GSM, i talebani abbattono antenne come birilli

Alle minacce è seguita l'azione: sono già tre le stazioni radio base messe fuori uso dalle milizie integraliste

Roma – In Afghanistan sta iniziando a regnare il silenzio. Le milizie talebane non parlano più di coprifuoco e di disattivazione dei servizi di telefonia mobile durante le ore notturne: torri e antenne stanno cadendo come birilli, disservizi a macchia di leopardo costellano il territorio afgano.

Le milizie integraliste temono che i carrier collaborino con le truppe straniere per tracciarli, temono che gli spostamenti di cella in cella possano fornire indizi importanti sull’attività dei nuclei armati che si muovono fra gli aspri territori del paese. Avevano intimato agli operatori di sospendere i servizi durante le ore notturne, avevano lanciato un ultimatum minacciando l’abbattimento dell’intera infrastruttura di telefonia mobile locale.

Di fronte al mancato riscontro degli operatori, le milizie talebane non si sono rassegnate allo spegnimento del telefonino, non hanno preso in considerazione il fatto che le truppe straniere possano mettere in campo strumenti decisamente più sofisticati per il monitoraggio e per il tracciamento: sono già tre le stazioni radio base afgane che si consumano fra le fiamme. Il primo affondo risale a venerdì: la prima antenna è stata colpita nella provincia di Kandahar, lungo un’autostrada. Apparteneva alla compagnia di telefonia mobile Areeba, ora è uno scheletro annerito , reso inservibile da una molotov.

Alla prima offensiva ne sono seguite altre due , sempre nel sud del paese: hanno colpito due stazioni radio base dell’operatore Roshan, una nella città di Kandahar, l’altra nella vicina provincia di Helmand. Sono state abbattute da un gruppo di uomini e dalle armi da fuoco che imbracciavano.

I cittadini hanno incassato il colpo, i telefonini muti per diverse ore, il governo è rimasto impassibile. “Distruggendo un nodo dell’infrastruttura si inimicano la popolazione locale – ha spiegato un rappresentante del ministero delle Comunicazioni – non penso che l’abbattimento possa avere qualche effetto diretto sul governo afgano. Sono i cittadini a soffrirne”.

Il servizio di telefonia mobile, infatti, introdotto con successo a partire dal 2001 dopo la deposizione del regime talebano, serve quasi quattro milioni di persone che non possono affidarsi ai deboli servizi di telefonia fissa. Il business locale del mobile è in netta crescita, fruttuoso per gli operatori, sempre più indispensabile per i cittadini. Acquista di senso la minaccia di sabotaggio, che mina la capacità delle stesse milizie di coordinarsi: l’azione dei talebani potrebbe essere una mossa compiuta sullo scacchiere mediatico e propagandistico . È possibile che i cittadini riverberino il proprio malcontento sul governo e sui militari stanziati nel paese, incapaci di proteggerli, incapaci di tutelare un servizio fondamentale.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • storto upeti scrive:
    Wikip
    Si concordo....Proprio pochi giorni fà, ho avuto modo di "sperimentare" la sfera Wikipedia...Come sfera intendo tutto! anche gli "Admin" o meglio i "Signor Wikipedia" che per intanto sono elementi votati da chi non si sà... o forse si! (tipo cosca?) e che puntualmente contestano-giudicano ma soprattutto decidono! cosa fare del tuo materiale.Potere usato con disinvoltura avvallato da un'autorità forse superiore al Creatore! Mah...Io richieste di chiarimenti ne ho inviato parecchie, verso gli "Admin" al loro "bar" pure a mail personali degli stessi...Iniziando pacatamente per poi finire con scritte di fuoco (mai offensive!) Cioè: ho costruito una pagina riferita ad un gruppo musicale, per non inciampare in errori ho preventivamente visionato altre pagine del settore, anche per prendere, perchè no, spunti.Pagina con: foto-una sorta di descrizione della band-link attivo di brano musicale-link di home page ufficiale-link dei video in rete ecc....Ovviamente tutto regolare! Incominciando dai brani registrati SIAE, foto originali dei concerti, marchio autentico del gruppo, video rilasciati con licenza alla allora VideoMusic ecc... Quindi tutto sotto la propria attendibile responsabilità...No! Non và bene!! Bisogna usare un'impostazione e un linguaggio "Wikipediano..." Ed altre storie del genere...Che c'è da vergognarsi solo ad elencarle, Ma questi personaggi sembrerebbe che ne godano! Mah... Che abbiano dei problemi?... di carattere...Ovviamente quello che sto scrivendo è solo una microscopica parte, di quel che ho inviato a loro! O meglio io non mi nascondo dietro un monitor-una rete o peggio avvallato da un sito oramai discutibile...Questi invece sono dei Padreterni (che illusi...) senza il rispetto degli utenti (lo hanno dimostrato).Il sito si vanta di democrazia. Però!Mi scuso se mi sono dilungato, ma farsi prendere in giro...Io non voglio avere ragione... ma, in ogni caso se può interessare, ho tutto il materiale dettagliato che dimostra l'operato mio ed il loro con anche documentazione di sequenza fotografica della pagina, nel caso fosse stata cancellata! Ed i Wikipediani" puntualmente lo hanno fattoCiao e grazie di avermi ospitatoUpeti
  • nello gala scrive:
    Copia e incolla!
    Questo solo sappiamo fare noi italiani oggi...Citiamo Wiki, encarta etc ma alla fine cosa sappiamo davvero?Nulla!Siamo agli ultimi posti nelle graduatorie per la cultura noi che abbiamo più di un terzo dei beni culturali del mondo..Chiediamo ai politici di cambiare, ma è meglio che cambiamo noi, non fosse altro per il ns bene...Una persona ceh sa nn si fa inc...lare da promesse false, ma respinge al mittente tutte le palle che gli vengono dette...non si può sapere tutto di tutto, ma almeno cerchiamo di capire quello che leggiamo, non facciamo "copia e incolla" per poi nasconderci dietro un link.....
    • rotfl scrive:
      Re: Copia e incolla!
      - Scritto da: nello gala
      Questo solo sappiamo fare noi italiani oggi...
      Citiamo Wiki, encarta etc ma alla fine cosa
      sappiamo
      davvero?
      Nulla!Non vorrei fare di tutta l'erba un fascio, ma GRAN PARTE della colpa e' del sistema scolastico, per quanto ho visto per esperienza personale. Al mio liceo c'era gente che imparava assolutamente solo "a memoria" senza capire nulla di cio' che diceva, persino in materie come fisica, e ai professori andava bene cosi'...
  • Alessandro Piro scrive:
    Q_Q
    Ma se il furbo si connetteva tramite rete Wireless??? Chi beccano?? QQ Tempo perso forse ..
    • Qualcuno scrive:
      Re: Q_Q
      Secondo la legge, è responsabile chi fornisce la rete wireless nel caso il colpevole non sia identificabile perchè il fornitore della rete wireless deve accertarsi anche dell'uso corretto della stessa rete.
      • Mr.Mechano scrive:
        Re: Q_Q
        Dì anche secondo la nostra legge bislacca...
        • Uby scrive:
          Re: Q_Q
          - Scritto da: Mr.Mechano
          Dì anche secondo la nostra legge bislacca...Qualcuno dovrà pur essere responsabile. Altrimenti ognuno fa le proprie porcherie via wireless senza pagarne le conseguenze :D
          • Mr.Mechano scrive:
            Re: Q_Q
            Partiamo sempre dal presupposto che tutti facciano solo porcherie. Che tutti siano solo delinquenti, che tutti siano persone di cui non avere alcuna fiducia...
          • Uby scrive:
            Re: Q_Q
            - Scritto da: Mr.Mechano
            Partiamo sempre dal presupposto che tutti
            facciano solo porcherie. Che tutti siano solo
            delinquenti, che tutti siano persone di cui non
            avere alcuna
            fiducia...Veramente si parte dal presupposto che nessuno è colpevole fino a quando non c'è una condanna.
          • higgybaby scrive:
            Re: Q_Q
            - Scritto da: Mr.Mechano
            Partiamo sempre dal presupposto che tutti
            facciano solo porcherie. Che tutti siano solo
            delinquenti, che tutti siano persone di cui non
            avere alcuna
            fiducia...partiamo da presupposto che il collegamento wireless è mio, che magari ci faccio navigare chi voglio io e che dovrei anche blindarlo, se tutto questo iter "burocratico" è seguito allora sono responsabile io di quello che succede nella mia rete!oppure no?sei d'accordo?ciaoigorps: per collegarsi alla tua rete wireless ci vuole una password?
          • Mr.Mechano scrive:
            Re: Q_Q
            Ho la fonera...
  • freeeak scrive:
    wikipedia è solo un mezzo...
    come i video dei bulli fatti col cellulare, secondo me non si dovrebbe proibire, ma usarli come prove e come monitor sulla situazione.
  • Qualcuno scrive:
    Wikipedia come un'arma
    Wikipedia è come un fucile: puoi usarlo (in modo negativo) per ammazzare le persone o (in modo positivo) per fare biathlon. Sta alle persone saper sfruttare (bene o male) uno strumento messo a disposizine.Wikipedia non è negativa, è negativo l'uso che se ne fa.
  • AelleTech scrive:
    Non ci è sfuggito
    Neanche Punto-Informatico ci è sfuggito! http://www.aelletech.com/2008/03/03/punto-informatico-special-mockup/
  • e dai... scrive:
    ma è possibile....
    .....è possibile che una volta tanto che si diffonde qualcosa di veramente libero ed utile attraverso una collaborazione di persone, poi ogni minima cosa c'è subito qualche nullafacente che semplicisticamente non aspetta altro per sputarci merda su?p.s. che poi ci siano altrettanti nullafacenti idioti che usano tale valido strumento per i propri fini o semplicemente per ignoranza, è vero, ma è un altro conto...
  • McLoud scrive:
    Dedicato ai difensori di wikipedia
    Do più visibilità ad un singolo (e ce ne sono decine) che illustra quanto marcio c'è in it.wikipedia.Andate sulla voce "Fabrizio Quattrocchi", leggerete:"Fabrizio Quattrocchi (Genova, 9 maggio 1968 Iraq, 14 aprile 2004) fu un mercenario italiano"Con quale coraggio si definisce una persona insignita di Medaglia d'oro come mercenario?Se è vero quanto dite sulla libertà su wikipedia fai una cosa: modifica quella infamante parola con "addetto privato di sicurezza".Definizione decisamente più valida.Provate a cambiare la frase. Vedrete cosa vi succederà.C'è una cricca che non ve lo consentirà.Scommettiamo?
    • dont feed the troll scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
      ma perchè dovresti modificarla, non è forse la Verità.Perchè avete paura di chiamare le cose con il loro nome?Perchè volete nasocndervi dietro il dito dei giri di parole?
      • McLoud scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
        Perché non capisci niente
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          - Scritto da: McLoud
          Perché non capisci nientegli argomenti stanno a zero, fascistucolo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            Infatti mercenario non è una parola dispegiative....un dizionario non sarebbe male.
          • Fustigatore dei glassoni scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: Sgabbio
            Infatti mercenario non è una parola
            dispegiative....un dizionario non sarebbe
            male.Prima di tutto mercenario viene spesso usato con accezione negativa.E inoltre guardia del corpo e mercenario non sono la stessa cosa, la prima categoria ha funzioni puramente difensive e si suppone (capita comunque che alcuni di essi travalichino i loro compiti) che quindi abbia probabilità enormemente minori di essere coinvolta in operazioni discutibili.
          • Parolaro scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: Sgabbio
            Infatti mercenario non è una parola
            dispegiative....un dizionario non sarebbe
            male.Falso, l'accezione negativa c'è. Eccome.
          • pinco pallino scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            10-100-1000 carlo giuliani
          • tiziocaio scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: pinco pallino
            10-100-1000 carlo giulianiAl 10 ci sono quasi... speriamo non ci si arrivi....
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            ed ecco la dimostrazione della decenza di un fascistucolo quadratico medio, di quelli che si scandalizzano se si da del mercenario a un mercenario.
          • dont spreed file avi on p2p scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            don't feed the troll sei un comunista del cavolo sta zitto, quattrocchi è stato trattato malissimo da voi comunisti per la fine che ha fatto, vergognatevi, meglio una via dedicata a carlo giuliani (punkabbestia, relitto della società) a uno che invece rischiava la vita per la pannocchia.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: dont spreed file avi on p2p
            don't feed the troll sei un comunista del cavolo
            sta zitto, quattrocchi è stato trattato malissimo
            da voi comunisti per la fine che ha fatto,
            vergognatevi, meglio una via dedicata a carlo
            giuliani (punkabbestia, relitto della società) a
            uno che invece rischiava la vita per la
            pannocchia.Credo che non sia necessario essere comunisti per essere antifascisti, per comprendere il significato della parola "mercenario", o nel non esultare per la morte di un ragazzo di poco + di 20 anni.Per inciso, a me i punkabbestia mi fanno SCHIFO, trovo che siano solo dei parassiti, cio' nonostante preferisco loro a chi ammazza e uccide per il vile denaro, come gli eroi osannati da voi fascistucoli perbenisti.
          • dont spreed file avi on P2P scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            Il punkabestia..... ripeto è un relitto, schifo della società, un avanzo del tessuto sociale malato allo stadio terminale, mi fan ridere coloro che hanno valorizzato un personaggio del genere candidando anche suo padre (giuliani) in politica (pazzesco) e invece quello che ha fatto quattrocchi è stato visto solamente come vile persona attaccata al denaro.....ma te al lavoro per cosa ci vai?? per i soldi o perchè ti piace alzzarti presto la mattina e vedere le puppe di una qualche tua collega?? quello che fai te lo faceva Quattrocchi.....per denaro.STOP il resto delle tua chiacchere stanno a zero, solo demagogia allo stato puro.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: dont spreed file avi on P2P
            Il punkabestia..... ripeto è un relitto, schifo
            della società, un avanzo del tessuto sociale
            malato allo stadio terminale,Pero' non ammazzano nessuno.
            mi fan ridere
            coloro che hanno valorizzato un personaggio del
            genere candidando anche suo padre (giuliani) in
            politica (pazzesco)E di che ti lamenti?In politica ci sono i mafiosi come Cuffaro, ci sono i Berlusconi, gli Storace, i Violante , i Rutelli, i D'alema e ti scandalizzi di Heidi Giuliani (la madre, non il padre) che sfrutta la notiretà derivata dall'assassinio del figlio?
            e invece quello che ha fatto
            quattrocchi è stato visto solamente come vile
            persona attaccata al denaro...E invece cos'era?
            ..ma te al lavoro
            per cosa ci vai??Si ma il mio lavoro non consiste nell'ammazzare la gente.Foss'anche il "nemico".
          • Dont spreed file avi on P2P scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            Abbiamo visioni differenti della questione e ci puo' stare.Torno a installare sti cacchio di server che la pausa caffè è finita da un pezzo!!cyaa
          • cane scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            hanno aperto le fogne?
          • Gatto scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            Hai trovato nuovi amici nelle tue amate fogne??
          • ale scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            Spero ti denunci per diffamazione dato che dare del fascista è reato......
          • dont fedd the trolls scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: ale
            Spero ti denunci per diffamazione dato che dare
            del fascista è
            reato......Non mi risulta.Ma anche se fosse, quello che ho fatto io non è diffamazione.Cresci bimbo.
          • nello gala scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            Essere fascista è reato!Non dare del fascista...In quanto a Quattrocchi, la medaglia nn la meritava...La meritavano i morti di Nassirya?Forse...Mercenario lo era...Non era un soldato in forza all'esercito italiano, ma pagato per sparare, anche se solo per difendere il signorotto di turno...Detto ciò, da COMUNISTA non alla bertinotti ma alla MARX ti dico:IMPARA A ESSERE ITALIANO NON DA QUATTROCCHI MA DA GARIBALDI O DA UN QUALSIASI PADRE COSTITUENTE (erano partigiani, ma se avessero perso sarebbero stati terroristi...)Da discussione su Wikipedia siamo scivolai a pseudo discussioni politicheggianti...lo detto io che non abbiamo futuro!
          • Parolaro scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: nello gala
            Essere fascista è reato!Dipende da cosa intendi per "essere fascista", visto che in Italia il partito fascista non esiste più. La ricostruzione del partito fascista è reato, la relativa apologia è reato. L'essere fascisti, cioè avere un'ideologia fascista non è reato.
            Non dare del fascista...Quello si. Però fossi nel tipo che si è ricevuto l'epiteto starei attento a querelare, visto che per primo ha insultato.
            In quanto a Quattrocchi, la medaglia nn la
            meritava...Parere personale (cose che non c'entrano con un'enciclopedia), il dato di fatto è che ce l'ha.
            Mercenario lo era...Come già detto: l'accezione di mercenario è negativa (alla faccia del NPOV), e secondariamente il termine mercenario viene usato principalmente per i soldati, come ad esempio la legione straniera. Questo porta a dare l'idea dell'uso delle armi per offendere, contrariamente a quello che dovrebbe fare una guardia del corpo.
      • ineffetti scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
        - Scritto da: dont feed the troll
        ma perchè dovresti modificarla, non è forse la
        Verità.
        Perchè avete paura di chiamare le cose con il
        loro
        nome?
        Perchè volete nasocndervi dietro il dito dei giri
        di
        parole?sarei della tua stessa opinione; in fondo non è turpiloquio.
    • vac scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
      "addetto privato di sicurezza" = mercenario
      • Fustigatore dei glassoni scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
        - Scritto da: vac
        "addetto privato di sicurezza" = mercenarioVallo a dire a un metronotte o una guardia giurata, che rischiano la pelle per poche lire, va'...
      • Zoolander scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
        - Scritto da: vac-cata
    • UnItalianoV ero scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
      - Scritto da: McLoud
      Andate sulla voce "Fabrizio Quattrocchi",
      leggerete:

      "Fabrizio Quattrocchi (Genova, 9 maggio 1968
      Iraq, 14 aprile 2004) fu un mercenario
      italiano"
      Provate a cambiare la frase. Vedrete cosa vi
      succederà."Adesso vi faccio vedere come cambia la frase un italiano."
    • unoqualunqu e scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
      Che c'è di strano? E' una voce controversa.Se prendi cento persone a caso e gli chiedi chi era Quattrocchi avrai chi dice che era un eroe, chi una vittima del sistema, chi un povero montato, chi un fanatico o peggio. E' normale che ci sia sulla voce un continuo tiro alla fune.La Chiesa ha sempre aspettato molti anni, a volte centinaia, prima di proclamare i suoi santi. Fra cinquant'anni (forse) sapremo realmente chi era Quattrocchi al di là di un italiano che è morto ammazzato.
      • Becero scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
        - Scritto da: unoqualunqu e
        Che c'è di strano? E' una voce controversa.
        Se prendi cento persone a caso e gli chiedi chi
        era Quattrocchi avrai chi dice che era un eroe,
        chi una vittima del sistema, chi un povero
        montato, chi un fanatico o peggio. E' normale che
        ci sia sulla voce un continuo tiro alla
        fune.
        La Chiesa ha sempre aspettato molti anni, a volte
        centinaia, prima di proclamare i suoi santi. Fra
        cinquant'anni (forse) sapremo realmente chi era
        Quattrocchi al di là di un italiano che è morto
        ammazzato.Concordo. Ne consegue che è ancora troppo presto per beatificare (o spernacchiare) Aldo Moro o Berlinguer, per fare un esempio, mentre è già possibile stabilire oltre ogni ragionevole dubbio che Togliatti era un pezzo di m..da.
    • Olmo scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia

      Andate sulla voce "Fabrizio Quattrocchi",
      leggerete:

      "Fabrizio Quattrocchi (Genova, 9 maggio 1968
      Iraq, 14 aprile 2004) fu un mercenario
      italiano"
      Dal De Mauromer|ce|nà|rioagg., s.m.CO1 agg., s.m., che, chi lavora alle dipendenze altrui in cambio di un compenso in denaro | agg., che è eseguito o compiuto dietro compenso: lavori mercenari2 agg., s.m., che, chi esercita il mestiere delle armi per professione al servizio di uno stato straniero o di gruppi politici o economici: soldati mercenari, truppe mercenarie, i mercenari della Legione stranieraE' un termine applicato male?
      • Ontano scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
        Olmo è sbagliato quello che hai riportato mi spiace.
        • Olmo scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          - Scritto da: Ontano
          Olmo è sbagliato quello che hai riportato mi
          spiace.Dillo al signor De Mauro, allora.http://www.demauroparavia.it/68716
          • Ontano scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            ho appena mandato al sig demauro una mail
          • Olmo scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: Ontano
            ho appena mandato al sig demauro una mailPer chiedergli di modificare la voce del suo dizionario?Perché mi hai detto che ho scritto cose non precise? Sono state copiate dal vocabolario, di cui ti ho dato anche il link.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          - Scritto da: Ontano
          Olmo è sbagliato quello che hai riportato mi
          spiace.Non sono l'utente di prima, ma ha ragione lui, anche se tu gli dici che "è sbagliato quello che hai riportato"...... http://www.demauroparavia.it/68716Comunque anche se è giusto chiamare questo tipo "mercenario", per il semplice fatto che lo è... questo non toglie niente all'altro fatto, cioè che wikipedia non sia per niente affidabile, che sia non-neutrale e che ci sia una cricca (e forse anche più "cricche") che impedisce/impediscono le modifiche a suon di "blocchi" verso gli utenti e sulle pagine. :
        • anon anon scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          senti ontano, non l'hai ancora capito che rispondere come fai tu, senza argomenti e senza rispondere nello specifico, non serve altro che ad aumentare la gia' poderosa dose di ridicolo di cui ti sei coperto?
          • Piovesan Bondesan Manin Barion Manon scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            Anon piuttosto di criticare Ontano, argomenta te con qualcosa di serio....
          • rotfl scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: Piovesan Bondesan Manin Barion Manon
            Anon piuttosto di criticare Ontano, argomenta te
            con qualcosa di
            serio....Si' perche' dire che un dizionario e' sbagliato senza dare altri argomento e' molto serio... :D
          • Ventolin scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            E' sbagliato il concetto di mercenario affibiato a quattrocchi
          • sTRANO scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            No.Non e' sbagliato.Garzanti:Lemma mercenario Sillabazione/Fonetica [mer-ce-nà-rio] Etimologia Dal lat. mercenari°u(m), deriv. di me°rces -ìdis 'mercede, paga' Definizione agg. 1 che presta la propria opera a pagamento: milizie mercenarie, soldati mercenari, che combattono per mestiere mettendosi al servizio di chiunque li paghi (spec. con riferimento all'epoca medievale e rinascimentale) | fatto a pagamento: amore mercenario; allattamento mercenario, (antiq.) quello della balia 2 (spreg.) che pensa solo al vantaggio economico; venale, prezzolato: scrittore mercenario ¶ s. m. 1 soldato mercenario 2 [f. -a] (spreg.) chi non fa nulla se non per denaro § mercenariamente avv. Treccani:mercenàrio (ant. mercenàio) agg. e s. m. [dal lat. mercennarius, der. di merces -edismercede, compenso, paga]. 1. agg. Di persona che presta la propria opera dietrocompenso, e al solo fine di esser pagata, senz'altro interesse che quello del guadagno; anchedell'opera stessa, della prestazione fatta dietro compenso. Si riferisce di solito ad attività eprestazioni che dovrebbero esser svolte liberalmente, gratuitamente, o nelle quali il compensonon dev'essere l'interesse principale, per cui il termine, tranne che in poche espressionitecniche (come infermieri m., assistenza m., in contrapp. ai frati e alle suore di carità;allattamento m., quello della balia, contrapp. all'allattamento materno), assume connotazionespreg., con sign. affine a venale, prezzolato, e sim.: scrittore, giornalista, giudice m.; arte m.;lavori m.; spirito m.; in senso fig., penna m., scrittore prezzolato. 2. agg. Di donna, checoncede i suoi favori per denaro, che fa commercio del suo corpo: ella è ... una femmina m.che mezza città conosce (Montale); anche come s. f., prostituta, meretrice. Per estens., di ciòche è proprio delle prostitute, che avviene con il concorso delle prostitute: rapporti m.; amoremercenario. 3. agg. e s. m. In epoca antica, e poi dalla fine del medioevo alla fine del sec. 18°,di soldati che esercitavano il mestiere delle armi mettendosi al soldo di chi li arruolavatemporaneamente, e dei corpi armati che con essi venivano formati: soldati m.; esercito m.;truppe m.; milizie m., per antonomasia, quelle delle Compagnie di ventura; per estens., armim., spade m.; se uno [principe] tiene lo stato suo fondato in sulle armi m., non starà mai fermoné sicuro; perché le sono disunite, ambiziose, senza disciplina, infedele (Machiavelli); spessosostantivato, spec. al plur.: un esercito di mercenarî; orde di mercenarî. In epoca moderna,soldato di professione che, per denaro, combatte al servizio di uno stato straniero, o anche digruppi politici o economici: ci sono i m. che si battono per il capitale nel Congo (Moravia). ✦Avv. mercenariaménte, con spirito mercenario, al solo scopo di ottenere un utile personale:mettersi mercenariamente al servizio di un potente.
          • rotfl scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: Ventolin
            E' sbagliato il concetto di mercenario affibiato
            a
            quattrocchiPerche'?
          • Kwitz Kwotz Kwatz Patatrach scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: rotfl
            - Scritto da: Ventolin

            E' sbagliato il concetto di mercenario affibiato

            a

            quattrocchi

            Perche'?Perché normalmente non si usa il termine "mercenario" per guardie del corpo, guardie giurate, etc.
          • Parolaro scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: Kwitz Kwotz Kwatz Patatrach
            - Scritto da: rotfl

            - Scritto da: Ventolin


            E' sbagliato il concetto di mercenario
            affibiato


            a


            quattrocchi



            Perche'?

            Perché normalmente non si usa il termine
            "mercenario" per guardie del corpo, guardie
            giurate,
            etc.Mercenario ha un'accezione negativa, cosa che chi usa tale termine sa perfettamente, altrimenti sarebbe ben disponibile ad usare un sinonimo valutato più neutralmente dal maggior numero di persone possibili.Questo alla faccia del NPOV
          • Kwitz Kwotz Kwatz Patatrach scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: Parolaro
            - Scritto da: Kwitz Kwotz Kwatz Patatrach

            - Scritto da: rotfl


            - Scritto da: Ventolin



            E' sbagliato il concetto di mercenario

            affibiato



            a



            quattrocchi





            Perche'?



            Perché normalmente non si usa il termine

            "mercenario" per guardie del corpo, guardie

            giurate,

            etc.

            Mercenario ha un'accezione negativa, cosa che chi
            usa tale termine sa perfettamente, altrimenti
            sarebbe ben disponibile ad usare un sinonimo
            valutato più neutralmente dal maggior numero di
            persone
            possibili.

            Questo alla faccia del NPOVConcordo. Il modo falso e untuoso con cui poi vogliono far passare per neutrale il loro uso del termine, quando lo intendono chiaramente in senso negativo, è vomitevole.
          • Parolaro scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: Kwitz Kwotz Kwatz Patatrach
            - Scritto da: Parolaro

            - Scritto da: Kwitz Kwotz Kwatz Patatrach


            - Scritto da: rotfl



            - Scritto da: Ventolin




            E' sbagliato il concetto di mercenario


            affibiato




            a




            quattrocchi







            Perche'?





            Perché normalmente non si usa il termine


            "mercenario" per guardie del corpo, guardie


            giurate,


            etc.



            Mercenario ha un'accezione negativa, cosa che
            chi

            usa tale termine sa perfettamente, altrimenti

            sarebbe ben disponibile ad usare un sinonimo

            valutato più neutralmente dal maggior numero di

            persone

            possibili.



            Questo alla faccia del NPOV

            Concordo. Il modo falso e untuoso con cui poi
            vogliono far passare per neutrale il loro uso del
            termine, quando lo intendono chiaramente in senso
            negativo, è
            vomitevole.QUOTISSIMO. Ne ho trovato uno più sotto che lo spaccia pure come una forma di rispetto per quattrocchi.
          • Kwitz Kwotz Kwatz Patatrach scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            Detto questo, cerchiamo se non di giustificarli, di comprenderli, poverini. Scaricati dai "riccocomunisti" :'(:'(:'(, i sinistri arcobaleno, che si sentono forti solo nel branco, possono ormai solo scaricare su chi non si può difendere i mal di pancia che gli procurano i Veltrusconi. :p
          • piesio scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            non c'è nessun concetto a cui appigliarsi, se volete dare alla parola un significato diverso da quello che c'è sui comuni vocabolari fate pure. nessun ERRORE a chiamare le cose col proprio nome, senza accezioni negative.
      • Uby scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
        - Scritto da: Olmo
        Dal De Mauro

        mer|ce|nà|rio
        agg., s.m.
        CO
        1 agg., s.m., che, chi lavora alle dipendenze
        altrui in cambio di un compenso in denaro | agg.,
        che è eseguito o compiuto dietro compenso: lavori
        mercenari
        2 agg., s.m., che, chi esercita il mestiere delle
        armi per professione al servizio di uno stato
        straniero o di gruppi politici o economici:
        soldati mercenari, truppe mercenarie, i mercenari
        della Legione
        straniera


        E' un termine applicato male?Hai dimenticato il terzo: 3 agg., s.m., che, chi opera o agisce al solo fine del guadagno; spreg. , prezzolato: giornalista m., una giuria di mercenari ha condannato quellinnocente Ha anche un significato spregiativo, che poi è quello più comune. Visto che Wikipedia parla tanto di "neutralità" perchè non trovare una parola (o una locuzione) che abbia un significato quantomeno non negativo?
        • Ontano scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          siam tutti prezzolati a sto mondo.........
        • Annonimo scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          prima della 3 c'è la definizione 2...che è proprio quella giusta!!!
        • Olmo scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          Mercenario ha più significati, uno dei quali è perfettamente adatto a descrivere il lavoro che svolgeva Quattrocchi.
          • Uby scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: Olmo
            Mercenario ha più significati, uno dei quali è
            perfettamente adatto a descrivere il lavoro che
            svolgeva
            Quattrocchi.E su questo non c'è dubbio. Ma la tanto declamata "neutralità" di Wikipedia dove sta in questo caso?Sei d'accordo con me che mercenario ha ANCHE un significato spregiativo? Può essere interpretato in maniera negativa?E soprattutto, se c'è un altro modo di descrivere in maniera esatta il lavoro di Quattrocchi perchè non utilizzarlo se mette d'accordo tutti?
      • Fustigatore dei glassoni scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
        - Scritto da: Olmo

        Andate sulla voce "Fabrizio Quattrocchi",

        leggerete:



        "Fabrizio Quattrocchi (Genova, 9 maggio 1968

        Iraq, 14 aprile 2004) fu un mercenario

        italiano"




        Dal De Mauro

        mer|ce|nà|rio
        agg., s.m.
        CO
        1 agg., s.m., che, chi lavora alle dipendenze
        altrui in cambio di un compenso in denaro | agg.,
        che è eseguito o compiuto dietro compenso: lavori
        mercenari
        2 agg., s.m., che, chi esercita il mestiere delle
        armi per professione al servizio di uno stato
        straniero o di gruppi politici o economici:
        soldati mercenari, truppe mercenarie, i mercenari
        della Legione
        straniera


        E' un termine applicato male?Vuoi dire che gli unici non mercenari sono i sovrani, i datori di lavoro, chi vive di rendita e i liberi professionisti?
    • ineffetti scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
      - Scritto da: McLoud
      Do più visibilità ad un singolo (e ce ne sono
      decine) che illustra quanto marcio c'è in
      it.wikipedia.

      Andate sulla voce "Fabrizio Quattrocchi",
      leggerete:

      "Fabrizio Quattrocchi (Genova, 9 maggio 1968
      Iraq, 14 aprile 2004) fu un mercenario
      italiano"ci sono persone che hanno statue e vie a loro intitolate.ma studiare la storia non significa prendere i fatti con la doratura che qualcuno ha pagato, magari contemporaneo o di poco successivo.i faraoni erano quel che erano, ma a sentir loro erano splendidi.la legge si scrive, le medaglie si danno.i fatti però sono fatti.
      Con quale coraggio si definisce una persona
      insignita di Medaglia d'oro come
      mercenario?col coraggio di chi dice la verità.non avrei denigrato, ma nemmeno insignito di medaglie al valore quelle persone.
      Se è vero quanto dite sulla libertà su wikipedia
      fai una cosa: modifica quella infamante parola
      con "addetto privato di
      sicurezza".
      Definizione decisamente più valida.se sei un amante del politically correct si, ma un sordo è un sordo, un cieco un cieco, uno zoppo uno zoppo, anche se oggi è "diversamente abile" e un negro è un "uomo di colore" (di che colore??) eccpensa che il direttore di produzione della ditta nella quale ho lavorato ha dato dei "mercenari" agli operai. Come se lui lavorasse gratis :)Io sono un mercenario, tu sei un mercenario.
      Provate a cambiare la frase. Vedrete cosa vi
      succederà.
      C'è una cricca che non ve lo consentirà.

      Scommettiamo?io per esempio sono d'accordo e non farò edit né in favore né contro
      • McLoud scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia

        col coraggio di chi dice la verità.
        non avrei denigrato, ma nemmeno insignito di
        medaglie al valore quelle persone.
        Da quello che mi risulta non sono poche le persone che fanno qualcosa per i soldi.Io lo chiamo lavoro. Tutti i calciatori, tranne un paio di eccezioni, sono mercenari.Ma se uno legge la voce relativa a Ronaldo non legge "mercenario".Quel termine "mercenario" messo accanto al nome di Quattrocchi sicuramente non è condiviso. Per molti è offensivo.La discussione non porta a nulla, visto che la parola(ccia) resta. Hai voglia ad argomentare. C'è sempre chi difende l'indifendibile.
        • piesio scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          non è vero che si difende l'indifendibile. ci fosse stato scritto str...o ti avrei dato ragione. c'è scritto mercenario e secondo il vocabolario va bene cosi.
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          - Scritto da: McLoud

          col coraggio di chi dice la verità.

          non avrei denigrato, ma nemmeno insignito di

          medaglie al valore quelle persone.



          Da quello che mi risulta non sono poche le
          persone che fanno qualcosa per i
          soldi.
          Io lo chiamo lavoro. Certo che ce ne vuole di coraggio ad assimilare la guerra, gli omicidi e la violenza a un lavoro come tutti gli altri.
          • Qualcuno scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            secondo le definizioni riportate dai vocabolari, mercenario va bene come definizione. Non vedo perchè bisogna dergli un'accezione negativa. Per esempio "negro" non è dispregiativo ma il significato dispregiativo discende dalla cultura americana dalla quale è stato tradotto nigger (termine dispregiativo) con negro (termine non dispregiativo). In origine, "Negro" era solo una parola per identificare le persone di pelle scura.
          • el chupacabra s scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            se il fine ultimo sono i soldi qualsiasi lavoro è uguale ad un altro
          • dont fedd the trolls scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: el chupacabra s
            se il fine ultimo sono i soldi qualsiasi lavoro è
            uguale ad un
            altroQuindi per te scassinare cassaforti, fare il panettiere, curare i malati e fare il killer di professione sono la stessa cosa.E poi ci si domanda perchè il mondo è una merda.Grazie a persone come te.
    • Viker scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia

      Con quale coraggio si definisce una persona
      insignita di Medaglia d'oro come
      mercenario?
      Con lo stesso coraggio con il quale si premiò il generale Bava Beccaris
    • Michele Piccioli scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
      Io sono dalla parte di Wikipedia, anche perchè anche se con difficoltà si può intervenire e cambiare (a differenza degli altri media).in questo caso comunque McLoud ha ragione in quanto la parola - mercenario - riferito al mestiere d'armi non è, come indicato sempre su wikipedia, [...un militare (uomo o donna) che a scopo di lucro compie azioni militari per conto di un privato, una società o di uno stato...] in realtà [...chi esercita il mestiere delle armi per professione al servizio di uno stato straniero...] (de Mauro).e sottolineo straniero, che fa decisamente la differenza, poichè rende il mercenario una persona che esercita questa professione solo a scopo di lucro senza alcun interesse patriottico.Cercate anche su altri dizionari e scoprirete che la parola mercenario ha questo significato e non quello specificato su wikipedia (che comunque resta la mia homepage).qualsiasi media leggete non prendetelo per oro colato!ciao.Michele Piccioli
      • Michele Piccioli scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
        Ho modificato le voci -mercenario- e -Fabrizio Quattrocchi- su wikipedia.Vediamo se le mantengono
        • nello gala scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          Ne dubito perché era in Iraq, non in Italia, ed era pagato...Come si fa a non dire che era un mercenario?Modificando le voci hai esattamente dato credito a chi dice che Wiki non è affidabile..."Un uomo che combatte in terra straniera non per fini patriotici..."Quattrocchi non era un soldato dell'esercito italiano, non si sapeva nemmeno che fosse in Iraq!La medaglia l'hanno avuta i parenti per scopi politici...Ma i parenti di Nassirya?Alle compagne neanche la pensione hanno dato, perché conviventi!A un mercenario, nel senso peggiore del termine, la medaglia , a tt gli altri nisba...Bell'Italia davvero...Veline, putt..ne e co....ni....Ah già, io sono comuista alla marx, leggi dove vuoi cosa significa, e mi rifaccio al pensiero di Weber...Ai prezzolati preferisco quelli con le p...e , che davvero credono in ciò che fanno e non nel dio denaro....
        • Michele Piccioli scrive:
          Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
          Ho sbagliato io.Ho corretto giustamente la voce 'mercenario' specificando -stato straniero- ma Quattrocchi lavorava per una società privata, e non per lo stato italiano come credevo io.Quindi McLoud ha torto, questo fatto fa di Quattrocchi un mercenario per definizione (senza accezioni negative).Credo che l'unico modo per mancare di rispetto ad un uomo sia proprio mascherare quello che questi svolgeva in vita, viene da pensare che ce ne sia bisogno.Saluti,Michele Piccioli
          • nello gala scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            Sbagliare è umano...Le fonti inesatte poi sono ci traggono in errore...l'importante è ammettere gli errori!Tu l'hai fatto e hai dimostrato di essere "senziente"!
          • Parolaro scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            - Scritto da: Michele Piccioli
            Credo che l'unico modo per mancare di rispetto ad
            un uomo sia proprio mascherare quello che questi
            svolgeva in vita, viene da pensare che ce ne sia
            bisogno.
            Evita di chiamare in causa i morti per giustificarti.
          • Michele Piccioli scrive:
            Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
            Non so come ti sei inventato che cerco di giustificarmi...Ho detto chiaro chiaro di essermi sbagliato.Ho fatto una considerazione sull'intero thread e la tua osservazione è, scusa, un pò offensiva.Io ho sbagliato nel mio primo intervento, punto. Nessuna giustificazione.ciaoMichele
    • claudio scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
      Secondo me era un meceneario, ma credo che tu abbia ragione e ho modificato quella pagina.Nessun problema per modificarla.Se non sai usare il pc e la bocca stai zitto e guarda la tv.
      • Parolaro scrive:
        Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
        - Scritto da: claudio
        Secondo me era un meceneario, ma credo che tu
        abbia ragione e ho modificato quella
        pagina.


        Nessun problema per modificarla.
        Se non sai usare il pc e la bocca stai zitto e
        guarda la
        tv.Forse se stavi zitto tu era meglio. Il termine mercenario è rimasto.
    • Parolaro scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
      - Scritto da: McLoud
      Do più visibilità ad un singolo (e ce ne sono
      decine) che illustra quanto marcio c'è in
      it.wikipedia.

      Andate sulla voce "Fabrizio Quattrocchi",
      leggerete:

      "Fabrizio Quattrocchi (Genova, 9 maggio 1968
      Iraq, 14 aprile 2004) fu un mercenario
      italiano"
      Che schifo la discussione di wikipedia su mercenario. Ho letto di gente che non ritiene abbia un'accezione negativa, qualcun'altro più onesto ammette che c'è, ma solo come aggettivo.... certo, certo, perchè il richiamo non c'è in alcun modo, è proprio per questo che si impuntano così tanto per tenerlo invece di usare contractor o guardia del corpo. Poi nelle discussioni vedo per 3/4 valutazioni di tipo personale, etiche o politiche, che non si capisce cosa abbiano a che fare con un'enciclopedia.
    • cinico scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
      - Scritto da: McLoud
      Do più visibilità ad un singolo (e ce ne sono
      decine) che illustra quanto marcio c'è in
      it.wikipedia.

      Andate sulla voce "Fabrizio Quattrocchi",
      leggerete:

      "Fabrizio Quattrocchi (Genova, 9 maggio 1968
      Iraq, 14 aprile 2004) fu un mercenario
      italiano"

      Con quale coraggio si definisce una persona
      insignita di Medaglia d'oro come
      mercenario?

      Se è vero quanto dite sulla libertà su wikipedia
      fai una cosa: modifica quella infamante parola
      con "addetto privato di
      sicurezza".
      Definizione decisamente più valida.

      Provate a cambiare la frase. Vedrete cosa vi
      succederà.
      C'è una cricca che non ve lo consentirà.

      Scommettiamo?e' offensiva punto.spero che li querelino per diffamazione anche i familiari di quattrocchi.
    • il mio scrive:
      Re: Dedicato ai difensori di wikipedia
      dizionario de agostiniMercenarioche serve gli altri per mercede: milizie mercenarie, quelle che alla fine del Medioevo e nel Rinascimento servivano chi più pagava combattendo senza passione e senza fedespreg. che esplica un'attività soprattutto per il compensoEroenelle antiche civiltà, individuo di natura semidivina, dotato di eccezionali virtù e autore di gesta leggendarieest. chi mostra straordinario valore guerresco o è pronto a sacrificarsi coraggiosamente per un idealeun eroe non va in guerra per comprarsi la villa in campagna, come ha fatto lui ......altro che medaglia io l'avrei lasciato marcire in iraq
  • dont feed the troll scrive:
    Perchè questo è un Paese di M...A
    Perchè chi detiene una qualche forma di potere si ritiene, e spesso a ragione, un intoccabile.Quindi se qualcuno osa dire qualcosa contro di lui, vero o falso che sia, giù querele, denunce, processi, arresti, multe.Perchè è così che va, c'è chi puo' far tutto e c'è chi non puo' fare niente, nemmeno esercitare il su diritto costituzionale alla libertà di parola.Perchè si sa che secondo il vippismo di questi ultimi anni, questi perosnaggi in Vista sono uomini diversi da noi, con + diritti, con + tutele, con + privilegi.Ma la cosa grave non è tanto questa, ma il fatto che è la gente che non soltanto permette ma promuove queste diversità, le giustifica, le protegge.Anche semplicemente sputando su ogni cosa vagamente libera e democratica che gli capita a tiro. Applaudnedo ad ogni forma di informazione pagata ma addomesticata, preconfezionata ma prodomoqualcuno.e alora ecco i soliti trolletti da 4 soldi che insultano wikipedia, perchè rappresenta un pericolo.Il pericolo che chi ha qualcosa da dire ma non ha voce la possa trovare, loro che mai avranno qualcosa da dire odiano che cio' emerga per cui insabbiano e infangano.Questa è l'Italia di MERDA.Anche grazie a voi.
    • Olmo scrive:
      Re: Perchè questo è un Paese di M...A

      Anche grazie a voi.Certo. C'è il complotto contro di te.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Perchè questo è un Paese di M...A
        - Scritto da: Olmo

        Anche grazie a voi.


        Certo. C'è il complotto contro di te.Non capisco perchè gli imbecilli come te, pur non avendo capito nulla, si sentono in dovere di aprire la bocca per non dire niente.
    • Uby scrive:
      Re: Perchè questo è un Paese di M...A
      - Scritto da: dont feed the troll
      Perchè è così che va, c'è chi puo' far tutto e
      c'è chi non puo' fare niente, nemmeno esercitare
      il su diritto costituzionale alla libertà di
      parola.Libertà non vuol dire libertinaggio.Che diritto ho io di dire che tu sei un ladro o un delinquente se non ne ho le prove?
      • YBU scrive:
        Re: Perchè questo è un Paese di M...A
        non hai nessun diritto
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Perchè questo è un Paese di M...A
        - Scritto da: Uby
        - Scritto da: dont feed the troll

        Perchè è così che va, c'è chi puo' far tutto e

        c'è chi non puo' fare niente, nemmeno esercitare

        il su diritto costituzionale alla libertà di

        parola.

        Libertà non vuol dire libertinaggio.
        Che diritto ho io di dire che tu sei un ladro o
        un delinquente se non ne ho le
        prove?E' anche vero, pero', che se ti metti in politica ti esponi a critiche di questo tipo.Io non dico che si debba poter dire tutto di tutti, ma questo non deve significare che i potenti debbano sfruttare il sistema per essere incriticabili.
        • Mr.Mechano scrive:
          Re: Perchè questo è un Paese di M...A
          Io sono dell'idea che quello sbagliato è stato l'approccio del sindaco...Sia questa ignoranza, sia avarizia, è comunque sbagliato denunciare Wikipedia.Perché come scriveva chi paragona Wikipedia al muro di una città, si poteva benissimo avvisare chi quel muro lo gestisce per farglielo ripulire, ossia avvisare i vertici di Wikipedia per fargli notare l'atto teppistico del calunniatore.Se invece è avarizia, vorrei ben capire se questo sindaco ha pensato ai gestori di Wikipedia come ad una qualche Micro$oft e di spillargli chissà quanti denari...Come al solito siamo davanti a persone che non hanno ancora capito cosa sia Internet.
  • Fabrizio scrive:
    Scritte sul muro
    Quindi se scrivo qualcosa di male su un muro della mia città contro il mio sindaco. Il comune denuncia il proprietario del muro?
    • anonymous scrive:
      Re: Scritte sul muro
      - Scritto da: Fabrizio
      Quindi se scrivo qualcosa di male su un muro
      della mia città contro il mio sindaco. Il comune
      denuncia il proprietario del
      muro?se ti trovi a firenze, probabilmente si.
  • Rizzo e Stella scrive:
    le doti di Siffredi su Wikipedia
    Sarà che le enciclopedie tradizionali producono un sacco di errori riguardanti accadimenti storici e d'attualità, e sarà anche che il processo democratico alla base di Wikipedia permette invece un debug degli articoli; è anche vero pero' (attenti genitori!) che la presenza di alcune voci all'interno di questa encliclopedia collaborativa on-line sia quantomeno discutibile. E' il caso della pagina wikipedia dedicata all'ormai ex divo della pornografia Rocco Siffredi che contiene un lunghissimo articolo (forse si tenta di mantenere le proporzioni rispetto alle sue "doti" non tanto celate) su Wikipedia/it. "E' moralmente, oltre che editorialmente, discutibile una menzione così generosa a favore di un personaggio così infinitesimale nella cultura italiana all'interno di una encliclopedia" potrebbero chiedersi alcuni. Stessa cosa può dirsi di Jenna Jamson (anche lei attrice hard) su wikipedia/eng. Anche lei riceve maggiori attenzioni rispetto a personaggi storici e dell'attualità di un certo calibro. Insomma, su Wikipedia, se volete conoscere la filmografia del Siffredi nazionale, o le preferenze sessuali della bella Jenna a stelle e strisce, troverete cibo per la vostra libido. Altre voci, anche importanti, ottengono minori attenzioni da parte degli anonimi editori di Wikipedia, oppure rimangono a lungo allo stato di "stub" (abbozzi).
    • Olmo scrive:
      Re: le doti di Siffredi su Wikipedia

      Altre voci, anche importanti, ottengono minori
      attenzioni da parte degli anonimi editori di
      Wikipedia, oppure rimangono a lungo allo stato di
      "stub"
      (abbozzi).Non ci vedo niente di strano. Wikipedia fa emergere la cultura media, ed è abbastanza prevedibile che l'articolo su Luttazzi sia 10 volte più lungo di quello su Giordano Bruno.Abbiamo una fortuna. Puoi aprire l'articolo di Giordano Bruno e ampliarlo.Lamentarsi non serve.
      • Rizzo e Stella scrive:
        Re: le doti di Siffredi su Wikipedia
        - Scritto da: Olmo
        Abbiamo una fortuna. Puoi aprire l'articolo di
        Giordano Bruno e
        ampliarlo.forse non hai ben compreso la provocazione di questo thread. La domanda sottintesa è alquanto semplice: personaggi come Jenna Jamson o Rocco Siffredi meritano una menzione all'interno dell'enciclopedia? Una madre può sentirsi tranquilla a lasciar navigare il proprio figlio tredicenne all'interno di Wikipedia, quando alcuni contenuti non fanno alcun riferimento a temi di tipo scolastico?La questione non è chi ce l'ha più lungo tra Siffredi e Bruno. La questione è se Siffredi all'interno dell'enciclopedia dovrebbe avere un suo articolo. Per alcuni la sua presenza all'interno di Wikipedia è assolutamente inopportuna. Una enciclopedia autorevole non credo menzioni Siffredi all'interno dei suoi tomi.Riguardo l'ampiamento della voce dedicata a Giordano Bruno, fa un po' specie che tu inviti un emerito sconosciuto ad ampliarla e migliorarla, senza chiederti a priori se il tuo interlocutore conosce nulla di questo personaggio storico. Io non sono un esperto redattore di enciclopedie o un biografo storico di Bruno. L'effettiva possibilità di intervenire a modificare una pagina di wikipedia dipende enormemente dal livello culturale delle persone. E chi cerca risposte su Internet vuole saperne di più; figuriamoci se potrebbe mai dare il proprio contributo a favore di quello che non sa o conosce poco!
        • Olmo scrive:
          Re: le doti di Siffredi su Wikipedia

          Una madre può sentirsi
          tranquilla a lasciar navigare il proprio figlio
          tredicenne all'interno di Wikipedia, quando
          alcuni contenuti non fanno alcun riferimento a
          temi di tipo
          scolastico?
          Oddio, cosa potrà mai accadergli ad un figlio se scopre che esistono i porno attori? Proponi l'oscurantismo per preservare i nostri figli dal male?
          Una enciclopedia autorevole non
          credo menzioni Siffredi all'interno dei suoi
          tomi.
          Si tratta di scelte. Io sono contento di trovare su Wikipedia anche informazioni su Cicciolina, non vedo quale sia il probema. E non credo che i moralismi e i perbenismi possano giovare alla cultura
          E chi cerca
          risposte su Internet vuole saperne di più;
          figuriamoci se potrebbe mai dare il proprio
          contributo a favore di quello che non sa o
          conosce
          poco!Non ho capito, allora contro chi ti stai lamentando? Contro il fatto stesso che ci siano più fan dei Tokio Hotel che di Cartesio?
          • Rizzo e Stella scrive:
            Re: le doti di Siffredi su Wikipedia
            - Scritto da: Olmo
            Proponi
            l'oscurantismo per preservare i nostri figli dal
            male?oddio, si chiede a una enciclopedia di essere un'enciclopedia del sapere, e non un compendio di tette e culi, penetrazioni e quant'altro, e tu dissotterri lo spauracchio dell'oscurantrismo! Oscurantismo?! per Jenna Jamson e Rocco Siffredi??? se vado su Google e cerco Rocco Siffredi o Jenna Jamson sarei all'oscuro di chi sono e cosa hanno fatto??? il problema è: questi personaggi devono entrare o meno in una enciclopedia del sapere? altrove possono esserci, ma in una enciclopedia assolutamente no (IMHO).P.S. ecco cosa si ottiene a parlare con un tifoso di wikipedia. gli dici di censurare le voci inutili su wikipedia e lui parla di oscurantismo. ma lo sai cos'è l'oscurantismo? secondo me no.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: le doti di Siffredi su Wikipedia
            secondo me non lo sai te.
          • Rizzo e Stella scrive:
            Re: le doti di Siffredi su Wikipedia
            - Scritto da: Nome e cognome
            secondo me non lo sai te.ok avete ragione voi. portiamo la pornografia come materia di studio nelle scuole, giacché Wikipedia la considera parte fondamentale della cultura. Sin dalle scuole elementari. Ok.questo è il progresso?
      • UnItalianoV ero scrive:
        Re: le doti di Siffredi su Wikipedia
        - Scritto da: Olmo
        Non ci vedo niente di strano. Wikipedia fa
        emergere la cultura media, ti correggo: non fa emergere la cultura media, ma le preferenze medie delle persone. Nella biografia di Siffredi c'è tanta cultura quanto castità. Ovvero zero. Sulla Jamson non mi esprimo perché forse un po' di bella cul-tura ce l'ha.In realtà la linea editoriale di Wikipedia è assolutamente discutibile perché tende ad includere voci che nella sostanza non appartengono alla cultura di un popolo (o del genere umano), ma per la forma data agli articoli riesce ad essere accettata.E non mi esprimo sulla possibilità che le suddette pagine, o altre, siano state create e modificate dagli stessi personaggi o da professionisti prezzolati, con lo scopo di dare maggiore visibilità alla loro vita e alle "opere" realizzate.Wikipedia è un calderone di dicerie, di non-cultura, di fatti solo supposti.
        • Olmo scrive:
          Re: le doti di Siffredi su Wikipedia

          ti correggo: non fa emergere la cultura media, ma
          le preferenze medie delle persone. Esatto, quoto.
          In realtà la linea editoriale di Wikipedia è
          Mmm. Sono daccordo solo in parte.Personalmente ritengo che il limite maggiore di Wikipedia sia la sua dichiarata volontà di pubblicare solo articoli non faziosi, impersonali, obiettivi ed oggettivi. Col presupposto che la presenza di molte scuole di pensiero non può che giovare ad una cultura, mi piacerebbe che su Wikipedia ci fosse la possibilità di creare dei "fork" di articoli, in modo da espandere le voci in più direzioni, secondo le diverse scuole di pensiero (esiste una visione obiettiva e neutrale sulla seconda guerra mondiale? Siamo sicuri che non possa essere molto interessante avere articoli di stampo sovietico, articoli di stampo cattolico).
          Wikipedia è un calderone di dicerie, di
          non-cultura, di fatti solo
          supposti.Ti spaventa la democrazia?Il tuo è un giudizio generalizzato? Voglio dire, sostieni che il livello degli articoli di Wikipedia sia in generale molto basso?
          • UnItalianoV ero scrive:
            Re: le doti di Siffredi su Wikipedia
            - Scritto da: Olmo
            Ti spaventa la democrazia?smettiamola di condire con la parola democrazia ogni fatto o prodotto della vita sociale. la democrazia non è sempre la risposta più appropriata.
          • Ontano scrive:
            Re: le doti di Siffredi su Wikipedia
            La democrazia non esiste caro Olmo, viviamo in un mondo di oligarchi in tutti paese è cosi', svegliati
          • Olmo scrive:
            Re: le doti di Siffredi su Wikipedia
            - Scritto da: Ontano
            La democrazia non esiste caro Olmo, viviamo in un
            mondo di oligarchi in tutti paese è cosi',
            svegliatiYa ya, lo so.Ma mi sembra invece che le maggiori critiche mosse a Wikipedia ruotino intorno all'assenza di controllo (che, oltretutto, convengo con te, esiste): evidentemente la sola idea di assenza di controllo centralizzato spaventa.Non sei daccordo?
          • Ontano scrive:
            Re: le doti di Siffredi su Wikipedia
            Si, adesso come si suol dire i agree with u caro Olmo
  • unoqualunqu e scrive:
    Il fatto non costituisce reato
    Perché preoccuparsi se c'è una bufala su Wikipedia?Nel mondo ci sono buoni e cattivi. Informazioni giuste e bufale. Perché Wikipedia dovrebbe essere una fonte incontestabile di certezze?L'informazione NON VA TOLTA (è un fatto che esista e che quindi sia informazione) va semplicemente smentita con la citazione del processo per calunnia già vinto.Qualsiasi politico (anche il più onesto) avrà elenchi di calunnie mosse e di smentite. La rete ne terrà traccia lasciando il tutto al giudizio di chi legge.Spesso chi si protegge denunciando il mezzo d'informazione (e non il diffamante) lo fa per compiere un atto d'intimidazione, per indurre comportamenti di censura preventiva che hanno già screditato molti media.Viva Wikipedia con le sue informazioni, talvolta affidabili, talvolta da correggere.
    • vac scrive:
      Re: Il fatto non costituisce reato
      - Scritto da: unoqualunqu e
      Perché preoccuparsi se c'è una bufala su
      Wikipedia?
      Nel mondo ci sono buoni e cattivi. Informazioni
      giuste e bufale. Perché Wikipedia dovrebbe essere
      una fonte incontestabile di
      certezze?
      L'informazione NON VA TOLTA (è un fatto che
      esista e che quindi sia informazione) va
      semplicemente smentita con la citazione del
      processo per calunnia già
      vinto.
      Qualsiasi politico (anche il più onesto) avrà
      elenchi di calunnie mosse e di smentite. La rete
      ne terrà traccia lasciando il tutto al giudizio
      di chi
      legge.
      Spesso chi si protegge denunciando il mezzo
      d'informazione (e non il diffamante) lo fa per
      compiere un atto d'intimidazione, per indurre
      comportamenti di censura preventiva che hanno già
      screditato molti
      media.
      Viva Wikipedia con le sue informazioni, talvolta
      affidabili, talvolta da
      correggere.Bravo!!
  • nello gala scrive:
    Echediamine!
    Se dite che Wikipedia non è attendibile allora volete il nozionismo nudo e crudo!Riporto sempre l' esempio su Max Weber...Encarta due righette , wiki decine di pagine....Se poi noi non abbiamo capacità di capire e criticare ci; che leggiamo altro che scimmie , siamo delle amebe...Domenici ha sbagliato....Denuncia wiki perché la considera un giornale non una enciclopedia collaborativa...Siamo in un paese dove l' ignoranza impera, ma non solo tra i politici, vedasi il concorso per magistrati....Finiremo nella me..da se ci fidiamo del nozionismo senza cercare di capire le cose...Siamo una massa che non sa più cosa significhi studiare...Da paese di santi, navigatori e inventori l'Italia è diventata paese di veline (pu...ne è meglio..) , ignoranti e co...ni! Avremo futuro?Io dico di no...E sono ottimista!
    • anonymous scrive:
      Re: Echediamine!
      - Scritto da: nello gala
      Se dite che Wikipedia non è attendibile allora
      volete il nozionismo nudo e
      crudo!No- chi dice che wikipedia non e' attendibile e una persona ragionevole, acculturata e realista. Semmai chi frequenta wikipedia e' un nozionista.
      Riporto sempre l' esempio su Max Weber...
      Encarta due righette , wiki decine di pagine....E pero' fai anche altri esempi: sulla lana caprina miriadi di pagine, su wikipedia; mentre agomenti solidi spesso liquidati in 10 righe, sempre su wikipedia.L'inverso, naturalmente, su enciclopedie vere.
      Se poi noi non abbiamo capacità di capire e
      criticare ci; che leggiamo altro che scimmie ,
      siamo delle
      amebe... AMEBA (tratto da wikipedia) "Questa voce è solo un abbozzo......"anche questo non c'e' o c'e' male o e' incompleto o e' inattendibile, caso anomalo e strano vero?
      Domenici ha sbagliato....
      Denuncia wiki perché la considera un giornale non
      una enciclopedia
      collaborativa...Ha sbagliato perche' considera wikipedia una enciclopedia, e non voleva apparire male su una enciclopedia... mentre e' chiaro che wikipedia e' un esperimento. Fallito.
      Siamo in un paese dove l' ignoranza impera, ma
      non solo tra i politici, vedasi il concorso per
      magistrati....Concordo: Vedansi anche gli utenti attivi di wikipedia o gli utenti amministratori di wikipedia...
      Finiremo nella me..da se ci fidiamo del
      nozionismo senza cercare di capire le
      cose...cioe' : finiremo nella me..da se ci fidiamo di wikipedia senza capire che non ha basi credibili, ma solo utopia da favola per ragazzi.
      Siamo una massa che non sa più cosa significhi
      studiare...Certo e' che studiare e' cosa ben diversa dal nozionismo proposto dal modello di wikipedia.
      Da paese di santi, navigatori e inventori
      l'Italia è diventata paese di veline (pu...ne è
      meglio..) , ignoranti e co...ni!Meno male che almeno wikipedia non l'abbiamo inventata noi e meno male che da noi wikipedia non e' molto estesa come voci consultabili a differenza delle altre lingue.

      Avremo futuro?
      Io dico di no...
      E sono ottimista!Se parli per wikipedia, ti appoggio!
      • nello gala scrive:
        Re: Echediamine!
        Se davvero hai cultura dimmi allora perché hanno inventato, gli illuministi, ti aiuto, l'enciclopedia....Come era strutturata e chi erano gli autori....Ah, già...Siamo acculturati , ma ti faccio una citazione che , secondo me , c'azzecca molto con wikipedia..Pronto?"Il mezzo è il messaggio"! Un certo Mc Luhan, uno che , pur essendo vissuto in un epoca dove internet non era per tutti, aveva la vista lunga...Con wiki c'azzecca perché l'utopia, come tu a chiami, io la chiamo progresso, ovvero la possibilità di poter condividere file e conoscenza gratis, usando sempre la propria capacità di discernimento.Grazie per gli esempi della lana caprina..Forse a te non serve, ma a qualcuno sicuramente si!Se vuoi studiarti l'universo su un enciclopedia, beh, allora non scoprirai mai niente, mi dispiace deluderti..Per conoscere l'universo devi studiarti manuali di astronomia e munirti di un buon telescopio...Se invece vuoi solo nozioni, allora si che puoi limitarti ad un'enciclopedia!Un esempio calzante, quello di voler conoscere l'universo sui libri, di nozionismo!
        • anonymous scrive:
          Re: Echediamine!
          Invece di citare gli illuministi, per wikipedia faresti meglio a citare la fondazione enciclopedica galattica dello psicostorico hari seldon, in un romanzo di isaac asimov. Ecco, wikipedia a questo si accosta bene... a un romanzo di fantascienza.
          • Viker scrive:
            Re: Echediamine!
            - Scritto da: anonymous
            Invece di citare gli illuministi, per wikipedia
            faresti meglio a citare la fondazione
            enciclopedica galattica dello psicostorico hari
            seldon, in un romanzo di isaac asimov. Ecco,
            wikipedia a questo si accosta bene... a un
            romanzo di
            fantascienza.Ma ancora tu? E' tutto il giorno che spari scemenze, se non ti piace wikipedia comprati encarta e non rompere.
      • Viker scrive:
        Re: Echediamine!

        Ha sbagliato perche' considera wikipedia una
        enciclopedia, e non voleva apparire male su una
        enciclopedia... mentre e' chiaro che wikipedia e'
        un esperimento.
        Fallito.
        Fallito? Non credo a giudicare dalla montagna di donazioni che riescono a raccogliere e da quanta gente la usa
  • PlutoIV scrive:
    Scritto bene
    Bel linguaggio, raro trovare articoli scritti così bene.L'autore chi è?
  • Spirit scrive:
    Sistema
    Ma invece di rompere le scatole potrebbero sistemare loro...
  • uomo comune fiorentino scrive:
    Dopo la tramvia l'arroganza prosegue...
    I nostri politici hanno perso da tempo il senso della realtà e della misura e credono di essere onnipotenti. Ma quanto ci costano tutte queste inutili cause per questioni che potrebbero essere risulte con il dialogo. A Firenze arrivano a sostenere che bloccare tutti i viali e il centro con la tramvia ridurrà il traffico e l'inquinamento, ma dove vivono e come si spostano loro... in tramvia o con l'auto blu sempre a disposizione e con tanto di sirena lampeggiante.Povera Italia.
    • Guybrush scrive:
      Re: Dopo la tramvia l'arroganza prosegue...
      - Scritto da: uomo comune fiorentino
      I nostri politici hanno perso da tempo il senso
      della realtà e della misura e credono di essere
      onnipotenti. Ma quanto ci costano tutte queste
      inutili cause per questioni che potrebbero essere
      risulte con il dialogo.

      A Firenze arrivano a sostenere che bloccare tutti
      i viali e il centro con la tramvia ridurrà il
      traffico e l'inquinamento, ma dove vivono e come
      si spostano loro... in tramvia o con l'auto blu
      sempre a disposizione e con tanto di sirena
      lampeggiante.
      Povera Italia.Povera italia davvero, se basta qualche TDC che strilla contro la realizzazione di una infrastruttura per bloccarne la costruzione.La tramvia vi serve come il pane: colleghera' le periferie al centro evitando a molte persone di dover usare la macchina e intasare l'autostrada come accade adesso.Gia vi siete dati una mezza mattonata sugli attributi mettendo in discussione la costruzione delle altre tramvie, ora bloccate pure quella che e' stata quasi completata cosi' i viali li riavrete sgombri nel 2060.Il blocco dei viali e' temporaneo, una volta posati i binari andra' molto meglio... basta ricordarsi che il tram ha la precedenza su tutto, ambulanze incluse.GT
      • lorenzaccio scrive:
        Re: Dopo la tramvia l'arroganza prosegue...
        Già, in fondo basta distruggere piazza del duomo, sferragliare davanti al 'nostro bel S.Giovanni', me che vuoi che gliene importi dei beni culturali al gran sindaco Domenici?desolatamentelorenzaccio
  • Frate Cazzo Da Velletri scrive:
    uichipìdia
    E'inutile prendersela con un diffamato che reagisce nè si può andare a sindacare sul tipo di reazione perchè ciascuno ha il diritto di difendersi come ritiene opportuno, anche menando randellate alla cieca nel mucchio.In sostanza, la colpa è dell'"internauta" italico a cui sfugge il senso e la funzione di una cosa come Wikipedia ossia sfrutta la possibilità di contribuire per riempirla di merda o, in alternativa, prende per oro colato e verità assoluta quello che ci legge in maniera acritica: "l'ho letto su uichipìdia" ormai è l'argomento conclusivo, l'arma di distruzione di massa nelle discussioni con gli ignoranti che leggono un libro ogni 4 anni...
    • anonymous scrive:
      Re: uichipìdia
      Attenzione, questo e' il limite di uichipidia, che poi e' un esperimento e nulla piu'. E l'esperimento pur meritorio e' quasi fallito dato che l'attendibilita' e' quasi pari a zero per quasi tutti gli argomenti. Certo qualcosa resta valido, ma sono piccole chicche che galleggiano e spesso affondano nel mare di mer4a dell'enciclopedia online piu' spu77anata del mondo.
      • Viker scrive:
        Re: uichipìdia
        - Scritto da: anonymous
        Attenzione, questo e' il limite di uichipidia,
        che poi e' un esperimento e nulla piu'. E
        l'esperimento pur meritorio e' quasi fallito dato
        che l'attendibilita' e' quasi pari a zero per
        quasi tutti gli argomenti. Certo qualcosa resta
        valido, ma sono piccole chicche che galleggiano e
        spesso affondano nel mare di mer4a
        dell'enciclopedia online piu' spu77anata del
        mondo.(troll2)Il fatto che Nature la consideri pari all'enciclopedia Britannica non significa niente vero?
        • anonymous scrive:
          Re: uichipìdia
          - Scritto da: Viker
          - Scritto da: anonymous

          Attenzione, questo e' il limite di uichipidia,

          che poi e' un esperimento e nulla piu'. E

          l'esperimento pur meritorio e' quasi fallito
          dato

          che l'attendibilita' e' quasi pari a zero per

          quasi tutti gli argomenti. Certo qualcosa resta

          valido, ma sono piccole chicche che galleggiano
          e

          spesso affondano nel mare di mer4a

          dell'enciclopedia online piu' spu77anata del

          mondo.

          (troll2)

          Il fatto che Nature la consideri pari
          all'enciclopedia Britannica non significa niente
          vero?Significa che nature non ha capito niente.La base di uichipidia e' pura fantasia; una favola da raccontare ai ragazzini, "la bella enciclopedia del bosco magico"... tutto sballato, un sito meritorio ma sballato; sbagliando si impara, wikipedia e' uno sbaglio, prima o poi nascera' qualcosa chon un'idea di base meno utopica e piu' realizzabile.
          • Viker scrive:
            Re: uichipìdia

            Significa che nature non ha capito niente.
            La base di uichipidia e' pura fantasia; una
            favola da raccontare ai ragazzini, "la bella
            enciclopedia del bosco magico"... tutto sballato,
            un sito meritorio ma sballato; sbagliando si
            impara, wikipedia e' uno sbaglio, prima o poi
            nascera' qualcosa chon un'idea di base meno
            utopica e piu'
            realizzabile.Si, va bene, ciao
          • piesio scrive:
            Re: uichipìdia
            ciaovolevo solo avere l'ultima parola :D
          • Altan scrive:
            Re: uichipìdia
            Tu invece si che la sai lunga!Ma fammi il piacere..Vorrei fare una domanda? Esiste un giornale, una pubblicazione, un'enciclopedia che non ha mai ricevuto una querela?? Una , dico solo una (di una certa importanza) che non ha mai pubblicato una bufala???Questi solo semplici incidenti di percorso , nulla +. CiaoA
          • Dr. House scrive:
            Re: uichipìdia
            - Scritto da: anonymous
            - Scritto da: Viker

            - Scritto da: anonymous


            Attenzione, questo e' il limite di uichipidia,


            che poi e' un esperimento e nulla piu'. E


            l'esperimento pur meritorio e' quasi fallito

            dato


            che l'attendibilita' e' quasi pari a zero per


            quasi tutti gli argomenti. Certo qualcosa
            resta


            valido, ma sono piccole chicche che
            galleggiano

            e


            spesso affondano nel mare di mer4a


            dell'enciclopedia online piu' spu77anata del


            mondo.



            (troll2)



            Il fatto che Nature la consideri pari

            all'enciclopedia Britannica non significa niente

            vero?

            Significa che nature non ha capito niente.
            La base di uichipidia e' pura fantasia; una
            favola da raccontare ai ragazzini, "la bella
            enciclopedia del bosco magico"... tutto sballato,
            un sito meritorio ma sballato; sbagliando si
            impara, wikipedia e' uno sbaglio, prima o poi
            nascera' qualcosa chon un'idea di base meno
            utopica e piu'
            realizzabile.E tu sicuramente sei più attendibile di wikipaedia immagino, sono daccordo che l'errore più grande sia quello di prendere per oro colato quel che c'è scritto, ma andando a verificare molte delle cose che ci sono scritte sono corrette.
          • anonymous scrive:
            Re: uichipìdia

            E tu sicuramente sei più attendibile di
            wikipaedia immagino, sono daccordo che l'errore
            più grande sia quello di prendere per oro colato
            quel che c'è scritto, ma andando a verificare
            molte delle cose che ci sono scritte sono
            corrette.Io non sono piu' attendibile di wikipedia, questo e' il problema!Perche' il fatto che io possa scriverci o essere uno dei maggiori contributori di argomenti che conosco poco ma su cui mi piace dire la mia per divertimento, non e' cosa da poco... Mi piacerebbe dirti cosa ho scritto su wikipedia anni fa su argomenti che non conoscevo ed ancora oggi resta il tutto, invariato... ma non te lo diro' perche' mi piace vedere che tutti resti li'!
          • anoninona scrive:
            Re: uichipìdia
            Meglio fidarsi allora della britannica, che è fatta da chissà chi con informazioni raccattate da chi sa dove?Poi in ottica 1984, la britannica resterebbe lì con le voci modificate ad hoc senza che tu te ne accorga, wikipedia invece sarebbe cancellata.
        • Qualcuno scrive:
          Re: uichipìdia
          forse significa che l'enciclopedia britannica non è molto attendibile... :):):)è solo una battuta...:):):):)
    • Viker scrive:
      Re: uichipìdia
      - Scritto da: Frate Cazzo Da Velletri
      nelle
      discussioni con gli ignoranti che leggono un
      libro ogni 4
      anni...Tu invece con questo bel nick dimostri di avere grandi doti...
  • vac scrive:
    Perché tanto rumore?
    Conosciete i suoi pregi (la liberà)...Ed i suoi difetti (troppa libertà)Viviamo in un mondo libero:Siete liberi di usarla o di ignorarla.
    • lol scrive:
      Re: Perché tanto rumore?
      ma quale troppa libertà, sono anni che wikipedia mi cancella ogni cosa che inserisco
      • xxx scrive:
        Re: Perché tanto rumore?
        Che genere di articoli inserici?
        • lol scrive:
          Re: Perché tanto rumore?
          sui misteri: per la casta di wikipedia è falso o spazzatura qualsiasi cosa che va contro il parere del cicap e soci
          • Leopardi Giacomo scrive:
            Re: Perché tanto rumore?
            - Scritto da: lol
            sui misteri: per la casta di wikipedia è falso o
            spazzatura qualsiasi cosa che va contro il parere
            del cicap e
            sociAh... sui misteri... e tu la tua merda la vuoi proprio mettere su wikipedia, giusto? Farti un sito web ed andare avanti con le tue gambe è troppo difficile?
          • pibedeoro scrive:
            Re: Perché tanto rumore?

            Ah... sui misteri... e tu la tua merda la vuoi
            proprio mettere su wikipedia, giusto?il tuo lessico e' fuori luogo
          • Leopardi Giacomo scrive:
            Re: Perché tanto rumore?
            - Scritto da: pibedeoro

            Ah... sui misteri... e tu la tua merda la vuoi

            proprio mettere su wikipedia, giusto?

            il tuo lessico e' fuori luogoNon credo: sono un addetto di sicurezza privata, posso fare quel che voglio.
          • pibedeoro scrive:
            Re: Perché tanto rumore?
            ah davvero... credevo che fossi giacomo leopardi
      • anonymous scrive:
        Re: Perché tanto rumore?
        - Scritto da: lol
        ma quale troppa libertà, sono anni che wikipedia
        mi cancella ogni cosa che
        inseriscoWikipedia e' un esperimento fallito, la cosa e' lampante, l'attendibilita' e' pari a zero, il controllo in mano a volenterosi ma anche a manipolatori culturalmente miopi. Chiunque puo' inserire stron2ate e peggio ancora chiunque puo' fare rollback. Le guerre di editing sono all'ordine del giorno per tutte le voci di una certa importanza, oltretutto non si fa in tempo a leggere una voce che questa viene letteralmente modificata in tempo reale prima che si arrivi a fine articolo!
        • lol scrive:
          Re: Perché tanto rumore?
          bravo
        • Fiamel scrive:
          Re: Perché tanto rumore?
          Mi sembra che per tantissimi altri argomenti funzioni piuttosto bene, invece: non mi risulta che ci sia lo stesso tipo di battibecchi su argomenti scientifici (fisica, informatica, biologia, ecc...).Confermi o neghi?
          • anonymous scrive:
            Re: Perché tanto rumore?
            - Scritto da: Fiamel
            Mi sembra che per tantissimi altri argomenti
            funzioni piuttosto bene, invece: non mi risulta
            che ci sia lo stesso tipo di battibecchi su
            argomenti scientifici (fisica, informatica,
            biologia,
            ecc...).
            Confermi o neghi?Cercati qui sopra il thread/post dell'ingeniere che voleva mettere a posto una voce sballata inerente al suo campo e che la vedeva rollbackkata continuamente, ha aperto una discussione sulla voce ma alla fine non ha potuto/non e' riuscito a fare niente... cosi' tanto per non riscrivere le stesse cose...
          • Fiamel scrive:
            Re: Perché tanto rumore?

            Cercati qui sopra il thread/post dell'ingeniere
            che voleva mettere a posto una voce sballata
            inerente al suo campo e che la vedeva
            rollbackkata continuamente, ha aperto una
            discussione sulla voce ma alla fine non ha
            potuto/non e' riuscito a fare niente... cosi'
            tanto per non riscrivere le stesse
            cose...OK, OK. Ho sentito che Wikipedia Italia é a dir bene "inefficiente", a dir male... :DQui peró affermavi che Wikipedia é un progetto fallito. Wikipedia non é solo Wikipedia Italia, anzi... Wikipedia a livello mondiale é tutt'altro che fallito!
  • vac scrive:
    E la TV
    Quante C..ate dicono in TV?Eppure paghiamo anche il canone!
  • MortoDiFame scrive:
    Ip non utile
    L'Ip non stabilisce affatto l'identità del diffamatore, ma solo il luogo e neppure il pc da dove si è originato il collegamento (Infatti quello lo stabilisce il mac address della scheda di rete, che puo' comunque essere sostituita).Chiunque poteva inviare quel messaggio, (io mi assento, qualcuno arriva scrive il messaggio magari aggirando la password)Per un'hacker è un giochetto da ragazzi, come lo stesso Google ammetteva qualche giorno fà, non è possibile legare l'identità di una persona all'Ip.Stesso discorso vale per le e-mail, se non sono certificate nisba, e anche lì è tutto da vedere.Ma visto che siamo in Italia, come in tanti altri paesi non garantisti, andranno e beccare il babbo che (magari l'ha scritto proprio lui intendiamoci bene), e senza alcuna prova se lo fotteranno a pigreco.Prove non Pugnette.
    • lol scrive:
      Re: Ip non utile
      solitamente chi fa diffazione utilizza un programma che dà un ip falso
      • vac scrive:
        Re: Ip non utile
        In questo caso sembra di no.
      • Burp scrive:
        Re: Ip non utile
        - Scritto da: lol
        solitamente chi fa diffazione utilizza un
        programma che dà un ip
        falsoUn programma che da' un ip falso ? Definisci ip falso.A chi lo da', poi, il fantomatico programma ?Che stai a dire ?
    • anonymous scrive:
      Re: Ip non utile
      Ottenere un ip slegato dalla posizione geografica e dall'identita' non mi pare una cosa da hackers o crackers ma una prassi quasi da neofita, oltretutto e' anche legale perche' chiunque puo' usare un proxy per motivi propri, anche senza mire illegali, e puo' farlo come e dove gli pare senza rendere conto a nessuno.L'ip e' completamente inutile ai fini dell'individuazione della persona.Mi vengono in mente tutti gli utenti wifi casalinghi che si ritroveranno la polizia in casa perche' magari dei brigatisti hanno usato la loro rete wireless (ed i loro IP) per accedere ad internet e modificare le pagine della lotta armata su wikipedia... telematicamente ridicolo ed informaticamente puerile.
    • trillo scrive:
      Re: Ip non utile
      *sente il rumore di scivolate sui vetri.SI puo' sempre risalire a chi ha postato qualsiasi cosa, ovviamente se chi gestisce quei computer ha fatto quello che doveva, ovvero individuare chi usava quei computer in quel certo momento e registrare che siti vengono visitati. E se non lo ha fatto e' la biblioteca che e' responsabile e ne paghera' le conseguenze.
  • Marco scrive:
    wikipedia è una casta
    come da oggetto
    • galessandroni scrive:
      Re: wikipedia è una casta
      - Scritto da: Marco
      come da oggettoNon credo.Io sono Giacomo Alessandroni, membro attivo di Wikipedia da tantissimo e non godo né di privilegi, né di null'altro.Wikipedia non è intoccabile, è un sito come tutti gli altri con una differenze sostanziali: la fiducia nel genere umano [tutti -anche tu - possono contribuire con le loro competenze].Questa è cosa sulla quale inviterei a riflettere, considerato che - al giorno d'oggi - trovare una persona che si fidi di un perfetto sconosciuto è cosa rara nei millenni.Un caro saluto,Giacomo.
      • lol scrive:
        Re: wikipedia è una casta
        per anni ho cercato di inserire voci e informazioni su wikipedia ma invano, me le hanno sempre cancellate
        • galessandroni scrive:
          Re: wikipedia è una casta
          - Scritto da: lol
          per anni ho cercato di inserire voci e
          informazioni su wikipedia ma invano, me le hanno
          sempre
          cancellateEsiste un criterio che si chiama NPOV [punto di vista neutrale]. Ovvero: si vuole scrive un'enciclopedia, non un editoriale di un giornale.Dunque le opinioni non devono emergere, ma si deve avere un approccio "enciclopedico". Ma queste cose sono ben spiegate nella home page per i primi arrivati.Giacomo.
          • lol scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            il punto di vista neutrale non esiste su wikipedia: in molti argomenti si ritengono attendibili certe informazioni ed altre no solo ed unicamente in base al punto di vista di alcune persone della casta.
          • Leopardi Giacomo scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: lol
            il punto di vista neutrale non esiste su
            wikipedia: in molti argomenti si ritengono
            attendibili certe informazioni ed altre no solo
            ed unicamente in base al punto di vista di alcune
            persone della
            casta.Ad esempio, caro chiacchierone?
          • carobeppe scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            Rispondo io: basta vedere la voce su Richard Benson, se è enciclopedica e neutrale quella...
          • Olmo scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: carobeppe
            Rispondo io: basta vedere la voce su Richard
            Benson, se è enciclopedica e neutrale
            quella...Correggila, allora, invece di stare a starnazzare.
          • carobeppe scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            Vai a vedere nella discussione della voce cosa succede quando uno prova a correggerla, invece di fare l'avvocato!
          • Olmo scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            Letta.Non ci trovo niente di particolare, se non una discussione i cui toni ad un certo punto si sono terribilmente accesi (i tuoi inclusi).
          • carobeppe scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            Infatti. Siccome di nervoso nella vita reale me ne faccio a sufficienza, e siccome credevo di essere utile a fare il wikignomo (si chiamano così no quelli che fanno piccole correzioni), ma a collaborare si ricevono solo pesci in faccia, allora ho deciso di lasciar perdere discussioni e correzioni di un certo tipo. I livelli di collaborazione sono miseri, mi è capitato di uploadare delle foto per degli articoli e vedermele sostituite da foto peggiori e più vecchie solo per la voglia di alcuni utenti di vedere il proprio nome come autore della foto nei dettagli. Insomma, a correggere gli sfondoni sbagli, a discutere sbagli, ad inserire materiale sbagli... forse è proprio sbagliato collaborare a questo punto!
          • Olmo scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            Mah.Io ho corretto centinaia di volte e non sono mai stato censurato o modificato da nessuno.
          • carobeppe scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            sono contento per te (davvero,senza ironia). Finché faccio qualche correzione di errori di battitura o se creo qualche voce di sana pianta va tutto bene (ad esempio per le mie voci "Cabina telefonica", "Stefano Bellotti", "Casa del vento" ecc ecc, no problem!). Se vado a toccare qualcosa di qualcun altro invece succede il putiferio. Eppure anche le mie voci sono state spesso rimaneggiate, ma mica me la prendo!!!
          • galessandroni scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: lol
            il punto di vista neutrale non esiste su
            wikipedia: in molti argomenti si ritengono
            attendibili certe informazioni ed altre no solo
            ed unicamente in base al punto di vista di alcune
            persone della
            casta.Un esempio specifico, prego.Anche perche' - se cosi' fosse - quelle pagine andrebbero corrette ed il tuo contributo sarebbe prezioso.Grazie in anticipo,Giacomo.
      • Zoolander scrive:
        Re: wikipedia è una casta
        - Scritto da: galessandroni
        Wikipedia non è intoccabile, è un sito come tutti
        gli altri con una differenze sostanziali: la
        fiducia nel genere umano [tutti -anche tu -
        possono contribuire con le loro
        competenze].Sì, infatti alcune pagine sono protette in scrittura e solo gli amministratori (o persone di loro fiducia) possono modificarle, ed infatti si vede il risultato.Fosse per me, eliminerei tutte le pagine che attualmente non sono modificabili da chiunque; solo allora sarebbe davvero libera.
        • galessandroni scrive:
          Re: wikipedia è una casta
          - Scritto da: Zoolander
          - Scritto da: galessandroni

          Wikipedia non è intoccabile, è un sito come
          tutti

          gli altri con una differenze sostanziali: la

          fiducia nel genere umano [tutti -anche tu -

          possono contribuire con le loro

          competenze].

          Sì, infatti alcune pagine sono protette in
          scrittura e solo gli amministratori (o persone di
          loro fiducia) possono modificarle, ed infatti si
          vede il
          risultato.
          Fosse per me, eliminerei tutte le pagine che
          attualmente non sono modificabili da chiunque;
          solo allora sarebbe davvero
          libera.Attenzione: le pagine col lucchetto [o semilucchetto] sono pagine che hanno subito vandalismi, come la biografia di Silvio Berlusconi.Dopo N volte che si passava sopra con lo straccio per ripulire il pavimento si è deciso di chiudere la porta alle persone che entrano sempre senza pulirsi le scarpe, tutto qui.Certo, questo non coincide col concetto di "enciclopedia collaborativa", ma resta comunque un soddisfacente compromesso.
          • Zoolander scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: galessandroni

            Attenzione: le pagine col lucchetto [o
            semilucchetto] sono pagine che hanno subito
            vandalismi, come la biografia di Silvio
            Berlusconi.

            Dopo N volte che si passava sopra con lo straccio
            per ripulire il pavimento si è deciso di chiudere
            la porta alle persone che entrano sempre senza
            pulirsi le scarpe, tutto
            qui.

            Certo, questo non coincide col concetto di
            "enciclopedia collaborativa", ma resta comunque
            un soddisfacente
            compromesso.Per me non è affatto un compromesso soddisfacente: è estremamente meglio eliminare quelle pagine che creano problemi (che sono una piccolissima percentuale) invece che dare un'informazione sbagliata e di parte, che porta inevitabili considerazioni negative su Wikipedia stessa.
          • flup scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: Zoolander
            - Scritto da: galessandroni



            Attenzione: le pagine col lucchetto [o

            semilucchetto] sono pagine che hanno subito

            vandalismi, come la biografia di Silvio

            Berlusconi.



            Dopo N volte che si passava sopra con lo
            straccio

            per ripulire il pavimento si è deciso di
            chiudere

            la porta alle persone che entrano sempre senza

            pulirsi le scarpe, tutto

            qui.



            Certo, questo non coincide col concetto di

            "enciclopedia collaborativa", ma resta comunque

            un soddisfacente

            compromesso.

            Per me non è affatto un compromesso
            soddisfacente: è estremamente meglio eliminare
            quelle pagine che creano problemi (che sono una
            piccolissima percentuale) invece che dare
            un'informazione sbagliata e di parte, che porta
            inevitabili considerazioni negative su Wikipedia
            stessa.per te...ma non è detto che tu abbia ragione, anzi.PLOMK
          • Zoolander scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: flup

            per te...ma non è detto che tu abbia ragione,
            anzi.

            PLOMKE' sono la dimostrazione che non è imparziale... ma tanto tu non ci arrivi.
        • Leopardi Giacomo scrive:
          Re: wikipedia è una casta
          - Scritto da: Zoolander
          Fosse per me, eliminerei tutte le pagine che
          attualmente non sono modificabili da chiunque;
          solo allora sarebbe davvero
          libera.Devi andarti a leggere cosa significa "libera", che è un (insoddisfacente, evidentemente) adattamento del termine inglese "free". Dopodiché, che ti piaccia o no, avrai le idee più chiare.
          • Zoolander scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: Leopardi Giacomo
            Devi andarti a leggere cosa significa "libera",
            che è un (insoddisfacente, evidentemente)
            adattamento del termine inglese "free".
            Dopodiché, che ti piaccia o no, avrai le idee più
            chiare.Scusa, ma dire che il tuo intervento è oscuro è dire veramente poco.Non si capisce affatto cosa volevi dire e dove volevi andare a parare.
      • x giacomo di wikipedia scrive:
        Re: wikipedia è una casta
        Caro Giacono,sono un utente wikipedia e sono un dott. in Ingegneria.Ho tentato più e più volte di sistemare una pagina riguardante elettromagnetismo,aggiungendo cose,togliendone altre,sistemando alcuni raccordi.Il tutto con il manuale di fisica sotto la testa per evitare di scrivere cretinate.risultato?puntualmente,dopo 2 giorni,sparivano e la pagina originale era ripristinata.Ho tentato di aprire una discussione e un utente di wiki molto gentile (non so se operatore o no) mi ha supportato e voleva che le mie modifiche rimanessero.Dopo 3 giorni sono sparire.
        • Olmo scrive:
          Re: wikipedia è una casta
          Di quale pagina parli? Puoi mandarci il link ed un riferimento alle tue modifiche?Grazie
          • x giacomo di wikipedia scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            Era fisica 2 quindi 3 anni fa,ma sinceramente non riesco priporio a ricordare cosa,so solo che era sull'elettromagnetismo,..che è vasto come argomento.
          • Olmo scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: x giacomo di wikipedia
            Era fisica 2 quindi 3 anni fa,ma sinceramente non
            riesco priporio a ricordare cosa,so solo che era
            sull'elettromagnetismo,..che è vasto come
            argomento.Allora dobbiamo crederti sulla fiducia?
          • x giacomo di wikipedia scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            potete anche non credermi,per me non è un problema sinceramente,però ti sfiderei volentieri a ricordarti di preciso una cosa di 3 anni fa :D
          • Olmo scrive:
            Re: wikipedia è una casta

            a ricordarti di preciso una cosa di 3 anni fa
            :DLogico.Però resta questo fatto: gli articoli di Wikipedia hanno un'ottima qualità, segno che in qualche modo la collaborazione funziona. Alcuni si lamentano che sia una casta. I casi sono due1. Quella casta funziona molto bene. (non sarà un enceclopedia libera, smettiamola di chiamarla così: ma il risultato è ottimo). Evviva la casta 2. La gente che si lamenta e grida ai complotti è la stessa che scrive contributi brutti, imprecisi, personali, non documentati, sgrammaticati e (fortunatamente) è tenuta lontana dal danneggiare gli articoliUno dei due deve essere, perché io vedo che gli articoli (anche quelli da te citati sull'elettromagnetismo) sono proprio buoni.
          • x giacomo di wikipedia scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: Olmo

            a ricordarti di preciso una cosa di 3 anni fa

            :D


            Logico.
            Però resta questo fatto: gli articoli di
            Wikipedia hanno un'ottima qualità, segno che in
            qualche modo la collaborazione funziona. Alcuni
            si lamentano che sia una casta. I casi sono
            due

            1. Quella casta funziona molto bene. (non sarà un
            enceclopedia libera, smettiamola di chiamarla
            così: ma il risultato è ottimo). Evviva la casta


            2. La gente che si lamenta e grida ai complotti è
            la stessa che scrive contributi brutti,
            imprecisi, personali, non documentati,
            sgrammaticati e (fortunatamente) è tenuta lontana
            dal danneggiare gli
            articoli

            Uno dei due deve essere, perché io vedo che gli
            articoli (anche quelli da te citati
            sull'elettromagnetismo) sono proprio
            buoni.Adesso non so come sia quello sull'elettromagnetismo,anche perchè sinceramente non ricordo molto dell'argomento visto che anche mi faceva letteralmente schifo e non sarei assolutamente in grado di riscrivere ciò che avevo fatto,però ti posso assicurare che non avevo scritto boiate/imprecisioni o altro,anche perchè erano degli schemi scritti in word che avevo fatto in preparazione dell'esame.Tornando in generale,sono ben convinto che un controllo debba esserci,che è giusto che pagine soggetto a vandalismi siano luccettate .Ti ho raccontato la mia personale esperienza..sarò stato sfigato..non so :D un cordiale saluto
          • Olmo scrive:
            Re: wikipedia è una casta

            un cordiale salutoRicambio.Peccato, sarebbe stato bello ritrovare gli articoli di cui parlavi..
          • cinico scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: Olmo

            un cordiale saluto

            Ricambio.
            Peccato, sarebbe stato bello ritrovare gli
            articoli di cui
            parlavi..gia' ma li avete cancellati che ipocrisia!
      • anonymous scrive:
        Re: wikipedia è una casta
        Wikipedia e' uguale per tutti, ma i membri attivi di wikipedia sono piu' uguali degli altri....e su questo ci sarebbe da scrivere un'enciclopedia...
        • Olmo scrive:
          Re: wikipedia è una casta

          ...e su questo ci sarebbe da scrivere
          un'enciclopedia...Scrivila.
          • anonymous scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: Olmo

            ...e su questo ci sarebbe da scrivere

            un'enciclopedia...

            Scrivila.Non ho pretese fantascientifiche tipo la fondazione di hari seldon, di isaac asimov per intenderci, non mi sento di riscrivere l'enciclopedia galattica, come vuol fare wikipedia e la su fondazione.
          • carobeppe scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            Non la scrivere! Saresti stroncato con un "CITAZIONE NECESSARIA!" :-P
      • McLoud scrive:
        Re: wikipedia è una casta
        Caro Giacomo,come fai a difendere una presunta enciclopedia che denigra Fabrizio Quattrocchi in questo modo:"Fabrizio Quattrocchi (Genova, 9 maggio 1968 Iraq, 14 aprile 2004) fu un mercenario italiano"Con quale coraggio si definisce una persona insignita di Medaglia d'oro come mercenario?Se è vero quanto dici sulla libertà su wikipedia fai una cosa: modifica quella infamante parola con "addetto privato di sicurezza".Definizione decisamente più valida.Fammi sapere se ci riesci. Troverai la cricca dei soliti che ti impedirà di farlo. Prova di persona... poi vedremo...
        • who scrive:
          Re: wikipedia è una casta
          Offensiva? Non mi risulta che il termine mercenario sia offensivo o denigrante. prima di sparare mer_a contro Wikipidia un buon dizionerio nonfarebbe male.
        • Leopardi Giacomo scrive:
          Re: wikipedia è una casta
          - Scritto da: McLoud
          Caro Giacomo,

          come fai a difendere una presunta enciclopedia
          che denigra Fabrizio Quattrocchi in questo
          modo:

          "Fabrizio Quattrocchi (Genova, 9 maggio 1968
          Iraq, 14 aprile 2004) fu un mercenario
          italiano"

          Con quale coraggio si definisce una persona
          insignita di Medaglia d'oro come
          mercenario?

          Se è vero quanto dici sulla libertà su wikipedia
          fai una cosa: modifica quella infamante parola
          con "addetto privato di
          sicurezza".
          Definizione decisamente più valida.

          Fammi sapere se ci riesci. Troverai la cricca dei
          soliti che ti impedirà di farlo. Prova di
          persona... poi
          vedremo...Quindi una medaglia d'oro annulla il significato di un termine da dizionario? Un "Addetto di sicurezza privata" *è* un mercenario. Se ti sembra un termine offensivo, cerca di avere una coda meno di paglia.
        • galessandroni scrive:
          Re: wikipedia è una casta
          - Scritto da: McLoud
          Caro Giacomo,

          come fai a difendere una presunta enciclopedia
          che denigra Fabrizio Quattrocchi in questo
          modo:

          "Fabrizio Quattrocchi (Genova, 9 maggio 1968
          Iraq, 14 aprile 2004) fu un mercenario
          italiano"

          Con quale coraggio si definisce una persona
          insignita di Medaglia d'oro come
          mercenario?

          [...]Mercenario non e' un termine dispregiativo, e non sono io ad affermarlo:_______________________________________________Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali*Art. 47 Mercenari*1. Un mercenario non ha diritto allo statuto di combattente o di prigioniero di guerra.2. Con il termine «mercenario» si intende ogni persona:2.1. che sia appositamente reclutata, localmente o all'estero, per combattere in un conflitto armato;2.2. che di fatto prenda parte diretta alle ostilita';2.3. che prenda parte alle ostilita' spinta dal desiderio di ottenere un profitto personale, e alla quale sia stata effettivamente promessa, da una Parte in conflitto o a suo nome, una remunerazione materiale nettamente superiore a quella promessa o corrisposta ai combattenti aventi rango e funzioni similari nelle forze armate di detta Parte;2.4. che non sia cittadino di una Parte in conflitto, ne' residente di un territorio controllato da una Parte in conflitto;2.5. che non sia membro delle forze armate di una Parte in conflitto; e2.6. che non sia stato inviato da uno Stato non Parte nel conflitto in missione ufficiale quale membro delle forze armate di detto Stato._______________________________________________
          • Annonimo scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            ops...mi pare proprio che quattrocchi fosse un mercenario!anche se a volte gli eufemismi sono più gradevoli conta la sostanza delle cose...drogato o tossicodipendente?ubriacone o alcolista?cieco o non vedente?mercenario o addetto privato alla sicurezza?giochi di parole per nascondere la realtà dietro una parola più bella...
      • Pippo08 scrive:
        Re: wikipedia è una casta
        - Scritto da: galessandroni

        Io sono Giacomo Alessandroni, membro attivo di
        Wikipedia da tantissimo e non godo né di
        privilegi, né di
        null'altro.

        Un caro saluto,
        Giacomo.Giacomo ti ho scritto un messaggio in privato riguardo Wikipedia, ti sarei grato se potessi rispondermi.Grazie
    • Ma... scrive:
      Re: wikipedia è una casta
      Concordo. Ho tentato per 2 anni di seguito ad inserire delle voci riguardante un argomento a me molto caro, cancellate poco dopo dallo stesso admin che per un motivo o per altro mi da come spiegazione "mi stai sulle scatole", mentre gli altri admin a loro volta mi dicono "è un mio amico e non posso darti risposta diversa", a mio modo di pensare è una cosa vergognosa.
      • Leopardi Giacomo scrive:
        Re: wikipedia è una casta
        - Scritto da: Ma...
        Concordo. Ho tentato per 2 anni di seguito ad
        inserire delle voci riguardante un argomento a me
        molto caro, cancellate poco dopo dallo stesso
        admin che per un motivo o per altro mi da come
        spiegazione "mi stai sulle scatole", mentre gli
        altri admin a loro volta mi dicono "è un mio
        amico e non posso darti risposta diversa", a mio
        modo di pensare è una cosa
        vergognosa.Questo è un bell'esempio di diffamazione: ti invito a postare i link dove ci sia stato il comportamento che hai descritto. In mancanza, scusa, ma sono chiacchiere.
        • Ma... scrive:
          Re: wikipedia è una casta
          Denunciami
          • Leopardi Giacomo scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: Ma...
            DenunciamiNon me ne può fregar di meno, anzi, il tuo è un comportamento esemplare.
          • Ma... scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            Qui si sta mettendo in dubbio il comportamento di Wikipedia, non vogliamo aprire gli occhi ed accettare almeno il dubbio del comportamento di alcuni personaggi, invece di cercare di capire se è vero ciò che si dice, si cerca subito di smontare preventivamente le persone che denunciano alcuni abusi. Per me potete continuare con i paraocchi, non è che abbia alcun interesse verso wikipedia, la sua attendibilità (ovviamente sono ironico) è palese e conosciuta, non chè ci sia bisogno di sparare ulteriormente sulla croce rossa (è un'idea bellissima quella di wikipedia, ma l'assenza quasi totale di controllo sugli sconosciuti, sui gruppi di sapientoni sfigati che cercano di fare i bulli, E SOPRATTUTTO SUGLI ADMIN che dovrebbero mantenere il controllo... fanno si che wikipedia vada a fallire nel tempo)
          • who scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: Ma...
            Qui si sta mettendo in dubbio il comportamento di
            Wikipedia, non vogliamo aprire gli occhi ed
            accettare almeno il dubbio del comportamento di
            alcuni personaggi, invece di cercare di capire se
            è vero ciò che si dice, si cerca subito di
            smontare preventivamente le persone che
            denunciano alcuni abusi.Bene, aiutaci a capire, posta il link in questione, altrienti è legittimo che a qualcuno venga il sospetto che tu sia il solito troll/flammer del caxxo.
          • Ma... scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: who
            Bene, aiutaci a capire, posta il link in
            questione, altrienti è legittimo che a qualcuno
            venga il sospetto che tu sia il solito
            troll/flammer del
            caxxo.Non voglio mettere i mezzo il mio caso specifico, preferisco non essere messo in mezzo di nuovo. Basti aprire ad esempio, una voce della categoria CMS (Content Management System).Ho visto tante voci cancellate perchè si dice "un software del genere non è enciclopedico", mentre ci sono decine di voci di prodotti gratuiti ED A PAGAMENTO dello stesso identico genere, che rimangono online anche se ne viene proposta la cancellazione. Questo è uno degli esempi.Un'altro esempio sono i "contenziosi" riguardante la storia. Dei personaggi pseudo attendibili inseriscono fatti spesso infondati (vedi anche la notizia di oggi ad esempio), e anche se DECINE di persone tentano di aggiustare le cose, arriva il solito admin che ti dice "non hai 10 milioni di edit non sei attendibile". Io capisco la diffidenza verso i "novizi", ma se ci sono 40 persone che dicono "quella voce merita attenzione" e l'admin li manda tutti a quel paese (anche se implicitamente), significa che un controllo vero non esiste... da qui che poi le persone cominciano a non fidarsi di wikipedia e a pensare che sia una "casta": O sei l'amico dell'amico con 10 milioni di edit fondatore di non so quale club, o la tua parola non vale niente... le cose non funzionano
          • Qualcuno scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            Questa cosa mette molta tristezza :(
      • Olmo scrive:
        Re: wikipedia è una casta
        Link?
        • Ontano scrive:
          Re: wikipedia è una casta
          svegliati Olmo e cercati le cose da solo
          • Olmo scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            - Scritto da: Ontano
            svegliati Olmo e cercati le cose da soloSvegliati tu. Come diavolo faccio a trovare su Wikipedia gli articoli che TU hai tentato di scrivere o modificare? Dammi almeno il tuo nome. Che sono,un indovino?
          • Qualcuno scrive:
            Re: wikipedia è una casta
            Non sei un indovino???Allora non hai diritto di parola! :) :)Comunque si parla male di wikipedia ma non si portano poche prove... se dovessi cercarmi qualsiasi cosa da solo non finirei più di cercare...
    • Rizzo e Stella scrive:
      Re: wikipedia è una casta
      - Scritto da: Marco
      come da oggettohttp://www.slate.com/id/2184487/?from=rssSocial-media sites like Wikipedia and Digg are celebrated as shining examples of Web democracy, places built by millions of Web users who all act as writers, editors, and voters. In reality, a small number of people are running the show. According to researchers in Palo Alto, 1 percent of Wikipedia users are responsible for about half of the site's edits.[...]At both Digg and Wikipedia, small groups of users have outsized authority. In the case of Wikipedia, this authority is both organic and institutionalized. A small segment of highly active users author the majority of the site's content; there are also elected site administrators who have the power to protect pages, block the IP addresses of problem users, and otherwise regulate Wikipedia's operations.
    • ineffetti scrive:
      Re: wikipedia è una casta
      - Scritto da: Marco
      come da oggettoe tu sei un castoro!come da testo. :D
  • paoloholzl scrive:
    Eccesso di difesa
    Probabilmente prima di attivare rimedi 'drastici' (ed eterni!) come le vie legali, occorrerebbero le vie 'normali' in pratica richiedere la rimozione di contenuti palesemente falsi.Se poi il problema non si risolve si passa ad altre vie.Presumere immediatamente la malafede di un 'facilone' che magari ha prestato l'orecchio a chiacchiere forse è un po eccessivo.Personalmente mi sarei accontentato di vedere la notizia immediatamente rimossa e la fonte della stessa citata come inattendibile.Se poi questo non avesse avuto effetto o il mittente fosse un 'detrattore interessato' magari recidivo è giusto poter tutelare i propri diritti giudiziariamente.
    • anonymous scrive:
      Re: Eccesso di difesa
      Senza voler difendere wikipedia , ma... E' come se uno al megafono avesse sparato una stron2ata ed il diffamato avesse denunciato la compagnia che fa' i megafoni... la solita ca22ata che si ripete per molti argomenti inerenti alla rete che per i retrogradi e' un'entita' maligna popolata da essenze criminali, a prescindere.
      • bubu scrive:
        Re: Eccesso di difesa
        Non concordo... Se una notizia viene diffusa dal sito de "Il Corriere" oppure "La Repubblica" (non me ne vogliano, 2 nomi a caso), secondo te chi viene denunciato? Il giornalista, la testata, entrambi o nessuno???NB: tieni ben presente inoltre che nell'ipotesi suddetta il giornalista è sempre ben identificabile, cosa ben diversa da Wikipedia (quanti utilizzano nickname?)
    • Get Real scrive:
      Re: Eccesso di difesa
      Non capisco come va il mondo. Rimuovere il testo incriminato sarebbe stato troppo blando.Nel mondo moderno, ad una cosa del genere si reagisce pesantemente: le vie legali sono un potente mezzo intimidatorio, e se usate con la debita spietatezza portano alla distruzione economica - e quindi assoluta perchè il mondo moderno è solo economia - del soggetto che ha osato fare lo sgarro.L'azione inoltre scoraggia eventuali terzi dal riprovarci.
  • Nicola scrive:
    Blog non responsabili dei commenti!
    Allora i blog/siti non sono responsabili e denunciabili per i commenti dei lettori...Se non lo è wikipedia...
    • anonymous scrive:
      Re: Blog non responsabili dei commenti!
      - Scritto da: Nicola
      Allora i blog/siti non sono responsabili e
      denunciabili per i commenti dei
      lettori...


      Se non lo è wikipedia...Se una legge e' una stron2ata colossale non e' detto che debba essere applicata sempre e comunque, si spera...
  • Funz scrive:
    Che gli costava editare la voce?
    Invece di alzare 'odesto polverone, potevano rimuovere le calunnie magari aggiungendo una citazione alla sentenza che gli dà ragione.Probabilmente però non avevano la minima idea di cosa sia Wikipedia...
    • Aresio scrive:
      Re: Che gli costava editare la voce?
      non mi stupirebbe, essendo un politico
      • MortoDiFame scrive:
        Re: Che gli costava editare la voce?
        Verrete denunciati per offesa al sindaco ... non si deve dire nulla, mutismo e rassegnazione
    • anonymous scrive:
      Re: Che gli costava editare la voce?
      - Scritto da: Funz
      Invece di alzare 'odesto polverone, potevano
      rimuovere le calunnie magari aggiungendo una
      citazione alla sentenza che gli dà
      ragione.

      Probabilmente però non avevano la minima idea di
      cosa sia
      Wikipedia...Gia'.... sicuramente pensavano che wikipedia fosse veramente un'enciclopedia o qualcosa di serio ed attendibile...
  • Nilok scrive:
    DISINFORMAZIONE
    Ave.Ecco che cos'è wikkiwikki; una fonte inesauribile di DISINFORMAZIONE!Spero che a questa denuncia ne seguano moltissime altre e che questo tipo di strutturazione di immissione di disinformazione in rete cessi immediatamente.E' sicuramente interesse di qualcuno strumentalizzare queste situazioni per screditare la rete e l'importanza della libertà di comunicare attraverso di essa.Questa vergogna DEVE finire.A presto.Nilok
    • webwizard scrive:
      Re: DISINFORMAZIONE
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Ecco che cos'è wikkiwikki; una fonte inesauribile
      di
      DISINFORMAZIONE!

      Spero che a questa denuncia ne seguano moltissime
      altre e che questo tipo di strutturazione di
      immissione di disinformazione in rete cessi
      immediatamente.

      E' sicuramente interesse di qualcuno
      strumentalizzare queste situazioni per screditare
      la rete e l'importanza della libertà di
      comunicare attraverso di
      essa.

      Questa vergogna DEVE finire.

      A presto.
      NilokNon dire fesserie. La fortuna di WP è stata proprio la modalità innovativa di inserimento dei contenuti. Se uno scrive cazzate, ne risponde, come per un blog o una pagina web qualsiasi. Sono i ragionamenti come i tuoi che affossano la rete.
      • Nilok scrive:
        Re: DISINFORMAZIONE
        Purtroppo le "ca.....te" sono talmente TANTE che il "nuovo metodo" si è rivelato fallimentare!E' un ragionamento come il tuo alla base della DISINFORMAZIONE che viene diffusa ampiamente su wikkiwikki, causandone il discredito.Poteva essere un'idea buona, ma quelli come te l'hanno ridotta ad una fesseria.A presto.Nilok
        • jack scrive:
          Re: DISINFORMAZIONE
          l'imperfezione nel senso consueto del termine è insita nell'uomo, wikipedia per come è pensata è per forza imperfetta. Non è disinformazione semplicemente spiega bene come siamo
          • Ma... scrive:
            Re: DISINFORMAZIONE
            - Scritto da: jack
            l'imperfezione nel senso consueto del termine è
            insita nell'uomo, wikipedia per come è pensata è
            per forza imperfetta. Non è disinformazione
            semplicemente spiega bene come
            siamoParliamo della stessa "enciclopedia" che viene utilizzata come fonte a sQuola? nei contenziosi legali? Perchè in quei casi non viene considerata per il fatto che "spiega bene come siamo": umani imperfetti
          • Nilok scrive:
            Re: DISINFORMAZIONE
            Sempre meglio non "generalizzare": l'imperfezione è insita IN TE.In ogni caso bisognerebbe prima essere d'accordo sul significato di "imperfezione".Wikkiwikki fa DISINFORMAZIONE: non mi importa se è perfetta, imperfetta o se ti rassomiglia.A presto.Nilok
        • outkid scrive:
          Re: DISINFORMAZIONE
          stai zitto scemo.
    • Dr. House scrive:
      Re: DISINFORMAZIONE
      OK hai ragioneTelefono a Xenu e gli di dico di bombardarli con un DC-9 :-)
      • golfball scrive:
        Re: DISINFORMAZIONE
        se vuoi glielo dico io a Xenu tanto lo vedo ogni sera quando gli porto gli arancini nella sua gabbia magnetica...
      • Nilok scrive:
        Re: DISINFORMAZIONE
        Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che: * sia in tema e contribuisca alla discussione in corsoA prestoNilokhttp://informati.blog.tiscali.it/http://it.youtube.com/Nilok1959
    • scatology scrive:
      Re: DISINFORMAZIONE
      Perchè non la mettete voi di scientology online una web-enciclopedia, sai le cavolate ..... altro che wikipedia, sarebbe bello leggere dei boeing spaziali e di alieni che ci governano.....uhzuhzuhzuhzuhz Nilok, wikipedia su alcune cose sbaglia ma dire che è tutta spazzatura non è affatto cosi'.Guarda e giudica quello in cui credi, li si che di spazzatura ce ne piu' che a napoli e dintorni.
      • Nilok scrive:
        Re: DISINFORMAZIONE
        Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che: * sia in tema e contribuisca alla discussione in corso * non abbia contenuto razzista o sessista * non sia offensivo, calunnioso o diffamanteIo non sono così PRESUNTUOSO da pensare di mettere online una ENCICLOPEDIA: una Enciclopedia SERIA ci vogliono ANNI per metterla insieme e servono diecine di VERI Professionisti del settore e non un gruppo di bambocci dilettanti.A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/http://it.youtube.com/Nilok1959
    • Vihai Varlog scrive:
      Re: DISINFORMAZIONE
      Lamentati con Xenu così che vada a prelevare gli admin di WP con dei DC-8 senza motori e li porti vicino a dei vulcani e ci butti dentro delle bombe H e poi raccolga le anime riprogrammandole.Poi, tra 70 milioni di anni potrai fondare Scientology-II (aka Cretinology) sostenendo di liberare le persone dalle anime degli admin di WP (che causano pignoleria convulsiva [citation required]).
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: DISINFORMAZIONE
      Non occorreva che lo scrivessi anche nel titolo: bastava la tua firma (rotfl)
      • Nilok scrive:
        Re: DISINFORMAZIONE
        Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che: * sia in tema e contribuisca alla discussione in corsoA presto.Nilok
    • anonymous scrive:
      Re: DISINFORMAZIONE
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Ecco che cos'è wikkiwikki; una fonte inesauribile
      di
      DISINFORMAZIONE!

      Spero che a questa denuncia ne seguano moltissime
      altre e che questo tipo di strutturazione di
      immissione di disinformazione in rete cessi
      immediatamente.Basta prendere wikipedia per cio' che e': un esperimento fallito.Se si mette in chiaro che wikipedia non e' attendibile allora e' inutile parlare di disinformazione perche' il sito in questione non rappresenta l'informazione.Per me in rete si possono fare tutti gli esperimenti che si vogliono fare, prima o poi qualcosa di buono ne uscira' fuori a forza di sbagliare; certamente wikipedia ha una idea di base completamente fuori dalla realta' ed e' percio' un errore da cui si puo' imparare. Ma basta denunce per ogni virgola storta che c'e' sulla rete....
      • Sgabbio scrive:
        Re: DISINFORMAZIONE
        al massimo il wiki italiano è fallito per via da come è gestito.
      • Mr.Mechano scrive:
        Re: DISINFORMAZIONE
        Io per molte informazioni tecnico-scientifiche la trovo ottima...
      • Nilok scrive:
        Re: DISINFORMAZIONE
        Se denunci uno perchè ha mangiato il gelato al pistacchio, poi perdi e paghi, ma di solito le denunce le fanno per dei reati e non "virgole sbagliate".Cercare di minimizzare gli "errori o sbagli" è un tentativo di non prendersene le relative responsabilità."in fondo quei ragazzi volevano solo vedere che cosa succedeva a buttare degli innocui sassi giù da un cavalcavia, è un peccato che poi ne sia morto qualcuno...perchè dovremmo insegnargli che cose così non si DEVONO fare MAI?...in fondo continuando a sbagliare anche loro impareranno...e non importa quanti morit nel frattempo ci saranno".A prestoNilok
    • anonimo01 scrive:
      Re: DISINFORMAZIONE
      - Scritto da: Nilok
      Ave.
      tl;nl quand'è ch3 ci delizierai di qualche nozione nuova e che non sia l'ennesimo copia incolla di qualcosa che ti hanno detto?...sei più prevedibile dei giorni del calendario... :(
      • Nilok scrive:
        Re: DISINFORMAZIONE
        Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che: * sia in tema e contribuisca alla discussione in corso * non sia offensivo, calunnioso o diffamanteA prestoNilok
  • Uno scrive:
    Maremma cinniala
    Maremma cinniala, e un se ne pole piue di sto sindaco speriamo venga investiooo dalla tranvia,bucaiolo che un n'è attro (n.d.r. i bucaiolo era i negozianti al mercato di sanlorenzo, nessuna censura grazie!!)
    • franco scrive:
      Re: Maremma cinniala
      E' vero non se ne po piu de sti sindaci che vogliono toglie le auto per metterce le tramvie.Ormai siamo abituati a sti fumi di scarico perche' ce li vuole togliere?
      • ahio scrive:
        Re: Maremma cinniala
        - Scritto da: franco
        E' vero non se ne po piu de sti sindaci che
        vogliono toglie le auto per metterce le
        tramvie.
        Ormai siamo abituati a sti fumi di scarico
        perche' ce li vuole
        togliere?infatti la tramvia non togliera' un bel niente... ma siamo estremamente ot
  • Silvio Sosio scrive:
    Capire cos'è Wikipedia
    Non mi stupisco che dei politici - classe tecnofoba per definizione - ci capiscano poco, trovo davvero preoccupante invece che nei commenti a questa news su un sito che dovrebbe essere letto da gente del settore quanto poco la gente capisca di Wikipedia. "Un sito con un wiki come tanti altri", "non controllano quindi è inaffidabile", fino a quello che è stato cassato perché voleva usarla per la sua vanità personale. Complimenti!
    • ineffetti scrive:
      Re: Capire cos'è Wikipedia
      - Scritto da: Silvio Sosio
      Non mi stupisco che dei politici - classe
      tecnofoba per definizione - ci capiscano poco,
      trovo davvero preoccupante invece che nei
      commenti a questa news su un sito che dovrebbe
      essere letto da gente del settore quanto poco la
      gente capisca di Wikipedia. "Un sito con un wiki
      come tanti altri", "non controllano quindi è
      inaffidabile", fino a quello che è stato cassato
      perché voleva usarla per la sua vanità personale.
      Complimenti!Silvio, tu non giustifichi nulla delle tue affermazioni, dici solo che gli altri sbagliano, e li denigri.Però nella natura stessa di wikipedia (che infatti sparge cartelli a destra e manca "non ci assumiamo responsabilità" e via dicendo, giustamente!) c'è la variabilità continua, proprio per correggere l'errore.se non ci fosse errore non dovresti correggere nulla.altri tipi di pubblicazione fanno questo PRIMA di venire pubblicati e si basano sempre su testi, mai su uno che scrive una voce "perché si" "perchè lo so io".io amo wikipedia, ma non posso dire che sia affidabile, solo perché io credo in quel progetto. E' troppo poco. E' un comportamento da fan.
      • webwizard scrive:
        Re: Capire cos'è Wikipedia
        - Scritto da: ineffetti
        - Scritto da: Silvio Sosio

        Non mi stupisco che dei politici - classe

        tecnofoba per definizione - ci capiscano poco,

        trovo davvero preoccupante invece che nei

        commenti a questa news su un sito che dovrebbe

        essere letto da gente del settore quanto poco la

        gente capisca di Wikipedia. "Un sito con un wiki

        come tanti altri", "non controllano quindi è

        inaffidabile", fino a quello che è stato cassato

        perché voleva usarla per la sua vanità
        personale.

        Complimenti!

        Silvio, tu non giustifichi nulla delle tue
        affermazioni, dici solo che gli altri sbagliano,
        e li denigri.Non c'è molto da giustificare: al nulla si può rispondere col nulla, è più che sufficiente.

        Però nella natura stessa di wikipedia (che
        infatti sparge cartelli a destra e manca "non ci
        assumiamo responsabilità" e via dicendo,
        giustamente!) c'è la variabilità continua,
        proprio per correggere l'errore.
        se non ci fosse errore non dovresti correggere
        nulla.Esatto, mentre in altre pubblicazioni l'errore c'é e non viene corretto. Cosa è meglio, allora ?

        altri tipi di pubblicazione fanno questo PRIMA di
        venire pubblicati e si basano sempre su testi,
        mai su uno che scrive una voce "perché si"
        "perchè lo so io".Ma sbagliano lo stesso, quanto e più di Wikipedia. Allora, come la mettiamo ?

        io amo wikipedia, ma non posso dire che sia
        affidabile, solo perché io credo in quel
        progetto. E' troppo poco. E' un comportamento da
        fan.Ripeto, lo è più di tante altre enciclopedie, e non sono solo io a dirlo.
        • anonymous scrive:
          Re: Capire cos'è Wikipedia
          Wikipedia non deve porsi come enciclopedia attendibile ma come sito dove ognuno puo' scrivere di un argomento anche non agganciato alla realta'. Alora wikipedia sarebbe accettabile: un archivio multilingua di ca22ate galattiche.
  • Alex Supertramp scrive:
    Coop
    Per qualche sporadico episodio non si può condannare una risorsa a cui oramai tutti noi attingiamo a piene mani tutti i giorni.E' collaborativa anche perché si possono segnalare abusi come questi, o no?http://menteindisordine.wordpress.com
    • into the wild scrive:
      Re: Coop
      - Scritto da: Alex Supertramp gran bel film.però lui alla fine muore, dopo aver capito troppo tardi che la felicità è tale solo se condivisa.
  • cristianx scrive:
    un po leggero
    Sono d'accordo in parte sul contenuto dell'articolo ma occorre dire che i vari "va da se" sono opinabili ed al centro di dibattiti giuridici e dottrinali e non andrebbero liquidati in questo modo. La situazione sulla responsabilità è senz'altro più complessa di come descritto e dipende da molteplici fattori. Inoltre dire che è semplice risalire all'autore è da verificare...se sono dilettanti forse si altrimenti è molto difficile. L'esperienza insegnasaluticristianx
  • Il Detrattore scrive:
    il sindaco ha RAGIONE !
    il sindaco di firenze ha perfettamente ragione !troppa gente ormai usa internet come un immondezzaio per spargere delazioni anonime di ogni tipo a cui la vittima non ha alcun modo per porre rimedio o venire indennizzato.se wikipedia non e' in grado di garantire la bonta' dei dati contenuti nei suoi server per legge deve pagarne le conseguenze (o chiudere baracca, tanto meglio, non ci perdiamo molto).
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: il sindaco ha RAGIONE !
      - Scritto da: Il Detrattore
      il sindaco di firenze ha perfettamente ragione !

      troppa gente ormai usa internet come un
      immondezzaio per spargere delazioni anonime di
      ogni tipo a cui la vittima non ha alcun modo per
      porre rimedio o venire
      indennizzato.

      se wikipedia non e' in grado di garantire la
      bonta' dei dati contenuti nei suoi server per
      legge deve pagarne le conseguenze (o chiudere
      baracca, tanto meglio, non ci perdiamo
      molto).Meglio chiudere i mezzi di informazione piuttosto che difendersi portando o richiedendo prove delle accuse.Dopotutto, perche' ragionare con la propria mente? Quella usiamola per giudicare i ragazzi del GF! T_T
    • ineffetti scrive:
      Re: il sindaco ha RAGIONE !
      - Scritto da: Il Detrattore
      se wikipedia non e' in grado di garantire la
      bonta' dei dati contenuti nei suoi server per
      legge deve pagarne le conseguenze (o chiudere
      baracca, tanto meglio, non ci perdiamo
      molto).in effetti non so se lo scaricabarile sia accettato.se la biblioteca non identifica le persone a chi si imputa il problema?wikipedia che lo pubblica o la biblioteca che è stata il veicolo ma di certo non l'artefice?
      • Armando scrive:
        Re: il sindaco ha RAGIONE !
        La Biblioteca non sara' l'artefice... ma se non possiede le credenziali di chi ha effettuato quel collegamento, e' sicuramente la responsabile.Poi si puo' discutere sulla bonta' o meno del sistema di publishing di wikipedia, che a mio parere sarebbe perfetto in un mondo perfetto, ma non nel nostro.
        • Simone scrive:
          Re: il sindaco ha RAGIONE !
          Allora ricadiamo perfettamente nel mio tanto odiato decreto PISANU. Questo avrebbe detto Fede "E' un ATTENTATO Terroristico nei confronti del Sindaco". Quindi deve esserci. Non è da discutere. Ma volete ridere, sapete di chi è la colpa in caso di mancanza di fotocopia dei documenti? Della segretaria che nel suo lavoro non è stata attenta che una qualche persona abbia copiato il numero di matricola di qualcuno, e si è fatta i fatti suoi sulla rete. Se poi serva il numero di matricola di qualcosa per collegarsi, oppure le postazioni sono libere e senza controllo totale, non ne ho la più pallida idea...
    • sb27 scrive:
      Re: il sindaco ha RAGIONE !
      Che non ci perdiamo molto li dici tu. Wikipedia è parte della tecnologia che ha cambiato di più il mondo e l'uomo negli ultimi cinque anni. Prima di criticare, pensa.
      • Fustigatore dei glassoni scrive:
        Re: il sindaco ha RAGIONE !
        - Scritto da: sb27
        Che non ci perdiamo molto li dici tu. Wikipedia è
        parte della tecnologia che ha cambiato di più il
        mondo e l'uomo negli ultimi cinque anni. Prima di
        criticare,
        pensa.Ma sai a chi stai rispondendo? Lui è convinto che l'Occidente è un unico grande complotto per diffamare la Cina... :( :p
    • Lollo scrive:
      Re: il sindaco ha RAGIONE !

      se wikipedia non e' in grado di garantire la
      bonta' dei dati contenuti nei suoi server per
      legge deve pagarne le conseguenze Sieg heil!
    • earlati scrive:
      Re: il sindaco ha RAGIONE !
      - Scritto da: Il Detrattore
      il sindaco di firenze ha perfettamente ragione !

      troppa gente ormai usa internet come un
      immondezzaio per spargere delazioni anonime di
      ogni tipo a cui la vittima non ha alcun modo per
      porre rimedio o venire
      indennizzato.

      se wikipedia non e' in grado di garantire la
      bonta' dei dati contenuti nei suoi server per
      legge deve pagarne le conseguenze (o chiudere
      baracca, tanto meglio, non ci perdiamo
      molto).Trovo il tuo un ragionamnto decisamente miope .Troppo facile dare addosso a chi lavora , che in questo e' caso wikipedia, ovvero un realta' che riesce a rendere fruibile gratuitamente una mole di informazione veramente notevole.E questo da certo fastidio e se fai 2+2 capisci cosa ci puo' essere dietro ad una simile bagarre.E se proprio vogliamo fare finta di essere tutti tonti e dare per buone le motivazioni di quel sindaco allora il rimpallo puo continuare oltreabbiamo dettoche un tizio pubblica informazioni che un sindaco contestail sindaco decide di dare la colpa a wikipediama ...la persona che ha scritto il messaggio e' probabilmente qualcuno di Firenze o ha eseguito il 'misfatto' a Firenzequindi la responsabilita' e' del sindacoma il sindaco lo hanno eletto i fiorentiniquindi tocca ai fiorentini risarcire non si sa bene chi per non si sa bene cosae poiche' sia lo scrittore anonimo, i gestori di wikipedia, il sindaco ed i fiorenti sono tutti figlio di DIO ... andiamoci giu' pesante che una bella multa gliela rifiliamo pure a lui.Come vedi sono ragionamenti che lasciano il tempo che trovano ma che hanno evidenti ragioni d' essere che non mi sembra prudente elencare .... a proposito, quand' e' che si va a votare ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 marzo 2008 21.43-----------------------------------------------------------
  • terrorizzat o scrive:
    Un pericoloso terrorista
    Se la biblioteca ha registrato i dati di chi ha scritto, grazie alla legge Pisanu avranno catturato un altro pericoloso terrorista...
    • Pippo scrive:
      Re: Un pericoloso terrorista
      - Scritto da: terrorizzat o
      Se la biblioteca ha registrato i dati di chi ha
      scritto, grazie alla legge Pisanu avranno
      catturato un altro pericoloso
      terrorista...D'altronde è risaputo che su Internet è pieno di terroristi...
      • piesio scrive:
        Re: Un pericoloso terrorista
        e di pedofili, io ne vedo a bizzeffe tutti i giorni in rete!!
        • Dr. House scrive:
          Re: Un pericoloso terrorista
          - Scritto da: piesio
          e di pedofili, io ne vedo a bizzeffe tutti i
          giorni in
          rete!!E i terroristi pedofili che sono sicuramente i più pericolosi di tutti
          • longinous scrive:
            Re: Un pericoloso terrorista
            - Scritto da: Dr. House
            E i terroristi pedofili che sono sicuramente i
            più pericolosi di
            tuttichi mi cerca?io pericoloso?e perché?cattivoni:'(:'((rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Mao scrive:
    Coda di paglia?
    come da oggetto
    • A Florentine in New York scrive:
      Re: Coda di paglia?
      Da ex fiorentino, confermo l'oggetto.Vorrei potervi descrivere tante belle cose della mia citta'natale, ma si rischia che qualcuno venga denunciato anche qua... Quindi lasciamo perdere e tiriamo innanzi.Perche' poi il cugino del cognato della moglie che e' anchela sorella del fratello del cognato, nipote del marito chefa anche da zio acquisito...Se proprio volete capirla, sostituite le parentele con deiservizi pubblici, anzi, "appaiatele", come si dice a Firenzee capirete il tutto :)
      • TuttoaSaldo scrive:
        Re: Coda di paglia?
        Con tutta la "simpatia' che ho per Dominici, l'ha sempre spuntata. Ci sono tanti ragazzi marocchini che hanno studiato con i soldi delle cause per diffamazione del sindaco e parentado. Mancano gli argomenti contro l'amministrazione, o ci sono prove segrete in qualche tempio tibetano?
    • Logaritmo scrive:
      Re: Coda di paglia?
      - Scritto da: Mao
      come da oggettoRileggi l'articolo. una calunnia che, come hanno avuto modo di spiegare gli interessati, è già stata oggetto di un rinvio a giudizio e di una condanna.
      • ineffetti scrive:
        Re: Coda di paglia?
        - Scritto da: Logaritmo
        - Scritto da: Mao

        come da oggetto

        Rileggi l'articolo.

        una calunnia che, come hanno avuto modo di
        spiegare gli interessati, è già stata oggetto di
        un rinvio a giudizio e di una
        condanna. questo vuol solo dire che ha vinto in tribunale.ricordi che PI fu denunciato da "Buongiorno!" e perse?Tu come la pensavi a riguardo?io non so. ma comunque chi vince e chi perde si stabilisce in tribunale.
  • Bastard Inside scrive:
    Ma Domenici non era...
    ...quello che voleva far mettere i pannoloni ai cavalli? (rotfl) (O era il sindaco precedente o uno degli ultimi sindaci di Roma?)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma Domenici non era...
      - Scritto da: Bastard Inside
      ...quello che voleva far mettere i pannoloni ai
      cavalli? (rotfl)belink?
      • Bastard Inside scrive:
        Re: Ma Domenici non era...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Bastard Inside

        ...quello che voleva far mettere i pannoloni ai

        cavalli? (rotfl)

        belink?L'avevo letto su un giornale anni fa. Ho cercato con Google, ma mi vengono fuori Roma e Vienna... Può darsi che mi ricordassi male la città, ma dal ricordo di aver letto diverse notizie simili sui giornali ho come l'impressione che dopo Vienna questa idea dei pannoloni ai cavalli sia piaciuta agli amministratori di un sacco di altre città che hanno ancora un discreto numero di carrozze.Magari se qualche fiorentino bazzica su PI si ricorderà se anche uno dei loro sindaci o assessori aveva avuto la brillante idea... :p
  • Cristian scrive:
    E vabbè, allora !
    A questo punto voler intraprendere una causa contro Wikipedia adesso significa voler forzatamente alzare un polverone. Mi dispiace per colui che ha subito il torto e che il responsabile sia rintracciato, ovviamente prima di inserire dei dati Wikipedia avverte l'utente delle proprie responsabilità legali.Bye, Cristian.Manualinux, il Manuale su Linux http://www.manualinux.com
    • ineffetti scrive:
      Re: E vabbè, allora !
      - Scritto da: Cristian
      A questo punto voler intraprendere una causa
      contro Wikipedia adesso significa voler
      forzatamente alzare un polverone. Mi dispiace per
      colui che ha subito il torto e che il
      responsabile sia rintracciato, ovviamente prima
      di inserire dei dati Wikipedia avverte l'utente
      delle proprie responsabilità
      legali.si ma non credo sia sufficiente a lavarsene le mani.
  • Bonaventura Di Bello scrive:
    Wikipedia Italia? No, grazie
    E dire che a me hanno censurato 'al volo' un inserimento... su me stesso, con motivazioni che poi non hanno voluto più dibattere ignorando i miei messaggi e lasciandomi con il dubbio di venire 'bannato' se avessi tentato di inserire ancora una volta 'fatti' documentati e reali sulla mia persona, relativamente al ruolo svolto nei settori dello sviluppo di software videoludico e la divulgazione informatica in Italia. Cosa che naturalmente non è avvenuta su Wikipedia USA, anche perché prima di intervenire i moderatori del sito hanno probabilmente provato a fare almeno una ricerca su Google col mio nome.Ho anche scritto a Punto Informatico, per rendere nota la cosa, spero che da qualche parte sia pubblicato e reso noto come funzionano le cose qui da noi, persino su Wikipedia. Intanto chi ne volesse sapere di più può leggerlo nel penultimo post in italiano sul mio blog www.jackventura.com
    • Cognome scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      BDB ?!?!?!Caspita se mi ricordo di te !!! Fin dai tempi di Zzap, sono cresciuto con i tuoi articoli.BDB, Auletta, Vlad, Paolone, Duspa, Reynaud... basta smetto ho le lacrime :'(Un saluto idolo.
      • Antonio Mela scrive:
        Re: Wikipedia Italia? No, grazie
        Pure io, cresciuto a pane e zzap!, mi sono commosso a risentire il BdB, sembra passata un'eternità da quei magnifici anni...
      • Funz scrive:
        Re: Wikipedia Italia? No, grazie
        - Scritto da: Cognome
        BDB ?!?!?!
        Caspita se mi ricordo di te !!! Fin dai tempi di
        Zzap, sono cresciuto con i tuoi
        articoli.

        BDB, Auletta, Vlad, Paolone, Duspa, Reynaud...
        basta smetto ho le lacrime
        :'(

        Un saluto idolo.Mi aggiungo all'amarcord :D
    • rotfl scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      - Scritto da: Bonaventura Di Bello
      Ho anche scritto a Punto Informatico, per rendere
      nota la cosa, spero che da qualche parte sia
      pubblicato e reso noto come funzionano le cose
      qui da noi, persino su Wikipedia. Intanto chi ne
      volesse sapere di più può leggerlo nel penultimo
      post in italiano sul mio blog
      www.jackventura.comD'altronde cosa pretendi da un Paese in cui uno come Aranzulla finisce sui quotidiani come "hacker" e "esperto di sicurezza"... che squallore. All'estero sarebbero Bruce Schneier o Daniel J. Bernstein, in Italia invece si va a intervistare Aranzulla...
      • Bastard Inside scrive:
        Re: Wikipedia Italia? No, grazie
        - Scritto da: rotfl
        - Scritto da: Bonaventura Di Bello

        Ho anche scritto a Punto Informatico, per
        rendere

        nota la cosa, spero che da qualche parte sia

        pubblicato e reso noto come funzionano le cose

        qui da noi, persino su Wikipedia. Intanto chi ne

        volesse sapere di più può leggerlo nel penultimo

        post in italiano sul mio blog

        www.jackventura.com

        D'altronde cosa pretendi da un Paese in cui uno
        come Aranzulla finisce sui quotidiani come
        "hacker" e "esperto di sicurezza"... che
        squallore. All'estero sarebbero Bruce Schneier o
        Daniel J. Bernstein, in Italia invece si va a
        intervistare
        Aranzulla...Be', dai, anche Aranzulla probabilmente ha un suo perché... Perché? PERCHE'? PERCHEEEEEEEEE'? :'(:'(:'(:'( :p :D
        • ciccio bastardo scrive:
          Re: Wikipedia Italia? No, grazie
          - Scritto da: Bastard Inside
          - Scritto da: rotfl

          - Scritto da: Bonaventura Di Bello


          Ho anche scritto a Punto Informatico, per

          rendere


          nota la cosa, spero che da qualche parte sia


          pubblicato e reso noto come funzionano le cose


          qui da noi, persino su Wikipedia. Intanto chi
          ne


          volesse sapere di più può leggerlo nel
          penultimo


          post in italiano sul mio blog


          www.jackventura.com



          D'altronde cosa pretendi da un Paese in cui uno

          come Aranzulla finisce sui quotidiani come

          "hacker" e "esperto di sicurezza"... che

          squallore. All'estero sarebbero Bruce Schneier o

          Daniel J. Bernstein, in Italia invece si va a

          intervistare

          Aranzulla...

          Be', dai, anche Aranzulla probabilmente ha un suo
          perché... Perché? PERCHE'?
          PERCHEEEEEEEEE'? :'(:'(:'(:'( :p
          :Dma ki azzo è? ho beccato per caso il suo blog...dice che fa convegni conferenze...okkissarammaiii!!
          • Vate Tenebroso scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            - Scritto da: ciccio bastardo
            - Scritto da: Bastard Inside

            - Scritto da: rotfl


            - Scritto da: Bonaventura Di Bello



            Ho anche scritto a Punto Informatico, per


            rendere



            nota la cosa, spero che da qualche parte sia



            pubblicato e reso noto come funzionano le
            cose



            qui da noi, persino su Wikipedia. Intanto
            chi

            ne



            volesse sapere di più può leggerlo nel

            penultimo



            post in italiano sul mio blog



            www.jackventura.com





            D'altronde cosa pretendi da un Paese in cui
            uno


            come Aranzulla finisce sui quotidiani come


            "hacker" e "esperto di sicurezza"... che


            squallore. All'estero sarebbero Bruce
            Schneier
            o


            Daniel J. Bernstein, in Italia invece si va a


            intervistare


            Aranzulla...



            Be', dai, anche Aranzulla probabilmente ha un
            suo

            perché... Perché? PERCHE'?

            PERCHEEEEEEEEE'? :'(:'(:'(:'( :p

            :D
            ma ki azzo è? ho beccato per caso il suo
            blog...dice che fa convegni
            conferenze...okkissarammaiii!!Come non sai chi è! E' l'italico àcharo che alto e preclaro tiene il nome del Bel Paese nel mondo dei bit!!! :pFamosi (o famigerati) i suoi vecchi podcast sulla sicurezza informatica, purtroppo li ha cancellati o spostati.Su alcuni di questi msg nel newsgroup it.comp.os.dibattitihttp://groups.google.it/group/it.comp.os.dibattiti/search?hl=it&group=it.comp.os.dibattiti&q=aranzulla&qt_g=Ricerca+in+questo+gruppoc'erano diversi link, soprattutto a commenti sul forum di PI, ma purtroppo da allora PI ha cambiato diverse cose e i link non vanno più.Questo comunque è forse l'articolo di PI sul giovane àcharo che ha scatenato più commenti da parte dei lettori, molti dei broken link di cui sopra puntavano proprio ad alcuni di questi.
          • rotfl scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            - Scritto da: ciccio bastardo

            Be', dai, anche Aranzulla probabilmente ha un
            suo

            perché... Perché? PERCHE'?

            PERCHEEEEEEEEE'? :'(:'(:'(:'( :p

            :D
            ma ki azzo è? ho beccato per caso il suo
            blog...dice che fa convegni
            conferenze...okkissarammaiii!!ROTFL... convegni conferenze, certo... ma per piacere. (rotfl)...
          • rotfl scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            http://aranzulla.computer.alice.it/criptare-file-e-cartelle-utilizzando-una-foto-come-password-999.htmlDio mio... no, davvero... siamo alla demenza...
    • doctord scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      Anche io mi ricordo il tuo nome. Non ricordo esattamente gli articoli però il nome si!
    • H5N1 scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      Io di Zzap non ricordo... ma ricordo benissimo The Ganes Machine all'epoca dell'Amiga 500!!! :)Ps: ottima la decisione di scrivere in inglese sul tuo blog.
    • Ottav(i)o Nano scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      Io i numeri di Load'N'Run li ho quasi tutti, però è passato tanto di quel tempo che mi è difficile ricordare i nomi degli autori.E sono contento di sapere, dopo tanti anni, che in mezzo alla marea di giochi copiati (craccati, si direbbe oggi) quella rivista pubblicasse anche qualcosa di originale... ;-)
    • ineffetti scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      - Scritto da: Bonaventura Di Bellose avessi tentato di inserire
      ancora una volta 'fatti' documentati e reali
      sulla mia persona, relativamente al ruolo svolto
      nei settori dello sviluppo di software
      videoludico e la divulgazione informatica in
      Italia. va beh, allora ci metti mi zia che come documentato fa la fruttarola.non è enciclopedico, questo è ovvio.
      Cosa che naturalmente non è avvenuta su
      Wikipedia USA, anche perché prima di intervenire
      i moderatori del sito hanno probabilmente provato
      a fare almeno una ricerca su Google col mio
      nome.sarà da dirgli du paroline
      qui da noi, persino su Wikipedia. Intanto chi ne
      volesse sapere di più può leggerlo nel penultimo
      post in italiano sul mio blog
      www.jackventura.comogni occasione è buona eh? ;)
    • Disgraziato scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      - Scritto da: Bonaventura Di Bello
      E dire che a me hanno censurato 'al volo' un
      inserimento... su me stesso, con motivazioni che
      poi non hanno voluto più dibattere ignorando i
      miei messaggi e lasciandomi con il dubbio di
      venire 'bannato' se avessi tentato di inserire
      ancora una volta 'fatti' documentati e reali
      sulla mia persona, relativamente al ruolo svolto
      nei settori dello sviluppo di software
      videoludico e la divulgazione informatica in
      Italia. Cosa che naturalmente non è avvenuta su
      Wikipedia USA, anche perché prima di intervenire
      i moderatori del sito hanno probabilmente provato
      a fare almeno una ricerca su Google col mio
      nome.
      Ho anche scritto a Punto Informatico, per rendere
      nota la cosa, spero che da qualche parte sia
      pubblicato e reso noto come funzionano le cose
      qui da noi, persino su Wikipedia. Intanto chi ne
      volesse sapere di più può leggerlo nel penultimo
      post in italiano sul mio blog
      www.jackventura.com((C4) Pagina costituita unicamente da collegamenti esterni o promozionale: il contenuto era: 'Bonaventura Di Bello (successivamente noto semplicemente con l'acronimo '''BDB''') si avvicina al mondo dell'informatica or)Non è che (come fanno tanti) hai inserito l'articolo in maniera tale che te l'abbiano bollato come "autopromozionale"?
      • wiki sukkia scrive:
        Re: Wikipedia Italia? No, grazie

        ((C4) Pagina costituita unicamente da
        collegamenti esterni o promozionale: il contenuto
        era: 'Bonaventura Di Bello (successivamente noto
        semplicemente con l'acronimo '''BDB''') si
        avvicina al mondo dell'informatica
        or)

        Non è che (come fanno tanti) hai inserito
        l'articolo in maniera tale che te l'abbiano
        bollato come
        "autopromozionale"?puo essere, ma è meglio una voce "autopromozionale" ( con lo strillone che lo dice) rispetto al Nulla...
        • Obbligatori o scrive:
          Re: Wikipedia Italia? No, grazie
          Nein.Autopromozionale, scritto da se stesso = contrario alle policy.E per me, le policy le decide il padrone, se non mi va bene me ne vado.Io sono un anti-Wiki-ITA convinto, ma che qualcuno sindachi le mie policy su enciclopedia-degli-anime-taiwanesi-tradotti-in-slovacco.yu non mi andrebbe
          • Kirk scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            Mi pare che da qualche parte BDB abbia scritto che loggandosi con un nick qualsiasi non possono dimostrare che si fa autopromozione, come fanno? Allora che senso ha?
    • lol scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      sono anni che mi cancellano le informazioni che inserisco su wikipedia
    • zzzzzap scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      revival!!!!!!!!!!!!!!lo dicevo io che gli anni 80 stanno tornando :-)))ma l auletta che fine ha fatto di sti tempi???
      • Gulp scrive:
        Re: Wikipedia Italia? No, grazie
        E' una vergogna, conosco BdB e so quanto la sua protesta sia sincera. A mio parere il problema è stato causato da un cretino che senza minimamente riflettere ha voluto imporre la propria autorità. Si è trovato davanti una pagina autobiografica e senza minimamente documentarsi ha deciso che si trattava di un millantatore.
        • Leopardi Giacomo scrive:
          Re: Wikipedia Italia? No, grazie
          - Scritto da: Gulp
          E' una vergogna, conosco BdB e so quanto la sua
          protesta sia sincera. A mio parere il problema è
          stato causato da un cretino che senza minimamente
          riflettere ha voluto imporre la propria autorità.

          Si è trovato davanti una pagina autobiografica e
          senza minimamente documentarsi ha deciso che si
          trattava di un
          millantatore.E' una vergogna che BDB abbia inserito solo due righe, di chiaro stampo auto-promozionale. Se voleva, poteva fare assai di meglio. Ma no, è molto meglio fare le vittime, vero?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            e già sempre colpa degli altri, mai della burocratica wikipedia italia...
          • Olmo scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            - Scritto da: Sgabbio
            e già sempre colpa degli altri, mai della
            burocratica wikipedia
            italia...Beh, di fatto un po' autopromozionale è.http://en.wikipedia.org/wiki/Bonaventura_Di_Bello
          • Bonaventura Di Bello scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            - Scritto da: Olmo
            - Scritto da: Sgabbio

            e già sempre colpa degli altri, mai della

            burocratica wikipedia

            italia...

            Beh, di fatto un po' autopromozionale è.

            http://en.wikipedia.org/wiki/Bonaventura_Di_BelloAdesso sarebbe UN PO' autopromozionale? Per favore, leggiti le altre voci riguardanti altri personaggi contemporanei, e spiegami cos'hanno di diverso. Anzi, per favore, se proprio ti sto sulle scatole smettila di leggere il mio blog e le altre notizie che mi riguardano, e dimenticami. Non credo che qualcuno sentirà la tua mancanza. :-D
        • Disgraziato scrive:
          Re: Wikipedia Italia? No, grazie
          - Scritto da: Gulp
          E' una vergogna, conosco BdB e so quanto la sua
          protesta sia sincera. A mio parere il problema è
          stato causato da un cretino che senza minimamente
          riflettere ha voluto imporre la propria autorità.

          Si è trovato davanti una pagina autobiografica e
          senza minimamente documentarsi ha deciso che si
          trattava di un
          millantatore.Sarebbe bastato scrivere l'articolo in maniera impersonale, se è stato immediatamente stroncato in quella maniera vuol dire che era stato scritto per farsi pubblicità (o dare l'impressione di volerla fare) senza rispettare minimamente il punto di vista neutrale, d'altro canto di articoli del genere ne appaiono quotidianamente.P.S. Aggiungo che è sconsigliato scriversi le autobiografie da soli per ovvi motivi, ma come al solito noto che è troppo faticoso per la gente leggersi le linee guida, molto più facile urlare allo scandalo, in chiaro stile italiano
          • Gulp scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            Senza voler fare l'avvocato d'ufficio, non credo che BdB abbia inserito solo due righe e se è come voi dite, visto sembrate molto addentro al problema, potrebbe essere che BdB stesse ancora editando la voce quando questa è stata stroncata.D'altro canto leggendo la voce sull'edizione inglese di wikipedia e quella su ifwiki non mi sembra che queste siano "due righe di chiaro stampo auto-promozionale".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 marzo 2008 13.05-----------------------------------------------------------
          • Olmo scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            - Scritto da: Gulp
            Senza voler fare l'avvocato d'ufficio, non credo
            che BdB abbia inserito solo due righe e se è come
            voi dite, BdB è un tizio che si proclama il campione di modestia, ma non aspetta che qualcuno gli scriva la biografia e pretende carta bianca su Wikipedia per scriversela da solo.Così parla di se' stesso nel suo blog"Chi ha letto il mio CV, ma soprattutto chi ha giocato con gli adventure game che ho realizzato, letto le riviste che ho ideato e curato o imparato dai videotutorial che da pioniere ho lanciato in Italia, sa bene chi sono, e soprattutto sa che non amo vantarmi e ho fatto della modestia, della spontaneità, dellumiltà e della semplicità i miei baluardi in oltre due decenni di carriera nel settore editoriale e informatico. Della mia carenza di superbia e vanagloria possono testimoniare volti noti del settore che hanno mosso i primi passi sotto la mia supervisione o mi hanno conosciuto dopo e mi hanno stretto la mano per ringraziarmi di quanto avevo fatto per loro e la comunità informatica e videoludica del nostro Paese. Ho accettato questi complimenti, dal vivo o per e-mail, con grande commozione e senza mai montarmi la testa. Della mia fama ho soprattutto apprezzato il ruolo svolto per la gente, tanto come creatore di giochi intelligenti quanto come divulgatore e informatore nel settore informatico e videoludico. Sono rimasto buono e tranquillo nel mio quasi-anonimato, lasciando che fossero gli altri a ricordarsi o accorgersi di me, quando capitava."E' lo stesso che si autocelebra raccontando un aneddoto torrenziale su se' stesso medesimo, in cui fondamentalmente racconta del primo videogame che acquistò. Aneddoto da enciclopedia, sicuramente.http://www.jackventura.com/la-mia-avventura-con-le-avventure/In sostanza, non capisco quale sia il problema. Ammesso che Bonaventura di Bello sia così importante, qualcuno gli scriverà la biografia. Visto che è stato un pioniere e migliaia di programmatori ancora lo devono ringraziare, come lui stesso racconta.Per adesso, l'unico tentativo (mai più ritentato da altri, nonostante tutte le polemiche e ai "dagli al complotto") è stato fatto dallo stesso Di Bello, che voleva su Wikipedia quanto già presente sul suo blog.
          • Bonaventura Di Bello scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            - Scritto da: Olmo
            BdB è un tizio che si proclama il campione di
            modestia, ma non aspetta che qualcuno gli scriva
            la biografia e pretende carta bianca su Wikipedia
            per scriversela da
            solo. [...]
            E' lo stesso che si autocelebra raccontando un
            aneddoto torrenziale su se' stesso medesimo, in
            cui fondamentalmente racconta del primo videogame
            che acquistò. Aneddoto da enciclopedia,
            sicuramente.[...]
            In sostanza, non capisco quale sia il problema.
            Ammesso che Bonaventura di Bello sia così
            importante, qualcuno gli scriverà la biografia.
            Visto che è stato un pioniere e migliaia di
            programmatori ancora lo devono ringraziare, come
            lui stesso
            racconta.

            Per adesso, l'unico tentativo (mai più ritentato
            da altri, nonostante tutte le polemiche e ai
            "dagli al complotto") è stato fatto dallo stesso
            Di Bello, che voleva su Wikipedia quanto già
            presente sul suo
            blog.Olmo, non so chi tu sia e perché ce l'hai tanto col sottoscritto, ma se vuoi, senza falsa modestia, puoi leggere la mia intervista pubblicata sul numero di Game Pro in edicola in questi giorni, e se non sai cos'è Game Pro non mi stupisco più di tanto dei tuoi interventi penosi in questo thread. Se di te non hai niente da raccontare e non hai fatto nulla per gli altri che possa essere degno di menzione, non sfogarti con me e non sprecare fiato (anzi, byte) in altri interventi. :-)BDB
    • lroby scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      - Scritto da: Bonaventura Di Bello
      E dire che a me hanno censurato 'al volo' un
      inserimento... su me stesso, con motivazioni che
      poi non hanno voluto più dibattere ignorando i
      miei messaggi e lasciandomi con il dubbio di
      venire 'bannato' se avessi tentato di inserire
      ancora una volta 'fatti' documentati e reali
      sulla mia persona, relativamente al ruolo svolto
      nei settori dello sviluppo di software
      videoludico e la divulgazione informatica in
      Italia. Cosa che naturalmente non è avvenuta su
      Wikipedia USA, anche perché prima di intervenire
      i moderatori del sito hanno probabilmente provato
      a fare almeno una ricerca su Google col mio
      nome.
      Ho anche scritto a Punto Informatico, per rendere
      nota la cosa, spero che da qualche parte sia
      pubblicato e reso noto come funzionano le cose
      qui da noi, persino su Wikipedia. Intanto chi ne
      volesse sapere di più può leggerlo nel penultimo
      post in italiano sul mio blog
      www.jackventura.comSei davvero una di quelle splendide persone che hanno contribuito a tenermi compagnia e a darmi una marea di informazioni tecniche interessanti tramite ZZAP!??ricordo ancora quegli speciali con foto e caratteristiche tecniche sui computer e sulle console (8 e 16bit) degli anni d'oro della mia vita?!?!?! (l'adolescenza :D)mi permetto di segnalare il sito : http://www.zzap.it/phpBB3/e consiglio a tutti i nostalgici (e non) di andare a vederlo, preparate i fazzoletti amici :'(:'(LROBY-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 marzo 2008 12.53-----------------------------------------------------------
      • Bonaventura Di Bello scrive:
        Re: Wikipedia Italia? No, grazie
        Prima di tutto ringrazio chi mi ha... ringraziato per quanto ho fatto in quel meraviglioso periodo dell'informatica e dell'editoria (confesso che anch'io mi commuovo quando leggo messaggi come questi, davvero!). Per chi menzionava il discorso auto-promozionale, potete guardare la scheda/voce che ho inserito su Wikipedia.org, che è semplicemente un po' più ampia, ma del resto credo che un link a un blog o sito personale di un autore sia il minimo dentro a una mini-biografia. Oltretutto non avrei avuto nulla da ridire, se il contenuto non mi fosse stato 'disintegrato' del tutto e subito, mentre lo stavo scrivendo, lasciando poi a marcire il mio messaggio con chiarimenti e richiesta di chiarimenti per settimane. Sul fatto che a scrivere una voce sia il personaggio stesso, credo sia molto meglio quantomeno in fase iniziale, anche perché, diciamocelo, chi conosce la propria storia meglio di lui? :-)Un saluto affettuoso,BDBP.S.Sempre a proposito dell'auto-promozione, non credo ce ne sia bisogno visto che persino cercando l'acronimo BDB su Google il mio blog viene fuori in prima pagina, anche se si chiama Jack Ventura's Blog ;-)
        • Disgraziato scrive:
          Re: Wikipedia Italia? No, grazie
          - Scritto da: Bonaventura Di Bello
          lasciando poi a marcire il mio
          messaggio con chiarimenti e richiesta di
          chiarimenti per settimane.Su questo purtroppo non posso darti torto, è grave come atteggiamento
        • Olmo scrive:
          Re: Wikipedia Italia? No, grazie

          Sul fatto che a
          scrivere una voce sia il personaggio stesso,
          credo sia molto meglio quantomeno in fase
          iniziale, anche perché, diciamocelo, chi conosce
          la propria storia meglio di lui?
          :-)
          Un saluto affettuoso,Non si fa e basta. E' una questione di buongusto.Se hai un'importanza nella storia dell'informatica italiana, attendi che siano gli altri a riconoscertela. Dopo di che, eventualmente, renditi disponibile per fornire le informazioni agli altri. Ma non ti scrivere la biografia da solo.
          • Bonaventura Di Bello scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            - Scritto da: Olmo
            Non si fa e basta. E' una questione di buongusto.
            Se hai un'importanza nella storia
            dell'informatica italiana, attendi che siano gli
            altri a riconoscertela. Dopo di che,
            eventualmente, renditi disponibile per fornire le
            informazioni agli altri. Ma non ti scrivere la
            biografia da
            solo.Ascolta, Olmo, non credo che le biografie di personaggi come Francesco Carlà, Carlo Massarini o il buon Matteo Bittanti siano state inserite da altri se non da loro, e poi sinceramente nessuno mi avrebbe impedito di loggarmi con un nick qualsiasi e inserire la mia, siamo seri. Da come parli della cosa, sembra quasi che ti abbia dato fastidio, e non capisco perché. Infine, sinceramente, tutto questo non spiega ancora perché su Wikipedia inglese ho potuto farlo... forse perché si sono accorti con un po' di sale in zucca che si trattava di dati reali e di un personaggio che aveva comunque ragione di essere sull'enciclopedia, come il mio alter ego anglosassone Scott Adams, per intenderci? ;-)
          • Olmo scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            E' legalissimo farlo.Però rassegnati al fatto che ci hai provato, è stato giudicato autopromozionale e non c'è nessuno (tranne te) che abbia sentito il bisogno di quell'articolo e si sia mosso per modificarlo o scriverlo. Questo è quanto è successo. Se poi l'articolo fosse o meno utile, non saprei, non ho modo di vederlo..
          • Bonaventura Di Bello scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            - Scritto da: Olmo
            E' legalissimo farlo.
            Però rassegnati al fatto che ci hai provato, è
            stato giudicato autopromozionale e non c'è
            nessuno (tranne te) che abbia sentito il bisogno
            di quell'articolo e si sia mosso per modificarlo
            o scriverlo. Questo è quanto è successo. Se poi
            l'articolo fosse o meno utile, non saprei, non ho
            modo di
            vederlo..puoi vedere quello in inglese, o quello su IFWiki, sempre in inglese... in ogni caso a questo punto era solo per far presente come funzionano le cose qui in Italia, ANCHE su Wikipedia, per il resto la mia conclusione l'ho gia' tratta dopo quest'ennesima esperienza, come scrivevo sul mio blog. Se l'articolo e' utile, e' una domanda che bisognerebbe allora chiedersi per tutte le voci riguardanti altre persone che si occupano di comunicazione che hanno una voce su Wikipedia, e non credo che tali menzioni siano state inserite perché ci fosse un 'bisogno' da parte di chi consulta, come per tante altre voci. Wikipedia è bella proprio perché è varia, oltre che libera.. ma a quanto pare tanto libera non è. :-P
        • lroby scrive:
          Re: Wikipedia Italia? No, grazie
          Dio santo!!da questo link :http://www.jackventura.com/la-mia-avventura-con-le-avventure/ho appena scoperto che tu sei quello che mi ha permesso di passare giornate intere sulle avventure delle compilation "EPIC 3000" !!!quanto le ho adorate,quanti ricordi mi stai facendo tornare a mente,quello scatolotto piccolo piccolo con i tasti in gomma, dove su ogni tanto potevi arrivare a 5-6 caratteri diversi, e quel giornale "load'n'run" era tra i miei acquisti regolari :'(:'(mi ricordo anche quando sono passato al 128K +2A con lettore di cassette integrato e quel basic così evoluto rispetto al 48Ke dalla foto ho visto che usavi anche lo stesso MSX (vg-8020) che ho usato io per tanti anni (collegato ad un quickdrive ed un lettore di floppy disk da 720K entrambi esterni) e che adesso è ancora presente dentro un armadio (mentre l'Amiga1200 è attualmente collegato ad un 32" :D)scusate l'OT ma non ho resistito (anonimo)LROBY-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 marzo 2008 15.57-----------------------------------------------------------
          • Bonaventura Di Bello scrive:
            Re: Wikipedia Italia? No, grazie
            - Scritto da: lroby
            Dio santo!!
            da questo link :
            http://www.jackventura.com/la-mia-avventura-con-le

            ho appena scoperto che tu sei quello che mi ha
            permesso di passare giornate intere sulle
            avventure delle compilation "EPIC 3000"
            !!!Ciao Roby, ebbene sì, sono proprio 'quello'... spero di non averti fatto impazzire troppo con quei giochi a volte un po' troppo contorti, ammettiamolo! :-)BDB
    • Obbligatori o scrive:
      Re: Wikipedia Italia? No, grazie
      Ciao BDB,ti conosco più di fama che di penna, in quanto anche se videogiocatore di lunga data (cmq meno di te per età), ho seguito la Koncorrenza e poi la concorrenZa ;-)Guarda, io non apprezzo per nulla Wiki-ITA, consulto esclusivamente la versione EN e soltanto come spunto di base. La voce su te stesso io te l'avrei lasciata scrivere visto che non scriveva nessun altro, ma soltanto se priva di auto-celebrazioni/promozione; non sto dicendo che l'avresti scritta così, non lo so e non lo saprò mai visto che han cancellato tutto (bella la trasparenza). Non sono degne di commento la decisione di non motivare adeguatamente la decisione della rimozione voce, né la mail lasciata senza risposta.Ti farei però notare che il nome del tuo antagonista nella KoncorrenZa ai tempi d'oro è citata altrettante volte in Wiki, e stiamo parlando del creatore del Fantacalcio, giocato oggi da circa 2 milioni di persone. Per non parlare del fatto che la rivista italiana di videogiochi più venduta in Italia è nata da una costola del suo Studio. (che però è nato da una costola del tuo, visto che se non mi sbaglio fu proprio quello il momento in cui prendesti in mano la situazione di Zzap) :-)Di tale voce esiste il wikilink, ma non la voce vera e propria, proprio come te.Ora, io capisco che Wiki non è una democrazia delle idee, ma piuttosto uno specchio delle preferenze dei suoi contributori, e quindi non possiamo valutare l'opportunità di un inserimento di una voce piuttosto che un'altra in nessun modo.Però devi ammettere che anche la sua voce meriterebbe di essere scritta. Non voglio dire che non puoi scrivere la tua, soltanto che un'applicazione sistematica del concetto "io scrivo quello che interessa a me" porta a una..diciamo...polarizzazione dei contenuti di Wiki. Che poi è anche uno dei motivi per cui non mi piace Wiki-ITA, e che dato che non la consulto non dovrei neanche stare a dire a te quello che dovresti fare :-DE' un commento contorto e incoerente, lo so: io sono proprio così :-PNon so se il commento è a rischio flame/troll, quindi se vuoi discuterne via msn, e solo se ti interessa approfondire il mio punto di vista o semplicemente insultarci a vicenza (verso il duomo), fammi sapere.
  • cinico scrive:
    rintracciare l'ip della persona domanina
    ma se il tizio in questione si e' connesso con wifi del vicino aperto, in galera ci va il vicino?:D :Doggi come oggi l'indirizzo ip non prova nulla.
    • Luther Blisset scrive:
      Re: rintracciare l'ip della persona domanina
      - Scritto da: cinico
      ma se il tizio in questione si e' connesso con
      wifi del vicino aperto, in galera ci va il
      vicino?
      :D :D

      oggi come oggi l'indirizzo ip non prova nulla.Se invece usa Fastweb, in galera ci vanno tutti quelli con quell'IP.E se non ci vanno, allora l'uso dell'IP per mandare in galera una sola persona è discriminante, perché vorrebbe dire che da Fastweb uno può commettere ogni nefandezza, mentre gli utenti "normali" no.
      • cipicpi scrive:
        Re: rintracciare l'ip della persona domanina
        e chi ti dice che fastweb non registra tutte le richieste http che fai ?
        • pippopluto scrive:
          Re: rintracciare l'ip della persona domanina
          - Scritto da: cipicpi
          e chi ti dice che fastweb non registra tutte le
          richieste http che fai
          ?il fatto che hanno banda da vendere, ma i dischi ancora li pagano. Un conto e' segnare l'header delle mail sulla mail stessa, un conto loggare le richieste http
      • Overture scrive:
        Re: rintracciare l'ip della persona domanina
        Su questo ho qualche dubbio... non ho ben indagato a fondo ma ho notato ad esempio che quando fai partire una mail da fastweb, tra gli header del messaggio c'è sempre qualcosa che fa risalire al ip interno.Piuttosto il dubbio nasce se si proxa... se non fosse possibile risalire lungo i vari proxy che succede ?
        • H5N1 scrive:
          Re: rintracciare l'ip della persona domanina
          Bella domanda.Chissà perchè alcuni si connettono con Privoxy e poi da un Proxy ad un altro (soprattutto anonimi), ma questa è un'altra storia....
      • James scrive:
        Re: rintracciare l'ip della persona domanina
        - Scritto da: Luther Blisset
        Se invece usa Fastweb, in galera ci vanno tutti
        quelli con
        quell'IP.
        E se non ci vanno, allora l'uso dell'IP per
        mandare in galera una sola persona è
        discriminante, perché vorrebbe dire che da
        Fastweb uno può commettere ogni nefandezza,
        mentre gli utenti "normali"
        no.Non dire cazzate per favore, con fastweb sei perfettamente rintracciabile. Loggano le tabelle di instradamento, vatti a leggere cosa sono.
        • Luther Blisset scrive:
          Re: rintracciare l'ip della persona domanina
          - Scritto da: James
          Non dire cazzate per favore, con fastweb sei
          perfettamente rintracciabile. Loggano le tabelle
          di instradamento, vatti a leggere cosa
          sono.Mi chiedo sempre perché le discussioni qui debbano scadere4 su "non capisci un cazzo, e il mio è più lungo e duro del tuo".E poi si parla di condivisione della conoscenza.Comunque, giusto per riportare la discussione su livelli civili che evidentemente alcuni difettano:A parte il fatto che in questo topic si parla di IP e rintracciabilità tramite quello, quanto tempo vengono conservate le tabelle di instradamento?
          • James scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            - Scritto da: Luther Blisset
            - Scritto da: James

            Non dire cazzate per favore, con fastweb sei

            perfettamente rintracciabile. Loggano le tabelle

            di instradamento, vatti a leggere cosa

            sono.

            Mi chiedo sempre perché le discussioni qui
            debbano scadere4 su "non capisci un cazzo, e il
            mio è più lungo e duro del
            tuo".Te lo spiego perché: tu scrivi una cosa priva di fondamento come se fosse certa e magari qualche ragazzino, ma anche qualche adulto, ci crede e poi si trova nei guai.
            A parte il fatto che in questo topic si parla di
            IP e rintracciabilità tramite quello,Nel topic, ma nel thread tu hai tirato fuori fastweb come se fosse il paradiso dell'anonimato.
            quanto
            tempo vengono conservate le tabelle di
            instradamento?Io mi ricordo 4 anni comunque poco tempo fa è intervenuta l'autorità della privacy e ha messo delle regole precise che dicono quanto vanno tenuti, come vanno tenuti, chi vi può accedere ecc... Se cerchi in rete troverai numerosi articoli a riguardo, ma non guardare quello di PI che è estremamente fuorviante.
          • Luther Blisset scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            - Scritto da: James
            Te lo spiego perché: tu scrivi una cosa priva di
            fondamento come se fosse certa e magari qualche
            ragazzino, ma anche qualche adulto, ci crede e
            poi si trova nei
            guai.E dove sta scritto "è così, fidatevi"?Non si capiva il tono sarcastico, peggio per te.Si vede che il cazzo della mia padronanza dell'Italiano è più lungo e duro del tuo informatico.
    • H5N1 scrive:
      Re: rintracciare l'ip della persona domanina
      E' responsabile (purtroppo o per fortuna è da stabilire) il titolare dell'abbonamento ADSL al quale si è connesso.
      • cinico scrive:
        Re: rintracciare l'ip della persona domanina
        - Scritto da: H5N1
        E' responsabile (purtroppo o per fortuna è da
        stabilire) il titolare dell'abbonamento ADSL al
        quale si è
        connesso.per cui se il router wifi aperto e' del vicino, in galera ci va il vicino essendo titolare del collegamento adsl.Ripeto, l'ip non prova nulla.e metti caso che quello e' talmente paranoico che cambia il macaddress del portatile col mac changersul log trovera che il pc cippalippa si e' loggato col mac addressDE-AD-BE-EF-20-07e interculer se la prendera' il povero malcapitato vicino con il router wifiripeto la denuncia per ip ormai, visto che il wifi c'e' lo ha anche zio peppino di 70 anni (open) te lo sbatti sulle gengive.Ma vallo a far capire alla magistratura vai.
        • H5N1 scrive:
          Re: rintracciare l'ip della persona domanina
          Fosse solo alla Magistratura da far capire! :)Bisognerebbe farlo capire anche al Legislatore e agli avvocati.E a un mucchio di altra gente.Sono dell'opinione, comunque, che l'utilizzo consapevole del mezzo è l'unico modo per stare sicuri: non c'è niente di più autoaccusatorio di un "non lo sapevo"...
        • leone2000 scrive:
          Re: rintracciare l'ip della persona domanina
          - Scritto da: cinico
          - Scritto da: H5N1

          E' responsabile (purtroppo o per fortuna è da

          stabilire) il titolare dell'abbonamento ADSL al

          quale si è

          connesso.

          per cui se il router wifi aperto e' del vicino,
          in galera ci va il vicino essendo titolare del
          collegamento
          adsl.
          Ripeto, l'ip non prova nulla.
          e metti caso che quello e' talmente paranoico che
          cambia il macaddress del portatile col mac
          changer
          sul log trovera che il pc cippalippa si e'
          loggato col mac
          address
          DE-AD-BE-EF-20-07babbeo; ed hai detto bene, mi disp ma il vicino che ha il wifi non è un "povero malcapitato", è un cog*ione, la legge nn ammette ignoranza e quando acquisti qualcosa lo devi conoscere, le protezioni (forti o no) esistono, se nn sai settartele, o te le fai mettere (*) oppure ti attacchi e ti rischi/prendi la denuncia.poi sono d'accordo anche io che l'ip nn sia il "giusto" identificativo, ma "chi è causa del suo mal, pianga se stesso".(*) sarebbe bello se già i vari installatori lo dicessero...
          • H5N1 scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            Ma come? In un paio di articoli precedentemente pubblicati su PI tutti giù a dire che l'IP è un dato personale ed ora addirittura non è identificativo?!? :)Scherzi a parte, una protezione minima ci deve essere e, ripeto, un uso incoscente del mezzo e, soprattutto, l'affermazione "non lo sapevo" sono le peggiori autoaccuse.
          • MortoDiFame scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            Non ci vuole la patente per usare il piccì ne alcuna e internet, per cui io non essendo un responsabile della sicurezza, non ho alcuna colpa se mi violano il piccì e lo utilizzano per fare cazzate.Se poi questa è la scusa di un branco di cialtroni per beccare qualcuno pur che sia perché fanno carriera per anzianità allora questa è un'altra storia.Non tirate fuori i vari "la legge non ammette ignoranza ecc", e che, mi piglio un certificato di sistemista esperto in sicurezza per vedere il sito del tgcom?Che buffonaia.Per inciso i virus e i troyan e le reti non protette se li beccano pure i cosiddetti espertoni, anche perchè come sempre c'è sempre qualcuno piu' bravo...Basta cazzate quindi, basta cercare il colpevole e fare caccia alle streghe, se succede si prenda il responsabile, con queste cazzate dei magistrati belli e bambolotti che arrestano tutti e poi non sanno chi è il colpevole non si và piu' avanti.
          • H5N1 scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            Non ci vuole nessuna licenza per utilizzare il PC, ma fino a poco tempo fa non ci voleva neanche pre portare il ciclomotore. Eppure si era (e si è) tenuti a rispettare il codice della strada e le misure minime di sicurezza.Vero è che legislatori e magistrati (non ho problemi ad ammetterlo, è un dato di fatto) nella gran parte dei casi sono totalmente ignoranti in materia, ma vero è che anche gli "utenti" fanno la loro parte.
          • MortoDiFame scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            Si, vero che portare il ciclomotore poco tempo fà non ci voleva la patente, ma anche adesso non ci vuole, basta che sei maggiorenne... e cmq lì metti in pericolo di vita le persone, qui al massimo ledi la maestà del Sindaco di Firenze...:)
          • H5N1 scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            Indipendentemente che sia il sindaco di Firenze, il Papa o un Pincopallino qualunque è evidente che è stato leso un diritto oltre ad un'immagine.Non stiamo qui a sindacare su questo, ma sull'uso che si fa dello strumento informatico.
          • leone2000 scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            - Scritto da: MortoDiFame
            Non ci vuole la patente per usare il piccì ne
            alcuna e internet, per cui io non essendo un
            responsabile della sicurezza, non ho alcuna colpa
            se mi violano il piccì e lo utilizzano per fare
            cazzate.guarda, paradossalmente parlando, una "patente" vera (nn quella europea) ci vorrebbe davvero, altro che storie! purtroppo in questi ultimi anni i sistemi operativi sono diventati sempre più semplici e hanno fatto credere all'utente che sia semplice usare un computer, lo hanno reso più ignorante e le conseguenze le vediamo ogni giorno tra virus, spam, attacchi vari, reti aperte e tutto il resto.cmq ora si va off-topic e la chiudo qui, ma bisognerebbe essere più svegli...
          • the best one scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            - Scritto da: MortoDiFame
            Non ci vuole la patente per usare il piccì ne
            alcuna e internet, per cui io non essendo un
            responsabile della sicurezza, non ho alcuna colpa
            se mi violano il piccì e lo utilizzano per fare
            cazzate.
            Se poi questa è la scusa di un branco di
            cialtroni per beccare qualcuno pur che sia perché
            fanno carriera per anzianità allora questa è
            un'altra
            storia.
            Non tirate fuori i vari "la legge non ammette
            ignoranza ecc", e che, mi piglio un certificato
            di sistemista esperto in sicurezza per vedere il
            sito del
            tgcom?
            Che buffonaia.
            Per inciso i virus e i troyan e le reti non
            protette se li beccano pure i cosiddetti
            espertoni, anche perchè come sempre c'è sempre
            qualcuno piu'
            bravo...
            Basta cazzate quindi, basta cercare il colpevole
            e fare caccia alle streghe, se succede si prenda
            il responsabile, con queste cazzate dei
            magistrati belli e bambolotti che arrestano tutti
            e poi non sanno chi è il colpevole non si và piu'
            avanti.great
          • Luther Blisset scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            - Scritto da: leone2000
            le
            protezioni (forti o no) esistono, se nn sai
            settartele, o te le fai mettere (*) oppure ti
            attacchi e ti rischi/prendi la
            denuncia.Trovo aberrante il concetto "se non metti le inferriate alle finestre non ti lamentare se ti rubano in casa".La sicurezza personale è un diritto naturale inviolabile.E trovo aberrante lo sboroneggiare di certi "acculturati informatici" di fronte a chi è anche solo leggermente meno letterato di loro.Verrà il giorno in cui qualcuno lo metterà nel vostro back perché non eravate così furbi o preparati come pensavate.E allora voglio proprio gustarmi il vostro pianto e l'invocazione alla società a "fare qualcosa".
          • leone2000 scrive:
            Re: rintracciare l'ip della persona domanina
            - Scritto da: Luther Blisset

            Non lo faccio perché sono comportamenti contrari
            al comune buon
            senso.
            Ma il comune buon senso deriva per l'appunto
            dalla percezione comune delle
            cose.
            E che si debba proteggere la propria connessione
            internet non è sentire comune, ma solo di una
            minoranza.
            [cut]

            Leggi sopra, se veramente sai come funzionano le
            cose, la coscienza a posto non ce l'hai mai
            perché ti chiedi sempre se puoi fare qualcosa di
            più.guarda, ti sembrerà strano ma tutti i giorni cerco di capire se "posso fare di più", cercando di stare un po' più su dei citati "limiti del buon senso".riguardo alla protezione della connessione internet ti dico solo questo: fino a qualche anno fa il "limite del buon senso" nn prevedeva un antivirus poi, DOPO miliardi di virus, computer rovinati, ore di lavoro perse, incazzature di chi veniva appestato senza aver fatto niente ecc., allora l'antivirus, l'antispy e il firewall sono rientrati nel limite del buon senso! allora cerchiamo di nn essere i co*lioni di allora, vediamo di crescere culturalmente e vediamo di proteggere la connessione ad internet, l'informatica NON E' UN GIOCATTOLO!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 marzo 2008 10.19-----------------------------------------------------------
        • gerry scrive:
          Re: rintracciare l'ip della persona domanina
          - Scritto da: cinico
          per cui se il router wifi aperto e' del vicino,
          in galera ci va il vicino essendo titolare del
          collegamento
          adsl.
          Ripeto, l'ip non prova nulla.E' vero.Però in teoria se l'accesso è avvenuto da una postazione pubblica, dovrebbe essere registrato chi c'era a quella postazione pubblica.Sempre che le leggi dello stato italiano siano state rispettate.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: rintracciare l'ip della persona domanina
        contenuto non disponibile
    • ineffetti scrive:
      Re: rintracciare l'ip della persona domanina
      - Scritto da: cinico
      ma se il tizio in questione si e' connesso con
      wifi del vicino aperto, in galera ci va il
      vicino?
      :D :Dtemo di si.

      oggi come oggi l'indirizzo ip non prova nulla.qualcosa prova.
    • Obbligatori o scrive:
      Re: rintracciare l'ip della persona domanina
      - Scritto da: cinico
      ma se il tizio in questione si e' connesso con
      wifi del vicino aperto, in galera ci va il
      vicino?
      :D :D
      Allora, andiamo con ordine:1) Anche con Fastweb sei rintracciabile (cerca come funziona NAT) ugualmente. Domanda fatta da altri, invero.2) Se mi connetto alle rete Wifi del vicino e commetto un reato, sì, vengono a cercare lui. A questo punto l'onere della prova (in discolpando) tocca a lui. La stessa cosa succederebbe se qualcuno mentre non sei a casa entra, e fa telefonate minatorie dal tuo numero. Devi dimostrare che non puoi essere stato tu, altrimenti sei fregato.Come dicevano in altro topic, la sicurezza è un'arma a doppio taglio: se lasci la porta di casa aperta (i.e. niente protezione), è più facile risultare credibili (ma fessi, imho, o poco informati). Con una porta a vetro (WEP), blindata (WPA) o altro ancora (WPA2) non hai di questi rischi.Per i troll: sì ho esagerato volutamente con il WEP...
  • Nome e cognome scrive:
    Che OO con questa wikipedia!!
    Che scatole, si tratta di un sito web come tanti altri su cui è installato un wiki ecc... Non è nulla di speciale, se non un ottima fonte per bufale e informazioni errate (e quelle giuste non puoi sapere se lo sono davvero, quindi se non puoi distinguere tra il "corretto" e lo "sbagliato", significa che non serve a niente!!!).I fatti parlano da soli: chiunque può modificare, anche inserendo informazioni false. In questo caso è andata bene che le informazioni false erano sulla biografia di una persona e se ne è accorta, ma se fossero state inserite nella voce di un "oggetto"? Nessuno se ne sarebbe accorto per ore (tant'è che se un sindaco e il suo staff fanno in tempo ad aprire una pagina di wikipedia, significa che di tempo ne è passato) e se proprio in quel periodo di tempo leggevo la voce, avrei ottenuto informazioni false e sbagliate sull'"oggetto" che stavo cercando... non è così? (i supporters di wikipedia darebbero la colpa a me dicendomi "ma puoi correggere la pagina!", e come faccio se la sto' leggendo per imparare qualcosa su un argomento di cui non so niente! (rotfl) )Ma si fa preso a capire come stanno le cose: Wikipedia non da garanzie sui suoi contenuti quindi è inaffidabile, non c'è altro da dire!(geek)
    • rotfl scrive:
      Re: Che OO con questa wikipedia!!
      - Scritto da: Nome e cognome
      Ma si fa preso a capire come stanno le cose:
      Wikipedia non da garanzie sui suoi contenuti
      quindi è inaffidabile, non c'è altro da
      direNessun libro/enciclopedia/giornale dà (NB: si scrive "non dà", non "non da") garanzie sui propri contenuti. Ci sono bufale, errori e storpiature sui quotidiani OGNI GIORNO. Se non si è capaci di informarsi, distinguere le bufale e le notizie false, e valutare in generale l'affidabilità della fonte (magari leggendo gli articoli che trattano argomenti sui quali si hanno conoscenze approfondite) non si può certo pretendere di leggere e imparare davvero, ma soltanto di leggere e imparare in modo pappagallesco. Purtroppo la scuola italiana spesso insegna agli studenti ad imparare nel secondo modo...
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Che OO con questa wikipedia!!
        - Scritto da: rotfl
        - Scritto da: Nome e cognome

        Ma si fa preso a capire come stanno le cose:

        Wikipedia non da garanzie sui suoi contenuti

        quindi è inaffidabile, non c'è altro da

        dire

        Nessun libro/enciclopedia/giornale dà (NB: si
        scrive "non dà", non "non da") garanzie suiMa che bravo, mi hai corretto un errore a mezanotte, com'è poetico. Sarai un parente del Manzoni o di Dante?(ah! ci vogliono due z in "mezzanotte" :D)..
        propri contenuti. Ci sono bufale, errori e
        storpiature sui quotidiani OGNI GIORNO. Se non si
        è capaci di informarsi, distinguere le bufale e
        le notizie false, e valutare in generale
        l'affidabilità della fonte (magari leggendo gli
        articoli che trattano argomenti sui quali si
        hanno conoscenze approfondite) non si può certo
        pretendere di leggere e imparare davvero, ma
        soltanto di leggere e imparare in modo
        pappagallesco. Purtroppo la scuola italiana
        spesso insegna agli studenti ad imparare nel
        secondo
        modo...Questa è la conferma che wikipedia non è, e non ha, NIENTE di più di un qualsiasi sito web o Blog che puoi raggiungere con google. L'affidabilità è la stessa (o quasi, wikipedia è in realtà meno affidabile, poi ti spiego perchè) di qualsiasi sito amatoriale che puoi trovare.Mi sembra chiaro che se quello che dici è vero (e lo è, più o meno...), allora su Wikipedia il problema è amplificato perché non potrai MAI sapere se una pagina è corretta oppure no, wikipedia non sarà MAI una fonte di quelle "fidate" proprio perchè wikipedia è modificabile da tutti... e "cambia" in un modo che, per quanta volontà tu abbia di correggere e controllare, non è monitoratile alla perfezione (come invece lo sono altre enciclopedie, come quelle a pagamento tipo Encarta...[chiaramente la qualità si paga]).Wikipedia non sarà mai utilizzabile come fonte primaria.... e allora a che cosa serve? per avere le stesse informazioni basta usare google e visitare la fonte originale direttamente!
        • H5N1 scrive:
          Re: Che OO con questa wikipedia!!
          Parli di fonti "fidate"... ma ne sapresti citare una?Ti premetto solo che secondo l'ISTAT l'inflazione a gennaio è salita SOLO di 2.9 punti percentuali... L'ISTAT è una fonte attendibile?
          • Luigi scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            - Scritto da: H5N1
            Parli di fonti "fidate"... ma ne sapresti citare
            una?
            Ti premetto solo che secondo l'ISTAT l'inflazione
            a gennaio è salita SOLO di 2.9 punti
            percentuali...

            L'ISTAT è una fonte attendibile?Non capisco se critichi i 2.9 punti o il "solo". Per il "solo", dubito che Istat abbia rilasciato una commento di questo tipo, visto che generalmente forniscono solo dati. Per il 2.9 punti, in questo caso devi ricordarti che quel valore deriva da tutta una serie di rilevazioni e calcoli che Istat spiega accuratamente. In base a questa procedura, non esiste motivo di dubitare che, pur con le limitazioni imposte dalla statistica, i 2.9 siano un valore corretto. Poi ovviamente si può ragionare sul fatto che il paniere di prodotti sia o meno rappresentativo. Però è anche veramente triste e fastidioso ogni volta sentir ripetere che gli alimenti sono aumentati molto (vero, confermato anche dall'Istat) e dimenticare l'andamento dei prezzo di altri settori (ad es. le telecomunicazioni, in discesa da anni). Sempre la solita solfa dei tottologi che pretendono di sapere qualcosa di statistica, come fosse una materia facile... se i salari restano fermi per anni non è colpa dell'Istat!
          • H5N1 scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            Forse ho sbagliato a citare un esempio che poco calza con il concetto che volevo esprimere data la natura stessa della statistica.A mio avviso, comunque, fonti attendibili non vi sono. Semmai si può parlare di fonti abbastanza attendibili.Prendere per oro colato un'informazione o una notizia senza probarne la natura è sempre limitante.La contatazione, la messa alla prova e la verifica dell'informazione sono sempre d'obbligo.Si diceva, anni fa, che certe cose facevano diventar ciechi :)
        • Disgraziato scrive:
          Re: Che OO con questa wikipedia!!
          - Scritto da: Nome e cognome
          Wikipedia non sarà mai utilizzabile come fonte
          primaria.... e allora a che cosa serve? per avere
          le stesse informazioni basta usare google e
          visitare la fonte originale
          direttamente!Ma l'hai mai visitata wikipedia almeno? C'è scritto nelle linee guida che wikipedia NON E' UNA FONTE PRIMARIA, tant'è che è vietato inserire ricerche originali
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Che OO con questa wikipedia!!
          - Scritto da: Nome e cognome
          Questa è la conferma che wikipedia non è, e non
          ha, NIENTE di più di un qualsiasi sito web o Blog
          che puoi raggiungere con google.Opinione: vuol dire soltanto che tu non visiti quel sito.
          L'affidabilità è la stessa Più fonti vuol dire migliore approssimazione, generalmente.
          di qualsiasi sito amatoriale che puoi trovare.Un sito gestito da una sola persona è decisamente meno affidabile e sicuramente ha meno contenuti.
          su Wikipedia il problema è amplificato Perché?
          non potrai MAI sapere se una pagina è corretta oppure noE' vero per qualunque pagina informativa mai scritta da un essere umano.
          wikipedia non sarà MAI una fonte di quelle "fidate" Ne esistono?
          proprio perchè wikipedia è modificabile
          da tutti... e "cambia" in un modo che, per quanta
          volontà tu abbia di correggere e controllare, non
          è monitoratile alla perfezioneNulla lo è se intendi un controllo centralizzato. Nessuna enciclopedia ha notizie del tutto verificate.
          altre enciclopedie, come quelle a pagamento
          tipo Encarta...[chiaramente la qualità si paga]).In che modo sarebbero più 'affidabili'? Ti fidi di coloro i quali ti garantiscono una verità assoluta a pagamento? Il fatto di pagare è una garanzia di affidabilità? A me sembra un criterio ingenuo. Se consulti due enciclopedie, per esempio la Britannica e la Treccani puoi trovare notizie differenti su una stessa voce. Come decidi quale è più corretta? In base al prezzo di listino?
          Wikipedia non sarà mai utilizzabile come fonte
          primaria.... e allora a che cosa serve?Quale enciclopedia è una 'fonte primaria'? Non mi pare tu abbia molta esperienza di ricerca.
          per avere
          le stesse informazioni basta usare google e
          visitare la fonte originale direttamente!Fonte originale? Su internet? Continuiamo così, facciamoci del male...
          • Luigi scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!

            In che modo sarebbero più 'affidabili'? Ti fidi
            di coloro i quali ti garantiscono una verità
            assoluta a pagamento? Il fatto di pagare è una
            garanzia di affidabilità? A me sembra un criterio
            ingenuo. Se consulti due enciclopedie, per
            esempio la Britannica e la Treccani puoi trovare
            notizie differenti su una stessa voce. Come
            decidi quale è più corretta? In base al prezzo di
            listino?Credo che se una fonte è facilmente attribuibile ad una persona o a un ente, cosa che avviene per la Treccani ma non per Wikipedia, ci si possa fidare di più, perchè eventuali errori possono avere conseguenze anche gravi per il business di chi li ha commessi. Se domani venisse fuori che nella Treccani mezze voci contengono inesattezze probabilmente non la comprerebbe più nessuno. Al di là del danno al business, anche nel caso di un'informazione data gratuitamente, il fatto di poter attribuire una precisa responsabilità è cmq una garanzia, perchè quantomeno rende più facili denunce per calunnia e simili, che nel caso di Wikipedia hanno poco senso. Infatti non credo che debba essere Wikipedia a pagare per il danno fatto al sindaco di Firenze, quanto piuttosto l'autore materiale dalla modifica che ha messo sul sito un'informazione errata.
          • Luther Blisset scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            Più fonti vuol dire migliore approssimazione,
            generalmente.Non è detto.Se 1 persona dice bianco e 999 dicono nero, la media dirà grigio estremamente scuro.Ma nessuno garantisce che le 999 persone abbiano un minimo di ragione.L'unico ad aver ragione completa potrebbe essere quello che dice bianco e la sua sarebbe a quel punto solo una voce nel deserto.

            di qualsiasi sito amatoriale che puoi trovare.
            Un sito gestito da una sola persona è decisamente
            meno affidabile e sicuramente ha meno
            contenuti.Al di là del fatto che meno contenuti non è necessariamente un male (perché generalmente sono specializzati), anche l'affidabilità potrebbe, come ho detto sopra, essere superiore.In ogni caso, se anche fosse inferiore, almeno sapresti che stai sentendo una campana .La "pubblicità" della Wikipedia, invece, induce a pensare che la Wikipedia sia intrinsecamente affidabile perché autocontrollata.Cosa non verificata né verificabile.
            Nulla lo è se intendi un controllo centralizzato.
            Nessuna enciclopedia ha notizie del tutto
            verificate.Dipende dalla natura delle informazioni.Se si parla di semplice knowledge management, la wikipedia è perfetta.La molecola del glucosio, la capitale del Burundi o il teorema di Euclide sono quelli e non si scappa.Ma quando si sconfina nei pareri (come nel caso di Storia/Filosofia/Psicologia/Sociologia) le cose cambiano e l'affidabilità di Wikipedia crolla drammaticamente.L'Enciclopedia Britannica ha contestato i risultati del test di affidabilita' di Nature proprio in base al metodo utilizzato che prendeva in considerazione solo voci "oggettive" e pertanto meno soggette a problemi di affidabilità.
            Il fatto di pagare è una
            garanzia di affidabilità?No, garantisce affidabilità il fatto che chi scrive di un determinato argomento sia un esperto riconosciuto.

            Wikipedia non sarà mai utilizzabile come fonte

            primaria.... e allora a che cosa serve?

            Quale enciclopedia è una 'fonte primaria'? Non mi
            pare tu abbia molta esperienza di
            ricerca.Credo che quello che intendeva sia che non puoi leggere la Wikipedia cercando di imparare qualcosa.Mentre è utilissima se cerchi qualcosa che già sai e che devi mostrare a qualcuno.
        • nello gala scrive:
          Re: Che OO con questa wikipedia!!
          Usi encarta....TUTTO CHIARO!- Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: rotfl

          - Scritto da: Nome e cognome


          Ma si fa preso a capire come stanno le cose:


          Wikipedia non da garanzie sui suoi contenuti


          quindi è inaffidabile, non c'è altro da


          dire



          Nessun libro/enciclopedia/giornale dà (NB: si

          scrive "non dà", non "non da") garanzie sui

          Ma che bravo, mi hai corretto un errore a
          mezanotte, com'è poetico. Sarai un parente del
          Manzoni o di
          Dante?
          (ah! ci vogliono due z in "mezzanotte" :D)..


          propri contenuti. Ci sono bufale, errori e

          storpiature sui quotidiani OGNI GIORNO. Se non
          si

          è capaci di informarsi, distinguere le bufale e

          le notizie false, e valutare in generale

          l'affidabilità della fonte (magari leggendo gli

          articoli che trattano argomenti sui quali si

          hanno conoscenze approfondite) non si può certo

          pretendere di leggere e imparare davvero, ma

          soltanto di leggere e imparare in modo

          pappagallesco. Purtroppo la scuola italiana

          spesso insegna agli studenti ad imparare nel

          secondo

          modo...

          Questa è la conferma che wikipedia non è, e non
          ha, NIENTE di più di un qualsiasi sito web o Blog
          che puoi raggiungere con google. L'affidabilità è
          la stessa (o quasi, wikipedia è in realtà meno
          affidabile, poi ti spiego perchè) di qualsiasi
          sito amatoriale che puoi
          trovare.
          Mi sembra chiaro che se quello che dici è vero (e
          lo è, più o meno...), allora su Wikipedia il
          problema è amplificato perché non potrai MAI
          sapere se una pagina è corretta oppure no,
          wikipedia non sarà MAI una fonte di quelle
          "fidate" proprio perchè wikipedia è modificabile
          da tutti... e "cambia" in un modo che, per quanta
          volontà tu abbia di correggere e controllare, non
          è monitoratile alla perfezione (come invece lo
          sono altre enciclopedie, come quelle a pagamento
          tipo Encarta...[chiaramente la qualità si
          paga]).
          Wikipedia non sarà mai utilizzabile come fonte
          primaria.... e allora a che cosa serve? per avere
          le stesse informazioni basta usare google e
          visitare la fonte originale
          direttamente!
      • anonymous scrive:
        Re: Che OO con questa wikipedia!!
        Wikpedia e' un esperimento. Fallito.
        • Disgraziato scrive:
          Re: Che OO con questa wikipedia!!
          - Scritto da: anonymous
          Wikpedia e' un esperimento. Fallito. Ma certo, milioni di articoli in decine di lingue, proprio quello che si dice un esperimento fallito...(troll)(troll)(troll)(troll)
          • anonymous scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            - Scritto da: Disgraziato
            - Scritto da: anonymous

            Wikpedia e' un esperimento. Fallito.

            Ma certo, milioni di articoli in decine di
            lingue, proprio quello che si dice un esperimento
            fallito...

            (troll)(troll)(troll)(troll)Queste sono argomentazioni valide obiettive a favore dell'utopia di wikipedia? Di wiki non esiste solo wikipedia, e di pagine a milioni ce ne sono anche di altra appartenenza, ma questa e' un'altra storia. Non arrampichiamoci sugli specchi e restiamo in tema perfavore.
          • Disgraziato scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            - Scritto da: anonymous
            Queste sono argomentazioni valide obiettive a
            favore dell'utopia di wikipedia?Eh?
            Di wiki non
            esiste solo wikipedia, e di pagine a milioni ce
            ne sono anche di altra appartenenza, ma questa e'
            un'altra storia.Il concetto che sta alla base è sempre lo stesso quindi se stronchi uno devi stroncare anche gli altri altrimenti sei incoerente.I milioni di articoli a cui mi riferivo riguardano ESCLUSIVAMENTE wikipedia, cito testualmente dalla homepage del progetto: "The biggest multilingual free-content encyclopedia on the Internet. Over 7 million articles in over 200 languages , and still growing.
            Non arrampichiamoci sugli
            specchi e restiamo in tema
            perfavore.L'unico che sta tentando (malamente) di arrampicarsi sei tu, non io
        • Viker scrive:
          Re: Che OO con questa wikipedia!!
          - Scritto da: anonymous
          Wikpedia e' un esperimento. Fallito.Finalmente un prezioso contributo alla discussione (troll2)
    • cipicpi scrive:
      Re: Che OO con questa wikipedia!!
      ti posso garantire che in tutto quello che rigurda il mondo della informatica/scienze non c'è niente di falso anche perchè ti sputtanano subito appena scrivi una caxxata
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Che OO con questa wikipedia!!
        - Scritto da: cipicpi
        ti posso garantire che in tutto quello che
        rigurda il mondo della informatica/scienze non
        c'è niente di falso dici davvero? è davvero così? dimostralo: "CITAZIONE NECESSARIA" (rotfl)
        anche perchè ti sputtanano
        subito appena scrivi una
        caxxatasputtanato? ti registri in 10 secondi un nome utente senza fornire nemmeno una email esistente... ti registri con il nome "cipicpi15" e poi chi viene sputtanato? i 10 caratteri di un nome utente-inventato?! :D (rotfl)
        • cipicpi scrive:
          Re: Che OO con questa wikipedia!!
          ti sputtanano nel senso che te lo modificano subito
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            - Scritto da: cipicpi
            ti sputtanano nel senso che te lo modificano
            subito [citazione necessaria]Si, come no. Ma hai letto l'articolo della notizia collegata a questo forum? ... come ho già detto per tutti i controlli che possono fare i volontari, non ci sarà mai nessuna certezza! Non puoi mai sapere se un articolo è giusto oppure no (potrebbe essere anche quasi tutto o del tutto sbagliato).Dunque casi come quello del sindaco di Firenze sono possibili, così come l'inserimento di informazioni FALSE che non vengono modificate (per ore, giorni o più..) è possibile e, come si vede, sono cose che accadono. Apri gli occhi e accetta la realtà... ;)
          • cipicpi scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            basta fare una prova, vai qui http://en.wikipedia.org/wiki/Design_pattern_(computer_science) e modificalo. vediamo quanto tempo resiste la tua modifica :)
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            - Scritto da: cipicpi
            basta fare una prova, vai qui
            http://en.wikipedia.org/wiki/Design_pattern_(compuche furbo...se adesso faccio una modifica a quella pagina, certamente te ne accorgi dalla cronologia e la cambi TU... devi essere un genio per pensare a trucchi del genere! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) ...o forse di geniale non hai proprio niente perchè è un trucco che poteva pensare chiunque :p ...certo che i fan di wikipedia riescono proprio a rendersi ridicoli... :
          • cipicpi scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            ma che dici ?? sei solo un troll....non ho mai scritto una virgola su wikipedia e figurati se vado a controllare le modifiche che potresti fare tu.
          • cipicpi scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            allora facciamo cosi': trovami una pagina in inglese che parla di informatica e dove ci sono informazioni false...dai troll...ti devi dar da fare
          • gianni scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            Si e se io invece della pagina di informatica voglio un'altra informazione, magari meno frequentata della categoria IT dagli internauti, su come funziona una certa proteina ed un "burlone" per qualunque ragione l'ha modificata anche solo un momento prima che io attingessi dalla fonte wikipedia?E se questo succede nel periodo di tempo prima che i "controllori" abbiano modo di rileggere e ricontrollare...E poi questi controllori chi sono? Amatoriali editor per lo più che potrebbero non avere la competenza/tempo/voglia/interesse di correggere eventuali errori/inesattezze. I "professionisti" usano le pubblicazioni cartacee appositamente create onde permettere quel processo di revisione e correzione delle "cazzate" come mi pare le abbia chiamate tu.Posso andare avanti all'infinito con esempi che rendono discutibile la validità di un risultato "wikipedia"... Non siamo ridicoli. E I RISULTATI SONO INDICIZZATI per cui è giustissima la reazione della giunta Dominici.Wikipedia è un'idea che parte da premesse sbagliate e arriva a conclusioni -al più- dubbie. E' un progetto nato in Florida negli Stati Uniti, da un'idea finanziata dai soliti venture capitalist (si banda, server non li ha anticipati il signor wikipedia ovviamente per i soliti viventi nel mondo dei balocchi...) che hanno visto la possibilità di avere qualche ritorno economico. Se non ce ne sarà abbastanza chiuderà, ma ormai la visibilità è talmente alta che qualche provente lo porterà immagino... Oltre al grazioso counter delle "donazioni", s'intende... Di scientifico -in senso etimologico- non ha proprio nulla.Al più la si può usare per dimostrare cose di cui non si è sicuri per avere la meglio in battaglie dialettiche con gli "amici", ma ecco a parte questo e la finalità di avere un'infarinatura "forse" giusta non vedo alcun scopo.Wikipedia nasce da un'idea sbagliata, lo ribadisco.
          • MircoM scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            mhh... stai dicendo che la tua paura è che un burlone vada a modificare proprio l'articolo che vuoi leggere tu (cioè un articolo su 2 milioni, nella versione inglese) subito prima che tu lo legga, in modo che nessuno abbia il tempo di correggere l'errore?certo può succedere, ma le probabilità sono talmente bassine che questo non è uno dei motivi per cui dormo preoccupato :)l'affidabilità di wikipedia in tutta l'area scientifica (non solo nell'IT, dove, IMHO, è semplicemente insuperabile) è paragonabile a quella dell'enciclopedia britannica, stando ad un articolo pubblicato su Nature nel 2005 (almeno di Nature ti fidi? :) )il grosso punto debole di wikipedia sono, ad esempio, le pagine legate alla politica. questo perchè girano trolloni in rete che scambiano wikipedia per un posto utile a fare campagna elettorale. comunque di questo non darei la colpa a wikipedia, ma all'ignoranza e alla maleducazione di chi ne abusa.quanto alle origini di wikipedia, non sono così "oscure". è nata come un side-project per raccogliere materiale preliminare per nupedia (enciclopedia dall'approccio tradizionale, cioè peer-reviewed, ma con contenuti licenziati in GPL).poi ha avuto un tale successo che è diventato un progetto a sè stante. ed è finanziata con donazioni (perchè le virgolette nel tuo intervento? di fondazioni che campano a donazioni ce n'è fin che ne vuoi).
          • refereeing scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            OT rispetto alla questione wikipedia
            I "professionisti" usano le pubblicazioni
            cartacee appositamente create onde permettere
            quel processo di revisione e correzione delle
            "cazzate" come mi pare le abbia chiamate
            tu.
            a) molti professionisti tendono sempre più a usae archivi aperti invece di rivolgersi a pubblicazioni cartacee per due motivi:a1) tempo, il processo di stampa rallenta l'innovazione e ritarda la diffusione delle ricerchea2) il costo delle riveste specializzate taglia fuori gran parte dei potenziali lettori creando una discriminante (digital, "money", devide) legata alla disponibilità economica inaccettabile nella ricerca, soprattutto se tu sei stato pagato con soldi pubblici (università) e ne dovrebbe conseguire che le tue ricerche siano pubbblicheb) il refereeing esiste anche per gli archivi aperti, riviste che pubblicano in archivi aperti etcc) il refereeing non è garanzia di qualità, ma è solo indice che il tuo lavoro è stato valutato (magari da qualcuno che non conosce quell'aspetto o direttamente dal barone che minavi con le tue ricerche che portavano risultati diversi dai suoi).Tutto questo per dire non vedo motivi intrinseci di qualità nello stampato, né ci sono motivi per considerarlo a priori maggiormente valido rispetto a un OA
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            - Scritto da: gianni
            su come funziona una certa proteina Ti informi su una specifica proteina su internet?
            E poi questi controllori chi sono? Amatoriali
            editor per lo più che potrebbero non avere la
            competenza/tempo/voglia/interesse di correggere
            eventuali errori/inesattezze.Se vuoi informazioni scientifiche di prima mano non cerchi su internet, tanto meno su un sito che TI AVVERTE CHIARAMENTE che non si tratta di articoli stilati da professionisti. Internet non è una pubblicazione scientifica, lo sai?In ogni caso anche sulle pubblicazioni scientifiche professionali vengono pubblicati articoli contenenti notizie inesatte o controverse. La certezza non esiste, se non nelle convinzioni degli ignoranti.
            Posso andare avanti all'infinito con esempi che
            rendono discutibile la validità di un risultato
            "wikipedia"... E si potrebbe andare avanti anche con esempi di falsità reperiti su qualunque altra fonte. Non dimostreresti nulla.
            Wikipedia è un'idea che parte da premesse
            sbagliate e arriva a conclusioni -al più- dubbie.Probabilmente non conosci le premesse, né l'obbiettivo con cui il progetto è nato.
            E' un progetto nato in Florida negli Stati Uniti,
            da un'idea finanziata dai soliti venture capitalist Dovresti informarti meglio. Dove trovi le notizie?
            Di scientifico -in senso etimologico- non ha
            proprio nulla.Di scientifico, in ogni senso, non ha mai preteso di aver nulla. Se tu avessi scelto le tue fonti con maggior cura l'avresti già saputo, evitando dichiarazioni ridicole.
            Al più la si può usare per dimostrare cose di cui
            non si è sicuri per avere la meglio in battaglie
            dialettiche con gli "amici"Per queste cose usi le tue ricerche?
            non vedo alcun scopo.Non credi che potrebbe essere dovuto ad una visuale ristretta? Oppure sei davvero convinto di sapere la Verità?
            Wikipedia nasce da un'idea sbagliata, lo
            ribadisco.La tua è una opinione, in quanto tale è suscettibile di essere sbagliata.
          • Leopardi Giacomo scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            - Scritto da: gianni

            Wikipedia nasce da un'idea sbagliata, lo
            ribadisco.E quale sarebbe l'idea sbagliata?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Che OO con questa wikipedia!!
            - Scritto da: Nome e cognome
            detto per tutti i controlli che possono fare i
            volontari, non ci sarà mai nessuna certezza! Rispetto ad altre realtà, in più ci sono i controlli.
            Non puoi mai sapere se un articolo è giusto oppure no
            (potrebbe essere anche quasi tutto o del tutto
            sbagliato).E' così per ogni articolo scritto da esseri umani, su qualunque supporto. La tua frase non dimostra nulla.
            Dunque casi come quello del sindaco di Firenze
            sono possibili, così come l'inserimento di
            informazioni FALSE che non vengono modificateEsattamente come sui quotidiani e sulle riviste.
            Apri gli occhi e accetta la realtà... Appunto.
    • L B scrive:
      Re: Che OO con questa wikipedia!!
      ciccio, è una "fonte secondaria" senza "validazione dei contenuti". affari tuoi se pretendi di usarla "per imparare qualcosa su cui non sai niente". wikipedia non può essere usata in quel modo. ogni tentativo di produrre una versione "attendibile" (o "stable") è finora fallito.
      • ineffetti scrive:
        Re: Che OO con questa wikipedia!!
        - Scritto da: L B
        ciccio, è una "fonte secondaria" senza
        "validazione dei contenuti". affari tuoi se
        pretendi di usarla "per imparare qualcosa su cui
        non sai niente". wikipedia non può essere usata
        in quel modo.ciccio, allora in che modo?
    • ineffetti scrive:
      Re: Che OO con questa wikipedia!!
      non fa una piega.certo, minimizza sulle potenzialità grandiose del mezzo, ma quello che dici è corretto.
    • fabianope scrive:
      Re: Che OO con questa wikipedia!!
      - Scritto da: Nome e cognome
      (i supporters di wikipedia darebbero la colpa a
      me dicendomi "ma puoi correggere la pagina!", e
      come faccio se la sto' leggendo per imparare
      qualcosa su un argomento di cui non so niente!
      (rotfl):=))non vorrei filosofeggiare troppo, ma......in realta' tutti partiamo gia' sapendo qualcosa...(certi la chiamano pre-comprensione, per certi sono forme a priori, ecc..)ed in base a questo qualcosa che gia' sappiamo "adattiamo" le nuove nozioni.in altre parole: una "tabula rasa" non e' mai veramente "rasa" del tutto quando si parla del nostro apprendimento :=))IMHO "imparare" fa rima con "confrontare", wikipedia e' una delle tante fonti a disposizione.per quello che ne so parecchie voci (mi vengono a mente quelle sul calculus o quelle di alcuni interpreti di musica classica) sono veramente ben fatte.certo...per un esempio positivo magari tu mi tiri fuori 2 negativi: ottimo.tesaurizzo quanto hai detto, verifico, ed eventualmente correggo! o -se non ho ne' tempo ne' voglia ne' capacita' di correggere- semplicemente li evito e diffondo la pubblicita' negativa RELATIVAMENTE A QUESTE SINGOLE VOCI
      )

      Ma si fa preso a capire come stanno le cose:
      Wikipedia non da garanzie sui suoi contenuti
      quindi è inaffidabile, non c'è altro da
      dire!(geek)A= "non garantire i propri contenuti"B = "inaffidabile"tu dici A -
      BSulla validita' di questa implicazione si potrebbe discutere a lungo ma per farla breve:io ti chiedo: detto A1 cio' che garantisce i contenuti di A, chi garantisce i contenuti di A1???purtroppo esci dalla "catena" solo facendo perno su figure decisamente pericolose dal PDV teoretico (intuizione, consenso di tutti, editor-in-chief, Dio e/o Dei, multinazionali dell'editoria, ecc..)non voglio far lo scettico a tutti i costi: voglio solo dire che IMHO SAPERE=VAGLIARE & CONFRONTARE=FATICAREed in questo quadro tutto va bene, da Wikipedia agli Oscar ai Libri di Testociao,fabianope
Chiudi i commenti