Hackmeeting, 24-25-26 giugno a Firenze

Il raduno della comunità hacker italiana è alle porte. Tre giorni per discutere di capitalismo digitale, Creative Commons, Bitcoin, cloud computing, robotica, open source e altro ancora

Roma – Si svolgerà a Firenze nei giorni 24, 25 e 26 giugno prossimi l’Hackmeeting, il raduno della comunità hacker italiana che si organizza e ritrova annualmente.

Si tratta di un incontro che intende riunire le controculture digitali del Belpaese, con l’intento di discutere e definire in maniera critica i meccanismi di sviluppo delle tecnologie all’interno della società. Come si legge sul sito della manifestazione, L’Hackmeeting non è la congiunzione di soli informatici e smanettoni, bensì un evento rivolto ai “veri hackers, ovvero chi vuole gestirsi la vita come preferisce e sa s/battersi per farlo”.

La manifestazione si articola in tre giorni di seminari, giochi, feste, dibattiti, scambi di idee e apprendimento collettivo, per analizzare assieme le tecnologie che sono utilizzate quotidianamente, come cambiano e quali stravolgimenti inducono sulle vite reali e virtuali. E ancora : quale ruolo le persone possono rivestire nell’indirizzare questo cambiamento per liberarlo, spiegano gli organizzatori, dal controllo di chi vuole monopolizzarne lo sviluppo.

L’evento è totalmente autogestito. Appuntamento, dunque, al CSOA Next Emerson , via di Bellagio , 15, a Firenze. Ingresso a sottoscrizione libera.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • W.O.P.R. scrive:
    Pericoloso
    Su network come questi nascono e si fomentano sentimenti xenofobi.Non ricorda da vicino la "pura razza ariana"?
Chiudi i commenti