Gmail alla rimozione agevolata

Un bottone in bella vista per consentire agli utenti di revocare la propria iscrizione alle promozioni formato email. Perché l'operato dei professionisti del marketing non si confonda con lo spam

Roma – Non tutta la posta indesiderata è spam: è sulla base di questo assunto che Google sta per dotare Gmail di un bottone che permette di cancellarsi con immediatezza dalle liste di destinatari di email promozionali.

Annunciata in un evento dedicato ai professionisti del marketing, la nuova funzione si configurerà come un bottone affiancato al mittente delle email promozionali. All’utente non servirà analizzare l’intero testo della email per rintracciare l’indirizzo a cui rivolgersi per revocare la propria iscrizione al servizio: basterà un clic per rimuovere il proprio contatto dalla lista a cui si è in precedenza registrato e smettere di ricevere le promozioni che non gradisce.

Non si tratta di una novità assoluta: il sistema di cancellazione è operativo dal 2009, ma ha sempre agito in parallelo con le segnalazioni dedicate allo spam. Proprio per non sovrapporre le due categorie, e per agevolare gli operatori di email marketing nel loro lavoro, Google ha scisso le due funzioni: per temperare l’invadenza delle email indesiderate, ma inviate su basi perfettamente lecite, non sarà più necessario classificarle come spam.

L’obiettivo non è quindi quello di complicare il lavoro degli operatori di settore, anzi: i professionisti del marketing potranno continuare a contattare solo gli utenti realmente interessati ai servizi di email a cui si sono registrati, senza rischiare che la propria reputazione si infanghi, senza finire per essere classificati come infidi disturbatori. ( G.B. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti