Hardware, le brevi della settimana

Hercules, casse outdoor per iPod - WD, HDD da 160 GB per notebook - Canyon, lettore MP3 per sportivi - ASUS, scheda video EAX1650PRO SGE - LaCie, HDD esterno da 500 GB - USRobotics, modem/router ADSL2+

Hercules, casse outdoor per iPod
Hercules ha lanciato un nuovo sistema di altoparlanti per iPod, l’ i-XPS 120 Outdoor , pensato specificamente per l’uso all’aperto. È infatti dotato di un rivestimento antiurto e resistente all’acqua, certificato IP66, che lo tiene al riparo da spruzzi, pioggia, sabbia e polvere. Anche la connessione Line In è protetta, e i trasduttori sono isolati magneticamente.
Il sistema Outdoor funziona sia con 4 batterie formato C (LR14) sia attraverso una presa a muro o l’accendisigari dell’auto (tramite un adattatore incluso nella confezione). Il trasporto dell’apparecchio è semplificato dalla presenza di una maniglia posteriore.
Sviluppato per iPod video, iPod nano, iPod shuffle e iPod mini, il sistema di altoparlanti fornisce una potenza di 12 watt RMS in uscita con effetto audio 3D.
Il prezzo è di 99,90 euro.

WD, HDD da 160 GB per notebook
Western Digital ha introdotto i nuovi hard disk Scorpio da 2,5 pollici con capacità massima di 160 GB. Indirizzati ai notebook e ai dispositivi di storage portatili, i nuovi drive utilizzano la tecnologia di registrazione magnetica perpendicolare (PMR), adottano un’interfaccia SATA e girano a 5.400 RPM.
Gli Scorpio estendono la gamma di hard drive mobile da 2,5 pollici di WD, con una scelta di capacità che va da 40 a 160 GB. WD è entrata nel mercato degli hard drive mobile nell’ottobre del 2004.
I dischi sono dotati di meccanismi per minimizzare rumore e spostamenti delle testine e di ShockGuard, una tecnologia hardware e software che protegge la meccanica dell’hard disk e ne incrementa la tolleranza agli urti.
I drive sono dotati di cache fino a 8 MB e sono disponibili anche con interfaccia EIDE. La garanzia è di tre anni.

Canyon, lettore MP3 per sportivi
Da Canyon Technology arriva un nuovo player audio portatile, MP3 SO, in formato chiavetta USB capace di riprodurre, oltre ai classici formati MP3, WMA e ASF, anche l’open source Ogg Vorbis (estensione “.ogg”).
A caratterizzare MP3 SO è inoltre il rivestimento in gomma, che lo rende resistente agli urti e all’acqua e di conseguenza particolarmente adatto per gli sportivi e per chi ama la vita all’aria aperta.
Il player, di colore arancione, ha un display OLED a fosfori blu, un sintonizzatore FM integrato con 20 memorie, un registratore vocale, un equalizzatore, e un laccio per appenderlo al collo.
Il lettore è disponibile in due versioni: da 512 MB e da 1 GB, al prezzo rispettivamente di 52,50 euro e di 62,95 euro.

ASUS, scheda video EAX1650PRO SGE
Nella fascia medio-alta del mercato delle schede video, ASUS ha introdotto il nuovo modello EAX1650PRO Silent Gamer Edition , basato sulla GPU ATI Radeon X1650PRO e su 256 MB di memoria DDR3.
La scheda è dotata di due heat pipe concepite per condurre velocemente il calore generato dalla GPU verso il retro della scheda e sfruttare poi la ventola della CPU per mantenere il sistema alla giusta temperatura. In questo modo, la scheda grafica ASUS promette livelli di rumorosità molto bassi e discreta overcloccabilità.
La EAX1650PRO ha un clock del processore di 600 MHz, un clock della memoria di 1,4 GHz effettivi, un’interfaccia PCI Express e un’interfaccia di memoria a 128 bit. Fornisce una risoluzione massima di 2.048 x 1.536 punti, uscite HDTV e composito, e connettori VGA e DVI. Vengono forniti in bundle un cavo HDTV out e un adattatore DVI-to-VGA.
Il prezzo on-line della scheda EAX1650PRO Silent Gamer Edition si aggira intorno ai 145 euro.

LaCie, HDD esterno da 500 GB
LaCie ha ampliato la propria famiglia di hard disk esterni Porsche con un modello della capacità di 500 GB.
LaCie Hard Drive F.A. Porsche è disponibile con interfaccia USB o FireWire e può quindi essere usato con Windows, Mac OS o Linux. La confezione comprende tutti i cavi necessari al collegamento e il software di backup 1-Click.
Di forma appiattita, il case metallico del disco di LaCie è leggero e dotato sulla base di piedini di gomma.
Il prezzo del prodotto per l’utente finale è di 269 euro.

USRobotics, modem/router ADSL2+
USRobotics ha annunciato un nuovo modem/router con supporto alla tecnologia ADSL2+ e con porte Ethernet e USB. L’ ADSL2+ Ethernet/USB Router integra un modem ADSL, un router Ethernet e un firewall di tipo Stateful Packet Inspection. Questo modello, inoltre, offre agli utenti la possibilità di collegare simultaneamente un PC tramite porta USB e un altro PC attraverso la porta Ethernet.
Il modem ADSL2+ integrato è in grado di supportare velocità di connessione fino a 24 Mbps. La funzione Parental Control consente di limitare l’accesso al PC o a Internet in determinati orari e giorni della settimana. È anche possibile definire una lista di controllo degli accessi e fruire del filtraggio degli indirizzi Mac.
Il dispositivo, con codice USR819112, è commercializzato al prezzo di 49,90 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anlan scrive:
    La ragione vera secondo me.
    La notizia è un'insieme disordinato di problemi diversi e scollegati. Secondo me i motivi veri sono diversi.1) Senza motori di ricerca esiste solo il passaparola per essere trovati. Dubito fortemente che le testate giornalistiche abbiano voglia (e interesse) a mettere un bel "noindex, nofollow" nel loro robots.txt per impedire a google (o altro motore) di indicizzare;2) Non sta in piedi nemmeno l'ipotesi di nascondere solo le notizie e lasciare indicizzare le pagine generiche (chi siamo / dove siamo) perchè gli editori web sanno benissimo che più alti e variegati sono i contenuti più alte sono le probabilità di essere trovati;3) Mi lascia perplesso l'obiezione secondo cui google news guadagna vendendo spazi pubblicitari contestuali alle notizie: su google news italia non vedo ads (forse perchè è in beta) mentre gli ads ci sono sulle ricerche web normali. Quindi dove sta il problema ? Gli editori non vogliono essere sfruttati da googlenews (che sembrerebbe l'obiezione) o vogliono essere stralciati dal web ?;4) Gli spazi pubblicitari, invece, li mettono (e tanti pure) proprio gli editori nelle loro pagine web. Dovrebbero avere tutto l'interesse a convogliare il massimo traffico possibile ed il servizio news di google è certamente uno strumento;5) Non esiste un giornale al mondo che guadagni dal pay-per-read. Guadagnano (se guadagnano) come tutti dalla vendita degli spazi pubblicitari o (come nell'Italico caso) dalle sovvenzioni statali. Tanto più che possono tranquillamente mettere on-line solo l'incipit di ogni articolo e poi proteggere il contenuto completo.E allora ? Secondo me la cosa che temono di più le testate è il confronto : in google news con un rapido colpo d'occhio si ha immediata sensazione di come vengono trattate o meno le notizie dalle varie testate. Provate a cercare "Telecom" in google news: alcuni (pochi) giornali parlano di Telecom/Prodi/Parlamento, altri (molti) dello sciopero programmato per protesta (contro chi ? contro cosa ? boh ...)
  • Anonimo scrive:
    Facile prendersela coi giudici...
    Ma nessuno riesce a vedere qual è il punto della questione?Il quotidiano pubblica gratis le notizie, ma dopo un po' di tempo queste passano a pagamento, a disposizione dei soli abbonati. Google pero' mette in cache gli articoli e continua a pubblicarli anche dopo la rimozione; io, pur parteggiando per google, riesco a vedere il motivo della causa.Voi no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile prendersela coi giudici...
      - Scritto da:
      Ma nessuno riesce a vedere qual è il punto della
      questione?

      Il quotidiano pubblica gratis le notizie, ma dopo
      un po' di tempo queste passano a pagamento, a
      disposizione dei soli abbonati. Google pero'
      mette in cache gli articoli e continua a
      pubblicarli anche dopo la rimozione; io, pur
      parteggiando per google, riesco a vedere il
      motivo della
      causa.

      Voi no?No! Perché se non voglio che Google utilizzi le mie informazioni lo posso fare semplicemente utilizzando il file robots.txt e nessuno ti rompe le scatole. Questi, se leggi bene, vogliono apparire in Google ma vogliono essere pagati. E' semplicemente questo il problema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Facile prendersela coi giudici...
        Il problema è un filo piu' complesso: si vuole che Google utilizzi le news fintanto che sono gratuite, e poi le rimuova dalla sua cache smettendo di mostrarle. Se non lo fa, va a ledere il diritto d'autore (non che sia d'accordo, ma faccio la parte dell'avvocato del diavolo). Per cui, o invece della cache usa dei link diretti alle pagine del quotidiano, o smette di usare le notizie "in modo improprio".
      • Anonimo scrive:
        Re: Facile prendersela coi giudici...
        - Scritto da:

        No! Perché se non voglio che Google utilizzi le
        mie informazioni lo posso fare semplicemente
        utilizzando il file robots.txt e nessuno ti rompe
        le scatole. Questi, se leggi bene, vogliono
        apparire in Google ma vogliono essere pagati. E'
        semplicemente questo il
        problema.Errato, una cosa e' permettere l'indicizzazione e l'altra permetterne l'utilizzo dei contenuti.
    • Anonimo scrive:
      bravo, bravissimo
      - Scritto da:
      Ma nessuno riesce a vedere qual è il punto della
      questione?

      Il quotidiano pubblica gratis le notizie, ma dopo
      un po' di tempo queste passano a pagamento, a
      disposizione dei soli abbonati. Google pero'
      mette in cache gli articoli e continua a
      pubblicarli anche dopo la rimozione; io, pur
      parteggiando per google, riesco a vedere il
      motivo della
      causa.

      Voi no?Hai capito tutto, e scommetto che tu riesci a ragionare perche' non usi AdSense, ma qesti qui tirano tutti acqua al proprio mulino, perche' sanno che se la barca affonda, loro ci sono dentro.
      • Anonimo scrive:
        Re: bravo, bravissimo
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ma nessuno riesce a vedere qual è il punto della

        questione?



        Il quotidiano pubblica gratis le notizie, ma
        dopo

        un po' di tempo queste passano a pagamento, a

        disposizione dei soli abbonati. Google pero'

        mette in cache gli articoli e continua a

        pubblicarli anche dopo la rimozione; io, pur

        parteggiando per google, riesco a vedere il

        motivo della

        causa.



        Voi no?

        Hai capito tutto, e scommetto che tu riesci a
        ragionare perche' non usi AdSense, ma qesti qui
        tirano tutti acqua al proprio mulino, perche'
        sanno che se la barca affonda, loro ci sono
        dentro.ROFTL... Se Google è una barca che affonda...gli altri cosa sono?
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile prendersela coi giudici...
      - Scritto da:
      Ma nessuno riesce a vedere qual è il punto della
      questione?

      Il quotidiano pubblica gratis le notizie, ma dopo
      un po' di tempo queste passano a pagamento, a
      disposizione dei soli abbonati. Google pero'
      mette in cache gli articoli e continua a
      pubblicarli anche dopo la rimozione; io, pur
      parteggiando per google, riesco a vedere il
      motivo della
      causa.

      Voi no?No! se non sai cosa è robots.txt e non sai come proteggere le informazioni sul tuo web non dovresti pretendere di "sputare sentenze".Per andare in auto devi avere la patente!
      • Anonimo scrive:
        Re: Facile prendersela coi giudici...
        - Scritto da:
        No! se non sai cosa è robots.txt e non sai come
        proteggere le informazioni sul tuo web non
        dovresti pretendere di "sputare
        sentenze".
        Per andare in auto devi avere la patente! Ma se non conosci le leggi che regolano il copyright e le leggi che tutelano il diritto di autore non dovresti postare qui.Ma la legge non ammette ignoranza, quindi se tu la vìoli ne paghi le conseguenze.
        • Anonimo scrive:
          Re: Facile prendersela coi giudici...
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          No! se non sai cosa è robots.txt e non sai come

          proteggere le informazioni sul tuo web non

          dovresti pretendere di "sputare

          sentenze".

          Per andare in auto devi avere la patente!

          Ma se non conosci le leggi che regolano il
          copyright e le leggi che tutelano il diritto di
          autore non dovresti postare
          qui.

          Ma la legge non ammette ignoranza, quindi se tu
          la vìoli ne paghi le
          conseguenze.Ma di quale legge stai parlando? quale accidenti di copyright?Qui mi pare che sei tu l'ignorante la legge (casomai) tutela i contenuti e non i "collegamenti" a questi ultimi!Inoltre caro il mio ignorantello esiste anche il "diritto di citazione" ovvero puoi riportare parte di un contenuto (anche se sotto copyright) a scopo di illustrare o spiegare o riassumere uno o più concetti!Se la legge non ammette ignoranza tu sei messo più o meno come il mio compaesano stefano pelloni detto il "passatore"... e per fortuna che l'ignoranza non vola altrimenti ti dovrebbero recapitare i pasti con l'antiaerea!
      • Anonimo scrive:
        Re: Facile prendersela coi giudici...

        No! se non sai cosa è robots.txt e non sai come
        proteggere le informazioni sul tuo web non
        dovresti pretendere di "sputare
        sentenze".Il nocciolo della questione è che qui google non sta solo indicizzando, linkando i contenuti sul sito del quotidiano, ne sta copiando i contenuti e li sta mantenendo fruibili anche se la sorgente originale non ne consente piu' il libero utilizzo. Il file robots.txt in questo caso non centra nulla: i contenuti possono essere indicizzati (quindi i robot sono i benvenuti) ma non duplicati e pubblicati dopo la scadenza della loro fruibilità.Ripeto, faccio l'avvocato del diavolo: anche a me pare strano che dei contenuti prima liberi poi debbano improvvisamente sparire: ma credo sia importante non limitare la possibilità di business di queste testate.
        • Anonimo scrive:
          Re: Facile prendersela coi giudici...
          - Scritto da:

          No! se non sai cosa è robots.txt e non sai come

          proteggere le informazioni sul tuo web non

          dovresti pretendere di "sputare

          sentenze".

          Il nocciolo della questione è che qui google non
          sta solo indicizzando, linkando i contenuti sul
          sito del quotidiano, ne sta copiando i contenuti
          e li sta mantenendo fruibili anche se la sorgente
          originale non ne consente piu' il libero
          utilizzo.

          Il file robots.txt in questo caso non centra
          nulla: i contenuti possono essere indicizzati
          (quindi i robot sono i benvenuti) ma non
          duplicati e pubblicati dopo la scadenza della
          loro
          fruibilità.Vero. Pero' allora pretendono che google indicizzi e "reclamizzi" aggratis e poi vogliono soldi?Quello fa google puo' essere sbagliato per un modello di business di quel tipo (prima gratis, poi a pagamento). Quindi se il loro modello di business non è compatibile con il sistema normale in cui funzionano i robots (caching incluso) ci sono due alternative: - evitare il caching (e perdere l'indicizzazione) - indicizzazione e chaching a tempo (in questo deve essere sviluppato qualcosa di apposito pero')

          Ripeto, faccio l'avvocato del diavolo: anche a me
          pare strano che dei contenuti prima liberi poi
          debbano improvvisamente sparire: ma credo sia
          importante non limitare la possibilità di
          business di queste
          testate.Nessuno limiti il modello di business, pero' sono loro a darsi la zappa sui piedi inventandosi un modello di business non copatibile con gli attuali sistemi
          • Anonimo scrive:
            Re: Facile prendersela coi giudici...

            Vero. Pero' allora pretendono che google
            indicizzi e "reclamizzi" aggratis e poi vogliono
            soldi?Vero. Pero' anche google trae vantaggio dall'avere contenuti da mettere tra le GoogleNews (senza i contenuti forniti dai quotidiani non sarebbe un gra servizio).
            Quindi se il loro modello di business non è
            compatibile con il sistema normale in cui
            funzionano i robots (caching incluso) ci sono due
            alternative:
            - evitare il caching (e perdere l'indicizzazione)
            - indicizzazione e chaching a tempo (in questo
            deve essere sviluppato qualcosa di apposito
            pero')C'e' anche la 3': indicizzazione e niente caching, ma puntamento diretto all'articolo sul sito (e se non è piu' libero, un bel banner pubblicitario del servizio...bleah).Cmq mi fa piacere trovare qualcun altro che riesce a capire che il mondo, soprattutto del business, non e' o bianco o nero, ma è fatto anche di grigio in cui le decisioni sono difficili da prendere anche da chi lo fa di mestiere (i giudici).
        • Anonimo scrive:
          Re: Facile prendersela coi giudici...

          Il file robots.txt in questo caso non centra
          nulla: i contenuti possono essere indicizzati
          (quindi i robot sono i benvenuti) ma non
          duplicati e pubblicati dopo la scadenza della
          loro
          fruibilità.

          Ripeto, faccio l'avvocato del diavolo: anche a me
          pare strano che dei contenuti prima liberi poi
          debbano improvvisamente sparire: ma credo sia
          importante non limitare la possibilità di
          business di queste
          testate.Invece ti sbagli di grosso, nel file robots.txt puoi anche dire di indicizzare ma non archiviare (NOARCHIVE). Poi in secondo luogo non mi risulta che nelle news venga riproposto tutto l'articolo, ma solo uno stralcio, per leggere il resto devi andare sul sito originale, quindi aumentando il traffico.
        • Anonimo scrive:
          Re: Facile prendersela coi giudici...
          ... Continua dal post precedenteCome vedi si ritorna al fatto che vogliono essere presenti in Google, ma vogliono essere pagati, visto che hanno tutti gli strumenti per proteggere i loro contenuti. Se poi hanno webmaster incapaci (ma non lo credo) è un altro discorso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Facile prendersela coi giudici...
          - Scritto da:

          No! se non sai cosa è robots.txt e non sai come

          proteggere le informazioni sul tuo web non

          dovresti pretendere di "sputare

          sentenze".

          Il nocciolo della questione è che qui google non
          sta solo indicizzando, linkando i contenuti sul
          sito del quotidiano, ne sta copiando i contenuti
          e li sta mantenendo fruibili anche se la sorgente
          originale non ne consente piu' il libero
          utilizzo.

          Il file robots.txt in questo caso non centra
          nulla: i contenuti possono essere indicizzati
          (quindi i robot sono i benvenuti) ma non
          duplicati e pubblicati dopo la scadenza della
          loro
          fruibilità.

          Ripeto, faccio l'avvocato del diavolo: anche a me
          pare strano che dei contenuti prima liberi poi
          debbano improvvisamente sparire: ma credo sia
          importante non limitare la possibilità di
          business di queste
          testate.Il "nocciolo" che tu esponi non è affatto il nocciolo!dunque vediamo il tuo ragionamento....capo 1io rendo pubblico (e sottolineo pubblico) un contenuto... e non lo "proteggo".Quindi ciascuno (idem google) può farne (e di fatto ne fa) una COPIA (sottolineo la parola copia... infatti qualunque cosa tu veda sul video è giocoforza una COPIA di ciò che sta in memoria, o ram video)...e crea (se vuole) un link oppure copia (cache) tale pezzo di memoria...(sempre ti faccio notare con il tuo consenso anzi... con i tuoi stessi auspici... dato che sei tu a rendere disponibile il contenuto a CHIUNQUE).capo secondoPassato un certo tempo (non si sa quale non si sa quanto... dato che tu non hai ESPLICITAMENTE neppure avvertito il fruitore di tale eventualità) pretendi che il fruitore cancelli la copia (senza alcuna notifica da parte tua) o il link?...Questo cosa sarebbe scusa? copyrigth a "scoppio ritardato"?...Quali contenuti (che non hai protetto prima.. anzi li hai distribuiti ai 4 venti!) vorresti farmi credere che vuoi proteggere?...La verità è che quello che vuoi proteggere non è un contenuto ma la modalità di accesso (a pagamento) di un servizio di caching (o conservazione e ricerca) ... capo terzoQuendi quello che tu vuoi proteggere è la esclusiva di un servizio (o modello di business) il qualle (come è noto) non è "copyrightabile" è un "metodo" e non un contenuto...Se io sono il giudice ti dico:"caro il mio furbetto" non crederai di poter fare fessa la giustizia con qualche piccolo espediente vero?Ti da fastidio che un altro (google) dia gratis un servizio? quello che tu volevi dare a pagamento?... peccato non ci posso fare nulla! si chiama CONCORRENZA!
        • Anonimo scrive:
          Re: Facile prendersela coi giudici...

          Ripeto, faccio l'avvocato del diavolo: anche a il che dimostra che a volte anche il diavolo ha pessimi avvocati! @^ @^ @^ @^ @^ @^p.S.al post precedente... scusa ma me la hai levata di bocca!
  • Anonimo scrive:
    Finalmente !!
    Finalmente si e' fatto qualcosa. Lo capirebbe perfino un bambino che non si puo' sfruttare il lavoro degli altri, ovviamente esclusi maniaci del p2p ed affiliati di AdSense. Google in ogni caso ha già annunciato che ricorrerà in appello ricordando, peraltro, che "se un editore non vuole link in Google News basta che ce lo dica". C'è anche chi sottolinea come per risolvere basterebbe che gli editori smanettassero sui loro file robots.txt per impedire la raccolta dei link da parte degli spider di Google, una eventualità che la sentenza non prende nemmeno in considerazione. E gia', se un ladro mi entra in casa, basta che glielo dica di non entrare piu', e la cosa credete che ognuno di noi la lascierebbe finire cosi', senza vedere il ladro in galera?Ma roba da matti !! :|E gia', ora devo mettere fuori dalla porta di casa il cartello vietato entrare. Se poi io il cartello non lo metto, ma lascio la porta aperta, tutti hanno diritto di entare. Ma roba da matti !! :|Ma gli affiliati di AdSense credo di arrivare fino alla pensione con il pay per click? :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente !!
      - Scritto da:
      Finalmente si e' fatto qualcosa. Lo capirebbe
      perfino un bambino che non si puo' sfruttare il
      lavoro degli altri, ovviamente esclusi maniaci
      del p2p ed affiliati di
      AdSense.Anche un bambino capirebbe che se non vuoi che le tue notizie siano pubblicate basta dirlo!
      Google in ogni caso ha già annunciato che
      ricorrerà in appello ricordando, peraltro, che
      "se un editore non vuole link in Google News
      basta che ce lo dica". C'è anche chi sottolinea
      come per risolvere basterebbe che gli editori
      smanettassero sui loro file robots.txt per
      impedire la raccolta dei link da parte degli
      spider di Google, una eventualità che la sentenza
      non prende nemmeno in
      considerazione.

      E gia', se un ladro mi entra in casa, basta che
      glielo dica di non entrare piu', e la cosa
      credete che ognuno di noi la lascierebbe finire
      cosi', senza vedere il ladro in
      galera?
      Ma roba da matti !! :|ROFTL... La differenza è che a un ladro non puoi dire di non entrare. Se tu dici a Google di non usare le tue notizie non le usa. Fine. Dove è il problema?

      E gia', ora devo mettere fuori dalla porta di
      casa il cartello vietato entrare. Se poi io il
      cartello non lo metto, ma lascio la porta aperta,
      tutti hanno diritto di entare. Ma roba da mattiOTE infatti se lasci la porta aperta l'assicurazione non ti paga...
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente !!
        - Scritto da:
        Anche un bambino capirebbe che se non vuoi che le
        tue notizie siano pubblicate basta
        dirlo!Non mi risulta che la gente cammina per strada con un cartello con scritto che non vuole essere scipata. :D
        ROFTL... La differenza è che a un ladro non puoi
        dire di non entrare. Se tu dici a Google di non
        usare le tue notizie non le usa. Fine.

        Dove è il problema?Infatti la condanna di Google da parte di quei giudici del Belgio e' una invenzione dei media vero? :D
        OT
        E infatti se lasci la porta aperta
        l'assicurazione non ti paga...Dipende dal tipo di contratto che stipuli, ma se parli di assicurazioni sei OT, in quanto - ed ora ritorniamo in topic - il ladro di appartamenti, in galera ci va lo stesso :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente !!

          Non mi risulta che la gente cammina per strada
          con un cartello con scritto che non vuole essere
          scipata.
          :DNormalmente un sito web fa accomodare chiunque. Se voglio limitare l'accesso a qualcuno ci metto la password. Se non voglio far entrare google uso il file robots.txt.


          OT

          E infatti se lasci la porta aperta

          l'assicurazione non ti paga...

          Dipende dal tipo di contratto che stipuli, ma se
          parli di assicurazioni sei OT, in quanto - ed ora
          ritorniamo in topic - il ladro di appartamenti,
          in galera ci va lo stesso
          :DSi ma se inviti a casa tua qualcuno e poi gli regali qualcosa, poi non puoi andare a denunciarlo per furto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente !!
            - Scritto da:
            Normalmente un sito web fa accomodare chiunque.
            Se voglio limitare l'accesso a qualcuno ci metto
            la password. Se non voglio far entrare google uso
            il file
            robots.txt.Fanno accomodare tutti, ma non permettono agli altri di sfruttare i propri contenuti.
            Si ma se inviti a casa tua qualcuno e poi gli
            regali qualcosa, poi non puoi andare a
            denunciarlo per
            furto.Ma se io gli regalo il mio libro che ho pubblicato e poi lui lo pubblica nel suo sito, io gli faccio causa e lui mi risarcisce eccome.
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente !!
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Anche un bambino capirebbe che se non vuoi che
          le

          tue notizie siano pubblicate basta

          dirlo!

          Non mi risulta che la gente cammina per strada
          con un cartello con scritto che non vuole essere
          scipata.
          :DNon puoi neanche camminare per strada nudo e lamentarti se qualcuno ti guarda! Ti copri! -
          metti il robots.txt
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente !!
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Anche un bambino capirebbe che se non vuoi che

            le


            tue notizie siano pubblicate basta


            dirlo!



            Non mi risulta che la gente cammina per strada

            con un cartello con scritto che non vuole essere

            scipata.

            :D

            Non puoi neanche camminare per strada nudo e
            lamentarti se qualcuno ti guarda!

            Ti copri! -
            metti il robots.txtMa se cammino nudo, e poi la gente mi fotografa e mette la mia immagine nel proprio sito, magari un sito per adulti, io chiedo i danni perche' sfrutta la mia immagine.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente !!
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Anche un bambino capirebbe che se non vuoi
            che


            le



            tue notizie siano pubblicate basta



            dirlo!





            Non mi risulta che la gente cammina per strada


            con un cartello con scritto che non vuole
            essere


            scipata.


            :D



            Non puoi neanche camminare per strada nudo e

            lamentarti se qualcuno ti guarda!



            Ti copri! -
            metti il robots.txt

            Ma se cammino nudo, e poi la gente mi fotografa e
            mette la mia immagine nel proprio sito, magari un
            sito per adulti, io chiedo i danni perche'
            sfrutta la mia
            immagine.Se tu te ne stavi coperto, non avevi problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente !!
            - Scritto da:
            Ma se cammino nudo,la buoncostume ti arresta :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente !!

            Ma se cammino nudo, e poi la gente mi fotografa e
            mette la mia immagine nel proprio sito, magari un
            sito per adulti, io chiedo i danni perche'
            sfrutta la mia
            immagine.Fai dei pessimi esempi, il caso in questione prevede che tu pubblichi le tue foto sul tuo sito, senza nessuna limitazione. Se google ti indicizza, e bada bene tu gli hai detto di indicizzarti, e poi pubblica un link dicendo qui trovate la foto di un uomo nudo, non te la puoi prendere con google. Di a google di non inidiczzarti così tu non ti arrabbi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente !!

      E gia', se un ladro mi entra in casa, basta che
      glielo dica di non entrare piu', e la cosa
      credete che ognuno di noi la lascierebbe finire
      cosi', senza vedere il ladro in
      galera?
      Ma roba da matti !! :|
      Forse non ti è ben chiaro che un sito web non protetto è accedibile da chiunque. Casa tua è protetta da una porta chiusa. Un sito web normalmente no. Se lo vuoi proteggere, da chiunque, mettici un accesso con password. Se non vuoi essere indicizzato dillo con il file robots.txt. Cosa c'è di difficile da capire?
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente !!
        - Scritto da:
        Forse non ti è ben chiaro che un sito web non
        protetto è accedibile da chiunque. Casa tua è
        protetta da una porta chiusa. Un sito web
        normalmente no. Se lo vuoi proteggere, da
        chiunque, mettici un accesso con password. Se non
        vuoi essere indicizzato dillo con il file
        robots.txt. Cosa c'è di difficile da
        capire?Io casa posso lasciarla anche con porta aperta, nessuno puoi entrarci. Non vedo cosa ci sia cosi' difficile da capire.
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente !!
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Forse non ti è ben chiaro che un sito web non

          protetto è accedibile da chiunque. Casa tua è

          protetta da una porta chiusa. Un sito web

          normalmente no. Se lo vuoi proteggere, da

          chiunque, mettici un accesso con password. Se
          non

          vuoi essere indicizzato dillo con il file

          robots.txt. Cosa c'è di difficile da

          capire?

          Io casa posso lasciarla anche con porta aperta,
          nessuno puoi entrarci. Non vedo cosa ci sia cosi'
          difficile da
          capire.Ma se lasci la porta aperta uno ci vede dentro... Se non vuoi che nessuno veda chiudi la porta -
          metti il robots.txt al sito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente !!
            - Scritto da:
            Ma se lasci la porta aperta uno ci vede dentro...
            Se non vuoi che nessuno veda chiudi la porta -

            metti il robots.txt al
            sito.
            Ah quindi secondo te, un libro ad esempio, dovrebbe avere un font di 1 pixel cosi' la gente non ci protrebbe vedere dentro ed eviatre che quindi qualcuno lo copi e sfrutti il lavoro dello scrittore?
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente !!
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Ma se lasci la porta aperta uno ci vede
            dentro...

            Se non vuoi che nessuno veda chiudi la porta -


            metti il robots.txt al

            sito.



            Ah quindi secondo te, un libro ad esempio,
            dovrebbe avere un font di 1 pixel cosi' la gente
            non ci protrebbe vedere dentro ed eviatre che
            quindi qualcuno lo copi e sfrutti il lavoro dello
            scrittore?Ma dove sarebbero le repliche dei contenuti in google news?Sono solo indici che collegano alle pagine originali, al max ci 2 righe dell'articolo originale.Dove sta il problema?
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente !!
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Forse non ti è ben chiaro che un sito web non

          protetto è accedibile da chiunque. Casa tua è

          protetta da una porta chiusa. Un sito web

          normalmente no. Se lo vuoi proteggere, da

          chiunque, mettici un accesso con password. Se
          non

          vuoi essere indicizzato dillo con il file

          robots.txt. Cosa c'è di difficile da

          capire?

          Io casa posso lasciarla anche con porta aperta,
          nessuno puoi entrarci. Non vedo cosa ci sia cosi'
          difficile da
          capire.Vedo che invece continui a non capire, un sito web è fatto per diffondere informazioni a tutti, senza nessuna regola, ed è questa la regola principale. Casa tua ha come regola principale che nessuno può romperti le scatole anche se lasci la porta aperta. Per cui un sito web è aperto per definizione, se non vuoi che sia così devi chiuderlo.Compreso adesso?
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente !!
      Sei un troll! Per forza!Secondo te io mi sognerei mai senza un link su google di andare a prendere notizie da qualche sperduto giornaletto in giro per il web???Ma fammi il piacere... emigra in Iran.
  • Anonimo scrive:
    Giudici qualificati
    Il problema di tutte queste sentenze "sballate" è proprio che i giudici attuali non se ne capiscono una cippa delle dinamiche della rete, mentre invece ci vorrebbero persone preparate per decidere su queste questioni.
    • Anonimo scrive:
      Il problema e' degli scroccanti
      - Scritto da:
      Il problema di tutte queste sentenze "sballate" è
      proprio che i giudici attuali non se ne capiscono
      una cippa delle dinamiche della rete, mentre
      invece ci vorrebbero persone preparate per
      decidere su queste
      questioni.Il problema invece e' degli utonti che voglio e credono che in rete tutto e' dovuto e che tutto possono scroccare, non capendo una cippa di leggi e diritto, credendo che la rete non debba sottostare a nessuna legge. Solo perche' sono capaci di instalallare linux sul proprio mulo, si sento hakersssss e credo ancora di essere in rete anonimi.
  • Anonimo scrive:
    Miopia estesa
    Quanto sono miopi. In questo modo si autodistruggono, perché io uso spesso googlenews per raggiungere le pagine dei giornali online e se non trovo più le notizie o i link, non è che vada direttamente al giornale che mi interessa leggere, o vada in edicola a comperarlo, semplicemente vado sui blog o sui newsgroup o nei forum dei siti specializzati a leggere le notizie. Così gli editori perdono traffico e minor traffico significa anche minori introiti. Buon per loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Miopia estesa
      - Scritto da:
      Quanto sono miopi. In questo modo si
      autodistruggono, perché io uso spesso googlenews
      per raggiungere le pagine dei giornali online e
      se non trovo più le notizie o i link, non è che
      vada direttamente al giornale che mi interessa
      leggere, o vada in edicola a comperarlo,
      semplicemente vado sui blog o sui newsgroup o nei
      forum dei siti specializzati a leggere le
      notizie. Così gli editori perdono traffico e
      minor traffico significa anche minori introiti.
      Buon per
      loro.Concordo in pieno, ma è evidente che gli editori sono avidi.Il semplice fatto che google faccia soldi grazie alle news gli basta per chiedere dei risarcimenti, malgrado sono sicuro che google sia una per loro un beneficio
  • avvelenato scrive:
    Licenziare i giudici
    Manifesta incapacità, vanno rimossi dal loro incarico.
  • gianpietrone scrive:
    In Belgio si vorrebbe cancellare Google
    Ok!! Subito non potremo più parlare se non dietro pagamento di non so quale diritti. La notizia che viene dal Belgio mi fa tenerezza, forse qualche "OMOSESSUALE" (c'è ne sono parecchi pervertiti), ha esploso l'idea miracolosa di porre veto alla Google. Io penso che chi partorisce certe idee non può essere che maledettamente ignorante. Cosa dire??Non possono esserci commenti!!
    • Anonimo scrive:
      Re: In Belgio si vorrebbe cancellare Goo
      - Scritto da: gianpietrone
      forse qualche
      "OMOSESSUALE" (c'è ne sono parecchi pervertiti),
      ha esploso l'idea miracolosa di porre veto alla
      Google. Io sono lesbica, vuoi dire che sono pervertita?E cosa dovrei avere contro Google? E' il posto migliore dove cercare immagini di Winona Ryder.
    • Anonimo scrive:
      Re: In Belgio si vorrebbe cancellare Goo
      Bello! Bravo! Bell'esempio di tolleranza, ragioni esattamente come quegli editori e quei giudici.Ricordati sempre una cosa: gli omosessuali non verranno mai a romperti se tu vai con le donne. Perché tu devi rompere a noi invece? Oltretutto con dei paragoni come se chi fosse omosessuale automaticamente fosse pervertito/ritardato.E' addirittura inutile che stia qui a farti una lista di personalità di spicco omosessuali che hanno fatto grandi cose in ogni ambito (dalla letteratura, alla moda, alla scienza).
      • Anonimo scrive:
        Re: In Belgio si vorrebbe cancellare Goo

        E' addirittura inutile che stia qui a farti una
        lista di personalità di spicco omosessuali che
        hanno fatto grandi cose in ogni ambito (dalla
        letteratura, alla moda, alla
        scienza).E Portia De Rossi é un gran bel vedere.
  • Anonimo scrive:
    Dialogo tra sordi
    I giornali non vogliono restare fuori da Google, ma vogliono essere pagati. Google e vero che offre un servizio gratuito ai giornali, ma ci ricava sopra pubblicità. Tra i due non so chi scegliere. E vero però che gli editori possono imparare ad utilizzare il file robots.txt se non gli sta bene come vengono utilizzate le loro informazioni dai motori di ricerca.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dialogo tra sordi
      - Scritto da:
      I giornali non vogliono restare fuori da Google,
      ma vogliono essere pagati. Google e vero che
      offre un servizio gratuito ai giornali, ma ci
      ricava sopra pubblicità. Tra i due non so chi
      scegliere. E vero però che gli editori possono
      imparare ad utilizzare il file robots.txt se non
      gli sta bene come vengono utilizzate le loro
      informazioni dai motori di
      ricerca.se fossi negli editori e nei giudici mi vergognerei come un ladro... cioe caz nel 2006 siamo e ancora non hanno imparato che esiste il robots.txt ? se i giudici non lo sanno, che non sputino sentenze e chiamino un perito che sia webmaster.. mah..
    • Anonimo scrive:
      Re: Dialogo tra sordi
      - Scritto da:
      I giornali non vogliono restare fuori da Google,
      ma vogliono essere pagati. Google e vero che
      offre un servizio gratuito ai giornali, ma ci
      ricava sopra pubblicità. Tra i due non so chi
      scegliere. E vero però che gli editori possono
      imparare ad utilizzare il file robots.txt se non
      gli sta bene come vengono utilizzate le loro
      informazioni dai motori di
      ricerca.Secondo me l'editoria ci vuole marciare sopra.Spiego:Google fa soldi con Google NewsGli editori, grazie a google news avranno sicuramente aumentato le visite ai loro siti e quindi soldini anhce per loro.Ora gli editori vogliono anche una parte dei soldi fatti da Google."Google fa soldi grazie anche alle nostre news? Allora chiediamogli dei soldi!"
  • Anonimo scrive:
    che giornata schifosa
    tutte notizie orride :(mi attacco al palo
    • Anonimo scrive:
      Re: che giornata schifosa
      - Scritto da:
      tutte notizie orride :(

      mi attacco al palonon ne hai avuti abbastanza di pali? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: che giornata schifosa
      - Scritto da:
      tutte notizie orride :(

      mi attacco al paloPunto-informatico si sta avvicinando sempre più ai telegiornali standard: solo assassini, violenza, disastri e porcherie varie.
      • Anonimo scrive:
        Re: che giornata schifosa
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        tutte notizie orride :(



        mi attacco al palo

        Punto-informatico si sta avvicinando sempre più
        ai telegiornali standard: solo assassini,
        violenza, disastri e porcherie
        varie.ascolta, vuoi che ti diciamo che va tutto bene ? che vivi nel migliore dei mondi possibili ? non e' cosi. Vuoi un esempio ?http://www.informationliberation.com/index.php?id=15804move along, nothing to see here
    • Anonimo scrive:
      Re: che giornata schifosa
      Aspetta a farlo. Domani sarà peggio.
Chiudi i commenti