Gmail, la webmail programmata per l'advertising

La terza webmail più popolare al mondo avrà presto un nuovo sistema di advertising personalizzato, basato sui contenuti e gli argomenti che più stanno a cuore all'utente.

Roma – Google ha annunciato l’implementazione di nuovi strumenti di advertising per Gmail, un sistema che sfrutterà la funzionalità di ” posta prioritaria ” per meglio analizzare e valutare i reali interessi degli utenti . E per chi è (giustamente) preoccupato per la privacy, c’è sempre la possibilità di disattivare il tutto attraverso le impostazioni della webmail.

Lungi dall’essere una “semplice” funzionalità per la gestione delle priorità dei messaggi di posta elettronica in arrivo, dunque, la Posta Prioritaria di Gmail si rivela essere un cavallo di Troia per la gestione di advertising personalizzato: chi riceve spesso email sulla fotografia si vedrà proporre acquisti e offerte di macchine reflex all’ultimo grido, chi frequenta assiduamente forum videoludici verrà tentato con le ultime uscite del mercato e via elencando.

Google ha deciso di introdurre il nuovo sistema di advertising in sordina – con un aggiornamento sul Security Center di Gmail piuttosto che con un post sul blog ufficiale com’è sua abitudine – essendo a Mountain View ben consapevoli del fatto che la novità non piacerà agli utenti più apprensivi in merito alla riservatezza delle proprie comunicazioni online.

Nondimeno al Googleplex tengono a precisare che (banalmente) nessun dipendente “umano” avrà l’incarico di visionare le email personali dei netizen: l’analisi per l’invio dell’advertising personalizzato verrà condotta in maniera assolutamente automatica e sarà sempre possibile disabilitare la nuova funzionalità spulciando tra le opzioni del pannello di controllo della webmail.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ruppolo scrive:
    Basta tenere la rete isolata
    Mica ha ordinato il dottore che dev'essere accessibile da remoto.
    • Ashura scrive:
      Re: Basta tenere la rete isolata
      - Scritto da: ruppolo
      Mica ha ordinato il dottore che dev'essere
      accessibile da
      remoto.No, certo. Le Università e gli Istituti che devono accedere alle strutture NASA per le loro ricerche, da oggi si presenteranno con la chiavetta USB portata a mano. O magari col DVD. O un CD. O un floppino... :| :|
  • Funz scrive:
    Ma se sono andati sulla Luna col VIC20
    ...evidentemente sono affezionati a sistemi obsoleti :DScherzi a parte, brutta caduta di immagine. Pensate se una sonda da qualche miliardozzo andasse persa per colpa di un virus informatico o di un bug sfruttato da malintenzionati... di missioni perse per calcoli sbagliati ce ne sono state già fin troppe in passato.
  • no problem scrive:
    tag italico non chiuso
    da un certo punto in poi e' tutto in italico, chiudete quel tag che fa corrente :)
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: tag italico non chiuso
      era chiuso, ma con un altro :Dgrazie, mancava lo /sistemato!
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: tag italico non chiuso
      Non è colpa mia, giuro, è Luca che tira tardi in redazione o dorme davanti allo schermo, non so :-P
      • Ashura scrive:
        Re: tag italico non chiuso
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Non è colpa mia, giuro, è Luca che tira tardi in
        redazione o dorme davanti allo schermo, non so
        :-PUna cosa non esclude l'altra... :D
  • harvey scrive:
    Dei geni :D
    Hanno vulnerabilità di sicurezza e la prima cosa che fanno e' dirlo a tutti .... dei geni!In genere su queste cose PRIMA le sistemi, e DOPO ne divulghi l'esistenza!
    • Piero scrive:
      Re: Dei geni :D
      Hanno obbligo di legge di fare disclosure. Obbligo di legge.E poi rilevare delle vulnerabilità non significa essere necessariamente in serio pericolo. C'è un valore di rischio associato alla vulnerabilità che dipende da terzi fattori, come la sfruttabilità e le competenze e la motivazione necessaria a sfruttarla.
  • JokerAHAHAH scrive:
    Nasa
    ma quanto son ridicoli?cavolo, sanno che la loro struttura informatica è violabile, e se la prendono comoda per rimetterla in sesto...ok, non è la rete di casa mia con 3 pc ed una wii e che quindi gli ci vuole del tempo per rimettere tutto a posto, però lo trovo un po' eccessivo visto l'ente ed il ruolo
    • Paolo scrive:
      Re: Nasa
      - Scritto da: JokerAHAHAH
      ma quanto son ridicoli?
      cavolo, sanno che la loro struttura informatica è
      violabile, e se la prendono comoda per rimetterla
      in sesto...
      ok, non è la rete di casa mia con 3 pc ed una wii
      e che quindi gli ci vuole del tempo per rimettere
      tutto a posto, però lo trovo un po' eccessivo
      visto l'ente ed il ruoloPer motivi professionali ho avuto modo di osservare da vicino le infrastrutture delle agenzie spaziali. Anche se è difficile rendersene conto dall'esterno, i fondi che rimangono per la gestione delle infrastrutture di terra sono sempre meno di quelli che sarebbero necessari.
      • JokerAHAHAH scrive:
        Re: Nasa
        beh, però i computer che dialogano con le apparecchiature che orbitano sopra le nostre teste non fanno parte anche loro di apparecchiatura di volo???
    • Piero scrive:
      Re: Nasa
      Devo dedurre tu non abbia neanche una minima visibilità di quanto possa essere complesso un proXXXXX di Vulnerabilty Management all'interno di una si fatta infrastruttura. Altrimenti non scriveresti della tua Wii.
      • JokerAHAHAH scrive:
        Re: Nasa
        "Il rapporto dell'OIG serve altresì a constatare l'indolenza di NASA nel mettere in sicurezza la sua rete interna di server, visto che già nel maggio del 2010 all'agenzia era stato raccomandato di agire velocemente per risolvere il problema."la mia critica è nata soprattutto da questo scorcio...è da quasi un anno che sanno di avere la rete non propriamente a posto, e penso che comunque anche prima lo imaginassero di non avere la rete protetta il meglio possibile...ed avendo già avuto delle prove della vulnerabilità interna, se la prendono pure comoda... la wii era solo un esempio, che evidentemente non è stato colto...
        • Ashura scrive:
          Re: Nasa
          - Scritto da: JokerAHAHAH
          "Il rapporto dell'OIG serve altresì a constatare
          l'indolenza di NASA nel mettere in sicurezza la
          sua rete interna di server, visto che già nel
          maggio del 2010 all'agenzia era stato
          raccomandato di agire velocemente per risolvere
          il
          problema."
          la mia critica è nata soprattutto da questo
          scorcio...
          è da quasi un anno che sanno di avere la rete non
          propriamente a posto, e penso che comunque anche
          prima lo imaginassero di non avere la rete
          protetta il meglio
          possibile...
          ed avendo già avuto delle prove della
          vulnerabilità interna, se la prendono pure
          comoda...

          la wii era solo un esempio, che evidentemente non
          è stato
          colto...Quoto. Per grossa che sia l'infrastruttura, dal Maggio 2010 ad oggi di tempo ne hanno avuto più che a sufficienza...
  • jack scrive:
    maddai!!
    la nasa... mi crolla un mito:(
Chiudi i commenti