HP ha il Linux certificato

Come prima di lei IBM, anche HP ha ottenuto la certificazione EAL3 per diversi suoi sistemi basati su Linux, una sorta di lasciapassare per alcuni settori governativi e militari


Palo Alto (USA) – La sfida fra i due maggiori colossi impegnati su Linux, HP e IBM , si gioca anche sulla corsa alla certificazione, un passo particolarmente importante affinché i propri sistemi basati sul Pinguino possano varcare la soglia di un ampio numero di uffici governativi e militari.

E’ così, dopo IBM, anche HP ha fatto sapere di aver completato la certificazione dei suoi server e delle sue workstation con Linux in conformità all’Evaluation Assurance Level 3 (EAL3), un’attestazione che fa parte di uno standard di valutazione internazionale noto come Common Criteria for Information Security Evaluation (CC). Come la sua rivale più diretta, anche HP ha ottenuto questo livello di certificazione per alcuni suoi sistemi – server ProLiant e computer basati su processori Itanium 2 – su cui girano i sistemi operativi enterprise di Red Hat e SuSE Linux.

Per ricevere la certificazione EAL3, un prodotto deve soddisfare il Controlled Access Protection Profile (CAPP), una specifica che stabilisce certi requisiti minimi di sicurezza per i prodotti informatici utilizzati all’interno di enti o organizzazioni che svolgano una qualche attività nell’ambito della sicurezza nazionale.

Common Criteria (CC) è uno standard ISO (ISO/IEC 15408), riconosciuto a livello internazionale, utilizzato dal governo USA e da altri paesi, tra cui l’Italia, come standard di qualità per i prodotti tecnologici. CC fornisce un metodo standardizzato per esprimere i requisiti di sicurezza e definisce i relativi set di rigorosi criteri tramite i quali avviene la valutazione dei prodotti. Tale valutazione avviene sulla base di standard restrittivi in relazione a numerose caratteristiche, quali ambiente di sviluppo, funzionalità di sicurezza, gestione delle vulnerabilità a livello di sicurezza, documentazione relativa alla sicurezza e test di prodotto.

Messa in tasca la certificazione CAPP/EAL3, HP punta ora ad ottenere il livello successivo, CAPP/EAL4, ed eventualmente ad estendere la conformità EAL3 ad altri profili, come il Labeled Security Protection Profile (LSPP) o il Role-Based Access Control Protection Profile (RPACC). Questi obiettivi sono in comune con altri leader del settore Linux, tra cui la già citata IBM, Red Hat e Novell: quest’ultima conta di ottenere la certificazione EAL4 per SuSE Linux Enterprise già entro la fine dell’anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    grandi novità
    con l'arrivo dei nuovi supporti da 1 tera, e l'aumento della velocità di scrittura degli attuali masterizzatori, credo che presto arriveremo alla definitiva scomparsa dei videoregistratori!
    • Anonimo scrive:
      Re: grandi novità
      - Scritto da: Anonimo
      con l'arrivo dei nuovi supporti da 1 tera, e
      l'aumento della velocità di scrittura
      degli attuali masterizzatori, credo che
      presto arriveremo alla definitiva scomparsa
      dei videoregistratori!Previsti per il 2009... c'e' tempo.
  • Anonimo scrive:
    Copiare?
    SONO DEI PIRATI!!!DEI MALEDETTI PIRATI!!!!... no, aspetta, sono la Sony...Mi chiedo a come pensano che la gente lo utilizzerà, alla sony...ARR!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Copiare?
      - Scritto da: Anonimo
      SONO DEI PIRATI!!!
      DEI MALEDETTI PIRATI!!!!


      ... no, aspetta, sono la Sony...Quindi ? e' un problema al giorno d'oggi ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Copiare?
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        SONO DEI PIRATI!!!

        DEI MALEDETTI PIRATI!!!!





        ... no, aspetta, sono la Sony...

        Quindi ? e' un problema al giorno d'oggi ?Ma lo sai che alla siae da fastidio che la gente registri i film alla televisione?Ha già detto qualcosa in proposito.Comunque il senso era: creare programmi che copiano i dvd é quasi illegale, produrre hardware per copiarlo no.Hardware e software dovrebbero essere equiparati, no?
  • Anonimo scrive:
    esiste gia' da due anni!!
    io ho il philips!ha anche la firewire e il tv tuner, quindi posso registrare su dvd direttamente dalla videocamera DV o dalla televisione o dal videoregistratore o da un altro dvd etc etcInoltre ha la compressine mpeg, quindi posso scegliere altissima qualita' (1 ora su un DVD) , qualita' DVD (2 ore su un dvd), SVHS (2.5 ore) standard (3 ore), qualita' VHS 6 ore su un DVDusando i supporti riscrivibili, quando ho visto ilf ilm che mi sono registrato, lo cancello e lo riuso. Non c'e' degradazione come sulle schifose cassette VHSEntro 12-18 mesi i vhs spariranno appena la gente scoprira' la comodita' di videoregistrare su DVD!
    • Anonimo scrive:
      Re: esiste gia' da due anni!!
      - Scritto da: Anonimo
      io ho il philips!
      ha anche la firewire e il tv tuner, quindi
      posso registrare su dvd direttamente dalla
      videocamera DV o dalla televisione o dal
      videoregistratore o da un altro dvd etc etc
      Inoltre ha la compressine mpeg, quindi posso
      scegliere altissima qualita' (1 ora su un
      DVD) , qualita' DVD (2 ore su un dvd), SVHS
      (2.5 ore) standard (3 ore), qualita' VHS 6
      ore su un DVD
      usando i supporti riscrivibili, quando ho
      visto ilf ilm che mi sono registrato, lo
      cancello e lo riuso. Non c'e' degradazione
      come sulle schifose cassette VHS
      Entro 12-18 mesi i vhs spariranno appena la
      gente scoprira' la comodita' di
      videoregistrare su DVD!Spariranno anche gli attuali DVD Recorder da tavolo con tuner analogico. In pratica i PVR per DVB-T attuali avranno oltre all' HDU il masterizzatore DVD DualLayer DualFormat. Non saranno più necessari i DVD Recorder da tavolo attuali. I PVR DVB-T (ma anche DVB-S) necessiteranno solo di una modifica per aggiungere il masterizzatore (anche se poi i produttori sicuramente modificheranno al contrario i loro DVD Recorder con HDU aggiungendo il tuner DVB-T, e di fatto creando un PVR digitale).
  • Anonimo scrive:
    Sara' nuovo solo se...
    registrera' veramente su Double Layer.Il DVD recorder (da tavolo) esiste da un paio d'anni , ma fino ad adesso usano solo i 4,7 o sbaglio ?Cmq solo un contentino prima del Blue Ray...
  • Anonimo scrive:
    Novità?
    Ma io è un anno che ce l'ho a casa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Novità?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma io è un anno che ce l'ho a casa...Complimenti. Che marca?
      • Anonimo scrive:
        Re: Novità?
        philips!ha anche la firewire e il tv tuner, quindi posso registrare su dvd direttamente dalla videocamera DV o dalla televisione o dal videoregistratore o da un altro dvd etc etcInoltre ha la compressine mpeg, quindi posso scegliere altissima qualita' (1 ora su un DVD) , qualita' DVD (2 ore su un dvd), SVHS (2.5 ore) standard (3 ore), qualita' VHS 6 ore su un DVDusando i supporti riscrivibili, quando ho visto ilf ilm che mi sono registrato, lo cancello e lo riuso. Non c'e' degradazione come sulle schifose cassette VHSEntro 12-18 mesi i vhs spariranno appena la gente scoprira' la comodita' di videoregistrare su DVD!- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma io è un anno che ce l'ho a
        casa...

        Complimenti. Che marca?
        • Anonimo scrive:
          Re: Novità?
          - Scritto da: Anonimo
          philips!
          ha anche la firewire e il tv tuner, quindi
          posso registrare su dvd direttamente dalla
          videocamera DV o dalla televisione o dal
          videoregistratore o da un altro dvd etc etc
          Inoltre ha la compressine mpeg, quindi posso
          scegliere altissima qualita' (1 ora su un
          DVD) , qualita' DVD (2 ore su un dvd), SVHS
          (2.5 ore) standard (3 ore), qualita' VHS 6
          ore su un DVD
          usando i supporti riscrivibili, quando ho
          visto ilf ilm che mi sono registrato, lo
          cancello e lo riuso. Non c'e' degradazione
          come sulle schifose cassette VHS
          Entro 12-18 mesi i vhs spariranno appena la
          gente scoprira' la comodita' di
          videoregistrare su DVD!Degradazione c'è, non nel tempo, ma nell'acquisizione. Prima di tutto perchè c'è la conversione analogica digitale lungo i circuiti ADC (Analog/Digital Converters) che , anche con i migliori filtri per il mercato consumer, causa comunque perdita in dB sulla qualità del segnale aggiungendo disturbi.Poi c'è da dire che i DSP sui DVD-Recorder non sono spesso ottimizzati, specie se non viene fornito un aggiornamento del firmware, come possono essere invece quelli usati su schede di cattura e compressione per PC (o software ma visto i tempi di elaborazione assurdi in software direi che il paragone non regge).
          • Anonimo scrive:
            Re: Novità?
            probabilmente non l'hai mai usatosi, certo, in teoria c'e' degradazione, ma di fatto non esiste nessuna differenza visibile a occhio nudo dal momento che1) il segnale Tv e' analogico 2) il segnale da satellite e' gia' compresso in maniera schifosa, quindi peggio di cosi'...L'ideale (io almeno faccio cosi'), e' registrare dal digitale terrestre. nettamente meglio del satellite e nessuna differenza usando la qualita' dvd (quindi 2 ore su ogni dvd 4.7)ciao!- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            philips!

            ha anche la firewire e il tv tuner,
            quindi

            posso registrare su dvd direttamente
            dalla

            videocamera DV o dalla televisione o dal

            videoregistratore o da un altro dvd etc
            etc

            Inoltre ha la compressine mpeg, quindi
            posso

            scegliere altissima qualita' (1 ora su
            un

            DVD) , qualita' DVD (2 ore su un dvd),
            SVHS

            (2.5 ore) standard (3 ore), qualita'
            VHS 6

            ore su un DVD

            usando i supporti riscrivibili, quando
            ho

            visto ilf ilm che mi sono registrato, lo

            cancello e lo riuso. Non c'e'
            degradazione

            come sulle schifose cassette VHS

            Entro 12-18 mesi i vhs spariranno
            appena la

            gente scoprira' la comodita' di

            videoregistrare su DVD!

            Degradazione c'è, non nel tempo, ma
            nell'acquisizione. Prima di tutto
            perchè c'è la conversione
            analogica digitale lungo i circuiti ADC
            (Analog/Digital Converters) che , anche con
            i migliori filtri per il mercato consumer,
            causa comunque perdita in dB sulla
            qualità del segnale aggiungendo
            disturbi.
            Poi c'è da dire che i DSP sui
            DVD-Recorder non sono spesso ottimizzati,
            specie se non viene fornito un aggiornamento
            del firmware, come possono essere invece
            quelli usati su schede di cattura e
            compressione per PC (o software ma visto i
            tempi di elaborazione assurdi in software
            direi che il paragone non regge).
          • Anonimo scrive:
            Re: Novità?
            - Scritto da: Anonimo
            probabilmente non l'hai mai usatoSo come si programmano, credo sia un pò di più di aver usato un modello specifico.
            si, certo, in teoria c'e' degradazione, ma
            di fatto non esiste nessuna differenza
            visibile a occhio nudo dal momento cheIl fatto che tu non te ne accorga non significa che altre persone possano non accorgersene. Gli stessi algoritmi psicovisuali sono basati su una media del sistema sensoriale umano, il che implica che alcune persone possano comunque notare i difetti presenti. Ed un'analisi delle frequenze dimostra ampiamente il degrado del segnale.
            1) il segnale Tv e' analogico Che vorrebbe dire questo punto? Non dice nulla.
            2) il segnale da satellite e' gia' compresso
            in maniera schifosa, quindi peggio di
            cosi'...Mica è sempre vero! E' vero che in Italia molti canali trasmettono a bitrate pessimi e con settaggi dell'encoder MPEG2 mediocri ma non è sempre così. Sicuramente ha meno artefatti uno stream MPEG-2 scaricato con un PVR DVB-S da satellite di una trasmissione Rai o Mediaset di quelli che ha la tua registrazione da Tv analogica con conversione in tempo reale in digitale lungo circuiti A/D e vari filtri e quindi compressa in MPEG-2.
            L'ideale (io almeno faccio cosi'), e'
            registrare dal digitale terrestre.
            nettamente meglio del satellite e nessuna
            differenza usando la qualita' dvd (quindi 2
            ore su ogni dvd 4.7)
            ciao!No, scusa, tu mi vuoi dire che registri da un decoder DVB-T collegato al DVD-Recorder da tavolo e pensi che non ci siano differenze ?Il segnale digitale viene convertito in analogico lungo circuiti D/A del DVB-T, quindi entra nel DVD-Recorder e già contiene gli artefatti introdotti dalla prima decodifica e quindi dalla conversione, in più subisce le limitazioni della connessione video analogica da te usata, S-Video o Composito che sia, quindi rientra in un circuito A/D con tutti i disturbi aggiunti dai vari passaggi nel DVD-Recorder, il cui programma di compressione MPEG-2 che gira sul DSP avrà il suo bel da fare a tentare di limitare i danni, in base a come è stato programmato, per produrre il meglio possibile di MPEG-2. Quel che è certo è che ad esempio l'algoritmo di stima del movimento avrà i suoi bei problemi con tutti i segnali di disturbo aggiunti che inevitabilmente, malgrado l'uso di filtri, incideranno sulla precisione dei vettori generati e quindi sui movimenti, con degrado di qualità per te impercettibile ma inevitabilmente presente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Novità?
          si ma quante volte lo devi scrivere?(forse hai un gemello)
  • Anonimo scrive:
    Senza Tv Tuner ?
    Non ha un Tv Tuner integrato ? Nè analogico nè digitale DVB-T ? E sarà utilizzabile come encoder video direttamente dal PC ? Sarà possibile sfruttare il DSP per MPEG2 presente nell'unità direttamente ? La Sony fornirà i driver e le applicazioni opportune per sfruttarlo davvero ? La registrazione diretta dall'analogico sarà anche simpatica ma senza un Tuner per registrare in automatico, senza la gestione dell'unità direttamente dal PC, senza la possibilità di usarlo come una scheda Tv USB2.0 per PC, senza la possibilità di sfruttare il DSP per fare encoding video MPEG2 in tempo reale, e con USB 2.0 non sarebbe un problema fare in modo che i flussi MPEG2 ottenuti tornino sul PC senza scrittura diretta... Bhè, senza tutto questo resterà uno dei soliti gadget costosi, diverrà obsoleto in pochi mesi mano a mano che la gente passerà a sistemi DVB-T con PVR DVB-T a basso costo e quindi diverrà inutile e costoso.Il costo è oltre il triplo di un masterizzatore DVD normale e marche minori offrono DVD Recorder da tavolo con Tv Tuner a prezzi analoghi che scenderanno nei prossimi mesi. Secondo me è un prodotto che potrebbe considerarsi già vecchio e superato a meno che Sony non dia un supporto decente come quello che Plextor dà alla sua unità ConvertX.
    • The Raptus scrive:
      Re: Senza Tv Tuner ?
      Penso che vogliano offrire qualcosa che ti permetta di passare facilmente da un formato anaolgico ad uno digitale. Quindi un semplice "convertitore di formato" per i vecchi film in super8 (!), vhs o 8mm etc., magari da afiancare a qualche vecchio ma costo harware dando così nuova vita.Anche io l apenso come te, ma tieni conto che questi sono solo rumors che servono (anche) a non dare troppa corda alla concorrenza.Il fatto che 'sto aggeggino sia solo previsto per il mercato nipponico la dice lunga !Costa meno un PC conun mast. dvd DL ed una configurazion enon proprio scarsa (neh, 160Gb di HD ed 1 G RAM ormai non è molto distante dalla versine di base, o comunque l'ugrade non costa poi molto) ed una Pinnacle entry level, perchè cmq ci fai anche molto altro!
Chiudi i commenti