Google News punta all'Archive globale

200 anni di storia dell'informazione. Quella cartacea. C'è questo negli obiettivi di BigG, che accelera e annuncia: renderemo disponibili in digitale i giornali di tutto il Mondo

Roma – Articoli, immagini, pubblicità: tutto quello che contenevano i quotidiani cartacei che per secoli hanno raccontato l’evoluzione della società dovrà essere reso disponibile online. Ad abbattere la barriera tra cartaceo e telematico tanto per cambiare è ancora Google, che ha appena annunciato di aver spinto sull’acceleratore.

l'archivio di Google News L’azienda tramite il suo blog ufficiale ha infatti diramato i nuovi obiettivi del progetto Google News Archive . “Per più di 200 anni – scrive Punit Soni, product manager dell’azienda – questioni di importanza locale o nazionale sono state diffuse attraverso i giornali, dalle rivoluzioni e dalla politica fino alla moda, al clima e ai risultati sportivi. Nel mondo, riteniamo che vi siano miliardi di pagine di notizie che contengono ogni storia mai scritta. Ed è nostro obiettivo aiutare i lettori a trovarle tutte, dal più piccolo settimanale locale al più grande tra i quotidiani nazionali”.

La sfida è improba: negli USA ma molto si muove anche in Europa e in Italia alcuni quotidiani hanno iniziato a rendere disponibili i propri archivi digitali, ma la maggiorparte è ben lontana da quest’obiettivo. Se poi si prendono in considerazione anche le pubblicazioni locali, i settimanali e via dicendo allora la méta dichiarata da Google appare ancora più ambiziosa.

L’Archive è comunque già attivo e in funzione, grazie al coinvolgimento di New York Times e Washington Post, peraltro già impegnati nella digitalizzazione dei propri archivi, e ad una ulteriore estensione dei quotidiani statunitensi coinvolti. “Uno dei nostri partner – osserva Google – è il Quebec Chronicle-Telegraph, ovvero il più antico quotidiano del Nord America: ha pubblicato senza interruzione per più di 244 anni”.

L’accesso all’Archive può e potrà avvenire attraverso la pagina dedicata al servizio o sfruttando la timeline di Google News. Ma siamo solo agli inizi. “Tutto questo – chiude Soni – è solo l’inizio. Via via che lavoriamo con sempre più editori, ci avvicineremo all’obiettivo di far sì che questi miliardi di pagine di notizie cartacee di tutto il mondo possano essere ricercate, scoperte e ad esse si possa accedere online”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti