HP: smaltire PC è una missione

Entro il 2007 il gigante dell'informatica prevede di riciclare quasi 454mila tonnellate di materiali informatici e vecchie stampanti


San Francisco (USA) – Non è la prima volta che HP segna la via sulla strada del corretto smaltimento dei materiali informatici e dei computer . Ora il colosso dell’informatica ha annunciato che entro il 2007 i propri impianti riusciranno a riciclare almeno 454mila tonnellate di rifiuti informatici.

Se i risultati saranno confermati, HP sarà riuscita nell’impresa di moltiplicare di molte volte le proprie operazioni di smaltimento e riciclaggio, mettendo in atto un’operazione capace di superare per volume tutto il riciclaggio informatico fin qui compiuto dall’azienda dal 1987.

Le molte questioni attorno al difficile smaltimento di PC ed altri dispositivi hi-tech sono note, dai materiali di costruzione alla carenza di strutture di riciclaggio , ma le risposte a questi problemi iniziano ad arrivare, come con l’iniziativa americana per lo smaltimento dei cellulari o la direttiva europea che impone alle imprese una serie di misure capaci di diminuire l’impatto ambientale del vastissimo mercato di prodotti elettronici.

Da anni HP, come altri grossi nomi del settore, ad esempio IBM , riutilizza, dona o rivende anche attraverso i propri partner, grandi quantità di materiali e, oltre a questo, nel 2003 è riuscita a riciclare quasi 45mila tonnellate di rifiuti hi-tech. A questo scopo HP sfrutta due grossi impianti realizzati all’uopo e, come alcune altre aziende, propone una serie di iniziative che offrono incentivi ai propri clienti che si intendono liberare di dispositivi elettronici.

Ora però HP intende premere sull’acceleratore cercando di raggiungere un maggior numero di utenti ricorrendo a vari mezzi, come una campagna informativa con l’utilizzo di buste pre-affrancate, per spingere chi compra un nuovo prodotto a provvedere allo smaltimento del vecchio.

Nei mesi scorsi, come si ricorderà, un importante studio delle Nazioni Unite aveva lanciato l’allarme per l’enorme impatto sul Pianeta causato dalla produzione di computer e affini e dallo smaltimento selvaggio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Nanotecnologie e futuro
    - Scritto da: brunposta
    Ricordo ancora una volta a chi volesse
    cimentarsi con questi affascinanati temi,
    sopratutto in prospettiva, il sito di
    Estropico, la piu grande fonte di
    informazioni in Italiano su nanotecnologie,
    tecniche longevizzanti, futuro prossimo
    remoto.


    www.estropico.it e questi estropici affermano di non avere dogmi???sviluppo tecnologico, immortalità e benessere a tutti i costi cosa sono???
  • Anonimo scrive:
    Re: Solo il 5%???????????????????
    - Scritto da: avvelenato
    quoto in pieno e totalmente.


    tanto se c'abbiamo da estinguerci ci
    estingueremo, con o senza "commissioni sulla
    curvatura delle banane"Vai avanti tu, io vorrei spassarmela ancora un po.
  • avvelenato scrive:
    Re: Solo il 5%???????????????????
    quoto in pieno e totalmente.tanto se c'abbiamo da estinguerci ci estingueremo, con o senza "commissioni sulla curvatura delle banane"
  • Anonimo scrive:
    Re: il danno è già fatto...
    Sono andata a vedere a ti dirò: manco una foto.... come faccio a vedere se assomiglia ad Xman?
  • Anonimo scrive:
    Re: Nanotecnologie e futuro
    - Scritto da: avvelenato
    - Scritto da: brunposta

    Ricordo ancora una volta a chi volesse

    cimentarsi con questi affascinanati
    temi,

    sopratutto in prospettiva, il sito di

    Estropico, la piu grande fonte di

    informazioni in Italiano su
    nanotecnologie,

    tecniche longevizzanti, futuro prossimo

    remoto.





    www.estropico.it

    è un po' masturbatorio, ma nel
    complesso interessante, ci ho passato su
    qualche notte.http://www.estropico.com
  • Anonimo scrive:
    Solo il 5%???????????????????
    Il 5% e' una enormita' per parlare e parlare e parlare ... vogliamo togliere soldi alla ricerca per darli a quelli che "parlano" della ricerca? Benissimo ... ne uscira' una nuova selva di commissioni etiche, di garanti, di comitati e di chissa' quante altre specie di parlatori. Ma perche' per ogni persona che lavora ne dobbiamo mantenere 4 che parlano del lavoro altrui? Fossero solo chiacchere tra di loro ... ma fanno pure danni ... come si vede dai risultati di tali commissioni su ricerca biomedica, clonazione staminale, ogm, etc. etc. ... li abbiamo lasciati parlare, li abbiamo pagati con le nostre tasse e ci ritroviamo con leggi medievali ed oscurantiste che ci obbligano perfino a far sviluppare feti malati(!) per chissa' quale calcolo etico! O forse per un calcolo piu' terreno ... quello delle associazioni che prendono denaro pubblico per prendersi cura di chi nascera' con gravi malformazioni genetiche "per legge'! E adesso se la prendono con le nanotecnologia ... ma fatemi il piacere ... non sanno nemmeno che di che si tratta! Perche' sanno di che si tratta con la genetica? Ma non fatemi ridere ... direte ... si ma sono cose troppo recenti perche' ci si possa tenere al passo ... beh ok ... allora torniamo indietro di un secolo e passa ... sanno nulla di Maxwell e dell'elettromagnetismo?!? Non credo dato che anche oggi l'ennesimo comitato per la divulgazione dell'ignoranza popolare mi ha chiesto di firmare per abolire una installazione di una antenna a mezzo Km da casa mia, eh beh certo ... il campo elettromagnetico (che a quanto pare confondono con le radiazioni ionizzanti) ... cosi' questi mentre regalano ai bambini di 7 anni il cellulare, preoccupati della salute dei piccoli preferiscono appoggiare sul cervello un telefonino che emette il triplo per agganciarsi ad una antenna piu' distante ahahahahahahahahhahahahIl 5% basta e avanza!:-)
  • marcocavicchioli scrive:
    il danno è già fatto...
    forse il danno è già fatto: perchè il principe Carlo di fantasia autolesionista ne avrà anche molta, ma c'è chi lo supera. provate a leggervi, se non avete nulla di meglio da fare, "Nanotecnologie aliene": http://www.marcocavicchioli.it#racconti ...poi fatemi sapere.
  • avvelenato scrive:
    Re: Nanotecnologie e futuro
    - Scritto da: brunposta
    Ricordo ancora una volta a chi volesse
    cimentarsi con questi affascinanati temi,
    sopratutto in prospettiva, il sito di
    Estropico, la piu grande fonte di
    informazioni in Italiano su nanotecnologie,
    tecniche longevizzanti, futuro prossimo
    remoto.


    www.estropico.it è un po' masturbatorio, ma nel complesso interessante, ci ho passato su qualche notte.==================================Modificato dall'autore il 13/07/2004 3.10.17
  • Anonimo scrive:
    Nanotecnologie e futuro
    Ricordo ancora una volta a chi volesse cimentarsi con questi affascinanati temi, sopratutto in prospettiva, il sito di Estropico, la piu grande fonte di informazioni in Italiano su nanotecnologie, tecniche longevizzanti, futuro prossimo remoto.http://www.estropico.it
  • Anonimo scrive:
    Re: grey goo
    - Scritto da: avvelenato
    Resistance is futile."è inevitabile"
  • avvelenato scrive:
    grey goo
    http://en.wikipedia.org/wiki/Grey_gooil futuro è segnato. Siamo spacciati. Resistance is futile .
Chiudi i commenti