Google regala Picasa 2

Diverse le novità per il software per la gestione di immagini regalato a tutti, quello che i blogger usano per postare foto online. Chiuse allo stesso tempo le falle di Froogle


Roma – Google ha rilasciato gratuitamente sul Web una nuova versione di Picasa , la 2, che lima le funzionalità preesistenti e ne introduce di nuove. Il software, che permette di organizzare, modificare e pubblicare on-line le proprie foto, fa parte dei prodotti ereditati da Google con l’acquisizione, nel 2004, della società Picasa.

A differenza di quest’ultima, che vendeva il proprio software per la gestione delle foto ad una trentina di dollari, il portalone dalla grande G come noto ha preferito distribuirlo gratuitamente nella speranza di spingerne la diffusione. L’obiettivo di Google sembra infatti quello di guadagnare dai servizi a pagamento integrati in Picasa, tra cui quelli che permettono di ordinare stampe su carta o acquistare spazi per la pubblicazione delle foto.

Google ha reso gratuito anche un altro software di Picasa, chiamato Hello, che utilizza la tecnologia P2P per condividere e scambiare immagini. Con questo programma, che si integra con Picasa, è anche possibile pubblicare le foto su di un blog creato con il servizio Blogger di Google.

Come la versione precedente, Picasa 2 è in grado di cercare e organizzare automaticamente in album le immagini su disco, mette a disposizione strumenti per la stampa, la masterizzazione e la modifica delle immagini: è ad esempio possibile correggere automaticamente colore, e luminosità, cambiare la nitidezza dello sfondo e dei primi piani, e raddrizzare le immagini non perfettamente allineate al piano orizzontale.

Picasa 2, della dimensione di circa 3 MB, può essere scaricato da qui .

Nei giorni scorsi Google ha anche dovuto sistemare una seria falla di sicurezza in Froogle, il proprio servizio per la comparazione dei prezzi, che un abile cracker avrebbe potuto sfruttare per rubare i cookie utilizzati per l’accesso a Gmail. I particolari si trovano qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ishmael scrive:
    Re: Pronuncia

    Premettendo che un gruppo con sto nome
    avrebbe vità breve, se uno deve
    pronunciarlo se lo impara. Dico bene? :pEhm, in effetti dici bene, hanno avuto vita breve, sono tutti morti in un incidente aereo nel 1977....Quelli che ci sono ora sono i figli che sfruttano la popolarità dei padri.
  • Xnusa scrive:
    Re: Esiste da una vita
    Mah, guarda, sapientone non direi, proprio l'autoradio non fa parte dei miei desideri.. 8)Quella che avevo visto in Tv probabilmente eseguiva solo comandi del tipo "Vai alla traccia 3", "Brano successivo", "Ora dammi la radio" (ah, no, forse quello era il ladro al finestrino.. :)Per il momento mi accontento della radio integrata della Clio, dove prima di trovare il pulsantino per l'accensione sei già finito fuori strada..:DCiao- Scritto da: Anonimo
    Ok sapientoni, ditemi dove vendono
    un'autoradio che fa tutto quello scritto
    nella news allora. E badate, non deve sono
    riconsocere qualche comando, ma riconoscere
    il titolod elle canzoni e l'autore. Ditemi
    dove la vendono visto che sapete tutto :)
    Ciao!

    - Scritto da: Xnusa

    Infatti, già quattro anni fa
    vidi su

    un canale televisivo inglese un
    servizio in

    cui una persona impartiva i comandi a
    voce

    all'autoradio e questa, dopo aver
    risposto

    con un "Thank You", eseguiva gli
    "ordini"

    impartiti.



    - Scritto da: Anonimo


    Forse non un dispositivo

    specificatamente


    progettato a questo scopo, ma il

    concetto e'


    vecchio e gia' utilizzato con
    autoradio


    "ibride" (definirle autoradio e'
    un po'


    riduttivo, si tratta di PC in
    tutto e

    per


    tutto), alcuni modelli di
    autoradio o


    navigatori che incorporano un
    sistema


    operativo (winCE, ecc.) possono
    essere


    dotate di qualsiasi software, ivi

    compreso


    uno per il riconoscimento vocale,
    da

    quel a


    fargli eseguire i comandi di un
    player


    dettandoglielo con la voce, il
    passo e'


    breve.


    Non mi pare quindi una rivoluzione
    o una


    invenzione, quanto piuttosto

    l'applicazione


    specifica di sistemi gia'
    esistenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Pronuncia
    Per non parlare delle interferenze.G. - Suona tutte le canzoni di ... 'ma guarda 'sto cornuto! Aho, ma dove hai preso la patente? Imbecille!R. - Suono "C'e' da spostare una macchina" di Francesco Salvi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Pronuncia


    - Scritto da: Anonimo


    Non vedo l'ora di sentire l'utente

    italiano


    medio alle prese con la richiesta

    vocale dei


    vari nomi anglosassoni!


    Quando poi si arriverà ai

    tentativi


    di pronuncia dei "Lynyrd Skynyrd"
    le


    autoradio impareranno anche a
    ridere, ne


    sono convinto.




    Premettendo che un gruppo con sto nome
    avrebbe vità breve, se uno deve
    pronunciarlo se lo impara. Dico bene? :pAppunto, l'utente italiano medio manco sa chi sono i Lynyrd Skynyrd.... Comunque, come titola il loro 1° album (1973): "Pronounced Leh-Nerd Skin-Nerd"......Tra l'altro mi pare siano ancora attivi.... per le solite bieche reunion promozionali.... di cui però sono dei veri maestri...Ciao,Sergio
  • Bombardiere scrive:
    Re: Pronuncia
    - Scritto da: Bombardiere

    - Scritto da: Anonimo

    Non vedo l'ora di sentire l'utente
    italiano

    medio alle prese con la richiesta
    vocale dei

    vari nomi anglosassoni!

    Quando poi si arriverà ai
    tentativi

    di pronuncia dei "Lynyrd Skynyrd" le

    autoradio impareranno anche a ridere, ne

    sono convinto.

    Premettendo che un gruppo con sto nome avrebbe vità breve, se uno deve pronunciarlo se lo impara. Dico bene? :p
  • Bombardiere scrive:
    Re: Pronuncia
    - Scritto da: Anonimo
    "Ad esempio - ha spiegato un portavoce di
    Gracenote - il sistema dev'essere in grado
    di comprendere la pronuncia della nota band
    AC/DC, e questo senza costringere l'utente a
    scandire "A C forward slash D C".

    Non vedo l'ora di sentire l'utente italiano
    medio alle prese con la richiesta vocale dei
    vari nomi anglosassoni!
    Quando poi si arriverà ai tentativi
    di pronuncia dei "Lynyrd Skynyrd" le
    autoradio impareranno anche a ridere, ne
    sono convinto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Esiste da una vita
    Ok sapientoni, ditemi dove vendono un'autoradio che fa tutto quello scritto nella news allora. E badate, non deve sono riconsocere qualche comando, ma riconoscere il titolod elle canzoni e l'autore. Ditemi dove la vendono visto che sapete tutto :-)Ciao!- Scritto da: Xnusa
    Infatti, già quattro anni fa vidi su
    un canale televisivo inglese un servizio in
    cui una persona impartiva i comandi a voce
    all'autoradio e questa, dopo aver risposto
    con un "Thank You", eseguiva gli "ordini"
    impartiti.

    - Scritto da: Anonimo

    Forse non un dispositivo
    specificatamente

    progettato a questo scopo, ma il
    concetto e'

    vecchio e gia' utilizzato con autoradio

    "ibride" (definirle autoradio e' un po'

    riduttivo, si tratta di PC in tutto e
    per

    tutto), alcuni modelli di autoradio o

    navigatori che incorporano un sistema

    operativo (winCE, ecc.) possono essere

    dotate di qualsiasi software, ivi
    compreso

    uno per il riconoscimento vocale, da
    quel a

    fargli eseguire i comandi di un player

    dettandoglielo con la voce, il passo e'

    breve.

    Non mi pare quindi una rivoluzione o una

    invenzione, quanto piuttosto
    l'applicazione

    specifica di sistemi gia' esistenti.
  • Anonimo scrive:
    Pronuncia
    "Ad esempio - ha spiegato un portavoce di Gracenote - il sistema dev'essere in grado di comprendere la pronuncia della nota band AC/DC, e questo senza costringere l'utente a scandire "A C forward slash D C". Non vedo l'ora di sentire l'utente italiano medio alle prese con la richiesta vocale dei vari nomi anglosassoni!Quando poi si arriverà ai tentativi di pronuncia dei "Lynyrd Skynyrd" le autoradio impareranno anche a ridere, ne sono convinto.
  • Anonimo scrive:
    Re: quante canzoni???
    dimostrare?? ma non vedi come le case discografiche siano sull'orlo del fallimento?? ma dico scherziamo?? poverini! che mondo difficile! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: quante canzoni???
    beh, un cd sono, metti, 12 canzoni...10 cd sono già 120...nella mia colonnina porta cd ho circa 100. Fanno già 1200 canzoni. E 100 cd sono decisamente pochi, vai...Che poi su questi dispositivi una buona parte delle motivazioni di acquisto stanno nella musica piratata è vero; ma non dimentichiamo che paghiamo delle tasse, su ogni computer, masterizzatore, lettore mp3, supporto vergine, che servono proprio a limitare i danni provocati da ciò.Danni che comunque vanno ancora dimostrati, secondo molti artisti.
  • Anonimo scrive:
    Esiste da una vita
    Forse non un dispositivo specificatamente progettato a questo scopo, ma il concetto e' vecchio e gia' utilizzato con autoradio "ibride" (definirle autoradio e' un po' riduttivo, si tratta di PC in tutto e per tutto), alcuni modelli di autoradio o navigatori che incorporano un sistema operativo (winCE, ecc.) possono essere dotate di qualsiasi software, ivi compreso uno per il riconoscimento vocale, da quel a fargli eseguire i comandi di un player dettandoglielo con la voce, il passo e' breve.Non mi pare quindi una rivoluzione o una invenzione, quanto piuttosto l'applicazione specifica di sistemi gia' esistenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esiste da una vita
      Ecco.
    • Xnusa scrive:
      Re: Esiste da una vita
      Infatti, già quattro anni fa vidi su un canale televisivo inglese un servizio in cui una persona impartiva i comandi a voce all'autoradio e questa, dopo aver risposto con un "Thank You", eseguiva gli "ordini" impartiti.- Scritto da: Anonimo
      Forse non un dispositivo specificatamente
      progettato a questo scopo, ma il concetto e'
      vecchio e gia' utilizzato con autoradio
      "ibride" (definirle autoradio e' un po'
      riduttivo, si tratta di PC in tutto e per
      tutto), alcuni modelli di autoradio o
      navigatori che incorporano un sistema
      operativo (winCE, ecc.) possono essere
      dotate di qualsiasi software, ivi compreso
      uno per il riconoscimento vocale, da quel a
      fargli eseguire i comandi di un player
      dettandoglielo con la voce, il passo e'
      breve.
      Non mi pare quindi una rivoluzione o una
      invenzione, quanto piuttosto l'applicazione
      specifica di sistemi gia' esistenti.
  • JackMauro scrive:
    quante canzoni???
    Questa tecnologia consentirà al guidatore o ai passeggeri di navigare fra le centinaia o migliaia di canzoni digitali attraverso l'uso di comandi vocali, e di avviare la riproduzione di una canzone semplicemente pronunciandone il titolo. Secondo voi, chi si permetterà di comprare centinaia o migliaia di canzoni?Ma nessuno ci arriva?VOGLIONO che le canzoni le piratiamo... così come lo vogliono i produttori di lettori divx da tavolo...Non ho altre spiegazioni...--Jackhttp://jack.logicalsystems.it/homepage
Chiudi i commenti