Google e Microsoft, disservizi estivi

Mountain View e Redmond sperimentano qualche problema ai loro server. La caduta del search di BigG fa crollare il traffico di tutta Internet. BigM è ancora alle prese con un problema di Outlook

Roma – I server telematici possono finire offline prima o poi, ma quando le nuvole del cloud tradiscono un colosso Internet-centrico come Google gli effetti negativi si fanno sentire in maniera esponenziale. Il disservizio al network di Mountain View si è verificato lo scorso venerdì, è durato poco tempo ma si è riverberato per l’intero spettro del business dell’azienda statunitense.

Google è andato giù per un periodo di tempo compreso fra i 2 e i 5 minuti, una indisponibilità che ha coinvolto tutti i servizi di Mountain View dal motore di ricerca web fino a YouTube passando per Drive, Gmail e tutto il resto.

il traffico influenzato dal down di google

I social network e i servizi di micro-blogging come Twitter hanno naturalmente esacerbato la reazione di (moderato) panico fra gli utenti, i professionisti e le aziende telematiche, mentre la società di analisi GoSquared ha calcolato che i pochi minuti di indisponibilità di Google hanno provocato un crollo del traffico Internet pari al 40%. Fortunatamente per utenti e aziende, il panico è durato poco e i server sono tornati on-line in poco tempo.

Una sorte molto diversa è invece toccata a Microsoft e alla webmail Outlook, colpita da una serie di problemi di accesso intermittenti durati almeno tre giorni: e ancora presenti, almeno sui terminali mobile. L’origine dei disservizi, ha spiegato Microsoft, va ricondotta a un servizio di caching non funzionante che usa Exchange ActiveSync per interagire con i dispositivi.

Redmond si è scusata con gli utenti e ha promesso di porre rimedio migliorando la propria infrastruttura, ma la lunga durata del problema evidenzia – soprattutto se messa a confronto con la maggiore resilienza di Google – le difficoltà che Microsoft incontra nel fronteggiare i problemi posti dai server cloud dei servizi telematici.

Alfonso Maruccia

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Shiba scrive:
    Nient'altro che una prigione
    No ma, lo stanno facendo per voi...
    • collione scrive:
      Re: Nient'altro che una prigione
      una prigione dove i prigionieri ( i software in questo caso ) hanno il mantello dell'invisibilità
  • Francesco_Holy87 scrive:
    Di cosa vi meravigliate?
    Un sistema sicuro al 100% non esiste, stupido è chi lo crede. Tra l'altro si sa da una vita che si possono fare app che nascondono funzioni al loro interno...
    • gnammolo scrive:
      Re: Di cosa vi meravigliate?
      ma davvero i macachi credevano possibile un controllo per intero del codice di una app?
    • collione scrive:
      Re: Di cosa vi meravigliate?
      a me interesserebbe di più sapere che strumenti usano per controllare i programmisi sa che si tratta di programmi in codice nativo, con i simboli di debug ( volendo ) strippati dall'eseguibilequalsiasi ricercatore di sicurezza ( solo perchè sono quelli che più spesso hanno a che fare con l'analisi di eseguibili ) sa che è difficilissimo risalire al funzionamento di un programma partendo dall'eseguibilenon è pensabile che un dipendente apple si metta lì, giorni interi, a disassemblare il programma, farne un'analisi statica, poi magari pure dinamica, ecc...in pratica possono stanare ( con l'ausilio di strumenti automatici suppongo ) solo comportamenti presenti fin dall'inizioun software che fa il download di un componente malevolo non è stanabile, idem per quelli che attivano il comportamento malevolo dopo un certo periodo di tempo o ad una data prestabilita
  • Caval Donato scrive:
    Ma non era sicuro?
    Ma l'Apple Store non era sicuro? :|Ma non s'era detto che mentre con Android c'era la certezza dell'infezione, qui c'era la certezza della sicurezza? :@Ma non s'era detto che "Apple e sai cosa bevi"? :oAccidenti, eppure qui su PI c'era qualcuno che diceva che con Apple si stava tutti in una botte di ferro! (rotfl)Accidenti, mi sa che certi commentatori su PI parlano parlano ma forse non sono esperti come vogliono far credere. (anonimo)
    • aphex_twin scrive:
      Re: Ma non era sicuro?
      Questi sono i fatti :- In quanti l'hanno visto ? ZERO- In quanti l'hanno scaricato ? ZEROSolita aria fritta. :-o
      • sbrotfl scrive:
        Re: Ma non era sicuro?
        - Scritto da: aphex_twin
        Questi sono i fatti :

        - In quanti l'hanno visto ? ZERO

        - In quanti l'hanno scaricato ? ZERO

        Solita aria fritta. :-oDai lascia stare... persino ruppy, berty e max hanno rinunciato a difendere l'indifendibile. Anche ruppolo ha detto che ormai apple è in declino. Mettiti il cuore in pace e togli le unghie da quel vetro... si rovina
        • aphex_twin scrive:
          Re: Ma non era sicuro?
          Non hai risposto alle due domande.Restano 2x ZERO
          • Shiba scrive:
            Re: Ma non era sicuro?
            - Scritto da: aphex_twin
            Non hai risposto alle due domande.

            Restano 2x ZEROLo sai chi l'ha tolto? Lo sai cos'è un proof of concept?
  • Mufasa scrive:
    Ma iOS è più sicuro [cit.]
    ^rofl
  • Enjoy with Us scrive:
    Rupoooooolo dove sei?
    Te la sei tirata, non hai fatto in tempo a sparare a zero su android e sui suoi inefficaci antivirus che salta fuori che su iOS ti possono prendere il controllo pressochè totale dello smartphone da remoto!Caspita questa si che è sicurezza!
    • aphex_twin scrive:
      Re: Rupoooooolo dove sei?
      blah blah blah , questa ti sará sfuggita :-ohttp://bitcoin.org/en/alert/2013-08-11-androidAffidatevi ad Android se volete perdere i vostri soldi :D
      • bubba scrive:
        Re: Rupoooooolo dove sei?
        - Scritto da: aphex_twin
        blah blah blah , questa ti sará sfuggita :-o
        a te sicuro... visto che hai letto solo il titolo :)
  • Nome e cognome scrive:
    ...
    Si attende un commento da parte degli applefan... (apple)
Chiudi i commenti