Hardware, le brevissime di oggi

La musica corre su Wi-Fi - Media player portatile con Linux - Quando la cornice è? digitale - Il rivale di iPod Photo firmato iRiver - Drive USB e adattatore Bluetooth - Storage di rete in formato consumer - PDA Asus con Wi-Fi integrato

La musica corre su Wi-Fi
Si chiama Wireless Audio Adapter la soluzione che SMC Networks ha recentemente presentato a complemento della propria linea EZ Stream di prodotti home entertainment. Il dispositivo si connette ad uno stereo attraverso i classici cavi audio e consente di ascoltare in tutta la casa, senza necessità di alcun cablaggio, la musica presente sul PC o accessibile via Internet. Il nuovo EZ-Stream 11 Mbps WAA è compatibile con UPnP e installabile in una rete wireless 802.11b o 802.11g, dando agli utenti la possibilità di ascoltare i file musicali – MP3, M3U e WMA – presenti su PC in ogni stanza della casa. L’apparecchio è dotato di un telecomando e di un display LCD che offre informazioni sullo status del dispositivo, sulle configurazioni e sui titoli delle canzoni riprodotte. Il software Musicmatch, in dotazione, consente di gestire, creare e trasmettere allo stereo i file audio attraverso il server wireless audio, mentre il supporto del protocollo UPnP rende possibile mettere su un’unica rete più server audio, così che in ogni stanza della casa sia possibile ricevere in streaming musica differente. EZ-Stream WAA è già disponibile in commercio al prezzo indicativo di 140 euro.

Media player portatile con Linux
Archos ha presentato al CES 2005 un nuovo portable video player basato su Linux, il Pocket Media Assistant PMA400 , che permette di registrare i programmi preferiti direttamente dalla TV, ascoltare musica, guardare video, navigare in Internet e, con l’adozione della nuova piattaforma Linux, sviluppare applicazioni personalizzate. PMA400 (in precedenza denominato AV500), caratterizzato dallo stesso design che connota il modello AV400, è dotato di uno schermo LCD touch-screen, di un hard disk Hitachi da 30 GB, di porte di connessione Ethernet e IrDA, di un modulo Wi-Fi e di una funzione “host” che permette di collegare al dispositivo, tramite interfaccia USB, altre periferiche per l’archiviazione di massa, quali fotocamere digitali, tastiere, hard disk o altri device portatili. Il player permette inoltre di registrare i propri contenuti video direttamente da TV, videoregistratori, ricevitori digitali terrestri o satellitari; di programmare le registrazioni dei propri programmi preferiti; di registrare e riprodurre videoclip e brani musicali; e di vedere e rivedere le proprie foto. Con il PMA400 è anche possibile collegarsi ad Internet, navigare sul Web con Opera, leggere le e-mail e scaricare giochi o applicazioni scritte appositamente per questo dispositivo: il pacchetto di software integrato, sviluppato da Qtopia, include un’agenda elettronica, una suite per la gestione dei dati e dei contatti personali e un lettore di file PDF. Il PMA400 può essere ordinato on-line al prezzo di 799,99 euro.

Quando la cornice è? digitale
Typhoon ha svelato il Digital Photo Frame , un dispositivo trasportabile che funziona senza PC, progettato appositamente per visualizzare foto e video. La “cornice digitale” di Typhoon supporta le immagini in formato JPEG (fino a 12 Megapixels) e i file video in formato MPEG1 e 2, AVI e Motion JPEG e file audio MP3. Il dispositivo, che ha uno schermo LCD TFT da 5,6 pollici e due altoparlanti stereo, include un lettore di memory card 6-in-1 capace di leggere i formati SD, MMC, SmartMedia, CF, Microdrive, Memory Stick e Memory Stick Pro. Attraverso una speciale funzione è possibile creare slide show con vari effetti di transizione. Una volta inserita la scheda di memoria, i contenuti possono essere visti su qualsiasi TV ed è anche possibile il controllo senza fili grazie al telecomando incluso. Digital Photo Frame sarà presto in vendita al prezzo indicativo di 299 euro con garanzia di 2 anni.

Il rivale di iPod Photo firmato iRiver
Presentato presso il CES 2005 da Bill Gates, l’ H10 di iRiver è un nuovo player basato sulla piattaforma Portable Media Center di Microsoft che rivaleggia in modo più o meno diretto con l’iPod Photo di Apple. Descritto da iRiver come “il più piccolo e leggero pocket jukebox con display a colori”, l’H10 può visualizzare foto, riprodurre musica, registrare voce e musica in formato MP3, sintonizzarsi sulle stazioni radio FM. Il dispositivo memorizza i file su di un hard disk da 1 pollice della capacità di 5 GB e, secondo iRiver, può contenere fino a 2.500 canzoni. Il player, del peso di 96 grammi, ha un case in alluminio, uno schermo a 260.000 colori, microfono e batteria al litio sostituibile in grado di fornire un’autonomia dichiarata di circa 12 ore in riproduzione e 45 in registrazione. I formati supportati sono MP3, WMA, ASF, JPEK e testo. L’H10 sarà disponibile a breve in quattro diversi colori al prezzo consigliato di 299 euro.

Drive USB e adattatore Bluetooth
Epox ha annunciato il nuovo adattatore Bluetooth USB BT-DG04A , che fornisce tutte le funzionalità di connessione wireless tipiche della tecnologia Bluetooth più la possibilità di memorizzare i dati su una memoria flash integrata da 128 MB. Le funzionalità Bluetooth del BT-DG04A prevedono una distanza di trasmissione fino a 250 metri (il massimo disponibile), una facile procedura di configurazione grazie al driver Widcomm, la certificazione ISO 9001:2000 e il supporto a tutti i profili standard Bluetooth. Come drive flash USB, il BT-DG04A supporta funzionalità di sicurezza e di boot-up e offre fino a un milione di cicli di scrittura con stabilità dei dati fino a 10 anni. Il prezzo del dispositivo si aggira intorno ai 60 euro.

Storage di rete in formato consumer
Maxtor Shared Storage è una nuova soluzione di Maxtor per lo storage che offre agli utenti, a casa come in ufficio, un modo semplice per centralizzare, organizzare e condividere dati, foto o musica su una rete wireless o wired. Il dispositivo di archiviazione è capace di configurarsi automaticamente per funzionare sulle reti preesistenti e apparire a tutti gli host come una cartella condivisa.
Il drive si collega al router attraverso una porta Ethernet 10/100: una volta che il drive è in rete, è sufficiente avviare il CD di installazione in ogni computer connesso per visualizzare automaticamente un’icona sul desktop che permette l’accesso alla risorsa e ad una serie di cartelle di rete personali, a cui può essere assegnata una password. La funzionalità Drag and Sort di Maxtor fa sì che, quando si copiano tramite drag and drop dei file sul dispositivo, questi vengano automaticamente catalogati e ordinati in base al loro tipo, inserendoli in specifiche cartelle di musica, foto, video o documenti. Drag and Sort può identificare e classificare più di 100 tipi di file di Windows. Maxtor Shared Storage ha una capacità di storage di 200 e 300 GB e dispone di due porte USB per il collegamento e la condivisione di due stampanti USB o due dischi esterni addizionali, o di un disco esterno e una stampante a seconda delle necessità. Il prodotto sarà disponibile in Europa a partire da
marzo ad un prezzo di 329 euro per la versione da 200 GB e di 399 euro per la versione da 300 GB.

PDA Asus con Wi-Fi integrato
Il MyPal A730W è una nuova versione del giovane PDA A730 di Asus che integra la tecnologia Wi-Fi per la connessione alle reti wireless in standard 802.11b. Il PDA può collegarsi, oltre che alle WLAN, anche a hot spot pubblici e alle PAN Bluetooth. Del peso di 170 grammi, MyPal A730W dispone di un ampio display LCD a 65.536 colori di tipo transflective da 3,7 pollici con risoluzione nativa VGA (640 x 480 pixel), e di una fotocamera integrata da 1,3 megapixel. Il dispositivo, basato su Windows Mobile 2003 SE, è equipaggiato con il processore Intel XScale PXA270 da 520 MHz, 64 MB di memoria SDRAM e 128 MB di Flash ROM, e due slot di espansione: uno per schede SD ed uno per schede CF. Il prezzo del MyPal A730W è di 599 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: antivirus?
    6670 e 7710, l'antivirus è di f-secure. non so se i modelli precedenti possano essere aggiornaticiao- Scritto da: JackMauro
    Dov'è questo antivirus nokia?

    Nel 6630 nessuna traccia...
    Nel 6600 neanche...

    e come funziona?
    si aggiorna?
    è da scaricare e installare a parte
    dal sito nokia?

    --
    Jack
    jack.logicalsystems.it/homepage
  • Avion scrive:
    Re: ma java
    - Scritto da: Anonimo
    NON ESISTE NULLA DI SICURO E IMMUNE DAI
    BUG...


    - Scritto da: Anonimo

    non è sicuro e immune da questi
    bachi?- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    non è sicuro e immune da questi
    bachi?
    Che c'entra Java? Qui si parla di Symbian.Buongiorno. Dormito bene? :)
  • Anonimo scrive:
    ma java
    non è sicuro e immune da questi bachi?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma java
      - Scritto da: Anonimo
      non è sicuro e immune da questi bachi?Che c'entra Java? Qui si parla di Symbian.E comunque siamo ancora ben lontani dai virus tradizionali:- Il cellulare deve avere BT attivo e visibile.- Il "virus" deve venire installato a mano.Ciao
      • rem scrive:
        Re: ma java
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        non è sicuro e immune da questi
        bachi?
        Che c'entra Java? Qui si parla di Symbian.
        E comunque siamo ancora ben lontani dai
        virus tradizionali:
        - Il cellulare deve avere BT attivo e
        visibile.
        - Il "virus" deve venire installato a mano.

        Ciaoalla faccia raga se questo e' il livello medio di informazione siamo a posto.Non e' un problema di bachi o meno,la caratteristica di un virus,worm,trojan e' quella di essere un insieme di righe di codice,solitamente non molte(per questioni di leggerezza)che segue diverse strade per insediarsi in un sistema,e che non sempre ha bisogno che l'eseguibile sia attivato direttamente dall'utente.A seconda dell'abilita' di chi lo ha compilato e della sua fantasia,non ha molta difficolta' a insediarsi e a svilupparsi sulle diverse piattaforme,soprattutto se mancano difese valide per la rilevazione e la rimozione.Il problema e' logicamente piu' comp'lesso ma richiede troppo spazio per spiegarlo nei dettagli.IL problema comunque non sono i virus ma chi li compila,che sicuramente ha una mentalita' malata sotto il profilo sociale,e che sicuramente farebbe meglio a impiegare il suo tempo diversamente,visto che difficilmente restano impuniti e che le pene sono parecchio severe
        • Anonimo scrive:
          Re: ma java
          - Scritto da: rem
          IL problema comunque non sono i virus
          ma chi li compila,che sicuramente ha
          una mentalita' malata sotto il profilo
          sociale,e che sicuramente farebbe meglio
          a impiegare il suo tempo
          diversamente,visto che difficilmente
          restano impuniti e che le pene sono
          parecchio severeOk, ma fra chi li compila inserisci pure le case produttrici... un po' per vendere antivirus (finché il terrore viene tenuto alto...) un po' per dire "visto cosa succede a scaricare software non originale da internet?".Ora questi soggetti hanno individuato nei cellulari una nicchia di mercato potenziale per gli antivirus ed ecco che appaiono i primi virus...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma java
            - Scritto da: Anonimo
            Ok, ma fra chi li compila inserisci pure le
            case produttrici... un po' per vendere
            antivirus (finché il terrore viene
            tenuto alto...) un po' per dire "visto cosa
            succede a scaricare software non originale
            da internet?".Una supposizione non indegna dei malati di cui sopra (complessi persecutori, senso di impotenza e volontà di rivalsa fanno parte dello stesso repertorio sintomatico del disadattato).Peccato che sia un'ipotesi totalmente infalsificabile, e quindi del tutto priva di credibilità e valore, come la stragrande maggioranza delle leggende urbane a cui crede assai volentieri il popolino acritico.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma java
          "Il problema e' logicamente piu' comp'lesso ma richiede troppo spazio per spiegarlo nei dettagli."Peccato perche' sembri uno che veramente sa quel che dice.Mi sarebbe piaciuto imparare qualcosa da te.Magari come scolare la pasta.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma java
      NON ESISTE NULLA DI SICURO E IMMUNE DAI BUG...- Scritto da: Anonimo
      non è sicuro e immune da questi bachi?
    • JackMauro scrive:
      Re: ma java
      Java non è imune da bugIl problema è un altroSymbian è un linguaggio nativo e una volta eseguito sul cellulare ha pieno accesso al sistema: phone.app può fare e ricevere telefonate... se il virus una volta infettato un cellulare facesse comporre un 899 chi potrebbe impedirglielo?Java invece non può direttamente accedere (o almeno chiede conferma prima) alle chiamate o agli sms...--Jackhttp://jack.logicalsystems.it/homepage
  • JackMauro scrive:
    antivirus?
    Dov'è questo antivirus nokia?Nel 6630 nessuna traccia...Nel 6600 neanche...e come funziona?si aggiorna?è da scaricare e installare a parte dal sito nokia?--Jackhttp://jack.logicalsystems.it/homepage
Chiudi i commenti