Google Native Client si rifà il trucco

Aggiornamento della tecnologia sandbox spinta da Mountain View, che consente di eseguire codice nativo x86 direttamente dal browser

Roma – Si torna a parlare di Native Client , la tecnologia open source proposta da Google che permette di eseguire codice in C/C ++ direttamente all’interno del browser. I tecnici di Mountain View hanno appena dato una svecchiata al software development kit dello strumento che ora consente di utilizzare ulteriori API per creare le applicazioni web.

Per il momento la tecnologia può essere usata solo nella versione di sviluppo ma da venerdì scorso i programmatori possono sperimentare le ulteriori possibilità del nuovo SDK chiamato “Arctic Sea” che, stando alle dichiarazioni della release note, è anche molto più stabile del precedente. Il test dei propri applicativi Native Client richiede la presenza del software Chrome 10 .

Con l’ultimo aggiornamento rilasciato Native Client completa la migrazione verso la nuova API per i plug-in internet chiamata Pepper (PPAPI). Questa evoluzione “blindata” delle vecchie API Netscape plug-in (NPAPI) semplifica lo sviluppo di componenti extra, come Chrome PDF Viewer, in grado di girare all’interno di una sandbox.

Nei prossimi mesi Google integrerà altri set di strumenti per la grafica 3D, il file storage, il peer-to-peer e il protocollo di comunicazione bidirezionale WebSockets . L’azienda sta lavorando anche per implementare il supporto alle librerie Dynamic Shared Objects (DSO) che servono per il caricamento dei moduli esterni.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • V67 scrive:
    La scemenza umana è infinita
    Come da oggetto, io non so quale celebro leso ha partorito questa insana idea, ma analizziamo l'utilizzo con altre alternative possibili.1.Guido normalmente, non posso distrarmi perché sono alla guida.2.Veicolo automatizzato, bene mi reco al lavoro leggendo il giornale, avrò un frigo bar con fornetto e moka, mi sparo caffè o cappuccio durante la strada, posso infilare le mani dove voglio se sono con la segretaria e qualunque altra cosa vi passi per la mente.3. Guido con il pensiero, non so che ca@@o fare con le mani, se vedo una minigonna non posso nemmeno elucubrare, perchè chissà come interpreterebbe la macchina i miei pensieri, insomma un incubo mentale.Penso che questi progettisti abbiano una mente deviata, la tecnologia deve essere l'unica nostra schiava, non noi i suoi schiavi, se l'individuo non sarà nemmeno libero di fantasticare con il pensiero allora cosa gli rimarrà?......forse ho capito, questi si ammazzano di pippe e vogliono le mani libere, hahaha
  • Maestro Miyagi scrive:
    ehm ...
    .. se uno sta pensando alla bella gnocca sul marciapiede di fronte, la macchina che fa? va ad affiancarsi alla suddetta con fare lascivo? :P ahahahah
    • Funz scrive:
      Re: ehm ...
      - Scritto da: Maestro Miyagi
      .. se uno sta pensando alla bella gnocca sul
      marciapiede di fronte, la macchina che fa? va ad
      affiancarsi alla suddetta con fare lascivo? :P
      ahahahahLe dà una palpatina con lo sportello :D
  • gendo scrive:
    nerf car
    http://jonsibal.com/bpimages/SGT_7392.jpgattenzione che se perdete il controllo l'auto va in berserk e spacca tutto.
Chiudi i commenti