HP e Red Hat si alleano sui server Linux

Le due aziende rinsaldano i loro rapporti e danno vita ad una più ampia e solida alleanza che le porterà a elaborare strategie comuni per la vendita, il supporto e lo sviluppo di server basati su Linux, anche di fascia alta


Raleigh (USA) – Con l’obiettivo di spingere la vendita di server basati su Linux, HP e Red Hat hanno esteso la propria alleanza e annunciato nuovi piani strategici per aggredire un mercato in piena espansione. La partnership assume particolare rilevanza per il fatto che entrambe le aziende sono leader dei rispettivi mercati: quello Linux per Red Hat e quello dei server Intel-based per HP.

In base ai nuovi accordi, HP fornirà i servizi di supporto per le versioni enterprise di Red Hat Linux e si assicurerà che queste funzionino al meglio sui propri sistemi.

Attualmente Red Hat offre tre distinte versioni del proprio sistema operativo Linux Enterprise: l’Advanced Server, introdotto lo scorso maggio, e le più recenti Linux Workstation e Linux ES. Quest’ultima, annunciata la scorsa settimana, è indirizzata a quei server, detti dipartimentali, utilizzati per far girare applicazioni entry-level come i server di file, stampa, e-mail e web.

La rinnovata partnership fra HP e Red Hat, oltre a consolidare tutti i precedenti accordi, permetterà alle due aziende di adottare strategie di marketing e sviluppo più aggressive con le quali proporsi anche sui mercati di fascia più alta, là dove sono richieste soluzioni altamente affidabili e sicure.

Il patto fra Red Hat e HP è l’ultimo, in ordine di tempo, di una fitta serie di accordi che nell’ultimo anno sono stati intessuti fra i principali distributori di Linux e i più grossi produttori di server, fra cui HP, Dell e IBM. L’obiettivo, nella maggior parte dei casi, è quello di rafforzare l’immagine di Linux sul mercato enterprise attraverso il miglioramento dei servizi di supporto e lo sviluppo di soluzioni per il mission-critical.

Linux rappresenta ormai una porzione importante del business di HP visto che, secondo il suo vice presidente Hugh Jenkins, il 15% dei server venduti da questo colosso sono equipaggiati con il sistema operativo free.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ahhaha...
    non ce l'hanno fatta a eliminare WINDOWS e vogliono eliminare linux ? nel clustering ?Senza contare che nel clustering quello che serve oltre all'OS è la potenza di calcolo... meglio spendere 100 per mille X86 o 1000 per 100 PPC ? mah...- John Holmes -
  • Anonimo scrive:
    Titolo esagerato
    "Apple muove guerra ai cluster Linux" che razza di titolo e' . . . se fosse cosi' avrebbe gia' perso in partenza
  • Anonimo scrive:
    buona mossa di Apple
    credo che questo nuovo modello XServe avrá un buon successo.Apple sta facendo un buon lavoro sia nel campo desktop/portatile che in quello server! :-)
  • virtualmacfrog scrive:
    off topic?
    A mio avviso non ha alcun senso parlare di guerra ad altre piattaforme. Apple ha dei prodotti server molto importanti, che non sono solo MacOS X, ma anche WebObjects, cioè un application server con capacità di load balancing automatico, ecc, ecc. poi ci sono i DB Server SQL di terze parti, ecc... Tutta una serie di prodotti che richiedono la presenza di una linea di server Apple, fosse anche solo per convincere i clienti che Apple in questi prodotti ci crede sul serio...Forse la mia idea è sbagliata, o forse no, fate le vostre riflessioni
  • Anonimo scrive:
    purche si elimini linuz W apple
    w qualunque so che elimini linuz, come si suol dire se devo scegliere tra padella e brace meglio la padella apple
    • Anonimo scrive:
      Re: purche si elimini linuz W apple
      Spero te ne venga veramente qualcosa in tasca.
    • Anonimo scrive:
      Re: purche si elimini linuz W apple
      non ho parole per descrivere il grado della tua 'intelligenza'
    • Anonimo scrive:
      Re: purche si elimini linuz W apple
      se l'idiozia fosse un reato tu avresti l'ergastolo
    • Anonimo scrive:
      Re: purche si elimini linuz W apple
      - Scritto da: Anonimo
      w qualunque so che elimini linuz, come si
      suol dire se devo scegliere tra padella e
      brace meglio la padella applema cosa ti ha fatto Linux??? Ma perchè devi mostrarti talmente sfigato da lasciarti andare ad inutili simili affermazioni? Avrai anche tu una tua dignità, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: purche si elimini linuz W apple
      Si vede che non sei pratico in materia.Il nuovo Mac Os X è basato su Linux con motore grafico proprietario Quarz.Un'eventuale scelta verso il mondo Apple quindi non preclude l'utilizzo di software OpenSource e quindi la lenta ma inesorabile morte di OS windosa(U)ri ed affini...Mi dispiace... :-)
      • Anonimo scrive:
        E' UN TROLL!!!
        Dai, possibile che non avete capito che è un troll?
        • Anonimo scrive:
          Re: E' UN TROLL!!!
          - Scritto da: Anonimo
          Dai, possibile che non avete capito che è un
          troll?Attento!!!Potresti offendere i troll!!! LOLNon hanno niente da fare questi, magari si sentono pure intelligenti a venirsene fuori con questi deliri... bah...
      • sandman scrive:
        Re: purche si elimini linuz W apple
        - Scritto da: Anonimo
        Si vede che non sei pratico in materia.
        Il nuovo Mac Os X è basato su Linux con
        motore grafico proprietario Quarz.
        Un'eventuale scelta verso il mondo Apple
        quindi non preclude l'utilizzo di software
        OpenSource e quindi la lenta ma inesorabile
        morte di OS windosa(U)ri ed affini...
        Mi dispiace... :-)il nuovo mac os x e' basato su bsd, non su linux
        • Anonimo scrive:
          Re: purche si elimini linuz W apple
          cio che differenzia bsd e linux e' il solo kernel.. tutto il contorno sono gli stessi programmi semplicemente ricompilati per quel kernel punto e fine.
          • Anonimo scrive:
            Re: purche si elimini linuz W apple
            - Scritto da: Anonimo
            cio che differenzia bsd e linux e' il solo
            kernelNon è tutto, ma certo questa è la principale differenza. E ti sembra poco ??? Certo non sono i programmini di contorno come cat o ps a fare la differenza sostanziale tra due unix.....
      • Anonimo scrive:
        Re: purche si elimini linuz W apple
        - Scritto da: Anonimo
        Si vede che non sei pratico in materia.
        Il nuovo Mac Os X è basato su Linux con
        motore grafico proprietario Quarz.
        Un'eventuale scelta verso il mondo Apple
        quindi non preclude l'utilizzo di software
        OpenSource e quindi la lenta ma inesorabile
        morte di OS windosa(U)ri ed affini...
        Mi dispiace... :-)MacOS X non e' basato su kernel Linux ma su kernel BSD. Comunque il limite del Mac e' proprio il fatto che e' basatosu hardware proprietario obsoleto e costoso (non riescononemmeno a fornire driver per stampanti tant'e' chesi devono appoggiare a CUPS, patetici...).E comunque NextStep e BeOS erano a loro tempo molto più evoluti di quest'accrocchio propinato da Apple in cerca di gonzi da spennare...Inoltre sebbene i PPC a parita' di clock sono piu' veloci degli equivalenti Intel, il modello di punta dei PPC e' anni luce piu'lento e piu' costoso degli equivalenti AMD e Intel.
        • Anonimo scrive:
          Re: purche si elimini linuz W apple
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          Si vede che non sei pratico in materia.

          Il nuovo Mac Os X è basato su Linux con

          motore grafico proprietario Quarz.

          Un'eventuale scelta verso il mondo Apple

          quindi non preclude l'utilizzo di software

          OpenSource e quindi la lenta ma
          inesorabile

          morte di OS windosa(U)ri ed affini...

          Mi dispiace... :-)

          MacOS X non e' basato su kernel Linux ma su
          kernel BSD. Comunque il limite del Mac e'
          proprio il fatto che e' basato
          su hardware proprietario obsoleto e costosoma se è lo stesso usato nel mondo wintel, schede grafiche a parte, il cui costo maggiorato non è sicuramente colpa del produttore di computer, ma di quello delle schede.
          (non riescono
          nemmeno a fornire driver per stampanti
          tant'e' che
          si devono appoggiare a CUPS, patetici...).
          cups è disponibile free.E quanto ai driver delle stampanti, sta ai produttori delle stesse svilupparli se vogliono vendere i loro prodotti anche ad utenti di altre piattaforme. Al produttore di OS invece in seguito integrare tali driver nell'installazione di base del proprio OS.
          E comunque NextStep e BeOS erano a loro
          tempo molto più evoluti di quest'accrocchio
          propinato da Apple in cerca di gonzi
          da spennare...
          X è un'evoluzione di next step, ma rivisitato allo stile macOS. Se nextstep e beos non hanno avuto la stessa diffusione rispetto a win/lin/macOS/ecc ci sarà un qualche motivo, e ciò indipendentemente dalla qualità dei 2 os citati.Di gonzi che si fanno spennare per win ce ne sono molti di +, ci sono anche quelli che si fanno spennare per altri os, quindi questi discorsi falli al bar.
          Inoltre sebbene i PPC a parita' di clock
          sono piu' veloci degli equivalenti Intel, il
          modello di punta dei PPC e' anni luce piu'
          lento e piu' costoso degli equivalenti AMD e
          Intel.indica i prezzi unitari delle varie cpu che citi per poter confermare quanto dici. Ci sono cpu (intel, amd o ppc) che hanno prestazioni migliori in determinate operazioni e altre che sono migliori in altre operazioni specifiche, ma magari tu non te ne sei accorto e riesci a mettere pure alla pari amd e intel.
          • Anonimo scrive:
            Re: purche si elimini linuz W apple

            X è un'evoluzione di next step, ma
            rivisitato allo stile macOS. Se nextstep e
            beos non hanno avuto la stessa diffusione
            rispetto a win/lin/macOS/ecc ci sarà un
            qualche motivo, e ciò indipendentemente
            dalla qualità dei 2 os citati.il motivo e' uno, 200 milioni di dollari che Applenon ha voluto dare a Gasse' per una cosa prontae funzionante, per darne 500 a quel pirla di Jobs, che ci ha messo un eternita' per completare quellamerda, o meglio per rifilare i suoi stracci vecchiai gonzi della Apple...
            Di gonzi che si fanno spennare per win ce ne
            sono molti di +, ci sono anche quelli che si
            fanno spennare per altri os, quindi questi
            discorsi falli al bar.vero, ma nessuno ha parlato di Windoze qui...
            indica i prezzi unitari delle varie cpu che
            citi per poter confermare quanto dici. Ci
            sono cpu (intel, amd o ppc) che hanno
            prestazioni migliori in determinate
            operazioni e altre che sono migliori in
            altre operazioni specifiche, ma magari tu
            non te ne sei accorto e riesci a mettere
            pure alla pari amd e intel.Sono le solite patetiche frasi scopiazzate daqualche rivista che si sentono da 10 anni, le solite cazzate su Altivec, quando i programmi che li sfruttano saranno trein croce. Carta cantam, e il PPC non primeggiain nessun benchmark, ne' con nessun OS,ne con nessun compilatore, free o commerciale. Equando mi riferisco primeggiare parlo di 50% diprestazioni in piu' a favore di Intel o AMD, non di quei due o 3 patetici millesimi di winmark o frame al secondo di Quake buoni per attirare i gonzi come te...
          • Anonimo scrive:
            Re: purche si elimini linuz W apple
            - Scritto da: Anonimo.....
            Sono le solite patetiche frasi scopiazzate da
            qualche rivista che si sentono da 10 anni,
            le solite cazzate su Altivec, quando i
            programmi che li sfruttano saranno tre
            in croce. Carta cantam, e il PPC non
            primeggia
            in nessun benchmark, ne' con nessun OS,
            ne con nessun compilatore, free o
            commerciale. E
            quando mi riferisco primeggiare parlo di 50%
            di
            prestazioni in piu' a favore di Intel o AMD,
            non di quei due o 3 patetici millesimi di
            winmark o frame al secondo di Quake buoni
            per attirare i gonzi come te...Ehm.... forse è la volta buona che queste "solite patetiche frasi scopiazzate da qualche rivista" finiscano.....http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=321
          • spino scrive:
            Re: purche si elimini linuz W apple
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            .....

            Sono le solite patetiche frasi
            scopiazzate da

            qualche rivista che si sentono da 10 anni,

            le solite cazzate su Altivec, quando i

            programmi che li sfruttano saranno tre

            in croce. Carta cantam, e il PPC non

            primeggia

            in nessun benchmark, ne' con nessun OS,

            ne con nessun compilatore, free o

            commerciale. E

            quando mi riferisco primeggiare parlo di
            50%

            di

            prestazioni in piu' a favore di Intel o
            AMD,

            non di quei due o 3 patetici millesimi di

            winmark o frame al secondo di Quake buoni

            per attirare i gonzi come te...

            Ehm.... forse è la volta buona che queste
            "solite patetiche frasi scopiazzate da
            qualche rivista" finiscano.....

            http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=NewsCi credo finchè lo vedo...certo, mi piacerebbe sentire le opinioni dei + fanatici macchisti dopo un eventuale passaggio ad intel....dopo aver sputato sulla suddetta azienda per anni vantandosi dei propri PPC... :)
    • Anonimo scrive:
      Re: eliminare l'Open Source ? illuso
      - Scritto da: Anonimoegregio anonimo, sei un illuso.la presenza diI software Open Source (Linux, FreeBSD, Mozilla...) ti accompagnerà fino alla tua morte.Una volta libero (coin la licenza GPL), il software rimane libero (con la licenza GPL), per cui rassegnati.
      • Anonimo scrive:
        Re: eliminare l'Open Source ? illuso
        Quello che accadrà è che a furia diripetere la parola gratis gli ignorantonidel management comincieranno acrederci, faranno il salto, e fra qualcheanno si ritreveranno con gli stessiproblemi + i costi di migrazione- il costo del sistema operativoquando esce SAP sotto GPL ?
        • MBA scrive:
          Re: eliminare l'Open Source ? illuso
          - Scritto da: Anonimo
          Quello che accadrà è che a furia di
          ripetere la parola gratis gli ignorantoni
          del management comincieranno a
          crederci, faranno il salto, e fra qualche
          anno si ritreveranno con gli stessi
          problemi + i costi di migrazione
          - il costo del sistema operativoBeh, i costi di migrazione sono una tantum, il costo del sistema operativo del signor Cancelli è in genere da rinnovare ad ogni rotazione del parco macchine. Che poi si abbiano gli stessi problemi, è una tua affermazione, ma io non la condivido: imparare a usare Linux aumenta anche la produttività.

          quando esce SAP sotto GPL ?Se non sbaglio, il database su cui si basa SAP è rilasciato sotto licenza GPL.
          • Anonimo scrive:
            Re: eliminare l'Open Source ? illuso


            quando esce SAP sotto GPL ?
            Se non sbaglio, il database su cui si basa
            SAP è rilasciato sotto licenza GPL.veramente sconsolante....intendevo l'ERP ignorantone
        • Anonimo scrive:
          Re: eliminare l'Open Source ? illuso
          - Scritto da: Anonimo
          Quello che accadrà è che a furia di
          ripetere la parola gratis come l'offerta gratis del browser di Microsoft ?come la gratuità del windows media player?la guerra del gratis è molto antica
          gli ignorantoni
          del management comincieranno a
          crederci, faranno il salto, e fra qualche
          anno si ritreveranno con gli stessi
          problemi e senza un monopolio?i costi si abbasseranno e i problemi aumenteranno nel senso che ci sarà maggiore possibilità di sceltasai che ti dico, più leggo queste accorate preoccupazioni e più mi sembrate simili ai sovietici prima della caduta del Muro di Berlino
          + i costi di migrazione
          - il costo del sistema operativo- i costi di gran parte di software
          quando esce SAP sotto GPL ?vuoi dire che nessuno te l'ha ancora detto ?Sap è stato proprio rilasciato sotto GPL.Ecco un costo in meno di gran parte di software, contrariamente a quello che affermi
      • Anonimo scrive:
        Re: eliminare l'Open Source ? illuso
        - Scritto da: Anonimo

        Una volta libero (con la licenza GPL), il
        software rimane libero (con la licenza GPL),
        per cui rassegnati.Nessuno vuole eliminare l'opensource, che e' sempre esistito... prima si chiamava freeware e public domain senza tanti balletti. Ci accontenteremmo di veder sparire piano piano linux in favore dei *BSD e magari di Mach/HURD..........perche' lo zombie di SVR8 ci ha un po' rotto i maroni.
        • Anonimo scrive:
          Re: eliminare l'Open Source ? illuso
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Una volta libero (con la licenza GPL), il

          software rimane libero (con la licenza
          GPL),

          per cui rassegnati.

          Nessuno vuole eliminare l'opensource, che e'
          sempre esistito... prima si chiamava
          freeware e public domain senza tanti
          balletti. Tu si che hai le idee chiare....
        • Anonimo scrive:
          Re: eliminare l'Open Source ? illuso
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Una volta libero (con la licenza GPL), il

          software rimane libero (con la licenza
          GPL),

          per cui rassegnati.

          Nessuno vuole eliminare l'opensource, che e'
          sempre esistito... prima si chiamava
          freeware e public domain senza tanti
          balletti. e infatti aveva una diffusione e una "forza" minori.Il salto di qualità sta proprio nella licenza GPL
          Ci accontenteremmo di veder sparire piano
          piano linux in favore dei *BSD ...che vista la licenza filo-rubagalline sta bene moltissimo anche agli "amici" di un noto monopolio (tipo Microsoft)Quello che dici mi induce sempre di più a preferire LinuxGrazie per averci dato la direzione giusta (quella opposta alla tua)
    • Numero28 scrive:
      Re: purche si elimini linuz W apple
      - Scritto da: Anonimo
      w qualunque so che elimini linuz, come si
      suol dire se devo scegliere tra padella e
      brace meglio la padella applebella trollata... ti voglio ricordare che il giorno che il tuo tanto amato windows non avrà più da competere con altri OS perchè "eliminati" dovrai accontentarti di un OS proporzionato ad un mercato senza competizione, quindi bye bye innovazione e miglioramento del prodotto.la pensi sempre alla stessa maniera ?
  • cerri scrive:
    Errore nel concetto di cluster
    Benche' sia vero che un cluster può essere utilizzato per il calcolo distribuito, la maggior parte dei cluster Linux (anzi, la maggior parte dei cluster in generale) viene oggi realizzato per l'alta affidabilita' dei servizi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Errore nel concetto di cluster
      Esatto e non solo i cluster Linux, ma anche quelli MS. Nessun compito di calcolo impegnativo, il massimo che arrivano a fare è load balancing sul traffico di rete. Altrimenti sono usati come sistemi fault tolerance per garantire i servizi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Errore nel concetto di cluster

        Nessun compito di calcolo impegnativo, il
        massimo che arrivano a fare è load balancing
        sul traffico di rete. Altrimenti sono usati
        come sistemi fault tolerance per garantire i
        servizi.Lo hai per caso letto sul "Manuale delle Giovani Marmotte"? Guarda che la versione Datacenter di Windows permette di distribuire (a caldo) le CPU sui processi attivi, e puoi utilizzare CPU di differenti nodi del cluster...
        • Anonimo scrive:
          Re: Errore nel concetto di cluster
          - Scritto da: Anonimo...
          Guarda che la versione
          Datacenter di Windows permette di
          distribuire (a caldo) le CPU sui processi
          attivi, e puoi utilizzare CPU di differenti
          nodi del cluster...Si', certo, ma forse sei un po' OT...La notizia parla di soluzioni di calcolo parallelo a BASSO COSTO, per confrontarsi con la piattaforma Lintel (MS non ne ha , ufficialmente); Datacenter e' un MOLTO fuori target, sia come costi OS sia come HW su cui vale la pena di installarlo (per i cluster HA a 2 nodi basta e avanza Win2K AS).Bye!
          • Anonimo scrive:
            Re: Errore nel concetto di cluster
            L' articolo era molto chiaro e parlava di beowulf, quindi calcolo pararello e non HA o MP generico al ivello di sistema.Va da se che per poter fare del vero calcolo parallelo le applicazioni devono essere riscritte appositamente.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Errore nel concetto di cluster
            da benchmark e' dimostrato come un sistema a 2 processori G4 a 1300 Mhz e' + lento di un singolo P4 a 3000 Mhz, poi la architettura apple per poca diffusione costa sicuramente di piu' di un' architettura x86, poi mac os x devi pagare la licenza ... poi se hai software *nix x86 di certo maggiormente diffuso di software *nix power pc non puoi usare cpu power pc per far girare le tue apps ma devi avere soft su misura ...scusate ma secondo me i cluster apple sono totalmente un prodotto da flop ...Resta poi il fatto che alla apple sono sempre stati bravi a fare le cose belle da vedere ma a programmare 0 ... tant'e' che mac os 9 era mono thread e senza protezione della memoria, mac 9 l' ultimo vero sistema fatto da apple, che delinea la loro scarsa dedizione all' aspetto tecnico delle cose, per l' amor del cielo il sistema era stabile perche' c'era un gran testing anche per ilf atto che i software erano molti di meno, pero' tecnicamente era ridicolo...Poi ora hanno OSX che e' al 90% FreeBSD, non possono quindi vantare una vera competenza tecnica all' interno della loro azienda, io non mi fiderei a utilizzare per applicazioni cosi' serie e tecniche i loro prodotti... al massimo lo do al mio web designer che mi ci fa il sito con adobhe e dream weaver.
          • Anonimo scrive:
            Re: Errore nel concetto di cluster

            ... poi se hai
            software *nix x86 di certo maggiormente
            diffuso di software *nix power pc non puoi
            usare cpu power pc per far girare le tue
            apps ma devi avere soft su misura .....mai sentito parlare di ricompilazione?magari usando la stessa suite di compilatori GNU/GCC.....
            scusate ma secondo me i cluster apple sono
            totalmente un prodotto da flop .....conosci i prezzi dell'hardware server di altri vendor?
            Resta poi il fatto che alla apple sono
            sempre stati bravi a fare le cose belle da
            vedere ma a programmare 0...gcc + application builder + applescript...
            ... tant'e' che
            mac os 9 era mono thread e senza protezione
            della memoria..appunto,il 9 ,X e' tutt'altra pasta...
            Poi ora hanno OSX che e' al 90% FreeBSD, non
            possono quindi vantare una vera competenza
            tecnica all' interno della loro azienda..o piuttosto decine di migliaia di sviluppatori in piu' fuori?
            non mi fiderei a utilizzare per applicazioni
            cosi' serie e tecniche i loro prodotti... al
            massimo lo do al mio web designer che mi ci
            fa il sito con adobhe e dream weaver.io si!..e' pur sempre un'erede di piu' di 30 anni di tradizione *nix,l'hardware oramai e' proprietario solo per cpu e chipset,e un'uniformita' maggiore aumenta la stabilita'....salutisimone@fabretti.net
          • Anonimo scrive:
            Re: Errore nel concetto di cluster
            - Scritto da: Anonimo

            Poi ora hanno OSX che e' al 90% FreeBSD,
            non

            possono quindi vantare una vera competenza

            tecnica all' interno della loro azienda
            ..o piuttosto decine di migliaia di
            sviluppatori in piu' fuori?


            non mi fiderei a utilizzare per
            applicazioni

            cosi' serie e tecniche i loro prodotti...
            al

            massimo lo do al mio web designer che mi
            ci

            fa il sito con adobhe e dream weaver.
            io si!
            ..e' pur sempre un'erede di piu' di 30 anni
            di tradizione *nix,l'hardware oramai e'
            proprietario solo per cpu e chipset,e
            un'uniformita' maggiore aumenta la
            stabilita'....Ma quanti anni avete? dodici? Sembra di sentireparlare dei bambini... credete che veramentechi ha bisogno di calcolo parallelo si fa incantaredalle iconcine colorate di OSX?
          • Anonimo scrive:
            Re: Errore nel concetto di cluster
            - Scritto da: Anonimo
            L' articolo era molto chiaro e parlava di
            beowulf, quindi calcolo pararello e non HA o
            MP generico al ivello di sistema.
            Va da se che per poter fare del vero calcolo
            parallelo le applicazioni devono essere
            riscritte appositamente.

            SalutiUsare cluster Apple per cluster beowulf sarebbe dapolli, non tanto per il sistema operativo quanto perschiavizzarsi con hardware proprietario. Ilsuccesso dei beowulf e' legato al basso costodell'hardware (il piu' possibile generico) e del fatto di nonlegarsi ad alcun vendor di hardware/software in particolare.
Chiudi i commenti