I CD protetti strizzano l'occhio ad iPod

I CD protetti saranno compatibili con iPod. Lo hanno confermato due fra i maggiori produttori di tecnologie anticopia, SunnComm e Macrovision, decisi ad accontentare un'importante fetta di acquirenti di musica. WMA all'angolo?


Roma – Le major discografiche sembrano acquistare sempre più coscienza del malumore generato nei consumatori dalle tecnologie anticopia impiegate per proteggere i CD di musica: queste, infatti, oltre a rendere più difficoltosa (o almeno questo è l’intento) la duplicazione dei dischi, impediscono spesso all’utente di riversare i brani regolarmente acquistati su di un player portatile.

Il problema si è acuito con la rapida diffusione sul mercato dei player MP3 e, soprattutto, con l’enorme successo riscosso dall’iPod di Apple , attuale re della musica “da passeggio”.

Per evitare il rischio che gli utenti si ritengano defraudati di diritti ormai acquisiti o, peggio, legittimati a scaricare musica dalle popolose reti di file-sharing, due fra i maggiori sviluppatori di tecnologie anticopia al mondo, SunnComm e Macrovision , si sono dette pronte ad una svolta: creare CD che, oltre a poter essere letti su stereo e computer, diano la possibilità all’utente di trasportare la propria musica su un iPod.

A quanto pare entrambe le aziende sono decise ad abbandonare i cosiddetti ” CD ibridi “: questi, come noto, contengono tracce audio riproducibili sui lettori tradizionali e versioni compresse degli stessi brani riproducibili invece sui computer (PC Windows e, talvolta, Mac). La nuova generazione di CD protetti farà a meno dei brani compressi e includerà, al loro posto, il software necessario ad estrarre le tracce audio su computer e comprimerle nel formato protetto, l’AAC, supportato dall’iPod.

Questa mossa appare significativa per almeno due motivi: il primo è l’ufficiale incoronazione di iPod a standard de facto nel mercato dei player portatili; il secondo è il prevedibile allontanamento, da parte dell’industria della musica, dal formato Windows Media Audio (WMA) di Microsoft, oggi utilizzato in pressoché tutti i CD ibridi. Il formato di Apple potrebbe, grazie al successo di iPod, costituire così il più grosso ostacolo ai piani di conquista del gigante di Redmond nel settore della musica digitale.

E’ tuttavia probabile che SunnComm e Macrovision continueranno a supportare anche il formato WMA, oggi utilizzato sulla maggior parte dei player MP3 alternativi ad iPod e supportato nativamente da Windows. In tale evenienza, tuttavia, le case discografiche che utilizzeranno i nuovi CD protetti potrebbero essere costrette a pagare royalty sia ad Apple che a Microsoft. Se i due maggiori vendor di lucchetti digitali si stanno muovendo in questo senso è tuttavia da supporre che la spinta al cambiamento venga proprio dai loro diretti clienti, le case discografiche, le stesse che non hanno mai visto di buon occhio l’affermarsi di un solo formato di DRM.

L’unico scoglio da superare, per SunnComm e Macrovision, è riuscire ad ottenere da Apple la licenza per l’uso della tecnologia di DRM FairPlay , fino ad oggi mai concessa a nessuno. E’ tuttavia prevedibile che Apple, allettata dalle profumate royalty che potrebbe incassare dalle vendite di CD compatibili con iPod, troverà un accordo con le due società. Per il momento l’azienda ha preferito non rilasciare commenti sulla questione.

La prima ad introdurre sul mercato CD compatibili con iPod sarà SunnComm, probabilmente già verso la fine dell’estate, mentre Macrovision dovrebbe iniziarne la produzione all’inizio del prossimo anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e ...
    - Scritto da: Anonimo
    guarda , io sono un docente di matematica in
    università
    ---------------------------------------------

    Tra l'altro, una vera specifica in un

    linguaggio formale a seguito di un
    programma

    opensource non si è mai vista.
    non ci sono specifiche perchè non è un lavoro
    su commissione...Tu saresti un "docente universitario di matematica" (ma quale? analisi, algebra, geometria... topologia, analisi numerica, analisi funzionale, matematica discreta, logica, ...) ? Allora non mi stupisco dello scandaloso livello d'ignoranza dei giovani matematici.FYI, per progetti significativamente complessi (200-500 kLOC e oltre) le specifiche ci sono SEMPRE, in tutti i team in cui ci sono analisti. Come c'è SEMPRE un progetto su cui si basa l'implementazione. Solo i dilettanti della domenica si precipitano a scrivere direttamente il codice, pur tenendo in testa un'idea molto vaga delle specifiche.L'unica differenza operativa e concettuale tra specifica di software generico e specifica su commissione sta nella SORGENTE dell'analisi, un cliente "in provetta" con esigenze generiche e mediate vs un singolo cliente reale. E tutto questo c'entra quasi nulla con la specifica formale, che è un simbolismo MATEMATICO (AH AH AH) che consente di comunicare rapidamente i contenuti logici degli algoritmi, e di verificarli formalmente a prescindere dall'implementazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed Source = luddismo
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed Source = luddismo
    - Scritto da: Anonimo
    ce ne saranno una decina al mondo in grado
    di esprimere un giudizio competente su un
    sistema operativo che ha richiesto centinaia
    di anni uomo di sviluppoDiciamo qualche centinaio, per essere sensati.http://www.sosp.org/http://www.cs.bu.edu/pub/ieee-rts/Home.html
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    - Scritto da: Anonimo
    l'open source non è l'alternativa a
    Microsoft, è l'eliminazione di ogni
    tipo di concorrenza, e dunque la morte
    stessa del mercato.

    nessuno investirà più nello
    sviluppo, e non ci saranno altro che
    software houose che chiudonoSiete veramente ridicoli: quali sw house hanno chiuso a causa dell'opensource ? fuori i nomi !!! e quante hanno chiuso (o sono state ridimensionate) a causa di MS ? Netscape, Corel, Stacker, ecc ecc ...

    paradossalmente Microsoft si
    avvantaggerà da tutto questo,Questa è veramente curiosa: MS che trae vantaggio dall'opensource. Forse ha tratto vantaggio quando ha utilizzato lo stack TCP/IP di BSD per sviluppare quello di Windows, oppure quando ha utilizzato Mosaic come base per le prime versioni di IE.Ma dimmi un po': se MS si avvantaggia con l'opensource, perchè la sua posizione in merito è nettamente contraria e coincidente con la tua ? Sono forse degli sprovveduti ?Inoltre: sapete solo lamentarvi, senza addurre alcun fatto concreto e soprattutto senza una proposta alternativa ... o forse proponete di vietare l'opensource per legge ? Hai mai letto Don Chisciotte ?
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    - Scritto da: Anonimo
    l'open source non è l'alternativa a
    Microsoft, è l'eliminazione di ogni
    tipo di concorrenza, parli come se esistesse un prodotto open per ogni esigenza possibile dei clienti
    e dunque la morte
    stessa del mercato.piuttosto è un mercato nuovo che bisogna IMPARARE a conoscere
    nessuno investirà più nello
    sviluppo, e non ci saranno altro che
    software houose che chiudonoche straballe: piuttosto molte si ricicleranno e riutilizzeranno codice open per clienti nuovi, che entreranno proprio perché i prezzi di sviluppo di personalizzazioni cadrà
    paradossalmente Microsoft si
    avvantaggerà da tutto questo,come ogni monopolio trae vantaggio da qualunque cosa si svolga nel proprio dominionon ne farei un dramma.
    perchè avendo già assunto una
    posizione dominante non ne risentirà,Di nuovo c'è che vedrà erosa sempre più la propria quota di mercato e così il resto della tua deduzione è priva di fondamento
    come invece i suoi competitor più
    deboli, che spariranna lasciandola
    incontrastata dominatrice del mercatoquelli spariscono proprio per azione del monopolio, come sa chi conosce il destino delle aziende che hanno deciso di competere con microsoft (un caso su tutti: Netscape)
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    l'open source non è l'alternativa a Microsoft, è l'eliminazione di ogni tipo di concorrenza, e dunque la morte stessa del mercato.nessuno investirà più nello sviluppo, e non ci saranno altro che software houose che chiudonoparadossalmente Microsoft si avvantaggerà da tutto questo, perchè avendo già assunto una posizione dominante non ne risentirà, come invece i suoi competitor più deboli, che spariranna lasciandola incontrastata dominatrice del mercato
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    - Scritto da: Anonimo
    Questo è far west, non libero mercatoNon siamo nel libero mercato, ma perché per ora siamo in regime di monopolioUn monopolio criminaloide, tra l'altro, come testimoniano procedimenti antitrust in giro per il mondo contro Microsoft
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    Questo è far west, non libero mercato
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    - Scritto da: Anonimo
    nel frattempo il cliente ha un software
    patchato alla meno peggio, che funzionicchia
    ma finché non si schianta, per quello
    che è costato...che forse era l'unico prezzo pagabile da chi voleva quel servizio
    - l'autore "vero" è in vacanza e non
    ci ha guadagnato una liratanto guadagnerà da altre attività
    - il ragazzotto open è andato a bagno
    (ci ha rimesso)ha imparato qualcosa del mercato dell'open-sourcee poichè è un ragazzotto la lezione gli servirà per migliorare il proprio rapporto coi clienti e a non fare il passo più lungo della gamba o a non proporre software Open source non ben funzionante
    - chi ha aiutato il ragazzotto open è
    assunto per 6 mesi a progettoE magari è proprio il lavoro che gli serviva per coprire un periodo di disoccupazione
    - la ditta che produceva una valida
    alternativa commerciale ha chiusoma forse non era così valida, e visto che il progettista non ha notato quanto quel settore in cui produceva sw era già presente un progetto OS comunque funzionante, dovevano essere anche malaccorti
    - i dipendenti della ditta sono o
    disoccupati, o assunti per 6 mesi a progettoe questa è la regola, ora, se non lo sai...C'è un mare di lavoratori di OGNI SETTORE che sta per essere licenziato a fine luglio per essere ri-assunto a inizio settembre
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    - Scritto da: Anonimo
    immagino tu non abbia famiglia, e viva in
    casa con mamma e papàma tu non sei lo stesso che ieri si faceva passare per Moana rediviva?
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    immagino tu non abbia famiglia, e viva in casa con mamma e papà
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    - Scritto da: Anonimo
    nel frattempo il cliente ha un software
    patchato alla meno peggio, che funzionicchia
    ma finché non si schianta, per quello
    che è costato...che forse era l'unico prezzo pagabile da chi voleva quel servizio
    - l'autore "vero" è in vacanza e non
    ci ha guadagnato una liratanto guadagnerà da altre attività
    - il ragazzotto open è andato a bagno
    (ci ha rimesso)ha imparato qualcosa del mercato dell'open-sourcee poichè è un ragazzotto la lezione gli servirà per migliorare il proprio rapporto coi clienti e a non fare il passo più lungo della gamba o a non proporre software Open source non ben funzionante
    - chi ha aiutato il ragazzotto open è
    assunto per 6 mesi a progettoE magari è proprio il lavoro che gli serviva per coprire un periodo di disoccupazione
    - la ditta che produceva una valida
    alternativa commerciale ha chiusoma forse non era così valida, e visto che il progettista non ha notato quanto quel settore in cui produceva sw era già presente un progetto OS comunque funzionante, dovevano essere anche malaccorti
    - i dipendenti della ditta sono o
    disoccupati, o assunti per 6 mesi a progettoe questa è la regola, ora, se non lo sai...C'è un mare di lavoratori di OGNI SETTORE che sta per essere licenziato a fine luglio per essere ri-assunto a inizio settembre
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    nel frattempo il cliente ha un software patchato alla meno peggio, che funzionicchia ma finché non si schianta, per quello che è costato...- l'autore "vero" è in vacanza e non ci ha guadagnato una lira- il ragazzotto open è andato a bagno (ci ha rimesso)- chi ha aiutato il ragazzotto open è assunto per 6 mesi a progetto- la ditta che produceva una valida alternativa commerciale ha chiuso- i dipendenti della ditta sono o disoccupati, o assunti per 6 mesi a progetto
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    - Scritto da: Anonimo








    Ma chi sei, un
    lacchè

    di



    Cortiana?







    credi quel che vuoi.



    Tu non sorprenderti se ti si


    crederà



    il servo di Zio Bill





    Slack 9.1 con Kernel 2.6.5.



    ....



    Grazie della dimostrazionie di
    "citazioni a

    vanvera", MicroSupporter

    Guarda, l'università di Brescia
    pubblica le tesi online, quindi tra una
    settimana mi laureo e dopo puoi trovare
    tranquillamente la mia tesi...tra una settimana siamo tutti al mare, pollastro, e non dovrai rendfere conto delle balle che spari


    Mi sa che il servetto di Cortiana
    sei

    tu,



    oppure sei tu il baluba di Zio Bill




    Ti dò un conliglio



    non mi interessa un "conliglio", grazie



    Se intendevi "consiglio", dallo ai tuoi

    amici del monopolio, se ti remunera a

    sufficienza

    Parla quello che ha appena scritto
    "citazionie".
    Sei proprio ridicolo....non sei convincente, baluba.Temo per te che Microturfer non ti remunererà granché...
    P.S. Ma ti paga Cortiana per tentare di
    dimostrare che lui è amico dell'open
    source, mentre in realtà ne è
    un nemico visto che quando lui era al
    governo faceva leggi contro l'open source?
  • Anonimo scrive:
    Re: La triste storia del ragazzetto open
    - Scritto da: Anonimo.

    Morale: opensource o meno non contano, conta
    chi ha le competenze. E l?unico regolatore
    della questione è il libero
    mercato. E finalmente... dopo tanto imperare del monopolio ammazza-mercato....
  • Anonimo scrive:
    La triste storia del ragazzetto open
    Un bel giorno un ragazzetto che smanetta un po' con l'opensource per hobby si convince di essere bravo e vuole fare il programmatore. Comincia con qualche lavoretto semplice da quattro soldi ed un giorno trova un cliente disposto a pagarlo più del solito. Crede che sia il suo giorno fortunato e gli rifila la solita soluzione opensource un po? accrocchiata; si crede furbo per aver guadagnato tanti soldi senza aver lavorato. ? Il cliente però dopo aver provato per un po? il programma lo chiama e gli dice: ?Senti, più o meno funziona però ? per me è indispensabile anche la funzionalità X, e l?integrazione con il mio sw Y ? inoltre nella situazione Z c?è un comportamento anomalo? ? ?Quando mi consegni le modifiche ?? Il ragazzetto, un po? sorpreso dalle richieste del cliente, non si perde d?animo e comincia con X e Z: la via più semplice è quella di contattare l?autore del programma open e chiedergli di fargli (gratis, e se possibile rapidamente) le modifiche richieste dal suo cliente esigente. Tale autore risponde però: ?Interessante ma ? adesso vado un mese in vacanza ? sai ho appena finito gli esami ? ma visto che è opensource perché non fai tu le modifiche e poi me le mandi ? Sarò lieto di elencarti tra i contributors ! Adieu?Il ragazzetto, un po? seccato ma ancora convinto di essere un esperto, con riluttanza prova a fare le modifiche richieste. E qui si consuma il dramma: con stupore mista a paura si accorge che modificare il programma opensource installato è come aprire un vaso di pandora ? tocchi una riga e non funziona più nulla ? sempre se si capisce quale riga toccare. Oppure il sw è progettato bene ed anche documentato, ma al ragazzetto mancano le competenze per estenderlo, ed i tempi sono (come sempre) molto stretti. Il giocattolo si è rotto: notti insonni a smanettare inutilmente e lunghe telefonate per temporeggiare con il cliente sempre più insistente, margini di guadagno che si sciolgono come neve al sole e sprofondano nel rosso. Ed inoltre c?è l?integrazione Y di cui non c?è alba. Preso dal panico il ragazzetto chiama un suo amico/collega più esperto con un classico: ?Senti, ti va di fare un lavoro insieme ?? Che tradotto vuol dire: ?Sono nella cacca fino al collo, mi aiuti a venirne fuori (se possibile a modico prezzo) ?? Il collega esperto, se non è un buon samaritano (raro) gli risponde ?Certo, ma voglio tot per farlo? dove tot è il doppio di quanto il ragazzetto ha concordato con il cliente finale ? Il panico ormai serpeggia, ed al ragazzetto non rimane che inventare qualche scusa per convincere il cliente che le modifiche da lui richieste ?non si possono fare?. Ma il cliente non è stupido, e nella migliore delle ipotesi defenestra il ragazzetto a calci in c**o, nella peggiore gli chiede anche i danni.Morale: opensource o meno non contano, conta chi ha le competenze. E l?unico regolatore della questione è il libero mercato.
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    guarda che il 99% preferisce un tubo che
    perde, GRATIS, a uno perfetto che deve
    pagarenon mi risulta.Fuor di metafora, Open Office funziona bene e non "perde"Linux funziona bene e non dà alcun pensiero ai miei clientiLa tua imamgine di software Open Source scadente è sbagliata, dal mio punto di vista lavorativo. non si installa tutto, ma solo ciò che fa il lavoro e bene per il cliente che lo chiede
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source


    tra queste c'è anche il diritto
    al

    lavoro,

    ma la pianti di dire caxxate!!!
    che c'entra ora la costituzione!!

    diritto al lavoro??
    e i tassi di disoccupazione dove li metti!!
    e i cococo??
    non divagare sulla politica che già
    concentrarti su un solo argomento ti risulta
    difficile!!
    se tu avessi letto tutto (e conoscessi la costituzione non parleresti così, ovviamente) il diritto al lavoro è più volte citato nei principi fondamentali a cominciare dall'art.1 (che spero tu conosca, almeno quello), ovviamente come cercavo di spiegare alla tua mente poco adatta il diritto al lavoro non significa che ti devono per forza dare un posto di lavoro, ma va bè non è compito mio fermare la tua ignoranza di ritorno (o di status quo, temo)

    ma chi vuole impedire cosa?
    nessuno vuole impedire, gli unici a
    boicottare siete vuoi fanulloni, qui si
    inviata solo a riflettere sulle
    pericolosità intrinseche di un
    modello free!!bravo! ora che ci hai illuminato possiamo dissentire o dobbiamo per forza uniformarci al tuo pensiero?se si rispetta la tua idea pessimistica, si può aver il diritto di pensare che ci siano soluzioni diverse? imho si, visto che cooncorderai almeno sulla libertà di pensiero
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    hai detto bene, come un idraulicograzie della conferma
    contento tu (a meno che per te idraulico non
    rappresenti un avanzamento professionale)con quello che guadagna un idraulico...doive metto una firma ?Benvenuto nel nuovo mondo delle nuove professionalità: meno inventori di ruote (già inventate a suo tempo) e più installatori e utilizzatori di ruote
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    la tua libertà te la stai
    limitando

    da solo proponendo soluzioni open, e
    anche

    quella di migliaia di sviluppatori che
    per

    colpa tua saranno a spasso

    ti sbagli, ci sono alcune libertà
    fondamentali, garantite tra l'altro anche
    dalla costituzione...

    tra queste c'è anche il diritto al
    lavoro,ma la pianti di dire caxxate!!!che c'entra ora la costituzione!!diritto al lavoro??e i tassi di disoccupazione dove li metti!!e i cococo??non divagare sulla politica che già concentrarti su un solo argomento ti risulta difficile!! ma non come lo intendi tu...quello
    si chiama cartello è diverso...ok adesso sei già partito per i tuoi viaggi da trip...quando torni avvisaci

    ti ripeto la domanda: senza violare una
    decina di leggi come intendi impedire a chi
    ne abbia voglia di lasciare il suo softwere
    open?ma chi vuole impedire cosa?nessuno vuole impedire, gli unici a boicottare siete vuoi fanulloni, qui si inviata solo a riflettere sulle pericolosità intrinseche di un modello free!!e non ribattermi la cavolate che open source non vuol dire free!nell'informatica (quando fai il programmatore, poi non so le tue mansioni tecnico, elettricista, adetto alle pulizie..non so) quello che vendi è il codice da te prodotto, se il codice è consultabile e modificabile regali il lavoro -
    free!!!poi c'è la cavolata dell'assistenza??ma che fai assistenza su programmi di cadistica o su databaserelazionali?e che assistenza fai? gli fai vedere come schiacciare un tastino o come creare linee..ma quello non è programmare e se è quello che sai fare allora vai a fare quello ma non spacciarti per programmatore!!!!p.s. per fare click o installare un'applicazione è suff. un call-center e se fai pagare quello qualcuno sull'onda del free mettera dei tutorial in rete..a te non resterà che andare a fare lo spazzacamino lavoro che forse meglio descrive le tue competenze!!
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    premesso che spero abbia ragione tu, e che
    è ovvio che i miei sono solo commenti
    (non sono un politico) mi sembra che la
    comunità europea metta dei paletti
    ben saldi per quanto riguarda la concorrenza
    (io direi "sleale") - mai sentito della
    multa posta sull'eccedenza delle quote
    latte?

    www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/quote_l
    non puoi considerare l'open una ditta, non lo è...concorrenza sleale potebbe essere vendere a 0 un softwere che per funzionare poi a bisogno di un detrminato os (a pagamento), ma non la puoi applicare nel caso uno decida di rilasciare il suo lavoro open...se vuoi la spiegazione giuridica più semplice è che le libertà personali sono garantite da fonti giuridiche primarie (fra cui quello costituzionali) mentre quelle che tu citi sono secondarie (leggi ordinarie) o terziarie (regolamenti attuativi), ovviamente (a parte eccezioni riserve etc) primarie secondarie terziarie è un ordine gerarchico
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    guarda che il 99% preferisce un tubo che perde, GRATIS, a uno perfetto che deve pagaredopo un po' avremo in giro solo tubi che perdono, e nessuno che vuole più investire per farne di buoni
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    premesso che spero abbia ragione tu, e che è ovvio che i miei sono solo commenti (non sono un politico) mi sembra che la comunità europea metta dei paletti ben saldi per quanto riguarda la concorrenza (io direi "sleale") - mai sentito della multa posta sull'eccedenza delle quote latte?http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/quote_latte/tabella2.html
  • Anonimo scrive:
    Re: Mia opinione sulla questione OpenSource
    - Scritto da: Anonimo
    Non c'è concorrenza contro il
    gratuito. Non ci sono investimenti in un
    settore dove chi ci lavora lo fa per piacere
    personale.per quanto ancora devro' sentire commenti cosi' idioti ?non ci sono investimenti ? non c'e' innovazione ?certo se per innovazione intendi che al posto della graffetta nella versione successiva di Office ci sara' il cagnoline, beh bell'innovazionei programmatori di OpenOffice sono profumatamente pagati o pensi che lavorino li' perche' sono disoccupati ?Sun, che paga questi programmatori fa ricerca, hai mai visto i brevetti che ha accumulato negli anni ?
    Rendi open source un web server e tutti
    quelli che sviluppano (cercando di fare un
    lavoro migliore possibile) di commerciali
    chiudono.

    Un tempo c'era apache e altri commerciali,
    ma con apache gratis i commerciali sono
    spariti a meno di IIS.Apache ha vinto perche' era il migliore, e presto sparira' anche IIS basta vedere le statistiche netcraft
    A tutto vantaggio del cliente e del grosso
    fornitore di assitenza/hardware ma non degli
    sviluppatori e di chi ci lavora.ti ripeto gli sviluppatori sono pagati non vivono di aria
    Produci panda gratuite, e non
    esisterà mai la micra la yaris ecc..
    e tutti i dipendenti perchè nessuna
    azienda può competere contro la
    manodopera gratis e gli automobilisti si
    accontentano della panda. col cazzo chi guidato una jaguar non lo fai sedere su una panda stanne pur certo
    Fine di un settore.ti consiglio di analizzare l'open source (e non il lavora gratis) e vedrai che se sei furbo capisci come sfruttarlo per tirarci fuori del grano
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    certo, spero solo che abbiate ragione voi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    c477o come vorrei che tu avessi ragione...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
    Microsoft non è l'alternativase si continua a spingere l'open nessuno diverrà mai abbastanza forte da far concorrenza a zio billse è questo che vuoi... M$ se li mette in tasca i tuoi progetti open, ma dove vivi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
      - Scritto da: Anonimo
      Microsoft non è l'alternativa
      microsoft non solo non è l'alternativa, ma al momento è la ausa della fine di alcuni/molti softwere closed...in futuro certamente sarà tutta colpa dell'open, ma al momento mi sembra che la causa sia un'altra e ben evidente pure
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO


      se è questo che vuoi... M$ se li
      mette in tasca i tuoi progetti open, ma dove
      vivi?Indovina indovinello ... qual'è l'unico OS che è riuscito a fare concorrenza seria a MS sui server di fascia bassa ?a) OS/2b) Netwarec) LinuxTroppo difficile ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
        ma solo perché altri grandi competitor lo hanno adottato e spinto per fare concorrenza a Microsoftanche loro hanno ritenuto più conveniente pre-installare un prodotto regalato piuttosto che svilupparne uno nuovo (e tutti gli sviluppatori - quelli che ci campano, non gli hobbisti) hanno lavorato meno - e tra un po' non lavoreranno più.ho capito che M$ è andata in crisi, ma qui se per far fuori zio bill la soluzione è ammazzare tutti...
        • Anonimo scrive:
          Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO


          anche loro hanno ritenuto più
          conveniente pre-installare un prodotto
          regalato piuttosto che svilupparne uno nuovo
          (e tutti gli sviluppatori - quelli che ci
          campano, non gli hobbisti) hanno lavorato
          meno - e tra un po' non lavoreranno
          più.Non era solo più conveniente, era l'UNICA via possibile. Hai idea di quanti miliardi di $ IBM ha investito (=buttato) con OS/2 ?

          ho capito che M$ è andata in crisi,
          ma qui se per far fuori zio bill la
          soluzione è ammazzare tutti...
          Comprendo i tuoi timori ma ... alternative ?Poi sarei curioso di conoscere qualche esempio di ditta (magari italiana) mandata fuori mercato dall'opensource ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
            visto che recentemente è stato rilasciato un gestionale in italiano open source, vedi un po' tu quelle che sono state buttate fuori... o lo saranno prestoe non mi chiedere il nome del prodotto open che neanche sotto tortura
          • Anonimo scrive:
            Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
            - Scritto da: Anonimo
            visto che recentemente è stato
            rilasciato un gestionale in italiano open
            source, vedi un po' tu quelle che sono state
            buttate fuori... o lo saranno presto
            ci basta il nome dell'azienda che ha chiuso (troll)
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
            - Scritto da: Anonimo
            visto che recentemente è stato
            rilasciato un gestionale in italiano open
            source, vedi un po' tu quelle che sono state
            buttate fuori... o lo saranno prestoFuori i nomi!!! Voglio sapere un'azienda in crisi a causa di sto gestionale open!!!
            e non mi chiedere il nome del prodotto open
            che neanche sotto torturaQualche ipotesi: Mosaico? Geco? E un po' più in la compiere?
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .

    il fatto che se andiamo avanti con l'open
    qui rimarrà solo la NASA e Microsoft
    a fare ricerca e sviluppo, tu investiresti
    in sviluppo quando qualcun altro ti regala
    quello che tu cerhi di vendere
    stai però confendendo il ruolo dello sviluppatore con quello dell'imprenditore,,,,nulla vieta di pensare che in futuro sviluppatori lavorino (pagati) per progetti open istituzionali o governativi (non solo nasa, ma anche i governi nazionali o le singole istituzioni=...è uno scenario futuro equamente probabile (e con la stessa scientificità di analisi) di quello catastrofico avanzato da alcuni
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    certo, la NASAguarda che è la storia degli ipermercati e dei piccoli negozietti: l'ipermercato ti può anche fare la promozione sottocosto (la NASA che offre le sue ricerche come OPEN) perché non teme la concorrenza dei piccoliil fatto che se andiamo avanti con l'open qui rimarrà solo la NASA e Microsoft a fare ricerca e sviluppo, tu investiresti in sviluppo quando qualcun altro ti regala quello che tu cerhi di venderecerto, non credo che il core business della NASA sia di vendere software
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .

    vuoi che passiamo i prossimi 50 anni a
    installare linux?e amgari nel tempo libero programmi open...che ne dici, fai cmq ciò che ti piace e hai cmq il tuo stipendio...
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    no, l'esempio dell'idraulico va posto in
    questi termini:

    tu lavori installando tubi, io vengo nella
    tua città e li installo gratis.

    fossero i miei anche meno tecnologici dei
    tuoi, per quanto credi che tu riusciresti ad
    andare avanti facendo pagare i tuoi tubi?
    dipende, se i tuoi tubi sono perciati come alcuni sostengono (erroneament o in malafede, imho) essere l'open source, dopo poco tornano a fornirsi da me....se no vuol dire che i softwere open non sono così male....a parte questo non mi sembra che il lavoro di un idraulico sia di creazione, piuttosto è assimilabile (come giustamente fatto da l'ideatore dell'esempio) al lavoro di customizzazione e di istallazione
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    mah, mi sa che quello che ha le fette di salame sugli occhi qui sei tu
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    quelli sono INSTALLATORI o al massimo CUSTOMIZZATORI, lo sviluppo è una cosa diversase l'open prende piede nessuno investirà più in sviluppo, e dunque in ricercavuoi che passiamo i prossimi 50 anni a installare linux?
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    la mia "proposta" come la chiami tu è
    rivolta agli sviluppatori (sono semplici
    commenti, mica sono un politico)
    e allora devi accettare la risposta di alcuni sviluppatori (o presunti tale, visti che siamo tutti illustri anonimi) che è stata (almeno parzialmente in questo forum) grazie del consiglio ma non convidendo le tue conclusioni continueremo a rilasciare il nostro lavoro (o parte di esso) open
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source

    è solo una modesta opinione:
    open source = fine degli investimenti nello
    sviluppo =
    fine del posto lavoro per chi
    fa sviluppo software
    quindi come io rispetto il tuo "consiglio" tu rispetterai il mio nello spingere ancor di più verso il codice aperto (che non vuol dire free)
    se però fosse di minaccia
    all'occupazione, mi sembrerebbe auspicabile
    un intervento del Governo (questo o un
    altro, la politica non c'entra)
    ecco qui devi dire come, perchè il 99,9% dei metodi che mi vengono in mente violano una decina di leggi nostre o comunitarie, ma forse tu hai in mente una ricetta ben precisa certamente legale...(questo ammettendo per amor di discussione che si verifichi la situazione apocalittica che paventi)
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    ma certo che l'alternativa NON è Micro$oft, ma se spingiamo l'open nessuno diverrà mai abbastanza forte per fare concorrenza a zio bill
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    diciamo che sun cavalca l'onda open invece
    di fare VERO sviluppo, perché
    è economicamente conveniente
    a ,e se,mbra che ci guadagnino tutte e due... un po' di codice sun l'ha dato, non credi?piuttosto ms (oltre che massacrare altri closed più o meno concorrenti) a volte si diletta nell'open, o meglioo sfrutta l'open senza rilasciare neanche il codice della calcolatrice....mah io la differenza fra cooperazione e sfruttamento l'ho chiara, fra posizione dominanta e alternativa parallela anche e soprattutto ho chiaro che fino adesso se qualcuno ha fatto chiudere qualcosa di certo la causa non è l'open (netscape è proprio la punta dell'iceberg)...per il futuro avrai certamente ragione tu, ma ad oggi non è l'open che ha fatto danni
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    no, l'esempio dell'idraulico va posto in questi termini:tu lavori installando tubi, io vengo nella tua città e li installo gratis.fossero i miei anche meno tecnologici dei tuoi, per quanto credi che tu riusciresti ad andare avanti facendo pagare i tuoi tubi?
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source

    se la vuoi capire, incomincia a prendere
    provvedimenti
    vuoi illuminarci con qualche proposta?se possibile compatibilmente con le elggi in vigore (o se preferisci modificandole, ma indicando come)il piangina l'ha già fatto zio bill un paio di giorni fa, proposte, se ne hai
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    impedire cosa a chi? ma stiamo scherzando!è solo una modesta opinione: open source = fine degli investimenti nello sviluppo =
    fine del posto lavoro per chi fa sviluppo softwarequindi, sviluppatori, pensateci bene prima di regalare il vostro lavoro rilasciandolo come open.non solo è dannoso per gli altri, lo sarà presto anche per voi, che non avrete più nessuno disposto a pagarvi per sviluppare un bel niente (tanto c'è già, gratis)se però fosse di minaccia all'occupazione, mi sembrerebbe auspicabile un intervento del Governo (questo o un altro, la politica non c'entra)
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    hai detto bene, come un idraulicocontento tu (a meno che per te idraulico non rappresenti un avanzamento professionale)
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    diciamo che sun cavalca l'onda open invece di fare VERO sviluppo, perché è economicamente convenientese questo non è la fine dell'investimento nello sviluppo, fai tu
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    li ignorate, non gli ignorateehi, si potrebbe andare a insegnare l'italiano, visto come scrive certa gentein ogni caso open source non vuol dire evoluzione tecnologica, ma annullamento della competitività e quindi morte di un intero settore.se la vuoi capire, incomincia a prendere provvedimentiin caso contrario te ne accorgerai tra qualche anno, vedi tu
  • Anonimo scrive:
    Re: Mia opinione sulla questione OpenSource
    Sempre la solita storia. Ma lo volete capire o no che Open Source non è sinonimo di gratuito?Ma secondo te tutti i programmatori che lavorano per aziende che producono soft Open lavorano gratis? I dipendenti di IBM, Novell, Red Hat, Mandrake, MySQL AB, etc. etc. etc. lavorano gratis?Le aziende (almeno quelle grosse) continueranno sempre a comprare il software, che questo sia open o close, perchè assieme a quello comprano anche l'assistenza. I privati continueranno sempre a copiarsi il software, solo che adesso sarà legale farlo. E comunque ci saranno sempre i privati che comprano software, anche se open source, per avere il supporto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO





    non c'entra molto... un softwere che per
    funzionare impone l'uso di un determinato os
    (a pagamento) non so quanto si possa
    definire gratuito...
    Senti ma .... IE per Mac chi l'ha pagato ? e IE per Solaris (si si, esisteva) ... ?Cmq concludo: se invece di insulti ed attacchi personali ci si sforzasse di accettare punti di vista diversi e di comprendere le altrui ragioni, penso che tutti ne guadagneremmo ...
  • Anonimo scrive:
    Microsoft al capolinea
    se si sentono costretti a venire a patti APERTAMENTE con un esponente del centrosinistra ORA all'opposizione, penso proprio che siano al capolinea
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft al capolinea
      - Scritto da: Anonimo
      se si sentono costretti a venire a patti
      APERTAMENTE con un esponente del
      centrosinistra ORA all'opposizione, penso
      proprio che siano al capolineaCortiana è anche un membro di spicco di una commissione, non ricordo se per la tecnologia-innovazione, qualcosa di simile cmq. Penso sia per quello..
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    la tua libertà te la stai limitando
    da solo proponendo soluzioni open, e anche
    quella di migliaia di sviluppatori che per
    colpa tua saranno a spassose fosse per te un idraulico dovrebbe sempre proporre l'ultimo nuovo modello fiammante di tubo tecnologico ultracostoso, mentre a casa del cliente occorre *solo* un tubo che regga la pressione.Fattelo dire: non hai capito un tubo di mercato
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    tra un po' non avrai niente in cui riciclartiballe: installerò software open sorce comunque.Come un idraulico, che ha i suoi strumenti e li usa per fare il lavoro presso i clienti.Io ho gli strumenti per fare il mio lavoro.Esistono gli idraulici anche dopo che Bernoulli ha rivelato i suoi segreti......esisterò anch'io come installatore e integratore di sistemi (e formatore e dispensatore di servizi collegati) dopo che MS e le sue aziende satelliti saranno fallite.
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source

    open source non è alternativo a MS,
    lo sarebbero altre aziende, se avessero la
    possibilità di crescere e non fossero
    affossate dall'open source (e da MS)
    spiegami una cos, tutti questi discorsi sono in un teorico sviluppo futuro, solo che al momento- open e sun collaborano positivamente- ms ha ammazzato netscape(solo per fare 2 esempi)ppiuttosto che guardare a una realtà ipotetica io guarderi a quella ben presente
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    bello l'ottimismodiciamo che lo sviluppatore ha qualche chanche in + di rimettersi competitivamente sul mercato piuttosto che la segretaria magari licenziata per un programma fatto da voi che l'ha resa inutile (ma qui i danni collaterali dello sviluppo tecnologico non vi tangono e quindi gli ignorate)
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Non c'è concorrenza contro il

    gratuito. Non ci sono investimenti in un

    settore dove chi ci lavora lo fa per
    piacere

    personale.

    Se io fossi sviluppatore closed se tu saresti uno sviluppatore..per forza closed..se dai via il software sviluppato o non lo hai sviluppato tu (hai solo customizzato in puro stile open source, ciò aggiundo un pezzettino) o fallisci dopo 2 mesi e vai a fare il fruttivendolo...dimmi dove però perchè a me la frutta gratis imteressa...zucchine open fruitssarei molto
    più preoccupato di MS che
    dell'opensource.mi sembri il solito linaro...ms non è l'alternativa a open source..è solo una delle società che lavora nel closed..il closed è l'alternativa...se io fossi il progettisti di photoshop elements mi chiedere come fanno a vivere gli hobbysti che hanno scritto gimp...semplice ancora stanno a casa dalla mammina o vivono in chissà quale bambagia..quando verso i 35 dovranno fare i conti con affitti bolette spese della macchina inflazzione conto del dentista dell'idraulico e chi + ne a + ne metta allora si ricorderanno che l'open source è solo una moda giovanile...poi purtroppo su questa moda società come suse ci campano sfruttando i vostri ideali a facendovi credere di essere i pionieri di nuove ere, i benefattori del mondo...l'unico benefitto che portate sono soldi a suse e mandrake o redhat (che smette di interessarsi del mercato desktop perchè richiede ricerca e soluzione di problemi, poi gli idealisti agiustano i casi e redhat di nuovo a vendere nel mercato desktop..ma come si fa a essere così ciechi) MS infatti ha cinicamente
    usato molte volte una strategia simile per
    mandare fuori mercato i concorrenti:
    l'esempio più eclatante è
    quello di Explorer, che essendo stato
    distribuito gratuitamentewhite widow (o come si chiama)....non esagerrare con l'uso di certe cose!ie lo paghi quando paghi l'os..gratis sono solo le castronerie che dite ha sterminato la
    concorrenza (Netscape in primis).a me pare che netscape sia bello e che vivo..e cmq visto che distribuire sw gratis hai appena affermato che è deleterio allora perchè vuoi open source che è lavoro gratis?? L'unica
    risposta possibile contro il monopolio dei
    browser è stata quella opensource.a caval donato non si guarda in bocca...se mi regalano una panda non ho bisogno di comprare nessuna macchina...ma poi chi farà concorrenza alla panda gratis?? perchè la mercedes si dovrebbe sbattere a fare ricerca e sviluppo quando l'utente sceglierà sempre la panda gratis?

    Ci sono molti altri esempi meno noti,quali?parlare in vago e per sentito dire si addice ai maghi e ai truffatori.. ma mi
    chiedo con un po' di preoccupazione: che
    succede se MS decide di sfondare nel mercato
    dei gestionali con il suo Navision ? Magari
    vendendolo sottocosto (con tutti i soldi che
    ha in banca può farlo per molti anni)
    ? Che fine fanno le aziende di sw italiane,
    la cui maggiornza è impegnata in quel
    settore ?vendere sottocosto è una cosa regalare un'altra...anche l'esselunga fa promozioni... Cosa mangiano i loro programmatoriusi il termine programmatore in maniera un pò troppo vaga sai....
    ? Anche qui, l'unica risposta possibile
    sarebbe l'opensource.si e il programmatore che non mangiava con prodotti a basso costo immessi sul mercato da ms per miracolo mangierà con gli stessi prodotti regalati??contro il basso costo puoi competere con soluzioni ad hoc, contro il gratis chiudi baracca e burattini







    Rendi open source un web server e tutti

    quelli che sviluppano (cercando di fare
    un

    lavoro migliore possibile) di
    commerciali

    chiudono.



    Un tempo c'era apache e altri
    commerciali,

    ma con apache gratis i commerciali sono

    spariti a meno di IIS.



    A tutto vantaggio del cliente e del
    grosso

    fornitore di assitenza/hardware ma non
    degli

    sviluppatori e di chi ci lavora.



    Produci panda gratuite, e non

    esisterà mai la micra la yaris
    ecc..

    e tutti i dipendenti perchè
    nessuna

    azienda può competere contro la

    manodopera gratis e gli automobilisti si

    accontentano della panda.



    Fine di un settore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO


      Se io fossi sviluppatore closed

      se tu sarestil'italiano non è closed...usiamolo anche perchè si può essere perfezionisti nel proprio lavoro, ma il primo contatto con il datore di lavoro presuppone comunque un minimo di basi linguistiche, quantomeno per capirsi (a meno di non ricorrere ai gesti)
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO


      MS infatti ha cinicamente

      usato molte volte una strategia simile
      per

      mandare fuori mercato i concorrenti:

      l'esempio più eclatante è

      quello di Explorer, che essendo stato

      distribuito gratuitamente

      white widow (o come si chiama)....
      non esagerrare con l'uso di certe cose!
      ie lo paghi quando paghi l'os..gratis sono
      solo le castronerie che diteQuesto solo basterebbe a dimostrare quanto la tua conoscenza del settore sia inconsistente. Windows 95 NON aveva IE ma questo si poteva scaricare ed installare GRATIS dal sito MS o dai svariati CD delle riviste ... remember ? o eri ancora studentello ?



      Ci sono molti altri esempi meno noti,

      quali?
      parlare in vago e per sentito dire si addice
      ai maghi e ai truffatori..Outlook/Eudora ad esempio, Media Player/Real ... ma scusa in quale mondo vivi ?

      si e il programmatore che non mangiava con
      prodotti a basso costo immessi sul mercato
      da ms per miracolo mangierà con gli
      stessi prodotti regalati??Conta quanti vivono grazie a linux e quanti grazie a OS/2 o BeOS ....

      contro il basso costo puoi competere con
      soluzioni ad hoc, contro il gratis chiudi
      baracca e burattini
      Eh si, fare concorrenza a MS con soluzioni "ad hoc" .... business plan interessante, c'è già la fila dei venture capital ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO

        Questo solo basterebbe a dimostrare quanto
        la tua conoscenza del settore sia
        inconsistente. Windows 95 NON aveva IE ma
        questo si poteva scaricare ed installare
        GRATIS dal sito MS o dai svariati CD delle
        riviste ... remember ? o eri ancora
        studentello ?

        non c'entra molto... un softwere che per funzionare impone l'uso di un determinato os (a pagamento) non so quanto si possa definire gratuito...un po' come quelle macchine da caffè date gratis a patto di comprare le cialde da loro se no non funzia...
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    ah no non sei un operaio?

    cosa fai siedi nel consiglio di
    amministrazione?

    o pensi di essere "strategico" alla tua
    azienda?

    tanto prima o poi ti svegli anche tuquesto cosa c'entra?non penso che il mio ruolo lavorativo cambi il mio esempioho solo fatto notare come a) ci sono state classi di lavoratori ben più colpite (e non in una teoria futura, ma nella pratica passata) che gli sviluppatori dall'evoluzione tecnologicab) che un programmatore ha più competenze di un operai specializzato e anche a 55 può rimettersi sul mercato del lavoro, mentre nell'altro caso i "danni" dello sviluppo tecnologico (che ci sono sempre stati, ma chissà come mai nessuno ha mai detto niente, anche perchè vorrei vedervi a sostenere di ritornare alla zappa per lavorare tutti) sono pressochè definitivi
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    la tua libertà te la stai limitando
    da solo proponendo soluzioni open, e anche
    quella di migliaia di sviluppatori che per
    colpa tua saranno a spassoti sbagli, ci sono alcune libertà fondamentali, garantite tra l'altro anche dalla costituzione...tra queste c'è anche il diritto al lavoro, ma non come lo intendi tu...quello si chiama cartello è diverso...ti ripeto la domanda: senza violare una decina di leggi come intendi impedire a chi ne abbia voglia di lasciare il suo softwere open?
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    la tua libertà te la stai limitando da solo proponendo soluzioni open, e anche quella di migliaia di sviluppatori che per colpa tua saranno a spasso
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    tra un po' non avrai niente in cui riciclartiopen source non è alternativo a MS, lo sarebbero altre aziende, se avessero la possibilità di crescere e non fossero affossate dall'open source (e da MS)MS ha già una posizione dominante sul mercato, la cosa non la tocca se non indirettamente... sempre che vogliamo quardare un po' più in là del nostro naso
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    bello l'ottimismo
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    ah no non sei un operaio?cosa fai siedi nel consiglio di amministrazione?o pensi di essere "strategico" alla tua azienda?tanto prima o poi ti svegli anche tu
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    certo che possono regalare il loro lavoro,
    ma si rendano almeno conto che così
    facendo, tra un po', rimarranno tutti senza
    impiego.io sono rimasto senza impiego per colpa di Microsoft, quando la mia azienda ha voluto a tutti i costi la ECDL e il MOUS e mi ha esclusoMi sono riciclato nell'Open Source e mi sta bene.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .


    Ma che credi che il closed lo scriva
    l'amministratore delegato ? Domani i
    programmatori di quella azienda non
    mangiano, grazie a dei POLLI che hanno fatto
    lo stesso lavoro GRATIS !!!
    Quanta ignoranza condensata in così poche parole. Nella fattispecie, i POLLI che hanno scritto mapserver sono stati pagati, e tanto, dalla NASA e dal governo americano. I quali però hanno pensato di fare l'interesse dei contribuenti (= clienti finali) rilasciando il prodotto finale in opensource. La stessa cosa ha fatto il governo tedesco con il progetto KOLAB, e ci potrebbero essere molti altri esempi.Gli unici POLLI sono quelli che si ostinano a non voler accettare il cambiamento in atto (cmq irreversibile) e si stracciano le vesti facendo la lotta contro i mulini a vento.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .




    Scenario "adattato" da storia vera.



    Ambito: web mapping

    Ditte concorrenti: OPEN e CLOSED

    Soluzione proposta da OPEN:

    - mapserver (opensource) su server
    linux in

    hosting (costo setup: 1000 Euro + 300

    Euro/anno)

    - sviluppo applicativo web in
    mapserver +

    php: (costo sviluppo: 10000 Euro)

    - offerta OPEN: 15000 Euro + 1000/anno



    Soluzione proposta da CLOSE:

    - piattaforma proprietaria (es:
    MapGuide,

    ArcIMS,
    15000 Euro) su server
    windows

    in housing (costo setup: 500 Euro + 2000

    Euro/anno)

    - sviluppo applicativo web: (costo

    sviluppo: 6000 Euro)

    - offerta CLOSE: 30000 Euro + 3000/anno



    Note:

    - la piattaforma proprietaria è
    un

    po' più potente, ma per

    l'applicazione in questione, le

    funzionalità di mapserver sono

    più che sufficienti



    - la piattaforma proprietaria è

    più facile da installare
    (bastano 4

    clic) e da programmare (es VB) tuttavia
    il

    server che la ospita deve essere messo
    in

    housing



    - mapserver è potente ma
    è un

    po' incasinato installarlo
    correttamente su

    server linux ... però avendo le

    competenze è possibile farlo su
    un

    server in hosting



    - i costi di licenze per la piattaforma

    proprietaria sono notevoli



    Bug: supponiamo che vi sia un bug nella

    piattaforma prescelta, magari in una

    funzionalità secondaria ma
    essenziale

    per il cliente



    - CLOSE non può far altro che

    inoltrare a segnalazione a chi ha
    sviluppato

    il prodotto e sperare che la cosa venga

    risolta in fretta, cercando di tenere
    buono

    il cliente nel frattempo



    - OPEN ha un'arma in più: se ha
    le

    competenze, può debuggare nei

    sorgenti e risolversi da solo il
    problema.

    Una volta fixato il bug può

    condividerlo con gli altri utenti della
    sua

    piattaforma.





    Domande:



    a) chi vince la commessa ?

    b) quali programmatori/sistemisti sono

    più pagati ?

    c) qual'è l'azienda che ha le

    competenze più avanzate ?


    Ma brutto assassino !Questi insulti gratuiti rendono l'idea del livello della persona.
    Lo vedi che voi
    sostenitori dell'open siete sempre
    sitemisti/selezionatori di programmi ??Vedo che hai seri problemi di comprensione, sia della lingua italiana, delle basilari leggi di mercato nonchè di come funziona e si evolve il mondo del sw. Quindi non vale la pena nemmeno risponderti. Se l'opensorce manderà qualcuno per strada, spero che quelli che ragionano come te siano tra i primi.
  • LordBison scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    Capisco, parli da un punto di vista
    filosofico e distaccato (in effetti, sei
    distaccato, facendo la più nobile
    delle professioni: diffondere la conoscenza)

    Quello che ci sta fregando a noi
    sviluppatori (che purtroppo non siamo
    più in ambito universitario) è
    il pensare di poter cambiare il mondo con il
    software libero, senza renderci conto che ci
    stiamo tirando la zappa sui piedi.

    Da sempre l'università (italiana)
    è fuori da un discorso
    economico-produttivo, ma noi che lavoriamo
    in azienza, purtroppo, i conti a fine mese
    li dobbiamo ancora fare e se non tornano,
    semplicemente, non si mangia.
    Hai perfettamente raggione ma essendo programmatore devi essere in grado di mutare, insieme alla tecnologia e a un modello economico che cambia altrimenti potevi fare l'operaio. :DIl mondo possiamo cambiarlo e dobbiamo cambiarlo altrimenti un giorno ci ritroveremo con i chip sottopelle e cosa risponderai a tua figlia/o quando ti chiederà cosa facevi mentre la ms faceva installare chip sottopelle? Per controllare se stai ascoltanto una musica coperta da copyright.OpenSource non significa Gratis ci sono molte aziende che assumono programmatori e distribuiscono software open (a pagamento e nn) e assistenza.Ci sono programmatori stipendiati per distribuire codice Open.Inoltre ha fatto più passi in avanti linux in 2 anni che windows in 10 pensaci un attimo. (e chi dice il contrario forse non ha mai provato linux un paio di anni fa) mentre win è sempre = dal lontano 95
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source

    Quindi.. è giusto smettere di pagare
    o sottopagre i programmatori.. tutti
    sistemisti o istallatori a 1000 euro il mese
    !! Evviva !!!!!non capisco, cosa proponi? di limitare una mia libertà? a hai un piano diverso? esplicalo siamo tutti orecchie
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    Ti auguro di "andare a fare dell'altro"
    quando avrai 55 anni, moglie e figli
    all'università da mantenere

    un programmatore non è un operaio o una segretaria, pensa a quando facendo un programma per gestire i flussi documentari mandi a casa una cinquantina di persone (tra cui il 55 enne che con le sue qualifiche non verrà assunto da nessuna parte) ... li non ti fai tutti questi scrupoli veri?sicuramente ci sarebbe più lavoro per gli scriba (che avevano un ruolo politico economico ben più pesante dell'odierna segretaria) se non fossero stati inventati i word processor, non trovi?
  • Anonimo scrive:
    Re: Nessun dialogo
    - Scritto da: Anonimo
    non sosterrò candidati che vengano a
    patti con un monopolio straniero e incline a
    reati contro la libertà di mercato.

    Tra l'altro non vendo motivi per dialogare
    con chi continua a attaccare Linux e l'Open
    Source sul lato della legittimità
    democratica e sul valore economico che
    portano.

    Microsoff deve fare una bella conversione a
    U prima di riottenere credito presso il
    mondo ICT che passa attraverso gli operatori
    Open Source



    tu sei un politico non un operatore del settore.. tu hai tante belle idee e basta...Ma perchè invece che contro il monopolio MS non ti scagli contro il conflitto di interessi o la povertà o i tiket sanitari ??Lascia che al mercato pensino quelli più grandi... occupati dell'etico non del commerciale !
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessun dialogo
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      non sosterrò candidati che
      vengano a

      patti con un monopolio straniero e
      incline a

      reati contro la libertà di
      mercato.



      Tra l'altro non vedo motivi per
      dialogare

      con chi continua a attaccare Linux e
      l'Open

      Source sul lato della legittimità

      democratica e sul valore economico che

      portano.



      Microsoft deve fare una bella
      conversione a

      U prima di riottenere credito presso il

      mondo ICT che passa attraverso gli
      operatori

      Open Source









      tu sei un politico non un operatore del
      settore.. tu hai tante belle idee e basta...io sono un taglieggiato dal monopolio MicrosoftE non mi parlare di politica: di fronte all'inattività dei politici nei confronti degli abusi di un monopolio non accetto reprimenda da nessuno
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessun dialogo
      ...

      tu sei un politico non un operatore del
      settore.. tu hai tante belle idee e basta...

      Ma perchè invece che contro il
      monopolio MS non ti scagli contro il
      conflitto di interessi o la povertà o
      i tiket sanitari ??

      Lascia che al mercato pensino quelli
      più grandi... occupati dell'etico non
      del commerciale !L'errore e' proprio qui, l'etico deve entrare nella testa di tutti, se vogliamo che le cose migliorino dobbiamo affiancare l'etica alle cose di ogni giorno. Esiste gia' la responsabilita' sociale.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    certo che possono regalare il loro lavoro,
    ma si rendano almeno conto che così
    facendo, tra un po', rimarranno tutti senza
    impiego.
    o ne troveranno uno diverso ovviamente innerente alle loro capacità
  • Anonimo scrive:
    Re: Mia opinione sulla questione OpenSou

    (perfetti per lo sviluppo web, flash a parte ma ci
    stiamo arrivando) costo zero. no per favore non arrivateci...tutti dal w3 in giù ne beneficeranno (prima o poi)
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    certo che possono regalare il loro lavoro, ma si rendano almeno conto che così facendo, tra un po', rimarranno tutti senza impiego.
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo


    Che cavolo vuoi ? Non sono certo una

    lobby... io ci vivo facendo programmi,
    al

    contrario di te.

    e tu che cavolo vuoi da chi decide
    liberamente di cedere il suo lavoro gratis
    (meglio se a codice aperto)?Appunto Come Volevasi Dimostrare.... questo non è un lavoro, è un hobby. Qualcosa che la gente fa volentieri GRATIS è un HOBBY non un lavoro.Quindi.. è giusto smettere di pagare o sottopagre i programmatori.. tutti sistemisti o istallatori a 1000 euro il mese !! Evviva !!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Mia opinione sulla questione OpenSou

    Fine di un settore.
    inizio di un altro....
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    Ti auguro di "andare a fare dell'altro" quando avrai 55 anni, moglie e figli all'università da mantenere
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    renditi conto che stai buttando in mezzo a
    una strada della gente che sviluppa software
    di professione, non per hobby.
    immagino che faranno dell'altro, non credi?come quando metti su un sistema di workflow managment tagli via un sacco di persone nell'amministrazionein ogni caso non mi è detto per quale motivo (e con quale mezzo glielo si impedisce) programmatori o hobbysti non passano rilasciare softwere open (che non è proprio uguale a free, ma sorvoliamo)
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    renditi conto che stai buttando in mezzo a una strada della gente che sviluppa software di professione, non per hobby.
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source

    Che cavolo vuoi ? Non sono certo una
    lobby... io ci vivo facendo programmi, al
    contrario di te. e tu che cavolo vuoi da chi decide liberamente di cedere il suo lavoro gratis (meglio se a codice aperto)?
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo


    Ma tanto a te che te frega, tu
    installi.....


    fallo anche tu e nel tempo libero ci regali
    qualche bel programmino open, magari per
    individuare chi fa astroturfingChe cavolo vuoi ? Non sono certo una lobby... io ci vivo facendo programmi, al contrario di te.
  • Anonimo scrive:
    Open Source non è = a FREE
    Chi dice che open source = free software non sa di cosa sta parlando.Quando si "vende" un software open source ad un cliente, il cliente deve pagare per il lavoro effettuato sul software ed anzi i margini possono essere solitamente piu' alti che con software closed per i quali il cliente dovra' acquistare applicativi e librerie di terzi che avranno dei costi incomprimibili all'interno dell'offerta commerciale.l'open source ha i suoi pro ed i suoi contro:e' vero che si rinuncia alla proprieta intellettuale sull'opera ma e' anche vero che questo consente di partire dal lavoro fatto da altri che a loro volta hanno fatto lo stesso e quindi di risparmiare un sacco di tempo di sviluppo.non ci sono altre questioni, le piccole realta possono avvantaggiarsi dell'open source aderendo a qualche progetto nel proprio settore e/o promovendone uno proprio e quindi ricevendo aiuto da altre persone e/o aziende sche sviluppano software dello stesso tipo.i punti salienti della competizione restano gli stessi:chi offre un miglior servizio al cliente, con risposte piu' rapide ed esaurienti vende. Chi non e' capace di lavorare chiude.
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source non è = a FREE
      - Scritto da: Anonimo
      Chi dice che open source = free software non
      sa di cosa sta parlando.

      Quando si "vende" un software open source ad
      un cliente, il cliente deve pagare per il
      lavoro effettuato sul software ed anzi i
      margini possono essere solitamente piu' alti
      che con software closed per i quali il
      cliente dovra' acquistare applicativi e
      librerie di terzi che avranno dei costi
      incomprimibili all'interno dell'offerta
      commerciale.

      l'open source ha i suoi pro ed i suoi contro:
      e' vero che si rinuncia alla proprieta
      intellettuale sull'opera ma e' anche vero
      che questo consente di partire dal lavoro
      fatto da altriinfatti...ma partendo già dalla fine chi credi che farà prima a consegnare un prodotto? chi lo fa da zero o chi lo customizza (termine che vi è molto caro)? allora su quale soluzione conviene convergere?ma se tutti customizzano chi fa i programmi da customizzare?adesso l'open è fatto da persone che hanno già il loro guadagno lavorando con software closed in furturo chi lo farà?partire dal lavoro fatto da altri significa essere muratori e non architetti..il futuro è degli operai informatici, gente che customizza ma non sa fare niente da zero..lo sa fare e si legge tutto per capirci..allora perchè non farlo da zero tanto fra capire come funziona il codice (magari con stili diversi perchè è gia passoto per chissà quanti muratori informatici) di altri a volte richiede anche più tempo che rifare tutto da zero!open non è free??ma se ho i sorgenti e il diritto a cambiarli lo è e come!!! che a loro volta hanno fatto
      lo stesso e quindi di risparmiare un sacco
      di tempo di sviluppo.e non capirci na mazza di quello che fanno...una cosa è cambiare una marmitta a una macchina per 'customizzarla' e renderla più veloce, un'altra è essere l'ingegnere che le macchine le progetta..e poi così dove andrebbe a finire la ricerca e lo sviluppo..tanto basta customizzare il lavoro di altri

      non ci sono altre questioni, le piccole
      realta possono avvantaggiarsi dell'open
      source aderendo a qualche progetto nel
      proprio settore e/o promovendone uno proprio
      e quindi ricevendo aiuto da altre persone
      e/o aziende sche sviluppano software dello
      stesso tipo.che belle parole, peccato che il mondo reale è fatto di concorenza spietata e non di 'auitare'

      i punti salienti della competizione restano
      gli stessi:
      chi offre un miglior servizio al cliente,il cliente non sa (ne deve sapere) distinguere tra un buon prodotto e uno che funzioni e basta..un prodotto fatto customizzando richiede 200 righe di codice contro le 200000 di uno fatto da zero..quale credi costi di meno?quale credi verrà scelto da un cliente che non è un espertone ma che guarda solo al portafogli?
      con risposte piu' rapide ed esaurienti
      vende. Chi non e' capace di lavorare chiude.a furia di customizzare si crea una schiera di programmatori capace di fare solo quello (se non ti è chiara la differenza tra un analista/progettatore e chi aggiunge qualche riga di codice allora vuol dire che fai solo sitarelli...), ci sarà lavoro ma di bassa qualità e fatto da persone che giocano su cose che non saprebbero fare...ovviamente il giro di affari ci sarebbe e quindi tutti convergerebbero su tali scelte..ecco apparire lo smanettone che si spaccia programmatore o il pinco pallo che ha letto un libro su c e grazie al miracolo della 'customizzazione' del lavoro degli altri può spacciarsi per programmatore..ma in questo scenario chi investirebbe tempo e soldi per progettare soluzioni alternative che richiedono magari anni quando arriva il p***a di turno e in pochi giorni presenta un prodotto simile customizzando il lavoro di altri?tanta roba da customizzare ma niente di nuovo da ricercare...che bel mondo dell'informatica!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source non è = a FREE
        non quoto perche' e' troppo lungo.ma secondo me ti sbagli in pieno.nel mondo open source se non esiste un progetto valido o fatto nel modo che a te sempbra giusto per quello che devi fare te lo fai, metti giu l'idea il progetto di base e poi chiedi aiuto alla comunita.se fossero tutti dei customizzatori come tu dici non esisterebbero progetti open.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .

    Secondo perchè Linux fa schifo per
    tante cose, ma è impossibile fargli
    concorrenza.. impossibile??? Ma se windows e' DAP-PER_TU-TTO! (come dice del piero...)
    Terzo perchè Unix di Digital andava
    da favola, e i certificati Digital hanno
    molta più paura, dato che sono fuori
    mercato per colpa di gente che regala.Digital vendette lo sviluppo dei processori alpha a Intel, che ovviamente non li sviluppo' piu'. Morti i processori, morto digital unix. Cosa c'entra linux, proprio non capisco.
    Quarto peechè fino a che si tratta di
    un OS può anche passare, ma quando
    escono i gestionali Italiani (e sono usciti)
    open source I LAVORATORI ITALIANI VANNO A
    CASAE la soluzione qual'e'? L'autarchia?? Vuoi vietare alle ditte di usare gestionali opensource?? E' semplicemente ridicolo!
    Quinto perchè per abbattere Microsoft
    (giusto) si uccidono tutti gli altri SO
    (sbagliato)Uccidere? E chi vieta a qualcuno di usare Windows o Mac?? Se come dici linux fa schifo, non vedo perche' la gente dovrebbe cambiare. Se linux fosse migliore, non vedo perche' (e come) obbligare la gente ad usare un SO peggiore...
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed source = LUDDISMO
    ma lo sai che incominci a diventarmi simpatico?ma sei un mito!(in fondo, se non si sdrammatizza un po')la prossima volta però un naso e una parrucca da clown sarebbero più appropriati
    • Anonimo scrive:
      Re: Closed source = LUDDISMO
      - Scritto da: Anonimo
      (in fondo, se non si sdrammatizza un po')in fondo in fondo lo ammetti, allora, che la tua situazione è drmmaticaBuon per te che hai qualità alternative. Potrai far pratica circense, almeno
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source

    Ma tanto a te che te frega, tu installi.....fallo anche tu e nel tempo libero ci regali qualche bel programmino open, magari per individuare chi fa astroturfing
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo

    Ma chi cavolo lo svilupperà mai
    un

    nuovo sistema operativo se c'è
    LINUX

    GRATISSSSSSS ???

    Fine della concorrenza, fine del lavoro
    per

    chi sviluppa sistemi operativi, fine di

    tutto il settore, rimangono le patch, e
    i

    programmi di installazione, i
    sistemisti e

    gli smanettoni.

    Scusa ma, appunto, se linux va bene, perche'
    sprecare soldi per un altro sistema
    operativo?? Per dare soldi a dei lavoratori
    superati e inutili??

    E guarda che, se lo sviluppatore italiano
    medio perdera' il posto, non sara' certo per
    Linux, ma perche' la sua azienda ha deciso
    di portare la produzione in Cina, India o
    chissa' dove. Finitela con sta cazzata di
    linux/opensource mangiaposti pericolo per
    tutti gli sviluppatori! E' un pericolo solo
    per i certificati MS che non vogliono
    nemmeno studiare un po'....!

    Primo perchè il prossimo potrebbe essere meglioSecondo perchè Linux fa schifo per tante cose, ma è impossibile fargli concorrenza.. Terzo perchè Unix di Digital andava da favola, e i certificati Digital hanno molta più paura, dato che sono fuori mercato per colpa di gente che regala.Quarto peechè fino a che si tratta di un OS può anche passare, ma quando escono i gestionali Italiani (e sono usciti) open source I LAVORATORI ITALIANI VANNO A CASAQuinto perchè per abbattere Microsoft (giusto) si uccidono tutti gli altri SO (sbagliato)
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    quindi anche a me, perché non

    installo soltanto, ma adatto il sw.



    eddai su, si sta parlando di sviluppatori... che non sono una casta chiusa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    questo vende i gelati allo stadio
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed source = LUDDISMO
    - Scritto da: Anonimo
    Non c'è concorrenza contro il
    gratuito. hai paura della concorenza Open Source ?Vuoi sopprimere la "macchina Open Source" perché ti toglie lavoro ?Sei solo un luddista
    Non ci sono investimenti in un
    settore dove chi ci lavora lo fa per piacere
    personale.sei un mentitore o riporti menzogne di altri
    Rendi open source un web server e tutti
    quelli che sviluppano (cercando di fare un
    lavoro migliore possibile) di commerciali
    chiudono. forse perché non riescono a farne uno migliore
    A tutto vantaggio del cliente e del grosso
    fornitore di assitenza/hardware ma non degli
    sviluppatori e di chi ci lavora....che non dovranno scoprire la ruota o fuoco di nuovo ...
    Produci panda gratuite, ....
    Fine di un settore.e inizio di un altro pe chi sa cogliere al volo le possibilità(non certo i luddisti come te)
    • Anonimo scrive:
      Re: Closed source = LUDDISMO
      ora è certo, questo vende i gelati allo stadio
      • Anonimo scrive:
        Re: Closed source = LUDDISMO
        - Scritto da: Anonimo
        ora è certo, questo vende i gelati
        allo stadiook, MS-luddista, dammi il tuo parco clenti, che gli vendo solo gelati
      • Anonimo scrive:
        Re: Closed source = LUDDISMO
        - Scritto da: Anonimo
        ora è certo, questo vende i gelati
        allo stadio1) non siamo la stessa persona2) mi pagano per scrivere software opensource. Quindi permetti che mi incazzi quando dici che mi devono togliere il lavoro per non toglierlo a te!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Closed source = LUDDISMO
          tu non scrivi sw opensource, per quello nessuno ti pagalo installi e personalizzi, ma è un'altra cosa
          • Anonimo scrive:
            Re: Closed source = LUDDISMO
            - Scritto da: Anonimo
            tu non scrivi sw opensource, per quello
            nessuno ti paga

            lo installi e personalizzi, ma è
            un'altra cosa
            no caro, non istallo e personalizzo un bel niente!!! Chi mi paga ha bisogno di sto software, io lo scrivo e loro son contenti di pagarmi per averlo. Non temo concorrenza di altri progetti open perche' questo software e' specifico e non lo trovi su sourceforge. Difficile da capire?
          • Anonimo scrive:
            Re: Closed source = LUDDISMO
            difficile da credere
          • Anonimo scrive:
            Re: Closed source = LUDDISMO
            se non lo trovi in giro che open source è?
    • Anonimo scrive:
      Re: Closed source = LUDDISMO
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Non c'è concorrenza contro il

      gratuito.

      hai paura della concorenza Open Source ?

      Vuoi sopprimere la "macchina Open Source"
      perché ti toglie lavoro ?

      Sei solo un luddistaNo, sono un professionista, non gioco, LAVORO


      Non ci sono investimenti in un

      settore dove chi ci lavora lo fa per
      piacere

      personale.

      sei un mentitore o riporti menzogne di altri
      Non mento, prova a investire in programmi di condivisione p2p. Impossibile, visto che chi li fa li fa gratis e con piacere. Fine del settore p2p

      Rendi open source un web server e tutti

      quelli che sviluppano (cercando di fare
      un

      lavoro migliore possibile) di
      commerciali

      chiudono.

      forse perché non riescono a farne uno
      migliore
      Sbagliato, la qualità è un valore relativo di difficile percezione, prima viene il prezzo (vedi MS contro Apple).A prezzo zero, no concorrenza.Se ho una buona idea me la sviluppano anche open source..

      A tutto vantaggio del cliente e del
      grosso

      fornitore di assitenza/hardware ma non
      degli

      sviluppatori e di chi ci lavora.

      ...che non dovranno scoprire la ruota o
      fuoco di nuovo ...
      Non è la ruota.. cerca "gestionale open" su google...

      Produci panda gratuite,
      ....

      Fine di un settore.

      e inizio di un altro pe chi sa cogliere al
      volo le possibilità

      (non certo i luddisti come te)
      a me frega niente, fortunatamente non scrivo più codice, e posso vendere qualunque cosa. Vorrà dire che il gruppo di lavoro andrà a casa.. cazz... loro (però mi dispiace)

      • Anonimo scrive:
        Re: Closed source = LUDDISMO

        a me frega niente, fortunatamente non scrivo
        più codice, e posso vendere qualunque
        cosa. Vorrà dire che il gruppo di
        lavoro andrà a casa.. cazz... loro

        (però mi dispiace)
        guarda che il piangina così l'aveva fatto già qualche giorno fa zio bill, lascia farle ai tuoi superiori ste cose
      • Anonimo scrive:
        Re: Closed source = LUDDISMO
        miseria mi sorge un dubbio...ma cosa parliamo a fare...e se fosse che la questione non interessa a nessuno perché in italia gli sviluppatori non esistono?(o comunque sono una razza in via di estinzione?)tutti a vendere e a installare eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: Closed source = LUDDISMO
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        - Scritto da: Anonimo


        Non c'è concorrenza contro
        il


        gratuito.



        hai paura della concorenza Open Source ?



        Vuoi sopprimere la "macchina Open
        Source"

        perché ti toglie lavoro ?



        Sei solo un luddista

        No, sono un professionista, non gioco, LAVOROanch'ioLa differenza tra te e me è che tu progetti impianti tessili e ne vendi i progettiio invece ho trovato progetti gratuiti e li impianto senza darti un centOra ci vivo e non ho intenzione di mollare


        Non ci sono investimenti in un


        settore dove chi ci lavora lo fa
        per

        piacere


        personale.



        sei un mentitore o riporti menzogne di
        altri



        Non mento, prova a investire in programmi di
        condivisione p2p. Impossibile, visto che chi
        li fa li fa gratis e con piacere. Fine del
        settore p2pdatti da fare cpon innovazione vera, per favore e non pretendere di essere pagato per reinventare la ruota, ché quella la sa fare anche un bimbo


        Rendi open source un web server e
        tutti


        quelli che sviluppano (cercando di
        fare

        un


        lavoro migliore possibile) di

        commerciali


        chiudono.



        forse perché non riescono a
        farne uno

        migliore



        Sbagliato, la qualità è un
        valore relativo di difficile percezione,
        prima viene il prezzo (vedi MS contro
        Apple).
        A prezzo zero, no concorrenza.
        Se ho una buona idea me la sviluppano anche
        open source.. Se così fosse, allora attenderai che il mercato pretenda migliore qualità e maggiori funzioni. Oppure che la clientela maturi capacità di discernimento riguardo alla qualitànon puoi pretendere che il mercato stia ai TUOI comodi, a menoi che tu non sia luddista o comunista


        A tutto vantaggio del cliente e del

        grosso


        fornitore di assitenza/hardware ma
        non

        degli


        sviluppatori e di chi ci lavora.



        ...che non dovranno scoprire la ruota o

        fuoco di nuovo ...



        Non è la ruota.. cerca "gestionale
        open" su google..:-DDD io li installo i gestionali open.


        Produci panda gratuite,

        ....


        Fine di un settore.



        e inizio di un altro pe chi sa cogliere
        al

        volo le possibilità



        (non certo i luddisti come te)



        a me frega niente, fortunatamente non scrivo
        più codice, e posso vendere qualunque
        cosa. tranne software open source, però
        • Anonimo scrive:
          Re: Closed source = LUDDISMO
          con sta storia dell'OS avremo anche le scimmie che vanno in giro a installare (e nessuno più che investirà nello sviluppo)
        • Anonimo scrive:
          Re: Closed source = LUDDISMO
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo





          - Scritto da: Anonimo



          Non c'è concorrenza
          contro

          il



          gratuito.





          hai paura della concorenza Open
          Source ?





          Vuoi sopprimere la "macchina Open

          Source"


          perché ti toglie lavoro ?





          Sei solo un luddista



          No, sono un professionista, non gioco,
          LAVORO

          anch'io

          La differenza tra te e me è che tu
          progetti impianti tessili e ne vendi i
          progetti

          io invece ho trovato progetti gratuiti e li
          impianto senza darti un cent

          Ora ci vivo e non ho intenzione di mollare
          E infatti non ce l'ho con te.. io ce l'ho con chi quei progetti te li ha dati ! E continua ad aggiornarli facendo in modo che tu ci guadagni senza dargli una lira.... pazzesco.



          Non ci sono investimenti in un



          settore dove chi ci lavora lo
          fa

          per


          piacere



          personale.





          sei un mentitore o riporti
          menzogne di

          altri






          Non mento, prova a investire in
          programmi di

          condivisione p2p. Impossibile, visto
          che chi

          li fa li fa gratis e con piacere. Fine
          del

          settore p2p

          datti da fare cpon innovazione vera, per
          favore e non pretendere di essere pagato per
          reinventare la ruota, ché quella la
          sa fare anche un bimbo
          Ma che vuol dire ? E' esattamente come con Microsoft, non posso copetere contro un concorrente sleale. Gratis è sleale. Come lo è Internet Explorer.




          Rendi open source un web
          server e

          tutti



          quelli che sviluppano
          (cercando di

          fare


          un



          lavoro migliore possibile) di


          commerciali



          chiudono.





          forse perché non riescono a

          farne uno


          migliore






          Sbagliato, la qualità è un

          valore relativo di difficile percezione,

          prima viene il prezzo (vedi MS contro

          Apple).

          A prezzo zero, no concorrenza.

          Se ho una buona idea me la sviluppano
          anche

          open source..

          Se così fosse, allora attenderai che
          il mercato pretenda migliore qualità
          e maggiori funzioni. Oppure che la clientela
          maturi capacità di discernimento
          riguardo alla qualità
          Si, e mentre attendo campo d'aria... lo vedremo tra qualche anno non ti preoccupare..
          non puoi pretendere che il mercato stia ai
          TUOI comodi, a menoi che tu non sia luddista
          o comunista
          No, il mercato non sta ai miei comodi e non deve starci, come non sta ai comodi degli architetti, dei geometri, degli ingegneri ecc.. solo che loro non hanno colleghi che lavorano gratis.... beati loro !E un progeto di una casa lo paghi tutte le volte



          A tutto vantaggio del cliente
          e del


          grosso



          fornitore di
          assitenza/hardware ma

          non


          degli



          sviluppatori e di chi ci
          lavora.





          ...che non dovranno scoprire la
          ruota o


          fuoco di nuovo ...






          Non è la ruota.. cerca
          "gestionale

          open" su google..

          :DDD io li installo i gestionali open
          BRAVO ! Fai bene, io li scrivevo.. meno male che non lo faccio più.. Ora li personalizzarei i basta e tutto il lavoro sarebbe orario, non a investimento.... e la società con cui lavoravo non pagava 3 sviluppatori per scriverlo, ma solo uno incompetente per personalizzarlo
          .



          Produci panda gratuite,


          ....



          Fine di un settore.





          e inizio di un altro pe chi sa
          cogliere

          al


          volo le possibilità





          (non certo i luddisti come te)






          a me frega niente, fortunatamente non
          scrivo

          più codice, e posso vendere
          qualunque

          cosa.

          tranne software open source, però
          Sbagliato ! Analisi e consulenza si vendono anche su quello.. un amico a anche venduto un cms Open a 50k euri.... zero il cms, 5 istallazione, 45 personalizzazione.. non ti dico quanto ci ha guadagnato con due sviluppatori alle prime armi...Senza dover pagare professionisti.... nessuno, ne lui per scriverlo ne una terza soc per creare un prodotto, meglio di cosi !
          • Anonimo scrive:
            Re: Closed source = LUDDISMO
            ma che figata... e gli sviluppatori? tutti a spasso!
          • Anonimo scrive:
            Re: Closed source = LUDDISMO
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo




            Non c'è
            concorrenza

            contro


            il




            gratuito.







            hai paura della concorenza
            Open

            Source ?







            Vuoi sopprimere la "macchina
            Open


            Source"



            perché ti toglie
            lavoro ?







            Sei solo un luddista





            No, sono un professionista, non
            gioco,

            LAVORO



            anch'io



            La differenza tra te e me è che
            tu

            progetti impianti tessili e ne vendi i

            progetti



            io invece ho trovato progetti gratuiti
            e li

            impianto senza darti un cent



            Ora ci vivo e non ho intenzione di
            mollare



            E infatti non ce l'ho con te.. io ce l'ho
            con chi quei progetti te li ha dati ! Io invece non ce l'ho conloro, ma invece li finanzio (se hai presente il PayPal...)
            E
            continua ad aggiornarli facendo in modo che
            tu ci guadagni senza dargli una lira....
            pazzesco.business is businessSe non sai stare sul mercato, puoi solo soffrirci




            Non ci sono investimenti
            in un




            settore dove chi ci
            lavora lo

            fa


            per



            piacere




            personale.







            sei un mentitore o riporti

            menzogne di


            altri









            Non mento, prova a investire in

            programmi di


            condivisione p2p. Impossibile,
            visto

            che chi


            li fa li fa gratis e con piacere.
            Fine

            del


            settore p2p



            datti da fare cpon innovazione vera, per

            favore e non pretendere di essere
            pagato per

            reinventare la ruota, ché quella
            la

            sa fare anche un bimbo



            Ma che vuol dire ? E' esattamente come con
            Microsoft, non posso copetere contro un
            concorrente sleale. Gratis è sleale.
            Come lo è Internet Explorer.Ora tutti i clienti vogliono sempre più prodotti gratisSoprattutto ora che hanno trovato il filone d'oro dell'Open Source




            Rendi open source un web

            server e


            tutti




            quelli che sviluppano

            (cercando di


            fare



            un




            lavoro migliore
            possibile) di



            commerciali




            chiudono.







            forse perché non
            riescono a


            farne uno



            migliore









            Sbagliato, la qualità
            è un


            valore relativo di difficile
            percezione,


            prima viene il prezzo (vedi MS
            contro


            Apple).


            A prezzo zero, no concorrenza.


            Se ho una buona idea me la
            sviluppano

            anche


            open source..



            Se così fosse, allora attenderai
            che

            il mercato pretenda migliore
            qualità

            e maggiori funzioni. Oppure che la
            clientela

            maturi capacità di discernimento

            riguardo alla qualità


            Si, e mentre attendo campo d'aria... Se credi. oppure, come per i luddisti: o ti ingegni per imparare a dominare un nuovo mercato, oppure finisci sui libri di storia
            lo
            vedremo tra qualche anno non ti
            preoccupare..e chi si preoccupa ?

            non puoi pretendere che il mercato stia
            ai

            TUOI comodi, a meno che tu non sia
            luddista

            o comunista



            No, il mercato non sta ai miei comodi e non
            deve starci, come non sta ai comodi degli
            architetti, dei geometri, degli ingegneri
            ecc.. solo che loro non hanno colleghi che
            lavorano gratis.... beati loro !esatto. Se credevi di avere un mercato immobile, hai sbagliato.
            E un progeto di una casa lo paghi tutte le
            volteE' Internet che ha cambiato tutte le regoleDovevi pensarci prima




            A tutto vantaggio del
            cliente

            e del



            grosso




            fornitore di

            assitenza/hardware ma


            non



            degli




            sviluppatori e di chi ci

            lavora.







            ...che non dovranno scoprire
            la

            ruota o



            fuoco di nuovo ...









            Non è la ruota.. cerca

            "gestionale


            open" su google..



            :DDD io li installo i gestionali open



            BRAVO ! Fai bene, io li scrivevo.. meno male
            che non lo faccio più.. Ora li
            personalizzarei i basta e tutto il lavoro
            sarebbe orario, non a investimento.... e la
            società con cui lavoravo non pagava 3
            sviluppatori per scriverlo, ma solo uno
            incompetente per personalizzarlo non mi offendo.Buona fortuna




            Produci panda gratuite,



            ....




            Fine di un settore.







            e inizio di un altro pe chi sa

            cogliere


            al



            volo le possibilità







            (non certo i luddisti come te)









            a me frega niente, fortunatamente
            non

            scrivo


            più codice, e posso vendere

            qualunque


            cosa.



            tranne software open source,
            però



            Sbagliato ! Analisi e consulenza si vendono
            anche su quello.. ma non "quello"
          • Anonimo scrive:
            Re: Closed source = LUDDISMO
            non si capisce niente di quello che scrivi, non scrivere in mezzo a tutto quel testo che si perde il filo
          • Anonimo scrive:
            Re: Closed source = LUDDISMO
            - Scritto da: Anonimo



            io invece ho trovato progetti gratuiti
            e li

            impianto senza darti un cent



            Ora ci vivo e non ho intenzione di
            mollare



            E infatti non ce l'ho con te.. io ce l'ho
            con chi quei progetti te li ha dati !Io invece non ce l'ho con loro, ma invece li finanzio (se hai presente il PayPal...)
            E
            continua ad aggiornarli facendo in modo che
            tu ci guadagni senza dargli una lira....
            pazzesco.secondo il tuo vecchio metodo di produzione.il vento è cambiato e va capito come tira...business is business : se non sai stare sul mercato, puoi solo soffrirci

            datti da fare con innovazione vera, per

            favore e non pretendere di essere
            pagato per

            reinventare la ruota, ché quella
            la

            sa fare anche un bimbo



            Ma che vuol dire ? E' esattamente come con
            Microsoft, non posso copetere contro un
            concorrente sleale. Gratis è sleale.
            Come lo è Internet Explorer.Ora tutti i clienti vogliono sempre più prodotti gratisSoprattutto ora che hanno trovato il filone d'oro dell'Open Source


            Se ho una buona idea me la
            sviluppano

            anche


            open source..



            Se così fosse, allora attenderai
            che

            il mercato pretenda migliore
            qualità

            e maggiori funzioni. Oppure che la
            clientela

            maturi capacità di discernimento

            riguardo alla qualità


            Si, e mentre attendo campo d'aria...Se credi. oppure, come per i luddisti: o ti ingegni per imparare a dominare un nuovo mercato, oppure finisci sui libri di storia
            lo
            vedremo tra qualche anno non ti
            preoccupare..e chi si preoccupa ?

            non puoi pretendere che il mercato stia
            ai

            TUOI comodi, a meno che tu non sia
            luddista

            o comunista



            No, il mercato non sta ai miei comodi e non
            deve starci, come non sta ai comodi degli
            architetti, dei geometri, degli ingegneri
            ecc.. solo che loro non hanno colleghi che
            lavorano gratis.... beati loro !esatto. Se credevi di avere un mercato immobile, hai sbagliato.
            E un progeto di una casa lo paghi tutte le
            volteE' Internet che ha cambiato tutte le regole


            a me frega niente, fortunatamente
            non

            scrivo


            più codice, e posso vendere

            qualunque


            cosa.



            tranne software open source,
            però



            Sbagliato ! Analisi e consulenza si vendono
            anche su quello..ma non "quello"
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
    - Scritto da: Anonimo
    come no, tutti i portali sono lì che
    aspettano te, quei 2 che sono rimasti
    probabilmente ho beccato una zona particolarmente densa di necessità...u pensa solo alle PA che ora dovranno adeguarsi alle linee guida sull'accessibilità...
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
      una vera e propria manna dal cielo!come ho fatto a non pensarci?
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
        - Scritto da: Anonimo
        una vera e propria manna dal cielo!
        come ho fatto a non pensarci?
        non lo so, probabilmente perchè sei così gentile da continuare a voler vendere il tuo softwere obsoleto a pagamento , magari impedendo agli altri di regalare il proprio (se lo desiderano) piuttosto che fare qualcosa di diverso....meno male che ci sono quelli come te che non si abbassano a questi lavori, se no di certo non chiederebbero a me di fare queste cose (visto che al 98% le tue competenze saranno superiori)
        • Anonimo scrive:
          Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
          scusa se non leggo tutta la tua articolata risposta, ti auguro ogni bene e spero per tutti che tu abbia ragione e io torto
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Il software che vendevate a prezzi da

    monopolio non vende più
    perchè

    c'è un sostituto open source ?



    La copertura del monopolio Microsoft
    non vi

    garantisce più ?



    Non sapete governare un cambiamento
    epocale ?



    diventate Luddisti !!




    cioccolatablu.interfree.it/il_luddismo.htm


    www.vittorini.mi.it/sito1/rivind/gruppo3/ludd


    www.pbmstoria.it/dizionari/storia_mod/l/l907.



    Diventare membri del club è
    facile:

    basta sparlare del software Open Source
    e

    martellare qualche CD masterizzato con

    distribuzione di Linux (è ammesso

    anche un BSD)



    MS e i suoi galoppini hanno un modo tutto
    loro di 'martellare': devono convincere che
    l'Open Source non conviene.

    ci hanno provato a più riprese
    passando da argomenti come

    - non è gratis

    ma poiché da quest'orecchio i clienti
    non ci sentivano sono arretrati a:

    - il TCO è troppo alto

    ma poiché neanche da quest'orecchio i
    clienti non ci sentivano sono arretrati
    ancora a:

    - sul lungo periodo causa la povertà
    ai programmatori

    Che buffo: Microsoft ha depredato il mondo
    dell'ICT a man bassa, arrivandoa sopprimere
    innovazione e competitività.
    nonostante questa i galoppini del monopolio
    continuano a gettare su altri spalle le loro
    colpe!

    Ciò che non va bane per Microsoft va
    bene per tuti.
    Ora abbiamo la conferma che la direzione
    intrapresa è quella giusta
    Benvenuto Open Source, benvenuto FREE
    software

    Sempre i soliti sistemisti fanatici.Guarda che una cosa è il monopolio Microsoft (da abbattere con tutte le strade possibili) e un'altra è per tirare giù lei far fuori tutto il mercato con sta trovata dal lavoro GRATIS dei programmatori.Ma tanto a te che te frega, tu installi.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .

    Ma chi cavolo lo svilupperà mai un
    nuovo sistema operativo se c'è LINUX
    GRATISSSSSSS ???
    Fine della concorrenza, fine del lavoro per
    chi sviluppa sistemi operativi, fine di
    tutto il settore, rimangono le patch, e i
    programmi di installazione, i sistemisti e
    gli smanettoni.Scusa ma, appunto, se linux va bene, perche' sprecare soldi per un altro sistema operativo?? Per dare soldi a dei lavoratori superati e inutili?? E guarda che, se lo sviluppatore italiano medio perdera' il posto, non sara' certo per Linux, ma perche' la sua azienda ha deciso di portare la produzione in Cina, India o chissa' dove. Finitela con sta cazzata di linux/opensource mangiaposti pericolo per tutti gli sviluppatori! E' un pericolo solo per i certificati MS che non vogliono nemmeno studiare un po'....!
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed Source = luddismo
  • Anonimo scrive:
    EVVIVA UN ESEMPIO FANTASTICO !!!!
    - Scritto da: Anonimo
    grazie, ora ho capito quello che vuoi dire e
    provo a seguire il tuo esempio di pitagora

    se pitagora vivesse oggi, si farebbe pagare
    per il suo teorema, non lo regalerebbe, e
    investendo il guadagno in ricerca e sviluppo
    magari metterebbe a punto quanche altro
    teorema che ci arricchirebbe tutti grazie
    alle sue applicazioni.

    non vedo cosa ci sia di male a pagare un
    pitagora per avere ideato un qualcosa - ma
    come dovrebbe campare povero cristo?

    se lo obbligassero a regalare il suo lavoro,
    metterebbe su dopo breve tempo una pizzeria
    a Creta - lui sarebbe più ricco, ma
    noi tutti più poveri.

    (e nessuno farebbe più il matematico
    - ma tutti i pizzaioli)
    bella prospettiva per il futuro
  • Anonimo scrive:
    Mi chiedo solo...
    Ma se come tanti programmatori "profescional" sostengono, la qualità (media, ok...) del software Open Source è assolutamente inaccettabile, come potrebbe questo far vera concorrenza ai loro bellissimi software, a parte il caso di qualche cliente taccagno che dal programma pagato esige che spacchi l'atomo mentre da quello non pagato trae gioia già nel vedere lo splash screen?KaysiX
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi chiedo solo...
      - Scritto da: Anonimo
      Ma se come tanti programmatori
      "profescional" sostengono, la qualità
      (media, ok...) del software Open Source
      è assolutamente inaccettabile, come
      potrebbe questo far vera concorrenza ai loro
      bellissimi software, a parte il caso di
      qualche cliente taccagno che dal programma
      pagato esige che spacchi l'atomo mentre da
      quello non pagato trae gioia già nel
      vedere lo splash screen?

      KaysiXContro il gratis, la qualità non conta....
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi chiedo solo...

        Contro il gratis, la qualità non
        conta....a me non sembra...se vuoi puoi prendere le scarpe che sono nella rumenta, ma io preferisco quelle nuove (anche se non sono di marca)a meno che le scarpe che sono nella rumenta non sono così brutte come qualcuno dice
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi chiedo solo...
        - Scritto da: Anonimo

        Contro il gratis, la qualità non
        conta....Non so dove lavori tu, dai clienti della mia ditta quello che si sente dire quasi sempre è "non importa il prezzo, se mi risolvete il problema"KaysiX
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi chiedo solo...
          lavori a Fantasilandia?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi chiedo solo...
            - Scritto da: Anonimo
            lavori a Fantasilandia?No, lavoro per una ditta i cui clienti hanno obblighi legali da rispettare per cui non possono permettersi il persistere di certi problemi o il non adeguamento a nuove normative (vedi messa in sicurezza di sistemi che gestiscono dati sensibili), e guadagnano abbastanza da non avere problemi a pagare il giusto.KaysiX
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    Ok, fai pagare solo le materie prime della macchina, non è gratis ma quasi se togli tutta la manodopera.Anche se togli soltanto la progettazione ottieni un vantaggio indescrivibile, con un sacco di progettisti che lavorano a gratis e sono pure contenti la apro io una Fiat Open !
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    guarda, cerco di essere breve, anzi,
    schematico:

    1) Esiste una soluzione open source =
    disponibile gratuitamente che gestisce un
    qualunque ciclo produttivo

    2) Io azienda non ritengo che sviluppare un
    nuovo software per gestire quel ciclo
    produttivo sia strategico, dal momento che
    il mio software (che vorrei vendere, non
    regalare) non potrà mai essere
    competitivo con qualcosa di gratuito
    (neanche se oltre a gestire quel ciclo
    produttivo la domenica mi lavasse la
    macchina e mi portasse a spasso il cane -
    migliore contro gratis non è comunque
    competitivo nel 99% dei casi)

    3) Io azienda non investo in sviluppo =

    Tu sviluppatore non lavori.

    Fine della storiaGrazie Dio che finalmente anche i programmatori hanno aperto la bocca !Grazie Dio che sta venendo fuori il problema serio !Ma chi cavolo lo svilupperà mai un nuovo sistema operativo se c'è LINUX GRATISSSSSSS ??? Fine della concorrenza, fine del lavoro per chi sviluppa sistemi operativi, fine di tutto il settore, rimangono le patch, e i programmi di installazione, i sistemisti e gli smanettoni.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
    - Scritto da: Anonimo
    Non c'è concorrenza contro il
    gratuito. Non ci sono investimenti in un
    settore dove chi ci lavora lo fa per piacere
    personale.

    Rendi open source un web server e tutti
    quelli che sviluppano (cercando di fare un
    lavoro migliore possibile) di commerciali
    chiudono.

    Un tempo c'era apache e altri commerciali,
    ma con apache gratis i commerciali sono
    spariti a meno di IIS.

    A tutto vantaggio del cliente e del grosso
    fornitore di assitenza/hardware ma non degli
    sviluppatori e di chi ci lavora.

    Produci panda gratuite, e non
    esisterà mai la micra la yaris ecc..
    e tutti i dipendenti perchè nessuna
    azienda può competere contro la
    manodopera gratis e gli automobilisti si
    accontentano della panda.

    Fine di un settore.Andremo tutti a fare qualcos'altro! E allora??Il tipo che da' del luddista ha proprio ragione....!
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
      spero tu ti debba trovare a 55 anni a doverti reinventare un lavoro, te lo auguro con tutto il cuore(magari con 2 figli all'università - pagherei per vederti)- Scritto da: Anonimo
      Andremo tutti a fare qualcos'altro! E
      allora??
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
        - Scritto da: Anonimo
        spero tu ti debba trovare a 55 anni a
        doverti reinventare un lavoro, te lo auguro
        con tutto il cuore
        (magari con 2 figli all'università -
        pagherei per vederti)non credo che un programmatore abbia di questi problemi...se proprio va tutto male impara a fare un po' di pagine web... per un sito dinamico del beep mi hanno datto 4000 ?, penso che basterebbe un portale da aggiornare quotidianamente per campare...certo il lava scale della sede microsoft potrebbe non lavarle più li, ma le laverà da un'altra parte
        • Anonimo scrive:
          Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
          contento tu di lavare le scale, contenti tutti
          • Anonimo scrive:
            Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
            - Scritto da: Anonimo
            contento tu di lavare le scale, contenti
            tuttial di la del fatto che lavare le scale mi sembra un lavoro dignitosissimo, sempre meglio di "truffare" qualche cliente...al di là di questo temp che tu non abbia seguito l'esempio, o forse non hai la capacità di seguirlochi programma continua a programmare chi lava continua a lavre...così è più facile?
        • Anonimo scrive:
          Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
          come no, tutti i portali sono lì che aspettano te, quei 2 che sono rimasti
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo



    Ergo, come ho detto 1000 volte, l'Open

    impoverisce l'economia perchè
    taglia

    i redditi del settore e i fatti

    dell'articolo e di molti altri
    analoghi, al

    di là delle chiacchiere, lo

    dimostrano.



    Scenario "adattato" da storia vera.

    Ambito: web mapping
    Ditte concorrenti: OPEN e CLOSED
    Soluzione proposta da OPEN:
    - mapserver (opensource) su server linux in
    hosting (costo setup: 1000 Euro + 300
    Euro/anno)
    - sviluppo applicativo web in mapserver +
    php: (costo sviluppo: 10000 Euro)
    - offerta OPEN: 15000 Euro + 1000/anno

    Soluzione proposta da CLOSE:
    - piattaforma proprietaria (es: MapGuide,
    ArcIMS,
    15000 Euro) su server windows
    in housing (costo setup: 500 Euro + 2000
    Euro/anno)
    - sviluppo applicativo web: (costo
    sviluppo: 6000 Euro)
    - offerta CLOSE: 30000 Euro + 3000/anno

    Note:
    - la piattaforma proprietaria è un
    po' più potente, ma per
    l'applicazione in questione, le
    funzionalità di mapserver sono
    più che sufficienti

    - la piattaforma proprietaria è
    più facile da installare (bastano 4
    clic) e da programmare (es VB) tuttavia il
    server che la ospita deve essere messo in
    housing

    - mapserver è potente ma è un
    po' incasinato installarlo correttamente su
    server linux ... però avendo le
    competenze è possibile farlo su un
    server in hosting

    - i costi di licenze per la piattaforma
    proprietaria sono notevoli

    Bug: supponiamo che vi sia un bug nella
    piattaforma prescelta, magari in una
    funzionalità secondaria ma essenziale
    per il cliente

    - CLOSE non può far altro che
    inoltrare a segnalazione a chi ha sviluppato
    il prodotto e sperare che la cosa venga
    risolta in fretta, cercando di tenere buono
    il cliente nel frattempo

    - OPEN ha un'arma in più: se ha le
    competenze, può debuggare nei
    sorgenti e risolversi da solo il problema.
    Una volta fixato il bug può
    condividerlo con gli altri utenti della sua
    piattaforma.


    Domande:

    a) chi vince la commessa ?
    b) quali programmatori/sistemisti sono
    più pagati ?
    c) qual'è l'azienda che ha le
    competenze più avanzate ?Ma brutto assassino ! Lo vedi che voi sostenitori dell'open siete sempre sitemisti/selezionatori di programmi ??Ma che credi che il closed lo scriva l'amministratore delegato ? Domani i programmatori di quella azienda non mangiano, grazie a dei POLLI che hanno fatto lo stesso lavoro GRATIS !!!
  • Anonimo scrive:
    Open Source = Regalare Lavoro = VERO
    Non c'è concorrenza contro il gratuito. Non ci sono investimenti in un settore dove chi ci lavora lo fa per piacere personale.Rendi open source un web server e tutti quelli che sviluppano (cercando di fare un lavoro migliore possibile) di commerciali chiudono. Un tempo c'era apache e altri commerciali, ma con apache gratis i commerciali sono spariti a meno di IIS.A tutto vantaggio del cliente e del grosso fornitore di assitenza/hardware ma non degli sviluppatori e di chi ci lavora.Produci panda gratuite, e non esisterà mai la micra la yaris ecc.. e tutti i dipendenti perchè nessuna azienda può competere contro la manodopera gratis e gli automobilisti si accontentano della panda. Fine di un settore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = Regalare Lavoro = VERO
      - Scritto da: Anonimo
      Non c'è concorrenza contro il
      gratuito. Non ci sono investimenti in un
      settore dove chi ci lavora lo fa per piacere
      personale.Se io fossi sviluppatore closed sarei molto più preoccupato di MS che dell'opensource. MS infatti ha cinicamente usato molte volte una strategia simile per mandare fuori mercato i concorrenti: l'esempio più eclatante è quello di Explorer, che essendo stato distribuito gratuitamente ha sterminato la concorrenza (Netscape in primis). L'unica risposta possibile contro il monopolio dei browser è stata quella opensource.Ci sono molti altri esempi meno noti, ma mi chiedo con un po' di preoccupazione: che succede se MS decide di sfondare nel mercato dei gestionali con il suo Navision ? Magari vendendolo sottocosto (con tutti i soldi che ha in banca può farlo per molti anni) ? Che fine fanno le aziende di sw italiane, la cui maggiornza è impegnata in quel settore ? Cosa mangiano i loro programmatori ? Anche qui, l'unica risposta possibile sarebbe l'opensource.

      Rendi open source un web server e tutti
      quelli che sviluppano (cercando di fare un
      lavoro migliore possibile) di commerciali
      chiudono.

      Un tempo c'era apache e altri commerciali,
      ma con apache gratis i commerciali sono
      spariti a meno di IIS.

      A tutto vantaggio del cliente e del grosso
      fornitore di assitenza/hardware ma non degli
      sviluppatori e di chi ci lavora.

      Produci panda gratuite, e non
      esisterà mai la micra la yaris ecc..
      e tutti i dipendenti perchè nessuna
      azienda può competere contro la
      manodopera gratis e gli automobilisti si
      accontentano della panda.

      Fine di un settore.
  • Anonimo scrive:
    Re: Mia opinione sulla questione OpenSource
    guarda, cerco di essere breve, anzi, schematico:1) Esiste una soluzione open source = disponibile gratuitamente che gestisce un qualunque ciclo produttivo2) Io azienda non ritengo che sviluppare un nuovo software per gestire quel ciclo produttivo sia strategico, dal momento che il mio software (che vorrei vendere, non regalare) non potrà mai essere competitivo con qualcosa di gratuito (neanche se oltre a gestire quel ciclo produttivo la domenica mi lavasse la macchina e mi portasse a spasso il cane - migliore contro gratis non è comunque competitivo nel 99% dei casi)3) Io azienda non investo in sviluppo =
    Tu sviluppatore non lavori.Fine della storiauna cosa:- Scritto da: TADsince1995
    1) Si aprono molte più alternative di
    business nel campo dei servizi con infinite
    possibilità e non solo le solite
    produco =
    sguinzaglio i commerciali
    =
    vendo. Ci illumini con qualcuna di queste infinite possibilità?
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Mia opinione sulla questione OpenSou
      - Scritto da: Anonimo
      guarda, cerco di essere breve, anzi,
      schematico:

      1) Esiste una soluzione open source =
      disponibile gratuitamente che gestisce un
      qualunque ciclo produttivo

      2) Io azienda non ritengo che sviluppare un
      nuovo software per gestire quel ciclo
      produttivo sia strategico, dal momento che
      il mio software (che vorrei vendere, non
      regalare) non potrà mai essere
      competitivo con qualcosa di gratuito
      (neanche se oltre a gestire quel ciclo
      produttivo la domenica mi lavasse la
      macchina e mi portasse a spasso il cane -
      migliore contro gratis non è comunque
      competitivo nel 99% dei casi)

      3) Io azienda non investo in sviluppo =

      Tu sviluppatore non lavori.E allora com'è che io lavoro per un'azienda che mi sta pagando per sviluppare un grosso progetto OpenSource sul quale poi baserà la vendita di servizi? Lavoro per dei pazzi?
      Fine della storia

      una cosa:

      - Scritto da: TADsince1995

      1) Si aprono molte più
      alternative di

      business nel campo dei servizi con
      infinite

      possibilità e non solo le solite

      produco =
      sguinzaglio i commerciali

      =
      vendo.

      Ci illumini con qualcuna di queste infinite
      possibilità?Customizzazione. Creazione di nuovi progetti basandosi su tecnologie aperte già esistenti. Formazione su tecnologie open. Insomma, all'imprenditore italiano in genere non manca la fantasia!TAD
  • Anonimo scrive:
    Re: Mia opinione sulla questione OpenSource
    Non c'è concorrenza contro il gratuito. Non ci sono investimenti in un settore dove chi ci lavora lo fa per piacere personale.Rendi open source un web server e tutti quelli che sviluppano (cercando di fare un lavoro migliore possibile) di commerciali chiudono. Un tempo c'era apache e altri commerciali, ma con apache gratis i commerciali sono spariti a meno di IIS.A tutto vantaggio del cliente e del grosso fornitore di assitenza/hardware ma non degli sviluppatori e di chi ci lavora.Produci panda gratuite, e non esisterà mai la micra la yaris ecc.. e tutti i dipendenti perchè nessuna azienda può competere contro la manodopera gratis e gli automobilisti si accontentano della panda. Fine di un settore.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    guarda, cerco di essere breve, anzi, schematico:1) Esiste una soluzione open source = disponibile gratuitamente che gestisce un qualunque ciclo produttivo2) Io azienda non ritengo che sviluppare un nuovo software per gestire quel ciclo produttivo sia strategico, dal momento che il mio software (che vorrei vendere, non regalare) non potrà mai essere competitivo con qualcosa di gratuito (neanche se oltre a gestire quel ciclo produttivo la domenica mi lavasse la macchina e mi portasse a spasso il cane - migliore contro gratis non è comunque competitivo nel 99% dei casi)3) Io azienda non investo in sviluppo =
    Tu sviluppatore non lavori.Fine della storia
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .

    Anzi, in alcuni casi, e in altri settori,
    una simile azione è passibile di
    essere punita come "concorrenza sleale" atta
    a danneggiare un diretto concorrente. (il
    regalare un prodotto commerciale venduto da
    altri al solo scopo di danneggiarli)Adesso dire che chi regala Linux lo fa perche' odia MS e' una falsita' colossale!!! :D:D:D ...mi sta crescendo il naso....Ci sono, e' vero, situazioni nel IT di svendita del software: MS per esempio vende la XBOX sottocosto. :)A parte gli scherzi, qui non mi sembra concorrenza sleale, ma un cambiamento del mondo IT e del modo di sviluppare il software, che a mio avviso danneggia solo chi vende software che spesso non vale quel che viene pagato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    I volontari della croce rossa (di cui faccio
    parte) non danneggiano nessuno, dal momento
    che non possono esistere per legge simili
    associazioni a carattere privato che operino
    con criteri di profittualità.

    Ben diverso è il discorso in ambito
    economico profittuale.

    Anzi, in alcuni casi, e in altri settori,
    una simile azione è passibile di
    essere punita come "concorrenza sleale" atta
    a danneggiare un diretto concorrente. (il
    regalare un prodotto commerciale venduto da
    altri al solo scopo di danneggiarli)

    piano con i paradossi, di zenone ce n'era
    uno solo

    veramente le asl sono aziende sanitarie locali... volendo c'è concorrenza sleale con le ambulanze degli istituti privati...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .


    cosa? tu nel closed hai citato software la
    cui licenza *include* le mappe
    cartografiche, un po' come Microsoft
    mapPoint (che cosa solo 200Euro ma non ti
    permette di fare webmapping ma solo ocx su
    macchina locale) che include tutta l'europa
    a livello di numeri civici. Per questo i
    prezzi dei software closed sono cosi' alti.Non mi risulta, forse recentemente hanno abbassato i prezzi, è un po' che non pratico l'argomento. Cmq ti dico x certo che quella gara l'ha vinta mapserver e la differenza la fece il costo della licenza.




    10000 nell'open perchè la
    piattaforma

    è più complessa da
    programmare

    e ci vuole un programmatore + esperto.

    falso, la piattaforma è semmai
    più semplice da programmare rispetto
    alle soluzioni open (grass, mapserver, ...)? non capisco, ho detto che nell'open lo sviluppo costa di più ... forse hai letto male
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    I volontari della croce rossa (di cui faccio parte) non danneggiano nessuno, dal momento che non possono esistere per legge simili associazioni a carattere privato che operino con criteri di profittualità.Ben diverso è il discorso in ambito economico profittuale.Anzi, in alcuni casi, e in altri settori, una simile azione è passibile di essere punita come "concorrenza sleale" atta a danneggiare un diretto concorrente. (il regalare un prodotto commerciale venduto da altri al solo scopo di danneggiarli)piano con i paradossi, di zenone ce n'era uno solo
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    normalmente, in qualunque altro ambito
    economico, nessun pazzo regalerebbe il
    frutto del proprio lavoro.

    perché dovrei regalare il prodotto
    che tu vendi? forse che non è costata
    fatica anche a me svilupparlo?beh se io riesco a implementare un programma che offre le stesse caratteristiche del tuo ma con un codice diverso non faccio nulla di male, anzi il mio lavoro 'regalato' è di stimolo per te a fare qualcosa di nuovo...

    Lo potrei fare solo per volerti danneggiare
    e per rovinarti il mercato

    avendo codici diversi no, si tratta di 2 prodotti diversi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .

    normalmente, in qualunque altro ambito
    economico, nessun pazzo regalerebbe il
    frutto del proprio lavoro.

    perché dovrei regalare il prodotto
    che tu vendi? forse che non è costata
    fatica anche a me svilupparlo?E perche' non dovrei regalartelo?? Saranno anche ca**i miei se voglio regalarlo!!!
    Lo potrei fare solo per volerti danneggiare
    e per rovinarti il mercatoIncredibile! E' la prima volta nella storia dell'uomo che regalare il proprio lavoro agli altri rovina!!!Ma allora eliminiamo il volontariato!!! Mandiamoli tutti a casa questi maledetti volontari della protezione civile, dei vigili del fuoco, della caritas, emergency, croce rossa!A MORTE GLI SCOUT!!!! :D:D:D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    certo, ma perché non incominciano notai e avvocati e architetti a fare le mammolette?dobbiamo essere noi a farci prendere dalle crisi di coscienza?
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo



    10000 nell'open perchè la
    piattaforma

    è più complessa da
    programmare

    e ci vuole un programmatore + esperto.

    falso, la piattaforma è semmai
    più semplice da programmare rispetto
    alle soluzioni open (grass, mapserver, ...)mi rispondo da solo, ho sbagliato, credevo avessi scritto 1'000 nell'open e 6'000 nel closed e non 10'000 nell'open...chiedo scusa :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    non si impedisce l'accesso alla conoscenza,
    ma se ne deve pagare lo sfruttamento
    commerciale, come sempre è accaduto

    solo questo da la possibilità di
    continuare la ricerca e lo sviluppo di nuovi
    prodotti

    ma vogliamo cambiare le regole dell'economia?
    bello sarebbe, ma prima perché non
    proviamo a confrontarci con la
    realtà?
    non è necessario cambiare le regole dell'economia, è sufficiente che diversi modelli di sviluppo possane coesistere (più o meno) pacificamente... altrimenti di dà adito all'arrivismo e alle pratiche-squalo di qualcuno a scapito di tuti gli altri...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo

    Non ci sarebbero differenze nelle due
    situazioni, per questo non l'ho considerato.
    E poi se la zona è ristretta il costo
    della mappa non incide molto.cosa? tu nel closed hai citato software la cui licenza *include* le mappe cartografiche, un po' come Microsoft mapPoint (che cosa solo 200Euro ma non ti permette di fare webmapping ma solo ocx su macchina locale) che include tutta l'europa a livello di numeri civici. Per questo i prezzi dei software closed sono cosi' alti.

    10000 nell'open perchè la piattaforma
    è più complessa da programmare
    e ci vuole un programmatore + esperto. falso, la piattaforma è semmai più semplice da programmare rispetto alle soluzioni open (grass, mapserver, ...) questo perchè chi sviluppa prodotti settoriali nel closed lo fa con una precisione da cecchino e il loro target è ovviamente lo sviluppatore, che si troverà con tonnellate di sdk e chm.Non lo dico cosi' a caso, ma perchè io stesso ho dovuto fare un'applicazione di webmapping... quindi sei capitato male :)
    Era solo un esempio.lo spero :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    sei simpatico (davvero) e la tua conclusione finale è proprio quello che ci aspetta, se andranno avanti così le cose.contento tu...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    normalmente, in qualunque altro ambito economico, nessun pazzo regalerebbe il frutto del proprio lavoro.perché dovrei regalare il prodotto che tu vendi? forse che non è costata fatica anche a me svilupparlo?Lo potrei fare solo per volerti danneggiare e per rovinarti il mercato
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    non si impedisce l'accesso alla conoscenza, ma se ne deve pagare lo sfruttamento commerciale, come sempre è accadutosolo questo da la possibilità di continuare la ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti ma vogliamo cambiare le regole dell'economia?bello sarebbe, ma prima perché non proviamo a confrontarci con la realtà?
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    non è sempre stato così, siamo
    l'unico settore in cui "bello" è
    regalare il nostro lavoro, e sono
    "moralmente attaccabili" coloro i quali
    cercano di proteggere il know-how acquisito
    con investimenti reali, non virtuali.

    da qui tutta la catenanono, non travisiamo... chi cerca di proteggere il proprio know-how lo fa a buon rendere, A PATTO CHE non si impedisca a qualcuno di essere libero nel rilasciare i sorgenti dei propri programmi, esempio : se io implemento un nuovo file-system faccio bene a proteggere il mio prodotto, ma faccio MOLTO MALE a impedire a qualcuno di crearne uno con caratteristiche simili e a sorgente aperto...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    non è sempre stato così, siamo l'unico settore in cui "bello" è regalare il nostro lavoro, e sono "moralmente attaccabili" coloro i quali cercano di proteggere il know-how acquisito con investimenti reali, non virtuali.da qui tutta la catena
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    mi sa che tu vivi INSTALLANDO e al massimo
    CUSTOMIZZANDO software scritto da altri.Che ti debbo dire?? Se non ci credi, non crederci. Tanto non ti conosco, quindi che mi importa??
    qui non stiamo parlando dei singoli, ma di
    aziende che non investiranno più in
    sviluppo software perché il mercato
    sarà inflazionato da soluzioni a
    basso costo, valide o meno - il cliente
    finale non sa distinguere.

    la ricaduta sui singoli (me e te)
    sarà che passeremo la vita a
    installare software open source, visto che
    nessuno ci pagherà più per
    idearne del nuovo.Bha! Pensala come vuoi....Intanto, allora, ti consiglio di impararlo l'open source, visto che dovrai istallarlo... ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Scenario "adattato" da storia vera.



    Ambito: web mapping

    Ditte concorrenti: OPEN e CLOSED

    Soluzione proposta da OPEN:

    - mapserver (opensource) su server
    linux in

    hosting (costo setup: 1000 Euro + 300

    Euro/anno)

    - sviluppo applicativo web in
    mapserver +

    php: (costo sviluppo: 10000 Euro)

    - offerta OPEN: 15000 Euro + 1000/anno

    se vabbe'... e le mappe cartografiche?
    ti sei informato sui prezzi?Non ci sarebbero differenze nelle due situazioni, per questo non l'ho considerato. E poi se la zona è ristretta il costo della mappa non incide molto.

    e poi perchè lo sviluppo web nel
    closed dovrebbe essere 6'000?? posso farlo
    in php come lo farei nell'open.
    10000 nell'open perchè la piattaforma è più complessa da programmare e ci vuole un programmatore + esperto. Era solo un esempio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e ...
    Capisco, parli da un punto di vista filosofico e distaccato (in effetti, sei distaccato, facendo la più nobile delle professioni: diffondere la conoscenza)Quello che ci sta fregando a noi sviluppatori (che purtroppo non siamo più in ambito universitario) è il pensare di poter cambiare il mondo con il software libero, senza renderci conto che ci stiamo tirando la zappa sui piedi.Da sempre l'università (italiana) è fuori da un discorso economico-produttivo, ma noi che lavoriamo in azienza, purtroppo, i conti a fine mese li dobbiamo ancora fare e se non tornano, semplicemente, non si mangia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    Scenario "adattato" da storia vera.

    Ambito: web mapping
    Ditte concorrenti: OPEN e CLOSED
    Soluzione proposta da OPEN:
    - mapserver (opensource) su server linux in
    hosting (costo setup: 1000 Euro + 300
    Euro/anno)
    - sviluppo applicativo web in mapserver +
    php: (costo sviluppo: 10000 Euro)
    - offerta OPEN: 15000 Euro + 1000/annose vabbe'... e le mappe cartografiche? ti sei informato sui prezzi?e poi perchè lo sviluppo web nel closed dovrebbe essere 6'000?? posso farlo in php come lo farei nell'open.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    non mi risulta che ci sia del valore
    aggiunto nel fatto che il mio cliente si
    possa rivendere il software che gli ho
    installato.Come no? Metti che abbia deciso che vuole passare dalla piattaforma su cui tu hai sviluppato ad un altra (ad es. da win a mac) e quindi il tuo software non puo' piu' usarlo. Non sarebbe tanto contento di poterlo rivendere??Immagina adesso una casa: che ne sarebbe del mercato immobiliare se le case non si potessero rivendere???
    invece mi pare evidente che una soluzione
    FREE ha levato il pane di bocca a tutte
    quelle aziende che, come avviene in tutti i
    settori economici, vorrebbe vendere quello
    che ha prodotto.Leva il pane di bocca solo a chi non e' competitivo. E' capitalismo.
    a me le soluzioni open vanno bene, a patto
    che il mio dentista non si faccia pagare
    100, ma solo 8 per l'installazione di una
    soluzione open che mi ha curato una carie.

    siccome (purtroppo) io e il mio dentista
    facciamo parte della stessa economia, vedi
    che quello che ci rimette sono io che vedo
    il mio lavoro pagato 8, e non perché
    non so produrne uno da 100, ma perché
    ci sono altri che ne vendono uno simile a 8.E' evidente che non capisci. Per curarti una carie il dentista deve stare li' con te 1 ora, perche' non ha il dono dell'ubiquita', ovvero non puo' curare te ed un altro paziente contemporaneamente.Nel software invece tu scrivi il tuo bel programmino e sia che lo vendi a 1 o a 1000.000 di persone, sempre quel tot di tempo ci hai speso. Cosa che il dentista NON puo' fare!
    vedi che tra 20 anni non ci sarà
    più sviluppo software da parte di
    aziende indipendenti, sono Microsoft e
    hobbisti?ma fammi il piacere!Le aziende indipendenti producono praticamente solo software molto specifici, spesso "ad personam". Solo la MS (e chi fa giochi) vende software generico!!Non vedo cosa potrebbe cambiare domani con l'opensource per le aziende indipendenti! Ci saranno sempre banche, societa' etc che hanno bisogno di software particolari... Vuoi dirmi che ci saranno sviluppatori pronti a fare procedure di fatturazione a gratis per le banche??? Non mi pare proprio.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
      - Scritto da: Anonimo
      Non sarebbe tanto contento di
      poterlo rivendere??Se un azienda inscatola pomodori difficilmente si mette a vendere software
      Nel software invece tu scrivi il tuo bel
      programmino e sia che lo vendi a 1 o a
      1000.000 di persone, sempre quel tot di
      tempo ci hai speso. Cosa che il dentista NON
      puo' fare!Bellissima!Vallo a dire al tuo responsabile marketing che il software si vende da solo !!Sei un grande!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!(scusa se non vado avanti a leggere)
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    mi sa che tu vivi INSTALLANDO e al massimo CUSTOMIZZANDO software scritto da altri.qui non stiamo parlando dei singoli, ma di aziende che non investiranno più in sviluppo software perché il mercato sarà inflazionato da soluzioni a basso costo, valide o meno - il cliente finale non sa distinguere.la ricaduta sui singoli (me e te) sarà che passeremo la vita a installare software open source, visto che nessuno ci pagherà più per idearne del nuovo.questo nella migliore delle ipotesinella peggiore (che mi sa la più probabile) ci sarà una tal crisi del settore che rimpiangeremo l'anno 2003 - Scritto da: Anonimo
    Senti, io ci vivo sviluppando software open
    source
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    grazie, ora ho capito quello che vuoi dire e
    provo a seguire il tuo esempio di pitagora

    se pitagora vivesse oggi, si farebbe pagare
    per il suo teorema, non lo regalerebbe, e
    investendo il guadagno in ricerca e sviluppo
    magari metterebbe a punto quanche altro
    teorema che ci arricchirebbe tutti grazie
    alle sue applicazioni.

    non vedo cosa ci sia di male a pagare un
    pitagora per avere ideato un qualcosa - ma
    come dovrebbe campare povero cristo?

    se lo obbligassero a regalare il suo lavoro,
    metterebbe su dopo breve tempo una pizzeria
    a Creta - lui sarebbe più ricco, ma
    noi tutti più poveri.

    (e nessuno farebbe più il matematico
    - ma tutti i pizzaioli)
    bella prospettiva per il futuro
    hihihihih... se la ricerca nelle scienze fosse come dici tu si 'ingesserebbe' l'intero mercato, credimi... il teorema di pitagora è solo un esempio, se oggi si impedisse il libero accesso ai teoremi di analisi e a quelli del calcolo ad elementi finiti crollerebbe tutto... (o quasi).
  • Anonimo scrive:
    Gestione OpenSource: 660000 download!!!
    www.compiere.com660000 download.Il processo è stato innescato!
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    esatto... patch per qualcosa scritto e
    INVENTATO da qualcun altro
    sisi, infatti i colossi del sw non fanno così vero ? il sw è stato più volte nel corso degli anni (anche decenni) riciclato più volte ... anche i tuoi amatissimi produttori closed hanno fatto questo, IE che deriva da mosaic, winNT/2000 e succ. che derivano (a livello di kernel) da idee tratte da Unix... è sempre stato così...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e ...
    - Scritto da: Anonimo
    visto che sei un docente universitario,
    lascia stare chi sono io e se uso open o
    closed, e dammi un tuo parere autorevole su
    come la vedi la situazione economica, con le
    premesse che ci siamo detti.

    poi se vuoi sapere la mia base di installato
    ti posto in privatoil mio parere ? eccotelo : una volta (anni '90) si interpretava l'avvento delle nuove tecnologie come un 'salvagente' rispetto alla decadente situazione dell'industria 'pesante'... oggi le nuove tecnologie stanno diventando una specie di 'tenaglia' in cui un operatore viene stretto per le scelte di pochi.. da qui vedi i brillantissimi progetti tipo DRM, palladium e via dicendo... se oggi abbiamo un minimo di alternativa e di scelta lo dobbiamo a quei pochi coraggiosi che anni fa hanno avuto la lungimiranza di astrarre il sw da prodotto puramente commerciale a progetto di sviluppo collaborativo... e i risultati si vedono !
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    grazie, ora ho capito quello che vuoi dire e provo a seguire il tuo esempio di pitagorase pitagora vivesse oggi, si farebbe pagare per il suo teorema, non lo regalerebbe, e investendo il guadagno in ricerca e sviluppo magari metterebbe a punto quanche altro teorema che ci arricchirebbe tutti grazie alle sue applicazioni.non vedo cosa ci sia di male a pagare un pitagora per avere ideato un qualcosa - ma come dovrebbe campare povero cristo? se lo obbligassero a regalare il suo lavoro, metterebbe su dopo breve tempo una pizzeria a Creta - lui sarebbe più ricco, ma noi tutti più poveri.(e nessuno farebbe più il matematico - ma tutti i pizzaioli)bella prospettiva per il futuro
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    non so se è più inutile il tuo
    post o il mio che te lo faccio notare
    Nel post originale c'erano delle domande ... mi piacerebbe sapere le tue risposte ... se ne hai
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    esatto... patch per qualcosa scritto e INVENTATO da qualcun altro
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    non ti seguo (nel senso che non ho proprio
    capito quello che vuoi dire, con tutta la
    buona volontà)

    me la rispieghi sta storia del teorema di
    pitagora e che cosa c'entra con quello che
    ho detto?
    voglio dire che secondo il tuo ragionamento tutto ciò che è esprimibile in forma algoritmica dovrebbe essere codificato, inscatolato e venduto rigorosamente in forma closed-source... dato che il teorema di pitagora è esprimibile in forma algoritmica, che facciamo ? vietiamo a uno di fare un programmino per il calcolo dell'ipotenusa di un triangolo rettangolo per non danneggiare l'industria del sw ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    non so se è più inutile il tuo post o il mio che te lo faccio notarePS: fantascienza stallmanniana mi sembra invece molto appropriato - ma la vogliamo capire che quello è semplicemente alla ricerca di facile fama e notorietà? almeno torvalds ha prodotto qualcosa in buona fede, stallman mi sa tanto di quello che vuole farsi un nome in qualunque modo, che se ci fosse solo software open si batterebbe per il closed- Scritto da: Anonimo
    Complimenti per le lucide ed approfondite
    argomentazioni ...
  • windrak scrive:
    Re: Closed Source = luddismo
    - Scritto da: Anonimo
    io infatti non mi rendo conto di chi a
    creato windows, probabilmente industriali
    dell'emmntal...con le palle of courseQuesto è troppo...Sparlate di cose di cui (pare) non sapete nulla.Non avete idea di cosa voglia dire sistema operativo, del perchè un sistema operativo esiste, del perchè sia fatto in un certo modo, del perchè sia diverso da un'altro, del perchè qui clicchi e di la' scrivi, del perchè qui giochi e di la webservi, del perchè ms sta si guarda dall'open, del perchè l'open si guarda dal closed, .....Sviluppate in pace.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e ...
    visto che sei un docente universitario, lascia stare chi sono io e se uso open o closed, e dammi un tuo parere autorevole su come la vedi la situazione economica, con le premesse che ci siamo detti.poi se vuoi sapere la mia base di installato ti posto in privato
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - OPEN ha un'arma in più: se ha
    le

    competenze, può debuggare nei

    sorgenti e risolversi da solo il
    problema.

    Pura fantascienza Stallmaniana.Complimenti per le lucide ed approfondite argomentazioni ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    quelli rivendono, non hanno mai sviluppato
    niente di nuovo

    non mi risulta che abbiano mai fatto
    investimenti in ricerca e sviluppo, sono
    "inscatolatori di software"

    non è così che si va avantioplààààà ... ma ti rendi conto di cosa hai scritto ? mai sentito parlare di kernel patchato per adattarsi alle varie distribuzioni ? (a parte slackware che usa solo kernel vanilla per ben precise scelte), mai sentito parlare di programmi di installazione (yast di suse per esempio), guarda che stiamo parlando di gente che adatta un kernel Unix-like... mica paglia... inscatolatori... bah !
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    parliamo di economia, non di politica

    Certo che sei libero di fare quello che vuoi
    con il tuo software, ma renditi conto che
    stai danneggiando altre persone che con un
    software "simile" a quello che tu regali ci
    comprano pane, latte e assistenza medica.Senti, io ci vivo sviluppando software open source, quindi non capisco perche' io posso comprarmi il pane e gli altri no...

    Per fare un'auto bisogna usare delle
    materie

    prime, quindi non puoi regalarle.

    come no? non ci siamo proprio, i servizi
    hanno sostituito i beni materiali
    nell'economia del 3o millennio, e la vera
    materia prima è LA TUA INTELLIGENZA,
    che ora stai regalando.
    pensi che oggi valga più un algoritmo
    o un Kg. di plastica?
    liberissimo, ma renditi almeno conto.io capisco bene il valore della mia intelligenza, ma dire che un algoritmo e la plastica sono la stessa cosa, mi sembra una gran baggianata!Allora facciamo cosi'. Trattiamo entrambi nello stesso modo. Allora, mi prometti che ogni volta che vendi una copia del tuo software lo riscrivi daccapo, invece di copiarlo su un nuovo CD. Visto che quando fai un'auto devi rimettere insieme tutto, vediamo se fai la stessa cosa anche con il software!
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    non ti seguo (nel senso che non ho proprio capito quello che vuoi dire, con tutta la buona volontà)me la rispieghi sta storia del teorema di pitagora e che cosa c'entra con quello che ho detto?
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed Source = luddismo
    - Scritto da: Anonimo

    al contrario: lo ampia perché
    permette a molti di usufruirnema chi ne usufruisce? chiiiiiiiiiii ???chi sono questi molti? Cosa amplia cosa se non rimane nulla da ampliare? Cosa vi ampliate? SourceForge? FreshMeat?ma quelli sono software storage... finchè c'è qualcosa da mettere in store.Io lo dico chiaro: sono uno sviluppatore professionista, e ogni tanto pubblico free (quello che una volta chiamavano "public domain"), MA, cio' lo riesco a fare perchè grazie al closed riesco ad avere un tenore di vita che mi permette di avere un po' di tempo libero da dedicare alla cosa.E' tutto qui, l'open esiste perchè ci sono sviluppatori che hanno tempo da dedicargli.L'open è un'accessorio.L'open è un "lusso" che gli sviluppatori si concedono e come tutti i lussi in tempi di magra vengono accantonati.
    se anche fosse i luddisti come te si
    leveranno di torno e faranno qualcosa di
    utile per la societàma sta parola 'luddista' l'hai imparata proprio oggi e ne vai fiero o la conscevi già da un po'?
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e ...
    - Scritto da: Anonimo
    se sei un docente e hai lo stipendio
    assicurato non ti tocca, prova a guadagnarti
    da vivere come programmatore e a voler fare
    dello sviluppo serio...
    prova tu ad insegnare i teoremi di Sylow a certe teste di rapa...
    open source = lavoro di bassa qualità
    REGALATO

    impossibile farvi concorrenza, il cliente
    non ha i mezzi per distinguere tra un buon
    lavoro CHE COSTA e un cattivo lavoro
    REGALATO

    secondo te quale sceglie?te la faccio io una domanda... dopo tutto ciò che hai scritto ... ma lo hai mai provato sw open source ? mi sta venendo qualche dubbio...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    quelli rivendono, non hanno mai sviluppato niente di nuovonon mi risulta che abbiano mai fatto investimenti in ricerca e sviluppo, sono "inscatolatori di software"non è così che si va avanti
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    guarda che il corporativismo fa parte della nostra economia, ora non so se tu vivi in Italia o su Martecos'è solo gli informatici devono rinunciare a essere un qualcosa di unito e che salvaguardia i propri interessi?
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    capisco che un intervento che viene a
    sconvolgere il tuo orticello può fare
    girare le scatole, ma bisogna essere un po'
    lungimiranti, soprattutto in questo settore.

    meglio dover ripiantare a mais un campo
    seminato a grano, o trovarsi domani con
    nessun tipo di raccolto?

    mi spiego: continuate a proporre ai vostri
    clienti soluzioni open source, ma rendetevi
    conto che così procurate il
    fallimento di un intero settore, nel quale
    più nessuno investirà una lira
    per sviluppare nuovo software.

    aziende che chiudono, gente in mezzo a una
    strada per cosa?
    per la gloria di Torvalds e Stallman con le
    sue crociate?

    qui non si tratta di salvare la democrazia,
    il software non c'entra nulla con la
    politica, cari SVILUPPATORI (non politici o
    aspiranti tali) - salvaguardate il vostro
    lavoro e imparate dalle altre categorie
    professionali


    ma cosa cavolo dici ! l'open source rappresenta un modello alternativo di sviluppo del software, ma chi ha detto che il sw OS viene regalato ? ci sono sw house come Mandrake, SuSe o Red Hat che ci campano in pieno... che poi siano in difficoltà perchè il mercato è invaso da un monopolista è un discorso diverso,...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .

    seguendo il tuo discorso insegnare il
    teorema di pitagora (che è ovviamente
    traducibile in un algoritmo) danneggia chi
    non lo conosce... che facciamo ? 'vendiamo'
    il teorema di pitagora ?EVVIVA LE SCUOLE PRIVATE!!! :D:D:D:D:Dp.s. se leggete sto post, mi dovete 1 cent a lettura!
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .

    qui non si tratta di salvare la democrazia,
    il software non c'entra nulla con la
    politica, cari SVILUPPATORI (non politici o
    aspiranti tali) - salvaguardate il vostro
    lavoro e imparate dalle altre categorie
    professionaliQuesto invece si chiama "corporativismo". A questo punto passiamo dal comunismo all'estrema destra....Da quando la democrazia significa imporre ad alcuni di non "regalare" agli altri il proprio lavoro?? Dovremmo con lo stesso ragionamento eliminare tutti quei sovversivi di volontari cattolici che regalano pane e assistenza agli altri!! Pensa se finalmente si potesse obbligare la gente a prendere ambulanze private a pagamento invece che usare ambulanze della croce rossa!! Quanti nuovi autisti impiegati!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    parliamo di economia, non di politica

    Certo che sei libero di fare quello che vuoi
    con il tuo software, ma renditi conto che
    stai danneggiando altre persone che con un
    software "simile" a quello che tu regali ci
    comprano pane, latte e assistenza medica.


    Per fare un'auto bisogna usare delle
    materie

    prime, quindi non puoi regalarle.

    come no? non ci siamo proprio, i servizi
    hanno sostituito i beni materiali
    nell'economia del 3o millennio, e la vera
    materia prima è LA TUA INTELLIGENZA,
    che ora stai regalando.
    pensi che oggi valga più un algoritmo
    o un Kg. di plastica?

    liberissimo, ma renditi almeno conto.
    seguendo il tuo discorso insegnare il teorema di pitagora (che è ovviamente traducibile in un algoritmo) danneggia chi non lo conosce... che facciamo ? 'vendiamo' il teorema di pitagora ?
  • TADsince1995 scrive:
    Mia opinione sulla questione OpenSource
    Ho letto i vostri post e volevo fare qualche commento. Trovo decisamente anacronistico e ingiustificato dire: "L' OpenSource sta affossando il mercato del software". Perchè? Lo sta semplicemente modificando. I tempi cambiano, il mercato cambia di conseguenza e questa è una cosa che è sempre successa e che continuerà a succedere. E' successo quando le macchine hanno sostituito la manodopera secoli fa, e che fine facevano gli operai se ora il loro lavoro lo fanno le macchine a un costo paurosamente inferiore? Semplice! Si sono adattati e hanno imparato a usare le macchine come oggi noi facciamo abitualmente. Che succederà quando faranno il ponte sullo stretto? Beh... Caronte sicuramente non avrà più motivo di esistere, che fine faranno gli impiegati di Caronte? Semplice! Si adatteranno alla nuova situazione e cambieranno il loro lavoro, anche grazie ai soliti sindacati. Lo stesso sta succedendo oggi nel mondo dell'informatica. Si sta affermando un nuovo modello di sviluppo basato sulla vendita di servizi e non più sui prodotti. L' opensource apre un nuovo scenario in questo senso, nuove opportunità, senza per forza precludere quelle che già ci sono. Personalmente non penso che l'opensource stia davvero causando tutti questi danni che molti millantano. Io non sono contro il closed, il closed ha ancora qualche vantaggio, ma fino a quando i benefici dell'open non diventeranno davvero riconosciuti dalla massa e non solo dagli addetti al lavori. Molti quì hanno paura, ma presentatemi un caso in cui siete andati da un cliente a proporre un vostro software e quello vi ha detto: "No, grazie! Quello che mi serve l'ho scaricato da Sourceforge!" ... Mi sembra ancora molto presto. Il modello di sviluppo closed ormai ha stancato, una nuova azienda che apre e che magari i PC gli costano 500 euro ciascuno perchè mai dovrebbe spendere molto ma molto di più per il software? Con la crisi che c'è sempre meno gente è disposta a pagare il software, quindi le soluzioni sono due: o usa roba pirata ed è illegale, o passa all'open source.Ciò ha, secondo me, i seguenti vantaggi:1) Si aprono molte più alternative di business nel campo dei servizi con infinite possibilità e non solo le solite produco =
    sguinzaglio i commerciali =
    vendo. 2) Si favorisce la nascita di nuove attività. Pensiamo alla comune web agency. Mettiamo caso che voglia acquisire piattaforme closed: licenze di Windows, licenze di IIS, licenze di Dreamweaver e bla bla bla... La spesa sul software risulta maggiore che quella sull'hardware. Se invece decidono di impostare tutto su open, server linux costo zero, server apache o tomcat o jboss costo zero, desktop linux (perfetti per lo sviluppo web, flash a parte ma ci stiamo arrivando) costo zero. Un risparmio enorme che potrebbe spingerle a investire sulla formazione dei dipendenti o ad assumere più gente. Risultato: maggiore occupazione. Per non parlare dei vantaggi derivanti dal non obbligo di comprare antivirus, antispyware, antipopup e firewall vari...Il mondo cambia ed essere professionisti significa avere la capacità di adattarsi, tanto a riscaldare le sedie e sfogliare scartoffie ci pensano molti impiegati pubblici che noi paghiamo con le nostre tasse.TAD Che lavora nell'OpenSource
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    parliamo di economia, non di politica Certo che sei libero di fare quello che vuoi con il tuo software, ma renditi conto che stai danneggiando altre persone che con un software "simile" a quello che tu regali ci comprano pane, latte e assistenza medica.
    Per fare un'auto bisogna usare delle materie
    prime, quindi non puoi regalarle.come no? non ci siamo proprio, i servizi hanno sostituito i beni materiali nell'economia del 3o millennio, e la vera materia prima è LA TUA INTELLIGENZA, che ora stai regalando. pensi che oggi valga più un algoritmo o un Kg. di plastica?liberissimo, ma renditi almeno conto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    non ci siamo capiti. (e lasciamo stare la
    politica che non c'entra nulla)

    è come voler chiedere alle aziende di
    rendere pubblico tutto il know-how acquisito
    e i propri segreti industriali per non
    "dovere reinventare la ruota" ogni volta

    qui non si tratta di condivisione della
    conoscenza, si tratta di REGALARE un
    prodotto commerciale (o qualcosa che ci
    assomiglia) buttando fuori dal mercato una
    moltitudine di aziende che (strano eh?) si
    aspetterebbero di poter VENDERE il loro
    lavoroNessuno chiede di regalare niente a nessuno. C'e' solo qualcuno che chiede di poter regalare.Inoltre le aziende di software closed non VENDONO, ma AFFITTANO il software. Infatti tu ottieni una licenza d'uso, che ti dice quello che puoi fare e quello che no. Se vendessero il software come dici, chi lo compra potrebbe rivenderlo. Un'auto ad esempio puoi rivenderla, senza chiedere il permesso alla casa costruttrice. Tu puoi rivendere Microsoft Office anche se lo hai regolarmente acquistato?? Non mi risulta. Non puoi nemmeno regalarlo. Perche' quello che hai comperato e' solo la licenza d'uso.Un software opensource invece lo puoi rivendere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
      non mi risulta che ci sia del valore aggiunto nel fatto che il mio cliente si possa rivendere il software che gli ho installato.invece mi pare evidente che una soluzione FREE ha levato il pane di bocca a tutte quelle aziende che, come avviene in tutti i settori economici, vorrebbe vendere quello che ha prodotto.a me le soluzioni open vanno bene, a patto che il mio dentista non si faccia pagare 100, ma solo 8 per l'installazione di una soluzione open che mi ha curato una carie.siccome (purtroppo) io e il mio dentista facciamo parte della stessa economia, vedi che quello che ci rimette sono io che vedo il mio lavoro pagato 8, e non perché non so produrne uno da 100, ma perché ci sono altri che ne vendono uno simile a 8.vedi che viene la voglia di fare il dentista? vedi che tra 20 anni non ci sarà più sviluppo software da parte di aziende indipendenti, sono Microsoft e hobbisti?
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    Vota LUDDISTA alle prossime elezionisi puo'? :D
  • Anonimo scrive:
    TI STRAQUOTO IN TOTO ...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    sempre io...

    volevo aggiungere:



    trovami un altro settore economico dove
    stia

    avvenendo questo.



    cosa ne penserebbero i lavoratori della
    FIAT

    se incominciassimo a importare macchine
    dal

    giappone e a REGALARLE?

    Per fare un'auto bisogna usare delle materie
    prime, quindi non puoi regalarle. L'auto e'
    una merce materiale. Se io ho un'auto e te
    la regalo, tu hai un'auto e io no. Una volta
    fatto il progetto dell'auto, per ogni auto
    che dai via devi comperare le materie prime,
    pagare gli operai che la costruiscono etc.
    Per questo motivo non ci sara' nessuna ditta
    che regala auto.

    Il software e' un'altra cosa, e'
    immateriale! La spesa la fai una volta che
    lo scrivi, e la spesa non cambia se ne dai
    via 1 o 1000.000 di copie.
    Se io ho un programma e te lo regalo, dopo
    tu hai un programma e io pure. E' molto,
    MOLTO diverso.


    non credi interverrebbe il Governo per

    salvaguardare l'occupazione?

    No, non interverrebbe, perche' non puo'
    intervenire. Sarebbero aiuti di stato e
    l'Unione Europea non lo permetterebbe. E
    (visto che ormai siamo al discorso politico)
    sarebbe un comportamento molto statalista e
    comunista, per non dire leghista, viste le
    proposte di metter dazi contro la Cina.
    L'unico modo in cui lo stato puo'
    intervenire e' aiutare l'azienda a passare
    ad un metodo di produzione piu' efficiente e
    concorrenziale, in modo da salvare azienda e
    lavoratori. Se non sei in grado di
    competere, o ti converti/migliori/etc. o
    devi fallire.
    Che altro dovrebbe fare lo stato? Comprare i
    tuoi prodotti carissimi solo per farti stare
    a galla??? Da contribuente non mi sembra
    affatto giusto!!

    Infine, non capisco perche' io,
    programmatore di software opensource non
    posso regalare il mio lavoro! Perche'?? E la
    MIA liberta' dove sta???
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    quindi anche a me, perché non
    installo soltanto, ma adatto il sw.
    eddai su, si sta parlando di sviluppatori... ma porca....
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    capisco che un intervento che viene a sconvolgere il tuo orticello può fare girare le scatole, ma bisogna essere un po' lungimiranti, soprattutto in questo settore.meglio dover ripiantare a mais un campo seminato a grano, o trovarsi domani con nessun tipo di raccolto?mi spiego: continuate a proporre ai vostri clienti soluzioni open source, ma rendetevi conto che così procurate il fallimento di un intero settore, nel quale più nessuno investirà una lira per sviluppare nuovo software.aziende che chiudono, gente in mezzo a una strada per cosa?per la gloria di Torvalds e Stallman con le sue crociate?qui non si tratta di salvare la democrazia, il software non c'entra nulla con la politica, cari SVILUPPATORI (non politici o aspiranti tali) - salvaguardate il vostro lavoro e imparate dalle altre categorie professionali
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    sempre io...
    volevo aggiungere:

    trovami un altro settore economico dove stia
    avvenendo questo.

    cosa ne penserebbero i lavoratori della FIAT
    se incominciassimo a importare macchine dal
    giappone e a REGALARLE?Per fare un'auto bisogna usare delle materie prime, quindi non puoi regalarle. L'auto e' una merce materiale. Se io ho un'auto e te la regalo, tu hai un'auto e io no. Una volta fatto il progetto dell'auto, per ogni auto che dai via devi comperare le materie prime, pagare gli operai che la costruiscono etc. Per questo motivo non ci sara' nessuna ditta che regala auto.Il software e' un'altra cosa, e' immateriale! La spesa la fai una volta che lo scrivi, e la spesa non cambia se ne dai via 1 o 1000.000 di copie. Se io ho un programma e te lo regalo, dopo tu hai un programma e io pure. E' molto, MOLTO diverso.
    non credi interverrebbe il Governo per
    salvaguardare l'occupazione?No, non interverrebbe, perche' non puo' intervenire. Sarebbero aiuti di stato e l'Unione Europea non lo permetterebbe. E (visto che ormai siamo al discorso politico) sarebbe un comportamento molto statalista e comunista, per non dire leghista, viste le proposte di metter dazi contro la Cina. L'unico modo in cui lo stato puo' intervenire e' aiutare l'azienda a passare ad un metodo di produzione piu' efficiente e concorrenziale, in modo da salvare azienda e lavoratori. Se non sei in grado di competere, o ti converti/migliori/etc. o devi fallire.Che altro dovrebbe fare lo stato? Comprare i tuoi prodotti carissimi solo per farti stare a galla??? Da contribuente non mi sembra affatto giusto!!Infine, non capisco perche' io, programmatore di software opensource non posso regalare il mio lavoro! Perche'?? E la MIA liberta' dove sta???
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    hai finito gli argomenti, luddista ?

    forza con il martello!
    si, sta proprio messo male...
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ho capito, sei uno studente dei centri

    sociali

    ho 37 anni e lavoro installando
    prevelentemente software OS, ho una bimba in
    arrivo e mi sto pagando la macchina a rate.

    ???? Software OS ??? e che e' ? comperi la macchina a rate ???? hua hua hua .. ma vai in bici no ?
  • TADsince1995 scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .

    non credi interverrebbe il Governo per
    salvaguardare l'occupazione?Non lo dire ad alta voce!!! Stiamo tutti temendo qualche scherzetto da questo governo allucinante!TAD Che lavora nell'open source
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo

    Il software che vendevate a prezzi da

    monopolio non vende più
    perchè

    c'è un sostituto open source ?



    La copertura del monopolio Microsoft
    non vi

    garantisce più ?



    Non sapete governare un cambiamento
    epocale ?



    diventate Luddisti !!




    cioccolatablu.interfree.it/il_luddismo.htm


    www.vittorini.mi.it/sito1/rivind/gruppo3/ludd


    www.pbmstoria.it/dizionari/storia_mod/l/l907.



    Diventare membri del club è
    facile:

    basta sparlare del software Open Source
    e

    martellare qualche CD masterizzato con

    distribuzione di Linux (è ammesso

    anche un BSD)
    prima di postare link a cazzo che hanno
    tanto di sensazionalismo, guardati intorno,
    OGGI, e svegliativieni a vedere quello che fcciamo per i nostri clienti e PRECOCCUPATI, luddista!L'open source ti eRODE ?con i Luddisti non dovrai più temereVota LUDDISTA alle prossime elezioni
  • CioDu scrive:
    Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!

    Verdi al governo -
    legge liberticida
    sulla SIAE (eh sì, il bollino l'hanno
    inventato sotto i Verdi); legge
    sull'editoria.questo aspetto mi interessa, avendo 19 anni i verdi al governo non li ho mai visti (o anche se li ho visti non seguivo la politica, per cui è uguale)cos'è che avrebbero fatto esattamente? (mi accontento di un buon link)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
      - Scritto da: CioDu

      Verdi al governo -
      legge liberticida

      sulla SIAE (eh sì, il bollino
      l'hanno

      inventato sotto i Verdi); legge

      sull'editoria.

      questo aspetto mi interessa, avendo 19 anni
      i verdi al governo non li ho mai visti (o
      anche se li ho visti non seguivo la
      politica, per cui è uguale)

      cos'è che avrebbero fatto
      esattamente? (mi accontento di un buon link)Sul sito del parlamento trovi le leggi, adesso non ho sottomano il numero esatto comunque sono una del 2000 e una del 2001.In parole povere: legge sulla SIAE, impone il bollino su tutti i CD (prima non esisteva quest'obbligo).Legge sull'editoria: se vuoi fare un sito di informazione devi sottostare a certe condizini che limitano la libertà di stampa.
      • CioDu scrive:
        Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: CioDu


        Verdi al governo -
        legge
        liberticida


        sulla SIAE (eh sì, il
        bollino

        l'hanno


        inventato sotto i Verdi); legge


        sull'editoria.



        questo aspetto mi interessa, avendo 19
        anni

        i verdi al governo non li ho mai visti
        (o

        anche se li ho visti non seguivo la

        politica, per cui è uguale)



        cos'è che avrebbero fatto

        esattamente? (mi accontento di un buon
        link)

        Sul sito del parlamento trovi le leggi,
        adesso non ho sottomano il numero esatto
        comunque sono una del 2000 e una del 2001.
        In parole povere: legge sulla SIAE, impone
        il bollino su tutti i CD (prima non esisteva
        quest'obbligo).
        Legge sull'editoria: se vuoi fare un sito di
        informazione devi sottostare a certe
        condizini che limitano la libertà di
        stampa.ok thx
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed Source = luddismo

    che poi sia di moda e faccia tanto figo e
    alternativo (e che magari sia più o
    meno giusto) infangare un'azienda come
    quella che sappiamo, è un altro
    discorso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo

    - OPEN ha un'arma in più: se ha le
    competenze, può debuggare nei
    sorgenti e risolversi da solo il problema.Pura fantascienza Stallmaniana.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    sempre io... volevo aggiungere:trovami un altro settore economico dove stia avvenendo questo.cosa ne penserebbero i lavoratori della FIAT se incominciassimo a importare macchine dal giappone e a REGALARLE?non credi interverrebbe il Governo per salvaguardare l'occupazione?
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    non ci siamo capiti. (e lasciamo stare la politica che non c'entra nulla)è come voler chiedere alle aziende di rendere pubblico tutto il know-how acquisito e i propri segreti industriali per non "dovere reinventare la ruota" ogni voltaqui non si tratta di condivisione della conoscenza, si tratta di REGALARE un prodotto commerciale (o qualcosa che ci assomiglia) buttando fuori dal mercato una moltitudine di aziende che (strano eh?) si aspetterebbero di poter VENDERE il loro lavoro
  • Anonimo scrive:
    Re: Basterebbero i formati aperti...
    - Scritto da: Akaal
    Se Office è closed, chissenefrega. Se
    non mi piace non lo compro, se so che ci
    sono altri programmi che gestiscono alla
    perfezione i file .docGià 6 bravo a parole....ma quali sono gli applicativi che gestiscono alla perfezione i formati di Office????
    Il punto è tutto lì. Se la
    Microsoft è tanto sicura che il suo
    Office sia migliore, basta aprire i formati,Non è assolutamente vero....la Microsoft dice.."io ho questo prodotto e voglio spingere questo....xkè mai devo permettere agli altri di essere compatibili con il mio????Io ho il prodotto più usato e difendo il mio interesse".....e dal suo punto di vista ha ragione!!!!!
    se poi il loro prodotto è veramente
    buono la gente continuerà a comprarlo
    perchè vale, non perchè sei
    obbligato dagli standard "de-facto", che
    standard poi non sono...Non è vero....la gente prende le cose gratis...ad una qualunque persona interessa qls di comprare Office invece che OpenOffice???NOOOOO!!!!!!Vogliono solo ridurre i costi...e cosa succede se Office è compatibile???che nessuno usa più Office e la Microsoft licenzia!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Basterebbero i formati aperti...
      - Scritto da: Anonimo
      Già 6 bravo a parole....ma quali sono
      gli applicativi che gestiscono alla
      perfezione i formati di Office????Quale parte di "Basterebbero i formati aperti" non ti è chiara?Oggi come oggi nessuno al 100%, perchè sono formati proprietari.
      Non è assolutamente vero....la
      Microsoft dice.."io ho questo prodotto e
      voglio spingere questo....xkè mai
      devo permettere agli altri di essere
      compatibili con il mio????Io ho il prodotto
      più usato e difendo il mio
      interesse".....e dal suo punto di vista ha
      ragione!!!!!Ah beh, allora le leggi contro il monopolio, antitrust, cancelliamole tutte: dal loro punto di vista le varie MS, Telecom, Sky hanno tutte ragione... mica fanno qualcosa di illegale, a parte monopolizzare il mercato.
      Non è vero....la gente prende le cose
      gratis...ad una qualunque persona interessa
      qls di comprare Office invece che
      OpenOffice???NOOOOO!!!!!!Vogliono solo
      ridurre i costi...e cosa succede se Office
      è compatibile???che nessuno usa
      più Office e la Microsoft
      licenzia!!!!!!E allora tutti i discorsi sulla produttività di MS Office, la superiorità ect. sono tutte palle, l'unico motivo è che c'è la dipendenza dai formati MS.
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed Source = luddismo
    perché tu sei in grado di giudicare un sistema operativo?ce ne saranno una decina al mondo in grado di esprimere un giudizio competente su un sistema operativo che ha richiesto centinaia di anni uomo di sviluppoche poi sia di moda e faccia tanto figo e alternativo (e che magari sia più o meno giusto) infangare un'azienda come quella che sappiamo, è un altro discorso.
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    ho capito, sei uno studente dei centri
    socialidalla tua risposta si capisce subito che e' inutile rispondertiP.S. Per la cronaca sono di DESTRA e i centri sociali li raderei al suolo
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    Il software che vendevate a prezzi da
    monopolio non vende più perchè
    c'è un sostituto open source ?

    La copertura del monopolio Microsoft non vi
    garantisce più ?

    Non sapete governare un cambiamento epocale ?

    diventate Luddisti !!

    cioccolatablu.interfree.it/il_luddismo.htm
    www.vittorini.mi.it/sito1/rivind/gruppo3/ludd
    www.pbmstoria.it/dizionari/storia_mod/l/l907.

    Diventare membri del club è facile:
    basta sparlare del software Open Source e
    martellare qualche CD masterizzato con
    distribuzione di Linux (è ammesso
    anche un BSD)

    Il risultato sarà garantito: dopo la
    vostra azione tutti saranno consci della
    gravità dell situazione e correranno
    a comprare i prodotti prorietari non
    monopolistici a costo raddoppiato !!

    Buona vendita!
    prima di postare link a cazzo che hanno tanto di sensazionalismo, guardati intorno, OGGI, e svegliati
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed Source = luddismo
    - Scritto da: Anonimo
    il cliente non è
    in grado di giudicarne la qualità,
    che l'abbia realizzata un nugolo di
    ragazzini o un team di tenici con le palle io infatti non mi rendo conto di chi a creato windows, probabilmente industriali dell'emmntal...con le palle of course
  • Anonimo scrive:
    Re: il c.d. principio di neutralità
    Io invece credo cambierà poco.... il clientelismo è una questione mentale.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    Ecco una bella storiella: "Un presidente USA va a fare una visita nella Cina comunista. Il presidente viene portato a vedere la costruzione di una immensa diga, dove migliaia e migliaia di cinesi scavano i fianchi delle montagne con semplici pale. A quel punto il presidente chiede:
    e i cinesi rispondono:
    E il presidente:
    "Morale della favola: ha senso usare un metodo inefficiente solo per salvaguardare l'occupazione?? Allora, perche' non facciamo tutto a mano nel modo piu' lento possibile??Mi sembra che ste critiche all'Open Source siano esattamente di questo tipo: reinventiamo ogni volta la ruota, riscriviamo 1000 volte lo stesso programma, senno' usando software gia' scritto, saremo piu' efficienti e dovremo licenziare qualcuno!!! Ma allora eliminiamo anche i computer e rimettiamoci a fare tutte le fatture a mano, che cosi' dobbiamo assumere un sacco di gente in piu'!!Proprio un discorso da comunista del ca**o...!! E poi si da' del comunista a chi usa Linux e opensource...
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo

    mai visto un dentista che ti regala il

    lavoro?

    certo, se io gli regalo il sw Software fatto da altri in preda al sacro fuoco dell'open source (e quelli come se li aggiustano i denti?), e che stanno inconsapevolmente mandando a spasso padri di famiglia con figli a carico, che il software lo fanno per venderlo (certo per venderlo in cambio di un ritorno economico, adesso cos'è che gli informatici devono regalare il proprio lavoro?)Oppure tu devolvi regolarmente parte dei tuoi guadagni a chi ha sviluppato il software che tu installi?
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .


    Ergo, come ho detto 1000 volte, l'Open
    impoverisce l'economia perchè taglia
    i redditi del settore e i fatti
    dell'articolo e di molti altri analoghi, al
    di là delle chiacchiere, lo
    dimostrano.
    Scenario "adattato" da storia vera.Ambito: web mappingDitte concorrenti: OPEN e CLOSEDSoluzione proposta da OPEN: - mapserver (opensource) su server linux in hosting (costo setup: 1000 Euro + 300 Euro/anno) - sviluppo applicativo web in mapserver + php: (costo sviluppo: 10000 Euro) - offerta OPEN: 15000 Euro + 1000/annoSoluzione proposta da CLOSE: - piattaforma proprietaria (es: MapGuide, ArcIMS,
    15000 Euro) su server windows in housing (costo setup: 500 Euro + 2000 Euro/anno) - sviluppo applicativo web: (costo sviluppo: 6000 Euro) - offerta CLOSE: 30000 Euro + 3000/annoNote:- la piattaforma proprietaria è un po' più potente, ma per l'applicazione in questione, le funzionalità di mapserver sono più che sufficienti- la piattaforma proprietaria è più facile da installare (bastano 4 clic) e da programmare (es VB) tuttavia il server che la ospita deve essere messo in housing- mapserver è potente ma è un po' incasinato installarlo correttamente su server linux ... però avendo le competenze è possibile farlo su un server in hosting- i costi di licenze per la piattaforma proprietaria sono notevoliBug: supponiamo che vi sia un bug nella piattaforma prescelta, magari in una funzionalità secondaria ma essenziale per il cliente- CLOSE non può far altro che inoltrare a segnalazione a chi ha sviluppato il prodotto e sperare che la cosa venga risolta in fretta, cercando di tenere buono il cliente nel frattempo- OPEN ha un'arma in più: se ha le competenze, può debuggare nei sorgenti e risolversi da solo il problema. Una volta fixato il bug può condividerlo con gli altri utenti della sua piattaforma.Domande:a) chi vince la commessa ?b) quali programmatori/sistemisti sono più pagati ?c) qual'è l'azienda che ha le competenze più avanzate ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    finché non arriva un altro che gli
    dice:

    ... ma lascia perdere quella ciofeca, io ti
    do assistenza su questo che è GRATIS,
    anzi, OPEN SOURCE ed è una bomba!è quello che già faccio
    tanto quello che ne capisce? di fronte a
    spendere 10 invece che 100 cosa immagini che
    farà?si fida ciecamente, soprattutto dopo i disastri causati da un uso sballato di IE
    PS: PURTROPPO esistono molti prodotti open
    decenti, ma si rendano conto, gli
    sviluppatori che vi hanno contribuito, che
    si stanno tirando la zappa sui piedi.

    mai visto un dentista che ti regala il
    lavoro?certo, se io gli regalo il sw
    se vogliamo essere "etici" facciamo della
    beneficenza, non distruggiamo un settore
    economico.




    - Scritto da: Anonimo

    quello che gli consiglio IO



  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    comunque auguri per la bimbagrazie
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    macchina a rate?sì, perché il capitale che avevo l'ho impegnato per la casa
    vedo che installare roba open source non
    rende molto, e renderà sempre meno...le rate le faresti anche tu, se avesi impegnato il capitale acquisiti con il lavoro per acquistare la casaE comunque è meglio avere acquistato la casa senza mutuo che fare rate per l'auto; spero che ne converrai
    i miei commenti sono comunque rivolti a
    persone che sviluppano, e non a tecnici che
    installano quindi anche a me, perché non installo soltanto, ma adatto il sw.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    finché non arriva un altro che gli dice:... ma lascia perdere quella ciofeca, io ti do assistenza su questo che è GRATIS, anzi, OPEN SOURCE ed è una bomba!tanto quello che ne capisce? di fronte a spendere 10 invece che 100 cosa immagini che farà?PS: PURTROPPO esistono molti prodotti open decenti, ma si rendano conto, gli sviluppatori che vi hanno contribuito, che si stanno tirando la zappa sui piedi.mai visto un dentista che ti regala il lavoro?se vogliamo essere "etici" facciamo della beneficenza, non distruggiamo un settore economico.- Scritto da: Anonimo
    quello che gli consiglio IO

  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    comunque auguri per la bimba
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    macchina a rate?vedo che installare roba open source non rende molto, e renderà sempre meno...i miei commenti sono comunque rivolti a persone che sviluppano, e non a tecnici che installano (con tutto il rispetto, per te non cambierà molto a installare open o closed - per il mercato sì, invece... se la cosiddetta "filosofia" open prende piede tra un po' non ci sarà più niente da installare se non gli stessi "applicativi" raffazzonati da 4 ragazzini in bangladesh.... e come dicevo, nessuno con un po' di sale in zucca investirà più niente in sviluppo software... si avranno gli stessi effetti dell'inflazione in campo monetario, un sistema operativo te lo regaleranno al supermercato in bundle con la confezione di pannolini.
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ho capito, sei uno studente dei centri

    sociali

    ho 37 anni e lavoro installando
    prevelentemente software OS, ho una bimba in
    arrivo e mi sto pagando la macchina a rate.
    e aggiungo: non sono mai entrato in un centro socialeTu invece devi conoscerli, visto che pretendi di riconoscerne un membro da quel che scrive
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    ho capito, sei uno studente dei centri
    socialiho 37 anni e lavoro installando prevelentemente software OS, ho una bimba in arrivo e mi sto pagando la macchina a rate.
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e .
    - Scritto da: Anonimo
    impossibile farvi concorrenza, grazie dell'ottima pubblicità che ci stai facendo
    il cliente
    non ha i mezzi per distinguere tra un buon
    lavoro CHE COSTA e un cattivo lavoro
    REGALATO

    secondo te quale sceglie?quello che gli consiglio IO
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source = Regalare il Lavoro e ...
    se sei un docente e hai lo stipendio assicurato non ti tocca, prova a guadagnarti da vivere come programmatore e a voler fare dello sviluppo serio...open source = lavoro di bassa qualità REGALATOimpossibile farvi concorrenza, il cliente non ha i mezzi per distinguere tra un buon lavoro CHE COSTA e un cattivo lavoro REGALATOsecondo te quale sceglie?
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    ho capito, sei uno studente dei centri sociali
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    Il software che vendevate a prezzi da
    monopolio non vende più perchè
    c'è un sostituto open source ?

    La copertura del monopolio Microsoft non vi
    garantisce più ?

    Non sapete governare un cambiamento epocale ?

    diventate Luddisti !!

    cioccolatablu.interfree.it/il_luddismo.htm
    www.vittorini.mi.it/sito1/rivind/gruppo3/ludd
    www.pbmstoria.it/dizionari/storia_mod/l/l907.

    Diventare membri del club è facile:
    basta sparlare del software Open Source e
    martellare qualche CD masterizzato con
    distribuzione di Linux (è ammesso
    anche un BSD)
    MS e i suoi galoppini hanno un modo tutto loro di 'martellare': devono convincere che l'Open Source non conviene.ci hanno provato a più riprese passando da argomenti come - non è gratisma poiché da quest'orecchio i clienti non ci sentivano sono arretrati a:- il TCO è troppo altoma poiché neanche da quest'orecchio i clienti non ci sentivano sono arretrati ancora a:- sul lungo periodo causa la povertà ai programmatoriChe buffo: Microsoft ha depredato il mondo dell'ICT a man bassa, arrivandoa sopprimere innovazione e competitività. nonostante questa i galoppini del monopolio continuano a gettare su altri spalle le loro colpe!Ciò che non va bane per Microsoft va bene per tuti.Ora abbiamo la conferma che la direzione intrapresa è quella giustaBenvenuto Open Source, benvenuto FREE software
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    Non so cosa sei ma di certo non un
    informatico che si guadagna da vivere con il
    proprio lavoroma tu non sei uno dei galoppini di Microsoft?e che ci fai qui?c'è la riunione !!Muoviti!!
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    Non so cosa sei ma di certo non un
    informatico che si guadagna da vivere con il
    proprio lavoroio invece lo so cosa se: sei un moderno luddista che per arrotondare prova a farsi passare per indovino Il software che vendevate a prezzi da monopolio non vende più perchè c'è un sostituto open source ?La copertura del monopolio Microsoft non vi garantisce più ?Non sapete governare un cambiamento epocale ?diventate Luddisti !!http://cioccolatablu.interfree.it/il_luddismo.htmhttp://www.vittorini.mi.it/sito1/rivind/gruppo3/luddismo.htmhttp://www.pbmstoria.it/dizionari/storia_mod/l/l907.htmDiventare membri del club è facile: basta sparlare del software Open Source e martellare qualche CD masterizzato con distribuzione di Linux (è ammesso anche un BSD)Il risultato sarà garantito: dopo la vostra azione tutti saranno consci della gravità dell situazione e correranno a comprare i prodotti prorietari non monopolistici a costo raddoppiato !!Buona vendita!
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    Non so cosa sei ma di certo non un informatico che si guadagna da vivere con il proprio lavoro
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    Il software che vendevate a prezzi da monopolio non vende più perchè c'è un sostituto open source ?La copertura del monopolio Microsoft non vi garantisce più ?Non sapete governare un cambiamento epocale ?diventate Luddisti !!http://cioccolatablu.interfree.it/il_luddismo.htmhttp://www.vittorini.mi.it/sito1/rivind/gruppo3/luddismo.htmhttp://www.pbmstoria.it/dizionari/storia_mod/l/l907.htmDiventare membri del club è facile: basta sparlare del software Open Source e martellare qualche CD masterizzato con distribuzione di Linux (è ammesso anche un BSD)Il risultato sarà garantito: dopo la vostra azione tutti saranno consci della gravità dell situazione e correranno a comprare i prodotti prorietari non monopolistici a costo raddoppiato !!Buona vendita!
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
    - Scritto da: Anonimo

    Un anonimo che accusa un altro di non

    firmari

    ribadisco: meglio seguire qualcuno che mette
    una
    firma a quel che dice.Allora prima di "ribadire" inizia a "firmare".
    Finora di firma vedo solo quella di Cortiana.Già perchè la tua non c'è.Ma chi sei, un lacchè di Cortiana?
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma chi sei, un lacchè di Cortiana?credi quel che vuoi.Tu non sorprenderti se ti si crederà il servo di Zio Bill
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Ma chi sei, un lacchè di
        Cortiana?

        credi quel che vuoi.
        Tu non sorprenderti se ti si crederà
        il servo di Zio BillSlack 9.1 con Kernel 2.6.5. Appena finita una tesi fatta tutta con strumenti O.S (netbeans, ArgoUML etc.scritta con lyx; perfino la presentazione l'ho fatta con OpenOffice).Mi sa che il servetto di Cortiana sei tu, che lo difendi contro l'evidenza.Ti dò un conliglio se devi luddare nei forum pubblici, sedale le polemiche, non alimentarle.Infatti continuando la polemica aumenta la probabilità che la gente sappia quanto è ipocrita il Cortiana, che quando è al governo stronca l'open source (legge sulla SIAE, legge sull'editoria) poi però all'opposizione ne diventa il paladino...
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo




          Ma chi sei, un lacchè di

          Cortiana?



          credi quel che vuoi.

          Tu non sorprenderti se ti si
          crederà

          il servo di Zio Bill

          Slack 9.1 con Kernel 2.6.5.....Grazie della dimostrazionie di "citazioni a vanvera", MicroSupporter
          Mi sa che il servetto di Cortiana sei tu,oppure sei tu il baluba di Zio Bill
          Ti dò un conliglio non mi interessa un "conliglio", grazieSe intendevi "consiglio", dallo ai tuoi amici del monopolio, se ti remunera a sufficienza
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo






            Ma chi sei, un lacchè
            di


            Cortiana?





            credi quel che vuoi.


            Tu non sorprenderti se ti si

            crederà


            il servo di Zio Bill



            Slack 9.1 con Kernel 2.6.5.

            ....

            Grazie della dimostrazionie di "citazioni a
            vanvera", MicroSupporterGuarda, l'università di Brescia pubblica le tesi online, quindi tra una settimana mi laureo e dopo puoi trovare tranquillamente la mia tesi...Leggi bene dove parlo di portabilità e interoperabilità, mi raccomando.


            Mi sa che il servetto di Cortiana sei
            tu,

            oppure sei tu il baluba di Zio Bill


            Ti dò un conliglio

            non mi interessa un "conliglio", grazie

            Se intendevi "consiglio", dallo ai tuoi
            amici del monopolio, se ti remunera a
            sufficienzaParla quello che ha appena scritto "citazionie".Sei proprio ridicolo....P.S. Ma ti paga Cortiana per tentare di dimostrare che lui è amico dell'open source, mentre in realtà ne è un nemico visto che quando lui era al governo faceva leggi contro l'open source?
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed Source = luddismo
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    ho 37 anni suonati e la mia famiglia ci

    campa sul software OS (assistenze,

    personalizzazioni, ecc)

    Come no, sai anche quella di Pierino e il
    Lupo?
    Ma non dirne più...qualcuno non ha capito che le cose si stanno muovendo e che la corrente si è rivolta altrove.Eppure i sintomi ci sono tutti: addirittura MS contatta apertamente i parlamentari ostili e che si trovano all'opposizione....
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed Source = luddismo
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    ho 37 anni suonati e la mia famiglia ci

    campa sul software OS (assistenze,

    personalizzazioni, ecc)

    Come no, sai anche quella di Pierino e il
    Lupo?
    Ma non dirne più...quindi è vero solo quello che dice un luddista?
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
    - Scritto da: Anonimo
    per ora noto che non ti firmi.
    Potresti essere anche il figlio illegittimo
    di Gates, per quel che ne sappiamoNemmeno tu ti firmi. Io sono il figlio legittimo dei miei genitori...Tu forse non sarai figlio di Gates, ma di certo sei un figlio illegittimo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo


      per ora noto che non ti firmi.

      Potresti essere anche il figlio
      illegittimo

      di Gates, per quel che ne sappiamo

      Nemmeno tu ti firmi. infatti finora di certo c'è solo l'impegno di Cortiana, firmato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        - Scritto da: Anonimo




        per ora noto che non ti firmi.


        Potresti essere anche il figlio

        illegittimo


        di Gates, per quel che ne sappiamo



        Nemmeno tu ti firmi.

        infatti finora di certo c'è solo
        l'impegno di Cortiana, firmato.Certo, certo. Chissà quanto ci terrà a cambiare ideail Fiorellino, quando vedrà la FIRMA di billuzzo su qualche assegno. Insomma: quando poteva fare qualcosa di concreto (era al governo) ha osteggiato l'open source. Adesso che può parlare in libertà si fa presto a spendere belle parole. Se mai i verdi riconquistassero un millimetro di potere vedrai come fa in fretta a cambiare ancora idea.
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo





          - Scritto da: Anonimo






          per ora noto che non ti firmi.



          Potresti essere anche il
          figlio


          illegittimo



          di Gates, per quel che ne
          sappiamo





          Nemmeno tu ti firmi.



          infatti finora di certo c'è solo

          l'impegno di Cortiana, firmato.

          Certo, certo. Chissà quanto ci
          terrà a cambiare ideail Fiorellino,
          quando vedrà la FIRMA di billuzzo su
          qualche assegno. si sente, sai, che parli per esperienza Billuzzo sembra esserti particolarmente caro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo








            per ora noto che non ti
            firmi.




            Potresti essere anche il

            figlio



            illegittimo




            di Gates, per quel che ne

            sappiamo







            Nemmeno tu ti firmi.





            infatti finora di certo c'è
            solo


            l'impegno di Cortiana, firmato.



            Certo, certo. Chissà quanto ci

            terrà a cambiare ideail
            Fiorellino,

            quando vedrà la FIRMA di
            billuzzo su

            qualche assegno.

            si sente, sai, che parli per esperienza

            Billuzzo sembra esserti particolarmente caro.
            Uso Slack da anni, ma a differenza di gente come Cortiana, che difende l'open source solo per cercare di guadagnare voti, mentre quando poi è al governo legifera contro l'open source, non sono uno che fa "guerre di religione" sui sistemi operativi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo









            - Scritto da: Anonimo










            per ora noto che
            non ti

            firmi.





            Potresti essere
            anche il


            figlio




            illegittimo





            di Gates, per quel
            che ne


            sappiamo









            Nemmeno tu ti firmi.







            infatti finora di certo
            c'è

            solo



            l'impegno di Cortiana,
            firmato.





            Certo, certo. Chissà quanto
            ci


            terrà a cambiare ideail

            Fiorellino,


            quando vedrà la FIRMA di

            billuzzo su


            qualche assegno.



            si sente, sai, che parli per esperienza



            Billuzzo sembra esserti particolarmente
            caro.



            Uso Slack da anni, immagino per farne il bersaglio delle freccette...
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    hai finito gli argomenti, luddista ?forza con il martello!
  • Anonimo scrive:
    Re: Closed Source = luddismo
    - Scritto da: Anonimo
    una soluzione open conviene (forse) nel
    breve; nel lungo periodo uccide il mercato:al contrario: lo ampia perché permette a molti di usufruirne
    programmeranno solo gli hobbisti
    che regaleranno il loro lavorose anche fosse i luddisti come te si leveranno di torno e faranno qualcosa di utile per la società
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    ma sei normale?
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    non ci si aspetta un inversione di tendenza
    dai clienti, che guardano solo al
    portafoglio,
    ma dai programmatori, che
    prendano coscienza e smettano di svendersisei solo un luddista, uno che pensava di aver raggiunto il massimo e non ti accorgevi che il mondo e il progresso ti stava raggiungendo.Ora datti da fare, e compi il tuo destino come i tuoi avi del 1800: comincia a sfasciare le tessitrici meccaniche.
    prova a farti aggiustare i denti gratis da
    un dentista open sourceno, provaci tu, che non hai capito ancora la differenza tra le competenze professionali e i prodotti che forniscono.E trattieni il fiato nel frattempo, mi raccomando, luddista fallito.
  • Anonimo scrive:
    Re: Tante belle parole...
    certo che fa paura, sarà la morte dell'informatica commerciale.programmatori, tutti a spasso o a installare linux, di fare del nuovo sviluppo non se ne parlacome si può competere con qualcuno che ti REGALA il software?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tante belle parole...
      - Scritto da: Anonimo
      certo che fa paura, sarà la morte
      dell'informatica commerciale.

      programmatori, tutti a spasso o a installare
      linux, di fare del nuovo sviluppo non se ne
      parla

      come si può competere con qualcuno
      che ti REGALA il software?Guadagnando sui servizi?????
  • Anonimo scrive:
    Re: I Luddisti contro l'Open Source
    non ci si aspetta un inversione di tendenza dai clienti, che guardano solo al portafoglio, ma dai programmatori, che prendano coscienza e smettano di svendersiprova a farti aggiustare i denti gratis da un dentista open source
  • Anonimo scrive:
    Re: dura vendere quando...
    - Scritto da: Anonimo
    ....il tuo cliente è già in
    possesso di un prodotto uguale a quello che
    gli vuoi vendere tu.... quante balle bisogna
    raccontargli!

    peccato che in pochi si rendano conto di
    essere già *proprietari* del
    software libero....grazie !mi hai dato un ottimo argomento per convincere i clienti


    il software libero è patrimonio di
    tutti !!! usiamolo!:-)
  • Anonimo scrive:
    Nessun dialogo
    non sosterrò candidati che vengano a patti con un monopolio straniero e incline a reati contro la libertà di mercato.Tra l'altro non vendo motivi per dialogare con chi continua a attaccare Linux e l'Open Source sul lato della legittimità democratica e sul valore economico che portano.Microsoff deve fare una bella conversione a U prima di riottenere credito presso il mondo ICT che passa attraverso gli operatori Open Source
  • Anonimo scrive:
    I Luddisti contro l'Open Source
    Il software che vendevate a prezzi da monopolio non vende più perchè c'è un sostituto open source ?La copertura del monopolio Microsoft non vi garantisce più ?Non sapete governare un cambiamento epocale ?diventate Luddisti !!http://cioccolatablu.interfree.it/il_luddismo.htmhttp://www.vittorini.mi.it/sito1/rivind/gruppo3/luddismo.htmhttp://www.pbmstoria.it/dizionari/storia_mod/l/l907.htmDiventare membri del club è facile: basta sparlare del software Open Source e martellare qualche CD masterizzato con distribuzione di Linux (è ammesso anche un BSD)Il risultato sarà garantito: dopo la vostra azione tutti saranno consci della gravità dell situazione e correranno a comprare i prodotti prorietari non monopolistici a costo raddoppiato !!Buona vendita!
  • Anonimo scrive:
    Closed Source = luddismo

    Ormai, grazie al simpatico
    barbone di Stallman, siete l'unico settore
    produttivo preda di "etica, morale e
    filosofia innanzitutto".infatti a capo dell'azienda monopolistica di settore (il monopolio microsoft) c'è Stallman...
    Poi nel lungo magari, arrivati a 35 anni e
    dovendo metter su famiglia, senza soldi e
    senza tempo libero, molti dei fan della
    filosofia Open inizieranno a ripensare ai
    "deliri di gioventù", ma sarà
    troppo tardi ed una nuova generazione di
    sognatori li avrà rimpiazzati.ho 37 anni suonati e la mia famiglia ci campa sul software OS (assistenze, personalizzazioni, ecc)
    Il vero punto è che chi ha studiato e
    si è fatto il mazzo, cosa che non
    necessariamente comporta il non aver pratica
    sul campo, si trova impauperito dalla
    presenza dell'Open.errato: io ho studiato l'uso e il miglioramento del software OS.Questa è la mia marcia in più.
    In 4 parole il concetto è: Tizio
    (+Caio, Sempronio, ecc..) ha le competenze
    per sviluppare un progetto da zero e si
    trova di fronte la concorrenza "sleale" di
    Pinco che prende un progetto già
    bello e pronto e lo customizza.la coincorrenza è leale. Tizio ha semplcemente sbagliato approccio, contando su un metodo di sviluppo non competitivo
    Inevitabilmente a Tizio e ai suoi amici
    girano i maroni,...quei luddisti
    perchè Pinco non ha
    bisogno e probabilmente nemmeno ha le
    competenze che avrebbero loro,
    ma Pinco
    grazie all'Open Source produce cmq una
    soluzione al problema.e ti pare poco?Se fosse così (ma ti sei ritagliato il mondo cone ti piace) sarebe il vangelo di ogni ingegnere che si rispetti: Fare il massimo con il minimo sforzoAltrimenti miunisciti di mazzuola e comiuncia a menare contro le macchine tessili, luddista di ritorno che non sei altro
    Ergo, come ho detto 1000 volte, l'Open
    impoverisce l'economia perchè taglia
    i redditi del settore che invece sono già stratagliati dal taglieggiamento del monopolio al potere attualmente
    e i fatti
    dell'articolo e di molti altri analoghi, al
    di là delle chiacchiere, lo
    dimostrano.dimostrano solo la tua faziosità, luddista di ritorno che non sei altroImpara a usare la macchina tessiule piuttosto, e non piangerai più

    Chi dice di no, o ci è, o è il
    Pinco che beneficia della situazione. Quindi l'Open conviene.
    Invece
    di fare il cassiere al supermercato o il
    cameriere, ecco che torni a disegnarti il mondo come ti va
    I ricercatori e docenti che rilasciano roba
    opensource sono poche decine, nulla in
    confronto alle torme di ragazzini "vorrei ma
    non posso" che infestano sourceforge e
    freshmeat....il mondo delle opinioni è vario e vasto: tu hai dato il tuo cent
    • Anonimo scrive:
      Re: Closed Source = luddismo
      una soluzione open conviene (forse) nel breve; nel lungo periodo uccide il mercato: ma chi voi che si metta a fare dello sviluppo serio quando ci sono soluzioni che vengono regalate? il cliente non è in grado di giudicarne la qualità, che l'abbia realizzata un nugolo di ragazzini o un team di tenici con le palle a lui non interessa, guarda solo al portafoglio.risultato: prodotto scadente e mercato azzerato, programmeranno solo gli hobbisti che regaleranno il loro lavoro
    • Anonimo scrive:
      Re: Closed Source = luddismo
      - Scritto da: Anonimo
      ho 37 anni suonati e la mia famiglia ci
      campa sul software OS (assistenze,
      personalizzazioni, ecc)Come no, sai anche quella di Pierino e il Lupo?Ma non dirne più...
    • Anonimo scrive:
      Re: Closed Source = luddismo
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
    -

    Ciao allocchi, seguite i verdi comei topi
    seguono il pifferaio magico!Tu invece chi segui? sentiamo cosa proponi di fare....
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
      - Scritto da: Anonimo

      -



      Ciao allocchi, seguite i verdi comei
      topi

      seguono il pifferaio magico!


      Tu invece chi segui? sentiamo cosa proponi
      di fare....Mai sentito dire "ragionare con la propria testa"?
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        -





        Ciao allocchi, seguite i verdi
        comei

        topi


        seguono il pifferaio magico!





        Tu invece chi segui? sentiamo cosa
        proponi

        di fare....

        Mai sentito dire "ragionare con la propria
        testa"?per ora noto che non ti firmi.Potresti essere anche il figlio illegittimo di Gates, per quel che ne sappiamo
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
    - Scritto da: Anonimo
    Ciao allocchi, seguite i verdi comei topi
    seguono il pifferaio magico!meglio seguire qualcuno che mette una firma a quel che dice.Tu invece chi sei ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo


      Ciao allocchi, seguite i verdi comei
      topi

      seguono il pifferaio magico!

      meglio seguire qualcuno che mette una firma
      a quel che dice.

      Tu invece chi sei ?Un anonimo che accusa un altro di non firmari (come se avere un account su PI togliesse l'anonimato...): i frequentatori di questi forum sono semprepiù lollosi :DAh, tra l'altro io non ho detto a nessuno di seguirmi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        - Scritto da: Anonimo




        Ciao allocchi, seguite i verdi
        comei

        topi


        seguono il pifferaio magico!



        meglio seguire qualcuno che mette una
        firma

        a quel che dice.



        Tu invece chi sei ?

        Un anonimo che accusa un altro di non
        firmari ribadisco: meglio seguire qualcuno che mette unafirma a quel che dice.Finora di firma vedo solo quella di Cortiana.
  • Anonimo scrive:
    Shares ????
    ma quelli di Microsoft non conoscono neanche la nomenclatura della propria offerta?
  • Anonimo scrive:
    Finalmente Cortiana ce l'ha fatta!
    A ottenere un contatto con M$, che gli darà qualche consolunza (strapagata), il portatilino nuovo e la Xbox con un sacco di giochi per i bambini, che in fondo tutti teniamo famiglia!Daltronde:Verdi al governo -
    legge liberticida sulla SIAE (eh sì, il bollino l'hanno inventato sotto i Verdi); legge sull'editoria.Verdi all'opposizione -
    merda sulla legge SIAECiao allocchi, seguite i verdi comei topi seguono il pifferaio magico!
  • Anonimo scrive:
    Ridere o piangere? Ridere!!
    "Le scrivo in merito ad una questione ... che ritengo meriti di essere approfondita. Il tema riguarda il concetto di pluralismo informatico nell'ambito della Pubblica Amministrazione e l'esigenza di assicurare l'interoperabilità fra diversi sistemi ... ricordando l'importanza del principio di neutralità e imparzialità come criterio da seguire nell'acquisto da parte della Pubblica Amministrazione dei sistemi informatici ... Microsoft ha assunto SIN DALL'INIZIO una posizione trasparente e responsabile sul tema, sottolineando l'importanza di promuovere in primis l'interoperabilità..."Ecco fatto, sfrondati gli incisi l'inizio della lettera dice questo: è importante il pluralismo nelle piattaforme adottate dalla PA e MS trasparentemente sin dall'inizio ha sempre promosso l'interoperabilità del proprio software con la concorrenza. Devo decisamente essere un imbecille, perché ERRANDO NELLE MIE VALUTAZIONI ero convinto che certe piattaforme fossero praticamente dovunque all'interno della PA rispetto ad altre, e non mi ero mai accorto dell'incredibile livello di interoperabilità che esse mostravano con la concorrenza (BeOS, ad esempio).
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma questi sono fuori di melone !
    • MemoRemigi scrive:
      Re: Ma questi sono fuori di melone !
      - Scritto da: Anonimo
      - Scritto da: MemoRemigi

      no, è la solita trita e ritrita
      tattica... un colpo al cerchio e uno alla
      botte, un finanziamento ai democratici e uno
      ai repuibblicani, una dura presa di
      posizione contro la pirateria e l'estensione
      di winupdate alle copie pirata di windows...
      niente di nuovo, quando l'unico interesse
      sono i soldi questo e altro...Ok, mi sta bene, ma a questo punto mi sorge un dubbio:sono un genio io a notare queste contraddizioni oppure sono tutti gli altri che non le notano a essere degli emeriti fessi ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma questi sono fuori di melone !
        - Scritto da: MemoRemigi

        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: MemoRemigi




        no, è la solita trita e ritrita

        tattica... un colpo al cerchio e uno
        alla

        botte, un finanziamento ai democratici
        e uno

        ai repuibblicani, una dura presa di

        posizione contro la pirateria e
        l'estensione

        di winupdate alle copie pirata di
        windows...

        niente di nuovo, quando l'unico
        interesse

        sono i soldi questo e altro...

        Ok, mi sta bene, ma a questo punto mi sorge
        un dubbio:
        sono un genio io a notare queste
        contraddizioni oppure sono tutti gli altri
        che non le notano a essere degli emeriti
        fessi ?
        anche notandole non ci si può fare molto, anche se un sistemista è costretto a usare windows server perchè una decisione dall'alto ha impartito questo ordine non ci può fare proprio niente...
      • MemoRemigi scrive:
        MA PERCHE' E' STATO SPOSTATO ???
        Forse mi sono espresso un po' rudemente ma il concetto era chiaro e non è certamente giustificabile lo spostaento del messaggio nel forum dei troll !Soprattutto la risposta che mi hanno dato era intelligente e ben esposta, è stata spostata senza alcuna giustificazione.Ogni tanto non capisco il criterio....
  • MemoRemigi scrive:
    Ma questi sono fuori di melone !
  • Anonimo scrive:
    Cortiana stai attento...
    ... quando fanno così è molto pericoloso, non vorrei che ti arrivasse a casa una bella busta piena di bigliettoni... (mittente M$)
  • Anonimo scrive:
    Re: ma office supporta i file di openoffice?
    - Scritto da: Anonimo
    Visto che il formato di openoffice è
    aperto e facilemente implementabile per
    microsoft, perchè non lo include come
    supporto standard nell'office ????? Non dico
    di cominciare ad usare quello, ma almeno
    supportare l'apertura di file sxw !

    potrebbe essere un buon punto di partenza no
    ?si, aspetta e spera... figurati se in M$ rendono compatibili i formati, nessuno sarebbe più costretto ad usare la 'trappola' office...
    • Iperion scrive:
      Re: ma office supporta i file di openoff
      - Scritto da: Anonimo
      - Scritto da: Anonimo

      Visto che il formato di openoffice
      è

      aperto e facilemente implementabile per

      microsoft, perchè non lo include
      come

      supporto standard nell'office ????? Non
      dico

      di cominciare ad usare quello, ma almeno

      supportare l'apertura di file sxw !



      potrebbe essere un buon punto di
      partenza no

      ?

      si, aspetta e spera... figurati se in M$
      rendono compatibili i formati, nessuno
      sarebbe più costretto ad usare la
      'trappola' office...Mah, non son molto convinto della tua ipostesi. Cioè, potrei capire un discorso del genere se si parlarre "aprire il formato doc", ma imo microsoft avrebbe solo da guadagnarci a leggere un altro formato... tanto poi quello di default di salvataggio rimarrebbe il doc. Avrebbe un software che è in grado di fare di più di un altro. Poi, ammetto di non aver provato l'ultima suite office, essendo rimasto all'XP (e son costretto ad usare word perchè il supporto doc di openoffice fa abbastanza pietà, e i comunicati stampa me li mandano tutti in .doc), quindi non so dirti come sta a livello di supporto dei file xml.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma office supporta i file di openoffice?
    Avresti dovuto risponderti da solo: che interesse ha M$ a pubblicizzare openoffice.org? Se Office potesse aprire i files .sxw sarebbe la sua fine.
  • Anonimo scrive:
    ahahahahahahhahhahahaha!!!
    questo è un genio del marketing, il giorno dopo che il suo proprietario ha detto che il software open source ruba posti di lavoro.... scusate, niente di nuovo sotto il sole, ma una risata è obbligo farla.
  • Anonimo scrive:
    Re: Basterebbero i formati aperti...
    C'e' XML per questo.
  • Anonimo scrive:
    Vogliono l'open standard?
    Inizino a rendere IE compatibile con HTML, XHTML e CSS ed eliminino quell'aborto di MS-HTML!Solo quando vedro' IE leggere correttamente una pagina allora mi convincero' che questa non e' solo una trovata pubblicitaria.Quanto all'e-government... la sola parola mi fa ghiacciare il sangue nelle vene.COD
  • Anonimo scrive:
    Re: ANCORA IL TRITAPALLE DI REDMOND
  • Alessandrox scrive:
    Re: ma office supporta i file di openoff
    - Scritto da: Anonimo
    Visto che il formato di openoffice è
    aperto e facilemente implementabile per
    microsoft, perchè non lo include come
    supporto standard nell'office ????? Non dico
    di cominciare ad usare quello, ma almeno
    supportare l'apertura di file sxw !
    potrebbe essere un buon punto di partenza no
    ?NO
  • Alessandrox scrive:
    Re: OpenSorice e OpenStandard
    - Scritto da: midori
    "un prodotto Open Source viene
    automaticamente identificato come Open
    Standard."E' sicuramente OPen, e' potenzialmente Standard. L' affermazione e' capziosa e sostanzialmente induce ad una conclusione scorretta: una cosa e' essere OPen un' altra e' essere standard.Va da se che uno standard che si rispetti debba essere OPEN ma non necessariamente OPen=Standard ... come minimo deve passare per un processo di standardizzazione.
  • Anonimo scrive:
    dura vendere quando...
    ....il tuo cliente è già in possesso di un prodotto uguale a quello che gli vuoi vendere tu.... quante balle bisogna raccontargli!peccato che in pochi si rendano conto di essere già *proprietari* del software libero....il software libero è patrimonio di tutti !!! usiamolo!
  • Anonimo scrive:
    Alien tornatene su CAmerda
  • Anonimo scrive:
    Re: OpenSorice e OpenStandard
    bravoooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
  • midori scrive:
    OpenSorice e OpenStandard
    "un prodotto Open Source viene automaticamente identificato come Open Standard."E vorrei vedere se non e' cosi': a parte il fatto che la maggior parte del software a codice aperto è sotto licenza GPL (= non si possono usare cose coperte da brevetto), se di un software se ne hanno i sorgenti e' in ogni caso possibile:- risalire facilmente al formato dei dati- ricompilare il codice per una nuova piattaforma (che so Windows 2013) senza dover apportare molte modifiche: in questo modo si ha accesso ai dati senza riscrivere una beata mazza.Se del software ne hai solo il compilato, ti attachi al tram e tiri molto forte...La verita' e' che Microsoft è l'unica azienda al modo che riesce a fare soldi ESCLUSIVAMENTE COL SOFTWARE, e ne fa a bizeffe.Le altre softwarehouse sono o microscopiche oppure si reggono esclusivamente sulla vedita di servizi legati al loro software.Adesso costoro stanno facendo 2 + 2 e stanno decidendo in moltissimi di aprire il codie: tanto gli faceva guadagnare 4 soldi!In tal modo il loror software si diffonde più di prima, fanno bella figura perche' danno i sorgenti, continuano a guadagnare come prima, o anche di piu', fornendo supporto sul loro software!Adesso non so quale tra i due sia il modello migliore; tuttavia nel caso i "risultati" di ciascun modello costassero in maniera uguale, preferirei avere quella col sorgente!
  • Anonimo scrive:
    ma office supporta i file di openoffice?
    Visto che il formato di openoffice è aperto e facilemente implementabile per microsoft, perchè non lo include come supporto standard nell'office ????? Non dico di cominciare ad usare quello, ma almeno supportare l'apertura di file sxw !potrebbe essere un buon punto di partenza no ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Cortiana ,non credergli !
    - Scritto da: Anonimo
    ricordo che al linux meeting a roma di 2
    anni il rappresentante della MS disse che
    avrebbero aperto il formato dei nuovi file
    di office 2003 , che usano per XML per
    memorizzare i dati .. l'hanno aperto , ma
    poi ci hanno messo sopra i brevetti !!
    www.linuxworld.com/story/40020.htm

    di modo da poter denunciare eventuali
    programmi di terze parti che creassero
    applicazioni di quel tipo ...
    c'era anche folena ,dei DS , a quel meetingSembra che ti rivolgi a tuo figlio, guarda che Cortiana è grande e vaccinato.Io aggiungerei: "mi raccomando Fiorello sotto mettiti la maglia della salute e se ti offrono delle caramelle non accettarle"
    • Anonimo scrive:
      Re: Cortiana ,non credergli !
      - Scritto da: Anonimo
      Sembra che ti rivolgi a tuo figlio, guarda
      che Cortiana è grande e vaccinato.
      Io aggiungerei: "mi raccomando Fiorello
      sotto mettiti la maglia della salute e se ti
      offrono delle caramelle non accettarle"No no, accettale le caramelle. Se sono drogate bene vedrai che viaggio!
      • Anonimo scrive:
        Re: Cortiana ,non credergli !
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo


        Sembra che ti rivolgi a tuo figlio,
        guarda

        che Cortiana è grande e
        vaccinato.

        Io aggiungerei: "mi raccomando Fiorello

        sotto mettiti la maglia della salute e
        se ti

        offrono delle caramelle non accettarle"

        No no, accettale le caramelle. Se sono
        drogate bene vedrai che viaggio!http://www.erowid.orghttp://www.lycaeum.orghttp://www.azarius.compresi dahttp://punto-informatico.it/p.asp?i=47464
  • Anonimo scrive:
    Basterebbero i formati aperti...
    Se Office è closed, chissenefrega. Se non mi piace non lo compro, se so che ci sono altri programmi che gestiscono alla perfezione i file .docIl punto è tutto lì. Se la Microsoft è tanto sicura che il suo Office sia migliore, basta aprire i formati, se poi il loro prodotto è veramente buono la gente continuerà a comprarlo perchè vale, non perchè sei obbligato dagli standard "de-facto", che standard poi non sono...
  • Anonimo scrive:
    non capisco
    non capisco cosa rende felice Cortiana....e' ovvio che come al solito M$ tenti di mettere lo zampino in tutto, e questa loro lettera fa capire come abbiano avuto paura.eppoi, sta CAZZATA degli open standard e' una delle ultime strategie della microsoft per mettersi in buona luce...
  • Anonimo scrive:
    Nun te fà solà
    A Cortià, ò vedi che à lettera è 'na sola! Je volemo risponne come se merita?
  • Anonimo scrive:
    Re: Tante belle parole...
  • Anonimo scrive:
    Il lupo perde il pelo ma non il vizio
    Vorrei ricordare a tutti che stiamo parlando di m$, il più grande ostacolo, assassino e terrorista del mondo informatico.Quindi evitiamo di pensare che ci siano possibilità di redenzione, redmond hai rotto è ora che subisci.
  • Anonimo scrive:
    Ma chi l'ha scritta 'sta lettera?
    A vedere quello che ha fatto Microsoft fin'ora, quello che fa ancora adesso (e le dichiarazioni che rilascia il buon vecchio Bill ) e quello che invece c'è scritto in questa lettera ... verrebbe da pensare ad uno scherzo ben riuscito.Ma sul serio la Microsoft ha il coraggio di fare certe affermazioni su standard e interoperabilità?E magari pensano anche che qualcuno ci caschi.:DHuumm, probabilmente ci cascheranno in tanti, com'era quella frase ... "Chi non conosce la storia è destinato a ripeterne gli errori".Con Microsoft è sempre la stessa storia, ma sembra che ancora nessuno la conosca. :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Tante belle parole...
  • Anonimo scrive:
    Tante belle parole...
    ... e solo quelloParlano di interoperabilita', di diritti dell'utente e di standard, facendoci quasi credere che loro seguono questa politica di sviluppo.Microsoft sa solo "inquinare" gli altri standard e poi farli suoi... open source non vuol dire open standard... forse non sempre e' vero, ma sicuramente se qualcuno fa il furbo lo si vede!IMHO la mossa disperata di un azienda che ha paura ed ora vuole farci credere di aver sempre lavorato nell'interesse dell'utente, della privacy (i servizi .NET ne sono un esempio) e della compatibilita' (ma se non sono compatibili nemmeno i documenti di Word di diverse versioni?)!Ma se proprio la settimana scorsa quelli della BSA (leggesi Microsoft) ha dichiarato di voler "entrare" nelle scuole per frenare lo sviluppo dell'open source!Linux si avvicina e fa sempre piu' paura!
  • Anonimo scrive:
    ANCORA IL TRITAPALLE DI REDMOND
  • Anonimo scrive:
    Cortiana ,non credergli !
    ricordo che al linux meeting a roma di 2 anni il rappresentante della MS disse che avrebbero aperto il formato dei nuovi file di office 2003 , che usano per XML per memorizzare i dati .. l'hanno aperto , ma poi ci hanno messo sopra i brevetti !!www.linuxworld.com/story/40020.htmdi modo da poter denunciare eventuali programmi di terze parti che creassero applicazioni di quel tipo ...c'era anche folena ,dei DS , a quel meeting
  • Anonimo scrive:
    il c.d. principio di neutralità
    implica che dopo un decenniodi acquisti delle PA in regimedi monopolio, senza nessuna concorrenza e con dinamicheclientelari, ora, per un decennio,la PA investa in tecnologietrasparenti e aperte, dandofinalmente più lavoro a noie meno ai produttori di cd made in Seattle.
Chiudi i commenti