Hi-Fi PC, computer da salotto firmato Via

Sfruttando la sua piattaforma hardware composta da CPU a basso consumo e schede madre in formato micro, Via si prepara a lanciare sul mercato PC da solotto in grado di riprodurre CD e DVD direttamente dal BIOS

Londra – Via ha presentato in una dimostrazione londinese alcuni prototipi di “Hi-Fi PC”, una sorta di PC in formato ridotto utilizzabile attraverso un telecomando e in assenza di un monitor.

Questo PC dai minimi termini ha la capacità di riprodurre CD e DVD attraverso un programma, chiamato PlayNow!, che risiede nel BIOS della macchina: in questo caso, l’utente può accedere alle funzionalità di riproduzione dell’Hi-Fi PC in meno di 5 secondi dall’accensione.

Purtroppo, almeno per il momento, in modalità PlayNow! l’utente non può accedere all’hard disk del PC. Se entro un certo numero di secondi dal boot l’utente non preme alcun tasto, il PC avvia il sistema operativo vero e proprio (che nel caso dei prototipi mostrati da Via era Windows XP Home).

Un tipico Hi-Fi PC è composto da casse, un piccolo display LCD in cui visualizzare le playlist (ma è anche possibile utilizzare un monitor tradizionale), un case in alluminio simile a quello dei dispositivi elettronici di consumo, un telecomando, mouse e tastiera.

Via spera che gli Hi-Fi PC possano permetterle di ritagliarsi una quota di mercato nel segmento consumer, lo stesso in cui diversi altri colossi del settore, da Intel a Microsoft passando per Apple, stanno proponendo soluzioni per rendere i personal computer centri d’intrattenimento domestici.

Via è avvantaggiata dal fatto di poter contare già su di una completa piattaforma hardware particolarmente adatta a PC le cui caratteristiche fondamentali siano l’ingombro minimo, la silenziosità e i bassi consumi. Alla base di questa piattaforma ci sono i processori C3 , in grado di funzionare anche in assenza di una ventolina di raffreddamento, la scheda madre EPIA-M, che sfrutta il fattore di forma assai contenuto dell’architettura mini-ITX di Via, e un chipset grafico integrato derivato dalla linea Savage.

Un tipico Hi-Fi PC è equipaggiato con un processore C3 da 933 MHz, un chipset grafico e audio integrato, 128 MB di memoria DDR266, lettore di CD/DVD, una o più uscite USB 2.0, impianto audio 5.1 ed eventuale monitor LCD. Il chipset utilizzato in questi PC, il CLE266, supporta fino a 1 GB di memoria DDR266 e integra un decoder MPEG-2 in grado di accelerare in hardware la riproduzione dei DVD.

Via non produrrà direttamente gli Hi-Fi PC ma si limiterà a definire una piattaforma di riferimento che i singoli produttori potranno poi personalizzare a seconda delle loro esigenze.

A metà novembre Via rilascerà le prime schede madri EPIA-M, mentre il prossimo anno dovrebbe integrare nelle specifiche Hi-Fi PC anche il supporto a Wi-Fi e Bluetooth.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Si ma non legge i DivX!
    Qualcuno conosce qualche player che legge anche i divx oltre a i dvd e gli mp3.
  • Anonimo scrive:
    LO VOGLIO!!!
    lo voglioooooooooooooooooooooooooooooo:D
  • Anonimo scrive:
    Guardate questo!
    http://www.archos.com/lang=it/products/prw_500348.html?country=itCiao
  • Anonimo scrive:
    divertente...
    Da un lato Sony Music si lamenta della pirateria, dall'altro Sony Electronics produce questa meraviglia della duplicazione digitale, che legge MP3 e scrive CD. Dov'è finita la questione dei diritti d'autore? Quelle lacrimevoli storielle degli artisti che non possono più dare libero sfogo al proprio estro perché la gente si scarica gli MP3, invece di comprare i dischi a 20 Euro, dove sono? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: divertente...
      Prova a leggere nei newsgroup o nei forum appropriati cosa si dice dei Network Walkman o dei Network MiniDisc.E' possibile caricare verso un dispositivo solamente con un software Sony. Una volta caricato il contenuto multimediale è possibile cancellarlo o scaricarlo sullo stesso computer che l'ha caricato. Se il software non si ricorda di aver fatto il check-out (ovvero di aver trasferito dal PC al dispositivo) non permetterà di fare il check-in (ovvero di trasferire dal dispositivo al PC).Ed ecco che quello che ti carichi sul player portatile in realtà non puoi scaricarlo sui PC dei tuoi amici.Fine! :)NOTA: parlo per esperienza personale, ho un Network Walkman (NW-E3), e nonostante la limitazione che ho appena spiegato, ne sono *estremamente* soddisfatto.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: divertente...
        Mi è parso di capire che questo aggeggio sappia leggere degli mp3 da un cd dati, e fungere da normale masterizzatore. Poi magari mi sbaglio...Anche fosse un Network Walkman, comunque, dove starebbe la protezione anti pirateria? Per scambiare mp3 con gli amici posso ancora usare dei simpatici cd-r, o cd-rw se voglio risparmiare.
  • Anonimo scrive:
    Potete vederlo qui in anteprima:
    http://www.dcviews.com/press/Sony_MPD-AP20U.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Potete vederlo qui in anteprima:
      - Scritto da: Paolo
      http://www.dcviews.com/press/Sony_MPD-AP20U.hMa mi sbaglio o qui parla solo di dvd-rom?non parla di dvd video visti attraverso la televisione? dice solo questo:"When connected to a computer, the MPD-AP20U also operates as a DVD-ROM drive for viewing DVD movies" ma al computer niente per la tv.In pratica mi sembra un banale walkman a cui hanno aggiunto una uscita usb 2.0 e hanno cambiato latestina per permettergli di leggere i dvd rom.
  • Anonimo scrive:
    Tutto questo per soli 300 $ ???
    Sarei disposto a pagarlo fino a 400 Euro, sempre che abbia l'uscita S-Video e audio S/Pdif (Sony/Philips Digital InterFace).
Chiudi i commenti