I blogger imbarazzano Teheran

Un esposto mette in difficoltà il regime iraniano: per ottenere le confessioni di una 20ina di blogger l'anno scorso sarebbero stati utilizzati mezzi brutali


Teheran (Iran) – Una lettera scritta da quattro blogger sta sollevando molta polvere nella capitale iraniana: si tratta di un esposto che parla di brutalità in carcere, atti contro la persona pensati per estorcere a loro e ad altri 16 blogger confessioni e ammissioni di colpevolezza.

L’esposto si riferisce ai fatti di circa un anno fa, quando una sterzata conservatrice del regime ha portato ad un vero e proprio crackdown contro una serie di siti e conclusosi appunto con l’arresto di 20 blogger, tutti accusati di aver pubblicato informazioni pericolose e sovversive.

Secondo i blogger ci sono state pressioni “fisiche e morali” per indurli ad ammettere cose che non hanno commesso. “Durante il nostro incarceramento – scrivono – siamo stati soggetti a pressioni fisiche e psicologiche e tutte le nostre confessioni sono false né hanno valore legale”.

In Iran, paese che svolgerà un ruolo centrale nel Summit ONU sulla Società dell’informazione ( WSIS ) che si terrà a novembre a Tunisi, l’arresto di utenti internet non è certo una novità e anche nel recente passato le idee filodemocratiche di alcuni hanno provocato loro pesantissime sentenze carcerarie . Invece rappresenta una interessante novità l’esistenza stessa di un esposto del genere e ancor di più che sia stato reso noto dall’agenzia di stato IRNA .

La questione è resa ancora più calda dal fatto che alcuni dei blogger arrestati all’epoca non sono ancora usciti dalla vicenda giudiziaria, pur non essendo più in carcere. A testimoniare quanto la vicenda sia considerata importante anche l’intervento a favore dei blogger dell’avvocato Shirin Ebadi , una voce autorevole, già Premio Nobel per i diritti umani.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    la cina è un grande paese comunista
    la sua politica di chiusura in se stessa e il suo egoismo non mi meravigliano più di tantola scelta di linux è una conseguenza politico-comunista e non tecnologicaprima o poi farà il botto
    • Anonimo scrive:
      Re: la cina è un grande paese comunista
      - Scritto da: Anonimo
      la sua politica di chiusura in se stessa e il suo
      egoismo non mi meravigliano più di tanto
      la scelta di linux è una conseguenza
      politico-comunista e non tecnologicaQuesta spiegacela grazie.... A gia'... Dimenticavo che Red Hat e' rossa !
      prima o poi farà il botto
    • Anonimo scrive:
      Re: la cina è un grande paese comunista
      scusatemi il fuori tema maMi spieghi cos' ha di comunista la Cina? Un paese dove c'è la proprietà privata dei mezzi di produzione e lo sfruttamento dei lavoratori può chiamarsi comunista solo di nome.E' come se scrivessi "vino" sopra una bottiglia di aceto.
  • Anonimo scrive:
    Re: che tristezza....
    - Scritto da: Anonimo
    Tra un po i cinesi potranno venire qui a fare
    turismo sessuale.
    sogna, sogna...
  • Anonimo scrive:
    si ma i diritti umani ?
    vabbene che scelgano linux, capisco e mi fa piacere per loro.Però allora quando si tratta di prendere qualcosa dall'occidente e dalla comunità open source i Cinesi si buttano a pesce, gli interessa eccome, ma quando si tratta di adeguarsi all'occidente per il rispetto dei diritti umani perchè fanno finta di niente ?Sarebbe auspicbile che nella GPL ci fosse una clausola che vieti alle società che non rispettano i diritti umani (e anche nel settore previdenziale) di avvalersi del software.
  • Anonimo scrive:
    Banca Pop.Commercio e Industria
    Senza andare in Cina, la Banca Popolare Commercio e Industria e' passata da quest'anno a linux (almeno come workstation, ma penso anche come sistema centrale): io sono cliente e ne sono rimasto piacevolmente sbalordito. Non mi risulta che abbiano grossi problemi e hanno dimenticato virus, blocchi, aggiornamenti di sicurezza continui e simili vantaggi dei prodotti microsoft. Per inciso, io installo, per le mie procedure, esclusivamente server linux da 6 anni e ne sono contentissimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Banca Pop.Commercio e Industria
      - Scritto da: Anonimo
      Senza andare in Cina, la Banca Popolare Commercio
      e Industria e' passata da quest'anno a linux
      (almeno come workstation, ma penso anche come
      sistema centrale): io sono cliente e ne sono
      rimasto piacevolmente sbalordito. Non mi risulta
      che abbiano grossi problemi e hanno dimenticato
      virus, blocchi, aggiornamenti di sicurezza
      continui e simili vantaggi dei prodotti
      microsoft. Per inciso, io installo, per le mie
      procedure, esclusivamente server linux da 6 anni
      e ne sono contentissimo.Veramente anch' io sono cliente della stessa banca a Bologna, e spero che il problema sia nelle procedure ( nel software ) e non nel sistema !!!Sono più le volte che trovo la filiale bloccata che quelle in cui funziona !!! Almeno nell' ultimo anno..... spero sia solo un problema di transizione e poi si stabilizzi il tutto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Banca Pop.Commercio e Industria
        io a Modena non ho mai avuto problemi, pero' non e' che ci vada tutti i giorniper curiosita' chiedero' al mio corrispondente
  • Anonimo scrive:
    Cinesi piu' intelligenti degli europei?
    Mi sa di si :|
    • The_Stinger scrive:
      in Europa
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sa di si :|Se non ricordo male tutti gli uffici della pubblica amministrazione della Baviera (la germania è una repubblica federale, perciò ogni Land sceglie quello che vuole nel rispetto di certi standard) girano su Linux, sia desktop che Server.In Italia mi risulta (per averlo visto di persona) che certe sedi associate a confartigianato girino su Linux (Server).
  • Anonimo scrive:
    Peggio per noi italiani...
    Quando i cinesi si saranno fatti le ossa sui prodotti base Linux verranno qui in Italia ad aprire aziende per l'assistenza di tali prodotti lasciando i "pigri" tecnici italiani windows-based a fare la fila alla mensa dei poveri.
  • The_Stinger scrive:
    Decisamente interessante.
    Indubbiamente interessante ma per il momento siamo solo all'inizio di un progetto.Mi interessa di più rivedere i risultati fra 3 o 4 anni, ossia come saranno messi con TCO e ROI.Finalmente si avranno dei dati misurati sul campo e non a tavolino.
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Decisamente interessante.
      - Scritto da: The_Stinger
      Indubbiamente interessante ma per il momento
      siamo solo all'inizio di un progetto.

      Mi interessa di più rivedere i risultati fra 3 o
      4 anni, ossia come saranno messi con TCO e ROI.

      Finalmente si avranno dei dati misurati sul campo
      e non a tavolino.C'è un grosso problema nel tuo ragionamento, tra 3 o 4 anni oltre a poter misurare il TCO/ROI ci saranno gli utenti delle 4-5 banche citate nell'articolo oltre che le Ferrovie cinesi che saranno passate da molto tempo a Linux muovendo un mercato enorme fatto di impiegati e fatto di clienti che avranno l'esatta percezione che passare a linux è bene per un cinese.Tra 3-4 anni si saranno stabilizzate le scelte di molte organizzazioni statali e commerciali oltre alla inevitabile coda delle scelte degli utenti: Non sarà troppo tardi per tornare indietro?A Taiwan, la provincia ribelle cinese, o anche lo stato non indipendente, si fabbricano computer e CPU che saranno quasi solo per Linux, a me non farebbe schifo un PC ai prezzi di Taipei con Turbolinux preinstallato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Decisamente interessante.


        C'è un grosso problema nel tuo ragionamento, tra
        3 o 4 anni oltre a poter misurare il TCO/ROI ci
        saranno gli utenti delle 4-5 banche citate
        nell'articolo oltre che le Ferrovie cinesi che
        saranno passate da molto tempo a Linux muovendo
        un mercato enorme fatto di impiegati e fatto di
        clienti che avranno l'esatta percezione che
        passare a linux è bene per un cinese.Non ho capito bene dove rilevi il grosso problema nel ragionamento. Probabilmente e' colpa mia, ma potresti spiegare bene? Nel messaggio precedente si faceva una semplice affermazione e rispondi dicendo che ci sono errori e facendo delle previsioni che, appunto perche' previsioni, sono discutibili

        Tra 3-4 anni si saranno stabilizzate le scelte di
        molte organizzazioni statali e commerciali oltre
        alla inevitabile coda delle scelte degli utenti:
        Non sarà troppo tardi per tornare indietro?Idem come sopra. D'altronde anche la scelta opposta avrebbe portato allo stesso effetto....
        • Sandro kensan scrive:
          Re: Decisamente interessante.
          - Scritto da: Anonimo
          Non ho capito bene dove rilevi il grosso problema
          nel ragionamento.Non ha importanza le due parole "grosso problema", sono di contorno, ha importanza il resto.
          Probabilmente e' colpa mia, ma
          potresti spiegare bene? Nel messaggio precedente
          si faceva una semplice affermazione e rispondi
          dicendo che ci sono errori e facendo delle
          previsioni che, appunto perche' previsioni, sono
          discutibiliAllora mettiamola così: meglio non fare previsioni perché se misureranno il TCO vuol dire che la Cina è passata a Linux.

          Tra 3-4 anni si saranno stabilizzate le scelte
          di

          molte organizzazioni statali e commerciali oltre

          alla inevitabile coda delle scelte degli utenti:

          Non sarà troppo tardi per tornare indietro?
          Idem come sopra. D'altronde anche la scelta
          opposta avrebbe portato allo stesso effetto....Certo, sarebbe stato idem con patate, si sarebbe misurato il TCO di MS e si sarebbe adottato a tutti i livelli Windows ma non sta andando così e conoscendo che la Terra di Mezzo ha una propria cultura che non teme rivali ne confronti, andranno dritti per la loro strada.Trovo FUD chi parla del TCO in rapporto alle scelte di Beijing che tengono conto di 1/5 della popolazione mondiale e del fatto che sono una cultura vincente nel mondo: dovrebbero forse preoccuparsi delle scelte dei 4 gatti europei e americani? loro dirigono una fetta consistente dell'umanità...:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Decisamente interessante.

            noi (europei e americani) avremo finalmente un
            benchmark del costo di un'infrastruttura del genere
            realizzato sul campoVedremo se sarà realmente possibile avere notizierelative a questi costi: non mi sembra molto permeabile questo paese. In ogni caso il vantaggiodi avere un'infrastruttura indipendente e unatecnologia di cui si ha il controllo, per un paesedell'importanza della Cina va sicuramente molto aldi la dei costi. Comunque, a occhio e croce, sostituire la robaccia di SCO con linux è un granrisparmio.P.S. Per avere dati affidabili a breve termine dovremoaccontentarci di Muenchen: 14000 macchine debianda fine anno . Costi di migrazione da windows, la situazione peggiore (anche secondo il marketing ms).
    • Anonimo scrive:
      Re: Decisamente interessante.
      - Scritto da: The_Stinger
      Mi interessa di più rivedere i risultati fra 3 o
      4 anni, ossia come saranno messi con TCO e ROI.Tutto cio' e' interessante, ma e' solo una parte della questione. Non consideri la scelta strategica di non affidare un componente chiave come il SO ad un'azienda americana.
      • The_Stinger scrive:
        Re: Decisamente interessante.
        - Scritto da: Anonimo
        Tutto cio' e' interessante, ma e' solo una parte
        della questione. Non consideri la scelta
        strategica di non affidare un componente chiave
        come il SO ad un'azienda americana.Sicuramente, ma questo discorso era già implicito.==================================Modificato dall'autore il 04/05/2005 16.39.04
  • Anonimo scrive:
    Il pinguino divenne drago
    Forse sarà l'inizio di una diffusione massiccia di linux e del mondo open source, qualora l'esperienza cinese dimostri al mondo che si può fare meglio e a minor costo senza il solito windows. Le banche orientali potrebbero uniformare i propri sistemi informatici, seguite magari dalle altre realtà dell'oriente e sud del mondo, mondo arabo e africano compreso.A quel punto ci troveremmo a fare una scelta: se scegliere linux in modo massicio anche in Europa unificando di fatto tutti sistemi in un super-continente al di qua dell'oceano, oppure lasciar fare e rimanere nel gregge a stelle e strisce.Attenzione però, la Cina pesa e molto, come mercato e come potenzialità umane, se decidesse di venirci contro, potremmo solo deviarne un poco la rotta.
  • Anonimo scrive:
    Un altra dura sconfitta per i pretoriani
    di Redmont!HHHHhhahhahahhahahahhahahahhahah!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: che tristezza....

    Ma il pensiero che la cina sia una dittatura e
    che la gente non mangia nè mangerà a discapito di
    cosa le alte sfere cinesi scelgano per i loro
    server non vi sfiora il cervello?Ma il pensiero che si parlava della scelta fatta dai cinese x i server, non sfiora il tuo? Esistono altri forum che parlano di quello

    La cina industriale vive del nostro mercato e i
    lavoratori cinesi "vivono" per produrre cose che
    vengono vendute a noi, peccato che per vendere
    qualcuno deve avere i soldi per comprare e visto
    che noi non lavoriamo più perchè ci sono i
    lavoratori cinesi sottopagati, probabilmente non
    avremo i soldi per comprare dai cinesi, quindi si
    arriverà ad un punto critico, il sistema non può
    reggere.....1 - Il mercato cinese e' "autarchico": se si chiudessero le frontiere, sarebbe l'unico Paese che potrebbe sopravvivere, magari con qualche difficolta' ma lo potrebbe benissimo fare.Rispetto ai Paesi occidentali (USA in testa, ma anche gli europei sono messi bene), non hanno mai pensato di vivere sopra le loro possibilita'.2 - I cinesi non sono sottopagati. Con 100 euro al mese, un lavoratore a Pechino puo' permettersi di andare al ristorante tutte le settimane e prendere il taxi x andare a lavorare.Ovviamente il lavoratore a Pechino lavora 8 ore al giorno.
  • nop scrive:
    Re: che tristezza....
    - Scritto da: Anonimo
    E' veramente molto triste vedere giorno
    per giorno questi paesi che vanno avanti
    mentre noi rimaniamo fermi al palo.Frase forte amico mio.In Cina ancora oggi vige censura e scarso rispetto dei diritti umani(vedi la decine di migliaia di condanne a morte annuali dopo processi sommari)La Cina forse ci sta raggiungendo(anche se mancano ancora decenni di cultura democratica) non certo sta scappando.Questo in senso generale e di fronte a questo la scelta Linux/Windows/MACOSX è poca cosa.
    • Anonimo scrive:
      Re: che tristezza....
      - Scritto da: nop

      - Scritto da: Anonimo

      E' veramente molto triste vedere giorno

      per giorno questi paesi che vanno avanti

      mentre noi rimaniamo fermi al palo.

      Frase forte amico mio.
      In Cina ancora oggi vige censura e scarso
      rispetto dei diritti umani(vedi la decine di
      migliaia di condanne a morte annuali dopo
      processi sommari)ovunque vige censura e scarso rispetto dei diritti umanima in alcuni posti la censura é così sottile che non ce ne accorgiamoc'é differenza tra ammazzare i bracconieri di panda e uno che non ha un alibi e non ha soldi per un test del DNA ?
      La Cina forse ci sta raggiungendo(anche se
      mancano ancora decenni di cultura democratica)
      non certo sta scappando.
      Questo in senso generale e di fronte a questo la
      scelta Linux/Windows/MACOSX è poca cosa.non si può considerare una cultura come più avanti di un'altra semplicemente perchè LE CULTURE NON AVANZANO PER LA STESSA STRADA oggi consideriamo arretrate le culture che si basano su economie di sussistenza ma le culture basate economie monetarie CHE NELLA NOSTRA CULTURA NON METTIAMO IN DISCUSSIONE creano povertà e schiavitù esattamente come i regimi dittatoriali
      • Anonimo scrive:
        Re: che tristezza....

        non si può considerare una cultura come più
        avanti di un'altra semplicemente perchè LE
        CULTURE NON AVANZANO PER LA STESSA STRADA oggi
        consideriamo arretrate le culture che si basano
        su economie di sussistenza ma le culture basate
        economie monetarie CHE NELLA NOSTRA CULTURA NON
        METTIAMO IN DISCUSSIONE creano povertà e
        schiavitù esattamente come i regimi dittatorialiPurtroppo e' maledettamente vero. In aggiunta, questi regimi "apparentemente liberi" sono anche i piu' difficile da riconoscere....
    • Anonimo scrive:
      Re: che tristezza....
      - Scritto da: nop[...]
      Frase forte amico mio.
      In Cina ancora oggi vige censura e scarso
      rispetto dei diritti umani(vedi la decine di
      migliaia di condanne a morte annuali dopo
      processi sommari)intendi come in USA?
      • nop scrive:
        Re: che tristezza....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: nop
        [...]

        Frase forte amico mio.

        In Cina ancora oggi vige censura e scarso

        rispetto dei diritti umani(vedi la decine di

        migliaia di condanne a morte annuali dopo

        processi sommari)

        intendi come in USA? - i processi sono assai meno sommari - le condanne a morte sono assai inferiori - un giornalista ha costretto alle dimissioni un presidente... oltrechè coprire scandali è molto più difficile che in Italia...Va bene parlare male dell'italia e degli USA ma non esageriamo ... in Cina si sta molto ma molto peggio....
        • Anonimo scrive:
          Re: che tristezza....
          - Scritto da: nop

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: nop

          [...]


          Frase forte amico mio.


          In Cina ancora oggi vige censura e scarso


          rispetto dei diritti umani(vedi la decine di


          migliaia di condanne a morte annuali dopo


          processi sommari)



          intendi come in USA?

          - i processi sono assai meno sommari dillo a rocco derek bernabei e gli altri che non hanno soldi per un test del DNA
          - le condanne a morte sono assai inferiorise non ci contiamo quelle eseguite in trasferta
          - un giornalista ha costretto alle dimissioni un
          presidente... oltrechè coprire scandali è molto
          più difficile che in Italia...watergate é stato molto tempo fa, non ha fatto scuola, ora i giornalisti coprono gli scandali presidenziali e le bugie dell'amministrazione

          Va bene parlare male dell'italia e degli USA ma
          non esageriamo ... in Cina si sta molto ma molto
          peggio....io sono anche d'accordo ma se il modello di sviluppo democratico per la cina deve avere con un quarto della loro popolazione 4 milioni di persone sottoposte a procedimenti restrittivi delle libertà (la metà in galera dove i lavori forzati sono la regola e abbassano il costo della manodopera) e 5 milioni di homeless nonchè 70 milioni di persone con abitazione e lavoro precario e senza assistenza sanitaria non so se accetteranno di buon grado la trasformazione e in ogni caso i cinesi mi propongono merci con l'allettamento economico, non cercano di impormi la loro forma di governo con le armia me piace il modello europeo (specie scandinavo: tante tasse tanti servizi di qualità), non vorrei quello cinese nè quello usa ma di fatto il wto (più che la cina) ci spinge verso quest'ultimo
    • Anonimo scrive:
      Re: che tristezza....

      Questo in senso generale Il senso generale non è oggetto di questo 3d.Non stiamo parlando di sociologia, politica efilosofia. Di cose che non conosco non possoparlare. Del modo di vivere di un paese che hacomunque tremila anni di scrittura e cultura più di noi, non riesco a esprimermi senzaconoscenza piu approfondita.Comunque sia, ripeto, il loro potenziale tecnicoè immenso e, ripeto, in grado di fare un balzoin avanti epocale. Fanno ricerca, formano tecnici,a ordini di grandezza per noi sconosciuti.Esiste la massa critica per poter fare pensareall'ipotesi di un salto in avanti rispetto a noitale e quale quello fatto in passato dall'occidenterispetto a loro. Attenzione, tutto questo non hanulla a che fare con la democrazia. Nessuno hamai dimostrato che una dittatura produce meno ricerca scientifica e meno tecnologia.Posso farti un es ? Nell'anno di grazia 1900 la% di analfabetismo in italia era del 75%, in franciadel 50%, in inghilterra pure, negli usa di piu,in germania dell'1%. Alla vigilia della 1a guerra lascienza e la tecnologia tedesche erano le piu avanzate del mondo, anche se non l'organizzazione della produzione, piu avanzata in usa.Bene, la germania NON era una democrazia, mauna monarchia non proprio illuminata.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: che tristezza....
    - Scritto da: AlphaC

    lavoratori cinesi sottopagati, probabilmente non
    avremo i soldi per comprare dai cinesi, quindi si
    arriverà ad un punto critico, il sistema non può
    reggere.....

    E questo discorso lo si puo' fare tanto per Cina
    che per Malesia & C. , visto che l'unica
    differenza sta nel datore di lavoro: Stato cinese
    o multinazionali occidentali.Hai colto molto bene il punto. Il vero problema è cosa faranno gli occidentali e i cinesi (magari come sembra dalle ultime notizie in alleanza con gli indiani): o acceteremo anche noi un sitema alla cinese, benessere manipolato dalla politica autoritaria di un governo (semi) autoritario oppure reagiremo e diventeremo più coerenti rigettando i facili ottimismi e rimboccandoci le maniche perchè la libertà vera richiede senso di responsabilità per essere governata prima ancora che goduta.Io sono moderatamente ottimista, anche perchè noi sappiamo cosa sia la libertà, mentre in Cina no. Servono a poco gli ingegneri cinesi se poi non possono fare ricerca libera.
    • Anonimo scrive:
      Re: che tristezza....

      Io sono moderatamente ottimista, anche perchè noi
      sappiamo cosa sia la libertà, mentre in Cina no.Purtroppo non lo sappiamo: secondo il rapporto di "the freedom house" l'Italia NON e' un Paese libero, ma vige la semiliberta'.
      Servono a poco gli ingegneri cinesi se poi non
      possono fare ricerca libera.Basta farla in Italia, no? Eccoti subito dei fondi: $$$$$€€€€€
      • Anonimo scrive:
        Re: che tristezza....
        Qui qualcuno scrive perché ha le dita; ricerca significa investimenti, dunque niente soldi, niente ricerca.Ovviamente liberi di continuare a credere nelle fiabe.
        • Anonimo scrive:
          Re: che tristezza....
          - Scritto da: Anonimo
          Qui qualcuno scrive perché ha le dita; ricerca
          significa investimenti, dunque niente soldi,
          niente ricerca.Niente soldi? Dove sono finiti? La mia busta paga mi sembra sempre piu' stretta, da qualche parte saranno andati a finire...Ho sentito tanta altra gente nella mia situazione. I soldi sono spariti!!! Probabilmente qualcuno brucia le mazzette col favore della notteLo Stato non ha soldi? E' ancora piu' strano.

          Ovviamente liberi di continuare a credere nelle
          fiabe.Dipende da chi le racconta: Governo? Imprenditori?
  • AlphaC scrive:
    Cina e linux... Un punto per linux ma...
    Attenzione, si può considerare come un "successo commerciale" di linux una scelta di qesto tipo da parte di varie istituzioni e banche cinesi, ma la cina "avanza nel mercato occidentale mentre qui tutti piangono miseria" non per le scelte indipendenti dai monopoli, ma grazie al fatto che la sua popolazione non ha neanche le lacrime per piangere.E personalmente sarei daccordo per un completo protezionismo nei confronti di tutte le aziende che sfruttano la manodopera a basso costo nei paesi del terzo mondo (lo so è utopia, TUTTE le grosse aziende sfruttano manodopera a basso costo) e ora che la cina fa lo stesso gioco degli occidentali ma sfruttando la sua stessa popolazione i nostri governi sono così ipocriti da additarla come il nemico....
    • Anonimo scrive:
      Re: Cina e linux... Un punto per linux m

      non ha neanche le lacrime per piangere.Sei sicuro ? In questo momento in cina ci sonoun centinaio di milioni di persone molto ricche,tra le quali una decina ricchissime (a livelli da noisconosciuti).Non mille, cento milioni. Mi sa che tu fai i conticon ordini di grandezza della valsugana.
      sarei daccordo per un completo protezionismo nei
      confronti di tutte le aziende che sfruttano la
      manodopera a basso costoTutto questo sfruttamento avviene, come sai, con capitali occidentali. Quindi sperare che la politica vadacontro gli interessi del capitale non mi sembramolto realista, a meno di non fare una rivoluzione neo-maoista.Poiche gli americani, per es, prima della guerra delgolfo (quella tosta del 91), durante la guerra delgolfo (tramite giri strani), dopo la guerra del golfo(tramite intermediari) continuavano a vendere armiall'alleato, poi al nemico in guerra, poi al dittaroresconfitto vittima di embargo, si capisce che purdi guadagnare noi possiamo fare quello che abbiamofatto in passato per tanti secoli ancora, cioè essere in miseria, se da qualche altra parte si guadagna di piu.P.S. Non è solo un punto per linux, è un grande slam.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cina e linux... Un punto per linux m
        - Scritto da: Anonimo

        non ha neanche le lacrime per piangere.
        Sei sicuro ? In questo momento in cina ci sono
        un centinaio di milioni di persone molto ricche,
        tra le quali una decina ricchissime (a livelli da
        noi
        sconosciuti).
        Non mille, cento milioni. Mi sa che tu fai i conti
        con ordini di grandezza della valsugana.Sono circa 160 milioni, per l'esattezza.Con un reddito procapite superiore a quello degli abitanti del Lussemburgo.Circa un terzo di questi ha un patrimonio personale di oltre un milione di euro.Avete capito bene? OLTRE UN MILIONE DI EURO!!!Continuate pure a dar retta alle ca~~ate che vi raccontano nei centri sociali (e continuate pura a dar soldi al sindacato, che sono le marionette dei grandi pescecani della finanza...)

        sarei daccordo per un completo protezionismo nei

        confronti di tutte le aziende che sfruttano la

        manodopera a basso costoblablablablablablaProprio quello che vogliono Soros & Company...sai, a certi squali non va proprio giù di lasciare la presa sulle palle dei produttori industriali: in Cina, oltre il lavoro, stanno portando anche i soldi.
        Tutto questo sfruttamento avviene, come sai, con
        capitali occidentali. Quindi sperare che la
        politica vada
        contro gli interessi del capitale non mi sembra
        molto realista, a meno di non fare una
        rivoluzione neo-maoista.blablablablablablablaSolo che sono proprio i discendenti di Mao che comandano in Cina.Torna a rullarti le canne, và.....
        Poiche gli americani, per es, prima della guerra
        del
        golfo (quella tosta del 91), durante la guerra del
        golfo (tramite giri strani), dopo la guerra del
        golfo
        (tramite intermediari) continuavano a vendere arm
        all'alleato, poi al nemico in guerra, poi al
        dittarore
        sconfitto vittima di embargo, si capisce che pur
        di guadagnare noi possiamo fare quello che abbiamo
        fatto in passato per tanti secoli ancora, cioè
        essere in miseria, se da qualche altra parte si
        guadagna di piu.Blablablablabla.Solo che Saddam disponeva di armi russe e francesi.E nello scandalo del petrolio venduto sul mercato nero ad essere coinvolto era il figlio di Kofi Annan...Prova a leggere, ogni tanto, qualcosa di diverso da L'Ernesto....
        • Anonimo scrive:
          Re: Cina e linux... Un punto per linux m
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          non ha neanche le lacrime per piangere.

          Sei sicuro ? In questo momento in cina ci sono

          un centinaio di milioni di persone molto ricche,

          tra le quali una decina ricchissime (a livelli
          da

          noi

          sconosciuti).

          Non mille, cento milioni. Mi sa che tu fai i
          conti

          con ordini di grandezza della valsugana.

          Sono circa 160 milioni, per l'esattezza.
          Con un reddito procapite superiore a quello degli
          abitanti del Lussemburgo.
          Circa un terzo di questi ha un patrimonio
          personale di oltre un milione di euro.
          Avete capito bene? OLTRE UN MILIONE DI EURO!!!
          Continuate pure a dar retta alle ca~~ate che vi
          raccontano nei centri sociali (e continuate purai famosi centri sociali new-Maoisti e filocinesi.
          a dar soldi al sindacato, che sono le marionette
          dei grandi pescecani della finanza...)[ polemica di bassa leva, non commento ]



          sarei daccordo per un completo protezionismo
          nei


          confronti di tutte le aziende che sfruttano la


          manodopera a basso costo
          blablablablablabla
          Proprio quello che vogliono Soros &
          Company...sai, a certi squali non va proprio giù
          di lasciare la presa sulle palle dei produttori
          industriali: in Cina, oltre il lavoro, stanno
          portando anche i soldi.


          Tutto questo sfruttamento avviene, come sai, con

          capitali occidentali. Quindi sperare che la

          politica vada

          contro gli interessi del capitale non mi sembra

          molto realista, a meno di non fare una

          rivoluzione neo-maoista.
          blablablablablablabla
          Solo che sono proprio i discendenti di Mao che
          comandano in Cina.
          Torna a rullarti le canne, và..... [ frase fatta, non commento ]

          Poiche gli americani, per es, prima della guerra

          del

          golfo (quella tosta del 91), durante la guerra
          del

          golfo (tramite giri strani), dopo la guerra del

          golfo

          (tramite intermediari) continuavano a vendere
          arm

          all'alleato, poi al nemico in guerra, poi al

          dittarore

          sconfitto vittima di embargo, si capisce che pur

          di guadagnare noi possiamo fare quello che
          abbiamo

          fatto in passato per tanti secoli ancora, cioè

          essere in miseria, se da qualche altra parte si

          guadagna di piu.
          Blablablablabla.
          Solo che Saddam disponeva di armi russe e
          francesi.Le famose armi comuniste dai bolscevichi figli di Francia.Per quanto riguarda la Russia invece, ha venduto armi anche a Tezze sul Brenta dopo il crollo, e' inutile polemizzare.
          E nello scandalo del petrolio venduto sul mercato
          nero ad essere coinvolto era il figlio di Kofi
          Annan...altro noto bolscevico
          Prova a leggere, ogni tanto, qualcosa di diverso
          da L'Ernesto....anche se non ti condivido eri partito bene, peccato per le frasi fatte, i luoghi comuni e le accuse di bassa leva che fanno perdere di credibilita' l'intero commento.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Cina e linux... Un punto per linux m

            anche se non ti condivido eri partito bene,
            peccato per le frasi fatte, i luoghi comuni e le
            accuse di bassa leva che fanno perdere di
            credibilita' l'intero commento.
            blablablablablaCome L'Ernesto......ah non dimenticarti di accendere il cero sotto l'icona del Comandante Marcos.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Cina e linux... Un punto per linux m
          I toni e i concetti che hai usato impedisconoa qualsiasi persona di buon senso di risponderti.Forse sarebbe meglio che ti dessi una regolata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cina e linux... Un punto per linux m
            - Scritto da: Anonimo
            I toni e i concetti che hai usato impediscono
            a qualsiasi persona di buon senso di risponderti.
            Forse sarebbe meglio che ti dessi una regolata.Dattela tu la regolata, trollino da centro sociale.E ti consiglio di girarlo un po' il mondo, ti aiuterebbe ad aprire gli occhi.
  • Anonimo scrive:
    imparate (turbo)linux !
    Il sistema informatico che, gia molto diffuso,sara forse il piu diffuso al mondoentro cinque anni (forse persino sui desktop)Il sistema operativo MIGLIORE DEL MONDO, in quantoscala fino a 64 processori e 64 giga ram su architettura a 32 bit (oltre su architetture a 64 bit)ma che può girare su cpu 8086, motorola 68000,ppc, sparc, alpha, mips, amd64 intel64, e decinedi altre macchine, a differenza di altri presuntisistemi erroneamente definiti migliori del mondo,dal cellulare al supercluster con migliaia di nodi.Si ricorda che oltre la metà dei computer piu potentidel mondo gira su linux e che il 99% del c.d. gridcomputing, l'infrastruttura informatica più grandemai creata, è in corso di implementazione con linux (su cpu ibm)Si ricorda inoltre che si tratta dell'unico sistemarealmente sicuro per applicazioni critiche, in quanto,essendo disponibile il codice sorgente, è possibilesapere cosa realmente succede durante il suofunzionamento.A ognuno il suo, diamo a cesare etc.
    • AlphaC scrive:
      Re: imparate (turbo)linux !
      - Scritto da: Anonimo
      Il sistema informatico che, gia molto diffuso,
      sara forse il piu diffuso al mondoLa cina non è l'occidente, non hanno almeno un pc per famiglia il 90% di loro con un pc ci mangia un anno, tu cosa pensi che scelgano fra acquistare un pc e mangiare per un anno?
      • Anonimo scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !
        - Scritto da: AlphaC

        La cina non è l'occidente, non hanno almeno un pc
        per famiglia il 90% di loro con un pc ci mangia
        un anno, tu cosa pensi che scelgano fra
        acquistare un pc e mangiare per un anno?Poi però la posti la soluzione?
      • Anonimo scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !

        con un pc ci mangia un annoStai attento, la cina è vicina, non allargarti.Questi stanno crescendo in fretta. Non tutti fanno la fame, un centinaio di milionidi loro è gia in grado di comprarti e glieneavanza.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !

        - Scritto da: Anonimo

        Il sistema informatico che, gia molto diffuso,

        sara forse il piu diffuso al mondo

        La cina non è l'occidente, non hanno almeno un pc
        per famiglia il 90% di loro con un pc ci mangia
        un anno, tu cosa pensi che scelgano fra
        acquistare un pc e mangiare per un anno?Forse la storia dei PC è vera... ma sicuramente hanno tutti una casa e da mangiare... cosa non vera in molti paesi occidentali USA in primis ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: imparate (turbo)linux !
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Il sistema informatico che, gia molto
          diffuso,


          sara forse il piu diffuso al mondo



          La cina non è l'occidente, non hanno almeno un
          pc

          per famiglia il 90% di loro con un pc ci mangia

          un anno, tu cosa pensi che scelgano fra

          acquistare un pc e mangiare per un anno?

          Forse la storia dei PC è vera... ma sicuramente
          hanno tutti una casa e da mangiare... cosa non
          vera in molti paesi occidentali USA in primis ;)Ma che cavolo dici??Probabilmente sei solo un ragazzino e non meriteresti risposta ma se non lo sei o se ti rimane un barlume di buonsenso vatti a vedere le statistiche sulla malnutrizione e sulla mancanza di assistenza sanitaria soprattutto per quelle malattie che si dichiarano non esistenti per legge (AIDS in primis). Cercati su internet AIDS & Cina (il caso della famiglia Ma è un esempio). Cerca e impara prima di scrivere emerite stronzate!ASINO!
          • Anonimo scrive:
            Re: imparate (turbo)linux !
            - Scritto da: Anonimo[..]
            ASINO!l'asino sei tu, in USA le persone ridotte al barbonaggio hanno raggiunto una percentuale allarmante; inoltre mi vieni a parlare dell'assistenza sanitaria in cina quando in USA neanche esiste questo concetto (o hai i soldi per un'assicurazione sanitaria o crepi)?
          • Anonimo scrive:
            Re: imparate (turbo)linux !
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            [..]

            ASINO!

            l'asino sei tu, in USA le persone ridotte al
            barbonaggio hanno raggiunto una percentuale
            allarmante; inoltre mi vieni a parlare
            dell'assistenza sanitaria in cina quando in USA
            neanche esiste questo concetto (o hai i soldi per
            un'assicurazione sanitaria o crepi)? ASINO di nuovo,1) 600.000 malati di AIDS non riconosciuti.2) statistiche sulla malnutrizione impressionanti e censurate dal regime dittatoriale e tu ti ostini a dire che li stanno meglio...io ti ci manderei a vivere in cina... a vita.
          • Anonimo scrive:
            Re: imparate (turbo)linux !
            - Scritto da: Anonimo[...]

            l'asino sei tu, in USA le persone ridotte al

            barbonaggio hanno raggiunto una percentuale

            allarmante; inoltre mi vieni a parlare

            dell'assistenza sanitaria in cina quando in USA

            neanche esiste questo concetto (o hai i soldi
            per

            un'assicurazione sanitaria o crepi)?

            ASINO di nuovo,di nuovo l'asino sei tu o piu' probabilmente sei in malafede, in USA si sta molto peggio, li non esiste neanche il concetto di assistenza sanitaria (se non privata), se ti ammali di aids in USA e non hai un'assicurazione sanitaria non ti puoi curare, lo sai che gli USA hanno la percentuale piu' alta di popolazione carceraria? e un tasso altissimo di popolazione ridotta al barbonaggio? vatti a fare un giro nelle grosse metropoli, ma non nei pochi quartieri bene, vai dove la vita vale meno di uno sputo; io ti ci manderei a vivere in USA
          • Anonimo scrive:
            Re: imparate (turbo)linux !
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            [...]


            l'asino sei tu, in USA le persone ridotte al


            barbonaggio hanno raggiunto una percentuale


            allarmante; inoltre mi vieni a parlare


            dell'assistenza sanitaria in cina quando in
            USA


            neanche esiste questo concetto (o hai i soldi

            per


            un'assicurazione sanitaria o crepi)?



            ASINO di nuovo,

            di nuovo l'asino sei tu o piu' probabilmente sei
            in malafede, in USA si sta molto peggio, li non
            esiste neanche il concetto di assistenza
            sanitaria (se non privata), se ti ammali di aids
            in USA e non hai un'assicurazione sanitaria non
            ti puoi curare, lo sai che gli USA hanno la
            percentuale piu' alta di popolazione carceraria?
            e un tasso altissimo di popolazione ridotta al
            barbonaggio? vatti a fare un giro nelle grosse
            metropoli, ma non nei pochi quartieri bene, vai
            dove la vita vale meno di uno sputo; io ti ci
            manderei a vivere in USAIn Cina ti curano per decreto legge, basta che scrivano che l'aids non esiste... e quelli come te ci credono pure!!mah..
          • teddybear scrive:
            Re: imparate (turbo)linux !
            - Scritto da: Anonimo
            1) 600.000 malati di AIDS non riconosciuti.700mila senza tetto nella sola New York. Una buona parte di essi sono diplomati che hanno perso il lavoro negli ultimi cinque anni.Ed il ritmo di crescita e' di circa il 12% annuale.
          • Anonimo scrive:
            Re: imparate (turbo)linux !
            - Scritto da: teddybear
            - Scritto da: Anonimo


            1) 600.000 malati di AIDS non riconosciuti.

            700mila senza tetto nella sola New York. Una
            buona parte di essi sono diplomati che hanno
            perso il lavoro negli ultimi cinque anni.

            Ed il ritmo di crescita e' di circa il 12%
            annuale.quindi fra pochi anni i cittadini di new york saranno tutti senza tetto! cavolo!
          • Anonimo scrive:
            Re: imparate (turbo)linux !
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo

            [..]


            ASINO!



            l'asino sei tu, in USA le persone ridotte al

            barbonaggio hanno raggiunto una percentuale

            allarmante; inoltre mi vieni a parlare

            dell'assistenza sanitaria in cina quando in USA

            neanche esiste questo concetto (o hai i soldi
            per

            un'assicurazione sanitaria o crepi)?

            ASINO di nuovo,

            1) 600.000 malati di AIDS non riconosciuti.
            2) statistiche sulla malnutrizione impressionanti
            e censurate dal regime dittatoriale

            e tu ti ostini a dire che li stanno meglio...

            io ti ci manderei a vivere in cina... a vita.

            sei un figlio dei tge spari le cavolate che ti imboccano alla tv
          • Anonimo scrive:
            Re: imparate (turbo)linux !
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            [..]



            ASINO!





            l'asino sei tu, in USA le persone ridotte al


            barbonaggio hanno raggiunto una percentuale


            allarmante; inoltre mi vieni a parlare


            dell'assistenza sanitaria in cina quando in
            USA


            neanche esiste questo concetto (o hai i soldi

            per


            un'assicurazione sanitaria o crepi)?



            ASINO di nuovo,



            1) 600.000 malati di AIDS non riconosciuti.

            2) statistiche sulla malnutrizione
            impressionanti

            e censurate dal regime dittatoriale



            e tu ti ostini a dire che li stanno meglio...



            io ti ci manderei a vivere in cina... a vita.






            sei un figlio dei tg
            e spari le cavolate che ti imboccano alla tvtu invece di mignotta...
      • Anonimo scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !

        La cina non è l'occidente, non hanno almeno un pc
        per famiglia il 90% di loro con un pc ci mangia
        un anno, tu cosa pensi che scelgano fra
        acquistare un pc e mangiare per un anno?In effetti, nelle citta' praticamente tutti hanno il PC, esattamente come noi.Certo, se venissero in Italia a comprare il PC, costerebbe loro come il vitto di un anno. E' per questo che preferiscono comprarlo il Cina. E visto che ci sono, comprano anche l?ADSL. Tutti i ragazzi e le ragazze cinesi che conosco (ammetto di conoscere solo persone di Tianjin, Beijin, Shenyang, Anshan, Hengyang, Chengdu, del resto non so niente) hanno l'ADSL a casa.Fra l'altro, dall'ADSL possono scaricare i film cinesi GRATIS, vedere le partite di calcio GRATIS (comprese anche quelle italiane).I loro cellulari hanno la possibilita' di avere servizi gratuiti che non hanno molto a vedere con quelli che abbiamo noi. Se non erro, hanno anche la possibilità, se abilitata, di "triangolazione": tramite il cell. e' possibile risalire alla posizione di una persona. Quindi aiutarla con informazioni stradali, ...
        • Anonimo scrive:
          Re: imparate (turbo)linux !
          - Scritto da: Anonimo
          I loro cellulari hanno la possibilita' di avere
          servizi gratuiti che non hanno molto a vedere con
          quelli che abbiamo noi. Se non erro, hanno anche
          la possibilità, se abilitata, di
          "triangolazione": tramite il cell. e' possibile
          risalire alla posizione di una persona. Quindi
          aiutarla con informazioni stradali, ...Noi siamo il popolo delle facezie...E per questo scarichiamo solo loghi, suonerie e pulcini ricchioni...Salvo poi lamentarci perche' ci hanno tolto 4 euro dal credito per un pulcino ricchione.Ci meritiamo solo di sprofondare per mano dei politici idioti o pirana che ci siamo scelti...
      • Anonimo scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !
        ... tu cosa pensi che scelgano fra acquistare un pc e mangiare per un anno?-----------------------------------------------------------Mangiare un pc?!?...
        • teddybear scrive:
          Re: imparate (turbo)linux !
          - Scritto da: Anonimo

          ... tu cosa pensi che scelgano fra
          acquistare un pc e mangiare per un anno?Direi che scelgono di comprare un PC in cina che gli costa meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: imparate (turbo)linux !
      - Scritto da: Anonimo
      Il sistema informatico che, gia molto diffuso,
      sara forse il piu diffuso al mondo
      entro cinque anni (forse persino sui desktop)
      Il sistema operativo MIGLIORE DEL MONDO, in quantocondivido le tue posizioni, ma quest'ultima frase e' al quanto infantile e poco credibile...ti ricordo inoltre che esistono innumerevoli altri sistemi operativi Unix-like open e closed source (chiarisco che il primo e' sempre preferibile).
      scala fino a 64 processori e 64 giga ram su
      architettura a 32 bit (oltre su architetture a 64
      bit)Solaris scala oltre i 128 con quantita' di ram indescrivibile. Inoltre sui 32 bit e' vero che linux supporta i 64GB con PAE, ma tale indirizzamento a 36 bit risulta talmente barocco che in realta' il sistema operativo ne subisce un calo di prestazioni impressionante...come diceva Arcangeli un kernel che risiede nei primi 2GB e che deve gestire strutture dati inerenti agli altri 62 non e' una buona cosa...
      ma che può girare su cpu 8086, motorola 68000,
      ppc, sparc, alpha, mips, amd64 intel64, e decine
      di altre macchine, a differenza di altri presunti
      sistemi erroneamente definiti migliori del mondo,ti ricordo l'esistenza di NetBSD che fa del porting architetturale un suo punto di forza
      dal cellulare al supercluster con migliaia di
      nodi.
      Si ricorda che oltre la metà dei computer piu
      potenti
      del mondo gira su linux e che il 99% del c.d. grid
      computing, l'infrastruttura informatica più grande
      mai creata, è in corso di implementazione con
      linux
      (su cpu ibm)per progetti di grid e supercalcolo condivido perfettamente
      Si ricorda inoltre che si tratta dell'unico
      sistema
      realmente sicuro per applicazioni critiche, in
      quanto,
      essendo disponibile il codice sorgente, è
      possibile
      sapere cosa realmente succede durante il suo
      funzionamento.si ok, sai quanti sistemi operativi opensource esistono ?Per quanto concerne la sicurezza ti porto l'esempio di OpenBSD, per le operazioni critiche anche se in linux in particolare nel 2.6 le features real-time non sono male ti ricordo QNX.
      A ognuno il suo, diamo a cesare etc.concordo come dicevo con quello che dici, ma evitiamo frasi banali e ricordiamoci di infinite altre realta' altrettanto valide.O il discorso si mantiene strettamente sul tecnico, oppure diventa flame malvagio e perde di credibilita'.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !

        sistemi operativi Unix-like open e closed sourceSe mi puoi citare un altro unix-like che:--sia veramente tutto a sorgente aperto, cosa importantissima per questioni di sicurezza--sia utilizzabile, sullo stesso nucleo (mutatismutandis), dal cellulare al supercomputer, dal desktop al so real-time, etc., nonchésu decine di macchine, maggiori o minori, cosa chepermette di considerarlo una potenziale base permoltissimi impieghi dell'industria informatica
        ma tale indirizzamento a 36 bit risulta talmente
        baroccoNessuno può discutere solaris: vedremo linux a64 bit. Certo solaris non è utilizzato come so real-timeper interfacce con macchine automatiche, nè perpalmari, etc.etc.Quanto alla ram, mai avuto occasione di provare, purtroppo: per il 2.4 si specificava un aumento random dei tempi di accesso attorno al 10% oltre i 4 giga, per il 2.6 le specifiche non ne parlavano, ma non è questo che si intende. Nessuno poi spinge linux alle 64 cpu e ai 64giga ram su 32 bit (si sta molto sotto), però credo che oltre i 4 giga ram si possa andare comodamenteper un altro bel po.
        OpenBSD, per le operazioni critiche anche se in linux
        particolare nel 2.6 le features real-time non sono
        ricordo QNX.Certo, caso per caso ci sono sempre alternative eprodotti in concorrenza con linux a seconda dell'impiego: volevo dire che linux è in grado dicompetere in un range di impieghi vastissimo, nonche sia il meglio in assoluto per ogni impiego, cosache dipende da molti fattori. Per es oggi un firewallcon un *bsd open è piu indicato in termini di sicurezzama anche con linux si puo fare un buon firewall.
        infinite altre realta' altrettanto valide.Mi dispiace, la penso diversamente: nessun sistemaè cosi pervasivo. Per impieghi specificiovviamente è vero. Ma niente, in questo momento è neppure lontanamente eclettico come linux.
        oppure diventa flameHai ragione e mi scuso: devo sforzarmi diabbandonare del tutto i toni tipici di qui, sennopoi si degeneraCiao
        • Anonimo scrive:
          Re: imparate (turbo)linux !
          - Scritto da: Anonimo

          sistemi operativi Unix-like open e closed source
          Se mi puoi citare un altro unix-like che:
          --sia veramente tutto a sorgente aperto, cosa
          importantissima per questioni di sicurezza
          --sia utilizzabile, sullo stesso nucleo (mutatis
          mutandis), dal cellulare al supercomputer,
          dal desktop al so real-time, etc., nonché
          su decine di macchine, maggiori o minori, cosa che
          permette di considerarlo una potenziale base per
          moltissimi impieghi dell'industria informatica


          ma tale indirizzamento a 36 bit risulta talmente

          barocco
          Nessuno può discutere solaris: vedremo linux a
          64 bit. Certo solaris non è utilizzato come so
          real-time
          per interfacce con macchine automatiche, nè per
          palmari, etc.etc.
          Quanto alla ram, mai avuto occasione di provare,
          purtroppo: per il 2.4 si specificava un aumento
          random dei tempi di accesso attorno al 10% oltre
          i 4 giga, per il 2.6 le specifiche non ne
          parlavano, ma non è questo che si intende.
          Nessuno poi spinge linux alle 64 cpu e ai 64giga
          ram su 32 bit (si sta molto sotto), però credo
          che oltre i 4 giga ram si possa andare
          comodamente
          per un altro bel po.


          OpenBSD, per le operazioni critiche anche se in
          linux
          particolare nel 2.6 le features real-time
          non sono
          ricordo QNX.
          Certo, caso per caso ci sono sempre alternative e
          prodotti in concorrenza con linux a seconda dell'
          impiego: volevo dire che linux è in grado di
          competere in un range di impieghi vastissimo, non
          che sia il meglio in assoluto per ogni impiego,
          cosa
          che dipende da molti fattori. Per es oggi un
          firewall
          con un *bsd open è piu indicato in termini di
          sicurezza
          ma anche con linux si puo fare un buon firewall.


          infinite altre realta' altrettanto valide.
          Mi dispiace, la penso diversamente: nessun sistema
          è cosi pervasivo. Per impieghi specifici
          ovviamente è vero. Ma niente, in questo momento è
          neppure lontanamente eclettico come linux.


          oppure diventa flame
          Hai ragione e mi scuso: devo sforzarmi di
          abbandonare del tutto i toni tipici di qui, senno
          poi si degenera

          CiaoQuoto tutto...ma ci faccio girare 3D studio su questo ben di Dio?No?E allora torno al mio Pentium 4 da 699? con XP.Ciao!P.S.: dei benchmark prestazionali non me ne faccio una PIPPPPPAAAAAAAA!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: imparate (turbo)linux !


            Quoto tutto...ma ci faccio girare 3D studio su
            questo ben di Dio?chiaro che se citi una specifica applicazione che esiste solamente per un sistema operativo ti attacchi...come faccio ad avere sed su windows ? :DE comunque su Linux puoi usare MAYA, e se non hai soldi, BLENDER...altrimenti ti tieni il tuo 3D studio e non polemizzi in modo insensato.

            No?

            E allora torno al mio Pentium 4 da 699? con XP.ognuno ha il sistema operativo che si merita.
            Ciao!

            P.S.: dei benchmark prestazionali non me ne
            faccio una PIPPPPPAAAAAAAA!!!
            e allora non aprire un post, stavamo appunto parlando di questo, e' come postare su it.comp.os.unix che di unix non me ne faccio una pippa. saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: imparate (turbo)linux !

            Quoto tutto...ma ci faccio girare
            3D studio su questo ben di Dio?Per ora no, ma non dovrai aspettare molto.Se solo un decimo dei cinesi si mette a usare linux, sw del genere fioccherannoa bizzeffe.Ciao
      • The_Stinger scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !
        - Scritto da: Anonimo

        Solaris scala oltre i 128 con quantita' di ram
        indescrivibile.E non parliamo di UNICOS/mp (per info http://www.cray.com)Per il resto ti quoto in tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: imparate (turbo)linux !

      Si ricorda inoltre che si tratta dell'unico
      sistema
      realmente sicuro per applicazioni critiche, in
      quanto,
      essendo disponibile il codice sorgente, è
      possibile
      sapere cosa realmente succede durante il suo
      funzionamento.A parte che è possibilissimo avvelenare il compilatore o il microcode della macchina fisica...mi spieghi da dove caspio viene fuori che Linux sia il solo sistema operativo open source?
    • teddybear scrive:
      Re: imparate (turbo)linux !
      - Scritto da: Anonimo
      Si ricorda inoltre che si tratta dell'unico
      sistema
      realmente sicuro per applicazioni critiche, in
      quanto,
      essendo disponibile il codice sorgente, è
      possibile
      sapere cosa realmente succede durante il suo
      funzionamento.Guarda che quasi tutti i sistemi operativi BSD, da prima che nascesse Linux sono Open Source.E tutta questa mania dell'open source perche tu puoi sapere che cosa c'e' dentro.Io sono favorevole all'OpenSource, per carita', non fraintendere, ma di tutti quelli esaltati per linux come te in questa email, credo che neanche lo 0,5% sia in grado di capire il funzionamento di un kernel e ancora meno a leggere un sorgente.Quindi ti possono dare il sorgente, dire che fa determinate cose e non ne fa altre, ed invece, in qualche routine strana, esserci degli spyware.Certo, qualcuno se ne accorgerebbe subito, sono d'accordissimo, ma questo non e' l'utente medio.O no?
      A ognuno il suo, diamo a cesare etc.E diamo alla famiglia BSD quello che e' loro. Non dimenticare che senza BSD, linux non andrebbe in rete.
      • Anonimo scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !

        Guarda che quasi tutti i sistemi operativi BSD,
        da prima che nascesse Linux sono Open Source.Ti sbagli completamente. Non esistevano affattounix open-source allora. Proprio per questo è natoGNU/Linux (senno non sarebbe neppure nato). Solo dopo sono arrivati i *bsd open.
        neanche lo 0,5% sia in grado di capire
        il funzionamento di un kernel e ancora
        meno a leggere un sorgente.Non preoccuarti di queste quisquiglie.Vedrai che per il governo cinese è LAcaratteristica piu importante, e dovrebbeesserlo anche per il ns, visto che ormaitutti i dati sono gestiti in digitale, privati epubblici. Avere un infrastruttura che sai cosa fa è fondalmentale. Tutti gli enti orientati allasicurezza non definiscono neppure softwarequello che non risponde a questa caratteristica
        non e' l'utente medio.Nessuno se lo aspetta: l'utente medio pero deveavere la sicurezza che i suoi dati sono trattati dasistemi il cui reale funzionamento è analizzabilee interamente documentato (tramite sorgenti).
        diamo alla famiglia BSD quello che e' loroNessuno ci l'ha con i *bsd aperti, ma mi pareva chel'articolo in oggetto si riferisse vagamente a linux.Non scaldarti troppo.Ti saluto.
        • Anonimo scrive:
          Re: imparate (turbo)linux !


          Guarda che quasi tutti i sistemi operativi BSD,

          da prima che nascesse Linux sono Open Source.
          Ti sbagli completamente. Non esistevano affatto
          unix open-source allora. Proprio per questo è nato
          GNU/Linux (senno non sarebbe neppure nato). Solo
          dopo sono arrivati i *bsd open.Sei tu a sbagliare, molte linee erano da sempre aperte, ma in modo non formalizzato. BSD è stata una delle prime e più autorevoli a provare a darsi una formalizzazione aperta ed è stata denunciata dagli Unixari closed. La causa è andata avanti molti anni, abbastanza da spazientire Linus che ha cominciato ascrivere Linux, abbastanza da consentire a win di prendere il sopravvento nel settore desktop e di conseguenza nel tempo creare la situazione che conosciamo.La storia non si fa con i se e con i ma, ma se ;) quella causa non ci fosse stata il dos e le sue interfacce avrebbero avuto un concorrente gratuito, aperto,maturo, credibile già 15 anni fa.
      • The_Stinger scrive:
        Onore a BSD
        - Scritto da: teddybear
        E diamo alla famiglia BSD quello che e' loro. Non
        dimenticare che senza BSD, linux non andrebbe in
        rete.E nemmeno Windows NT/2000/XP/2003
      • Anonimo scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !
        - Scritto da: teddybear[...]
        E diamo alla famiglia BSD quello che e' loro. Non
        dimenticare che senza BSD, linux non andrebbe in
        rete.temo tu ti confonda con alcuni OS microsoft, lo stack tcp/ip di Linux non ha preso una riga di codice dai *BSD
        • teddybear scrive:
          Re: imparate (turbo)linux !
          - Scritto da: Anonimo
          temo tu ti confonda con alcuni OS microsoft, lo
          stack tcp/ip di Linux non ha preso una riga di
          codice dai *BSDSi si...
    • The_Stinger scrive:
      Re: imparate (turbo)linux !
      - Scritto da: Anonimo
      Si ricorda inoltre che si tratta dell'unico
      sistema
      realmente sicuro per applicazioni critiche, in
      quanto,
      essendo disponibile il codice sorgente, è
      possibile
      sapere cosa realmente succede durante il suo
      funzionamento.Mica è l'unico! ;-)http://www.microsoft.com/resources/sharedsource/Licensing/Enterprise.mspxhttp://developer.apple.com/samplecode/Darwin/index.htmlhttp://www.sun.com/software/communitysource/principles.xmlSe parliamo di codice disponibile.Se poi non ti piaciono è un'altro paio di maniche ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !

        http://www.microsoft.com/resources/sharedsource/Licensing/Enterpr[...]Fuffa dell'unico dipartimento ms che funziona bene:il marketing. Ti fanno vedere, a pagamento, quello chevogliono loro, non sai se quello che ti fanno vedere corrisponde a quello che ti dicono che è, non si puòmodificare nulla, etc.http://developer.apple.com/samplecode/Darwin/index.htmlSO limitato il cui uso è ristretto ai componenti di untavolo da briscola, rilasciato con una licenza che hafatto molto discutere ma che, in generale, fa inorridirela quasi totalità dei programmatori oss http://www.sun.com/software/communitysource/principles.xmlLicenza che non permette molte cose.
        Se parliamo di codice disponibile.E vero, sono stato troppo generico. Codice disponibile,possibilità di modifica, di assumersi la paternità dieventuali cambiamenti, etc, etc. Ciao
        • The_Stinger scrive:
          Re: imparate (turbo)linux !

          E vero, sono stato troppo generico. Codice
          disponibile,
          possibilità di modifica, di assumersi la
          paternità di
          eventuali cambiamenti, etc, etc. Ah, ok ;-)Allora c'è FreeBSD (http://www.freebsd.org/).
    • Anonimo scrive:
      Re: imparate (turbo)linux !
      - Scritto da: Anonimo
      Il sistema informatico che, gia molto diffuso,
      sara forse il piu diffuso al mondo
      entro cinque anni (forse persino sui desktop)
      Il sistema operativo MIGLIORE DEL MONDO, in quanto
      scala fino a 64 processori e 64 giga ram su
      architettura a 32 bit (oltre su architetture a 64
      bit)
      ma che può girare su cpu 8086, motorola 68000,
      ppc, sparc, alpha, mips, amd64 intel64, e decine
      di altre macchine, a differenza di altri presunti
      sistemi erroneamente definiti migliori del mondo,
      dal cellulare al supercluster con migliaia di
      nodi.
      Si ricorda che oltre la metà dei computer piu
      potenti
      del mondo gira su linux e che il 99% del c.d. grid
      computing, l'infrastruttura informatica più grande
      mai creata, è in corso di implementazione con
      linux
      (su cpu ibm)
      Si ricorda inoltre che si tratta dell'unico
      sistema
      realmente sicuro per applicazioni critiche, in
      quanto,
      essendo disponibile il codice sorgente, è
      possibile
      sapere cosa realmente succede durante il suo
      funzionamento.

      A ognuno il suo, diamo a cesare etc.si ma il mio gestionale per le fatture gira?e la mia macchina fotografica 4.1 megapx?per il resto non mi interessa ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: imparate (turbo)linux !

        si ma il mio gestionale per le fatture gira?
        No ma puoi vedere i sorgenti.
        e la mia macchina fotografica 4.1 megapx?
        Scusa ma se devi controllare tutti i sorgenti dove lotrovi il tempo di fare foto. Tutto calcolato.
        per il resto non mi interessa ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: che tristezza....
    - Scritto da: Anonimo
    Scusate lo sfogo.Ti sei sfogato però per quanto riguarda le banche l'opensource è presente eccome se è presente!
    • Anonimo scrive:
      Re: che tristezza....

      l'opensource è presente eccome se è presente!Sei male informato credimi.Spesso fai fatica ad accedere a servizi bancariaddirittura con firefox su windows.Pochissimo oss nelle banche italiane.Certo:While Linux and other open source software, often for applications, has for some time been making headway in certain European municipalities, at the start of the month Red Hat won business with LVM, a large German insurance company, and _BPU_Banca_, an Italian banking group. Forse però intendevi "eccone se è presente (anche troppo per i miei gusti)"Nel caso sia disinformato, comunque, se puoidammi dei linkciao
      • Anonimo scrive:
        Re: che tristezza....
        - Scritto da: Anonimo

        l'opensource è presente eccome se è presente!
        Nel caso sia disinformato, comunque, se puoi
        dammi dei linkIntendevo lato server. Anche nell'articolo parlano di server.
  • Anonimo scrive:
    comunisTUX
    linux chinahttp://images.google.ca/images?hl=en&lr=&safe=off&q=+linux+china&btnG=Searchhttp://www.easylinuxcds.com/wallpapers/linux-china-communism.jpgpovero linus, mai avrebbe pensato un simile scempio
    • Anonimo scrive:
      Re: comunisTUX
      - Scritto da: Anonimo
      linux china
      http://images.google.ca/images?hl=en&lr=&safe=off&
      http://www.easylinuxcds.com/wallpapers/linux-china

      povero linus, mai avrebbe pensato un simile
      scempioPerche' scempio? Mi sembra ottimo. Vive le difference!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: comunisTUX
        La campagna di disinformazione di sappiamo chi ha funzionato alla meraviglia, c'è sempre qualche zucca vuota che crede a tutto.Tanto vale che vada in giro a dire che la mia bicicletta è iscritta a Forza Italia, magari non me la rubano intimoriti.Comunque aveve visto la nuova pubblicità Fiat?Il prossimo passo sarà: "quando comprate un'auto straniera, i comunisti vi ringraziano!"Secondo voi a quando questo nuovo slogan?
  • TADsince1995 scrive:
    Ahi ahi ahi...
    Secondo me questo è forse il più brutto colpo di tutti tempi per la Microsoft... La Cina rappresenta un succulento mercato emergente, oltre che almeno un sesto della popolazione mondiale... Ma stavolta è andata male a zio Bill e scagnozzi.Adesso sono davvero curioso di vedere cosa si inventeranno per "riconquistare" gli amici orientali... E' un'epoca interessante e rivoluzionaria... Staremo a vedere...TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Ahi ahi ahi...
      Bhè a me sembra che più che a microsoft sia andata male a SCO, che ha perso un cliente niente male, per microsoft non cambia assolutamente nulla
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahi ahi ahi...
        Uh se cambia. Ha perso un "utile" alleato.
      • Anonimo scrive:
        cosa dici ?

        per microsoft non cambia assolutamente nullaSi tratta solo di un intero continente, con una popolazione equivalente al doppio delle americhee dell'europa messe insieme, che decide definitivamente dipassare al concorrente piu agguerrito e mortale dellams, nonostante questa fosse disposto a regalargli il sw pur di evitarlo.Se tu pero dici che la ms puo continuare con le quattrostronzate che vende a noi italioti (i piu piratano) mentretutto il resto del mondo, a cominciare dal nord-europa, cerca alternative, beh, rispetto il tuo parere.Ma il succo del discorso è questo: ms era disposta a farecarte false, regalare sw, darlo a due soldi, pagare tangenti,etc.etc. pur di penetrare e conquistare la cina. Ma i cinesi hanno deciso di usare un prodotto indipendente, che possono gestire e sviluppare in proprio, e che rappresental'unico nemico giurato (dal punto di vista della ms) della ms.Vedi un po tu.
        • Anonimo scrive:
          Re: cosa dici ?
          Ma per piacere !!!La Cina ha scelto Linux semplicemente perchè non lo paga (in teoria). La loro folosofia è copiare e non pagare, in tutti i campi.Ci sei stato in una banca Cinese ??? Io si e la situazione è drammatica da un punto di vista informatico.Solo le grandi banche di affari e intermediazione (se sai cosa vuol dire) hanno un sistema IT all'avanguardia e si tengono ben stretti i loro Unix.
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa dici ?

            Ma per piacere !!!

            La Cina ha scelto Linux semplicemente perchè non
            lo paga (in teoria). La loro folosofia è copiare
            e non pagare, in tutti i campi.

            Ci sei stato in una banca Cinese ??? Io si e la
            situazione è drammatica da un punto di vista
            informatico.

            Solo le grandi banche di affari e intermediazione
            (se sai cosa vuol dire) hanno un sistema IT
            all'avanguardia e si tengono ben stretti i loro
            Unix.ehm io sono stato in banche italiane (IBM OS36) e poste (WIN) e il dramma c'é pure lì
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa dici ?

            Solo le grandi banche di affari e intermediazioneSei tu che non hai capito cosa sia linux.Non ne hai la benché minima idea. Ebbenete lo dico in due parole e ficcatelo in testa.Linux è il sistema che fa girare oltre la metàdei 500 supercomputer della classifica dei più potenti al mondo, in gerere clustercon svariate migliaia di nodi.Quando si usano sistemi per questi impieghiad altissimo livello, il costo del so è una delleultime cose, dopo efficenza, stabilità, sicurezza,possibilità di sapere cosa fa realmente il sistema, etc. Quindi non potevi sbagliarti in modo piu grossolano.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa dici ?

            La Cina ha scelto Linux
            semplicemente perchè non lo pagaLa cina sceglie linux per avere il controllo sulproprio sistema informativo e per avere unabase tecnologiamente piu evoluta per costruircisopra un'industria informatica, come dovremmofare noi se fossimo meno ignoranti e cometendono a fare tutti ai quattro angoli del mondo.
          • teddybear scrive:
            Re: cosa dici ?
            - Scritto da: Anonimo
            Ci sei stato in una banca Cinese ??? Io si e la
            situazione è drammatica da un punto di vista
            informatico.Infatti sono soprattutto le aziende nelle quali la situazione informatica e' "drammatica" ad ottenere i maggiori vantaggi ad una migrazione verso un altro sistema operativo.La scelta di Linux e' dovuto al basso costo (ma non solo), che diventa bassissimo in caso di enormi aziende (gli amministratori che servono non sono mai direttamente proporzionali alla quantita' di client)Se hai una azienda che come informatica sta quasi a zero, cambaire non puo' ovviamente dare "troppi" problemi, ed anzi, un cambio radicale puo' aiutare ad avere una situazione lineare e ben censita.
            Solo le grandi banche di affari e intermediazione
            (se sai cosa vuol dire) hanno un sistema IT
            all'avanguardia e si tengono ben stretti i loro
            Unix.Le grandi aziende che hanno un sistema IT che funziona (anche che sia Microsoft), prima di cambiare se ne guardano bene. I costi di migrazione esistono, gli impatti possono essere drammatici e mandare sul lastrico l'intera azienda.Chi se la sente di rischiare?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahi ahi ahi...
        - Scritto da: Anonimo
        per microsoft non cambia assolutamente
        nullacambia, cambia !!!non aumenteranno gli utili, ma aumenta la paura,quella che altri seguano la stessa via.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahi ahi ahi...
        Peccato che MS possegga +/- il 30% di SCO... Vedi un po' tu :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ahi ahi ahi...
      - Scritto da: TADsince1995

      Secondo me questo è forse il più brutto colpo di
      tutti tempi per la Microsoft... La Cina
      rappresenta un succulento mercato emergente,
      oltre che almeno un sesto della popolazione
      mondiale... Ma stavolta è andata male a zio Bill
      e scagnozzi.Nel mondo la maggiorparte delle banche si affidano a IBM per le soluzioni server. Se lo fanno ci sarà un perché, mi chiedo perché i cinesi debbano essere più fessi degli altri.
      • radel scrive:
        RE: Ahi ahi ahi...
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: TADsince1995



        Secondo me questo è forse il più brutto colpo di

        tutti tempi per la Microsoft... La Cina

        rappresenta un succulento mercato emergente,

        oltre che almeno un sesto della popolazione

        mondiale... Ma stavolta è andata male a zio Bill

        e scagnozzi.

        Nel mondo la maggiorparte delle banche si
        affidano a IBM per le soluzioni server. Se lo
        fanno ci sarà un perché, mi chiedo perché i
        cinesi debbano essere più fessi degli altri.Perchè i cinesi non sono pecoroni. E proprio per questo fanno delle scelte, mica si fidano ciecamente delle scelte degli altri.Se continuano ad avanzare nel mercato occidentale mentre qui tutti piangono miseria ci sarà un perchè; mi chiedo perchè i cinesi debbano essere fessi come gli altri.
        • Anonimo scrive:
          Re: RE: Ahi ahi ahi...
          - Scritto da: radel
          Perchè i cinesi non sono pecoroni. E proprio per
          questo fanno delle scelte, mica si fidano
          ciecamente delle scelte degli altri.Sei stato in Cina? Hai lavorato in Cina? Oppure sei uno dei tanti qui che parla dei cinesi per sentito dire?
          • Anonimo scrive:
            Re: RE: Ahi ahi ahi...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: radel

            Perchè i cinesi non sono pecoroni. E proprio per

            questo fanno delle scelte, mica si fidano

            ciecamente delle scelte degli altri.

            Sei stato in Cina? Hai lavorato in Cina? Oppure
            sei uno dei tanti qui che parla dei cinesi per
            sentito dire?Confermo. Sono passo in Cina 6 mesi all'anno, ho sposato una cinese ed ho perfino un nome cinese.Non sono certamente pecoroni
          • Anonimo scrive:
            Re: RE: Ahi ahi ahi...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: radel

            Perchè i cinesi non sono pecoroni. E proprio per

            questo fanno delle scelte, mica si fidano

            ciecamente delle scelte degli altri.

            Sei stato in Cina? Hai lavorato in Cina? Oppure
            sei uno dei tanti qui che parla dei cinesi per
            sentito dire?Suppongo che tu abbia lavorato in Cina vero?
        • Anonimo scrive:
          Re: RE: Ahi ahi ahi...

          Se continuano ad avanzare nel mercato occidentale
          mentre qui tutti piangono miseria ci sarà un
          perchè; mi chiedo perchè i cinesi debbano essere
          fessi come gli altri.Continuano ad avanzare nel mercato occidentale solamente perchè sfruttano le persone...gli operai lavorano 15 ore al giorno per un pezzo di pane....ecco perchè avanzano da noi!!!!!!Sicuramente nn perchè sono piu intelligenti di noi!!!!Tant'è che le aziende italiane ora puntano tutto sulla qualità e nn sulla quantità x sopravvivere e tant'è che i cinesi strapagano i ns tecnici perchè gli insegnino le ns tecniche!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: RE: Ahi ahi ahi...

            Sicuramente nn perchè sono piu intelligenti di noi!!!!Non so se siano piu intelligenti: difficile da stabilire.Pero in cina, ora, c'è un nr di ingegneri 4 voltesuperiore a quello degli usa: te lo ripeto, negli usail nr degli ingegneri è il 25% rispetto alla cina.Il potenziale tecnico che sono in grado di esprimere è incredibile. Hanno fabbriche di cpua 64 bit fino a 1ghz, che noi italianuzzi ci sogniamo.O credi che sia piu difficile fare una pizza e unpiatto di spaghetti. Tra un anno il ghz sarà diventato 3 ghz e in qualche anno diventerannoproduttori di tecnologie all'avanguardia anche qui.Vedi un po te
        • Anonimo scrive:
          Re: RE: Ahi ahi ahi...
          1) E invece si, i Cinesi sono solo pecoroni che stanno ligi ai dettami del partito, scelte informatiche incluse.2) I Cinesi fanno le scarpe a tutti, come dici Tu, perchè pagano un lavoratore 1 dollaro al giorno e quindi hanno un costo di manodopera più basso.Un pò di conoscenza della situazione economico/sociale della Cina Ti avrebbe risparmiato questo commento a sproposito.
          • Anonimo scrive:
            Re: RE: Ahi ahi ahi...
            Ciao
            Adesso si passa da un eccesso all'altro.
            Forse è vero che ti compreresti più scarpe, ma è
            anche vero che l'inverno non avresti i soldi per
            scaldarti (visto che il petrolio sei costretto ad
            acquistarlo all'estero), Beh, casa mia e' in Manciuria, nella provincia del Liaoning. Quest'inverno abbiamo avuto temperature a -25 gradi, ma a casa mia faceva caldo.Il riscaldamento viene passato dallo Stato a fronte di un pagamento basato sulla metratura della casa.Il petrolio.... costa piu' o meno 55 dollari al barile.Un barile sono circa 200 litri. Per cui la materia prima costa circa 27,5 centesimi. Ecco perche' alla pompa di benzina mi costa 30 centesimi!! (A dir la verita' io giro in bicicletta ed indosso, come tutti, tre paia di pantaloni).Non e' il caso di pensare a chi veramente sta facendo andar male l'Italia?
            la tecnologia la
            pagheresti comunque troppo visto che molta di
            questa viene dal Gippone e USA, saresti costretto
            ad acquistare automobili scadenti (visto che le
            materie prime le aziende automobilistiche le
            comprano necessariamente all'estero). Le automobili piu' utilizzate in Cina, e' noto, sono le Volskwagen, le quali vengono prodotte a Shanghai. A Tianjin vengono prodotte le BMW Serie 5, le altre serie in altri impianti, sempre dislocati in Cina.La produzione delle auto giapponesi e coreane avviene poco lontano da casa mia, a Dalian e dintorni.Purtroppo non mi ricordo dove producono le FIAT. Conosco poco il sud della Cina, dove appunto sono dislocati gli impianti che producono la Siena (BELLISSIMA).
            Insomma, il tuo ragionamento potrebbe anche
            essere vero se un paese fosse totalmente
            autarchico.Hai ragione, chiedo scusa.Purtroppo in questi forum ci si vede sempre disneyamente schierati fra chi vede i cinesi come i cattivi, e chi li vede come i buoni.Il Bene, si sa, e' copyright americano, per cui e' opportuno non parlarne molto.Conosco bene i cinesi, avendone anche sposato una: oltre ad essere persone gentilissime (a proposito, nessun sfruttamento minorile o ritmi di lavoro estenuanti), sembra abbiano un certo feeling con l'Europa.Detto fra noi: a loro non piace il modo americano di fare gli affari. Preferiscono molto di piu' farli con i tedeschi, i francesi, gli spagnoli. E gli italiani? L'Italia e' estremamente considerata, purtroppo le nostre leggi rendono piu' facile l'acquisto di beni in Germania.La verita' e' che nessuno di noi vive in una societa' perfetta, ma a causa di questo schieramento (Bene(c) di qui, Male di la) ci si trova a dimostrare l'impossibile.Ritengo che l'Italia abbia acquisito un certo benessere, in questi anni, a causa dell'economia trainante del Bene(c), cioe' degli Stati Uniti. Attualmente gli Stati Uniti non tirano piu'.La Cina ci sta offrendo di attaccarsi al suo traino. Possiamo vederli come amici o nemici, sta a noi.Forse e' il caso di vedere le opportunita' che ci stanno offrendo, se sappiamo crescere insieme: benessere per tutti, societa' piu' libera (lo offriamo noi a loro) ed equa (ce lo offrono loro a noi) e soprattutto piu' gnocca!Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: RE: Ahi ahi ahi...
            - Scritto da: Anonimo
            Forse e' il caso di vedere le opportunita' che ci
            stanno offrendoSarà, ma in questo momento io vedo solo opportunità per le multinazionali che spostano le produzioni in Cina. Per tutti gli altri vedo un periodo molto molto nero. E tutto questo NON per l'incapacità delle piccole aziende Italiane, ma per l'impossibilità di competere con i Cinesi.Ti faccio un esempio, io abito a Carrara dove c'è il famoso marmo Bianco. Un prodotto finito di Marmo a Carrara costa minimo 5 volte di più di uno stesso prodotto lavorato in Cina con lo stesso marmo di Carrara. Spiegami come possono competere le aziende Italiane con quelle Cinesi.
          • Anonimo scrive:
            Re: RE: Ahi ahi ahi...

            e soprattutto piu' gnocca!Il tuo discorso mi ha colpito profondamente.Ci sono ragioni culturali per promuovere unavvicinamento con questo grande e anticoimpero.
          • Anonimo scrive:
            Re: RE: Ahi ahi ahi...
            Concordo su molti punti con il tuo discorso, ma quando mi parli di collaborazione tra popoli... scusa, senz'offesa eh, ma prova a fare questo discorso al Dalai Lama.ByeBart
          • Anonimo scrive:
            Re: RE: Ahi ahi ahi...

            Concordo col punto 1 e con la semilibertà
            dell'italia e pure con il GF e passaparola che
            cambiano la mente degli italiani un po' alla
            volta.

            Comunque io ho sentito un lavoratore cinese che
            impagliava sedie in una fabbrica che il suo
            stipendio era di mezzo dollaro all'ora e aveva
            vitto e alloggio compreso nello stipendio.

            Complimenti per la conoscenza del cinese ma la
            sfida è conoscere i caratteri cinesi gli hanzi.
            Quanti ne conosci? (io un paio :) )Ciaoho gia' avuto modo di leggere i tuoi interventi, e li apprezzo sempre tanto. E' piacevole trovare sui forum gente come te.A proposito del cinese: a dirtela tutta non ho mai sentito il termine "hanzi". Cmq ho prima imparato a parlare con la gente (in primis mia moglie), di ideogrammi ne pochi, piu' o meno un centinaio. I giornali li leggo ancora in inglese :)alla prossima
          • Sandro kensan scrive:
            Hanzi
            - Scritto da: Anonimo
            Ciao
            ho gia' avuto modo di leggere i tuoi interventi,
            e li apprezzo sempre tanto. E' piacevole trovare
            sui forum gente come te.Grazie ma se ti iscrivessi sarebbe un colloquio...:)
            A proposito del cinese: a dirtela tutta non ho
            mai sentito il termine "hanzi". Cmq ho prima
            imparato a parlare con la gente (in primis mia
            moglie), di ideogrammi ne pochi, piu' o meno un
            centinaio. I giornali li leggo ancora in inglese
            :)Si, ho verificato, si chiamano hanzi, in giapponese si chiamano kanji (漢字) se lo fai leggere a tua moglie forse il termine diventa chiaro. Comunque ho sentito che non è il caso di parlare di ideogramma ma di "caratteri cinesi", pare che i linguisti su questo siano d'accordo. Qui sul forum ci sono degli esperti in materia che potrebbero dire la loro.Tanto per fare il saputello il mio nome giapponesizzato o cinesizzato è 剣山.P.S. so solo scrivere pochi kanji/hanzi, non mettere all'opera la moglie altrimenti faccio una figura barbina :) ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: RE: Ahi ahi ahi...
            Bè, ora mi spieghi perchè le automobili di fattura cinese debbano essere per forza scadenti... ti ricordo che il potenziale intellettivo della Cina è superiore a quello di qualsiasi altro Paese nel mondo, per cui gli ingegneri e la manodopera specializzata che richiede questo tipo di industria (come tra l'altro ormai tutte le industrie) ce l'hanno eccome... magari ora ancora no, ma aspetta un 5-10 anni, e comincierai a vedere auto totalmente Made In China anche qui da noi.Cmq la Cina potenzialmente può diventare un paese autarchico, è gigantesco, e hanno praticamente tutto di ciò che hanno bisogno. Forse solo il petrolio e qualche altra materia prima no.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahi ahi ahi...

        Nel mondo la maggiorparte delle banche si
        affidano a IBM per le soluzioni server. Se lo
        fanno ci sarà un perché, mi chiedo perché i
        cinesi debbano essere più fessi degli altri.Beh, sui server x86 IBM puoi sempre installare Linux... :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahi ahi ahi...
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: TADsince1995



        Secondo me questo è forse il più brutto colpo di

        tutti tempi per la Microsoft... La Cina

        rappresenta un succulento mercato emergente,

        oltre che almeno un sesto della popolazione

        mondiale... Ma stavolta è andata male a zio Bill

        e scagnozzi.

        Nel mondo la maggiorparte delle banche si
        affidano a IBM per le soluzioni server. Se lo
        fanno ci sarà un perché, mi chiedo perché i
        cinesi debbano essere più fessi degli altri.Non ho capito quale IBM intendi: quella che propone sempre più spesso soluzioni basate su Linux o quella (la divisione PC) che recentemente è stata acquistata in toto da un'industria di computer appunto cinese (Lenovo)...
  • Anonimo scrive:
    Quando linus buttava giù...
    ...le prime righe di codice del futuro linux, si sarebbe mai immaginato quale successo avrebbe avuto ?Era partito già con l'idea di creare un os affidabile al punto da diventare colonna portante di grandi sistemi finanziari e governativi o solo un sistema operativo per i 4 amici del bar (magari da regalare al gestore che gli aveva chiesto un'alternativa a windows in cambio dell'annullamento di tutti i debiti contratti a botte di birra) ?Ora che,dopo tanti anni, linux è diventato qualcosa di ben diverso da un os amatoriale: troppi interessi ci girano attorno, linus ci guadagna niente ? Mi pare d'aver capito che sfruttando determinati cavilli della gpl tutti ci guadagnino e linus (che senza di lui hai voglia suse,redhat ecc. ) ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando linus buttava giù...
      ok, puoi fare tutte le domande che vuoi, ma se ti leggi qualcosa da solo? non e' che l'argomento sia coperto da segreto indostriale ...prova a cercare su google.it, specificando ricerca in italiano, queste due semplici parole: linus linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando linus buttava giù...
      - Scritto da: Anonimo
      Ora che,dopo tanti anni, linux è diventato
      qualcosa di ben diverso da un os amatoriale:
      troppi interessi ci girano attorno, linus ci
      guadagna niente ? Ah ok sei lo stesso troll dell'altra volta. Fossi in te mi preoccuperei di questo: scrivere stronzate su PI, sia ieri che oggi ,non ha mai fatto guadagnare soldi.Tu ci guadagni niente a scriverle?No, quindi hai una buona ragione per rinunciare al tuo hobby...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando linus buttava giù...
      - Scritto da: Anonimo
      Ora che,dopo tanti anni, linux è diventato
      qualcosa di ben diverso da un os amatoriale:
      troppi interessi ci girano attorno, linus ci
      guadagna niente ? Mi pare d'aver capito che
      sfruttando determinati cavilli della gpl tutti ci
      guadagnino e linus (che senza di lui hai voglia
      suse,redhat ecc. ) ?Mah io credo che tutto stia sul livello di avarizia ancora piu' dei reali o voluttuari bisogni di ognuno di noi.Linus e' una persona semplice le cui uniche mire sono divertirsi con computer e una vita felice senza ricchezze immani.Ha una bella famiglia con una bella moglie e un paio di pupazzi.Una casa in USA ed un lavoro che gli frutta quanto occorre per mangiare, pagare le tasse, far studiare i figli e avere l'assistenza sanitaria completa. Ha tanti amici, e gli sono avanzati soldi anche per l'automobile sportiva.Io credo che l'uomo piu' felice sia chi sa accontentarsi.Li avessimo anche in Italia non dico anche l'auto sportiva ma almeno la tranquillita' di poter avere una famiglia felice e senza il problema di poter arrivare a fine mese...A questo punto io ho dei grossi problemi a capire perche' Bill Gate$ con tutto cio' che possiede continui a sputare sull'opnsource, cercare di affossare altre aziende dichiarandole come nemici. Presenziare a conferenze e presentazioni facendo figure di merda con telecomandi che non gli funzionano, e mille altre oscenita'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando linus buttava giù...


        Mah io credo che tutto stia sul livello di
        avarizia ancora piu' dei reali o voluttuari
        bisogni di ognuno di noi.
        Linus e' una persona semplice le cui uniche mire
        sono divertirsi con computer e una vita felice
        senza ricchezze immani.Diciamo che e' "mediamente ricco", non ha problemi economici.
        Io credo che l'uomo piu' felice sia chi sa
        accontentarsi.Verissimo.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando linus buttava giù...
        Se è mediamente ricco quindi non ha bisogno di altri soldi va bene così, ma se non lo fosse, sarebbe contento che nel mondo c'è gente che s'è limitata a prendere buona parte del suo lavoro ed a rivenderlo ?Non sarebbe più giusto che la licenza gpl si divida in: se usi questo prodotto con o senza scopo di lucro ma non ci fai commercio non paghi niente mentre se vuoi commerciare questo codice devi pagare una percentuale all'autore ?Quanti sono i cellulari che ora girano con linux ? E' giusto che intere mega corporazioni utilizzino il lavoro di uno studente, che lo vendano praticamente per loro e chi s'è fatto il mazzo in partenza debba accontentarsi al massimo di una nota nel curriculum "io sono quello che ha creato linux".Non pretendere troppo dal diritto d'autore è giusto ma neppure lasciarsi fregare così dovrebbe esserlo
        • Anonimo scrive:
          Re: Quando linus buttava giù...
          - Scritto da: Anonimo
          Non sarebbe più giusto che la licenza gpl si
          divida in: se usi questo prodotto con o senza
          scopo di lucro ma non ci fai commercio non paghi
          niente mentre se vuoi commerciare questo codice
          devi pagare una percentuale all'autore ?
          Quanti sono i cellulari che ora girano con linux
          ? E' giusto che intere mega corporazioni
          utilizzino il lavoro di uno studente, che lo
          vendano praticamente per loro e chi s'è fatto il
          mazzo in partenza debba accontentarsi al massimo
          di una nota nel curriculum "io sono quello che ha
          creato linux".Ma molto software libero spesso viene rilasciato dall'autore come idea grezza, molte volte incompleto. Proprio perche' un programmatore non e' onniscente, ne' lo sono anche 10 programmatori, ma 100 e 1000 forse pian piano si avvicinano alla possibilita' di completare per bene un progetto.Farsi pagare per l'uso del nome o del codice di Linux dalle aziende che lo mettono sui cellulari equivalrebbe al semplice sfruttamento di un nome e un brevetto per estorcere denaro a gli ha idee simili.Perche' Linus non aveva pensato a Linux come sistema operativo embedded. E le aziende che lo stanno utilizzando apparentemente in maniera gratuita per i loro cellulari, in realta' stanno investendo moltissimo per modificarlo per la loro applicazione.Ci sono grandi laboratori finanziati da Sony, LG, NTT, Motorola ecc. Con centinaia di programmatori.E anzi ovrebbero essere loro a mostrare titubanza ad investire in qualcosa che poi altre aziende potrebbero riutilizzare a gratis per fare altri cellulari o apparecchi controllati da Linux.Ma e' la licenza GPL che dice di poterne godere tutti dai nostri contributi.Teoricamente se Linus domani aprisse un'azienda di cellulari potrebbe tranquillamente riprendersi il suo lavoro iniziale lasciato grezzo, modificato dal consorzio Sony, Motorola & Co. ed essere cosi' ripagato dall'aver rilasciato il codice del suo Linux.Anzi essendo l'autore originario avrebbe anche piu' privilegi potendo prendere queste modifiche fatte da altri e chiuderle in una versione commerciale. Che e' cio' che fa Sun con le sue strane licenze per Solaris, Java e StarOffice/OpenOffice.org.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quando linus buttava giù...
          - Scritto da: Anonimo[...]
          Non pretendere troppo dal diritto d'autore è
          giusto ma neppure lasciarsi fregare così dovrebbe
          esserloguarda che nessuno frega nessun altro con la GPL, chi usa codice sotto GPL o rilascia codice sotto GPL sa benissimo a cosa va incontro, la domanda semmai e' "perche' lo fanno?", almeno nel mio caso, la risposta e' "non misurano la felicita' con quanti soldi riesci ad accumulare ma con l'avere una bella famiglia, un lavoro appagante, tranquillita' economica e aver contribuito all'accrescimento culturale dei propri simili"
      • Vide scrive:
        Re: Quando linus buttava giù...
        o ho dei grossi problemi a capire
        perche' Bill Gate$ con tutto cio' che possiede
        continui a sputare sull'opnsource, cercare di
        affossare altre aziende dichiarandole come
        nemici. Presenziare a conferenze e presentazioni
        facendo figure di merda con telecomandi che non
        gli funzionano, e mille altre oscenita'.La figura di BG è quantomeno controversa. Dice che non vuole lasciare il suo patrimonio in eredità ai suoi figli perchè non li vuole viziare, fa donazioni benefiche, vuole farsi passare per filantropo e uomo illuminato e poi attua pratiche vessatorie e monopolistiche nel mercato in cui è padrone..Io credo che tempo 5 anni MS farà la fine di IBM...sempre una grossissima azienda ma non LA azienda di informatica (il prossimo "nemico"? Google, IMO)
        • Anonimo scrive:
          Re: Quando linus buttava giù...
          - Scritto da: Vide
          La figura di BG è quantomeno controversa. Dice
          che non vuole lasciare il suo patrimonio in
          eredità ai suoi figli perchè non li vuole
          viziare, fa donazioni benefiche, vuole farsi
          passare per filantropo e uomo illuminato e poi
          attua pratiche vessatorie e monopolistiche nel
          mercato in cui è padrone..Non a caso e' stato piu' volte definito un "falso altruista".
          Io credo che tempo 5 anni MS farà la fine di
          IBM...sempre una grossissima azienda ma non LA
          azienda di informatica (il prossimo "nemico"?
          Google, IMO)Sara' dura a morire, ha molti fondi piu' o meno pubblici...Ma la battaglia in cui si sta infilando e il metodo che sta usando e' quello piu' subdolo e fortunatamente anche quello che gli sta dando la maggiore impopolarita'. Parlo dei brevetti e la spinta verso leggi inique a suon di mazzette.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando linus buttava giù...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Ora che,dopo tanti anni, linux è diventato

        qualcosa di ben diverso da un os amatoriale:

        troppi interessi ci girano attorno, linus ci

        guadagna niente ? Mi pare d'aver capito che

        sfruttando determinati cavilli della gpl tutti
        ci

        guadagnino e linus (che senza di lui hai voglia

        suse,redhat ecc. ) ?

        Mah io credo che tutto stia sul livello di
        avarizia ancora piu' dei reali o voluttuari
        bisogni di ognuno di noi.
        Linus e' una persona semplice le cui uniche mire
        sono divertirsi con computer e una vita felice
        senza ricchezze immani.la libertà... è bella perchè ognuno fa ciò che vuoleimmagina un mondo dove tutti avessimo lo stile di vita di linus... Non credi che qualche libertà dovremmo pur sacrificarla?e poi... tutti uguali, che tristezza :-(
        A questo punto io ho dei grossi problemi a capire
        perche' Bill Gate$ con tutto cio' che possiede
        continui a sputare sull'opnsource, cercare diforse perchè ha un'azienda di 80 mila dipendenti da salvaguardare?
        affossare altre aziende dichiarandole come
        nemici.nemici sul mercato di sun, novel, ibm e company... cosa ci trovi di abominevole?
        Presenziare a conferenze e presentazioni
        facendo figure di merda con telecomandi che non
        gli funzionano, e mille altre oscenita'.
        e questo che c'entra?
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Quando linus buttava giù...

      Ora che,dopo tanti anni, linux è diventato
      qualcosa di ben diverso da un os amatoriale:
      troppi interessi ci girano attorno, linus ci
      guadagna niente ? Ragazzi guardate che Linus non se la passa male! Io ho letto la sua biografia "Just For Fun" e ha una bella casa e cammina con una BMW Z3...Certo non sarà ricco come zio Bill che ha una casa da 95 milioni di dollari ma non mi dispiacerebbe essere al posto suo!!!TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando linus buttava giù...
        - Scritto da: TADsince1995
        Certo non sarà ricco come zio Bill che ha una
        casa da 95 milioni di dollari ma non mi
        dispiacerebbe essere al posto suo!!!Se sei una persona in gamba la fortuna viene da se.Se sei solo un ex-cacciavitaro di periferia riciclatosi programmatore VB allora ammirerai Zio Bill, sputerai su Linux, non imparerai mai nulla che non sia targato M$, nei concorsi cercherai la racomandazione, e studierai come vivere di espedienti e sfruttare le situazioni, invece che studiare per davvero, imparare cose nuove, metterle in pratica per innovare e stupire o raccogliere consensi e quindi averne anche soddisfazioni economiche.Questa e' la differenza tra quelli come Linus e i troll pro-M$ che bazzicano questi forum difendendo il loro micragnoso padrone.
        • TADsince1995 scrive:
          Re: Quando linus buttava giù...

          Se sei una persona in gamba la fortuna viene da
          se.

          Se sei solo un ex-cacciavitaro di periferia
          riciclatosi programmatore VB allora ammirerai Zio
          Bill, sputerai su Linux, non imparerai mai nulla
          che non sia targato M$, nei concorsi cercherai la
          racomandazione, e studierai come vivere di
          espedienti e sfruttare le situazioni, invece che
          studiare per davvero, imparare cose nuove,
          metterle in pratica per innovare e stupire o
          raccogliere consensi e quindi averne anche
          soddisfazioni economiche.

          Questa e' la differenza tra quelli come Linus e i
          troll pro-M$ che bazzicano questi forum
          difendendo il loro micragnoso padrone.Quoto al 1000%TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: Quando linus buttava giù...


            Se sei solo un ex-cacciavitaro di periferia

            riciclatosi programmatore VB allora ammireraie se uno fosse un cacciavitaro ( che termine, non e' un po' razzista? cmq fa' schifo sentirlo pronunciare con falsa superiorita', provaci tu ad andare in giro con un cacciavite senza indebitarti a vita :) ) cui piace linux ? io lo uso senza essere un programmatore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quando linus buttava giù...
          Poi ti sei svegliato tutto bagnato...
          • Anonimo scrive:
            Re: Quando linus buttava giù...
            la verita' che ti mette di fronte alla tua incompetenza fa male eh'?
        • Anonimo scrive:
          Re: Quando linus buttava giù...

          Se sei una persona in gamba la fortuna viene da
          se.Hai ragione ma molto spesso, nonostante le capacita'e la mentalita' giusta per inventare, innovarel'entusiasmo te lo calpestano in mille modi tra iquali non riconosce economicamente il tuolavoro, non permetterti di metterti in luce, tirartiper la manica nel pozzo di mediocrita' medioe via discorrendo.Un successo genuino puo' anche verificarsi maper uno di questi ci sono tante belle teste volenteroseche hanno tirato i remi in barca con la chigliadanneggiata dagli iceberg di clientelismo,pressapochismo e protezione dei vari giardinettipersonali e qualcuno che legge mi sta gia' applaudendo.
  • Anonimo scrive:
    Sentite una proposta per longhorn
    Perché non apriamo un blog con la casellina paypal e raccogliamo i soldi per creare una cooperativa no profit con cui ordinare dalla cina dei computer da assemblare secondo nostre indicazioni.Poi li vendiamo in Italia a prezzo di costo con linux preinstallato sopra.Tanto anche le note case americane è lì che li fanno fare.Potremmo avere tutto hardware compatibile con linux creando una linea di computer simile a quella di Apple e a un prezzo basso perché la cooperativa creata non avrà fini di lucro.firmatoun openaro linaro
    • Anonimo scrive:
      Re: Sentite una proposta per longhorn
      Secondo te, Lenovo, che fà? BANANE? :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Sentite una proposta per longhorn
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo te, Lenovo, che fà? BANANE? :PSai cos'è il TCPA?Deduco di no visto che dentro c'è anche IBM.Ordinamelo tu prossimamente un pc dalla Lenovo senza TCPA, senza poi parlare della seconda parte in cui dicevo di fare una linea di computer tipo quella del mac ma con sopra linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sentite una proposta per longhorn
      - Scritto da: Anonimo
      Perché non apriamo un blog con la casellina
      paypal e raccogliamo i soldi per creare una
      cooperativa no profit con cui ordinare dalla cina
      dei computer da assemblare secondo nostre
      indicazioni.
      Poi li vendiamo in Italia a prezzo di costo con
      linux preinstallato sopra.
      Tanto anche le note case americane è lì che li
      fanno fare.
      Potremmo avere tutto hardware compatibile con
      linux creando una linea di computer simile a
      quella di Apple e a un prezzo basso perché la
      cooperativa creata non avrà fini di lucro.

      firmato
      un troll in cerca di flame
      • Anonimo scrive:
        Re: Sentite una proposta per longhorn
        - Scritto da: Anonimo
        un troll in cerca di flame^^^^^^^^^^^^^^uno che più che dare del troll non ha niente da scrivere
    • Anonimo scrive:
      Re: Sentite una proposta per longhorn
      - Scritto da: Anonimo
      Perché non apriamo un blog con la casellina
      paypal e raccogliamo i soldi per creare una
      cooperativa no profit con cui ordinare dalla cina
      dei computer da assemblare secondo nostre
      indicazioni.
      Poi li vendiamo in Italia a prezzo di costo con
      linux preinstallato sopra.
      Tanto anche le note case americane è lì che li
      fanno fare.
      Potremmo avere tutto hardware compatibile con
      linux creando una linea di computer simile a
      quella di Apple e a un prezzo basso perché la
      cooperativa creata non avrà fini di lucro.che bella antitesi una "cooperativa senza scopo di lucro che vende pc sulle spalle di operai cinesi alla fame", piuttosto vendiamo i pc che producono e cerchiamo in cambio di migliorare le loro condizioni di vita, sarebbe un bel circolo virtuoso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sentite una proposta per longhorn
        - Scritto da: Anonimo
        che bella antitesi una "cooperativa senza scopo
        di lucro che vende pc sulle spalle di operai
        cinesi alla fame", piuttosto vendiamo i pc che
        producono e cerchiamo in cambio di migliorare le
        loro condizioni di vita, sarebbe un bel circolo
        virtuoso.Ma questo lo credi tu che siano alla fame, le compagnie che creano l'hardware per apple,hp ecc... non fanno certo lavorare i bambini o schiavizzano i lavoratori. Si fanno un mazzo così è vero, ma come del resto avviene in giappone.E a parte questo sono tecnicamente all'avanguardiaSe non ci credi cerca la liste delle aziende cinesi che lavorano in questo campo e vai là come ho fatto io, magari aprirai gli occhi e non dirai più luoghi comuni sui cinesi...
        • awerellwv scrive:
          Re: Sentite una proposta per longhorn
          - Scritto da: Anonimo

          E a parte questo sono tecnicamente all'avanguardia
          Se non ci credi cerca la liste delle aziende
          cinesi che lavorano in questo campo e vai là come
          ho fatto io, magari aprirai gli occhi e non dirai
          più luoghi comuni sui cinesi...Infatti, al Cebit in Germania (hannover) ovunque si andasse ad ogni padiglione c'erano una marea di orientali (alla corea a singapore alla cina) e avevano il 40% degli stand TOTALI!!! e sto parlando di una esposizione che si stende per + di 500.000 metri quadrati!!!Il mondo informatico gia' appartiene alla cina, e se non del tutto e' una questione di tempo, quindi prepariamoci...
        • awerellwv scrive:
          Re: Sentite una proposta per longhorn
          - Scritto da: Anonimo

          E a parte questo sono tecnicamente all'avanguardia
          Se non ci credi cerca la liste delle aziende
          cinesi che lavorano in questo campo e vai là come
          ho fatto io, magari aprirai gli occhi e non dirai
          più luoghi comuni sui cinesi...Infatti, al Cebit in Germania (hannover) ovunque si andasse ad ogni padiglione c'erano una marea di orientali (alla corea a singapore alla cina) e avevano il 40% degli stand TOTALI!!! e sto parlando di una esposizione che si stende per + di 500.000 metri quadrati!!!Il mondo informatico gia' appartiene alla cina, e se non del tutto e' una questione di tempo, quindi prepariamoci...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sentite una proposta per longhorn
            - Scritto da: awerellwv
            Il mondo informatico gia' appartiene alla cina, e
            se non del tutto e' una questione di tempo,
            quindi prepariamoci...Infatti molta gente qui pensa che mettere su un'azienda per fabbricare computer sia una cosa semplice, come se bastasse prendere donne e bambini e un capannone e oila' ricevi la commessa dalla Dell computers.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sentite una proposta per longhorn
      - Scritto da: Anonimo
      Perché non apriamo un blog con la casellina
      paypal e raccogliamo i soldi per creare una
      cooperativa no profit con cui ordinare dalla cina
      dei computer da assemblare secondo nostre
      indicazioni.
      Poi li vendiamo in Italia a prezzo di costo con
      linux preinstallato sopra.
      Tanto anche le note case americane è lì che li
      fanno fare.
      Potremmo avere tutto hardware compatibile con
      linux creando una linea di computer simile a
      quella di Apple e a un prezzo basso perché la
      cooperativa creata non avrà fini di lucro.si dai !!!sfruttiamo anche noi i lavoratori cinesi!!! :-)))tanto chi se ne frega è per una causa superiore no???io ci sto !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Sentite una proposta per longhorn
        - Scritto da: Anonimo
        sfruttiamo anche noi i lavoratori cinesi!!! :-)))Sfruttiamo? Quelli tra un po' verranno da noi e compreranno anche te, e sarai tu a dover dire "zi badrone!"
        • Anonimo scrive:
          Re: Sentite una proposta per longhorn


          sfruttiamo anche noi i lavoratori cinesi!!!
          :-)))

          Sfruttiamo? Quelli tra un po' verranno da noi e
          compreranno anche te, e sarai tu a dover dire "zi
          badrone!"Veramente dovremo dire "si padlone"
      • Anonimo scrive:
        Re: Sentite una proposta per longhorn
        - Scritto da: Anonimo

        si dai !!!

        sfruttiamo anche noi i lavoratori cinesi!!! :-)))

        tanto chi se ne frega è per una causa superiore
        no???Qui molti confondono quelle aziende cinesi dove fabbricano le magliettine con quelle che invece producono hardware come se siano la stessa cosa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sentite una proposta per longhorn
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo



          si dai !!!



          sfruttiamo anche noi i lavoratori cinesi!!!
          :-)))



          tanto chi se ne frega è per una causa superiore

          no???

          Qui molti confondono quelle aziende cinesi dove
          fabbricano le magliettine con quelle che invece
          producono hardware come se siano la stessa cosa.sono esattamente la stessa cosa.Hai mai visto le catene di montaggio per schede madri?Credi che quelle operaie siano tutte mega-ingegneri con paghe da migliaia di euro al mese?Credi che abbiano turni coerenti con lo stato di lavoro stressante che fanno? Credi che abbiano diritto di sciopero?Credo che abbiano assistenza in caso di maternità ecc ecc..?NO!In Cina tutto questo non è ammesso e dove lo è non è un diritto ma un privilegio per pochi. Basta documentarsi sui diritti dei lavoratori-operai cinesi.
    • The_Stinger scrive:
      Re: Sentite una proposta per longhorn
      - Scritto da: Anonimo
      Perché non apriamo un blog con la casellina
      paypal e raccogliamo i soldi per creare una
      cooperativa no profit con cui ordinare dalla cina
      dei computer da assemblare secondo nostre
      indicazioni.
      Poi li vendiamo in Italia a prezzo di costo con
      linux preinstallato sopra.Interessante, davvero! (non sto scherzando).Siccome sono convinto che la libera iniziativa è il vero motore della società, perchè non porti davvero avanti questo progetto?Potrebbe uscirne qualcosa di bello.I miei migliori auguri.
Chiudi i commenti