GNOME 2.26 rinfresca il multimedia

La Foundation ha rilasciato una nuova release del suo famoso desktop environment per Linux. Che aggiunge un nuovo programma per la masterizzazione e migliora il client di instant messaging Empathy
La Foundation ha rilasciato una nuova release del suo famoso desktop environment per Linux. Che aggiunge un nuovo programma per la masterizzazione e migliora il client di instant messaging Empathy

Il popolare desktop environment open source GNOME , alla base di moltissime distribuzioni Linux tra le quali Ubuntu, è giunto negli scorsi giorni alla versione 2.26. Tale release migliora soprattutto le caratteristiche multimediali del software, e aggiunge diversi nuovi programmi: i due più importanti sono il client di instant messaging Empathy e il software di masterizzazione Brasero.

Empathy è un software molto giovane basato sull’altrettanto giovane framework di comunicazione Telepathy . Questo client è ancora alla ricerca della piena maturità, un traguardo che, seppure non ancora raggiunto (l’imminente Ubuntu 9.04, ad esempio, si affiderà ancora al ben più collaudato Pidgin), sembra ormai molto vicino. La versione del programma inclusa in GNOME 2.26 ha guadagnato funzionalità di primo piano come il trasferimento dei file (usando i protocolli Jabber e XMPP) e il supporto alle video chat (usando il protocollo Jingle), inoltre ha introdotto la possibilità di invitare i propri contatti ad una chat room. I suoi sviluppatori affermano infine di aver migliorato il VoIP, introdotto il supporto ai temi sonori e realizzato un nuovo sistema per le notifiche.

Brasero estende le funzionalità di masterizzazione già incluse nel file manager di GNOME, Nautilus, e fornisce il supporto alla creazione di CD audio con anteprima delle tracce, la possibilità di dividere le tracce e di normalizzarne il volume, il completo supporto ai dischi multisessione, il controllo dell’integrità dei dati, un editor per creare copertine e il supporto a diversi motori di masterizzazione.

GNOME 2.26 include poi un plugin per Nautilus che consente di convidere i file attraverso i protocolli WebDAV, HTTP e Bluetooth, un client DLNA/UPnP per esplorare e riprodurre i file multimediali condivisi attraverso il lettore audio predefinito, la possibilità di regolare il volume generale dalle preferenze del framework PulseAudio, il supporto a più monitor e proiettori, e una versione del browser Epiphany provvisto di una barra degli indirizzi “intelligente” simile all’Awesome Bar di Fireox 3. L’elenco completo di tutte le principali novità di GNOME 2.26 è fornito nelle note di rilascio .

La prossima release di GNOME sarà la 2.8, e dovrebbe essere rilasciata all’inizio dell’autunno. Nel 2010 si dovrebbe invece assistere alla nascita di GNOME 3.0 , una major release annunciata al GUADEC di Istanbul dello scorso anno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 03 2009
Link copiato negli appunti