Hanno ammazzato il Portale Italia

Infocamere mette una pietra, che pare definitiva, sopra al progetto di portalone all'italiana e annuncia il prossimo varo di un sitone raccogli-imprese dedicato alle sole attività produttive


Padova – Quanto è ipotizzabile una concorrenza tra un portale di imprese voluto da Infocamere e un Portale di Stato? Ben poco, e dunque l’annuncio di ieri di Infocamere , la società consortile di informatica delle Camere di Commercio, va letto come il posizionamento di una solida pietra tombale sul progetto di Portale Italia lanciato dall’ex governo D’Alema e dai sottosegretari Lauria e Vita.

Infocamere pensa infatti ad un sitone completamente diverso, esclusivamente dedicato al mondo produttivo e orientato principalmente a facilitare l’ingresso su internet di quelle imprese che ancora non sono presenti. Nulla a che vedere, dunque, con Pubblica Amministrazione o con altri siti-contenuti che l’idea di Portale Italia intendeva trascinare con sé.

In particolare, come ha spiegato il direttore generale di Infocamere Giovanni Nasi, si intende fornire “una vetrina promozionale gratuita a tutte le aziende e a costo zero. Offriremo anche caselle di posta elettronica. Il servizio aiuterà ovviamente i gruppi che non hanno ancora le proprie pagine Web. Anche gli altri, però, saranno avvantaggiati: essendo presenti anche sul nostro sito guadagneranno visibilità”.

C’è bisogno di tutto questo? Secondo Infocamere sì, tanto che sul suo sito scrive: “Cercare in Internet notizie sulle aziende è spesso molto difficile. Non di rado capita di ottenere in risposta informazioni sbagliate, non desiderate o di dubbia attendibilità, con una conseguente perdita di tempo e di opportunità di business. E ‘ per questo che le Camere di Commercio italiane attraverso InfoCamere, la loro società di informatica, stanno realizzando un grande progetto: il Portale di tutte le imprese italiane. Un universo di 5 milioni di aziende iscritte al Registro delle Imprese, l’anagrafe ufficiale gestita dalle Camere di Commercio, che sarà alla base della più completa comunità virtuale delle imprese e dei soggetti operanti nell’economia italiana. Un luogo dove cercare e dove farsi trovare. Tutti. Gratuitamente. Con la garanzia dell’informazione ufficiale delle Camere di Commercio”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti