Guida gratuita a Squid

Aggiornato il libro gratuito on-line sul server proxy Squid


Roma – Di recente sono stati aggiunti diversi aggiornamenti al libro dedicato a Squid proxy Server. La guida, realizzata da Stefano Tagliaferri, viene attualmente sviluppata anche da altri autori che sono recentemente entrati nel progetto.

Ecco i nuovi argomenti trattati nella versione 2.0 del libro :

– autenticazione con NTLM nei domini Windows NT o in Active directory (Federico Lombardo – note per la compilazione di Guido Serassio)
– commenti alle configurazioni operative e inserimento di nuove configurazioni fornite dagli utenti di Squid.
– capitolo 19 totalmente trasformato: gli utilizzi estremi ora sono divenuti security ed utilizzi estremi (determinate il contributo di Federico Lombardo, le verifiche sono a cura dell’autore del libro).

Una pubblicazione cartacea ha ripreso una parte dello Squid-Book: l’autore ha pubblicato un’articolo su “RedHat Magazine – the journal for Linux System Administrators” (Anno I – Num. 3 – Marzo/Aprile2003). L’articolo “WPAD: riconoscimento automatico del proxy server (pagina 10), riguarda un dettagliato approfondimento del capitolo 17 paragrafo 1 e contiene la descrizione di una vera e propria soluzione corporate server per Squid.

Tutta la documentazione dello Squid-Book viene linkata dal progetto Squid , il mirror del progetto SQUID in lingua italiana è reperibile qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    non dovevi pensarci troppo
    Se non ci avessi pensato 2 anni avresti già l'ADSL.
  • Anonimo scrive:
    Sto aspettando Fastweb da quasi 18 mesi!
    Nel 2001 cambio casa e firmo un contratto telefonia + ADSL direttamente con Fastweb Mediterranea S.p.A. by-passando Telecom. Mi era stato promesso l'allacciamento entro 1-2 mesi ma sto aspettando ancora! Mi sono state comunicate decine di date di attivazione ma mai rispettate!! E cosi' sono ancora isolato telefonicamente..Fastweb dice che il ritardo e' dovuto al fatto che Telecom si e' ostinata a non fornirle le coordinate della centrale cui e' collegato il doppino della mia abitazione.Telecom e' da tempo in grado di offrirmi lo stesso tipo di prestazioni: non ci sono quindi ragioni tecniche e penso che questo comportamento discriminatorio andrebbe perseguito dalle Autorita' competenti.
  • Anonimo scrive:
    Non sei il solo, anche io a Roma...
    ho avuto lo stesso problema. "Compatibilita' commerciale ma e' necessario un intervento tecnico per la presenza di dispositivi ALF/MT", ecco il problema che ho dovuto combattere per 2 ANNI, inutile dirti che sia tutto il mio quartiere sia tutti gli altri nel mio palazzo erano invece attivabili. Fax, raccomandate, e-mail e telefonate (a cui ho dovuto presto rinunciare visto che erano inutili e visto che gli operatori del 187 cambiavano subito atteggiamento o mi attaccavano in faccia non appena vedevano che avevo il prefisso automatico con Infostrada), con l'unico risultato di essere messo alla fine come definitivamente non attivabile. L'unico che continuava a darmi la possibilita' di provare ad attivarmi l' ADSL era rimasto Infostrada, ho provato a fine Dicembre, stranamente questa richiesta non mi era tornata immediatamente indietro come le 4 altre precedenti, ad inizio Gennaio ho visto armeggiare sulla centralina telefonica e a fine Gennaio ho avuto l'ADSL attiva con Infostrada.Fatti due risate: due giorni dopo mi ha suonato un tecnico Telecom per montarmi il modem ADSL (mai chiamato e mai richiesto nessun contratto con Telecom, io risulto non attivabile e quindi la mia pratica sul sito web non puo' fisicamente essere completata), l'ho dovuto mandare via e lui avvelenato ha minacciato vie legali e che comunque si sarebbe fatto risentire. Risultato di questa ripicca e' che io ti sto scrivendo con un collegamento ADSL, ma nei database Telecom ancora risulto non attivabile,e cosi' per tutti gli altri Provider !!! Per ora il mio collegamento va bene, ma anche volendo se lo disdico nessuno me ne puo attivare uno nuovo!!!Questo solo per dire a tutti che non solo in piccoli paesi, ma anche in grandi citta' come Roma e Genova ci sono interi quartieri coperti a meta', e che nessuno si preoccupa di fare una minima verifica di fattibilita' prima di prendersi i soldi...Paolo
  • Anonimo scrive:
    Re: Perchè le cose in Italia vanno male...
    va beh, l'italia è una merda, finché non trovi un modo più analitico e propositivo per dirlo... è inutile fare queste tirate un po' cerchiobottiste.
  • Picard scrive:
    I Call Center sono la radice di problemi
    Pur escludendo quelle pochissime persone competenti che lavorano nei call center ed escludendo i call center di certe società specializzate (io qui mi riferisco ai call center dei gestori di telefonia e basta):1) Rinunciate a chiamare se dovete avere informazioni più complicate dell'ammontare canoni o dei tipi di contratti2) Inutile che ve la prendiate con loro: le aziende li mettono lì per arginare il flusso di domande degli utenti, sia che siano domande legittime ed intelligenti, sia che siano domande stupide ed inutili. Sono dei frangiflutti, perfettamente inidonei a rispondere a domande di una certa complessità: rinunciate in partenza "perdete ogni speranza o voi che chiedete"Per il resto... non ci sono parole.. non ci sono soluzioni.. a volte l'unica cosa è rendere la cosa pubblica, dopo aver perso ore ed ore ad telefono, a scrivere fax, a chiedere, a redigere la stessa lettera con la quale si spiega con la massima chiarezza (come ha fatto Alessio) tutta la situazione, per poi sentirsi rispondere, dopo aver portato la cosa all'attenzione pubblica: "Ci scusi per il disguido, c'è stata un po' di confusione con le sue pratiche a causa di un errore tecnico ma cose del genere non si verificano mai".Io sono stato molto fortunato... ho l'ADSL di TIN da ottobre 2001, attivata in 13 giorni, mai avuto problemi... spero di non cominciare ad averne ora...In bocca al lupo Alessio! Purtroppo non ho un valido consiglio da darti.
    • Anonimo scrive:
      Re: I Call Center sono la radice di problemi
      caro amico non sono la radice ma forse l' ultimo dei ramosceli...Se chi è alle guida di fastweb pur di avere un contratto firmato ti promette mari e monti cosa vuoi che possa farti un telefonista di call center? Dovrebbe risolverti i problemi tecnici? Beh allora mettiamoci degli ingegneri ai call center che magari dopo averti risposto corrono a casa tua ma di certo non con lo stipendio che di solito pagano a un telefonista.Se fastweb seguisse quel bel manualetto sui processi forse la sua serietà sarebbe realtà e non finzione
      • yoggysot scrive:
        Re: I Call Center sono la radice di problemi
        - Scritto da: Anonimo

        Se chi è alle guida di fastweb pur di avere
        un contratto firmato ti promette mari e
        monti cosa vuoi che possa farti un
        telefonista di call center? Dovrebbe
        risolverti i problemi tecnici?Il punto e' che i call center sono l'unico riferimento ufficiale che si ha. Io sarei stato ben felice che alla prima telefonata a FW o TI mi avessero detto "vada in quest'ufficio" o "telefoni a questa persona" per avere ulteriori info o ancora meglio per discutere della soluzione del problema. Il fatto e' che i call center non hanno/vogliono/possono darti altri recapiti, quindi se sono l'unico feedback che posso avere con l'azienda io mi rivolgo a loro per i problemi.Saluti Alessio
  • Anonimo scrive:
    Non hai speranze
    Mi spiace ma per mia personale esperienza quando cominciano i casini amministrativi non finiscono piu'. Dimenticati l'adsl, non pensare ad Internt
  • Anonimo scrive:
    Satellite bidirezionale
    Ce ne stanno almeno un paio di offerte, ok ti costa un sacco di soldi di startup ma poi voli dove con l'adsl te lo sogni
    • Anonimo scrive:
      Re: Satellite bidirezionale
      - Scritto da: Anonimo
      Ce ne stanno almeno un paio di offerte, ok
      ti costa un sacco di soldi di startup ma poi
      voli dove con l'adsl te lo sogniQuali sarebbero queste offerte da volo???
    • Anonimo scrive:
      Re: Satellite bidirezionale
      - Scritto da: Anonimo
      Ce ne stanno almeno un paio di offerte, ok
      ti costa un sacco di soldi di startup ma poi
      voli dove con l'adsl te lo sogniCerto, perche' non ti fai mettere una T1 direttamente?Ti costa un sacco di soldi, ma poi voli...Anzi, perche' non ti stendi direttamente un cavo in fibrasino alla centrale fastweb di Milano?Ti costa un sacco di soldi, ma poi voli...Anzi!!!!, Perche' non pensi prima di dire stupidate???Ti costa un po di sforzo mentale, ma almeno eviti di faredelle figure stupide....Mha....
    • Anonimo scrive:
      Re: Satellite bidirezionale
      ...prezzi a parte...hai idea di quanto sei elevata la latenza di trasmissione delle informazioni via satellite?In pratica tra un click e l'altro passano diversi millisecondi (come quando cambi canale nella TV con satellite digitale) e per la navigazione diventa abb. noioso (oltre che un Ping alto).
  • Anonimo scrive:
    Il canone fastweb
    "probabile diminuzione del canone"Anche a me l'agente disse: "non si preoccupi, il canone a breve non aumenterà di certo, perchè è un prezzo già buono" (fine Ottobre 2002)Dopo una settimana, dal 1° Novembre, il canone aumenta di 10 euro... quasi l'8% in più!!Bleahper fortuna che con fastweb mi trovo benino...
  • Anonimo scrive:
    Condividere l'accesso con il WIFI
    Tu, il vicino A ed il vicino B siete molto prossimi ? Senza troppe pareti in mezzo ?Mettetevi d'accordo con il VICINO che ha l'adsl di telecom.Fate un "pool" compratevi un router adsl wireless.Fate upgradare il vicino con l'adsl, al contratto da 640 k.Compratevi tre schedine wireless.Condividete l'accesso ad internet, e dividetevi la spesa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Condividere l'accesso con il WIFI
      - Scritto da: Anonimo[cut]
      Fate upgradare il vicino con l'adslCerto che "aggiornare" ti veniva scomodo eh?Basta con queste forzature dall'inglese... dopo tradare e sharare ecco la terza perla!!!!!Bleah
      • lordauberon scrive:
        Re: Condividere l'accesso con il WIFI

        Basta con queste forzature dall'inglese...
        dopo tradare e sharare ecco la terza
        perla!!!!!
        BleahNessuno la obbliga a parlare la nostra lingua, signor accademico della Crusca.Ah, appena le serve un processore piu' potente, lo porti pure a far aggiornare.E usi la sua fotocamera digitale da tavolo, io usero' il mio scanner.Linguisti Fighetti :-/Poi appena ti metti a parlare in inglese tecnico ti fermano perche' non capiscono cos'e' in italiano una prefetching pipeline o una branch prediction. Frell you!
    • Anonimo scrive:
      Re: Condividere l'accesso con il WIFI
      volendo spendere poko metti direttamente 2 cavitelefonici e li usi come cavi eterneth, per collegare 2 pc a distanze non eccessive il cavo telefoniko va benissimo, se non vuoi usare 2 cavi telefonici usa un cavo isdn o comuqnue un cavo a 4 poli visto che tanto sono solo 4 i fili utilizzati...
  • Anonimo scrive:
    Qualche consiglio
    1) Lasciar perdere l'ADSL e aspettare la fibra anche se c'e' SOLO una minima speranza di averla nel futuro.2) Se proprio si ha bisogno di una connessione veloce allora fare un contratto con la Telecom.3) Per adesso il mondo delle telecomunicazioni e' ancora in mano alla Telecom che fa quello che gli pare.4) Io aspetto la fibra o il WiFi (che sarebbe il modo migliore di fare l'ultimo miglio IMHO) nel frattempo mi diverto in altri modi.
  • Anonimo scrive:
    Lo capisco....
    io abito in altro quartiere di Genova ( Sampierdarena )nella mia via sono stati installati sia i tubi blu ( Socrate )che quelli verdi ( Fastweb ), a parte il fatto che Fastwebha devastato la strada, ( un operatore che mi ha contattatoper offrirmi il servizio mi ha detto che non importava sela strada era distrutta tanto ci avrebbe pensato il comune adaggiustarla ), chi ha provato a farsi fare l' installazionesi e' trovato a combattere con i callcenter nello stessomodo senza ottenere nulla.
    • yoggysot scrive:
      Re: Lo capisco....
      - Scritto da: Anonimo
      io abito in altro quartiere di Genova (
      Sampierdarena )
      nella mia via sono stati installati sia i
      tubi blu ( Socrate )
      che quelli verdi ( Fastweb ), chi ha provato a farsi fare
      l' installazione
      si e' trovato a combattere con i callcenter
      nello stesso
      modo senza ottenere nulla.
      E' questa la mia impressione, dopo aver accaparrato decine di utenti (ed essersi incamerati i 75 euro per ogniuno comunque vadano le cose, da quello che leggo in un'altra notizia) li abbandonano. A mio avviso a lungo andare si rivelera' un comportamento molto deletereo per fastweb.Saluti Alessio
  • Anonimo scrive:
    ALLUCINANTE!!!!
    Sarebbe incredibile se non fosse che a me sono capitate storie simili, anche se non avevo il ***lo di avere le fibre di Socrate
Chiudi i commenti