Home page, t'amo sempre di più

È la tendenza del momento: imparare dai giornali e dai siti di notizie a sfruttare la pagina principale per attirare più visitatori, fidelizzarli e mantenerli incollati ai propri contenuti. Parola di Jupiter Research

Roma – Secondo uno studio condotto da Jupiter Research , il 75 per cento dei netizen naviga sui siti preferiti a partire dalla home page. Ma il dato più succoso è un altro: due terzi delle visite dei siti più popolari arrivano dai motori di ricerca direttamente nelle pagine interne.

“Le tendenze dettate dai social media , dalla rivoluzione degli schemi e dalla presenza della banda larga stanno definendo un nuovo paradigma di sviluppo (dei contenuti, ndR), concentrato sulla pagina e sulla promozione “, spiega il direttore ricerche di Jupiter Research, David Card, a cui fa eco il presidente David Schatsky: “Il Web è l’avanguardia della frammentazione mediatica. I content programmer debbono abbracciare il fenomeno se vogliono mantenere la possibilità di determinare il se , il dove e il come i consumatori fruiranno dei contenuti e interagiranno con essi”.

Una valutazione che non si esaurisce con dei semplici suggerimenti. Jupiter propone la ricetta della pagina perfetta : il 40 o il 50 per cento dello spazio dovrebbe essere dedicato alla combinazione tra navigazione e promozione, mantenendo sommari di notizie o singoli articoli entro percentuali tra il 20 e il 30 per cento. Si deve poi riservare uno spazio compreso tra il 10 e il 15 per cento allo user generated content e, infine, tra il 15 e il 20 per cento alla pubblicità. L’uso di tecniche meno recenti – quali artifici grafici dinamici, la promozione di contenuti “più letti” o correlati all’argomento principale – possono ancora portare qualche piccolo margine di vantaggio, a condizione che siano impiegate una sola volta in ogni pagina.

Ne deriva un design del sito fortemente incentrato sulla home page, nel quale la pagina principale, oltre ad essere essa stessa fonte di informazioni, dovrebbe rappresentare accuratamente il concentrato di tutto quanto si trova sul sito. Un modus operandi , peraltro, che dalla stampa tradizionale utilizza già da tempo.

Nel 2004 Jupiter Research aveva dato indicazioni diverse, secondo cui nella pagina ideale avrebbe dovuto dominare il contenuto editoriale, con il trading degli spazi, sia pubblicitari che contenitori di altre notizie, a occupare meno di un terzo del totale, e navigazione e ricerca relegate nel resto dello schermo.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • CCC scrive:
    x redazione: chiudere diascussioni OT
    non sarebbe il caso di stroncare sul nascere le discussioni chiaramente OT come le tante qui sopra???
  • Darshan scrive:
    Trol!
    Se qualcuno degli utenti scrivesse qualcosa del genere sul forum lo definiremmo all'istante un trol...
  • ninjaverde scrive:
    Pecoroni
    Ho un amico che ha due figli.Usa Win e Linux.Linux non dispiace ai suoi figli, ma usano Win perchè i loro amici usano MSN e anche se c'è il clone su Linux preferiscono questo poichè vi sono più smails o "faccette" in dotazione.Ma a parte questo ho anche notato che hanno imparato nozioni approssimate e non le mettono in discussione: se cecrhi di far notare le loro manchevolezze ti guardano con sufficenza come per dire: "E tu che ne sai?".Eppure non hanno ancora neanche la licenza delle medie superiori.Ovviamete non è che un caso, non tutti gli studenti sono uguali: ci mancherebbe.Ma vedo che la discussione ha inserito anche il Papa come argomento.Provo a dare una visione diversa, che non è esattamente la mia, ma è interessante. ***Noi politeisti mediterranei abbiamo sempre comemodello di discussione l'Agorà della antica Atene. ilsignor ratzinger è convinto di essere ancheinfallibile. Come si può discutere partendo da unsimile principio!E' giusto anche ricordare l'attegiamento assunto neiconfronti di un predecessore di ratzinger: paolo diTarso. Quando questo triste figuro si presentòsull'Areopago i presenti alzando le spalle se neandarono dicendo: «Ti ascolteremo su questo un’altravolta». Un ringraziamento a questi docenti che si oppongo allavisita di ratzinger, perchè il loro comportamento èstato da veri insegnanti. Essi hanno dimostrato conl'azione come si debbano difendere i valori dilibertà.***Tutti più o meno costernati i politici italiani per il fatto che il Papa non sia andato a conferire all'università Sapienza.Costernati di quà costernati di là, ma ben poco si sa, dalla Tv o dai giornali, dei veri motivi della contestazione studentesca.I motivi ci vengono presentati "vaporosi" poco specificati....Insomma anche i giornalisti hanno paura dell'Inferno o dei "roghi".Si motiva il rifiuto come un atto di intolleranza.Certo forse se fosse intervenuto un Imam...Chissà, la polemica sarebbe stata ancora più dura.E ora gli studenti sarebbero definiti tutti razzisti.Si dimentica che l'università è di tutti gli studenti e docenti, quindi sono loro a decidere se riceveve o no un ospite e non i politichesi del governo o altri soggetti estranei all'ateneo.Pare dunque che chi non è ipocrita sia destinato alle feroci critiche di chi lo è.***Direi che il senso critico mette a disagio, costernizza, disgusta. Ma tutti più o meno ci dichiariamo democratici pronti ad ascoltare le opinioni di chi non la pensa come noi... Purchè le opinioni non siano molto diverse dalle nostre naturalmente....
  • bi biiii scrive:
    La mia opinione

    Come già avviene in alcune scuole americane, gli studenti
    che seguiranno il suo corso saranno diffidati
    dall'utilizzare la rete per prepararsi all'esame e per
    svolgere i compiti assegnati.Se alla verifica dell'esame avranno difficolta'a passare si studieranno cio' che serve.La capacita' critica mi sembra sia molto piu' appiattitadalla TV e mi sembra che su internet, come ad esempiosu questo forum, ogni discussione puo' diventare uncontradditorio e sicuramente e' piu' istruttivo della TVper chi vi partecipa.La capacita' di discernere l'autorevolezza delleinformazioni si sviluppa con l'esperienza nell'usodi Internet mentre si atrofizza quando le informazioniarrivano da una fonte cosiddetta accreditata (ma non e'mai giudicata accreditata direttamente dall'ascoltatorebensi' sempre da altre autorita' in materia...)Su Internet la credibilita' si conquista con i fatti eil docente, se e' in gamba, puo' benissimo pubblicare lesue dispense on line e rendersi disponibile il piu' possibile per dei chiarimenti verbali ai ragazzi.Se lo merita avra' certamente l'attenzione degli studenti.E se invece ha solo a cuore il protezionismo del saperee dell'etichetta accademica gli studenti faranno benea cercare altre fonti.Concordo sul fatto che la politica dell'inclusionesociale non porti sempre buoni risultatima non deve essere ostacolata con l'oscurantismo.Bisogna impegnarsi perche' l'inclusione sociale avvengamantenendo alti standard qualitativi.
    • bradipower scrive:
      Re: La mia opinione
      A me pare che non sia da farne una questione di principo: semplicemente mi sembra che la docente in questione sostenga che, di fronte ad una marea di informazioni, si debbano avere la preparazione ed il metodo necessari per distinguere quelle utili e quelle affidabili. Reperire informazioni può richiedere giorni di ricerca più altri giorni di verifica e altri ancora per la loro rielaborazione: quello che la docente contesta mi pare che sia il copia e incolla (a cervello spento) dei primi risultati ottenuti (magari anche errati o qualitativamente scadenti). La critica mi sembra sull'utilizzo improprio del mezzo che sul mezzo stesso.
      • bi biiii scrive:
        Re: La mia opinione
        [...]
        anche errati o qualitativamente scadenti). La
        critica mi sembra sull'utilizzo improprio del
        mezzo che sul mezzo
        stesso.Discorso ragionevole ma allora al massimo puo'*consigliare* un uso piu' consapevole della retema non *diffidare* gli studenti dall'usarla.E poi scusa, gli esami, e cioe' la verifica dellapreparazione degli studenti, deve farla lei o no?Che inizi a segare chi non ha una preparazione adeguatacome si e' sempre fatto e vedrai che gli studentiadotteranno il metodo di studio che gli permettera' di superare l'esame.
        • Marco Grazia scrive:
          Re: La mia opinione
          Ma non ha senso segare agli esami, è una punizione, ma la scuola non è e ne deve essere punitiva.Quello che probabilmente voleva dire l'insegnate, al di la di come sono state riportate le sue parole è che i suoi studenti se ne fregano dei suoi metodi di insegnamento e preferiscono riferire risorse da internet piuttosto che studiare, che è altra cosa.Lo studio è ricerca, ma la ricerca non è semplicemente proporre query al motore di Google, ma scegliere tra i risultati, approfondire i dati e metterli in correlazione con ciò che si deve produrre, quello che ha detto quella donna è proprio che manca questo ai suoi studenti.Si fermano alla prima pagina utile, copiano e via; questo non è studio.MG
    • CCC scrive:
      Re: La mia opinione
      - Scritto da: bi biiii

      Come già avviene in alcune scuole americane,
      gli
      studenti

      che seguiranno il suo corso saranno diffidati

      dall'utilizzare la rete per prepararsi
      all'esame e
      per

      svolgere i compiti assegnati.

      Se alla verifica dell'esame avranno difficolta'
      a passare si studieranno cio' che serve.

      La capacita' critica mi sembra sia molto piu'
      appiattita
      dalla TV e mi sembra che su internet, come ad
      esempio
      su questo forum, ogni discussione puo' diventare
      un
      contradditorio e sicuramente e' piu' istruttivo
      della
      TV
      per chi vi partecipa.
      La capacita' di discernere l'autorevolezza delle
      informazioni si sviluppa con l'esperienza nell'uso
      di Internet mentre si atrofizza quando le
      informazioni
      arrivano da una fonte cosiddetta accreditata (ma
      non
      e'
      mai giudicata accreditata direttamente
      dall'ascoltatore
      bensi' sempre da altre autorita' in materia...)

      Su Internet la credibilita' si conquista con i
      fatti
      e
      il docente, se e' in gamba, puo' benissimo
      pubblicare
      le
      sue dispense on line e rendersi disponibile il
      piu' possibile per dei chiarimenti verbali ai
      ragazzi.
      Se lo merita avra' certamente l'attenzione degli
      studenti.

      E se invece ha solo a cuore il protezionismo del
      sapere
      e dell'etichetta accademica gli studenti faranno
      bene
      a cercare altre fonti.

      Concordo sul fatto che la politica dell'inclusione
      sociale non porti sempre buoni risultati
      ma non deve essere ostacolata con l'oscurantismo.
      Bisogna impegnarsi perche' l'inclusione sociale
      avvenga
      mantenendo alti standard qualitativi.o hai letto un altro articolo o non hai capito bene cosa c'è scritto o non hai capito la tesi della docente citatatertium non datur
  • Nilok scrive:
    Disinformazione
    Ave.Un Dato Falso è un dato falso.CHI concede di immettere dati falsi in rete è il vero criminale.Se mi sbaglio allora cambiamo i libri di storia che si usano a scuola e pubblichiamo quelli che affarmano che lo sterminio degli Ebrei è INVENTATO!!!A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/http://it.youtube.com/Nilok1959
    • anonymous scrive:
      Re: Disinformazione
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Un Dato Falso è un dato falso.

      CHI concede di immettere dati falsi in rete è il
      vero
      criminale.

      Se mi sbaglio allora cambiamo i libri di storia
      che si usano a scuola e pubblichiamo quelli che
      affarmano che lo sterminio degli Ebrei è
      INVENTATO!!! e la patente di verità chi la rilascia ? tu ? io ? il papa ? bush ?
    • CCC scrive:
      Re: Disinformazione
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Un Dato Falso è un dato falso.dipende dal criterio con cui si decide se lo è oppure no
      CHI concede di immettere dati falsi in rete è il
      vero
      criminale.in rete, nei giornali, alla radio, in tv...: il 99% dei dati sono "falsi" e l' 1% è "vero" (o il contrario... dipende sempre da come si valuta)...chi ha il potere di decidere i criteri per stabilire cosa è vero e cosa è faso (o di dire direttamente cosa è vero o falso) decide anche chi è "criminale" e chi no...
  • Homo Polemicus scrive:
    Il senso critico...
    ... non si trova con Google e non si impara sui libri.E dal tono dei commenti, direi che qui non si sappia proprio che cosa sia.
    • CCC scrive:
      Re: Il senso critico...
      - Scritto da: Homo Polemicus
      ... non si trova con Google e non si impara sui
      libri.
      E dal tono dei commenti, direi che qui non si
      sappia proprio che cosa
      sia.concordo con teperaltro, dal testo di molti dei commenti, direi pure che qui non si sa neanche leggere e scrivere l'Italiano...
    • Stargazer scrive:
      Re: Il senso critico...
      Già ci vuole molta materia grigia che lavora e molta logicail fatto che il rifiuto del papa alla sapienza di diversi docenti e ragazzi si basa sul fiutato business delle clonazioni ogm e patti segreti con le case farmaceutiche cose assolutamente in netto contrasto con la chiesa e principi morali. Ecco quindi che da perfetti italiani con l'unica vera dote nelle scienze umanitarie, del resto son decenni che non si insegna altro fin da piccoli ecco che si aggrappano a morale etica religione e addirittura al povero galileo che ha avuto solo la sfortuna di nascere nell'era sbagliata col suo cervello.Chissà riguardo ai politici quanti riescono ad aver equesto senso critico credo pochi visto molti ignorano cosa itaòliani doc come sindaci e assessori comunali con l'aoito di deputati e senatori e pure magistrati riescono a fare per fottere un onesto cittadino.
  • bilop scrive:
    Metodo antico
    A me sembra che gli insegnanti non sono piu' come una volta. Le scorciatoie gli studenti le hanno sempre cercate. Qualche anno fa, se l'insegnante ti beccava a copiare sull'enciclopedia o dal compagno di classe o dai compiti degli studenti degli anni passati, insomma se ti beccava col cervello in stand-by, ti ripassava in padella con una bella interrogazione alla lavagna e un 4 non te lo levava nessuno.Perche' se gli studenti studiano bene da soli l'insegnante a che serve?ciaonicola.
  • nome cognome scrive:
    Evoluzione?
    E' ovvio che oggi è così. I colti di 100 anni fa per sapere una cosa dovevano leggere 100 libri, adesso basta una ricerca su google. A me sembra che le cose siano migliorate. I professori che dicono ste cose spesso non c'azzeccano nulla con l'informatica e con la scienza: sono datati.Basta con ste seghe mentali
    • Franz87 scrive:
      Re: Evoluzione?
      - Scritto da: nome cognome
      E' ovvio che oggi è così. I colti di 100 anni fa
      per sapere una cosa dovevano leggere 100 libri,
      adesso basta una ricerca su google. A me sembra
      che le cose siano migliorate.Fare una ricerca su internet è un ottimo punto di partenza, ma si rischia di rimanere molto in superficie purtroppo!
      I professori che dicono ste cose spesso non
      c'azzeccano nulla con l'informatica e con la
      scienza: sono
      datati.Il mio prof di Analisi 2 infatti non ce l'ha affatto con wikipedia, sarà perchè in quanto ad argomenti scientifici (e soprattutto matematici) è molto più difficile sparar cazzate piuttosto che su opinioni o argomenti umanitari/politici/sociali
    • Italiano scrive:
      Re: Evoluzione?
      La tua risposta è sintomatica del livello medio di intelligenza cui siamo arrivati.
    • Cell scrive:
      Re: Evoluzione?
      - Scritto da: nome cognome
      E' ovvio che oggi è così. I colti di 100 anni fa
      per sapere una cosa dovevano leggere 100 libri,
      adesso basta una ricerca su google. A me sembra
      che le cose siano migliorate.
      Tutti sapientoni grazie a google, quindi?
      • guiver scrive:
        Re: Evoluzione?
        - Scritto da: Cell
        - Scritto da: nome cognome

        E' ovvio che oggi è così. I colti di 100 anni fa

        per sapere una cosa dovevano leggere 100 libri,

        adesso basta una ricerca su google. A me sembra

        che le cose siano migliorate.


        Tutti sapientoni grazie a google, quindi?sapientoni magari no, ma più liberi di crearsi una propria opinione su ciò che è d'interesse cosultando una moltiplice e diversificata quantità di informazioni, di sicuro si
      • Anonymous scrive:
        Re: Evoluzione?
        - Scritto da: Cell
        - Scritto da: nome cognome

        E' ovvio che oggi è così. I colti di 100 anni fa

        per sapere una cosa dovevano leggere 100 libri,

        adesso basta una ricerca su google. A me sembra

        che le cose siano migliorate.


        Tutti sapientoni grazie a google, quindi?Beh, da dove credi che certa gente abbia imparato a tirarselo?
    • CCC scrive:
      Re: Evoluzione?
      - Scritto da: nome cognome
      E' ovvio che oggi è così. I colti di 100 anni fa
      per sapere una cosa dovevano leggere 100 libri,
      adesso basta una ricerca su google. A me sembra
      che le cose siano migliorate.a me no, proprio per nulla...ti sei guardato intorno? sei consapevole di cosa succede nel mondo?
      I professori che dicono ste cose spesso non
      c'azzeccano nulla con l'informatica e con la
      scienza: sono
      datati.i professori che dicono queste cose non stanno parlando né di informatica né di scienza, ma di tutt'altro...hai letto bene l'articolo?
      Basta con ste seghe mentaliquali?
  • Kissinger scrive:
    Ed il Papa scomunica l'università
    O almeno così dovrebbe fare dopo quello che è accaduto alla sapienza...
    • guiver scrive:
      Re: Ed il Papa scomunica l'università
      che se ne stia a casa sua il papa e non stressi le balls su cose che NON gli competono!!
      • Italiano scrive:
        Re: Ed il Papa scomunica l'università
        - Scritto da: guiver
        che se ne stia a casa sua il papa e non stressi
        le balls su cose che NON gli
        competono!!Era stato invitato.
        • guiver scrive:
          Re: Ed il Papa scomunica l'università
          - Scritto da: Italiano
          - Scritto da: guiver

          che se ne stia a casa sua il papa e non stressi

          le balls su cose che NON gli

          competono!!

          Era stato invitato.e allora?? se lo invitavano ad andare a battone che faceva?? andava anche li??se era dotato di buon senso diceva no grazie!
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            e allora?? se lo invitavano ad andare a battone
            che faceva?? andava anche
            li??metafora/argomentazione di indubbio spessore
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano

            e allora?? se lo invitavano ad andare a battone

            che faceva?? andava anche

            li??

            metafora/argomentazione di indubbio spessoremi sa che te hai un futuro da politico visto che quoti solo la parte che ti interessa, il mio post andava letto nella completezza. So che ho fatto un esempio stupido ma era per far capire il concetto
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            mi sa che te hai un futuro da politico visto che
            quoti solo la parte che ti interessa, il mio post
            andava letto nella completezza. So che ho fatto
            un esempio stupido ma era per far capire il
            concettoAppunto, con un esempio stupido, non c'è nessun concetto da far capire.L'invito poteva essere opportuno o meno, ma la questione Scienza/Religione, che esiste dalla notte dei tempi, era un argomento di dibattito normalissimo.Anzi, un confronto tra il Papa e gli scienziati avrebbe potuto essere anche molto interessante.Peccato per questa censura vagamente fascistella.
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano

            mi sa che te hai un futuro da politico visto che

            quoti solo la parte che ti interessa, il mio
            post

            andava letto nella completezza. So che ho fatto

            un esempio stupido ma era per far capire il

            concetto

            Appunto, con un esempio stupido, non c'è nessun
            concetto da far
            capire.
            L'invito poteva essere opportuno o meno, ma la
            questione Scienza/Religione, che esiste dalla
            notte dei tempi, era un argomento di dibattito
            normalissimo.
            Anzi, un confronto tra il Papa e gli scienziati
            avrebbe potuto essere anche molto
            interessante.esatto un Confronto, peccato che non ci sarebbe stato cmq xchè non avrebbero permesso di parlare a chi avrebbe contestato ciò che avrebbe detto il papa
            Peccato per questa censura vagamente fascistella.
          • Anonymous scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano

            mi sa che te hai un futuro da politico visto che

            quoti solo la parte che ti interessa, il mio
            post

            andava letto nella completezza. So che ho fatto

            un esempio stupido ma era per far capire il

            concetto

            Appunto, con un esempio stupido, non c'è nessun
            concetto da far
            capire.
            L'invito poteva essere opportuno o meno, ma la
            questione Scienza/Religione, che esiste dalla
            notte dei tempi, era un argomento di dibattito
            normalissimo.
            Anzi, un confronto tra il Papa e gli scienziati
            avrebbe potuto essere anche molto
            interessante.
            Peccato per questa censura vagamente fascistella.Fascistella.. Uhm.. aspè, ma non sono di sinistra quelli là? LOL
          • andrea scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano

            e allora?? se lo invitavano ad andare a battone

            che faceva?? andava anche

            li??

            metafora/argomentazione di indubbio spessorepurtroppo l'ignoranza è una brutta bestiasadness sadness
          • Jason scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            se era dotato di buon senso diceva no grazie!E perché mai avrebbe dovuto rifiutare?Per una decina di idioti rivoluzionari?O per una 70ina di professori intolleranti?Ringrazio di non aver studiato in quell'università e di non aver mai avuto quei professori.Professori che non accettano il dialogo sono quanto di peggio possa esistere.
          • anonymous scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Jason

            se era dotato di buon senso diceva no grazie!
            E perché mai avrebbe dovuto rifiutare?
            Per una decina di idioti rivoluzionari?
            O per una 70ina di professori intolleranti?

            Ringrazio di non aver studiato in
            quell'università e di non aver mai avuto quei
            professori.
            Professori che non accettano il dialogo sono
            quanto di peggio possa
            esistere.a parte che io l'avrei fatto parlare e me ne sarei andato, quello non sarebbe stato un dialogo ma un enunciazione a senso unico e senza replica in casa altrui, anche se su invito
          • Jason scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            quello non sarebbe stato un dialogo ma un
            enunciazione a senso unico e senza replica in
            casa altrui, anche se su
            invitoNelle Università funziona così. Forse all'Università ancora non sei andato, ma le repliche ai discorsi sono sempre fatte dopo. Di sicuro non prima di aver ascoltato.
          • anonymous scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Jason

            quello non sarebbe stato un dialogo ma un

            enunciazione a senso unico e senza replica in

            casa altrui, anche se su

            invito
            Nelle Università funziona così. Forse
            all'Università ancora non sei andato, ma le
            repliche ai discorsi sono sempre fatte dopo.mai ho sentito una risposta al discorso dell'ospite nel corso della cerimonia di apertura [repliche]
            Di
            sicuro non prima di aver
            ascoltato.mi sembra che l'università a te abbia insegnato a replicare ad argomenti mai esposti
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Jason

            se era dotato di buon senso diceva no grazie!
            E perché mai avrebbe dovuto rifiutare?xchè è una cosa che NON gli compete? di cui non ha alcuna conoscenza ed esperienza? xchè un paio di giorni prima aveva detto che il processo contro Galileo era stato giusto ed equo?
            Per una decina di idioti rivoluzionari?rivoluzionari?? questa spiegamela pls xchè io non ci vedo nulla di rivoluzionario in ciò che hanno fatto
            O per una 70ina di professori intolleranti?

            Ringrazio di non aver studiato in
            quell'università e di non aver mai avuto quei
            professori.
            Professori che non accettano il dialogo sono
            quanto di peggio possa
            esistere.il dialogo è fatto di botta e risposta, quello del papa sarebbe stato un monologo, cosa assai diversa
          • Giura scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: guiver
            - Scritto da: Jason


            se era dotato di buon senso diceva no grazie!

            E perché mai avrebbe dovuto rifiutare?
            xchè è una cosa che NON gli compete?Lo hanno invitato, quindi gli competeva eccome.
            di cui non
            ha alcuna conoscenza ed esperienza?Ma tu sai su cosa sarebbe dovuto essere il discorso?Su che base dici che non ha conoscenza ed esperienza?Hai presente che era un professore e filosofo prima di essere Papa?Da ___sempre___ la filosofia si confronta con la scienza e con la storia, non vedo con quale argomentazione tu possa affermare che non ha conoscenze o esperienza.Le altre università che hanno ricevuto il Papa sono università per deficienti? Invitano gente senza competenze a fare i discorsi???
            un paio
            di giorni prima aveva detto che il processo
            contro Galileo era stato giusto ed
            equo?Non l'ha detto lui, ma uno che ha studiato per tutta la sua vita quel che ha fatto Galilei.Le prove presentate al processo erano deboli. Il processo è stato equo per quel periodo storico, oggi nemmeno ci sarebbe stato un processo.Ma dovresti capire che il modo di ragionare e giudicare di oggi è diverso da quello di ieri.

            Per una decina di idioti rivoluzionari?
            rivoluzionari?? questa spiegamela pls xchè io non
            ci vedo nulla di rivoluzionario in ciò che hanno
            fattoSono loro che si definiscono rivoluzionari...ma tu parli per sentito dire?Hai letto i manifesti che hanno scritto?
            il dialogo è fatto di botta e risposta, quello
            del papa sarebbe stato un monologo, cosa assai
            diversaAnche qui sbagli, ma questo dipende dalla tua tenera età.Quando andrai all'università, scoprirai che il dialogo non è fatto di botta e risposta in ambito accademico. E' fatto di monologhi. La risposta ad un monologo è un altro monologo. Il sistema in Europa è questo. Se vai negli Usa sono molto meno composti e se dici una stronzat. nel tuo monologo, trovi subito qualcuno che ti fa notare l'errore. Qui non succede così. Ma l'errore, se permetti, è delle Università (che adottano questo sistema), non certo di uno esterno all'Università che, invitato, si adegua alle regole delle Università.
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Giura
            - Scritto da: guiver

            - Scritto da: Jason



            se era dotato di buon senso diceva no
            grazie!


            E perché mai avrebbe dovuto rifiutare?

            xchè è una cosa che NON gli compete?
            Lo hanno invitato, quindi gli competeva eccome.


            di cui non

            ha alcuna conoscenza ed esperienza?
            Ma tu sai su cosa sarebbe dovuto essere il
            discorso?
            Su che base dici che non ha conoscenza ed
            esperienza?
            Hai presente che era un professore e filosofo
            prima di essere
            Papa?
            Da ___sempre___ la filosofia si confronta con la
            scienza e con la storia, non vedo con quale
            argomentazione tu possa affermare che non ha
            conoscenze o
            esperienza.che si confrontino è una cosa ma questo non vuol dire che abbiano conoscenze nel settore opposto
            Le altre università che hanno ricevuto il Papa
            sono università per deficienti? Invitano gente
            senza competenze a fare i
            discorsi???hanno invitato anche vasco se è perquesto.. cos'è anche lui aveva le competenze???

            un paio

            di giorni prima aveva detto che il processo

            contro Galileo era stato giusto ed

            equo?
            Non l'ha detto lui, ma uno che ha studiato per
            tutta la sua vita quel che ha fatto
            Galilei.
            Le prove presentate al processo erano deboli. Il
            processo è stato equo per quel periodo storico,
            oggi nemmeno ci sarebbe stato un
            processo.
            Ma dovresti capire che il modo di ragionare e
            giudicare di oggi è diverso da quello di
            ieri.
            non so se l'ha detto anche un'altro oltre a lui ma ti posso assicurare che è stato detto anche da lui.ecosa vuol dire che una volta si ragionava in maniera differente?? allora secondo te sono state giuste anche le crociate e l'inquisizione, tanto una si ragionava in maniera diversa...


            Per una decina di idioti rivoluzionari?

            rivoluzionari?? questa spiegamela pls xchè io
            non

            ci vedo nulla di rivoluzionario in ciò che hanno

            fatto
            Sono loro che si definiscono rivoluzionari...ma
            tu parli per sentito
            dire?
            Hai letto i manifesti che hanno scritto?
            si li ho visto e sinceramente non ci vedo nulla di rivoluzionario

            il dialogo è fatto di botta e risposta, quello

            del papa sarebbe stato un monologo, cosa assai

            diversa
            Anche qui sbagli, ma questo dipende dalla tua
            tenera
            età.
            Quando andrai all'università, scoprirai che il
            dialogo non è fatto di botta e risposta in ambito
            accademico. E' fatto di monologhi. La risposta ad
            un monologo è un altro monologo. Il sistema in
            Europa è questo. Se vai negli Usa sono molto meno
            composti e se dici una stronzat. nel tuo
            monologo, trovi subito qualcuno che ti fa notare
            l'errore. Qui non succede così. Ma l'errore, se
            permetti, è delle Università (che adottano questo
            sistema), non certo di uno esterno all'Università
            che, invitato, si adegua alle regole delle
            Università.se non c'è botta e risposta non c'è dialogo. come cavolo fa a essere dialogo se un pò parlare sparando cavolate a zero che tanto nessuno può replicargli...
          • Io... scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            non so se l'ha detto anche un'altro oltre a lui ma ti
            posso assicurare che è stato detto anche da lui.potresti citare le fonti precise, dove posso riscontrare ciò che affermi?grazie.
          • Expired scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Io...

            non so se l'ha detto anche un'altro oltre a lui

            ma ti posso assicurare che è stato detto anche

            da

            lui.

            potresti citare le fonti precise, dove posso
            riscontrare ciò che
            affermi?
            grazie.http://paparatzinger-blograffaella.blogspot.com/2008/01/il-testo-autentico-del-discorso-del.htmlPer comodità faccio un estratto delle parti più salienti. ...
          • Io... scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            grazie per il link,ma gli "stralci" che hai messo dicono il contrario dell'affermazione di guiver.senza considerare che sono tutte e due citazioni (non solo la seconda), e che al difuori del contesto in cui sono state dette risulta molto difficile capirne il discorso.Guiver, ma sei sicuro di poter "assicurare" ciò che affermi?scritto da Guiver:"non so se l'ha detto anche un'altro oltre a lui ma ti posso assicurare che è stato detto anche da lui."
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Io...
            grazie per il link,
            ma gli "stralci" che hai messo dicono il
            contrario dell'affermazione di
            guiver.

            senza considerare che sono tutte e due citazioni
            (non solo la seconda), e che al difuori del
            contesto in cui sono state dette risulta molto
            difficile capirne il
            discorso.

            Guiver, ma sei sicuro di poter "assicurare" ciò
            che
            affermi?

            scritto da Guiver:
            "non so se l'ha detto anche un'altro oltre a lui
            ma ti posso assicurare che è stato detto anche da
            lui."un link non c'è l'ho (mai cercato), ma ti posso dire che è trasmesso durante omnibus su La7, nello stesso giorno che era iniziata la polemica all'universita, un servizio che parlava di quanto o detto prima
          • Expired scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Io...
            grazie per il link,
            ma gli "stralci" che hai messo dicono il
            contrario dell'affermazione di
            guiver.

            senza considerare che sono tutte e due citazioni
            (non solo la seconda), e che al difuori del
            contesto in cui sono state dette risulta molto
            difficile capirne il
            discorso.

            Guiver, ma sei sicuro di poter "assicurare" ciò
            che
            affermi?

            scritto da Guiver:
            "non so se l'ha detto anche un'altro oltre a lui
            ma ti posso assicurare che è stato detto anche da
            lui."Scusami Io, ma francamente non vedo ne la differenza; anche se la frase è in realtà di Paul Feyerabend, comunque il pastore tedesco l'ha usata per esprimere il suo pensiero (che in questi anni malsani,con lui a capo, coincide con il pensiero della chiesa). Non stiamo discutendo cosa abbia detto direttamente il papa, ma quale sia la sua condotta a riguardo.E poi anche fuori dal contesto io credo che quelle due frasi si commentino da sole...
      • Prisco Mazzi scrive:
        Re: Ed il Papa scomunica l'università
        - Scritto da: guiver
        che se ne stia a casa sua il papa e non stressi
        le balls su cose che NON gli competono!!E invece i presidenti delle squadre di calcio, i sindacalisti, gli industriali, i cantanti, i calciatori, le veline che non solo vanno ovunque a sparare le loro caz...perle di saggezza ma sono anche quasi sempre ben accolti quando non osannati, cosa dovrebbero fare?
        • guiver scrive:
          Re: Ed il Papa scomunica l'università
          - Scritto da: Prisco Mazzi
          - Scritto da: guiver

          che se ne stia a casa sua il papa e non stressi

          le balls su cose che NON gli competono!!

          E invece i presidenti delle squadre di calcio, i
          sindacalisti, gli industriali, i cantanti, i
          calciatori, le veline che non solo vanno ovunque
          a sparare le loro caz...perle di saggezza ma sono
          anche quasi sempre ben accolti quando non
          osannati, cosa dovrebbero
          fare?dal mio punto di vista dovrebbero starsene a casa loro che di sicuro farebbero molti meno danni.
          • Prisco Mazzi scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: guiver

            E invece i presidenti delle squadre di calcio, i

            sindacalisti, gli industriali, i cantanti, i

            calciatori, le veline che non solo vanno ovunque

            a sparare le loro caz...perle di saggezza ma

            sono anche quasi sempre ben accolti quando non

            osannati, cosa dovrebbero fare?

            dal mio punto di vista dovrebbero starsene a casa
            loro che di sicuro farebbero molti meno
            danni.Beh allora siamo d'accordo...ma finchè non se ne vanno a casa anche loro, per me il papa ha tutto il diritto di andare alla sapienza.
    • Ah ah scrive:
      Re: Ed il Papa scomunica l'università
      Dovrebbe scomunicare l' ignoranza e il bigottismo. Ah, me se lo fa, non resta niente a sorreggere la chiesa, peccato.
      • Italiano scrive:
        Re: Ed il Papa scomunica l'università
        - Scritto da: Ah ah
        Dovrebbe scomunicare l' ignoranza e il
        bigottismo.


        Ah, me se lo fa, non resta niente a sorreggere la
        chiesa,
        peccato.Peccato invece che gli abbiano tappato la bocca.Ah, questi "non ignoranti e non bigotti", che mattacchioni tolleranti, nevvero?
        • Ah ah scrive:
          Re: Ed il Papa scomunica l'università
          Sei ridicolo, non gli tappi la bocca manco volendo. Con tutti i media su cui puo' appoggiare, puo' sempre pontificare da qualsiasi parte del mondo. Ah, dimenticavo, la tua è solo una trollata.
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Ah ah
            Sei ridicolo, non gli tappi la bocca manco
            volendo. Con tutti i media su cui puo'
            appoggiare, puo' sempre pontificare da qualsiasi
            parte del mondo. Ah, dimenticavo, la tua è solo
            una
            trollata.Bella giustificazione, complimenti.Ti censuro perché tanto puoi parlare da un'altra parte.Non fa una piega.Del resto non posso aspettarmi di meglio da uno che giudica "una trollata" un'opinione contraria alla propria.Chi è più indietro rispetto al 2008, il Papa che critica Darwin, o tu che censuri tutte le idee diverse dalla tua?
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano
            - Scritto da: Ah ah

            Sei ridicolo, non gli tappi la bocca manco

            volendo. Con tutti i media su cui puo'

            appoggiare, puo' sempre pontificare da qualsiasi

            parte del mondo. Ah, dimenticavo, la tua è solo

            una

            trollata.

            Bella giustificazione, complimenti.
            Ti censuro perché tanto puoi parlare da un'altra
            parte.
            Non fa una piega.

            Del resto non posso aspettarmi di meglio da uno
            che giudica "una trollata" un'opinione contraria
            alla
            propria.

            Chi è più indietro rispetto al 2008, il Papa che
            critica Darwin, o tu che censuri tutte le idee
            diverse dalla
            tua?di sicuro il papa che vorrebbe riportare tutti ad uno stato di ignoranza totale visto che ha capito che ormai la maggioranza della gente non crede più alle balle raccontate dalla chiesa
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università


            di sicuro il papa che vorrebbe riportare tutti ad
            uno stato di ignoranza totale visto che ha capito
            che ormai la maggioranza della gente non crede
            più alle balle raccontate dalla
            chiesaSuppongo che tu abbia un cervello tale da non essere vittima di questa ignoranza.Quindi perché impedirgli di parlare?
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano



            di sicuro il papa che vorrebbe riportare tutti
            ad

            uno stato di ignoranza totale visto che ha
            capito

            che ormai la maggioranza della gente non crede

            più alle balle raccontate dalla

            chiesa

            Suppongo che tu abbia un cervello tale da non
            essere vittima di questa
            ignoranza.
            Quindi perché impedirgli di parlare?perchè arrivati ad un certo punto le balle, a furia di sentirle ripetere, stancano!
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            perchè arrivati ad un certo punto le balle, a
            furia di sentirle ripetere,
            stancano!Oggi è giornata di argomentazioni di alto livello, vedo...
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano

            perchè arrivati ad un certo punto le balle, a

            furia di sentirle ripetere,

            stancano!

            Oggi è giornata di argomentazioni di alto
            livello,
            vedo...le risposte vanno adeguate all'interlocutore in modo che possa capirle
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            le risposte vanno adeguate all'interlocutore in
            modo che possa
            capirlee allora prova a riformularle in maniera adeguata
          • Nuntio Vobis Gaudium Magnum scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            ...ma soprattutto...sarebbe bello che 'Italiano' capisse che nessuno 'ha tappato la bocca al papa'. Semplicemente ha visto che avrebbe dovuto affrontare delle persone che non si sarebbero genuflesse a leccargli il buco del c**o, e allora ha preferito il vittimismo e se ne è rimasto a casa.Non capisco perchè il papa debba parlare e nessuno possa invece contestarlo.
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            sarebbe bello che 'Italiano' capisse che nessuno
            'ha tappato la bocca al papa'. Semplicemente ha
            visto che avrebbe dovuto affrontare delle persone
            che non si sarebbero genuflesse a leccargli il
            buco del c**o, e allora ha preferito il
            vittimismo e se ne è rimasto a
            casa.

            Non capisco perchè il papa debba parlare e
            nessuno possa invece
            contestarlo."Italiano" lo ha capito perfettamente.Sei tu forse che non hai capito che lo scopo dei manifestanti non era il semplice contestare, ma proprio impedire di parlare, ossia tappare la bocca.Due cose diverse. Una è un legittimo scambio di opinioni, l'altra è una censura di stampo fascista.
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano

            sarebbe bello che 'Italiano' capisse che nessuno

            'ha tappato la bocca al papa'. Semplicemente ha

            visto che avrebbe dovuto affrontare delle
            persone

            che non si sarebbero genuflesse a leccargli il

            buco del c**o, e allora ha preferito il

            vittimismo e se ne è rimasto a

            casa.



            Non capisco perchè il papa debba parlare e

            nessuno possa invece

            contestarlo.

            "Italiano" lo ha capito perfettamente.
            Sei tu forse che non hai capito che lo scopo dei
            manifestanti non era il semplice contestare, ma
            proprio impedire di parlare, ossia tappare la
            bocca.
            Due cose diverse. Una è un legittimo scambio di
            opinioni, l'altra è una censura di stampo
            fascista.ah perchè, secondo te, se il papa fosse andato li ad esprimere le sue idee e qualche studente non fosse stato d'accorde e avesse voluto farglielo presente lo avrebbero lasciato parlare liberamente??sii onesto nella risposta
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            ah perchè, secondo te, se il papa fosse andato li
            ad esprimere le sue idee e qualche studente non
            fosse stato d'accorde e avesse voluto farglielo
            presente lo avrebbero lasciato parlare
            liberamente??

            sii onesto nella rispostaQuesti incontri non sono assemblee pubbliche, ma non sarebbe di certo mancata l'occasione sia per gli studenti (tramite manifestazioni), sia per i professori (tramite interventi su tv, giornali e altri media) per esprimere il proprio dissenso a quanto detto dal Papa.Sarebbe stata una buona occasione per creare un bel dibattito leggermente sopra la media culturale (rasoterra) di questo paese.Ma evidentemente sono stati scelti altri metodi, col paradosso di invocare l'oscurantismo contro Galileo di secoli fa applicando a sua volta un oscurantismo contemporaneo di pari livello.
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano

            ah perchè, secondo te, se il papa fosse andato
            li

            ad esprimere le sue idee e qualche studente non

            fosse stato d'accorde e avesse voluto farglielo

            presente lo avrebbero lasciato parlare

            liberamente??



            sii onesto nella risposta

            Questi incontri non sono assemblee pubbliche, ma
            non sarebbe di certo mancata l'occasione sia per
            gli studenti (tramite manifestazioni), sia per i
            professori (tramite interventi su tv, giornali e
            altri media) per esprimere il proprio dissenso a
            quanto detto dal
            Papa.
            Sarebbe stata una buona occasione per creare un
            bel dibattito leggermente sopra la media
            culturale (rasoterra) di questo
            paese.

            Ma evidentemente sono stati scelti altri metodi,
            col paradosso di invocare l'oscurantismo contro
            Galileo di secoli fa applicando a sua volta un
            oscurantismo contemporaneo di pari
            livello.eh no troppo comodo cosi o tutti sono liberi di parlare o nulla, troppo facile andare li e sparare un paio di cavolate che tanto nessuno può contestarlo direttamente li. ma poi scusa ti sei inalberato prima xchè ti hanno detto che il papa poteva esprimere le proprie idee sui giornali e a te non andava bene e adesso mi dici che sono gli studenti a doverlo fare??o tutti posso dire tutto e ovunque o non stare qui a lamentarti solo xchè successo ad un nonneto in camice bianco
          • anonymous scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            Questi incontri non sono assemblee pubbliche, ma
            non sarebbe di certo mancata l'occasione sia per
            gli studenti (tramite manifestazioni), sia per i
            professori (tramite interventi su tv, giornali e
            altri media) per esprimere il proprio dissenso a
            quanto detto dal
            Papa.
            Sarebbe stata una buona occasione per creare un
            bel dibattito leggermente sopra la media
            culturale (rasoterra) di questo
            paese.a parte che io sarei stato d'accordo a farlo parlare ma me ne sarei andato, comunque mediaticamente parlando dare un ulteriore palcoscenico a chi ne ha già fin troppi e affidarsi per il contraddittorio ai media (fin troppo proni al vaticano di qualunque colore siano: già mi vedo il contraddittorio (da vespa ? da fede ? da ferrara ?) e come sarebbe stato rappresentato (qualche utile idiota vestito da black block ateo e bestemmiatore per far vedere che l'intolleranza era tutta da quella parte)mi sembra non rappresenti il massimo e capisco anche chi non si è prestato, peraltro scegliendo una strategia perdente che consente ai finti democratici di usare l'accusa di intolleranza
          • Nuntio Vobis Gaudium Magnum scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            Io ho capito sin troppo bene, temo.A quanto ne so gli studenti che hanno occupato il rettorato lo hanno fatto perchè volevano gli fosse concesso il diritto di manifestare. non perchè "volevano tappare la bocca al papa".Manifestare cosa? manifestare il loro pensiero secondo cui il papa (come rappresentante di un'istituzione che ha fatto e incessantemente e prepotentemente continua a far danni) non ci faceva _nulla_ all'università, tantomeno a tenere un discorso. Un pensiero con cui si può essere d'accordo o meno, ma sul fatto che sia legittimo volerlo manifestare non ci piove.Il papa avrebbe parlato ai fedeli dal suo pulpito improvvisato e i ragazzi che volevano manifestare lo avrebbero fatto fuori.Invece il papa ha preferito non partecipare, sapendo bene che gente come te non avrebbe visto quello che *è successo* (cioè che il papa ha deciso di non andare perchè c'era qualcuno che voleva manifestare contro la sua linea di pensiero) ma quello che *vuole vedere* (che gli studenti cattivi-comunisti-atei-bastardi hanno tappato la bocca al povero papa immacolato).E infine, visto che mi pare sia molto in voga la tesi secondo cui si contesta solo dopo aver sentito parlare qualcuno, faccio presente che il pensiero del papa e della chiesa è arcinoto grazie alle infinite dichiarazioni ai giornali(ni) e la "io Spe che me la Salvi". Senza contare che nessuno contesta il papa in quanto _persona_ Ratzinger, ma come rappresentante di una istituzione.
          • Expired scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano

            sarebbe bello che 'Italiano' capisse che nessuno

            'ha tappato la bocca al papa'. Semplicemente ha

            visto che avrebbe dovuto affrontare delle
            persone

            che non si sarebbero genuflesse a leccargli il

            buco del c**o, e allora ha preferito il

            vittimismo e se ne è rimasto a

            casa.



            Non capisco perchè il papa debba parlare e

            nessuno possa invece

            contestarlo.

            "Italiano" lo ha capito perfettamente.
            Sei tu forse che non hai capito che lo scopo dei
            manifestanti non era il semplice contestare, ma
            proprio impedire di parlare, ossia tappare la
            bocca.
            Due cose diverse. Una è un legittimo scambio di
            opinioni, l'altra è una censura di stampo
            fascista.No,no,no.Sei tu male informato (o magari sei solo un troll). Gli studenti che hanno protestato (i "rivoluzionari") non volevano impedire al papa (con la lettera minuscola) di parlare, ma hanno occupato il rettorato per ottenere dal rettore il naturale diritto a manifestare dentro la facoltà. Quando il rettore l'ha concesso, il pastore tedesco non ha voluto affrontare le contestazioni e VOLONTARIAMENTE ha rinunciato alla visita.
          • Expired scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
          • MegaJock scrive:
            Re: Re: Ed il Papa scomunica l'università
            In soldoni: un gruppuscolo di giovincelli privi di titolo di studio impedisce di parlare ad un teologo di fama internazionale.Immagino si fosse presentato qualche stupidello complottista con le sue tesi sull'11 Settembre sarebbe stato accolto da grida festosi, pugni alzati e il classico "hasta la victoria siempre".Così vanno le cose. Chissà se questa soddisfazione basterà loro tra qualche anno quando lavoreranno dietro il bancone di MacDonald's.
          • LOL scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            Heil Hitler, pezzo di merda.
          • Ah ah scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano



            di sicuro il papa che vorrebbe riportare tutti
            ad

            uno stato di ignoranza totale visto che ha
            capito

            che ormai la maggioranza della gente non crede

            più alle balle raccontate dalla

            chiesa

            Suppongo che tu abbia un cervello tale da non
            essere vittima di questa
            ignoranza.
            Quindi perché impedirgli di parlare?Come no, come ho già scritto (duro di comprendonio? No, solo un troll), puo' parlare da dove vuole, basta che se ne stia al suo posto. Ti piacerebbe che io, invitato magari dal papa stesso, mi mettessi a predicare contro la teologia, magari dopo l' angelus? Penso proprio di no.
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            Come no, come ho già scritto (duro di
            comprendonio? No, solo un troll), puo' parlare da
            dove vuole, basta che se ne stia al suo posto."Siediti dove vuoi, ma non là, là e là".Quindi non dove vuoi.Forse sono "duro di comprendonio", o "ridicolo", o troll, chi lo sa, ma a me pare esserci una contraddizione logica in quello che dici, ammesso che la lingua italiana abbia sempre un senso.
            Ti
            piacerebbe che io, invitato magari dal papa
            stesso, mi mettessi a predicare contro la
            teologia, magari dopo l' angelus? Penso proprio
            di
            no.Ma se l'invito viene dal Vaticano, perché no? Evidentemente chi ti ha invitato non ha paura a sentire le tue idee.Cosa non reciproca, a quanto pare.
          • Ah ah scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano

            Come no, come ho già scritto (duro di

            comprendonio? No, solo un troll), puo' parlare
            da

            dove vuole, basta che se ne stia al suo posto.

            "Siediti dove vuoi, ma non là, là e là".
            Quindi non dove vuoi.
            Forse sono "duro di comprendonio", o "ridicolo",
            o troll, chi lo sa, ma a me pare esserci una
            contraddizione logica in quello che dici, ammesso
            che la lingua italiana abbia sempre un senso.Mettilo a capo del governo dato che ci sei, magari con cessione di tutti poteri, dai quelli legislatori a quelli giudiziari.



            Ti

            piacerebbe che io, invitato magari dal papa

            stesso, mi mettessi a predicare contro la

            teologia, magari dopo l' angelus? Penso proprio

            di

            no.

            Ma se l'invito viene dal Vaticano, perché no?
            Evidentemente chi ti ha invitato non ha paura a
            sentire le tue
            idee.
            Cosa non reciproca, a quanto pare.Paura? Se fossi un cattolico, considerei il mio intervento dopo l' angelus un affronto, e manifesterei contro a priori, magari andandomene prima.
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università


            "Siediti dove vuoi, ma non là, là e là".

            Quindi non dove vuoi.

            Forse sono "duro di comprendonio", o "ridicolo",

            o troll, chi lo sa, ma a me pare esserci una

            contraddizione logica in quello che dici,
            ammesso

            che la lingua italiana abbia sempre un senso.

            Mettilo a capo del governo dato che ci sei,
            magari con cessione di tutti poteri, dai quelli
            legislatori a quelli
            giudiziari.Non ho detto questo. Leggi meglio.Ho detto che non è vero che può parlare dove vuole, come sostieni, quindi alla Sapienza a lui dovrebbe essere vietato parlare, esattamente come sostengono gli "illuministi" professori e studenti, sostenitori del libero pensiero.Appunto.
            Paura? Se fossi un cattolico, considerei il mio
            intervento dopo l' angelus un affronto, e
            manifesterei contro a priori, magari andandomene
            prima.Ed era quello che avrebbero potuto fare studenti e professori se il Papa avesse parlato, invece di occupare l'Università e chiedere di non metterci piede.
          • Ah ah scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano
            - Scritto da: Ah ah

            Sei ridicolo, non gli tappi la bocca manco

            volendo. Con tutti i media su cui puo'

            appoggiare, puo' sempre pontificare da qualsiasi

            parte del mondo. Ah, dimenticavo, la tua è solo

            una

            trollata.

            Bella giustificazione, complimenti.
            Ti censuro perché tanto puoi parlare da un'altra
            parte.
            Non fa una piega.

            Del resto non posso aspettarmi di meglio da uno
            che giudica "una trollata" un'opinione contraria
            alla
            propria.

            Chi è più indietro rispetto al 2008, il Papa che
            critica Darwin, o tu che censuri tutte le idee
            diverse dalla
            tua?Certo, ora vuoi fare passare la tua trollata come demenza in buona fede, tzè. Mi pare impossibile che tu non sappia nemmeno il significato di censura.
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            Certo, ora vuoi fare passare la tua trollata come
            demenza in buona fede, tzè. Mi pare impossibile
            che tu non sappia nemmeno il significato di
            censura.Non è che basta dare del troll a qualcuno per contraddirlo, eeeh... troppo comodo.Via via dovresti anche argomentare, magari.Censura per me è impedire a qualcuno di parlare ed esprimere il proprio pensiero.Esattamente quello che gli occupanti di ieri chiedevano (e hanno ottenuto).Il tuo significato invece qual è?
          • Ah ah scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano

            Certo, ora vuoi fare passare la tua trollata
            come

            demenza in buona fede, tzè. Mi pare impossibile

            che tu non sappia nemmeno il significato di

            censura.

            Non è che basta dare del troll a qualcuno per
            contraddirlo, eeeh... troppo
            comodo. Via via dovresti anche argomentare, magari.

            Censura per me è impedire a qualcuno di parlare
            ed esprimere il proprio
            pensiero.
            Esattamente quello che gli occupanti di ieri
            chiedevano (e hanno
            ottenuto).
            Il tuo significato invece qual è?(rotfl) controllo esercitato da unautorità civile o religiosa su pubblicazioni, spettacoli, mezzi di informazione, per adeguarli ai principi della legge, di una religione o di una dottrina morale: c. repressiva | lufficio dei funzionari che provvedono a tale controllo http://www.demauroparavia.it/20848
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            controllo esercitato da unautorità civile o
            religiosa su pubblicazioni, spettacoli, mezzi di
            informazione, per adeguarli ai principi della
            legge, di una religione o di una dottrina morale:
            c. repressiva | lufficio dei funzionari che
            provvedono a tale
            controllo

            http://www.demauroparavia.it/20848Mi ero illuso che tu potessi usare parole tue, vabbè fa niente. Internet supplisce a certe lacune culturali.E non pensi che la volontà dei professori e degli studenti della Sapienza sia di fatto un controllo della libera manifestazione del pensiero altrui?Più repressiva di questa, che censura c'è?
          • anonymous scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            Internet supplisce a certe
            lacune
            culturali.a leggere certi post non sembra
            E non pensi che la volontà dei professori e degli
            studenti della Sapienza sia di fatto un controllo
            della libera manifestazione del pensiero
            altrui?
            Più repressiva di questa, che censura c'è?censura ci sarà solo se e quando verrà impedito al papa di andare, anzi il vero bersaglio delle proteste non dovrebbe essere lui ma il rettore che l'ha invitatoesprimere il dissenso della maggioranza verso una decisione delle istituzioni mi sembra si chiami democrazia
          • test scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: anonymous
            censura ci sarà solo se e quando verrà impedito
            al papa di andare, anzi il vero bersaglio delle
            proteste non dovrebbe essere lui ma il rettore
            che l'ha
            invitato

            esprimere il dissenso della maggioranza verso una
            decisione delle istituzioni mi sembra si chiami
            democraziabella democrazia, proprio bella. Nessuno obbligava nessuno a stare li come belle statuine ad annuire al Papa mentre parlava, nessuno ti obbligava ad applaudire e a condividere come un'idiota quello che diceva.Se volevi sfilare nel corteo dei froci contro il Papa, prego accomodati pure, nessuno te lo vietava.Manifestare idee contrarie è una splendida cosa, incazzarsi e comportarsi da inquisitori, pronti ad affermare di possedere la conoscenza assoluta, è un comportamento schifoso.Questa è la mia opinione e se volete affermare il contrario siete pregati di farlo
          • guiver scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: test
            - Scritto da: anonymous

            censura ci sarà solo se e quando verrà impedito

            al papa di andare, anzi il vero bersaglio delle

            proteste non dovrebbe essere lui ma il rettore

            che l'ha

            invitato



            esprimere il dissenso della maggioranza verso
            una

            decisione delle istituzioni mi sembra si chiami

            democrazia
            bella democrazia, proprio bella. Nessuno
            obbligava nessuno a stare li come belle statuine
            ad annuire al Papa mentre parlava, nessuno ti
            obbligava ad applaudire e a condividere come
            un'idiota quello che
            diceva.il problema è che non davano possibilità di replica xchè avevano paura che il papa venisse sputtanato. E poi se il papa proprio vuole parlare di scienza che si crei una sua università nel suo stato e non stressi più
            Se volevi sfilare nel corteo dei froci contro il
            Papa, prego accomodati pure, nessuno te lo
            vietava.guarda che non serve essere omosessuali per essere contro il papa e/o la chiesa
            incazzarsi e comportarsi da inquisitori, pronti
            ad affermare di possedere la conoscenza assoluta,
            è un comportamento
            schifoso.Veramente è proprio ciò che fa il papa tutti i giorni e su tutti gli argomenti
            Questa è la mia opinione e se volete affermare il
            contrario siete pregati di
            farlo
          • Lorz scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            - Scritto da: Italiano
            E non pensi che la volontà dei professori e degli
            studenti della Sapienza sia di fatto un controllo
            della libera manifestazione del pensiero
            altrui?
            Più repressiva di questa, che censura c'è?Ma nessuno ha impedito al Papa di andare alla Sapienza :)E' stato lui stesso a declinare gentilmente l'invito.
        • dsds scrive:
          Re: Ed il Papa scomunica l'università
          - Scritto da: Italiano
          - Scritto da: Ah ah

          Dovrebbe scomunicare l' ignoranza e il

          bigottismo.





          Ah, me se lo fa, non resta niente a sorreggere
          la

          chiesa,

          peccato.

          Peccato invece che gli abbiano tappato la bocca.
          Ah, questi "non ignoranti e non bigotti", che
          mattacchioni tolleranti,
          nevvero?esprimere il proprio dissenso = tappare la bocca?il papa parla, anche troppo per non essere un italianoparla + di te, ciò che dice influenza la tua vita + di quanto tu voglia e + di quanto spetti a te, cittadino italiano, membro della stessa democrazia di cui NON fa parte il papa.quindi..nessuno ha tappato la bocca al papa. In molti hanno solo espresso la propria opinione in riguardo alla visita del papa in un luogo dissonante dalla cultura cattolica.Se il papa ha deciso di fare il martire autocensurandosi con la scusa che vi erano rischi di sicurezza (MA CHI SI SOGNA DI ATTACCARE IL PAPA SE NON LA CIA?) è solo una scelta del vaticano.
          • Italiano scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università

            esprimere il proprio dissenso = tappare la bocca?Sì.Perché non è stato espresso un dissenso, ma l'esplicita volontà di non farlo parlare alla Sapienza.C'è una differenza sostanziale, non trovi?
            il papa parla, anche troppo per non essere un
            italiano
            parla + di te, ciò che dice influenza la tua vita
            + di quanto tu voglia e + di quanto spetti a te,
            cittadino italiano, membro della stessa
            democrazia di cui NON fa parte il
            papa.Parla dove vuole e di quello che vuole, esattamente come fai tu.Sono i media a mettere ogni sua dichiarazione in prima pagina, amplificandola all'infinito, così come la classe politica ad accodarsi su qualsiasi cosa.Se non fosse così, tu neanche te ne accorgeresti di ciò che dice, dato che l'influenza sulla tua vita -se non vuoi ascoltarlo- checché tu ne dica, è nulla.
            quindi..nessuno ha tappato la bocca al papa. A quanto pare non è così.
            In
            molti hanno solo espresso la propria opinione in
            riguardo alla visita del papa in un luogo
            dissonante dalla cultura
            cattolica.Confondi il diritto a esprimere un'opinione contraria, con quello a impedire all'altro di esprimerla.Ed era questa la finalità dell'occupazione della Sapienza.
            Se il papa ha deciso di fare il martire
            autocensurandosiEh no, prima si occupa la Sapienza per impedirgli di tenere il discorso, e poi se accetta di non farlo, è un martire?Troppo comodo, così...
          • LOL scrive:
            Re: Ed il Papa scomunica l'università
            Quindi chi non è Italiano non può parlare?Viva il Duce, pezzo di merda.
    • krane scrive:
      Re: Ed il Papa scomunica l'università
      - Scritto da: Kissinger
      O almeno così dovrebbe fare dopo quello che è
      accaduto alla sapienza......Dove voleva andare a parlare male del Darwinismo...Avrebbero dovuto limitarsi a ridergli in faccia dopo averlo fatto parlare.
    • Anonymous scrive:
      Re: Ed il Papa scomunica l'università
      - Scritto da: Kissinger
      O almeno così dovrebbe fare dopo quello che è
      accaduto alla
      sapienza...Eh, accidenti, capirai. Se è scomunicata, nessuno più dormirà la notte, ed andranno tutti a finire come sul film "La Chiesa" di Dario Argento.
  • Michele scrive:
    Wikipedia e professori
    Se noi studenti fossimo gli unici a comportarci così una critica del genere potrei anche accettarla.Ma purtroppo anche diversi docenti universitari hanno fatto la stessa cosa utilizzando comodamente Wiki per ciò che avrebbero dovuto cercare altrove ed accusando Benedetto XVI di cose non vere mossi dalla propria ignoranza o mossi da qualcuno più in alto di loro.Se i nostri maestri dall'enorme spirito critico sono questi...
    • ajkain scrive:
      Re: Wikipedia e professori
      Chiesa/Papa si occupino di spiritualità invece di ficcare il naso impropriamente in scienza e politica. Galileo diceva che la Bibbia ci insegna come andare in cielo, non come va il cielo. A ciascuno il suo dominio: la natura alla scienza, le leggi alla politica e la spiritualità alle filosofie religiose
      • Italiano scrive:
        Re: Wikipedia e professori
        - Scritto da: ajkain
        Chiesa/Papa si occupino di spiritualità invece di
        ficcare il naso impropriamente in scienza e
        politica. Galileo diceva che la Bibbia ci insegna
        come andare in cielo, non come va il cielo. A
        ciascuno il suo dominio: la natura alla scienza,
        le leggi alla politica e la spiritualità alle
        filosofie
        religioseA parte che era stato invitato dallo stesso Rettore, comunque non mi sembra un valido motivo per impedire a qualcuno di parlare.E' questa la tua idea di società?A me fa un po' schifo.
        • Hai ragione scrive:
          Re: Wikipedia e professori
          - Scritto da: Italiano
          - Scritto da: ajkain

          Chiesa/Papa si occupino di spiritualità invece
          di

          ficcare il naso impropriamente in scienza e

          politica. Galileo diceva che la Bibbia ci
          insegna

          come andare in cielo, non come va il cielo. A

          ciascuno il suo dominio: la natura alla scienza,

          le leggi alla politica e la spiritualità alle

          filosofie

          religiose

          A parte che era stato invitato dallo stesso
          Rettore, comunque non mi sembra un valido motivo
          per impedire a qualcuno di
          parlare.
          E' questa la tua idea di società?
          A me fa un po' schifo.Dovevano lasciarlo venire e, alla sua apparizione in pompa magna, alzarsi e andarsene (magari a prendere a calci in culo il rettore).
          • Paolo P2 scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            Regà... Fidel Castro ha invitato il Papa a Cuba. Vladimir Putin ha invitato il Papa in Russia. Vi dice niente? No, è chiaro, voi avete orizzonti mentali ben più ampi, voi siete gli unici e soli custodi della laicità, i communisti purosangue nati col culo nel burro. Ajkain, grazie per la citazione approfondita, nonché per l'acuminata e innovativa interpretazione... a proposito di formazione alla Wikipedia! Leggiti l'epistolario di Galileo e poi ne riparliamo!
          • guiver scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            - Scritto da: Paolo P2
            Regà... Fidel Castro ha invitato il Papa a Cuba.
            Vladimir Putin ha invitato il Papa in Russia. Vi
            dice niente? No, è chiaro, voi avete orizzonti
            mentali ben più ampi, voi siete gli unici e soli
            custodi della laicità, i communisti purosangue
            nati col culo nel burro.


            Ajkain, grazie per la citazione approfondita,
            nonché per l'acuminata e innovativa
            interpretazione... a proposito di formazione alla
            Wikipedia! Leggiti l'epistolario di Galileo e poi
            ne
            riparliamo!se permetti c'è un bel pò di differenza tra invitare il papa a visitare un paese e a parlare ai sui fedeli di argomenti inerenti la fede e la chiesa e tra invitarlo a parlare in un'università di argomenti che non lo riguardano minimante e di cui non ha la minima conoscenza.se proprio si voleva fare una cosa fatta bene si invitava lui ed anche un grosso scienziato in modo tale che ci potesse essere un dibattito almeno tra di loro e non un monologo
          • Guybrush scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            - Scritto da: guiver
            - Scritto da: Paolo P2[...]
            se permetti c'è un bel pò di differenza tra
            invitare il papa a visitare un paese e a parlare
            ai sui fedeli di argomenti inerenti la fede e la
            chiesa e tra invitarlo a parlare in un'università
            di argomenti che non lo riguardano minimante e di
            cui non ha la minima
            conoscenza.L'argomento era la "pena di morte", ho qualche idea al riguardo e penso ne avesse anche Benedetto XVI.
            se proprio si voleva fare una cosa fatta bene si
            invitava lui ed anche un grosso scienziato in
            modo tale che ci potesse essere un dibattito
            almeno tra di loro e non un
            monologoAll'universita'? Credi che non ci siano scienziati capaci di replicare ad un Papa che chiedi di invitare un grosso scienziato alla prima universita' di Roma?Non pensavo fossero caduti tanto in basso.Trovo inaccettabile un simile comportamento da parte di uomini di scienza e dei loro allievi.Potevo immaginare una contestazione si, ma un simile linciaggio morale mi da una grande tristezza... una volta all'universita' si incontravano persone civili e mature.Cioe' mi rammenta il "gne gne gne" che, all'asilo, certi bambini fanno per impedire a qualcun altro di replicare.GT
          • guiver scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            - Scritto da: Guybrush
            - Scritto da: guiver

            - Scritto da: Paolo P2
            [...]

            se permetti c'è un bel pò di differenza tra

            invitare il papa a visitare un paese e a parlare

            ai sui fedeli di argomenti inerenti la fede e la

            chiesa e tra invitarlo a parlare in
            un'università

            di argomenti che non lo riguardano minimante e
            di

            cui non ha la minima

            conoscenza.
            L'argomento era la "pena di morte", ho qualche
            idea al riguardo e penso ne avesse anche
            Benedetto
            XVI.



            se proprio si voleva fare una cosa fatta bene si

            invitava lui ed anche un grosso scienziato in

            modo tale che ci potesse essere un dibattito

            almeno tra di loro e non un

            monologo
            All'universita'? Credi che non ci siano
            scienziati capaci di replicare ad un Papa che
            chiedi di invitare un grosso scienziato alla
            prima universita' di
            Roma?
            Non pensavo fossero caduti tanto in basso.xchè scusa? e chi sarebbe il papa se non una personale come un'altra, non è mica un dio o una divinità è come chiunque altro, mangia, beve, dorme e va al bagno come tutti non vedo cosa ci vorrebbe a fare un dialogo con lui in maniera civile
            Trovo inaccettabile un simile comportamento da
            parte di uomini di scienza e dei loro
            allievi.

            Potevo immaginare una contestazione si, ma un
            simile linciaggio morale mi da una grande
            tristezza... una volta all'universita' si
            incontravano persone civili e
            mature.
            Cioe' mi rammenta il "gne gne gne" che,
            all'asilo, certi bambini fanno per impedire a
            qualcun altro di
            replicare.

            GT
          • ajkain scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            ma va a fare il chierichetto!!!
          • Get Real scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            Tipica risposta poco intelligente, da slashdotter o frequentatore di PI.E' vero: internet ottunde la mente, o semplicemente attira le menti ottuse.
          • ajkain scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            infatti... sarà questo il motivo per cui, invece di leggerti una enciclica papale, vieni a scrivere commenti in Internet
      • Jason scrive:
        Re: Wikipedia e professori
        - Scritto da: ajkain
        Chiesa/Papa si occupino di spiritualità invece di
        ficcare il naso impropriamente in scienza e
        politica.E tu chi diavolo saresti per decidere di cosa si devono occupare gli altri?Chi ti dà il diritto di togliere la libertà di parola agli altri?Hai mai sentito parlare della libertà di espressione? Conosci la Costituzione e il suo articolo 21?Se a quei professori ignoranti (non conoscono i principi base della Costituzione Italiana) e intolleranti non andava di ascoltare il Papa, bastava che si fossero alzati e se ne fossero andati al momento del discorso. Tutto molto più semplice della vergognosa odissea per impedire ad di parlare...perché li "confonde". Ieri su rai2 hanno intervistato uno di questi ignoranti e lui continuava a ripetere che si sarebbe confuso se il Papa avesse parlato:ma confusione de che????
        • anonymous scrive:
          Re: Wikipedia e professori
          - Scritto da: Jason
          - Scritto da: ajkain

          Chiesa/Papa si occupino di spiritualità invece
          di

          ficcare il naso impropriamente in scienza e

          politica.
          E tu chi diavolo saresti per decidere di cosa si
          devono occupare gli
          altri?vero, il mio benzinaio vuole dire la sua al chirurgo che sta operando al cervello chi posta certi commenti (anzi, probabilmente l'ha già fatto), vogliamo impedirglielo ?
          Chi ti dà il diritto di togliere la libertà di
          parola agli
          altri?
          Hai mai sentito parlare della libertà di
          espressione? Conosci la Costituzione e il suo
          articolo
          21?beh l'indice dei libri proibiti il vaticano ce l'ha, l'accademia dele scienze no, quindi mi sembra si parli del bue che dice cornuto all'asino ...
          Se a quei professori ignoranti (non conoscono i
          principi base della Costituzione Italiana) e
          intolleranti non andava di ascoltare il Papa,
          bastava che si fossero alzati e se ne fossero
          andati al momento del discorso. quoto, imho su questo aspetto hai ragione
          • Italiano scrive:
            Re: Wikipedia e professori

            vero, il mio benzinaio vuole dire la sua al
            chirurgo che sta operando al cervello chi posta
            certi commenti (anzi, probabilmente l'ha già
            fatto), vogliamo impedirglielo
            ?Io al mio benzinaio faccio dire quello che vuole.Tu?
            beh l'indice dei libri proibiti il vaticano ce
            l'ha, l'accademia dele scienze no, quindi mi
            sembra si parli del bue che dice cornuto
            all'asinoMi pare che l'asino abbia dimostrato un'ottima preparazione in fatto di proibizioni, in questi giorni.
            quoto, imho su questo aspetto hai ragioneE se ha ragione su questo aspetto, che è fondamentale, mi sa che contraddici tutto il resto.
          • anonymous scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            - Scritto da: Italiano

            vero, il mio benzinaio vuole dire la sua al

            chirurgo che sta operando al cervello chi posta

            certi commenti (anzi, probabilmente l'ha già

            fatto), vogliamo impedirglielo

            ?

            Io al mio benzinaio faccio dire quello che vuole.
            Tu? se le affermazioni di qualcuno hanno effettivo peso decisionale (al di là della sua volontà) non vorrei fosse consultato al di fuori delle sue competenze

            beh l'indice dei libri proibiti il vaticano ce

            l'ha, l'accademia dele scienze no, quindi mi

            sembra si parli del bue che dice cornuto

            all'asino

            Mi pare che l'asino abbia dimostrato un'ottima
            preparazione in fatto di proibizioni, in questi
            giorni.intanto l'agomentazione su chi censura DAVVERO istituzionalmente non l'hai demolita

            quoto, imho su questo aspetto hai ragione

            E se ha ragione su questo aspetto, che è
            fondamentale, mi sa che contraddici tutto il
            resto.se la correttezza di un ragionamento dipende dalla tua valutazione sì, se si analizza il senso del post ( giusto esprimere dissenso ma modo sbagliato) no
          • Jason scrive:
            Re: Wikipedia e professori

            vero, il mio benzinaio vuole dire la sua al
            chirurgo che sta operando al cervello chi posta
            certi commenti (anzi, probabilmente l'ha già
            fatto), vogliamo impedirglielo ?Perché il benzinaio non dovrebbe dire la sua?Magari sbaglia in quel che dice, ma chi ti dà il diritto di togliergli la parola?

            Hai mai sentito parlare della libertà di

            espressione? Conosci la Costituzione e il suo

            articolo

            21?
            beh l'indice dei libri proibiti il vaticano ce
            l'ha, l'accademia dele scienze no, quindi mi
            sembra si parli del bue che dice cornuto
            all'asinoStai dicendo che siccome la Chiesa sbaglia, anche gli scienziati devono censurare chi non la pensa come loro?

            Se a quei professori ignoranti (non conoscono i

            principi base della Costituzione Italiana) e

            intolleranti non andava di ascoltare il Papa,

            bastava che si fossero alzati e se ne fossero

            andati al momento del discorso.
            quoto, imho su questo aspetto hai ragioneQuesto è il fondamento del resto...se sei d'accordo qui, come fai a non essere d'accordo sopra?
          • Get Real scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            - Scritto da: Jason
            Stai dicendo che siccome la Chiesa sbaglia, anche
            gli scienziati devono censurare chi non la pensa
            come
            loro?
            A parte questa giusta obiezioni, chi sarebbero questi grandi "scienziati"? Mai sentito parlare delle loro grandi scoperte.Probabilmente l'unica loro scoperta - collettiva - è stata come vivere dei soldi dei contribuendi studiando le proprie caccole.
          • dargor17 scrive:
            Re: Wikipedia e professori

            A parte questa giusta obiezioni, chi sarebbero
            questi grandi "scienziati"? Mai sentito parlare
            delle loro grandi
            scoperte.
            Probabilmente l'unica loro scoperta - collettiva
            - è stata come vivere dei soldi dei contribuendi
            studiando le proprie
            caccole.Complimenti, sei riuscito a dire una frase talmente becera che di colpo ho rivalutato il Bagaglino.E dimmi, tu cos'hai scoperto nella tua vita, a parte che sei capace di dire stronzate così grandi che Borghezio vuole assumerti come autore dei suoi discorsi?Hai la benché minima idea di cosa significhi fare ricerca? Credi forse che le scoperte vengan su come i funghi?
          • ajkain scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            Purtroppo una protesta legittima trasformerà un Papa/chiesa retrogrado ed autoritario in una vittima dell'intolleranza.Purtroppo in Italia non ci si può sottrarre al potere clericale.Purtroppo i politici italiani, soliti marpionazzi, sono sempre pronti a mettersi sotto le ali del Vaticano.Purtroppo questo è il paese che gli italiani si meritano.
          • Get Real scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            Anche il presidente Napolitano, che certo chierichetto non è, ha deplorato l'atteggiamento dei "professori" e degli studenti.Ma immagino che tu pensi di essere più intelligente. Il fatto è che lo pensi solo tu.
          • guiver scrive:
            Re: Wikipedia e professori
            - Scritto da: Get Real
            Anche il presidente Napolitano, che certo
            chierichetto non è, ha deplorato l'atteggiamento
            dei "professori" e degli
            studenti.

            Ma immagino che tu pensi di essere più
            intelligente. Il fatto è che lo pensi solo
            tu.ah bhe se la detto napolitano...
      • Cell scrive:
        Re: Wikipedia e professori
        Sta un pò zitto, piagnone
    • CCC scrive:
      Re: Wikipedia e professori
      - Scritto da: Michele
      Se noi studenti fossimo gli unici a comportarci
      così una critica del genere potrei anche
      accettarla.e cioè??? il tuo ragionamento sarebbe: siccome ci sono ladri e assassini allora va bene rubare e uccidere a anche io sono autorizzato farlo?
      Ma purtroppo anche diversi docenti universitari
      hanno fatto la stessa cosa utilizzando
      comodamente Wiki per ciò che avrebbero dovuto
      cercare altrove davvero? quali docenti? dove? di che università?fai qualche nome cognome, dai riscontri concreti a ciò che dici... altrimenti sono costretto a pensare che queste cose le hai lette in un qualche blog...
      ed accusando Benedetto XVI di
      cose non vere mossi dalla propria ignoranza o
      mossi da qualcuno più in alto di
      loro.e questo cosa c'entra??? assolutamente nulla!sei OT nonché TROLL...
      Se i nostri maestri dall'enorme spirito critico
      sono
      questi...questi quali?...ma di chi/cosa parli?ti rendi conto che non stai dicendo nulla e non riesci ad argomentare uno straccio di ragionamento sensato?mi sa che la docente dell'articolo ha davvero ragione...
    • dargor17 scrive:
      Re: Wikipedia e professori
      Non è mia abitudine dare corda ai troll, quindi normalmente avrei ignorato il tuo intervento e le 20 risposte che ha generato...Però questa storia mi irrita estremamente, quindi farò uno strappo alla regola.A quanto sembra, secondo te la motivazione che ha spinto i 67 professori di fisica a definire inopportuna la presenza del Papa in occasione dell'inaugurazione dell'anno accademico del loro ateneo è che hanno letto su wikipedia della citazione di Feyerabend e hanno deciso che il Papa era un nemico della scienza che non aveva diritto di fare una lectio magistralis.Ho avuto la fortuna di trovare facilmente uno stralcio del discorso "incriminato" dell'allora cardinale, qui:http://paparatzinger-blograffaella.blogspot.com/2008/01/il-testo-autentico-del-discorso-del.htmlMolto interessante.Prima cita Bloch, se non altro provando come i filosofi dovrebbero tenersi alla larga dalle questioni fisiche...Poi passa a citare il famoso passo di Feyerabend; in particolare vorrei farvi notare la frase "prese in considerazione anche le conseguenze etiche e sociali della dottrina galileiana".Uh? Quali dovrebbero essere queste conseguenze?Le conseguenze Ratzinger ce le fa capire con la terza citazione, da Von Weizsacker, che "vede una «via direttissima» che conduce da Galileo alla bomba atomica".Ci siamo capiti? La Chiesa aveva fatto bene ai tempi a processare Galileo e a mettere all'indice i suoi libri, perché la mentalità scientifica basata sulla ragione priva dei vincoli della fede porta ad orrori come l'atomica.Ed è qui che come fisico mi permetto di dissentire. E di mettermi dalla parte di quei professori.Perché di fronte a un uomo che vuole mettere un limite alla mia libertà di ricerca, in nome di possibili conseguenze etiche e sociali, io non posso che protestare.L'atomica è stata sviluppata perché fortemente voluta dai governi di USA, Germania e URSS. Ed è stata usata per la volontà politica del governo degli USA.Una cosa è il progredire della conoscenza, e una cosa è l'uso che si fa della conoscenza acquisita.Proibire la conoscenza perché qualcuno può usarla male è una cosa che ritengo criminale.Sono di Milano, ma se fossi stato a Roma sarei senza dubbio andato alle manifestazioni anticlericali che questa polemica ha scatenato, per ribadire il mio diritto di decidere senza le imposizioni di qualsiasi religione. Il mio diritto di vivere come voglio io e non come vuole un vecchio tedesco che si ritiene infallibile per dogma.E non parlatemi di censura, il Papa ha uno spazio fisso quotidiano su tutti i telegiornali nazionali, e non c'è sua parola che non venga riportata con solerzia dai principali quotidiani. Di certo non ha bisogno di andare in un luogo cui non appartiene, per parlare.
Chiudi i commenti