Hardware, le brevissime di oggi

Iomega scrive i DVD DL via USB - Pen drive firmati Plextor - Un media center per il salotto - Registratore MP3/WAV portatile - Due lettori MP3 portatili TEAC - Nuovi mini mouse wireless targati Hamlet

Iomega Super DVD 16x
Iomega ha introdotto nella sua famiglia di masterizzatori DVD esterni due nuove unità 16x e double-layer. Super DVD QuikTouch Video Burner 16x Dual-Format USB 2.0 sintetizza le funzioni di un masterizzatore DVD e quelle di una scheda di acquisizione video. Il risultato è un drive desktop in grado di acquisire i dati da un PC o da una fonte video e di masterizzarli su supporti DVD single o double-layer, DVD video, VCD (Video CD) e i normali DVD e CD per la memorizzazione dei dati. Per acquisire i video, gli utenti devono semplicemente collegare la fonte video al drive QuikTouch Video Burner 16x, premere il pulsante QuikTouch sulla parte superiore del drive e avviare il video. QuikTouch Video Burner riconosce immediatamente il formato del disco e gestisce il processo di masterizzazione.
Il Super DVD Writer 16x Dual-Format USB 2.0 ha le stesse caratteristiche del modello precedente ma senza l’entrata video.
Entrambi i drive supportano i formati DVD+R e DVD+RW (16x4x8x scrittura, riscrittura e lettura), DVD-R e DVD-RW (8x4x8x), CD-R e CD-RW (40x24x40x). I DVD+R9 vengono scritti a 2,4x.
Il prezzo delle due unità è di 399 euro per la prima e di 169 euro per la seconda.

Memory stick USB firmati Plextor
Plextor ha introdotto la nuova linea di stick USB PlexFlash 2 , ora in grado di raggiungere capacità di memorizzazione fino a 1 GB e di trasferire i dati con velocità di lettura e scrittura che, nei modelli più veloci, è rispettivamente di 23 MB e 13 MB. In grado di sfruttare l’interfaccia USB 2.0, le nuove chiavette PlexFlash vengono viste dal PC come un drive esterno e, come gli altri prodotti di questo tipo, non richiedono driver aggiuntivi. Attraverso i software KeySafe e MyKey è poi possibile proteggere e gestire i dati archiviati nella memoria flash. Costruite in materiale antiurto, le PlexFlash 2 pesano 30 grammi e sono dotate di protezione dalla scrittura e cappuccio per proteggere il connettore USB. Il prezzo delle PlexFlash, distribuite da Artec , parte dai 29 euro del modello da 128 MB PX-F128-2, fino ad arrivare ai 155 euro del modello da 1 GB PX-F1GB-2.

Media center LWD Unique
Informatica Delta ha presentato un PC media center, LWD Unique, con design in stile Hi-Fi su cui gira il nuovo Windows XP Media Center Edition 2005. Il sistema, dotato di telecomando e pensato per essere collegato ad un televisore, combina in un solo apparecchio le funzionalità per creare, gestire e riprodurre musica, video e immagini, registrare su disco fisso le normali trasmissioni televisive e navigare su Internet. Poco più grande di un comune videoregistratore, l’LWD Unique ha un cabinet in alluminio con display LCD in alluminio retroilluminato che cela, al suo interno, una scheda madre Mini-Itx, un processore Pentium 4, 512 MB di memoria DDR, un hard disk SATA da 250 GB, un masterizzatore DVD multiformato 4x, un ricevitore per la TV digitale terrestre, un modulo wireless Bluetooth con portata fino a 100 metri, mouse e tastiera Bluetooth. Il prodotto, dal prezzo di circa 2.500 euro, include i programmi Power DVD e Nero Express.

Registratore MP3/WAV portatile
Edirol dedica il suo nuovo registratore MP3/WAV portatile R-1 a tutti coloro che, per hobby o per professione, vogliono registrare audio con una qualità superiore a quella generalmente offerta dai normali player MP3 dotati di microfono. Edirol sostiene infatti che R-1, capace di funzionare anche da player MP3, è indirizzato in modo particolare ai musicisti e ai tecnici audio professionisti: a questi offre infatti una coppia di microfoni omnidirezionali a condensatore con elettrete che, secondo l’azienda, consentono di ottenere registrazioni senza rumore di fondo. L’apparecchio, dotato di indicatori di livello, è in grado di registrare anche attraverso un microfono esterno e gli ingressi di linea. L’R-1 è poi dotato di un processore di effetti che comprende emulatore di microfoni, noise suppressor, hum-cut, equalizzatore, riverbero, center cancel, funzioni di accordatore e metronomo, ecc. I dati audio registrati nell’R-1 vengono immagazzinati come file stereo direttamente in una memoria CompactFlash estraibile. Sono disponibili fino a nove modalità di registrazione che vanno dall’MP3 a 64-320 Kbps al WAV a 24 bit lineari. Il dispositivo si alimenta con due batterie AA oppure con l’alimentatore AC incluso e può essere connesso ad un PC attraverso la porta USB. L’uscita jack per le cuffie funziona anche doppia uscita ottica S/PDIF. Disponibile a partire da novembre, l’R-1 costa 459 euro.

Due lettori MP3 portatili TEAC
TEAC ha lanciato sul mercato italiano due nuovi player audio portatili, uno basato su hard disk e uno su CD. Il primo, l’ MP-1000 , è dotato di un hard disk da 1,5 GB e dispone sia di lettore MP3 che di dittafono. Il dispositivo pesa 70 grammi e incorpora una radio FM integrata. Sul display monocromatico è possibile visualizzare tutte le informazioni relative al brano (ID3 tag): titolo, artista, durata, tipo di file e nome dell’album. Il secondo lettore, l’ MP-10 , legge CD contenenti file MP3 o WMA. Dalla forma circolare e dallo spessore di 18 millimetri, l’MP-10 è dotato di un piccolo display LCD retroilluminato, di un equalizzatore e da un piccolo telecomando a filo con display LCD integrato. Il prezzo dell’MP-1000 è di 269 euro, mentre quello dell’MP-10 è di 85 euro.

Nuovi mini mouse wireless targati Hamlet
Hamlet propone due nuovi mouse ottici, Mini-MAU BT e Mini-MAU RF, in grado di operare senza fili rispettivamente con tecnologia Bluetooth e RF 2,4 GHz con 256 canali di trasmissione e ricezione. Dalle dimensioni contenute, i nuovi mouse sono dedicati in modo particolare agli utenti di notebook e di scrivanie… sovrafollate. I “topini” sono dotati di due tasti e di rotella centrale, hanno in dotazione un ricevitore USB RF, supportano una risoluzione di 800 DPI e hanno una portata di circa 5 metri. I mouse funzionano con due batterie mini stilo incluse nella dotazione ed hanno un’autonomia di quattro settimane per Mini-MAU BT e circa tre mesi per Mini-MAU RF (utilizzo quotidiano). Il prezzo è di 45 euro per la versione Bluetooth e di 22,50 euro per la versione RF.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Domanda brutale ...
    Stando all'articolo di PI, la libreria incriminata verrebbe impiegata dalla funzione cartelle compresse di XP e per l'apertura delle skin di Real Player: visto che per zippare i files uso altri programmi (la funzione nativa di XP l'ho direttamente disabilitata) e delle skin di RP non so che farmene, sarebbe possibile eliminare direttamente quella libreria o si rischierebbe di compromettere il funzionamento del SO?
  • gerry scrive:
    Real... Dio me ne scampi e liberi.
    Real Senza RealPlayerReal Alternativehttp://www.k-litemegacodecpack.com/index.php?content=about&type=realUnica pecca, non supporta bene lo streaming :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
      - Scritto da: gerry
      Real Senza RealPlayer

      Real Alternative
      www.k-litemegacodecpack.com/index.php?content

      Unica pecca, non supporta bene lo streaming
      :(E non è un problema da poco, purtroppo ... In ogni caso, mi associo nel suggerire il ricorso a programmi open-source: se consideriamo gli enormi progressi compiuti e in corso in questo settore, credo che fra non molto anche Real Alternative sarà in grado di rimpiazzare completamente il suo mastodontico e invadente fratello maggiore.
    • Akiro scrive:
      Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
      non ho mai sopportato il lettore realplayer.
    • Anonimo scrive:
      Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
      - Scritto da: gerry
      Real Senza RealPlayerRealplayer e' bloatware all'ennesima potenza, inutizzabile, deve morire :) !
      • IamSomber scrive:
        Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
        Raga un chiarimento.Premetto che non utilizzo Real Player.Ho notato che viene molto criticato, anche in altre circostanze mi è capitato di leggere commentinegativi sul player.Quali sono i suoi difetti?(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
          - Scritto da: IamSomber
          Premetto che non utilizzo Real Player.
          Ho notato che viene molto criticato, anche
          in altre
          circostanze mi è capitato di leggere
          commenti
          negativi sul player.
          Quali sono i suoi difetti?Bloatware: Non e' un semplice player ma un mastodontico contenitore di pubblicita'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.

            Bloatware: Non e' un semplice player ma un
            mastodontico contenitore di pubblicita'.basta dirgli di aprire solo il player, e non il browser incorporato. Certo che se non lo sapete usare, è meglio che state zitti!
        • Anonimo scrive:
          Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
          - Scritto da: IamSomber
          Raga un chiarimento.
          Premetto che non utilizzo Real Player.
          Ho notato che viene molto criticato, anche
          in altre
          circostanze mi è capitato di leggere
          commenti
          negativi sul player.
          Quali sono i suoi difetti?

          (linux)Che non è Open Source, è chiaro no? Qualsiasi pastrocchio Open Source è una figata per definizione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
            - Scritto da: Anonimo
            Che non è Open Source, è
            chiaro no? Qualsiasi pastrocchio Open Source
            è una figata per definizione.Meglio un pastrocchio Open Source che una ca*ata closed.
          • reflection scrive:
            Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
            - Scritto da: Anonimo
            Che non è Open Source, è
            chiaro no? Qualsiasi pastrocchio Open Source
            è una figata per definizione..rm e' stato uno dei primi viabili di streaming. Il realplayer al tempo era un paio di mega.Il formato e' praticamente lo stesso, ma il player ora e' una trentina di mega.Ma tu per fare un commento del genere presumo ti guardi il grande fratello, eppure non riesci a seguirlo, ma le interruzioni pubblicitarie ti piacciono molto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
            - Scritto da: reflection

            - Scritto da: Anonimo

            Che non è Open Source, è

            chiaro no? Qualsiasi pastrocchio Open
            Source

            è una figata per definizione.

            .rm e' stato uno dei primi viabili di
            streaming. Il realplayer al tempo era un
            paio di mega.
            Il formato e' praticamente lo stesso, ma il
            player ora e' una trentina di mega.

            Ma tu per fare un commento del genere
            presumo ti guardi il grande fratello, eppure
            non riesci a seguirlo, ma le interruzioni
            pubblicitarie ti piacciono molto.Ovvero: se non si è in grado di rispondere daredel cretino
        • doppiaemme scrive:
          Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
          Il RealOne player (ossia il successore dei player 8) era puro bloatware. Con il nuovo player 10 si sono però dati una bella regolata ma ho paura che siano andati fuori tempo massimo ....Per quanto riguarda il player su Linux è buobo ma ad un mese fa ancora non aveva supporto "nativo" per alsa quindi per usarlo sei costretto ad usare driver oss o lemulazione oss di alsa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Real... Dio me ne scampi e liberi.
      io preferisco di gran lunga il formato quick time in streaming: non so per quale motivo ma tutte le volte che ho visto un filmato in quick time .mov in streaming non si è mai bloccato ed è andato fluidissimo, mentre con real o wmv ci sono sempre blocchi che rendono la visione stressante.
  • Terra2 scrive:
    Real mette le manacce sui files sistema?
    Volete dirmi che il real player, tramite la sua funzione di aggiornamento automatico, può cambiare a suo piacimento un file di sistema di windows ???
    • Anonimo scrive:
      Re: Real mette le manacce sui files sist
      - Scritto da: Terra2
      Volete dirmi che il real player, tramite la
      sua funzione di aggiornamento automatico,
      può cambiare a suo piacimento un
      file di sistema di windows???Solo se lo fa tramite account administrator:)
      • Aspide scrive:
        Re: Real mette le manacce sui files sist

        Solo se lo fa tramite account administrator:)Praticamente nel 99,99999% (periodico) dei casi... :|(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Real mette le manacce sui files sist
          - Scritto da: Aspide

          Solo se lo fa tramite account
          administrator:)

          Praticamente nel 99,99999% (periodico) dei
          casi... :|Utonti:)(win)
          • Anonimo scrive:
            Re: Real mette le manacce sui files sist
            - Scritto da: Anonimo
            Utonti:)
            (win)Quelli di win, sicuramente (linux)
          • Anonimo scrive:
            utonti di Linux: alla prova
            Un trojan per RedHat e Fedora Linuxhttp://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=3465Notarella: provo un certo fastidio contro questo continuo sbeffeggiare da parte dei 'maghi' di Linux verso gli utonti e gli utenti di Win. Succedeva la stessa cosa un bel tot di anni fa, solo che all'epoca 'la casta superiore' usava Mac, però sappiamo tutti che quota di mercato ha ora Apple. E' facile dare degli stupidi agli altri, meno facile rendere un sistema operativo user friendly per la gran massa delle persone.E mi sa che non devo pensarla così solo io, visto che da qualche tempo molti programmi open source son fatti per girare anche su Win... strano, eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: utonti di Linux: alla prova
            - Scritto da: Anonimo
            Un trojan per RedHat e Fedora Linux
            www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=3465"Si tratta della classica e-mail che invita a scaricare una patch di sicurezza"Hai scoperto il virus albanese....
          • Giambo scrive:
            Re: utonti di Linux: alla prova
            - Scritto da: Anonimo
            Un trojan per RedHat e Fedora Linux
            www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=3465Hai dati sulla sua diffusione ?Se tu ricevessi un email da Billgates@microsoft.com che ti dice di clickare con il tasto destro su C: e scegliere "Formatta", lo faresti :) ?
            Notarella: provo un certo fastidio contro
            questo continuo sbeffeggiare da parte dei
            'maghi' di Linux verso gli utonti e gli
            utenti di Win.E' un dato di fatto: Windows si e' voluto darlo a tutti e quindi raccoglie una percentuale piu' alta di imbranati rispetto a Linux.
            Succedeva la stessa cosa un
            bel tot di anni fa, solo che all'epoca 'la
            casta superiore' usava Mac, però
            sappiamo tutti che quota di mercato ha ora
            Apple. La quota di mercato, in un mercazo viziato da monopolio e tecniche illegali, ha un significato pari a zero.
            E' facile dare degli stupidi agli altri,
            meno facile rendere un sistema operativo
            user friendly per la gran massa delle
            persone.Non puoi avere la botte piena e la moglie ubriaca.
            E mi sa che non devo pensarla così
            solo io, visto che da qualche tempo molti
            programmi open source son fatti per girare
            anche su Win... strano, eh?E con questo cosa vorresti dire ? Che i programmatori Open Surce sono piu' bravi di quelli della Microsoft perche' riescono a fare un programma portabile su diverse piattaforme ? Sono d'accordo :-) !
          • Anonimo scrive:
            Re: utonti di Linux: alla prova
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo

            Un trojan per RedHat e Fedora Linux


            www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=3465

            Hai dati sulla sua diffusione ?
            Se tu ricevessi un email da
            Billgates@microsoft.com che ti dice di
            clickare con il tasto destro su C: e
            scegliere "Formatta", lo faresti :) ?no, io non lo farei, ma la mail che arriverà a chi usa Linux non dice di fare qualcosa di assolutamente cretino, dice c'è disponibile una patch.

            Notarella: provo un certo fastidio
            contro

            questo continuo sbeffeggiare da parte
            dei

            'maghi' di Linux verso gli utonti e gli

            utenti di Win.

            E' un dato di fatto: Windows si e' voluto
            darlo a tutti e quindi raccoglie una
            percentuale piu' alta di imbranati rispetto
            a Linux.appunto, perchè accanirsi allora? mica tutti nascono imparati

            Succedeva la stessa cosa un

            bel tot di anni fa, solo che all'epoca
            'la

            casta superiore' usava Mac, però

            sappiamo tutti che quota di mercato ha
            ora

            Apple.

            La quota di mercato, in un mercazo viziato
            da monopolio e tecniche illegali, ha un
            significato pari a zero.Per te forse il significato è pari a zero, ma le quote di mercato vogliono dire quattrini (tu quando lavori non ti fai pagare?), i quattrini vogliono dire risorse, le risorse vogliono dire crescere economicamente

            E' facile dare degli stupidi agli altri,

            meno facile rendere un sistema operativo

            user friendly per la gran massa delle

            persone.

            Non puoi avere la botte piena e la moglie
            ubriaca.questa non l'ho capita: vuoi dire che è buona cosa avere un ottimo sistema operativo che sono in grado di usare solo alcuni 'eletti'?

            E mi sa che non devo pensarla
            così

            solo io, visto che da qualche tempo
            molti

            programmi open source son fatti per
            girare

            anche su Win... strano, eh?

            E con questo cosa vorresti dire ? Che i
            programmatori Open Surce sono piu' bravi di
            quelli della Microsoft perche' riescono a
            fare un programma portabile su diverse
            piattaforme ? Sono d'accordo :) !Voglio dire che se vogliono diffondere i loro prodotti (vedi alla voce: quattrini, risorse, crescere) devono obtorto collo renderli compatibili con Win (e non, guarda caso, il contrario); non so se i programmatori Win sono meno bravi, so che la loro società ha praticamente il monopolio mondiale nel settore, e se per qualcuno la cosa ha importanza zero sai che gliene importa a Bill Gates.
          • Anonimo scrive:
            Re: utonti di Linux: alla prova
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Giambo



            - Scritto da: Anonimo


            Un trojan per RedHat e Fedora Linux





            www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=3465



            Hai dati sulla sua diffusione ?

            Se tu ricevessi un email da

            Billgates@microsoft.com che ti dice di

            clickare con il tasto destro su C: e

            scegliere "Formatta", lo faresti :) ?
            no, io non lo farei, ma la mail che
            arriverà a chi usa Linux non dice di
            fare qualcosa di assolutamente cretino, dice
            c'è disponibile una patch.E' vero, ma non serve essere "imparati". Fedori ti mette una iconcina in basso a destra che ti dice se ci sono aggiornamenti. Che esigenza avrebbe RH di mandarti una mail?Saluti...................Enrico (linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: utonti di Linux: alla prova
            - Scritto da: Anonimo
            E' vero, ma non serve essere "imparati".
            Fedori ti mette una iconcina in basso a
            destra che ti dice se ci sono aggiornamenti.
            Che esigenza avrebbe RH di mandarti una
            mail?A me e' arrivata un'Email di Bill Gates che diceva che se la spedivo ad altre 10 persone mi regalava un telefonino !
          • Giambo scrive:
            Re: utonti di Linux: alla prova
            - Scritto da: Anonimo

            Hai dati sulla sua diffusione ?

            Se tu ricevessi un email da

            Billgates@microsoft.com che ti dice di

            clickare con il tasto destro su C: e

            scegliere "Formatta", lo faresti :) ?
            no, io non lo farei, ma la mail che
            arriverà a chi usa Linux non dice di
            fare qualcosa di assolutamente cretino, dice
            c'è disponibile una patch.Non e' che hai un'opinione molto alta del genere umano: Vorrai sapere quanti cretini hanno aboccato a questo stupidissimo tentativo di Virus/Worm.E' come il famoso Virus albanese: Un Email che diceva di fare un "rm -rf /" :-D

            E' un dato di fatto: Windows si e'
            voluto

            darlo a tutti e quindi raccoglie una

            percentuale piu' alta di imbranati
            rispetto

            a Linux.
            appunto, perchè accanirsi allora?
            mica tutti nascono imparatiAccanimento ? E' un dato di fatto, punto.

            La quota di mercato, in un mercazo
            viziato

            da monopolio e tecniche illegali, ha un

            significato pari a zero.
            Per te forse il significato è pari a
            zero, ma le quote di mercato vogliono dire
            quattrini (tu quando lavori non ti fai
            pagare?), i quattrini vogliono dire
            risorse, le risorse vogliono dire crescere
            economicamente Bel ragionamento, propongo di ristabilre la schiavitu'.

            Non puoi avere la botte piena e la
            moglie

            ubriaca.
            questa non l'ho capita: vuoi dire che
            è buona cosa avere un ottimo sistema
            operativo che sono in grado di usare solo
            alcuni 'eletti'? Se fai un sistema operativo che possono usare anche gli idioti, stai sicuro che gli idioti slo useranno.

            E con questo cosa vorresti dire ? Che i

            programmatori Open Surce sono piu'
            bravi di

            quelli della Microsoft perche' riescono
            a

            fare un programma portabile su diverse

            piattaforme ? Sono d'accordo :) !
            Voglio dire che se vogliono diffondere i
            loro prodotti (vedi alla voce: quattrini,
            risorse, crescere) devono obtorto collo
            renderli compatibili con WinIl tuo ragionamento ha un errore di base: Quattrini. Quanti dei programmi Open Source che trovi su sourceforge.net sono a pagamento ? E, di conseguenza, quanti sono stati portati per Windows ?
            non so se i
            programmatori Win sono meno bravi, so che la
            loro società ha praticamente il
            monopolio mondiale nel settore,La loro societa' ? Tutti i programmatiri Windows hanno azioni della Microsoft :) ?
            e se per
            qualcuno la cosa ha importanza zero sai che
            gliene importa a Bill Gates.Questa frase proprio non la capisco, abbi pieta' ...
          • Celeborn scrive:
            Re: utonti di Linux: alla prova

            Notarella: provo un certo fastidio contro
            questo continuo sbeffeggiare da parte dei
            'maghi' di Linux verso gli utonti e gli
            utenti di Win. Succedeva la stessa cosa un
            bel tot di anni fa, solo che all'epoca 'la
            casta superiore' usava Mac, però
            sappiamo tutti che quota di mercato ha ora
            Apple. Notarella bis: saresti allora così gentile da chiarirmi un certo mistero? Vedo spesso che che quando Apple rilascia un aggiornamento di sicurezza (evento assolutamente di routine e teso alla prevenzione di POTENZIALI problemi per il s.o.), e PI ne dà notizia, i forum si riempiono di winari trolloni che si impegnano con tutte le forze a sfottere noi utenti della Mela. Questo, nonostante Apple abbia una quota di mercato irrisoria (se così si può dire), nonostante gli utenti Mac siano notoriamente dei deficienti con la puzza sotto al naso (almeno secondo i winari), nonostante il Mac OS sia un sistema figo ma che serve al massimo per la grafica (sempre secondo "l'altra sponda"). Quando invece si ha notizia di falle anche gravi per Windows, capita raramente che un utente Mac venga a rigirare il dito nella piaga. Eppure gli utenti Win sono molti di più, sono superiori, hanno tutte le applicazioni di questo mondo a disposizione... però a occhio e croce direi che hanno anche qualche mania di protagonismo, e in alcuni casi dei sicuri complessi di inferiorità.
          • Anonimo scrive:
            LINUX E' USER FRIENDLY!

            E' facile dare degli stupidi agli altri,
            meno facile rendere un sistema operativo
            user friendly per la gran massa delle
            persone.Linux è user friendly. Solo che sceglie bene chi farsi come amico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Real mette le manacce sui files sist

            Utonti:)
            (win)Sarebbe il male minore. Il problema e' che la multiutenza di Windows e' gestita malissimo, e molti programmi per poter girare senza problemi ha bisogno dei privilegi di admin...Provate a eseguire Office come Semplice utente, poi come Power User e infine come admin e vedrete delle belle sorprese..
          • Anonimo scrive:
            Re: Real mette le manacce sui files sist

            Provate a eseguire Office come Semplice
            utente, poi come Power User e infine come
            admin e vedrete delle belle sorprese..Hai ragione, ad esempio office 97 su win2000 come utente normale ha il controllo ortgrafico disabilitato, mentre come power user funziona!:s
    • Anonimo scrive:
      Re: Real mette le manacce sui files sistema?
      - Scritto da: Terra2
      Volete dirmi che il real player, tramite la
      sua funzione di aggiornamento automatico,
      può cambiare a suo piacimento un
      file di sistema di windows???Dai megli lui che il SP ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Real mette le manacce sui files sistema?
      - Scritto da: Terra2
      Volete dirmi che il real player, tramite la
      sua funzione di aggiornamento automatico,
      può cambiare a suo piacimento un
      file di sistema di windows???io mi fido + di real che di Ms
    • Anonimo scrive:
      Re: Real mette le manacce sui files sist
      - Scritto da: Terra2
      Volete dirmi che il real player, tramite la
      sua funzione di aggiornamento automatico,
      può cambiare a suo piacimento un
      file di sistema di windows???Come ha avuto i sorgenti per fare la patch?
Chiudi i commenti