Gmail ora mostra le immagini

La webmail di Google non attenderà più il consenso dell'utente. Ne guadagnano la sicurezza e la privacy, sostiene Google. Non tutti sono d'accordo
La webmail di Google non attenderà più il consenso dell'utente. Ne guadagnano la sicurezza e la privacy, sostiene Google. Non tutti sono d'accordo

Da ora in avanti, riferisce Google , Gmail cambierà il modo in cui gestisce la visualizzazione delle immagini integrate nelle email ricevute dall’utente: i contenuti grafici verranno presentati automaticamente senza la necessità di premere l’apposito pulsante, e a guadagnarci saranno tutti – gli utenti ma anche i pubblicitari.

La nuova configurazione della popolare webmail si giova del fatto che le immagini presenti nei messaggi verranno ospitate sui server proxy gestiti da Google stessa e non dai server esterni come accadeva in passato, anche se sarà sempre possibile ripristinare la visualizzazione selettiva modificando le opzioni del servizio. La nuova funzionalità verrà implementata su PC desktop in questi giorni e sulle app per gadget mobile a partire dall’inizio del 2014, spiega ancora Google, e già si avvia il dibattito su chi pagherà le conseguenze della modifica imposta da Mountain View.

L’uso di server proxy per visualizzare le immagini dovrebbe in teoria impedire la proliferazione di codice o script malevoli, riducendo altresì al minimo la capacità dei pubblicitari di identificare l’utente o raccogliere un gran numero di informazioni sensibili .

Ma voci interne di Mountain View – rimaste anonime per scelta – sottolineano come gli operatori dell’advertising potranno comunque calcolare il numero di visualizzazioni, ferma restando una privacy migliorata per l’utente. Per quanto riguarda la sicurezza, poi, c’è chi sostiene che l’uso di server proxy non fa che aumentare invece che ridurre il rischio di attacchi, infezioni o tracking che l’utente dovrà affrontare.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 12 2013
Link copiato negli appunti