search?hl=it&q=anarchist+cookbook&btnG=Cerca+con+Google&meta=
  • Ics-pi scrive:
    Altri dettagli: il giorno
    RIMINI Hacker arrestato a Riccione - Aveva i codici delle banche Cagliari, 5 gennaio 2005 - L'hacker arrestato a Riccione dai carabinieri della squadra reati informatici del reparto operativo del comando provinciale di Cagliari, in collaborazione con i colleghi di Rimimi, era in possesso dei codici di rete di tutte le banche italiane. Andrea Cuomo, questo il nome dell'hacker trentottenne di Argenta (Ferrara), tecnico specializzato nei sistemi di sicurezza delle reti informatiche, ha alle spalle anche un piccolo precedente penale per ricettazione. L'hacker avrebbe utilizzato le proprie competenze tecniche e avrebbe trasferito, utilizzando sofisticate apparecchiature e software in grado di abilitare i prelevamenti illeciti, fondi da conti di ignari clienti e aziendei. L'entità delle cifre prelevate non è stata rivelata dai carabinieri, che mantegono riservate per il momento tutte le notizie relative alle caratteristiche tecniche dell'attacco condotto da Cuomo ai danni del sistema informatico bancario italiano. Nessun particolare neanche sul possibile coinvolgimento di Cuomo in attività eversive di matrice anarchica come potrebbero far pensare i manuali dell'esplosivista, le sostanze chimiche e materiale per il confezionamento di ordigni esplosivi trovato in grande quantità nella mansarda che costituiva la sede operativa del'hacker. I carabinieri hanno sequestrato anche decine di carte di credito clonate e attrezzature per 'catturare' i codici segreti delle carte inserite negli sportelli bancomat e, impegnati da tempo nel fronteggiare l'aumento delle truffe attraverso la clonazione delle carte di credito, hanno scoperto, durante la loro attività di monitoraggio della rete, un 'contatto' di posta elettronica che offriva i propri servizi per corsi sulle reti informatiche delle banche. I militari, operando sotto copertura, hanno allacciato contatti tramite posta elettronica con Cuomo e dopo tre mesi sono riusciti a vincerne la diffidenza e ad organizzare un incontro in un albergo di Riccione per partecipare alla prima lezione del corso (abilitazione di un pos). Durantela lezione, come ha spiegato il comandante del Nucleo operativo provinciale, cap. Giuseppe Donnaruma, il sottufficiale che agiva sotto copertura si è reso conto dell'autenticità e della pericolosità del materiale in possess odi Cuomo e ha fatto scattare la trappola che ha portato all'irruzione dei colleghi in divisa. Le esigenze di riserbo istruttorio, hanno spiegato i Carabinieri, impedisce per il momento di quantificare l'entità delle truffe messe a segnoda Cuomo. L'uomo avrebbe deciso di organizzare corsi per aumentare il numero degli attacchi informatici alle banche e ridurre così i rischidi essere individuato
  • Anonimo scrive:
    Chissa' quante lauree aveva...
    per poter violare le impenetrabili difese dei server bancari.Le banche avranno senz'altro assunto fior fior di consulenti per occuparsi della sicurezza quindi questo qui deve essere come minimo un "cervellone" plurilaureato.Non e' possibile che il primo che passa riesca ad aprire senza tanto sforzo le "cassaforti informatiche" delle banche, questo potrebbe voler dire che gli amministratori sono degli incompetenti :| :| :| :|
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    E se ho il corano a casa? Sono un Terrorista Integralista Islamico?tra l'altro:"e il tutto sarebbe "condito" da una manifesto che viene considerato di matrice anarchica."sarebbe? viene considerato?I miei complimenti ai pennivendoli da quattro soldi che ci sguazzano con notizie come queste. Solo qualche senatore e qualche presidente del Consiglio pero' poi sono innocenti fino alla sentenza.
  • Anonimo scrive:
    Ma i sysadmin ?
    Quelli quando li arrestano per manifesta incapacità ? :sMadder
  • Anonimo scrive:
    Visto anche in TV!
    Mha! Ovviamente se le forze dell'ordine non condiscono a dovere una notizia..
  • Anonimo scrive:
    Re: Re : E' un grande
  • Ics-pi scrive:
    NOOOOOOOOOOO
    ERA LA MIA NOTIZZZZIA!!! LADER!!! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    bè non credo neanche che l'abbiamo trovato quel manifesto :) e poi non centra niente se hai un manifesto anarchico non significa che sei anarchico...e comunque anarchica non è mettere bombe come pensano loro...
  • Anonimo scrive:
    Re : E' un grande
  • Anonimo scrive:
    E' un grande
    ammiro la persona che ha commesso questo gesto io avrei svuotato tutte le banche ladre di questa italia che non funziona avrei trasferitto tutto in svizzera e avrei detto per sempre addio all'italia di Berlusconi per fortuna c'è chi va' contro corrente.............libertà agli hacker............
  • Anonimo scrive:
    Re: sempre gli anarchici
    - Scritto da: Anonimo
    ovviamente ci voleva il riferimento agli
    anarchici qui in sardegna sempre così
    quando arrestano qualcuno...sempre
    incolpando gli anarchici...Se trovano un manifesto anarchico secondo te cosa devono fare?
  • Anonimo scrive:
    sempre gli anarchici
    ovviamente ci voleva il riferimento agli anarchici qui in sardegna sempre così quando arrestano qualcuno...sempre incolpando gli anarchici...
Chiudi i commenti