Google Foto: migliora il riconoscimento automatico

Google Foto: migliora il riconoscimento automatico

Google Foto andrà a migliorare la stima delle posizioni delle foto con l'AI, sfruttando il riconoscimento dei punti di riferimento.
Google Foto andrà a migliorare la stima delle posizioni delle foto con l'AI, sfruttando il riconoscimento dei punti di riferimento.

Da tempo Google Foto consente di stimare la posizione di dove sono state scattate le foto, anche se i file non contengono dati GPS precisi. Precedentemente, però, ciò avveniva sfruttando la Cronologia delle posizioni abilitata per l’account Google di riferimento, oltre che tramite il riconoscimento dei punti di riferimento eventualmente visibili nelle immagini, ma d’ora in avanti ci saranno netti miglioramenti grazie all’AI.

Google Foto: stima delle posizioni migliorata con l’AI

Nelle scorse ore, infatti, “big G” ha annunciato una bella novità per Google Foto, che segue quella relativa alla ricerca dei contenuti di marzo scorso: fornire una migliore organizzazione di foto e video, puntando sul riconoscimento automatico, smettendo di affidarsi in primo luogo alla Cronologia delle posizioni e andando a preferire quella del riconoscimento dei punti di riferimento.

Google Foto può comunque sfruttare più modalità di rilevamento delle posizioni, come nel caso di quelle salvate dalla fotocamera del dispositivo usato, quelle che vengono aggiunte manualmente dagli utenti oppure quelle stimate usando input vari. Tutto è gestibile in qualsiasi momento direttamente dal servizio.

Ad ogni modo, Google fa sapere che nei prossimi mesi comparirà un prompt in-app che consentirà di mantenere o eliminare le stime. Gli utenti avranno tempo sino al giorno 1 maggio 2023 per fare una scelta, altrimenti Google rimuoverà automaticamente l’opzione.

Se però l’opzione Stima località mancanti è attiva nelle impostazioni di Google Foto, dopo aver scelto di eliminare tutte le località stimate, saranno stimate nuovamente tutte le località mancanti senza Cronologia delle posizioni mediante i soli punti di riferimento. Si potranno altresì visualizzare e gestire le posizioni stimate dalla schermata in questione mediante una galleria e una visualizzazione mappa.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 7 dic 2022
Link copiato negli appunti