I 64 bit di Windows parleranno AMD

Microsoft ha diradato le nebbie sui piani relativi a Opteron e ha annunciato lo sviluppo di due versioni di Windows in grado di supportare gli imminenti chip a 64 bit di AMD


Redmond (USA) – Il colosso di Redmond ha confermato il proprio impegno nel supportare l’architettura a 64 bit di AMD annunciando lo sviluppo di due versioni a 64 bit di Windows XP e Windows Server 2003 in grado di supportare nativamente gli imminenti processori Opteron e Athlon64. Il colosso di Redmond prevede il rilascio delle prime versioni beta di entrambi i sistemi operativi verso la metà del 2003.

Sebbene Microsoft avesse già annunciato il supporto ai nuovi processori di AMD lo scorso anno, il mancato annuncio – in occasione del recente rilascio della release to manufacturing – di una versione di Windows Server 2003 per i 64 bit del chipmaker di Sunnyvale, aveva sollevato qualche dubbio fra gli analisti sulle reali intenzioni del big di Redmond.

Microsoft afferma che i processori Opteron sono particolarmente adatti per essere adottati in accoppiata con Windows Server 2003 sui server e con Windows XP sulle workstation. Il colosso prevede che gli Athlon64 verrano invece utilizzati in congiunzione con Windows XP sui PC desktop e sui notebook.

Microsoft ai aspetta poi che la versione di Windows Server 2003 per Opteron venga utilizzata per svolgere compiti anche impegnativi in campi quali quello scientifico e ingegneristico, dei servizi finanziari, dell’e-commerce, del data warehousing, della creazione di contenuti digitali, del video editing, del “gaming avanzato” e del CAD.

Come noto, sia Opteron che Athlon64 sono basati sulla nuova architettura ibrida di AMD a 32/64 bit denominata x86-64, una tecnologia che, come in passato si è più volte detto, consente di eseguire contemporaneamente applicazioni a 64 e 32 bit “senza – sostiene AMD – alcuna diminuzione delle prestazioni”.

Mentre Opteron è atteso sul mercato fra pochi giorni, per l’esattezza il 22 aprile, l’Athlon dovrebbe fare il suo debutto durante il mese di settembre.

Di recente Microsoft ha completato lo sviluppo di versioni a 64 bit di Windows Server 2003 e di Windows XP per i processori Itanium di Intel.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    come al solito
    manca la coerenzaquando si critica la GPL, perche' motivi ce ne sono, ci si becca l'appellativo di utonto, ti meriti windows, non usarla se non ti piace e via discorrendoquando MS fa una licenza _solo_ per produttori HW tutti a dire la GPL e' meglio non capendo che questa licenza e' quanto di piu' lontano esista dall'open source e non per caso, ma per SCELTA calcolata di MSnon vi piace, non la usate, come consigliate a chi non piace GPLoppure criticate, ma con argomenti validicontestualizzando la criticashared source va criticata nell'ambito dello sviluppo industriale, non di quello comunitario della gpli due mondi sono incomparabilinon si puo' dire open office e mio e di tutti invece CE e' solo di MSlo capite che CE l'ha fatto MS per cazzi suoi e ci fa quello che cazzo gli pare, mentre OO l'hanno fatto in tanti e nessuno puo' dire e' piu' mio che tuo???spero che un giorno Compaq arrivi e vi offra un bello stipendio per personalizzargli CE sull'ipaq e voi da fieri combattenti quali siete, rifiutiatealtrimeni sreste solo degli omuncolicordiali saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: come al solito

      non si puo' dire open office e mio e di
      tutti invece CE e' solo di MS
      lo capite che CE l'ha fatto MS per cazzi
      suoi e ci fa quello che cazzo gli pare,
      mentre OO l'hanno fatto in tanti e nessuno
      puo' dire e' piu' mio che tuo???Ma guarda che il problema sono i pretoriani microsoft che fanno il paragone. Noi si è solo detto che è impossibile fare questo paragone.
      • Anonimo scrive:
        Re: come al solito

        Ma guarda che il problema sono i pretoriani
        microsoft che fanno il paragone. Noi si è
        solo detto che è impossibile fare questo
        paragone.gia che ti dai del noi per rappresentare chi? cosa?identificati... al massimo puoi dire io...poi ci metti i pretoriani... ridicolo...non sapete discutere...comunqueecco il primo post su questa notizia"Per una volta è la Microsoft a rincorrere il successo di Linux sulle piattaforme pocket, ma forse è un'altra occasione persa per il Big di Redmond, visto come la licenza è strutturata!"chi compara cosa?e chi sono i pretoriani, visto che questo parla di "successo linux sulle piattaforme pocket"?
    • Anonimo scrive:
      Re: come al solito deragli
      - Scritto da: Anonimo
      lo capite che CE l'ha fatto MS per cazzi
      suoi e ci fa quello che cazzo gli pare,allora MS non pretenda di farlo passare per un'evoluzione positiva di open source.non so se hai notato, ma Microsoft è da tempo ai ferri corti sulla questione dell'Open source e non risparmia polemiche. Il diritto di difesa va garantito e chi fa parte della comunità Open SOurce si difende.
      mentre OO l'hanno fatto in tanti e nessuno
      puo' dire e' piu' mio che tuo???il confronto con OOorg è improprio in questo caso. Stai confrontando oggetti diversi destinati a svolgere ruoli diversi e che richiedono una diversa politica di sviluppo.Confronta winCE con l'equivalente Linux embedded se sei onesto intellettualmenteLa differenza è lampante: con un Linux embedded hai tutto il profitto che vuoi per tutto il tempo che ti meriti, mentre con la licenza cenerentola di microsoft devi stare attento al rintocco della mezzanotte dopodiché passa la falce di microsoft (l'unica beneficiaria del tuo lavoro) e sei fottuto.La differenza, ancora, sta nella LIBERTA'
      • Anonimo scrive:
        Re: come al solito deragli TU

        il confronto con OOorg è improprio in questo
        caso. Stai confrontando oggetti diversi
        destinati a svolgere ruoli diversi e che
        richiedono una diversa politica di sviluppo.
        ho scritto"shared source va criticata nell'ambito dello sviluppo industriale, non di quello comunitario della gpli due mondi sono incomparabili "il resto e' retorica vuota basata su un'assunzione che io stesso ho smentitoovvero che linux e la GPL siano comparabili con windows CE e la shared soureciao
        La differenza è lampante: con un Linux
        embedded hai tutto il profitto che vuoi per
        tutto il tempo che ti meriti, mentre con la
        licenza cenerentola di microsoft devi stare
        attento al rintocco della mezzanotte
        dopodiché passa la falce di microsoft
        (l'unica beneficiaria del tuo lavoro) e sei
        fottuto.la differenza, caro mio, sta nel fatto che chi fa handheld non vende software...Compaq non fa soldi su ce..li fa vendendo ipaqe se MS ci guadagna a compaq non gliene frega un emerito BEEP se ci guadagna anche lei...notte eh...
        • Anonimo scrive:
          Re: come al solito deragli TU
          - Scritto da: Anonimo


          il confronto con OOorg è improprio in
          questo

          caso. Stai confrontando oggetti diversi

          destinati a svolgere ruoli diversi e che

          richiedono una diversa politica di
          sviluppo.



          ho scritto

          "shared source va criticata nell'ambito
          dello sviluppo industriale, non di quello
          comunitario della gpl

          i due mondi sono incomparabili "balle: è ampiamente dimostrato come Linux embedded (GPL coded) stia dando il meglio di sè proprio in questi ambitiÈ limitativo ridurre la GPL a quello che piace ai win-maniacwin CE arranca dietro alle possibilità di libertà offerte dal software sotto GPL.Il fatto che microsoft si senta nella necessità di salire al livello di Linux embedded per fornire quel che serve a competerci la dice molto più lunga delle impressioni personali tue riguardo ai paragoni per te improponibiliLa retorica dei win-maniac è nota e interviene soprattutto a difendere l'immagine di un'azienda monopolista già pregiudicata che è microsoft, la quale tenta invano di sfondare su altri mercati oltre quello monopolizzato

          La differenza è lampante: con un Linux

          embedded hai tutto il profitto che vuoi
          per

          tutto il tempo che ti meriti, mentre con
          la

          licenza cenerentola di microsoft devi
          stare

          attento al rintocco della mezzanotte

          dopodiché passa la falce di microsoft

          (l'unica beneficiaria del tuo lavoro) e
          sei

          fottuto.

          la differenza, caro mio, sta nel fatto che
          chi fa handheld non vende software...
          Compaq non fa soldi su ce..
          li fa vendendo ipaq
          e se MS ci guadagna a compaq non gliene
          frega un emerito BEEP se ci guadagna anche
          lei...

          notte eh...
          • Anonimo scrive:
            Re: come al solito deragli TU

            balle: è ampiamente dimostrato come Linux
            embedded (GPL coded) stia dando il meglio di
            sè proprio in questi ambiti
            doveampiamente dove?a parole forse...anzi.. solo a parole tue.. sempre forse...
            È limitativo ridurre la GPL a quello che
            piace ai win-maniac
            GPL e' una licenzanon e' riduttivo dire che e' una licenza che favorisce lo sviluppo comunitaristicoe' la sua natura
            win CE arranca dietro alle possibilità di
            libertà offerte dal software sotto GPL.
            dove lo vedi arrancaresono stai venduti piu' HP armada, Cassiopea e Ipaq o piu' zaurus?ma forse hai informazioni a riguardo che vuoi rendere note anche a noi?
            Il fatto che microsoft si senta nella
            necessità di salire al livello di Linux
            embedded per fornire quel che serve a
            competerci la dice molto più lunga delle
            impressioni personali tue riguardo ai
            paragoni per te improponibili
            Microsoft al massimo sale al livello di altre piattaforme embedded che le sono ampiamente superiori, cedendo il codice solo a determinate condizioniCome da tempo le soluzioni al top dell'embedded (e non il giocattolinux o la finestra pocket) fanno gia'...Il prossimo passo sara' far certificare il codice di windows embedded
            La retorica dei win-maniac è nota e
            interviene soprattutto a difendere
            l'immagine di un'azienda monopolista già
            pregiudicata che è microsoft, la quale tenta
            invano di sfondare su altri mercati oltre
            quello monopolizzatoinvece e' proprio il contrarioio non difendo windows ce, che per me potrebbe anche sparireattacco gli zealot come te che partono a testa bassa contro tutto cio' che e' MS a priori e difendono a priori qualsiasi cosa sia GPLe' una posizione oltranzista che mi fa letteralmente penae ribadisco

            la differenza, caro mio, sta nel fatto che

            chi fa handheld non vende software...

            Compaq non fa soldi su ce..

            li fa vendendo ipaq

            e se MS ci guadagna a compaq non gliene

            frega un emerito BEEP se ci guadagna anche

            lei...
          • Anonimo scrive:
            Re: come al solito deragli TU
            - Scritto da: Anonimo


            balle: è ampiamente dimostrato come Linux

            embedded (GPL coded) stia dando il meglio
            di

            sè proprio in questi ambiti



            dovehttp://punto-informatico.it/p.asp?i=35771&p=4

            È limitativo ridurre la GPL a quello che

            piace ai win-maniac



            GPL e' una licenzal'uso che se ne fa non è certo limitato a quello che piace a te o a quelo che a te "sembra" sia sfruttabileesistono notevoli utilizzi di società che ne traggono beneficio. non è quindi una licenza destinata ESCLUSIVAMENTE allo sviluppatore singoloSi tratta, quindi, di politica e di target aziendaliOve questi elementi convergono verso limpiego di OS autosostenibile, la licenza GPL è lì a garantire che gli obiettivi siano raggiunti.Ma i win-maniac non riescono ancora a capacitarsi delle possibilità di sistemi economici alternativi a quello messo in piedi dal loro monopoio preferito, e stentano a vedere oltre, il loro orticello.

            win CE arranca dietro alle possibilità di

            libertà offerte dal software sotto GPL.



            dove lo vedi arrancarehttp://punto-informatico.it/p.asp?i=35771&p=4non ti ho visto contestare questa notizia, signor Anonimo

            Il fatto che microsoft si senta nella

            necessità di salire al livello di Linux

            embedded per fornire quel che serve a

            competerci la dice molto più lunga delle

            impressioni personali tue riguardo ai

            paragoni per te improponibili



            Microsoft al massimo sale al livello di...[parole...]rimangono le tue difficoltà a fare i paragoni o a non voler vedere la realtà: microsoft non sfonda nel settore embedded e deve cambiare la sua (finora) inamovibile politica da monopoilsta

            La retorica dei win-maniac è nota e

            interviene soprattutto a difendere

            l'immagine di un'azienda monopolista già

            pregiudicata che è microsoft, la quale
            tenta

            invano di sfondare su altri mercati oltre

            quello monopolizzato

            invece e' proprio il contrarionon credo. E ci sia sempre qualcuno a difendere a spada tratta un monopolio (che non sembra affatto abbia bisogno di "avvocatucoli") è evidente a tutti coloro che leggono questi forum.[ma guarda, un win-maniac che vuole farci credere di non esserlo !]
          • Anonimo scrive:
            Re: come al solito deragli TU


            dove

            http://punto-informatico.it/p.asp?i=35771&p=4

            non vedo numeri ma solo annunciin perfetto stile MS
            Ma i win-maniac non riescono ancora a
            capacitarsi delle possibilità di sistemi
            economici alternativi a quello messo in
            piedi dal loro monopoio preferito, e
            stentano a vedere oltre, il loro orticello.
            tu hai un problma, seriosi chiama paranoiao se vuoi, manie d persecuzionevdi nemici ovunquedai del win maniac a chiunque non sia d'accordo con tequesto si e' comunista!!!!perche' io linux lo uso da prima che tu nascessi...per cui con me perdi in partenza ..non riuscirai a farmi cadere in qualche giochetto open vs closed...


            win CE arranca dietro alle possibilità
            di


            libertà offerte dal software sotto GPL.






            dove lo vedi arrancare

            http://punto-informatico.it/p.asp?i=35771&p=4

            non ti ho visto contestare questa notizia,
            signor Anonimo
            cosa c'e' da commentare?una sfilza di annunci?dove sono i palmari con linux?e i cellulari?e i pocket pc?se vuoi ti posto una tonnellata di link in cui si annunciano nuovi device che supportano windows ce..mi sembra poco costuttivoparliamo di fatti, non di parole...

            Microsoft al massimo sale al livello di
            ...
            [parole...]

            rimangono le tue difficoltà a fare i
            paragoni o a non voler vedere la realtà:
            microsoft non sfonda nel settore embedded e
            deve cambiare la sua (finora) inamovibile
            politica da monopoilsta
            OH!!!!!ce l'hai fatta ad arrivarci!!!Microsoft nell'embedded non sfonda!!!ma neanche linux embeddedperche' ci sono soluzioni SU-PE-RIO-RI!!!e se non sfonda, non puo' essere un monopolio!vedi che ti ci ho fatto arrivare finalmente?questo ovviamente nn vuol dire che linux embedded venda di piu'...affatto...se includiamo gli handheld come prodotti embedded, rapresenteranno si e no il 3-4% del mercato totale...

            invece e' proprio il contrario

            non credo.
            E ci sia sempre qualcuno a difendere a spada
            tratta un monopolio (che non sembra affatto
            abbia bisogno di "avvocatucoli") è evidente
            a tutti coloro che leggono questi forum.

            [ma guarda, un win-maniac che vuole farci
            credere di non esserlo !]lo vedi che hai problemi ad ammettere la tua faziosita'?e poi MS non e' un monopolio nell'embeddedl'hai detto tu che non sfonda...evitati queste figuracce dai...ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: come al solito deragli TU
            - Scritto da: Anonimo



            dove




            http://punto-informatico.it/p.asp?i=35771&p=4

            non vedo numeri ma solo annunci
            in perfetto stile MS

            Ma i win-maniac non riescono ancora a

            capacitarsi delle possibilità di sistemi

            economici alternativi a quello messo in

            piedi dal loro monopoio preferito, e

            stentano a vedere oltre, il loro
            orticello.



            tu hai un problma, serio
            si chiama paranoiaVedo che ti piaccioni i metodi stalinisti: a coloro che non la pensano come te dai del pazzo.Stai seguendo la scuola dei dittatori?Stai imparando bene a fare il filo-monopolista. Sei già all'esercizio dell'esilio a Gorkji.:-DDNon ci inganni



            win CE arranca dietro alle
            possibilità

            di



            libertà offerte dal software sotto
            GPL.









            dove lo vedi arrancare




            http://punto-informatico.it/p.asp?i=35771&p=4



            non ti ho visto contestare questa notizia,

            signor Anonimo



            cosa c'e' da commentare?appunto


            invece e' proprio il contrario



            non credo.

            E ci sia sempre qualcuno a difendere a
            spada

            tratta un monopolio (che non sembra
            affatto

            abbia bisogno di "avvocatucoli") è
            evidente

            a tutti coloro che leggono questi forum.



            [ma guarda, un win-maniac che vuole farci

            credere di non esserlo !]

            lo vedi che hai problemi solo perché non sono stipendiato dai monopoli?
          • Anonimo scrive:
            Re: come al solito deragli TU
            ti piace avere l'ultima parola...te la concedoa me piace discutere con argomenti, per cui per me il thread finisce quile discussioni politiche ed etiche non mi interessano quando si parla di ITC e di tecnologiabai bai
          • Anonimo scrive:
            Re: come al solito deragli TU
            - Scritto da: Anonimo
            a me piace discutere con argomenti, per cuicerto che coi paragoni che fai è difficile trovare argomenti validi.ad esempio paragonavi due prodotti tanto diversi come wince e OOo:
            mentre OO l'hanno fatto in tanti e nessuno
            puo' dire e' piu' mio che tuo??? il confronto con OOorg è improprio in questo caso. Stai confrontando oggetti diversi destinati a svolgere ruoli diversi e che richiedono una diversa politica di sviluppo. Confronta winCE con l'equivalente Linux embedded se sei onesto intellettualmenteLa differenza è lampante: con un Linux embedded hai tutto il profitto che vuoi per tutto il tempo che ti meriti, mentre con la licenza cenerentola di microsoft devi stare attento al rintocco della mezzanotte dopodiché passa la falce di microsoft (l'unica beneficiaria del tuo lavoro) e sei fottuto. La differenza, ancora, sta nella LIBERTA'
  • Anonimo scrive:
    Sun come microsoft? Ma siete pazzi?
    Ho letto questo commento:"Sun un giorno ha deciso di vendere staroffice chiudendo così tutti i contributi della comunità".Ora1. Sun aveva scritto staroffice in proprio, e poi decise che lo sviluppo open era migliore2. poi però alcuni componenti, non di sua produzione peraltro, potevano accompagnarsi bene ad openoffice3. allora fu fatto staroffice, che rispettando la LGPL di openoffice, unisce componenti chiusi a openoffice, che resta comunque sorgente aperto e contemporaneamente programma gratuito e liberamente modificabileNon vedo proprio il paragone con m$, scusate
    • Anonimo scrive:
      Re: Sun come microsoft? Ma siete pazzi?
      A casa mia lo chiamano "revisionismo storico" oppure "mitizzazione del passato". Una ipotesi vale l'altra, perche' allora non questa: "Sun ha fatto star office, poi si e' accorta che non vendeva un razzo, e l'ha passato OS, che qualche boccalone inizia a starnazzare".
      • Giambo scrive:
        Re: Non per essere paranoici .....
        - Scritto da: Anonimo
        Una ipotesi vale l'altra, perche' allora non
        questa: "Sun ha fatto star office, poi si e'Sun ha _comperato_ staroffice (O, meglio, tutta la ditta).
        • Anonimo scrive:
          Re: Non per essere paranoici .....
          - Scritto da: Giambo
          Sun ha _comperato_ staroffice (O, meglio,
          tutta la ditta).Rotfl. Speravano di avere una suite di produttivita' desktop per i propri sistemi e poi si sono pure accorti di non vendere.
      • Anonimo scrive:
        anche se la tua versione è quella giusta
        - Scritto da: Anonimo

        A casa mia lo chiamano "revisionismo
        storico" oppure "mitizzazione del passato".
        Una ipotesi vale l'altra, perche' allora non
        questa: "Sun ha fatto star office, poi si e'
        accorta che non vendeva un razzo, e l'ha
        passato OS, che qualche boccalone inizia a
        starnazzare".Ok, funziona anche questa. Ma non vedo la somiglianza fra GPL e shared source. Il codice di staroffice, quello che in openoffice è GPL, è (ovviamente) GPL anche in staroffice.
        • Anonimo scrive:
          Re: anche se la tua versione è quella giusta
          - Scritto da: Anonimo
          Ok, funziona anche questa. Ma non vedo la
          somiglianza fra GPL e shared source. Il
          codice di staroffice, quello che in
          openoffice è GPL, è (ovviamente) GPL anche
          in staroffice.Il codice di staroffice e' gpl?
          • Anonimo scrive:
            Re: anche se la tua versione è quella gi
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ok, funziona anche questa. Ma non vedo la

            somiglianza fra GPL e shared source. Il

            codice di staroffice, quello che in

            openoffice è GPL, è (ovviamente) GPL anche

            in staroffice.

            Il codice di staroffice e' gpl?No ma TU QUANDO CONTRIBUISCI contribuisci a openoffice, non a staroffice. Punto.Se vuoi, puoi fare anche tu il tuo wp commerciale basandoti su openoffice. Ti basta la LGPL. Ora quando uno contribuirà a openoffice farà mangiare gratis anche te.
          • nop scrive:
            Re: anche se la tua versione è quella gi
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            Ok, funziona anche questa. Ma non vedo
            la


            somiglianza fra GPL e shared source. Il


            codice di staroffice, quello che in


            openoffice è GPL, è (ovviamente) GPL
            anche


            in staroffice.



            Il codice di staroffice e' gpl?
            Lascia stare il codice di StarOffice ... OpenOffice non è GPL.....
    • pippo75 scrive:
      Re: Sun come microsoft? Ma siete pazzi?
      - Scritto da: Anonimo
      Ho letto questo commento:

      "Sun un giorno ha deciso di vendere
      staroffice chiudendo così tutti i contributi
      della comunità".StarOffice non è mai stato open, openoffice si.Al limite si puo' dire che StarOffice derivi da openoffice.

      1. Sun aveva scritto staroffice in proprio,
      e poi decise che lo sviluppo open era
      miglioreStarOffice fu comperato dalla sun, prima era sviluppato da un'altra ditta (http://it.openoffice.org/marketing/storia.html).
      Non vedo proprio il paragone con m$, scusatesi potrebbero confrontare se openoffice fosse a pagamento.
  • Anonimo scrive:
    Non era la GPL a frugare nelle tasche?
    A me pare che invece sia microsoft a voler frugare non solo nelle tasche, ma anche nelle teste degli sviluppatori LOL!Dove sono i troll, come mai non sostengono questa bella micro$oftata?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non era la GPL a frugare nelle tasch

      A me pare che invece sia microsoft a voler
      frugare non solo nelle tasche, ma anche
      nelle teste degli sviluppatori LOL!

      Dove sono i troll, come mai non sostengono
      questa bella micro$oftata?basti tu come troll...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non era la GPL a frugare nelle tasch
        - Scritto da: Anonimo

        A me pare che invece sia microsoft a voler

        frugare non solo nelle tasche, ma anche

        nelle teste degli sviluppatori LOL!



        Dove sono i troll, come mai non sostengono

        questa bella micro$oftata?

        basti tu come troll...Che obiezione sentita... intanto qua c'è gente che ha sempre sostenuto che è ingiusto far vedere il codice sorgente e poterlo modificare... ora la microsoft prende in giro le opinioni dei suoi stessi pretoriani...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non era la GPL a frugare nelle tasch

          Che obiezione sentita... intanto qua c'è
          gente che ha sempre sostenuto che è ingiusto
          far vedere il codice sorgente e poterlo
          modificare... ora la microsoft prende in
          giro le opinioni dei suoi stessi
          pretoriani...vuoi la mia opinione?anche se le tue non sono domande, ma bensi affermazioni provocatorie senza alcuno spunto di riflessione.Io sono per il codice SEMPRE aperto.Il che non vuol dire che tutto il codice debba essere liberoSono pro anche a licenze che mi permettano solo di vedere il codice, senza toccarlo, o di modificarlo a patto di cederlo a chi me lo ha venduto, regalato o prestato.Le licenze sono li apposta per essere lette e approvate.Se una licenza non mi piace, non la accetto e mi tengo lontano da quel prodotto.Non vedo perche' fare sempre polemica fra pretoriani, linuxari etc. etc.mi sono consumato le dita sui forum tra C64 vs spectrum, atari vs amiga, amiga vs pc, ma all'epoca avevo molti meno anni...ero quasi un ragazzinoe voi mi fate lo stesso effetto.
  • Anonimo scrive:
    i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
    ogni tanto qualche burlone di win-maniac propone la similitudine del comportamento di M$ con quello di Sun (per via di Star-Office:Per loro, lavorare gratis per Microsoft in virtù della licenza $$ (= $hared $ource) sarebbe come lavorare gratis per Sun nel migliorare Open Office (rimarchiato come StarOffice da Sun).Ebbene, questi tapini (privi di vergogna, per la verità) dimenticano un fatto importante:mentre OpenOffice rimane gratuito PER TUTTI, così non è certo per le applicazioni rilasciate sotto licenza $$. Gli sviluppatori (i nuovi ghost-writer del mondo ICT) avrebbero 6-MESI di tempo per "razziare" i propri clienti, dopo di ché dovrebbero di certo cedere il passo alla Madre di Tutti i Monopoli (M$, appunto) che, come è noto, ha una grande capacità di sottrarre il mercato ai propri concorrentiStar Office è certamente a pagamento, me quello che si paga non è certo dovuto alle funzionalità sviluppate dalla comunità Open. Infatti, se quello che si vuole è la singola funzionalità di OOo (ad esempio l'esportazione dei documenti in PDF), basterebbe usare OpenOffice.org (GRATIS) invece che comprare la nuova suite di Sun.Ricordate: se lavorate su OOo, il vostro lavoro rimane alla comunità. e anche dal punto di vista commerciale, esistono altre versioni commerciali di OOo non rimarchiate da Sun. In questo ambito commerciale lo spazio conquistabile è potenzialmente illimitato.Se lavorate per M$ mediante la $$, invece, il vostro lavoro è INTERAMENTE fagocitato da un monopolio Microsoft seppure con un ritardo di 6 mesi. E in un ambito monopolizzato lo spazio di crescita si riduce subito a ZERO.
    • Anonimo scrive:
      non c'è paragone

      Ricordate: se lavorate su OOo, il vostro
      lavoro rimane alla comunità. e anche dal
      punto di vista commerciale, esistono altre
      versioni commerciali di OOo non rimarchiate
      da Sun. In questo ambito commerciale lo
      spazio conquistabile è potenzialmente
      illimitato.Infatti: tutti possono scaricare gratuitamente openoffice, mentre winCE no :)Ma dai retta a me: se uno è così stupido da credere *davvero* che shared source e gpl possono in qualche modo essere paragonati, lascialo lavorare gratis per microsoft, tanto alla comunità gpl non porterebbe nessun vantaggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
      Intanto si scopre che il mondo OS non e' cosi' idiliaco come lo si crede. Guardacaso tutti gli animali sono uguali, ma qualcuno e' piu' uguale degli altri.
      • Anonimo scrive:
        Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
        - Scritto da: Anonimo


        Intanto si scopre che il mondo OS non e'
        cosi' idiliaco come lo si crede. Guardacaso
        tutti gli animali sono uguali, ma qualcuno
        e' piu' uguale degli altri.questa è la tua personale visione, smentita dalla presenza in Internet di tutto il codice di un prodotto rilasciato in licenza OSesempio: presso il sito www.openoffice.org esiste l'intero codice di openOffice, cui può attingere CHIUNQUE in modo paritetico.Per quel che riguarda il cuore del progetto OS, quindi, la visione idilliaca di cui parli è reale.Che poi A TE (e ad altri intere$$ati) questa visione NON sia idilliaca, è comprensibile: esistono intere$$i contrari alla libera diffusione dell'Open Source, come è noto
        • Anonimo scrive:
          Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
          - Scritto da: Anonimo
          esempio: presso il sito www.openoffice.org
          esiste l'intero codice di openOffice, cui
          può attingere CHIUNQUE in modo paritetico.CHIUNQUE puo' attingere in modo paritetico, ma QUALCUNO piu' paritetico degli altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            esempio: presso il sito
            www.openoffice.org

            esiste l'intero codice di openOffice, cui

            può attingere CHIUNQUE in modo paritetico.

            CHIUNQUE puo' attingere in modo paritetico,
            ma QUALCUNO piu' paritetico degli altri.sei in contraddizione
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            esempio: presso il sito

            www.openoffice.org


            esiste l'intero codice di openOffice,
            cui


            può attingere CHIUNQUE in modo
            paritetico.



            CHIUNQUE puo' attingere in modo
            paritetico,

            ma QUALCUNO piu' paritetico degli altri.

            sei in contraddizioneNon hai abbastanza QI per capire di cosa stava parlando?
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo






            esempio: presso il sito


            www.openoffice.org



            esiste l'intero codice di
            openOffice,

            cui



            può attingere CHIUNQUE in modo

            paritetico.





            CHIUNQUE puo' attingere in modo

            paritetico,


            ma QUALCUNO piu' paritetico degli
            altri.



            sei in contraddizione

            Non hai abbastanza QI per capire di cosa
            stava parlando?è in contraddizione. Tirare in ballo le tue personali opinioni sul mio QI o su quello di altri non cambierà la situazione
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo








            esempio: presso il sito



            www.openoffice.org




            esiste l'intero codice di


            openOffice,


            cui




            può attingere CHIUNQUE in modo


            paritetico.







            CHIUNQUE puo' attingere in modo


            paritetico,



            ma QUALCUNO piu' paritetico degli

            altri.





            sei in contraddizione



            Non hai abbastanza QI per capire di cosa

            stava parlando?

            è in contraddizione. Tirare in ballo le tue
            personali opinioni sul mio QI o su quello di
            altri non cambierà la situazione
            Ma hai capito chi e' quel "qualcuno" o hai bisongni delle soluzioni del quiz?
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            Ma hai capito chi e' quel "qualcuno" o haie tu sei in grado di capire che la licenza LPGL permette di ottenere un prodotto rivendibile al pari di quello che può ottenere sun?La posizione secondo cui ci sarebbe un ente avvantaggiato non regge: chi lavora sul codice di OOo può avvantaggiarsene con un proprio prodotto che incorpori OOo come sw LGPLTra l'altro chi lavora sulla OOo è in grado di attingere a lavoro messo a disposizione da altri. Senza questo "boost" non sarebbe propabilmente in grado di arrivare al livello di concorrenza con la stessa Sun e con MS. In breve, il meccanismo dell'OS abbatte le barriere e permette una maggiore competitività. Ciò non potrà che attrarre maggiore clientela e procurare ulteriore mercato. GLi operatori che vorranno "tentare" la fortuna con la licenza SS si ritroveranno con la spada di damocle dei 6-mesi e questa aspettativa non potrà che riversarsi sul cliente ottenendone (quando possibile) un rialzo dei prezzi per feature aggiuntiva per una semplice legge di mercato: quando si abbreviano i tempi di realizzo i prezzi salgonoLa licenza $$ di M$ è una vera burla per coloro che credevano di poter trarre vamtaggio dalle mancanze (tante) di un monopolio come M$. Se M$ credeva di iniziare ad assaggiare l'apertura delle proprie licenze ha cominciato dal boccone sbagliato.
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$


            Ma hai capito chi e' quel "qualcuno" o hai

            e tu sei in grado di capire che la licenza
            LPGL permette di ottenere un prodotto
            rivendibile al pari di quello che può
            ottenere sun?
            al pari assolutamente nosun se ne frega di LGPLSun puo DA LICENZA chiudere OOe questo e' UN FATTOtu puoi farti un clone sfruttando LGPLMa non otterresti mai staroffice
            La posizione secondo cui ci sarebbe un ente
            avvantaggiato non regge: chi lavora sul
            codice di OOo può avvantaggiarsene con un
            proprio prodotto che incorpori OOo come sw
            LGPL
            esattoche e' diverso da starofficeche e' il codice di OO ricompilato e chiuso
            La licenza $$ di M$ è una vera burla per
            coloro che credevano di poter trarre
            vamtaggio dalle mancanze (tante) di un
            monopolio come M$. Se M$ credeva di iniziare
            ad assaggiare l'apertura delle proprie
            licenze ha cominciato dal boccone sbagliato.la licenza di MS non e' rivolta atenon capisco perche' fare tutta sta polemicaMS non ha detto sostituiremo gpl con shared sourceanzi, e' l'open source che si pone come obbiettivo quello di sostituire MS
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            La posizione secondo cui ci sarebbe un
            ente

            avvantaggiato non regge: chi lavora sul

            codice di OOo può avvantaggiarsene con un

            proprio prodotto che incorpori OOo come sw

            LGPL



            esatto
            che e' diverso da staroffice
            che e' il codice di OO ricompilato e chiusocome chiuso sarebbe quel clone che usasse OOo (in LGPL)

            La licenza $$ di M$ è una vera burla per

            coloro che credevano di poter trarre

            vamtaggio dalle mancanze (tante) di un

            monopolio come M$. Se M$ credeva di
            iniziare

            ad assaggiare l'apertura delle proprie

            licenze ha cominciato dal boccone
            sbagliato.

            la licenza di MS non e' rivolta atechi sei tu per dirlo?
            non capisco perche' fare tutta sta polemicache tu non capisca non mi meraviglia
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$


            la licenza di MS non e' rivolta ate

            chi sei tu per dirlo?
            lo dice la LICENZA DI WINDOWS CE!!!!CE non lo compri in negozio!!!CAPITO??????????????????se hai i requisiti per ottenre la licenza di CE allora si.. e' rivolta anche a te, ma non come persona fisica, come azienda.

            non capisco perche' fare tutta sta
            polemica

            che tu non capisca non mi meraviglia
            eh lo so...la verita', quando e' scomoda, rende acidima ti compatisco
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo



            la licenza di MS non e' rivolta ate



            chi sei tu per dirlo?



            lo dice la LICENZA DI WINDOWS CE!!!!
            CE non lo compri in negozio!!!ti stai innervosendo inutilmente.chi sei tu per dire che io non posso accedere al programma CEP ?
            se hai i requisiti per ottenre la licenza di
            CE allora si.. e' rivolta anche a te, ma non
            come persona fisica, come azienda.posso avere tutti i requisiti che ti pare. non sei certo tu a negarmelie non sarai certo tu a negarmi la possibilità di contestare la "liberalità" di questa licenza del CEPpo



            non capisco perche' fare tutta sta

            polemica



            che tu non capisca non mi meraviglia



            eh lo so...
            la verita', quando e' scomoda, rende acidi
            ma ti compatiscoAho! qui quello che URLA sei tu: il PH lo abbassi tu:-DDAi win-maniac sta andando storto un po' tutto: prima il porting di win-mexxda player per Linux, ora l'abbassamento di braghe di microsoft in merito al codice SS del CEPpo.E loro lì... a difendere le posizioni sempre più arretranti del monopolio.Occhio che fra poco a forza di arretrare il monopoilo vi lascia sovraesposti al fuoco dei pinguini!!
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$


            lo dice la LICENZA DI WINDOWS CE!!!!

            CE non lo compri in negozio!!!

            ti stai innervosendo inutilmente.
            assolutamentesto solo ribadendo un concetto elementare ad una persona con dei problemi di comprensione, sottolineando le parti fondamentalimi spiace se sembra che si stia urlando
            chi sei tu per dire che io non posso
            accedere al programma CEP ?
            diccelo tu allora...chi sei tu per accedere al programma?
            posso avere tutti i requisiti che ti pare.
            non sei certo tu a negarmeli

            e non sarai certo tu a negarmi la
            possibilità di contestare la "liberalità" di
            questa licenza del CEPpo
            critica quanto ti parema non sarai certo tu a impedirmi di sottolineare le tue contraddizioni o le tue evidenti forzature
            Aho! qui quello che URLA sei tu: il PH lo
            abbassi tu

            :-DD

            Ai win-maniac sta andando storto un po'
            tutto: prima il porting di win-mexxda player
            per Linux, ora l'abbassamento di braghe di
            microsoft in merito al codice SS del CEPpo.
            ci perdessi qualche soldo ... mi preoccuperei..ma visto che sto usando una debian, mozilla, apache, e phpche sviluppo in java per cellulari usando il tookit di sun, non vedo cosa possa fregarmene di windows ce...il problema e' che non sapete essere obbiettiviusare una cosa non vuol dire sposarne ciecamente le ragioniio ho un televisore sony e una ps2 sony, dovrei dire _per forza_ che xbox e gamecube fanno cagare?anche quando cio' non e' obbiettivamente vero?
            E loro lì... a difendere le posizioni sempre
            più arretranti del monopolio.
            stesse arretrando ci sarebbe molto piu' spazioùinvece MS si sta assestando
            Occhio che fra poco a forza di arretrare il
            monopoilo vi lascia sovraesposti al fuoco
            dei pinguini!!campa cavallo...
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo



            lo dice la LICENZA DI WINDOWS CE!!!!


            CE non lo compri in negozio!!!



            ti stai innervosendo inutilmente.



            assolutamenteok, infatti ora hai "abbassato la voce"
            mi spiace se sembra che si stia urlandoil capslock un significato ce l'ha, non è questione di "sembra" o "non-sembra"

            chi sei tu per dire che io non posso

            accedere al programma CEP ?



            diccelo tu allora...a un anonimo?Ti basti sapere che un cittadino qualsiasi, cooperto di anonimato come te, ha tutto il diritto di criticare la presunta convenienza ad aderire a una QUALSIVOGLIA proposta commerciale di CHICCHESSIA.Tu non hai alcun diritto di tacitarmi e il solo fatto che ne senta il bisogno la dice lunga sulla difficoltà che hai a trovare argonmetni validiil tuo unico argomento sembra essere un "niet", secondo la classica metodologia stalinista

            posso avere tutti i requisiti che ti pare.

            non sei certo tu a negarmeli



            e non sarai certo tu a negarmi la

            possibilità di contestare la "liberalità"
            di

            questa licenza del CEPpo



            critica quanto ti parene ho tutta la libertà

            Aho! qui quello che URLA sei tu: il PH lo

            abbassi tu



            :-DD



            Ai win-maniac sta andando storto un po'

            tutto: prima il porting di win-mexxda
            player

            per Linux, ora l'abbassamento di braghe di

            microsoft in merito al codice SS del
            CEPpo.



            ci perdessi qualche soldo ... Si sa che gli anonimi non hanno portafoglio, son tutti soldati di ventura e stanno sempre dalla parte dei più deboli...Chi non ci crede?:DDDalle tue vane "confessioni" preferisco sempre il detto latno "CUI PRODEST".A chi giova la TUA difesa d'ufficio del monopolio microsoft?Chiunque legga se lo chiederà
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$

            il tuo unico argomento sembra essere un
            "niet", secondo la classica metodologia
            stalinista
            veramente a me questo di dare del comunista e del win maniac sembra il tuo unico argomentonon rispondi alle domandefai solo retorica intorno alle parolema che hai studiato filosofia per caso? :D

            critica quanto ti pare

            ne ho tutta la libertà
            cazzo se ce l'haima non puoi togliermi il gusto di rispondere

            ci perdessi qualche soldo ...

            Si sa che gli anonimi non hanno portafoglio,
            son tutti soldati di ventura e stanno sempre
            dalla parte dei più deboli...

            Chi non ci crede?puoi credermi o no...la cosa non ha rilevanzati basta solo sapere che la prima distro debian l'ho installata nel '96 slackware 1.0kernel 1.2.13e da allora ci ho sempre lavorato non come postazione desktop fissa, su cui uso windows, ma come server o macchina di sviluppo con doppio bootper cui a me le guerre non interessanoe non mi ci trascinerai
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo


            il tuo unico argomento sembra essere un

            "niet", secondo la classica metodologia

            stalinista



            veramente a me questo di dare del comunistadare dell'illiberale a chi mi nega la possibilità di criticare un monopolio pre-giudicato cvome microsoft ?è un ottimo argomento garantito dall'articolo 21 della Costituzione Italiana


            critica quanto ti pare



            ne ho tutta la libertà



            cazzo se ce l'hai
            ma non puoi togliermi il gusto di rispondereNè di sembrare appiattito sulla difesa di un monopolio


            ci perdessi qualche soldo ...



            Si sa che gli anonimi non hanno
            portafoglio,

            son tutti soldati di ventura e stanno
            sempre

            dalla parte dei più deboli...



            Chi non ci crede?

            puoi credermi o no...non ti credo infatti
    • Anonimo scrive:
      Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$

      mentre OpenOffice rimane gratuito PER TUTTI,
      così non è certo per le applicazioni
      rilasciate sotto licenza $$. Gli
      sviluppatori (i nuovi ghost-writer del mondo
      ICT) avrebbero 6-MESI di tempo per
      "razziare" i propri clienti, dopo di ché
      dovrebbero di certo cedere il passo alla
      Madre di Tutti i Monopoli (M$, appunto) che,
      come è noto, ha una grande capacità di
      sottrarre il mercato ai propri concorrenti
      e chi mi obbliga a fare delle modifiche a del codice shared source???ma soprattutto, GPL e' una licenza rivolta al singolo sviluppatore, shared a grandi entita', come governi, grandi aziende, i produttori di hardware etc. etc.sono due cose diversein quegli ambiti ci puo' essere una vera convenienza ad usare shared, perche' alla fine, comunque, gia' la sola visione dei sorgenti e' una valore aggiunto.
      Se lavorate per M$ mediante la $$, invece,
      il vostro lavoro è INTERAMENTE fagocitato da
      un monopolio Microsoft seppure con un
      ritardo di 6 mesi. E in un ambito
      monopolizzato lo spazio di crescita si
      riduce subito a ZERO.sembra che da domani tutto il software MS verra' rilasciato come shared source e sarai costretto a modificarlo.A me va bene comprare sql server e usarlo.Me ne frego di shared source e di fare bug fixing per loro
      • Anonimo scrive:
        Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
        - Scritto da: Anonimo

        mentre OpenOffice rimane gratuito PER
        TUTTI,

        così non è certo per le applicazioni

        rilasciate sotto licenza $$. Gli

        sviluppatori (i nuovi ghost-writer del
        mondo

        ICT) avrebbero 6-MESI di tempo per

        "razziare" i propri clienti, dopo di ché

        dovrebbero di certo cedere il passo alla

        Madre di Tutti i Monopoli (M$, appunto)
        che,

        come è noto, ha una grande capacità di

        sottrarre il mercato ai propri concorrenti



        e chi mi obbliga a fare delle modifiche a
        del codice shared source???se vuoi offrire quqlcosa DI PIU' ai tuoi clienti, rispetto a ciò che offre il monopolio, dovrai pur mettere mano al suo codice per migliorarlo/adattarlo/cambiarlo ecc.
        ma soprattutto, GPL e' una licenza rivolta
        al singolo sviluppatore, non è così, ed è dimostrato dal fatto che esistono società commerciali che immettono/elaborano codice sotto GPLLa licenza in questione è rivolta a TUTTI, mentre quella di microsoft è rivolta praticamente solo a microsoft


        Se lavorate per M$ mediante la $$, invece,

        il vostro lavoro è INTERAMENTE fagocitato
        da

        un monopolio Microsoft seppure con un

        ritardo di 6 mesi. E in un ambito

        monopolizzato lo spazio di crescita si

        riduce subito a ZERO.
        ...

        A me va bene comprare sql server e usarlo.il tuo è un uso passivo del software (da utente che attende le modifiche e stop)io mi rivolgevo a chi si ritroverà a modificarlo. Sarà un operaio a prezzo zero di una società monopolista che già toglie molto al mercato (la sua condanna in anti-trust lo attesta)
        • Anonimo scrive:
          Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$


          e chi mi obbliga a fare delle modifiche a

          del codice shared source???

          se vuoi offrire quqlcosa DI PIU' ai tuoi
          clienti, rispetto a ciò che offre il
          monopolio, dovrai pur mettere mano al suo
          codice per migliorarlo/adattarlo/cambiarlo
          ecc.
          qualcuno ti obbliga?ti ricordo che fra obbligare e offrire qualcosa in piu' ai clienti c'e' differenza


          ma soprattutto, GPL e' una licenza rivolta

          al singolo sviluppatore,

          non è così, ed è dimostrato dal fatto che
          esistono società commerciali che
          immettono/elaborano codice sotto GPL
          GPL e' nata per consentire a stallman di prendersi dei sorgenti che aveva sviluppato per la societa' per cui lavoravae' rivolta al singolo sviluppatore....questa e' la base di gplpoi puoi fare trasporto merci anche in 500ma non e' quello per cui e' pensata
          La licenza in questione è rivolta a TUTTI,
          mentre quella di microsoft è rivolta
          praticamente solo a microsoft
          e allora?io che ho detto?questa licenza e' rivolta _solo_ ai produttori di HW..e' reato?tanto piu' che tu da singolo cittadino windows ce non puoi comprarloperche' fate polemica sul nulla???

          A me va bene comprare sql server e usarlo.

          il tuo è un uso passivo del software (da
          utente che attende le modifiche e stop)
          e allora?e' reato?il 99% del mondo fa cosianche su linuxcontribuite tutti attivamente ?o vi limitate a mettere in source.list security.debian.org e in crontab apt-get upate / upgrade?scendete coi piedi per terra, senno' non si puo' discutere
          io mi rivolgevo a chi si ritroverà a
          modificarlo. Sarà un operaio a prezzo zero
          di una società monopolista che già toglie
          molto al mercato (la sua condanna in
          anti-trust lo attesta)ma che cazzo dici?sara' un programmatore pagato che lavora in HP, Compaq, Sharp, IBM e a fine mese torna a casa col suo stipendio in tascabuttate le ideologie!!!!servono idee, non le guerre di religione!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo



            e chi mi obbliga a fare delle
            modifiche a


            del codice shared source???



            se vuoi offrire quqlcosa DI PIU' ai tuoi

            clienti, rispetto a ciò che offre il

            monopolio, dovrai pur mettere mano al suo

            codice per migliorarlo/adattarlo/cambiarlo

            ecc.



            qualcuno ti obbliga?
            ti ricordo che fra obbligare e offrire
            qualcosa in piu' ai clienti c'e' differenza





            ma soprattutto, GPL e' una licenza
            rivolta


            al singolo sviluppatore,



            non è così, ed è dimostrato dal fatto che

            esistono società commerciali che

            immettono/elaborano codice sotto GPL



            GPL e' nata per consentire a stallman dila storia di uno strumento non si limita di certo all'uso che se ne fa alla nascita. Nè questo appello alla memoria cancella l'attività commerciale fatta dalle società di cui sopra, che dimostra la falsità del tuo asserto

            La licenza in questione è rivolta a TUTTI,

            mentre quella di microsoft è rivolta

            praticamente solo a microsoft



            e allora?
            io che ho detto?
            questa licenza e' rivolta _solo_ ai
            produttori di HW..
            e' reato?
            tanto piu' che tu da singolo cittadino
            windows ce non puoi comprarlo

            perche' fate polemica sul nulla???perché far passare lo shared source come un valido competitor dell'Open source ?La battaglia l'ha iniziata Microsoft


            A me va bene comprare sql server e
            usarlo.



            il tuo è un uso passivo del software (da

            utente che attende le modifiche e stop)

            io mi rivolgevo a chi si ritroverà a

            modificarlo. Sarà un operaio a prezzo zero

            di una società monopolista che già toglie

            molto al mercato (la sua condanna in

            anti-trust lo attesta)

            ma che cazzo dici?quello che voglio. il tuo disappunto più roboante non me lo impedirà
            sara' un programmatore pagato che lavora in
            HP, Compaq, Sharp, IBM e a fine mese torna a
            casa col suo stipendio in tascasei riduttivo: potrebbe trattarsi di una società che sta pensando di affiliarsi a questo "programma" di licenza cenerentola
            buttate le ideologie!!!!infatti: i monopoli sono tipici del regime sovietico. Stiamo cercando di buttare via l'ideologia che lo sostiene smentendo le sue menzogne.
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$


            GPL e' nata per consentire a stallman di

            la storia di uno strumento non si limita di
            certo all'uso che se ne fa alla nascita. Nè
            questo appello alla memoria cancella
            l'attività commerciale fatta dalle società
            di cui sopra, che dimostra la falsità del
            tuo asserto
            ah no e' vero scusa...le pistole le puo' usare anche la polizia per difendere i cittadini, quindi sono una buona cosa...che cazzate vi inventate...

            perche' fate polemica sul nulla???

            perché far passare lo shared source come un
            valido competitor dell'Open source ?

            La battaglia l'ha iniziata Microsoft

            c'e' scritto da qualche parte che la shared source e' equivalente all'open source?io leggo solo che c'e' accesso ai sorgenti per determinati scopi, e che si possono fare modifiche solo in certi ambiti e a certe condizioni...e come competitor all'open source in quegli ambiti potrebbe funzionare.anche BSD e GPL non sono uguali allora...ti credo, sono due licenze diverse!!!
            sei riduttivo: potrebbe trattarsi di una
            società che sta pensando di affiliarsi a
            questo "programma" di licenza cenerentola
            no tu sei riduttivoperche' se una societa' pensa di affiliarsi al programma vuol dire che ha intravisto dei vantaggiSenno' non si affilia..capisci queste norme elementari??o ti e' difficle andare oltre la retorica?


            buttate le ideologie!!!!

            infatti: i monopoli sono tipici del regime
            sovietico.
            Stiamo cercando di buttare via l'ideologia
            che lo sostiene smentendo le sue menzogne.ahahahahhaa schifani degli straccionitorna a casa che fai solo ridere!!!AHAHAHHAHAMicrosoft che e' il simbolo americano adesso sarebbe comparaile ai monopoli sovietici!!!!AHAHHAHAHAHAe' la cosa piu' divertente che abbia mai letto!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo



            GPL e' nata per consentire a stallman
            di



            la storia di uno strumento non si limita
            di

            certo all'uso che se ne fa alla nascita.


            questo appello alla memoria cancella

            l'attività commerciale fatta dalle società

            di cui sopra, che dimostra la falsità del

            tuo asserto



            ah no e' vero scusa...
            le pistole le puo' usare anche la polizia
            per difendere i cittadini, quindi sono una
            buona cosa...

            che cazzate vi inventate...




            perche' fate polemica sul nulla???



            perché far passare lo shared source come
            un

            valido competitor dell'Open source ?



            La battaglia l'ha iniziata Microsoft

            c'e' scritto da qualche parte che la shared
            source e' equivalente all'open source?è la RISPOSTA commerciale di microsoft alla maggior efficienza che si avverte riguardo alle licenze dell'Open Source.Microsoft propone la sua condivisione di codice per contrastare l'avanzata dell OS dopo aver VOMITATO di tutto sull'OS stesso (ricordi la storiellina del CANCRO?)Voi win-maniac non ci farete dimenticare quanto i vostri "ispiratori" hanno detto e fatto contro i nostri interessi

            sei riduttivo: potrebbe trattarsi di una

            società che sta pensando di affiliarsi a

            questo "programma" di licenza cenerentola



            no tu sei riduttivo
            perche' se una societa' pensa di affiliarsi
            al programma vuol dire che ha intravisto dei
            vantaggiil fatto che ci abia pensato non significa che abia accettatoti sfugge sempre la possibilità che i vantaggi non ci siano per niente




            buttate le ideologie!!!!



            infatti: i monopoli sono tipici del regime

            sovietico.

            Stiamo cercando di buttare via l'ideologia

            che lo sostiene smentendo le sue menzogne.


            Microsoft che e' il simbolo americano adesso
            sarebbe comparaile ai monopoli sovietici!!!!un monopolio è un monopolio e in URSS l'intera economia vi era appoggiata.Economicamente la situazione è del tutto equiparabile.non per nulla in USA esistono rigide norme antitrust proprio per limitare le azioni dei MONOPOLI.In USA i monopoli sono visti con più timore dei comunisti. AT&T ne sapeva qualcosa, in meritoLe tue reazioni non cancellano in alcun modo le azioni criminali anti-mercato che mcirosoft ha svolto per distruggere le LIBERTA' di mercato di cui tutti beneficiamo (se non siamo monopolisti)Tutti cioloro che sono contro la libertà di mercdato sono CONTRO la libertà , tout-courtmicrosoft non ha nulla da insegnare se non in gestione dei monopoli
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$

            è la RISPOSTA commerciale di microsoft alla
            maggior efficienza che si avverte riguardo
            alle licenze dell'Open Source.

            Microsoft propone la sua condivisione di
            codice per contrastare l'avanzata dell OS
            dopo aver VOMITATO di tutto sull'OS stesso
            (ricordi la storiellina del CANCRO?)

            Voi win-maniac non ci farete dimenticare
            quanto i vostri "ispiratori" hanno detto e
            fatto contro i nostri interessi
            infatti MS fedele alla sua linea _non_ ha proposto una licenza open sourcee' lampanteMS schifa l'open source e shared source _non_ e' open sourcepiu' lineare di cosi'sei tu che stai cercando di accostarle

            no tu sei riduttivo

            perche' se una societa' pensa di
            affiliarsi

            al programma vuol dire che ha intravisto
            dei

            vantaggi

            il fatto che ci abia pensato non significa
            che abia accettato

            ti sfugge sempre la possibilità che i
            vantaggi non ci siano per niente
            in quel caso rifiuterebbespero ancora nell'intelligenza umana...

            Microsoft che e' il simbolo americano
            adesso

            sarebbe comparaile ai monopoli
            sovietici!!!!

            un monopolio è un monopolio e in URSS
            l'intera economia vi era appoggiata.
            un monopolio e' ben altra cosastudiain URSS i monopoli erano di Statoben diverso...in URSS SUN non sarebbe potuta esisterein URSS RedHat non sarebbe mai nata...non dire idiozie!!
            Economicamente la situazione è del tutto
            equiparabile.
            si certo come no...adesso negli USA hanno un economia come quella dell'ex ursscome barzelletta non e' male...valla a raccontare a wall streetcosa?borsa?ah... in URSS non c'era economia di mercato???...eh gia'.. proprio cosi'...
            non per nulla in USA esistono rigide norme
            antitrust proprio per limitare le azioni dei
            MONOPOLI.
            appunto
            In USA i monopoli sono visti con più timore
            dei comunisti.
            AT&T ne sapeva qualcosa, in merito
            appunto
            Le tue reazioni non cancellano in alcun modo
            le azioni criminali anti-mercato che
            mcirosoft ha svolto per distruggere le
            LIBERTA' di mercato di cui tutti beneficiamo
            (se non siamo monopolisti)
            e per cui e' stata condannata
            Tutti cioloro che sono contro la libertà di
            mercdato sono CONTRO la libertà , tout-court
            non dire cazzate
            microsoft non ha nulla da insegnare se non
            in gestione dei monopolidove volevi arrivare?che hai del livore contro MS e basta?ma questo si sapeva gia...
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            è la RISPOSTA commerciale di microsoft
            alla

            maggior efficienza che si avverte riguardo

            alle licenze dell'Open Source.



            Microsoft propone la sua condivisione di

            codice per contrastare l'avanzata dell OS

            dopo aver VOMITATO di tutto sull'OS stesso

            (ricordi la storiellina del CANCRO?)



            Voi win-maniac non ci farete dimenticare

            quanto i vostri "ispiratori" hanno detto e

            fatto contro i nostri interessi



            infatti MS fedele alla sua linea _non_ ha
            proposto una licenza open source
            e' lampante
            MS schifa l'open source e shared source
            _non_ e' open source
            piu' lineare di cosi'
            sei tu che stai cercando di accostarlecerto che le accosto: è nella natura degli operatori di MERCATO farlo (ai filo-monopolisti ciò stupisce, sembra)eccoti due prodotti 1- wince2- Linuxembeddedsono utilizzabili con differenti licenze (o contratti d'uso)vanno nelle stesse apparecchiature e sono confrontabiliNon lo fai ? Non ritieni degno l'accostamento ?miopia tuaGli opertori del mercato embedded potranno avere altre valutazioni meno filo-microsoft


            no tu sei riduttivo


            perche' se una societa' pensa di

            affiliarsi


            al programma vuol dire che ha
            intravisto

            dei


            vantaggi



            il fatto che ci abbia pensato non significa

            che abia accettato



            ti sfugge sempre la possibilità che i

            vantaggi non ci siano per niente


            in quel caso rifiuterebbeecco, appunto


            Microsoft che e' il simbolo americano

            adesso


            sarebbe comparaile ai monopoli

            sovietici!!!!



            un monopolio è un monopolio e in URSS

            l'intera economia vi era appoggiata.



            un monopolio e' ben altra cosagli effetti uguali ne rendono pario la pericolositàMS è a tutti gli effetti un monopolio.la sentenza parla chiaro:"Microsoft enjoys monopoly power"

            Economicamente la situazione è del tutto

            equiparabile.

            si certo come no...infatti.microsoft ha già sparato, ha la pistola fumante e carica.Ora ha pronti altri proiettili

            non per nulla in USA esistono rigide norme

            antitrust proprio per limitare le azioni
            dei

            MONOPOLI.



            appuntoinfatti microsoft è stata condannata

            In USA i monopoli sono visti con più
            timore

            dei comunisti.

            AT&T ne sapeva qualcosa, in merito



            appuntomicrosoft è stata condannata in 3 gradi di giudizioè colpevole di abuso di monopoiioI monoplio sono fortemente pericolosi per la libertà di mercato

            Le tue reazioni non cancellano in alcun
            modo

            le azioni criminali anti-mercato che

            mcirosoft ha svolto per distruggere le

            LIBERTA' di mercato di cui tutti
            beneficiamo

            (se non siamo monopolisti)



            e per cui e' stata condannataE per quella condanna non ha rinunciato alla politica aggressiva che ha contraddistinto la sua condotta: i dirigenti di microsoft sono ancora tutti lì. Nessuno sta pagando all'interno della stessa azienda per quanto è successo.Non c'è stato alcun cambio di politica.E' già caduta in attività illecita. danneggiando i consumatori e il mercato.non ce ne dimentichiamo, credimi. E tutti coloro che sono contro la libertàdi mercato sono CONTRO la libertà ,tout-court.
    • Anonimo scrive:
      Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$

      ogni tanto qualche burlone di win-maniac
      propone la similitudine del comportamento
      di M$ con quello di Sun (per via di
      Star-Office:

      Per loro, lavorare gratis per Microsoft in
      virtù della licenza $$ (= $hared $ource)
      sarebbe come lavorare gratis per Sun nel
      migliorare Open Office (rimarchiato come
      StarOffice da Sun).ma l'hai letta la Sun license che copre open office insieme alla GPL?tanto per gradire...in pratica lavori gratis per Sun, e loro ti concedono di mantenere alcune parti di star office sotto doppia licenza Sun e GPL
      • Anonimo scrive:
        Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
        si ma open office e' gratris e liberamente scaricabile e distribuibile
        • Anonimo scrive:
          Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$

          si ma open office e' gratris e liberamente
          scaricabile e distribuibilemi sono spiegato malestaroffice non e' mai stato e forse mai sara' opencosi' come windows ce non e' mai stato ne mai sara' openora, sviluppando per openoffice contribuisci sia a openoffice che a staroffice, ma il codice di staroffice non entra a far parte di qello di openoffice (vedasi adabas)siccome non esiste openwindowsce, svilupando su codice shared source contribuisci solo a windows ceshared source e' una licenza completamente diversa da GPL ma non eccessivamente diversa da sun open license, con la quale sun si prende il codice che sviluppi o, ad esempio, da APLe' inutile confrontarlese la licenza non piace, basta evitarlanon capisco la polemicaSun ha anche rilasciato il codice di solaris x86, ma non potevi certo modificarlo, ricompilarlo e distribuirlo sotto altro nome!
          • Anonimo scrive:
            Mi sa che siete un po' ignorantelli


            ora, sviluppando per openoffice contribuisci
            sia a openoffice che a staroffice, ma il
            codice di staroffice non entra a far parte
            di qello di openoffice (vedasi adabas)Questo si può fare con tutte le licenze tipo LGPL. Se tu scrivi un programma commerciale che usa le librerie di gnome, che è free, la gente che migliora gnome lavorerà per sempre a gratis anche per te. Non vedo ancora nessuna somiglianza con lavorare gratis e non goderne i frutti, e per giunta pagare chi ti permette cortesemente di fargli un favore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sa che siete un po' ignorantelli


            ora, sviluppando per openoffice
            contribuisci

            sia a openoffice che a staroffice, ma il

            codice di staroffice non entra a far parte

            di qello di openoffice (vedasi adabas)

            Questo si può fare con tutte le licenze tipo
            LGPL. Se tu scrivi un programma commerciale
            che usa le librerie di gnome, che è free, la
            gente che migliora gnome lavorerà per sempre
            a gratis anche per te.
            ma che cosa dici???????il codice LGPL resta LGPL!!!o capisti???io ho detto che il codice di staroffice non traslera' MAI automaticamente in quello di OO!!!perche' non e' codice open.capito adesso???che c'entra LGPL???si, posso linkare una lib lgpl a un programma chiuso, ma non posso chiudere il codice lgplmanco le basi conoscete!!!
            Non vedo ancora nessuna somiglianza con
            lavorare gratis e non goderne i frutti, e
            per giunta pagare chi ti permette
            cortesemente di fargli un favore.ma che c'entra??ma chi ha mai detto che shared e gpl si somiglino???ho detto l'esatto contrario!!!e chi prova a compararle e' solo un mentecatto!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sa che siete un po' ignorantelli
            - Scritto da: Anonimo


            ora, sviluppando per openoffice

            contribuisci


            sia a openoffice che a staroffice, ma
            il


            codice di staroffice non entra a far
            parte


            di qello di openoffice (vedasi adabas)



            Questo si può fare con tutte le licenze
            tipo

            LGPL. Se tu scrivi un programma
            commerciale

            che usa le librerie di gnome, che è free,
            la

            gente che migliora gnome lavorerà per
            sempre

            a gratis anche per te.

            ..
            io ho detto che il codice di staroffice non
            traslera' MAI automaticamente in quello di
            OO!!!così come avviene per altri prodoti che utilizzano OOo come base
            perche' non e' codice open.
            capito adesso???
            che c'entra LGPL???

            si, posso linkare una lib lgpl a un
            programma chiuso, ma non posso chiudere il
            codice lgplquesto è il bello dell'OS (quelo vero): una volta libero il codice resta libero
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sa che siete un po' ignorantelli

            io ho detto che il codice di staroffice non
            traslera' MAI automaticamente in quello di
            OO!!!E quello che ti dico io, è che potevano comunque farlo anche con la LGPL, e che possono farlo anche gli altri.Per esempio: safari di apple è chiuso, ma khtml è LGPL. No?
            ma che c'entra??
            ma chi ha mai detto che shared e gpl si
            somiglino???
            ho detto l'esatto contrario!!!
            e chi prova a compararle e' solo un
            mentecatto!!!!
            Ah, ma allora siamo d'accordo :)
      • Anonimo scrive:
        Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
        - Scritto da: Anonimo

        ogni tanto qualche burlone di win-maniac

        propone la similitudine del comportamento

        di M$ con quello di Sun (per via di

        Star-Office:



        Per loro, lavorare gratis per Microsoft in

        virtù della licenza $$ (= $hared $ource)

        sarebbe come lavorare gratis per Sun nel

        migliorare Open Office (rimarchiato come

        StarOffice da Sun).
        ...
        in pratica lavori gratis per Sunballe. io lavoro gratis PER ME, in quanto il codice sviluppato a partire da quello di sun rimane alla comunità INDEFINITAMENTE (al contrario di quello che propone ms con la sua licenza SS). Tutti si possono servire del codice rilasciato in licenza LGPL per sviluppare prodotti alternativi. Presso www.openoffice.org c'è TUTTO il codice sviluppato dalla comunità a partire da quello originale rilasciato da Sun.Ognuno è libero di servirsene senza alcun limite di tempo: una volta LIBERO, il codice RIMANE libero.Ai win-maniac smanettoni, invece rimangono soio 6-mesi, dopodiché tutto il loro eventuale prezioso lavoro torna nelle braccia stritolanti del boa microsoftQuesto è l'intento OS di microsoft: solo a proprio beneficio
        • Anonimo scrive:
          Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
          - Scritto da: Anonimo
          Ai win-maniac smanettoni, invece rimangono
          soio 6-mesi, dopodiché tutto il loro
          eventuale prezioso lavoro torna nelle
          braccia stritolanti del boa microsoft

          Questo è l'intento OS di microsoft: solo a
          proprio beneficioDin don... Avvisiamo la gentile clientela che qui si fa finta continuamente di non capire. Gli "smanettoni" non esistono, essendo l'iniziativa rivolta ai produttori hardware. Ringraziamo la gentile clientela sperando che nella prossima occasione faccia girare i neuroni prima di parlare.... Din don...
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ai win-maniac smanettoni, invece rimangono

            soio 6-mesi, dopodiché tutto il loro

            eventuale prezioso lavoro torna nelle

            braccia stritolanti del boa microsoft



            Questo è l'intento OS di microsoft: solo a

            proprio beneficio

            Din don... Avvisiamo la gentile clientela
            che qui si fa finta continuamente di non
            capire. Gli "smanettoni" non esistono,
            essendo l'iniziativa rivolta ai produttori
            hardware. Ringraziamo la gentile clientela
            sperando che nella prossima occasione faccia
            girare i neuroni prima di parlare.... Din
            don...è indifferente : il concetto di smanettone non è limitato di certo alla tua personale visione.Le aziende di cui parli sarebbero comunque limitate a soilo 6 mesi nel piazzare i propri prodotti. Questa è una "apertura" fittizia che beneficia solo MS, un monopolio molto esperto nell'accaparrarsi del lavoro altrui
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$

            è indifferente : il concetto di smanettone
            non è limitato di certo alla tua personale
            visione.
            e invece e' molto diverso!!!quando sviluppi per openoffice hai in cambio openoffice e il codice scritto dagli altri.Quando sviluppi per windows CE hai in cambio soldi.Le cose possono convivere???io penso proprio di si.Su quel codice potrai lavorarci SOLO SE sei dipendente di un'azienda che monta ce sui suoi device.Shared Source non e' una community license.Non serve a creare un parco di sviluppatori, ma a permettere agli OEM di farsi le modifiche in proprio.E credo che a Compaq, ad esempio, convenga fare sviluppo e debug in proprio, piuttosto che attendere che lo faccia MS.Il prodotto esce prima ed e' migliore.Inoltre nelle versioni successive potrebbe trovare modifiche fatte da altri OEM che potrebbero avvantaggiarla.
            Le aziende di cui parli sarebbero comunque
            limitate a soilo 6 mesi nel piazzare i
            propri prodotti.
            e questo e' un problema che non ci tange credo...non mi viene da piangere se HP ha "solo" 6 mesi per spremere i suoi clienti...a me comunque dalle tasche non stanno togliendo nulla...finche' se li tolgono fra di loro...tra la'ltro se gli OEM accettano e' perche' conviene, stai tranquillo!
            Questa è una "apertura" fittizia che
            beneficia solo MS, un monopolio molto
            esperto nell'accaparrarsi del lavoro altruiquesta e' un'apertura obbligatasono piu' che certo che i produttori di HW hano fatto pressioni a tal proposito, minacciamdo, magari con piu' o meno convinzione, di passare ad altro.saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo


            è indifferente : il concetto di smanettone

            non è limitato di certo alla tua personale

            visione.



            e invece e' molto diverso!!!ai fini di un utilizzo finale no
            quando sviluppi per openoffice hai in cambio
            openoffice e il codice scritto dagli altri.quindi posso accrescere le capadità di openoffice e soddisfare le esigenze particolari dei clienti cui sto rendendo il servizio di customizzazione, cioè di adattamento di openOffice alle loro necessità ( ciò rende ??? )
            Quando sviluppi per windows CE hai in cambio
            soldi.la differenza è quasi nulla quindi, senonché con la licenza di microsoft hai tempo 6 mesi, mentre con quella di OOo non sei limitato affatto.in breve: la licenza SS di MS è la licenza del software-Cenerentola
            E credo che a Compaq, ad esempio, convenga
            fare sviluppo e debug in proprio, piuttosto
            che attendere che lo faccia MS.visti i risultati, infatti...
            Il prodotto esce prima ed e' migliore.
            Inoltre nelle versioni successive potrebbe
            trovare modifiche fatte da altri OEM che
            potrebbero avvantaggiarla.lo di diceva del software OS, infatti.Questo cambio di politica è segno che il metodo OS sta facendo scuola.MS sta imparando la lezione (così come i suoi $ostenitori), ma la applica ancora a beneficio di sé stessa solo. Non ha ancora capito che per funzionare questo sistema deve andare a beneficio di tutti.

            Le aziende di cui parli sarebbero comunque

            limitate a soilo 6 mesi nel piazzare i

            propri prodotti.



            e questo e' un problema che non ci tange
            credo...Fai tu. io credo invece che ai fini della funzionamento del sistema SS abbia una grande importanza.

            Questa è una "apertura" fittizia che

            beneficia solo MS, un monopolio molto

            esperto nell'accaparrarsi del lavoro
            altrui

            questa e' un'apertura obbligatama non sufficiente
            sono piu' che certo che i produttori di HW
            hano fatto pressioni a tal proposito,
            minacciamdo, magari con piu' o meno
            convinzione, di passare ad altro."altro" che ormai sta diventando sempre più praticabile e minaccioso per MS
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo
            quindi posso accrescere le capadità di
            openoffice e soddisfare le esigenze
            particolari dei clienti cui sto rendendo il
            servizio di customizzazione, cioè di
            adattamento di openOffice alle loro
            necessità ( ciò rende ??? )Ok, faccio una versione customizzata per l'azienda pippo e questa me la pagano (andiamo abbondante) 10 mila euro.


            Quando sviluppi per windows CE hai in
            cambio

            soldi.

            la differenza è quasi nulla quindi,Faccio una versione di sistema che rende il mio palmare migliore degli altri e ne vendo 10 mila esemplari di piu'. Considera quanto costa un palmare, fai due conticini e poi dimmi chi ha fatturato di piu'.
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            quindi posso accrescere le capadità di

            openoffice e soddisfare le esigenze

            particolari dei clienti cui sto rendendo
            il

            servizio di customizzazione, cioè di

            adattamento di openOffice alle loro

            necessità ( ciò rende ??? )

            Ok, faccio una versione customizzata per
            l'azienda pippo e questa me la pagano
            (andiamo abbondante) 10 mila euro.






            Quando sviluppi per windows CE hai in

            cambio


            soldi.



            la differenza è quasi nulla quindi,

            Faccio una versione di sistema che rende il
            mio palmare migliore degli altri e ne vendo
            10 mila esemplari di piu'. Considera quanto
            costa un palmare, fai due conticini e poi
            dimmi chi ha fatturato di piu'.dimentichi i 6 mesi della licenza-cenerentola di MS, contrariamente a quello che hai con una licenza che non ti pone alcuna scadenzaCon un monopolio alle spalle a tampinarti, tra l'altro, voglio proprio vedere quanto poco riuscirai a raggranellare. E dopo che hai aperto il mercato, ecco che microsoft è pronto a mangiartelo in un solo boccone (è una pratica cui è abituata) da buon monopoio arraffone che è. E se speri di ottenere giustizia per via legale, buona fortuna.La licenza SS di M$ è una scommessa persa in partenza. E un passo incerto di M$ sulla via dell'OS.Il vantaggio per gli utenti è altrove:www.linuxiso.orgwww.openoffice.orgwww.mozilla.org
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            Faccio una versione di sistema che rende
            il

            mio palmare migliore degli altri e ne
            vendo

            10 mila esemplari di piu'. Considera
            quanto

            costa un palmare, fai due conticini e poi

            dimmi chi ha fatturato di piu'.

            dimentichi i 6 mesi della
            licenza-cenerentola di MS, contrariamente a
            quello che hai con una licenza che non ti
            pone alcuna scadenzaGuarda che se ripeti la stessa cosa in n post, essa non diventa vera. In particolare: in quei sei mesi hai guadagnato? Si? No? Io penso che HP-Compaq, MS e gli altri produttori di palmari, siano piu' bravi a fare i conticini di te e me messi insieme. Secondo: stiamo ancora aspettando il link di un caso in cui MS abbia rifiutato ad un produttore di palmari di utilizzare il suo os (anche senza aspettare i 6 mesi cenerentola).
            Con un monopolio alle spalle a tampinarti,
            tra l'altro, voglio proprio vedere quanto
            poco riuscirai a raggranellare. E dopo che
            hai aperto il mercato, ecco che microsoft è
            pronto a mangiartelo in un solo boccone (è
            una pratica cui è abituata) da buon monopoio
            arraffone che è. E se speri di ottenere
            giustizia per via legale, buona fortuna.(BIS) Guarda che se anche continui a ripetere all'inifino questi pistolotti da venditore porta a porta sul monopolio, non rendi vero quello che scrivi.
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Faccio una versione di sistema che
            rende

            il


            mio palmare migliore degli altri e ne

            vendo


            10 mila esemplari di piu'. Considera

            quanto


            costa un palmare, fai due conticini e
            poi


            dimmi chi ha fatturato di piu'.



            dimentichi i 6 mesi della

            licenza-cenerentola di MS, contrariamente
            a

            quello che hai con una licenza che non ti

            pone alcuna scadenza

            Guarda che se ripeti la stessa cosa in n
            post, essa non diventa vera. In particolare:
            in quei sei mesi hai guadagnato? Si? No? Io
            penso che HP-Compaq, MS e gli altri
            produttori di palmari, siano piu' bravi a
            fare i conticini di te e me messi insieme.quindi ammetti che non sai la risposta riguardo ai "conticini" cui alludi, rimandando agli eventuali ipotetici conti che sarebbero stati fatti da altri am che non sai produrre.Finoira i tuoi ipotetici $$$ sono solo fuffa
            Secondo: stiamo ancora aspettando il link di
            un caso in cui MS abbia rifiutato ad un
            produttore di palmari di utilizzare il suo
            os (anche senza aspettare i 6 mesi
            cenerentola).il solo fatto che microsoft può escludere l'usufrutto del lavoro altrui è una spada di Damocle che non vorrei avere sopra la testa


            Con un monopolio alle spalle a tampinarti,

            tra l'altro, voglio proprio vedere quanto

            poco riuscirai a raggranellare. E dopo che

            hai aperto il mercato, ecco che microsoft
            è

            pronto a mangiartelo in un solo boccone (è

            una pratica cui è abituata) da buon
            monopoio

            arraffone che è. E se speri di ottenere

            giustizia per via legale, buona fortuna.

            (BIS) ...non hai agginto altro a quello che avevo detto. Ti stai stancando ?
          • Zeross scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            il solo fatto che microsoft può escludere
            l'usufrutto del lavoro altrui è una spada di
            Damocle che non vorrei avere sopra la testaMa dico, ma sapete leggere?!!Sembra proprio di no!Per 6 mesi l'azienda che ha sviluppato la personalizzazione ha il diritto di commercializzarla in ESCLUSIVA.Dopo i 6 mesi i diritti sul codice passano a Microsoft (e tale codice può essere eventualmente inserito nei source ufficiali se effettivamente valido), mentre la proprietà intellettuale dello stesso resta della azienda che l'ha sviluppato.Questo vuol dire che tale azienda può continuare a inserire tale codice in tutti i source ufficiali che verranno resi disponibili col tempo.Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Zeross
            - Scritto da: Anonimo



            il solo fatto che microsoft può escludere

            l'usufrutto del lavoro altrui è una spada
            di

            Damocle che non vorrei avere sopra la
            testa

            Ma dico, ma sapete leggere?!!
            Sembra proprio di no!certo che sappiamo leggere, come siamo in grado tutti di notare quanto sia "liberale" 'sto monoopllo di mmXerda:A proposito delle tipologie di modifica secondo la "licenza" CEP(po) di microsoft, leggete qua:"La seconda obbliga invece il produttore a cedere immediatamente ogni diritto sulla modifica a Microsoft: è questo ad esempio il caso di ottimizzazioni del codice o bug fix"quindi l'unica beneficiaria delle eventuali modifiche migliorative è e resta solo microsoft. Vista questa premessa il mondo ICT non è certo migliore dopo il varo di questa nuova licenza SS del CEPpo !
            Per 6 mesi l'azienda che ha sviluppato la
            personalizzazione ha il diritto di
            commercializzarla in ESCLUSIVA.solo per le modifiche di "differenziazione", non per quelle di miglioramento, come già detto
            Questo vuol dire che tale azienda può
            continuare a inserire tale codice in tutti i
            source ufficiali che verranno resi
            disponibili col tempo.invece i miglioramenti al codice se li pappa tutti e subbito la mammina Microsoft! Niente viene riconosciuto a chi li ha effettuati.Sai che ti dico ? Anche nel mondo embedded, benvenuto Open Source:http://punto-informatico.it/p.asp?i=35771&p=4
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$

            "La seconda obbliga invece il produttore a
            cedere immediatamente ogni diritto sulla
            modifica a Microsoft: è questo ad esempio il
            caso di ottimizzazioni del codice o bug fix"

            quindi l'unica beneficiaria delle eventuali
            modifiche migliorative è e resta solo
            microsoft. si certoinfatti una miglioria introdotta da HP per i suoi handheld favorisce Microsoft o HP? che nella versione successiva potrebbe trovarsi gia' pronta l'ottimizzazione, magari ulteriormente migliorata da MS?
            Vista questa premessa il mondo ICT non è
            certo migliore dopo il varo di questa nuova
            licenza SS del CEPpo !
            windows CE non si vende sugli scaffaliquando capirete questo saremo gia' un passo avanti

            Per 6 mesi l'azienda che ha sviluppato la

            personalizzazione ha il diritto di

            commercializzarla in ESCLUSIVA.

            solo per le modifiche di "differenziazione",
            non per quelle di miglioramento, come già
            detto
            lo sai cosa vuol dire poter vendere per 6 mesi un prodotto che ha una feature esclusiva?pensa ai cellularilo sai cosa poteva significare, chesso', per Nokia poter essere l'unica a vendere telefoni con supporto GPRS per 6 mesi in ESCLUSIVA????


            Questo vuol dire che tale azienda può

            continuare a inserire tale codice in
            tutti i

            source ufficiali che verranno resi

            disponibili col tempo.

            invece i miglioramenti al codice se li pappa
            tutti e subbito la mammina Microsoft! Niente
            viene riconosciuto a chi li ha effettuati.

            Sai che ti dico ?

            Anche nel mondo embedded, benvenuto Open
            Source:
            benvenuto sima benvenuto anche il closed, specie se di qualita'non esiste solo MS sa..
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo


            "La seconda obbliga invece il produttore a

            cedere immediatamente ogni diritto sulla

            modifica a Microsoft: è questo ad esempio
            il

            caso di ottimizzazioni del codice o bug
            fix"



            quindi l'unica beneficiaria delle
            eventuali

            modifiche migliorative è e resta solo

            microsoft.

            si certo
            infatti una miglioria introdotta da HP per i
            suoi handheld favorisce Microsoft o HP?se leggi attentamente trovi la risposta da te: le ottimizzazioni del codice sono di IMMEDIATA proprietà intellettuale della M$ che ne dispone come crede

            Vista questa premessa il mondo ICT non è

            certo migliore dopo il varo di questa
            nuova

            licenza SS del CEPpo !


            windows CE non si vende sugli scaffaligli opertori del settore non si lasciano certo sfuggire questo "sottile" distinguo


            Per 6 mesi l'azienda che ha sviluppato
            la


            personalizzazione ha il diritto di


            commercializzarla in ESCLUSIVA.



            solo per le modifiche di
            "differenziazione",

            non per quelle di miglioramento, come già

            detto



            lo sai cosa vuol dire poter vendere per 6
            mesi un prodotto che ha una feature
            esclusiva?
            pensa ai cellularipenso, infatti, ai cellulari con Linux embedded, la cui licenza che non impone alcuna restrizione di tempo su quello che può essere ricavato.Grazie di aver favorito l'esempio dei cellulari, in cui microsoft non è mai riuscita ad entrare


            Questo vuol dire che tale azienda può


            continuare a inserire tale codice in

            tutti i


            source ufficiali che verranno resi


            disponibili col tempo.



            invece i miglioramenti al codice se li
            pappa

            tutti e subbito la mammina Microsoft!
            Niente

            viene riconosciuto a chi li ha effettuati.



            Sai che ti dico ?



            Anche nel mondo embedded, benvenuto Open

            Source:



            benvenuto si
            ma benvenuto anche il closed, specie se di
            qualita'
            non esiste solo MS sa..finché esiste MS non c'è molta possibilità di crescita. i suoi metodi illeciti da monopolista sono alquanto noti.L'Open Source abbatte i costi e le barriere frapposte da CERTI operatori interessati a mantenere le proprie posizioni di privilegio ottenute anche illecitamente
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$


            si certo

            infatti una miglioria introdotta da HP
            per i

            suoi handheld favorisce Microsoft o HP?

            se leggi attentamente trovi la risposta da
            te: le ottimizzazioni del codice sono di
            IMMEDIATA proprietà intellettuale della M$
            che ne dispone come crede
            e quindi?

            windows CE non si vende sugli scaffali

            gli opertori del settore non si lasciano
            certo sfuggire questo "sottile" distinguo
            quindi?

            lo sai cosa vuol dire poter vendere per 6

            mesi un prodotto che ha una feature

            esclusiva?

            pensa ai cellulari

            penso, infatti, ai cellulari con Linux
            embedded, la cui licenza che non impone
            alcuna restrizione di tempo su quello che
            può essere ricavato.

            Grazie di aver favorito l'esempio dei
            cellulari, in cui microsoft non è mai
            riuscita ad entrare
            dove sono i cellulari con linux?io vedo symbian ovunque...ah.. ma symbian _non_ e' open source

            benvenuto si

            ma benvenuto anche il closed, specie se di

            qualita'

            non esiste solo MS sa..

            finché esiste MS non c'è molta possibilità
            di crescita. i suoi metodi illeciti da
            monopolista sono alquanto noti.
            ma che dicims nell'ambedded e' outsiderci sono decine di sistemi che sono una spanna sopra a qualsiasi pinguino embedded o qualsiasi finestrella impacchettata...
            L'Open Source abbatte i costi e le barriere
            frapposte da CERTI operatori interessati a
            mantenere le proprie posizioni di privilegio
            ottenute anche illecitamentesi vabbe'...
          • Zeross scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo

            A proposito delle tipologie di modifica
            secondo la "licenza" CEP(po) di microsoft,
            leggete qua:

            "La seconda obbliga invece il produttore a
            cedere immediatamente ogni diritto sulla
            modifica a Microsoft: è questo ad esempio il
            caso di ottimizzazioni del codice o bug fix"

            quindi l'unica beneficiaria delle eventuali
            modifiche migliorative è e resta solo
            microsoft. Immane cazzata: prima di tutto ne beneficiano tutti coloro che hanno accesso ai sorgenti in primis e poi tutti i licenziatari di WinCE (non appena la patch viene pubblicata come ufficiale), non solo MS quindi.Secondo mi sembra perfettamente lecito che i diritti su di una patch per un bug nel sistema operativo passino a MS.Hai per caso anche solo lontanamente pensato cosa succederebbe se io trovassi un bug, sviluppassi una patch e detenessi i diritti su tale patch?!Succederebbe che MS non potrebbe più sistemare il suo prodotto in virtù dei diritti che ho acquisito sulla patch stessa.Se io poi non volessi cederli mai questi diritti, MS si troverebbe nell'impossibilità di sistemare il problema.Certe volte mi chiedo se lo collegate il cervello prima di scrivere ste cazzate... mah, che gente...Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$


            e invece e' molto diverso!!!

            ai fini di un utilizzo finale no
            obiezione molto debolenon e' questo che interessa ai produttori di HW che, lo ripeto, sono i destinatari eletti di questa licenza.

            quando sviluppi per openoffice hai in
            cambio

            openoffice e il codice scritto dagli
            altri.

            quindi posso accrescere le capadità di
            openoffice e soddisfare le esigenze
            particolari dei clienti cui sto rendendo il
            servizio di customizzazione, cioè di
            adattamento di openOffice alle loro
            necessità ( ciò rende ??? )
            Obiezione ancora piu' debole.Chi produce device handheld non ha intenzione di fare customizzazione di software.Ha solo l'ìinteresse che il software giri al massimo sulla sua piattaforma.Tanto e' vero che gli upgrade del software sono consentiti solo nei centri specializzati, che cambiare os invalida la garanzia etc. etc.Non gli importa di darti una cosa che tu da solo puoi modificarti, anzi per loro questa sarebbe una iattura.Se tu puoi modificare il software per licenza, se poi fai danno, come ci si deve comportare in sede di garanzia?

            Quando sviluppi per windows CE hai in
            cambio

            soldi.

            la differenza è quasi nulla quindi, senonché
            con la licenza di microsoft hai tempo 6
            mesi, mentre con quella di OOo non sei
            limitato affatto.

            in breve: la licenza SS di MS è la licenza
            del software-Cenerentola
            Ma i produttori di palmari non sono software house.Non gli importa di poter sfruttare commercialmente il softwaregli importa di vendere piu' HW

            E credo che a Compaq, ad esempio, convenga

            fare sviluppo e debug in proprio,
            piuttosto

            che attendere che lo faccia MS.

            visti i risultati, infatti...
            mettila come vuoiper loro sarebbe senz altro meglio

            Il prodotto esce prima ed e' migliore.

            Inoltre nelle versioni successive potrebbe

            trovare modifiche fatte da altri OEM che

            potrebbero avvantaggiarla.

            lo di diceva del software OS, infatti.

            Questo cambio di politica è segno che il
            metodo OS sta facendo scuola.

            MS sta imparando la lezione (così come i
            suoi $ostenitori), ma la applica ancora a
            beneficio di sé stessa solo. Non ha ancora
            capito che per funzionare questo sistema
            deve andare a beneficio di tutti.
            ma niente affattoquesto sistema esiste da decenni nel software embedded (quello vero) e funziona molto meglio di quello open source, con meno spreco di risorse e piu' controlloTutti gli os embedded seri danno accesso ai sorgenti (spesso con un costo a parte, aggiuntivo a quello dell'os)Il che non vuol dire che tu possa modificarli a tuo piacimento o renderli pubblici, ma puoi verificarli, farli verificare da terzi a cui sia stato consentito l'accesso, oppure, molto piu', semplicemente capirne il funzionamento.Il fatto che tutti possano modificare tutto, non implica automaticamente maggior qualita'E questo e' un dato di fatto



            Le aziende di cui parli sarebbero
            comunque


            limitate a soilo 6 mesi nel piazzare i


            propri prodotti.






            e questo e' un problema che non ci tange

            credo...

            Fai tu. io credo invece che ai fini della
            funzionamento del sistema SS abbia una
            grande importanza.
            ma non credo proprio che compaq o hp siano interessate a mantenere qualche forma di copyright sul codice che eventualmente scriverebbero per i loro devicegli basta di poterlo commercializzare dentro ai loro palmari


            Questa è una "apertura" fittizia che


            beneficia solo MS, un monopolio molto


            esperto nell'accaparrarsi del lavoro

            altrui



            questa e' un'apertura obbligata

            ma non sufficiente
            visto che non e' rivolta a te, non vedo come tu possa giudicarla insufficentee' insufficente dal tuo punto di vista, ma non credo tu possa spacciarla come verita' assoluta.

            sono piu' che certo che i produttori di HW

            hano fatto pressioni a tal proposito,

            minacciamdo, magari con piu' o meno

            convinzione, di passare ad altro.


            "altro" che ormai sta diventando sempre più
            praticabile e minaccioso per MS
            i numeri dicono diversamentee non sono un fan di MSsolo uno che non e' accecato da strane ideologie...se conoscessi davvero il mercato embedded industriale, sapresti che formule come queste sono in voga da tempo immemore e non sono assolutamente una novitae quando parlo di altro, non mi riferisco certo al solo mondo open source, come tutti qui tendono a credere, c'e' altro oltre MS che con l'open non c'entra nulla.Ad esempio qnx , che e' notevolmente superiore a qualsiasi windows o linux embedded in circolazioneciao
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo


            e invece e' molto diverso!!!



            ai fini di un utilizzo finale no



            obiezione molto debolesecondo la tua personale opinione.


            quando sviluppi per openoffice hai in

            cambio


            openoffice e il codice scritto dagli

            altri.



            quindi posso accrescere le capacità di

            openoffice e soddisfare le esigenze

            particolari dei clienti cui sto rendendo
            il

            servizio di customizzazione, cioè di

            adattamento di openOffice alle loro

            necessità ( ciò rende ??? )



            Obiezione ancora piu' debole.riecco l'obiezionometro in azione
            Chi produce device handheld non ha
            intenzione di fare customizzazione di
            software.in quel caso si può rivolgere a un Linux EmbeddedCon uno strumento come quello, almeno, non ha la spada di damocle dei 6-mesi cenerentoli sulla testa


            Quando sviluppi per windows CE hai in

            cambio


            soldi.



            la differenza è quasi nulla quindi,
            senonché

            con la licenza di microsoft hai tempo 6

            mesi, mentre con quella di OOo non sei

            limitato affatto.



            in breve: la licenza SS di MS è la licenza

            del software-Cenerentola



            Ma i produttori di palmari non sono software
            house.infatti quelli possono utilizzare un Linux Embedded
            Non gli importa di poter sfruttare
            commercialmente il software
            gli importa di vendere piu' HWche potranno fare all'infinito (senza limitazione delle 6-mesate cenerentole) usando un linux embeddedLa convenienza economica di un GPL esiste sempre.Basta fare i confronti con gli strumenti giusti:Attento a non sbagliare:confronta MSOffice con OpenOfficeconfronta WinCE con Linux Embeddedsennò dai la sensazione di non aver capito quali sono i campi di battaglia


            E credo che a Compaq, ad esempio,
            convenga


            fare sviluppo e debug in proprio,

            piuttosto


            che attendere che lo faccia MS.



            visti i risultati, infatti...



            mettila come vuoi
            per loro sarebbe senz altro megliooppure potrebbero passare a un linux embeddedpotrebbe essere ancor meglio assai


            Il prodotto esce prima ed e' migliore.


            Inoltre nelle versioni successive
            potrebbe


            trovare modifiche fatte da altri OEM
            che


            potrebbero avvantaggiarla.



            lo di diceva del software OS, infatti.



            Questo cambio di politica è segno che il

            metodo OS sta facendo scuola.



            MS sta imparando la lezione (così come i

            suoi $ostenitori), ma la applica ancora a

            beneficio di sé stessa solo. Non ha ancora

            capito che per funzionare questo sistema

            deve andare a beneficio di tutti.



            ma niente affatto
            questo sistema esiste da decenni nel
            software embedded (quello vero) e funziona
            molto meglio di quello open source, con meno
            spreco di risorse e piu' controllo...
            Il fatto che tutti possano modificare tutto,
            non implica automaticamente maggior qualita'
            E questo e' un dato di fattonon ne porti i dati quantitativi a riprova



            Le aziende di cui parli sarebbero

            comunque



            limitate a soilo 6 mesi nel
            piazzare i



            propri prodotti.









            e questo e' un problema che non ci
            tange


            credo...



            Fai tu. io credo invece che ai fini della

            funzionamento del sistema SS abbia una

            grande importanza.



            ma non credo proprio che compaq o hp siano
            interessate a mantenere qualche forma di
            copyright sul codice che eventualmente
            scriverebbero per i loro device
            gli basta di poterlo commercializzare dentro
            ai loro palmariquello che tu pensi vogliano non necessariamente corrisponde ai loro desideri di guadagno (e a quelli di chiunque altro).La limitazione C'E' e i tuoi distinguo su quello che dovrebbe interessare agli operatori non la rimuove



            Questa è una "apertura" fittizia che



            beneficia solo MS, un monopolio
            molto



            esperto nell'accaparrarsi del lavoro


            altrui





            questa e' un'apertura obbligata



            ma non sufficiente



            visto che non e' rivolta a te, non mi conosci


            sono piu' che certo che i produttori
            di HW


            hano fatto pressioni a tal proposito,


            minacciamdo, magari con piu' o meno


            convinzione, di passare ad altro.





            "altro" che ormai sta diventando sempre
            più

            praticabile e minaccioso per MS



            i numeri dicono diversamentequali numeri?non mi sembra tu sia in grado di produrli.Parla di ciò che sai o sembrerà che tu sei partigiano del monopolio
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$


            obiezione molto debole

            secondo la tua personale opinione.
            mi pare ovvio che tu non abbia nulla da eccepire alla mia obiezione quindi...

            Obiezione ancora piu' debole.

            riecco l'obiezionometro in azione
            mi pare ovvio che tu non abbia nulla da eccepire alla mia obiezione quindi...

            Chi produce device handheld non ha

            intenzione di fare customizzazione di

            software.

            in quel caso si può rivolgere a un Linux
            Embedded

            Con uno strumento come quello, almeno, non
            ha la spada di damocle dei 6-mesi
            cenerentoli sulla testa
            ripeto NON ha intenzione di farlo

            Ma i produttori di palmari non sono
            software

            house.

            infatti quelli possono utilizzare un Linux
            Embedded
            infattiallora perche' rompere tanto i coglioni?

            Non gli importa di poter sfruttare

            commercialmente il software

            gli importa di vendere piu' HW

            che potranno fare all'infinito (senza
            limitazione delle 6-mesate cenerentole)
            usando un linux embedded
            ma manco per ideail concetto e che se uso linux embedded non avro' MAI l'esclusiva su nullaquello che io faccio e' immediatamente disponibile a TUTTIper alcunni potrebbe NON essere conveniente o esserlo meno di 6 mesi di ESCLUSIVAcapisci?
            La convenienza economica di un GPL esiste
            sempre.
            Basta fare i confronti con gli strumenti
            giusti:

            Attento a non sbagliare:

            confronta MSOffice con OpenOffice
            zero soldi vs zero problemisi tratta di scelte
            confronta WinCE con Linux Embedded
            non vedo un motivo valido e assoluto per preferire l'uno o l'altroil fatto che linux embedded sia GPL non e' un vantaggio in questo ambito
            sennò dai la sensazione di non aver capito
            quali sono i campi di battaglia
            sei l'unico ad avere questa sensazione

            mettila come vuoi

            per loro sarebbe senz altro meglio

            oppure potrebbero passare a un linux embedded
            e dover sempre fare bug fizing e regalarlo anche ai concorrenti...cosa cambia rispetto a regalarli a MS?che se il concorrente fa bug fizing anche io me lo ritrovo?ed e' gia' cosi'tutti danno a MS che incorpora nell'OS...ripeto, cosa camba?che resta libero per cui tu puoi scaricarlo e giocarcima a HP e Compaq di queste cose gliene frega sai quanto...
            potrebbe essere ancor meglio assai
            non e' un dato di fattopotrebbema potrebbe anche non esserlo..e siccome tentare in questi casi e' COSTOSO (molto!!!) e RISCHIOSO (ancora di piu!!) penso che resteranno tutti sulla vecchia strada, che ben conoscono

            ma niente affatto

            questo sistema esiste da decenni nel

            software embedded (quello vero) e funziona

            molto meglio di quello open source, con
            meno

            spreco di risorse e piu' controllo
            ...

            Il fatto che tutti possano modificare
            tutto,

            non implica automaticamente maggior
            qualita'

            E questo e' un dato di fatto

            non ne porti i dati quantitativi a riprova
            nelle centrali nucleari c'e' linux embedded o QNX?sugli ABS ci mettono linux embedded o software closed e certificato?dai.. non scherzare con le cose serie (embedded industriale)

            ma non credo proprio che compaq o hp siano

            interessate a mantenere qualche forma di

            copyright sul codice che eventualmente

            scriverebbero per i loro device

            gli basta di poterlo commercializzare
            dentro

            ai loro palmari

            quello che tu pensi vogliano non
            necessariamente corrisponde ai loro desideri
            di guadagno (e a quelli di chiunque altro).
            infatti HP e Compaq montano windows ce, dmostrandoti inconfutabilmente che linux embedded non gli interessao vorresti dire che sono state obbligate a farlo, facendo la solita dietrologia da 4 soldi?
            La limitazione C'E' e i tuoi distinguo su
            quello che dovrebbe interessare agli
            operatori non la rimuove
            infatti i palmari piu' venduti montano CE o pocket windows

            visto che non e' rivolta a te,

            non mi conosci
            OKa te inteso come persona fisica ok?windows ce non lo compri in negozio...

            i numeri dicono diversamente

            quali numeri?
            se tu dici che il software GNU e' diffusissimo sulle piattaforme handheld ti sfido a dimostrarloa me sembra il contrarionon vedo oltre lo zaurus palmar con linux..ma forse mi sbaglio io...
            non mi sembra tu sia in grado di produrli.

            Parla di ciò che sai o sembrerà che tu sei
            partigiano del monopoliononotu parla di cio che sai!!!vatti a vedere quali device montano CE o pocket windows e quali produttori lo supportano e poi quelli che montano linx embedded
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$
            - Scritto da: Anonimo


            obiezione molto debole



            secondo la tua personale opinione.



            mi pare ovvio che tu non abbia nulla da
            eccepire alla mia obiezione quindi...non sei obbligato a seguire vie logichemettiti pure in libertàma metti da parte l'obiezionometro, ché stai + comodo


            Chi produce device handheld non ha


            intenzione di fare customizzazione di


            software.



            in quel caso si può rivolgere a un Linux

            Embedded



            Con uno strumento come quello, almeno, non

            ha la spada di damocle dei 6-mesi

            cenerentoli sulla testa



            ripeto NON ha intenzione di farlocredi che sia sufficiente la rassicurazione di un win-maniac ?come PR sembra un po' scarsa...


            Ma i produttori di palmari non sono

            software


            house.



            infatti quelli possono utilizzare un Linux

            Embedded



            infattiappunto. La differente licenza ne rende illimitata la raccolta economica di quanto seminato


            Non gli importa di poter sfruttare


            commercialmente il software


            gli importa di vendere piu' HW



            che potranno fare all'infinito (senza

            limitazione delle 6-mesate cenerentole)

            usando un linux embedded



            ma manco per idea
            il concetto e che se uso linux embedded non
            avro' MAI l'esclusiva su nullanon l'ho mai detto. Leggi quel che ti pare ?Lo sfruttamento economico senza esclusività è d'uso comune nel mercato OS, tramite applicazione deele licenze ad hoc come la GPL
            quello che io faccio e' immediatamente
            disponibile a TUTTICerto : come risultato della cessione di TUTTO il software da cui ERO partito.Una volta capito il meccanismo la cosa ingrana eccome
            per alcunni potrebbe NON essere conveniente
            o esserlo meno di 6 mesi di ESCLUSIVA6 mesi di rialzo dei prezzi per ottnere un realizzo. Pessima politica.Si tratta solo di una parvenza di apertura che non apre alcunché

            La convenienza economica di un GPL esiste

            sempre.

            Basta fare i confronti con gli strumenti

            giusti:



            Attento a non sbagliare:...

            confronta WinCE con Linux Embedded



            non vedo un motivo valido e assoluto per
            preferire l'uno o l'altro
            il fatto che linux embedded sia GPL non e'
            un vantaggio in questo ambitoper TE. Non sembra che la tua sensazione sia assolutamente condivisa

            sennò dai la sensazione di non aver capito

            quali sono i campi di battaglia



            sei l'unico ad avere questa sensazioneillogico: non hai ancora parlato con il resto del mondo per dirlloricapitolando: non solo sembri non aver capito quali sono i campi di battaglia (facendo paragoni impropri), ma emetti sentenze assolute senza verificarle (è uno sforzo improbo, me ne rendo conto, ma sei tu a metterti nei guoi da solo)


            mettila come vuoi


            per loro sarebbe senz altro meglio



            oppure potrebbero passare a un linux
            embedded



            e dover sempre fare bug fizing e regalarlo
            anche ai concorrenti...concorrenti come microsoft stesso ?Bella scelta di campodi che legno vuoi la bara ? :-D
            potrebbe
            ma potrebbe anche non esserlo..
            e siccome tentare in questi casi e' COSTOSO
            (molto!!!) e RISCHIOSO (ancora di piu!!)esistono gli studi e le consulenze cui queste aziende possono ricorrere
            penso che resteranno tutti sulla vecchia
            strada, che ben conoscono...lasciando che ALTRI prendano il largo con il vento dell'Open Source.
            dai.. non scherzare con le cose serie
            (embedded industriale)ripeto : non porti i dati quantitativi a riprova


            ma non credo proprio che compaq o hp
            siano


            interessate a mantenere qualche forma
            di


            copyright sul codice che eventualmente


            scriverebbero per i loro device


            gli basta di poterlo commercializzare

            dentro


            ai loro palmari



            quello che tu pensi vogliano non

            necessariamente corrisponde ai loro
            desideri

            di guadagno (e a quelli di chiunque
            altro).



            infatti HP e Compaq montano windows ce,
            dmostrandoti inconfutabilmente che linux
            embedded non gli interessa
            o vorresti dire che sono state obbligate a
            farlo, facendo la solita dietrologia da 4
            soldi?continui a non poter essere un portavoce di HP, compaq (tra l'altro sono la stessa azienda).Quello che TU pensi non è necessariamente quello che pensano LORO
            a te inteso come persona fisica ok?no.il mercato è mercatotu non mi conosci


            i numeri dicono diversamente



            quali numeri?



            se tu dici che il software GNU e'
            diffusissimo sulle piattaforme handheld ti
            sfido a dimostrarlo
            a me sembra il contrariosei tu che hai detto " i numeri dicono diversamente"l'onere della prova spetta a tepresentaci i numeri
          • Anonimo scrive:
            Re: i win-maniac e la "licenza" $$ di M$

            presentaci i numeri
            ci sono piu' ipaq, armada, cassiopea in giro o piu' zaurus?mi pare un'arrampicata sugli specchi la tua
  • Anonimo scrive:
    Fossi stupido!
    Perchè devo lavorare gratis per una azienda che mi fa pagare? Tanto vale collaborare al mondo opensource.Se persino la APL di apple ha avuto poco successo, mi farò due risate se qualche fesso cascherà nella trappola della Shared Source, che non solo ti fruga nelle tasche, ma devi addirittura pagare tu per farti frugare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Fossi stupido!
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè devo lavorare gratis per una azienda
      che mi fa pagare? Tanto vale collaborare al
      mondo opensource.Vai a lavorare su open office... ops... c'e' una doppia licenza... vai a lavorare su apache... ops... c'e' il doppio file pure li'. Praticamente tutti i pacchetti (anche mozilla, se ricordo bene) che hanno raggiunto un minimo di decenza vengono con due licenze.
      • Anonimo scrive:
        Doppia licenza? E qual'è il problema?


        Vai a lavorare su open office... ops... c'e'
        una doppia licenza... vai a lavorare su
        apache... ops... c'e' il doppio file pure
        li'. Praticamente tutti i pacchetti (anche
        mozilla, se ricordo bene) che hanno
        raggiunto un minimo di decenza vengono con
        due licenze.gcc? ocaml? haskell? gnome? emacs? latex (il programma PIU' usato nel mondo scientifico in assoluto) ? Mozilla ti sbagli di grosso, caro mio, non ha la doppia licenza.OPENOFFICE NON HA LA DOPPIA LICENZA. Avanti troll, tira fuori il link!MA TORNIAMO AL CASO CHE CITI. qt ha due licenze, per esempio. Cioè è GPL. E in più puoi anche acquistare UNA CERTA PRECISA PARTE DEL CODICE. Non il lavoro GPL degli altri, se la cosa non ti è chiara.Cosa significa avere due licenze? Che posso scegliere, ovvero è GPL con qualcosa in più, nessuno ti fruga nelle tasche, al massimo come pagamento ti richiedono il codice.Microsoft invece prima ti vende, e tu PAGHI, un prodotto che non ti va bene, poi ti dice che lo puoi modificare. Però poi il lavoro che fai GRATIS lo devi ridare a Microsoft, che è libera di rivenderlo. Non c'è nessuna DOPPIA licenza, nessuna scelta e nessuna libertà.
        • nop scrive:
          Re: Doppia licenza? E qual'è il problema?

          gcc? ocaml? haskell? gnome? emacs? latex (il
          programma PIU' usato nel mondo scientifico
          in assoluto) ? Mozilla ti sbagli di grosso,
          caro mio, non ha la doppia licenza.http://www.mozilla.org/MPL/ "At the moment, parts of the source are available under either the Netscape Public License (NPL) or the Mozilla Public License (MPL),"
          OPENOFFICE NON HA LA DOPPIA LICENZA. Avanti
          troll, tira fuori il link!http://www.openoffice.org/license.htmlCito"OpenOffice.org uses a dual license strategy for the source code and a separate documentation license for most documents published on the website without the intention of being included in the product. The source-code licenses are the GNU General Public License and the Sun Industry Standards Source License. The document license is the Public Document License. "Che ti rispondo a fare ... dopo questa figura non risponderai di certo...Ciao
          • Anonimo scrive:
            Ti rispondo eccome!
            Gli errori miei li accetto, ma tu invece spiegami 1. dove sta il problema ad avere due licenze, e che somiglianza vedi fra un prodotto che è rilasciato sia sotto GPL che sotto una licenza proprietaria, che quindi è ANCHE GPL, con la ladrata della shared source.2. come fanno ocaml, haskell, gcc, latex, gnome, netbsd, emacs, libc, linux, gnumeric, evolution, phoenix, kde compresi i suoi IDE a non avere doppia licenza eppure ad essere ottimi programmi.Perchè francamente io ancora non ho capito dove volessi andare a parare e cosa volessi dimostrare con la tua affermazione che esistono buoni programmi nel mondo free ma solo con doppia licenza. Mi pare, perdonami, una affermazione un po' stupida.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti rispondo eccome!
            - Scritto da: Anonimo
            Gli errori miei li accetto, ma tu invece
            spiegami

            1. dove sta il problema ad avere due
            licenze, e che somiglianza vedi fra un
            prodotto che è rilasciato sia sotto GPL che
            sotto una licenza proprietaria, che quindi è
            ANCHE GPL, con la ladrata della shared
            source.Sun puo' prendere le tue migliorie ad OpenOffice, metterci il suo logo e rivenderlo. Differenza con la situazione MS?
            2. come fanno ocaml, haskell, gcc, latex,
            gnome, netbsd, emacs, libc, linux, gnumeric,
            evolution, phoenix, kde compresi i suoi IDE
            a non avere doppia licenza eppure ad essere
            ottimi programmi.Nessuno ha mai intravisto la possibilità di guadagnarci un centesimo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti rispondo eccome!

            Sun puo' prendere le tue migliorie ad OpenOffice, metterci il suo
            logo e rivenderlo. Differenza con la situazione MS? Che tu non paghi per fare queste modifiche e che comunque il codice che hai scritto resta pubblico e liberamente modificabile/utilizabile da altri.Ti sembra poco ?Ti ripeto GNURANTONE che open office e' libero e gratuito.Windows CE no e nemmeno i derivati di windows CE !Di open office ne fai quello che ti pare, CE no !Sei davvero cosi' ottuso da doverti venire a piantare i chiodi in testa col martello per farti capire le cose o ci arrivi da solo ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti rispondo eccome!
            - Scritto da: Anonimo

            Sun puo' prendere le tue migliorie ad
            OpenOffice, metterci il suo

            logo e rivenderlo. Differenza con la
            situazione MS?

            Che tu non paghi per fare queste modifiche eCi sono un paio di altri thread che hanno chiarito la questione del pagare.
            che comunque il codice che hai scritto resta
            pubblico e liberamente
            modificabile/utilizabile da altri.
            Ti sembra poco ?ERROR. Hai mai visto il codice di StarOffice?
            Ti ripeto GNURANTONE che open office e'
            libero e gratuito.Gurantone sara' quella BIP di tua BIIIIP, ma BIIIIP.... BIP!
            Windows CE no e nemmeno i derivati di
            windows CE !
            Di open office ne fai quello che ti pare, CE
            no !
            Sei davvero cosi' ottuso da doverti venire a
            piantare i chiodi in testa col martello per
            farti capire le cose o ci arrivi da solo ?Di OpenOffice posso fare una versione closed e rivenderla? Mi dirai "No, perche' e' GPL". Eppure Sun puo'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti rispondo eccome!
            ok allora te puoi distribuire tranquillamente Windows CE gratis su qualsiasi FTP vero ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti rispondo eccome!
            - Scritto da: Anonimo
            ok allora te puoi distribuire
            tranquillamente Windows CE gratis su
            qualsiasi FTP vero ?Che centra? Qui si leggono i thread o si risponde a caso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti rispondo eccome!
            e poi le cazzate in piu' che ha staroffice rispetto a opne office sono proprio superficialita' ... posso vedere si il codice di staroffice basta che prendo i sorgenti di open office e li guardo... tu ignoto utente della rete (e non multi nazionale) lo puoi fare con Windows CE ? poi da anonimo farci delle modifiche e ridistribuirlo senza che microsoft ti faccia buttare in gatta buia come fossi un terrorista ? no !allora taci.
          • Anonimo scrive:
            Complimenti per la trollazione

            Di OpenOffice posso fare una versione closed
            e rivenderla? Mi dirai "No, perche' e' GPL".
            Eppure Sun puo'.Complimenti, bella trollata.http://www.openoffice.org/license.htmlPuoi prendere il codice, che è anche LGPL, e utilizzarlo in un prodotto chiuso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti per la trollazione
            - Scritto da: Anonimo
            Puoi prendere il codice, che è anche LGPL, e
            utilizzarlo in un prodotto chiuso.LGPL puoi prendere del codice open esistente e metterlo in un progetto closed senza dare nessun sorgente a nessuno? ROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti per la trollazione


            LGPL puoi prendere del codice open esistente
            e metterlo in un progetto closed senza dare
            nessun sorgente a nessuno? ROTFL!Certo! NON DEVI DARE il sorgente del TUO prodotto LINKATO a quello esistente.Però col linking si può rifare un prodotto completamente diverso che sfrutti in parte quello precedente. E se vuoi "sfoltire" il precedente, devi rilasciare la modifica solo del precedente , e non del tuo codice.
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti per la trollazione
            - Scritto da: Anonimo


            Di OpenOffice posso fare una versione
            closed

            e rivenderla? Mi dirai "No, perche' e'
            GPL".

            Eppure Sun puo'.

            Complimenti, bella trollata.

            http://www.openoffice.org/license.html

            Puoi prendere il codice, che è anche LGPL, e
            utilizzarlo in un prodotto chiuso.Adesso la LGPL e' "prendi il codice e facci quello che vuoi"? I paladini dell'Open non sanno neppure le basi del loro credo, che tristezza. Tornate a farvi dare ripetizioni da Stallman.
          • TeX scrive:
            Re: Complimenti per la trollazione
            - Scritto da: Anonimo
            .....

            http://www.openoffice.org/license.html



            Puoi prendere il codice, che è anche
            LGPL, e

            utilizzarlo in un prodotto chiuso.Questo no, ma ....
            Adesso la LGPL e' "prendi il codice e facci
            quello che vuoi"? I paladini dell'Open non
            sanno neppure le basi del loro credo, che
            tristezza. Tornate a farvi dare ripetizioni
            da Stallman.Rispondo anche agli altri che hanno postato commenti simili....1) OpenOffice è basato sul codice di StarOffice 5.2. Il quale è stato dato da Sun agli sviluppatori di OpenOffice, ma questo non toglie che il codice non sia di Sun, che può quindi decidere di diffonderlo anche con un'altra licenza, open o closed che sia.2) Se guardi sul link scopri che OpenOffice ha una doppia licenza: GPL/LGPL e SISSL. Evidentemente la licenza SISSL consente a Sun di prendere il codice di OpenOffice e reimpiegarlo in un software closed come StarOffice. Se invece tu prendi il codice di OpenOffice e lo sfrutti secondo la GPL allora il programma risultante deve essere licenziato come GPL. Evidentemente la doppia licenza è stata la contropartita per il codice di StarOffice 5.2 e per il successivo supporto da parte di Sun. Il meccanismo della doppia licenza è utilizzato spesso e ha permesso lo sviluppo di alcuni grandi progetti come ad esempio Mozilla, le librerie Qt e appunto OpenOffice.
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti per la trollazione
            GPL e LGPL sono 2 cose diverse e come tali si chiamano diversamente .. cmq sia sempre meglio LGPL che SharedSource .. anzi $hared$ource
          • Anonimo scrive:
            Ovvia differenza

            Sun puo' prendere le tue migliorie ad
            OpenOffice, metterci il suo logo e
            rivenderlo. Differenza con la situazione MS?
            Differenza ovvia: quando contribuisco il codice a openoffice, questo resta libero, nella base di codice di openoffice, e quando qualcun altro contribuisce ad openoffice io ricevo il *suo* codice come forma di pagamento. In più per avere il *suo* codice e quello di tutti gli altri, NON DEVO PAGARE NULLA. E per riutilizzare il *suo* codice e quello di tutto gli altri, non devo pagare royalities a nessuno. Insomma il codice che scrivo io e quello che scrivono gli altri sono di proprietà di tutti, ognuno può disporne a suo piacimento.Invece con la shared source, chiunque voglia riutilizzare le MIE modifiche, deve pagare nuovamente le royalities alla microsoft.In più, SE LA MICROSOFT UN GIORNO DECIDESSE di chiudere questa sua licenza, TU IL TUO CODICE NON LO POTRESTI UTILIZZARE PIU', perchè la proprietà del codice PASSA A MICROSOFT.Detto questo, se ti piace farti truffare, fa pure.

            2. come fanno ocaml, haskell, gcc, latex,

            gnome, netbsd, emacs, libc, linux,
            gnumeric,

            evolution, phoenix, kde compresi i suoi
            IDE

            a non avere doppia licenza eppure ad
            essere

            ottimi programmi.

            Nessuno ha mai intravisto la possibilità di
            guadagnarci un centesimo.AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAROTFL ROTFL DOPPIO ROTFLAHAHAHAHAHAHASto ancora ridendo perdonami.[un quarto d'ora dopo]Hai appena affermato che gnome, kde, netbsd, gcc, haskell (che è stato fondato da microsoft) non hanno mai portato guadagni a nessuno, oppure questi ne erano inconsapevoli?Intendo, tutte le distribuzioni linux attuali mangiano su kde e gnome, la sun ha incluso gnome nel suo desktop, e gli altri progetti che ti ho nominato sono comunque dei capolavori nel loro campo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo


            Sun puo' prendere le tue migliorie ad

            OpenOffice, metterci il suo logo e

            rivenderlo. Differenza con la situazione
            MS?



            Differenza ovvia: quando contribuisco il
            codice a openoffice, questo resta libero,
            nella base di codice di openoffice, e quando
            qualcun altro contribuisce ad openoffice io
            ricevo il *suo* codice come forma di
            pagamento. In più per avere il *suo* codice
            e quello di tutti gli altri, NON DEVO PAGARE
            NULLA. E per riutilizzare il *suo* codice e
            quello di tutto gli altri, non devo pagare
            royalities a nessuno. Insomma il codice che
            scrivo io e quello che scrivono gli altri
            sono di proprietà di tutti, ognuno può
            disporne a suo piacimento.

            Invece con la shared source, chiunque voglia
            riutilizzare le MIE modifiche, deve pagare
            nuovamente le royalities alla microsoft.Peccato che la licenza sun dica chiaro e tondo che tutto quello che fai puo' accaparrarselo e farne quello che vuole in qualunque momento. Di nuovo: differenza?

            In più, SE LA MICROSOFT UN GIORNO DECIDESSE
            di chiudere questa sua licenza, TU IL TUO
            CODICE NON LO POTRESTI UTILIZZARE PIU',
            perchè la proprietà del codice PASSA A
            MICROSOFT.(BIS) Peccato che la licenza sun dica chiaro e tondo che tutto quello che fai puo' accaparrarselo e farne quello che vuole in qualunque momento. Di nuovo: differenza?
            Hai appena affermato che gnome, kde, netbsd,
            gcc, haskell (che è stato fondato da
            microsoft) non hanno mai portato guadagni a
            nessuno, oppure questi ne erano
            inconsapevoli?

            Intendo, tutte le distribuzioni linux
            attuali mangiano su kde e gnome, la sun ha
            incluso gnome nel suo desktop, e gli altri
            progetti che ti ho nominato sono comunque
            dei capolavori nel loro campo.Possono essere tutti dei capolavori finche' vuoi... che creano fatturato ZERO.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            Che Sun faccia quello che vuole col tuo codice non vuol dire che tu non abbia piu' il diritto di continuare ad utilizzarlo, modificarlo e rivendere prodotti derivati...Se sun fa StarOffice tu pero' puoi continuare ad avere openoffice gratis e i sorgenti gratis e a distribuirli e modificarli a tuo piacimento fino alla fine della razza umana sulla terra !Mentre quelli della microsoft ti dicono:Vuoi modificare CE ?Ok paghi e ti do i sorgenti ! poi...Ora il lavoro che hai fatto e' mio e solo mio e te non puoi piu' modificarlo ne farci prodotti derivati e io sono libera anche di rivenderlo a i tuoi concorrenti, ah vuoi lavorare ancora con i sorgenti di CE ? ok pagami ancora per estendere la licenza....poi un bel giorno:Microsoft dice: Ragazzi mi sono rotta, adesso tutto quello che avete fatto e' mio mio mio e solo mio e se provate a fare un' altra riga di codice sui miei sorgenti vi chiamo in causa ! poi iniziera' a vendere migliaia di prodotti super evoluti, marchiati microsoft , grazie al vostro lavoro e voi lo prendete nel C... perche' non vedrete un dollaro da tutto cio', E ATTENZIONE e se volete beneficiare, bhe allora comprate i prodotti M$ di nuovo closed source. ... ancora non ci arrivate a questa abissale differenza ????Microsoft vuole farsi tanti schiavetti idioti che sviluppino per lei, visto che e' lenta e pigra e vuole avere le cose pronte senza faticare, ma vuole tutto cio senza che pero' su questo lavoro possano beneficiare anche gli altri... questa e' la differenza da sviluppare open ad essere solo schiavi.
          • Zeross scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo
            Mentre quelli della microsoft ti dicono:
            Vuoi modificare CE ?
            Ok paghi e ti do i sorgenti ! poi...Eccone un altro che, nonostante sia già stato detto e ripetuto più volte, gli fa comodo credere che si paghi.
            Ora il lavoro che hai fatto e' mio e solo
            mio e te non puoi piu' modificarlo ne farci
            prodotti derivati e io sono libera anche di
            rivenderlo a i tuoi concorrenti, ah vuoi
            lavorare ancora con i sorgenti di CE ? ok
            pagami ancora per estendere la licenza....Idem come sopra.Magari sei pure uno che si legge 100 pagine di how-to, però chissà come mai quando si tratta di MS non sei capace di leggere neppure una mezza paginetta. Che pena...
            poi un bel giorno:
            Microsoft dice: Ragazzi mi sono rotta,
            adesso tutto quello che avete fatto e' mio
            mio mio e solo mio e se provate a fare un'
            altra riga di codice sui miei sorgenti vi
            chiamo in causa ! poi iniziera' a vendere
            migliaia di prodotti super evoluti,
            marchiati microsoft , grazie al vostro
            lavoro e voi lo prendete nel C... perche'
            non vedrete un dollaro da tutto cio', ECome ho già detto ad un'altra testina: Microsoft il suo Windows CE lo vende già.E chi lo compra lo fa per metterlo su di un bel pezzo hardware personalizzato e rivendere il tutto in blocco, HW + SW.Non è che rivendono il solo Windows CE.
            Microsoft vuole farsi tanti schiavetti
            idioti che sviluppino per lei, visto che e'
            lenta e pigra e vuole avere le cose pronte
            senza faticare, ma vuole tutto cio senza che
            pero' su questo lavoro possano beneficiare
            anche gli altri... questa e' la differenza
            da sviluppare open ad essere solo schiavi.See come no... adieu delirium!Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza

            - Scritto da: Anonimo

            Mentre quelli della microsoft ti dicono:

            Vuoi modificare CE ?

            Ok paghi e ti do i sorgenti ! poi...
            Eccone un altro che, nonostante sia già stato detto e ripetuto
            più volte, gli fa comodo credere che si paghi. (cit)L'ultima proposta di Microsoft in seno alla SSI porta il nome Windows CE Shared Source Premium Licensing Program (CEP), un nuovo programma di licensing dedicato a original equipment manufacturer (OEM), chipmaker e system integrator.Quindi solo i grandi hanno accesso a i sorgenti !e non e' specificato che si paghi, si parla di licenze (*Shared Source Premium Licensing Program), ma le licenze d' uso dei prodotti M$ hanno sempre avuto un costo !DOVE STA SCRITTO CHE E' GRATIS ?VOGLIO I SORGENTI ! ADESSO TE CHE SEI WINARO CONVINTO MI DAI IL LINK DA DOVE SARICARE I SORGENTI ! SONO LIBERI ? IO LI VOGLIO, NON ME LI DANNO ?! ALLORA COL CA... CHE SONO LIBERI.
            Come ho già detto ad un'altra testina: Microsoft il suo Windows
            CE lo vende già.
            E chi lo compra lo fa per metterlo su di un bel pezzo hardware
            personalizzato e rivendere il tutto in blocco, HW + SW.
            Non è che rivendono il solo Windows CE. (cit)Nel proprio programma, Microsoft distingue poi fra modifiche tese a differenziare il prodotto di un'azienda da quello dei concorrenti e fra modifiche atte a migliorare e ottimizzare Windows CE. La differenza fra le due licenze è sostanziale. La prima dà ai produttori il diritto esclusivo, per un periodo di sei mesi, di commercializzare la modifica insieme ai propri dispositivi: al termine di questo periodo Microsoft si è garantita la possibilità di poter nuovamente disporre del codice attraverso una licenza libera da royalty, la stessa attraverso cui ne assicura l'utilizzo a qualsiasi altro sviluppatore.*Quindi io creo qualcosa di nuovo per i miei dispositivi embedded ma dopo 6 mesi diventa tutto di microsoft che puo' poi rivendere le mie cose a chiunque compresa la concorrenza a seconda di come conviene a lei e non di certo a me, puo' prendere il mio lavoro senza pagargli royalty che pero' io a lei ho pagato per avere i sorgenti ! ...M$ vuole tutto lei ! vuole che la pago per avere i suoi sorgenti e poi vuole anche diritto escusivo sul mio lavoro software !Quindi sono uno schiavo, la pago e spendo energie per creare qualcosa che diviene suo !(cit)La seconda obbliga invece il produttore a cedere immediatamente ogni diritto sulla modifica a Microsoft: è questo ad esempio il caso di ottimizzazioni del codice o bug fix.Come prima solo senza 6 mesi di buono, non ho diritti su quello che ho fatto, e' tutto di microsoft, io mi limito a vendere l' hardware, ma l'hardware ha anche un software, quindi non ho padronanza al 100% del prodotto che ho creato. visto che il software e' di proprieta' di microsoft.Alla fine sono uno schiavo perche' ho lavorato per creare qualcosa che e' di microsoft ....Prima che arrivino i troll: specifico che OpenOffice resta gratuito e liberamente accessibile e modificabile da chiunque, StarOffice diviene un prodotto derivato ma la sun non obbliga nessuno a non usare/modificare/migliorare OpenOffice.
            Microsoft vuole farsi tanti schiavetti
            idioti che sviluppino per lei, visto che e'
            lenta e pigra e vuole avere le cose pronte
            senza faticare, ma vuole tutto cio senza che
            pero' su questo lavoro possano beneficiare
            anche gli altri... questa e' la differenza
            da sviluppare open ad essere solo schiavi. See come no... adieu delirium! Lo ripeto !Microsoft vuole abbindolarsi tanti schiavetti che lavorino pagandola sul software di sua proprieta' che rimane di sua proprieta' e su cui chi ci ha lavorato non ha nessun diritto, nemmeno quello di vantasi "quella modifica l' ho fatta io". Zeross (il principe dei troll winari convinti)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo
            [cut cut cut]Tu sei un produttore di palmari? No? Allora che te lo danno a fare il sorgente di CE, visto che CE da solo non puoi rivenderlo (ma solo in accoppiata SW+HW)?Comunque non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire.

            Zeross (il principe dei troll winari
            convinti)Che bello sparare parole a caso. Sai almeno cosa significa "troll"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            Io non produco palmari, ma se li producessi di certo non mi farei inculare da M$ con la sua beffa $hared$ource...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            [cut cut cut]

            Tu sei un produttore di palmari? No? Allora
            che te lo danno a fare il sorgente di CE,
            visto che CE da solo non puoi rivenderlo (ma
            solo in accoppiata SW+HW)?Perchè magari voglio aggiungere una funzionalità al mio palmare.Il fatto è che GPL è una cosa, shared source un'altra molto diversa, diciamo se non una ladrata per lo meno è un po' negli schemi di "microsoft comunque ci deve guadagnare e non perdere". Non le puoi paragonare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza

            DOVE STA SCRITTO CHE E' GRATIS ?
            VOGLIO I SORGENTI ! ADESSO TE CHE SEI WINARO
            CONVINTO MI DAI IL LINK DA DOVE SARICARE I
            SORGENTI ! SONO LIBERI ? IO LI VOGLIO, NON
            ME LI DANNO ?! ALLORA COL CA... CHE SONO
            LIBERI.
            Libero e gratis sono due cose diversein inglese si dice sempre freema un conto e' free as in speech, un conto free as in beerI sorgenti di windows CE sono gratis, non liberic'e' una bella differenza e se ancora non l'hai capito e' meglioche smetti di sostenere l'open source, che e' libero, non gratis!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
            Lo ripeto !
            Microsoft vuole abbindolarsi tanti
            schiavetti che lavorino pagandola sul
            software di sua proprieta' che rimane di sua
            proprieta' e su cui chi ci ha lavorato non
            ha nessun diritto, nemmeno quello di vantasi
            "quella modifica l' ho fatta io".quegli schiavetti (come li chiami tu) sono HP, Compaq, Dell, Sharp, governi, enti pubblici, che dal fatto di poter fare modifiche ci GUADAGNANO. Non certo il programmatore solitario tutto scantinato, pizza, cibo cinese e coca cola...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            a si l' open source e' libero e non gratis ? a me non mi sembra di aver pagato gimp o open office o le iso della suse....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza

            a si l' open source e' libero e non gratis ?
            a me non mi sembra di aver pagato gimp o
            open office o le iso della suse....per definizione e' libero, ma non per forza gratis.L'obiezione era che windows ce non fosse libero perche' non si trova gratis.Niente di piu' sbagliato, il freeware ad esempio e' gratis, ma non open source e non libero.capito ora?sempre le solite obiezioni del cazzo....open soure non e' solo gpl cari miei e mi rode a dover fare la parte di quelo che difende l'open source perche' per molte cose io sono assolutamente critico con gli atteggiamenti della cosiddetta comunita'...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza - Ma che troll!
            - Scritto da: Anonimo
            a si l' open source e' libero e non gratis ?
            a me non mi sembra di aver pagato gimp o
            open office o le iso della suse....Spero che le ISO della suse tu le abbia pagate perchè non sono free software... informati prima di piratare.Un utente di software libero.
          • Anonimo scrive:
            Falsi miti Sulla SuSE !
            La suse e' totalmente libera e copiabile come qualsiasi altra distribuzione Linux, e' ora che questa falsa credenza la smetta di circolare, e se non mi credi telefona al centro di asssitenza suse e chiediglielo come ho fatto io !059/536973
          • Anonimo scrive:
            Riassunto
            - Scritto da: Zeross
            - Scritto da: Anonimo

            Mentre quelli della microsoft ti dicono:

            Vuoi modificare CE ?

            Ok paghi e ti do i sorgenti ! poi...

            Eccone un altro che, nonostante sia già
            stato detto e ripetuto più volte, gli fa
            comodo credere che si paghi.
            Quindi le licenze per l'utilizzo di winCE sono gratuite? Non si pagano nè licenze nè tantomeno royalities alla microsoft? Guarda che forse stai visitando per sbaglio www.gnu.org e credi sia www.microsoft.com :)

            poi un bel giorno:

            Microsoft dice: Ragazzi mi sono rotta,

            adesso tutto quello che avete fatto e' mio

            mio mio e solo mio e se provate a fare un'

            altra riga di codice sui miei sorgenti vi

            chiamo in causa ! poi iniziera' a vendere

            migliaia di prodotti super evoluti,

            marchiati microsoft , grazie al vostro

            lavoro e voi lo prendete nel C... perche'

            non vedrete un dollaro da tutto cio', E

            Come ho già detto ad un'altra testina:
            Microsoft il suo Windows CE lo vende già.
            E chi lo compra lo fa per metterlo su di un
            bel pezzo hardware personalizzato e
            rivendere il tutto in blocco, HW + SW.
            Non è che rivendono il solo Windows CE.Dici che non lo modificano anche per aggiungere funzionalità che poi microsoft a gratis si ritrova di sua proprietà? Quindi riassumiamo: lo shared source è conveniente SOLO SE le modifiche che fai sono utili solamente a te.Se fai una modifica che può essere utile anche agli altri, sei andato in perdita, perchè dopo 6 mesi la m$ può addirittura decidere che tu non sei più libero di usarla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riassunto
            - Scritto da: Anonimo
            Quindi riassumiamo: lo shared source è
            conveniente SOLO SE le modifiche che fai
            sono utili solamente a te.Visto che lo scopo del progetto e' ottimizzare per la propria piattaforma HW direi che è naturale che le modifiche le fai solo per te.
            Se fai una modifica che può essere utile
            anche agli altri, sei andato in perdita,
            perchè dopo 6 mesi la m$ può addirittura
            decidere che tu non sei più libero di
            usarla.Gia'... voglio proprio vedere MS che dice a Compaq "brutti cattivoni cicca cicca bua, non usate piu' wince".
          • Anonimo scrive:
            Re: Riassunto
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Quindi riassumiamo: lo shared source è

            conveniente SOLO SE le modifiche che fai

            sono utili solamente a te.

            Visto che lo scopo del progetto e'
            ottimizzare per la propria piattaforma HW
            direi che è naturale che le modifiche le fai
            solo per te.
            Va beh, sei libero di farti truffare come meglio credi.
            Gia'... voglio proprio vedere MS che dice a
            Compaq "brutti cattivoni cicca cicca bua,
            non usate piu' wince".Lo ha detto a chi ha voluto finora, senza guardare in faccia a nessuno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riassunto
            - Scritto da: Anonimo

            Compaq "brutti cattivoni cicca cicca bua,

            non usate piu' wince".

            Lo ha detto a chi ha voluto finora, senza
            guardare in faccia a nessuno.Qualche link?
          • Zeross scrive:
            Re: Riassunto
            - Scritto da: Anonimo
            Quindi le licenze per l'utilizzo di winCE
            sono gratuite? Non si pagano nè licenze nè
            tantomeno royalities alla microsoft? Guarda
            che forse stai visitando per sbaglio
            www.gnu.org e credi sia www.microsoft.com :)Ma zio cane!Secondo voi che cavolo ci sta a fare la risposta "There's no additional cost..." nelle faq??!!!!Vuol dire che:LICENZE WIN CE = tot $$LICENZE WIN CE Shared Source = LICENZE WIN CE = tot $$Non si paga NULLA IN PIU' rispetto al programma di licenza normale.Non è che ci vuole il genio della lampada per arrivarci!
            Dici che non lo modificano anche per
            aggiungere funzionalità che poi microsoft a
            gratis si ritrova di sua proprietà?

            Quindi riassumiamo: lo shared source è
            conveniente SOLO SE le modifiche che fai
            sono utili solamente a te.No.Non capisco poi tutta questa faccenda... se sistemi un bug non migliori così il prodotto a beneficio di tutti?Non è bene questo?Ma come... si parla di open source e tutti diventano paladini dello spirito di collaborazione, in pratica una messa di suorine in stile Madre Teresa di Calcutta, per poi tornare ad essere dei perfetti sciacalli non appena si entra in ambito MS??
            Se fai una modifica che può essere utile
            anche agli altri, sei andato in perdita,
            perchè dopo 6 mesi la m$ può addirittura
            decidere che tu non sei più libero di
            usarla.Eccone un'altro che non è in grado di leggere mezza paginetta.Il sorgente dato a tutti e uguale per tutti, pertanto se la modifica ce l'hanno gli altri allora ce l'hai anche tu.Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            Ottimi voli pindarici. Peccato per il groviglio di inesattezze e di FUD. Hai almeno letto gli altri thread sul pagare?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo


            Ottimi voli pindarici. Peccato per il
            groviglio di inesattezze e di FUD. Hai
            almeno letto gli altri thread sul pagare?Ma rispondi alla "parte utile": cioè se contribuisco a Openoffice, anche se sun può prendere il codice, quel codice resta libero per tutti.Se contribuisco a winCE, quel codice dopo 6 mesi diventa proprietà di microsoft e se microsoft decide di toglierti l'autorità di utilizzarlo può.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza

            Ma rispondi alla "parte utile": cioè se
            contribuisco a Openoffice, anche se sun può
            prendere il codice, quel codice resta libero
            per tutti.

            Se contribuisco a winCE, quel codice dopo 6
            mesi diventa proprietà di microsoft e se
            microsoft decide di toglierti l'autorità di
            utilizzarlo può.la differenza sta nel fatto che OO contribuisci tu da casa e ti ritrovi un prodotto che usi tu a casa...Windows CE ti PAGANO per contribuire, perche' da privato non lo fai, lo fai per l'azienda PER CUI LAVORI.Quindi per te e' un lavoro come un altro.Chi paga e' l'azienda.A te viene riconosciuto il tuo stipendio.Se contribuisci a OO avrai in cambio il codice scritto da altri.Se contribuisci a Windows CE avrai in cambio soldi.E le due cose io non le vedo assolutamente in contrasto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo


            Ma rispondi alla "parte utile": cioè se

            contribuisco a Openoffice, anche se sun
            può

            prendere il codice, quel codice resta
            libero

            per tutti.



            Se contribuisco a winCE, quel codice dopo
            6

            mesi diventa proprietà di microsoft e se

            microsoft decide di toglierti l'autorità
            di

            utilizzarlo può.

            la differenza sta nel fatto che OO
            contribuisci tu da casa e ti ritrovi un
            prodotto che usi tu a casa...

            Windows CE ti PAGANO per contribuire,
            perche' da privato non lo fai, lo fai per
            l'azienda PER CUI LAVORI.Questo distinguo è una visione tua personale: io lavoro anche con OOO, per cui la tua argomentazione va a farti benedire.Se vuoi anche sapere un sesempio dell'uso che ne faccio eccolo: la documentazione che devo produrre la rendo in PDF. Questa caratteristica in OOo c'è ed è assai utile.
            Se contribuisci a OO avrai in cambio il
            codice scritto da altri.e la possibilità di servire i tuoi clienti customizzando il software
            Se contribuisci a Windows CE avrai in cambio
            soldi.solo per 6 mesi ?Cenerentolone !allo scadere dei sei mesi che fai ? perdi la scarpetta?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo
            Questo distinguo è una visione tua
            personale: io lavoro anche con OOO, per cui
            la tua argomentazione va a farti benedire.Che le tue letterine le scrivi con open office o con xyz non frega un niente a nessuno. Nessuno ti paga perche' scrivi le tue letterine con openoffice
            Se vuoi anche sapere un sesempio dell'uso
            che ne faccio eccolo: la documentazione che
            devo produrre la rendo in PDF. Questa
            caratteristica in OOo c'è ed è assai utile.


            Se contribuisci a OO avrai in cambio il

            codice scritto da altri.

            e la possibilità di servire i tuoi clienti
            customizzando il software


            Se contribuisci a Windows CE avrai in
            cambio

            soldi.

            solo per 6 mesi ?

            Cenerentolone !Come c'e' in un altro post: hai fatto i conti?
            allo scadere dei sei mesi che fai ? perdi la
            scarpetta?Nel frattempo hai messo in cassa molti $$$$$$$$$$$.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Questo distinguo è una visione tua

            personale: io lavoro anche con OOO, per
            cui

            la tua argomentazione va a farti benedire.

            Che le tue letterine le scrivi con open
            office o con xyz non frega un niente a
            nessuno. sembra che a te interessa, invece, poiché ti disturbi a rispondermi
            Nessuno ti paga perche' scrivi le
            tue letterine con openofficeal contrario: mi pagano per redarre documenti e lo posso fare liberamente con OOoAttento a non sentirti troppo sicuro dell'indispensabilità del software microsoft. potresti deluderti

            Se vuoi anche sapere un sesempio dell'uso

            che ne faccio eccolo: la documentazione
            che

            devo produrre la rendo in PDF. Questa

            caratteristica in OOo c'è ed è assai
            utile.sembra che a questo mio esempio non hai risposto in alcun modo.




            Se contribuisci a OO avrai in cambio il


            codice scritto da altri.



            e la possibilità di servire i tuoi clienti

            customizzando il software




            Se contribuisci a Windows CE avrai in

            cambio


            soldi.



            solo per 6 mesi ?



            Cenerentolone !

            Come c'e' in un altro post: hai fatto i
            conti?ti sfido a farli. Per ora le tue sono solo ipotesi immaginifiche che non tengono in conto dell'effetto perturbatore della licenza-cenerentola

            allo scadere dei sei mesi che fai ? perdi
            la

            scarpetta?

            Nel frattempo hai messo in cassa molti
            $$$$$$$$$$$. di questi "molti", però, finora non sai dare conto. Attento quando vai scalzo, nel frattempo, e attento alle scarpate del monopolio mangia-concorrenti, poi: potresti non abdare lontano senza le scarpe
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo
            al contrario: mi pagano per redarre
            documenti e lo posso fare liberamente con
            OOo

            Attento a non sentirti troppo sicuro
            dell'indispensabilità del software
            microsoft. potresti deludertiSolitamente mi pagano per quello che ci scrivo, nei miei documenti, non per il programma con cui li scrivo.


            Se vuoi anche sapere un sesempio
            dell'uso


            che ne faccio eccolo: la documentazione

            che


            devo produrre la rendo in PDF. Questa


            caratteristica in OOo c'è ed è assai

            utile.

            sembra che a questo mio esempio non hai
            risposto in alcun modo.Conosci www.google.com? Prova a infilare "create pdf"? How many results? Personalmente utilizzo una stampante ps-
            pdf freeware.

            Come c'e' in un altro post: hai fatto i

            conti?

            ti sfido a farli.

            Per ora le tue sono solo ipotesi
            immaginifiche che non tengono in conto
            dell'effetto perturbatore della
            licenza-cenerentolaMolto semplice. Fai una versione del tuo os per palmare che sia migliore di quella in mano ai tuoi concorrenti? Quanto vendi di piu'? Diciamo 1 pezzo. Stai gia' vendendo di piu'.E visto che dici che le mie sono ipotesi: "perche' continui ad assumere che dopo sei mesi MS voglia tolierti la scarpetta? Su quali basi?" Tutta la tua retorica vuota si basa su questo. Attendiamo ancora il link di MS che vieta ai produttori di palmari di usare il suo OS.


            allo scadere dei sei mesi che fai ?
            perdi

            la


            scarpetta?



            Nel frattempo hai messo in cassa molti

            $$$$$$$$$$$.

            di questi "molti", però, finora non sai dare
            conto. Stai tranquillo che i costruttori li sanno fare bene... molto bene. Loro devono fare $$$$, non sogni (che concetto sconosciuto ai sognatori opensociari).
            Attento quando vai scalzo, nel frattempo, e
            attento alle scarpate del monopolio
            mangia-concorrenti, poi: potresti non abdare
            lontano senza le scarpeRetorica vuota.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza


            Se contribuisci a Windows CE avrai in
            cambio

            soldi.

            solo per 6 mesi ?diciamo che mi sono spiegato male io... voglio credere alla tua buona fede..sono un signore, lo so...mi spiego megliochi programmera' su ce sara' pagato dall'azienda per cui lavora.. per forza di coseper cui sviluppi su ce -
            soldisviluppi su OO -
            codice o soldi o tutti e due, il primo sicuro, i secondi boh...nessuno puo' sviluppare su ce da freelance, da hobbista da privatola licenza non la potresti ottenree' chiaro il concetto ora?ricorda che voglio credere che tu sia in buona fede e voglia discutere e non solo fare polemica
          • Anonimo scrive:
            E l'azienda che ci guadagna?

            diciamo che mi sono spiegato male io...
            voglio credere alla tua buona fede..
            sono un signore, lo so...
            mi spiego meglio
            chi programmera' su ce sara' pagato
            dall'azienda per cui lavora.. per forza di
            cose
            per cui sviluppi su ce -
            soldi
            sviluppi su OO -
            codice o soldi o tutti e
            due, il primo sicuro, i secondi boh...
            Si appunto, ma perchè le aziende dovrebbero preferire pagare i programmatori per sviluppare codice A microsoft? Ho capito, il programmatore è stipendiato, ok, ma l'azienda? Perchè invece non si personalizza linux che è aggratis e le modifiche le deve sì restituire, ma almeno in cambio riceve la proprietà di TUTTO il codice?
          • Anonimo scrive:
            Re: E l'azienda che ci guadagna?

            Si appunto, ma perchè le aziende dovrebbero
            preferire pagare i programmatori per
            sviluppare codice A microsoft?
            ragionaci e lo capirai da soloperche' MS fa il porting di applicativi di successo, perche' MS garantisce visibilita', perche' MS grarantisce una certa compatibilita' con il 90% dei pc nel mondo e quindi una maggior facilita' per l'utente.. etc. etc. etc.
            Ho capito, il programmatore è stipendiato,
            ok, ma l'azienda? Perchè invece non si
            personalizza linux che è aggratis e le
            modifiche le deve sì restituire, ma almeno
            in cambio riceve la proprietà di TUTTO il
            codice?perche' se ti mette linux sull'ipaq, compaq non puo' impedirti di farti le modifcheviolerebbe la gpl...e per loro il fatto che la macchina sia sempre in una situazione "nota" e' fondamentale
          • Anonimo scrive:
            Interessante punto di vista...


            Ho capito, il programmatore è stipendiato,

            ok, ma l'azienda? Perchè invece non si

            personalizza linux che è aggratis e le

            modifiche le deve sì restituire, ma almeno

            in cambio riceve la proprietà di TUTTO il

            codice?

            perche' se ti mette linux sull'ipaq, compaq
            non puo' impedirti di farti le modifche
            violerebbe la gpl...
            e per loro il fatto che la macchina sia
            sempre in una situazione "nota" e'
            fondamentaleQuindi a perderci, o meglio a non guadagnarci, è l'utente finale :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: E l'azienda che ci guadagna?
            - Scritto da: Anonimo
            Si appunto, ma perchè le aziende dovrebbero
            preferire pagare i programmatori per
            sviluppare codice A microsoft?

            Ho capito, il programmatore è stipendiato,
            ok, ma l'azienda? Perchè invece non si
            personalizza linux che è aggratis e le
            modifiche le deve sì restituire, ma almeno
            in cambio riceve la proprietà di TUTTO il
            codice?Se il costo e' funzionale a vendere di piu' per l'azienda e' interessante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo

            Invece con la shared source, chiunque
            voglia

            riutilizzare le MIE modifiche, deve pagare

            nuovamente le royalities alla microsoft.

            Peccato che la licenza sun dica chiaro e
            tondo che tutto quello che fai puo'
            accaparrarselo e farne quello che vuole in
            qualunque momento. Di nuovo: differenza?che Open Office rimane comunque LIBERO

            In più, SE LA MICROSOFT UN GIORNO
            DECIDESSE

            di chiudere questa sua licenza, TU IL TUO

            CODICE NON LO POTRESTI UTILIZZARE PIU',

            perchè la proprietà del codice PASSA A

            MICROSOFT.

            (BIS)... Di nuovo: differenza?(BIS) che Open Office rimane comunque LIBERO, in virtù di una licenza appositamente pensata per questo scopo (GPL o LGPL)

            Hai appena affermato che gnome, kde,
            netbsd,

            gcc, haskell (che è stato fondato da

            microsoft) non hanno mai portato guadagni
            a

            nessuno, oppure questi ne erano

            inconsapevoli?



            Intendo, tutte le distribuzioni linux

            attuali mangiano su kde e gnome, la sun ha

            incluso gnome nel suo desktop, e gli altri

            progetti che ti ho nominato sono comunque

            dei capolavori nel loro campo.

            Possono essere tutti dei capolavori finche'
            vuoi... che creano fatturato ZERO.non sei in grado di dirlo (o dovresti produrre TUTTI i listati economici di TUTTI gli operatori OS sul mercato)In breve, la differenza tra questa tua affermazione e un'affermazione priva di argomentazioni a suo sostegno è NULLA.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            che Open Office rimane comunque LIBEROE sun ringrazia per le migliorie che hai fatto, delle quali potra' disporre come meglio crede.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo

            che Open Office rimane comunque LIBERO

            E sun ringrazia per le migliorie che hai
            fatto, delle quali potra' disporre come
            meglio crede.così come potrà disporne qualunque utente che userà gratuitamnte quel programma e qualunque sviluppatore per realizzare prodotti alternativi a quelli offerti da SUN, in tutta libertà e per tutto il tempo che vorrà (oltre gli stringati 6 mesi di m$)per avere quelle migliorie, Io come utente non dovrò comprare il prodotto di Sun, ma potrò utilizzare il prodotto LIBEROwww.openoffice.orgLa differenza è ovvia e conveniente. M$ non mi dà altrettanto
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo

            che Open Office rimane comunque LIBERO

            E sun ringrazia per le migliorie che hai
            fatto, delle quali potra' disporre come
            meglio crede.
            Sun, ma anche tu, potrete usufruire delle migliorie fatte da terzi. Non ***SOLO*** sun.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza

            Peccato che la licenza sun dica chiaro e
            tondo che tutto quello che fai puo'
            accaparrarselo e farne quello che vuole in
            qualunque momento. Di nuovo: differenza?Sei duro d'orecchi: anche se sun lo prende, quel codice DEVE RESTARE nella base di codice di Openoffice, dove tutti potranno usarlo.Non vedo nulla di simile nella shared source.





            In più, SE LA MICROSOFT UN GIORNO
            DECIDESSE

            di chiudere questa sua licenza, TU IL TUO

            CODICE NON LO POTRESTI UTILIZZARE PIU',

            perchè la proprietà del codice PASSA A

            MICROSOFT.

            (BIS) Peccato che la licenza sun dica chiaro
            e tondo che tutto quello che fai puo'
            accaparrarselo e farne quello che vuole in
            qualunque momento. Di nuovo: differenza?
            NOOO! Già risposto sopra.


            Hai appena affermato che gnome, kde,
            netbsd,

            gcc, haskell (che è stato fondato da

            microsoft) non hanno mai portato guadagni
            a

            nessuno, oppure questi ne erano

            inconsapevoli?



            Intendo, tutte le distribuzioni linux

            attuali mangiano su kde e gnome, la sun ha

            incluso gnome nel suo desktop, e gli altri

            progetti che ti ho nominato sono comunque

            dei capolavori nel loro campo.

            Possono essere tutti dei capolavori finche'
            vuoi... che creano fatturato ZERO.No! Sun NON HA CERTO fatturato zero pur utilizzando gnome. Apple NON HA CERTO fatturato zero pur utilizzando apple. Tutte le aziende che distribuiscono programmi unix, utilizzando gcc per compilare il loro codice, di certo non vanno in perdita, se no non lavorerebbero.Tutti, e dico TUTTI i libri e gli articoli scientifici sono scritti in latex, e portano guadagni agli autori, eppure knuth non si è mai sognato di distribuire latex sotto una doppia licenza.Secondo te sono tutte coincidenze? Secondo me hai fatto una analisi piuttosto superficiale della situazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo
            Secondo te sono tutte coincidenze? Secondo
            me hai fatto una analisi piuttosto
            superficiale della situazione.Basta guardare il fatturato MS (sezione office) e confrontarlo con le vendite di star office (o di latex(?)). Quanti zero di differenza? 5? 6?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Secondo te sono tutte coincidenze? Secondo

            me hai fatto una analisi piuttosto

            superficiale della situazione.


            Basta guardare il fatturato MS (sezione
            office) e confrontarlo con le vendite di
            star office (o di latex(?)). Quanti zero di
            differenza? 5? 6?Se fossero venduti, porterebbero guadagni, non essendolo, sono ugualmente ottimi programmi. Allora com'è che non hanno una doppia licenza? Tu avevi detto che senza doppia licenza non si scrivono buoni programmi, non dimenticarlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovvia differenza
            - Scritto da: Anonimo
            Se fossero venduti, porterebbero guadagni,
            non essendolo, sono ugualmente ottimi
            programmi. Allora com'è che non hanno una
            doppia licenza? Tu avevi detto che senza
            doppia licenza non si scrivono buoni
            programmi, non dimenticarlo.Pronto? Qui mandrakesoft! Cosa? Vuole sapere quanto abbiamo guadagnato quest'anno? Ehm... mi scusi... non la sento bene... Questa linea e' disturbata.. ZZZZHhhhhhh... CCRRRRr... TUM........Tu... tu.... tu... tu...
  • Anonimo scrive:
    Ignoranza...
    I senatori del Forum di parte Linux/OS in questi giorni stanno diffondendo ignoranza a piene mani.Oggi la licenza shared source a pagamento, ieri strane visioni di Palladium ...Stanno attaccando con delazioni e menzogne la MS ... questo vuol dire che sono alla canna del gas...il loro giocattolo si sta per rompere è solo questione di tempo ....forse qualche mese...Addio talebani dell' OPEN.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ignoranza...
      - Scritto da: Anonimo
      I senatori del Forum di parte Linux/OS in
      questi giorni stanno diffondendo ignoranza a
      piene mani.[cut]
      Stanno attaccando con delazioni e menzogne
      la MS ... [cut]Mi preoccupi, parli come Berlusconi e Schifani messi assieme...
  • Anonimo scrive:
    Ma si paga?
    Visto che molti continuano a sostenere che si deve pagare per poter accedere alla possibilita' di modificarsi il codice, consiglierei di leggersi prima le FAQ, specie la seconda domanda ( con relativa risposta ).http://www.microsoft.com/resources/sharedsource/Initiative/FAQ.mspx
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma si paga?
      - Scritto da: Anonimo
      Visto che molti continuano a sostenere che
      si deve pagare per poter accedere alla
      possibilita' di modificarsi il codice,
      consiglierei di leggersi prima le FAQ,
      specie la seconda domanda ( con relativa
      risposta ).

      http://www.microsoft.com/resources/sharedsour
      Q. Is there a cost to accessing source code through the Shared Source Initiative?A. No. There is no additional cost to access any of the current Shared Source programs. In exchange for obtaining access to one of Microsoft's most valuable assets, Microsoft requests that customers respect its intellectual property rights and treat that intellectual property-and the source code made available through the Shared Source Initiative-as confidential.Mio maiuscolo: "There is no ADDITIONAL cost".
      • Zeross scrive:
        Re: Ma si paga?
        - Scritto da: Anonimo

        Q. Is there a cost to accessing source code
        through the Shared Source Initiative?
        A. No. There is no additional cost to access
        any of the current Shared Source programs.
        In exchange for obtaining access to one of
        Microsoft's most valuable assets, Microsoft
        requests that customers respect its
        intellectual property rights and treat that
        intellectual property-and the source code
        made available through the Shared Source
        Initiative-as confidential.

        Mio maiuscolo: "There is no ADDITIONAL cost".Dove hai studiato logica del linguaggio, da CEPU?Ci sono altri costi riguardanti i requisiti minimi per poter accedere alle varie iniziative (ad esempio l'iniziativa per i System Integrator non puoi sottoscriverla se non sei un System Integrator; non è che ci voglia molto ad arrivarci eh...).Tolto questo, e quanto MS richiede (rispetto delle proprietà intellettuali, bla bla bla...), non ci sono costi aggiuntivi.Trovami dove c'è scritto che bisogna pagare:http://www.microsoft.com/resources/sharedsource/Initiative/Initiative.mspxZeross
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma si paga?

          Dove hai studiato logica del linguaggio, da
          CEPU?Incidentalmente non mi occupo di informatica, ma di linguistica, e lavoro in particolare sul problema dell'implicito (tramite le idee di Grice ed il principio di coopoerazione).
          Ci sono altri costi riguardanti i requisiti
          minimi per poter accedere alle varie
          iniziative (ad esempio l'iniziativa per i
          System Integrator non puoi sottoscriverla se
          non sei un System Integrator; non è che ci
          voglia molto ad arrivarci eh...).E come vedi non c'era bisogno di chissa' quale padronanza dei modelli comunicativi: nel testo era scritto tra le righe che vi sono costi da pagare. I costi riguardanti i requisiti minimi per poter accedere alle varie iniziative. Io non so quanto costi accedere all'iniziativa shared source a secondo della tipologia delle mie attivita', ma cmq se lo faccio posso SENZA SPESE AGGIUNTIVE permettermi di migliorare il prodotto software della M$.
          Tolto questo, e quanto MS richiede (rispetto
          delle proprietà intellettuali, bla bla
          bla...), non ci sono costi aggiuntivi.

          Trovami dove c'è scritto che bisogna pagare:praticamente me lo hai detto tu. O forse non ho capito, nel qual caso scusami.
          • Zeross scrive:
            Re: Ma si paga?
            - Scritto da: Anonimo

            E come vedi non c'era bisogno di chissa'
            quale padronanza dei modelli comunicativi:
            nel testo era scritto tra le righe che vi
            sono costi da pagare. I costi riguardanti i
            requisiti minimi per poter accedere alle
            varie iniziative. Io non so quanto costi
            accedere all'iniziativa shared source a
            secondo della tipologia delle mie attivita',Ho l'impressione che tu non abbia capito bene.facciamo un esempio: se vuoi accedere all'iniziativa per OEM e non sei un OEM, non è che pagando MS puoi comunque accedere ai sorgenti.Prima ti attrezzi per diventare OEM (per i fatti tuoi, ecco dov'è il costo; ma non è che paghi MS, attenzione) poi fai richiesta per l'iniziativa a MS.Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma si paga?
            - Scritto da: Zeross
            non e' che paghi MS, attenzioneSe mi assicuri che la licenza shared source non prevede costi, non vedo perche' non dovrei non crederti. Pero' allora e' il testo delle FAQ sulla pagina della Microsoft che non va. Non avrebbero dovuto scrivere "There is no additional cost to access any of the current Shared Source programs", ma semplicemente "there is no cost...".
  • Zeross scrive:
    x Redazione
    Nel pezzo: La logica imporrebbe uno scambio della descrizione delle licenze:1. modifiche atte a migliorare e ottimizzare Windows CE = cedere immediatamente ogni diritto sulla modifica a Microsoft: è questo ad esempio il caso di ottimizzazioni del codice o bug fix;2. tese a differenziare il prodotto di un'azienda da quello dei concorrenti = diritto esclusivo, per un periodo di sei mesi, di commercializzare la modifica insieme ai propri dispositivi.Non trovate?Zeross
    • la redazione scrive:
      Re: x Redazione
      - Scritto da: Zeross
      La logica imporrebbe uno scambio della
      descrizione delle licenze:Hai perfettamente ragione, sono state invertite le descrizioni delle due licenze. Grazie mille per la segnalazione!Ciao.
  • MemoRemigi scrive:
    Sostenitori M$, smentitemi per favore !
    + bisogna pagare per modificare il codice+ le modifiche fatte al codice diventano proprietà della m$= lavorare gratis per m$Cosa avete da dire a favore di m$ ?Mi chiedo chi sano di mente difenderebbe m$ in questo caso.Sono proprio curioso !
    • Giambo scrive:
      Re: Sostenitori M$, smentitemi per favor
      - Scritto da: MemoRemigi
      + bisogna pagare per modificare il codice
      + le modifiche fatte al codice diventano
      proprietà della m$
      = lavorare gratis per m$Ognuno e' libero di farsi male come vuole :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !


      Mi chiedo chi sano di mente difenderebbe m$
      in questo caso.

      Sono proprio curioso !Prendo Windows CE lo customizzo per la mia piattaforma HW ,lo rendo migliore = aumento le mie vendite con possibile sottrazione di quote di mercato a terzi. = guadagno.Se poi il mio lavoro ha beneficiato anche MS a me che me ne frega... ho guadagnato...Ciao...
      • MemoRemigi scrive:
        Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
        - Scritto da: Anonimo
        Prendo Windows CE lo customizzo per la mia
        piattaforma HW
        ,lo rendo migliore = aumento le mie vendite
        con possibile sottrazione di quote di
        mercato a terzi.
        = guadagno.

        Se poi il mio lavoro ha beneficiato anche MS
        a me che me ne frega... ho guadagnato...Dimentichi però che appena m$ rilascerà l'update per il Windows CE spacciandola come frutto del SUO lavoro, tutti i tuoi concorrenti beneficeranno del TUO lavoro e quindi si riprenderanno le quote di mercato che tu gli avevi abilmente (?) fregato.ALT ALT ALT so cosa state per dire: NON è cone per la GPL !Si perchè con i prodotti Open Source nessuno PAGA la m$ (o un suo equivalente).In pratica alla fine ls m$ vi fa sbattere come dei dannati per fregarvi quel poco di mercato che vi vuole lasciare, poi si accaparra tutti i risultati dei vostri sforzi e, quando il prodotto sarà sufficnetemente maturo (grazie ai VOSTRi sofrzi) lo venderà direttamente lei !Furbacchioni !
        • Anonimo scrive:
          Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !

          Dimentichi però che appena m$ rilascerà
          l'update per il Windows CE spacciandola come
          frutto del SUO lavoro, tutti i tuoi
          concorrenti beneficeranno del TUO lavoro e
          quindi si riprenderanno le quote di mercato
          che tu gli avevi abilmente (?) fregato.Ottimizzazione sul mio HW presuppone che a volte CE modificato giri solo(oppure meglio) sul mio hardware.Non vedo altri motivi per customizzare un software/SO come Windows CE.Cosa lo customizzi a fare? per far uscire l'icona diversa?
          accaparra tutti i risultati dei vostri
          sforzi e, quando il prodotto sarà
          sufficnetemente maturo (grazie ai VOSTRi
          sofrzi) lo venderà direttamente lei !Scusami SUN con StarOffice non fa la stessa cosa?
          • MemoRemigi scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
            - Scritto da: Anonimo
            Ottimizzazione sul mio HW presuppone che a
            volte CE modificato giri solo(oppure meglio)
            sul mio hardware.Beh mi sembra giusto.
            Non vedo altri motivi per customizzare un
            software/SO come Windows CE.
            Cosa lo customizzi a fare? per far uscire
            l'icona diversa?Inserire nuove funzionalità ?

            accaparra tutti i risultati dei vostri

            sforzi e, quando il prodotto sarà

            sufficnetemente maturo (grazie ai VOSTRi

            sofrzi) lo venderà direttamente lei !

            Scusami SUN con StarOffice non fa la stessa
            cosa?No, OpenOffice non lo paga nessuno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !


            Inserire nuove funzionalità ?Ad un sistema operativo per palmtop? tipo?


            accaparra tutti i risultati dei vostri


            sforzi e, quando il prodotto sarà


            sufficnetemente maturo (grazie ai
            VOSTRi

            No, OpenOffice non lo paga nessuno.Si però gli sviluppo StarOffice.. che si fa pagare dalle aziende.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
            - Scritto da: Anonimo



            Inserire nuove funzionalità ?

            Ad un sistema operativo per palmtop? tipo?un browser degno di tale nome per esempio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            Inserire nuove funzionalità ?



            Ad un sistema operativo per palmtop? tipo?

            un browser degno di tale nome per esempio?Ma se sono anni che sostenete che il browser non è parte integrante di un SO
          • Anonimo scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favor
            - Scritto da: Anonimo



            accaparra tutti i risultati dei
            vostri



            sforzi e, quando il prodotto sarà



            sufficnetemente maturo (grazie ai

            VOSTRi



            No, OpenOffice non lo paga nessuno.

            Si però gli sviluppo StarOffice.. che si fa
            pagare dalle aziende..... aziende che possono scegliere di usare OpenOffice (GRATIS) per quel che riguarda le funzionalità sviluppate gratuitamente dalla comunitàQuindi il tuo paragone non regge
        • Anonimo scrive:
          Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
          Ma dove sta' scritto che devi pagare? me lo spieghi?Magari ti sei solo dimenticato di verificare, basandoti esclusivamente su cio' che aveva scritto qualcuno prima di te?Se ti vai a vedere le FAQ:http://www.microsoft.com/resources/sharedsource/Initiative/FAQ.mspxE leggi la seconda domanda ( e naturalmente, la relativa risposta ).- Scritto da: MemoRemigi

          - Scritto da: Anonimo

          Prendo Windows CE lo customizzo per la mia

          piattaforma HW

          ,lo rendo migliore = aumento le mie
          vendite

          con possibile sottrazione di quote di

          mercato a terzi.

          = guadagno.



          Se poi il mio lavoro ha beneficiato anche
          MS

          a me che me ne frega... ho guadagnato...

          Dimentichi però che appena m$ rilascerà
          l'update per il Windows CE spacciandola come
          frutto del SUO lavoro, tutti i tuoi
          concorrenti beneficeranno del TUO lavoro e
          quindi si riprenderanno le quote di mercato
          che tu gli avevi abilmente (?) fregato.

          ALT ALT ALT so cosa state per dire: NON è
          cone per la GPL !

          Si perchè con i prodotti Open Source nessuno
          PAGA la m$ (o un suo equivalente).

          In pratica alla fine ls m$ vi fa sbattere
          come dei dannati per fregarvi quel poco di
          mercato che vi vuole lasciare, poi si
          accaparra tutti i risultati dei vostri
          sforzi e, quando il prodotto sarà
          sufficnetemente maturo (grazie ai VOSTRi
          sofrzi) lo venderà direttamente lei !

          Furbacchioni !
          • MemoRemigi scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
            - Scritto da: Anonimo
            Ma dove sta' scritto che devi pagare? me lo
            spieghi?
            Magari ti sei solo dimenticato di
            verificare, basandoti esclusivamente su cio'
            che aveva scritto qualcuno prima di te?Umh, mi sa che ho letto male allora.In ogni caso anche se non devi pagare tutti i migliramenti che inserite nel codice m$ diventano SUA proprietà.Questo significa che quando comprerai una nuova licenza del programma che TU hai modificato, pagherai ANCHE per il lavoro che TU hai fatto e per il quale NESSUNO ti ha pagato.Schiavismo è dire poco !
          • Anonimo scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !

            Questo significa che quando comprerai una
            nuova licenza del programma che TU hai
            modificato, pagherai ANCHE per il lavoro che
            TU hai fatto e per il quale NESSUNO ti ha
            pagato.mmm molto simile alla licenza BSD..... eppure non mi sembra cosi' osteggiata....
          • MemoRemigi scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !

            mmm molto simile alla licenza BSD.....
            eppure non mi sembra cosi' osteggiata.... Infatti è meglio la GPL :)Non mi sembra comunque che la BSD ti neghi la paternità dei tuoi miglioramenti... ma potrei sbagliarmi non sono un esperto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
            - Scritto da: MemoRemigi


            mmm molto simile alla licenza BSD.....

            eppure non mi sembra cosi' osteggiata....


            Infatti è meglio la GPL :)

            Non mi sembra comunque che la BSD ti neghi
            la paternità dei tuoi miglioramenti... ma
            potrei sbagliarmi non sono un esperto.
            In realta', la BSD ti permette di diventare il padre anche di miglioramenti fatti da altri, dato che non ti obbliga a rilasciare il tuo codice come la GPL...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
            - Scritto da: MemoRemigi

            - Scritto da: Anonimo

            Ma dove sta' scritto che devi pagare? me
            lo

            spieghi?

            Magari ti sei solo dimenticato di

            verificare, basandoti esclusivamente su
            cio'

            che aveva scritto qualcuno prima di te?

            Umh, mi sa che ho letto male allora.

            In ogni caso anche se non devi pagare tutti
            i migliramenti che inserite nel codice m$
            diventano SUA proprietà.

            Questo significa che quando comprerai una
            nuova licenza del programma che TU hai
            modificato, pagherai ANCHE per il lavoro che
            TU hai fatto e per il quale NESSUNO ti ha
            pagato.
            Uhm... magari prendo anche i sorgenti della nuova versione, per apportarci altre modifiche, e non pago ugualmente nulla... Se lo vedi dal punto di vista dell'azienda che trae vantaggio dalla possibilita' di modificare il codice, questa ottiene dei benefici immediati dalle sue stesse modifiche, incrementando il proprio business... il fatto che le sue modifiche ( ammesso che queste vengano considerate da Microsoft come valide da essere implementate in forma definitiva in una nuva release ), diventino proprieta' MS, puo' rappresentare un aspetto di secondo piano, anche trascurabile se vuoi...
            Schiavismo è dire poco !
            Secondo me e' prematuro ( e un po' presuntuoso :-) ), dare un giudizio cosi' affrettato, senza prima assistere agli sviluppi di questa iniziativa...
          • MemoRemigi scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
            - Scritto da: Anonimo
            Uhm... magari prendo anche i sorgenti della
            nuova versione, per apportarci altre
            modifiche, e non pago ugualmente nulla...
            Se lo vedi dal punto di vista dell'azienda
            che trae vantaggio dalla possibilita' di
            modificare il codice, questa ottiene dei
            benefici immediati dalle sue stesse
            modifiche, incrementando il proprio
            business... il fatto che le sue modifiche (
            ammesso che queste vengano considerate da
            Microsoft come valide da essere implementate
            in forma definitiva in una nuva release ),
            diventino proprieta' MS, puo' rappresentare
            un aspetto di secondo piano, anche
            trascurabile se vuoi...


            Schiavismo è dire poco !


            Secondo me e' prematuro ( e un po'
            presuntuoso :-) ), dare un giudizio cosi'
            affrettato, senza prima assistere agli
            sviluppi di questa iniziativa...Direi che potresti aver ragione, vedremo come andrà a finire e soprattutto quanti saranno interessati a sorgenti con tali "limitazioni".Dal canto mio non lavorerei mai su un codiche di cui poi gli altri si prendono il merito, ma il mondo è bello perchè è vario.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
            Ma se io ho modificato il software questo vuol dire che ho già la licenza e quindi non devo ricomprarmelo.Luca- Scritto da: MemoRemigi

            - Scritto da: Anonimo

            Ma dove sta' scritto che devi pagare? me
            lo

            spieghi?

            Magari ti sei solo dimenticato di

            verificare, basandoti esclusivamente su
            cio'

            che aveva scritto qualcuno prima di te?

            Umh, mi sa che ho letto male allora.

            In ogni caso anche se non devi pagare tutti
            i migliramenti che inserite nel codice m$
            diventano SUA proprietà.

            Questo significa che quando comprerai una
            nuova licenza del programma che TU hai
            modificato, pagherai ANCHE per il lavoro che
            TU hai fatto e per il quale NESSUNO ti ha
            pagato.

            Schiavismo è dire poco !
          • Zeross scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
            - Scritto da: Anonimo
            Ma se io ho modificato il software questo
            vuol dire che ho già la licenza e quindi non
            devo ricomprarmelo.Non solo, il bello è che non paghi nemmeno la prima volta.Zeross
        • Zeross scrive:
          Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
          - Scritto da: MemoRemigi

          Dimentichi però che appena m$ rilascerà
          l'update per il Windows CE spacciandola come
          frutto del SUO lavoro, tutti i tuoi
          concorrenti beneficeranno del TUO lavoro e
          quindi si riprenderanno le quote di mercato
          che tu gli avevi abilmente (?) fregato.Punto 1Le personalizzazioni del codice sono di proprietà esclusiva di chi le ha realizzate per un periodo di 6 mesi.Solo le ottimizzazioni del codice o i bug fix vanno immediatamente a Redmond per essere, se confermate, incluse al più presto nei sorgenti.Punto 2Non è detto che le personalizzazioni siano fruibili dagli altri concorrenti, come pure non è detto che MS pubblicherà i nuovi sorgenti comprese tutte le n possibili personalizzazioni.
          Si perchè con i prodotti Open Source nessuno
          PAGA la m$ (o un suo equivalente).Nessuno di quelli che ha i requisiti per poter accedere alle iniziative Shared Source paga la MS
          In pratica alla fine ls m$ vi fa sbattere
          come dei dannati per fregarvi quel poco di
          mercato che vi vuole lasciare, poi si
          accaparra tutti i risultati dei vostri
          sforzi e, quando il prodotto sarà
          sufficnetemente maturo (grazie ai VOSTRi
          sofrzi) lo venderà direttamente lei !Unico neo: Microsoft il Windows CE lo vende già adesso.Questa iniziativa in particolare è per i produttori di HW che montano WinCE... capito? Parliamo di HW + SW; ditta X + Microsoft. Non è che la ditta X vende il suo WinCE da solo.Zeross
    • localhost scrive:
      Re: Sostenitori M$, smentitemi per favor
      Hai ragione da vendereMi viene quasi da ridere. E' come la licenza GPL, solo che è a pagamento e il beneficiario è solo M$.Certo che ci vuole del coraggio per proporre cose simili...Dopo aver pagato per essere beta-tester, paghiamo per essere sviluppatori. Mi chiedo cosa se ne facciano dei loro dipendenti? Manca solo che paghiamo anche per fargli pubblicità e poi il quadro è completo!semplicemete ridicolo- Scritto da: MemoRemigi

      + bisogna pagare per modificare il codice
      + le modifiche fatte al codice diventano
      proprietà della m$
      = lavorare gratis per m$

      Cosa avete da dire a favore di m$ ?

      Mi chiedo chi sano di mente difenderebbe m$
      in questo caso.

      Sono proprio curioso !
      • Zeross scrive:
        Re: Sostenitori M$, smentitemi per favor
        - Scritto da: localhost
        Dopo aver pagato per essere beta-tester,Lo faccio da parecchi anni e non ho mai pagato nulla.Fuma meno!Zeross
    • Anonimo scrive:
      Re: Sostenitori M$, smentitemi per favore !
      Prendi il modello di sviluppo open: migliaia di programmatori 'entusiasti' (e un po' boccaloni) lavorano tutti i giorni 'gratis' per RedHat che rivende il lavoro di questi programmatori (che, sotto il capestro della famigerata GPL non possono appropriarsi del software modificato da loro) e ci guadagna pure profumatamente, sfruttando la buona fede di questi programmatori ingenuotti...Secondo me la GPL andrebbe messa fuori legge...ZioBill***no linux and no open source software were used to write this post***- Scritto da: MemoRemigi

      + bisogna pagare per modificare il codice
      + le modifiche fatte al codice diventano
      proprietà della m$
      = lavorare gratis per m$

      Cosa avete da dire a favore di m$ ?

      Mi chiedo chi sano di mente difenderebbe m$
      in questo caso.

      Sono proprio curioso !
      • Anonimo scrive:
        Re: Sostenitori M$, smentitemi per favor
        - Scritto da: Anonimo....
        Secondo me la GPL andrebbe messa fuori
        legge...

        ZioBillSecondo me andrebbero messi fuori legge gli idioti... ma purtroppo non è così e quindi sono costretto a continuare a vedere certi post....
        • Anonimo scrive:
          Re: Sostenitori M$, smentitemi per favor
          Beh, se metti fuori legge gli idioti, allora chi continuerebbe a programmare open source???ZioBill***bel suggerimento: metti fuori legge gli idioti e scompariranno linzozz e opensource...***- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo
          ....

          Secondo me la GPL andrebbe messa fuori

          legge...



          ZioBill

          Secondo me andrebbero messi fuori legge gli
          idioti... ma purtroppo non è così e quindi
          sono costretto a continuare a vedere certi
          post....
          • MemoRemigi scrive:
            Re: Sostenitori M$, smentitemi per favor
            - Scritto da: Anonimo
            Beh, se metti fuori legge gli idioti, allora
            chi continuerebbe a programmare open
            source???Probabilmente le teste di cazzo che si firmano ZioBillCome ti permetti di insultare un sacco di gente che lavora onestamente ?Un cordiale VAFFANCULO !Stronzo
    • maks scrive:
      Re: Sostenitori M$, smentitemi per favor
      premetto che e' molto che non posto su PI perche' sto forum e' diventato davvero degradantegia' parti maleio non sono un sostenitore di MSma non neanche sono cosi' prono all'open sourceci sono cose buone e cose meno buonenon e' tutto oro, neanche nel regno del tutto libero, tutto gratis
      + bisogna pagare per modificare il codice
      + le modifiche fatte al codice diventano
      proprietà della m$
      = lavorare gratis per m$
      qualcuno ti obbliga?magari se sviluppo device driver per windows ce vedere il codice mi comodo, poterlo modificare ancora di piu'e magari pagare per avere queste possibilita' mi conviene puree' tanto incredibile?si tratta di SCELTE liberenessuno ti obbliga ad usare shared source, come nessuno ti obbliga ad usare GPL
      Cosa avete da dire a favore di m$ ?
      nullaperche' si dovrebbe farlo?ma e' meglio avere i sorgenti a pagamento, che non averli affatto a mio avviso
      Mi chiedo chi sano di mente difenderebbe m$
      in questo caso.

      Sono proprio curioso !uno sano di mente non si farebbe queste domandee' tipico degli stupidi ragionare per schemi rigidi, o con me o contro di me.Ma le sfumature sono molte di piu'ciao
      • MemoRemigi scrive:
        Scusate la volgarità
        Ma certa gente che parla dall'orefizio mi fa veramente incavolare.Come se dicessi che tutti quelli che usano uindous sono dei deficienti !Peace & love ! :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Scusate la volgarità

          Come se dicessi che tutti quelli che usano
          uindous sono dei deficienti !ah.. adesso non l'hai mai detto vero???ipocrita...
          • MemoRemigi scrive:
            Re: Scusate la volgarità
            - Scritto da: Anonimo


            Come se dicessi che tutti quelli che usano

            uindous sono dei deficienti !

            ah.. adesso non l'hai mai detto vero???
            ipocrita...Ci arrampichiamo sugli specchi eh ?Mi sembra palese che non intendevo dire quello che ho scritto e che lo ho scritto solo per fare un esempio molto lampante.Se non lo avevi capito non posso fare altro che compatirti.Se lo avevi capito eri evidentemente mailzioso.In ogni caso NON intendevo dare del deficiente a chi usa uindous, giusto per chiarire.Che poi uindous faccia schifo è un'altra questione.
  • Anonimo scrive:
    lavorare GRATIS per un monopolio ?
    ecco come Ms intende l'Open Source in modo tutto $uo
    • Anonimo scrive:
      Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
      Beh, se sei un programmatore opensorcio, lo fai gia' per RedHat e compagnia bella (che sono il 'monopolio' delle distribuzioni linux). Per non parlare di StarOffice, quando Sun, un bel giorno ha deciso di renderlo a pagamento, senza devolvere i 'dividendi' a chi ha contribuito alla sua crescita.Se invece sei un utente, lavori gratis, come beta tester, per tutte le case che hanno costruito un business attorno al concetto di open source e software 'libero'...Bella roba il mondo 'alternativo'....ZioBill***no linux and no open source software were used to write this post***- Scritto da: Anonimo
      ecco come Ms intende l'Open Source in modo
      tutto $uo
      • Anonimo scrive:
        Non lavoro gratis
        - Scritto da: Anonimo
        Beh,
        se sei un programmatore opensorcio, lo fai
        gia' per RedHat e compagnia bella (che sono
        il 'monopolio' delle distribuzioni linux).No, quando si lavora per l'opensource fai una piccola modifica come pagamento del lavoro che hanno fatto gli altri.Quando si modifica il codice di microsoft si fa una piccola modifica come regalo a microsoft in aggiunta ai soldi che già gli hai dato...*** No maffia on my pc ***
      • Anonimo scrive:
        Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
        - Scritto da: Anonimo
        (che sono
        il 'monopolio' delle distribuzioni linux).non esiste alcun monopolio nel mercato Linux.O sei in grado di produrre almeno una sentenza legale che lo attesti?(una sentenza come quella che ha visto la condanna di microsoft come monopolio violatore dei diritti della concorrenza : microsoft è un monopolio, mentre nel mercato Linux non esiste alcuna sentenza del genere)
        Per non parlare di StarOffice, quando Sun,
        un bel giorno ha deciso di renderlo a
        pagamento, senza devolvere i 'dividendi' a
        chi ha contribuito alla sua crescita.esiste OpenOffice.org ...
        Se invece sei un utente, lavori gratis,io HO il software in USO gratuito VITA NATURAL DURANTE e LEGALMENTE, senza nessun limite contrariamente a quello che vorrebbe imporre M$ tramite le sue licenze strozzacappponi
        Bella roba il mondo 'alternativo'....alternativo a un monopolio, certo. é proprio una bella riba tranne per chi non ne ricava alcun vantaggio (come i monopolisti)invito tutti a provare l'ebrezza della libertà da chi ci vuole tenere legati a interessi particolari
        - Scritto da: Anonimo

        ecco come Ms intende l'Open Source in modo

        tutto $uo

        • Anonimo scrive:
          Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo




          (che sono

          il 'monopolio' delle distribuzioni linux).

          non esiste alcun monopolio nel mercato Linux.

          O sei in grado di produrre almeno una
          sentenza legale che lo attesti?
          Infatti l'ho messo tra virgolette: sei comunque convinto, amico taleban-linuzzaro, che se un bel giorno RedHat e Mandrake, (tanto per dirne due 'molto' diffuse), sparissero, una eventuale fork riuscirebbe ad arrivare in modo 'veloce' agli stessi numeri (piccolissimi in senso assoluto, ma grandi in termini relativi, nel miserrimo mondo 'alternativo')?
          (una sentenza come quella che ha visto la
          condanna di microsoft come monopolio
          violatore dei diritti della concorrenza :
          microsoft è un monopolio, mentre nel
          mercato Linux non esiste alcuna sentenza del
          genere)
          Non puo' esistere e non esistera' mai, in quanto linzozz non arrivera' MAI ai numeri di, inchino, Microsoft! Che diamine!Linzozz con l'anti-trust??? Si, in un universo alternativo, nella qunta dimensione, dove i numeri non siano 93% (Windows) contro 1% scarso (linzozz e altri dialetti *nix, quindi linzozz ha molto meno)

          Per non parlare di StarOffice, quando Sun,

          un bel giorno ha deciso di renderlo a

          pagamento, senza devolvere i 'dividendi' a

          chi ha contribuito alla sua crescita.

          esiste OpenOffice.org ...

          Cosa cazzo c'entra???? COSA C'ENTRA CON QUELLO CHE HO DETTO??? Sun, da brava ditta con scopo di lucro, ha fatto sviluppare quella ciofeca di star-pesante-office a una massa di programmatori boccaloni, abbagliati dalla LGPL e poi, quando la cosa si stava facendo interessante, ha chiuso tutto, senza pagare lo sviluppo ai programmatori boccaloni-entusiasti, e ha iniziato a vendere il lavoro d'altri.Ergo, open source==sfruttamento del lavoro.Per non parlare di RedHat che sfruttando il lavoro d'altri, fa un sacco di soldi in assistenze e sul marchio....Bella roba il business 'alternativo' dell'open...

          Se invece sei un utente, lavori gratis,

          io HO il software in USO gratuito VITA
          NATURAL DURANTE e LEGALMENTE, senza nessun
          limite contrariamente a quello che vorrebbe
          imporre M$ tramite le sue licenze
          strozzacappponi
          Tranne che lavori gratis per RedHat....o come sviluppatore-boccalone, o come beta-tester-boccalone (visto che il software open non e' quasi mai in condizione di produzione...). Bella roba l'open...


          Bella roba il mondo 'alternativo'....

          alternativo a un monopolio, certo. é proprio
          una bella riba tranne per chi non ne ricava
          alcun vantaggio (come i monopolisti)
          ???Comunque dipende che cazzo ci fai col pc: io i software che uso per linzozz non li trovo proprio (e li ho cercati bene, sai, prima di pagarli profumatamente...): linzozz e' troppo immaturo, come sistema (dieci anni per il kernel pre-emptive, roba da matti), come disponibilita' di applicazioni 'serie' (non tiratemi sempre fuori Apache perfavore), di drivers (non me ne faccio un cazzo dei drivers non sviluppati dai produttori, ma dai soliti programmatori-entusiasti: chi mi assicura l'affidabilita' di drivers realizzati spesso con reverse engineering? (che tra l'altro e' pure fuori legge).Credetemi, linzozz non regge in nessun campo (e il mercato mi da ragione, relegandolo sempre di piu' ai margini del mercato, senza considerare, poi, la totale estraneita' al mercato desktop).ZioBill***no linux and no open source software were used to write this post***
          invito tutti a provare l'ebrezza della
          libertà da chi ci vuole tenere legati a
          interessi particolari





          - Scritto da: Anonimo


          ecco come Ms intende l'Open Source in
          modo



          tutto $uo


          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            Certo... certo.... Tutti noi abbiamo in cantina una centrale nucleare... ed e' venuto mio cuGGino a mettermi la redhat presa da una rivista per gestirla.
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            - Scritto da: Anonimo


            Certo... certo.... Tutti noi abbiamo in
            cantina una centrale nucleare...quelo che dici non smentisce in alcun modo le affermazioni del tuo interlocutore precedente.
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            Certo... certo.... Tutti noi abbiamo in

            cantina una centrale nucleare...

            quelo che dici non smentisce in alcun modo
            le affermazioni del tuo interlocutore
            precedente. Vedi... qui si tira fuori mission critical per ogni cosa... come il prezzemolo... lo puoi infilare da tutte le parti... Anche in una discussione sui palmari (o mi verrai a dire che coi palmari gestisci una centrale nucleare 8-) ).
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo








            Certo... certo.... Tutti noi abbiamo in


            cantina una centrale nucleare...



            quelo che dici non smentisce in alcun modo

            le affermazioni del tuo interlocutore

            precedente.


            Vedi... qui si tira fuori mission critical
            per ogni cosa...
            come il prezzemolo... premetto che io uso Linux come desktop da un paio d'anni e capisco che se si parla spesso di Linux come sistema valido e affidabile per situazioni estreme, è per rendere chiaro che esso risulta valido poi per casi più placidi.Il fatto ceh linux POSSA gestire situazioni miss.critical è una garanzia della validità e solidità del sistema.Che queste caratteristiche possano spaventare i win-maniac è chiaro. La stabilità non è stata mai un fiore all'occhiello di windows, che invece ha puntato sull'usabilità.Tuttavia, il tempo in cu si poteva dare l'oscar solo a windows riguardo l'usabilità è finito. Ciò toglie l'ultimo vantaggio al monopolio e ai suoi sostenitori accaniti.
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            - Scritto da: Anonimo
            premetto che io uso Linux come desktop da un
            paio d'anni e capisco che se si parla spesso
            di Linux come sistema valido e affidabile
            per situazioni estreme, è per rendere chiaro
            che esso risulta valido poi per casi più
            placidi.Tanto valido da raggiungere l'1%. E meno male che e' valido.
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            premetto che io uso Linux come desktop da
            un

            paio d'anni e capisco che se si parla
            spesso

            di Linux come sistema valido e affidabile

            per situazioni estreme, è per rendere
            chiaro

            che esso risulta valido poi per casi più

            placidi.

            Tanto valido da raggiungere l'1%. E meno
            male che e' valido.dati non documentati
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            Reinfila pure la testa nella sabbia.- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            premetto che io uso Linux come desktop
            da

            un


            paio d'anni e capisco che se si parla

            spesso


            di Linux come sistema valido e
            affidabile


            per situazioni estreme, è per rendere

            chiaro


            che esso risulta valido poi per casi
            più


            placidi.



            Tanto valido da raggiungere l'1%. E meno

            male che e' valido.

            dati non documentati




          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            Sei un discepolo del vecchio zap? - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            premetto che io uso Linux come desktop
            da

            un


            paio d'anni e capisco che se si parla

            spesso


            di Linux come sistema valido e
            affidabile


            per situazioni estreme, è per rendere

            chiaro


            che esso risulta valido poi per casi
            più


            placidi.



            Tanto valido da raggiungere l'1%. E meno

            male che e' valido.

            dati non documentati




          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            premetto che io uso Linux come desktop
            da

            un


            paio d'anni e capisco che se si parla

            spesso


            di Linux come sistema valido e
            affidabile


            per situazioni estreme, è per rendere

            chiaro


            che esso risulta valido poi per casi
            più


            placidi.



            Tanto valido da raggiungere l'1%. E meno

            male che e' valido.

            dati non documentati
            Fonte Google zeitgeist (apri google, scrivi google zeitgeist e scorri le pagine, ad un certo punto troverai una torta, aggiornata mese per mese, dei sistemi operativi usati per accedere a Google: l'ultima volta che l'ho guardato (un mese fa) c'era Windows a 93%, Mac al 4%, linzozz e altri *nix attorno all'1%)ZioBill***no linux and no open source software were used to write this post***
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            premetto che io uso Linux come
            desktop

            da


            un



            paio d'anni e capisco che se si
            parla


            spesso



            di Linux come sistema valido e

            affidabile



            per situazioni estreme, è per
            rendere


            chiaro



            che esso risulta valido poi per casi

            più



            placidi.





            Tanto valido da raggiungere l'1%. E
            meno


            male che e' valido.



            dati non documentati


            Fonte Google zeitgeist di cui non offri alcuna garanzia in merito a COME viene effettuata la raccolta dati
          • BSD_like scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            E' l'affermazione che è falsa nel merito.Che siano casi di mission critical (e vere mission critical, alcune volte si definiscono mission critical delle soluzioni comm. che fanno ridere), invalida cmq l'affermazione "credetemi, Linux etc.", e rafforza invece il contrario. --

            This post has been written with Linux Red Hat 7.3
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?

            E' l'affermazione che è falsa nel merito.
            Che siano casi di mission critical (e vere
            mission critical, alcune volte si
            definiscono mission critical delle soluzioni
            comm. che fanno ridere), invalida cmq
            l'affermazione "credetemi, Linux etc.", e
            rafforza invece il contrario.non e' linux quello mission criticale' una distro linux con kernel modificatoquindi non e' linux, visto che linux e' sol il kernel ke trovi su kernel.org e mirrorpuntofine della discussionequelle sono distro basate su linux con software GNUben altra cosa...
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            Linux non e' mai niente. Se c'e' qualche problema, stai sicuro che non e' MAI di linux perche' linux e' sicuramente qualcos'altro. E' anche questo atteggiamento che tiene linux all'1%. Che e' linux? Boh? E' una cosa non ben identificata.- Scritto da: Anonimo

            E' l'affermazione che è falsa nel merito.

            Che siano casi di mission critical (e vere

            mission critical, alcune volte si

            definiscono mission critical delle
            soluzioni

            comm. che fanno ridere), invalida cmq

            l'affermazione "credetemi, Linux etc.", e

            rafforza invece il contrario.

            non e' linux quello mission critical
            e' una distro linux con kernel modificato
            quindi non e' linux, visto che linux e' sol
            il kernel ke trovi su kernel.org e mirror

            punto
            fine della discussione

            quelle sono distro basate su linux con
            software GNU
            ben altra cosa...
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?

            Linux non e' mai niente. Se c'e' qualche
            problema, stai sicuro che non e' MAI di
            linux perche' linux e' sicuramente
            qualcos'altro. E' anche questo atteggiamento
            che tiene linux all'1%. Che e' linux? Boh?
            E' una cosa non ben identificata.
            e' la mia stessa posizione....non si puo' dire linux e' mission critical, perche' quello che io metto a casa, non e' lo stesso che usano in quei settori, se davvero lo usano.Quindi se non sono la stessa cosa, mi chiedo, linux quale dei due e'?Un po' comq qnx RTP e quello embedded... sono due cose completamente diverse...pero' almeno in quel caso sai di cosa stai parlando, chi lo fa e cosa c'e' o non c'e' dentro
          • BSD_like scrive:
            Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
            Alcune precisazioni.Al CERN usano Linux Red Hat, ma non è esattamente la distro che trovate per l'home o i server di produzione commerciale; come per gli altri esempi: NASA, etc.A cominciare dal kernel che non è esattamente quello che passa, che sò, la Red Hat (se consideriamo la distro del cappello rosso), ma è una vers. scelta ad hoc, con relative patch. Non solo: alcune parti del kernel (compilati a moduli generalente) sono anche scritte di sana pianta oppure possono essere riviste. Ma ciò è un'adattamento del kernel ad un'uso non comune e non previsto dalla distro. Il Linux della NASA ad esempio ha molti moduli scritti o ritoccati di sana pianta.Tuttavia la parte statica del kernel Linux è quello che generalmente si ha con la data vers. del kernel utilizzata.Una patch del kernel non prevista ad esempio dalle distro standard è Open Mosix, per i cluster paralleli.Oltre al kernel anche il sw non è tutto quello standard della distro (oltre anche alle utilità che possono richiedere patch particolari del kernel) occorre ovviamente il sw per il/i compito/i che il sistema dovrà fare. Un'esempio per i radiotelescopi è A.I.P.S. (Astronomical Image Processing System) che è il sw open source utilizzato per i radiotelescopi (il più grande progetto di sw astronomico).Ma questo cosa centra? O meglio cosa centra quanta porzione di sw mission critical vi è nella distro Linux casalinga o per i server commerciali, visto che non si usa quel sw (che poi essendo open source si può cmq sempre scaricare) http://www.aoc.nrao.edu/aips/. Cosa centra quanta porzione di codice nel kernel coincide con quello originale della distro? Se serve si può sempre scaricare, configurare (kernel e sistema), compilare il kernel e usarlo; se si vuole si può sempre patcharlo, anche con le patchs che non sono presenti nei rami di www.kernel.org.Cmq è sempre il sistema operativo Linux, o qualunque altro UNIX, perchè uno UNIX consente di farlo: win* no.
      • Anonimo scrive:
        Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
        - Scritto da: Anonimo
        Beh,
        se sei un programmatore opensorcio, lo fai
        gia' per RedHat e compagnia bella (che sono
        il 'monopolio' delle distribuzioni linux).no.1. Mandrake2. Debiannessuna distro esercita "monopolio" sulle altre. al massimo puoi dire che red hat è un punto di riferimento per tutte le rpm-based.
        Se invece sei un utente, lavori gratis, come
        beta tester, per tutte le case che hanno
        costruito un business attorno al concetto di
        open source e software 'libero'...come no... sai quanto lavoro io per la mandrake? neanche un po'.aiuto chi è alle prime armi con linux ogni tanto... ma non dirmi che tu non dai mai consigli su windogs se qualcuno te lo chiede.

        Bella roba il mondo 'alternativo'....
        Sì, cioè, bella lì! cancella i debito, yo! yo!il "mondo alternativo"... tsk.
        • Anonimo scrive:
          Re: lavorare GRATIS per un monopolio ?
          - Scritto da: Anonimo
          1. Mandrake
          2. Debian
          nessuna distro esercita "monopolio" sulle
          altre. al massimo puoi dire che red hat è un
          punto di riferimento per tutte le rpm-based.Chiamasi "campionato di arrampicata sugli specchi".
          • Anonimo scrive:
            Re: lavorare GRATIS per il monopolio M$?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            1. Mandrake

            2. Debian

            nessuna distro esercita "monopolio" sulle

            altre. al massimo puoi dire che red hat è
            un

            punto di riferimento per tutte le
            rpm-based.

            Chiamasi "campionato di arrampicata sugli
            specchi".Invece, finché non presenterai una sentenza passata in giudicato che attesti il contrario, parlare di monopolio in un mercato ove il codice è pressoché libero, rimane una balla colossale Per fare affermazioni riguardo alla presunta esistenza di monopoli ci vogliono FATTI:FATTI come quello che evidenzia la presenza di un monopoiio nel mercato desktop pc: la sentenza di abusi di posizione monopolistica che è stata emessa a carico dell'ormai definito monopolio microsoftFATTI che di certo mancano sul fronte delle distro di Linux.Egregi win-maniac: la presenza della condanna a carico di microsoft ne rivela lo status di monopoiio con tutto quello che comporta riguardo alla illiberalità del mercato da esso sotteso. L'assenza di un monopolio presso la piattaforma Linux ne attesta una maggior possibilità di crescita fuori dall'omnbra minacciosa di un arbitro parziale qual può essere un monopolio interessatoLa fidderenza non può essere ridotta: la differenza sta in una CONDANNA rivelatrice: quella del monopolio microsoft
  • Anonimo scrive:
    Così...
    ...MS si fa ottimizzare il codice da terzi (facendosi anche pagare!).Geniale,Luigi
    • Anonimo scrive:
      Re: Così...

      ...MS si fa ottimizzare il codice da terzi
      (facendosi anche pagare!).
      Geniale,perche' Sun con staroffice che fa?
      • Anonimo scrive:
        Re: Così...
        - Scritto da: Anonimo

        ...MS si fa ottimizzare il codice da terzi

        (facendosi anche pagare!).

        Geniale,

        perche' Sun con staroffice che fa?OpenOffice limane libero per chiunque quindi il gioco vale la candela con MS no!Tristezza
        • nop scrive:
          Re: Così...

          OpenOffice limane libero per chiunque quindi
          il gioco vale la candela con MS no!Quindi sviluppare il software che poi SUN rivenderà guadagnandoci è diverso da comprare un software da MS e poi averne la possibilità di customizzarlo?Ma a volte avete idee veramente strane...
          • Anonimo scrive:
            Re: Così...


            OpenOffice limane libero per chiunque
            quindi

            il gioco vale la candela con MS no!

            Quindi sviluppare il software che poi SUN
            rivenderà guadagnandoci è diverso da
            comprare un software da MS e poi averne la
            possibilità di customizzarlo?

            Ma a volte avete idee veramente strane...
            no guardasono assolutamente linearise fa una cosa MS e' sbagliatapunto.Per loro la figata e' solo che il codice e' libero (nel senso di gratis) e che possono farci tutte le modifche che vogliononon che magari possono risolvere da soli problemi di compatibilita' o di performance che la casa madre probabilmente non risolverebbe mai se non ti chiami HP, Compaq o IBMe non gli interessa che magari in questo modo puoi guadagnarci lo stesso.Avere un prodotto che non funziona o funziona male e' peggio che averne uno che funziona bene, seppur a pagamento
          • Anonimo scrive:
            Re: Così... no
            Nonèèèèè...il codice di OO è libero PER TUTTI. una volta che le tue modifiche sono state aggiunte al pacchetto ufficiale (per esempio), TUTTI possono beneficiarne.Quindi:- nell os, delle modifiche beneficiano tutti- nello sh. source, delle modifiche beneficia solo microsoftsono 2 licenze molto diverse, per scopi diversi.la prima porta beneficio alla comunità (qui fai pure tutte le critiche che vuoi sul fatto che è un'utopia irrealizzabile, etc etc...), la seconda nesce per fare gli interessi di 1 certa azienda. e nasce solo ora, che quell'azienda, "minacciata"dall'os, vuole incanalare gli sforzi dellacomunità dei suoi sviluppatori/utilizzatori per il suo interesse, e darsi un'aria "libera" scimmiottando l'open source.Inoltre, ti ricordo che nelle licenze os (es. gpl) sei obbligato a ridistribuire il codice solo se hai fatto cose di un certo tipo... se ad es. scrivi un software che sfrutta un sw gpl ma che non è linkato staticamente ad esso, non devi distribuirne il codice.Un altro tizio.- Scritto da: nop


            OpenOffice limane libero per chiunque
            quindi

            il gioco vale la candela con MS no!

            Quindi sviluppare il software che poi SUN
            rivenderà guadagnandoci è diverso da
            comprare un software da MS e poi averne la
            possibilità di customizzarlo?

            Ma a volte avete idee veramente strane...
          • Anonimo scrive:
            Re: Così... no

            - nell os, delle modifiche beneficiano tutti
            - nello sh. source, delle modifiche
            beneficia solo microsoft
            sei sicuro che ne benefici solo MS???pensaci beneMS rilascia dei sorgenti...secondo te e' una sua scelta?o e' presa sotto la spinta della rpessione di alcuni soggetti, tra cui i produttori di HW handheld?
            sono 2 licenze molto diverse, per scopi
            diversi.appuntouna prevede un accordo fair tra persone, che si scambiano il loro codice, l'altra non prevede scambi, ma ti permette di "acquistare" il diritto a fare cio' che vuoi dei sorgenti...Non tutto quello che si paga e' sbagliato, ve lo mettete in testa?se windows CE gira meglio sui compaq perche' compaq e' stat piu' brava degli altri a customizzare l'SO, chi ci guadagna?MS o Compaq??pensaci bene...
            Inoltre, ti ricordo che nelle licenze os
            (es. gpl) sei obbligato a ridistribuire il
            codice solo se hai fatto cose di un certo
            tipo... se ad es. scrivi un software che
            sfrutta un sw gpl ma che non è linkato
            staticamente ad esso, non devi distribuirne
            il codice.
            infatti e' un'altra licenza, con termini diversi.Quella ti obbliga a distribuire a tutti il codice prodotto e questa a cederlo a un solo soggetto.A seconda se ti chiami pinco pallino o HP potrebbe convenirti l'una o l'altra.Liberta' di scelta vuol dire per tutti, non e' una prerogativa solo del mondo open source.Non si puo' dire "ho scelto liberamente" perche' si e' scelto software GPL e "ti hanno intrappolato" se sviluppo roba closed.E' una contraddizione inaccettabile, pur essendo io un sostenitore dell'open e pur avendo scritto questo post con mozilla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Così... no
            non riesco a trovare il filo del tuo ragionamento...- Scritto da: Anonimo


            - nell os, delle modifiche beneficiano
            tutti

            - nello sh. source, delle modifiche

            beneficia solo microsoft



            sei sicuro che ne benefici solo MS???
            pensaci bene
            MS rilascia dei sorgenti...
            secondo te e' una sua scelta?
            o e' presa sotto la spinta della rpessione
            di alcuni soggetti, tra cui i produttori di
            HW handheld?


            sono 2 licenze molto diverse, per scopi

            diversi.

            appunto
            una prevede un accordo fair tra persone, che
            si scambiano il loro codice, l'altra non
            prevede scambi, ma ti permette di
            "acquistare" il diritto a fare cio' che vuoi
            dei sorgenti...
            Non tutto quello che si paga e' sbagliato,
            ve lo mettete in testa?

            se windows CE gira meglio sui compaq perche'
            compaq e' stat piu' brava degli altri a
            customizzare l'SO, chi ci guadagna?
            MS o Compaq??

            pensaci bene...


            Inoltre, ti ricordo che nelle licenze os

            (es. gpl) sei obbligato a ridistribuire il

            codice solo se hai fatto cose di un certo

            tipo... se ad es. scrivi un software che

            sfrutta un sw gpl ma che non è linkato

            staticamente ad esso, non devi
            distribuirne

            il codice.



            infatti e' un'altra licenza, con termini
            diversi.
            Quella ti obbliga a distribuire a tutti il
            codice prodotto e questa a cederlo a un solo
            soggetto.
            A seconda se ti chiami pinco pallino o HP
            potrebbe convenirti l'una o l'altra.

            Liberta' di scelta vuol dire per tutti, non
            e' una prerogativa solo del mondo open
            source.
            Non si puo' dire "ho scelto liberamente"
            perche' si e' scelto software GPL e "ti
            hanno intrappolato" se sviluppo roba closed.
            E' una contraddizione inaccettabile, pur
            essendo io un sostenitore dell'open e pur
            avendo scritto questo post con mozilla.
      • Anonimo scrive:
        Re: Così...
        - Scritto da: Anonimo

        ...MS si fa ottimizzare il codice da terzi

        (facendosi anche pagare!).

        Geniale,

        perche' Sun con staroffice che fa?Sun paga il prezzo di questa ottimizzazione avendo rilasciato in precedenza quello che è OpenOffice e mettendosi in CONCORRENZA con chiunque vorrà e potrà usare quel codice per sviluppare software alternativo a Starofficenotare la differenza:- Sun DA' il suo codice _per_sempre_ (o meglio: lo ha dato) e per sempre si sottopone a concorrenza- Microsoft DA' il suo codice solo per 6 mesi e poi se lo ripiglia TUTTO, vincolando il mercato a sé stessac'è una bella differenza e in base a questa differenza gli sviluppatori potranno decidere se aderire o no alle proposte del monopolio microsoft.
        • Anonimo scrive:
          Re: Così...
          - Scritto da: Anonimo
          - Sun DA' il suo codice _per_sempre_ (o
          meglio: lo ha dato) e per sempre si
          sottopone a concorrenzaE se qualcuno nella concorrenza produce qualcosa di utile e' in grado, ai termini di licenza, di accaparrarselo e rivenderselo. Ottimo concetto di "sottoporsi a concorrenza".
          • Anonimo scrive:
            Re: Così...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Sun DA' il suo codice _per_sempre_ (o

            meglio: lo ha dato) e per sempre si

            sottopone a concorrenza

            E se qualcuno nella concorrenza produce
            qualcosa di utile all'interno del codice di OOo ?Oppure mediante sviluppo di programmi chiusi che incorporano codice LGPL di OOo? sembri un po' vago e frettoloso nella valutazione e non sembri amare la definizione di ciò che proponi
          • Anonimo scrive:
            Re: Così...

            all'interno del codice di OOo ?

            Oppure mediante sviluppo di programmi chiusi
            che incorporano codice LGPL di OOo?

            sembri un po' vago e frettoloso nella
            valutazione e non sembri amare la
            definizione di ciò che proponidai basta cazzate raga'!!!!Sun prende OO, ci aggiunge un installer e due loghi diversi, ci aggiunge i moduli proprietari, lo ricompila e lo vendebasta co sta storia della LGPL che non c'entra una favaLa licenza glielo consente a Sun e solo a Sun di farloio al massimo posso fare un clone di openoffice linkando al mio le parti LGPL che e' ben diverso da quello che fa sun
  • Anonimo scrive:
    Ma ho capito bene? Probabilmente no.
    Se ho ben capito la nuova licenza (a pagamento?) autorizza lo sviluppatore ad adattare il codice modificandolo. La M$ vorrebbe che si lavorasse al miglioramento del loro software pagandoci pure sopra il permesso di farlo? Debbo aver frainteso. Vorrei capire meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
      No, hai capito male, c'è anche un'altra clausola: le modifiche che fai al codice diventano proprietà M$. Una volta si veniva pagati per lavorare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
        Giusto, una volta si veniva pagati per lavorare...... e allora perché tutti voglio l'open source???? siamo tutti figli di babbo natale??????
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
          - Scritto da: Anonimo
          Giusto, una volta si veniva pagati per
          lavorare...... e allora perché tutti voglio
          l'open source???? siamo tutti figli di babbo
          natale??????No, ma almeno con l'open source non dobbiamo pagare noi le modifiche che facciamo. Sarebbe come se il tuo datore di lavoro anziché pagarti ti chiedesse dei soldi per "averti dato la possibilità di renderti utile alla società", mentre lui per vendere il prodotto che tu hai contribuito a creare si fa pagare eccome.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
          No, si chiama comunità, cooperazione, mentre il modello M$ si chiama sfruttamento o come preferisci. Se scrivi qualcosa per M$, poi tutti gli altri lo dovranno comprare da M$, cioè M$ lucra sul tuo lavoro. Alla prossima versione di Win, tu dovrai ricomprare quello che hai scritto te. Si, perché diventando proprietà M$ puoi essere denunciato per plagio. Se ti piace, allora non hai un buon senso degli affari.Nelle licenze GPL e simili, quello che scrivi è gratuito per tutti, e allo stesso modo è gratuito per te quello che hanno scritto gli altri. Noti la differenza ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
            - Scritto da: Anonimo
            No, si chiama comunità, cooperazione, mentre
            il modello M$ si chiama sfruttamento o come
            preferisci. Se scrivi qualcosa per M$, poi
            tutti gli altri lo dovranno comprare da M$,
            cioè M$ lucra sul tuo lavoro. Alla prossima
            versione di Win, tu dovrai ricomprare quello
            che hai scritto te. Si, perché diventando
            proprietà M$ puoi essere denunciato per
            plagio. Se ti piace, allora non hai un buon
            senso degli affari.
            Nelle licenze GPL e simili, quello che
            scrivi è gratuito per tutti, e allo stesso
            modo è gratuito per te quello che hanno
            scritto gli altri. Noti la differenza ?Ti sfugge un concetto piuttosto sottile.Ti riporto un aneddoto.Al tempo del kernel 1.2.x di linux, Alan Cox stava mettendo mani pesantemente ai protocolli di rete di linux. Gli fecero una domanda che a tutti sorge spontanea: "Chi te lo fa fare di scrivere gratuitamente del codice per linux?". Rispose: "Gratuitamente? No. Vedete, io faccio del lavoro per migliorare linux, e in cambio la RedHat (x ex.) mi fornisce un sistema che posso installare senza metterci una vita, semplificandomi tante procedure, velocizzando la configurazione e pienamente funzionante. Cosa voglio di più? Non è gratis quello che faccio!"Parlando in termini meramente economici (denaro solido e sonante) è gratis per chi prende il sw e per chi lo scrive, ma ci sono delle dinamiche molto diverse nell'opensource: l'autore è bene in chiaro e si fa della pubblicità con un certo ritorno di immagine, mentre nei prodotti chiusi gli autori ci devono mettere degli easter eggs per farsi conoscere. Nell'open le ditte che vedono migliorati i loro prodotti grazie a terzi ne traggono vantaggio assieme ai terzi ed eventualmente potendo contare su un futuro collaborativo con loro, cioè si mette in moto un sistema di comunicazione del lavoro e delle competenze molto più proficuo, perché non è basato sui curriculum e sui colloqui, ma sulle reali capacità delle persone a lavorare in team e ad occuparsi di certe cose specifiche in cui sono effettivamente preparati.In pratica non è gratis, semplicemente gli scambi avvengono con modalità diverse e con mezzi diversi.Tit.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            No, si chiama comunità, cooperazione,
            mentre

            il modello M$ si chiama sfruttamento o
            come

            preferisci. Se scrivi qualcosa per M$, poi

            tutti gli altri lo dovranno comprare da
            M$,

            cioè M$ lucra sul tuo lavoro. Alla
            prossima

            versione di Win, tu dovrai ricomprare
            quello

            che hai scritto te. Si, perché diventando

            proprietà M$ puoi essere denunciato per

            plagio. Se ti piace, allora non hai un
            buon

            senso degli affari.

            Nelle licenze GPL e simili, quello che

            scrivi è gratuito per tutti, e allo stesso

            modo è gratuito per te quello che hanno

            scritto gli altri. Noti la differenza ?

            Ti sfugge un concetto piuttosto sottile.
            Ti riporto un aneddoto.
            Al tempo del kernel 1.2.x di linux, Alan Cox
            stava mettendo mani pesantemente ai
            protocolli di rete di linux. Gli fecero una
            domanda che a tutti sorge spontanea: "Chi te
            lo fa fare di scrivere gratuitamente del
            codice per linux?". Rispose: "Gratuitamente?
            No. Vedete, io faccio del lavoro per
            migliorare linux, e in cambio la RedHat (x
            ex.) mi fornisce un sistema che posso
            installare senza metterci una vita,
            semplificandomi tante procedure,
            velocizzando la configurazione e pienamente
            funzionante. Cosa voglio di più? Non è
            gratis quello che faccio!"
            Non credo pero' che oggi Alan Cox si accontenti di un sistema facile da installare, a meno che non abbia anche un negozio di macelleria con il quale sopravvivere, credo invece che la RedHat lo paghi, e molto bene... magari con i soldi che gli fornisce l'IBM, la quale magari puo' permetterselo, con gli introiti derivanti da altri suoi mercati ( non Open Source naturalmente )... in un certo senso, e' come se Alan Cox avesse il negozietto... :-)
            Parlando in termini meramente economici
            (denaro solido e sonante) è gratis per chi
            prende il sw e per chi lo scrive, ma ci sono
            delle dinamiche molto diverse
            nell'opensource: l'autore è bene in chiaro e
            si fa della pubblicità con un certo ritorno
            di immagine, mentre nei prodotti chiusi gli
            autori ci devono mettere degli easter eggs
            per farsi conoscere. Nell'open le ditte che
            vedono migliorati i loro prodotti grazie a
            terzi ne traggono vantaggio assieme ai terzi
            ed eventualmente potendo contare su un
            futuro collaborativo con loro, cioè si mette
            in moto un sistema di comunicazione del
            lavoro e delle competenze molto più
            proficuo, perché non è basato sui curriculum
            e sui colloqui, ma sulle reali capacità
            delle persone a lavorare in team e ad
            occuparsi di certe cose specifiche in cui
            sono effettivamente preparati.
            In pratica non è gratis, semplicemente gli
            scambi avvengono con modalità diverse e con
            mezzi diversi.

            Tit.
            Tutto molto bello, in parte condivisibile, ma non si vive di sola immagine, ma se un giorno decidessi di andare in pizzeria, pensi che accetterebbero un po' di codice sorgente invece dei soldi? :-)))Ad oggi, la mia sensazione e' che la grande spinta che c'e' nel mondo Open Source, e' dovuta principalmente ad investimenti di colossi che hanno fiutato un possibile affare. Ma se ad un certo punto, venissero a mancare tali investimenti, che fine farebbe tutto? Personalmente, non sono in grado di dare una risposta, anche se posso avanzare l'ipotesi che si assisterebbe ad un ridimensionamento piuttosto grosso. Per molti dei FANS sfegatati del mondo Open Source, e' valida la regola per cui:OpenSource=GRATISed e' solo quello che a loro interessa. Ma si sono mai chiesti come puo' essere GRATIS? Forse non se ne rendono ancora conto, ma dipendono anche loro da qualcuno.
          • Giambo scrive:
            Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
            - Scritto da: Anonimo

            Io vorrei sapere quanti di quelli che

            lavorano a progetti Open Source sono
            pagati

            per farlo e quanti usano semplicemente il

            loro tempo libero.


            Sicuramente molti usano il loro tempo
            libero, ma non credo che valga la stessa
            cosa per chi partecipa a progetti piuttosto
            grossi ( vedi OpenOffice ).Non so, mi mancano info a riguardo. Pero' se conto il numero di progetti che esplicitamente portano la scritta "sponsorizzato da XYZ", allora oserei dire che la stragrande maggioranza e' sviluppata fuori da un impiego fisso.Anzi, l'unico che mi viene in mente e' vpopmail (inter7.com).OpenOffice e' sponsorizzato ? Mozilla ? KDE ? Ah, ecco, parte di gnome e' sponsorizzata ...

            Mah, gli investimenti sono arrivati solo

            negli ultimissimi anni, ma Linux esiste da

            piu' di 10 e il "movimento" Open Source da

            molto di piu'.


            Perfettamente d'accordo con te, e'
            altrettanto vero pero' che la grande
            diffusione di Linux, e' iniziata
            "casualmente" con l'arrivo di tali
            investimenti.Io credo che sia in gran parte casuale: Mi pare strano che la diffusione sia avvenuta cosi' poco tempo dopo che grandi nomi si sono gettati nella mischia. Sopratutto in tempo di crisi, una ditta ci pensa due volte prima di adottare una nuova tecnologia, anche se sponsorizzata da nomi altisonanti come IBM & Co. Credo che i frutti della sponsorizzazione di questi anni li vedremo fra un paio di anni (Del resto molte ditte non si schiodano da "unpatchable"-NT :-)).
            Sinceramente, pensi che oggi
            saremmo qui a parlare di tutto questo, se
            qualcuno non avesse messo mano al
            portafoglio?Io parlo di Linux gia' da diversi anni :-)Si, credo che anche senza le grandi marche Linux avrebbe fatto presa sulla gente. Anche perche' le grandi marche spingono il settore server, mentre molti dei frequentatori di PI usano il loro PC per navigare, ascoltare gli mp3 e scrivere una volta ogni tanto una lettera con Word.Lo sviluppo maggiore di Linux si ha avuto nell'ambito Desktop (KDE3, ...), dal lato server offriva gia' molto di quanto serve.
            Secondo me, la Microsoft a sicuramente molte
            colpe, ma a differenza di chi manifesta il
            proprio senso di rivalsa, snobbandola per i
            suoi cambiamenti di rotta, io penso che
            questo sia un pregio, e ben venga tutto il
            mondo Open Source ( che condivido, tranne la
            GPL ), se serve a riequilibrare la
            situazione.Il problema nei cambiamenti di rotta della Microsoft, e' che sono "forzati" da fattori esterni (Vedi MSN Vs. Internet), non provengono mai dall'interno della ditta. La Microsoft prova fino all'ultimo ad imporre la sua idea (Mundie, solo pochi mesi fa', dichiaro' che mai e poi mai il codice di Windows sara' visibile da terzi), quando vede che non funziona allora cambia atteggiamento (Beh, sempre meglio che rompersi la testa contro il muro).
            Io parto dal presupposto che chiunque (
            persona o azienda che sia ), trovandosi in
            una condizione dominante, difficilmente si
            accorge dei propri errori, se non c'e' una
            controparte che li mette in evidenza.Ecco, vedi perche' perdo il mio tempo a scrivere sul forum di PI :-) ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo



            Io vorrei sapere quanti di quelli che


            lavorano a progetti Open Source sono

            pagati


            per farlo e quanti usano semplicemente
            il


            loro tempo libero.




            Sicuramente molti usano il loro tempo

            libero, ma non credo che valga la stessa

            cosa per chi partecipa a progetti
            piuttosto

            grossi ( vedi OpenOffice ).

            Non so, mi mancano info a riguardo. Pero' se
            conto il numero di progetti che
            esplicitamente portano la scritta
            "sponsorizzato da XYZ", allora oserei dire
            che la stragrande maggioranza e' sviluppata
            fuori da un impiego fisso.
            Anzi, l'unico che mi viene in mente e'
            vpopmail (inter7.com).

            OpenOffice e' sponsorizzato ? Mozilla ? KDE
            ? Ah, ecco, parte di gnome e' sponsorizzata
            ...
            Esattamente non saprei dirti... dietro ad OpenOffice credo ci sia comunque SUN... Mozzilla deriva da Netscape ( l'interfaccia e' uguale... uguale... ma puo' essere anche un caso )... KDE non so'... anche se sarebbe necessario approfondire, per avere informazioni certe. Non e' detto che non lo siano, solo perche' non ne sappiamo nulla.. :-)



            Mah, gli investimenti sono arrivati
            solo


            negli ultimissimi anni, ma Linux
            esiste da


            piu' di 10 e il "movimento" Open
            Source da


            molto di piu'.




            Perfettamente d'accordo con te, e'

            altrettanto vero pero' che la grande

            diffusione di Linux, e' iniziata

            "casualmente" con l'arrivo di tali

            investimenti.

            Io credo che sia in gran parte casuale: Mi
            pare strano che la diffusione sia avvenuta
            cosi' poco tempo dopo che grandi nomi si
            sono gettati nella mischia. Sopratutto in
            tempo di crisi, una ditta ci pensa due volte
            prima di adottare una nuova tecnologia,
            anche se sponsorizzata da nomi altisonanti
            come IBM & Co. Credo che i frutti della
            sponsorizzazione di questi anni li vedremo
            fra un paio di anni (Del resto molte ditte
            non si schiodano da "unpatchable"-NT :-)).
            E' vero che in tempo di crisi, una ditta ci puo' pensare molto prima do vambiare tecnologia, anche se stiamo parlando di qualcosa ( Linux ), che in un certo senso viene spacciato per GRATIS...

            Sinceramente, pensi che oggi

            saremmo qui a parlare di tutto questo, se

            qualcuno non avesse messo mano al

            portafoglio?

            Io parlo di Linux gia' da diversi anni :-)
            Si, credo che anche senza le grandi marche
            Linux avrebbe fatto presa sulla gente. Anche
            perche' le grandi marche spingono il settore
            server, mentre molti dei frequentatori di PI
            usano il loro PC per navigare, ascoltare gli
            mp3 e scrivere una volta ogni tanto una
            lettera con Word.
            Lo sviluppo maggiore di Linux si ha avuto
            nell'ambito Desktop (KDE3, ...), dal lato
            server offriva gia' molto di quanto serve.
            Forse e' per questo che a Linux preferisco FreeBSD, lo trovo ancora abbastanza immune dalla marketing-mania e almeno dal mio punto di vista, si adatta meglio ad un uso "professionale"...

            Secondo me, la Microsoft a sicuramente
            molte

            colpe, ma a differenza di chi manifesta il

            proprio senso di rivalsa, snobbandola per
            i

            suoi cambiamenti di rotta, io penso che

            questo sia un pregio, e ben venga tutto il

            mondo Open Source ( che condivido, tranne
            la

            GPL ), se serve a riequilibrare la

            situazione.

            Il problema nei cambiamenti di rotta della
            Microsoft, e' che sono "forzati" da fattori
            esterni (Vedi MSN Vs. Internet), non
            provengono mai dall'interno della ditta. La
            Microsoft prova fino all'ultimo ad imporre
            la sua idea (Mundie, solo pochi mesi fa',
            dichiaro' che mai e poi mai il codice di
            Windows sara' visibile da terzi), quando
            vede che non funziona allora cambia
            atteggiamento (Beh, sempre meglio che
            rompersi la testa contro il muro).


            Io parto dal presupposto che chiunque (

            persona o azienda che sia ), trovandosi in

            una condizione dominante, difficilmente si

            accorge dei propri errori, se non c'e' una

            controparte che li mette in evidenza.

            Ecco, vedi perche' perdo il mio tempo a
            scrivere sul forum di PI :-) ?
            In un certo senso allora, alcuni di quelli che scrivono qui, sono peggio di MS, dato che preferiscono sbattere contro il muro, piuttosto che accendere il SO che anno nella testa.... :-)))
          • Giambo scrive:
            Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
            - Scritto da: Anonimo

            OpenOffice e' sponsorizzato ? Mozilla ?
            KDE

            ? Ah, ecco, parte di gnome e'
            sponsorizzata

            ...


            Esattamente non saprei dirti... dietro ad
            OpenOffice credo ci sia comunque SUN...Non so' se da' dei soldi alla comunita' di sviluppo. Forse fornisce solo l'infrastruttura.
            Mozzilla deriva da Netscape ( l'interfaccia
            e' uguale... uguale... ma puo' essere anche
            un caso )... KDE non so'... anche se sarebbe
            necessario approfondire, per avere
            informazioni certe. Non e' detto che non lo
            siano, solo perche' non ne sappiamo nulla..
            :-)Vai, indaga :) !Probabilmente, come per i progetti Apache, sono "sponsorizzati" da mecenati, non c'e' dietro una vera e propria ditta che supporta.

            Io credo che sia in gran parte casuale: Mi

            pare strano che la diffusione sia avvenuta

            cosi' poco tempo dopo che grandi nomi si

            sono gettati nella mischia. Sopratutto in

            tempo di crisi, una ditta ci pensa due
            volte

            prima di adottare una nuova tecnologia,

            anche se sponsorizzata da nomi altisonanti

            come IBM & Co. Credo che i frutti della

            sponsorizzazione di questi anni li vedremo

            fra un paio di anni (Del resto molte ditte

            non si schiodano da "unpatchable"-NT :-)).


            E' vero che in tempo di crisi, una ditta ci
            puo' pensare molto prima do vambiare
            tecnologia, anche se stiamo parlando di
            qualcosa ( Linux ), che in un certo senso
            viene spacciato per GRATIS...Ragione in piu' per essere sospettosi. Se cosi' non fosse, il 99% dei servers sarebbe Linux.Vedo la resistenza che c'e' nella ditta per la quale lavoro nel passare a Linux. Sopratutto si tratta di "menti ristrette", gente che ha paura del cambiamento e che non sa' motivare la propria reticenza. O forse e' solo la paura di trovarsi di fronte a qualcosa di diverso ...

            Si, credo che anche senza le grandi marche

            Linux avrebbe fatto presa sulla gente.
            Anche

            perche' le grandi marche spingono il
            settore

            server, mentre molti dei frequentatori di
            PI

            usano il loro PC per navigare, ascoltare
            gli

            mp3 e scrivere una volta ogni tanto una

            lettera con Word.

            Lo sviluppo maggiore di Linux si ha avuto

            nell'ambito Desktop (KDE3, ...), dal lato

            server offriva gia' molto di quanto serve.


            Forse e' per questo che a Linux preferisco
            FreeBSD, lo trovo ancora abbastanza immune
            dalla marketing-mania e almeno dal mio punto
            di vista, si adatta meglio ad un uso
            "professionale"...Purtroppo non ho mai avuto tempo di testare a fondo BSD (Tranne una mini-distro per Amiga nni fa'). Se mi assicuri che funzionano Apache, Firebird, qmail e vpopmail, allora il prossimo server sara' BSD :-)Sul Laptop, pero', mi tengo la SuSE ...Vedremo cosa succedera' una volta passata la marketing-mania: Magari la gente seria potra' finalmente cominciare a produrre qualcosa di utile (Come e' successo dopo il "crollo" delle dot-com).

            Ecco, vedi perche' perdo il mio tempo a

            scrivere sul forum di PI :-) ?


            In un certo senso allora, alcuni di quelli
            che scrivono qui, sono peggio di MS, dato
            che preferiscono sbattere contro il muro,
            piuttosto che accendere il SO che anno nella
            testa.... :-)))Non c'e' limite alla stupidita' umana ... Ma forse e' piu' stupido quello che perde tempo sperando di cambiare le cose :-/Che dici, dovrei cominciare ad ignorare ZioBill ? Eppure c'e' ancora speranza, dopo aver assisito alla "conversione" di MaxAdamo (it.comp.os.dibattiti, 1998 o giu' di li'), la mia fede si e' rinforzata :-)
          • pippo75 scrive:
            Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
            - Scritto da: Anonimo
            Esattamente non saprei dirti... dietro ad
            OpenOffice credo ci sia comunque SUN...
            Mozzilla deriva da Netscape ( l'interfaccia
            e' uguale... uguale... ma puo' essere anche
            un caso )... KDE non so'... anche se sarebbe
            necessario approfondire, per avere
            informazioni certe. Non e' detto che non lo
            siano, solo perche' non ne sappiamo nulla..
            :-)da quanto ho saputo, ma non posso confermare.KDE, dietro dovrebbe esserci trolltech (http://www.trolltech.com/) che lo fa per farsi bella pubblicità delle sue librerie, al tempo erano non GPL e furono duramente criticate.GNOME, ho sentito che dietro è presente sun che ha interessi per solaris (non ho capito bene pero, forse vuole cambiare shell grafica) ed è per questo che ha tolto il desktop integrato da StarOffice (era un pesante doppione).OpenOffice, ho letto la licenza e dice che per inserire in proprio codice bisogna prima donarlo a sun......Al tempo nella ML di openoffice ci fu qualcuno che per questo voleva abbandonare il progetto.Mozilla, è la base di netscape.Kernel di linux, sul momento direi sicuramente transmeta, poi magari IBM (se vuole usarlo per il server il kernel lo dovrebbe usare)Sicuramnete un appoggio economico devono averlo.BeOS che ha un appoggio limitato ha un successo limitato.Altro esempio, senza finanziamenti per quanto ne so, è il ReactOS, è abbastanza fermo.Voi per chi lavorereste, per uno che non ha soldi e non puo' pagare o per un progetto che è ben finanziato.L'hobby si puo' fare anche gratis, ma il lavoro........
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.
            - Scritto da: pippo75

            - Scritto da: Anonimo

            Esattamente non saprei dirti... dietro ad

            OpenOffice credo ci sia comunque SUN...

            Mozzilla deriva da Netscape (
            l'interfaccia

            e' uguale... uguale... ma puo' essere
            anche

            un caso )... KDE non so'... anche se
            sarebbe

            necessario approfondire, per avere

            informazioni certe. Non e' detto che non
            lo

            siano, solo perche' non ne sappiamo
            nulla..

            :-)


            da quanto ho saputo, ma non posso confermare.

            KDE, dietro dovrebbe esserci trolltech
            (http://www.trolltech.com/) che lo fa per
            farsi bella pubblicità delle sue librerie,
            al tempo erano non GPL e furono duramente
            criticate.

            GNOME, ho sentito che dietro è presente sun
            che ha interessi per solaris (non ho capito
            bene pero, forse vuole cambiare shell
            grafica) ed è per questo che ha tolto il
            desktop integrato da StarOffice (era un
            pesante doppione).

            OpenOffice, ho letto la licenza e dice che
            per inserire in proprio codice bisogna prima
            donarlo a sun......Al tempo nella ML di
            openoffice ci fu qualcuno che per questo
            voleva abbandonare il progetto.

            Mozilla, è la base di netscape.

            Kernel di linux, sul momento direi
            sicuramente transmeta, poi magari IBM (se
            vuole usarlo per il server il kernel lo
            dovrebbe usare)

            Sicuramnete un appoggio economico devono
            averlo.

            BeOS che ha un appoggio limitato ha un
            successo limitato.

            Altro esempio, senza finanziamenti per
            quanto ne so, è il ReactOS, è abbastanza
            fermo.

            Voi per chi lavorereste, per uno che non ha
            soldi e non puo' pagare o per un progetto
            che è ben finanziato.
            L'hobby si puo' fare anche gratis, ma il
            lavoro........
            Ed era qui che volevo arrivare.Dato che sulle lunghe distanze, a nessuno piace lavorare Gratis, ne consegue che sotto molti aspetti, si sta' delineando uno sviluppo ( in particolare di Linux ), che segue le direttive di chi a soldi da investire ( altrimenti niente soldi )... In sostanza, nonostante tutte le liberta' dichiarate, la mia sensazione e' che le fila le tengono sempre i pezzi grossi, e non vedo poi molte differenze con quello per cui viene continuamente criticata MS.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.

            Io vorrei sapere quanti di quelli che
            lavorano a progetti Open Source sono pagati
            per farlo e quanti usano semplicemente il
            loro tempo libero.Tanti oggi sono pagati, e tantissimi lo fanno per passione, ma alla fine che te frega?Quello che conta è il risultato finale. Di sicuro chi ha iniziato molti anni fa non è partito con mega finanziamenti.

            Ma se ad un certo punto, venissero a

            mancare tali investimenti, che fine
            farebbe

            tutto?

            Mah, gli investimenti sono arrivati solo
            negli ultimissimi anni, ma Linux esiste da
            piu' di 10 e il "movimento" Open Source da
            molto di piu'.Il movimento OpenSource esiste solo dal 1998 quando questa parola è stata coniata.Fin dal 1984 esiste la comunità di programmatori di software libero.

            Per molti dei FANS sfegatati del mondo
            Open

            Source, e' valida la regola per cui:



            OpenSource=GRATIS



            ed e' solo quello che a loro interessa.Quando vanno in azienda invece hanno bisogno di: assistenza, aggiornamento, formazione, ...E queste cose si pagano, solo che i soldi vengono ridistribuiti tra molti più soggetti e i più bravi fanno più strada.Il software è un servizio, alla gratuità (ma non necessariamente, RedHat per fare i soliti nomi, vende software libero) segue puoi l'indotto dell'assistenza, customizzazione e formazione, che sono fette di mercato molto ampie.In ultimo RedHat è l'unica distribuzione a *non* essere finanaziata ad IBM che evidentemente sta dietro alla cordata UnitedLinux che ha l'obbiettivo di scalzare RedHat rea di essere troppo fedele al software libero.IBM ha già concluso la sua corsa al fianco di "linux" è ora di sscaricarli, ora vendono solo 4 pacchetti proprietari tradendo di fatto la loro presunta vocazione "OpenSource".Tristezza
          • pippo75 scrive:
            Re: Ma ho capito bene? Probabilmente no.

            Quando vanno in azienda invece hanno bisogno
            di: assistenza, aggiornamento, formazione,
            ...

            E queste cose si pagano, solo che i soldi
            vengono ridistribuiti tra molti più soggetti
            e i più bravi fanno più strada.Perche' pensi che l'assistenza di windows sia gratis, la fanno tantissime ditte le quali gfuadagano con widndows esattamente come possono fare con linux.

            Il software è un servizio, alla gratuità (ma
            non necessariamente, RedHat per fare i
            soliti nomi, vende software libero) segue
            puoi l'indotto dell'assistenza,Ma la red hat dell'assistenza che viene fatta alle ditte cosa ci guadagna: niente dato che l'assistenza viene in genere fatte da ditte di terzi e non da chi fornise il S.O.
  • Anonimo scrive:
    Non ci voleva un analista per capirlo
    "La differenza fra le due licenze è sostanziale. La prima dà ai produttori il diritto esclusivo, per un periodo di sei mesi, di commercializzare la modifica insieme ai propri dispositivi: al termine di questo periodo Microsoft si è garantita la possibilità di poter nuovamente disporre del codice attraverso una licenza libera da royalty, la stessa attraverso cui ne assicura l'utilizzo a qualsiasi altro sviluppatore. La seconda obbliga invece il produttore a cedere immediatamente ogni diritto sulla modifica a Microsoft: è questo ad esempio il caso di ottimizzazioni del codice o bug fix.""Le critiche tuttavia non mancano. Secondo Paul DeGroot, un analista di Directions, il CEP sembra portare molti più vantaggi a Microsoft che ai produttori: quest'ultima, a parere di DeGroot, ha infatti l'opportunità di migliorare il proprio sistema operativo senza spendere nulla."Sono sempre affascinato (e angosciato) dalle diaboliche capacità degli uomini di marketing: tagliano la torta in modo che sembri che entrambi ne abbiano metà, facendoti credere che la tua metà sia quella più grande, lasciandoti però la velata sensazione che la tua metà sia quella meno buona.
  • samu scrive:
    shared source? no grazie
    bisogna registrarsi per accedere ai sorgenti..chi ti assicura che un domani non ti accusino di plagio per un programma che hai fatto ?l'open source e' ben altro
    • Anonimo scrive:
      Re: shared source? no grazie

      bisogna registrarsi per accedere ai
      sorgenti..
      chi ti assicura che un domani non ti
      accusino di plagio per un programma che hai
      fatto ?

      l'open source e' ben altroplagio sul software non esistee poi ci sono i sorgenti a dimostrare che non hai copiatose lo hai fatto, sei stupido!
      • Anonimo scrive:
        Re: shared source? no grazie


        chi ti assicura che un domani non ti

        accusino di plagio per un programma che

        hai fatto ?
        plagio sul software non esisteBen venuto in questo piano dimensionale. Ricorda che in quanto a brevetti, e' stata brevettata- la routa- l'acqua calda- la fila per andare in bagno
        e poi ci sono i sorgenti a dimostrare che
        non hai copiatoUna volta che hai avuto accesso al loro, come fai a dimostrare che non ti sei ispirato a loro?Perche' cercarsi rogne con questa licenza, quando hai altro di piu' valido?.
      • Anonimo scrive:
        Re: shared source? no grazie
        - Scritto da: Anonimo

        bisogna registrarsi per accedere ai

        sorgenti..

        chi ti assicura che un domani non ti

        accusino di plagio per un programma che
        hai

        fatto ?



        l'open source e' ben altro

        plagio sul software non esiste
        e poi ci sono i sorgenti a dimostrare che
        non hai copiato
        se lo hai fatto, sei stupido!sco e ibm docet
    • Anonimo scrive:
      Re: shared source? no grazie

      l'open source e' ben altroAnche perchè da quello che ho capito solo grandi industrie e governi possono usufruire di questa licenza, per la stragrande maggioranza delle persone il codice di wondows rimarrà sempre closed.CiaoMarco
  • Anonimo scrive:
    LOL! Microsoft sempre più ridicola
    Ora dopo aver parlato per anni contro la modifica del codice da parte di terzi, dopo aver predicato per anni che la modifica del codice porta a mutazioni (ricordate la pubblicità in germania), dopo aver detto per anni che la gestione centralizzata del codice porta solo vantaggi, la microsoft comincia a rincorrere linux...LOL E STRALOL!Come dico sempre in casi come questoPrima ti ignorano -* fase già conclusaPoi ridono di te -* fase già conclusaPoi ti combattono -* e sempre più evidentementePoi vinciTra qualche anno si entra nella quarta fase :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: LOL! Microsoft sempre più ridicola
      -

      Come dico sempre in casi come questo

      Prima ti ignorano -* fase già conclusa
      Poi ridono di te -* fase già conclusa
      Poi ti combattono -* e sempre più
      evidentemente
      Poi vinci

      Tra qualche anno si entra nella quarta fase
      :-)Sempre che tra qualche anno il palladium non abbia segato i "concorrenti"
    • Anonimo scrive:
      Re: LOL! Microsoft sempre più ridicola
      Guarda le percentuali da prefisso telefonico e ti metterai a piangere, altro che ridere.
      • avvelenato scrive:
        Re: LOL! Microsoft sempre più ridicola
        scusa, ho cercato su google percentuali di diffusioni di WinCE, ma non ho trovato dati validi...mi elucubreresti con qualche link?
        • Anonimo scrive:
          Re: LOL! Microsoft sempre più ridicola

          scusa, ho cercato su google percentuali di
          diffusioni di WinCE, ma non ho trovato dati
          validi...

          mi elucubreresti con qualche link?pensa ai milioni di ipaq venduti...o di compaq armadaper non parlare del dreamcast
          • Anonimo scrive:
            Re: LOL! Microsoft sempre più ridicola
            - Scritto da: Anonimo

            scusa, ho cercato su google percentuali di

            diffusioni di WinCE, ma non ho trovato
            dati

            validi...



            mi elucubreresti con qualche link?

            pensa ai milioni di ipaq venduti...
            o di compaq armada
            per non parlare del dreamcastVisto che Linux gira sull'IPaq suppongo che chi l'ha acquistato ha pure avuto la buona idea di installare l'OS. :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: LOL! Microsoft sempre più ridicola


            pensa ai milioni di ipaq venduti...

            o di compaq armada

            per non parlare del dreamcast

            Visto che Linux gira sull'IPaq suppongo che
            chi l'ha acquistato ha pure avuto la buona
            idea di installare l'OS. :-)ci gira anche qnx... allora?nativamente esce con pocket windowse se cambi os probabilmente invalidi la garanzia....
          • Anonimo scrive:
            Microsoft tattiche mafiose?

            ci gira anche qnx... allora?
            nativamente esce con pocket windows
            e se cambi os probabilmente invalidi la
            garanzia....Perchè anche le aziende fanno parte dei pretoriani: cosa ci azzecca cambiare un software e invalidare la garanzia, se non per favorire il monopolio mafioso di microsoft?Probabilmente hai ragione, levare windows da un ipaq sarà considerato una "manomissione" e se si rompe una parte hardware ti dicono che è colpa tua.Però questo è un esempio lampante di come siamo servi di un impero, nel mondo dell'informatica. Servi noi (o meglio voi che vi fate comprare) e pretoriani le aziende piccole che fanno da controllori per il padrone.*** No maffia on my palmtop ***
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft tattiche mafiose?
            - Scritto da: Anonimo
            Perchè anche le aziende fanno parte dei
            pretoriani: cosa ci azzecca cambiare un
            software e invalidare la garanzia, se non
            per favorire il monopolio mafioso di
            microsoft?Questo vincolo e' messo da Compaq, ed a MS non gliene puo' fregare di meno. Questo dimostra semplicemente la faziosita' delle vostre vedute.
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft tattiche mafiose?


            ci gira anche qnx... allora?

            nativamente esce con pocket windows

            e se cambi os probabilmente invalidi la

            garanzia....

            Perchè anche le aziende fanno parte dei
            pretoriani: cosa ci azzecca cambiare un
            software e invalidare la garanzia, se non
            per favorire il monopolio mafioso di
            microsoft?
            ma santo dio, siete pazzeschi!!!cambia il software dell'abs e poi vai a sbattere perche' non ti ha funzionatoscommetti che l'assicurazione non ti paga??che bastardi... cercano di favorire il monoplio di chi fa gli abs... vero?tra l'altro MS non e' affatto monopolista nel mondo handheld ed e' assente in quello embedded industriale...vorrei sapere che cazzo c'entra il monopolio di windows sui pc con i palmarihai fatto tutto un miscuglio di roba che non c'azzecca niente!
            Probabilmente hai ragione, levare windows da
            un ipaq sarà considerato una "manomissione"
            e se si rompe una parte hardware ti dicono
            che è colpa tua.
            bravol'ipaq e' una combo HW+SWse non ti piace comprati lo sharp zaurus che monta linux no?
            Però questo è un esempio lampante di come
            siamo servi di un impero, nel mondo
            dell'informatica. Servi noi (o meglio voi
            che vi fate comprare) e pretoriani le
            aziende piccole che fanno da controllori per
            il padrone.ma vaffanculo!smettila di offendere cretinoa 15 anni anche io mi sentivo He Man, il paladino dell'universoma dicevo solo cazzate come te...quelli che si sono fatti comprare sono quelli che credono che IBM investa in GPL...
            *** No maffia on my palmtop ***si vabbe'....notte
      • Anonimo scrive:
        Re: LOL! Microsoft sempre più ridicola
        - Scritto da: Anonimo

        Guarda le percentuali da prefisso telefonico
        e ti metterai a piangere, altro che ridere. dalle mie parti il prefisso è 040 -
        40%???sei di Milano???
  • Anonimo scrive:
    Un'occasione persa?
    Per una volta è la Microsoft a rincorrere il successo di Linux sulle piattaforme pocket, ma forse è un'altra occasione persa per il Big di Redmond, visto come la licenza è strutturata!Aloha!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'occasione persa?
      "Rincorrere il successo di linux???"MA QUALE??? MA DOVE VIVI??? Hai mai usato Windows XP Embedded (parlo da sviluppatore)? E WinCE 4.1 col compact .NET framework?? In compenso io ho avuto a che fare con appliance basate su versioni embedded di linzozz e poco ci manca che non denunciavo il fornitore...Secondo me, ancora una volta, (inchino reverenziale) Microsoft ne ha abbastanza per spazzare via la concorrenza.ZioBill***no linux and no open source software were used to write this post***- Scritto da: Anonimo
      Per una volta è la Microsoft a rincorrere il
      successo di Linux sulle piattaforme pocket,
      ma forse è un'altra occasione persa per il
      Big di Redmond, visto come la licenza è
      strutturata!

      Aloha!
      • Gallone scrive:
        Re: Un'occasione persa?
        - Scritto da: Anonimo
        "Rincorrere il successo di linux???"

        MA QUALE??? MA DOVE VIVI??? Hai mai usato
        Windows XP Embedded (parlo da sviluppatore)?
        E WinCE 4.1 col compact .NET framework?? In
        compenso io ho avuto a che fare con
        appliance basate su versioni embedded di
        linzozz e poco ci manca che non denunciavo
        il fornitore...Svilupppatore??? ma de che???compact.net framework???ma chi sono gli sfigati che si mettono a sviluppare in queli linguaggi???Guarda che le grandi aziende se ne fregano di quei "cosi" e non dire di no perchè è così.Win XP embedded???? ma dove le vai a cercare queste chicche M$???mamma mia sei proprio messo maleSVEGLIAAA guardati in giro va
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'occasione persa?
          - Scritto da: Gallone

          - Scritto da: Anonimo

          "Rincorrere il successo di linux???"



          MA QUALE??? MA DOVE VIVI??? Hai mai usato

          Windows XP Embedded (parlo da
          sviluppatore)?

          E WinCE 4.1 col compact .NET framework??
          In

          compenso io ho avuto a che fare con

          appliance basate su versioni embedded di

          linzozz e poco ci manca che non denunciavo

          il fornitore...

          Svilupppatore??? ma de che???
          compact.net framework???
          ma chi sono gli sfigati che si mettono a
          sviluppare in queli linguaggi???
          Guarda che le grandi aziende se ne fregano
          di quei "cosi" e non dire di no perchè è
          così.
          Non diciamo cazzate: le 'grandi' aziende USANO MICROSOFT!
          Win XP embedded???? ma dove le vai a cercare
          queste chicche M$???
          Ho proprio in questo momento sulla scrivania un sistema embedded con WinXP Embedded... mi sa che e' meglio che ti informi, ignorante.
          mamma mia sei proprio messo male
          SVEGLIAAA guardati in giro vaDatti all'ippica.ZioBill***io i taleban-linuzzari li....***
          • BeRToZ scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: Anonimo
            Non diciamo cazzate: le 'grandi' aziende
            USANO MICROSOFT!Per la serie "Per dipingere una parete grande, ci vuole un pennello grande"...
            ZioBill
            ***io i taleban-linuzzari li....***continua, continua... tu cosa?BeRToZ
          • Terra2 scrive:
            Re: Un'occasione persa?

            BeRToZmica lavori per Kataweb?
          • BeRToZ scrive:
            Re: [OT] Un'occasione persa?
            - Scritto da: Terra2


            BeRToZ
            mica lavori per Kataweb?No, probabilmente sara' un mio omonimo.BeRToZ
          • stevie scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: BeRToZ
            - Scritto da: Anonimo

            Non diciamo cazzate: le 'grandi' aziende

            USANO MICROSOFT!

            Per la serie "Per dipingere una parete
            grande, ci vuole un pennello grande"...Bella questa... :-))))

            ZioBill

            ***io i taleban-linuzzari li....***

            continua, continua... tu cosa?No, no! Ma non hai paura di lui??? :-PPPPPPPPRegards,Stevie
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'occasione persa?

          Svilupppatore??? ma de che???
          compact.net framework???
          ma chi sono gli sfigati che si mettono a
          sviluppare in queli linguaggi???"queli" linguaggi? E' pugliese? Cmq, gli "sfigati" di cui parli usano (per sviluppare sul CF) linguaggi del tipo: C++, C# e le CLI (tutti e tre standard ISO). Studia, prima di parlare.senza rancore.
      • Terra2 scrive:
        Re: Un'occasione persa?
        - Scritto da: Anonimo
        "Rincorrere il successo di linux???"Rincorre il successo di Linux! E' evidente...Cercare di non vedere cosa sta succedendo equivale a nascondere la faccia sotto 3 metri di sabbia:Linux è, oggettivamente, il più grande evento nella storia informatica degli ultimi 10 anni, ed è ovvio che una società sanguisuga come la microsoft cerchi di scimmiottarlo...
        In compenso io ho avuto a che fare con
        appliance basate su versioni embedded di
        linzozz e poco ci manca che non denunciavo
        il fornitore...Cavolo, hai toccato il Linux ed hai cominciato a sentire anche tu quello strano formicolio nella testa vero?Si tratta di un fenomeno naturale chiamato sinapsi , non preoccuparti, non è un cattivo segno o "roba da denuncia", anzi, si tratta di qualcosa di molto buono e positivo... se capita all'improvviso ci si può spaventare, ma lo sapevo che in te c'era ancora qualcosa di buono :)
        Secondo me, ancora una volta, (inchino
        reverenziale) Microsoft ne ha abbastanza per
        spazzare via la concorrenza.Veramente sono gli utenti che cominciano ad averne abbastanza della microsoft...C'è un 9% di popolazione che usa ALTRO... è non è un 9% qualsiasi, è un 9% che sa molto bene la differenza che passa tra un computer ed un forno a microonde... cosa che non può essere assolutamente detta per il restante 91% (anzi, ad una buona parte di questi è difficile anche spiegargliela).Tra l'altro, è un 9% spropositatamente più numeroso della somma totale degli utenti di 10 anni fa... quindi totalmente indipendente dalle nefandezze microsoft.Teoricamente, sarebbe persino possibile creare una internet parallela (freenet?) e portare avanti una nuova branch informatica totalmente distaccata dalla mafia di Seattle... vi si potrebbe venire a trovare di tanto in tanto, giusto per chiedervi se state cuocendo bene nel vostro brodo...
        ZioBill
        ***no linux and no open source software were
        used to write this post***toglimi una curiosità... sta frase ormai la scrivi senza guardare la tastiera o ce l'hai fissa nel "cut&paste"?
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'occasione persa?
          - Scritto da: Terra2
          - Scritto da: Anonimo

          "Rincorrere il successo di linux???"

          Rincorre il successo di Linux! E' evidente...
          Cercare di non vedere cosa sta succedendo
          equivale a nascondere la faccia sotto 3
          metri di sabbia:
          Linux è, oggettivamente, il più grande
          evento nella storia informatica degli ultimi
          10 anni, ed è ovvio che una società
          sanguisuga come la microsoft cerchi di
          scimmiottarlo...
          Non diciamo cazzate: linzozz e' un fenomeno marginale, per lo piu' gestito a livello di universita' (che, e te lo posso confermare, se non vedono il prompt di una shell a carattere non si divertono...), e di informatici 'entusiasti'-nerds. In azienda, proprio niente, a parte qualche caso particolare (piccole imprese in cui il fattore 'risparmio' che consente la tipologia di distribuzione del linzozz-orrore e' accettabile, senza considerare, ovviamente che il TCO, appena crescono l'impresa e le sue esigenze, potrebbe anche essere maggiore di un sistema Windows).

          In compenso io ho avuto a che fare con

          appliance basate su versioni embedded di

          linzozz e poco ci manca che non denunciavo

          il fornitore...

          Cavolo, hai toccato il Linux ed hai
          cominciato a sentire anche tu quello strano
          formicolio nella testa vero?
          Si tratta di un fenomeno naturale chiamato
          sinapsi, non preoccuparti, non è un
          cattivo segno o "roba da denuncia", anzi, si
          tratta di qualcosa di molto buono e
          positivo... se capita all'improvviso ci si
          può spaventare, ma lo sapevo che in te c'era
          ancora qualcosa di buono :)
          Ma va a farti un giro, taleban-linuzzaro...Fin'ora ogni volta che abbiamo avuto a che fare con robaccia linux abbiamo sempre trovato prodotti mediocri e fatti al risparmio, che spesso non hanno risposto alle specifiche.

          Secondo me, ancora una volta, (inchino

          reverenziale) Microsoft ne ha abbastanza
          per

          spazzare via la concorrenza.

          Veramente sono gli utenti che cominciano ad
          averne abbastanza della microsoft...
          Se guardi le percentuali 'bulgare' di utenti che usano Windows e IE sul loro desktop, beh, non penso proprio...
          C'è un 9% di popolazione che usa ALTRO... è
          non è un 9% qualsiasi, è un 9% che sa molto
          bene la differenza che passa tra un computer
          ed un forno a microonde... cosa che non può
          essere assolutamente detta per il restante
          91% (anzi, ad una buona parte di questi è
          difficile anche spiegargliela).
          Intendi anche Macintosh, vero??? Lo sai che il Mac e' al 4-5% e voi non raggiungete nemmeno l'1% scarso??? (parlo di desktop, che poi sono i veri 'numeri' dell'informatica-fonte google-zeitgeist). E i valori sono questi, fermi da un anno e piu'???
          Tra l'altro, è un 9% spropositatamente più
          numeroso della somma totale degli utenti di
          10 anni fa... quindi totalmente indipendente
          dalle nefandezze microsoft.
          Non vero: dieci anni fa c'erano anche Amiga, AtariST, OS/2, unix (nei suoi vari dialetti) e penso che gli 'utilizzatori alternativi' alla fine siano semplicemente passati da queste piattaforme (morte) al linzozz.Ovviamente, augurando una morte lenta e dolorosa al pinguino, cosi' come e' successo alle piattaforme di cui sopra (e dico purtroppo, nel caso di Amiga e per fortuna per le altre...).
          Teoricamente, sarebbe persino possibile
          creare una internet parallela (freenet?) e
          portare avanti una nuova branch informatica
          totalmente distaccata dalla mafia di
          Seattle... vi si potrebbe venire a trovare
          di tanto in tanto, giusto per chiedervi se
          state cuocendo bene nel vostro brodo...
          Tecnicamente e' possibile qualunque cosa, avendo i numeri nel mercato e il potere economico di imporlo. Tecnicamente e' anche possibile che XBOX sorpassi la PS2 (cosa che mi auguro). Tecnicamente e' anche possibile che Microsoft rilevi RedHat e la faccia chiudere (cosa che se, inchino, Bill Gates avesse ritenuto interessante, avrebbe gia' fatto).Tecnicamente, e' possibile far sparire linzozz dalla faccia della terra...

          ZioBill

          ***no linux and no open source software
          were

          used to write this post***

          toglimi una curiosità... sta frase ormai la
          scrivi senza guardare la tastiera o ce l'hai
          fissa nel "cut&paste"?
          E' un manifesto programmatico. Una piattaforma sulla quale poi si puo' discutere di qualunque 'altra' cosa.L'importante e' che linzozz sparisca dal pianeta, e con lui tutto il mediocre open software.ZioBill***fai come me: uccidi un pinguino (software, ovviamente)***
          • Giambo scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: Anonimo
            ***fai come me: uccidi un pinguino
            (software, ovviamente)*** Nervoso per la "Crepa nella MS Virtual Machine" ? Eppure credevo che oramai ci fossi abituato ...# ~
            apt-get update && apt-get upgradeCosi' noiosa e' la vita del Sysadmin Linux :-) ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo


            ***fai come me: uccidi un pinguino

            (software, ovviamente)***

            Nervoso per la "Crepa nella MS Virtual
            Machine" ? Eppure credevo che oramai ci
            fossi abituato ...

            # ~
            apt-get update && apt-get upgrade

            Cosi' noiosa e' la vita del Sysadmin Linux
            :-) ...ARGHHHH la linea di comando.....roba da anni '70.Ciao sconfitto dalla storia,ZioBill
          • Giambo scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: Anonimo

            # ~
            apt-get update && apt-get upgrade



            Cosi' noiosa e' la vita del Sysadmin Linux

            :-) ...
            ARGHHHH la linea di comando.....roba da anni
            '70.Pure io sono degli anni '70, eppure funziono bene. Il Transistor e' ancora piu' vecchio, la ruota ha migliaia di anni e il sesso e' vecchio tanto quanto il mondo :-)
            Ciao sconfitto dalla storia,Che tenerone che sei :-)Compitino per oggi pomeriggio: "Vecchio == non piu' valido ?. Discussione, analisi e conclusione".
          • sandman scrive:
            Re: purche si elimini linuz W apple
            ma lascialo perdere e' un povero frustrato...si inchina si inchina e il suo vecchio bill manco si degna di mettergliela nel sedere...
          • stevie scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: Anonimo
            Non diciamo cazzate: linzozz e' un fenomeno
            marginale, per lo piu' gestito a livello di
            universita' Le università non sono enti di sprovveduti, ma di gente con un minimo di competenza.E poi, lo sviluppo di Linux non è portato avanti nelle università.
            (che, e te lo posso confermare,
            se non vedono il prompt di una shell a
            carattere non si divertono...), Ah, beh, se me lo assicuri tu...
            In azienda,
            proprio niente, a parte qualche caso
            particolare (piccole imprese in cui il
            fattore 'risparmio' che consente la
            tipologia di distribuzione del
            linzozz-orrore e' accettabileGià, PICCOLE imprese tipo IBM e SUN, ad esempio! O anche Cisco Systems...
            Fin'ora ogni volta che abbiamo avuto a che
            fare con robaccia linux abbiamo sempre
            trovato prodotti mediocri e fatti al
            risparmio,E allora? Molti degli sviluppatori open source non sono affatto pagati, al contrario di quelli microsoft, che sfornano troppe volte delle....come dire..... nefandezze? No, forse è troppo poco...Tra parentesi, si scrive "Finora"...
            che spesso non hanno risposto
            alle specifiche.Rispondere alle specifiche dici? Eh, già! Il GCC, ad esempio... che se non lo sai è uno dei compilatori più aderenti allo standard ANSI C... altro che la JVM per il Java in wintost...
            Lo sai che
            il Mac e' al 4-5% e voi non raggiungete
            nemmeno l'1% scarso??? Prova ad immaginare quanti usano un computer, a casa o al lavoro, e dovrebbe diventare evidente che l'1% di utenti non sono mica caramelle...
            E i valori sono questi, fermi da un anno e piu'???Proprio per quanto detto sopra.
            Tecnicamente, e' possibile far sparire
            linzozz dalla faccia della terra...No. Neanche tecnicamente. La Rete è ancora libera (per il momento), è finche sarà così potrai ancora trovare il kernel Linux.
            L'importante e' che linzozz sparisca dal
            pianeta, e con lui tutto il mediocre open
            software.Apache, per esempio.Regards,Stevie
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'occasione persa?

          Linux è, oggettivamente, il più grande
          evento nella storia informatica degli ultimi
          10 anni, ed è ovvio che una società
          sanguisuga come la microsoft cerchi di
          scimmiottarlo...
          linux e' il nullae' come non dovrebbe mai essere scritto un OSdieci anni per fare uno scheduler preemptivese linus prendeva anche solo minix stavamo tutti meglio...fidatilinux e' la negazione della ricerca informaticanasce vecchio e si evolve lentamenteLa vera rivoluzione l'ha portata la diffusione dell'open source e delle licenze libere, portata avanti da un solo uomo, un pazzo visionario, il signor Richard Stallman, il suo GNU, la sua FSFnon quell'ammasso di codice che va sotto il nome di linuxche finora ha solo prodotto cloni GPL di cose esistenti e funzionanti da anni
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: Anonimo
            non quell'ammasso di codice che va sotto il
            nome di linux
            che finora ha solo prodotto cloni GPL di
            cose esistenti e funzionanti da anniE ti pare poco ?
      • Giambo scrive:
        Re: Un'occasione persa?
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me, ancora una volta, (inchino
        reverenziale) Microsoft ne ha abbastanza per
        spazzare via la concorrenza."Sindrome da Stoccolma", mi pare si chiami.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'occasione persa?
          - Scritto da: Giambo

          - Scritto da: Anonimo


          Secondo me, ancora una volta, (inchino

          reverenziale) Microsoft ne ha abbastanza
          per

          spazzare via la concorrenza.

          "Sindrome da Stoccolma", mi pare si chiami.No, nel mio caso puo' essere al limite 'sindrome di Stendhal', visto che le opere d'arte di sua maesta', inchino, Bill Gates sono dei veri e propri capolavori...Rendiamo grazia a Microsoft!ZioBill
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'occasione persa?

            No, nel mio caso puo' essere al limite
            'sindrome di Stendhal', visto che le opere
            d'arte di sua maesta', inchino, Bill Gates
            sono dei veri e propri capolavori...

            Rendiamo grazia a Microsoft!

            ZioBilltoglimi una curiosita`: tu non eri uno di quelli che derideva i programmatori open source che programmano gratis? ritieni forse piu` intelligenti quelli che dovrebbero pagare per modificare? no, giusto per capire la tua obiettivita`, anche se il tuo precedente commento dovrebbe essere autoesplicativoraist
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: Anonimo

            No, nel mio caso puo' essere al limite

            'sindrome di Stendhal', visto che le opere

            d'arte di sua maesta', inchino, Bill Gates

            sono dei veri e propri capolavori...



            Rendiamo grazia a Microsoft!



            ZioBill

            toglimi una curiosita`: tu non eri uno di
            quelli che derideva i programmatori open
            source che programmano gratis? ritieni forse
            piu` intelligenti quelli che dovrebbero
            pagare per modificare? no, giusto per capire
            la tua obiettivita`, anche se il tuo
            precedente commento dovrebbe essere
            autoesplicativo

            raistnon ho mai sostenuto di essere obiettivo, anzi...Per me e' compito del produttore di software decidere cosa e' gratuito e cosa e' a pagamento, tant'e' che esistono molti SDK di non libera distribuzione (e che paghi profumatamente). Non sta a me valutare cosa debba essere gratuito (ad es. SDK DirectX, SOAP toolkit, etc.) e cosa debba invece essere pagato, in termini di roayalties di redistribuzione o, addirittura, per l'SDK usato a scopo di valutazione (vedi SDK di sony per la PS2).Se vuoi un mio personale parere, sono d'accordo con Microsoft: deve essere deciso in termini di politica commerciale e non a priori (ovvero, tutto gratis cio' che serve per lo sviluppo software).ZioBill
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'occasione persa?

            Se vuoi un mio personale parere, sono
            d'accordo con Microsoft: deve essere deciso
            in termini di politica commerciale e non a
            priori (ovvero, tutto gratis cio' che serve
            per lo sviluppo software).

            ZioBillnon avevo dubbi che tu fossi d'accordo con ms: ma ti sembra giusto che io paghi per fare delle modifiche che poi tu puoi usare?raist
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: Anonimo

            Se vuoi un mio personale parere, sono

            d'accordo con Microsoft: deve essere
            deciso

            in termini di politica commerciale e non a

            priori (ovvero, tutto gratis cio' che
            serve

            per lo sviluppo software).



            ZioBill

            non avevo dubbi che tu fossi d'accordo con
            ms: ma ti sembra giusto che io paghi per
            fare delle modifiche che poi tu puoi usare?
            Assolutamente si. (e ti ho anche spiegato il perche'...)ZioBill
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'occasione persa?

            Assolutamente si. (e ti ho anche spiegato
            il perche'...)

            ZioBillguarda, qualche giorno fa ho pensato che avessi ancora un barlume di cervello ma dalle tue dichiarazioni di oggi posso dedurre varie cose, scegli tu la piu` plausibile:1) ti diverti a scatenare flame e nulla piu`;2) sei veramente convinto che bill gates sia un dio e tuto quello che fa ms e` bello, buono e giusto;3) non hai mai visto linux neanche da lontano;4) sei un completo e totale ignorante e non sai neanche di cosa stai parlando.in quale ti queste ti identifichi di piu`? spero nella prima.ciaoraist (che si augura continuino ad esistere sistemi alternativi e non ci sia il monopolio nell'informatica - telecom non ci ha insegnato niente?)
          • Giambo scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: Anonimo

            "Sindrome da Stoccolma", mi pare si

            chiami.
            No, nel mio caso puo' essere al limite
            'sindrome di Stendhal', visto che le opere
            d'arte di sua maesta', inchino, Bill Gates
            sono dei veri e propri capolavori...Beh, non si puo' dire che non abbia cercato di salvarti la faccia, di darti una via d'uscita ...
      • Anonimo scrive:
        ZioBill ha usato Linux!?!?!?!
        [cut]
        In compenso io ho avuto a che fare con
        appliance basate su versioni embedded di
        linzozz e poco ci manca che non denunciavo
        il fornitore...[cut]
        ZioBill
        ***no linux and no open source software were
        used to write this post***Ehi ho capito bene???Saluti!S.L.
        • Anonimo scrive:
          Re: ZioBill ha usato Linux!?!?!?!
          - Scritto da: Anonimo
          [cut]

          In compenso io ho avuto a che fare con

          appliance basate su versioni embedded di

          linzozz e poco ci manca che non denunciavo

          il fornitore...
          [cut]


          ZioBill

          ***no linux and no open source software
          were

          used to write this post***

          Ehi ho capito bene???Si, assolutamente: in uno dei miei pc a casa ho un bellissimo secondo hard disk con la Mandrake installata in dual boot con il mio fido WindowsXP: se ne sta li buono da diversi mesi....l'avro' bootato due volte in tutto. Non ci sono nemmeno i drivers per il mio modem ADSL D-link... perfino il rumore dell'hard disk non e' piu' lo stesso da quando c'e' sopra il linzozz...ZioBill***Linux e' orribile***

          Saluti!

          S.L.
          • Anonimo scrive:
            Re: ZioBill ha usato Linux!?!?!?!

            Si, assolutamente: in uno dei miei pc a casa
            ho un bellissimo secondo hard disk con la
            Mandrake installata in dual boot con il mio
            fido WindowsXP: se ne sta li buono da
            diversi mesi....l'avro' bootato due volte in
            tutto. Non ci sono nemmeno i drivers per il
            mio modem ADSL D-link... perfino il rumore
            dell'hard disk non e' piu' lo stesso da
            quando c'e' sopra il linzozz...
            senti, hai veramente rotto, sei ignorante e disinformato,chissa` che cacchio di mandrake hai a casa, sei come quelli che paragonano redhat9 con win98, leggi e taci.http://www.linuxdesktop.it/article.php?sid=162non dirmi che il tuo fido winxp ti da` tutti i driver di default. ah si`, e anche quelli delle periferiche che devono ancora uscire? e anche quelli che ancora non ci sono? che figata, lo voglio anch'io.per le persone civili di questo forum: scusate lo sfogo ma io questo non lo reggo proprio piu`.
            ZioBill
            ***Linux e' orribile***
            no, e` orribile la tua faccia tosta nel dare questi giudiziraist
          • Anonimo scrive:
            Re: ZioBill ha usato Linux!?!?!?!
            - Scritto da: Anonimo

            Si, assolutamente: in uno dei miei pc a
            casa

            ho un bellissimo secondo hard disk con la

            Mandrake installata in dual boot con il
            mio

            fido WindowsXP: se ne sta li buono da

            diversi mesi....l'avro' bootato due volte
            in

            tutto. Non ci sono nemmeno i drivers per
            il

            mio modem ADSL D-link... perfino il rumore

            dell'hard disk non e' piu' lo stesso da

            quando c'e' sopra il linzozz...


            senti, hai veramente rotto, sei ignorante e
            disinformato,
            chissa` che cacchio di mandrake hai a casa,
            sei come quelli che paragonano redhat9 con
            win98, leggi e taci.

            http://www.linuxdesktop.it/article.php?sid=16
            Blender???? Che c'entra??? Mi prendi in giro??? Per tua norma e regola, ho una Mandrake 9.0 fresca di Linux&C. (che compero abb. regolarmente).
            non dirmi che il tuo fido winxp ti da` tutti
            i driver di default. ah si`, e anche quelli
            delle periferiche che devono ancora uscire?
            e anche quelli che ancora non ci sono? che
            figata, lo voglio anch'io.Beh, per tutto cio' che e' uscito prima di sett.2001 (data di uscita, mi sembra, di XP) ci sono praticamente tutti.Stavo parlando del fatto che NON ESISTE il driver linzozz del modem D-Link ADSL DSL-200 USB!!!E, considerando che e' il modem che danno con i contratti di Libero ADSL, beh....
            per le persone civili di questo forum:
            scusate lo sfogo ma io questo non lo reggo
            proprio piu`.
            Ca//i tuoi. Va a farti un giro...

            ZioBill

            ***Linux e' orribile***


            no, e` orribile la tua faccia tosta nel dare
            questi giudizi
            Proprio per niente: il mio giudizio vale il tuo. E non vedo perche' non dovrei esprimerlo. Ah, si, dimenticavo, sei un taleban-linuzzaro e quindi dovrei mettermi il burka quando scrivo...ZioBill***ma fatemi un piacere!***
          • Anonimo scrive:
            Re: ZioBill ha usato Linux!?!?!?!

            http://www.linuxdesktop.it/article.php?sid=16


            Blender???? Che c'entra??? Mi prendi in
            giro??? manca un 2 alla fine: non so perche` ma 'sto forum taglia i link
            Per tua norma e regola, ho una Mandrake 9.0
            fresca di Linux&C. (che compero abb.
            regolarmente).
            ma i driver adsl non li ha
            Stavo parlando del fatto che NON ESISTE il
            driver linzozz del modem D-Link ADSL DSL-200
            USB!!!
            E, considerando che e' il modem che danno
            con i contratti di Libero ADSL, beh....
            ne sei ancora convinto

            no, e` orribile la tua faccia tosta nel
            dare

            questi giudizi


            Proprio per niente: il mio giudizio vale il
            tuo. E non vedo perche' non dovrei
            esprimerlo. Ah, si, dimenticavo, sei un
            taleban-linuzzaro e quindi dovrei mettermi
            il burka quando scrivo...
            perche` tu non rispetti le regole base del rispetto: non sai far altro che sparara sentenze pur essendo disinformato (hai visto meglio il link?) te lo riposto:http://www.linuxdesktop.it/article.php?sid=162finisce con sid=162, casomai venisse tagliato ancora
            ZioBill
            ***ma fatemi un piacere!***ti doniamo un neurone cosi` fai il paio?raist
          • Anonimo scrive:
            Re: ZioBill ha usato Linux!?!?!?!
            - Scritto da: Anonimo
            È inutile rispondere a ZioBill, non lo
            capite? è pagato dalla MS per fargli
            pubblicità.

            D'ora in avanti per quanto mi riguarda lo
            ignoro e basta. Tipi come lui si chiamano
            Troll e i troll dovrebbero restare nel loro
            buco.
            ne sono convinto anch'io, il problema e` che qcn leggendo le sue ca***ate potrebbe veramente convincersi di cose assurde tipo quelle che dice lui.cmq come troll e` proprio bravo, non c'e` che dire.ciaoraist
          • Anonimo scrive:
            Re: ZioBill ha usato Linux!?!?!?!

            ne sono convinto anch'io, il problema e` che
            qcn leggendo le sue ca***ate potrebbe
            veramente convincersi di cose assurde tipo
            quelle che dice lui.ah beh invece le vostre farneticazioni sulmondo informatico liberato dal movimentoOpen Source sono proprio con i piedi perterra...
          • Anonimo scrive:
            Re: ZioBill ha usato Linux!?!?!?!
            Non è che voialtri di linuzzo fate più bellafigura quando gli rispondete, o in generalequando vi scagliate contro MS.In questo thread ne tu ne Raist.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un'occasione persa?
        - Scritto da: Anonimo
        "Rincorrere il successo di linux???"

        MA QUALE??? MA DOVE VIVI??? Hai mai usato
        Windows XP Embedded (parlo da sviluppatore)?ha un browser _serio_?chiedo perchè ho sentito che Opera non svilupperà versioni per PPC e senza un browser serio (js, css, xhtml) mi sa che con i palmeri & c non andranno da nessuna parte...te lo chiedo per curiosita non per polemica
      • Anonimo scrive:
        Re: Un'occasione persa?
        uhm forse non te l'hanno detto, oppure lo sai ma non lo vuoi ammettere, btw il mercato embedded attualmente e' dominato da GNU/Linux
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'occasione persa?

          uhm forse non te l'hanno detto, oppure lo
          sai ma non lo vuoi ammettere, btw il mercato
          embedded attualmente e' dominato da
          GNU/LinuxEH???????
          • nop scrive:
            Re: Un'occasione persa?
            - Scritto da: Anonimo

            uhm forse non te l'hanno detto, oppure lo

            sai ma non lo vuoi ammettere, btw il
            mercato

            embedded attualmente e' dominato da

            GNU/Linux

            EH???????Lascialo stare ... sta delirando....
Chiudi i commenti