Google, verbo o azienda?

Una denuncia per far annullare il trademark di BigG: oramai il termine sarebbe associato alla ricerca su Internet e non più all'azienda. Google farà la fine dello yo-yo?

Roma – Il marchio di BigG dovrebbe essere annullato perché oggi la parola “Google” significherebbe semplicemente “motore di ricerca”. Questa è l’opinione di David Elliott, un cittadino dell’Arizona che ha sporto denuncia per far ritirare il trademark di Mountain View perché ormai diventato troppo generico.

In effetti la parola “Google” è talmente popolare da essere diventata di uso comune , ma bisogna sottolineare che Elliott potrebbe non agire proprio in buona fede. La richiesta di annullamento è arrivata dopo che l’uomo aveva perso una causa contro BigG ed era stato costretto a consegnare più di 750 domini Web che avevano a che fare con il termine “Google” e spaziavano da “googlegaycruises.com” a “googledonaldtrump.com”. Elliott sosteneva di aver bisogno di quei nomi per avviare un’attività basata sul “commercio, la comunità, le relazioni, la salute personale, la beneficenza e altro ancora”.

Nella denuncia , depositata a Phoenix, si legge che il marchio di BigG sarebbe ormai usato come verbo per indicare la ricerca su Internet e che la American Dialect Society ha definito il termine “Google” la parola del decennio. Inoltre Elliot ha sottolineato che lo stesso Larry Page aveva detto in un convegno: “Have fun and keep googling!” (letteralmente: divertitevi e continuate a googolare ).

Il trademark di Mountain View farà la fine di altri celebri precedenti come “zip”, “thermos” e “yo-yo”? Difficile crederci. Sta di fatto che BigG ora dovrà dimostrare che i consumatori associano indissolubilmente la parola “Google” all’azienda.

Gabriella Tesoro

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iome scrive:
    il problema e' nel manico
    dovrebbero istruire i loro concittadini a non ingolfarsi di XXXXXte alimentari. Vivrebbero piu' sani, piu' a lungo e non intaserebbero il sistema sanitario. E anew york qucosa si muove, visto che il sindaco a dichiarato guerra alle bevande gassate piene di zucchero e coloranti. un piccolo passo, speriamo in meglio
  • alvaro scrive:
    non c hanno di meglio da fare
    a quando la scarpa autoallacciante? pensate a quanti secondi risparmiati al giorno...se lo sa monti ci tassa pure le stringhe
    • Testata giornalist ica quotidiana sarda scrive:
      Re: non c hanno di meglio da fare
      Beh mica possono essere tutti lì a creare cose che cambiano il mondo come fai tu.
  • user_ scrive:
    mettile in barattoli fai prima no?
    mettile in barattoli fai prima no?
  • gnammolo scrive:
    una bella notizia su Belen?
    a quando?
    • Testata giornalist ica quotidiana sarda scrive:
      Re: una bella notizia su Belen?
      - Scritto da: gnammolo
      a quando?Anche voi siete dei rompica**o però dai... :'(Non è una notizia di informatica OK, ma meglio questa degli articoli sulle cineserie di PI gadget o quelli che sono copiati paro paro da una press release del venditore. :o
  • Rizzo Master scrive:
    puntoculinario
    ------
Chiudi i commenti