Google: porno chiedi e porno avrai

Improvvisamente, digitando query di ricerca come pornografia non si ottengono più immagini a luci rosse. I nuovi algoritmi di BigG saranno solo per intenditori

Roma – La rivolta sulla piattaforma di social news Reddit, contro i nuovi algoritmi implementati da Google per evitare che gli utenti incappino in immagini pornografiche. All’improvviso, gli utenti di BigG non sono più riusciti a visualizzare contenuti a luci rosse attraverso la specifica funzione di ricerca per immagini sul search engine più famoso del web .

“Cos’è questo, comunismo? – ha chiesto un adirato utente di Reddit – Fate tornare subito la pornografia!”. Con query di ricerca generiche, il motore di Mountain View ha dunque iniziato a restituire immagini che poco hanno a che fare con il pruriginoso . Ad esempio , digitando la parola inglese colloquiale che indica i genitali femminili, pussy , si trovano in primis fotografie della band punk Pussy Riot, ascesa alla notorietà mondiale per i guai con la giustizia russa.

Stesso discorso per altre chiavi di ricerca generiche come porn (porno, pornografia) o boobs (termine volgare per indicare il seno femminile). I risultati filtrati vengono restituiti al di là dell’attivazione della feature SafeSearch , a disposizione degli utenti di Google per evitare contenuti non adatti nei luoghi di lavoro o per i minori.

In un comunicato diramato alla stampa, il colosso di Mountain View ha cercato di fare luce sulla situazione, accusato di censura da numerosi utenti su Reddit. Le modifiche apportate agli algoritmi di ricerca eliminerebbero quei risultati pornografici non richiesti, ovvero a partire da query troppo generiche o comunque ambigue . In altre parole, gli utenti di BigG dovranno essere più specifici nell’immissione delle chiavi di ricerca a luci rosse.

Ecco perché digitando termini più “tecnici” – ad esempio, penetrazione anale o sesso orale – i netizen potranno visualizzare le classiche immagini pruriginose sulla feature Image Search. “Non vogliamo censurare alcun contenuto per adulti – ha specificato il portavoce di Google – Vogliamo mostrare agli utenti quello che stanno effettivamente cercando. I nostri algoritmi selezionano i risultati più rilevanti per una determinata chiave di ricerca”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Supper scrive:
    Concorrenza
    Staremo a vedere "la ricaduta sul mercato" degli ebook.Per ora il mercato non risponde bene, per via della crisi e per via dei prezzi-rapina degli ebook stessi (10+ euro per un file privo di costi, di cui 2 o 3 euro all'autore: l'editore è un intermediario che guadagna 3+ più volte di chi produce!!).Anche i prezzi dei lettori sono esagerati e, se appena decenti, con touch e schermo più grande di 7", costano già più di 150 euro; come un monitor-TV da 21"!!Queste disparità dovrebbero finire, lobby dei touch-screen o desiderio di straguadagno che sia...
  • arvaro scrive:
    e intanto apple con le sue causine fa...
    e intanto apple con le sue causine ha ottenuto questi bei risultatiSchmidt inoltre non ha lesinato nuove dichiarazioni in merito alla guerra contro Apple. Ha confermato che le attivazioni giornaliere di Android sono pari a 1,3 milioni (una cifra che già conoscevamo) e che la sua azienda "sta vincendo la guerra in maniera abbastanza evidente" nel mercato della telefonia mobile. Schmidt non ha mancato di paragonare Google a Microsoft nella battaglia contro Apple che vinse 20 anni fa in ambito PC, e ha fatto riferimento agli ultimi dati di Gartner relativi al terzo trimestre per sottolineare come Android abbia il controllo del 72% del mercato, contro il 14% di Apple.si vede che i fighetti stanno diminuendo oppure cominciano a usare il cervello...tranne ruppolo ovviamente quello e' un caso senza speranza
    • shevathas scrive:
      Re: e intanto apple con le sue causine fa...

      si vede che i fighetti stanno diminuendo oppure
      cominciano a usare il cervello...tranne ruppolo
      ovviamente quello e' un caso senza
      speranzasemplicemente non puoi fare elitarismo di massa.
      • thebecker scrive:
        Re: e intanto apple con le sue causine fa...
        - Scritto da: shevathas

        si vede che i fighetti stanno diminuendo
        oppure

        cominciano a usare il cervello...tranne
        ruppolo

        ovviamente quello e' un caso senza

        speranza

        semplicemente non puoi fare elitarismo di massa.il tuo avatar è il mago Raistlin Majere di Dragonlance?Comunque non so chi sia. Su Google Images metti l'url dell'immagine e ti trova tutto :D ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 dicembre 2012 17.18----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 dicembre 2012 17.18-----------------------------------------------------------
        • shevathas scrive:
          Re: e intanto apple con le sue causine fa...
          - Scritto da: thebecker
          - Scritto da: shevathas


          si vede che i fighetti stanno diminuendo

          oppure


          cominciano a usare il cervello...tranne

          ruppolo


          ovviamente quello e' un caso senza


          speranza



          semplicemente non puoi fare elitarismo di massa.

          il tuo avatar è il mago Raistlin Majere di
          Dragonlance?
          Comunque non so chi sia. Su Google Images metti
          l'url dell'immagine e ti trova tutto :D
          ;)si.
      • pietro scrive:
        Re: e intanto apple con le sue causine fa...
        - Scritto da: shevathas

        si vede che i fighetti stanno diminuendo
        oppure

        cominciano a usare il cervello...tranne
        ruppolo

        ovviamente quello e' un caso senza

        speranza
        considerando la penetrazione che ha avuto Apple nel mercato sembra che di elitario non ci sia proprio niente, l'iPhone è in mano a chiunque.
Chiudi i commenti