High-tech solo pochi italiani

Il 13,1 per cento. Lo afferma un rapporto annunciato ieri alla presentazione del Com-PA. Gli italiani preferirebbero i media tradizionali ai new media


Roma – Vengono definiti “eclettici” quel 10,1 per cento di italiani che utilizza i media tradizionali ma non disdegna i nuovi media nel rapportarsi con la Pubblica Amministrazione; “high-tech” sono invece il 13,1 per cento dei nostri compaesani, quelli che preferiscono senza dubbio internet e dintorni per dialogare con la PA; i “tradizionalisti”, quelli che scelgono gli “old media”, sono la stragrande maggioranza: 76,8 per cento.

Ad affermarlo sono i risultati di uno studio condotto dall’Istituto Carlo Cattaneo di Bologna per conto dell’Associazione della Comunicazione Pubblica e Istituzionale che è stato presentato ieri al lancio del Com-PA ma che sarà presentato solo all’apertura della manifestazione, prevista per il 18 a Bologna.

Il rapporto indica che le informazioni dalla Pubblica Amministrazione vengono richieste per posta tradizionale dal 47,8 per cento degli italiani. A preferire il mezzo telematico sono, come appare forse scontato, i più giovani, generalmente più propensi ad utilizzare internet.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Perche' e' stato censurato ?

    CARA BSA PERCHè NON SFRUTTATE I VOSTRI SOLDI
    INVECE CHE IN CONFERENZE E ROBA SIMILE IN
    QUALCHE TECNICA PER ABBASSARE I PREZZI??questa me la dovete spiegare ..
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' e' stato censurato ?
      - Scritto da: censori

      CARA BSA PERCHè NON SFRUTTATE I VOSTRI
      SOLDI
      INVECE CHE IN CONFERENZE E ROBA
      SIMILE IN
      QUALCHE TECNICA PER ABBASSARE I
      PREZZI??

      questa me la dovete spiegare ..
      perche' ha scritto tutto in maiuscolo. (PI policy)
  • Anonimo scrive:
    Ancora non l'hanno capito....
    Ancora non l'hanno capito questi "pappa" del software che chi si copia un programma lo fa per studiarlo, farci pratica, utilizzarlo occasionalmente per un uso domestico, ecc, e se non avesse la possibilita' di copiarlo non lo comprerebbe comunque (e non avrebbe eventualmente un potenziale futuro acquirente qualora diventasse bravo nel suo utilizzo professionale).D'altro canto chi si comprerebbe un Maya (circa 20 mila euro) a scatola chiusa senza averlo prima utilizzato a fondo per mesi (come minimo), o un 3D Studio Max (circa 3 mila euro), o un Photoshop (circa 1400 euro), o un Autocad (circa 6 mila euro); bloccare del tutto la pirateria porterebbe come risultato una diminuzione delle vendite di tali software spingendo i potenziali utenti verso prodotti free che nella maggioranza dei casi sono meno produttivi, quindi sia i produttori di software che gli utilizzatori si troverebbero in maggiori difficolta' e non il contrario.Un esempio per tutti: la stessa Sony ha ammesso che il successo della Playstation e' dovuto in larga parte al fatto che i giochi si possono masterizzare, infatti le console concorrenti anche se di pari o maggiore potenza sono morte perche' avevano le "cassette" con la scheda hardware dentro e quindi non copiabili.-----Piccolo OT: Come si fa ad ottenere i prodotti Not For Resale della Microsoft?GrazieMario
  • Anonimo scrive:
    BSA = MICROSOFT = COMICITA'
    Non varrebbe neppure la pena di leggere se non per l'opportunità di farsi due risate: Charlie Chaplin era un poverino, rispetto a questi qua !!
  • Anonimo scrive:
    CARA BSA PERCHè NON SFRUTTATE I VOSTRI...
    CARA BSA PERCHè NON SFRUTTATE I VOSTRI SOLDI INVECE CHE IN CONFERENZE E ROBA SIMILE IN QUALCHE TECNICA PER ABBASSARE I PREZZI??
  • Anonimo scrive:
    il consolidamento della brand image..
    AH! scusate....m'era sfuggita questa..
    il consolidamento della brand imageMMMMMMUAUAUAHUAUAHAUAHUAUHHUAmettiamoci d'accordo.. o si parla inglese o si parla italiano, l'una vale l'altra, ma finiamola co' sti mischietti/pastrocchi!!
  • Anonimo scrive:
    opportunità di business!!
    Per quanto ne so io sono proprio queste aziende (BSA) a ritardare lo sviluppo tecnologico per poterlo vendere meglio e più a lungo :)L'Italia ha un potenziale informatico sprecato, molte menti sottovalutate e costrette a "lavoretti". I più pagati sono i simil-tecnici e simil-sistemisti con certificazione *acquistata* da M$.. rendiamoci conto. L'open source può essere una fonte di sviluppo enorme del prodotto italiano.. sia nel prodotto stesso sia nella formazione ed assistenza "qualificata" (non da M$, ma dalle capacità reali).. ed è questo a fare vera economia, non l'"affittare" il prodotto e le certificazioni dall'estero.e poi....
    opportunità di businessopportunità de che??siamo italiani, facciamo gli italiani, per cortesia..
  • Anonimo scrive:
    BSA Ha mai sentito parlare di ... (2)
    .......di lavoro? Loro lavorano ?!?E, di grazia, a cosa si dedicano oltre alla delazione?
    • Anonimo scrive:
      Re: BSA Ha mai sentito parlare di ... (2)

      .......di lavoro? Loro lavorano ?!?
      E, di grazia, a cosa si dedicano oltre alla
      delazione?io proprio non l'ho capito il collegamento "software legale" = "posti di lavoro in piu"... posti di lavoro in piu negli usa forse, di certo non qua... anzi, se tutto il software fosse legale ci sarebbe bisogno di meno finanzieri che fanno i controlli... se poi uno si va a piratare 10 copie di photoshop, ha di che assumere un grafico in piu... mah...
  • Anonimo scrive:
    BSA Ha mai sentito parlare di ...
    Open Source?secondo me no... qualcuno li puo' avvisare please ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: BSA Ha mai sentito parlare di ...
      - Scritto da: Penguin
      Open Source?
      secondo me no... qualcuno li puo' avvisare
      please ;-)Gli ho appena telefonato. Dice che loro si occupano di pirateria.
      • Anonimo scrive:
        Re: BSA Ha mai sentito parlare di ...
        - Scritto da: Tit.


        - Scritto da: Penguin

        Open Source?

        secondo me no... qualcuno li puo' avvisare

        please ;-)

        Gli ho appena telefonato. Dice che loro si
        occupano di pirateria.Allora abbordiamoli .. .so' esperti di pirateria .. :-)
  • Anonimo scrive:
    L'altra faccia della BSA.
    Lodi ed enfasi per "il consolidamento della brand image grazie alla vendita di prodotti di alto standard qualitativo"!Be', considerando che la BSA è foraggiata dalla Microsoft, sentendo tali signori parlare di siffatti argomenti viene da immaginarsi la loro espressione durante la concione:un viso molto tondo, per lo più pallido o comunque in generale meno abbronzato rispetto alle altre parti del corpo, un profondo solco verticale, al centro del viso, che lo percorre per tutta la sua altezza, un pertugio nella parte inferiore per "esprimere" i degni prodotti di una malsana logica, e ai lati del solco due enormi guance rotonde che occupano tutto lo spazio, su cui ogni tanto si affaccia, festoso e burlone, un brufolo quando si mangia troppa Nutella.Per inciso, non usate fiamme libere quando ruttano: esce metano.
Chiudi i commenti