Golfo, carcere e libertà per i blogger

Condannato un gruppo di cinque attivisti della Rete. Avrebbero tentato di boicottare le elezioni gettando fango sulla leadership politica di Abu Dhabi. I vertici presidenziali hanno però optato per la grazia in vista delle festività nazionali

Roma – Le condanne erano arrivate dopo un processo durato cinque mesi. La Corte Suprema degli Emirati Arabi Uniti contro un gruppo di cinque blogger accusati di aver insultato a mezzo elettronico le alte cariche del governo locale .

La mano più pesante era calata su Ahmed Mansour, una delle voci online più popolari in terra araba. Il blogger era stato così condannato a tre anni di prigione , dichiarato colpevole di aver gettato fango sulla leadership di Abu Dhabi attraverso il forum di discussione Hiwar .

Insieme a Mansour erano stati condannati con due anni di carcere a testa – Nasser bin Gaith (ricercatore presso la sede di Abu Dhabi dell’Università Sorbona) e gli attivisti digitali Fahid Salim Dalk, Hassan Ali Khamis e Ahmed Abdul Khaleq.

I cinque blogger erano stati tutti accusati di aver tentato di boicottare le ultime elezioni del Consiglio Federale Nazionale , oltre che di essersi fatti promotori di iniziative anti-governative. Il forum di discussione Hiwar è stato ora chiuso.

Vibranti proteste da parte delle organizzazioni internazionali per i diritti umani: criticare la leadership di governo non potrebbe essere considerato un crimine. Le autorità arabe avrebbero solo paura di perdere il controllo sul popolo. Dopo otto mesi passati in carcere, i vertici presidenziali degli Emirati Arabi Uniti hanno ora ordinato il rilascio dei cinque blogger , concedendo la grazia a ridosso del 40esimo anniversario dell’unità nazionale.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mcmcmcmcmc scrive:
    Re: ma questi nonnetti
    - Scritto da: Guybrush
    sarebbe la prima volta che lo
    stato realizza una infrastruttura del
    genere.
    Finora sono state tutte realizzate grazie
    all'iniziativa privata e, visti i chiari di luna,
    si continuerà. L'aiuto richiesto è sotto forma di
    meno tasse per chi realizza le infrastrutture
    necessarie.
    Tasse che comunque verrebbero pagate.stai parlando della realizzazione delle infrastrutture? Perchè se è così credo che ti stia sbagliando. Le reti fisiche a banda larga costruite da privati si contano e sono circoscritte a poche, grandi città. Per il resto la rete è ancora quella che era pubblica e laddove si è investito per migliorare la rete posando dorsali in fibra è stato fatto da società pubbliche. Il risultato è che la dorsale in fibra c'è, ma telecom non adegua le centraline perchè il costo dell'adeguamento (50-70 mila euro) non è conveniente. Adeguamento delle centraline che non prevede una sostituzione del doppino fino al cliente.Un esepio concreto? Lepida in Emilia Romagna.
    • Guybrush scrive:
      Re: ma questi nonnetti
      - Scritto da: mcmcmcmcmc
      - Scritto da: Guybrush[...]
      stai parlando della realizzazione delle
      infrastrutture?[sfogo off topic]Ti ringrazio per aver risposto prima che il tenero stranamore segnalasse il mio post al T1000.E' consolante vedere che i post dei troll rimangono e le riposte puntuali e IN TOPIC invece vengono troncate in scioltezza.[fine sfogo]
      Perchè se è così credo che ti
      stia sbagliando.Non credo proprio.
      Le reti fisiche a banda larga
      costruite da privati si contano e sono
      circoscritte a poche, grandi città.Sono la maggioranza:telecom, colt, e-planet, fastweb, infostrada, tiscali ecc... ecc... ecc...
      Per il resto
      la rete è ancora quella che era pubblicaLa rete pubblica, in italia, non credo esista più da che telecom è stata ri-privatizzata.
      e
      laddove si è investito per migliorare la rete
      posando dorsali in fibra è stato fatto da società
      pubbliche.Quali?Puoi citarne almeno una, perfavore? Non dico "dove" ma almeno quale ente dello stato Italiano ha realizzato un pezzo di rete?
      Il risultato è che la dorsale in fibra
      c'è,e a chi appartiene?
      ma telecom non adegua le centraline perchè
      il costo dell'adeguamento (50-70 mila euro) non è
      conveniente.e vorrei vedere: tra imposte, tasse e balzelli ogni 100 euro spesi in materie prime, forza lavoro e servizi ne paghi fino a 53 in tasse! Ci credo che Telecom si limita a dire "Funziona? E allora non rompere".
      Adeguamento delle centraline che non
      prevede una sostituzione del doppino fino al
      cliente.E lo so: non è scritto nel contratto. Telecom è tenuta a riparare il doppino se si rompe, a sostituire gli apparati se questi non funzionano, non c'è scritto da nessuna parte che deve aggiornare gli apparati.
      Un esepio concreto? Lepida in Emilia Romagna.Realizzata dalla Aster:"ASTER S. cons. p. a. CNR Area della Ricerca di Bologna - Via Gobetti, 101 - 40129 - BolognaTel. 051 639 8099 - Fax. 051 639 8131 - Capitale Sociale 740.000 i.v. C.F. e Reg. Imprese di Bologna 03480370372 - P.Iva 03480370372"a occhio mi sembra una impresa privata realizzata con fondi pubblici.Hai maggiori informazioni?GT
      • mcmcmcmcmc scrive:
        Re: ma questi nonnetti
        - Scritto da: Guybrush

        Le reti fisiche a banda larga

        costruite da privati si contano e sono

        circoscritte a poche, grandi città.
        Sono la maggioranza:
        telecom, colt, e-planet, fastweb, infostrada,
        tiscali ecc... ecc... ecc...
        conosci zone periferiche (anche poli industriali/artigianali) raggiunte? O ne conosci di più di non raggiunte?


        Per il resto

        la rete è ancora quella che era pubblica
        La rete pubblica, in italia, non credo esista più
        da che telecom è stata
        ri-privatizzata.infatti ho detto che era pubblica. E la privatizzazione della rete è stato un grosso errore. Rete pubblica e gestione ai privati (e non solo a uno) che devono pagare per utilizzarla.La rete idrica non deve essere privatizzata e quella delle telecomunicazioni sì?

        ma telecom non adegua le centraline perchè

        il costo dell'adeguamento (50-70 mila euro) non
        è

        conveniente.
        e vorrei vedere: tra imposte, tasse e balzelli
        ogni 100 euro spesi in materie prime, forza
        lavoro e servizi ne paghi fino a 53 in tasse! Ci
        credo che Telecom si limita a dire "Funziona? E
        allora non
        rompere".
        infatti il problema non è l'imprenditore privato, ma la privatizzazione della rete.

        Un esepio concreto? Lepida in Emilia Romagna.
        Realizzata dalla Aster:
        "ASTER S. cons. p. a. CNR Area della Ricerca di
        Bologna - Via Gobetti, 101 - 40129 -
        Bologna
        Tel. 051 639 8099 - Fax. 051 639 8131 - Capitale
        Sociale 740.000 i.v.

        C.F. e Reg. Imprese di Bologna 03480370372 -
        P.Iva
        03480370372"
        a occhio mi sembra una impresa privata realizzata
        con fondi
        pubblici.
        Lepida credo sia la solita mista pubblico privato. I soldi sono messi dal pubblico. Quindi la rete è realizzata dal pubblico.Dopo che ha posato la rete e dopo che i cittadini e le aziende insistono particolarmente con le amministrazioni comunali per il problema dell'assenza di banda (non dico tanto banda larga, ma proprio banda), si arriva a Lepida che va da telecom a concertare l'adeguamento (tipo io Lepida sono tua ottima cliente, vedi un po' di darti da fare). Poi telecom, in base ai propri piani aziendali vede come proseguire.Poi ci sono i privati che provano con satellitare, wimax e wifi.La rete pubblica avrebbe evitato questi problemi privati.
        • Guybrush scrive:
          Re: ma questi nonnetti
          - Scritto da: mcmcmcmcmc
          - Scritto da: Guybrush



          Le reti fisiche a banda larga


          costruite da privati si contano e sono


          circoscritte a poche, grandi città.

          Sono la maggioranza:

          telecom, colt, e-planet, fastweb, infostrada,

          tiscali ecc... ecc... ecc...



          conosci zone periferiche (anche poli
          industriali/artigianali) raggiunte? O ne conosci
          di più di non
          raggiunte?Tutte quelle che conosco sono raggiunte da due o più operatori, ma non è un'affermazione utile.
          infatti ho detto che era pubblica. E la
          privatizzazione della rete è stato un grosso
          errore. Rete pubblica e gestione ai privati (e
          non solo a uno) che devono pagare per
          utilizzarla.Il modo in cui è stata privatizzata, in caso.Se da un lato demandi all'iniziativa privata la somministrazione di un servizio e dall'altro prepari un corpus legislativo utile per la gestione, il funzionamento ed il rispetto della legge, quello che ottieni è:il miglior servizio possibileal prezzo più basso possibileSe le leggi che scrivi sono tuttavia scritte coi piedi, ecco che qualità e prezzo si adeguano di conseguenza.
          La rete idrica non deve essere privatizzata e
          quella delle telecomunicazioni
          sì?L'unica cosa che hanno in comune i due servizi è la parola "rete".Per il resto si tratta di cose completamente differenti.Mentre con i servizi di Rete si può creare un mercato di operatori in concorrenza, con l'acqua si rischia di creare un mercato di operatori in regime di Monopolio.
          infatti il problema non è l'imprenditore privato,
          ma la privatizzazione della
          rete.Finché la legge consente a telecom di essere gestore della rete E operatore non c'è modo di venirne fuori.
          Lepida credo sia la solita mista pubblico
          privato. I soldi sono messi dal pubblico. Quindi
          la rete è realizzata dal
          pubblico.Dai dati che ho trovato sembra proprio privata, voluta dalla P.A., ma interamente privata.
          Dopo che ha posato la rete e dopo che i cittadini
          e le aziende insistono particolarmente con le
          amministrazioni comunali per il problema
          dell'assenza di banda (non dico tanto banda
          larga, ma proprio banda), si arriva a Lepida che
          va da telecom a concertare l'adeguamento (tipo io
          Lepida sono tua ottima cliente, vedi un po' di
          darti da fare). Poi telecom, in base ai propri
          piani aziendali vede come
          proseguire.E' un modello che non può funzionare su larga scala.
          Poi ci sono i privati che provano con
          satellitare, wimax e
          wifi.Solo ottimo.Più reti si intrecciano e meno si riesce a mettere freni e controlli.
          La rete pubblica avrebbe evitato questi problemi
          privati.Ben vengano i privati.Vedi quanto detto sopra.GT
  • darksenderl scrive:
    Il buongiorno si vede dalmattino
    Come al solito governo nuovo che non gliene frega niente della banda larga ecc... ma mi chiedo come mai ci siano sempre (DINOSAURI) a governare che non hanno una conoscenza globale e(digitale) di ciò che li circonda,per questo l'Italia rimarrà al (MEDIOEVO) (e sono stato buono col paragone)mentre il resto del mondo avendo piena conoscenza delle potenzialità della rete di cosa potrà offire sopratutto per il futuro saranno avanti anni luce rispetto a noi,e questo e un segno inequivocabile che se non cambia nulla non importa quanto si parli non c'è gente adesso al governo che si possa identificare con le esigenze di un utenza che ha sempre più bisogno di (BANDA LARGA) investimenti nel digitale appunto.Questo è quello che penso (potrò sbagliarmi) nessuno ha la verità in tasca però mi dispiace un pò tutto qui.Ciao
    • sbrotfl scrive:
      Re: Il buongiorno si vede dalmattino
      - Scritto da: darksenderl
      Come al solito governo nuovo che non gliene frega
      niente della banda larga ecc... ma mi chiedo come
      mai ci siano sempre (DINOSAURI) a governare che
      non hanno una conoscenza globale e(digitale) di
      ciò che li circonda,per questo l'Italia rimarrà
      al (MEDIOEVO) (e sono stato buono col
      paragone)mentre il resto del mondo avendo piena
      conoscenza delle potenzialità della rete di cosa
      potrà offire sopratutto per il futuro saranno
      avanti anni luce rispetto a noi,e questo e un
      segno inequivocabile che se non cambia nulla non
      importa quanto si parli non c'è gente adesso al
      governo che si possa identificare con le esigenze
      di un utenza che ha sempre più bisogno di (BANDA
      LARGA) investimenti nel digitale appunto.Questo è
      quello che penso (potrò sbagliarmi) nessuno ha la
      verità in tasca però mi dispiace un pò tutto
      qui.

      CiaoMa tu l'hai capito che la banda larga non è un bisogno primario? Al momento la gente fatica a arrivare a fine mese e tu vai a pensare alla banda larga? Ci si puo' pensare quando ci riprenderemo, ora è superflua.
      • mcmcmcmcmc scrive:
        Re: Il buongiorno si vede dalmattino
        - Scritto da: sbrotfl
        Ma tu l'hai capito che la banda larga non è un
        bisogno primario? Al momento la gente fatica a
        arrivare a fine mese e tu vai a pensare alla
        banda larga? Ci si puo' pensare quando ci
        riprenderemo, ora è
        superflua.non so se essere in accordo con te. E' vero che ci sono ben altri problemi rispetto alla banda larga. Ma come risolverli? Non vedere la banda larga solo dal punto di vista del consumatore di banda. Non potrebbe aiutare a far ripartire l'economia, o un certo tipo di economia? Io non lo so, ma alcuni studi affermano che sia così.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Il buongiorno si vede dalmattino
          - Scritto da: mcmcmcmcmc
          - Scritto da: sbrotfl


          Ma tu l'hai capito che la banda larga non è
          un

          bisogno primario? Al momento la gente fatica
          a

          arrivare a fine mese e tu vai a pensare alla

          banda larga? Ci si puo' pensare quando ci

          riprenderemo, ora è

          superflua.

          non so se essere in accordo con te. E' vero che
          ci sono ben altri problemi rispetto alla banda
          larga. Ma come risolverli? Non vedere la banda
          larga solo dal punto di vista del consumatore di
          banda. Non potrebbe aiutare a far ripartire
          l'economia, o un certo tipo di economia? Io non
          lo so, ma alcuni studi affermano che sia
          così.L'investire nella banda larga da un impulso all'economia, sopratutto quella che viaggia con internet, permettendo la nascita di nuovi servizi e il miglioramento di altri.Pensare che la fibra ottica serve solo a guardare i gattini in HD su youtube è da poco longimiranti.
      • darksenderl scrive:
        Re: Il buongiorno si vede dalmattino
        Evidentemente sono due le cose ho non sono stato capito oppure non ho capito il senso dell'articolo.Non dicevo che la banda larga e un bene primario. (ASSOLUTAMENTE NO!!!!)non volevo polemizzare,sono consapevole di quello che stà accadendo.Ma mi riferivo all'articolo che senso avrebbe allora fare un articolo simile con questa crisi? Se poi si viene fraintesi per una propia opinione personale? BHò chiedo scusa s'è ho dato l'impressione di viver in un altro pianeta.Grazie.
  • uno nessuno scrive:
    Pubblicità insidiose
    Senza dilungarmi su argomenti tecnici, le pubblicità provenienti da siti esterni (o qualsiasi altro elemento proveniente da siti esterni) potrebbero portarsi dietro dei JavaScript che accedono alle nostre pagine, non tanto per modificarne il contenuto (non avrebbe senso), ma ad esempio per sapere quanto a lungo gli utenti rimangono sulle nostre pagine, cosa digitano nei form, dove cliccano, o addirittura dove muovono il mouse.Per evitarlo, c'è questo script:http://www.adsafe.org/Purtroppo è ancora in fase beta, ma lo sviluppatore è uno dei migliori programmatori JavaScript esistenti (chiunque può fare uno script, ma solo una manciata di persone conoscono a fondo il linguaggio).Includerlo nelle proprie pagine richiederà alcune modifiche ai propri script, ma niente che non si possa fare.
    • uno nessuno scrive:
      Re: Pubblicità insidiose
      Perdonatemi, come avrete capito ho postato nella pagina sbagliata. Mi scuso e pregherei i moderatori di cancellare questo messaggio (ho già provveduto a copiarlo anche nella pagina giusta).
    • panda rossa scrive:
      Re: Pubblicità insidiose
      - Scritto da: uno nessuno
      Senza dilungarmi su argomenti tecnici, le
      pubblicità provenienti da siti esterni (o
      qualsiasi altro elemento proveniente da siti
      esterni) potrebbero portarsi dietro dei
      JavaScript che accedono alle nostre pagine, non
      tanto per modificarne il contenuto (non avrebbe
      senso), ma ad esempio per sapere quanto a lungo
      gli utenti rimangono sulle nostre pagine, cosa
      digitano nei form, dove cliccano, o addirittura
      dove muovono il
      mouse.
      Per evitarlo, c'è questo script:
      http://www.adsafe.org/
      Purtroppo è ancora in fase beta, ma lo
      sviluppatore è uno dei migliori programmatori
      JavaScript esistenti (chiunque può fare uno
      script, ma solo una manciata di persone conoscono
      a fondo il
      linguaggio).Che differenza c'e' tra questo coso e un noscript gia' funzionante e un greasmonkey molto piu' versatile?
  • onir scrive:
    ma quante scemenze
    Mi domando perchè sia necessaria una delega al digitale , coem se già non ci fosse abbastanza per fare nulla. Non è certo una delega o un ministro specifico che permettono di introdurre il digitale. Le telecomunicazioni si occupano degli strumenti di connettività, per le interfacce esistiono gia delle agenzie , n ebastava una, che fanno il loro, le legge esiste CAD (migliorato) e il regolamento sta per esser emesso nella seconda versione.Non serve in ministro apposito o un delegato. IL CDM è già idoneo da solo.
    • uno nessuno scrive:
      Re: ma quante scemenze
      Sono d'accordo, e ribadisco una cosa già scritta in passato:Se ci fosse un ministero o un sottosegretariato al digitale - come PI sembra auspicare con intenso pathos e fastidioso zelo - questo si occuperebbe esclusivamente di inasprire le leggi sul copyright e la censura, due cose alle quali fortunatamente anche PI è contrario. Solo che certa gente non capisce una cosa: è inutile che grido istericamente ogni volta che vedo una pozzanghera, se passo le mie giornate a fare la danza della pioggia.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: ma quante scemenze
      - Scritto da: onir
      le legge esiste CAD (migliorato) e il regolamento sta per esser emesso
      nella seconda versione.Perdonami, forse non ho capito a che legge ti riferisci. Io di CAD conosco solo il Codice dell'Amministrazione Digitale e proprio non si parla di digital divide e di banda larga.
  • bubba scrive:
    ma questi nonnetti
    distingueranno almeno un mouse da un rasoio? sapranno che se colleghi l'adsl al RJ11 poi puoi ancora telefonare? avranno mai sentito la parola URL o RFC? sapranno distinguere un contenuto da un URL o un ? In sintesi, sapranno QUALSIASI cosa inerente, oltre a trascinare il dito su un iPad ?
    • panda rossa scrive:
      Re: ma questi nonnetti
      - Scritto da: bubba
      distingueranno almeno un mouse da un rasoio?
      sapranno che se colleghi l'adsl al RJ11 poi puoi
      ancora telefonare? avranno mai sentito la parola
      URL o RFC? sapranno distinguere un contenuto da
      un URL o un <href
      ?

      In sintesi, sapranno QUALSIASI cosa inerente,
      oltre a trascinare il dito su un iPad
      ?Non sono queste le domande da porre.La domanda corretta e': "Sapranno questi nonnetti che eliminando il digital divide si potranno creare posti di lavoro e aumentare il PIL?"
      • Guybrush scrive:
        Re: ma questi nonnetti
        - Scritto da: panda rossa[...]
        Non sono queste le domande da porre.
        La domanda corretta e': "Sapranno questi nonnetti
        che eliminando il digital divide si potranno
        creare posti di lavoro e aumentare il
        PIL?"Perdona il mio sfogo cinico e fuori-luogo.Credo sia il caso di dire a questi nonnetti che se eliminano il DD avranno a disposizione festini assai più soddisfacenti, più opportunità di bustarelle e di piazzare figli, nipoti e parenti all'interno della casta.Ripensandoci, forse, non ho tutta 'sta fretta di avere la banda larga e quant'altro.GT
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: ma questi nonnetti
          - Scritto da: Guybrush
          Ripensandoci, forse, non ho tutta 'sta fretta di
          avere la banda larga e
          quant'altro.

          GTForse di economia ne capisce più il nonnetto con gli occhiali di voi. Come se adesso abbiamo i soldi per colmare il digital divide. È come se in una famiglia il papa informa tutti a tavola che sta per perdere il lavoro e il figlio frigna che vuole la xbox 360 col kinect.
          • histor91 scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Forse di economia ne capisce più il nonnetto con
            gli occhiali di voi. Come se adesso abbiamo i
            soldi per colmare il digital divide. È come
            se in una famiglia il papa informa tutti a tavola
            che sta per perdere il lavoro e il figlio frigna
            che vuole la xbox 360 col
            kinect.Il pero...
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Guybrush

            Ripensandoci, forse, non ho tutta 'sta
            fretta
            di

            avere la banda larga e

            quant'altro.



            GT

            Forse di economia ne capisce più il nonnetto con
            gli occhiali di voi. Come se adesso abbiamo i
            soldi per colmare il digital divide. È come
            se in una famiglia il papa informa tutti a tavola
            che sta per perdere il lavoro e il figlio frigna
            che vuole la xbox 360 col
            kinect.in parte hai ragione e in parte no. I soldi sono pochi e bisogna spenderli bene, ma bisogna sopenderli. In famiglia ci si deve/può accontentare di stringere la cinghia in attesa di tempi migliori e nel frattempo si cercano i tempi migliori (si cerca di lavorare).In uno stato la ricerca dei tempi migliori non può essere solo in taglio della spesa, ma anche in investimenti. Non so se investire in banda larga sia cosa buona e giusta in questo momento, ma alcuni studi dicono di sì. Crea un po' di lavoro nell'immediato (qualcuno ci lavora per portare sta banda larga) e in prospettiva.
          • Guybrush scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Guybrush

            Ripensandoci, forse, non ho tutta 'sta
            fretta
            di

            avere la banda larga e

            quant'altro.



            GT

            Forse di economia ne capisce più il nonnetto con
            gli occhiali di voi.Eh si.D'altronde è risaputo che per tirare più di un paio di buoi ci vuol altro che la fibra.
            Come se adesso abbiamo i
            soldi per colmare il digital divide.Caro c*****e (con rispetto nei confronti di chi effettivamente non è tanto sveglio e si ritrova paragonato a te), sarebbe la prima volta che lo stato realizza una infrastruttura del genere.Finora sono state tutte realizzate grazie all'iniziativa privata e, visti i chiari di luna, si continuerà. L'aiuto richiesto è sotto forma di meno tasse per chi realizza le infrastrutture necessarie.Tasse che comunque verrebbero pagate.Quindi: se io so che verrò tassato a 20% non investo o comunque investirai meno perché parte dei denari se li piglia lo stato.Se so che verrò tassato a 10% magari investo 15, sicché lo stato prende 1 dai soldi spesi per l'investimento.E da un punto di vista puramente "BINARIO" è meglio prendere 1 che prendere 0.Poi c'è la potenziale redditività dell'investimento stesso che genera nuove entrate fiscali dirette ed indirette.Lasciare che l'iniziativa privata realizzi una infrastruttura come la Rete non ha costi per lo stato e può avere solo vantaggi.
            È come
            se in una famiglia il papa informa tutti a tavola
            che sta per perdere il lavoro e il figlio frigna
            che vuole la xbox 360 col
            kinect.In questo caso il "figlio" annuncia "e io mi compro la xbox360 col kinetik", ma papà gli fòtte il salvadanaio per il "bene della famiglia" e sempre per lo stesso "bene" già che c'è gli accolla un bel prestito "personale" e si mette i soldi in tasca.GT
          • krane scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Guybrush

            Ripensandoci, forse, non ho tutta 'sta
            fretta
            di

            avere la banda larga e

            quant'altro.



            GT
            Forse di economia ne capisce più il nonnetto con
            gli occhiali di voi. Come se adesso abbiamo i
            soldi per colmare il digital divide. È come
            se in una famiglia il papa informa tutti a tavola
            che sta per perdere il lavoro e il figlio frigna
            che vuole la xbox 360 col kinect.Quindi il papa' e il nonnetto sceglono di tenere sky invece di prendere la xbox al figlio, ed in futuro avremo un altro aspirante calciatore in piu' che non sa manco l'italiano ed un tecnico in meno.
          • panda rossa scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: krane
            Quindi il papa' e il nonnetto sceglono di tenere
            sky invece di prendere la xbox al figlio, ed in
            futuro avremo un altro aspirante calciatore in
            piu' che non sa manco l'italiano ed un tecnico in
            meno.Si, come no. Proprio la xbox serve per diventare un tecnico.E' quasi meglio un iPadello.Gli regalassero un arduino per natale a quel povero bimbo, se voglio che diventi qualcuno nella vita.
          • krane scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane


            Quindi il papa' e il nonnetto sceglono di
            tenere

            sky invece di prendere la xbox al figlio, ed
            in

            futuro avremo un altro aspirante calciatore
            in

            piu' che non sa manco l'italiano ed un
            tecnico
            in

            meno.

            Si, come no. Proprio la xbox serve per diventare
            un
            tecnico.
            E' quasi meglio un iPadello.

            Gli regalassero un arduino per natale a quel
            povero bimbo, se voglio che diventi qualcuno
            nella vita.Meglio sky ?
          • panda rossa scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: krane




            Quindi il papa' e il nonnetto sceglono
            di

            tenere


            sky invece di prendere la xbox al
            figlio,
            ed

            in


            futuro avremo un altro aspirante
            calciatore

            in


            piu' che non sa manco l'italiano ed un

            tecnico

            in


            meno.



            Si, come no. Proprio la xbox serve per
            diventare

            un

            tecnico.

            E' quasi meglio un iPadello.



            Gli regalassero un arduino per natale a quel

            povero bimbo, se voglio che diventi qualcuno

            nella vita.

            Meglio sky ?Non so che cosa sia: non ho sky.
          • krane scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: krane






            Quindi il papa' e il nonnetto
            sceglono

            di


            tenere



            sky invece di prendere la xbox al

            figlio,

            ed


            in



            futuro avremo un altro aspirante

            calciatore


            in



            piu' che non sa manco l'italiano
            ed
            un


            tecnico


            in



            meno.





            Si, come no. Proprio la xbox serve per

            diventare


            un


            tecnico.


            E' quasi meglio un iPadello.





            Gli regalassero un arduino per natale a
            quel


            povero bimbo, se voglio che diventi
            qualcuno


            nella vita.



            Meglio sky ?

            Non so che cosa sia: non ho sky.Tu, come me, non hai la tv, ma non dirmi che non hai visto le pubblicita' con i calciatori (credo) vestiti da santoni a fare i miracoli (rotfl)(rotfl). Tappezzavano tutte le citta' :d
          • panda rossa scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: krane

            Non so che cosa sia: non ho sky.

            Tu, come me, non hai la tv, ma non dirmi che non
            hai visto le pubblicita' con i calciatori (credo)
            vestiti da santoni a fare i miracoli
            (rotfl)(rotfl). Tappezzavano tutte le citta'
            :dSi che le ho viste.Erano calciatori?
          • sbrotfl scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane



            Non so che cosa sia: non ho sky.



            Tu, come me, non hai la tv, ma non dirmi che
            non

            hai visto le pubblicita' con i calciatori
            (credo)

            vestiti da santoni a fare i miracoli

            (rotfl)(rotfl). Tappezzavano tutte le citta'

            :d

            Si che le ho viste.
            Erano calciatori?No...erano burattini che non sanno parlare( e qundi vanno doppiati), che costano milioni e che tirano fuori ogni tanto giusto per evitare che la gente si dimentichi di loro... uhm... si in effetti hai ragione... erano calciatori!
          • Sgabbio scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            non esageriamo... non è che se uno ha una xbox diventi un idiota, anzi ne conosco di gente che si diverte ad aprirlo per vari scopi.
          • sbrotfl scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Guybrush

            Ripensandoci, forse, non ho tutta 'sta
            fretta
            di

            avere la banda larga e

            quant'altro.



            GT

            Forse di economia ne capisce più il nonnetto con
            gli occhiali di voi. Come se adesso abbiamo i
            soldi per colmare il digital divide. È come
            se in una famiglia il papa informa tutti a tavola
            che sta per perdere il lavoro e il figlio frigna
            che vuole la xbox 360 col
            kinect.Per una volta sono d'accordo con te...
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: ma questi nonnetti
        - Scritto da: panda rossa
        Non sono queste le domande da porre.
        La domanda corretta e': "Sapranno questi nonnetti
        che eliminando il digital divide si potranno
        creare posti di lavoro e aumentare il
        PIL?"No, la domanda è: ma queste panda rossa che non sanno niente di economia la piantano di ciarlare?Eliminare il digital divide non aumenta affatto i posti di lavoro. Non c'è correlazione tra posti di lavoro e servizi di rete che aumentano. Al massimo sì può aumentare il PIL, ma da tempo a un aumento del PIL non corrisponde più un aumento dei posti di lavoro.
        • Sgabbio scrive:
          Re: ma questi nonnetti
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: panda rossa

          Non sono queste le domande da porre.

          La domanda corretta e': "Sapranno questi
          nonnetti

          che eliminando il digital divide si potranno

          creare posti di lavoro e aumentare il

          PIL?"

          No, la domanda è: ma queste panda rossa che non
          sanno niente di economia la piantano di
          ciarlare?
          Eliminare il digital divide non aumenta affatto i
          posti di lavoro. Non c'è correlazione tra posti
          di lavoro e servizi di rete che aumentano.

          Al massimo sì può aumentare il PIL, ma da tempo a
          un aumento del PIL non corrisponde più un aumento
          dei posti di
          lavoro.Ma smettila di trollare.
      • bubba scrive:
        Re: ma questi nonnetti
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: bubba

        distingueranno almeno un mouse da un rasoio?

        sapranno che se colleghi l'adsl al RJ11 poi
        puoi

        ancora telefonare? avranno mai sentito la
        parola

        URL o RFC? sapranno distinguere un contenuto
        da

        un URL o un <href
        ?



        In sintesi, sapranno QUALSIASI cosa inerente,

        oltre a trascinare il dito su un iPad

        ?

        Non sono queste le domande da porre.
        La domanda corretta e': "Sapranno questi nonnetti
        che eliminando il digital divide si potranno
        creare posti di lavoro e aumentare il
        PIL?"Direi che la tua domanda e' implicitamente racchiusa nelle mie...La potrei mettere in un altro modo "un nonnetto puo' porsi il problema di caratura NAZIONALE del 'digital divide', se non sa -molto piu terra terra- cos'e' un adsl o non sa' distinguere un contenuto da un href?"
      • luca scrive:
        Re: ma questi nonnetti
        - Scritto da: panda rossa
        Non sono queste le domande da porre.
        La domanda corretta e': "Sapranno questi nonnetti
        che eliminando il digital divide si potranno
        creare posti di lavoro e aumentare il
        PIL?"Eliminando il DD, al massimo qui in iTaglia aumenti gli utenti che guardano i trailers su Youtube, gli accounts su Facebook ed il traffico P2P. Dovete capire che qui manca innanzi tutto una mentalitá aperta, prima che la fibbra ottica. Che cosa vuoi pretendere da dei cittadini che hanno paura di usare la carta di credito o da degli imprenditori che evitano come la peste i contratti in telelavoro, dalle aziende che usano ancora il fax... e purtroppo la miserabile clase politica che vi governa é lo specchio del modo di pensare del popolo.
        • panda rossa scrive:
          Re: ma questi nonnetti
          - Scritto da: luca
          - Scritto da: panda rossa


          Non sono queste le domande da porre.

          La domanda corretta e': "Sapranno questi
          nonnetti

          che eliminando il digital divide si potranno

          creare posti di lavoro e aumentare il

          PIL?"

          Eliminando il DD, al massimo qui in iTaglia
          aumenti gli utenti che guardano i trailers su
          Youtube, gli accounts su Facebook ed il traffico
          P2P. Dovete capire che qui manca innanzi tutto
          una mentalitá aperta, prima che la fibbra
          ottica. Che cosa vuoi pretendere da dei cittadini
          che hanno paura di usare la carta di credito o da
          degli imprenditori che evitano come la peste i
          contratti in telelavoro, dalle aziende che usano
          ancora il fax... e purtroppo la miserabile clase
          politica che vi governa é lo specchio del modo di
          pensare del
          popolo.Ma chissenefrega di come usano internet i privati?Sono le aziende che con la banda larga possono migliorare la produttivita', decentrare, aprire filiali in aree meno costose delle grandi citta'.Capito niente tu, vero?
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            la relazione tra banda larga e film per adulti in full HD è dura da rompere. ;)E comunque, se il film fosse full italiano, creerebbe posti di lavoro pure lui. O)
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: luca

            - Scritto da: panda rossa




            Non sono queste le domande da porre.


            La domanda corretta e': "Sapranno questi

            nonnetti


            che eliminando il digital divide si
            potranno


            creare posti di lavoro e aumentare il


            PIL?"



            Eliminando il DD, al massimo qui in iTaglia

            aumenti gli utenti che guardano i trailers su

            Youtube, gli accounts su Facebook ed il
            traffico

            P2P. Dovete capire che qui manca innanzi
            tutto

            una mentalitá aperta, prima che la
            fibbra

            ottica. Che cosa vuoi pretendere da dei
            cittadini

            che hanno paura di usare la carta di credito
            o
            da

            degli imprenditori che evitano come la peste
            i

            contratti in telelavoro, dalle aziende che
            usano

            ancora il fax... e purtroppo la miserabile
            clase

            politica che vi governa é lo specchio del
            modo
            di

            pensare del

            popolo.

            Ma chissenefrega di come usano internet i privati?
            Sono le aziende che con la banda larga possono
            migliorare la produttivita', decentrare, aprire
            filiali in aree meno costose delle grandi
            citta'.

            Capito niente tu, vero?Le aziende possono chiedere e far stendere le linee che vogliono, ovviamente pagando delle aziende specializzate. Mica guardano lo spot in tv e poi vanno sul sito a vedere se sono coperti.Se non hanno i mezzi per farlo ed è così importante per loro affittano un ufficio dove c'è la banda larga, anziché far svenare lo stato per portare i cavi in zone dove non verrebbe utilizzata.
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Le aziende possono chiedere e far stendere le
            linee che vogliono, ovviamente pagando delle
            aziende specializzate. Mica guardano lo spot in
            tv e poi vanno sul sito a vedere se sono
            coperti.
            Se non hanno i mezzi per farlo ed è così
            importante per loro affittano un ufficio dove c'è
            la banda larga, anziché far svenare lo stato per
            portare i cavi in zone dove non verrebbe
            utilizzata.ma sono poche le aziende che possono permettersela, la rete dedicata.E che si fa, ogni azienda si tira il suo filo?E se una azienda deve spostare uffici/stabilimenti, perchp mai dovrebbe stare in Italia e non andare dove conviene? Se l'obiettivo è tenere posti di lavoro in casa...
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            ma sono poche le aziende che possono
            permettersela, la rete
            dedicata.
            E che si fa, ogni azienda si tira il suo filo?Ci sono tanti di quei centri direzionali con gli uffici vuoti in questo periodo. Posti dove puoi avere la linea che vuoi. Vai lì e ne affitti uno.
            E se una azienda deve spostare
            uffici/stabilimenti, perchp mai dovrebbe stare in
            Italia e non andare dove conviene? Se l'obiettivo
            è tenere posti di lavoro in
            casa...Se hai uno stabilimento e tanti uffici ti puoi permettere delle linee dedicate. Se sei piccolo ti puoi trasferire tu.
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            ma se è così facile, perchè nessuno lo fa? Forse perchè l'azienda media/piccola italiana non "riesce". Sarebbe necessario un tessuto di aziende medie/grandi. Ma non è un cambiamento da poco.E poi, se ho l'ufficio a 30 km dalla sede, quando ho utilizzato la banda larga, e l'utilizzo della banda mi serve in sede che faccio, mi faccio i 30 km?Vero che non bisogna mai sottovalutare la larghezza di banda di un camioncino in autostrada.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            ma se è così facile, perchè nessuno lo fa? Forse
            perchè l'azienda media/piccola italiana non
            "riesce". Sarebbe necessario un tessuto di
            aziende medie/grandi. Ma non è un cambiamento da
            poco.
            Non è vero che non lo fa, tante aziende si spostano.
            E poi, se ho l'ufficio a 30 km dalla sede, quando
            ho utilizzato la banda larga, e l'utilizzo della
            banda mi serve in sede che faccio, mi faccio i 30
            km?
            Se hai più sedi ti puoi permettere una linea dedicata o puoi pensare a spostare il tuo ufficio in un'altra zona. Di aree coperte ce ne sono tante.
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            Non è vero che non lo fa, tante aziende si
            spostano.
            sorattutto all'estero.
            Se hai più sedi ti puoi permettere una linea
            dedicata o puoi pensare a spostare il tuo ufficio
            in un'altra zona. Di aree coperte ce ne sono
            tante.ma tu parli solo di uffici?E il "ti permetti una linea dedicata" hai idea di quanto possa costare?Ci sono tante (quante) aree coperte in periferia, lontano dalle città?
          • krane scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: mcmcmcmcmc

            ma se è così facile, perchè nessuno lo

            fa?

            Forse

            perchè l'azienda media/piccola italiana

            non "riesce". Sarebbe necessario un tessuto

            di aziende medie/grandi. Ma non è un

            cambiamento da poco.
            Non è vero che non lo fa, tante aziende si
            spostano.Per forza, stai dicendolo tu che sono costrette.

            E poi, se ho l'ufficio a 30 km dalla sede,

            quando ho utilizzato la banda larga, e

            l'utilizzo della banda mi serve in sede che

            faccio, mi faccio i 30 km?
            Se hai più sedi ti puoi permettere una linea
            dedicata o puoi pensare a spostare il tuo
            ufficio in un'altra zona. Di aree coperte ce
            ne sono tante.Certo, tanto ci sono tanti giovani imprenditori pieni di soldi da buttare via in traslochi, banda, compnesare i disservizi.Questo si chiama incentivare il lavoro sul proprio terriorio !! ( <--- Ironia )
          • collione scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: luca
            Ma chissenefrega di come usano internet i privati?
            Sono le aziende che con la banda larga possono
            migliorare la produttivita', decentrare, aprire
            filiali in aree meno costose delle grandi
            citta'.ciccio, sei in Italia, qui manco sanno (o si ostinano a non farlo sapere) cosa sia il telelavoro.... e Comunque se devono aprire filiali o decentrare c'é sempre la Romania o la Cina.
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: ma questi nonnetti
            - Scritto da: collione
            ciccio, sei in Italia, qui manco sanno (o si
            ostinano a non farlo sapere) cosa sia il
            telelavoro.... purtroppo è proprio così. Siamo molto legati alle ore passate sul luogo del lavoro e non a quel che si produce.
            e Comunque se devono aprire
            filiali o decentrare c'é sempre la Romania o la
            Cina.questo è vero, ma è anche vero che diverse realtà del nord Italia si stanno spostando in Svizzera (incentivi statali al lavoro). E la Svizzera non è la Romania o la Cina, epperò guarda un po' che tasso di disoccupazione hanno.
Chiudi i commenti