Google, nuovi milioni per il giornalismo

L'azienda di Mountain View ha donato quasi 3 milioni di dollari all'International Press Institute. Serviranno alla realizzazione di tecnologie innovative per la diffusione delle notizie in Europa, Medio Oriente e Africa
L'azienda di Mountain View ha donato quasi 3 milioni di dollari all'International Press Institute. Serviranno alla realizzazione di tecnologie innovative per la diffusione delle notizie in Europa, Medio Oriente e Africa

Ad annunciarlo è stato un post pubblicato sul suo european public policy blog : Google ha recentemente versato 2,7 milioni di dollari all’ International Press Institute (IPI). Denaro che verrà sfruttato per il sostegno al progetto News Innovation Contest , pianificato dallo stesso IPI per contribuire allo sviluppo del giornalismo online. In particolare di nuove modalità d’informazione nella cosiddetta area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa).

Il finanziamento di Google andrà verso tutte quelle organizzazioni – profit e non profit – impegnate nello sviluppo di tecnologie open source , realizzate da e per giornalisti nonché distribuite nel pubblico interesse.

“Il giornalismo è una componente estremamente importante della società civile. Nell’era di Internet è fondamentale che l’innovazione nel giornalismo continui a fiorire e noi incoraggiamo questo processo”, ha spiegato Peter Barron, direttore della divisione relazioni di Google con i paesi dell’area EMEA.

I progetti validi per il News Innovation Contest promosso da IPI saranno divisibili in tre categorie. In quella relativa alle nuove piattaforme ci saranno tutte quelle applicazioni mirate a supportare i giornalisti nella verifica dell’affidabilità delle fonti delle notizie.

Nella categoria sostenibilità rientreranno invece quelle proposte relative a modelli economici in grado di “individuare nuove fonti di guadagno e/o di suggerire metodi per l’ottimizzazione dei costi per i media”. In quella della formazione ci saranno quei progetti a sostegno dell’eccellenza giornalistica mediante la formazione di giornalisti esperti nelle dinamiche del web.

IPI ha dunque invitato i giornalisti di tutte le nazionalità a partecipare al concorso. Per essere accettate, le proposte dovranno essere inviate tramite la procedura online indicata entro il prossimo primo giugno .

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 02 2011
Link copiato negli appunti