Google, denari per le idee

Annunciati i vincitori del concorso 10^100, indetto ormai due anni fa da BigG per premiare le idee più brillanti che possano migliorare la vita umana. Ma i 10 milioni di dollari saranno offerti dopo un vistoso ritardo

Roma – Più di 150mila idee inviate da circa 170 paesi nel mondo . Cinque vincitori, recentemente annunciati dai responsabili del Project 10^100 . Un concorso indetto ormai due anni fa da Google, che ha infine illustrato a tutti i partecipanti l’esito delle votazioni da parte del pubblico online.

Saranno così cinque differenti organizzazioni a doversi dividere i 10 milioni di dollari messi in palio dall’azienda di Mountain View nel 2008. Il concorso 10^100 non aveva mancato di suscitare polemiche , a causa di un ritardo eccessivo nella selezione delle idee vincitrici.

Alla fine BigG ce l’ha fatta. Due milioni di dollari andranno alla Khan Academy , organizzazione non profit impegnata nel libero accesso all’educazione. La sua proposta ha riguardato la distribuzione gratuita in Rete di contenuti d’insegnamento d’alta qualità.

Altri due milioni andranno rispettivamente all’ African Institute for Mathematical Sciences e a Public.Resource.Org . Il primo – un centro con base a Città del Capo – sfrutterà gli investimenti di BigG nella distribuzione di contenuti educativi agli studenti africani. Il secondo promuoverà iniziative per rendere il governo statunitense più trasparente, sfruttando ovviamente la rete per informare i cittadini.

Le ultime due iniezioni di liquidità – 1 e 3 milioni di dollari – andranno rispettivamente ai responsabili di Shweeb e a quelli di FIRST . La prima organizzazione ha sottoposto un progetto relativo alla costruzione di una monorotaia alimentata dall’energia meccanica dell’uomo. La seconda si impegnerà nel miglioramento della ricerca scientifica ed ingegneristica, con particolare attenzione allo sfruttamento della robotica.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • H5N1 scrive:
    E' stato riscontrato un problema...
    e Windows è stato arrestato per impedire danni al sistema.[...]Informazioni tecniche:****Stop DEADDEADArresto_Countdown_EsplosioneNucleare.dll non è stato trovato.Contattare un Amministratore qualora al riavvio del sistema ne sia rimasto vivo qualcuno.
  • sti scrive:
    Un virus per il nucleare italiano? no eh
    Se ne esiste uno fatelo subito girare. VI PREGO!!!Evitiamo cosi fra 20 anni di far crescere umanoidi con 4 teste o altre forme di vita aliene.
  • ruppolo scrive:
    Stuxnet è un diversivo
    È Windows, l'arma sXXXXX.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Stuxnet è un diversivo
      - Scritto da: ruppolo
      È Windows, l'arma sXXXXX.Vero, se questi bifolchi con l'asciugamano in testa capissero realmente qualcosa avrebbero messo tecnologia apple nei loro siti nucleari. Per iphone c'è gia un app che permette di controllare un reattore nucleare con un semplice tocco, basta solo avere l'accortezza di non tenere il dispositivo con la mano sinistra.
      • ullala scrive:
        Re: Stuxnet è un diversivo
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: ruppolo

        È Windows, l'arma sXXXXX.

        Vero, se questi bifolchi con l'asciugamano in
        testa capissero realmente qualcosa avrebbero
        messo tecnologia apple nei loro siti nucleari.


        Per iphone c'è gia un app che permette di
        controllare un reattore nucleare con un semplice
        tocco, basta solo avere l'accortezza di non
        tenere il dispositivo con la mano
        sinistra.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Impagabile!
      • Sant Inquisizio ne scrive:
        Re: Stuxnet è un diversivo


        Per iphone c'è gia un app che permette di
        controllare un reattore nucleare con un semplice
        tocco, basta solo avere l'accortezza di non
        tenere il dispositivo con la mano
        sinistra.Questa è stata una caratteristica esplicitamente richiesta dal Card.Eminence ad Apple per evitare che mentre si naviga usando la sinistra su siti "olè" con la mano destra intanto si compiano atti impuri.
        • scoreggia potentissi ma scrive:
          Re: Stuxnet è un diversivo
          - Scritto da: Sant Inquisizio ne



          Per iphone c'è gia un app che permette di

          controllare un reattore nucleare con un semplice

          tocco, basta solo avere l'accortezza di non

          tenere il dispositivo con la mano

          sinistra.

          Questa è stata una caratteristica esplicitamente
          richiesta dal Card.Eminence ad Apple per evitare
          che mentre si naviga usando la sinistra su siti
          "olè" con la mano destra intanto si compiano atti
          impuri.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • OldDog scrive:
      Re: Stuxnet è un diversivo
      - Scritto da: ruppolo
      È Windows, l'arma sXXXXX.Battute a parte, immaginatevi la classica stanza del potere:un uomo è seduto di spalle ad una scrivania, non se ne vede il volto.Entra un uomo con una valigetta legata al polso; la apre con una combinazione e mette sulla scrivania un dispositivo grande come uno smartphone.L'Uomo Seduto di Spalle digita un codice e appare sul touchscreen un grosso bottone con la scritta "Win OFF".Lo preme: pochi secondi dopo si sentono rumori soffocati, grida in lontananza.La telecamera esce dalla stanza come attraversasse le pareti e si vedono centinaia, poi migliaia di computer bloccati in BSOD che rifiutano di riavviarsi nonostante ogni tentativo dei loro utenti.Poche isole d'informatica resistono ancora. Si vedono i loghi di Apple e distro Linux qua e là, ma Windows è troppo diffuso e una volta bloccato in tutto il mondo comincia a far crollare la civiltà come la conosciamo.Zolle tettoniche si separano e non è neppure il 2012!(Avete ragione, dovevo mangiare meno pesante oggi a pranzo!).
      • pippO scrive:
        Re: Stuxnet è un diversivo

        - Scritto da: ruppolo

        È Windows, l'arma sXXXXX.
        Battute a parte, immaginatevi la classica stanza
        del
        potere:
        un uomo è seduto di spalle ad una scrivania, non
        se ne vede il
        volto.

        Entra un uomo con una valigetta legata al polso;
        la apre con una combinazione e mette sulla
        scrivania un dispositivo grande come uno
        smartphone.
        L'Uomo Seduto di Spalle digita un codice e appare
        sul touchscreen un grosso bottone con la scritta
        "Win
        OFF".
        Lo preme: pochi secondi dopo si sentono rumori
        soffocati, grida in
        lontananza.Noooooooooooooooooo e come faccio adesso senza campo fiorito? :|
  • XYZ scrive:
    Stuxnet
    Complottisti, anticomplottisti..Decompilatelo invece che chiacchierare!!Anzi, se qualcuno mi trova un puntamento diretto ad una versione non polimorfizzata del worm (ovvero, originaria, non automodificata ergo non ancora diffusa in nessuna macchina)Lo faccio io, pubblico il codice, e vediamo di chiudere definitivamente la faccenda.
  • V67 scrive:
    P.I, e le tecnoXXXXXXXte
    Benvenuti nel favoloso mondo di P.I. un po come la gotam contaminata da tecno XXXXXXXte, ragionamenti astrusi, complotti filo americani, il nuovo redattore sarà Osama?Ma va a cagher!!!!
    • krane scrive:
      Re: P.I, e le tecnoXXXXXXXte
      - Scritto da: V67
      Benvenuti nel favoloso mondo di P.I. un po come
      la gotam contaminata da tecno XXXXXXXte,
      ragionamenti astrusi, complotti filo americani,
      il nuovo redattore sarà Osama?
      Ma va a cagher!!!!Io e' da mo che non leggo le notizie ma atterro diretto sul forum, ma la pessima qualita' delle notizie ormai influenza anche i forum.Non se ne puo' piu'.
  • XYZ scrive:
    stuxnet.a stuxnet.b & general family
    La descrizione del worm che appare già sul sito della MS è vacua almeno quanto i bollettini delle swhouse dei vari antivirus... MAh!Ma un simpaticone che si prende la briga di capire con cosa è stata fatta la build del worm, prendersi il giusto decompilatore ed ingegnerizzare il codice cosi da illuminarci finalmente tutti no? O dobbiamo sorbettarci la tiritera giornalistica da qui a studioaperto per l'ennesima volta?Una volta, preso un worm che suscitava un certo clamore, c'era subito qualcuno che lo analizzava e ne pubblicava il codice online, fugando cosi ogni ragionevole dubbio.Se qualcuno si ricorda di ILOVEU variante A: Il codice decompilato, e reingegnerizzato (dove serviva) se non sbaglio era già in rete qualcosa come 72 ore dopo che il virus aveva cominciato a fare notizia.Ergo circa 8 mesi prima che arrivasse in TV.Oggi invece sono solo le software-house che sembrano avere il diritto/dovere di fare questi lavoretti... e imho molto spesso non è altro che vaportalkin'.. e questo, ponendo la questione su un piano di sviluppo/retrocessione della rete cosi come molte persone la intendevano qualche anno fà, è terrebilmente triste.
    • bubba scrive:
      Re: stuxnet.a stuxnet.b & general family
      - Scritto da: XYZ
      La descrizione del worm che appare già sul sito
      della MS è vacua almeno quanto i bollettini delle
      swhouse dei vari antivirus...
      MAh!

      Ma un simpaticone che si prende la briga di
      capire con cosa è stata fatta la build del worm,
      prendersi il giusto decompilatore ed
      ingegnerizzare il codice cosi da illuminarci
      finalmente tutti no?


      O dobbiamo sorbettarci la tiritera giornalistica
      da qui a studioaperto per l'ennesima
      volta?

      Una volta, preso un worm che suscitava un certo
      clamore, c'era subito qualcuno che lo analizzava
      e ne pubblicava il codice online, fugando cosi
      ogni ragionevole
      dubbio.
      BAH.Ma le info dei vari produttori di antivirus le hai lette almeno?dico : http://www.symantec.com/security_response/writeup.jsp?docid=2010-071400-3123-99&tabid=2 x un overviewe http://www.symantec.com/connect/blog-tags/w32stuxnet x vedere l'evoluzione dell'analisi.. sopratutto della sezione relativa al PLC (2 specifici siemens 6ES7, con relato hooking del MC7).. il cui scopo esatto rimane ancora ignoto (ignoto al lettori almeno. i coder ovviamente avevano dei bersagli ben precisi in mente... solo gli autori li sanno.. ma data l'evoluzione della diffusione si puo appunto pensare quel che e' stato scritto)
      • XYZ scrive:
        Re: stuxnet.a stuxnet.b & general family
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: XYZ

        La descrizione del worm che appare già sul sito

        della MS è vacua almeno quanto i bollettini
        delle

        swhouse dei vari antivirus...

        MAh!



        Ma un simpaticone che si prende la briga di

        capire con cosa è stata fatta la build del worm,

        prendersi il giusto decompilatore ed

        ingegnerizzare il codice cosi da illuminarci

        finalmente tutti no?





        O dobbiamo sorbettarci la tiritera giornalistica

        da qui a studioaperto per l'ennesima

        volta?



        Una volta, preso un worm che suscitava un certo

        clamore, c'era subito qualcuno che lo analizzava

        e ne pubblicava il codice online, fugando cosi

        ogni ragionevole

        dubbio.


        BAH.
        Ma le info dei vari produttori di antivirus le
        hai lette
        almeno?

        dico :
        http://www.symantec.com/security_response/writeup.

        e
        http://www.symantec.com/connect/blog-tags/w32stuxnGià lo avevo letto :Al discorso della dll substitution, da parte di stuxnet sulla macchina infetta(s7otbxdx.dll) che controlla le chiamate tra PLC (Il Siemens) e Step7 in maniera tale da intercettare tutte le chiamate e potenzialmente farne o riceverne secondo codice prefatto.. ok. Su questo non c'è dubbio.E' chiaro però che sepolti nel codice ci debbano pur essere per forza anche chiamate dirette ad indirizzi di memoria, o procedure protocollate di livello logico piu alto (qualora esista un protocollo) per modificare e/o controllare il demone SDB (la "configurazione" del macchinario in questione) del PLC.Le zone di interesse in questione potrebbe "comportarsi" in maniera molto simile alla modalità di infezione di stuxnet.A ovvero (citando symantec):"The code also searches for the bytes 2C CB 00 01 at offset 50h in the SDB blocks, which appear if the CP 342-5 communications proXXXXXr (used for Profibus-DP) is present. If these bytes are not found then infection does not occur."Ovvero andare in ricerca dei bytes in questione per iniziare a leggere la configurazione del plc (SDB), riscriverla e passare quindi al codeinjection su OB1 (l'"entrypoint" dell intera applicazione, dove, stuxnet injettera codice per la sua autoreplicazione su altre macchine proprio prima dell inizio del blocco, copiandolo e riscrivendolo per intero, se necessario..)Gli exports dirottati nella dll sostituita sono:s7blk_read, s7blk_write, s7blk_findfirst, s7blk_findnext e s7blk_deleteDa questo possiamo dedurre che stuxnet può: leggere, scrivere, cercare il primo, cercare il prossimo e cancellare tutte le chiamate che passano dal pc w32 infetto attraverso Step7 (il sw di controllo del PLC) e il PLC stesso (infetto anch esso, poichè rootkittato con la procedura illustrata poco piu su, ed ovviamente rendendo possibile l esecuzione degli export in questione).Ora la mie domande sono, tanto per iniziare:Indirizzi di memoria da chiamare ed export pre-preparati da mandare al PLC? (Ergo esecuzione di comandi sui plc e dunque SUI macchinari delle centrali)Codice per inoltrare i dati raccolti dal plc via export nella rete? Codi come accade generalmente nei soliti "rootkit da botnet"(Ergo Raccolta dati delle configurazione SDB delle centrali stesse, con possibile "meta-controllo remoto" del plc stesso)Dunque, è Ok che stuxnet è stato scritto, per: "infettare macchine w32" E"Infettare e Rootkittare macchinari PLC" con proXXXXXre:6ES7-417 e 6ES7-315-2Quindi Stuxnet è stato programmato per infettare "solo" certi tipi di PLC.Qualora questi siano fortemente usati in Iran, la teoria del sabotaggio potrebbe sussistere. Ma, visto che, NE sul sito Symantec NE su qualunque altro security bullettin APPAIONO DESCRIZIONI DELLE MODALITA' con cui il sabotaggio stesso, l'inoltro del comando di controllo remoto o pre-programmato nel codice di stuxnet atto a sabotare il PLC, allora qui mi sorge un dubbio di un certo peso....O Stuxnet è un perfetto toolkit di controllo locale di un determinato tipo di PLC, MA CHE NON PUO' IN ALCUN MODO, AGIRE SUL PLC STESSO, non perchè non possa, ma perchè non RICEVE COMANDI per poterlo fare..In pratica, è come creare una botnet da 10.000 client senza "specificare" QUALE PAYLOAD fargli fare. Stuxnet a quanto pare, stando a Symantec, INFETTA, offre la possibilità di controllare il plc via stuxnet...... e BASTA, di fatto, non lo controlla, ne supporta la possibilità di poterlo controllare da remoto.. cioè non ha moduli atti a far dialogare una macchina infetta con un client remoto che la controlli, E non ha codice scritto a fuoco in se atto a far eseguire in automatico determinati comandi (se non quelli del installazione del rootkit stesso) al PLC.Un carroarmato senza cannone IMHO, o meglio uno Spauraccio?
  • urrr scrive:
    Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
    No dico...scherziamo?Vabbè che PI non è mai stato il massimo della serità...ok. Per una testata puramente tecnologica ci stà scrivere articoli dove si va a toccare qualche nervetto scoperto per i soliti flame ms vs apple vs linux... ok, tutto regolare.Ma mi spiegate come un giornalista che si può definire tale, possa scrivere un'immonda XXXXXXX come questa?"La paternità generalmente accettata del codice di Stuxnet è di matrice israeliana perché il paese dove si è registrato il maggior numero di infezioni è l'Iran."Allora, o facciamo giornalismo oppure spariamo delle opinioni personali alquanto discutibili.Come puoi solo pensare caro "giornalista" (ma lol, che termine da associare ad una persona che scrive una cosa del genere) di poter solo inserire in un articolo una cosa come questa???E come possono avertela pubblicata su PI?Questo articolo è una monnezza totale e tu caro "giornalista" che hai scritto una XXXXXXX del genere dovresti farti una lunga pausa di meditazione e pensare a cosa voglia dire davvero giornalismo.Sono quelli come te che rovinano la reputazione della categoria.Rileggete tutti:"La paternità generalmente accettata del codice di Stuxnet è di matrice israeliana perché il paese dove si è registrato il maggior numero di infezioni è l'Iran."
    • urrr scrive:
      Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
      segnalate questa cosa su complottismo.blogspot.com ci sarà da ridere...
      • NSA agent scrive:
        Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
        bah che blog da quattro soldisecondo loro le scie chimiche non esistono? ok voglio dargli ragione, ma non come dicono loro perchè non è possibile controllare il tempoprima di aprir bocca dovrebbero studiare http://en.wikipedia.org/wiki/Geoengineeringe ci sono centinaia di brevetti su come alterare il clima e storicamente ( quindi fatti registrati e noti, non chiacchiere ) queste tecnologie sono state usate da Cina ( durante le olimpiadi ) e Russia recentemente e vengono usate da Israele che ahimè non ha un clima proprio bellissimo e allora deve crearselo artificialmenteE' bellissima poi la conclusione "Il pm ha però smentito la tesi dellesposto sulla base di alcune relazioni tecniche che avevano già studiato il fenomeno delle «scie chimiche di condensazione da combustibile» senza poter però confermare lesistenza di un rapporto causa-effetto tra scie e cambiamenti del clima."In pratica il PM ha detto "non sappiamo un tubo di queste scie" e loro lo leggono come "sappiamo tutto e quello scie non fanno un tubo"Mi chiedo tra i complottisti e gli anticomplottisti chi siano i più ignoranti. Mi fa sorridere quel tale Paolo Attivissimo che parla e sparla di tutto come se fosse esperto in tutti i campi dello scibile umano. Dopo Piero e Alberto Angela abbiamo un altro Dio. E chi se n'era accorto che avevamo tanti Dei onniscienti in Ita(g)lia.
        • torta scrive:
          Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
          - Scritto da: NSA agent
          bah che blog da quattro soldi

          secondo loro le scie chimiche non esistono? E ci mancherebbe pure... bisogna avere veramente il cervello in pappa per pensare che possa esistere il complotto delle "scie chimiche"...
        • OldDog scrive:
          Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
          - Scritto da: NSA agent

          e ci sono centinaia di brevetti su come alterare
          il clima e storicamente ( quindi fatti registrati
          e noti, non chiacchiere ) queste tecnologie sono
          state usate da Cina ( durante le olimpiadi ) e
          Russia recentemente e vengono usate da Israele
          che ahimè non ha un clima proprio bellissimo e
          allora deve crearselo artificialmenteGiura che esisti e credi davvero a questo ciarpame! :-D
          sulla base di
          alcune relazioni tecniche che avevano già
          studiato il fenomeno delle «scie chimiche di
          condensazione da combustibile» senza poter però
          confermare lesistenza di un rapporto
          causa-effetto tra scie e cambiamenti del
          clima."

          In pratica il PM ha detto "non sappiamo un tubo
          di queste scie" e loro lo leggono come "sappiamo
          tutto e quello scie non fanno un
          tubo"

          Mi chiedo tra i complottisti e gli
          anticomplottisti chi siano i più ignoranti. Mi fa
          sorridere quel tale Paolo Attivissimo che parla e
          sparla di tutto come se fosse esperto in tutti i
          campi dello scibile umano. Dopo Piero e Alberto
          Angela abbiamo un altro Dio. E chi se n'era
          accorto che avevamo tanti Dei onniscienti in
          Ita(g)lia.Beh, non occorre essere dei per notare l'assoluta mancanza di coerenza e basi scientifiche di certe credenze popolari. ;-)Soprattutto quello che taglia le gambe a tutti i complottisti è non accettare che se certi complotti (o tecnologie) fossero in azione, non ci sarebbe ragione di sopportare giornalieri problemi quali siccità, alluvioni, incendi alimentati da forti venti, ecc. ecc.Triste invece il fatto che in Italia scarseggi l'informazione giornalistica seria e indipendente, ma non ci si risparmi a promuovere certe panzane che godono di una cassa di risonanza vergognosa.
          • krane scrive:
            Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
            - Scritto da: OldDog
            - Scritto da: NSA agent

            e ci sono centinaia di brevetti su come alterare

            il clima e storicamente ( quindi fatti

            registrati e noti, non chiacchiere ) queste

            tecnologie sono state usate da Cina ( durante

            le olimpiadi ) e Russia recentemente e vengono

            usate da Israele che ahimè non ha un clima

            proprio bellissimo e allora deve crearselo

            artificialmente
            Giura che esisti e credi davvero a questo
            ciarpame!
            :-DMa certo che esiste e ci crede, si e' descritto anche : "E chi se n'eraaccorto che avevamo tanti Dei onniscienti in Ita(g)lia."
          • random name scrive:
            Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
            - Scritto da: OldDog
            - Scritto da: NSA agent



            e ci sono centinaia di brevetti su come alterare

            il clima e storicamente ( quindi fatti
            registrati

            e noti, non chiacchiere ) queste tecnologie sono

            state usate da Cina ( durante le olimpiadi ) e

            Russia recentemente e vengono usate da Israele

            che ahimè non ha un clima proprio bellissimo e

            allora deve crearselo artificialmente
            Giura che esisti e credi davvero a questo
            ciarpame!
            :-Dti segnalo alcuni blog complottisti oltre al già citato wikipedia ;-)http://www.wired.com/wiredscience/2007/11/china-leads-wea/http://www.technologyreview.com/Infotech/20463/?a=fhttp://www.popsci.com/science/article/2009-11/chinas-weather-manipulation-brings-crippling-snowstorm-beijinghttp://science.howstuffworks.com/nature/climate-weather/meteorologists/cloud-seeding.htmhttp://www.msnbc.msn.com/id/23397205/
        • bbo scrive:
          Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
          - Scritto da: NSA agent
          secondo loro le scie chimiche non esistono? ok
          voglio dargli ragione, ma non come dicono loro
          perchè non è possibile controllare il
          tempose propro vuoi credere a qualche complotto, è meglio che credi a qualche complotto più credibile: sono stupidaggini comunque, ma almeno fai più bella figura rispetto a credere ad aerei militari segreti che spargono sostanze sconosciute in pieno giorno, in accordo con gli alieni, per ottenere... boh cosa vogliono ottenere? mettetevi d'accordo, please!
        • Funz scrive:
          Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
          Di dementi e ignoranti è piena zeppa la rete, ma IMHO il top dei top, la créme de la créme della stupidità a piede libero, dell'ignoranza bestiale e impunita è raggiunta dai c.d. "complottisti delle scie chimiche", i quali battono persino i 9/11-isti, gli ufologi, i creazionisti nel propugnare teorie assolutamente prive di qualsiasi prova fattuale, di qualsiasi logica, di qualsiasi barlume di buon senso. Il tutto condito con protervia, supponenza, arroganza e prepotenza verbale tanto per rendersi più simpatici.
          • ... scrive:
            Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
            Ce la fai a leggere? Perchè quello a cui hai risposto non crede alle scie chimiche, ha solo mostrato come certi blog "anticomplottisti" siano più ignoranti di quelli complottisti.
    • Lungo scrive:
      Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
      A MORTE!No sul serio, adesso prova a spiegare cosa c'è che non va . . .
    • please no more.... scrive:
      Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
      - Scritto da: urrr
      No dico...scherziamo?

      [CUT CUT CUT....]Ma da quale università del giornalismo scrivi ??avrai perso 10/15 min. a scriverev quelle boiate quando invece potevi pulire i cessi della stazione !!
      • random name scrive:
        Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
        Dalle informazioni che si trovano in rete si deduce che il virus è molto complesso ed "ingegnerizzato" nella struttura e nel funzionamento, quindi è stato progettato a tavolino da (parecchia) gente molto competente, non solo a livello informatico ma anche a livello di "intelligence". Il bersaglio è assolutamente definito e consiste negli apparati industriali/produttivi nevralgici dell'Iran.Quindi occorrono:- notevoli competenze- notevoli risorse economiche- forti motivazioni- intelligence geopolitica.A questo punto la cerchia, se escludiamo l'esistenza di organizzazioni criminali tipo la "Spectre", si restringe ad organizzazioni governative cioè Stati.Considerando che alcuni Stati che se lo possono permettere, piuttosto che giocare con i PC, bombardano direttamente, mentre altri non hanno i mezzi, beh... vengono in mente pochi nomi.
        • torta scrive:
          Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
          - Scritto da: random name
          Dalle informazioni che si trovano in rete si
          deduce che il virus è molto complesso ed
          "ingegnerizzato" nella struttura e nel
          funzionamento, quindi è stato progettato a
          tavolino da (parecchia) gente molto competente,
          non solo a livello informatico ma anche a livello
          di "intelligence". Il bersaglio è assolutamente
          definito e consiste negli apparati
          industriali/produttivi nevralgici
          dell'Iran.
          Quindi occorrono:
          - notevoli competenze
          - notevoli risorse economiche
          - forti motivazioni
          - intelligence geopolitica.
          A questo punto la cerchia, se escludiamo
          l'esistenza di organizzazioni criminali tipo la
          "Spectre", si restringe ad organizzazioni
          governative cioè
          Stati.
          Considerando che alcuni Stati che se lo possono
          permettere, piuttosto che giocare con i PC,
          bombardano direttamente, mentre altri non hanno i
          mezzi, beh... vengono in mente pochi
          nomiBenissimo, hai descritto piuttosto bene le circostanze e cosa porta a sospettare che ci sia dietro l'Intelligence di qualche Paese, e probabilmente Israele. Peccato che non sia quello che diceva l'articolo di PI.
      • urrr scrive:
        Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
        No, ci ho messo esattamanete 1 minuto e 25 secondi.Bisogna scrivere in modo facile e diretto qui su PI per farsi capire da ignoranti come te....
    • liquidsky scrive:
      Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!

      Rileggete tutti:
      "La paternità generalmente accettata del codice
      di Stuxnet è di matrice israeliana perché il
      paese dove si è registrato il maggior numero di
      infezioni è
      l'Iran."Mi sembra corretto..Di chi dovrebbe essere la paternità, di San Marino?
    • attonito scrive:
      Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!

      Rileggete tutti:
      "La paternità generalmente accettata del codice
      di Stuxnet è di matrice israeliana perché il
      paese dove si è registrato il maggior numero di
      infezioni è l'Iran."assalite 3 sedi del Milan Club.Pur non avendo nessuna prova o indizio, gli inquerenti fortemente sospettano frange oltranziste dell'inter.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Ma scherziamo? PI su perle complottiste!
      la domanda è: ma l'articolo l'avete letto?e, dopo averlo letto, l'avete anche capito?riassunto: secondo le fantasiose ricostruzioni circolate, stuxnet l'avrebbe fatto il mossadè questo il succo della notizia, ben e ampiamente spiegato da Alfonso :)
  • attonito scrive:
    Chi e' l'idiota che usa windows...
    su impianti nucleari?!?!?Io credo che un impianto nucleare dovrebbe - COME MINIMO - essere ISOLATO, senza nessun tipo di contatto con l'esterno, e le eventuali comunicazuoni (mail, etc) essere limitate a computer dedicati che NON abbiano nessun contatto con i sistemi interni di gestione.no, perche altrimenti diamo tutto in mano a Paperino & Paperoga che forse se la caverebbero meglio.
    • c64 scrive:
      Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
      "L'impianto sta per esplodere, premere OK"..."Attendere prego..."
    • Fiber scrive:
      Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
      - Scritto da: attonito
      su impianti nucleari?!?!?

      Io credo che un impianto nucleare dovrebbe - COME
      MINIMO - essere ISOLATO, senza nessun tipo di
      contatto con l'esterno, e le eventuali
      comunicazuoni (mail, etc) essere limitate a
      computer dedicati che NON abbiano nessun contatto
      con i sistemi interni di
      gestione.

      no, perche altrimenti diamo tutto in mano a
      Paperino & Paperoga che forse se la caverebbero
      meglio.chiediti quali Sys Admin danno in mano sistemi Windows non blidanti con relative Policy ed account non Administrator.. e per i computer client con Windows sempre quali Sys Admin consentono ai client stessi di accedere alla rete senza limitazioni di account non Admin ovvio .....e con Proxy/firewall che analizzano il traffico Layer 4 a livello HTTP payload (IPS & IDS) ...piu' chiavette USB varie che entrano/escono ad capzum non devi chiederti chi fa usare Windows.. ma chi lo configura per questo genere di utilizzi industriali = degli emeriti incapaci e/o XXXXXXXXX il software malware Stuxnet sta' all'esterno.. chiediti come fa ad arrivare all'interno nei sistemi di quelle centrali Sys Admin incapaci ,incapaci ,incapaci In Deutche Bank dove lavora mio fratello che fa il Sys Admin su Windows e' tutto blindato come evidenziato sopra ...non e' mai entrato e non entra niente.. il malware entra solo nelle reti configurate da incapaci
      • nome cognome scrive:
        Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
        Scusate la mia ignoranza... ma l'Iran non può usare MS windows..ci sono problemi con la licenza. Non lo dico io, lo dice MS..poi se loro lo usano, questo non lo so.. Ma mi ricordo che quando avevo letto la licenza cera scritto un problema del genere.!! E se non sbaglio anche il software GPL ( o open in generale) ha delle limitazioni se ci sono sanzioni dell'ONU!! m3
        • panda rossa scrive:
          Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
          - Scritto da: nome cognome
          Scusate la mia ignoranza...
          ma l'Iran non può usare MS windows..ci sono
          problemi con la licenza. Vero! Infatti Saddam Hussein ne sa qualcosa di che cosa succede a usare windows scaricato dal mulo.Sono andati e gli hanno presentato il conto!
      • bbo scrive:
        Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
        - Scritto da: Fiber
        il malware entra solo nelle reti configurate da
        incapaciquoto totalmente.inoltre aggiungo che il malware entra anche nelle reti configurate da sysadmin capaci, ma che non hanno potere decisionale, cioè se il capo ti dice attiva chat, chiavette usb, sblocca internet che sennò non mi aggiorno chissà cosa, niente filtri, e tu non puoi dirgli di no perché sennò trovano un sysadmin più stupido che lo fa... ecco anche la tua rete incomincia ad andare a prostitute.
        • attonito scrive:
          Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
          - Scritto da: bbo
          - Scritto da: Fiber

          il malware entra solo nelle reti configurate da

          incapaci

          quoto totalmente.
          inoltre aggiungo che il malware entra anche nelle
          reti configurate da sysadmin capaci, ma che non
          hanno potere decisionale, cioè se il capo ti dice
          attiva chat, chiavette usb, sblocca internet che
          sennò non mi aggiorno chissà cosa, niente filtri,
          e tu non puoi dirgli di no perché sennò trovano
          un sysadmin più stupido che lo fa... ecco anche
          la tua rete incomincia ad andare a
          prostitute.non e' la TUA rete. E' la SUA, di quello che ti dice "apri la chat e facebook". Tu/noi sei/siamo solo "operai informatici" non siamo piu' sysadmin.
          • bbo scrive:
            Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
            - Scritto da: attonito
            non e' la TUA rete. E' la SUA, di quello che ti
            dice "apri la chat e facebook". Tu/noi sei/siamo
            solo "operai informatici" non siamo piu'
            sysadmin.non sono un BOFH, le esigenze degli utenti sono importanti, ci tengo ad ascoltari e a farli lavorare bene.Ma spesso si è costretti ad aprire la rete a cani e porci (sennò tutti si lamentano, capo compreso) e poi se la rete si riempie di malware di chi è la colpa? Del capo o degli utenti? No, del sysadmin, of course.Quasi quasi mi iscrivo ad un corso di pizzaiolo...
          • H5N1 scrive:
            Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
            E' un problema anche di chi il "capo" non ce l'ha.Quando non hai il capo il tuo "capo" sono i clienti che iniziano a bestemmiare in turco-sassone-cispadano e li perdi se non li accontenti.E, come al solito, è sempre e solo questione di soldi.
      • andrea c. scrive:
        Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
        - Scritto da: Fiber
        - Scritto da: attonito

        su impianti nucleari?!?!?



        Io credo che un impianto nucleare dovrebbe -
        COME

        MINIMO - essere ISOLATO, senza nessun tipo di

        contatto con l'esterno, e le eventuali

        comunicazuoni (mail, etc) essere limitate a

        computer dedicati che NON abbiano nessun
        contatto

        con i sistemi interni di

        gestione.



        no, perche altrimenti diamo tutto in mano a

        Paperino & Paperoga che forse se la caverebbero

        meglio.

        chiediti quali Sys Admin danno in mano sistemi
        Windows non blidanti con relative Policy ed
        account non Administrator.. e per i computer
        client con Windows sempre quali Sys Admin
        consentono ai client stessi di accedere alla rete
        senza limitazioni di account non Admin ovvio
        .....e con Proxy/firewall che analizzano il
        traffico Layer 4 a livello HTTP payload (IPS &
        IDS) ...piu' chiavette USB varie che
        entrano/escono ad capzum


        non devi chiederti chi fa usare Windows.. ma chi
        lo configura per questo genere di utilizzi
        industriali


        = degli emeriti incapaci e/o XXXXXXXXX

        il software malware Stuxnet sta' all'esterno..
        chiediti come fa ad arrivare all'interno nei
        sistemi di quelle centrali



        Sys Admin incapaci ,incapaci ,incapaci

        In Deutche Bank dove lavora mio fratello che fa
        il Sys Admin su Windows e' tutto blindato come
        evidenziato sopra ...non e' mai entrato e non
        entra niente..



        il malware entra solo nelle reti configurate da
        incapaciquoto.qui è lo stesso.e in tempo reale puoi vedere chi ha fatto cosa, in caso di guai.
    • pippo75 scrive:
      Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
      - Scritto da: attonito
      su impianti nucleari?!?!?nelle macchine di controllo ci potrebbe anche stare. Non ho mai visto come funziona un impianto simile e mai lo vedrò, ma credo che quelle macchine siano solo li come GUI.Credo che l'uso sia solo quello di convertire i messaggi che vengono dall'impianto in messaggi testuali.L'impianto invia il messaggio numero 17 e la macchine con windows mostra a video il messaggio "Kabooom in arrivo "Ma dietro a quelli dovrebbero esserci i veri sistemi di sicurezza.
      comunicazuoni (mail, etc) essere limitate a
      computer dedicati che NON abbiano nessun contatto
      con i sistemi interni di
      gestione.non so come funziona ma io metterei - il sistema di controllo.- il controllo del controllo-- il controllo di entrambi- altro - la struttura di blocco in sicurezza per quando tutto quello che precede da problemi.
      no, perche altrimenti diamo tutto in mano a
      Paperino & Paperoga che forse se la caverebbero
      meglio.Diamo in mano il tutto a Gastone e anche Windows Vista andrebbe più che bene.
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: Chi e' l'idiota che usa windows...
      chi deve usare tecnologia siemens. fa solo prodotti per windows per non dover mettere i sorgenti a disposizionetempo fa c'è chi parlava di divieti dell'onu di utilizzare certe tecnologie in iran
  • torta scrive:
    Hahah
    "La paternità generalmente accettata del codice di Stuxnet è di matrice israeliana perché il paese dove si è registrato il maggior numero di infezioni è l'Iran."Ma che razza di ragionamento demente sarebbe mai questo?
    • exsinistro scrive:
      Re: Hahah
      - Scritto da: torta
      "La paternità generalmente accettata del codice
      di Stuxnet è di matrice israeliana perché il
      paese dove si è registrato il maggior numero di
      infezioni è
      l'Iran."

      Ma che razza di ragionamento demente sarebbe mai
      questo?Non so di che razza ma confermo, è un ragionamento da demente. (io una idea sulla razza ce l'ho)
      • torta scrive:
        Re: Hahah
        - Scritto da: exsinistro
        - Scritto da: torta

        "La paternità generalmente accettata del codice

        di Stuxnet è di matrice israeliana perché il

        paese dove si è registrato il maggior numero di

        infezioni è

        l'Iran."



        Ma che razza di ragionamento demente sarebbe mai

        questo?

        Non so di che razza ma confermo, è un
        ragionamento da demente. (io una idea sulla razza
        ce
        l'ho)Che poi potrebbe benissimo trattarsi anche di spionaggio da parte di Israele, anzi ci sono molti indizi che fanno pensare che lo sia, ma e' proprio quella frase demente scritta cosi' che non sta ne' in cielo ne' in terra.
    • infame scrive:
      Re: Hahah
      - Scritto da: torta
      "La paternità generalmente accettata del codice
      di Stuxnet è di matrice israeliana perché il
      paese dove si è registrato il maggior numero di
      infezioni è
      l'Iran."

      Ma che razza di ragionamento demente sarebbe mai
      questo?guarda che siamo su PI, mica sul Wall Street Journal...,-9
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Hahah
      la domanda è: ma l'articolo l'avete letto?e, dopo averlo letto, l'avete anche capito?riassunto: secondo le fantasiose ricostruzioni circolate, stuxnet l'avrebbe fatto il mossadè questo il succo della notizia, ben e ampiamente spiegato da Alfonso :)
      • supergiovan e scrive:
        Re: Hahah
        - Scritto da: Luca Annunziata
        la domanda è: ma l'articolo l'avete letto?
        e, dopo averlo letto, l'avete anche capito?

        riassunto: secondo le fantasiose ricostruzioni
        circolate, stuxnet l'avrebbe fatto il
        mossad
        è questo il succo della notizia, ben e ampiamente
        spiegato da Alfonso
        :)Mah, io l'ho letto e riletto varie volte e da come è stato buttato giù il pezzo, non è per niente evidente l'impostazione "critica" che suggerisci, anzi, se in calce ci fosse stato scritto: "fonte IRNA", sarebbe stato plausibilissimo.Sarà una mia impressione, però a volte credo che mettiate online degli articoli che sembrano ancora nella fase delle bozze :)
  • Paolo scrive:
    XXXXX è vero.
    Io ho lavorato in iran su sitemi industriali e il mio computer è infestato da questo stuxnet. Me ne sono accorto ieri solo perchè ho cambiato il mio antivirus e questo mi ha avvisato. Se riesce veramente a fare quello che è descritto nei sistemi siemens è una minaccia non solo per il nuclere ma per una grandissima parte dei sistemi industriali del mondo, visto che i PLC siemens sono i più diffusi.
    • NSA agent scrive:
      Re: XXXXX è vero.
      mmm lavori in Iran? bene bene verrò a farti visita stasera :D
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: XXXXX è vero.
      aspetta... un virus che infetta un PLC????? è in linguaggio macchina siemens per caso? (non ho letto attentamente l'articolo lo ammetto)
      • Esperto di passaggio scrive:
        Re: XXXXX è vero.
        I Plc sono dei dispositivi industriali programmabili (con un linguaggio a basso livello tipicamente di base esadecimale)...hanno n ingressi e n uscite...sono sostanzialmente utilizzati per attivare e disattivare interfaccie di potenza (tipo teleruttori)che hanno lo scopo di far funzionare elementi elettromeccanici (motori, elettrovalvole etc...)Per quello che riguarda windows in sistemi di produzione anche critici lo confermo....questo tipo di attacco può creare danni seri, molto seri.....QNX è meno usato di quanto qualche "esperto" che scrive in questo forum possa pensare anche perchè e "pelosissimo" da amministrare e purtroppo anche in ambito industriale il tempo costa...azz se costa.
        • Jacopo Monegato scrive:
          Re: XXXXX è vero.
          beh con i plc ci ho lavorato molto poco.. scuola, qualche stage ma non mi è mai capitato di pensare che un virus per computer-windows avesse le procedure al suo interno per riscrivere totalmente (o magari per aprire modificare e poi riscrivere, più improbabile mi sa) un programma per s7 dove deve sapere a cosa è collegato cosa, a meno che non si affidi al caso... andiamo cos'è un virus rilasciato sotto licenza della siemens? inoltre immaginosui plc ci sia un blocco per la scrittura delle memorie... certo un plc di quel tipo è più vulnerabile per il modo in cui viene elaborato il programma, ma lo stesso mi sembra molto improbabile.. potrei parlarne con il mio guru
  • BSD_like scrive:
    Centrali nucleari con win???
    Ma che al Mossad si sono bevuti il cervello?Da quando in quà viene utilizzato win* nelle centrali nucleari. In genere sono sistemi *nis real time come QNX (non esattamente la vers. scaricabile) a controllare i processi del reattore. Vi sono altri sistemi SERI (o veri os che dir si voglia) a controllare i server periferici.Al max. win* può essere utilizzato su qualche client di qualcuno del personale. Il comunicato Iraniano è tanto ovvio quanto inutile: con un virus per win* non arriva da nessuna parte seria il Mossad.Al max possono creare fastidi e ritardi nei vari processi industriali.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Centrali nucleari con win???

      Al max possono creare fastidi e ritardi nei vari
      processi
      industriali.Meno male che ci sei tu a spiegare al più efficiente servizio segreto del mondo come devono agire, il mondo ora è più sicuro. E ti ringraziano anche gli iraniani, si erano presi un bello spavento: ora invece sanno che le loro centrali nucleari sono controllate da sistemi seri e quindi sono tranquilli.
      • BSD_like scrive:
        Re: Centrali nucleari con win???
        Veramente stando alle dichiarazioni Iraniane non si erano presi nessun spavento; data l'ovvietà di non usare sistemi ciofeca (non è colpa mia se il sistema made in Redmond è una ciofeca) in impianti nucleari.Al Mossad non c'è da spiegare niente dato che almeno in generale, sanno che negli impianti nucleari non c'è win* e che al max. con questa mossa possono causare fastidi e ritardi.
        • Gianluca70 scrive:
          Re: Centrali nucleari con win???
          Bisognerebbe essere malati di mente per usare un OS General Purpose per il controllo di una centrale nucleare, e guarda che dico apposta GP, perchè in questa categoria ci ricadono anche tutte le "ciofeche" (par condicio) *nix GP in ogni loro flavour.Ma ovviamente tu glissi su questo, e che diamine, se posso dar contro a MS mica devo anche prestare il fianco, vero?Che ne dici di una bella Ubunto sul prossimo reattore nucleare vicino a casa tua?Magari con un bel driver IEEE 1394 come questo:http://secunia.com/advisories/11931Ad ognuno le sue, e per cortesia, piantala di fare il fanboy
          • andrea c. scrive:
            Re: Centrali nucleari con win???
            - Scritto da: Gianluca70
            Bisognerebbe essere malati di mente per usare un
            OS General Purpose per il controllo di una
            centrale nucleare, e guarda che dico apposta GP,
            perchè in questa categoria ci ricadono anche
            tutte le "ciofeche" (par condicio) *nix GP in
            ogni loro
            flavour.

            Ma ovviamente tu glissi su questo, e che diamine,
            se posso dar contro a MS mica devo anche prestare
            il fianco,
            vero?
            Che ne dici di una bella Ubunto sul prossimo
            reattore nucleare vicino a casa
            tua?
            Magari con un bel driver IEEE 1394 come questo:
            http://secunia.com/advisories/11931
            Ad ognuno le sue, e per cortesia, piantala di
            fare il
            fanboysto forum sta diventando noioso.tutti a sparare a zero su ms..forse nessuno di loro sa che esistono rootkit che girano anche su linux, unix e via dicendo..l'unico modo SICURO è farsi il sistema linux, unix, win, mac che sia.. da soli e debuggarlo fino a quando non ci sia piu un solo baco.ossia MAI.tutto il resto sono palle.
      • nome e cognom scrive:
        Re: Centrali nucleari con win???
        per la cronaca il mossad non e' il servizio segreto piu' avanzato del mondo, e' il S.S. che viene usato dagli stati uniti come braccio armato per fare cose che non potrebbero fare in patria per via dell'opinione pubblica. Esiste una sterminata documentazione che lo prova tra cui documenti che definire agghiaccianti e' un eufemismo. Con questo non voglio dire che le capacita' tecnologiche/ingegneristiche di israele non siano sufficienti a scrivere un virus, semplicemente che il mossad non ha alcuna possibilita' di agire autonomamente contro l'iran senza il beneplacido degli Stati Uniti.Prima di scrivere qualunque cosa consiglio la lettura di un testo di base , universalmente considerato fondamentale per capire cosa sono e come agiscono stati e servizi segreti. "Capire il Potere" di Noam Chomski Saluti
    • Mossad scrive:
      Re: Centrali nucleari con win???
      - Scritto da: BSD_like
      Ma che al Mossad si sono bevuti il cervello?Guarda che semmai se lo sono bevuto gli iraniani, qualsiasi cosa gli vada storta, è sempre colpa di Israele e degli USA.
      Da quando in quà viene utilizzato win* nelle
      centrali nucleari. In genere sono sistemi *nis
      real time come QNX (non esattamente la vers.
      scaricabile) a controllare i processi del
      reattore. Vi sono altri sistemi SERI (o veri os
      che dir si voglia) a controllare i server
      periferici.Magari gli iraniani ci hanno messo windows ME, che ne sai tu? (rotfl)
      Al max. win* può essere utilizzato su qualche
      client di qualcuno del personale. Il comunicato
      Iraniano è tanto ovvio quanto inutile: con un
      virus per win* non arriva da nessuna parte seria
      il
      Mossad.Tranquillo che quando vuole arrivare da qualche parte, usa mezzi più efficaci, in Iran lo sanno e infatti hanno le budella agitate.
      • NSA agent scrive:
        Re: Centrali nucleari con win???
        se vabbè, senza noi americani alle spalle Israele sarebbe già sparito da un pezzo
        • lol scrive:
          Re: Centrali nucleari con win???

          se vabbè, senza noi americani alle spalle Israele
          sarebbe già sparito da un
          pezzoo il contrario?
          • NSA agent scrive:
            Re: Centrali nucleari con win???
            eh si il contrariovuoi mettere i mille e passa aerei da guerra USA, le decine di portaerei, le centinaia di cacciatorpediniere e fregate e le migliaia di tank americani?Israele è un lembo di terra con una popolazione ridotta e una forza armata create da cima a fondo dagli USA
          • Merkava scrive:
            Re: Centrali nucleari con win???

            Israele è un lembo di terra con una popolazione
            ridotta e una forza armata create da cima a fondo
            dagli
            USAFosse così, direi che hanno fatto un buon lavoro.Ma non è così.Il buon lavoro rimane, ma non è merito degli USA; o meglio, non è tutto merito loro.Ripartendo i meriti:60% Agenzia Ebraica10% Arabi10% Regno Unito10% USA5% URSS3% Francia2% Altri
    • NSA agent scrive:
      Re: Centrali nucleari con win???
      e invece no, perchè quella schifezza all'Iran gliel'ha venduta l'Occidente e ovviamente tra embarghi e limiti vari gli hanno rifilato windowsricordati che gli USA imposero l'embargo sulle esportazioni di PS3 a Cuba, no dico PS3 mica missili TomahawkQNX lo usano i Paesi ricchi per le loro cose e la schifezza la scarichiamo sull'Iranil perchè l'Iran sia così stupido da usare F14 Tomcat come aerei da caccia, sistemi SCADA Siemens e sistemi di telecomunicazioni Nokia è tutto da capire
      • panda rossa scrive:
        Re: Centrali nucleari con win???
        - Scritto da: NSA agent
        ricordati che gli USA imposero l'embargo sulle
        esportazioni di PS3 a Cuba, no dico PS3 mica
        missili
        TomahawkSi, questo risale a quando ci poteva girare linux.Adesso che linux non e' piu' installabile, l'embargo alle PS3 e' venuto meno.
        • BSD_like scrive:
          Re: Centrali nucleari con win???
          La PS3 ha la cpu cell: che ha l'ALU più veloce esistente; la possibilità con poco investimento di creare un cluster potente che abbatte gran parte degli algoritmi di crittografia, etc. non è gradita agli USA.Ma PS3 è Sony = Japan; solo che chi produce la cpu è IBM = USA. IBM ha dei laboratori di fisica che solo gli stati si possono permettere; detiene la maggior parte delle tecnologie alla base hw dell'informatica e non solo (che "girano" anche in AMD e Intel); nonchè la maggioranza delle tecnologie di sw e sw importante: non i widget e le interfaccine per win*.La mole tecnologica di IBM constringe il ministero per il commercio USA a vari accordi con la stessa per mettere in licenza e/o royaletes ai vari competitor di IBM (oppure per obbligarla a vendere) una parte di quelle tecnologie, onde evitare una chiusura del mercato.Chiaro che se IBM dice a Sony che le sue cpu in una determinata configurazione, non possono andare in Siria, Iran, Cuba, etc. ..... Sony non ce le fà andare.
        • NSA agent scrive:
          Re: Centrali nucleari con win???
          ah ecco, erano offesi del fatto che Castro non ci voleva installare windows (rotfl)
    • squalho scrive:
      Re: Centrali nucleari con win???
      Mah, credo che lo sapessero benissimo che non avrebbero attaccato processi "critici", ma solo sistemi di servizio. D'altronde forse bastava quello per fargli rallentare i lavori e ottenere quello sarebbe comunque un temporaneo sucXXXXX.Poi credo che comunque se Israele decidesse di usare la mano pesante ci metterebbe poco ad andare direttamente a bombardare i siti atomici iraniani. Penso che i piani per farlo ci siano pure, ma ovviamente prima di scatenare un'escalation passano prima per vie meno "evidenti".Per quanto riguarda il fatto di come effettivamente sia strutturata una centrale atomica iraniana ce ne sarebbe da parlare. Avendo risorse limitate hanno dovuto comprare componentistica e know-how dall'estero (principalmete dai russi), e così gli iraniani si sono esposti a pericoli. Pare che Israele sia riuscita a creare delle aziende "ombra" che sono riuscite a diventare contractor e hanno venduto materiale difettoso, solo allo scopo di mettergli i bastoni nelle ruote. Magari anche sistemi informatici? Chi lo sa?Alla fine ogni mezzo è buono prima di arrivare al punto di bombardarli...
  • Mossad scrive:
    PI e la paranoia deigli ahmadinecosi
    "La paternità generalmente accettata del codice di Stuxnet è di matrice israeliana perché il paese dove si è registrato il maggior numero di infezioni è l'Iran", (rotfl) come ragionamento non fa una grinza, se un iraniano inciampa e si rompe una gamba, è sicuramente colpa dei cattivi sionisti.I teocosi iraniani li facevo un pelo più furbi, però, usano windows anche per gestire strutture critiche, ma LOL.
    • HappyCactus scrive:
      Re: PI e la paranoia deigli ahmadinecosi
      - Scritto da: Mossad
      I teocosi iraniani li facevo un pelo più furbi,
      però, usano windows anche per gestire strutture
      critiche, ma
      LOL.Beh, WinCC credo giri solo su Windows.
    • infame scrive:
      Re: PI e la paranoia deigli ahmadinecosi
      - Scritto da: Mossad
      "La paternità generalmente accettata del codice
      di Stuxnet è di matrice israeliana perché il
      paese dove si è registrato il maggior numero di
      infezioni è l'Iran", (rotfl) come ragionamento
      non fa una grinza, solo se uno ha il Q.I. di una pietra, però...:-)
    • ullala scrive:
      Re: PI e la paranoia deigli ahmadinecosi
      - Scritto da: Mossad
      "La paternità generalmente accettata del codice
      di Stuxnet è di matrice israeliana perché il
      paese dove si è registrato il maggior numero di
      infezioni è l'Iran", (rotfl) come ragionamento
      non fa una grinza, se un iraniano inciampa e si
      rompe una gamba, è sicuramente colpa dei cattivi
      sionisti.

      I teocosi iraniani li facevo un pelo più furbi,
      però, usano windows anche per gestire strutture
      critiche, ma
      LOL."teocoso" e "furbo" è una contraddizione in termini!Perchè ti meravigli?
Chiudi i commenti