Gravi danni al principale provider palestinese

UPDATE - Nel corso dell'occupazione dei territori palestinesi e delle relative azioni militari israeliane molti i danni subiti dal più importante provider palestinese, che forniva servizi anche alla traballante PA locale
UPDATE - Nel corso dell'occupazione dei territori palestinesi e delle relative azioni militari israeliane molti i danni subiti dal più importante provider palestinese, che forniva servizi anche alla traballante PA locale


Roma – Da una fonte di parte si è appreso che nei giorni scorsi le truppe israeliane impegnate nell’occupazione dei territori palestinesi e nelle azioni antiterrorismo hanno danneggiato gli uffici del più importante provider palestinese, che offre servizi anche ad una serie di agenzie della pubblica amministrazione locale.

Stando a Palestinemonitor.org , infatti, a subire gravi conseguenze sarebbe stato il provider PalNet (il cui sito è peraltro ancora visibile), un ISP che tra i propri clienti annovera il ministero della Sanità palestinese e altre attività locali.

I danni provocati dall’attacco hanno fatto saltare diversi siti, tra cui quello dell’Università di Bir zeit, un fatto ritenuto particolarmente grave perché da lì venivano erogati corsi online a migliaia di studenti impossibilitati per questioni logistiche legate all’occupazione a raggiungere fisicamente l’Università.

Nei giorni scorsi era stata chiusa l’Università palestinese di Gerusalemme.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 07 2002
Link copiato negli appunti