HomeStation è Xbox 2. Bufala o verità?

Una rivista inglese lancia lo scoop e, citando fonti a suo dire attendibili, parla di HomeStation come del successore di Xbox. Ecco i dettagli di una notizia che aspetta ancora conferme. Xbox sempre più verso il PC?
Una rivista inglese lancia lo scoop e, citando fonti a suo dire attendibili, parla di HomeStation come del successore di Xbox. Ecco i dettagli di una notizia che aspetta ancora conferme. Xbox sempre più verso il PC?


Web – Lo scorso fine settimana la rivista inglese PC Format ha pubblicato una notizia scoop titolata Vi riveliamo il figlio segreto di Xbox ; un articolo, ripreso poi da altri media on-line, in cui si rivela come Microsoft starebbe già lavorando ad un successore di Xbox, chiamato HomeStation.

Questo contrasterebbe con un’affermazione rilasciata in un’ intervista a Punto Informatico da Andrea Giolito, Product Manager di Xbox Microsoft Italia, che lo scorso maggio assicurò che “per il momento non c’è nessun progetto (…) su Xbox 2”.

Prendendo dunque con le dovute cautele le fonti di PC Format, HomeStation (il cui nome sembra fare dichiaratamente il verso alla Playstation di Sony) sarebbe, rispetto a Xbox, non soltanto una console da gioco, ma un dispositivo per l’home entertaining in grado di far girare sia giochi per PC che per Xbox.

Questo “entertainment hub”, come lo definisce PC Format, si prefigura dunque come un sistema ibrido fra PC e Xbox gestito da una speciale versione di Windows. Grafica, audio e comunicazione sarebbero invece demandate al chipset nForce di Nvidia, basato in buona parte su tecnologie già presenti nel chipset di Nvidia che equipaggia l’attuale Xbox.

Grazie ad un hard disk, ad una connessione di rete a larga banda e alla tecnologia basata sul Windows Media Player 8, HomeStation sarebbe poi in grado, attraverso un server Microsoft.NET, di riprodurre in tempo reale flussi video e audio, far girare giochi on-line e, ancor più interessante, videoregistrare programmi TV digitali. Home Station si prefigura dunque come concorrente dei VCR digitali, quali Tivo, e porta d’accesso preferenziale, per Microsoft, al business legato alla TV a larga banda (oggi offerto in USA attraverso il servizio WebTV).

PC Format prevede anche che la futura appliance di Microsoft sarà in grado di dialogare con una grande varietà di periferiche e dispositivi attraverso connessioni wireless in standard Bluetooth o HomeRF (anche se appare più plausibile l’utilizzo di 802.11b).

Come hanno fatto notare in molti, non poche delle caratteristiche di HomeStation combaciano con quelle che Sony ha in mente per la Playstation 3, e dunque, sempre che la notizia abbia un fondo di verità, anche Microsoft sembra avviarsi sulla strada delle console/set-top box.

Ma questo rappresenterebbe un repentino cambio di rotta rispetto alla filosofia che ha portato alla nascita di Xbox: come affermò Giolito, infatti, “Xbox somiglia ad un computer, ne adotta l’architettura e possiede un hard disk, ma rimane focalizzata esclusivamente sull’esperienza di gioco, on-line e off-line, senza compromessi”.

Nelle prossime ore Punto Informatico contatterà Microsoft per avere commenti ufficiali in merito a questa notizia.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 09 2001
Link copiato negli appunti