Google non blinda i suoi forzieri

Un gruppo di dipendenti Mountain View ha messo in piedi un vademecum per la migrazione altrove. Perché non è detto che il matrimonio duri fino a che morte non ci separi

Roma – Google, al contrario di un diamante, può anche non essere per sempre, e a quanto pare piuttosto che sfruttare una comoda posizione di rendita derivante da rigide politiche di lock-in la corporation preferisce dare ai suoi utenti la possibilità di traghettare, in ogni momento, tutti i dati e le informazioni raccolte nei vari servizi di Mountain View verso provider esterni .

Questa volontà informatico-liberale ha dato vita a Data Liberation Front , iniziativa animata da un piccolo team di ingegneri Google operanti a Chicago che ha appunto l’obiettivo di raccogliere in un solo sito tutte le informazioni, i tutorial e gli step necessari a “liberare” i dati dai G-server per trasferirli altrove.

“Molti provider web rendono difficile l’abbandono dei propri servizi”, scrive Brian Fitzpatrick presentando l’iniziativa, frapponendo tra gli utenti e i propri desideri ogni sorta di impedimenti tecnici o addirittura costringendoli a sborsare denaro per fornire loro una funzionalità di esportazione adeguata. Gli ingegneri Google credono al contrario che “gli utenti, non i prodotti siano i proprietari dei dati, e gli utenti dovrebbero essere in grado di portare velocemente e facilmente quei dati fuori da qualsiasi prodotti senza il minimo problema”.

Il Data Liberation Front si muoverebbe insomma animato all’insegna del concetto di openness e trasparenza nei confronti degli utenti, per cui viene attualmente messo a disposizione tutto quanto è necessario sapere sul travaso di informazioni personali da una buona metà di servizi made-in-Mountain-View , da AdWords a YouTube passando per i preferiti, i contatti, la posta di Gmail e parecchio altro. E nei prossimi mesi, promettono gli ingegneri di Chicago, “pianifichiamo di liberare anche Google Sites e Google Docs”.

Google preferisce “avere utenti leali che usano i nostri prodotti perché sono innovativi, non perché li blindano”, e mettendo a disposizione documentazione e scorciatoie per facilitare lo switch di piattaforma Mountain View dice di voler creare “un senso d’urgenza a migliorare e innovare” in modo da conquistarsi la lealtà e la fiducia dei netizen giorno dopo giorno . Magari pure con un occhio al regolatore, che non si sa mai.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Antony scrive:
    Realtime?
    Ma ha ereditato il "REALTIME" di cui si vantava BeOS oppure è stato cambiato?
    • pabloski scrive:
      Re: Realtime?
      l'ha ereditato al 100%e ovviamente nella r2 verrà modificato lo scheduler per supportare tutte le recenti trovate nel campo dello scheduling adattativo
      • Antony scrive:
        Re: Realtime?
        volevo cominciare ad avvicinarmi alla programmazione su BeOS anni fa ma poi si è tutto fermato, l'OS era dato a pagamento (o l'SDK non ricordo più) e quindi ho abbandonato.
  • pentolino scrive:
    Ma su un netbook?
    E se fosse un buon sistema per un netbook? Quando ho un po' di tempo faccio una prova sul mio eeepc 4G (sul quale peraltro gira benissimo una variante di ubuntu 9.04...) per vedere l' effetto che fa.Magari è proprio il sistema operativo giusto per i miei usi :-)
    • DarkSchneider scrive:
      Re: Ma su un netbook?
      - Scritto da: pentolino
      E se fosse un buon sistema per un netbook? Quando
      ho un po' di tempo faccio una prova sul mio eeepc
      4G (sul quale peraltro gira benissimo una
      variante di ubuntu 9.04...) per vedere l' effetto
      che
      fa.
      Magari è proprio il sistema operativo giusto per
      i miei usi
      :-)A prestazioni sarà sicuramente ottimo, ancora però è presto per i netbook. Quando ci sarà lo stack WiFi, un po' di driver a caso di schede di rete, connect card e simili e un browser un po' più aggiornato con relativi plugin, sarà molto interessante.Poi non so quali siano i tuoi usi del 701 e suppongo siano quelli per cui son pensati i netbook.
      • pentolino scrive:
        Re: Ma su un netbook?
        diciamo che lo uso molto come riproduttore video portatile e un po' come acXXXXX internet in mobilità (sia casalinga che "nomade").Diciamo quindi che il mancato funzionamento della rete (anche quella wifi) sarebbe invalidante al 20-30%, insomma per ora non potrebbe sicuramente diventare il solo sistema operativo installato. Vedremo :-)
        • pabloski scrive:
          Re: Ma su un netbook?
          lo stack wifi è stato portato da freebsd, quindi non è scritto da zero, per cui adesso stanno facendo il beta test http://dev.osdrawer.net/wiki/haiku-wifi/How_to_become_a_testerlo stack wifi in sostanza non è lontanoper quanto riguarda i browser c'è bezillabrowser che in sostanza è firefox 2....che Dio ce ne scampi, perchè pesa una tonnellata :Dcomunque il porting di webkit è in stato avanzato http://www.haiku-os.org/blog/maximesimon/2009-08-11/webkit_port_status_updateil vero problema direi che piuttosto sono i driver video
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Ma su un netbook?
            - Scritto da: pabloski
            lo stack wifi è stato portato da freebsd, quindi
            non è scritto da zero, per cui adesso stanno
            facendo il beta test
            http://dev.osdrawer.net/wiki/haiku-wifi/How_to_bec

            lo stack wifi in sostanza non è lontano
            OK, allo stato attuale la prova sul netbook era un po' fine a se stessa, questo era il mio pensiero.
            per quanto riguarda i browser c'è bezillabrowser
            che in sostanza è firefox 2....che Dio ce ne
            scampi, perchè pesa una tonnellata
            :D
            Lo so, l'ho provato subito in VM, ecco perchè ho parlato del browser. Se non sbaglio manca il plugin flash ancora (oddio tutto sommato non è male XD).
            comunque il porting di webkit è in stato avanzato
            http://www.haiku-os.org/blog/maximesimon/2009-08-1

            il vero problema direi che piuttosto sono i
            driver
            videoViste le prestazioni attuali nel multimedia con i driver VESA direi che per un po' fanno bene a concentrarsi sul resto. I driver dovrebbero svilpparli i produttori di schede video, ma vanno invogliati presentandogli un sistema completo e con grandi potenzialità.Alle brutte per ATi ci sono le specifiche.
          • pabloski scrive:
            Re: Ma su un netbook?
            ATI e Intel non sono un problema, perchè ci sono le specifiche e i driver sono facili da realizzarealcuni propongono il porting di dri, non so quanto la cosa sia conveniente in veritàimho è meglio aspettare che gallium maturi e poi si potrà portare pari pari su haiku con tutti i suoi driver, a cui ovviamente va aggiunta la componente che in linux è il drm ( modesetting e gestione dell'hardware a basso livello )
          • pentolino scrive:
            Re: Ma su un netbook?
            - Scritto da: pabloski
            facendo il beta test
            http://dev.osdrawer.net/wiki/haiku-wifi/How_to_beccerto che dato quello che richiedono non mi sentirei proprio di aiutarli: :-)# open (unsecured) WLAN (so no WEP, WPA or WPA2)# 2.4 GHz based WLAN (IEEE 802.11 b, g)# SSID broadcasting enabled (some WLAN routers might have this disabled for security reasons)# MAC filtering disabled (some WLAN routers might have this enabled for security reasons)
            lo stack wifi in sostanza non è lontanobene
            comunque il porting di webkit è in stato avanzato
            http://www.haiku-os.org/blog/maximesimon/2009-08-1benissimo

            il vero problema direi che piuttosto sono i
            driver
            videoecco qui, visto l' uso piuttosto multimediale che ne faccio potrebbe nascere un problema...
          • pabloski scrive:
            Re: Ma su un netbook?
            il problema è che non c'è ancora il supporto per il wep/wpa, ecco perchè dice che bisogna avere una rete apertapoi bisogna avere un chipset atheros perchè sono gli unici supportati fino ad ora
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Ma su un netbook?
            - Scritto da: pabloski
            il problema è che non c'è ancora il supporto per
            il wep/wpa, ecco perchè dice che bisogna avere
            una rete
            aperta

            poi bisogna avere un chipset atheros perchè sono
            gli unici supportati fino ad
            oraQuello è il meno dato che eeePC 4G ha proprio una scheda WLAN su chipset atheros
  • Emoticon e video scrive:
    rendendo l'uso del computer...
    "La pila di software utilizzata nelle distribuzioni Linux-based, vale a dire il kernel Linux, l'X Windows System, e i vari desktop environment con i relativi toolkit (come GKT+ e Qt), non hanno necessariamente le stesse linee guida e gli stessi obiettivi. La mancanza di coerenza e di una visione generale si manifesta in una accresciuta complessità, in una insufficiente integrazione e in soluzioni inefficienti, rendendo l'uso del computer più complicato di quello che potrebbe realmente essere"Ma nessun linaro ha ancora detto "Hai mai provato Ubuntu?" Hihihihi
    • pabloski scrive:
      Re: rendendo l'uso del computer...
      ubuntu funziona, ma in ogni caso il problema di linux rimane la troppa anarchiache poi se da un lato è un problema, dall'altro è il suo punto di forzaguarda un pò in 10 anni o poco più quanta roba sono riusciti a creare ( pensa solo a quanto sono grossi qt, gtk, gnome, kde )con la logica di sviluppo di haiku ci sarebbero voluti 3 secoliperò poi rimane il problema di mettere insieme tutta questa roba e farla giocare secondo le stesse regole, tant'è che ad un certo punto hanno dovuto fondare il progetto freedesktop, per mettere d'accordo i vari DE e WMoggi qualsiasi WM linux supporta il protocollo NETWM ( pure il piccolo e recente PekWM )è chiaro che tutto questo ha un costo a livello di complessità, di librerie di collegamento, wrapper e quant'altro
  • MAH scrive:
    64 bit

    FAQ: Will there be a 64-bit version of Haiku available?
    For R1 we are only targeting x86-32 (i586 and newer). Support for x86-64 will likely come in the future, but there are no firm plans yet.MAH
    • Pippo Lacoca scrive:
      Re: 64 bit
      64 bit non e' "la parola magica" e tutto il resto e' XXXXX.Vi fate troppo infinocchiare dal marketing.
      • pabloski scrive:
        Re: 64 bit
        pensa te che vanno in giro a dire con orgoglio che nt è un kernel ibrido, quando il termine kernel ibrido è più marketing che tecnologia :D
      • MAH scrive:
        Re: 64 bit
        Più precisamente:i 64 bit sono unaXXXXXta quando Linux è il primo a supportarli,diventano solo marketing quando anche Windows li supporta.Vedi USB 3 ad esempio.
      • Shu scrive:
        Re: 64 bit
        - Scritto da: Pippo Lacoca
        64 bit non e' "la parola magica" e tutto il resto
        e'
        XXXXX.
        Vi fate troppo infinocchiare dal marketing.Non è la parola magica, ma nel 2009 dovrebbe essere la norma,visto che un PC normale non riesce a indirizzare più di 1 GBdi memoria, a 32bit, e che per andare oltre serve rimapparlacontinuamente.Chi, oggi, ha ancora "solo" 1 GB di RAM?Tra i vari PC che mi passano sotto mano, quello che ne ha menoha 2 GB...Il resto non è XXXXX, ma il futuro è 64bit, e uscire oggi conun S.O. che nemmeno li considera, è semplicemente sbagliato.La priorità della prossima versione dovrebbe essere questa,più ancora della multiutenza e del WiFi.Bye.
        • pabloski scrive:
          Re: 64 bit
          - Scritto da: Shu
          visto che un PC normale non riesce a indirizzare
          più di 1
          GB
          di memoria, a 32bit, e che per andare oltre serve
          rimapparla
          continuamente.
          perchè 1 GB? i 32 bit sono limitati a 4 giga locazioni, togliendoci il memory mapped i/o che occupa poco meno di 1 giga locazioni, restano 3 GB di ram usabilioltre chiaramente bisogna usare il PAE che non è esattamente una gran trovata
          Il resto non è XXXXX, ma il futuro è 64bit, e
          uscire oggi
          con
          un S.O. che nemmeno li considera, è semplicemente
          sbagliato.ma infatti non è che Haiku non considera i 64 bit, Haiku nasce con lo scopo di replicare BeOS e per testare che tutto funzionasse in stile BeOS avevano la necessità di farci girare i programmi e i driver BeOS ( tutti a 32 bit ovviamente )ma la R2 sarà a 64 bit....del resto il supporto a 64 bit non è difficile da ottenere, basta modificare le componenti in assembly, estendere le strutture dati del kernel e il resto lo fa il compilatore gccdel resto gli sviluppatori non hanno intenzione di fermarsi qui, tant'è che sono al lavoro sui porting per i Power e gli ARMdopotutto questa è sola l'alpha1 della R1...da qui alla final ce ne passa
          La priorità della prossima versione dovrebbe
          essere
          questa,
          più ancora della multiutenza e del WiFi.
          beh no, la multiutenza e il wifi ( il wifi soprattutto ) sono un muste i driver grafici? non si può tenere fuori l'accelerazione 3d in un moderno OS
  • plfiorini scrive:
    WiFi
    Lo sviluppatore ha rilasciato il driver per atheros per i test:http://digg.com/u1CVTONon so quanto funzioni perchè non dispongo di hardware per testarlo però se qualcuno vuole provarlo, nel link ci sono le istruzioni.Per altre informazioni sui progetti ospitati da OsDrawer.net:- www.osdrawer.net- dev.osdrawer.net- twitter.com/osdrawer
  • MAH scrive:
    Un solo SO desktop opensource
    Alla fine ne rimarrà soltanto uno.Linux vs Haiku vs OpenSolaris, quale sarà?
    • Yellow scrive:
      Re: Un solo SO desktop opensource
      magari rimarranno tutti e windows perderà un bel pò di mercato :D
      • Yellow scrive:
        Re: Un solo SO desktop opensource
        - Scritto da: Yellow
        magari rimarranno tutti e windows perderà un bel
        pò di mercato
        :De quando la smettero' di sparare XXXXXXX sara' sempre troppo tardi :D
        • monnalisamo namour scrive:
          Re: Un solo SO desktop opensource
          lol ti si è incantaro l'os sulle XXXXXXX? :D
          • mura scrive:
            Re: Un solo SO desktop opensource
            - Scritto da: monnalisamo namour
            lol ti si è incantaro l'os sulle XXXXXXX? :DNo è quel tale che si fa chiamare colioned qui sotto che si è preso male con Yellow e gli risponde ad ogni suo post con un nick fake solo per poi autorispondersi di cambiare nick ed offendere.Veramente triste imho sono questi i casi in cui ci vorrebbe un moderatore serio ed una registrazione obbligatoria a questo forum.
        • ZeroBit scrive:
          Re: Un solo SO desktop opensource
          certo che è proprio triste usare il nick di un'altro per scrivere XXXXXXX, ...che triste che deve essere la vita di certi utenti...
        • Colioned scrive:
          Re: Un solo SO desktop opensource
          Quando posti e poi trolli ricordati di cambiare il nick, altrimenti ti sgamano eh colione :-)
      • cerrrrrto scrive:
        Re: Un solo SO desktop opensource
        certo poi arriva la marmotta e ti incarta un bell'etto di cioccolata ;)
    • plfiorini scrive:
      Re: Un solo SO desktop opensource
      Non vedo Linux e OpenSolaris come diretti concorrenti di Haiku, per quanto vogliano abbellire OpenSolaris e per quanto infarciscano Linux di una GUI accativamente è e rimarrà un sistema non pensato per il desktop, sarà sempre vittima della frammentazione e delle pezze.A ognuno il suo: ti serve un sistema adatto al desktop e alle attività multimediali? Haiku fa al caso tuo. Necessiti di un server allora Linux (o altri sistemi) fa al caso tuo.
      • Shiba scrive:
        Re: Un solo SO desktop opensource
        - Scritto da: plfiorini
        Non vedo Linux e OpenSolaris come diretti
        concorrenti di Haiku, per quanto vogliano
        abbellire OpenSolaris e per quanto infarciscano
        Linux di una GUI accativamente è e rimarrà un
        sistema non pensato per il desktop, sarà sempre
        vittima della frammentazione e delle
        pezze.Perfettamente d'accordo, Linux non è pensato per il desktop.Però...ecco, io credo che il fatto che Linux vada avanti a centinaia (qualcuno ha detto migliaia?) di distribuzioni possa essere in questo senso una buona cosa. Forse non è necessario che Linux sia di natura adatto al mercato desktop e forse un giorno arriverà una distribuzione che sarà un po' più di una distribuzione. Boh, vedremo XD
        • monnalisamo namour scrive:
          Re: Un solo SO desktop opensource
          Come ho scritto in un altro post credo che linux e dintorni sia da considerare più una piattaforma di ricerca e sviluppo opensource.Haiku è opensource ottimizzato, non c'è nulla di creato da zero in senso filosofico.Si ispira ad un os già filosoficamente magnifico, il Beos.Implementa integrando in modo ottimizzato innovazioni opensource esistenti (layer di drivers kernel etc..)opensource 2.0 l'opensource ottimizzato. lol mo lancio uno slogan XD--amonpaike--
          • plfiorini scrive:
            Re: Un solo SO desktop opensource
            - Scritto da: monnalisamo namour
            opensource 2.0 l'opensource ottimizzato. Sarebbe davvero un ottimo slogan, complimenti! :)
        • plfiorini scrive:
          Re: Un solo SO desktop opensource
          - Scritto da: Shiba
          - Scritto da: plfiorini

          Non vedo Linux e OpenSolaris come diretti

          concorrenti di Haiku, per quanto vogliano

          abbellire OpenSolaris e per quanto infarciscano

          Linux di una GUI accativamente è e rimarrà un

          sistema non pensato per il desktop, sarà sempre

          vittima della frammentazione e delle

          pezze.

          Perfettamente d'accordo, Linux non è pensato per
          il
          desktop.
          Però...
          ecco, io credo che il fatto che Linux vada avanti
          a centinaia (qualcuno ha detto migliaia?) di
          distribuzioni possa essere in questo senso una
          buona cosa. Forse non è necessario che Linux sia
          di natura adatto al mercato desktop e forse un
          giorno arriverà una distribuzione che sarà un po'
          più di una distribuzione. Boh, vedremo
          XDBoh se avessi la palla di cristallo avrei vinto il superenalotto xDPerò anche se ci fosse una sola distribuzione che seleziona accuratamente i componenti da utilizzare e si focalizza su un unico desktop con un unico toolkit ci sarà sempre caos ad altri livelli come ad esempio l'accelerazione di Xv e Xrender, ad oggi ho perso il conto tra EXA, AIGLX etc... oppure i vari jack, pulse etc... quando poi solo per fare il mixaggio di qualche traccia audio con pochi plugin LADSPA hai degli xruns da far paura.Un distribuzione che è più di una distribuzione, cioè orientata ad uno scopo specifico aiuterebbe ma il problema secondo la mia modesta opinione è far lavorare insieme tante teste come se facessero parte di un'unica organizzazione per evitare il caos e il proliferare di soluzione tra le più disparate per risolvere lo stesso problema senza poi in realtà risolverlo. Il problema è la mancanza di una visione comune forse, ma a questo punto c'è da domandarsi dove sarebbe il bello di Linux. :)Insomma ad ognuno il suo, l'importante è evitare di pensare che debba per forza sopravvivere un solo sistema "alternativo" perchè ogni sistema è alternativo all'altro semplicemente perchè dietro c'è un modo di pensare e fare le cose diverso.
          • pabloski scrive:
            Re: Un solo SO desktop opensource
            è come ha detto monnalisamo namourlinux è una piattaforma di ricerca e svilupposenza contare che è nato come unix, fedele ai canone di unix, con tanto di xfree86 e ha poi dovuto ripensare sè stesso per adattarsi alle moderne necessitàper esempio hal non è contemplato nel mondo unix, così come l'automountun unixaro puro monta i dischi a mano
    • vavava scrive:
      Re: Un solo SO desktop opensource
      - Scritto da: MAH
      Alla fine ne rimarrà soltanto uno.

      Linux vs Haiku vs OpenSolaris, quale sarà?Alla fin e rimarranno Linux vs Haiku vs OpenSolaris e ReactOs ... Tanto Bill Gates è già in pensione anticipata (meglio scappare in tempo quando la nave affonda piano piano) che se la ride e ognuno degli OS occupa una sua "posizione" senza disturbo.Ciao
      • pabloski scrive:
        Re: Un solo SO desktop opensource
        mi sa che hai ragione http://www.hwupgrade.it/news/videogiochi/lascia-uno-degli-uomini-chiave-di-microsoft-game-studios_30113.htmlsono tre uomini chiave in 2 giorni che hanno lasciato Redmond
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Un solo SO desktop opensource
          Che situazione perversa.... :DCosa ci sarà sotto???
          • pabloski scrive:
            Re: Un solo SO desktop opensource
            semplicemente degli ingegneri che sono frustrati di lavorare per una società di fuffaware e fud ;)
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Un solo SO desktop opensource
            Mah... Ogni volta che il lancio del nuovo(è solo uno slogan) Os made in Redmond è vicino, qualcuno abbandona la nave, prima Jim Allchin a causa di Vista, adesso Shane Kim e Toby Gard per colpa di Win7????A Redmond non si sta più bene come una volta.
  • lellykelly scrive:
    inutile?
    bello quanto vuoi, ultraperformante pure. ma come quelle illusioni dell'amigaos è destinato a soddisfare la fantasia di pochi.nel mondo reale non c'è spazio.chi farà assistenza sull'eventuale installato? e soprattutto chi farà i programmi? gia linux per il desktop non è alla pari degli altri, figurarsi questo os.
    • ZeroBit scrive:
      Re: inutile?
      c'è spazio per chi vuole le cose, nessuno ha detto che ora la Dell userà Haiku :) diciamo che la piattaforma opensource per sistemi desktop esiste :)ora basta investire il tempo nello sviluppo, come hanno fatto tanti Hakari nel mondo server con linux
      • lellykelly scrive:
        Re: inutile?
        esatto, investire. ma chi lo farà? lo metteranno in un netbook? lo prenderei a colpo. piuttosto che windows o linux.
        • Brando scrive:
          Re: inutile?
          Effettivamente, se riescono a fare un debug veloce ed a scrivere i drivers potrebbe essere un buon os per i piccoli netbooks.
    • Yellow scrive:
      Re: inutile?
      certo non puoi dire che linux non ha programmatori a disposizionelo stesso potrebbe succedere per haikufino ad oggi lo sviluppo è stato fatto a porte chiuse, per cui poca gente è stata invogliata a parteciparvi
      • lellykelly scrive:
        Re: inutile?
        haiku ha dalla sua che è partito semplice come concetto. ora serve solo marketing e un minimo di costo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 settembre 2009 22.57-----------------------------------------------------------
        • monnalisamo namour scrive:
          Re: inutile?
          haiku ha dalla sua parte che è partito da un'idea afficentissima già diversi anni fà (beos) affossato solamente dagli osstruzioni di bigMche ha sborsato tanti quattrini di causa per questo alla ex be inc.è una questione karmica :)haiku nasce come fenice sulle ceneri dell'affossato beos da parte della microsoft (da tenere conto che beos si ispirava al mitico amigaos per dichiarazione diretta dei vecchi sviluppatori beos ...perciò la fenice in un certo senso deve venidicare anche amiga e company lol)haiku è destinato ad affossare l'affossatore :Dper metterla nel calderone anche se con rispetto... haiku deve vendicare anche --Jean-Louis Gassée-- patron di Bè inc soppiantanto da Steve Jobs al suo rientro alla Apple lolè un mandala chiaro --amonpaike--
          • monnalisamo namour scrive:
            Re: inutile?
            quando ho scritto questo post non avevo ancora mangiato ... si vede che avevo fame :D
    • ma_baffa scrive:
      Re: inutile?
      Sull'ultraperformante avrei da ridire e chiunque sia andato oltre la semplice schermata iniziale per arrivare al desktop lo puo' confermare
  • Se PDpiuL uguale PDmenoL allora Luguale0 scrive:
    Parole Sante!!

    La pila di software utilizzata nelle distribuzioni Linux-based, vale a dire il kernel Linux, l'X Windows System, e i vari desktop environment con i relativi toolkit (come GKT+ e Qt), non hanno necessariamente le stesse linee guida e gli stessi obiettivi.
    La mancanza di coerenza e di una visione generale si manifesta in una accresciuta complessità, in una insufficiente integrazione e in soluzioni inefficientiParole Sante!!Standing ovation, applauso di 30 minuti!
    • lellykelly scrive:
      Re: Parole Sante!!
      hai osato ribadire che linux per il desktop è inefficente?hai hai hai ! ! !
      • Yellow scrive:
        Re: Parole Sante!!
        no ha semplicemente detto che lo sviluppo di linux è inefficientema del resto windows è ancora più inefficiente ( qualcuno ha detto vista? )
        • monnalisamo namour scrive:
          Re: Parole Sante!!
          Vorrei azzardare che haiku sia una specie di piattaforma opensource 2.0.Voglio dire: Linux e tutto quello che gira intorno alla piattaforma credo che sia stato in questi anni una sorta di laboratorio di "ricerca e sviluppo opensource".Haiku apre le porte all'ottimizzazione opensource ... --amonpaike--
        • Retrogames scrive:
          Re: Parole Sante!!

          ma del resto windows è ancora più inefficiente (
          qualcuno ha detto vista?è tutto il discorso: Windows è talmente *pessimo*, che pure un sistema operativo che è pure lui diventato ormai mastodontico e ingestibile come Linux, sembra funzionare bene, solo perchè Windows funziona molto PEGGIO...Peccato che, a chi arriva dall'Amiga OS, Linux non è che faccia tutta questa grande impressione. Ma tanto, l'importante è impressionare gli utenti Windows, che sono la maggioranza, e sono abituati alla XXXXX.
          • maligno scrive:
            Re: Parole Sante!!
            - Scritto da: Retrogames

            ma del resto windows è ancora più inefficiente (

            qualcuno ha detto vista?

            è tutto il discorso: Windows è talmente
            *pessimo*, che pure un sistema operativo che è
            pure lui diventato ormai mastodontico e
            ingestibile come Linux, sembra funzionare bene,
            solo perchè Windows funziona molto
            PEGGIO...

            Peccato che, a chi arriva dall'Amiga OS, Linux
            non è che faccia tutta questa grande impressione.
            Ma tanto, l'importante è impressionare gli utenti
            Windows, che sono la maggioranza, e sono abituati
            alla
            XXXXX.Pensa che io arrivo dalle tavolette di pietra e i caratteri runici! A me nulla fa impressione....
        • Yellow scrive:
          Re: Parole Sante!!
          - Scritto da: Yellow
          no ha semplicemente detto che lo sviluppo di
          linux è
          inefficiente

          ma del resto windows è ancora più inefficiente (
          qualcuno ha detto vista?
          )del resto io sparo solo XXXXXXX...
          • Colioned scrive:
            Re: Parole Sante!!
            Quando posti e poi trolli ricordati di cambiare il nick, altrimenti ti sgamano eh colione :-)
          • Yellow scrive:
            Re: Parole Sante!!
            bravo nome e cognome, continua cosìnon sai rispondere a quello che ho scritto sopra e adesso scrivi XXXXXXX col mio nicksei infantile e stupido, torna a fare il troll caro dovella
        • Spazio6 scrive:
          Re: Parole Sante!!
          Non confondere. Si parla di Open Source. Windows è fuori causa non essendo open. Linux è il più noto SO Open source, c'entra sì e tutto intero!
          • pabloski scrive:
            Re: Parole Sante!!
            non direi, si parlava di efficienza del sistemaquindi windows come sistema più diffuso sui pc va preso in considerazionee di fronte a sistemi come haiku o amigaos fa una figura decisamente pessima
  • FDG scrive:
    Però...
    BeOS mi piaceva parecchio. Avevo assemblato un PIII biproXXXXXre per usarlo e andava parecchio veloce. Mi piaceva l'intuitività, la pulizia del sistema e la sua reattività.Tuttavia, per quanto apprezzi che qualcuno abbia speso energie per far rivivere questo sistema operativo, non condivido la scelta di rifare esattamente BeOS. Cioè, per me aveva senso puntare sulla filosofia piuttosto che decidere di mantenere tutto, anche quello che c'era di sbagliato.Intanto, ricordiamoci che BeOS è un sistema operativo monoutente. Al giorno d'oggi è improponibile per varie ragioni, tra cui la sicurezza. Devi avere la possibilità di compartimentare il sistema. Poi, il framework, cioè le classi C++ con cui si sviluppava, non implementava i necessari pattern che poi sono diventati di uso comune. Ad esempio, non era previsto il concetto di controller, cosa che ti costringeva a creare tante sottoclassi dei widget di cui dovevi personalizzare il comportamento (anche per le cose più banali come decidere che contenuto dovesse avere una finestra). Più altre cosucce che potevano essere riviste, a partite dalla stessa interfaccia.Insomma, alla fine questa mi pare più un'opera di retrocomputing. Peccato.Comunque l'ISO lo scarico.
    • Yellow scrive:
      Re: Però...
      la discussione sui problemi che hai elencato è in corso e sarà la r2 a "modernizzare" haikuimho lo scopo degli sviluppatori era metter su il sistema e sfruttare la fame di beos....del resto haiku non ha nulla da invidiare al suo predeXXXXXreper la r2 comunque ci saranno di sicuro cambiamenti drastici sia a livello di gestione dei privilegi che a livello di tecnologie implementate ( per esempio beos non aveva il wifi, haiku ce l'ha già in sviluppo )sulla multiutenza non ci giurerei che verrà implementata, però al 100% dovranno risolvere il problema dei troppi privilegi concessi all'utente di default ( magari implementeranno una specie di uac? )
    • plfiorini scrive:
      Re: Però...
      - Scritto da: FDG[cut]
      Tuttavia, per quanto apprezzi che qualcuno abbia
      speso energie per far rivivere questo sistema
      operativo, non condivido la scelta di rifare
      esattamente BeOS. Cioè, per me aveva senso
      puntare sulla filosofia piuttosto che decidere di
      mantenere tutto, anche quello che c'era di
      sbagliato.L'idea iniziale per la R1 era quella di realizzare un cloneopen source con tanto di compatibilità binaria.Nel corso del tempo tale obiettivo è cambiato: la compatibilitàcon BeOS è tuttora importante anche solo per riutilizzareapplicazioni, non più mantenute, in un primo momento (in attesadi nuovi programmi). Tale compatibilità ha un altro vantaggio cioèquello di rimanere, almeno all'interno della R1, saldamente fermiad una API già definita evitando perdite di tempo.Ciò comporta anche la possibilità di mantenere i principisecondo i quali BeOS è stato realizzato evitando di perderliper strada.Questo obiettivo non è certamente quello finale, per quanto glisviluppatori abbiano sempre ripetuto che le migliorie più grosse sonodestinate alla R2 ho notato che l'opinione generale è cambiatanel corso del tempo.Ormai BeOS non gira più sui computer recenti, ciò significa chenon esiste più la caccia all'ultima versione trafugata da Internet,o dell'ultima incarnazione non ufficiale della R5 con componenti leggermente aggiornatinella speranza di vederlo girare sul proprio PC.Da lunedì chi vuole provare BeOS, installerà Haiku.Ora che Haiku inizia a giocare duro sia gli utenti che gli sviluppatorisi accorgono che è necessario modernizzarlo.E ciò sta già accadendo, senza stravolgimentidella API per carità, ma basti pensare alle recenti novità comeil WiFi in lavorazione, Bluetooth, SATA, l'integrazione di OSS e Gallium attualmente in lavorazione che porterà auspicabilmente gli stessi driver open source accelerati che saranno disponibili su Linux.L'introduzione di Gallium comporta alcune modifiche all'app_server, modifiche non certo di pertinenza di un clone al 100% di BeOS.Oppure le modifiche all'Interface Kit per supportare i layout ispirati a quelli delle Qt. Al tempo con BeOS ricordo che il posizionamento delle varie viste era veramente fastidioso, bisognava specificare a manoni la posizione e la dimensione del rettangolo, oggi con i layout questoavviene in maniera automatica.Oppure ancora le icone vettoriali poco pesanti per l'elaborazione e l'occupazione su disco, infatti Haiku usa il suo formato denominato HVIF in barba a SVG.Quindi si può dire che l'obiettivo è quello di non tradire le origini, mantenere la compatibilità con BeOS ma allo stesso tempo creare nuove funzionalità o tecnologie che in BeOS non esistevano.La GUI stessa non è più identica a quella di BeOS, è molto simile ma ha una sua "personalità" e questo rappresenta in maniera emblematica ciò che voglio dire.
      Intanto, ricordiamoci che BeOS è un sistema
      operativo monoutente. Al giorno d'oggi è
      improponibile per varie ragioni, tra cui la
      sicurezza. Devi avere la possibilità di
      compartimentare il sistema. Poi, il framework,
      cioè le classi C++ con cui si sviluppava, non
      implementava i necessari pattern che poi sono
      diventati di uso comune. Ad esempio, non era
      previsto il concetto di controller, cosa che ti
      costringeva a creare tante sottoclassi dei widget
      di cui dovevi personalizzare il comportamento
      (anche per le cose più banali come decidere che
      contenuto dovesse avere una finestra). Più altre
      cosucce che potevano essere riviste, a partite
      dalla stessa
      interfaccia.Per quanto riguarda la multiutenza so che il lavoro è stato parzialmente svolto non so quanto manchi, ma penso che sia una preoccupazione per la R2 - o almeno spero che lo sia se è una funzionalità che porta via molto tempo. Mi spiego meglio: a livello di feature Haiku ha già oggi qualcosa che non c'era in BeOS quindi penso che ci si possa accontantentare di attendere la R2 per la multiutenza se questo significa accelerare il rilascio della R1. Perchè il grosso delle novità arriverà con la R2.Per quanto riguarda invece le API, se non ho frainteso, anche con altre API più complete come le Qt 4.x eredite da classi base che hanno delle funzionalità minime, al fine di implementere qualcosa in più. Non mi sembra quindi un enorme problema, almeno paragonando la API di Haiku con analoghe controparti open source.
      • FDG scrive:
        Re: Però...
        - Scritto da: plfiorini
        Per quanto riguarda invece le API, se non ho
        frainteso, anche con altre API più complete come
        le Qt 4.x eredite da classi base che hanno delle
        funzionalità minime, al fine di implementere
        qualcosa in più. Non mi sembra quindi un enorme
        problema, almeno paragonando la API di Haiku con
        analoghe controparti open
        source.Intendo dire che mancava la possibilità di specificare dei controller per oggetti come le Window o le Dialog. Dovevi ereditare.Ad esempio, dal BeBook:"Unless you're creating a very simple application, you should subclass BApplication. But be aware that the be_app variable is typed as (BApplication *). You'll have to cast be_app when you call a function that's declared by your subclass"Basterebbe un BApplicationController a cui delegare i comportamenti custom, senza dover ereditare da BApplication. Anche per evitare che la view abbia legami stretti col model. È una questione di disegno del codice. Per capirlo bisogna leggere la motivation del pattern MVC.Pensa che su Cocoa il meccanismo di gestione dei controller è così potente che puoi pure permetterti nei casi meno complicati di definirli interamente da Interface Builder, cioè attraverso un file nib.Poi, se non ricordo male, non esisteva alcun equivalente dei template per definire l'interfaccia. Dovevi fare tutto col codice.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 settembre 2009 00.03-----------------------------------------------------------
        • plfiorini scrive:
          Re: Però...
          - Scritto da: FDG
          Intendo dire che mancava la possibilità di
          specificare dei controller per oggetti come le
          Window o le Dialog. Dovevi
          ereditare.

          Ad esempio, dal BeBook:

          "Unless you're creating a very simple
          application, you should subclass BApplication.
          But be aware that the be_app variable is typed as
          (BApplication *). You'll have to cast be_app when
          you call a function that's declared by your
          subclass"

          Basterebbe un BApplicationController a cui
          delegare i comportamenti custom, senza dover
          ereditare da BApplication. Anche per evitare che
          la view abbia legami stretti col model. È una
          questione di disegno del codice. Per capirlo
          bisogna leggere la motivation del pattern
          MVC.Lo vedo più utile per le listview, tanto la BApplication la usi sopratutto per gestire i messaggi che ricevi non è un gran problema fare una classe ereditata, però capisco la necessità del MVC.Sono tutte funzionalità che saranno sicuramente implementate nella R2, ultimamente nella lista si è parlato di thread pool grazie a grand central di apple, sicuramente gli sviluppatori principali non stanno fermi.
          Poi, se non ricordo male, non esisteva alcun
          equivalente dei template per definire
          l'interfaccia. Dovevi fare tutto col
          codice.Mi ricordo che c'era Metos ma non lo uso da una vita, qualcosa credo avesse anche Niue ma sono talmente abituato a usare vim per scrivere codice che non ho ancora sperimentato...Io spero in un ide stile qt creator che attualmente è il mio preferito, forse anche più di visual studio.
    • ZeroBit scrive:
      Re: Però...
      in realtà il sistema è già pronto per la multi utenza basta abilitarla :)si è scelto però nel finire parti piu importanti del sistema, chiarò se qualcuno ha voglia di finire la multiutenza ben venga!! :D è sempre un progetto open!! ;)
  • GIGGI scrive:
    PENTIUM iii???
    ma che scherziamo ???un OS che lavora con un pentium e 128 mb di RAM???ma allora che ci stanno a fare MS e Intel???Il futuro ha bisogno di sw sempre + pesante e hw sempre + potente...senno la giostra si ferma!!!!upgrade upgrade questa è la parola magica del business IT !!!!e fanXXXX gli utenti....
    • pippO scrive:
      Re: PENTIUM iii???

      ma che scherziamo ???un OS che lavora con un
      pentium e 128 mb di
      RAM???
      ma allora che ci stanno a fare MS e Intel???Dimentichi sun con giava... :D
    • Yellow scrive:
      Re: PENTIUM iii???
      no no hanno risolto pure questo problemaadesso prendono i vecchi pentium, li marchiano atom e li vendono a cifre spropositate :D
      • Yellow scrive:
        Re: PENTIUM iii???
        - Scritto da: Yellow
        no no hanno risolto pure questo problema

        adesso prendono i vecchi pentium, li marchiano
        atom e li vendono a cifre spropositate
        :De poi io come un pirl@ me li compro :D
    • Shiba scrive:
      Re: PENTIUM iii???
      - Scritto da: GIGGI
      ma che scherziamo ???un OS che lavora con un
      pentium e 128 mb di
      RAM???
      ma allora che ci stanno a fare MS e Intel???
      Il futuro ha bisogno di sw sempre + pesante e hw
      sempre +
      potente...
      senno la giostra si ferma!!!!
      upgrade upgrade questa è la parola magica del
      business IT
      !!!!
      e fanXXXX gli utenti....Beh, che i sistemi di oggi sprecano ram "perché tanto ce n'è" è risaputo, però spero tu ti renda conto del fatto che Haiku è appena entrato in Alpha e che non è assolutamente sostituibile ad un sistema moderno. Magari inoltre quando in futuro sarà una roccia e offrirà le stesse opportunità degli altri sistemi non sarà più leggero come ora, anzi, è poco ma sicuro.
      • Yellow scrive:
        Re: PENTIUM iii???
        perchè dici questo? beos era altrettanto full featured eppure era veloce e snelloqnx è semplicemente eccezionale sia in termini di feature che di velocitàimho il problema di linux e compagni è che implementano troppe pezze alle architetture, penso per esempio a dri che è dovuto nascere perchè altrimenti mesa e xrender facevano a XXXXXttiper non parlare di windows che implementa wrapper su wrapper per innestare nuove caratteristiche su una vecchia architetturaè questo il motivo per cui i sistemi operativi mainstream sono pesantise guardi haiku gli mancano solo i driver, uno stack wifi ( che è in sviluppo ) e le applicazioniil sistema operativo c'è e fa tutto quello che c'è da fareoppure penso ad amigaos che di certo non si può definire un'alpha nè un sistema operativo ridotto all'osso, eppure è velocissimooppure il suo alter-ego morphos
        • TADsince1995 scrive:
          Re: PENTIUM iii???

          oppure penso ad amigaos che di certo non si può
          definire un'alpha nè un sistema operativo ridotto
          all'osso, eppure è
          velocissimo

          oppure il suo alter-ego morphosE Aros dove lo mettiamo? Che adesso ha anche il supporto usb, un installer decente, un browser moderno basato su webkit e, soprattutto, gira anche sul cassone acer.TAD
          • Yellow scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            non sapevo fossero arrivati a questo puntoricordo quando riuscivo a mala pena ad installarlo dopo varie macumbe :D
          • Yellow scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            - Scritto da: Yellow
            non sapevo fossero arrivati a questo punto

            ricordo quando riuscivo a mala pena ad
            installarlo dopo varie macumbe
            :Dmentre in realta' non so nemmeno accendere un pc :D
          • Colioned scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            Quando posti e poi trolli ricordati di cambiare il nick, altrimenti ti sgamano eh colione :-)
        • nome e cognome scrive:
          Re: PENTIUM iii???

          qnx è semplicemente eccezionale sia in termini di
          feature che di
          velocitàMa come vi vengono? QNX è un realtime e non c'entra niente, ma proprio niente con un sistema operativo per desktop. Sono costruiti per fare cose completamente diverse, QNX non ha ne le feature ne la velocità di un sistema desktop quando fa cose da desktop, e per contro un sistema desktop non ha la risposta prevedibile di un realtime.
          imho il problema di linux e compagni è che
          implementano troppe pezze alle architetture,
          penso per esempio a dri che è dovuto nascere
          perchè altrimenti mesa e xrender facevano a
          XXXXXttiE cosa ti fa pensare che una haiku non sia gia pieno di pezze? E soprattutto cosa ti fa pensare che le pezze siano una cosa negativa?
          per non parlare di windows che implementa wrapper
          su wrapper per innestare nuove caratteristiche su
          una vecchia
          architetturaE tu la conosci l'architettura di windows? Ci hai guardato dentro? Hai notato che alcune soluzioni di windows sono state portate pari pari in Haiku (kernel ibrido invece di microkernel, driver di rete in kernel space, ecc)
          è questo il motivo per cui i sistemi operativi
          mainstream sono
          pesantiI sistemi operativi mainstream sono pesanti perchè implementano feature che haiku non ha. E' una alpha che fa quello che faceva NT4 su hardware che fa girare NT4, niente di più ...
          se guardi haiku gli mancano solo i driver, uno
          stack wifi ( che è in sviluppo ) e le
          applicazioniSolo i driver ovvero la causa del 90% dei problemi dei sistemi operativi ... poi gli manca tutto il codice che rende un sistema operativo robusto ed utilizzabile da tutti. BeOS era un sistema operativo innovativo e ben progettato negli anni 90... sono passati 20 anni ora è obsoleto e difatti in haiku non hanno usato praticamente nulla di beos, quindi cosa renderebbe haiku cosi' figo?
          il sistema operativo c'è e fa tutto quello che
          c'è da
          fareCome lo faceva amigaos o beos o NT4.
          oppure penso ad amigaos che di certo non si può
          definire un'alpha nè un sistema operativo ridotto
          all'osso, eppure è
          velocissimoCosa vuol dire velocissimo? A parità di hardware e di software va più veloce di altri SO? Dove trovo dei benchmark che lo misurino?
          • Barrett scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            - Scritto da: nome e cognome

            per non parlare di windows che implementa
            wrapper

            su wrapper per innestare nuove caratteristiche
            su

            una vecchia

            architettura

            E tu la conosci l'architettura di windows? Ci hai
            guardato dentro? Hai notato che alcune soluzioni
            di windows sono state portate pari pari in Haiku
            (kernel ibrido invece di microkernel, driver di
            rete in kernel space,
            ecc)
            ti ricordo che quando BeOS era un kernel ibrido windows girava ancora sul dos.
          • Yellow scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            - Scritto da: nome e cognome
            Ma come vi vengono? QNX è un realtime e non
            c'entra niente, ma proprio niente con un sistema
            operativo per desktop. Sono costruiti per farepure morphos è realtime eppure lo definiscono "sistema operativo per desktop"mi spieghi tecnicamente perchè un os realtime non può essere adatto ad un desktop? ma almeno sai cosa significa realtime?
            cose completamente diverse, QNX non ha ne le
            feature ne la velocità di un sistema desktop
            quando fa cose da desktop, e per contro unma sei sicuro? mi sa che non l'hai mai provato qnxconosci la differenza tra throughput e latenza?
            sistema desktop non ha la risposta prevedibile di
            un realtime.
            questo non significa che un sistema realtime non può farti giocare a crysisinfatti windows implementa un'opzione near realtime nello scheduler proprio per le applicazioni multimediali
            E cosa ti fa pensare che una haiku non sia gia
            pieno di pezze? E soprattutto cosa ti fa pensare
            che le pezze siano una cosa negativa?
            creare un'architettura per poi costruirci sopra un'altra impalcatura per implementare qualcosa che non era stato prevista, dalle mie parti si chiama progettare alla ***** di canema capisco che nel mondo windows siete abituati ad usare software difettoso
            E tu la conosci l'architettura di windows? Ci haiabbastanza
            guardato dentro? Hai notato che alcune soluzioni
            di windows sono state portate pari pari in Haikuquali sono di grazia? guarda che haiku è basato su beos non su windows
            (kernel ibrido invece di microkernel, driver di
            rete in kernel space,
            ecc)
            sta a vedere che i kernel ibridi li ha inventati Bill Gatesti ricordo che beos era a kernel ibrido quando Bill giocava ancora con windows 95, i freeze e i bsodi driver di rete in kernel space pure sono appannaggio di windows? non mi pare visto che pure linux con ndiswrapper li usa così
            I sistemi operativi mainstream sono pesanti
            perchè implementano feature che haiku non ha. E'e le implementano male soprattuttoamigaos è pesante quanto vista? o hai il coraggio di dire che amigaos manca di feature?
            una alpha che fa quello che faceva NT4 su
            hardware che fa girare NT4, niente di più
            ...
            paragonare haiku a nt4 denota la tua grande ignoranza, anche perchè stai paragonando mele con pere
            Solo i driver ovvero la causa del 90% dei
            problemi dei sistemi operativi ... poi gli mancae quindi? i driver sono responsabili di un'architettura fallata e pesante? non mi pare
            tutto il codice che rende un sistema operativo
            robusto ed utilizzabile da tutti.
            quale sarebbe questo codice? il fuffa-code?
            BeOS era un sistema operativo innovativo e ben
            progettato negli anni 90... sono passati 20 anni
            ora è obsoleto e difatti in haiku non hanno usatoin haiku non hanno usato il codice di beos perchè è proprietario, ma l'api è la stessa, l'architettura è la stessa, tant'è che ha piena compatibilità binaria con beos
            praticamente nulla di beos, quindi cosa
            renderebbe haiku cosi' figo?
            tu ci riesci con windows a far girare 7 video in contemporanea con i driver vesa e su un atom?se ci riesci fammi un fischioè ovvio che non sai che beos era un OS con un throughput molto elevato, ISR molto efficienti, politiche di scheduling adattative, il che gli consentiva di elaborare flussi multimediali di notevoli dimensioniinoltre il modello di programmazione era estremamente conciso, ben fatto e razionalemagari windows fosse così
            Come lo faceva amigaos o beos o NT4.
            intendi dire che amigaos era un giocattolo? hai provato amigaos 4? se no non parlare di cose che non sai ( anche se sembra che non sai un tubo e parli a vanvera )
            Cosa vuol dire velocissimo? A parità di hardware
            e di software va più veloce di altri SO? Dove
            trovo dei benchmark che lo
            misurino?il video che ho postato non basta? provaci tu a fare lo stesso su windowschi l'ha provato, come ho fatto io, ha misurato e confrontato haiku con altri sistemi operativitu l'hai provato? NO? e allora perchè non la finisci di sparare XXXXXXX?
          • monnalisamo namour scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            yellow lasciali perdere , non sanno quello che dicono , sparano XXXXXXX navigate unicamente dalla loro poco informata mente, ergo sono ignoranti (ignoranti nel senso che sono memomati di informazione lol).--amonpke--
          • Yellow scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            - Scritto da: Yellow
            tu l'hai provato? NO? e allora perchè non la
            finisci di sparare
            XXXXXXX?In realta' le XXXXXXX le sparo io, e sono pure stratosferiche...
          • Colioned scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            Quando posti e poi trolli ricordati di cambiare il nick, altrimenti ti sgamano eh colione :-)
          • pabloski scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            nome e cognome aka dovella perchè non la finisci di usare il nick di yellow e non rispondi al suo post?che c'è wikipedia stavolta non ti aiuta? fatti un favore, vatti a nascondere :D
          • pabloski scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            cavolo amico sei riuscito a mettere a tacere nome e cognomel'ho sempre detto che la conoscenza alla lunga vince sull'ignoranza :D
          • mura scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            Tanto di cappello per il tuo intervento fa piacere ogni tanto leggere su questo forum qualche commento che parte da conoscenze solide e non da sparate da bar sport o da copiaincolla da google o wikipedia
          • monnalisamo namour scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            vorrei far notare (per sola precisione) che lo sviluppo di questa sola alpha ha alle spalle di più di un anno di debugging... io personalmente la considero molto più di una alpha in senso di stabilità. Questa versione di haiku è da considerare un'alpha più per la mancanza di elementi tipo drivers e cose minori che per la stabilità.
          • Anon scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            Ho appena fatto un test (MacBook Unibody 2Ghz, Snow Leopard).Purtroppo ho solo 4 filmati sull'HDD, ma scorrevano fluidi (uno di questi è il trailer di Avatar, H.264, AAC, 1920x800 pixel).Incredibile, funzionava tutto!Rimane il fatto che Haiku è un gran prodotto, lo seguo da anni e sono contento che presto potrò finalmente provarlo in nativo (prima aspetto la creazione dello stack wifi).Se facessero un porting di wine (o qualcosa di simile) sarebbe perfetto per giocare, credo che otterrebbe prestazioni superiori ad XP nonostante il layer di virtualizzazione.
          • Shiba scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            - Scritto da: Anon
            Ho appena fatto un test (MacBook Unibody 2Ghz,
            Snow
            Leopard).
            Purtroppo ho solo 4 filmati sull'HDD, ma
            scorrevano fluidi (uno di questi è il trailer di
            Avatar, H.264, AAC, 1920x800
            pixel).
            Incredibile, funzionava tutto!

            Rimane il fatto che Haiku è un gran prodotto, lo
            seguo da anni e sono contento che presto potrò
            finalmente provarlo in nativo (prima aspetto la
            creazione dello stack
            wifi).
            Se facessero un porting di wine (o qualcosa di
            simile) sarebbe perfetto per giocare, credo che
            otterrebbe prestazioni superiori ad XP nonostante
            il layer di
            virtualizzazione.Eh, io con la mia 8300gs su Linux posso permettermene al massimo 3 in HD contemporaneamente, ma vabbè, tanto non serve a niente XDComunque bello Avatar :P
          • Marco Ravich scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            Non serve a niente un c@zz0 !Pensa a chi, come me, per fare montaggi video HD in multicam deve pigliarsi una macchina mostruosa...
          • maligno scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            - Scritto da: Marco Ravich
            Non serve a niente un c@zz0 !

            Pensa a chi, come me, per fare montaggi video HD
            in multicam deve pigliarsi una macchina
            mostruosa...Pensa che se non avessero ucciso BeOS allora, ora faresti il tuo lavoro su un normalissimo pc da supermercato.
          • pabloski scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            vero, è molto tristese MS non avesse ucciso BeOS minacciando gli OEM, oggi l'avremmo su buona parte dei PC
          • Yellow scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            non c'è nessun motivo per cui non si possa fare un port di winepoi adesso con gallium avremo un directx decente per wine, con prestazioni di tutto rispettohaiku è fortunato perchè nasce e può attingere a tutto quello che è stato fatto per linux
          • Yellow scrive:
            Re: PENTIUM iii???
            su su timidone illuminaci con la tua saggezzastiamo ancora aspettandosono 24 ore ormai :Dmostraci la tua infinita sapienza di troll
        • Shiba scrive:
          Re: PENTIUM iii???
          - Scritto da: Yellow
          perchè dici questo? beos era altrettanto full
          featured eppure era veloce e
          snello

          qnx è semplicemente eccezionale sia in termini di
          feature che di
          velocità

          imho il problema di linux e compagni è che
          implementano troppe pezze alle architetture,
          penso per esempio a dri che è dovuto nascere
          perchè altrimenti mesa e xrender facevano a
          XXXXXtti

          per non parlare di windows che implementa wrapper
          su wrapper per innestare nuove caratteristiche su
          una vecchia
          architettura

          è questo il motivo per cui i sistemi operativi
          mainstream sono
          pesanti

          se guardi haiku gli mancano solo i driver, uno
          stack wifi ( che è in sviluppo ) e le
          applicazioni

          il sistema operativo c'è e fa tutto quello che
          c'è da
          fare

          oppure penso ad amigaos che di certo non si può
          definire un'alpha nè un sistema operativo ridotto
          all'osso, eppure è
          velocissimo

          oppure il suo alter-ego morphosBoh non so, era soprattutto un'affermazione ad istinto: prendevo in considerazione il fatto che è un sistema che al momento non si prefigge altro che essere come BeOS, il quale se all'epoca era senza dubbio un buon sistema, non vuol dire che oggi non abbia bisogno di pesanti modifiche (primo tra tutti mi viene da dire il multiuser). Bisogna inoltre vedere se a portare al passo coi tempi Haiku provvederanno menti altrettanto geniali che lo faranno rimanere snello.Oh, sia chiaro, se viene fuori un buon sistema mi fa solo piacere, in questi giorni ho provato ad installarlo sul mio vecchio Celeron e, bug e mancanza di feature normali per un'alpha a parte, fa sembrare quel computer ancora nuovo XD[Sorry per la storia del multiuser, non avevo visto i commenti sotto]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 settembre 2009 22.39-----------------------------------------------------------
      • plfiorini scrive:
        Re: PENTIUM iii???
        - Scritto da: Shiba
        Beh, che i sistemi di oggi sprecano ram "perché
        tanto ce n'è" è risaputo, però spero tu ti renda
        conto del fatto che Haiku è appena entrato in
        Alpha e che non è assolutamente sostituibile ad
        un sistema moderno. Magari inoltre quando in
        futuro sarà una roccia e offrirà le stesse
        opportunità degli altri sistemi non sarà più
        leggero come ora, anzi, è poco ma
        sicuro.Sono in dissenso.Prendiamo ad esempio KDE4, per quanto siail mio desktop preferito su Linux ho degli appunti da fargli.Il nuovo sistema multimediale Phonon, è una soluzione per fornire unaAPI KDE friendly per audio e video che a sua volta necessita di unsottosistema come Xine o Gstreamer che a sua volta implementa il supportoai vari formati audio e video e si interfaccia con uno strato dipiù basso livello per l'acXXXXX ad esempio alla scheda audio come ALSAcon il quale se vuoi far condividere la scheda audio a più applicazionidevi "divertirti" con il suo file di configurazione e dmix (almeno fino aqualche tempo fa era così).Su Haiku tutto ciò non esiste, non c'è freedesktop e non ci sono n-miladesktop da far convivere quindi esiste una unica API ed un unico sottosistemamultimediale in più la filosofia è molto più simile a quella di casa Apple cioèdeve funzionare e basta senza perdere ore sui file di configurazione.Questo si traduce in due vantaggi: la leggerezza del sistema operativo e la riduzione di ridondanza che portainevitabilmente ad una buona integrazione tra tutte le applicazioni.Inoltre anche per la ricerca dei bug penso che ridurre la quantità di strati intermedisemplifichi notevolmente il lavoro, inoltre l'utente si troverà davanti sempre un sistema consistente con se stesso.Allo stato attuale mancano ancora molte cose: per esempio come browser c'è "solo" Firefox 2,mentre un nuovo browser basato su WebKit è in lavorazione e ci vorrà ancoraun pò di tempo. Java, flash e una suite di office automation mancano ma non sarannocerto questi componenti ad appensantire un sistema dal design così pulito.
        • pabloski scrive:
          Re: PENTIUM iii???
          haiku ha il vantaggio dell'organizzazione che gli permette di regolare con efficacia il da farsi col risultato di produrre un sistema coerente e coesol'idea di creare tanti application kit ( nata con beos ) è semplicemente geniale e permette di mantenere una logicità e un'organizzazione dell'api incredibilitutto ciò porta ad uno sviluppo col minor numero di interdipendenze e ridondanze possibileho letto vari commenti che parlano di haiku come OS scarno, per cui è ovvio che è più veloce di windows o linuxno dico ma stiamo scherzando? ad haiku manca il wifi e nient'altrohaiku è più veloce perchè il suo codice non è ridondante, non perde cicli cpu a trasformare un dato in millemila rappresentazioni intermedie per poi ritrasformarlo magari nel dato di partenza o inviarlo ad una perifericasostenere l'ipotesi dell'os veloce perchè in stato alpha ( pure vista è stato in alpha ma era pesante lo stesso ) o perchè mancante di chissà quali favolosi componenti è assurdoinvito chi fa tali affermazioni ad illustrarci nei dettagli quali sono questi "pezzi" che mancherebbero
    • lellykelly scrive:
      Re: PENTIUM iii???
      recuperare un p3 potrebbe non essere la soluzione giusta. alcuni pc di adesso consumano meno.
      • Sgabbio scrive:
        Re: PENTIUM iii???
        - Scritto da: lellykelly
        recuperare un p3 potrebbe non essere la soluzione
        giusta. alcuni pc di adesso consumano
        meno.Credo che sia un esempio che faccia capire come il sistema riesca a girare anche su HW molto datato.
    • Osvy scrive:
      Re: PENTIUM iii???
      - Scritto da: GIGGI
      ma che scherziamo ???un OS che lavora con un
      pentium e 128 mb di RAM???...
      e fanXXXX gli utenti....Quoto tutto il tuo simpatico post :-)Però c'è un limite di partenza che riguarda tutti i nuovi S.O.: il software. Purtroppo un OS bellissimo senza applicativi degni non serve a niente. Io quando ho dovuto scegliere sono sempre dovuto partire dagli applicativi, dopo si sceglie il S.O. se ve n'è più di uno.Ciò non toglie che se si riesce a fare riusare un vecchio PC almeno dotandolo di un browser decente, un programma di scrittura stile WordPad, ed un gestore di mail, può essere una buona cosa per tanti utenti. ciaops - e poi c'è il problema del supporto alle periferiche, ovviamente
      • plfiorini scrive:
        Re: PENTIUM iii???
        Software e driver mancano se facciamo il paragone con altri sistemi.La fortuna qui è poter disporre di quanto è stato fatto fino ad ora per *BSD e Linux, per esempio i driver di rete (compresi quelli WiFi in sviluppo) sono presi da FreeBSD, l'audio se non è supportato dai driver nativi è coperto da OSS 4.x e ora è in sviluppo il porting di Gallium che porterà lo stesso supporto hardware (tramite driver open source) di Linux.Restano fuori ancora altre cose ma per le stampanti c'è CUPS che non è ancora supportato, a tempo perso sto effettuando il port (in realtà devo verificare lo stato del driver Haiku per le stampanti USB perchè temo che manchi qualcosa).Inoltre nel corso di questi anni abbiamo assistito all'apertura delle specifiche di alcuni dispositivi quindi è possibile attingere ad un sacco di fonti.I driver stanno arrivando ed è solo questione di tempo ormai le applicazioni vengono di conseguenza
  • Nifft scrive:
    Compilatori?
    Mmm, molto interessante... Ma il cuore di un sistema operativo open source risiede nella disponibilità dei compilatori e dei linguaggi di programmazione.Nel caso di Haiku come siamo messi? Esiste già l'ubiquo gcc?
  • Hampsikora Josto scrive:
    Welcome Haiku !!
    Provai il bellissimo BeOS nel 2000 per la prima volta (mentre nel 1999 provai Linux per la prima volta). Credevo che haiku fosse più un vaporware che altro, e che tutto ciò che è legato al BeOS sarebbe rimasto solo un vecchio ricordo o un prodotto di nicchia come AmigaOS & Co.L'uscita di questa versione di Haiku è stata quindi un interessantissima sorpresa, che consentirà di recuperare ed usare decentemente i nostri vecchi computer con un sistema operativo nuovo, senza doversi sacrificare con delle vetuste versioni di windows o di linux. Sarebbe interessante anche un port su PowerPC (così da recuperare il mio vecchio iMac G3 233 mhz)...W il software libero!
    • plfiorini scrive:
      Re: Welcome Haiku !!
      Nonostante sia un (abbastanza) soddisfatto possessore di Vista SP1 x64 devo dire che non mi manca affatto, se non per i video game, la semplicità e la velocità di Haiku mi ripagano abbondantemente.Grazie al lavoro svolto in preparazione di questa alpha sono finalmente riuscito, dopo alcuni anni di utilizzo di Haiku su VMware, ad installarlo dai sorgenti sul mio hardware reale.Sono ormai 2 settimane circa che lo uso quasi tutti i giorni e sono davvero contento, questo rilascio ha sorpreso pure me stesso.Penso che Haiku possa ritagliarsi la sua fetta di utenti PC, quelli che vogliono avere il meglio dei due mondi (console e GUI) e che grazie alla sua leggerezza non saranno condannati alla pesantezza di altri sistemi.PS: Per il port PPC so che ci stanno lavorando, personalmente ho un vecchio iBook G4 che nel prossimo futuro utilizzerò per fare i test su questa architettura, quindi in questo senso qualcosa si sta muovendo.
    • vavava scrive:
      Re: Welcome Haiku !!
      - Scritto da: Hampsikora Josto
      (...)
      L'uscita di questa versione di Haiku è stata
      quindi un interessantissima sorpresa, che
      consentirà di recuperare ed usare decentemente i
      nostri vecchi computer con un sistema operativo
      nuovo, senza doversi sacrificare con delle
      vetuste versioni di windows o di linux. (..)Guarda che esisto specifici Linux (nuovi nuovi) per le macchine poco potenti/obsolete con un parco software abbondante.Ciao
      • pabloski scrive:
        Re: Welcome Haiku !!
        realisticamente con almeno 256 MB di ram si può usare un linux 2.6 con tanto di WM tipo pekwm o fluxboxil problema di linux almeno riguardo le performance è xorgil kernel è qualcosa di eccezionale, ma il comparto grafico soffre molto
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Welcome Haiku !!
          Credo che il Kernel Mode Setting, migliorerà la situazione.
          • pabloski scrive:
            Re: Welcome Haiku !!
            il kms toglierà parecchie rogne dai driver xorgpoi con gallium si avrà finalmente una nuova architettura, con tanto di multithreading, driver indipendenti dall'api e dall'os, gpgpu, xrender, opengl che finalmente lavorano insieme senza creare fastidirealisticamente è assurdo che al giorno d'oggi non si possa guardare un video decentemente se si usa il compositing
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Welcome Haiku !!
            Il KMS è ufficiale, stabile e arruolato per il 2.6.31, quindi già questo Ottobre con Ubuntu 9.10 potremmo gustarcelo... ;)Mentre Gallium a quando??? :(
  • Yellow scrive:
    Interessante test
    http://www.youtube.com/watch?v=W3dsDf_DkII su una zotac ion con atom 330 :D
    • Cryon scrive:
      Re: Interessante test
      - Scritto da: Yellow
      http://www.youtube.com/watch?v=W3dsDf_DkII su una
      zotac ion con atom 330
      :Dsembra carino.. :)
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Interessante test
      Feci esattamente la stessa prova nel '99 con una versione di prova di BeOS su un Pentium 200MMX con 48 mega di ram ed ebbi più o meno gli stessi, incredibili risultati (ovviamente non con filmati 704x396).Haiku è la dimostrazione più lampante di come i computer di oggi siano sfruttati davvero male.TAD
    • nome e cognome scrive:
      Re: Interessante test
      - Scritto da: Yellow
      http://www.youtube.com/watch?v=W3dsDf_DkII su una
      zotac ion con atom 330
      :DVisto che il decoding e il rendering lo fa l'hardware e come dice la pubblicità nvidia "i proXXXXXri grafici ION trasformano PC tradizionali e scarsamente performanti in macchine davvero eccellenti" ... mi piacerebbe vedere qualcosa che realmente metta alla prova il sistema operativo. Lettura scrittura da disco in contemporanea, molti thread di calcolo, trasferimenti via rete, ecc...
      • plfiorini scrive:
        Re: Interessante test
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: Yellow

        http://www.youtube.com/watch?v=W3dsDf_DkII su
        una

        zotac ion con atom 330

        :D

        Visto che il decoding e il rendering lo fa
        l'hardware e come dice la pubblicità nvidia "i
        proXXXXXri grafici ION trasformano PC
        tradizionali e scarsamente performanti in
        macchine davvero eccellenti" ... mi piacerebbe
        vedere qualcosa che realmente metta alla prova il
        sistema operativo. Lettura scrittura da disco in
        contemporanea, molti thread di calcolo,
        trasferimenti via rete,
        ecc...Credo che Haiku non abbia driver per gli ION :)
        • Yellow scrive:
          Re: Interessante test
          e tu credi che lui sappia che per usare la decodifica hardware dei flussi video è necessario un driver apposito?parla tanto per dire qualcosa, ma si capisce che non sa un tubo di sistemi operativi
          • Yellow scrive:
            Re: Interessante test
            - Scritto da: Yellow
            e tu credi che lui sappia che per usare la
            decodifica hardware dei flussi video è necessario
            un driver
            apposito?

            parla tanto per dire qualcosa, ma si capisce che
            non sa un tubo di sistemi
            operativisono arrivato, mi chiamo mister troll e non faccio altro che spalare merd@ sugli altri perchè in realtà sono un povero bimbetto viziato.
          • Colioned scrive:
            Re: Interessante test
            Quando posti e poi trolli ricordati di cambiare il nick, altrimenti ti sgamano eh colione :-)
          • gosh scrive:
            Re: Interessante test
            - Scritto da: Colioned
            Quando posti e poi trolli ricordati di cambiare
            il nick, Infatti ha cambiato il nick e ha messo quello di un altro, per sfotterlo
            colioneepiteto poco fantasioso, scritto male e ripetuto più volte: trollata scarsa e altro fail, mi spiace :D
          • LOL scrive:
            Re: Interessante test
            Con commenti così sei un epic FAIL
      • FDG scrive:
        Re: Interessante test
        - Scritto da: nome e cognome
        Visto che il decoding e il rendering lo fa
        l'hardware e come dice la pubblicità nvidia...Quelle cose le faceva pure anni fa. Quindi...
    • 4.3BSD scrive:
      Re: Interessante test
      Pensavo peggio, anche Linux (o almeno Archlinux) non se la cava poi così male: 6 video in contemporanea senza rallentamenti.http://www.youtube.com/watch?v=v2EZHKaG3dk
      • doppo scrive:
        Re: Interessante test
        - Scritto da: 4.3BSD
        Pensavo peggio, anche Linux (o almeno Archlinux)
        non se la cava poi così male: 6 video in
        contemporanea senza
        rallentamenti.Prova con l'imbutu e poi ne riparliamo.
        • 4.3BSD scrive:
          Re: Interessante test
          - Scritto da: doppo
          Prova con l'imbutu e poi ne riparliamo.Sarebbe interessante vedere test del genere anche su altre piattaforme:MacOSX, FreeBSD, OpenSolaris o Solaris Express, Win{XP,Vista,7}...
      • Yellow scrive:
        Re: Interessante test
        mi chiedo se i 6 video sono il limitenel caso di haiku con 7 video si arrivava all'80% di consumo cpucon mint linux è stato tragico....7 video avviati, proXXXXXre a palla, sistema praticamente bloccato e 4 video alla volta fermi mentre altri 3 erano in riproduzioneil tutto tenendo presente che usavo i driver nvidia proprietari su una geforce 9400m col vdpaula cosa sconvolgente di haiku è che tutto quel lavoro era svolto dal solo proXXXXXre atom
        • 4.3BSD scrive:
          Re: Interessante test
          - Scritto da: Yellow
          mi chiedo se i 6 video sono il limite

          nel caso di haiku con 7 video si arrivava all'80%
          di consumo cpuHo appena provato con 7 video anche qua su Arch, il consumo della cpu è circa all'80% anche qui.C'è anche da tener presente che sto usando contemporaneamente Transmission (mi piangeva il cuore a chiuderlo per fare l'esperimento...) e sto facendo il wiping dei dati su una partizione dell'hard disk in uso (dd if=/dev/zero of=temp.img bs=8225280; rm -rf temp.img) l'hd quindi lavora a tutta sosta.
          con mint linux è stato tragico....7 video
          avviati, proXXXXXre a palla, sistema praticamente
          bloccato e 4 video alla volta fermi mentre altri
          3 erano in riproduzioneAd occhio nudo non si notano differenze tra 6 o 7 video.
          il tutto tenendo presente che usavo i driver
          nvidia proprietari su una geforce 9400m col
          vdpauLa mia vetusta GeForce4 non lo supporta il vdpau...
          la cosa sconvolgente di haiku è che tutto quel
          lavoro era svolto dal solo proXXXXXre atomQuesto effettivamente è notevole.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 settembre 2009 12.31----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 settembre 2009 12.31-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti