HP, tra Enyo e WebOS

Il sistema Hewlett-Packard verrà donato alla community entro settembre. Il codice sorgente del tool Enyo è già disponibile
Il sistema Hewlett-Packard verrà donato alla community entro settembre. Il codice sorgente del tool Enyo è già disponibile

Hewlett-Packard riaccende i riflettori su WebOS . Il codice sorgente dello sfortunato sistema operativo mobile, creato insieme a Palm, arriverà nelle mani della community entro i prossimi otto mesi. Il source code verrà rilasciato sotto licenza open source Apache 2.0, la stessa usata per Android.

HP continuerà a seguire lo sviluppo da lontano per fare in modo che il progetto iniziale non venga snaturato, e contribuirà attivamente al progetto continuando a tenere sotto la sua ala i vari brevetti. L’azienda ha comunque pianificato una roadmap per rilasciare singoli elementi, da qui a settembre, fino al completamento dell’opera.

Il codice in arrivo includerà un ritoccato motore WebKit per il browser web, capace di sostenere HTML5, Silverlight e Flash mediante l’uso di plug-in. Più avanti verrà pubblicato anche un nuovo kernel, sempre basato su Linux, che supporterà meglio il sistema operativo, e la libreria LevelDB andrà a sostituire l’attuale database WebOS.

Nel frattempo è già stato rilasciato il codice sorgente del framework javascript Enyo , inizialmente dedicato agli sviluppatori Touchpad. Il nuovo Enyo 2.0 aggiunge la possibilità cross-platform di creare applicazioni anche per dispositivi animati da Android e iOS, oltre alle webApp per il browser del computer.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 01 2012
Link copiato negli appunti