Google e Microsoft si sfidano a palle di neve

Mountain View cucina i sui soliti easter egg vacanzieri sul search e YouTube, Redmond risponde a suon di HTML5, accelerazione via GPU e pupazzi di neve

Roma – A Natale la spietata concorrenza fra Microsoft e Google non va in vacanza, anzi raddoppia e i due colossi statunitensi “giocano” con easter egg e pagine tematiche con cui mettere in mostra le capacità delle relative tecnologie web.

Il La alla nuova battaglia a palle di neve lo dà Google, che prepara uno dei suoi soliti easter egg per gli utenti del servizio di ricerca web: scrivendo ” let it snow ” su Google Search si può far scattare una lenta nevicata in HTML5 che ricopre lentamente lo schermo (e consuma i Megahertz della CPU come noccioline).

La notizia del “regalo” natalizio di Google fa il giro del web, Microsoft se ne accorge e decide di rispondere per le rime all’avversario: la nevicata di Redmond si svolge sulla pagina di Let it snow , tech demo pensato per mettere in evidenza le capacità tecniche di Internet Explorer quando si usa l’accelerazione grafica (GPU) di Canvas HTML5, SVG e CSS.

Let it snow permette inoltre di assaggiare un tocco delle capacità “touch” dell’interfaccia UI (e della build provvisoria di IE10) se si accade al sito attraverso un dispositivo dotato di schermo multi-touch con sopra installato Windows 8. OS touch-oriented a parte, pare che a questo giro la battaglia dei tech demo venga vinta senza problemi da Microsoft.

Ma gli easter egg natalizi di Google non si fermano al search e invadono anche gli altri servizi della Grande G: scende la neve anche sull’interfaccia del player di YouTube, ed è possibile inviare cartoline video a Babbo Natale, così come è possibile spedire messaggi testuali via Gmail o Google Voice.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    "pratiche commerciali scorrette"
    Io sono sempre dell'idea che nella vita bisogna essere corretti con chi è corretto e altrettanto scorretti con chi è scorretto.Io personalmente ho superato questa regola: restituisco sempre tutto con gli interessi (nel bene e/o nel male) :D
  • grubbolo scrive:
    causa individuale
    "Recentemente anche Electronic Arts e Microsoft hanno messo le mani avanti aggiungendo nei loro ToS videoludici della postille che servono a cautelarsi da problemi simili. Anche in questo caso si concede agli utenti di battersi soltanto in forma individuale."Non è propriamente corretto, anzi, non è completo.Le altre clausole dei ToS infatti vietano espressamente anche la causa individuale in favore di un arbitrato che, essendo finanziato dalle corporation, quasi sempre (con un lim per quasi che tende a zero) dà ragione alle stesse e torto ai consumatori.
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: causa individuale
      - Scritto da: grubbolo
      "Recentemente anche Electronic Arts e Microsoft
      hanno messo le mani avanti aggiungendo nei loro
      ToS videoludici della postille che servono a
      cautelarsi da problemi simili. Anche in questo
      caso si concede agli utenti di battersi soltanto
      in forma
      individuale."EA è da tempo che ha politiche sempre più balorde riguardo i propri prodotti...le persone però già da tempo mormorano, e non staranno zitte a lungo!
      Non è propriamente corretto, anzi, non è completo.
      Le altre clausole dei ToS infatti vietano
      espressamente anche la causa individuale in
      favore di un arbitrato che, essendo finanziato
      dalle corporation, quasi sempre (con un lim per
      quasi che tende a zero) dà ragione alle stesse e
      torto ai
      consumatori.Quindi il consumatore deve solo pagare e tacere...Non per dire, ma sulle console Sony vige la garanzia di 1 solo anno anzichè 2, così se ci sono PS3 con YLOD dopo 1 anno ed 1 mese dall'acquisto tutti i negozi se ne fregano, e non mandano le console a riparare in garanzia...Se è questa la serietà di Sony!
      • grubbolo scrive:
        Re: causa individuale
        - Scritto da: Mela avvelenata
        EA è da tempo che ha politiche sempre più balorde
        riguardo i propri prodotti...le persone però già
        da tempo mormorano, e non staranno zitte a
        lungo!Però restano lì in cima a battersela con Activision/Blizzard per il primato di softhouse ludica più grande del mondo.
        Quindi il consumatore deve solo pagare e tacere...Il potere contrattuale del consumatore è nullo: ce ne sono troppi e se uno non compra ce ne sarà un altro che lo farà
        Non per dire, ma sulle console Sony vige la
        garanzia di 1 solo anno anzichè 2, così se ci
        sono PS3 con YLOD dopo 1 anno ed 1 mese
        dall'acquisto tutti i negozi se ne fregano, e non
        mandano le console a riparare in garanzia...Se è
        questa la serietà di
        Sony!La garanzia da difetti di funzionamento è di un anno su qualunque cosa.La garanzia di due anni copre i difetti di conformità.Su questa differenza si basa gran parte della confusione che c'è sull'argomento e che molte ditte portano artatamente avanti.Facciamo un esempio: tempo fa acquistai un lettore DVD della Toshiba da un noto rivenditore via web.Il sito riportava che il lettore in questione poteva leggere i DVD RAM, ma quando mi arrivò a casa scoprii che non era in grado di farlo.Telefonai all'assistenza Toshiba per far valere il mio diritto alla garanzia credendo in un difetto di funzionamento.Invece l'assistenza mi disse che le caratteristiche tecniche del lettore non includevano la possibilità di lettura dei DVD RAM.Si trattava quindi di un difetto di conformità, ovvero il lettore non era conforme alle specifiche comunicate al momento dell'acquisto e questo per un errore del commerciante.Non è un caso se è il commerciante il responsabile della garanzia dei due anni e non il costruttore.
        • Mela avvelenata scrive:
          Re: causa individuale
          - Scritto da: grubbolo
          - Scritto da: Mela avvelenata

          EA è da tempo che ha politiche sempre più
          balorde

          riguardo i propri prodotti...le persone però già

          da tempo mormorano, e non staranno zitte a

          lungo!

          Però restano lì in cima a battersela con
          Activision/Blizzard per il primato di softhouse
          ludica più grande del
          mondo.


          Quindi il consumatore deve solo pagare e
          tacere...

          Il potere contrattuale del consumatore è nullo:
          ce ne sono troppi e se uno non compra ce ne sarà
          un altro che lo
          faràA tirare troppo la corda possono succedere solo due cose!

          Non per dire, ma sulle console Sony vige la

          garanzia di 1 solo anno anzichè 2, così se ci

          sono PS3 con YLOD dopo 1 anno ed 1 mese

          dall'acquisto tutti i negozi se ne fregano, e
          non

          mandano le console a riparare in garanzia...Se è

          questa la serietà di

          Sony!

          La garanzia da difetti di funzionamento è di un
          anno su qualunque
          cosa.
          La garanzia di due anni copre i difetti di
          conformità.
          Su questa differenza si basa gran parte della
          confusione che c'è sull'argomento e che molte
          ditte portano artatamente
          avanti.

          Facciamo un esempio: tempo fa acquistai un
          lettore DVD della Toshiba da un noto rivenditore
          via
          web.
          Il sito riportava che il lettore in questione
          poteva leggere i DVD RAM, ma quando mi arrivò a
          casa scoprii che non era in grado di
          farlo.
          Telefonai all'assistenza Toshiba per far valere
          il mio diritto alla garanzia credendo in un
          difetto di
          funzionamento.
          Invece l'assistenza mi disse che le
          caratteristiche tecniche del lettore non
          includevano la possibilità di lettura dei DVD
          RAM.
          Si trattava quindi di un difetto di conformità,
          ovvero il lettore non era conforme alle
          specifiche comunicate al momento dell'acquisto e
          questo per un errore del
          commerciante.
          Non è un caso se è il commerciante il
          responsabile della garanzia dei due anni e non il
          costruttore.Io ti dico solo questo: anni fa alcuni produttori riparavano in garanzia monitor anche dopo quasi 3 anni dall'acquisto, mentre ora tutti cercano scuse...Devo acquistare un'estensione della garanzia per stare tranquillo? Mi può anche star bene, anzi ormai lo faccio praticamente per quasi tutti gli acquisti di una certa importanza, ma che non mi piglino per il XXXX con postille poco serie e professionali!!
          • grubbolo scrive:
            Re: causa individuale
            - Scritto da: Mela avvelenata
            Io ti dico solo questo: anni fa alcuni produttori
            riparavano in garanzia monitor anche dopo quasi 3
            anni dall'acquisto, mentre ora tutti cercanoI termini di garanzia di legge sono minimi, nessuno vieta al produttore di offrire termini migliori, magari soggetti ad altre clausolePer esempio ci sono auto con 7 anni di garanzia validi se si sottopone l'auto ai controlli periodici del produttore (quindi di fatto la garanzia è a pagamento)
  • Funz scrive:
    Un altro ottimo motivo...
    ...per NON interrompere il boicottaggio dei prodotti Sony.Ultimo acquisto non-Sony: una TV 32".Invio chiunque dotato di intelletto e autostima a non farsi prendere in giro da questi signori, e a esprimere il proprio disprezzo tramite il portafoglio.
    • Quotator Maximus scrive:
      Re: Un altro ottimo motivo...
      - Scritto da: Funz
      ...per NON interrompere il boicottaggio dei
      prodotti
      Sony.
      Ultimo acquisto non-Sony: una TV 32".
      Invio chiunque dotato di intelletto e autostima a
      non farsi prendere in giro da questi signori, e a
      esprimere il proprio disprezzo tramite il
      portafoglio <u
      <i
      <b</u

      QU </i
      OTO </b
    • grubbolo scrive:
      Re: Un altro ottimo motivo...
      Quindi tu per coerenza non compri nemmeno prodotti Microsoft ed Electronic Arts (stesse clausole) e non comprerai nemmeno i prodotti di tutti quei produttori (e seguiranno a valanga nei prossimi mesi) che seguiranno la stessa strada?
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Un altro ottimo motivo...
        - Scritto da: grubbolo
        Quindi tu per coerenza non compri nemmeno
        prodotti Microsoft ed Electronic Arts (stesse
        clausole) e non comprerai nemmeno i prodotti di
        tutti quei produttori (e seguiranno a valanga nei
        prossimi mesi) che seguiranno la stessa
        strada?EA è già da tempo sulla mia lista nera...MS non ne parliamo! Per gli altri ci attrezzeremo...
        • grubbolo scrive:
          Re: Un altro ottimo motivo...
          Purtroppo se non sono organizzati in massa i boicottaggi non servono.Vuoi portare avanti un boicottaggio? devi coinvolgere altri che la pensano come te e far sentire la vostra voceIn quel caso puoi ottenere qualcosa, altrimenti non serve a niente.Viceversa, le ditte sono poche e con la voce grossa, quindi possono agire "individualmente".
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Un altro ottimo motivo...
            - Scritto da: grubbolo
            Purtroppo se non sono organizzati in massa i
            boicottaggi non
            servono.
            Vuoi portare avanti un boicottaggio? devi
            coinvolgere altri che la pensano come te e far
            sentire la vostra
            voce
            In quel caso puoi ottenere qualcosa, altrimenti
            non serve a
            niente.Io nel mio piccolo mi limito ad informare le persone che mi stanno vicino, sui forum, sui blog, sul web, non solo riguardo Sony ma anche riguardo tutte quelle aziende che si sono comportate scorrettamente nei confronti di chi ha scelto in passato i loro prodotti!
            Viceversa, le ditte sono poche e con la voce
            grossa, quindi possono agire
            "individualmente".Non è un buon motivo da parte loro cercare di schivare le responsabilità...
          • Wolf01 scrive:
            Re: Un altro ottimo motivo...
            La voglia di giocare è più forte di quella di boicottare, e siccome accettare un'EULA è più facile che rifiutare di comprare il gioco che si voleva da tempo, è quasi impossibile che abbastanza persone ti stiano ad ascoltare.
          • mqfcRWuGjmL kOojdIG scrive:
            Re: Un altro ottimo motivo...
            Got it! Thanks a lot again for hpelnig me out!
          • RnVrUaQhpTW KsbbR scrive:
            Re: Un altro ottimo motivo...
            I much prefer informative articles like this to that high brow litreaurte.
      • Funz scrive:
        Re: Un altro ottimo motivo...
        - Scritto da: grubbolo
        Quindi tu per coerenza non compri nemmeno
        prodotti Microsoft ed Electronic Arts (stesse
        clausole) e non comprerai nemmeno i prodotti di
        tutti quei produttori (e seguiranno a valanga nei
        prossimi mesi) che seguiranno la stessa
        strada?Avrò comprato una volta un gioco EA in vita mia (mai più dopo questa storia), e Microsoft mai pur usando XP originale.
  • Guybrush scrive:
    ToS Leggere prima della firma...
    "Recentemente anche Electronic Arts e Microsoft hanno messo le mani avanti aggiungendo nei loro ToS videoludici della postille che servono a cautelarsi da problemi simili. Anche in questo caso si concede agli utenti di battersi soltanto in forma individuale. La possibilità dissociarsi esiste, ma per farlo bisogna inviare una comunicazione scritta entro 30 giorni dall'accettazione delle nuove condizioni."Nelle pratiche commerciali scorrette io inserirei anche un bel divieto di nidificare le clausole e l'obbligo di link alle stesse.Per cui quanto qui riportato:"Il firmatario, accetta e sottoscrive quanto riportato ai punti 5, 7, 19, 20 comma2, 22 commi 1 e 5" firma.e poi se va a leggere i punti 7 e 9 ci trova scritto:"visto quanto riportato ai punti 2 e 3" e "accetta anche quello che c'e' scritto al punto 17" Diventa"Il firmatario, accetta e sottoscrive quanto riportato ai punti 2 ,3 ,5 , 7 , 19 , 20 comma2 , 22 commi 1 e 5 ", questo per i contratti "via web".Aggiungere poi una disciplina chiara per questi ultimi non sarebbe poi sbagliato.GT
  • sia in tema scrive:
    Cioè fatemi capire
    Questi hanno la pretesa di inserire una clausola che si premunisce contro le infrazioni della legge da parte propria? Ma stiamo scherzando? E c'è gente che compra ancora la loro spazzatura? Sony per me ha smesso di esistere già da tempo e questo non fa che confermare che avevo ragione.
    • Magenta scrive:
      Re: Cioè fatemi capire
      - Scritto da: sia in tema
      Questi hanno la pretesa di inserire una clausola
      che si premunisce contro le infrazioni della
      legge da parte propria? Ma stiamo scherzando?No sei tu che hai capito male.La clausola non premunisce da infrazioni di legge da parte propria, la clausa dice, e lo trovi scritto, che ora non è più possibile pretendere risarcimenti con azioni di gruppo.Mira rendere meno facile la vita per chi vuole un risarcimento, ma non si premunisce da nessuna infrazione.
      c'è gente che compra ancora la loro spazzatura?Certo, letteralmente a milioni comprano i prodotti Sony.
      Sony per me ha smesso di esistere già da tempo e
      questo non fa che confermare che avevo ragione.Liberissimo. Ma se non capisci nemmeno un articolo di PI c'è da chiedersi in che modo valuti la bontà di migliaia di prodotti...
      • sia in tema scrive:
        Re: Cioè fatemi capire
        - Scritto da: Magenta
        - Scritto da: sia in tema

        Questi hanno la pretesa di inserire una
        clausola

        che si premunisce contro le infrazioni della

        legge da parte propria? Ma stiamo scherzando?

        No sei tu che hai capito male.
        La clausola non premunisce da infrazioni di legge
        da parte propria, la clausa dice, e lo trovi
        scritto, che ora non è più possibile pretendere
        risarcimenti con azioni di
        gruppoSCUSA?!? Guarda che se uno fa causa il risarcimento glielo danno solo se la causa la vince. E se uno (o una comunità di utenti) fa causa senza avere neanche le basi per farla non iniziano neanche l'azione giudiziaria, li spediscono a casa, ma non SI È MAI SENTITO IN TUTTA LA STORIA di un'azienda che abbia potuto pretendere di essere immune da cause giudiziarie PREVISTE DALLA LEGGE perché "aho nel contratto diciamo che non possono denunciarci". Ma che diavolo vai farneticando?
        Mira rendere meno facile la vita per chi vuole un
        risarcimento, ma non si premunisce da nessuna
        infrazione.


        c'è gente che compra ancora la loro
        spazzatura?

        Certo, letteralmente a milioni comprano i
        prodotti
        Sony.


        Sony per me ha smesso di esistere già da
        tempo
        e

        questo non fa che confermare che avevo
        ragione.

        Liberissimo. Ma se non capisci nemmeno un
        articolo di PI c'è da chiedersi in che modo
        valuti la bontà di migliaia di
        prodotti...Infatti Sony è stata denunciata ed è sotto causa legale adesso proprio per aver inserito quelle clausole... Il che dimostra che l'unico che non ha capito sei tu.
        • grubbolo scrive:
          Re: Cioè fatemi capire
          - Scritto da: sia in tema
          spediscono a casa, ma non SI È MAI SENTITO IN
          TUTTA LA STORIA di un'azienda che abbia potuto
          pretendere di essere immune da cause giudiziarie
          PREVISTE DALLA LEGGE perché "aho nel contratto
          diciamo che non possono denunciarci". Ma che
          diavolo vai
          farneticando?Sei male informato.In USA è una pratica diffusa, tanto che Sony non è stata la prima e la sola nemmeno considerando lo stretto ambito dei videogiochi (preceduta da EA e seguita da Microsoft che hanno clausole simili nei loro ToS e sembra che altre seguiranno a breve, molto probabilmente Valve/Steam)
          Infatti Sony è stata denunciata ed è sotto causa
          legale adesso proprio per aver inserito quelle
          clausole... Il che dimostra che l'unico che non
          ha capito sei
          tu.Sony non è stata denunciata (cosa che presuppone una violazione di una legge e un proXXXXX penale) e non è sotto causa legale.E' stata promossa una class action, e adesso sta al giudice stabilirne la validità (per esempio la class action per pretendere i risarcimenti per la rimozione di Linux è stata rigettata quasi in toto).Se l'accusa dei proponenti sarà ritenuta valida, allora si farà il proXXXXX, il cui esito è comunque tutt'altro che scontato.Gli avvocati di Sony non sono sicuramente dei caxxoni: quest'anno è stato ricco di vittorie legali sul fronte consumer per Sony, dopo la dismissione della class action per la faccenda Linux e l'assoluzione per il breach di Marzo, non mi stupirei se vincessero anche questo round.
          • luca scrive:
            Re: Cioè fatemi capire
            Anche in Italia le class-action sono prassi comune per alcuni tipi di imprese. Ad esempio le compagnie telefoniche e società di trasporti fanno parte di questo gruppo. Sai le cause che si beccherebbero le FS quando cancellano i treni senza preavviso o arrivano con ritardi mostruosi.
      • RdNnUWdobVt qSXWvbNQ scrive:
        Re: Cioè fatemi capire
        Ah, i see. Well that's not too tcirky at all!"
      • fRJUIusefe scrive:
        Re: Cioè fatemi capire
        ji1QQu , [url=http://uwwqozupmpld.com/]uwwqozupmpld[/url], [link=http://wyikpuydpwii.com/]wyikpuydpwii[/link], http://lpvseclxkhgz.com/
      • mFkGaawyVs scrive:
        Re: Cioè fatemi capire
        RyCHGy , [url=http://snaivpzflmlv.com/]snaivpzflmlv[/url], [link=http://snntannrfbxp.com/]snntannrfbxp[/link], http://ymkfyjjynevq.com/
    • krane scrive:
      Re: Cioè fatemi capire
      - Scritto da: sia in tema
      Questi hanno la pretesa di inserire una clausola
      che si premunisce contro le infrazioni della
      legge da parte propria? Ma stiamo scherzando? E
      c'è gente che compra ancora la loro spazzatura?
      Sony per me ha smesso di esistere già da tempo e
      questo non fa che confermare che avevo ragione.Ma perche' io non posso far firmare un contratto relativo all'uso dei soldi che gli sto dando ? Tipi non potete spenderli se non per purganti o medicine.
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Cioè fatemi capire
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: sia in tema

        Questi hanno la pretesa di inserire una
        clausola

        che si premunisce contro le infrazioni della

        legge da parte propria? Ma stiamo
        scherzando?
        E

        c'è gente che compra ancora la loro
        spazzatura?

        Sony per me ha smesso di esistere già da
        tempo
        e

        questo non fa che confermare che avevo
        ragione.

        Ma perche' io non posso far firmare un contratto
        relativo all'uso dei soldi che gli sto dando ?
        Tipi non potete spenderli se non per purganti o
        medicine.LOL! Oppure non potete spenderli prima del 2111... :D
        • grubbolo scrive:
          Re: Cioè fatemi capire
          - Scritto da: Mela avvelenata
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: sia in tema


          Questi hanno la pretesa di inserire una

          clausola


          che si premunisce contro le infrazioni
          della


          legge da parte propria? Ma stiamo

          scherzando?

          E


          c'è gente che compra ancora la loro

          spazzatura?


          Sony per me ha smesso di esistere già da

          tempo

          e


          questo non fa che confermare che avevo

          ragione.



          Ma perche' io non posso far firmare un
          contratto

          relativo all'uso dei soldi che gli sto dando
          ?

          Tipi non potete spenderli se non per
          purganti
          o

          medicine.

          LOL! Oppure non potete spenderli prima del
          2111...
          :DGuardate che il contratto di compravendita non è mica scolpito dalla folgore nella roccia.Siete liberi di andare dal negoziante e proporre il contratto che desiderato, comprensivo delle clausole qui proposte.Però non vi stupite se invece del bene il negoziante vi fornisce un biglietto gratuito verso un certo paese... del resto è suo diritto non firmare un contratto se non vuole.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Cioè fatemi capire
            - Scritto da: grubbolo
            - Scritto da: Mela avvelenata

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: sia in tema



            Questi hanno la pretesa di
            inserire
            una


            clausola



            che si premunisce contro le
            infrazioni

            della



            legge da parte propria? Ma stiamo


            scherzando?


            E



            c'è gente che compra ancora la loro


            spazzatura?



            Sony per me ha smesso di esistere
            già
            da


            tempo


            e



            questo non fa che confermare che
            avevo


            ragione.





            Ma perche' io non posso far firmare un

            contratto


            relativo all'uso dei soldi che gli sto
            dando

            ?


            Tipi non potete spenderli se non per

            purganti

            o


            medicine.



            LOL! Oppure non potete spenderli prima del

            2111...

            :D

            Guardate che il contratto di compravendita non è
            mica scolpito dalla folgore nella
            roccia.
            Siete liberi di andare dal negoziante e proporre
            il contratto che desiderato, comprensivo delle
            clausole qui
            proposte.
            Però non vi stupite se invece del bene il
            negoziante vi fornisce un biglietto gratuito
            verso un certo paese... del resto è suo diritto
            non firmare un contratto se non
            vuole.Ma sei scemo? Qui si parla di un'azienda che offre un bene/servizio, e cerca di pararsi il XXXX da nuove beghe legali da parte dei suoi clienti evidentemente insoddisfatti inserendo nel contratto delle clausole assolutamente fuorilegge!SVEGLIAAAA!!!PS: tra l'altro a me Sony non mi ha mai risarcito per i danni causati dal suo rootkit al mio pc....
          • grubbolo scrive:
            Re: Cioè fatemi capire
            - Scritto da: Mela avvelenata
            Ma sei scemo? Qui si parla di un'azienda che
            offre un bene/servizio, e cerca di pararsi il
            XXXX da nuove beghe legali da parte dei suoi
            clienti evidentemente insoddisfatti inserendo nel
            contratto delle clausole assolutamente
            fuorilegge!
            SVEGLIAAAA!!!Punto primo: cosa c'entra questo col fatto che qualunque delle parti coinvolte nella stipula di un contratto può inserire e accettare le clausole che ritiene più opportune e rifiutare le altre?Il contratto è un accordo tra le parti, quindi la domanda oziosa "perché non posso mettere una clausola che li obbliga a spendere i miei soldi solo in un certo modo" è ridicola perché invece si, chiunque lo può fare.Solo che come consumatore individuale il tuo potere contrattuale è nullo e una proposta del genere sarebbe semplicemente rifiutata.Punto secondo: quanto è estesa la tua conoscenza della legge USA?Perché parli di clausole fuorilegge senza evidentemente sapere che una clausola di questo tipo è già stata dichiarata legale da un giudice USA in un caso che coinvolgeva la AT&T.Leggere e capire, prima di aprire la bocca, plz.
            PS: tra l'altro a me Sony non mi ha mai risarcito
            per i danni causati dal suo rootkit al mio
            pc....falle causa, mica può sapere che tu hai subito danni grazie allo Spirito Santo.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Cioè fatemi capire
            - Scritto da: grubbolo
            - Scritto da: Mela avvelenata

            Ma sei scemo? Qui si parla di un'azienda che

            offre un bene/servizio, e cerca di pararsi il

            XXXX da nuove beghe legali da parte dei suoi

            clienti evidentemente insoddisfatti
            inserendo
            nel

            contratto delle clausole assolutamente

            fuorilegge!

            SVEGLIAAAA!!!

            Punto primo: cosa c'entra questo col fatto che
            qualunque delle parti coinvolte nella stipula di
            un contratto può inserire e accettare le clausole
            che ritiene più opportune e rifiutare le
            altre?
            Il contratto è un accordo tra le parti, quindi la
            domanda oziosa "perché non posso mettere una
            clausola che li obbliga a spendere i miei soldi
            solo in un certo modo" è ridicola perché invece
            si, chiunque lo può
            fare.
            Solo che come consumatore individuale il tuo
            potere contrattuale è nullo e una proposta del
            genere sarebbe semplicemente
            rifiutata.Ma che c'entra? E se la Fiat mettesse una clausola che se le sue auto son fallate chi le compra non può pretendere nessun risarcimento, sarebbe giusto? Che cappero...
            Punto secondo: quanto è estesa la tua conoscenza
            della legge
            USA?
            Perché parli di clausole fuorilegge senza
            evidentemente sapere che una clausola di questo
            tipo è già stata dichiarata legale da un giudice
            USA in un caso che coinvolgeva la
            AT&T.

            Leggere e capire, prima di aprire la bocca, plz.Sei IDIOTA o cosa? Se un'azienda causa un disservizio o un danno, è giusto che ne risponda, non può pararsi il qulo con delle postille dal valore legale piuttosto dubbio (tra l'altro la maggior parte degli EULA in circolazione non avrebbero di fatto valore legale!)

            PS: tra l'altro a me Sony non mi ha mai
            risarcito

            per i danni causati dal suo rootkit al mio

            pc....

            falle causa, mica può sapere che tu hai subito
            danni grazie allo Spirito
            Santo.Le avrei fatto causa se in Italia ci fossero state le class action! Non vado a intentare una causa da solo, giusto per perdere tempo. I danni comunque ci sono stati (e sono stati documentai) in tutto il mondo...Sony (BGM) avrebbe dovuto all'epoca sostituire TUTTI i cd con rootkit con una versione "pulita" degli stessi: ci sono aziende che sostituiscono i loro prodotti fallati, altre che risarciscono i propri clienti per gli eventuali danni! Sony no, anzi dice che non puoi farle causa! Che XXXXXXX è questa? Totalmente fuori di testa...
          • grubbolo scrive:
            Re: Cioè fatemi capire
            - Scritto da: Mela avvelenata
            Ma che c'entra? E se la Fiat mettesse una
            clausola che se le sue auto son fallate chi le
            compra non può pretendere nessun risarcimento,
            sarebbe giusto? Che
            cappero...In questo caso in realtà la clausola è contro legge e quindi (almeno in Italia) nulla, ma supponiamo per un secondo che non lo siano.Immagino che se la Fiat mettesse una simile clausola nei suoi contratti di compravendita, i suoi clienti inizierebbero a rifiutarle e il risultato finale sarebbe una riduzione delle vendite.
            Sei IDIOTA o cosa? Se un'azienda causa un
            disservizio o un danno, è giusto che ne risponda,
            non può pararsi il qulo con delle postille dal
            valore legale piuttosto dubbio (tra l'altro la
            maggior parte degli EULA in circolazione non
            avrebbero di fatto valore
            legale!)Non hai risposto alla mia domanda.Quanto ne sai di legge USA?Un giudice (una persona che ne sa sicuramente più di te e di me insieme) ha già stabilito che questo tipo di clausole sono legalmente accettabili.Si trattava di un caso di AT&T contro i suoi dipendenti.
            Le avrei fatto causa se in Italia ci fossero
            state le class action! Non vado a intentare una
            causa da solo, giusto per perdere tempo. I danni
            comunque ci sono stati (e sono stati documentai)
            in tutto il mondo...Sony (BGM) avrebbe dovuto
            all'epoca sostituire TUTTI i cd con rootkit con
            una versione "pulita" degli stessi: ci sono
            aziende che sostituiscono i loro prodotti
            fallati, altre che risarciscono i propri clienti
            per gli eventuali danni! Sony no, anzi dice che
            non puoi farle causa! Che XXXXXXX è questa?
            Totalmente fuori di
            testa...Calmati e ragiona.Tanto per cominciare Sony non può conoscere i nomi di tutti i suoi clienti.Hai avuto danni?Devi chiederli a Sony con una raccomandata A.R.Se ti rispondono picche, vai da un giudice di pace (sotto i 500 euro all'epoca non c'era nemmeno bisogno di un avvocato) con la documentazione relativa e chiedi giustizia.Ti costa giusto i bolli della causa e una mattina davanti al giudice.Non è difficile, te lo garantisco.Inoltre ti rammento per l'ennesima volta che la clausola di cui si parla vale solo negli USA.Da noi sarebbe probabilmente nulla.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Cioè fatemi capire
            - Scritto da: grubbolo

            Inoltre ti rammento per l'ennesima volta che la
            clausola di cui si parla vale solo negli
            USA.
            Da noi sarebbe probabilmente nulla.Il problema non è che da noi sarebbe nulla, il problema è che una clausola del genere DOVREBBE essere nulla in tutto il mondo...Mi pare un modo troppo semplice da parte di Sony di risolvere la sua inettitudine!
          • grubbolo scrive:
            Re: Cioè fatemi capire
            - Scritto da: Mela avvelenata
            - Scritto da: grubbolo



            Inoltre ti rammento per l'ennesima volta che
            la

            clausola di cui si parla vale solo negli

            USA.

            Da noi sarebbe probabilmente nulla.

            Il problema non è che da noi sarebbe nulla, il
            problema è che una clausola del genere DOVREBBE
            essere nulla in tutto il
            mondo...
            Mi pare un modo troppo semplice da parte di Sony
            di risolvere la sua
            inettitudine!Ognuno si tiene le leggi che preferisce.Il mondo è bello perché è vario (o avariato)
  • bubba scrive:
    uaua ma sono matti?
    Cioe' pretendono che un regolamento (ToS) abbia la precedenza su una norma di legge? vabbe' che gli USA sono la patria globale dei lobbyisti succhiasangue, pero' un po di decenza ,keddiavolo!
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: uaua ma sono matti?
      - Scritto da: bubba
      Cioe' pretendono che un regolamento (ToS) abbia
      la precedenza su una norma di legge? vabbe' che
      gli USA sono la patria globale dei lobbyisti
      succhiasangue, pero' un po di decenza
      ,keddiavolo!Loro ci provano, sai mai che qualche giudice gli dia ragione!
      • Funz scrive:
        Re: uaua ma sono matti?
        - Scritto da: Mela avvelenata
        Loro ci provano, sai mai che qualche giudice gli
        dia
        ragione!E pure diversi utenti, pure qua dentro... per loro un clic su "accetta" a video prevale sulle leggi dello Stato. Per una qualsiasi persona dotata di intelletto una schermata a video senza nessuna firma non ha assolutamente nessun valore di contratto. Ti ci potresti pulire il cu*o, non fosse solo una manciata di pixel :p
        • grubbolo scrive:
          Re: uaua ma sono matti?
          In America la validità di quelle norme è dibattuta.In alcuni casi hanno avuto ragione le ditte, in altri gli utenti.Credo dipenda dalle legislazioni locali dei vari Stati.Almeno è quello che ho capito leggendone su Gamepolitics
    • Magenta scrive:
      Re: uaua ma sono matti?
      - Scritto da: bubba
      Cioe' pretendono che un regolamento (ToS) abbia
      la precedenza su una norma di legge? vabbe' che
      gli USA sono la patria globale dei lobbyisti
      succhiasangue, pero' un po di decenza
      ,keddiavolo!Mai sentito parlare di nome aziendali di silenzio, in contrasto con le nome di legge della libertà di espressione, che vengono fatte firmare ai dipendenti in tutto il mondo?Se tu esplicitamente rinunci ad un certo tipo di azione, per quanto permessa dalla legge, nei confronti di qualcuno e lo formalizzi in un contratto specifico, questo pone forti impedimenti all'attuazone della norma.In sostanza, un contratto tra le parti se ben formalizzato ha una certa forza giuridica nei confronti delle norme che non va affatto sottovalutata, fanno bene quindi a ribellarsi i clienti di Sony.
      • sia in tema scrive:
        Re: uaua ma sono matti?
        - Scritto da: Magenta
        - Scritto da: bubba

        Cioe' pretendono che un regolamento (ToS)
        abbia

        la precedenza su una norma di legge? vabbe'
        che

        gli USA sono la patria globale dei lobbyisti

        succhiasangue, pero' un po di decenza

        ,keddiavolo!

        Mai sentito parlare di nome aziendali di
        silenzio, in contrasto con le nome di legge della
        libertà di espressione, che vengono fatte firmare
        ai dipendenti in tutto il
        mondo?Ma cosa diavolo vai farneticando ahahaha... libertà di espressione? Hahahaha... guarda che le norme di silenzio valgono SOLO PER SEGRETI INDUSTRIALI E AZIENDALI, non esiste alcuna azienda al mondo che possa pretendere di imporre il silenzio su questioni come credo politico o religioso, preferenze sessuali, etc. sui suoi utenti e se lo facesse andrebbe immediatamente incontro a grane legali non indifferenti, e, peggio ancora, non esiste azienda al mondo che possa assumere qualcuno facendogli firmare un contratto in cui l'impegato deve assicurare che non potrebbe rivalersi legalmente contro l'azienda in caso di torto subito...
      • Guybrush scrive:
        Re: uaua ma sono matti?
        - Scritto da: Magenta[...]
        Mai sentito parlare di nome aziendali di
        silenzio, in contrasto con le nome di legge della
        libertà di espressione, che vengono fatte firmare
        ai dipendenti in tutto il
        mondo?Esistono, ma non possono agire in deroga alla legge.Se tu sei a conoscenza di pratiche illecite da parte della tua azienda sei OBBLIGATO (pena beccarti una denuncia anche tu) a fregartene del silenzio.
        Se tu esplicitamente rinunci ad un certo tipo di
        azione, per quanto permessa dalla legge, nei
        confronti di qualcuno e lo formalizzi in un
        contratto specifico, questo pone forti
        impedimenti all'attuazone della
        norma.Esistono tuttavia diritti irrinunciabili: se un contratto ti obbliga a rinunciare al diritto di difenderti in tribunale... be', cavoli, la clausola e' nulla.
        In sostanza, un contratto tra le parti se ben
        formalizzato ha una certa forza giuridica nei
        confronti delle norme che non va affatto
        sottovalutata, fanno bene quindi a ribellarsi i
        clienti di
        Sony.Sottoscrivo in toto, specie nel sistema legale italiano dove le leggi sono scritte con criterio cinofallico.GR
        • shevathas scrive:
          Re: uaua ma sono matti?

          Esistono, ma non possono agire in deroga alla
          legge.
          Se tu sei a conoscenza di pratiche illecite da
          parte della tua azienda sei OBBLIGATO (pena
          beccarti una denuncia anche tu) a fregartene del
          silenzio.
          In realtà a meno che no si sia pubblici ufficiali non esiste alcun obbligo di legge di denunciare alcunché. Ovvio che se vieni a conoscenza di pratiche illecite nella tua azienda, denunci e l'azienda viene riconosciuta colpevole questa non ti possa, per la vicenda, citare per i danni subiti dalla vicenda.
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: uaua ma sono matti?
        - Scritto da: Magenta
        - Scritto da: bubba

        Cioe' pretendono che un regolamento (ToS)
        abbia

        la precedenza su una norma di legge? vabbe'
        che

        gli USA sono la patria globale dei lobbyisti

        succhiasangue, pero' un po di decenza

        ,keddiavolo!

        Mai sentito parlare di nome aziendali di
        silenzio, in contrasto con le nome di legge della
        libertà di espressione, che vengono fatte firmare
        ai dipendenti in tutto il
        mondo?Sì sono norme per il non disclosure agreement e riguardano i dipendenti, cosa c'entra una licenza così detta "a strappo" che viene data ai clienti?Licenze dove non si firma niente e che anche se fosse non possono essere vessatorie nei confronti del cliente.Oltre al fatto che la libertà di espressione non c'entra niente. I segreti industriali non sono opinioni personali.
Chiudi i commenti