Hu Jintao: Internet va purificata

Il leader cinese ritiene che vadano promossi contenuti di buon gusto e che sia necessario gestire la crescita di Internet per assicurare la sicurezza dell'informazione

Pechino – C’è troppa violenza nei giochi online, troppi pettegolezzi e scandali politici che girano sulla rete cinese, una situazione intollerabile per l’oligarchia comunista al potere in Cina. Lo ha confermato ieri Hu Jintao, presidente del Partito, che nel corso dell’assemblea del partito unico ha dichiarato che “occorre purificare Internet”.

Secondo quanto riportato da Reuters l’aumento esponenziale degli utenti internet cinesi, che a fine 2006 hanno raggiunto quota 137 milioni, impone una nuova visione nell’approccio al controllo, che Hu definisce “rafforzamento della gestione e dello sviluppo della cultura Internet nel nostro paese”.

Il presidente comunista Hu (nella foto), che non ha comunque parlato espressamente di censura, riporta l’agenzia di stato Xinhua , ha dichiarato che i funzionari di partito devono promuovere attivamente “una cultura salutare” nell’uso della rete.

“Il fatto di riuscire a gestire Internet – ha dichiarato ai colleghi del Comitato centrale – è una questione che impatta sullo sviluppo della cultura socialista, la sicurezza dell’informazione e la stabilità dello Stato”. Secondo Hu occorre puntare sulle tecnologie più avanzate anche per “diffondere informazioni che siano di buon gusto, e promuovere prodotti online che possano rappresentare la gloriosa cultura cinese”.

“Dobbiamo – ha concluso – promuovere un uso civilizzato della rete e purificare l’ambiente Internet”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E adesso chi paga Skypie?
    Quelli di Morpheus avevano chiesto miliardi di dollari di danni, hanno perso, dovrebbero pagare a Skypie almeno la metà dei miliardi di dollari che avevano chiesto come danni, così gli passa la voglia di rompere i maroni la prox volta e dovrebbe esser d' esempio a tutti qyuelli che intentano cause di brevetto a caXXo, ....
    • Anonimo scrive:
      Re: E adesso chi paga Skypie?
      Non ti sembra di esagerare?Morpheus ha avuto torto ma non mi sembra il caso di criminalizzarli solo per aver coraggiosamente tentato di arricchirsi alle spalle di know how altrui, mentre Skype e Ebay pensino ad abbassare la cresta e migliorare il servizio.
      • Fiamel scrive:
        Re: E adesso chi paga Skypie?
        - Scritto da:
        Non ti sembra di esagerare?
        Morpheus ha avuto tortoNossignore. Non ha avuto torto. Semplicemente non e' riuscita a dimostrarlo (infatti il caso e' stato solo archiviato), ma potrebbe anche essere vero.
    • drizzt84 scrive:
      Re: E adesso chi paga Skypie?
      Va che hanno ragione quelli di morpheus, solo che skype e ebay hanno più soldi quindi avvocati
      • Anonimo scrive:
        Re: E adesso chi paga Skypie?
        - Scritto da: drizzt84
        Va che hanno ragione quelli di morpheus, solo che
        skype e ebay hanno più soldi quindi
        avvocatiSkype avrà più soldi, ma dopo il 18 gennaio (data in cui ha introdotto nella tariffa lo scatto alla risposta) sta perdendo in Europa fette di mercato ogni giorno.. per arginare il fenomeno, anche alla mia richiesta di rescissione del contratto mi hanno risposto che NON prevedono nessun tipo di cancellazione account su Skype (la paura che qualcuno faccia i conti sulla fuga utenti è tanta)se non cambia strategie non vedo buone prospettive.. (io mi auguro fallisca, come tutte Soc. del gruppo Ebay)
        • Anonimo scrive:
          Re: E adesso chi paga Skypie?
          orca miseria come dal 18 gennaio c'è lo scatto alla risposta??????disgraziati fannulloni e furbacchioni!AVETE perso un altro cliente...ora finisco il mio 1,22 di traffico in sms e ciao skype...proverò con altre soluzioni magari open!
Chiudi i commenti